2006/06/09

Brevi: aerei, giornalisti, Vista, Firefox, spie

Colte al volo in Rete

Vi piacciono gli aeromodelli radiocomandati? Allora date un'occhiata a questo video stupefacente di una dimostrazione al chiuso.

Se preferite gli aerei veri, date un'occhiata a un notevole esempio di volo di precisione, mostrato in piccolo qui accanto.

Per la serie "grandi momenti del giornalismo", si dice "separare il grano da..."? Chiedetelo ai geni dell'ADN Kronos (grazie a zippiget per la segnalazione; se correggono la pagina, trovate una cattura qui) E' proprio il caso di dire che certi giornalisti si sentono unti dal Signore.

Sempre per la serie "grandi momenti del giornalismo", igor mi segnala che Maurizio Blondet è inciampato nella bufala degli stipendi dei parlamentari, fidandosi di una collega, ma ha perlomeno il buon gusto di chiedere scusa. Entrambi non hanno controllato prima di scrivere; anzi, Blondet si definisce addirittura "vittima". E io che pensavo che il ruolo del giornalista fosse quello di ricercare, indagare, selezionare e se del caso pubblicare. Speriamo che gli altri loro articoli siano un po' più rigorosi.

Passando all'informatica in senso stretto, Windows Vista perde un altro pezzo: la sincronizzazione dei dati fra PC differenti. La versione beta 2 di Vista è scaricabile gratuitamente dal sito Microsoft (non fatevi illusioni, smetterà di funzionare l'1/6/2007). I commenti della comunità di Slashdot sono qui.

Se vi piace Mac OS X e non volete spendere per comprare un PC Apple, potete sempre ricarrozzare Windows XP per farlo somigliare a Mac OS X. Lo so, è un po' come mettere una carrozzeria Ferrari su un telaio di una Golf, ma è sicuramente una trasformazione che farà colpo sui vostri amici. Le istruzioni (in inglese) sono qui.

Google offre la sincronizzazione fra installazioni differenti di Firefox: preferiti, password, cookie e cronologia vengono depositati presso Google, da dove potete richiamarli usando qualsiasi computer. Ovviamente li potrà richiamare anche l'agenzia governativa di turno.

Uno splendido esempio di social engineering: volete infettare la rete del vostro concorrente o spiarne l'attività? Fate "accidentalmente" cadere qualche chiavetta USB infetta davanti al suo ingresso e nel parcheggio. Qualche dipendente le raccoglierà e, incuriosito, le collegherà al PC ed eseguirà il vostro virus o programma spia, ovviamente camuffato con un nome tipo photoshop_crack.exe, manuela_arcuri_nuda.jpg o simili. Il bello è che l'azienda dove è stato fatto questo test era stata avvisata che sarebbe stato effettuato un tentativo d'intrusione per saggiarne le difese. I dettagli sono qui.

21 commenti:

  1. C'è chi separa il grano dal loglio, chi lo separa dalla pula e chi lo fa dall'olio ;-)

    RispondiElimina
  2. Non è che l'ANSA se la cavi molto meglio, per loro (notizia di oggi) si separa il grano dall'Oglio:
    "Bisogna però separare il grano dall'oglio e vedere quali poi siano frutto di spirito goliardico e quali no".
    Fiumi di scemenze?

    RispondiElimina
  3. United States, the Land of Freedom and Democracy
    ==================================

    http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1518776

    RispondiElimina
  4. Ho ascoltato l'intervista, i giornalisti hanno riverito la metafora come e' stata raccontata dal protagonista!

    RispondiElimina
  5. interessante la cosa delle chiavette USB !!

    RispondiElimina
  6. Ciao Paolo, vorrei segnalare a chi fosse interessato a taroccare XP in OS X il programma FlyakiteOSX 3 (http://osx.portraitofakite.com/), che in un sol colpo cambia icone & look in stile Mac. Ovviamente occorrono altri programmi (il dock, la barra) che possono essere trovate su http://www.osx-e.com/downloads/ e icone per altri programmi su http://interfacelift.com/icons-win/details.php?id=922. Lo so che non è come avere OS X, ma almeno facciamo una rinfrescata al vecchio catorcio di XP.
    ND

    RispondiElimina
  7. Per quanto riguarda la questione di google, il 19 uscirà un progetto di una piccolo sito che ho scoperto per caso e che stò curando da tempo. Si chiama PenBook: http://www.nikyat1.net/products.htm

    RispondiElimina
  8. Certo che anche quel "nessuno ha la più squallida idea" nella pagina della cattura non è male...

    RispondiElimina
  9. Volevo solo segnalare che le varie agenzie giornalistiche hanno solo riportato quello che ha detto Borrelli.Per quello che riguarda questo genere di strafalcioni recentemente è uscito un libro curato da Bartezzaghi per mondadori scusate ma non ricordo il titolo.Corrado

    RispondiElimina
  10. Posso avere un dubbio sulla veridicità della foto del volo di precisione?
    Se l'otturatore era così veloce da fermare l'elica dell'aereo, come mai i 2 omini sono mossi?
    E se l'aereo era in volo planato (motore spento) non mi tornano i conti con la posizione dei timoni di profondità, oltre al fatto che difficilmente avrebbe recuperato da quella posizione...

    C'è anche un'altra foto (sul sito) in volo "ordinario" e mi pare che il pilota sia un po' troppo grosso rispetto ai soliti "omini"...

    Mi sbaglierò, ma gatta ci cova...

    Saluti, Luigi.

    RispondiElimina
  11. Gli omini sono mossi perché il fotografo ha "inseguito" l'aereo con l'obiettivo. E' una tecnica ben nota nella fotografia sportiva: se devi fotografare un oggetto in rapido movimento, muovi la fotocamera intanto che scatti, in modo che il soggetto non sia mosso rispetto alla fotocamera.

    Per il resto non saprei dirti, di solito Airliners.net, dal quale ho tratto la foto, non fa scherzi.

    RispondiElimina
  12. Però, Paolo, è vero che se ha fermato l'elica nonstante il fotografo abbia "inseguito" l'aereo, gli omini dovrebbero essere fermi. Poi, che vuoi che ti dica: il detective sei tu!

    RispondiElimina
  13. Se l'otturatore era così veloce da fermare l'elica dell'aereo, come mai i 2 omini sono mossi?
    L'elica viene vista praticamente di taglio, quindi si vedrebbe solo il movimento di avvicinamento o allontanamento, che è poca roba rispetto la rotazione. E poi l'estremità dell'elica (dove il movimento è maggiore) a me pare realmente un po' mossa (la parte superiore sembra sfuocata e sfuma negli alberi, l'inferiore addirittura si mescola un poco con la linea orizzontale).

    ciao
    mc

    RispondiElimina
  14. ciao...belli...
    Ma l'ombra dell'aereo d'ovè!??
    visto che l'ombra degli omini sta nel posto giusto!??

    RispondiElimina
  15. Lungi da me l'idea di creare dubbi...
    Ne abbiamo già abbastanza di debunker in giro ;-)...

    So bene che se si vuole fotografare un oggetto in movimento occorre seguirlo, ma mi pareva che uno spostamento tale dei riferimenti fissi dovesse risultare in uno spostamento maggiore dell'elica.
    Per avere dei parametri bisognerebbe sapere la velocità dell'aereo e il regime di rotazione dell'elica...

    Comunque ho probabilmente avuto un'impressione sbagliata.

    Saluti, Luigi.

    RispondiElimina
  16. Anche l'ombra dell'aereo sta al posto giusto: fra gli omini, sulla pista. E' stato usato un teleobiettivo, per cui la prospettiva è fortemente compressa, ma l'ombra è comunque chiaramente visibile, soprattutto quella delle ali.

    E guardando la versione ad alta risoluzione (cliccando su Large) si vede che l'estremità delle pale dell'elica è mossa.

    RispondiElimina
  17. Avevo dei dubbi relativamente alla posizione dell'ombra: considerando l'inclinazione dell'ombra degli stabilizzatori posteriori sulla carlinga, e proiettando la posizione delle ali secondo tale inclinata fino a terra, risulta che l'ombra è nella posizione sbagliata. Però, considerando che probabilmente gli stabilizzatori sono fatti a coda di rondine, tale inclinata è falsata. Se andiamo a valutare l'inclinazione del tubicino che sporge da metà carlinga, l'inclinazione dell'ombra risulta molto più elevata, e tutto torna

    RispondiElimina
  18. P.S.: scusate la terminologia aeronautica probabilmente non esatta

    RispondiElimina
  19. (...) "Qualche dipendente le raccoglierà e, incuriosito, le collegherà al PC ed eseguirà il vostro virus o programma spia, ovviamente camuffato con un nome tipo photoshop_crack.exe, manuela_arcuri_nuda.jpg o simili." (...)

    Mi piacerebbe trovare una chiavetta di questo tipo per vedere l'effetto che fa sulla mia Mandriva ^_^.

    RispondiElimina
  20. @Paolo un dubbio rispetto al Firefox Sync di Google: dici così perché è teoricamente possibile, o perché è espressamente previsto dai termini del servizio?

    L'ho installato e devo dire che c'è comunque la possibilità di scegliere cosa sincronizzare (e comunque io non salvo mai le password)e cosa criptare (ok l' algoritmo non è noto e Google può sempre averci messo la "porta di servizio"), però se così fosse vale anche per gmail, non credi?

    Oppure pensi che i dati del browser siano in qualche modo più pericolosi?

    RispondiElimina
  21. @Paolo un dubbio rispetto al Firefox Sync di Google: dici così perché è teoricamente possibile, o perché è espressamente previsto dai termini del servizio?

    Non ho letto i termini di servizio, ma è implicito nel sistema legale USA che le aziende USA devono collaborare alle indagini del governo (vedi il caso Rackspace-Indymedia), per cui non c'è bisogno di specificarlo nei termini di servizio :-)

    L'ho installato e devo dire che c'è comunque la possibilità di scegliere cosa sincronizzare (e comunque io non salvo mai le password)e cosa criptare (ok l' algoritmo non è noto e Google può sempre averci messo la "porta di servizio")

    Tu sei un utente sgamato e sei stato reso consapevole del problema privacy; ma temo che molti non saranno altrettanto attenti.

    però se così fosse vale anche per gmail, non credi?

    Infatti! Non userei un account gmail per nulla di riservato.

    Oppure pensi che i dati del browser siano in qualche modo più pericolosi?

    No, questo no, è il concetto generale di delegare la custodia dei dati riservati a un paese terzo che non ha solide leggi a tutela della riservatezza che mi preoccupa.

    RispondiElimina

Se vuoi commentare tramite Disqus (consigliato), vai alla versione per schermi grandi. I commenti immessi qui potrebbero non comparire su Disqus.

Pagine per dispositivi mobili