Cerca nel blog

2010/05/19

Si può morire di antiscienza a sedici anni?

Perché si combattono le pseudoscienze e le credenze idiote? Perché la gente ne muore. A sedici anni


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Clara Palomba. Clara. Palomba. Non dimenticate questo nome. Scanditelo bene. Scanditelo ogni volta che incontrate venditori di acque magiche, terapie miracolose e pastiglie curatutto, veggenti a raggi X e tutti quelli che promuovono questo schifo. Clara. Palomba.

Perché Clara è morta a sedici anni a causa della pseudoscienza e dell'ignoranza dei suoi genitori e degli amici che li hanno consigliati. Clara aveva il diabete. Il diabete, non una malattia esotica. Che si tratta benissimo. È morta perché i suoi genitori hanno sospeso le cure mediche che funzionavano e si sono rivolti a una ciarlatana, Marjorie Randolph, detta Maya. Non si sa bene se fosse una naturopata o omeopata o guaritrice o specialista in antroposofia. Importa poco: sono solo parole pompose per imbellettare una cloaca letale di scemenze.

Anche la Randolph è morta. Soffriva di ulcera gastrica e si è curata con le sue stesse stronzate. L'ulcera perforata che si è provocata l'ha fatta crepare di emorragia. Ben le sta. Spero sia stata una morte lenta e dolorosa. No, non ho pietà per i morti. Sono troppo incazzato e comunque non sono un ipocrita. Una deficiente in meno sulla Terra è sempre una buona cosa. Leggete tutti i dettagli nel blog Medbunker di WeWee, che è medico, e ditemi se non v'incazzate anche voi.

A volte mi chiedono perché mi accanisco contro le pseudoscienze. Perché spendo tempo e soldi a sbugiardare ufologi, astrologi, guaritori, sensitivi e chiaroveggenti. Perché sono così acido e tagliente nei miei giudizi. Mi chiedono "Ma che male fa? Sono credenze innocue...".

No. Non sono innocue. Perché tutto questo clima di rifiuto della scienza, del buon senso, della ragione, per abbracciare fantasie esoteriche gestite da una manica d'incoscienti e pubblicizzate da uno stuolo d'irresponsabili è quello che ha generato due imbecilli come i genitori di Clara e quegli altri imbecilli dei loro amici che hanno dato il consiglio di rivolgersi alla ciarlatana. Il processo a carico dei genitori, Dario Palomba ed Elisabetta Ontanetti, è terminato ieri, a due anni di distanza dalla morte di Clara, con la condanna per omicidio colposo aggravato per entrambi.

A tutti quelli che pubblicano oroscopi, vendono macchinette che producono acqua miracolosa, vanno in TV a parlare di alieni stupratori e di piramidi friulane, rifilano braccialetti per migliorare le prestazioni sportive, propinano pastigliette che contengono il nulla cosmico, diagnosticano le malattie guardando l'aura, a tutti quelli che dicono che la medicina è un grande complotto delle multinazionali e le cure mediche si possono sospendere e sostituire con parole magiche, talismani e pozioncelle, dico solo questo: Clara Palomba.

Voi, tutti voi ciarlatani e seminatori di paccottiglia, avete contribuito a uccidere una ragazzina di sedici anni. Possa il suo nome perseguitarvi per sempre. Io non vi darò il lusso di dimenticarlo.

2.029 commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   2001 – 2029 di 2029
Stupidocane ha detto...

2001... Un'odissea...

Fabio Borello ha detto...

da sottoscrivere, manca la religione all'elenco però

Ixgberto Cligommenti ha detto...

Metodo scientifico non significa ascoltare qualunque stupidaggine, non significa essere di mentalità "aperta" ad ogni ciarlataneria perché "magari oggi non si può dimostrare".
Metodo scientifico significa che un enunciato è FALSO fino a PROVA CONTRARIA. PUNTO.
Il funzionamento dei metodi omeopatici è mai stato provato? No? Bene, allora non è vero.
Dirò di più: la scienza seria non ha mai la pretesa di essere una rivelatrice di verità assolute, a differenza di tante metafisiche. L'incertezza è nota, contemplata e anzi prevista dalle scienze; ogni legge ha un campo di validità, o un livello (es. macroscopico, microscopico) alla quale si possa considerare vera perché a quel livello FUNZIONA. Ma baggianate come la memoria dell'acqua non sono valide, non funzionano a nessun livello. E per quale motivo dovrebbe essere una colpa degli strumenti odierni, dove vuoi andare a dimostrarla la memoria dell'acqua, sotto i quark!?

nessuno ha detto...

sinceramente trovo che la questione affrontata in questo modo e con questi commenti sia davvero deprimente.purtroppo mi rendo cont,come per tutte le questioni,che non si ha voglia di approfondire e conoscere ma solo rinforzare le proprie certezze.qualunque siano.tra l'altro in questo caso il cinismo altezzoso veramente pesante la fa da padrone.un vero peccato deto da una persona che segue il suo lavoro e detesta i complottari.ma questo atteggiamento e' sconfortante.

PP ha detto...

Il Dottor Divago disse: "la differenza fra un medico omeopata (ovvero laureato in medicina) e un venditore di piramidi friulane non può essere trascurata".
E' vero, non può essere trascurata: un venditore di piramidi friuliane può essere uno stupido ignorante in buona fede, un medico (se è tale, cioè ha una laurea in medicina e un'abilitazione all'esercizio della professione, e dunque ha studiato cos'è l'effetto placebo e come si fa un test in doppio cieco, ed è in grado di cercare della letteratura su MedLine e comprenderla) che pur essendo medico sostiene l'omeopatia... in buona fede non può essere.

Stupidocane ha detto...

@ nessuno

Gli approfondimenti sono stati fatti e l'omeopatia è stata studiata, soppesata, messa alla prova e solo infine giudicata inconsistente.
Se c'è chi inorridisce davanti a questi fatti e continua a difendere questa truffa bella e buona, non basta dire "pazienza".
Perché diffondere una truffa come questa, può portare ad un'altra Clara.

Distinguo:
Se la persona che fa uso dell'omeopatia su sé stessa e muore, ringrazi la sua ignoranza.
Chi invece fa morire altre persone per la sua ignoranza, è un omicida.

martinobri ha detto...

da sottoscrivere, manca la religione all'elenco però

Anche tu non hai letto i 200 commenti precedenti.

martinobri ha detto...

*2000

eReader ha detto...

@Dottor Divago
Sarebbe così gentile da inviarmi un link nel quale ci sia la sperimentazione di un qualunque farmaco omeopatico? Mi piacerebbe anche vedere dei risultati statistici sul farmaco che mostrino un risultato positivo superiore a quello dell'effetto placebo.

Grazie
Mauro

eReader ha detto...

@Dottor Divago

Potrebbe cortesemente inviarmi un link che mostri una documentazione scientifica degli effetti di un qualunque farmaco omeopatico? Vorrei vedere dei dati statistici positivi con una percentuale superiore a quella dell'effetto placebo.

Grazie

Andrea ha detto...

Concordo in pieno. Credenze innocue possono essere, che ne so, il mito di Atlantide o il mausoleo di Porsenna, ma si tratta -appunto- di miti.
Questa roba, omeopatia, naturopatia e quant'altro ammazza la gente! La campagna anti scie chimiche produce esaltati. Il signoraggio, le banche e questa roba corre a braccetto con il negazionismo. C'è sempre un rovescio della medaglia TERRIBILE in questa disinformazione ed è per questo che apprezzo incredibilmente il lavoro che fai, caro Paolo.

Diego Soncin ha detto...

Ben detto.

Vito Daniele Maiellaro ha detto...

Mi spiace che il nome di naturopati e omeopati sia infangato in questo modo, si vede non sai di cosa parli o hai avuto a che fare con persone non professionali nel proprio settore, in ogni caso, consiglio anche io di evitare in qualsiasi modo curatori che dicono di evitare o sfuggire alle cure mediche consigliate dalla medicina accademica. Io in quanto naturopata sono il primo a consigliare di seguire cosa consiglia il medico curante e di sottoporsi a visite regolari da quest'ultimo, se ne conoscete che consigliano il contrario, allora non sono professionisti.

Anonimo ha detto...

Ok noi non siamo sicura se codesta persona era laureata in pranoterapia o altre "scienze alternative" e non le chiamerei stronzate anche perché noi non siamo ancora a conoscenza di quali effetti potrebbe avere.Se non conoscete l'energia che si accinge a prendere dall'universo attraverso le mani,adesso mi aspetto delle risposte di persone che non studiano la fisica e che dico assurdità.Non escluderei il fatto di questo tipo di metodo

Stupidocane ha detto...

Ok noi non siamo sicura se codesta persona era laureata in pranoterapia o altre "scienze alternative"

Non esistono lauree di quel tipo.

e non le chiamerei stronzate anche perché noi non siamo ancora a conoscenza di quali effetti potrebbe avere.

Invece sì, lo sappiamo benissimo. Forse sei tu quello che non lo sa.

Se non conoscete l'energia che si accinge a prendere dall'universo attraverso le mani,

Eh, se conoscessimo l'italiano invece... no, eh?

adesso mi aspetto delle risposte di persone che non studiano la fisica e che dico assurdità.

Non studio la fisica e dici assurdità. Sgrammaticate, peraltro.

Non escluderei il fatto di questo tipo di metodo

Quale? Quello di scrivere male o quello delle "scienze alternative"?

Massimiliano Carli ha detto...

non parlare 'al popolo' di pseudoscienza a casaccio per cortesia, non è questo l'argomento.

il Gestore BiPì ha detto...

Paolo, sono stupito. Ci sono intere scuole basate sulle intuizioni di steiner e sulla sua pedagogia, soprattutto in svizzera, e migliaia di genitori anche in italia che ci si impegnano. Condivido il tuo punto di vista, ma non sei onesto quando generalizzi. ti invito a documentarti, se vuoi ti aiuto. Tu hai figli? continuo a stimarti per il tuo grande lavoro.
Andrea

martinobri ha detto...

ti invito a documentarti, se vuoi ti aiuto

Puoi cominciare da qui.
E' vero quello che dice quest'articolo? Che cioè la Marjorie Randolph era una seguace della medicina antroposofica? Che utilizza normalmente i metodi dell'omeopatia?


Due. Antroposofia e medicina antroposofica sono la stessa cosa? A me pare di no: una è una filosofia, una visione del mondo e dell'uomo, evidentemente lecita; l'altra è una pratica medica. Che utilizza normalmente i metodi dell'omeopatia.
Correggimi se sbaglio, grazie.


il Gestore BiPì ha detto...

1 - dunque, non so in che misura la signora fosse medico: mi pare di no, quindi se questa persona asseriva di essere antroposofa e curava le persone siamo nel campo dei santoni: la medicina antroposofica è un ampliamento della medicina convenzionale. Essa può essere praticata solo da medici veri sui pazienti. L’antroposofia inaugura un metodo conoscitivo, fondato su una propria epistemologia, che guida la ricerca delle leggi che stanno a fondamento delle manifestazioni della vita, dell’anima e dello spirito nell’uomo e nella natura. Frutto di tale ricerca è un’immagine integrata dell’uomo che permette di valutare tutti gli aspetti in cui la vita umana si realizza. Ciò rende possibile, tra l’altro, una concezione unitaria, razionale e inevitabile di fisiologia, patologia e terapia. NON sostituisce la medicina tradizionele ma la INTEGRA. A me queste non sembrano cazzate. Significa che se hai mal di testa dopo tre giorni che stai davanti al pc non si considera solo il mal di testa, ma anche il fatto che sei davanti al pc da tre giorni e che non pisci da 12ore; PRIMA di darti medicine ti viene detto di provare a pisciare e a riposarti... ecco l'integrazione spirituale alla medicina classica. La signora a quanto mi pare di capire non era un medico antroposofo, ma una 'studiosa di antroposifia', che è diverso... Devo approfondire poiché il fatto che sia stata indicata da un medico è strano.. Se la signora non era medico ma una 'santona' allora poteva anche dire che era ispirata dai marziani... in quel caso avresti sparato contro i marziani?

il Gestore BiPì ha detto...

DUE - L'antroposofia è definita dai suoi sostenitori come un percorso spirituale e filosofico, basato sugli insegnamenti di Rudolf Steiner. La medicina antroposofica è praticata da medici che si rifanno ad essa, ma ad esempio i dentisti che si rifanno alla medicina antroposofica (dentosofi!) devono essere dei veri dentisti!
... cmq steiner ha ideato tra le altre l'agricoltura biodinamica -una forma di agricoltura biologica piuttosto avanzata- e la pedagogia steineriana che ad oggi conta credo almeno una cinquantina di scuole tra asili, elementari, medie e licei in italia...

Le mie fonti su Steiner e antroposofia sono da wikipedia o da http://www.medicinaantroposofica.it/.
se vuoi ti mando i link di alcune scuole.

martinobri ha detto...

No, grazie.
Che l'antroposofia faccia, anche nella pratica medica, un suo percorso, non mi fa problema. Mi fa problema se tira in ballo omeopatia e cose simili.
Invece considera tu questi link, ed eventualmente smentisci (spero) le notizie in esso riportate,

http://medbunker.blogspot.it/2010/05/che-male-vuoi-che-faccia3.html
(questo c'è anche nell'articolo originale di Paolo)

http://gwilbor.wordpress.com/2010/05/20/la-storia-di-clara-palomba-ed-il-ruolo-degli-alternativi/

riguardo ai dettagli piuttosto chiari sui rapporti tra la signora e medici antroposofici, e su quanto questi pratichino metodi "alternativi" come l'omeopatia.

Alessandro Damalio ha detto...

http://it.wikipedia.org/wiki/Agopuntura#cite_ref-WHO_2003.3_45-0

onestamente mi aspettavo un po' più di serietà.
inb4 OMS vegani complottisti antiplutocratici

martinobri ha detto...

Alessandro Damalio, con chi ce l'hai?
L'articolo originale di Attivissimo di agopuntura non parla.

Rocco Tarocco ha detto...

Sembra la storia del "dottor" (lo metto tra virgolette, anche se in teoria sarebbe - purtroppo - un vero medico) Ryke Geerd Hamer. Sì, lo stesso che lasciò morire il figlio Dirk dopo che il principe Vittorio Emanuele lo ferì alla gamba con una fucilata e si sarebbe dovuto procedere ad un amputazione (già, perché il colpevole di omicidio fu il padre che si oppose alle cure per il figlio). Lui, oltre che medico pure studioso di Teologia (!) aveva inventato un cosiddetto procedimento denominato "nuova medicina germanica" (parole sue). Nel 1995 i "genitori" di Olivia Pilhar, all'epoca una bambina di sei anni, si rivolsero a lui per "curare" la piccola di tumore ad uno dei reni, opponendosi alla chemioterapia. La malattia progredì tanto che si rese necessaria l'asportazione del rene malato, ma i "genitori", basandosi sui "consigli" del "dottor" Hamer, si opposero, e quando i magistrati del suo paese (l'Austria) sancirono il decadimento della patria potestà della bambina per procedere all'operazione chirurgica e così salvarle la vita, scapparono a Malaga in Spagna, dove si era rifugiato il "dottor" Hamer (con già dei mandati di arresto nei suoi confronti spiccati in Germania ed Austria per aver lasciato morire molti suoi pazienti con false cure). Fortunatamente la polizia spagnola, con mandato internazionale, riuscì a salvarla in tempo, e questa quindi è una storia a lieto fine contrariamente a quella di Clara. Adesso Olivia Pilhar vive ancora: dopo l'operazione è stata data in affido e pochi anni fa erano addirittura circolate alcune sue foto, dal momento che voleva intraprendere la carriera di modella. I suoi "genitori" biologici però sono ancora dalla parte del dottor Hamer, ed anzi, rifiutano di credere che Olivia sia ancora viva. Quando vanno in giro per l'Europa coi volantini della "nuova medicina germanica", la stessa che stava per uccidere Olivia, raccontano che loro figlia è morta sotto i ferri in Austria mentre le asportavano il rene. Questi matti da legare arrivano persino a dire che Olivia Pilhar è una figurante che si spaccia per loro figlia! Chiaramente il test del DNA sarebbe possibile per svergognarli, ma immagino che loro arriverebbero persino a dubitare del DNA, magari adducendo il tutto ad un inganno operato dagli scienziati a loro favore. Poveri hippie pazzoidi...

Rocco Tarocco ha detto...

Non sapevo che gli omeopati si laureassero. Probabilmente lo fanno in qualche università fasulla riconosciuta da nessuno.
Popperianamente parlando io penso che anche la Psicoanalisi sia una pseudoscienza (dal momento che rifiuta il principio di falsificabilità ed i suoi asserti sono assoluti), quindi immaginate come la pensi sull'omeopatia ed i fiori di bach.

Rocco Tarocco ha detto...

Vorrei anche aggiungere che anche io difendo la libertà di curarsi come si crede, e per giunta con qualsiasi rimedio pazzesco si abbia in mente (se uno si vuole suicidare, affari suoi). Però non difendo dei genitori che impongono ai propri figli minorenni delle finte cure inventate da dei ciarlatani, perché la loro responsabilità sarebbe di dare delle cure vere ai propri pargoli, e non difendo nemmeno i ciarlatani che guadagnano soldi dalle loro false cure immaginarie basate sull'effetto placebo, e li vorrei vedere tutti in prigione.

Simone Grandoni ha detto...

ci risiamo con gli stregoni:
http://liberofb.altervista.org/blog/lo-sfogo-di-un-chirurgo-italiano-la-medicina-italiana-non-cura-lenisce-sintomi-generando-nuove-malattie/

Scorpio ha detto...

[quote-"Il Dottor Divago"-"/2010/05/si-puo-morire-di-antiscienza-sedici.html#c6609620657360118725"]
Concordo parola per parola ma terrei fuori l'omeopatia dal calderone delle pseudoscienze. non che ne sia un assertore convinto ma la differenza fra un medico omeopata (ovvero laureato in medicina) e un venditore di piramidi friulane non può essere trascurata.
[/quote]
Se un medico crede nell'omeopatia, la sua laurea vale ben poco.

Maurizio Di Girolamo ha detto...

Riesumo questo post, perché oggi è morto di OTITE un bimbo curato con l'omeopatia.
In risposta a chi differenziava l'omeopatia dalle altre pratiche... non so se definirle "esoteriche" possa manifestarne sufficiente disprezzo.

http://www.ilrestodelcarlino.it/pesaro/cronaca/otite-omeopatia-bambino-morto-1.3151594

«Meno recenti ‹Vecchi   2001 – 2029 di 2029   Nuovi› Più recenti»