Cerca nel blog

8. Simulazione di altri dispositivi

Questo capitolo fa parte della guida Motori di ricerca: uso avanzato per giornalisti, debunker e investigatori digitali di Paolo Attivissimo. Ultimo aggiornamento: 2022/02/13. Distribuzione libera sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. I dettagli legali di questa licenza di distribuzione sono disponibili in italiano qui. Segnalate eventuali errori, link obsoleti, aggiunte o aggiornamenti scrivendo a paolo.attivissimo@gmail.com.

Link breve all’indice: tinyurl.com/guida-motori-ricerca.

_____

Alcuni motori di ricerca e alcuni siti di Internet restituiscono risultati differenti anche in base al tipo di browser o sistema operativo o dispositivo utilizzato.

Un esempio piuttosto celebre è quello dei siti per le prenotazioni dei voli, che offrono tariffe differenti in base al fatto che l’utente stia usando un Mac oppure un PC; un altro è costituito dai siti-truffa, che mostrano contenuti innocui se visitati con un normale computer ma presentano delle pagine-esca se visitati con uno smartphone.

Si può eludere questa personalizzazione impostando un parametro del proprio browser, lo user agent, ossia il modo in cui il browser si identifica presso il sito visitato.

Quando un browser visita un sito, gli passa infatti una serie d’informazioni sulla propria natura (nome e versione del browser, tipo di sistema operativo, dispositivo, lingua, eccetera). Il sito si fida delle informazioni ricevute, per cui è possibile impostare il browser per far credere al sito di essere visitato da un dispositivo diverso da quello reale (per esempio un iPhone quando in realtà si sta usando un PC Windows).

La procedura d’impostazione varia da browser a browser: le istruzioni specifiche sono disponibili nella guida d’uso dei rispettivi browser.

  • In Safari, per esempio, si va in Preferenze - Avanzate e si attiva Mostra menu Sviluppo nella barra dei menu. Fatto questo, la barra dei menu acquisisce una voce supplementare, Sviluppo, dalla quale si può scegliere lo user agent da simulare.
  • In Firefox si può andare nella configurazione manualmente oppure installare User Agent Switcher:  fatto questo, basterà cliccare sull’icona di questo Switcher per selezionare lo user agent desiderato.

Un altro approccio per simulare provenienze e dispositivi differenti da quelli reali è Browserling, un sito che mette a disposizione un’interfaccia attraverso la quale si può comandare un browser (Internet Explorer, Google Chrome, Firefox, Opera, Safari in varie versioni) di un computer virtuale Windows (XP, 7, Vista, 8, 10) o di un dispositivo Android (varie versioni). Il servizio gratuito ha un limite di tre minuti, che scompare se si sottoscrive un abbonamento (che include anche altri browser e sistemi operativi). 

_____


Nessun commento: