Cerca nel blog

2009/12/20

Antibufala: aggressione a Berlusconi, internettardi gridano al falso. Accuse di messinscena alimentate dai media tradizionali

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2009/12/29.

Sì, lo so che ho detto che non me ne sarei occupato perché la cosa era troppo patetica per darle notorietà, ma me l'avete chiesto in troppi, ormai la notizia è stata alimentata dal Corriere e da altre testate (complimenti), e probabilmente martedì sarò ospite di un programma televisivo nazionale italiano per parlare della complottomania proprio sulla base di questo e altri episodi recenti.

Per cui mi arrendo, mi turo di nuovo il naso e affronto l'indagine antibufala sulle accuse di messinscena intorno all'aggressione di domenica scorsa a Berlusconi.

Sia chiaro che faccio quest'indagine con estrema riluttanza, perché so che comunque parlarne – anche per sbufalarla – regala dignità a una storiella che proprio non ne ha e che un giornalismo responsabile dovrebbe semplicemente ignorare invece di gonfiarla pur di vendere qualche copia o spot in più. O se proprio ne vuole parlare, dovrebbe fare lo sforzo di accompagnarla con una documentata e dettagliata smentita delle accuse. Invece no. Troppa fatica, vero?

Questa è per ora una bozza d'indagine: chiedo il vostro aiuto per completarla rapidamente, anche perché non riesco a stare a lungo con il naso turato. Se proprio volete che io nuoti nella melma del complottismo, almeno nuotate un po' anche voi con me. Comincio a buttar giù un canovaccio e intanto vi chiedo di rispondere al sondaggio in alto a destra in questo blog, per capire (almeno informalmente) chi ha contribuito maggiormente alla diffusione di queste tesi demenziali.

Nota (2009/12/20 10:00): ho riavviato il sondaggio perché mi sono accorto che nella prima versione non c'era modo di distinguere fra siti Internet delle testate giornalistiche tradizionali e Internet in generale. L'intento del sondaggio è capire quanto la notizia delle tesi di complotto sia stata alimentata dai media tradizionali e dalle loro propaggini in Rete. Nella prima versione, comunque, su 162 partecipanti il 66% aveva risposto "Da Internet / Facebook / Youtube / mail", l'11% "Da radio, giornali o TV" e il 22% "Da questo blog".

Vediamo quali sono per esempio le accuse del video citato dal Corriere. A proposito: il Corriere linka una versione del video che sta sui propri server (così ci mette la propria pubblicità) anziché l'originale. Sulla base della descrizione fatta nell'articolo, riuscite a trovare il video originale? È forse questo, che mi risulta essere il più gettonato, con oltre 439.000 visualizzazioni? E questa è la seconda parte?

È importante trovare l'originale anche perché il Corriere ne mostra solo tre minuti e 20 secondi, ma dice che è lungo "circa otto minuti" ed è "diviso in due parti". Bella mossa, così il lettore non può fare confronti con il video intero e farsi una propria idea sulla base dei fatti completi anziché dei tagli operati dai media.

Comincio comunque ad esaminare le asserzioni presenti nella versione tagliata del Corriere.


Nessuna fuoriuscita immediata di sangue


"Osservate il volto del presidente del consiglio: presenta un profondo taglio subito sotto l'occhio sinistro" dice la didascalia. Il video mostra poi l'immagine qui accanto.

"Ma andiamo a rivedere il momento esatto in cui viene colpito al volto.. Notato nulla di strano?" continua il video, mostrano una ripresa dell'impatto. "Non si nota alcuna lesione dopo che la statuetta [sic] ha colpito il volto del premier, eppure un taglio così profondo si sarebbe visto subito dopo l'impatto perché il sangue fuoriesce immediatamente, invece non si vede nulla.."

Forse l'autore dei video ha visto troppi film horror, perché nella realtà, almeno nella mia esperienza personale di collisioni con corpi laceranti e contundenti, il sangue non schizza fuori subito a fontanella in caso di taglio che non interessi un vaso sanguigno primario: ci mette qualche secondo a fuoriuscire. I medici che leggono potranno dire la loro su questa considerazione. Come termine di paragone si potrebbe trovare qualche video di infortunio sportivo, per esempio calcistico.


Il "fazzoletto scuro"


"Altro strano particolare" prosegue il video "cos'è quella sorta di fazzoletto scuro che viene immediatamente messo davanti al volto di Berlusconi?". E prosegue: "Risulta strano che in meno di un secondo abbia avuto subito disponibile qualcosa da mettere davanti alla faccia.. Sembra quasi che fosse stato pronto a compiere quell'azione.." . E ancora: "Ha poi mantenuto il volto coperto per tutto il tempo, finché non è stato portato in macchina.. Successivamente rimane qualche minuto nella macchina finché non esce per farsi vedere dalla gente e dalle telecamere".

Secondo quanto presentato da questo spezzone di Annozero si tratta di un sacchetto di plastica contenente dei documenti datigli in mano pochi istanti prima da un fan: nel video si vede chiaramente la sequenza di gesti che lascia il sacchetto nella mano sinistra di Berlusconi, che è quella che subito dopo il Presidente del Consiglio si porterà istintivamente al viso (qualcuno ha modo di catturare e mandarmi lo streaming dello spezzone per i miei archivi?). Repubblica ne ha un'immagine più nitida in questa fotogalleria:


La pausa prima di allontanarsi


"Come avete visto il premier ha perso parecchio tempo prima di andarsene cosa che, a livello di sucurezza [sic], è totalmente sbagliata perché l'aggressione iniziale poteva anche essere un diversivo per qualcosa di più grosso.. Pensate che se fosse successa la stessa cosa al presidente Obama l'avrebbero lasciato lì a cincischiare per diversi minuti? Assolutamente no! L'avrebbero portato via da quel luogo il più velocemente possibile.. Strano!".

Certo, la sosta è assolutamente criticabile. Ma concludere con quello "strano" significa insinuare che non ci sia stata una fuga precipitosa verso l'ospedale perché tanto la regia occulta sapeva che non ci sarebbe stato un seguito all'aggressione. Mi ricorda tanto le accuse a Bush che se ne rimase impietrito nella scuola elementare la mattina dell'11 settembre. È facile costruire una tesi di complotto prendendo i pezzetti che servono, togliendoli dal loro contesto, e scartando tutto il resto. Dimenticando, per esempio, che la folla era assiepata davanti all'auto, che quindi non poteva partire, e che l'auto blindata era il luogo più sicuro dove collocare il ferito.

Il video si conclude (almeno nella versione tagliata del Corriere) con la solita ipocrita tiritera già vista in tanti altri complottismi, il classico "ma io sto solo facendo domande, mica accuso": "Con questo video non intendo accusare nessuno di niente.. voglio solo far notare che ci sono alcuni particolari strani e che la questione secondo me non è del tutto chiara". Il video finisce qui. E parte un altro spot del Corriere.


L'applicatore di sangue finto


Il video scelto dal Corriere non include un'altra asserzione che va per la maggiore nelle accuse dei berluscomplottisti e che invece è presente per esempio in questo video a 2 minuti circa dall'inizio: "Ecco una foto scattata in auto molto sospetta" dice il video "cosa tiene in mano forse un aggeggio che lancia sangue finto?... Notare il sangue sembrerebbe proprio che qualcosa glielo abbia appena schizzato in faccia".

Eh già, perché il modo migliore per applicare del sangue finto sarebbe spararlo in faccia. Anziché usare, per esempio, un tampone. Siamo veramente oltre il ridicolo.

Giusto per chiudere la questione, riusciamo a identificare l'oggetto? Telefonino, torcia, walkie talkie, altro? Ecco una foto alla migliore risoluzione che ho trovato finora: potete ingrandirla cliccandovi sopra.

I commenti qui sotto suggeriscono che l'oggetto sia una torcia, specificamente una Luxeon Nu-Flare Rebel ad alta potenza, consigliata per applicazioni di polizia, come quella mostrata qui e segnalata da questa pagina di Facebook:

È in vendita su Amazon, che ne mostra questa foto, in cui la somiglianza della parte posteriore all'oggetto visibile nella mano della persona nell'auto blindata è davvero notevole:


Le altre accuse


Ci sono anche altre asserzioni che girano in Rete, come la presunta stranezza della camicia di Berlusconi priva di tracce di sangue o il cambio d'inquadratura di una telecamera proprio al momento dell'attacco o la corsa al San Raffaele anziché a un ospedale più vicino, ma per ora la nausea ha il sopravvento e mi fermo qui.

La cosa che più mi schifa, in tutto questo pasticcio, è che i media tradizionali e i politici stanno accusando Internet di essere la cloaca dove si coagulano l'odio e la stupidità paranoica. Ma sono loro che regalano pubblicità a quella cloaca, invece di tirare lo sciacquone e occuparsi di cose più serie.


Il sondaggio


Ecco i risultati del sondaggio informale e per nulla scientifico: alla domanda "Da dove hai saputo inizialmente delle tesi di messinscena sull'aggressione a Berlusconi?", 2434 lettori hanno risposto come segue:
  • Da Facebook: 788 (32%)
  • Da Youtube: 278 (11%)
  • Da mail di amici o conoscenti: 164 (6%)
  • Da forum di Internet o altra fonte Internet non legata a testate tradizionali: 568 (23%)
  • Da radio, giornali o TV: 319 (13%)
  • Da siti Internet di testate tradizionali (Corriere, Repubblica, ecc.): 317 (13%)

Credo sia significativo che il 26% dei lettori (uno su quattro) abbia saputo delle tesi complottiste dai media tradizionali o da testate online dei media tradizionali. Il contributo di questi media alla diffusione di queste scemenze non è preponderante, ma mi sembra comunque importante.

1.048 commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   201 – 400 di 1048   Nuovi›   Più recenti»
Yari Davoglio | Cronache dal '900 ha detto...

Paolo,

[OT]
l'altro giorno un beeeeep ha abbandonato un micio di 5 mesi sul marciapiede, fuori da un ufficio dove stavo facendo un servizio. L'ho portato a casa, è sano "come un pesce" e l'abbiamo chiamato Speck :P

[/OT]

(Scusami, era giusto per scrivere qualcosa di sensato, dato che nell'ultima mezz'ora non c'era nulla di tale fattezza ;))

Vis et honor ;)

Pax ha detto...

@Tutti

La verita' e' che quello non e' Berlusconi ma un suo clone geneticamente modificato per sanguinare poco.

E' cosi' semplice... no?

Who's Morena? ha detto...

La premessa è che il mio commento è oltremodo politicamente scorretto.
Il commento è il seguente:
Trovo avvilente che il voto di uno come sarib valga come il mio.

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

Trovo avvilente che il voto di uno come sarib valga come il mio.

io lo trovo pericoloso..

Van Fanel ha detto...

Da dove hai saputo inizialmente delle tesi di messinscena sull'aggressione a Berlusconi?

Da questo stesso post, Paolo!!!!

Vittorio ha detto...

sedicenti chirurghi-trolls che si spacciano per esperti del settore e pretendono credibilità, salvo poi sminuire quella altrui quando a parlare sono persone che si presentano con titoli ed esperienze equivalenti o superiori
Chissà perchè, nel momento nel quale i complottisti sono a corto di argomenti, partono gli insulti...
Io non ho problemi a far vedere il mio diploma di tecnico di radiologia, mentre vorrei vedere l'esperto di montaggi che referenze che ha...

Salvo Di Grazia ha detto...

QUESTA è l'ignoranza.

Quoto.

Anonimo ha detto...

Va bene va, dico la mia, non mi soffermerò sulle questioni complottisti vs non-complottisti perchè mi ricordano tanto quelle baruffe infantili su chi ce l'aveva più grosso e chi più piccolo, certo mi dispiace essere tacciato per complottista solo perché, ringraziando il cielo, sono dotato di un po' di senso critico, ma passiamo oltre. Vi siete impegnati così tanto a trovare il modo per camuffare questo mezzo litro di sangue (neanche fosse aria) che avete tralasciato un fattore significativo: L'arma del delitto. Non sono un detective, ma è noto che la maggior parte dei delitti viene risolto attraverso questo elemento altamente probatorio, non per niente, a Garlasco, Cogne e Perugia (che dio ce ne scampi) hanno avuto dei problemini in merito. Insomma questa famosa riproduzione in miniatura del duomo dov'è finita? Qualcuno l'ha vista? E' in possesso degli inquirenti? In definitiva, esiste davvero? Perché io l'ho cercata in lungo e in largo ma proprio non la trovo. Strano no? Visto che per la minima stronzata ci vengono mostrate delle macro dettagliatissime e per un attentato alla più alta carica dello stato non c'è traccia alcuna della solita foto di rito. Oh, non sarà mica come l'agenda rossa di Paolo Borsellino? Un momento, un momento, ma per voi è un complotto anche quella?
Scusate ma il mio unico neurone a volte mi suggerisce ipotesi da spietato e sociopatico complottista, è fatto così.
PS: ho girato dei cortometraggi, il sangue scenico è un buon compromesso se si vuole dare un effetto realistico e preservare gli indumenti. Si applica in un attimo e l'effetto è garantito. Esistono anche pastiglie da mettere in bocca per romperle con i denti e simulare un'emorragia. Ve lo assicuro, potete farlo davanti a chiunque e in qualsiasi momento senza destare il minimo sospetto, le persone che avrete di fronte sbiancheranno. Io mi ci sono divertito più di una volta.
PPS: quando non avete elementi a sostegno di determinate argomentazioni evitate il linguaggio triviale nei confronti di chi non la pensa come voi, fate soltanto affiorare la vostra vera natura.

Paolo Attivissimo ha detto...

questa famosa riproduzione in miniatura del duomo dov'è finita? [...] Scusate ma il mio unico neurone a volte mi suggerisce ipotesi da spietato e sociopatico complottista, è fatto così.

Perdona la curiosità, ma se non si trovasse l'arma del delitto tutta la teoria della messinscena a te sembrerebbe plausibile? Col trucco applicato al volo, nessuno dei presenti e dei fotografi che s'accorge di nulla, Tartaglia che rischia il linciaggio, Berlusconi che si deve coprire la guancia col sacchetto esattamente nel modo giusto altrimenti la messinscena è sbufalata?

Ti pare plausibile rischiare in quel modo di essere scoperti?

Rodri ha detto...

Al sondaggio mancano le opzioni

- ero là in piazza e ho visto la scena
- sono stato io

Baron Beer ha detto...

La cosa buffa del sondaggio è che non è prevista l'opzione "Da una persona fatta di carne"!! A me l'ha detto un'amica, ad esempio. :D

ulivinico ha detto...

Quello che state cercando di fare qui è contrario ad una vera ricerca dela verità. Avete assunto che sia tutto vero, che esistano i complottisti e quindi ora cercate di mettere in sieme i pezzi per far tornare la vostra teoria. La scienza vorrebbe che si prendessero i fatti e si analizzassero!
La foto in cui c'è l'oggetto misterioso mostra SB con delle gocce di sangue sul viso. SB è entrato in auto con quel sacchetto (casualmente l'aveva, casualmente nero) spiaccicato in faccia. Il sangue se lo sarebbe quindi spiaccicato nel viso, invece la foto mostra un volto pulito e LE GOCCE IN RILIEVO!!!
Fine del mistero. Ecco perchè poi si è mostrato al pubblico, e invece di usare il fard nascosto nel fazzoletto come suo solito, ha mostrato il sangue e ha tenuto la bocca aperta per farsi vedere bene.
Ecco perchè le guardie del corpo, non hanno guardato molto.
Strano vero? Da uno della P2, con amici come Dell'Utri (9 anni in primo grado per mafia), e Schifani (facente parte di una giunta sciolta per infiltrazioni mafiose), che porta prostitute nei palazzi pubblici, ecc. ecc.
Chi se lo sarebbe aspettato? E dire che siamo a Natale e le recite ci stanno anche bene.
Datevi pace. E prendete la pillola rossa.

Gwilbor ha detto...

@Tonino ha commentato:

Vi siete impegnati così tanto a trovare il modo per camuffare questo mezzo litro di sangue (neanche fosse aria)

Sinceramente e senza polemica, non ho capito questa frase. Puoi spiegarti meglio?

che avete tralasciato un fattore significativo: L'arma del delitto. [...] Insomma questa famosa riproduzione in miniatura del duomo dov'è finita? Qualcuno l'ha vista? E' in possesso degli inquirenti? In definitiva, esiste davvero? Perché io l'ho cercata in lungo e in largo ma proprio non la trovo. Strano no?

No. Ci sono tante cose di cui ignoro la posizione, ma non per questo dubito della loro esistenza. Tonino, tu vuoi essere considerato una persona ragionevole, ma i testimoni oculari e le riprese video le hai ancora presente o no? Se qualcuno me lo avesse chiesto il giorno dopo (quando ancora non si parlava di messinscena) avrei detto che probabilmente il modellino è in mano agli inquirenti... ma anche se fosse andato disperso nella piazza, che differenza fa? Abbiamo il delitto filmato da più angolazioni! Certo, ora che tutto viene messo in discussione sarebbe interessante sapere dov'è effettivamente l'arma impropria, così almeno chiudiamo un dubbio e forse tu ed altri "sostenitori della montatura" vi sentite più tranquilli. Almeno spero, perché in passato chi su questo blog ha seguito le vicende di altre teorie sa che anche quando vengono trovate le prove le persone non cambiano idea.


Visto che per la minima stronzata ci vengono mostrate delle macro dettagliatissime e per un attentato alla più alta carica dello stato non c'è traccia alcuna della solita foto di rito.


Esistono foto di rito in caso di un aggressione ad un presidente? Quali sono? Ma ti rendi conto che parli per concetti vaghi, inventati per l'occasione?


Oh, non sarà mica come l'agenda rossa di Paolo Borsellino? Un momento, un momento, ma per voi è un complotto anche quella?
Scusate ma il mio unico neurone a volte mi suggerisce ipotesi da spietato e sociopatico complottista, è fatto così.


Tonino, te la canti e te la suoni, se vuoi risposte concrete cerca di non partire facendo la vittima.


PS: ho girato dei cortometraggi, il sangue scenico è un buon compromesso se si vuole dare un effetto realistico e preservare gli indumenti. Si applica in un attimo e l'effetto è garantito. Esistono anche pastiglie da mettere in bocca per romperle con i denti e simulare un'emorragia. Ve lo assicuro, potete farlo davanti a chiunque e in qualsiasi momento senza destare il minimo sospetto, le persone che avrete di fronte sbiancheranno. Io mi ci sono divertito più di una volta.

Ancora, continuiamo con la parola d'ordine "ragionevolezza": c'erano i fotografi che inquadravano quello che succedeva dentro la macchina, c'erano i testimoni oculari. Tutti omertosi, tutti bugiardi secondo te?


PPS: quando non avete elementi a sostegno di determinate argomentazioni evitate il linguaggio triviale nei confronti di chi non la pensa come voi, fate soltanto affiorare la vostra vera natura.


Peccato che gli elementi sono tutti da una parte: foto, testimonianze, video...

Paolo ha detto...

Ulvinico, se il problema è che il sangue non usciva quando si tamponava con il sacchetto, ma è uscito quando, una volta salito in macchina, i lsacchetto non c'era più, vuol dire che il sangue E' USCITO e proprio al momento giusto. Insomma non mi sembra così inspiegabile che se uno si tampona una ferita per un po' il sangue non esca, ma qualche goccia possa uscire dopo. Inoltre un sacchetto di plastica non è proprio un tessuto assorbente, o sbaglio? Probabile che qualche goccia sia rimasta.

Il sacchetto, oh mio dio, questo sacchetto pare una sacra sindone, l'aveva un fan e l'hanno passato a berlusconi, fine. Probabilmente qualcuno della scorta l'ha controllato PRIMA (perchè qui si dice che il sacchetto da un lato era troppo facile che fosse già lì, dall'altro era una possibile bomba, quindi decidetevi anche su questo).

Infine, come da buona norma, chi crede a ciò che vede, ovvero un oggetto contundente ha spaccato il viso al premier, non vedo cosa abbia da dimostrare. Chi crede che ci fosse un truccatore, una lastra di plexiglass, sangue finto, oggetti che cambiano forma in volo e un centinaio di osservatori compiacenti, deve fornire qualche PROVA più convincente...

Gwilbor ha detto...

Quello che state cercando di fare qui è contrario ad una vera ricerca dela verità. Avete assunto che sia tutto vero, che esistano i complottisti e quindi ora cercate di mettere in sieme i pezzi per far tornare la vostra teoria.

Quello che stiamo cercando di fare qui è di far notare che se una teoria contraddice i fatti, questa dovrebbe essere scartata. Si vuole dire che la scorta ha commesso degli errori? Benissimo, io sono d'accordo, secondo me ne ha commessi due (il mancato controllo della folla e la mancata fuga). Si vuole sostenere che il mezzo litro di sangue era troppo, che è una cifra gonfiata per propaganda? Boh, non lo so, forse sì e forse no, ma comunque è un'ipotesi ragionevole. Ma ignorare i video e dare dei bugiardi ai presenti, solamente perché in una foto compare un oggetto strano (che poi putacaso si scopre che è una lampadina tascabile)... eh no, se permetti dico la mia. Non solo, lo faccio anche con decisione, perché magari tutto questo tempo e queste energie potresti impiegarle per denunciare la bieca strumentalizzazione politica dei fatti che è palese, e invece ti metti a contare le gocce sul volto di berlusconi.

La scienza vorrebbe che si prendessero i fatti e si analizzassero!

Si, ma tutti i fatti, non quelli che fanno comodo. E analizzati alla luce di ogni ipotesi, non in relazione a quella che fa comodo.

La foto in cui c'è l'oggetto misterioso

...che misterioso non lo è più, grazie ad un utente di questo forum che non si è accontentato di gridare alla messinscena.

mostra SB con delle gocce di sangue sul viso. SB è entrato in auto con quel sacchetto (casualmente l'aveva,

Ommioddio, io adesso ho una felpa indosso, e ce l'ho casualmente! ...che vuol dire?

casualmente nero)

Ommioddio, la mia felpa è grigia!

Scusami l'ironia, ma è tanto strano per te che esistano i sacchettini neri?

spiaccicato in faccia. Il sangue se lo sarebbe quindi spiaccicato nel viso, invece la foto mostra un volto pulito e LE GOCCE IN RILIEVO!!!

Non hai mai notato, quando togli un tampone da una ferita, che le gocce tendono a riformarsi?

Fine del mistero. Ecco perchè poi si è mostrato al pubblico, e invece di usare il fard nascosto nel fazzoletto come suo solito, ha mostrato il sangue e ha tenuto la bocca aperta per farsi vedere bene.
Ecco perchè le guardie del corpo, non hanno guardato molto.


Tutto molto bello, ma questi non sono i fatti di cui parlavi all'inizio, solo tue personali interpretazioni, che non hanno uno straccio di prova.

Vinx ha detto...

ciao paolo, ti seguo sempre con stima ed attenzione critica. questa volta però la sbufalata mi sembra un po' deboluccia... sono sicuro che eventualmente si può fare di meglio.

testditaganaka ha detto...

Non sono un dottore ma ho prestato servizio come volontario in ambulanza e di tagli ne ho visti parecchi.
Benchè il viso sia una delle parti del corpo più irrorate di sangue, il sanguinamento di tagli anche consistenti è molto lento. Pensate che anche delle vene recise mostrano solo un modesto sanguinamento. Le pareti delle vene sono poco elastiche e tendono ad "afflosciarsi" su se stesse, provocando un lieve tamponamento naturale. Ben diverso sarebbe il discorso per un'arteria.

Replicante Cattivo ha detto...

@ Tonino
certo mi dispiace essere tacciato per complottista solo perché, ringraziando il cielo, sono dotato di un po' di senso critico, ma passiamo oltre.

Beh, il senso critico va innanzitutto rivolto a se stessi. Se molta gente dice di aver visto una certa cosa (guardando un video su internet), mentre tutti i presenti e tutte le altre persone che hanno indagato sul caso dicono di aver visto un'altra cosa e considerano la versione "ufficiale" molto più coerente delle altre, allora lo spirito critico dovrebbe far dire "e se mi sbagliassi io?".

Vi siete impegnati così tanto a trovare il modo per camuffare questo mezzo litro di sangue (neanche fosse aria)

Non ti viene in mente che il mezzo litro di sangue sia stato perso durante il viaggio in ospedale eh? No, per voi Berlusconi deve averlo perso tutto in piazza Duomo, per poi smettere di sanguinare una volta salito in macchina.

avete tralasciato un fattore significativo: L'arma del delitto. Non sono un detective, ma è noto che la maggior parte dei delitti viene risolto attraverso questo elemento altamente probatorio, non per niente, a Garlasco, Cogne e Perugia (che dio ce ne scampi) hanno avuto dei problemini in merito.

C'è una PICCOLISSIMA differenza: in quei casi scoprire l'arma del delitto aiuta a ricostruire la vicenda e quindi identificare il colpevole. Qui il colpevole è stato identificato fin da subito, essendo stato colto in flagranza di reato.
A che indagini può servire recuperare l'arma?
Se io tiro un sasso in faccia a un pubblico ufficiale (Berlusconi in quel momento lo era) e la cosa viene confermata da centinaia di testimoni, telecamere e io stesso mi dichiaro colpevole (Tartaglia è reo confesso) recuperare il sasso non serve più.


Insomma questa famosa riproduzione in miniatura del duomo dov'è finita? Qualcuno l'ha vista? E' in possesso degli inquirenti? In definitiva, esiste davvero?


E secondo te, un oggetto del genere, che comunque è una prova (anche se appunto è inutile alla fine dell'identificazione del colpevole) lo fanno vedere a te? Tu hai mai visto l'oggetto con cui la Franzoni ha ucciso il figlio? Il coltello di Erica De Nardo o di Amanda Knox?

Tanto siamo sempre lì: anche se alla fine del filmato avessero mostrato la statuina, sareste tutti lì a dire che non è la stessa, che è un falso, che è diversa da quella che si vede nel primo fotogramma (perchè sono talmente idioti da non aver pensato a comprarne due uguali)

Perché io l'ho cercata in lungo e in largo ma proprio non la trovo. Strano no?

Sei andato in piazza duomo? Sei andato a chiedere a chi sta tenendo le indagini?
Ah no, vero, le indagini si fanno su google, mangiando merendine e scambiandosi informazioni con msn...

(continua...)

Replicante Cattivo ha detto...

(...)
Visto che per la minima stronzata ci vengono mostrate delle macro dettagliatissime e per un attentato alla più alta carica dello stato non c'è traccia alcuna della solita foto di rito.

Secondo te, in quel momento, un fotografo era più impegnato a fotografare Berlusconi ferito o a cercare dei cocci per terra?
E poi hai detto giusto: per qualsiasi stronzata...le ferite al volto del presidente del consiglio non sono una stronzata da pubblicare sui giornali. E se permetti lui, che ha sempre lavorato sulla sua immagine, ha tutto il diritto di non mostrare certe foto.

Ma del resto se la gente è arrivata a chiedere le foto del cadavere di Micheal Jackson non c'è da stupirsi.

PS: ho girato dei cortometraggi, il sangue scenico è un buon compromesso se si vuole dare un effetto realistico e preservare gli indumenti.

Invece l'effetto è ancora più realistico se si tratta di sangue ero.

Si applica in un attimo e l'effetto è garantito. Esistono anche pastiglie da mettere in bocca per romperle con i denti e simulare un'emorragia. Ve lo assicuro, potete farlo davanti a chiunque e in qualsiasi momento senza destare il minimo sospetto, le persone che avrete di fronte sbiancheranno. Io mi ci sono divertito più di una volta.


Ok: fai la stessa cosa davanti a centinaia di persone con le telecamere puntate addosso.
Un qualsiasi altro regista di cortometraggiti sputtanerà in pieno. Un qualsiasi medico potrebbe notare l'irregolarità del tuo sanguinamento. Una persona con occhio attento, invece, rivedendo il filmato, vedrebbe il momento in cui applichi il trucchetto.

PPS: quando non avete elementi a sostegno di determinate argomentazioni evitate il linguaggio triviale nei confronti di chi non la pensa come voi, fate soltanto affiorare la vostra vera natura

Rileggi i commenti e guarda chi sono i primi ad insultare. E comunque le argomentazioni qui ci sono e sono solidissime.
Al contrario chi parla di messinscena non ha ancora spiegato come sarebbero andate le cose, come avrebbero fatto a sostituire un oggetto in volo, come avrebbero applicato il sangue finto, fanno 200 domande e rispondono con altre domande senza nemmeno leggere cosa gli è stata scritto.

Paolo ha detto...

Come in molte teorie complottiste purtroppo qui si ha a che fare con una fortissima ideologizzazione dell'accaduto. Come per l'11 Settembre l'ipotesi di autoattentato era sostenuta principalmente da chi vede nell'America il "male assoluto" del mondo, così qui stiamo a discutere con persone che ritengono Berlusconi il "male assoluto" dell'Italia, qualunque cosa si possa proporre di contrario alla loro tesi, o meglio alla loro ideologia, verrebbe scartata o rapidamente sostituita con altre accuse, per quanto contrarie al senso comune...

Emanuele Ciriachi ha detto...

@ info:
Se poi dobbiamo parlare di cose piu' pratiche, posso dire che personalmente mi sono rotto il setto nasale per ben 3 volte nell'arco della mia vita ed il sangue che ho potuto perdere sgorgante era inarrestabile sin da subito.

E dall'esame di questi 3 casi, chiaramente segue che TUTTI gli esseri umani DEVONO sanguinare immediatamente quando si rompono il naso?

Wewee, chirurgo ben noto da molto tempo su questo blog, ha spiegato la questione molto chiaramente: anche un incrinatura del setto nasale costituisce una "rottura", e non necessariamente sanguina, o non subito.

Un tratto comune a TUTTI i complottisti e' la loro conoscenza assolutamente parziale di un fenomeno, e il loro saltare a conclusione che escludano a priori spiegazioni che vanno al di la' delle loro conoscenze.

P.S.: cosa aspetta Paolo a bannare senzalegge? Anche se in effetti lasciare i suoi commenti e' utile ai nostri lettori per capire che persone sono i complottisti.

Grezzo ha detto...

Ma è ancora aperto sto flame? Certo che i complottisti ne hanno di bile da scaricare. Non c'è cosa più ridicola di un cercatore di verità che trova solo stupidaggini.

Vittorio ha detto...

@Grezzo
Non c'è cosa più ridicola di un cercatore di verità che trova solo stupidaggini.
Ti sei dimenticato un pezzettino fondamentale nella conclusione:
"Non c'è cosa più ridicola di un cercatore di verità che trova solo stupidaggini e credendoci le propaga per vere"

ulivinico ha detto...

Paolo: "Ulvinico, se il problema è che il sangue non usciva quando si tamponava con il sacchetto, ma è uscito quando, una volta salito in macchina,"

Così si fanno tornare anche i miracoli, gli ufo e quello che vuoi. Il sangue, nel tempo che è intercorso tra la possibile botta e quando è entrato in auto NON può non essere uscito. La prova è questa. Fine del mistero.
Da qui in avanti iniziate a non essere più onesti nell'analisi ma volete solo darvi ragione.
Ciao

Alfred Borden ha detto...

così qui stiamo a discutere con persone che ritengono Berlusconi il "male assoluto" dell'Italia, qualunque cosa si possa proporre di contrario alla loro tesi, o meglio alla loro ideologia, verrebbe scartata o rapidamente sostituita con altre accuse, per quanto contrarie al senso comune...

Be', non esattamente. Io considero Berlusconi e le persone delle quali si circonda un problema serio e grave per l'Italia, ma non per questo credo alla fesseria cosmica dell'autoaggressione. E non penso di essere il solo su questo blog nella stessa posizione. Purtroppo la stupidità non ha colore né appartenenza politica.

Vittorio ha detto...

ulivinico
facciamo una prova; fatti un taglio, poi osservalo: non esce sangue se non dopo un paio di secondi. Tamponalo, premendo abbastanza fortemente: il sangue si ferma. Smetti di tamponare: dopo i soliti 2-3 secondi il sangue torna ad uscire. Spiegato tutto. Già descritto e detto tra i 220 post precedenti. Se ti fa fatica leggere...

Paolo Attivissimo ha detto...

Emanuele,

P.S.: cosa aspetta Paolo a bannare senzalegge? Anche se in effetti lasciare i suoi commenti e' utile ai nostri lettori per capire che persone sono i complottisti.

Appunto :-)

Emanuele Ciriachi ha detto...

Ulvinico ma per piacere! Come fai a fare un'affermazione perentoria del genere avendo guardato un filmato sgranato su Internet?

Ripeto quanto detto sopra: un tratto comune a TUTTI i complottisti e' la loro conoscenza assolutamente parziale di un fenomeno, e il loro saltare a conclusione che escludano a priori spiegazioni che vanno al di la' delle loro conoscenze.

Ma non ti rendi conto quanto sei ridicolo a fare commenti del genere?

Unknown ha detto...

L'incidente è vero, ma è stato aggravato, per dare la possibilità a SB di un ritocchino al naso, alla dentiera e perchè no, un lifting in aggiunta ad una rilassante vacanza in spa.

Paolo ha detto...

ulvinico, visto che mi chiami in causa direttamente, ecco la mia "spiegazione", o interpretazione se vogliamo, della sequenza che non ti spieghi. Tu dici:

"La foto in cui c'è l'oggetto misterioso mostra SB con delle gocce di sangue sul viso. SB è entrato in auto con quel sacchetto (casualmente l'aveva, casualmente nero) spiaccicato in faccia. Il sangue se lo sarebbe quindi spiaccicato nel viso, invece la foto mostra un volto pulito e LE GOCCE IN RILIEVO!!!"

Mia ricostruzione: l'oggetto colpisce, si aprono degli squarci, non è detto che sanguini subito, cmq la reazione è di portare un qualcosa a lviso. Un sacchetto. Non l'ideale per tamponare, ci sono due possibilità: i lsangue potrebbe non essere ancora uscito, e quindi non c'è niente da tamponare, oppure il tamponamento non è esaustivo, non è facile auto tamponarsi il viso.
Quando sale in macchina toglie il sacchetto e l'uomo della scorta usa UNA TORCIA per vedere che è successo. C'è sangue sul viso, come mai? Forse ha cominciato a uscire adesso, forse ne usciva abbastanza nonostante il tamponamento, il viso è relativamente pulito: è pulito sotto l'occhio, ma intorno alla bocca il sangue è spiaccicato.

Trovi qualche buona spiegazione nelle mie parole? Ovvero, trovi che almeno una delle possibilità che ho indicato sia plausibile? O ritieni che siano tutte MENO plausibili del fatto che qualcuno ha usato un erogatore di sangue finto camuffato da torcia per sporcargli il viso di sangue?

Paolo ha detto...

@Alfred: perfettamente d'accordo, non fraintendermi, come si diceva a scuola, se A implica B non è detto che B implichi A. Non voglio dire che tutti quelli che ritengono Berlusconi un "problema" o un "pericolo" siano dei complottisti senza cervello, però è probabilmente vero che l'acredine e la "tigna" dei complottisti su questo caso abbiano anche una buona base ideologica, contro la quale i fatti difficilmente hanno la meglio.

Turz ha detto...

@Paolo Attivissimo (oggi mi accanisco su di te :-)):
Nella prima versione, comunque, su 162 partecipanti il 66% aveva risposto "Da Internet / Facebook / Youtube / mail", l'11% "Da radio, giornali o TV" e il 22% "Da questo blog".

Perché non c'è più l'opzione "Da questo blog"? Sarà che ho pochi amici complottisti e che sui giornali leggo altro, ma anch'io l'ho saputo da qui.

KURJAK2008 ha detto...

@Paolo
Ho guardato con attenzione la Nu-Flare Ultrabright da te segnalata e mi chiedo: ma è seriamente possibile che, in un momento di emergenza come quello che si stava vivendo a bordo dell'auto, l'uomo più vicino al Presidente tenesse in mano la torcia Nu-Flare Ultrabright, impugnata (scomodamente) al contrario? :)
Se doveva illuminare qualcosa, credo concorderai con me sul fatto che la torcia dovesse essere impugnata nel verso giusto ...
La caccia all'oggetto misterioso, perciò, è decisamente ancora aperta!

Camicius ha detto...

E non penso di essere il solo su questo blog nella stessa posizione.
l'appartenenza politica, o il pensiero che una persona sia inadeguata per il ruolo che occupa non può minare la ricostruzione dei FATTI.
Come un giudizio negativo sull'amministrazione Bush non cambia i fatti dell'11 settembre...

IndirizzoSconosciuto ha detto...

piuttosto, possibile che non esistano in rete foto di qualità maggiore da cui trarre le analisi? se le trovassimo sarebbe piu facile argomentare...nessuno ha idea di come trovarle?

testditaganaka ha detto...

@KURJAK2008 Tu cosa avresti usato per controllare bene le lesioni in un auto buia?

rasoio di occam: E' più probabile che avesse in mano un "spruzzasangue" o è più probabile che avesse una torcia per controllare le lesioni sul viso che, nel tranbusto e nell'oscorutità, non potevano essere controllate bene?

Paolo ha detto...

@KURJAK2008

Giusta osservazione, magari era così perchè la stava accendendo, visto che il bottone sta proprio da quella parte, nei video difficimente si capirebbe. Continuiamo la ricerca...

Unknown ha detto...

@KUR JAK20008
Dalla foto si può dire che non la sta puntando sul viso, anzi, A me da l'impressione che la stia o rimettendo in tasca o l'ha appena estratta, quindi è possibile che non l'abbia impugnata correttamente. C'è un video?

Vittorio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
toto ha detto...

scusate, ma esiste un verso giusto per impugnare una torcia?

io al lavoro spesso uso mini mag-lite ovvero torce molto luminose e a volte le impugno con la luce rivolta verso il basso e altre verso l'alto.

non capisco tanto bene questa obiezione...

Paolo Attivissimo ha detto...

Perché non c'è più l'opzione "Da questo blog"? Sarà che ho pochi amici complottisti e che sui giornali leggo altro, ma anch'io l'ho saputo da qui.

Errore mio. Questo blog si può includere nell'opzione "Da forum di Internet o altra fonte...".


tenesse in mano la torcia Nu-Flare Ultrabright, impugnata (scomodamente) al contrario? :)

Se ha finito di usarla ma la tiene a portata in caso di necessità, perché no? E' certamente meno assurdo che pensare che sia uno sparasangue.

Comunque sottolineo che non è sicuro che quella sia una torcia: è solo una congettura plausibile.

KURJAK2008 ha detto...

@FRANCESCO
Veramente, se esamini bene le dimensioni della Nu-Flare Ultrabright Compact e le confronti con quelle della mano dell'uomo vicino al Presidente, la "lampada" della torcia dovrebbe risultare inserita, addirittura, nella manica della camicia dello stesso uomo ... cos'era quest'ultimo, un prestigiatore al lavoro? :)

Paolo ha detto...

Camicius io tendenzialmente sono d'accordo con te, ma è in questi post che ho letto cose come "dal premier possiamo aspettarci di tutto quindi anche questo", è una frase che potrei dire al bar, ma non mentre sto propugnando a forza un'ipotesi di autoattentato. Diciamo che l'aspetto ideologico/politico non può "modificare" i fatti, ma può forse modificare "l'interpretazione" dei fatti?

Alfred Borden ha detto...

@Camicius

Siamo d'accordo.

@Paolo

Chiaro, era solo per puntualizzare. ;)

Comunque ho notato che questa storia sta facendo presa in maniera quasi preoccupante. Più di una persona che conosco comincia a dubitare che l'incidente sia davvero avvenuto, e sto parlando di tipi equilibrati, lontani mille miglia da complottismi e bufale varie.

Per la torcia, può essere che la stesse impugnando come fanno gli agenti nei film.

Illy ha detto...

Secondo me la torcia in questione e' questo modello : http://tinyul.com/ydl3wgs
La distanza tra la piccola ghiera e la scanalatura e' piu' vicina rispetto a quella indicata nel post e molto piu' simile a quella della foto.

Paolo Attivissimo ha detto...

El,

grazie, è un'altra possibilità interessante.

Vittorio ha detto...

Intanto la torcia la vedo piccolina, non così grande da stare nella manica. Inoltre riguardando bene la foto mi sembra proprio che da come la tiene o si appresti a usarla, o l'abbia appena usata.

Paolo Attivissimo ha detto...

Kurjak,


, la "lampada" della torcia dovrebbe risultare inserita, addirittura, nella manica della camicia

premesso che qui nessuno afferma con certezza che quella sia una torcia, che ne diresti di dimostrare la tua tesi con un grafico?

Paolo ha detto...

@Kurajak2008:

no guarda, mi sa che ti sbagli, ho provato a sovrapporre in scala l'immagine della torcia a quella della foto, e la torcia è veramente piccola, resta agevolmente nella mano del tizio, non arriva neppure al polso.

mogio ha detto...

@KURJAK2008

Se doveva illuminare qualcosa, credo concorderai con me sul fatto che la torcia dovesse essere impugnata nel verso giusto ...

È impugnata nel verso giusto; quelle torcie vanno impugnate così, con il pollice sopra l'interruttore e la mano chiusa vedi foto

Illy ha detto...

@ Paolo Attivissimo : di nulla. A parte il fatto che ho sbagliato a scrivere tinyurl .... ma la torcia da me linkata e' anche piu' piccola di quella indicata in origine, quindi' e' plausibile che stia completamente nel palmo della mano.

KURJAK2008 ha detto...

@ Paolo
in attesa che qualcuno trovi la foto di uno "spruzzasangue" da comparare con l'oggetto misterioso, che ne dici di concentrarsi nello smontare, se possibile, quanto affermato da questo esperto di chirurgia maxillo facciale?
http://aceontheriver.splinder.com/post/21898033/Frattura%20dei%20denti%20di%20Berlusco

testditaganaka ha detto...

@KURJAK2008
"Veramente, se esamini bene le dimensioni della Nu-Flare Ultrabright Compact e le confronti con quelle della mano dell'uomo vicino al Presidente, la "lampada" della torcia dovrebbe risultare inserita, addirittura, nella manica della camicia dello stesso uomo"

Non siamo sicuri che il modello sia quello proposto sul sito di amazon, ma se lo fosse, le dimensioni riportate dal sito sono: Product Dimensions: 4.4 x 1.1 x 1.1 inches ; 1 pounds

4.4 pollici sono circa 11 centimetri. Ho un righello qui in uffico, e se provo a tenerlo in mano imitando quello che si vede nella foto, gli 11 cm non riescono a coprirmi tutto il palmo, quindi si..se l'oggetto che la guardia in mano fosse la torcia citata, sarebbe a mio avviso perfettamente compatibile con le dimensioni. Per arrivare alla manica la torcia dovrebbe essere di almeno 18 cm

Illy ha detto...

Ecco il link al modello di colore grigio (giusto per evitare "eh ma e' nera") : http://tinyurl.com/yfmqvmt

Camicius ha detto...

Diciamo che l'aspetto ideologico/politico non può "modificare" i fatti, ma può forse modificare "l'interpretazione" dei fatti?

Mah, il fatto qua è che una persona in cura psichiatrica ha tirato un souvenir del duomo di Milano in faccia al presidente del consiglio.
Possiamo discutere sulle motivazioni, se il clima politico può avere influito, ma accusare il PdC di un auto-attentato è modificare i fatti, non l'interpretazione...

Paolo ha detto...

http://img692.imageshack.us/img692/7919/screenshot20091217at135.jpg

la mia supposizione

KURJAK2008 ha detto...

@motogio
infatti, quella dell'uomo vicino al Presidente è l'impugnatura giusta per illuminare ... i peli del suo braccio, sotto la camicia :) in effetti si tratta di 1 indagine interessante in 1 momento di emergenza come quello. ah ... ma forse non c'era nessuna emergenza in quel momento :)

baro ha detto...

il video fatto vedere dal Corriere era piuttosto ridicolo; ce ne sono altri molto più credibili (se così si può dire)

KURJAK2008 ha detto...

@El
Bravo! questa torcia nana mi sembra abbia proprio le dimensioni giuste!
Un mistero di meno! :)

Paolo ha detto...

@EL

anche a me sembra quella, questo il confronto dimensionale:

http://img64.imageshack.us/img64/7919/screenshot20091217at135.jpg

è una cosa fatta a spanne, ma torna più dell'altra.

KURJAK2008 ha detto...

ed ora ... compriamoci tutti la torcetta incriminata, così come accaduto col souvenir del Duomo che sarebbe stato lanciato! :)

Unknown ha detto...

Guardando le immagini l'arcata superiore non so, ma l'arcata inferiore a me non sembra a posto.

Pretendiamo la panoramica dentaria (o dentale?) di Silvio! Chiediamo a Emilio, lui sicuramente ce l'ha!

testditaganaka ha detto...

@EL U got it! Secondo me è quella!

Vittorio ha detto...

@KURJAK2008
Ho letto attentamente il link che hai riportato. Non sono uno specialista dentale, non è il mio ramo, ma da paramedico permettimi un paio di osservazioni.
1. Intanto dice di essere un dentista, docente di endodonzia ma non porta alcun riferimento a ciò, ne dice il suo nome (puoi dirlo anche di me, ma almeno il nome io ce l'ho messo). Poi scrive:
mi risulta che Silvio Berlusconi abbia una corona o un elemento incapsulato a livello dell'incisivo laterale.
"Corona" e "elemento incapsulato" sono la stessa cosa: e quindi un "docente di endodonzia" dice o uno o l'altro quando sono la stessa cosa?
Poi ancora parla di "foto d'archivio": bene, ce la mostri. Se no io posso dire che Berlusconi ha la dentiera a mollo nel bicchiere ogni sera.
Infine se avesse ascoltato attentamente i telegiornali saprebbe che quell'intervento che ha subito dal dentista è preparatorio al prossimo intervento dove verrà fatta la vera e propria cura (fonte: TG5 minuti delle 17.00 di giovedì scorso, basta recuperare la registrazione)

Replicante Cattivo ha detto...

Riguardo alla torcia, io propongo qualche altra ipotesi.
E' vero, probabilmente la tiene al contrario.

A voi non capita mai di prendere per sbaglio il telecomando al contrario e puntarlo alla tv dal lato sbagliato? Un secondo dopo voi lo girate dal lato giusto, ma se in quel momento uno vi scatta una foto, si ottiene lo stesso effetto di quella foto in cui Bush guarda in un binocolo con i vetri tappati e sembra non accorgersene.

D'altra parte c'è anche da notare una cosa: quando voi impugnate una torcia, normalmente la tenete in modo che lampadina stia dalla parte del pollice. Ora, provate a fingere di dover illuminare una persona tra la folla tenendola in quel modo e sollvando il braccio: non ci riuscite, se non contorcendovi in modo innaturale.
Un poliziotto o addetto alla sicurezza, invece, impugna le torce al contrario (la lampadina dalla parte del mignolo): infatti questa impugnatura permette di iluminare punti molto distanti, sollevando il braccio. L'esempio più classico è quello del bodyguard che usa la torcia per illuminare un settore del pubblico particolarmente movimentato (per indicarlo a un collega o semplicemente per avvisare la gente) e se questo è particolarmente lontano, deve alzare il braccio. L'impugnatura al contrario è l'unica che permette questo gesto.

Siccome per lavoro questa gente non deve separarsi dagli strumenti del mestiere, può darsi che questo signore tenesse in mano la torcia come farebbe normalmente e che NON volesse illuminare Berlusconi, anche perchè probabilmente quelle torce hanno una potenza che non conviene sparare in piena faccia da pochi centimetri.

Illy ha detto...

Francesco,Paolo : perfetto! Quindi abbiamo una cosa che si impugna come una torcia, che e' uguale ad una torcia in commercio, che e' visibile in un momento dove serve una torcia, quindi e' .... una torcia convertita a sparasangue! :-D

KURJAK2008 ha detto...

@ Vittorio
Io non sono neanche un paramedico.
Quindi, mi taccio ed attendo i commenti di un esperto di chirurgia maxillo facciale, che tenga conto anche delle tue osservazioni.
Intanto, qualcuno conosce un esperto di scorte che ci possa spiegare la segnalazione del bodyguard a destra in questo video?
http://latrazzerapolitica.blogspot.com/2009/12/lattentato-berlusconi.html

Vittorio ha detto...

@KURJAK2008
Intanto dal tuo filmato si vede bene il famoso sacchetto che resta nella mano sinistra di SB. Per quanto riguarda il segno (alza un braccio, non fa nessun movimento tipo tirare) può voler dire tutto e nulla. Sospettare di quel movimento è un pò come dire che Jack Ruby fu fatto entrare nel garage a Dallas dai poliziotti per poter uccidere Oswald.

Grezzo ha detto...

Kurjak, mi spieghi come si fa a scambiare un gesto per tenere a bada la folla che si assiepa lì e che vuole a tutti i costi avvicinarsi al presidente come un gesto per tirare qualcosa? Ma poi fatto davanti a tutti? Torniamo sempre al solito tran tran, il complotto degli imbecilli, dove si fa tutto alla luce del sole e in maniera plateale. Occupatevi di cose vere, come la politica di berlusconi, non di scemenze senza senso nè capo nè coda.

mattia ha detto...

http://img64.imageshack.us/img64/7919/screenshot20091217at135.jpg

impressionante come si riesca in tempi così brevi a risalire ad un oggetto che protebbe essere qualsiasi cosa!!!
Il potere del lavoro comune...

testditaganaka ha detto...

@KURJAK2008 Nel video il poliziotto fa un gesto.... e' un gesto qualsiasi. Come ho già detto prima, rasoio di occan: Gesto plateale per far partire una statuetta in faccia a SB o gesto qualsiasi fatto per esempio, per placare la folla?

Unknown ha detto...

Ah che noia. Mi assento per spalare via la neve dalla macchina e recarmi in visita ai parenti e torno che c'è già stata l'invasione dei complottisti.

Comunque ritengo assurdo porsi domande su traiettorie, sanguinamenti o altro quando basta applicare il rasoio di Occam: è più probabile il "complotto" o è più probabile che un individuo arrabbiato abbia deciso di lanciare contro Berlusconi qualcosa, come tra l'altro è già successo 5 anni fa?

Al massimo ci si potrebbe domandare il perché al tempo del treppiede sulla nuca del premier, nessun giornalista e nessun politico si mise a parlare di "clima d'odio" o di "mandanti morali".

Hanmar ha detto...

Che "segnalazione" sarebbe?
Intendi il gesto che fa col braccio destro? Potrebbe essere qualunque cosa, probabilmente un cenno alla seconda cerchia di scorta.

Quanto alla considerazione, dal sito linkato, che sono partiti a razzo contro chio non avrebbero potuto vedere perche' guardavano verso B e' semplicemente ridicola.

Nel fare il close-up ad un target distribuisci il tuo tempo di sguardo tra lui, per vefificarne la posizione, e il campo esterno, per controllare la folla ed eventuali pericoli.

Quindi l'hanno visto perfettamente, anche se non sono riusciti a fermalo.

Saluti
Michele

KURJAK2008 ha detto...

@Vittorio e Francesco
anche secondo me è un gesto neutro, per questo ho chiesto lumi sul suo ulteriore significato ad un esperto di scorte (quale io non sono)
@ Grezzo
il gesto significa "tenere a bada la folla"? sei un esperto di scorte e segnalazioni militari? :)

mlova nova ha detto...

il sangue 'coagulato' che si vede in auto potrebbe anche essere il sangue "tamponato" con il sacchetto di plastica. non potendo la plastica assorbire, ha creato delle "sacche" del sangue che usciva.

roberto sgarro ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Paolo ha detto...

mlova nova, è esattamente quello che ho cercato di dire qualche post più sopra a chi mi chiamava in causa sulla questione sangue, ma questo qualcuno non ha più risposto dopo le mie spiegazioni. Che strano eh...

Paolo Attivissimo ha detto...

Kurjak, mi sono permesso di correggere un'imprecisione nel tuo commento:

che ne dici di concentrarsi nello smontare, se possibile, quanto affermato da questo anonimo e sedicente esperto di chirurgia maxillo facciale che ragiona esclusivamente sulla base di video sgranati?

Grezzo ha detto...

Kurjak, non sono esperto di bodyguard, ma vorrei farti notare che per avere dei gesti di intesa bisogna capirsi in due. Un gesto che significa "state lontani" secondo te deve essere codificato? E in questo modo la folla come lo capirebbe, se è un gesto conosciuto solo "agli esperti di security"? No, davvero, sembra che tu ti stia arrampicando sugli specchi. Stiamo arrivando ai gesti segreti delle bodyguard per tenere a bada le folle.

Paolo Attivissimo ha detto...

Roberto,

ho eliminato il tuo commento perché qui la pubblicità e la propaganda, men che meno quelle politiche, non sono apprezzate, perché a) sono fuori tema b) sono spam.

Non so se sei un troll, un impostore o quello vero affiliato al movimento politico, ma poco importa. Le regole della buona creanza valgono anche su Internet. Grazie.

Replicante Cattivo ha detto...

Mi collego al post (eliminato) di Roberto per ricordare a tutti quelli che credono alla messinscena che non necessariamente qui siamo i a favore di Berlusconi o della sua politica.

ANZI
Io odio Berlusconi con tutto il mio cuore, lo vorrei vedere in galera e, per quanto possiate non essere d'accordo, non ho mai nascosto un certo piacere morboso nel sapere che qualcuno gli aveva finalmente tirato un cartone sul muso (ben sapendo che si tratta di un atto deprecabile e soprattutto controproducente).

Ma quando si analizzano le vicende di cronaca, bisogna essere imparziali. E' lo stesso motivo per cui quando si parlava dell 11/9 nessuno si faceva condizionare dalle proprie opinioni su Bush e sulla politica estera degli USA.

Grezzo ha detto...

Mi associo a Replicante

Paolo Attivissimo ha detto...

Replicante, Grezzo, toglietemi una curiosità di persona che vede l'Italia con affetto ma da fuori: davvero pensate che "odiare" sia il verbo giusto?

Posso capire odiare uno stupratore, un assassino, uno spacciatore, un pedofilo, un mafioso. Ma davvero Berlusconi a vostro avviso merita questo verbo? Non è proprio questa l'esagerazione dei toni che rimproveriamo ai politici (e ai complottisti)?

mlova nova ha detto...

è un personaggio che umanamente, culturalmente, politicamente disprezzo. vedere, sentire, e subire le decisioni politiche di una persona che disprezzi, dopo un po' non ti rende felice. odio è una parola ampia, se io fossi a tu per tu con berlusconi e io avessi un grosso bastone non succederebbe nulla. questo non toglie che vedere il suo "prodotto" moltiplicato dai media fino alla nausea, generi una saturazione pesante.

non credo al complotto perché un personaggio come berlusconi, se avesse voluto farlo, lo avrebbe fatto alla luce del sole e soprattutto senza l'aiuto di nessuno. se la sarebbe tirata da solo in faccia per essere nello stesso tempo vittima e protagonista.

Grezzo ha detto...

Paolo, io semplicemente la guardo dal punto di vista di chi vuole una democrazia partecipata ed equa. Berlusconi possiede l'80% dei media televisivi, che in Italia rimane l'unico organo di informazione di massa, sia per i problemi legati al digital divide rispetto agli altri paesi, sia per altri problemi di natura sociale. In secondo luogo, Berlsuconi ha impedito agli italiani di scegliere i propri rappresentanti al parlamento, deputati e senatori vengono scelti a tavolino dai partiti: noi abbiamo solo il diritto di tracciare una X su un simbolo. A questo si aggiunge il fatto che il nano ha numerosi processi pendenti, uno dei quali si è chiuso con una condanna per un suo coimputato (il fomoso caso Mills), e che grazie agli escamotage di Berlusconi molto probabilmente cadrà in prescrizione, esattamente come è accaduto per altri processi pendenti. Per gli altri non so, io odio Berlusconi per questo motivo.

Nedda Gilè ha detto...

Nessuno ha pensato che quel fazzoletto nero è quello in dotazione ai bodyguard proprio per questi frangenti per evitare la vista del sangue? E che quell'aggeggio in macchina è lo spruzzatore emostatico? Molto probabilmente Berlsuconi, come tutte le persone della sua età prende medicine per fluidificare il sangue e quindi deve avere subito un potente emostatico per qualsiasi ferita.
Ma perché prima di inventarsi delle favole, non si cerca una spiegazione normale?

Il Lupo della Luna ha detto...

@Angelo: se Berlusconi voleva farsi fare un ritocco al naso non aveva bisogno di tutta sta manfrina, ti pare? ;) D'altra parte il presunto trapianto di capelli l'ha fatto tranquillamente.
E vi garantisco che non è una passeggiata rifarsi il naso ^^

@KURJACK2008: torce? sono più pratiche quelle a manovella :p
Il gesto del tizio nel filmato non mi sembra un segnale particolare, anzi credo che stia scostando la mano di qualcuno che l'ha sporta, probabilmente con un cellulare o una fotocamera. La mano è fuori dall'inquadratura.

@Paolo Attivissimo: quanto segue è decisamente fuori argomento e non vuole essere propaganda, ma una riflessione.

@Grezzo: il problema non è chi possiede i mezzi, ma chi li fruisce e ci mette i contenuti. Internet non è di nessuno, eppure l'informazione su internet è, a parte alcune pregevoli eccezioni dilettantesca e pressapochista.
Che poi dire che "possiede l'80% dei mezzi di comunicazione" è un affermazione "da complottisti". Nei paesi dove c'è un vero controllo dell'informazione nessun giornale può permettersi di fare domande scomode o di criticare. Direte: "ma B ha querelato Repubblica", peccato che in quei paesi non ti querelano, ti fanno direttamente sparare.

Unknown ha detto...

@Paolo: non sono ne' Replicante ne' Grezzo ma non sopportando neanche io Berlusconi mi sento di poter dare una risposta al tuo quesito.
Detesto Berlusconi come detesto un ladro, un assassino o un pedofilo e forse anche di più.
Ti do i motivi principali: innanzi tutto Berlusconi ha compiuto diversi crimini ed ha evitato la giustizia usando la sua posizione per depenalizzare i reati, ridurre i tempi di prescrizione, danneggiando così in modo enorme tutta l'Italia a soli scopi personali; inoltre ha avuto frequentazioni mafiose favorendo in modo indiretto l'ingresso della mafia nell'economia del nord italia e, per quanto si stia ancora indagando a proposito, esistono pentiti che lo collegano in modo diretto o indiretto agli attentati del 92-93 (e, per quanto i suoi giornali amino descrivere quei pentiti come poco affidabili, si tratta delle stesse persone le cui testimonianze hanno permesso di scoprire la verità sugli omicidi di Falcone e Borsellino); infine Berlusconi fa una politica così assurdamente e ridicolmente populistica che, anche se fosse la persona più onesta del mondo, mi stimolerebbe comunque rabbia mille volte di più di un Beppe Grillo.
Poi avrei altre motivazioni, ma penso che queste tre già bastino per odiare qualcuno.

Grezzo ha detto...

Mousse, scusami, ma sfido chiunque a vedere in serie: Tg1, TG2, Porta a porta, Tg4, Tg5 e Studio aperto, e poi darmi del complottista. Che il consiglio di amministrazione RAI sia controllato dal PDL non è una novità, mentre RAI 3 è per legge l'unica rete statale cui la direzione spetta all'opposizione. Può darsi che il problema di fondo sia anche chi e come usufruisca dell'informazione mediatica, ma che ci sia una propaganda a favore di Berlusconi 24/7 sulla maggior parte dei TG nazionali è un dato di fatto. E quando una persona ha come unica fonte di informazione la TV, quella c'è e quella guarda, e se gli dicono che hanno scoperto Atlantide sotto un materasso vecchio non ha alcun motivo per non pensare che sia vero.

mattia ha detto...

Replicante, Grezzo, toglietemi una curiosità di persona che vede l'Italia con affetto ma da fuori: davvero pensate che "odiare" sia il verbo giusto?

Mi permetto di rispondere. Paolo, tu la fai facile perché all'estero ti qualifichi come cittadino britannico. Noi che invece abbiamo solo il passaporto italiano e viviamo all'estero, subiamo spesso la vergogna di essere rappresentati da una persona del genere.

Una volta un amico nigeriano mi raccontava della politica del suo paese. Mutatis mutandis, era uguale a quella italiana...
Come fai a non odiare chi manda in vacca il tuo paese?

Niebla ha detto...

Ho avuto solo io la sensazione che l'utente "senzalegge" non abbia letto nè l'articolo nè i commenti? Conosco persone che a prescindere dall'argomento, sono in grado di prendere due appigli e iniziare a contestare senza motivo. Giusto per prendersi il gusto di ricevere un po' di popolarità, di creare scompiglio e niente di più. Questo "senzalegge" mi ha dato questa impressione.

--
Comunque tra i commenti ho letto di qualcuno che ha scritto "sto facendo solo domande" e concordo sul fatto che bisogna anche "saper ascoltare le risposte" altrimenti continuare a fare domande a vanvera non ha senso.

a proposito, posso aggiungere una domanda per i complottisti da usare contro i non complottisti?
propongo, tra le domande, di aggiungere la seguente poichè è difficile verificarla: "Qual'era la temperatura esatta nel momento dell'aggressione?"

Così.. tanto per sparare una domanda in più.
Qualcun altro vuole sparare qualche altra domanda non verificabile? o qualche affermazione a caso tipo: "A me pare che i calzini dell'uomo che ha passato la busta nera a SB erano rossi verdi e blu con una renna sopra"

ripeto: "con una renna sopra"

buona giornata a tutti :)

ps: "Jean-Marie Le Ray" non mi sembra un complottista doc, mi sembra una persona disposta a mettersi in discussione. Forse si riesce a trovare un punto d'incontro riflettendo civilmente assieme sull'accaduto.

"sarib67" invece all'inizio sembrava essere ragiunevole mentre poi ha iniziato a far domande senza ascoltar le risposte ed ha continuato a sommergere di domande. questo è un comportamento classico complottista. Mi spiace poichè inizialmente mi ero fatto un'idea sbagliata, da come erano poste le sue prime domande sembrava disposto al dialogo.

Lorenzo ha detto...

Ciao Paolo, sono divertito dal fatto che malvolentieri sei stato diciamo quasi costretto ad affrontare un tema che si intreccia col mondo politico.
Voglio essere provocatorio: se ti dicessi che in Italia esiste un potere chiamato P2 che ha fatto un enorme complotto per arrivare ai vertici dello stato, tu come mi risponderesti?

In questo caso staresti dalla parte dei complottisti o dei debunker?

In ogni caso complimenti davvero per il tuo lavoro, continua così.

PS: Sul caso Tartaglia sono convinto che le tesi complottistiche siano ridicole.

Unknown ha detto...

@Mousse:
Nei paesi dove c'è un vero controllo dell'informazione nessun giornale può permettersi di fare domande scomode o di criticare

Nei paesi dove il controllo viene svolto in modo dittatoriale avviene questo.
Nei paesi dove invece il controllo viene compiuto in modo più moderno (non siamo più negli anni 50), tutte le domande scomode vengono archiviate su alcuni media (Repubblica, TG3, Annozero, ecc...), questi vengono squalificati costantemente finché non si crea una situazione per la quale chiunque legga qualcosa proveniente da quelle fonti lo prenda immediatamente come "fazioso a prescindere". Negli altri media si pongono in posizioni di controllo amici e conoscenti così da non dover vietare nulla in modo diretto ma al tempo stesso evitare ogni critica e poter archiviare le critiche rimanenti come "fuffa comunista". Guarda caso questo era uno dei tanti punti del "piano di rinascita" della loggia P2.

Replicante Cattivo ha detto...

@ Paolo Attivissimo
Replicante, Grezzo, toglietemi una curiosità di persona che vede l'Italia con affetto ma da fuori: davvero pensate che "odiare" sia il verbo giusto?

Posso capire odiare uno stupratore, un assassino, uno spacciatore, un pedofilo, un mafioso. Ma davvero Berlusconi a vostro avviso merita questo verbo?


Parlo per me,ovviamente.
Guarda, è vero che si tratta di un politico e non di uno stupratore o pedofilo...però certi suoi atteggiamenti stanno mettendo a dura prova la sopportazione degli italiani.

Sentirlo che spara m***a sui magistrati, dicendo che sono dei disturbati mentali...vederlo mentre fa il gesto del mitra ad una giornalista russa a cui hanno ucciso una collega...sentirlo mentre dice ad una giovane precaria con le pezze al sedere "devi sposare mio figlio"... queste -e tante altre- sono cose che vanno ben oltre l'astio politico.
Io mi metto nei panni di quella giornalista o di quella ragazza e penso all'umiliazione che hanno subito.
Porco cane, è un vecchio balordo di 70 anni che si permette di fare il furbo con la gente comune in questo modo.
Penso che se io fossi stato il loro fidanzato o il loro padre, forse avrei fatto come Tartaglia, perchè a quel punto l'istinto di difendere le persone che amo avrebbe prevalso sulla ragione (ovviamente è una previsione, magari non avrei fatto assolutamente nulla).

Ah sì, mi sono beccato del (cit.) "coglione" perchè alle elezioni ho votato per un altra parte politica.

L'odio è un sentimento che, per quanto estremo e non piacevole, fa parte dell'animo umano. L'importante è non esagerare. Io infatti non odio molta gente, vedo di dosare questo sentimento verso chi se lo merita veramente. Se si escludono le varie "categorie" (assassini, pedofii ecc...) lui è uno di questi che IMHO merita l'odio. Almeno: il mio.


Non è proprio questa l'esagerazione dei toni che rimproveriamo ai politici (e ai complottisti)?


Io sono un comune cittadino, che sto parlando in maniera informale su un blog che, per quanto sia comunque un luogo "pubblico", in certi momenti sembra un salottino tra amici, dove bene o male ci 'conosciamo'.
E' chiaro che se io fossi un politico,piuttosto che un presentatore televisivo o radiofonico, non dovrei mai pronunciare certe parole: sia perchè è facile travisarle e strumentalizzarle, sia perchè quando ci si rivolge ad una platea molto vasta bisogna pesare ogni singola parola.

Come dice un altro utente..."my 2 cents" :)

Paolo Attivissimo ha detto...

In questo caso staresti dalla parte dei complottisti o dei debunker?

Starei dalla parte dei fatti documentati e accertati. Ma non trattandosi di materia tecnica, bensì di politica, ci sarebbe sempre il rischio di manipolazioni sia pro, sia contro.

Mi piacciono le situazioni chiare; detesto le dietrologie. Ci sarà un motivo per cui sto lontano dalla politica, no? :-)

Il Lupo della Luna ha detto...

@Grezzo, vediamo di rispondere in modo sensato... Il CdA della RAI è da sempre stato politicizzato, e questa è cosa nota. Abbiamo 9 persone nel CdA, uno della Lega Nord, uno dell'UdC, due del PD e tre del PdL, più altri due di cui non è indicata l'appartenenza politica (fote Wikipedia). Sulla legge che imporrebbe RAI3 controllata dall'opposizione penso che ti stia sbagliando: ai tempi dei governi di centrosinistra RAI3 era tutto tranne che controllata dal centrodestra.

E' curioso peraltro notare che "la maggior parte della gente ha come fonte d'informazione la TV" viene detto molto spesso dalla sinistra, parte che (ormai in modo piuttosto evidente) controlla direttamente o indirettamente i maggiori quotidiani italiani (Repubblica, Corsera e La Stampa) i cui direttori si sono apertamente schierati, e qui c'è da dargli atto almeno dell'onestà, contro Berlusconi.

Sul fatto che "Berlusconi abbia commesso dei reati" io andrei piuttosto cauto. Nel senso che finchè non viene condannato non lo possiamo dire con certezza. Che Alberto Stasi fosse un assassino erano tutti sacrosantamente certi fino all'assoluzione in primo grado.

Lopo ha detto...

Riguardo al taglio allo zigomo: chi l'ha detto che è un taglio?
Non ne parlavano i lanci di agenzia che informavano delle condizioni di Berlusconi dopo il fatto o la mattina successiva.
Non ne parlavano i bollettini medici rilasciati, a mo' di conferenza stampa, dal suo medico personale.
Non ne parla la relazione del ministro Maroni davanti al parlamento.
Tutte queste fonti parlano, con varie terminologie e vari gradi di gravità, solamente di
- infrazione o rottura del setto nasale
- danni a due denti (chi dice rotti, chi dice rotto uno solo, chi parla di otturazioni saltate)
- ferita lacero-contusa al labbro.
Stop.

Riprova rapida, ovviamente in sé non rappresentativa ma sembra conbfermare quello che dico sopra: se cercate "Berlusconi zigomo" su Google non trovate quasi nula sull'aggressione, solo gente che discute il video complottista su forum o blog.
Se cercate "Berlusconi labbro", trovate decine di link alle varie testate giornalistiche che hanno informato sul fatto.

Anche la mia idea, come per i complottisti, è che semplicemente quello non sia un taglio allo zigomo ma solo una macchia di sangue.
Ma a differenza dei complottisti, io faccio notare che nessuno ha detto che Berlusconi si è fatto un taglio allo zigomo: ne hanno parlato solo loro.

KURJAK2008 ha detto...

@ Paolo Attivissimo
Paolo, se non erro, i dati del sé dicente esperto di chirurgia maxillo facciale sono in possesso del titolare di quel blog.
Puoi quindi chiederglieli, se li ritieni essenziali per proseguire nell'indagine.
Io, invece, attendo ancora un esperto di chirurgia maxillo facciale che contesti quanto detto in quel post sulla base di immagini neanche tanto sgranate e, comunque, già sufficienti ad un occhio esperto per esprimere una valutazione.

Giovanni ha detto...

faccio anche io un piccolo contributo sull'argomento del tempo di sanguinamento di una ferita; nonostante non mi interessi di calcio, conosco questo video.
Nel video, mi pare lo scontro che provoca la ferita sia a 0:24, e a 0:35 il sangue deve ancora riempire la ferita,e fuoriesce solo in seguito.

Personalmente, mi è capitato di farmi per sbaglio "un occhiello" su un braccio, e ho avuto tranquillamente il tempo di vedere il tessuto sottocutaneo, vedere i puntini rossi del sangue apparire, e poi la ferita riempirsi.

Ma in realtà, perlomeno il punto del sangue immediato mi sembra risolto, e il tutto è solo una scusa per potermi iscrivere via mail.

Giovanni

Replicante Cattivo ha detto...

@ TUTTI
Non credo che Paolo ignori le vicende giudiziarie in cui è coinvolto Berlusconi. Anche perchè forse le notizie arrivano meglio a lui che a noi, dato che laggiù i mass media non sono in mano alla stessa persona che è al centro dei notiziari.

Forse però all'estero non arrivano le sue gaffe, le sue battute fuori luogo, i suoi commenti sessisti e tutte quelle cose che "non fanno notizia" ma di sicuro ci fanno l'effetto di una spruzzata di peperoncino in mezzo alle chiappe.
O forse certe notizie non arrivano come a noi.

Paolo, poche ore dell'agguato, c'è stata un edizione speciale del Tg4. Io, in un atto di autolesionismo estremo, l'ho guargato: ascoltare le cretinate di Emilio Fede (che lanciava parole di odio verso di Pietro, mancava solo che si mettesse a piangere dalla rabbia) mi ha fatto ribollire il sangue, pensando al fatto che quelle persone, quelle idee erano quelle che avrebbero avuto la prevalenza nei prossimi giorni.
Ed ecco che sentire questi vecchi bacucchi che se la prendono con internet, con i giovani, che sostengono che la violenza sia arrivata da Di Pietro (quando La Russa invece pochi giorni prima urlava "dovete morire" a quelli della corte europea...) davvero è dura rimaere impassibili.
C'è una cosa su cui concordo: che effettivamente Berlusconi è al centro di una campagna d'odio che mai c'è stata in Italia da quando esiste la Repubblica. Eppure la rivalità politica e ideologica c'è sempre stata. Come mai allora solo in questi tempi c'è davvero così tanta gente che ce l'ha a morte con UN politico in particolare?

Unknown ha detto...

@Mousse: è ampiamente dimostrato che:
- le società di Berlusconi hanno corrotto la guardia di finanza più volte (Berlusconi non è stato condannato, ma buona parte degli amministratori delegati sì).
- le società di Berlusconi avevano bilanci falsati (reato depenalizzato)
- Berlusconi ha corrotto almeno 1 giudice ed 1 testimone in due diverse situazioni (per un reato ha ridotto la prescrizione lo stesso governo Berlusconi, l'altro è quello di cui si parla in questo periodo)
- Berlusconi ha compiuto falsa testimonianza ed è stato condannato per questo.
Oltre a questo, Berlusconi ha ospitato a casa sua una persona (Mangano) condannata per associazione mafiosa ed omicidio, definito dai giudici testualmente "testa di ponte di Cosa Nostra nel Nord Italia".

Come ho detto, tutto comprovato ampiamente.

Riguardo al discorso della mafia poi trovo assurdo porsi addirittura domande! Sappiamo con certezza che:
- la mafia ha avviato il periodo stragista di inizio anni 90 perché aveva bisogno di un nuovo referente politico;
- Forza Italia, partito fondato all'inizio degli anni 90, è uscito dalle elezioni successive vincendo in OGNI seggio della Sicilia.
C'è bisogno di pentiti o altro simile per farsi sorgere sospetti e, almeno eticamente, togliere il proprio voto a Berlusconi???

Andreas.B.Grogan ha detto...

Attenzione che con le considerazioni politiche "Berlusconi di qui e berlusconi di la'" si rischia di mandare in vacca la discussione con somma gioia dei complottari/flamers/troll...

Su, teniamo a mente che qui i fatti non cambiano nemmeno se il protagonista e' buono come S.Francesco d'Assisi o cattivo come Bokassa...

Lopo ha detto...

@Mousse
«Sul fatto che "Berlusconi abbia commesso dei reati" io andrei piuttosto cauto. Nel senso che finchè non viene condannato non lo possiamo dire con certezza.»

Visto che siamo su un sito antibufala, sbufaliamo anche questa: Berlusconi ha commesso almeno il reato di falsa testimonianza sulla P2, ciò è certificato da una sentenza definitiva, semplicemente è intervenuta un'amnistia che ha estinto il reato.
È anche stato stabilito che ha commesso falso in bilancio, ma il fatto non è più previsto dalla legge come reato in seguito ai provvedimenti del suo stesso governo.

Paolo Attivissimo ha detto...

Forse però all'estero non arrivano le sue gaffe, le sue battute fuori luogo, i suoi commenti sessisti

Arrivano, arrivano.


teniamo a mente che qui i fatti non cambiano nemmeno se il protagonista e' buono come S.Francesco d'Assisi o cattivo come Bokassa

Grazie, mi hai tolto le parole di bocca.

Il Lupo della Luna ha detto...

Scusate eh, ma voi pensate SUL SERIO che esista un controllo del genere sui mezzi di informazione? Che ci sia "qualcuno" sopra a tutto e tutti che decida su quali giornali o su quali televisioni "si possa" o "non si possa" dire una determinata cosa?

Ma credete veramente che potendo avere un controllo occulto del genere sarebbe anche minimamente possibile vedere cose come Annozero in televisione? Come fate a dire che viene "delegittimato" quando fa share come quelli che fa? Basterebbe alterare i dati Auditel e farlo risultare poco visto, la rete non ci metterebbe nulla a cancellarlo per scarsità d'ascolto e nessuno potrebbe obiettare.

Dirò di più, a questa fantomatica "eminenza grigia" basterebbe altrettanto poco per sputtanare tutti gli oppositori politici con, che so, false accuse di collusione con la criminalità o altre nefandezze scritte sui giornali (che sono già controllati). A questo punto, si potrebbe fargli capitare un "incidente" apparentemente casuale, facendoli poi apparire ubriachi o drogati, nessuno ci farebbe caso.

Ma siamo ampiamente fuori tema. Se volete possiamo discuterne in mail privata.

Unknown ha detto...

@Andreas:
teniamo a mente che qui i fatti non cambiano nemmeno se il protagonista e' buono come S.Francesco d'Assisi o cattivo come Bokassa...

Amen. Ho fatto due commenti OT perché volevo rispondere a Paolo alla domanda sull'odio verso Berlusconi.

Grezzo ha detto...

@Mousse,

vediamo di rispondere in modo sensato replay: che il consiglio di amministrazione della RAI sia politicizzato è risaputo ed è sempre stato così, ok. Gli equilibri però si sfasciano quando lo stesso che ha il controllo sulla RAI ha anche il controllo del colosso Mediaset. Non sto facendo il complottista, queste sono cose risapute, per molti non fa nè caldo nè freddo, a me invece da fastidio, come odio anche le cose che ha detto Replicante sulla "diplomazia" del presidente del consiglio, che comunque non riguarda in maniera stretta la sua politica. Sulla sua colpevolezza, non ne ho accennato affatto, e ci sono andato cauto, anzi, molto cauto. Ho solo detto che ci sono dei processi pendenti a suo carico, che in uno di questi processi un suo coimputato ha avuto una condanna (confermata in appello) per corruzione in atti giudiziari, e che altri processi di Berlusconi si sono conclusi per decorrenza dei termini, tra l'altro accorciati per legge da quest'ultimo. Non sto dando nè del mafioso nè del criminale a nessuno, ma che cerchi in ogni modo di sfuggire alla giustizia italiana è un fatto acclarato. Molti fuggono all'estero, lui approfitta della sua posizione per uscirne pulito. Non ho detto niente di più e niente di meno.

KURJAK2008 ha detto...

@ Grezzo
se hai letto qualche mio commento odierno, forse avrai compreso che a me non interessa per niente far prevalere 1 tesi, piuttosto che 1 altra.
Quindi, non mi sto arrampicando su nessuno specchio :)

Grezzo ha detto...

Mousse, io non credo che ci sia qualche potere occulto sull'informazione in Italia, forse mi sono espresso male, e quello che dico può essere sembrato esagerato/complottista. L'informazione in Italia è fortemente influenzata dalla politica del governo, ti va meglio come è formulata?

Turz ha detto...

Forse però all'estero non arrivano le sue gaffe, le sue battute fuori luogo, i suoi commenti sessisti

Arrivano, arrivano :-)
Anzi spesso le viene a fare direttamente qui.

Detto ciò, mi sembra che da entrambe le parti si stia dando al personaggio più importanza (positiva o negativa che sia) di quella che effettivamente ha.

Grezzo ha detto...

Kujak, permettimi di dissentire, ma fare una domanda come "sei esperto di security" riferendoti ad un presunto gesto che vuol dire in codice "tenere a bada la folla" dalle mie parti è una follia che non andrebbe neanche posta.

Il Lupo della Luna ha detto...

@Danilo: con questo (elezioni vinte in sicilia da FI) stai dicendo che tutti i siciliani (politici e no) sono mafiosi e fanno solo quello che gli dice la mafia.

Spiegazione alternativa: la gente ha votato Forza Italia perchè era stufa di vedere sempre le stesse facce fare politica in Italia da 60 anni.

Caso Mangano: l'azienda dove lavoro non chiede il certificato penale ai propri dipendenti, per quanto ne so potrebbe aver assunto gente condannata per assassino, rapina e stupro. Non per questo l'AD è assassino, ladro e stupratore.

Tra l'altro un conslente della suddetta azienda è stato arrestato per una faccenda di presunte tangenti: significa forse che AUTOMATICAMENTE l'azienda è complice? Direi di no.

Vi rendete conto che è un atteggiamento complottista cercare di far combaciare i fatti alle proprie teorie senza cercare spiegazioni alternative?

Unknown ha detto...

@Mousse: non mi sono espresso bene, cosa ovvio dato la carenza di spazio in un commento.
Comunque non volevo minimamente suggerire che ci fosse un "controllore" misterioso. Anzi, il controllo non si attua in questo modo. Il "controllo" è una conseguenza automatica di alcuni banali interventi.
Io metto 2 persone di mia conoscenza a dirigere i 2 canali televisivi principali, forzo con i mezzi su cui ho diretto controllo (i miei giornali e le mie tv) il mio punto di vista ed inizio una costante ridicolizzazione dei media che non controllo direttamente. Annozero ha tanti spettatori? Sono pronto a scommettere quel che vuoi che il 99% degli spettatori NON vota Berlusconi e che il 99% dei votanti di Berlusconi ritiene Annozero fazioso e di parte e prende con le pinze ogni cosa detta da Santoro.
Nessuna "eminenza grigia". E' abbastanza banale come metodo ed assolutamente semplice da usare. Ho lavorato nel marketing, con questi giochetti ci convivevo giornalmente! :-)
Se vuoi un esempio pratico, ti suggerisco di guardare "Citizen Kane" di Orson Wells. :-)

KURJAK2008 ha detto...

@grezzo
puoi dissentire quanto e come vuoi, ma non ti permetto di darmi del folle, neanche per via indiretta, right? :)

Replicante Cattivo ha detto...

"Forse però all'estero non arrivano le sue gaffe, le sue battute fuori luogo, i suoi commenti sessisti"

Arrivano, arrivano.


Ma probabilmente li vivete in modo più distaccato che da noi.

'teniamo a mente che qui i fatti non cambiano nemmeno se il protagonista e' buono come S.Francesco d'Assisi o cattivo come Bokassa'

Grazie, mi hai tolto le parole di bocca.


Ma infatti il discorso è nato dal fatto che pur essendoci qui sopra gente che disprezza (in alcuni casi odia) Berlusconi, non giustifica il fatto di dover diffondere notizie false su di lui, anche perchè alla fine si farebbe il suo gioco (si dirà che Internet è la patria dei cialtroni). Esattamente come per Bush c'erano talmente tante cose da dire contro di lui, che non era il caso di inventarsi finte gaffe o finti auto-attentati.

Grezzo ha detto...

@ Kujak

Non ti ho dato del folle, ho solo fatto la considerazione che la tua domanda somiglia molto alle tante senza senso poste da chi crede in questo complotto. Ovvero, una domanda la cui risposta non aggiunge nulla ai fatti.

Paolo Attivissimo ha detto...

Danilo,

inizio una costante ridicolizzazione dei media che non controllo direttamente

E se fossero i media "non controllati" a rendersi ridicoli da soli? :-)

Questa perla dell'Espresso è veramente bella. Il debunking è direttamente nei commenti a quell'articolo.

Unknown ha detto...

@Mousse:
on questo (elezioni vinte in sicilia da FI) stai dicendo che tutti i siciliani (politici e no) sono mafiosi e fanno solo quello che gli dice la mafia.

No, sto dicendo che la sicilia è una delle regioni dove è maggiore la collusione tra mafia e politica e quindi è molto più facile truccare le elezioni e comprare i voti.
Vuoi forse suggerire che la mafia invece ha miracolosamente perso ogni potere negli anni 90 e quindi non è stata capace di influenzare i risultati politici NEANCHE in un seggio qualsiasi della Sicilia?
Tiriam fuori il rasoio di Occam anche per questo? :-D

Non per questo l'AD è assassino, ladro e stupratore.

Mai detto che è assassino, ladro o stupratore. Dico solo che eticamente io non voterei mai una persona che ha frequentato un assassino mafioso che ha aiutato la mafia a dilagare in Italia.

Grezzo ha detto...

@ Paolo, il rendersi ridicoli con strafalcioni simili è bipartisa, come tu stesso dimostri segnalando le castronerie dei vari quotidiani italiani. ;-)

Nodens ha detto...

Replicante Cattivo ha commentato:


"Forse però all'estero non arrivano le sue gaffe, le sue battute fuori luogo, i suoi commenti sessisti e tutte quelle cose che "non fanno notizia" ma di sicuro ci fanno l'effetto di una spruzzata di peperoncino in mezzo alle chiappe.
O forse certe notizie non arrivano come a noi."

Posso parlare solo per il regno unito ma posso assicurare che ormai, dell'Italia, arriva solo quello.
B è da sei mesi una presenza fissa nelle prime pagine dei giornali, anche quelli locali che ormai hanno una rubrica semifissa con le ultime su Berlusconi. Qualche tempo ho avuto il piacere di leggere una Top Ten con le migliori gaffes del nostro Premier.
Ormai la cosa è talmente risaputa che ad ogni festa a cui vado gli stranieri fanno scenette del tipo "Ma perchè avete votato il capo della mafia" e cose così.
So, da altri espatriati, che è cosi in buona parte d'Europa. B. viene dileggiato persino nei tg Russi, paese notoriamente democratico, ed è diventato materiale di prima scelta per i comici del continente.
Siamo la barzeletta d'Europa.

Stepan Mussorgsky ha detto...

Paolo, oggi sono un po'arrabbiato con te: perchè perdi tempo dietro a queste scemenze? :(

Paolo Attivissimo ha detto...

Paolo, oggi sono un po'arrabbiato con te: perchè perdi tempo dietro a queste scemenze? :(

Perché mi tocca. Purtroppo ho un incarico. Ancora da confermare formalmente, ma ho un incarico. Per cui devo seguire la faccenda almeno per altre 48 ore.

Grezzo ha detto...

Comunque per quanto mi riguarda chiudo il flame Berlusconi con un'ultima considerazione: sarò contento solo se domani berlusconi annuncia che non si candiderà mai più alla presidenza del consiglio. Punto.

Willy ha detto...

Paolo Attivissimo: Perché mi tocca. Purtroppo ho un incarico.

Si può sapere già qualcosa di più specifico oppure aspetti la conferma formale?

Willy ha detto...

Come non detto, ho visto adesso il calendario degli appuntamenti :D

Gwilbor ha detto...

@Mousse:

Caso Mangano: l'azienda dove lavoro non chiede il certificato penale ai propri dipendenti, per quanto ne so potrebbe aver assunto gente condannata per assassino, rapina e stupro. Non per questo l'AD è assassino, ladro e stupratore.

Vi rendete conto che è un atteggiamento complottista cercare di far combaciare i fatti alle proprie teorie senza cercare spiegazioni alternative?


La tua ricostruzione è difficile da sostenere, perché c'è una famosa telefonata tra Berlusconi e Dell'Utri dove sono loro stessi a ipotizzare che la bomba intimidatoria l'abbia messa Mangano, perché sanno che è sua abitudine farlo. Forse non sapevano che era proprio *mafioso*, ma sicuramente sapevano che era un poco di buono.

Unknown ha detto...

@Paolo:
E se fossero i media "non controllati" a rendersi ridicoli da soli? :-)

Touchè! :-D

Beh, non dico che non si siano spesso anche auto-ridicolizzati.
A questo proposito, sono convinto che uno dei motivi per cui la sinistra estrema in Italia è scomparsa totalmente dal panorama politico è proprio il fatto di aver coltivato per anni tutte le ca**ate insulse che roteano in ambiente complottista e simili.

D'altra parte non voglio difendere l'oggettività della stampa di sinistra, quanto spiegare quel che secondo me è stata una tattica di marketing di Berlusconi: ha creato un blocco di, possiam chiamarli "media-canaglia", tra cui Raitre, Annozero, Repubblica, Espresso, Unità, Ballarò, ecc... mentre dalla sua parte alzava i toni in un modo esagerato con Libero, Tg Mediaset, il Giornale, il Foglio, ecc..
Il risultato di creare due blocchi contrapposti è banalmente semplice: dai vita ad una situazione che si auto-alimenta dove non c'è dialogo e dove ti assicuri che non ci sia alternanza.
Ed il livello qualitativo delle notizie precipita (come la notizia che hai likato dall'Espresso o come le varie campagne "anti-berlusconi" o "anti-sinistra" di dubbio livello giornalistico, vedi il discorso Noemi o quello di Telekom Serbia).

Unknown ha detto...

@Grezzo:
sarò contento solo se domani berlusconi annuncia che non si candiderà mai più alla presidenza del consiglio

Quindi se diventa presidente della repubblica ti va bene? :-D

Luciano ha detto...

Una sola cosa è certa: l'aggressore non era un militante del "Partito dell'Amore" :-)

SirEdward ha detto...

@ Mousse

Sulla questione dei maggiori quotidiani e di chi li controlla.

Finché i quotidiani schierati con Berlusconi avranno la faziosità di Libero o del Giornale, dubito che queste testate diventeranno i "maggiori quotidiani" del paese. E forse è un bene che non lo diventino. A confronto Repubblica sembra un giornale totalmente equidistante...

Quanto alle campagne d'odio, che pure non sono "unipartisan", io ricordo il 2006, la legge elettorale (porcata - parole dell'onorevole che ne porta il nome) approvata in fretta e furia subito prima delle elezioni, l'epiteto di "co***oni" lanciato a chiunque dissentisse e le accuse infondate di brogli subito dopo l'esito del voto (accuse mai approdate a nulla). Queste cose hanno il potere di scavare trincee di odio tra le persone, e questo non va affatto bene. Negli anni successivi si è accentuato, da parte di gran parte dello schieramento di governo, il tentativo (populistico) di dividere il paese in due schieramenti contrapposti ("noi" e "loro" - "buoni" e "cattivi"), come se le cose fossero così semplicistiche e così stupide, due schieramenti a cui si appartiene per fede, per tifoseria, come una squadra di calcio. Naturalmente il fatto che in quindici anni, a causa di questi usi e costumi non democratici, io non abbia mai avuto la libertà di scegliere davvero tra due o più schieramenti sulla sola base delle proposte concrete, mi fa sentire particolarmente estraneo a questa divisione bipolare idiota.

Tutto questo rovina la democrazia stessa di questo paese e non è nemmeno una cosa strana, dal momento che Berlusconi, e troppi altri con lui, non hanno affatto uno spirito democratico, ma autoritaristico: comando io e faccio tutto quello che voglio; come se fossero i padroni.

E adesso, grazie a questo imbecille che gli ha lanciato la statuetta e ai toni populistici continuamente usati dalla politica, se mi permetto di dire queste cose mi sento anche rispondere che sono un violento e che cado vittima delle campagne d'odio. Quando affronto la politica vedo persone altrimenti ammirabilmente ragionevoli trasformarsi in fedeli della prima ora... Peggio della religione!

Mala tempora currunt. Ma davvero.

Luciano ha detto...

Si vocifera (solo una balla che circola tra gli agenti segreti?) che ad essere rimasto offeso sia stato solo il suo SOSIA ... esaminate bene i vari fotogrammi e scoprirete un particolare a dir poco sconcertante!

Il Lupo della Luna ha detto...

Chiudo l'OT con una riflessione. Non è per colpa del clima politico se i nostri politici non hanno uno straccio di programma e non fanno proposte concrete. Semplicemente, non ne hanno.

E se la stampa estera si attacca alle gaffe e alle battute malriuscite forse è perchè non se la sente di guardare in casa propria.

Grezzo ha detto...

@ Sir Edward

"noi" e "loro" - "buoni" e "cattivi"

Mmm, ho da un pò finito di leggere The Dome, di Stephen King, il concetto lì è espresso in maniera esagerata. ;-)

Grezzo ha detto...

@ Luciano, facci divertire, chi è che ha messo in giro sta roba e quale sarebbe il particolare interessante al quale ti riferisci?

SirEdward ha detto...

@ Mousse

Mi sono riletto e devo aggiungere che il tono del mio commento è in generale al mondo politico che ci circonda, non a te o a qualcuno qui dentro in particolare. Lo sottolineo perché nel testo del messaggio non sono stato abbastanza chiaro.

----------------
Nodens

Siamo la barzeletta d'Europa.

Vero. Non c'è una persona, tra quelle che vivono all'estero e con cui ho avuto modo di venire in argomento, che non si meravigli di noi. In Danimarca quest'estate era un continuo, persino dai gestori dei Bed&Breakfast...

Per essere chiari, non ho ancora trovato una sola persona che non viva in Italia e che non dico giudichi positivamente Berlusconi, ma non se ne faccia beffe in maniera plateale. E' un risultato per nulla di poco conto, secondo me.

Eppure, quello che qui in Italia viene passato è che la nostra politica estera è apprezzatissima dai nostri partner europei e mondiali...

Odio le menzogne, non solo quelle complottiste... questo mi ha impedito di votare liberamente (quando c'è un solo candidato presentabile, c'è una sola scelta...) a tutte le elezioni politiche alle quali ho partecipato finora. Sono sfortunato, o solo troppo idealista?

Domenico_T ha detto...

Direi che la versione mini della torcia linkata da El è un'ottima spiegazione. Complimenti ;)

Anonimo ha detto...

Ciao. Non ho risposto al sondaggio perché tra le risposte non figura: "non sa, non ricorda".

Roby ha detto...

@Mousse

Una cosa è assumere un impiegato o un operaio, un'altra è mettertela in casa.
Non so tu, ma se permetti se potessi permettermela io mi informo se la mia colf è implicata in processi di omicidio, furto etc.

Gwilbor ha detto...

Ah, una nota forse ancora più importante della telefonata: Mangano era stato assunto in quanto amico personale di Dell'Utri. Si può obiettare che nonostante l'amicizia, Dell'Utri non fosse a conoscenza dei trascorsi giudiziari di Mangano. Ma alla luce di tutti i fatti non sembra una ipotesi, per così dire, molto plausibile.

Turz ha detto...

@SirEdward:
Odio le menzogne, non solo quelle complottiste... questo mi ha impedito di votare liberamente (quando c'è un solo candidato presentabile, c'è una sola scelta...) a tutte le elezioni politiche alle quali ho partecipato finora. Sono sfortunato, o solo troppo idealista?

Riponi troppe speranze nella politica parlamentare.

Ma tu non votavi per la House of Commons?

Yari Davoglio | Cronache dal '900 ha detto...

KURJAK2008,

posso aiutarti io (fino ai miei limiti) riguardo la security?

Turz ha detto...

@ǚşå÷₣ŗẻễ:

Paolo, oggi sono un po'arrabbiato con te: perchè perdi tempo dietro a queste scemenze? :(


Dai che forse dopo questo argomento magari è la volta buona che si occupa di Morena ;-)

Pablito ha detto...

Visto che brancolate nel buio mi assumo le mie responsabilità e vi spiego cosa ha in mano la guardia del corpo. Infatti il titolare del blog, essendo rettiliano, nn vi può raccontare la verità, ma solo fingere di "sbafalare".
Quella boccetta contiene un potente CICATRIZZANTE, infatti il Presdelcons è un rettiliano molto particolare, è un rettiliano Predator (avete presente quelli del film, ecco qlc del genere ma molto più potente). Con il gel contenuto nella boccetta ha in brevissimo tempo cicatrizzato le ferite impedendo al sangue di macchiare la camicia.
Anche l'attentatore è un rettiliano, infatti grazie ad attente analisi con photoshop ho scoperto che gli occhi spiritati al momento del fermo sono un ologramma prodotto dagli impianti bioplasmatici.
Dopo avervi rivelato tutto ciò, vado incontro al mio destino e attendo con calma che gli agenti del NWO mi vengano a prendere e mi vaporizzino.

Luciano ha detto...

@ Grezzo

un sosia ce l'hanno tutte le persone importanti, stai forse mettendo in dubbio la popolarità di SB?

Ma non lo vedete che il sosia ferito è gonfio, sembra malato e comunque non in buona forma. Il nostro Premier è molto più magro, scattante, giovanile e poi, mica è tanto coglione da esporsi in quella maniera: pochi giorni fa dormiva a Palazzo Chigi per paura di attentati, ma figuriamoci!

Paolo Attivissimo ha detto...

Si può sapere già qualcosa di più specifico oppure aspetti la conferma formale?

Aspettavo la conferma formale: infatti l'appuntamento è stato annullato.

Stefano ha detto...

x paolo.

guarda al minuto 2,29 di questo video http://www.youtube.com/watch?v=S7WP3JVqhaA, direi che la coscia di Domenico Giampà abbia subito un taglio leggermente più grande di quello di Berlusconi, e nonostante questo non sanguini copiosamente...

Roby ha detto...

Perché non creare un sistema di Faq per eliminare le domande a cui si è già risposto?
Ne propongo 6 ed invito gli altri a continuare la lista così che possano essere aggiunte all'articolo:

Filmati utilizzati:
RN24 (RaiNews24): http://www.youtube.com/watch?v=WJ8VB2-SNsw

#1 Cos'è la cosa nera che Berlusconi porta al viso con le mani subito dopo essere stato colpito?

E' una busta contenente alcuni documenti datagli da un supporter, come da filmato RN24 a da 0:50 a 1:05

#2 Cosa tiene la guardia del corpo in macchina puntato contro Berlusconi come da immagine http://tinyurl.com/ykw78th?

Una minitorcia in uso a molti agenti di sicurezza (http://tinyurl.com/yfmqvmt), ideale per le sue piccole dimensioni. Si può notare in questa immagine di accostamento: http://tinyurl.com/ykdcdh6 (Grazie El per la segnalazione)

#3 In questa immagine (http://tinyurl.com/ybqmdkl) si vede chiaramente che SB viene colpito da un foglio di plexiglass trasparente, non da una statuetta./si vede chiaramente che SB viene protetto dal colpo da un foglio di plexiglass trasparente.

In un fermo immagine televisivo gli oggetti in movimento si allungano. Lo sanno anche i bambini.

#4 Prima di entrare in macchina il viso di SB è pulito, quando ne esce è pieno di sangue. Glielo hanno spruzzato in macchina?

Il sangue in molte ferite non esce subito, soprattutto se la ferita viene tenuta chiusa dalla pressione delle mani dello stesso premier.

#5 Quando SB esce dalla macchina il sangue è già uscito ma non sgorga da nessuna ferita.

Il viso è già stato tamponato alla meno peggio (è ben visibile l'alone di sangue sulla guancia) e la ferita non ha tranciato vene o arterie che favoriscano visioni pulp di sangue a spruzzo degne di Kill Bill

#6 Dal naso rotto non esce sangue. Com'è possibile?

Il naso non è rotto, è fratturato. La frattura del naso non implica obbligatoriamente sangue copioso, soprattutto sè è una frattura composta. Ci sono fratture in cui il sangue non smette più di uscire e fratture dove non ne esce nemmeno una goccia. Non è obbligatorio che per il nostro piacere pulp il Premier debba aver subito il primo tipo. In più se fosse stato architettato e gli avessero spruzzato il sangue sicuramente non avrebbero mancato di farglielo uscire dal luogo dove una ferita sarebbe nascosta e nessuno avrebbe potuto verificarne la fonte: le narici.

etc...

ISOLE-GRECHE.com ha detto...

Si sa, ognuno è in grado di vedere nella stessa immagine il santo e il diavolo. Anch'io però avevo notato l'azione pubblicitaria fatta dal Corriere. E poi internet è il mezzo che vuole distruggere i giornali... oibò!

Vittorio ha detto...

Correzione per Roby
Il naso non è rotto, è fratturato
Questa frase è errata, in quanto "rotto" e "fratturato" sono sinonimi. Puoi dire:
"Il naso è rotto, ma la frattura è tale che non ha interessato vasi sanguigni tali da generare sanguinamento"

Unknown ha detto...

(Il mio primo commento su questo blog :) )
Mi avete messo la curiosità, voglio vedere un vero spara-sangue-finto!
In rete si trovano solo ricette per preparare il composto, non tools per spararlo.
Quindi, pensando ad un oggetto "custom", se proprio (io complottante) devo costruirlo a immagine e somiglianza di una piccola torcia, non mi conviene farlo in modo che il sangue venga sparato da dove dovrebbe uscire la luce? Così nessuno si farebbe domande sul perchè io tenga una torcia al contrario...

Roby ha detto...

@Vittorio
Hai ragione, ho scritto una ca..ata.

E' solo che nel mio immaginario la rottura è sempre stata più grave della "semplice" frattura, come se la rottura dovesse essere di norma con distacco mentre la frattura contemplasse anche la lesione. Ma ripeto: errore mio.

Vittorio ha detto...

Ma no Roby, tranquillo, è che in queste cose sono pignolino, e data la presenza di complotroll è meglio cautelarsi... ;-)

Franci ha detto...

Trovo ai limiti dell'incredibile che si stia discutendo sulla veridcità di quanto accaduto a Berlusconi.
Francamente è assurdo che ci sia gente, molta, troppa... che sta analizzando ogni frame di youtube (!) per tirare fuori teorie che al solo pensiero fanno venire il mal di testa.
Rendetevi conto che vi state scannando sulla base di cumuli di odio reciproco sommati e repressi. Lucidità zero.

Unknown ha detto...

Paolo, hai dichiarato ad un intervista a wired :

Wired : "Ti hanno mai pagato per fare l'investigatore?"

"Pagato? Sì, qualche volta. Lo fanno alcune emittenti, in particolare per le grandi bufale, come le teorie di complotto sull'11 settembre o lo sbarco sulla Luna; ma lo fanno anche i privati, tramite le micro-donazioni online. Non ho un tariffario da detective, però."

E questa volta quanto hanno pagato i tuoi servigi?
Stasera comparirai su canale 5 a Matrix?

Buona serata.

Emanuele Ciriachi ha detto...

@Patrizio:

Eccone un altro!
Guarda, le interviste si pagano sempre, per il disturbo di essere a disposizione degli altri, spesso lontano da casa propria.
Dei pagamenti dei rettiliani, della CIA e dell'Opus Dei purtroppo ancora niente, come sottolinea Paolo a piu' riprese - sai, la crisi e' stata dura un po' per tutti.

Paolo Attivissimo ha detto...

Patrizio,

E questa volta quanto hanno pagato i tuoi servigi?

Niente.

Stasera comparirai su canale 5 a Matrix?

No. Puntata annullata (era comunque quella di domani).

Uriele ha detto...

A bush hanno fatto in tempo a tirare due scarpe (solo che è stato abbastanza agile da evitarle), se le avesse prese in faccia si sarebbe urlato al dilettantismo della security americana?
Una guardia del corpo protegge dagli attentati credibili, un uomo con un modellino del duomo a Milano al massimo è visto come un turista

Unknown ha detto...

@Emanuele Ciriachi
Ma cosa mi dici mai? Rettiliani? Mi prendi in giro? Burlone ;)

La mia era una curiosità e Paolo ha gentilmente risposto.

Mi spiace che la trasmissione sia stata annullata, per me che l'avrei vista con piacere e per Paolo che purtroppo non ha potuto partecipare.

Di nuovo buonaserata a tutti

Vittorio ha detto...

A bush hanno fatto in tempo a tirare due scarpe (solo che è stato abbastanza agile da evitarle)
Certo che se lo avesse preso starei ancora a terra rotolandomi dalle risate.

Roby ha detto...

@Paolo e Patrizio

"E questa volta quanto hanno pagato i tuoi servigi?

Niente."

Errore. Appena inviata una piccola donazione da parte mia. Grazie a Patrizio per avermi ricordato che il tempo di Paolo è giusto che venga pagato.

Roberto ha detto...

Paolo, lo sai che quando c'è di mezzo la politica anche la persona ragionevole rischia di comportarsi come uno che crede alle scie chimiche?

Ammettilo, vuoi fare un altro thread epico...

Roby ha detto...

@Netracer:

Io mi sento una persona ragionevole. Sono antiberlusconiano (ma anche anti- tutti gli altri).

Ho avuto i miei dubbi sull'aggressione (e qualcuno mi è ancora rimasto sulle reali conseguenze mediche), ma so discernere tra un'idiozia come il foglio di plexiglass e un legittimo dubbio per 3 giorni di ricovero per un naso rotto...

Roberto ha detto...

@ Roby

Non ce l'ho con una persona in particolare.

phantoz ha detto...

Per quanto possa interessarvi:

1) mi hanno rotto il setto nasale e non ho sanguinato;

2) ho lavorato nell'azienda che importa dalla Cina e rivende in tutta Italia, fra le altre cose, le statuette del Duomo di Milano. Sono fatte in resina artificiale.

3) non avevo alcun dubbio che l'aggressione a SB sarebbe diventata facile preda dei complottisti. Se notate il 90% dei grandi fatti di cronaca nasconde (a detta loro) un complotto: la non morte di Hitler, di Paul McCartney e di Elvis, 11 Settembre, qualsiasi pixel sgranato è alieno o un mezzo spia della CIA, sbarco sulla Luna. Non ho studiato psichiatria, ma credo che "paranoia" sia il vocabolo adatto.

Paolo Attivissimo ha detto...

Errore. Appena inviata una piccola donazione da parte mia.

Vista, grazie!

Paolo Attivissimo ha detto...

Ammettilo, vuoi fare un altro thread epico...

Francamente no. Vorrei godermi la famiglia, proseguire Moonscape, chiudere un paio di libri in lavorazione da anni, e altre cose del genere.

Andreas.B.Grogan ha detto...

phantoz ha commentato:

....la non morte di Hitler, di Paul McCartney e di Elvis...


Paul McCartney?


P.S.

Comunque Elvis e' vivo, me lo ha detto mio cuggino, fa il pilota di tankeroni (Elvis, non mio cuggino)...

Turz ha detto...

Paul McCartney?


P.S.

Comunque Elvis e' vivo, me lo ha detto mio cuggino, fa il pilota di tankeroni (Elvis, non mio cuggino)...


E tuo cuggino non ti ha detto che invece Paul McCartney anziché essere vivo è morto?

Turz ha detto...

Francamente no. Vorrei godermi la famiglia, proseguire Moonscape, chiudere un paio di libri in lavorazione da anni, e altre cose del genere.

Per di più non è nemmeno un bell'argomento da farci un thread epico, era meglio quando si parlava di lenzuoli medioevali.

Vinx ha detto...

non posso votare il sondaggio!
manca l'opzione "da un amico che lo ha ipotizzato [sottolineo ipotizzato] autonomamente..."
ciao.

Vittorio ha detto...

@Andreas P. Brogan
http://tinyurl.com/yj8zx6
Il più demenziale complotto di cui ho mai letto...

Vittorio ha detto...

E scusa ho sbagliato nel trascrivere il nome è per
Andreas.B.Grogan

Andreas.B.Grogan ha detto...

@ Vittorio

e, p.c.

Turz, Phantoz

Come direbbe Giacobbo, "trasecolo" un attimo... fatto!

No, la boiat...ehm, teoria PID gia'la conscevo evidentemente ho male interpretato le parole che ponevano Paul in mezzo alla "finta morte", di Elvis ed Hitler (ed ecco accontentato Godwin).

Per un istante ho creduto che ci fosse una "teoria della teoria PID" che sosteneva che in realta' PMC voleva fingere la propria morte ma in realta'non e'andata bene e allora...ok, ok, sto zitto prima di andare in Loop :)

Unknown ha detto...

Laconico perché forse dico cose già dette (non me la sentivo di leggere 372 commenti):

- Un'altra accusa: Berlusconi si è coperto la faccia con la mano, ma la mano non è insanguinata. Risposta: ha coperto la ferita col palmo, ma nelle foto si vede sempre solo il dorso

- Quanto al sanguinamento, un medico che lo ha visitato ha ricordato (credo fosse durante "Porta a Porta") che Berlusconi era rimasto per un'intero comizio all'aria gelida, e che il freddo funge da vasocostrittore; cito a memoria: "anche ferite che di solito sanguinano copiosamente, in queste condizioni possono farlo molto meno del normale"

- Quanto alla camicia insanguinata all'arrivo in ospedale, è logico pensare che in auto ci fosse il riscaldamento acceso, che ha eliminato l'effetto vasocostrittore di cui sopra

Paolo Buscaglino, Torino

Roby ha detto...

@Vittorio
Il PID non è demenziale.
Forse è nato come tale, ma di sicuro è stato alimentato a dismisura dai FabFour per ritorno pubblicitario.
Più che complottismo lì si va ai quei limiti che segnano la differenza tra truffa per abuso della credulità popolare e scherzo goliardico diabolicamente riuscito...

Anonimo ha detto...

di veramente interessante dici solo il particolare sulla torcia (finalmente si scopre cos'è!) e quello del sacchetto nero. poi non so se sorvoli sui particolari veramente controversi apposta, ma in effetti riporti solo quelli più banali. per esempio non citi:

-nella foto della dimissione dall'ospedale la benda sembra incompatibile con il taglio sotto l'occhio;

-il cambio di inquadratura del cameraman è troppo preciso per essere fortuito;

-dal filmato di RAINEWS24 l'oggetto sembra non colpire il volto; sembra impossibile che non ci sia nessun segno di sangue sui vestiti;

-in altre inquadrature il naso e i denti sembrano non lesionati (in effetti però è troppo difficile da stabilire).

detto questo devo dire che i complotti mi sono sempre piaciuti e piuttosto che dare un giudizio drastico come te preferisco lasciare il beneficio del dubbio anche perché esempi storici e a prima vista inverosimili nella storia ce ne sono. io personalmente non li prendo troppo sul serio ma più come un gioco. ognuno si diverte come meglio crede no? ciao a tutti :)

Yari Davoglio | Cronache dal '900 ha detto...

udp,

se tu avessi letto i commenti precedenti forse non avresti fatto le ennesime domande... ;)

Sardugno ha detto...

Save signor Attivissimo, ho votato al suo questionario ma non mi è stato possibile rispondere "l'ho conosciuto per via del passaparola di amici". Infatti personalmente sono venuto a conoscenza del fatto chiaccherando in birreria. Preciso questo perché non credo siano i cosiddetti "social network" o Internet stessa da demonizzare, bensì i creduloni che utilizzano tali strumenti. Soltanto fino a cinque o sei fa, gran parte dei fruitori dei "social network" nemmeno sapevano dell'esistenza di Internet, ma già allora questo incomparabile strumento per la conoscenza umana amplificava la nostra possibilità di scambiarci opinioni, creando miti e tormentoni. Ed anche prima della nascita del world wide web nel 1992/1993, e di Internet stessa (per il pubblico) negli ultimi anni '70, già era comparso il fenomeno del complottismo UFO e delle leggende metropolitane. Dunque, pur essendo vero che attualmente i "social network" amplificano falsità e dicerie, è però all'uomo che dobbiamo dare tutta la responsabilità. Perché certe storie di complotti e di miti, sono affascinanti (nel senso di "fascinare", ovvero calunniare, ammaliare) di per sé, e chi è meno "ferrato", chi non ha gli strumenti del pensiero critico, è per forza maggiormente esposto al rischio di crederci. Nulla di nuovo sotto il sole, pertanto.

Roby ha detto...

@udp:
Stai veramente pensando che rainews24 sia al servizio di Berlusconi??? Ma hai mai visto un loro tg o un loro servizio sulla politica italiana?

Anonimo ha detto...

@yari

no dai veramente! pensi davvero che abbia il tempo di leggere 370 commenti!? ne ho letti un centinaio e le risposte le ho trovate, ma sono ridicole come le domande. ecco perché le ho riproposte.

@roby

ma secondo te posso aver pensato una roba del genere?!
se avete letto il mio commento non vivo di pane e complotti! li leggo per sfizio e divertimento.
detto questo voglio ribadire che l'operatore gira la telecamera con una coincidenza (sottolineato) incredibile e per uno che fa quel mestiere o è una sfiga colossale (roba da licenziamento immediato) o lo fa di proposito.

p.s. rilassatevi un po' è solo un gioco a "trova l'indizio" questo. e poi il beneficio del dubbio fa bene nella vita ;)

OperationOne ha detto...

my 2 cent:

B. è, a mio avviso, quanto di peggio poteva toccare in sorte ad una Italia inadatta e impreparata a fronteggiare un soggetto che, in altre nazioni civilizzate, sarebbe stato espulso dal consesso civile e politico ancora prima di tentare di entrarvi.

detto questo, credere ad un complotto nella successione dei fatti dell'aggressione è quantomeno fantasioso, e peraltro sostanzialmente inutile.

ben altra utilità avrebbe invece analizzare e comprendere i meccanismi di quello che è stato il can-can mediatico successivo. è chiara la strumentalizzazione che è stata fatta, a fini di consenso, dell'aggressione stessa, e della fragilità intrinseca dei meccanismi della informazione che hanno permesso senza colpo ferire a B. stesso di dirigere l'opinione pubblica in una direzione oggettivamente ed evidentemente funzionale alla sua visione.

questo dovrebbe far riflettere, non altro. è triste sentire commenti da responsabili di testate e commentatori televisivi come "fedigrafo" (evidentemente colui che scrive con le fedi) invece di fedifrago, "disanima" (da un cronista di Famiglia Cristiana!!!) invece di disamina, e potrei continuare a lungo. questo è il terreno fertile della informazione malata (gravissima) italiana, e niente da stupirsi se da un mese ci mesmerizzano le gonadi col "clima d'odio" che sarebbe responsabile di qualunque nefandezza umana recente e passata. già, un bel falso in bilancio depenalizzato era fatto senza odiare nessuno (a parte il fisco), quindi di fatto diventa una cosa buona. invece, mentre un operaio in cassaintegrazione chiede lavoro e la possibilità di mantenere se stesso e la sua famiglia, magari a volte bestemmicchia anche, quindi odia e questo non si fa, è fonte di grossi guai ed è roba da brutti cattivacci. ma rendetevi conto in che stato pietoso siamo finiti...

The Fox II ha detto...

Vorrei fare una domanda a tutti voi.
Qual'è il protocollo si dicurezza in caso di attentato?
Visto che si è saputo dopo che il Tartaglia era solo e squilibrato, la sicurezza in questo caso ha esposto il Pres. Silvio Berlusconi a possibili pericoli?
Se quel gesto era solo un diversivo per attirarlo per poi colpirlo, cosa sarebbe accaduto?

Visto che si sa smontanto la tesi del complotto, suggerisco di cambiare TUTTA la scorta

Angelo Casali ha detto...

è gravissimo che di fronte a un'episodio di aggressione di un pazzo un politico leader amato di un paese profondamente diviso manchi totalmente di responsabilità al punto da permettere alla sua propaganda di esagerare la
perdita di sangue, quanta differenza dal Togliati che ferito in maniera gravissima mormora: mi raccomando state calmi non perdete la testa, Berlusconi al solito pone i suoi interessi in questo caso di propaganda al bene del paese, povera Italia come sei caduta in basso

Niebla ha detto...

@udp e per gli amici pro complotto: mettetevi nei panni del cameraman che ha tolto l'inquadratura proprio nel momento in cui avveniva l'aggressione.. a quest'ora non vi stareste mangiando le mani ?? :)

Andrea ha detto...

Ma poi perchè fissarsi tanto sul cameramen che ha cambiato "sospettosamente" inquadratura, quando ce ne sono almeno altri 3 che hanno ripreso l'intera sequenza (Tartaglia che si avvicina, Tartaglia che saltella e prende la mira, Berlusconi che viene colpito... tutto è stato filamato)??

Replicante Cattivo ha detto...

@ udp

poi non so se sorvoli sui particolari veramente controversi apposta, ma in effetti riporti solo quelli più banali. per esempio non citi:

-nella foto della dimissione dall'ospedale la benda sembra incompatibile con il taglio sotto l'occhio;

-il cambio di inquadratura del cameraman è troppo preciso per essere fortuito;

-dal filmato di RAINEWS24 l'oggetto sembra non colpire il volto; sembra impossibile che non ci sia nessun segno di sangue sui vestiti;

-in altre inquadrature il naso e i denti sembrano non lesionati (in effetti però è troppo difficile da stabilire).


Sono particolari veramente controversi, considerando che quasi tutti iniziano con la parola sembra.
Sembra, sembra, sembra, sembra....

E poi secondo te i medici sono talmente imbecilli che gli mettono la benda nel posto sbagliato? Ah già, ma a te SEMBRA che sia nel posto sbagliato...

detto questo devo dire che i complotti mi sono sempre piaciuti e piuttosto che dare un giudizio drastico come te

Siccome le tesi a favore della messinscena sono debolissime e iniziano tutti con "a me sembra che..." il giudizio non può che essere drastico.

preferisco lasciare il beneficio del dubbio anche perché esempi storici e a prima vista inverosimili nella storia ce ne sono.

Talmente tanti che saprai citarne almeno una decina. Parlo di esempi dimostrati e smascherati. Vedrai che i complotti che sono stati smascherati, sono crollati proprio perchè più variabili (e persone coinvolte) inserisci, maggiori sono le possibilità che il complotto fallisca. E quello presunto di Berlusconi fa invidia a quello di "Rapina a mano armata" per tutti i rischi di fallimento che portava con sè.

io personalmente non li prendo troppo sul serio ma più come un gioco. ognuno si diverte come meglio crede no? ciao a tutti :)

E allora non pretendere che la gente ti prenda sul serio. Che la gente si diverte come meglio crede lo sappiamo: alcuni realizzano video su youtube, altri vanno suoi blog a insultare e offendere (non sto parlando di te).

no dai veramente! pensi davvero che abbia il tempo di leggere 370 commenti!? ne ho letti un centinaio e le risposte le ho trovate, ma sono ridicole come le domande. ecco perché le ho riproposte.


Tu non hai voglia di leggere, ma pretendi che la gente abbia voglia di ripetere le stesse cose?
E poi se trovi le risposte ridicole, scrivi perchè, agomenta le tue tesi (possibilmente senza infarcirle di "sembra").

detto questo voglio ribadire che l'operatore gira la telecamera con una coincidenza (sottolineato) incredibile e per uno che fa quel mestiere o è una sfiga colossale (roba da licenziamento immediato) o lo fa di proposito.

Però chissà perchè chi crede alla messinscena propende per l'ipotesi del gesto volontario, escludendo a priori tutte le altre ipotesi. Del resto credo che chi ha urlato al complotto non abbia idea di cosa vuol dire camminare con una telecamera in spalla in mezzo alla confusione, senza poter guardare dove si va.

p.s. rilassatevi un po' è solo un gioco a "trova l'indizio" questo. e poi il beneficio del dubbio fa bene nella vita ;)

Sì appunto, questo è il gioco dei complottisti: "trova l'indizio" equivale al "appena mi viene data una risposta, io faccio notare quell'altra cosa che non mi convince".
Quanto al beneficio del dubbio, se lo si usa per fare domande ma poi non si vogliono ascoltare (o nemmeno leggere) le risposte, diventa solo una scusa per diffondere cretinate. Guarda che la stessa cosa che dici tu è quella con cui Ruggeri e Giacobbo giustificano le loro porcate di trasmissioni.

Cappauno ha detto...

Si vabbè, tutto pienamente condivisibile, però non mi sembra il caso di stare anche a fare il ganzo contro chi, lecitamente, si pone degli interrogativi.

Anche a Piazza Fontana erano stati gli Anarchici, no??

Poi s'è visto com'è andata a finre.....

Paolo Attivissimo ha detto...

non mi sembra il caso di stare anche a fare il ganzo contro chi, lecitamente, si pone degli interrogativi.

Bravo. Hai detto bene: lecitamente. Finora ho sentito interrogativi demenziali di gente che non sa che esiste l'effetto "mosso" nelle riprese TV, che pensa che il trucco di scena si possa applicare in modo credibile in mezzo minuto, e che si possa usare una coreografia assurdamente complessa per fare una messinscena dove c'è in gioco il destino di un paese.

Anonimo ha detto...

Nel mare di questo interminabile post ho capito alcune cose. Nessuno è stato in grado di formulare una teoria plausibile che possa smontare categoricamente l'ipotesi di montatura, ne tantomeno avvalorare la veridicità dell'incidente, anche se poi, leggendo con attenzione, ho la sensazione che gli sforzi mal riusciti fatti a screditare il complotto, tendono a far pendere l'ago della bilancia più verso l'artificiosità dell'episodio. Avevo sollevato dei dubbi sull'arma del delitto con i quali intendevo fare perno sulla totale assenza di trasparenza da parte delle istituzioni, pietra miliare imprescindibile in una vera democrazia. In questo caso l'arma del delitto avrebbe scongiurato qualche dubbio in più sull'accaduto e non aveva, di certo, il requisito di scovare il colpevole, questo mi sembrava ovvio visto che è stato catturato un secondo dopo l'aggressione, ma il non saper leggere tra le righe è un vezzo comune a molti telelobotomizzati, seppur, in questo caso, trattandosi di internet, gli effetti transitivi rimangono. Ho capito anche un'altra cosa: siete le classiche persone che se vi ritorna la ragazza a casa il sabato notte senza mutande e vi dice che le ha tolte per bendare la zampina ferita del gattino del vicino, ovviamente le credete, non mi sorprenderei, quindi, se la maggior parte di voi è un potenziale cornuto (occhio non è un insulto e nemmeno un corollario, è soltanto un'analisi personale). Ancora: sono finito per caso su questo blog e solo ora mi rendo conto di come mia zia, che vive a New York da 65 anni, abbia più acume di tutti voi messi insieme. Quel famoso 11/9 la chiamai, all'epoca dei fatti lei aveva all'incirca 70 anni e, il giorno stesso, non dopo 1-2-3-9 anni, ma il giorno stesso, aveva anche delle risposte. Risposte che, malgrado gli sforzi, voi non arriverete mai a comprendere, semplicemente perché il non porsi delle domande legittime fa parte dell'esercizio del vivere felici e contenti. E' anche lo stesso motivo per il quale chi crede incondizionatamente in dio è più incline al concetto di salvezza eterna che a porsi la domanda se esista o meno (dio).
Detto questo chiudo e ritorno su Marte con una puntina di compassione sul cuore. Adieu mes amis e mi raccomando, mai alzarsi in piedi, sempre strisciare, chi striscia non può di certo inciampare.
PS: al poll manca l'opzione "dal proprio cervello", che non fa mai male usarlo.

Replicante Cattivo ha detto...

@ Carlè
Si vabbè, tutto pienamente condivisibile, però non mi sembra il caso di stare anche a fare il ganzo contro chi, lecitamente, si pone degli interrogativi.

Il fatto è che il concetto di "lecitamente" viene spesso travisato.
E' lecito avere dei dubbi: ma prima di porre domande agli altri, bisognerebbe porli a se stessi. Invece qui tutti hanno parlato diagnosi mediche e sanguinamenti sbagliati senza saperne nulla; c'è gente che pretende di giudicare il comportamento dei bodyguard senza sapere quale sia il protocollo in questi casi.
C'è gente che fonda tutte le proprie domande su semplici impressioni, basate su filmati sgranati e compressi...

Il fatto è che molta gente non si è posta domande del tipo:
"E' normale che il sanguinamento è avvenuto in questo modo?"

ma subito sentenziavano "Come spiegate che il sanguinamento avvenga in modo sbagliato?"

E' chiaro che davanti a certa presunzione (che in alcuni casi si esplicita nel "non ho voglia di leggere tutto, quindi ve lo chiedo lo stesso") i toni si alzino un po'.

Replicante Cattivo ha detto...

Nessuno è stato in grado di formulare una teoria plausibile che possa smontare categoricamente l'ipotesi di montatura, ne tantomeno avvalorare la veridicità dell'incidente, anche se poi, leggendo con attenzione, ho la sensazione che gli sforzi mal riusciti fatti a screditare il complotto, tendono a far pendere l'ago della bilancia più verso l'artificiosità dell'episodio.

Ecco, il "credo del fuffaro" continua a fare proseliti.
Quando le teorie complottiste non riescono a giustificare, si ricorre al "non avete saputo rispondere" (magari criticando la lunghezza delle spiegazioni, mentre invece i complottisti liquidano tutto in due righe).
Lo volete capire che siete voi complottisti che dovete dimostrare le vostre argomentazioni, anche perchè nel momento in cui chiedete esplicitamente di essere smentiti, sapete fin dall'inizio che nessuna smentita per voi è accettabile.

Replicante Cattivo ha detto...

Uh, mi ero perso questa:

Ho capito anche un'altra cosa: siete le classiche persone che se vi ritorna la ragazza a casa il sabato notte senza mutande e vi dice che le ha tolte per bendare la zampina ferita del gattino del vicino, ovviamente le credete, non mi sorprenderei, quindi, se la maggior parte di voi è un potenziale cornuto

Invece la ragazza del complottista che torna a casa senza mutande, dirà al suo uomo "sono appena andata a trombare col tuo migliore amico". Ma siccome voi siete spinti dal 'ragionevole dubbio' non le crederete, inizierete a indagare, le chiederete delle foto a dimostrazione della sua affermazione, le direte che il kilometraggio della sua auto non corrisponde a quello che dovrebbe avere se fosse davvero andata da lui ecc...e alla fine ne dedurrete che la sua era una bugia e dormirete tranquilli, felici di aver finalmente scoperto la VERITA'.

E anche il vostro migliore amico dormirà tranquillo, ma soprattutto felice...

Stepan Mussorgsky ha detto...

@Replicante Cattivo

Devo frequentare di più i complottisti non single... :D

Gian_Ibanez ha detto...

@Replicante Cattivo, mi hai ucciso ahahah

Paolo Attivissimo ha detto...

Invece la ragazza del complottista

Ho la forte sensazione che il concetto di "ragazza" e di "complottista" non vadano molto d'accordo. Quanti complottisti allegri e di compagnia conoscete? E quanti che hanno una ragazza / moglie / partner?

Willy ha detto...

Ho la forte sensazione che il concetto di "ragazza" e di "complottista" non vadano molto d'accordo. Quanti complottisti allegri e di compagnia conoscete? E quanti che hanno una ragazza / moglie / partner?

Secondo me va un po' rivisto questo "luogo comune".
Sicuramente va bene per quelli che si inventano le storielle, ma chi ci casca è oramai la persona comune.

Replicante Cattivo ha detto...

@ Paolo Attivissimo
Ho la forte sensazione che il concetto di "ragazza" e di "complottista" non vadano molto d'accordo. Quanti complottisti allegri e di compagnia conoscete? E quanti che hanno una ragazza / moglie / partner?

Qui però ti devo contraddire. Capisco che lo stereotipo del complottista sfigato (non uso "nerd" perchè offenderei almeno il 99% dei lettori di questo blog :D ), senza amici reali, evitato come la peste dalle donne e perennemente in lotta con il mondo sia quello che vada per la maggiore.
E forse è un profilo che corrisponde abbastanza fedelmente al complottista Doc.

Ma io conosco tanta gente che posta su FB video sull' 11/9, sulla suina ed ora pure su Berlusconi...e sono tutte persone con una vita assolutamente normale, anzi sono persone simpatiche e intelligenti, in molti casi non ho problemi a chiamarli "amici".
Certo, non sono persone che mi insultano se pronuncio il nome "Attivissimo" o che mi accusano di prendere soldi dalla CIA, però ti assicuro che queste persone, quando parlo delle tue sbufalate, magari annuiscono o mi dicono "mi sa che hai ragione"...e poi il giorno dopo hanno postato altri 5 video sull'argomento.

Paolo Attivissimo ha detto...

non sono persone che mi insultano se pronuncio il nome "Attivissimo" o che mi accusano di prendere soldi dalla CIA

Esatto. Io mi riferisco ai complottisti hardcore, quelli che mi accusano di essere rettiliano / ologramma / stipendiato CIA, quelli convinti che il mondo finirà nel 2012, quelli che credono che il mondo intero sia in balia di potenti forze malefiche che controllano ogni evento della loro vita.

Niebla ha detto...

@ Paolo Attivissimo:
Come esistono uomini complottisti, esistono anche donne complottiste. Quindi posso presupporre che esistano famiglie complottiste :)
Da quello che posso notare, gli uomini tendono a esporsi su blogs, newsgroup, cercando di insinuare dubbi, cercando di convincere gli altri che hanno ragione.
Le donne tendono a tenersi un po' in disparte. Se si trovano nell'argomento dicono la loro e poi se ne disinteressano spesso rimanendo sulle stesse convinzioni di prima.

Hanmar ha detto...

Sfrooooosshhhh... :D

«Meno recenti ‹Vecchi   201 – 400 di 1048   Nuovi› Più recenti»