skip to main | skip to sidebar
145 commenti

11/9, ne riparlo a Matrix (poi basta)

Stasera puntata finale di Matrix sull'11 settembre, sarò in collegamento

Questo articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

14:30. Non c'è come promettere e promettersi di non toccare più l'argomento per restarne invischiato... Ha chiamato adesso la redazione di Matrix: alle 17.30 parto per Milano, da dove sarò in collegamento per la puntata di stasera. Non so altro. Scriverò qui i dettagli appena li avrò. Scusate se per oggi non risponderò ai commenti, sto preparando di corsa il materiale.

22:20. Eccomi rientrato alla base! La puntata di Matrix di stasera riguarda il complottismo in generale e la questione 11 settembre è relativamente marginale, per cui non aspettatevi grandi controanalisi: ho risposto a un paio di domande generiche e poi via con gli altri ospiti, come del resto ha fatto Massimo Mazzucco. Del tanto materiale preparato, e delle tante cose importanti da raccontare, non c'è stato tempo di parlare, purtroppo. Sette minuti, saluti compresi. La televisione è fatta così.

Anzi, alcune parti sono state tagliate: se riguardate la puntata, nella parte 6 io faccio un accenno a una teoria delle "mele marce" (la trovate nella trascrizione qui sotto), che però non è stata accennata prima. Nell'originale, Mazzucco aveva ipotizzato che Bush fosse all'oscuro del complotto ordito da una frangia deviata del governo o dei servizi USA (le mele marce, appunto) e aveva chiarito che essere complottisti non significa essere antiamericani, ma queste sue considerazioni sono state eliminate, per cui si ha l'impressione che io stia dicendo cose senza senso. Cosa che molti complottisti diranno comunque, ma almeno in questo caso ho un'attenuante che andava chiarita.

Spero, però, che nel poco tempo disponibile sia arrivato comunque via Matrix il messaggio che volevo proporre: ossia che con il fracasso mediatico che si sta facendo in questi giorni sulle ipotesi di complotto, è facile che sia i "complottisti" sia gli "ufficialisti" vengano interpretati come due gruppi contrapposti, con grande gusto dello giornalista e dello spettatore, forse, ma con pochi risultati pratici in termini di ricerca (o verifica) della verità. Andare in televisione è divertente, ma il piccolo schermo non è l'arena più adatta per disquisire di dettagli minuziosi. Per quello c'è Internet.

A proposito: Mazzucco ha detto che i dirottatori "non avevano mai pilotato un jet": è formalmente corretto, forse, ma ingannevole, perché fa sembrare all'ascoltatore non attento che i dirottatori fossero dilettanti allo sbaraglio. In realtà, Hani Hanjour era certificato come pilota commerciale dalla FAA; Mohamed Atta aveva l' instrument certificate della FAA; tutti e quattro i dirottarori avevano una certificazione FAA e tutti avevano frequentato corsi di volo e usato simulatori di volo professionali. Non erano gli eredi del Barone Rosso, ma non erano certo del tutto impreparati. Ma per replicare documentatamente alle affermazioni di questo genere ci vuole il tempo di tirar fuori e controllare la documentazione, e in televisione questo tempo non c'è. Per cui lo segnalo qui.

Proprio per prevenire questo rischio di contrapposizione e di spettacolarizzazione, proseguirò le mie ricerche fuori da questo blog, riportandolo al suo tema informatico originale, e trasferendole nel mio sito-archivio (Attivissimo.net) e nella tana del lupo, ossia su Luogocomune.net. Quello è il posto giusto per esaminare e smontare (se del caso) le ipotesi di complotto, come sta già facendo con ottimi risultati uno degli esperti interpellati dalla Rai per lo speciale sul Boeing fantasma al Pentagono. Quando salta fuori qualcosa di interessante, lo segnalerò con un semplice link in questo blog.

Potreste obiettare che faccio un favore a Mazzucco portando da lui i lettori di questo blog che sono interessati all'argomento, e che magari gli farò vendere qualche copia in più del suo imminente DVD. Può darsi, ma non m'importa. Non ho iniziato queste ricerche sull'11 settembre per fare soldi o per inseguire la celebrità: erano semplicemente una piccola parte del Servizio Antibufala, e non voglio esserne fagocitato. Francamente, l'idea di essere apparso in una trasmissione che stando ai dati citati da Mediaset ha avuto una media di 937.000 spettatori e 6.160.000 contatti (qualunque cosa voglia dire) mi inquieta non poco.

Ho comunque ancora moltissimo materiale sul tema (le indagini sul WTC7, per esempio), e lo pubblicherò man mano su Attivissimo.net, segnalandolo anche qui. Ci vediamo là e su Luogocomune, se vi interessa.

E ora riprendiamo la nostra regolare programmazione...

Aggiornamento (2006/06/05)


Siccome le mie dichiarazioni a Matrix cominciano ad essere oggetto di dissezione e di citazione inesatta qua e là, ne pubblico qui la trascrizione (gentilmente realizzata in parte da SirEdward, che ringrazio) tratta dalla mia registrazione della trasmissione così com'è andata in onda, per evitare che mi si rimproveri di aver detto cose che non ho detto.

(59:00) Mentana: A Milano è collegato con noi Paolo Attivissimo...

Attivissimo: Buonasera.

M: ... che a sua volta ha un suo blog in un sito Internet a lui stesso denominato, del resto, in cui fa sostanzialmente il cacciatore di bufale e va a separare quelle che sono verità, quelle che sono verità alternative, e quelle che sono la miriade di panzane più o meno interessate che circolano soprattutto su Internet, ma non solo, riguardo ai grandi fatti storici a cominciare dall'11 settembre. Allora, Attivissimo, lei tra l'altro, come Mazzucco, ci ha aiutato nella scorsa puntata di Matrix. Che cosa si può dire di quello che abbiamo sentito fino ad adesso?

A: Mah, credo che sia molto interessante quello che ha detto Mazzucco sul fatto di ripulire, esaminare, valutare quello che è stato detto fino a questo punto e, visto che io spesso vengo definito come detective antibufala, non vorrei che si arrivasse, come dire, a dipingermi come l'avversario. Qui nessuno, credo, sta giocando a fare l'avversario, a fare una lotta...

M: Certo, certo.

A: ...si tratta semplicemente di scoprire quali sono i fatti reali, se ci sono degli accostamenti errati involontari o se si tratta effettivamente di causa ed effetto, e il lavoro che fa Mazzucco è di presentare alcuni dati e io, diciamo forse da un'ottica leggermente diversa, però, cerco di valutare quanto sono esatti questi dati e, se sono esatti bene, se non sono esatti vanno corretti. Per esempio...

M: Facciamo qualche esempio?

A: Sì, per esempio, la questione della possibilità di intervistare, questa era una questione perfettamente nota. Chi indaga a fondo in queste cose conosce benissimo la storia di questa presunta intervista documentata...

[La fonte originale di questa storia è qui]


M: Il commando-troupe saudita. O arabo.

A: Sì. E' una cosa che non stupisce particolarmente, nel senso che in sé queste cose possono succedere. Non vedo però francamente un nesso fra questa cosa specifica e la dinamica degli attentati, cioè se da qui vogliamo saltare a dire che le torri...

Galli della Loggia: Convaliderebbe l'idea...

A: ...erano piene di esplosivo, è un salto logico abbastanza impegnativo.

M: Attivissimo, Attivissimo, se davvero Bush fosse stato l'oggetto di un attentato nello stesso giorno, nella stessa mattina dell'11 settembre, questo taglierebbe le unghie a ogni teoria di autocomplotto e autoattacco...

A: Si'.

M:... a meno di non pensare a un golpe anti-Bush.

GDL: Convaliderebbe l'idea che l'attacco aveva proporzioni ben maggiori di quanto ha avuto.

M: Era appunto un'azione...

GDL: proprio...

M: ... e che fra l'altro non concerneva i soliti diciotto, diciannove, venti dei due commando. Però io voglio fare...

A: Infatti...

M: Prego.

A: Infatti mi piace molto questa... questa teoria abbastanza innovativa delle mele marce, ossia che in questo modo si circoscrive il numero delle persone...

[quello che avrei voluto dire, se non fossi stato interrotto, era che l'ipotesi delle mele marce ricorre in moltissime teorie di complotto (anche in quella dello sbarco sulla Luna): ha il vantaggio di circoscrivere il numero di persone che hanno consapevolmente partecipato al complotto e quindi di rendere più "piccolo" e quindi meno incredibile il complotto. Circoscriverlo, s'intende, mentalmente: perché in realtà ci vuole sempre un sacco di manovalanza per organizzare un complotto. Chi mina un grattacielo, anzi tre, deve sapere quello che sta facendo. Chi prende i passeggeri e li vaporizza deve sapere cosa sta facendo. L'altro vantaggio è che risolve il problema di giustificare l'evidente implausibilità di Bush come genio del male (o come genio di qualsiasi genere): poverino, non sapeva nulla, anzi lo volevano far fuori. Ma è sempre soltanto una teoria costruita per giustificare un'altra teoria che non ha alcun supporto probatorio.]

GDL: Altro che mele marce, però.

M: Sì, è una cassetta piuttosto voluminosa.

A: Molto voluminosa, infatti uno dei dubbi...

M: Attivissimo, veniamo però alla materia di fatto.

A: prego.

M: Secondo lei cosa non sta in piedi delle teorie alternative? Cosa sicuramente non sta in piedi?

A: Mah, penso che la cosa fondamentale, al di là di tutti i dettagli in cui spesso ci si perde in queste indagini, è l'enormità del complotto che sarebbe necessario. Cioè noi dovremmo ipotizzare che nessuno riveli mai, in tutti questi anni, il benché minimo dettaglio significativo, una prova, la cosiddetta smoking gun, che riveli cosa è andato... che c'è stato effettivamente un complotto. Pensiamo che secondo le teorie complottiste -- scusate questo termine, però, per brevità, non voglio insultare nessuno, c'è chi si offende... Secondo queste teorie è stato minato un intero complesso di edifici, centodieci piani, due torri, sono stati fatti sparire degli aeroplani, sono state prese delle persone, alcune famose, Barbara Olson, per esempio, era su uno dei voli, abbiamo responsabili militari, abbiamo responsabili di grandi aziende che erano su questi voli. Tutti scomparsi? Nessuno che si svegli per fare una telefonata a un giornale e dire "No, guardi che mio marito è vivo, mia moglie è viva, è tutta una storia, ci siamo inventati tutto, mi hanno pagato per tacere, ma non ce la faccio più". Possibile?

M: Questo per i negazionisti assoluti, per quelli che possono sostenere, ma lo si dice dello sbarco in America, ehm, sulla Luna, lo si dice di tante cose...

A: Esatto.

M: Ecco, i negazionisti assoluti francamente non hanno qui... è inutile parlarne, no?

[No, non è inutile parlarne, perché queste tesi sono incluse nei documentari che Matrix ha presentato e sono presenti nei "quaranta punti" del congresso dei complottisti di Chicago, che sono stati presentati a inizio puntata e che io non ho sentito perché ero in viaggio per Milano. Punti che, stranamente, non contengono alcun riferimento all'ipotesi del Boeing fantasma al Pentagono. Non ci credono più neppure i complottisti?]

M: Chi però sostiene che ci sono delle smagliature nelle versioni ufficiali lo fa con un suffragio di prove, indizi, argomenti meno risibile, ecco, da tenere seriamente in considerazione.

A: Sì.

M: Allora le faccio una domanda contraria. Nelle tesi ufficiali, cosa c'è che invece è difficile da sostenere fino in fondo?

A: Molto poco. Ci sono alcuni aspetti...

[Pensavo di elencare questi aspetti a fine risposta, dopo il preambolo qui sotto, ma non c'è stato verso; comunque sono il caso Odigo (alcuni dipendenti di questa ditta ricevettero tramite cercapersone un avvertimento di natura non meglio precisata), il presunto passaporto di uno di dirottatori trovato al WTC, e la distribuzione dei rottami nel Volo 93]

A: ...diciamo che, come capita spesso in queste situazioni, più documentazione si ha a disposizione e meno è facile creare un complotto, perché la documentazione permette di avere tanti punti di vista, tante informazioni. Nessuno per esempio seriamente ipotizza che gli aerei che hanno colpito le torri gemelle siano stati degli ologrammi - ho sentito anche questa nelle mie ricerche - siamo tutti penso d'accordo... (che si tratta di aerei di linea... )

Mentana: (sì, andiamo sulle cose di sostanza), su quello... tra persone intelligenti, no?

A: Le cose...

M: Persone intelligenti come, per tacere di altri, come Cardini o Galli Della Loggia si possono dividere sulla verità ufficiale o sulle smagliature della verità ufficiale, non discuteranno certo di ologrammi o... o di finti voli caduti, ecco.

A: Certo.

M: Stiamo però alle tesi meno... meno azzardate.

A: Ecco, credo però che... le tesi meno azzardate ipotizzano che siano stati sostituiti degli aerei. Questa è una cosa tecnicamente fattibile, però ricadiamo sempre nello stesso problema: perché fare tutta questa cosa?

M: E sull'aereo che ha colpito il Pentagono?

A: Eh... anche qui: le prove documentali sono abbastanza schiaccianti, cioé (se noi prend...)

M: (secondo lei) secondo lei c'è una prova schiacciante per ciascuno degli aspetti fondamentali dell'11 settembre? Ovvero: il buco nella difesa aerea, eh... l'attacco alle torri, il crollo delle torri e della famosa torre numero 7, eh... l'attacco al Pentagono e il volo con gli eroi, il volo che è andato a (precipitare) ...

A: Sì, sì.

M: ...in una zona non abitata?

A: La prova schiacciante credo che sia...

M: Su questo le tesi ufficiali sono corroborate da un apparato probatorio sufficiente?

A: Sufficiente e massiccio. Credo che, più che altro, la prova schiacciante non sia una specifica cosa - uno specifico evento - quanto un metodo di lavoro, un metodo di approcciare la questione. Se noi valutiamo la massa di informazioni che abbiamo -- i filmati, le fotografie, la documentazione, i verbali, le... mappe, le fotocopie, tutto -- le registrazioni, e... vediamo se sono "coerenti", non troviamo problemi di coerenza. Quindi chi fa indagini di complotto deve vedere...

[qui mi riferisco non tanto ai rapporti ufficiali (perché per un complottista sono inaffidabili per definizione), quanto alle foto e ai video pubblicamente disponibili da fonti giornalistiche, che ragionevolmente non sono stati manipolati]

M: (chiaro, chiaro. Allora... allora)

A: ...deve trovare dei buchi. Finora questi buchi sono: errori di interpretazione o, spesso, manipolazioni, accostamenti piuttosto... eh, come dire... astuti, ma scorretti di quello che viene detto...

M: (Attivissimo) scusi l'uso reiterato del superlativo, ma è stato chiarissimo.

A: Prego.

M: eh... eh... abbiamo sentito Mazzucco, abbiamo sentito lei... chi vuole, chi è rimasto conquistato o interessato dalle tesi di Mazzucco ha già letto "Luogocomune.net", chi è interessato a Attivissimo, "Attivissimo.net", chi li segue tutt'e due, chi li leggerà tutt'e due avrà due tesi a confronto in maniera molto interessante. Grazie anche a Paolo Attivissimo...

A: Grazie a voi. (1:06)

Aggiornamento (2006/06/06)

Ho pubblicato su Attivissimo.net tutto il materiale che ho fornito alla redazione di Matrix. Sono circa 30 megabyte di video, file e foto, divisi su più pagine nella speranza di non schiantare il server. Credo che questo materiale possa essere utile per chi si avvicina alla questione complotti per la prima volta: diventa una sorta di "bigino" che spiega molte cose che i complottisti spesso omettono.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati manualmente da un moderatore a sua discrezione: è scomodo, ma è necessario per mantenere la qualità dei commenti e tenere a bada scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui e/o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (145)
Non c'è come promettere e promettersi di non toccare più l'argomento per restarne invischiato...

Che dire... fatti onore e che la forza sia con te!
Probabilmente di persona avrai modo di offrire un contributo migliore. Pro o contro il "complottismo", il fatto di averti invitato significa dare valore al tuo lavoro.
Vai Paolo! La ragione è più forte del sospetto, a volte.
Te le porti le domande dei familiari delle vittime?
Ah, no... di quelle fai finta di niente da qualche annetto...
Era la notizia che volevo leggere!
In bocca al lupo e fatti valere!!!
Massimo
Vai Paolo! mi raccomando, sbatti in faccia a Mazzucco la storia del B52 schiantatosi sull'Empire State Building! vedrai che dalla vergogna si scioglierà sulla sedia
Complimenti davvero.
Spero che tu possa colmare l'ignoranza che molti giornalisti e pseudopolitici ostentano sfacciatamente senza curarsi dei cittadini che osservano sbigottiti da casa.
Spero che tu possa fare della vera informazione e dar vita ad un dibattito costruttivo mirato soprattuto a chiarire le dinamiche post 11/9, argomento piuttosto oscuro ai più, me compreso.
Ciao,
OrlandoFurioso
Stasera devono smontare le teorie complottiste, e tu gli darai una mano.

Non credo ci sarà per esempio Blondet, che sull'argomento è preparato (ha scritto più di un libro)

Il Drago
già che la fonte è Matrix... lascia molto a desiderare la veridicità.
Alice

C’è un complotto per negare complotti


( e Attivissimo ne è parte)


Il fatto è che a Chicago si apre un convegno internazionale dal titolo «11 settembre, rivelare la verità, reclamare il nostro futuro», e quell’evento minaccia di rompere il muro di silenzio così ben conservato per cinque anni.
Si deve dunque mettere in guardia l’opinione pubblica: non credete ad una parola di quello che si dirà là, sono tutti pazzerelli, sognatori, ossessivi, persino antisemiti…tutti i complottisti sono antisemiti, assicurava anche ieri Sergio Romano sul Corriere, tutte le teorie del complotto nascono dai «Protocolli dei savi di Sion».
Ma perché tutta questa foga a screditare?
Il convegno di Chicago non merita una normale copertura giornalistica?
[...]
Insomma: ciò che si manifesta per la prima volta nel convegno di Chicago è un movimento di massa paragonabile a quello per i diritti civili di Martin Luther King, o a quello contro la guerra del Vietnam che dilagò nelle università americane e cambiò la vita americana e occidentale.
Per anni, i «grandi» media non hanno dato spazio ai dubbi sulla versione ufficiale (ciò che essi chiamano «teorie complottiste») con la motivazione che venivano da «frange marginali» della società, e quindi trascurabili, da mettere all'indice come folli.

Ma oggi, un sondaggio condotto dall’autorevole agenzia Zogby di New York ha appurato che 42 americani su cento sono convinti che sull’11 settembre ci sia un cover-up, un «insabbiamento» da parte di Bush, insomma che l’Amministrazione non dica tutto, che abbia qualcosa da nascondere, e che la stia nascondendo.
E 45 su cento vogliono una nuova inchiesta indipendente sul grande attentato, perché quella ufficiale fatta dal Congresso due anni fa (quasi tutta a porte chiuse, senza pubblico, e con fasci di documenti segretati) non è stata indipendente.


Il Drago
bene bene, così facciamo finalmente luce e chiarezza al grande pubblico. Almeno non sentiremo più le panzane di fantomatici bombardieri b-52 che si schiantano sull'Empire. Ma dico io, come si fa a credere a sta gente??? Han rettificato? Almeno rettificare, please.

Poi mi sorprende sempre gente come Sergio s. che pretende che il buon Paolo si faccia portatore di qualsiasi cosa. Lui cerca di fare chiarezza, e si prodiga in un'opera onorevolissima: depura le tesi complottiste di tutto ciò che c'è di falso e ignorante. Soì le rende meno assurde e più veritiere. Ringraziatelo! in fondo vi aiuta a vedere la strada giusta.

Se poi continuate a essere convinti dei vostri b-52, dell'assenza dei detriti davanti al pentagono, o che un boeing abbia dimensioni assurde perchè non vi volete scomodare a controllare i dati contenti voi. Ma resterete nell'insipienza.

Rinfacciare a Paolo la storia delle domande delle vittime mi pare il tipico esempio di chi non sa controbattere alle lucide affermazioni del nostro svizzero, e cerca di buttare qualche macchia sulla sua credibilità. Io mi vergognerei a fare cose del genere.
Caro Drago, Paolo non ha mai negato che ci fossero dubbi sugli eventi dell'11 settembre.

Non mi sembra che si insabbino i complotti, ci sono libri, decine di trasmissioni TV tra cui matrix, tu stesso citi sondaggi etc etc etc.

Il problema è che i mezzi usati dai complottisti sono debolissimi: errori a catinelle, imprecisioni, autentiche falsità che in 4 e 4 otto un semplice blogger acuto può smascherare stando seduto a casa sua, senza mezzi, nè aiuti di alcun genere.

Perchè ve la prendete con Paolo che con metodo scientifico cerca la verità? Solo perchè è bene informato e non inventa storielle sulle demolizioni controllate, sui B-52, etc?

Pensa te... per sapere la verità dobbiamo aspettare Paolo... e questo solo perchè gli altri sono disinformatissimi e vorrebbero fare informazione. Per carità, hanno i conquibus (soldoni) per fare i loro bei video pieni di errori, vendere i loro libri ricchi di imprecisioni, e fare ancora un sacco di soldi. Beati loro. A Paolo non verrà mai un soldo in tasca.

Caro Drago, Paolo non ha mai negato che ci fossero dubbi sugli eventi dell'11 settembre.


Paolo non ha mai avuto dubbi sugli eventi dell'11 settembre. Per lui la versione ufficiale è credibilissima fino a prova contraria. Dal punto di vista di noi complottisti non è obiettivo, perchè quando trattiamo di questi temi è in discussione l'obiettività stessa. Stiamo discutendo del fatto se i mezzi di comunicazione siano affidabili oppure siano essi stessi parte del complotto (in un modo o nell'altro) Matrix compresa.

Saluti

Il Drago
1) Leggo Luogocomune e ne' mazzucco ne' nessun altro ha sostenuto l'argomento del bomardiere, anzi quando qualcuno ha chiesto è stato fatto notare che non e' un paragone che regge (e nessuno ha detto che e' di legno, cmq);
2) Che Attivissimo non neghi che ci sono dei dubbi, non lo sapevo onestamente, dato che sotto ogni articolo gli ho passato l'articolo delle omissioni della commissione (da lui ancora nessun commento) e non mi risulta che abbia dato voce a nessuna delle domande senza risposta sull'11 settembre.
Dunque, siccome il "911 truth movement" vuole una riapertura delle indagini, se anche Attivissimo è d'accordo dovrebbe avallare quella richiesta e smetterla di etichettare chi pone delle domande come teorici del complotto;
3) Le cospirazioni sul crollo delle torri le hanno scritte il FEMA, la commissione 911 ed il NIST.
Il primo ha fatto i suoi calcoli senza considerare le colonne d'acciaio del core - si prega di leggere lo studio e di vedere i grafici;
Il secondo si è dimenticato come per magia del core e l'ha definito un "albero cavo d'acciaio";
Il terzo ha determinato che il core, o perlomeno le parti che non sono state spedite in india e cina, hanno rilevato temperature massime di 250°.
4) Pur non facendo del pentagono un mio cavallo di battaglia, avrei qualcosa da ridire con il metodo scientifico utilizzato da Attivissimo, che all'inizio delle sue indagini ha screditato il libro di Meyssan senza averlo letto.
Potrebbero pure essere stronzate, ma questo è il contrario del metodo scientifico.
5) Fino a prova contraria, l'unico di tutto il panorama ad avere guadagnato su questa storia è proprio il buon Attivissimo, che per scaricare l'iva su pizza e focaccia si è trasferito in Svizzera. Ok, era una battuta, ma il senso è quello.
Ho scaricato decine di documentari sul 911, e nessuno mi ha chiesto una lira dato che l'hanno rilasciato gratuitamente, andate su google video cercate 911 e tutti quelli che vedete sono anche disponibil da scaricare in alta risoluzione, come da istruzioni dei registi/documentaristi.
Dire "A Paolo non verrà mai un soldo in tasca" è emplicemente esilarante. Grazie.
C’è un complotto per negare complotti

Negare un complotto basato su teorie non dimostrabili e prove create distorcendo la realta' non si chiama complotto... si chiama razionalita'.
Il bello è che dopo la puntata di stasera i sostenitori della Terra piatta si riverseranno nuovamente qua a lanciare strali di intelligenza.

Ocio che poi i pop-corn vi vanno di traverso.

Qaplà Paolo!!
Grande Paolone!
Stai facendo carriera :)
Sono molto curioso di vedere che succede stasera alla puntata.. non vedo l'ora!
In bocca al lupo, e speriam che crepi complottando!!
Cacchio, purtroppo la puntata di stasera me la perdo! Mannaggia!

Comunque sto preparando un piccolo lavoretto sul pentagono, vorrei chiedere a Paolo , ai complottisti e agli anticomplottisti di applicare a questa immagine

http://img372.imageshack.us/my.php?image=crimescene0rr.jpg

la traiettoria ufficiale del Boeing, ovvero fate 2 linee sottili, che formino una striscia larga quanto l'apertura alare di un Boeing 757.

Se il quadro è troppio ampio, tracciatele solo per la parte terminale (quella rasoerba o quasi) o per la parte riportata dalla versione ufficiale

NATURALMENTE LE DIMENSIONI DEVONO ESSERE IN SCALA RISPETTO A QUESTA FOTO!

Potete recuperare la stessa immagine usando Google Earth, l'importante è che l'inquadratura sia identica alla mia.

Per fare le proporzioni potete misurare un lato del pentagono da Google Earth o sfruttare il valore di altitudine della foto.

Solo due linee, niente disegnini di aerei e colorazioni varie :P

Grazie a tutti per la collaborazione!

Stefano
Ciao Paolo, non so se ti ricordi, ci siamo visti a un paio di sticcon, quella di quest'anno no perchè volevo evitare di farmi una sudata e rompermi le palle più del necessario abituale. Sto seguendo tutta la polemica e aspetto una tua revisione del documento Loose Change punto per punto, così mi spieghi come due torri di duecentomila tonnellate di acciaio e cemento ognuna possono essere crollate così facilmente in un'ora a causa di incendio. E come siamo di fronte alla stessa organizzazione che ha falsificato la guerra in Iraq, fatto centinaia di voli segreti in europa, e chissà cos'altro. C'è chi è schierato coi complottisti, tu tradizionlmente sei schierato con gli anti-complottisti, qualsiasi cosa è da smontare. Comprese le inchieste di Report, ogni cosa fuori dalla percezione mainstream è una bufala. Buon per te. Attento però a non cadere nello stesso offuscamento logico che ritrovi nell'altro schieramento. Secondo me ci troviamo di fronte a uno dei maggiori inganni planetari della storia. Quel filmato è stato realizzato da tre ventenni con un portatile, inoltre, con tutte le risorse che questi possono avere. Sarebbe bello no se fosse il sasso che fa precipitare il mondo, di fronte a ciò che è successo. Prevedo tempo caldi.
Ciao Paolo, non so se ti ricordi, ci siamo visti a un paio di sticcon, quella di quest'anno no perchè volevo evitare di farmi una sudata e rompermi le palle più del necessario abituale. Sto seguendo tutta la polemica e aspetto una tua revisione del documento Loose Change punto per punto, così mi spieghi come due torri di duecentomila tonnellate di acciaio e cemento ognuna possono essere crollate così facilmente in un'ora a causa di incendio. E come siamo di fronte alla stessa organizzazione che ha falsificato la guerra in Iraq, fatto centinaia di voli segreti in europa, e chissà cos'altro. C'è chi è schierato coi complottisti, tu tradizionlmente sei schierato con gli anti-complottisti, qualsiasi cosa è da smontare. Comprese le inchieste di Report, ogni cosa fuori dalla percezione mainstream è una bufala. Buon per te. Attento però a non cadere nello stesso offuscamento logico che ritrovi nell'altro schieramento. Secondo me ci troviamo di fronte a uno dei maggiori inganni planetari della storia. Quel filmato è stato realizzato da tre ventenni con un portatile, inoltre, con tutte le risorse che questi possono avere. Sarebbe bello no se fosse il sasso che fa precipitare il mondo, di fronte a ciò che è successo. Prevedo tempo caldi.
Dunque vediamo....
Se c'è un complotto di tale portata vuol dire il popolo che ha ordito il complotto sono dei criminali della peggior specie..
E il popolo arabo è innocente.

Dunque .. tu .. si proprio tu che ti incazzi come un bufalo contro Paolo, dove manderesti tua figlia in collegio... Al Cairo (e dico Cairo..) o al MIT??
COMPLOTTISTI VS. ANTICOMPLOTTISTI?

No, grazie. La logica degli schieramenti è quanto di più dannoso per la verità e l'accertamento dei fatti. Fatti che devono essere appurati tramite prove concrete, condotte col metodo scientifico. Tutto il resto è pura dietrologia, e molti complottisti, purtroppo, non sono seri nel condurre la loro battaglia, che somiglia sempre di più ad una battaglia per sostenere la propria teoria piuttosto che una ricerca autentica della verità.
Lasciando stare chi ci ha lucrato sopra in questi anni (libri, magazine, ecc.), perché prendersela con tanta acrimonia con chi confuta delle teorie e dimostra semplicemente che su certe cose bisogna essere seri e non spararle grosse. Paolo da fastidio proprio per questo, perché non si accontenta di spiegazioni e teorie campate per aria ma pretende scientificità e rigore per accettarle. Quante delle teorie "complottiste" possiedono queste due qualità?
E allora giù con le offese personali, con la violenza verbale e per ultimo con l'accusa ridicola di far parte di un complotto globale...il tutto non accettando le semplici obiezioni fatte con buon senso e con un minimo di ricerca fatte da Paolo.
Spero soltanto che a Matrix si possa esser seri, da entrambe le parti, e che possano discutere civilmente, cosa che a quanto pare sui blog avviene sempre meno, ultimamente.
Anche il signoraggio è una bufala, caro Paolo?

La trasmissione di Mentana è ovviamente di parte e le immagini mostrate in studio la volta scorsa sono state montate appositamente per screditare la VERITA', ossia che le Torri sono state demolite volontariamente. Gli "sbuffi" della centrale atomica poi sono stati la ciliegina dello squallore, forse alla pari del motore inesistente!

La fortuna di Vinci e Mentana è stata la presenza floscia di Fracasso.

http://www.signoraggio.com
11 settembre: chi sono i "complottisti"

di Giulietto Chiesa

A proposito dell'11 settembre: chi è il complottista? Quello che accetta la versione ufficiale, secondo cui 19 spostati, guidati da un signore che non sa quasi niente di cosa stanno facendo, e che è a 20 mila chilometri di distanza, in una grotta afghana, riescono a realizzare il 75% dei loro obiettivi (tre aerei su quattro) ammazzando circa 3000 persone e mettendo nel panico più totale la prima e unica superpotenza mondiale? Oppure quello che non crede a una tale fantasiosa, ridicola e insostenibile versione dei fatti e chiede, semplicemente, che gliene venga fornita una migliore, più credibile, corrispondente ai dati di fatto che si vanno accumulando ormai da cinque anni e non possono più essere smentiti?

Nonostante il complotto sia, con ogni evidenza, quello descritto e fornito dall'Amministrazione americana; nonostante si abbia tutti la prova che il presidente degli Stati Uniti, e il suo vice sono dei bugiardi matricolati; nonostante che costoro abbiano già fatto morire (in Irak) mandandoli a combattere sulla base di una serie di clamorose menzogne, almeno tanti americani quanti quelli che morirono negli attentati dell'11 settembre (senza contare i morti civili in Afghanistan e in Irak, che per l'occidente non contano infatti nulla); nonostante tutto questo sia già largamente noto, sono quelli che chiedono la verità a essere definiti "complottisti" e le loro idee "teorie del complotto".

E chi sono gli accusatori? Tutti i più importanti organi d'informazione del mondo. I quali, invece di fare del giornalismo, sottoponendo la versione ufficiale alle normali verifiche che si merita ogni versione ufficiale, sono diventati propagandisti megafoni, addetti stampa del governo statunitense. Da cinque anni una cappa di silenzio pesante come il piombo è calata sulla vicenda che "ha cambiato la storia del mondo". Niente di meno. Dell'11 settembre si è continuato a parlare, come in un mantra ripetuto all'ossessione; delle sue conseguenze - la guerra contro il terrorismo internazionale - sono piene le pagine e gli schermi del mondo intero. Ma ogni interrogativo è stato taciuto. Anzi, i pochi che cercavano di riproporre qualche timida obiezione, basandosi sulle più gigantesche incongruenze della versione ufficiale, cioè del complotto ufficiale, venivano semplicemente irrisi, quando non squalificati come pazzi, dementi, o pericolosi alleati degli stessi terroristi islamici.

A tal punto il mainstream informativo ha taciuto, mentito, distorto i fatti, intimidito, censurato autocensurandosi, da costringere alla conclusione che se un complotto c'è stato, è stato quello dei grandi media informativi: per impedire che il complotto vero, ufficiale, venisse scoperto e denunciato. Una colossale operazione di stornamento dell'attenzione è stata compiuta e l'inganno è diventato un fatto storico di tale pietrosa possanza da non poter essere non dico demolito, ma nemmeno scalfito dalla minima ombra di dubbio.

Ma, a cinque anni di distanza, le crepe nel muro di silenzio si sono fatte larghe. E tacere non è più possibile, neanche negli Stati Uniti dove parlare equivale a essere bollati come terroristi (in Italia solo un pò meno). Così si spiega che Matrix abbia deciso di parlare dell'11/9 per ben due volte in pochi giorni . E' avvenuto dopo che Beppe Grillo, sul suo blog, aveva deciso di pubblicare una mia lettera, con l'invito a "Rompere il muro del silenzio". E come conseguenza non solo il blog è stato invaso di commenti, di sollievo in gran parte, di gente che aspettava da un momento all'altro che saltasse il tappo, ma il sito di Megachip ( www.megachip.info ) e il suo dossier 9/11 è stato assaltato da oltre 220 mila accessi individuali nello spazio di tre giorni.

Cose italiane, da periferia dell'impero, si dirà. E invece non è così. Perchè pochi giorni prima, precisamente il 23 maggio, il primo sondaggio d'opinione in materia, condotto negli Stati Uniti dall'autorevole Zogby, per conto del gruppo di studio "Verità sul 9/11" (quello che ha organizzato un grande incontro a Chicago nei prossimi giorni) ha permesso di scoprire che il 45% degli americani pensano che sia accettabile l'idea di riaprire l'inchiesta sugli attacchi dell'11 settembre, mentre il 42% sono dell'opinione che vi sia stato un complotto (cover up), ma che a compierlo, per coprire la verità, sono state le autorità federali.

Sono minoranza, quelli che la pensano così, ma non sono più "marginali". Forse è per questa ragione che qualcosa comincia a trapelare, per impedire che il piccolo rivolo diventi un torrente. Così escono filmati misteriosi che prima erano tenuti segreti. E usciranno altre cose, per alzare cortine di fumo, e confondere le piste. Il bello sta per arrivare, basta stare attenti, e con gli occhi aperti.
Grande Sandro.
Però per questa sera faccio gli auguri a paolo che è persona intelligente.
Spero capisca che il nostro non è accanimento verso l'impossibile, si cerca solo di screditare la versione ufficiale che è piena di falle.
Insomma, vogliamo sapere la verità su ciò che è accaduto veramente, poi se tutto il casino che abbiamo fatto potrà contribuire a riaprire un processo vero, anche se abbiamo detto un mare di fesserie, ne sarò felice.
Grandeee Attivissimo!!!
Complimenti!!! ^_^'
sei stato stupendo a Matrix

p.s.:
Bella camicia ^_^
Ho visto 30 secondi di Matrix e mi è parso di vedere il critico dei reality Rostagno che parlava in modo saccente.
Poi Mentana ha salutato quello che credevo essere Rostagno dicendo che era Attivissimo! Non ci volevo credere!!!!
CHI HA TRADOTTO DALL'ARABO I SERVIZI? IL MEMRI!!!! SAPETE COS'è E CHI è IL MEMRI RAGAZZI???? LO SANNO QUELLI DI MATRIX????
E'IL MOSSAD IL MEMRI!!!!!!
...si cerca solo di screditare la versione ufficiale che è piena di falle.
Insomma, vogliamo sapere la verità su ciò che è accaduto veramente...


La maggior parte di coloro che sostengono le teorie complottiste, si preoccupano piu' di screditare la versione ufficiale (cercando falle che non ci sono) rispetto a inseguire la verita'.
emmm mi rendo conto con questo messaggio che i blog ed i siti sono per me come il territorio del mio regno in un generico stato medievale.
La cosa curiosa è che ho postato anche su luogocomune...ma mi trovavo meglio a discutere qui che su luogocomune, dove gli utenti contestano a ripetizione ogni idea differente dal sistema complottista.

Immagino che seguire luogocomune e il blog sia complesso e dispendioso, rimango però dell'idea che postare su luogocomune porti a sconnettere attivissimo dalla comunità del blog che tramite newsletter seguiva le novità ed i nuovi risultati delle indagini.
Postar messaggi altrove non segue newsletter, pone solo messaggi a utenti (quelli di luogocomune) che qui si distinguono per esser irrisori deridenti ed ottusi.
Ne deriva che o la comunità del blog di attivissimo si sposta in massa sul forum di luogocomune entrando a contatto col mondo qui "anonimous ridescens" oppure molti perderanno le tue prossime indagini (non è un caso che dell'esperto di balistica non si sia mai letto nulla qui).

A tatto mi sento deluso indipendentemente dalla logicità dell'azione.
Pure qui pascucci il pluricensurato del blog di grillo...
Ciao Paolo, ho seguito sia tu che Massimo Mazzuco a Matrix e vi facci i complimenti. I toni usati sono quelli giusti per un dialogo onesto.... anche se poi leggo dal tuo titolo (...poi basta). Comunque sia sarei contento di leggere una tua risposta al quesito fatto da Mazzuco per telefono. Come hanno fatto 4 terroristi islamici a pilotare altrettanti Boeing con trasponder spento e senza averne le capacità e le preparazioni per farlo. Ciao e buon lavoro.
mother ha detto...
(non è un caso che dell'esperto di balistica non si sia mai letto nulla qui).
Veramente SirEdward aveva segnalato la cosa.
Se non ci sono stati commenti (per quanto mi riguarda) è perché qui si seguivano thread diversi...

mc
Caro Jimbo72
Premetto che non intendevo dire che tu avessi mai insulato nessuno, ma mi limitavo ad una battuta che, con intento ironico, avrebbe voluto fare il verso ad un atteggiamento che altrove in questi commenti è comparso (v. commento di anonimo a 1/6/06 02:21).
Considerato che non hai compreso la natura questo mio approccio mi asterrò dal continuare su questa linea, e ti chiedo scusa per l'involontaria offesa.

Quindi ti consiglio, invece di perdere tempo a definire la differenza tra suono e vibrazione, di andare a vedere l'intervista fatta a Rodrguez dove , come ho detto a Attivissmo , dichiara che il suo collega è arrivato ustionato e POI ha sentito l'impatto in alto (diciamo dell'aereo).
Ho riletto il testo di cui avevo dato il link, ma, dato che la mia conoscenza dell'inglese è alquanto lacunosa, non sono stato capace di trovare la descrizione della sequenza temporale che mi indichi, cioè che l'incontro con la sventurata persona, vittima di ustioni, avvenga dopo l'aver udito le esplosioni e prima dell'impatto dell'aereo. Ti sarei grato se, magari con una traduzione interlineare, mi facessi comprendere la cosa.


PS Le bombe incendiarie non servono nei sotterranei , belle bombe normali magari se non sei davanti causano anche incendi sai...
Sono stato per qualche tempo in impianti chimici dove (purtroppo) la possibilità di esplosioni e incendi conseguenti è un fatto concreto. Farò avere agli addetti alla sicurezza che ci tennero i corsi di prevenzione queste tue preziose indicazioni anticipandoti i loro ringraziamenti.
E' vero: non se ne sa mai abbastanza, ed ogni occasione è buona per imparare.

saluti
mc
Credo che l'unica cosa seria è trovare falle nella versione ufficiale usando diverse tecniche o diversi punti di vista.
Chi difende al 100% la versione propinataci non può che essere un cretino, oltre a non rendersi conto che questa NON è una sfida tra fazioni nè una partita di calcio nè TANTOMENO uno scontro politico.

Faccio un esempio :

Mettiamo pure da parte l'UFO che ha colpito il Pentagono ...

due dati di fatto a caso :

Passaporti dei dirottatori e relativi taglierini trovati tra le macerie, due dei dirottatori imbarcati dopo essere stati già arrestati per mancanza di documenti e incapaci di parlare inglese, capacità di guidare l'aereo e centro almeno 3 volte su 4, indagini FBI palesemente insabbiate, i 19 terroristi già noti e schedati un paio di giorni dopo, evidenti conflitti interni CIA-FBI, ...

potrei proseguire ( spero ad annoiarvi ) all'infinito ( davvero!) : se trovate che questi punti siano plausibili e che sia possibile si avverino TUTTI contemporaneamente allora siete fuori di melone.

Paolo Attivissimo : il tuo lavoro può essere utile a scartare certe minchiate plateali ( OK ) ma non diventare un paladino di Rumsfeld solo perchè fa "contro-corrente" esserlo; credo che tu sia persona intelligente : lascia gli estremisti a menarsi tra loro !
Ragiona con la tua testa, che ce l'hai e non cadere in giochetti di ruolo politici o ideologici !
Mi sembra che Paolo stia ragionando con la sua testa. O forse ragionare con la testa per te significa darti ragione? Se non concordi con lui, io non dico che tu non stia ragionando, semplicemente hai un'opinione diversa su alcuni fatti avvenuti.
pg : preferirei vederlo nei fatti ( bufale a senso unico ?) comunque nessuno qui deve darmi ragione o è stato incoraggiato a darmene.
se rileggessi il post invece di catalogare te o altri ne guadagneresti in saggezza.
Sempre sull'importanza del testimone Rodriguez, che voi snobbate.

Mastrociliegia scrive

Sono stato per qualche tempo in impianti chimici dove (purtroppo) la possibilità di esplosioni e incendi conseguenti è un fatto concreto. Farò avere agli addetti alla sicurezza che ci tennero i corsi di prevenzione queste tue preziose indicazioni anticipandoti i loro ringraziamenti.
E' vero: non se ne sa mai abbastanza, ed ogni occasione è buona per imparare.


Questa ironia è assolutamente fuori luogo. Voi anticompolottisti fate i sofisti su particolari inessenziali e vi perdete elementi grossi come macigni.

Sto sentendo la registrazione di Matrix di ieri sera. Cardini afferma:
telefonata del capo dei pompieri che scende nel sotterraneo delle torri: "E' tutto come nel '93" (l'altro attentato di matrice "islamica".
Cosa vorrebbe dire? Che era scoppiata una bomba o sbaglio? Come mai la telefonata REGISTRATA non è stata inclusa nel rapporto ma "dimenticata" (parole di Cardini)?

Il capo dei pompieri entra e constata che ci sono i resti o di esplosivo o di un attentato TESTUALE DI CARDINI

Anticomplottisti, andate a nascondervi

Internet permette i collegamenti tra le varie omissioni che ci sono state permettendo di tirare le fila.

C'erano evidenze di esplosivi al di là dell'impatto degli aerei, per questo chiamano Attivissimo che non ne sa niente a fare il debunking

Andate a nascondervi

Il Drago
E come niente subito dopo Cardini afferma che la rivendicazione di Bin Laden "è una truffa" e "Mentana c'è cascato anche lei"

Ma l'avete vista la trasmissione?

O è per questo che nessuno di voi anticomplottisti posta più niente? Vi ha steso?

Il Drago
finalmente,
troppo spettacolo
troppi interessi
senza rispetto per i morti e familiari

sicuramente c'è da far luce,
gli americani hanno sempre quella tendenza a nascondere le cose anche quando non c'è nulla da nascondere,
ma c'è gente come Mazzucco (e non bisogna essere degli esperti, degli antibufale o dei testimoni per capirlo)
preoccupata più che altro
a far luce
sul proprio portafogli
No... io personalmente vedevo su sky la trasmissione sull'EVIDENTE complotto di questi cattivi americani a Perl Harbur. Pensa che c'è ancora qualcuno che crede che i Giapponesi potevano riuscire a farlo da soli.

Adesso che mi ci fai pensare... mi vado a riguardare come è cominciata la seconda guerra mondiale... Ma vuoi vedere che Hitler ha abboccato a qualche giochetto??
(in fondo i giapponesi erano stati cosi civili con i cinesi ed i tedeschi non gli ebrei.. una vera disdetta che hanno perso..)
Ciao,
chi fosse interessato alle informazioni sulle qualifiche dei piloti, nel bene e nel male, le puo' trovare qui.

http://www.cooperativeresearch.org/timeline.jsp?timeline=complete_911_timeline&the_alleged_9/11_hijackers=haniHanjour

vi riporto in particolare il link per Hani Hanjour che e' quello piu' dibattutto.

Ciao
Ho finito di vedere la registrazione con l'intervento di Attivissimo.

Mi piace la frase "le teorie complottiste non hanno senso perchè c'è un enorme corpus di prove ed evidenze che non hanno punti oscuri"

Bella sintesi davvero per l'11 settembre. Complimenti.

Questo è davvero un dialogo tra sordi.

Il prossimo slogan contro i cattivoni islamici sarà "credere, obbedire combattere". Gli avrete dato una mano anche voi. Insisto a ricordarvi che QUESTO è il livello del confronto. L'insistenza dei complottisti dovrebbe farvi pensare e non solo indispettirvi.

Il Drago
Sei proprio forte!
Un giorno chiederete scusa di tutte le vostre certezze. Spero di vivere abbastanza per guardarvi arrossire.

Attivissimo, triste venditore di libri on line che mischi informazioni su come evitare virus nei telefonini e studi (parola grossa) sull'11 settembre, io aspetto te, Taradash e tutti quelli come voi di cui queste pagine sono piene.

Un giorno chiederete perdono della vostra tracotanza a tutte le vittime senza motivo.

Arrivederci e siateci.
X Max Piano

mah chi difende la versione ufficiale al 100% è cretino perchè a sua volta la versione ufficiale è il risultato di un analisi, che ovviamente non puo' coprire ogni aspetto.

ma c'e' un aspetto che viene schivato,

si è discusso sulle manopole degli aerei, si è discusso su come si mina un edificio per demolirlo, si discute su come la cia prende a ceffoni i sospetti.

cioè, si è parlato di tutti i manuali meno uno.
si è parlato di tutti i moventi meno uno.

abbiamo i manuali degli aviatori, abbiamo i manuali della cia, abbiamo i manuali degli ingegneri,
abbiamo i manuali degli artificieri.

ma per esaminare la faccenda ne manca uno:

il manuale dei terroristi.

"Avrete saputo di quelli dei vostri che trasgredirono il Sabato ai quali dicemmo: "Siate scimmie reiette"".

suppongo che siamo tutti d'accordo sul fatto che le esperienze dei nostri primi anni di vita condizionano il nostro comportamento da adulti.

"Non abroghiamo un versetto né te lo facciamo dimenticare, senza dartene uno migliore o uguale . Non lo sai che Allah è Onnipotente?"

scusate ma un movente trovato in un testamento divino non è forse valido?

ad esempio per spiegare l'inquisizione spagnola o la battaglia di lepanto.

c'e' l'opuscolo dell' esercito americano, ci sono gli opuscoli di quello italiano, quale è l'opuscolo usato da al qaeda o da hamas?

cosa studiano i bambini palestinesi nelle scuole?

cosa studiano i bambini iraniani a scuola?

e cosa passa per la testa una volta diventati adulti??

sappiamo che i bambini americani leggono capitan america, x men, l'uomo ragno, batman e sono un po' confusi.

sia americani che arabi sono figli della loro cultura.

quindi il movente dei terroristi è piuttosto forte, se ci mettiamo a contare quanto sangue c'e' all' ombra della croce.

non si puo' analizzare l'11 settembre o il 7 luglio

facendo finta che questo aspetto non esista,

e questo lo dico anche a paolo stesso.

è certamente sbagliato dire che questo basta a spiegare tutto, ho bevuto almeno un metro cubo di heineken con amici musulmani, e c'e' chi brinda con succo di pesca, ciononostante posso assicurare che non sono mai stato accoltellato da loro, ed io stesso in chiesa vado solo ai funerali.

ma non è una buona analisi quella che tralascia che in ogni religione c'e' chi prende alla lettera canoni del tutto anacronistici, scritti per un altra epoca da qualcuno che aveva in mente chi sa cosa.

cosa c'entra la teologia con l'ergal???

bè, possiamo dire che quali che siano gli scopi POLITICI di un leader religioso, lo strumento che utilizza per fare proseliti & arruolamenti è evidente.

e ripeto, è un aspetto imprescindibile dall' analisi del terrorismo così come i mancati introiti dei centri commerciali o la favoletta del maomettano che avvisa la signora di non andare nel posto x il giorno y sono imprescindibili dall' analisi della diffidenza nei confronti dei maomettani.

quindi, direi che per parlare dell' 11 settembre bisognerebbe anche parlare della propaganda nei paesi arabi. o nella propaganda degli uomini di fede in europa.

perchè si sono vantati dell' attentato, se sono innocenti?

bè, l'ultima domanda fate conto che non la abbia fatta, si sono vantati anche dell' uragano katrina
Saggissimo Max Piano: scusa se dalla mia inferiorità intellettuale mi permetto di dissentire dalle tue illuminate teorie. Insomma, scusami se sono uno dei cretini. Però mi sembra che Attivissimo ti risponda con i fatti. Non dice "mi sembra strano" che dei terroristi possano riuscire a pilotare un aereo (supposizione), ma ti pone all'attenzione degli elementi scientifici (ad es.:l'esplosione durante una demolizione formano degli sbuffi, come potete vedere in questa immagine).
Mi sembra assurdo che una persona invochi che non si tratti l'argomento in modo fazioso, ma solo per l'amore della verità, e poi dia dei cretini a coloro che sostengono l'opinione opposta.
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
kizoushaidan:

mi sa che ognuno si merita la cultura prodotta dalle letture che fa.
ad ogni modo non vedo riferimenti a compiere attentati nei versetti coranici non più di quanti ne veda nel vangelo.
pensa come dovrebbe reagire un cristiano se un islamico definisse i vangeli come un "manuale" per uccidere.

"perchè si sono vantati dell'attentato ?"

chi si è vantato : lo spauracchio di bin laden che ti han fatto vedere tv ? oppure quei quattro sfigati di palestinesi ripresi mentre bruciavano l'ennesima bandiera americana ? ergo tutti gli islmaici sono terroristi : bravo !

peccato che in USA c'è un'altra novità : i preti pedofili ! Vediamo ora chi riderà ...

screditare alcuni per giudicare tutti gli altri. un classico.
pg se non hai alcun dubbio riguardo quello che ti hanno raccontato ... beh ... magari non sarai un cretino ma permettimi di dirtelo : un pò disinformato sì.

Anche perchè le vicende del 911 non possono essere separate dalla guerra in iraq nè tantomeno ( proprio perchè a queste vicende è più intimamente legata ) dalla guerra in afghanistan.

entrambe queste guerre sono state avviate creando dei falsi clamorosi : le ADM in un caso, i collegamenti tra bin laden e i talebani che ancora stiamo aspettando nell'altro.

allora qualche dubbio è sempre bene avercelo.
se sei convinto che sia tutto a posto potresti fornire tu le prove così magari ti prendono in squadra al posto di quegli incapaci della Rice o di Powell !
extravergine:

>>ma c'è gente come Mazzucco (e non bisogna essere degli esperti, degli antibufale o dei testimoni per capirlo)
preoccupata più che altro
a far luce
sul proprio portafogli

questa è solo una calunnia visto che Mazzucco, che si concordi o meno con lui, non ha mai preteso soldi per pubblicare i suoi lavori o i suoi scritti (a differenza di altri).
questo non significa che uno non possa dare un contributo se crede.
Scrive kizoushaidan:

quindi, direi che per parlare dell' 11 settembre bisognerebbe anche parlare della propaganda nei paesi arabi. o nella propaganda degli uomini di fede in europa.

perchè si sono vantati dell' attentato, se sono innocenti?

bè, l'ultima domanda fate conto che non la abbia fatta, si sono vantati anche dell' uragano katrina


Ma non è che sei un po' esagerato e disinformato?

Sei certo, dico certo che Bin Laden abbia rivendicato gli attentati?

Franco Cardini nella puntata di Matrix ha fatto affermazioni tremende che meritano il vostro approfondimento. Ha detto chi inizialmente Bin Laden è stato silente sugli attentati, fino alla famosa cassetta di Jalalabad. Cardini afferma che è un falso. Busch è uscito un paio o tre di volte a difenderne la validità in televisione fino a dover ammettere la sua falsità. La cosa è stata dimenticata, ma ancora questa leggenda metropolitana ancora gira, tanto che Mentana stesso l'ha presa per buona ed è stato per questo redarguito da Cardini.

Ma vi rendete conto di quello che state sostenendo?

Ma la leggenda metropolitana siete voi! Andate alla fonte e non credete alle prime cose che vi menttono in testa!

Il Drago
Purtroppo anonimo ha ragione : questo è un fatto di cronaca stra dimostrato : insomma chi 5 anni fa ha seguito a vicenda anche a livello mainstream si ricorderà benisssimo che bin laden (quando era vivo ) si dissociò dall'attentato (ma chi mi sta fregando ? ma quella cavolo era la mia idea !)

nonostante molti dei presunti dirottatori fossero sauditi ed egiziani, alcuni con trascorsi europei ( uno era anche un promettente architetto ) si decise di attaccare l'afghanistan ... mah ...

anche se a molti non frega niente dell'afghanistan, a esser rigorosi dobbiamo pretendere le prove per quello che è stato fatto !!
non basta il : beh ... almeno abbiamo portato la democrazia ! ma che vuol dire ???
allora qualche dubbio è sempre bene avercelo.
se sei convinto che sia tutto a posto potresti fornire tu le prove


allora qualche dubbio è sempre bene avercelo.
se sei convinto che sia tutto un complotto potresti fornire tu le prove .

Quante volte dovrò ripetere le stesse frasi cambiando solo qualche parola?

Propongo un test a tutti:

L'11 Settembre e gli alieni.

Gli attentati dell'11 Settembre sono stati fatti da un gruppo di alieni che hanno voluto dare ai governanti della terra, e degli USA in particolare, un assaggio della loro potenza.

Infatti i principali destinatari dell'attacco alieno dell'11 Settembre erano le amministrazioni del mondo, che segretamente hanno avuto, ormai da 50 anni, contatti con alieni di una razza potentissima e avanzatissima. Recentemente però le richieste aliene, soprattutto a livello di controllo degli abitanti del pianeta (necessari per i loro esperimenti) sono aumentate, e al tentativo di rifiuto dei governi terrestri gli alieni hanno risposto con una dimostrazione di forza e abilità:

Prima di tutto hanno dimostrato la loro capacità di rapire chiunque in qualunque momento sostituendo quattro aeroplani di linea americani con quattro vettori in tutto e per tutto simili, ma guidati tramite servocomandi a connessione telepatica.

Questo è il motivo per cui gli aerei scompaiono dal radar dei centri di controllo. è il momento della sostituzione. Ma hanno fatto un errore con il volo 77 e ci hanno permesso di trovare una prova del loro intervento.

Successivamente gli aerei sostituiti sono stati schiantati contro le torri gemelle e il pentagono. Questi obiettivi erano stati scelti dagli alieni perché sono dei simboli. In particolare il Pentagono è stato colpito per dimostrare che le difese umane e la potenza militare umana non rappresentano nessun pericolo per le loro tecnologie superiori.

Gli aerei sono stati lanciati in sequenza, in modo da avere visibilità, e facendo loro compiere delle manovre impossibili per un reale aereo di linea. In questo modo hanno mandato un altro segnale a chi avrebbe potuto capire.

Le copie degli aeroplani erano anche "potenziate". In particolare quelli per le torri contenevano una numerosissima quantità di nano-robtot a controllo psichico in grado di poter svolgere qualunque azione senza farsi vedere. è per questo che le torri sono crollate: i microrobots, rilasciati all'interno delle torri, hanno sezionato in più punti la struttura degli edifici (per questo si sentivano i boati) e piazzato microcariche di esplosivo di natura non umana a potenziale estremo (che durante l'impatto dell'aereo è stato protetto dagli incendi tramite la robustissima corazza esterna dei microrobots).

Alcuni dei microrobots sono arrivati anche nelle fondamenta degli edifici, con il compito di minare anche le fondamente ed eliminare eventuali testimoni scomodi, come Rodrigue.

Fortunatamente Rodriguez è riuscito a scampare alla morte, ma non racconta la sua storia per paura che gli alieni lo scoprano e lo uccidano. Infatti in un'intervista post attentato rodriguez, sull'onda dell'emozione, ha dichiarato di aver visto persone bruciate uscire dagli ascensori vicino a lui, evidentemente a causa delle fiammate che erano destinate a uccidere lui.

Dopo che i microrobots hanno finito di piazzare le cariche, ogni palazzo è stato fatto saltare a distanza in maniera scenografica. è stato fatto cadere in verticale per dimostrare la capacità tecnica degli alieni, velocemente per mostrare in quanto poco tempo potrebbero distruggere il genere umano e disintegrandolo in polvere finissima tutti gli edifici per indicare che hanno la capacità di "polverizzare" letteralmente la nostra civiltà.

Concluso il lavoro alle torri, i microrobots si sono spostati al WTC7 attraverso i collegamenti fognari, e hanno fatto crollare anche quel palazzo per dimostrare che nessun posto è difendibile da loro (il WTC7 conteneva infatti l'ufficio operativo per le emergenze del sindaco di New York, oltre agli uffici della CIA e dell'FBI. Questa volta il palazzo è stato fatto crollare di colpo partendo dal basso, per dimostrare che loro possono colpire anche senza alcun preavviso e senza nemmeno far vedere i preparativi.

Al Pentagono invece l'aereo schiantato è stato fatto arrivare così velocemente (dimostrando anche che loro hanno la capacità di modificare a loro piacimento le regole fisiche che governano il nostro mondo) che le telecamere di sorveglianza non sono riuscite a riprendere nulla della scena. Dopo l'attacco l'FBI ha prontamente sequestrato le registrazioni dei luoghi vicini (che invece sicuramente hanno ripreso la scena perché più lontane) per impedire che si scoprisse che qualcuno con tecnologie non umane aveva compiuto l'attacco.

Era infatti impossibile che un aereo volasse davvero così velocemente (il doppio almeno della velocità massima raggiungibile dai 757) e senza motori accesi (si deduce che i motori non erano accesi perché l'erba non era bruciata, i cartelloni non si sonon rotti e le bobine non si sono spostate. Solo i pali, rimossi fisicamente dal finto aereo, hanno subito danni).

Inoltre dai video sequestrati si vedrebbe benissimo che la traiettoria di impatto era impossibile per una aereo vero, che non può abbassarsi di colpo in quel modo e che non può viaggiare così raso terra. Anche in questo caso per fortuna gli alieni hanno commesso un piccolo errore che ci ha permesso di smascherarli: l'aereo finto non aveva le caratteristiche di quello vero, percui la parte delle ali e dei motori era troppo leggera e si è disintegrata all'impatto lasciando solo qualche segno, mentre la parte centrale, che conteneva i comandi psichici di volo e pezzi del vero aereo per distogliere le indagini dagli alieni era troppo resistente, ed è penetrata nell'edificio fino al terzo anello, creando il buco che si vede. Inoltre non si vedono i cadaveri perché all'interno del finto aereo non c'erano, i pezzi dell'aereo non sono quelli del volo aa77 perché gli alieni non conoscono le differenze fra i vari modelli di 757, e i fori di entrata risultano sproporzionati.

Per finire il volo si Shanksville è stato schiantato, dopo che gli americani erano riusciti a raggiungerlo in volo con i loro aerei, per impedire che i piloti dei caccia si accorgessero che quello non poteva essere un vero aereo.

Naturalmente è ovvio che le registrazioni e le scatole nere siano state create ad arte dal governo usa per non gettare la popolazione nel panico, così come i 19 terroristi, in realtà persone di origine araba che vivevano vite tranquillissime e che sono state fatte sparire dalla CIA (alcuni si sono salvati e si sono mostrati in pubblico per screditare il governo usa). Lo stesso governo usa paga anche delle persone per sviare il discorso dagli alieni e parlare di normali attentati. Uno di loro è Paolo Attivissimo. Ma io ora l'ho scoperto e lo denuncio in nome della nostra libertà!



Ecco, che cosa ha la mia ricostruzione di meno di quella sostenuta da moltissimi pro-complotto? Questa teoria è validissima, anzi, è la verità, e chiunque dica il contrario semplicemente è uno che non vuole vedere e ragionare con la propria testa. Se qualcuno crede che io abbia sbagliato e vuole confutare le mie ipotesi allora sono qui. Però bando agli insulti e portatemi delle ricerche firmate da autorevoli esperti che confutino la mia idea, altrimenti io avrò il diritto di ritenerla pari alle vostre. E soprattutto, per favore, non partiamo da idee preconcette. La discussione deve prendere in considerazione tutte le ipotesi possibili.


"sì, la mente va tenuta ben aperta, ma non così tanto che il cervello ne cada fuori"

Carl Sagan

P.S.

Mi scuso con tutti coloro che sono morti o che hanno subito lutti o che sono stati in quache modo danneggiati ingiustamente dagli attentati dell'11 Settembre e dalle discussioni sorte intorno a questo argomento.

mi scuso anche con tutti coloro che possano sentirsi in qualche modo offesi da questo post. Questo post non vuole essere un attacco gratuito a nessuno, vuole invece rappresentare uno spunto di riflessione. Spero di essere riuscito nel mio intento.
Drago ha detto.


Mastrociliegia scrive
Sono stato per qualche tempo in impianti chimici dove (purtroppo) la possibilità di esplosioni ...
. . . . .
E' vero: non se ne sa mai abbastanza, ed ogni occasione è buona per imparare.

Questa ironia è assolutamente fuori luogo. Voi anticompolottisti fate i sofisti su particolari inessenziali e vi perdete elementi grossi come macigni.


Davo questa risposta (anche se purtroppo mi sono sbagliato e andava nell'altro thread) a colui che tentava di spiegarmi gli effetti delle esplosioni.
Se c'era ironia nella mia risposta c'era anche nel suo insegnamento. Non è stata fuori luogo, quindi.

I particolari sui quali ci attacchiamo non li abbiamo inventati noi. Li hanno tirati fuori i complottisti mostrandoli come prove decisive. E diventano "inessenziali" solo quando non reggono alla minima critica.


telefonata del capo dei pompieri che scende nel sotterraneo delle torri: "E' tutto come nel '93" (l'altro attentato di matrice "islamica".
Cosa vorrebbe dire? Che era scoppiata una bomba o sbaglio?

Sbagli.
Poteva dire che era un attentato islamico, no? Scherzo, ovviamente (prima che qualcuno mi prenda sul serio!)
Non poteva voler dire che era tutto devastato indipendentemente dalle cause: come dissi altrove tramezze rotte, vetri infranti, tubi saltati.. cocci, incendi.... Ha parlato esplicitamente di di bombe o l'hai inventato/deciso tu?
Un poco (dico pocopocopoco) di elasticità mentale che ti differzi da Calderoli riesci ad esprimela?

Il capo dei pompieri entra e constata che ci sono i resti o di esplosivo o di un attentato
I resti di esplosivo sono sostanze rimaste dalla reazione, fumi, eventuali frammenti del contenitore... oggetti, insomma.
I resti di un attentato sono danni e distruzioni... situazioni, insomma, che potrebbero essere causate da altri eventi. Al limite un'esplosione accidentale, ma anche un terremoto o, guarda guarda, un impatto violentissimo.

Tra l'altro; visto che tu prendi tutto rigorosamente alla lettera, l'uso della disgiuntiva "o" implicherebbe che si sia trattato di una esplosione non legata ad attentato, o un attentato senza esplosione. Usando il metodo Drago domanderei "come me lo spieghi"?


Anticomplottisti, andate a nascondervi
Dovremmo... se non altro per la vergogna di frequentare certe persone.



mc
Il Drago ha digitato.
Franco Cardini nella puntata di Matrix... Cardini afferma che è un falso... ...ed è stato per questo redarguito da Cardini.

Andate alla fonte...

Cioè Cardini?

e non credete alle prime cose che vi menttono in testa!
No. Io credo che la termite, che per bruciare e per agire richiede circa un secondo, non possa essere usata per sicronizzare il crollo con la precisione del centesimo di secondo.
Non so se l'abbia detto Cardini.
Va bene lo stesso?

mc
siredward, sei sprecato come anticomplottista: molla il blog e scrivi racconti di fantascienza, è il tuo forte! :D
SirEdward :

francamente potevi risparmiarti il tuo racconto, troppo lungo : il sarcasmo è piacevole ( come un bicchiere d'acqua ghiacciata ) purchè non se ne abusi.
Il sarcasmo deve essere una lama affilata con cui trapassare il nemico, non un raschietto con cui pelar le patate.

Esiste il bianco, esiste il nero, prendo tutto o prendo niente : accetta la mia teoria o sei un cretino.
Tipico delle persone molto giovani scegliere l'estremo, è normale.

Tuttavia temo che la prima vittima del complotto sia l'italica lingua :
non ho mai parlato di teorie ma di dubbi; la teoria esiste già ma è poco più credibile della tua, volutamente assurda.

Ho parlato di fatti concreti, ho chiesto : "dove sono le prove ?", non ho parlato di "teorie",
ho parlato di dubbi, irrisolti, ancora aperti. fatti ancora sottoindagine.
I dubbi sono in seno alle stesse agenzie che hanno "prodotto la verità" : CIA ed FBI in primis.

Non ti poni dubbi ? perchè ? da dove viene la tua certezza ?
Forse non hai già avuto abbastanza prove delle cretinate che ti hanno raccontato ?
Se te ne hanno raccontata una, non puoi pensare che te ne abbiano raccontate altre di bugie ?

La cosiddetta "verità ufficiale", falsa in partenza perchè prodotta da una oligarchia militare, marcia perchè mai sottoposta a una sana verifica democratica attrae perchè sembra dare una risposta razionale a ciò che è successo : per certi versi la trovo anche tranquilizzante !
Sarebbe una bella teoria ma non fornisce la cosa più importante : le prove !
Le prove stesse sono anzi costruite per dimostrare la teoria e viceversa.
Avere dubbi non è una scelta, è l'unica soluzione.

Non vi è novità in questi fatti perchè non abbiamo memoria corta.
Dopo il caso ustica chi avesse parlato di "war games" o di "missili" sarebbe stato segnato come "pazzo cospirazionista" ( licenziato, isolato o alla peggio anche ucciso )... quelle stesse "teorie" cospirazioniste sono ora quelle "ufficiali".
La ricostruzione del missile che ha colpito il DC9 I-TIGI Itavia è stata fatta come tesi da due laureandi al politecnico di Torino.

Il problema dell'umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi
Bertrand Russell
Paolo forse chiudere l'argomento è il metodo più efficace per finirla con queste tesi complottiste da romanzo di spionaggio :P
Anonymous wrote:

siredward, sei sprecato come anticomplottista: molla il blog e scrivi racconti di fantascienza, è il tuo forte! :D

Troppo concorrenza. Ce ne sono già troppi troppo più bravi di me.

Meyssan, per esempio.

-------------------------------------------------------
----------------------------------------------
---------------------------------------------------

Max piano wrote:

francamente potevi risparmiarti il tuo racconto, troppo lungo : il sarcasmo è piacevole ( come un bicchiere d'acqua ghiacciata ) purchè non se ne abusi.
Il sarcasmo deve essere una lama affilata con cui trapassare il nemico, non un raschietto con cui pelar le patate.


----------------------------------

me la sarei risparmiata volentieri: lunga e scritta troppo in fretta. Eppure in cinque minuti ho scritto una storia che potrebbe quasi essere credibile. E non è la prima volta che faccio notare che teorie volutamente assurde sono tanto valide quanto alcuni "dubbi" di chi crede ai finti attentati.

Non per sminuire l'idea di finti attentati o per difendere a spada tratta la versione ufficiale, ma per cercare di costruire una discussione produttiva. Dove si può arrivare a ragionare se nemmeno gli errori più palesi vengono accantonati?

eppure...

------------------------------

Esiste il bianco, esiste il nero, prendo tutto o prendo niente : accetta la mia teoria o sei un cretino.
Tipico delle persone molto giovani scegliere l'estremo, è normale.


-------------------------------

Non ho capito (davvero) se pensi che io sia una persona giovane o parli di altri.

Comunque, se parli di me ti dico che mi giudichi male. Molte volte ho affermato che la verità non è tutta nella versione ufficiale. Difendere la dinamica degli attacchi e difendere l'amministrazione americana sono due cose diverse.
Allo stesso modo, la "versione ufficiale della dinamica dei fatti" sarà ritenuta valida finché non verranno presentate prove più serie di "il buon senso dice che non è possibile".

Se mi ponessi dubbi legati solo al "non sembra possibile che sia così", allora potrei davvero smettere di cercare di capire il mondo e credere negli alieni che abbattono le torri.

Tutto questo non significa rinunciare a capire, o al dubbio o a ragionare, o a guardare il mondo senza paraocchi. Significa accettare di rischiare di perdere qualche verità per mancanza di prove piuttosto che perdere tempo cercando prove anche per una marea di teorie che non hanno, ne hanno mai avuto, ne avranno mai delle prove documentate.

--------------------------------

Tuttavia temo che la prima vittima del complotto sia l'italica lingua :
non ho mai parlato di teorie ma di dubbi; la teoria esiste già ma è poco più credibile della tua, volutamente assurda.


---------------------------------

Anche qui non capisco. Con teorie "poco più credibili della mia" ti riferisci alle teorie "pro-complotto" o alle teorie "no-complotto"?

----------------------------------

Ho parlato di fatti concreti, ho chiesto : "dove sono le prove ?", non ho parlato di "teorie",
ho parlato di dubbi, irrisolti, ancora aperti. fatti ancora sottoindagine.


-------------------------------

Anche io faccio le stesse domande. Dove sono le prove?
un dubbio va verificato. E solo un dubbio non fa la certezza di essere ingannati. Se si vuole definire falsa la "versione ufficiale della dinamica dei fatti", bisogna assolutamente avere un quadro di dubbi che sia coerente, consistente e comprovato.

E i "dubbi" "pro-complotto" sono poco più che superficiali punti frammentati e disorganizzati. Se non additittura in contrasto. E purtroppo immersi in un mare di falsi dubbi, false affermazioni, falsi dati, false ricostruzioni.

-------------------------------

I dubbi sono in seno alle stesse agenzie che hanno "prodotto la verità" : CIA ed FBI in primis.

-------------------------------

Se vogliamo trovare la verità non possiamo evitare di dare credito a qualcuno senza prove solo perché non li riteniamo affidabili. è necessario dimostrare la menzogna.

-------------------------------

Non ti poni dubbi ? perchè ? da dove viene la tua certezza ?

-------------------------------

Come sopra. Sei tu che credi che io non mi ponga dubbi. Ma nei post che ho scritto in questi mesi emerge chiaramente che non è così.

Poi dipende anche da cosa consideri dubbi. Io mi pongo dei dubbi che molti "pro-complotto" non si pongono, tipo "è vero che le torri non potevano crollare in questa maniera? è davvero possibile minare una torre in quel modo? ma allora chi guidava gli aerei?

-------------------------------

Forse non hai già avuto abbastanza prove delle cretinate che ti hanno raccontato ?

--------------------------------

Le prove delle cretinate non mancano. Ho avuto anche troppe prove che mi raccontassero cretinate quando mi parlavano di transponder che non possono essere spenti, carrelli a discesa automantica, rottami mancanti, pod sotto gli aerei, torri in caduta libera, edifici vicini non danneggiati, fori troppo piccoli, cerchioni sbagliati, finte telefonate, finti aerei, finti passeggeri, aerei radiocomandati, aerei spariti dai radar, 757 da 44 metri di larghezza o con fusoliere di 15 metri di diametro.

-------------------------------

Se te ne hanno raccontata una, non puoi pensare che te ne abbiano raccontate altre di bugie ?

-------------------------------

Dato il commento di qualche riga fa, ti potrei fare la stessa domanda.

-------------------------------

La cosiddetta "verità ufficiale", falsa in partenza perchè prodotta da una oligarchia militare, marcia perchè mai sottoposta a una sana verifica democratica attrae perchè sembra dare una risposta razionale a ciò che è successo : per certi versi la trovo anche tranquilizzante !

--------------------------------

A me non importa nulla se una verifica non è democratica. A me basta che sia un'analisi critica.

Le democrazia non serve a nulla per scoprire se gente come "can you see it?" Meyssan o "Thermodinamica" Jones dicono cose sensate o no.

Per il secondo punto, io penso che sia molto meno tranquillizzante sapere che potrei incontrare per strada qualche spostato estremista con una cintura di bombe piuttosto che sapere che bush è cattivo ma che di 11 settembre difficilmente ne farà un altro.

---------------------------------

Sarebbe una bella teoria ma non fornisce la cosa più importante : le prove !

---------------------------------

Perché tu non credi che le torri possano esser venute giù in seguito ai danni dovuti agli impatti, e chiedi le prove, e allo stesso tempo credi che gli attacchi siano stati complottati ma non ne chiedi le prove, perché "bisognerebbe essere fuori di melone per credere a tutte queste coincidenze".

Come sono stati fatti gli attentati? Esplosivi sulle torri? No prove
aerei radiocmandati? No prove
finti aerei? No prove
finti attentatori? No prove
demolizioni controllate in genre? No prove
aerei sostituiti? No prove
missili? No prove
aerei più piccoli? No prove
nessun danno al WTC7? No prove
aereo 93 abbattuto? No prove
terroristi incapaci di volare? No prove (questa è proprio falsa, però tu l'hai sostenuta vera. Cioè l'hai sostenuta senza aver avuto alcuna prova)

-------------------------------

Le prove stesse sono anzi costruite per dimostrare la teoria e viceversa.

-------------------------------

"Il fatto che non si veda l'aereo è prova del fatto che non c'è"
"Come si vede da questa immagine il foro è troppo piccolo"
"Non ci sono rottami dell'aereo"
"Un palazzo non può crollare a quel modo"
"Nessun palazzo è mai caduto per un incendio"
"Sul prato è stata sparsa la sabbia per coprire qualcosa"
"L'aereo è stato sostituito perché è scomparso dai radar"
"Ci sono state esplosioni perché tante persone hanno detto di aver sentito esplosioni"
"Il carrello degli aerei si abbassa automaticamente"
"Il transponder non si può spegnere"
"un 757 largo 44 metri"
"anche sull'empire si è schiantato un aereo e l'empire non è caduto"

Non sono tutte queste forse prove costruite apposta per dimostrare una teoria?

------------------------------

Avere dubbi non è una scelta, è l'unica soluzione.

------------------------------

Il percorso logico è: avere dei dubbi, farsi delle domande, cercare una risposta.

Avere dei dubbi è fondamentale, ma da solo non serve a niente.

----------------------------

Non vi è novità in questi fatti perchè non abbiamo memoria corta.
Dopo il caso ustica chi avesse parlato di "war games" o di "missili" sarebbe stato segnato come "pazzo cospirazionista" ( licenziato, isolato o alla peggio anche ucciso )... quelle stesse "teorie" cospirazioniste sono ora quelle "ufficiali".
La ricostruzione del missile che ha colpito il DC9 I-TIGI Itavia è stata fatta come tesi da due laureandi al politecnico di Torino.


---------------------------------

I precedenti sono degli indizi. Non sono la verità.

Inoltre la storia è costellata sia di complotti governativi che di complotti non governativi. In genere però non ci si ricorda di questi ultimi perché non hanno la forza di cambiare il mondo

Per dare un occhio solo a quelli che girano oggi, dai un'occhiata alla pagina antibufala di Paolo.

----------------------------

Il problema dell'umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi
Bertrand Russell


----------------------------

Russell ha pienamente ragione.
Risposte varie: telefonata del capo dei pompieri che scende nel sotterraneo delle torri: "E' tutto come nel '93"

La prima cosa da fare sarebbe tirare fuori questa registrazione, sentirla TUTTA, contestualizzarla, e POI valutarla.

A me viene un dubbio forse banale: perché un capo dei pompieri che (secondo la tua interpretazione) trova esplosivo nel WTC dice "E' tutto come nel '93" invece di "Porca pu**ana, c'e' una BOMBA!!!!"?

Questo è il complottismo: interpretare ogni frase, ogni gesto, ogni immagine come prova di complotto. E' un'ossessione.

Mi piace la frase "le teorie complottiste non hanno senso perchè c'è un enorme corpus di prove ed evidenze che non hanno punti oscuri"

Nei tempi televisivi finora concessi, non si può dire di più.

Spiego: da una parte hai una versione ufficiale che ha a suo favore una massa enorme di documenti, foto, filmati che non contraddicono la dinamica "ufficiale".

Dall'altra hai una serie di teorie, reciprocamente incompatibili, che non hanno alcuna prova documentale (hai una foto di un Global Hawk che entra nel Pentagono? Di una bomba nei sotterranei del WTC? Dell'esplosivo piazzato nelle torri?) e si poggiano soltanto su interpretazioni a senso unico di frasi innocenti ("pull it", il giornalista CNN al Pentagono), impressioni personali di non esperti ("a me sembra una demolizione"), accostamenti di fatti correlati forzosamente (Mascal e Burlingame, B-25 all'ESB), e vera e propria malafede (errori fatti e non ritirati dai complottisti, tipo pod, tende spacciate per scatole misteriose, errori di sincronizzazione spacciati per fotogrammi mancanti, eccetera).

Quand'è che i complottisti cacceranno fuori un po' dei soldi che stanno guadagnando su questa faccenda per pagare dei test? La menano tanto con l'impossibilità di usare i cellulari in volo. Bene, signori, noleggiate un aereo, andate in Pennsylvania e provate a telefonare.

Volete riaprire il caso 9/11? Benissimo. Chi paga?

Durante la trasmissione lo stesso Mentana ha corretto Fracassi ricordando che "forse l'aereo sull'Empire non era così grande" e ha mostrato un filmato a sostegno.

Quindi da un lato non è vero che Fracassi non sia stato corretto da nessuno, Dall'altro va ricordato che se la discussione era, in ultima analisi, composta da TRE persone. Magari qualcuno di quelli che scrivono qui dentro lo avrebbe corretto subito.


Non per vantarmi, ma la correzione l'ho segnalata io a Mentana per telefono.

questa è solo una calunnia visto che Mazzucco, che si concordi o meno con lui, non ha mai preteso soldi per pubblicare i suoi lavori o i suoi scritti (a differenza di altri).

Per puro dovere di cronaca, e senza criticare il diritto di Mazzucco di farsi pagare per il suo lavoro, segnalo che Inganno Globale sarà anche in vendita oltre che scaricabile (fino a pochi giorni fa, era prevista soltanto la vendita): "Prenota il DVD"11 Settembre 2001 - INGANNO GLOBALE", disponibile fra pochi giorni su arcoiris.tv. Utenti di luogocomune inserite il vostro nick accanto al nome per avere il 30% di sconto. Contemporaneamente al DVD, il film sarà anche disponibile gratuitamente in rete."
Bella puntata. Una domanda: il famoso "attentato mancato" a Bush, che ha citato Mazzucco, da che giornale è stato preso? Qualcuno ne sa niente? (Mi sembra un particolare interessante, perchè se fosse vero sarebbe un particolare a discredito della tesi dell' autoattentato, a meno che il complotto non mirasse a far fuori anche Bush, il che sarebbe anomalo, anche se possibile).
PS: Penoso l' umorismo di Mentana.
Della Loggia parlava di poltica italiana e Cardini ha avanzato persino il dubbio che il Codice da vinci sia parte del complotto americano. A salvarsi sono stati solo Mazzucco e Attivissimo, il resto è stato più simile a un brutto reality con insulti che a un indagine obiettiva.
Truthsearcher.
paolo attivissimo:

secondo te dovrebbe realizzare il film, masterizzare il cd e spedirlo tutto a gratis ?
certo sarà gratis quando verrà messo in rete ( e costa comunque molti soldi mantenere la banda adatta a permettere migliaia di download ).
scusa se ho frainteso ma a volte usi dei toni ...

ah ... per i cellulari ... se anche non sapessi nulla di telecomunicazioni ti posso dire che non c'è bisogno di andare in pensylvania per sapere quello che la maggiorparte degli americani sa benissimo.
ma tu parlavi di airphone, o sbaglio ? beh ... non erano solo airphone quelli che sono stati usati !

SirEdward :

ma le prove ci sono magari non verranno mai contraddette !
come gli agenti FBI cacciati a calci nel sedere per essere stati troppo zelanti ( avrai sentito spero qualche eco provenire dagli states), non vuol dire niente !

i passaporti dei dirottatori trovati integri dopo le esplosioni degli aerei, è una prova inconfutabile ! come no ?
i taglierini manco bruciacchiati ???
come faccio a saperlo ? ho visto le foto firmate dai federali.

anche il fatto che dopo due giorni si sapesse tutto di tutti e 19 i dirottatori che vuoi di più ? cavolo è una prva inconfutabile !

bin laden ? perchè è stato lui ? beh ... perchè è barbuto ! ah ... anche questa è una prova !

come ? almeno due dirottatori sono stati arrestati perchè sprovvisti di documenti ? non sapevano parlare inglese ? gli aereoporti erano già in allerta da due mesi (indagini FBI, ricordi ?) ... e allora perchè li hanno fatti risalire a bordo ?

metal detector fuori uso ? il taglierino di uno di questi era visibile pure nel filmato ! perchè non li hanno fermati prima ? fonte : national geographic + filmato originale aereoporto non www.complotto.org

per dirne due ...

HO PARLATO DI UFO ?
ho parlato di droni ? no : i droni li usano per bombardamenti automatici in afghanistan se hai dubbi sul loro utilizzo
ho parlato di esplosivi nelle torri ?
ho parlato di teorie ?
NooooNe!!!
ho parlato delle prove fornite. e a me, queste prove, non convincono per niente.
Volete riaprire il caso 9/11? Benissimo. Chi paga?
------------------------------

non ti preoccupare Paolo il caso non è mai stato chiuso eppoi ci sono già i familiari delle vittime che non contenti di aver perso i propri cari ora stanno anche buttando via grosse quantità di denaro perchè sono dei poveri complottisti.
comunque non sono i soli che vogliono fare luce sulla faccenda.
Ma che cxxxo di complotti andate cianciando?

E' così complicato concepire che il metallo a temperature alte si indebolisce? I fabbri nel medioevo non arroventavano le spade per disinfettarle, lo facevano appunto perchè in questo modo la spada si poteva modificare a proprio piacimento semplicemente a martellate. E non avevano nemmeno la licenza elementare... Semplicemente l'anima di metallo delle torri è collassata in quanto non riusciva a reggere il peso dei piani presenti sopra al punto di impatto perchè il calore l'ha indebolita. Fantascienza.

Perchè le torri non sono crollate subito? Il tempo di assorbire il calore, se mettete sul fuoco l'acqua per la pasta non bolle istantaneamente. Incredibile.

Perchè sono cadute verticalmente? Il blocco che schiaccia la parte sotto è enorne. Perciò il peso (forza puramente verticale) è talmente grande che rende trascurabile ogni altra forza agente sul blocco (tipo quella generata dal vento, poi le reazioni vincolari meriterebbero un discorso più approfondito). Quindi tale blocco cadrà esattamente in verticale (come una piuma inizialmente in quiete nel vuoto, cade proprio verticalmente senza ruotare appunto perchè agisce solo il peso) distruggendo la struttura sotto. Vabbè, questa ve la abbuono.

Perchè sotto cede come burro? La struttura è dimensionata solo per resistere al peso (qualcosa di più suppongo). In questo caso oltre al peso dovrebbe resistere anche alla forza d'inerzia del blocco in cascata (ed essendo spaventose le masse in gioco non sono trascurabili; provate a farvi investire da un'auto in folle, poi mi dite...). La somma di entrambe le forze diventa improponibile per la struttura che cede senza nemmeno “osare” resistere. Anche questa ve la abbuono...

Ecc... potrei continuare...

Volevo difendere siredward...

Dovrebbe essere sottointeso che i dubbi a cui si riferisce Russell debbano essere dubbi legittimi, e questi non lo sono (sono pochi i dubbi legittimi della vicenda in questione, e questi pochi non alterano il senso dell'accaduto). Non mi credete? Consultate i vostri tecnici di fiducia, non so che dirvi...

Concludo con una citazione di Dionigi il Vecchio:
"Fai in modo che il tuo discorso sia migliore del tuo silenzio o taci"

Ce l'ho sul calendario che mi hanno regalato :)

Ps: Ciao Paolo, non mollare! Magari avessi la tua pazienza... per questo provvedo subito a levare le tende, ciao!
secondo te dovrebbe realizzare il film, masterizzare il cd e spedirlo tutto a gratis ?

No, per carità. Difendo il suo sacrosanto diritto di vendere il frutto delle sue fatiche.

certo sarà gratis quando verrà messo in rete ( e costa comunque molti soldi mantenere la banda adatta a permettere migliaia di download ).

Scusami ma ti devo correggere. Esistono servizi come Youtube e Bittorrent che non costano nulla.

non c'è bisogno di andare in pensylvania per sapere quello che la maggiorparte degli americani sa benissimo.

Mi sembra molto scorretto da parte tua rifiutarti di fare un test peraltro banale. Chiedi agli anticomplottisti dimostrazioni su dimostrazioni, e quando un anticomplottista le chiede a te, dici "non c'è bisogno"?

gli agenti FBI cacciati a calci nel sedere per essere stati troppo zelanti ( avrai sentito spero qualche eco provenire dagli states)

Nomi? Fonti?

i passaporti dei dirottatori trovati integri dopo le esplosioni degli aerei, è una prova inconfutabile ! come no ?

Eddai, la storia è stata lanciata e poi ritirata come falsa.

anche il fatto che dopo due giorni si sapesse tutto di tutti e 19 i dirottatori che vuoi di più ? cavolo è una prva inconfutabile !

Uhmmm... fammi pensare... si sono imbarcati su aerei e quindi hanno presentato un documento di riconoscimento al check-in?

Scusami, ma se queste sono "prove inconfutabili", il complottismo è messo veramente male, e per sua stessa colpa. La colpa è la voglia di trovare lati oscuri senza chiedersi se per caso esista una spiegazione banale. La colpa è ripetere a pappagallo le idee lanciate da altri senza fermarsi a riflettere se per caso si sta riferendo una stupidaggine.
comunque non sono i soli che vogliono fare luce sulla faccenda.

Non la faranno mai se si ostinano a puntarla in direzioni insensate.
Paolo , me la tracci o no la traiettoria sulla foto? Eddai...io sono più bello di Mentana, anche se non posso pagarti :P

http://img372.imageshack.us/my.php?image=crimescene0rr.jpg

Stefano
Attivissimo: hai una parvenza di risposta per qualcuno dei 40 interrogativi esposti ad inizio puntata, o vuoi comtinuare a prenderci (e prenderti) per il culo ancora per molto?
Hai detto che ci sono delle prove schiaccianti e che i dubbi praticamente non ci sono, ma io ho cercato nei tuoi siti e non ho trovato traccia di alcuna risposta, tranne che qualche stupidaggine sui crolli delle torri.
Mezza spiegazione su 40, piuttosto schiacciante.
Tino said...
Ma che cxxxo di complotti andate cianciando?
E' così complicato concepire che il metallo a temperature alte si indebolisce?


Tino... ho scritto in un commento poco sopra (magari leggili prima di intervenire) che le temperature verificate dal NIST sono semplicemente ridicole. Pare brutto leggere gli studi fatti prima di intervenire? Ah poi quelli che non li leggono sono i gombloddisdi...
sarebbe auspicabile, per amore della verità, che ciò che avete detto in trasmissione (sia tu che Mazzucco) si concretizzasse in una disponibilità d'animo verso il chiarimento dei punti oscuri.
per questo spero che tu Paolo, vorrai ancora occuparti dell'argomento.
con i migliori auguri anche per i resto di tutto il tuo lavoro, Edoardo
Paolo , me la tracci o no la traiettoria sulla foto? Eddai...io sono più bello di Mentana, anche se non posso pagarti :P

Non voglio sindacare sulla tua bellezza, ma scusami se non ti mando il disegnino, il tempo è poco e non vedo l'utilità di rifare il lavoro già fatto da altri. Segna sulla mappa i pali abbattuti e il punto d'impatto sul Pentagono e traccia una riga che li faccia incontrare.

Non ho capito dove vuoi andare a parare.
Ciao Sergio, forse i motivi per cui Paolo non ti risponde possono essere che da un lato sta cercando di smettere di rispondere a gente in cerca più di scontri che di dialogo, dall'altro perché delle 40 domande (parole chiave google: 9 11 top 40) senza risposta solo due (numero 24 e numero 7) riguardano la dinamica degli attacchi piuttosto che le reponsabilità a monte di essi, e che, di queste due, entrambe parlano della possibilità di demolizioni controllate e del rapporto NIST. Entrambi questi argomenti sono stati ampiamente dibattuti in queste pagine.
Attivissimo: hai una parvenza di risposta per qualcuno dei 40 interrogativi esposti ad inizio puntata, o vuoi comtinuare a prenderci (e prenderti) per il culo ancora per molto?

Complimenti per la fine argomentazione. Pubblica qui il testo delle 40 domande e ti scriverò una risposta.
Complimenti a te per le pervicaci etichette che mi, e ci, hai affibbiato, quali "complottista ossessionato."
Le domande le trovi qua,
http://www.911truth.org/article.php?story=20041221155307646
Sono in inglese, serve una versione italiana, altrimenti chi legge e non sa l'inglese non capisce di cosa stiamo parlando.

Alcune domande sono perfettamente lecite e riguardano la possibile negligenza o incompetenza delle autorità, ma esulano dalla dinamica degli attentati.

Rientrano nella dinamica la 3, 5, 6, 7.

La 16 è da scartare subito come bugia, perché ci vollero otto mesi per sgomberare le macerie.

Trovo molto interessante, invece, una domanda che non c'è: non si chiede che cosa ha colpito il Pentagono. Come mai?
http://www.earth-citizens.net/english.html

Visitatelo

Stefano
Ottimo, ennesima dimostrazione che qualcuno non riesce ancora ad ammettere le cose che non vanno.
Esula dalla dimanica degli attentati il versamento di 100.000$ ad Atta da parte del capo dell'ISI, che il 911 era a pranzo con porter goss futuro capo cia?
Eccerto...
Comunque, relativamente all'unico punto che credi di poter smontare, in realta' e' stato compiuto un crimine federale, ma tanto a te che importa...
http://911research.wtc7.net/wtc/groundzero/cleanup.html
Paolo A.
No, per carità. Difendo il suo sacrosanto diritto di vendere il frutto delle sue fatiche.

masterizzare il dvd e spedirtelo a casa e pagare le spese mi pare il minimo : non è arricchirsi al più ripagarsi le spese per un documentario di un paio d'ore.

Scusami ma ti devo correggere. Esistono servizi come Youtube e Bittorrent che non costano nulla.

Bittorrent non è un servizio è un sistema p2p e Youtube ha i suoi limiti di banda : su arcoiris.tv stiamo parlando di decine o forse centinaia di terabyte di banda mensile per scaricare mpeg ad altissima risoluzione e gratis.

Mi sembra molto scorretto da parte tua rifiutarti di fare un test peraltro banale. Chiedi agli anticomplottisti dimostrazioni su dimostrazioni, e quando un anticomplottista le chiede a te, dici "non c'è bisogno"?

perchè tu fai esperimenti per tutto quello che dici ? hai forse bisogno di fare il giro della terra per sapere che è tonda ?
per lo stesso prezzo ti chiedo allora di dimostrarmi che sia possibile telefonare da un'aereo in USA e mantenere la linea per diversi minuti CON I CELLULARI, non con gli airphone (che pure sono stati usati in alcune di queste telefonate).
E' chi dice che la terra è quadrata ( cioè tu ) che deve dare spiegazioni, non chi dice che è tonda. se permetti.

Nomi? Fonti?

nomi e fonti di agenti che hanno subito pressioni durante le indagini. mi stai prendendo in giro o davvero non sai niente ?
dimmi : a che gioco stiamo giocando ?
storie ce ne sono molte puoi cominciare da qui

Agent: FBI Could Have Prevented 9-11

si tratta di storie piuttosto documentate riprese a livello mainstream in canali non proprio complottisti ( penso a un paio di speciali sul National Geographic ).
la prova del 9, semmai ci servisse, è che nel giro di 48 ore era pronta la lista con tanto di nome, cognome e fotografia di tutti e 19 i terroristi, vari passaggi di denaro, movimenti, carte di credito, ecc... : questo significa che "qualcosina" si sapeva già da prima.
forse troverai normale permettere a dei noti terroristi di frequentare scuole di volo per aerei commerciali (non erano interessati al decollo e all'atterraggio ripetevano esterefatti gli istruttori!) tanto più che come ben sai l'FBI era da tempo ( da anni!!! ) al corrente del "piano bin-laden" di effettuare attacchi suicidi tramite dirottamento.
se non lo sapevi ora lo sai : tuttavia la notizia, almeno in questo caso, venne ripresa anche dalle TV nostrane, al tempo molto più allineate al cover-up : l'FBI sapeva e in USA c'era, e c'è tutt'ora, un gran casino. proprio su questi punti.

Eddai, la storia è stata lanciata e poi ritirata come falsa.

io capisco la tua voglia di sbufalare tutto, però le prove dei tuoi amici dell' FBI prendile per buone.
figurati che queste prove sono talmente "ufficiali" che sono state usate nel "processo" Moussaoui ( che sono certo avrai almeno sentito nominare )
fra le prove figurano biglietti da visita provenienti dal volo 93 : magicamente sottratti alle fiamme "proprio all'ultimo momento" bruciacchiati ma leggibili (che fortuna!)... e poi dicono che non c'erano resti !!!
salta fuori un taglierino di quelli usati dai dirottatori (mi auguro non sia stato preso da un'aereo in fiamme!!!)
troviamo anche poster del cockpit (B-757) butttati nei cestini dell'aereoporto di newark
il più divertente ( o macabro ) è una bandana da terrorista-islamico-suicida ritrovata perfettamente pulita in un altro plane-site.
ora, potrei (ma non posso!) accettare che il volo 93 sia finito in quel buco minuscolo mostrato nella foto GX-P200059 ma allora come fai a trovare tutta quella bella roba integra ?
per fortuna che i federali erano già sul posto dell'incidente, eh !
come vedi dietro a ogni ( apparente ) bufala, c'è sempre un'anima di verità

Uhmmm... fammi pensare... si sono imbarcati su aerei e quindi hanno presentato un documento di riconoscimento al check-in?


su 100 passeggeri non potevano sapere chi e nemmeno quanti fossero i terroristi : sveglia !

questa capacità di individuazione è stata ripetuta per tutti e quattro gli aerei : avranno usato un medium ?

il fatto che la lista fosse pronta, con tanta dovizia di particolari, addirittura 48 ore dopo significa solo una cosa : sapevano.

Scusami, ma se queste sono "prove inconfutabili", il complottismo è messo veramente male, e per sua stessa colpa.
La colpa è la voglia di trovare lati oscuri senza chiedersi se per caso esista una spiegazione banale.
La colpa è ripetere a pappagallo le idee lanciate da altri senza fermarsi a riflettere se per caso si sta riferendo una stupidaggine.


in tutte le risposte date in QUESTO post non ho mai parlato di "teorie" : ho parlato di prove e ho parlato di dubbi. leciti.
non ho neppure parlato di anti-complottisti : non mi piacciono le categorie : sa di fanatismo e chiusura mentale.
tu invece ti senti in obbligo di tirare fuori il tuo mantra : " le teorie complottiste".
tutto ciò di diverso da quello che dice la TV è "complotto" : ma la TV non dice quello che, ad esempio, dicono gli inquirenti americani.
il tutto si gioca su complesse relazioni internazionali (prima fra tutte quella con l'amministrazione bush), relazioni che per qualche oscura ragione si stanno deteriorando ( vedi Matrix, La7, Rai1, RaiNews24, ecc... ).
sembra che i ruoli di "complottisti" e "anticomplottisti" si stiano invertendo : capisci allora perchè è pericoloso dare etichette ?

parliamo allora di dubbi, non di "teorie".

hai fatto delle obiezioni.
a tali obiezioni ho risposto in modo preciso. costa fatica trovare i documenti, farsi una idea però è necessario se si vuole un confronto serio.
molte delle tue argomentazioni sono basate sulla tua non conoscenza di tali documenti ( un pò sono rimasto perplesso perchè alcune di queste cose sono di dominio pubblico da anni )
se una cosa quadra nella tua personale teoria è OK altrimenti diventa "complotto" : così fai diventare "complotto" le stesse prove legali portate nelle aule di tribunale americane !!!
ti ripeto il consiglio : non farti trascinare su strade ancora più assurde di chi vorrebbe vedere UFO e ologrammi !
Che mi dite dell'assassinio di JFK, la Principessa Diana ?!? Aldo Moro ? Lo scandalo banco ambrosiano ... Gelli, Calvi, P2 ?!?!? Di Ustica invece ?!? La Strage di Piazza Fontanta ?!?! L'attacco a Oklahoma City ? La Gladio ? Vedete signori come potete ben vedere non solo il 9/11 è un argomento che ci è stato palesemente insabbiato e manipolato con lo scopo di far credere ciò che più gli facevano comodo ... ma se vi addentrate in altri episodi alquanto strani della nostra storia vi renderete conto che è lo scopo stesso dei governi manipolare la realtà per tirar fuori una Verità alquanto fittizia ! E Badate bene a distinguere REALTA' da VERITA' ! A buon intenditori ...
devo dire, con rispetto per l'aggiornamento e la documentazione che sempre fanno da contorno alle argomentazioni di Attivissimo, che questa discussione m'ha scocciato! Sono ben felice di ciò che rappresenta, un'assennata argomentazione di fatti nell'informazione italiana è merce sempre più rara.
Però credo che ormai la discussione sia entrata a far parte di un sistema spettacolarizzante in cui l'essenziale sia il discutere di argomenti esoterici piuttosto che considerare le evidenti miserie della nostra contemporaneità.

Vorrei testimoniare, in questo mio primo commento, l'utilità dello strumento "antibufala" ed innalzarlo rispetto alle chiacchiere litigiose che troppo facilmente hanno seguito nei commenti di molti sull'argomento del complotto.

Complimenti per l'ottimo sito!
Salus

MF
Ultimo blocco di risposte, poi devo staccarmi per un po' (devo guadagnarmi la pagnotta facendo il mio vero lavoro).

il versamento di 100.000$ ad Atta da parte del capo dell'ISI, che il 911 era a pranzo con porter goss futuro capo cia?

Sarebbe corretto, prima di tutto, indicare le fonti di quest'affermazione per valutarne l'attendibilità. Ma a parte questo, se il versamento esiste, allora Atta era coinvolto negli attentati. Ma scusate, una delle accuse dei complottisti era che i dirottatori a) non sono quelli indicati b) sono ancora vivi c) non c'erano proprio ma erano aerei comandati da piloti espertissimi d) non c'erano piloti ma un radiocomando?

Decidetevi: non potete avere l'una e l'altra. O Atta c'entra, e allora ritirate tutte le ipotesi di complotto di radiocomandi e piloti espertissimi, oppure Atta non c'entra, e allora ritirate la teoria del finanziamento. Questo è un esempio dei problemi di coerenza che hanno le teorie di complotto.

Comunque, relativamente all'unico punto che credi di poter smontare, in realta' e' stato compiuto un crimine federale

Non vedo descrizioni di questo presunto crimine. Non capisco l'utilità di tenere tutta la massa di acciaio, visto che le cause del crollo sono ben note e le dubitano soltanto i complottisti, per cui non c'è nulla da indagare in questo senso.

Ancora una volta, un evento perfettamente normale e logico viene deformato per adattarlo all'ipotesi complottista.

Bittorrent non è un servizio è un sistema p2p e Youtube ha i suoi limiti di banda : su arcoiris.tv stiamo parlando di decine o forse centinaia di terabyte di banda mensile per scaricare mpeg ad altissima risoluzione e gratis.

Chiamalo come vuoi, ma resta il fatto che chiunque può usare Bittorrent senza alcun problema di banda o costi. Vedi il caso "Star Wreck" o le distro di Linux.

perchè tu fai esperimenti per tutto quello che dici ? hai forse bisogno di fare il giro della terra per sapere che è tonda ?

Esempio calzante. No, non ho bisogno di fare il giro della terra, perché so che la terra è una sfera usando la logica e i dati osservabili per fare delle deduzioni che sono coerenti e prive di contraddizioni.

E' il pensiero complottista che non si accontenta della logica e dei dati osservabili e pretende che i dati siano stati manipolati e alterati. E' il pensiero complottista che si lancia in spiegazioni alternative dei fenomeni osservabili (l'orizzonte è rotondo perché il mondo è circolare! Le ombre sono differenti a latitudini differenti perché chi misura falsifica i dati!) e pretende, pretende, pretende.

Ed è per questo che l'onere della prova spetta al complottista.

Se vuoi, possiamo organizzare una scommessa. Valutiamo quanto costa l'esperimento e poi lo facciamo insieme. Chi perde paga. Ti va?

nomi e fonti di agenti che hanno subito pressioni durante le indagini. mi stai prendendo in giro o davvero non sai niente ?

L'articolo che linki parla di incompetenza e insufficienza di mezzi, non di complotto.

nel giro di 48 ore era pronta la lista con tanto di nome, cognome e fotografia di tutti e 19 i terroristi, vari passaggi di denaro, movimenti, carte di credito, ecc... : questo significa che "qualcosina" si sapeva già da prima.

Per favore, basta con questa storia. I nomi erano istantaneamente deducibili dalle liste dei passeggeri. Le foto erano negli archivi degli uffici immigrazione. Le transazioni delle carte erano fresche fresche nei database degli istituti di credito.

Ancora una volta, un evento assolutamente normale viene interpretato come prova di complotto.

forse troverai normale permettere a dei noti terroristi di frequentare scuole di volo per aerei commerciali

Non erano "noti terroristi". Erano sospettati. Nei paesi civili c'è una certa differenza.

come ben sai l'FBI era da tempo ( da anni!!! ) al corrente del "piano bin-laden" di effettuare attacchi suicidi tramite dirottamento.

Link?

fra le prove figurano biglietti da visita provenienti dal volo 93 : magicamente sottratti alle fiamme "proprio all'ultimo momento" bruciacchiati ma leggibili (che fortuna!)... e poi dicono che non c'erano resti !!!

Il volo 93 ha distribuito rottami leggeri in vari punti oltre al cratere d'impatto. Ergo, quei rottami possono non aver preso fuoco. Non vedo il problema.

Metti che l'aereo sia stato abbattuto: non si dissolve hollywoodianamente in una maestosa palla di fuoco. Si rompe in mille pezzi. Alcuni prendono fuoco, altri no (incidente Concorde). Quello che c'è nei pezzi non incendiati non si brucia. Banalissimo.

su 100 passeggeri non potevano sapere chi e nemmeno quanti fossero i terroristi : sveglia !

Non sono un genio dell'anticrimine, ma in caso di dirottamento mi pare abbastanza evidente selezionare i passeggeri in due modi. a) quelli dai nomi e dalla provenienza sospetta (paesi arabi ecc) b) quelli dei quali non riesco a trovare parenti che mi dicano qualcosa di loro. Escludo bambini e pensionati. E' cosi' difficile?

in tutte le risposte date in QUESTO post non ho mai parlato di "teorie" : ho parlato di prove e ho parlato di dubbi

OK, spero allora di averti dato una possibile spiegazione non complottista ai tuoi dubbi.



tu hai riportato, mettendo anche un link che il diametro massimo della fusoliera di un 757 è di 3,78 metri..
E' corretto questo dato? Mi sembra un po strano, perchè sapendo che in un aereo ci si entra tranquillamente in piedi, vuol dire che, nella fusoliera, a parte me che misuro 1,78, ci siano verticalmente solo altri 2 metri di spazio.


E' un dato disponibile in tantissimi siti super partes. Del resto, se non ci credi, prendi un volo su un 757 e misura a occhio quant'è larga la cabina.

Del resto, sarebbe stupido che la Boeing mentisse sulle dimensioni quando chiunque potrebbe sbugiardarla facilmente.
Questo è un esempio dei problemi di coerenza che hanno le teorie di complotto.

Qualcuno ha mai sostenuto che TUTTI i dirottatori sono ancora vivi?
Sei cosi in malafede che non vado neanche avanti a rispondere, tanto vedi solo quello che vuoi tu distorcendolo stile commissione 911.
Vatti pure a guadagnare la pagnotta, non mi interessa impegnare altro del tuo tempo.
Per te Paolo è normale allora che un giovane e promettente architetto egiziano, appena laureatosi a pieni voti ad amburgo, sia individuato come terrorista ?
per non parlare di altri che vivevano in america e avevano vite rispettabilissime ?

lista

perchè non prendere magari john smith ? forse gli usa non subirono attentati da parte delle "milizie patriottiche" ?
adesso è normale dire che se scoppia una bomba la colpa è dell'islamico ma nel 2001 ?
in 48 ore sapevano tutto di tutti : ma certo, dici te, avevano "nomi arabi" !!!
potrei accettare che qualcuno potesse sollevare sospetti (eh già : i nomi arabi ) : non che il caso sia stato risolto in due giorni !
poteva esserci un attentatore in più o uno in meno : "nossignori, sono esattamente 19 !".

negare che non ci sia stato il minimo cover-up è assolutamente incredibile !
basta una riga fuori posto e, ricordiamolo, salta tutto !

se la TV ti dicesse che un terrorista è scappato con una ferrari attraverso un muro diresti che per la meccanica quantistica questo è possibile piuttosto che dubitare dell'esistenza del muro ( o della ferrari stessa).

quante "strambe coincidenze" servono per creare un sospetto ?
ogni coincidenza è spiegabile ... trovo invece difficile inanellarle tutte insieme in un paio d'ore.

tutto perfetto nella sua atrocità : magistrali i terroristi, incapace il governo a fermarli ma perfetto a capire tutto in poche ore.
peccato che molte inchieste siano aperte proprio perchè "tutto-tutto" non torna !

per i link che mi hai chiesto non posso che invitarti a informarti sulle famose vicende che hanno visto protagonista lo stesso segretario di stato condiriso : poi, se vuoi, sarà possibile riparlarne avendo però un minimo di alfabetizzazione sull'argomento.
link te ne ho già dati a sufficienza, mi pare.

purtroppo non ho quello in cui viene mostrato il video di alcuni agenti della CIA che ("giurin giurella") ammettono di aver fatto tutto loro ... beh ... mi spiace ... ma non credo sia mai esistito.

hai visto (vero?) che il "biglietto da visita" bruciacchiato, recuperato dall'esplosione del volo 93 (quello scomparso nel buco) appartiene proprio a uno dei dirottatori ?

anche a ustica mancano molti tracciati radar (che normalmente c'erano) ma non c'è stato un cover-up : i radar erano infatti spenti per una esercitazione e ufficialmente non c'era alcun aereo.
vedi ? a tutto c'è una spiegazione.
forse troverai una spiegazione anche per il "salto temporale" di tre settimane in cui finì il Mig libico ritrovato in Calabria !!!
dopo quasi 30 anni sappiamo che cover-up c'è stato, sappiamo che c'erano aerei alleati e aerei nemici e sappiamo anche chi ha insabbiato le indagini. praticamente è tutto chiaro : o beh ... ma al TG non l'hai sentito ? no ? nemmeno io.

condanne ? no : solo promozioni al grado di capo di stato maggiore della difesa ( il nostro difensore finito di "debunkare" ustica, ora passa il tempo a fare il debunking anche del 911 sulla TV di stato ).

e non parliamo del Cermis : nessun cover-up nemmeno lì ?

ti lascio al migliore dei mondi possibili da cui, a quanto pare, non riesci proprio a uscire.
La polizia trova un "SUSPICIOUS DEVICE" (dispositivo sospetto)

http://www.youtube.com/watch?v=lqdrUMfax8I

Mah, sarà stato un banale tostapane, perchè andare a pensare a degli esplosivi, quando come dice Paolo quasi sempre per ogni dubbio sull' 11/9 esiste una spiegazione banale... :P

Stefano
Posso chiedere allora cosa èm successo di preciso?

Chi guidava gli aerei e come si è svolto l'attacco.

Davvero non riesco a capire se Atta era o no su quell'aereo. Dite di sì perché prende i soldi e di no perché affermate che sia un complotto USA con tanto di cover-up. Ma il celebre Atta, era o no su uno degli aerei dirottati?

e gli altri? e Hanjour? ed erano in grado di pilotare un aereo (come si deduce se prendo per vera l'affermazione del versamento sul suo conto) oppure non erano in grado (come si deduce da chi dice che gli attentatori non avevano mai volato)? E se non erano questi terroristi a pilotare, come sono stati guidati gli aerei? E se erano questi terroristi a pilotare, allora la dinamica degli attacchi qual'è? L'areo sul pentagono è vero? le torri sono state demolite? come hanno fatto?

Non vi sto prendendo in giro. Io davvero non riesco a capire come si conciliano questi due punti, cioè la presenza di atta e i finti attentati.
[Purtroppo seguo questo blog solo da poco e non ho avuto abbastanza tempo per leggere TUTTO-TUTTO, ma mi sto impegnando per "mettermi al pari".
Quindi non so se avete già parlato di quanto segue, e se sì mi scuso per la ripetizione.]

A proposito della preparazione che gli Americani avevano ad eventuali nuovi attentati, delle esercitazioni, delle contromisure adottate.... è evidente che qualcosa era nell'aria... e non si trattava di una nuova fragranza CK...!

Vi segnalo il film "Attacco al Potere" (1998). Titolo originale: The Siege (io tradurrei "L'assedio"). Di Edward Zwick. Con Annette Bening, Denzel Washington, Bruce Willis, Sami Bouajila, Tony Shalhoub.
Genere Azione, colore, 113 minuti. Produzione USA 1998.
(Traggo tutto da http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=29020)

Circa il 4 settembre 2001 lo avevo affittato in cassetta e visto con alcuni amici.
Dopo una settimana, in TV mi è parso di RIVEDERE LO STESSO FILM... ma quella era la REALTA'!

In ogni caso, qualche mese dopo l'11 settembre l'ho ri-cercato in lungo e in largo, ma non c'era più nè a noleggio nè in commercio. Come ricorderete per un certo periodo anche i media americani (e credo anche di altri Paesi) hanno evitato la messa in onda di certe canzoni/film/trasmissioni che potevano essere troppo commoventi o suscitare nel pubblico emozioni troppo vive, profonde o non so che altro. Ciò in nome del rispetto per le vittime e soprattutto dei loro familiari.
Non discuto sulla misura adottata, e forse era pure una bufala... non so (Paolo, aiutaci tu).

Sta di fatto che io il film non l'ho più trovato e per anni non l'ho neanche cercato, devo ammettere. Nel 2005 l'ho trovato in sconto in DVD... bene: in dicembre ho rivisto tutto a 5 anni di distanza.

A parte la dinamica degli attentati, che prendono spunto dal fatto reale accaduto nel 1993 al WTC(*; vedi oltre), ci sono particolari sconcertanti che fanno pensare agli sceneggiatori come a dei profeti o veggenti, se non ci fosse stato nell'aria quello di cui sopra.

Butto giù quel che ricordo un po' a caso, perchè purtroppo ora ho prestato il film e non posso ricontrollare bene:
- metodo dei kamikaze;
- movente religioso-fanatico;
- addestramento degli attentatori da parte degli Americani stessi (elemento che chiamerei della "serpe in seno");
- nome della mente responsabile molto simile a quello di bin Laden (anche se effettivamente sarebbe come per un Italiano chiamarsi Rossi, o Brambilla);
- attesa dell'arrivo dei media da parte dei terroristi prima di procedere, per essere certi della copertura televisiva degli eventi;
- discriminazione degli islamici, pur se cittadini americani da generazioni;
- implicazioni "torbide" degli Americani che non sempre agiscono per la causa, insomma CIA ecc. che insabbiano, complicano, intorbidano... (altrimenti che film sarebbe???);
- militarizzazione (legge marziale) della città di NY... (niente guerre all'estero però...).

Vi assicuro che questo elenco non rende l'idea, dovete vedere il film per rendervi conto di quanto fosse attuale... cioè adesso è attuale, ma all'epoca era semplicemente PROFETICO.

Per gli amanti del genere, comunque, si tratta di un film piacevole e ben fatto, con attori di spicco; ma dopo gli eventi che "hanno cambiato il mondo", penso non si possa più guardare con gli stessi occhi.

Io lo consiglio a tutti, poi ne riparliamo. Credo che fornisca più di uno spunto di riflessione, perchè CON IL SENNO DI POI capiamo molto, ma IL SENNO DI PRIMA chi lo aveva, e come??? Non insinuo nulla, sto solo tentando di PENSARE.

[ (*) Il sito www.mymovies.it, da cui ho tratto i dati del film e di cui di solito mi fido per le recensioni, recita:

"Da quando, nel febbraio 1993, una bomba esplose nel garage sotterraneo del World Trade Center a New York provocando morti e devastazione, il terrorismo è diventato concreto anche per gli americani; e l'ossessione americana s'era già dislocata [?], dall'Urss al Medio Oriente. Edward Zwick, il regista [...] affronta il tema con patriottismo discutibile e con gran bravura cinematografica: Attacco al potere, oscillante tra attualità, ipocrisia nazionalista, riflessione etico-politica e azione superdinamica, è divertente, interessante.
Da La Stampa, 6 Febbraio 1999" ]

elios
elos:

avrai allora anche sentito parlare della puntata numero zero di "The Lone Gunmen" intitolata "Pilot".

The Lone Gunmen è uno spin-off della ( più famosa ) serie X-Files : i protagonisti erano i tre hackers un pò flippati aiutanti dei due agenti dell'FBI.

link

in tale puntata, che avevo reperito tempo fa in rete, veniva immaginato lo schianto sulle torri gemelle di un aereo di linea telecomdandato da un sofisticato sistema montato a bordo facendo credere che alla guida ci fossero dei terroristi.
L'azione era in realtà stata organizzata da un potente gruppo economico segreto al fine di creare una guerra al terrorismo e che si stava godendo lo spettacolo dalla finestra di un grattacielo.
Profetico !

Inutile dire che nel telefilm i nostri eroi riuscirono, all'ultimo momento, a evitare la tragedia.

Non vuol dire niente ( ci mancherebbe ! ) ma son cose che fan riflettere ...
Stefano wrote:

La polizia trova un "SUSPICIOUS DEVICE" (dispositivo sospetto)

http://www.youtube.com/watch?v=lqdrUMfax8I

Rick Sanchez:

"Well, I'm in that area [...] where West [...] Way and Hudson come together, ah... right at Chamber (street, Ndr) that would put us about a block and a half away from the site where the explosion was. That area has just been evacuated because police have found what they describe as a suspicious device, and they fear that it might be something that could lead to... eh... another explosion. Obviously there's a real sense of [...] fear on the part of police. I spoke with some police officials moments ago, Chris(?), and they told me that they have reason to believe that one of the explosions at the world trade center, aside from the ones that may have been caused by the impact of the plane with the building, may have been caused by a van that was parked in the building that may have had some type of explosive device in it. So, their fear is that there might have been explosive device planted either in the building or in the adjacent area, and that's why they are being so co..."

Questa è, a parte i buchi, la trascrizione di quello che Rick Sanchez dice in quel filmato.

la registrazione è dell'11 Settembre, appena dopo il crollo delle torri (quasi certamente entrambe).

é evidente che si tratta di voci non confermate arrivate dalle forze di polizia al lavoro quel giorno.

I punti interessanti sono: Né Rick Sanchez né le forze di polizia sono categorici: non si parla di "bombe trovate al WTC", ma di "un congegno sospetto" che "potrebbe" causare altre esplosioni, che le F.O. "temono" possa portare a nuove esplosioni, mentre hanno "ragione di credere" che una delle esplosioni "possa essere stata causata" da un furgone che "forse aveva" un congegno esplosivo al suo interno. Inoltre "temono" che "possano esserci" altri congegni simili ancora non scoperti.

Niente di sicuro, quindi.

Bisogna notare anche che Rick Sanchez, che non vuole esporsi a dire cose che potrebbero essere smentite, usa il condizionale in tutte le frasi del brano, anche parlando delle esplosioni causate dall'impatto degli aerei.

Le torri erano già crollate, perché si vedono nel filmato le persone coperte di polvere e la telecamera non si ferma più sulla eventuale restante torre ancora fumante. Almeno una delle torri era già crollata, probabilmente tutte e due.

A parte la telecamera, che non inquadra nessuna torre, ma che plausibilmente lo avrebbe fatto se la torre nord fosse ancora stata in piedi, Rick Sanchez dice che l'area è stata evacuata, cosa molto difficile da portare a termine in soli 23 minuti. Anche perché in questi 23 minuti vanno considerati sia il ritrovamento del "congegno sospetto", sia l'organizzazione dell'evacuazione, sia l'evacuazione, sia il tempo in cui Sanchez parla con la polizia che quello in cui si sposta verso il luogo dal quale telefona, sia il tempo di farsi dare la linea, sia il tempo in cui parla.

Il congegno sospetto quindi, con tutta probabilità, non si trovava all'interno delle torri, perché dovevano essere già crollate entrambe.

Questa ultima indicazione è importante, perché ci si chiede come mai ci dovesse essere una bomba ancora da detonare dopo il crollo dei palazzi.

E fa anche capire che la polizia stava molto sul chi vive. Dopo i crolli ci si aspettava di tutto, quindi qualunque cosa sospetta poteva essere la continuazione dell'attentato, e non era nemmeno esclusa l'ipotesi, poi rivelatasi falsa, di autobombe ancora da detonare.

Inoltre il famoso "suspicious device" non è mai esploso, perché nessun organo di stampa ne ha mai parlato (e sarebbe stato impossibile non notare un evento del genere), e non se ne è più saputo nulla, nessun media ne ha più parlato, nessuno ne ha più saputo nulla. Cosa era veramente questo "suspicious device?", "che fine ha fatto?". Una risposta plausibile è che si trattasse di un falso allarme, come ce ne sono tanti soprattutto nei momenti di tensione.

Questa ipotesi diventa ancora più probabile se si pensa che almeno una torre era sicuramente già crollata, e che quindi i detriti di quella torre erano sparsi per mezza manhattan. Non sarebbe stato affatto improbabile imbattersi in un detrito che presentasse cavi elettrici, parti metalliche e una disposizione che potesse ricordare un ordigno. Non è certo una soluzione da escludere, dato che nulla si sa del luogo del ritrovamente di questo fantomatico ordigno.

Per finire, tutti i siti che ho visitato per cercare informazioni su questo argomento (5 siti, tutti pro-complotto), riportano una trascrizione del testo sia parziale (ma nemmeno troppo) che sbagliata, citando "...believe that one of the explosions at the besides the ones made with the plane s, may have been caused...", invece delle parole reali di Sanchez, scritte all'inizio del post.

Perché?

Ultima curiosità. Per quanto lo abbia ascoltato, Rick Sanchez parla di "un" aereo e "un edificio", anche se entrambi gli aerei avevano già colpito.

è probabile che parli del secondo aereo, e che eviti di parlare del primo perché non lo ha fisicamente visto schiantarsi.

In conclusione. Momenti di caos, paura, sconterto, detriti, tensione, mancanza di qualunque altro riferimento a ordigni esplosivi inesplosi nei giorni successivi, mancata esplosione degli eventuali "suspicious device" e quasi sicura assurdità nel trovare bombe inesplose all'esterno delle torri crollate.

Io penso che questo documento, peraltro interessante, non rappresenti affatto la "prova" di bombe al WTC. Rappresenta piuttosto la "prova" che la polizia si è imbattuta in un sospetto odigno, e ha ritenuto sensato evacuare la zone per motivi di sicurezza. Ma del "sospicious device", nulla si sa di certo.
Io non credo che si possa parlare di profezia o altro, perché tutte le coincidenze che hai citato sono spiegabili in maniera molto più semplice.

elios wrote:

- metodo dei kamikaze;

--------------------------------

gli attentati suicidi hanno almeno 20 anni di storia alle spalle, e gli aerei pilotati da kamikaze risalgono alla seconda guerra mondiale.

--------------------------------

- movente religioso-fanatico;

-------------------------------

Come sopra, il fanatismo religioso ha sempre prodotto attentati, e quello islamico ne produceva da almeno 20 anni.

--------------------------------

- addestramento degli attentatori da parte degli Americani stessi
(elemento che chiamerei della "serpe in seno");


--------------------------------

un altro topos della mitologia (e della realtà) umana: la paura di trovare i nemici fra quelli che si credeva amici.

-------------------------------

- nome della mente responsabile molto simile a quello di bin Laden (anche se effettivamente sarebbe come per un Italiano chiamarsi Rossi, o Brambilla);

-------------------------------

Molto simile o uguale? Comunque Bin Laden non era uno sconosciuto prima dell'11 Settembre, né lo era la sua organizzazione. Gli sceneggiatori potrebbero essersi ispirati davvero a lui.

------------------------------

- attesa dell'arrivo dei media da parte dei terroristi prima di procedere, per essere certi della copertura televisiva degli eventi;

------------------------------

Anche queto è molto normale. La visibilità è tutto per un attentatore.

------------------------------

- discriminazione degli islamici, pur se cittadini americani da generazioni;

------------------------------

Molto normale anche questo. Discriminare chi è "diverso" è una delle reazioni psicologiche più comuni negli esseri umani. Da sempre.

------------------------------

- implicazioni "torbide" degli Americani che non sempre agiscono per la causa, insomma CIA ecc. che insabbiano, complicano, intorbidano... (altrimenti che film sarebbe???);

-------------------------------

Ammesso e non concesso che anche all'11 Settembre sia stato così, è normale. X-Files e il filone CIA-FBI cattivi è nato ben prima dell'11 Settembre. Ed è un filone di successo straordinario.

--------------------------------

- militarizzazione (legge marziale) della città di NY... (niente guerre all'estero però...).

--------------------------------

la legge marziale è prevista addirittura dalla legge americana, ed è l'arma preferita di chi vuole comandare. Le guerre all'estero però mancano perché sono meno prevedibili e istintive.

--------------------------------

Secondo me questo post è interessante perché mostra che si possono trovare collegamenti, messaggi e profezie in tutto quello che si vuole, anche in un film di intrattenimento, e che le nostre sensazioni possono portarci a considerazioni fantasiose se non sono corroborate dai fatti.
Nessuno sa dove trovare particolari sul "mancato attentato a Bush" di cui haparlato Mazzucco nella puntata di Matrix? Paolo, tu lo sai? Ascoltatemi please!
Truthsearcher.
paolo : solo una osservazione ... nel caso non te ne fossi accorto NON ci sono nomi di arabi nelle liste passeggeri quindi il gioco del "trova l'intruso" era molto più difficile !

lista

può darsi che sia una bufala ma davvero non riesco a trovare una sola lista con i nomi degli attentatori ... e dire che sono disponibili su diversi siti fin dal 12 di Settembre di cinque anni fa ...

un'altra domanda che sorge spontanea è : se avevano identità false come hanno fatto a usare le carte di credito con i loro nomi ?

perchè si sono portati bliglietti da visita ( con il loro vero nome!!!) da seminare sul luogo dell'impatto prima di morire ?

ecco questo è un altro dubbio serio al quale sarebbe lecito dare una risposta ...
... che dici lasciamo perdere ?
la possiamo finalmente accendere la spia rossa : attenzione possibile complotto ?
scusa, ma la spia "attenzione possibile complotto" non è mai stata spenta.

E anche questo è stato ripetuto ininite volte.

quello che si cerca di non accendere è la spia "attenzione, complotto sicuro".

Piuttosto, ma se non erano i 19 attentatori, chi guidava gli aerei?
La faccenda si complica perchè qualche giorno dopo gli attentati escono fuori storie che sarebbero anche divertenti se non fossero grottesche come quella che alimenterà la leggenda degli "attentatori rimasti vivi" ( come tutte le bufale contiene però un'anima di verità )

link

Fra queste storie la più curiosa è certamente quella di un certo Waleed Al Shehri ( uno dei dirottatori )

Sfido io che non compariva nelle liste passeggeri : stava nelle patrie galere marocchine a dire che non centrava nulla con gli attacchi dell'11 settembre.

tipico dei terroristi dire bugie !

altri "presunti dirottatori" hanno effettivamente frequentato scuole di volo ma anni prima (e sono ora piloti professionisti in altri paesi) ! Ma questi sono casi di omonimia ...

... omonimia come quella di Abdulaziz Al Omari che perse il passaporto quando era a denver ...
stesso nome, stessa faccia, stessa data di nascita, ...ummmhhh ... strano ! o beh ... risolto : cambiamo la foto così il vero Abdulaziz non rompe più !

chi è allora il vero Abdulaziz Al Omari ? è solo una foto : ma tanto su 19 terroristi chissenefrega ?

Sidewinder
>>Piuttosto, ma se non erano i 19 attentatori, chi guidava gli aerei?

babbo natale ?
perchè dovrei saperlo io ? perchè devi metterla sempre sulla teoria ?

quello che si cerca di non accendere è la spia "attenzione, complotto sicuro".

o beh allora tu vuoi proprio una dichiarazione firmata da bush in persona eh ? ( che poi magari è l'unico che non c'entra niente )
siredward:

non ho affatto parlato di "coincidenze".

e non penso a una profezia vera e propria. scusate se il mio post non era abbastanza chiaro.

fra l'altro non sposo (ufficialmente) nè la tesi degli uni nè degli altri (sebbene abbia un'idea che, però, mi guardo bene dall'esprimere, per rispetto alla serietà di tutti i partecipanti a questa discussione). sarebbe stupido farlo da parte mia, dato che quel che so è pochissimo, i filmati e le interviste non li ho proprio seguiti, ecc. Ho un'opinione personale, che rimarrà tale.

volevo solo sottolineare che c'è una bella differenza dra il PRIMA e il DOPO 911.

PRIMA
vedere quel (quei!) film poteva essere, piacere e divertimento a parte, un modo come un altro per riflettere sui tanti problemi del mondo...

SPARTIACQUE: la realtà ha superato la fantasia

DOPO
tutti a parlare di complotti/versioni ufficiali, a dire "ma gli Americani lo sapevano o non lo sapevano che c'era qualcosa in atto"?
be', ecco: il ricordo di quel film mi fa dire
1. "cavoli, eccome se lo sapevano: è stato praticamente seguito un copione pari-pari"
ma anche:
2. "capperi! gli Americani hanno servito ai terroristi un piano ben congegnato su un piatto d'argento..."
e poi:
3. "magari è stata proprio la CIA a fornirglielo apposta"
ecc ecc.

gli elementi che io NON chiamo coincidenze e che tu hai commentato uno ad uno, so bene che esistevano anche prima, ma non li avevo mai visti (io, magari altri sì) tutti concentrati in un unico film di cassetta, a grande diffusione (insomma, non era un documentario approfondito dedicato ai soli studiosi di politica o sicurezza internazionale)

giustamente noti che:
"le nostre sensazioni possono portarci a considerazioni fantasiose se non sono corroborate dai fatti"
ma quali considerazioni fantasiose avrei espresso io? il fatto che qualche sceneggiatore abbia "previsto" il 911 non mi sembra fantasioso: è semplicemente accaduto. forse volevi dire che era facile, che non si tratta di previsione ma di calcoli fantapolitici molto verosimili, che dunque appunto gli sceneggiatori hanno fatto 2+2 e hanno prodotto un film molto realistico...
tutto è possibile, non dico nè sì nè no.

come vedi tutto questo (nonostante, ripeto, io una mia opinione ce l'abbia) mi fa altalenare, titubare, tenere conto di tutto... o quasi: infatti capitare su un blog che tenta di fare chiarezza mi aiuta a scremare ed eliminare le teorie che non reggono, sia dall'una che dall'altra parte.

ad Attivissimo, Mazzucco, la CIA, il Papa e gli alieni, a chiunque altro ne abbia il tempo e la caparbietà necessari, l'arduo compito di stabilire la verità

io sono solo qualcuno che si è imbattuto in un blog interessante... e vi ha consigliato un film.

elios
Anonimo ha dato un link a:
http://www.usatoday.com/news/nation/2001/09/11/victims-list.htm
di cui riporto alcuni stralci:

Partial lists of passengers and crew killed in Tuesday's terrorist attacks, according to family members, friends, co-workers and local law enforcement.
...
American Airlines Flight 11: A Boeing 767 en route from Boston to Los Angeles. The plane, carrying 81 passengers, nine flight attendants and two pilots, crashed into a tower of New York's World Trade Center about 8:45 a.m. ET.

81+9+2=92

segue elenco con 86 nomi (11 equipaggio, 75 passeggeri)

United Airlines Flight 175: A Boeing 767 bound from Boston to Los Angeles. The plane was carrying 56 passengers, two pilots and seven flight attendants. It crashed into the other tower of the World Trade Center shortly after 9 a.m.
56+2+7=65

Segue elenco con 57 nomi (9 equipaggio, 48 passeggeri)


American Airlines Flight 77: A Boeing 757 en route from Dulles Airport near Washington to Los Angeles. The plane was carrying 58 passengers, four flight attendants and two pilots. It crashed into the Pentagon about 9:40 a.m.

58+4+2=64

segue elenco con 58 nomi (6 equipaggio, 53 passeggeri)


United Airlines Flight 93: A Boeing 757 en route from Newark, N.J., to San Francisco. The plane was carrying 37 passengers, two pilots and five flight attendants. It crashed southeast of Pittsburgh around 10 a.m ET Tuesday.
37+2+5=44

segue elenco con 38 nomi (7 equipaggio, 31 passeggeri)

Ho controllato ed è vero. Nessuno dei nomi che ci sono sembra arabo.

saluti
mc
Faccenda dei nomi arabi non presenti: mi pare che basti leggere il cappello:

Partial lists of passengers and crew killed in Tuesday's terrorist attacks, according to family members, friends, co-workers and local law enforcement.

per apprendere che la lista è compilata sulla base delle informazioni fornite da familiari, amici e colleghi. Dunque i nomi arabi non ci potevano certo essere, in questa lista.
... ma in quella ufficiale sì, intendevo.
Attivissimo:

Decidetevi: non potete avere l'una e l'altra. O Atta c'entra, e allora ritirate tutte le ipotesi di complotto di radiocomandi e piloti espertissimi, oppure Atta non c'entra, e allora ritirate la teoria del finanziamento. Questo è un esempio dei problemi di coerenza che hanno le teorie di complotto.


Atta era un paravento, e può aver ricevuto soldi in quanto necessario alla copertura del vero complotto che prevedeva aerei telecomandati su cui poi (è inessenziale) poteva esserci o non esserci Atta. Ad Atta potrebbero aver detto di prendere il volo XXX per Los Angeles, se ti danno 100.000 $ non ti chiedi perchè.
allora anonimo visto che sei capace solo di usare i link che posto, potresti fornirmi TU un link a un sito in cui venga data la lista che tu chiami ... "ufficiale" (ma io chiamerei tarocca ) ?

purtroppo tutte le liste provengono dalle compagnie aeree e sono state fornite il 12 di Settembre.

semplicemente non ci sono nomi arabi.
questo è.

eppoi

SVEGLIA !!!!

le liste delle compagnie sono del 12 ma l'FBI ha individuato i terroristi non prima di altre 24 ore !!!
quell'articolo che ho postato è il primo che mi è capitato ed è in data 25 settembre quando i giochi erano fatti !
cerca in giro ... sulle liste gli arabi nun ce sono !
Non ci siamo, Max Piano. Certo che uso i link che posti, altrimenti perché li posti? Dammi tu un link in cui ci sia la lista ufficiale e completa, dalla quale si desuma che non ci sono nomi arabi. Tu lo dici e tu lo provi. Non spreco tempo, visto che comunque tutto quello che è ufficiale per te è tarocco.
anonimo :

In primo luogo se usassi uno straccio di nick sarebbe meglio

In secondo luogo è assurdo che tu chiedi a me le prove, siamo "noi" (e con noi dico TUTTI ) che dobbiamo pretendere le prove.

Perchè dovrei essere io a fornire la lista "ufficiale" visto che tale lista non è mai stata pubblicata ?

strano, vero ?

Cinque anni e due guerre e nessuno (dico : NESSUNO ) ha ancora potuto visionare le liste di imbarco tranne quelli che la lista l'hanno scritta.

Semplicemente non ci sono prove che quei 19 terroristi fossero sull'aereo.
e qui ci ricolleghiamo alla leggenda ( con anima di verità ) dei terroristi riamasti vivi.

Problemi di sicurezza ? Abbiamo visto tutto : le foto, i nomi, le carte di credito, certificati scuola di volo, riprese alla banca, al supermercato, TUTTO ... tranne una lista con dei nomi.

SIAMO D'ACCORDO CHE LE PROVE LE DEVONO FORNIRE LE AUTORITA' AMERICANE ?
Eccomi senza anonimato.
Non divagare. Tu hai detto che non ci sono nomi arabi nell'elenco dei passeggeri. Poi hai portato a prova di ciò un documento in cui si dice che i passeggeri sono 81, e segue un elenco di 75 nomi. Ne mancano 6. La domanda allora è: perché dici di sapere ciò che non sai?
Goodnight
Io dico solo una cosa:
Ma "voi" credete che Attivissimo sia un Dio da venerare ogni volta che appare in pubblico?
Oddio che leccaculate che ho letto qua dentro mi fate veramente ridere, siete dei polli che si attaccano alla ciotola del mangime ma non si chiedono il perché vengono tenuti in gabbia ed ogni tanto qualcuno di loro sparisce.

Avete sempre e solo visto la versione di Attivissimo, perché ha letto come me, svariate versoni, a sostegno sia di una che dell'altra campana leggere che secondo lui Silverstein avrebbe assicurato nel 2001 le torri contro attacchi terroristici perché c'era stato un attentato nel 93 è assurdo.
1 - quell'attentato fu opera dell'FBI ma andò male a causa di un errore di parcheggio a quanto sembra.
2 - Se avessero temuto veramente altri attacchi le avrebbero assicurate nel '93.
E poi prima assicuri le torri poi ti crei da solo dei buchi nella sicurezza veramente mastontici? (ad esempio togliere i cani fiuta esplosivi)
Questo si chiama sfidare un po' troppo la sorte, oppure sperava veramente che gli demolissero le torri cosi, con i soldi dell'assicurazione poteva ricostruirle più nuove, più alte e più moderne?
Cioè quello che sta facendo ora, dopo aver ricevuto dall'assicurazione 7.2 miliardi di dollari, 3,1 miliardi per ogni torre, visto che è riuscito a far passare i 2 schianti come un singolo attentato terroristico!
A cosa gli servono 7.2 miliardi di dollari? Si chiama Smania di Potere!
Aprite di più gli occhi, state venerando il Dio sbagliato da queste parti :-)
Ok, la demolizione delle torri è un buon argomento ma qui da Attivissimo preferisco parlare di argomenti soft che non spaventino troppo il lettore medio.

Vale :

mi spiace ! non sono Attivissimo : io a differenza sua non so quasi un caxxo.
purtroppo quello che so mi preoccupa.

torniamo alle liste ( spero che qualcuno prima o poi si incuriosisca )

dati di fatto:

i manifesti di imbarco non sono MAI stati pubblcati. ci siamo ? quindi ufficialmente chi è salito sull'aereo non lo sappiamo.

come sarebbe a dire che non lo sappiamo ?

c'è che l'articolo del USAToday è solo uno delle decine di liste pubblicate.
molte liste contengono in effetti tutti e 92 i nomi ( eclusi i nominativi dei fantomatici terroristi ).

NOTA: stiamo parlando di canali come potrebbero essere la nostra TV di stato o i siti de "La Stampa" per intenderci ! non di siti di ufologia !

la cosa che mi turba ( non è l'unica ) è che queste liste presentano notevoli differenze tanto che incrociandole possiamo affermare che almeno 5 o 6 nomi di passeggeri sono falsi. fittizzi.
addirittura alcuni di questi nomi compaiono in una lista sia del volo 11 che del volo 175.

L'idea che su un centinaio scarso di persone ne compaiano una mezza dozzina con IDENTITA' diverse (non semplici errori di trascrizione : identità diverse!) è inquietante.
tanto più che i nominativi al giorno
d'oggi vengono scambiati tramite email : sbagliare sistematicamente le liste passeggeri è in primo luogo una mancanza di rispetto per le vittime.
tirare fuori nomi misteriosi è assurdo. mai visto !

come vedete fin'ora ho parlato di fatti, non di teorie : se volete approfondire e capire i dettagli sapete dove andare. evito di fare spam su siti altrui.

voi evitate di darmi del cacciapalle, grazie.
qui siamo sullo stesos piano delle polemiche stile "codice da vinci"..io ad esempio come agnostico non ho mai creduto alle menzogne della chiesa, ma appena uscito il film..apriti cielo!! tutte menzogne, tutto falso, c'è chi brucia i libri in piazza..ma sapete o no cosa vuole dire RAGIONARE su una cosa con RAZOCINIO?
Nel caso del supposto complotto dell'11 settemrbe, vedendo le foto delle tende belle grosse beh direi: ma che cavolo ci stavano a fare tutte quelle tende blu attorno al buoc al pentagono? forse epr raccogliere dozzine di vittime ciascuna? o visto che le portavano via senza fatica alcuni militari erano del tutto vuote? e allora che ci stavano a fare lì se non servivano a nulla?
Scusatemi un attimo...
Tutti attaccano il tipo che parla del b52 e dicono che chi commette un errore non è più credibile... ma se leggete i post troverete che anche paolo ha definito il b25 fatto di legno e tela....
Adesso io non voglio assolutamente attaccare paolo, ma questo accanimento mi pare un po' troppo esagerato...

Cinzio
Tutti attaccano il tipo che parla del b52 e dicono che chi commette un errore non è più credibile... ma se leggete i post troverete che anche paolo ha definito il b25 fatto di legno e tela....
Adesso io non voglio assolutamente attaccare paolo, ma questo accanimento mi pare un po' troppo esagerato...


Sono d'accordo. Un errore può succedere, soprattutto in televisione (sapeste com'è difficile articolare qualcosa di coerente quando hai l'audio sfasato rispetto al video, un riflettore sparato in faccia, e devi guardare una telecamera); l'importante è che quell'errore venga corretto. Io ho corretto il mio; sarebbe onorevole se Fracassi correggesse il suo.

C'è anche un'altra differenza importante fra l'errore di Fracassi e il mio: Fracassi lo ha usato come presupposto per dimostrare una tesi (era un aereo enorme e non è successo niente) che cade se il presupposto si rivela errato; io ho fatto un errore che non invalida la tesi (era un aereo piccolo -- non di legno e tela, ma comunque piccolo -- per cui gli incidenti non sono paragonabili).
Ok! sono daccordo con te!, mi ha fatto piacere che tu ti sia corretto... mi piacerebbe che anche Fracassi ammettesse l'errore...
ciò non toglie che ci siano cose più importanti da discutere!

Cinzio
Non sapere cosa sia un B25 è possibile e un lapsus B25/B52 è umano ... dire che nell'Empire si è schiantato un B52 cioè uno dei più grandi aerei della storia è grave"

non lo avrei detto ma d'altronde non so chi sia fracassi, non lo conosco, non mi sembra il caso di metterlo in croce : peraltro HA AMMESSO LA SVISTA ( forse doveva mettersi in ginocchio? )


ma chissenefrega !

piuttosto Alessio Vinci ha detto cose molto più interessanti e che avrebbero dovuto accendere spie rosse nella testa anche dei "governativi" più creduloni : era lui il vero "cospirazionista" e qui tutti se la prendono con il povero Fracassi e il suo B52 ... mah ...
Anche nella prima pubblicazione in home page la versione di Mazzucco è stata censurata (non ricordo che ne parlasse con Chiesa e La Loggia), in compenso nella puntata finale in home page e non raccolta com'è ora dove si parlavano con video della teoria di mazzucco e attivissimo c'è il video delle demolizioni controllate di Attivissimo che appare del tutto tagliato inziando a metà frase ed alla fine Mazzucco esprimeva in diretta telefonica dall'america la teoria delle mele marce (in compenso attivissimo in diretta telefonica da milano non riprendeva la teoria delle mele marce).

Insomma un bel guazzabuglio, soprattutto se aggiunto alla foto del motore del pentagono erronea.
Che poi , ok magari la prova del complotto non c'è e forse non si può nemmeno trovare, ma la prova del cover up c'è tutta!

Prendete il Pentagono: allora, solo per citare le 5 telecamere menzionate nei vari documentari (ma mi sembra ovvio che trattandosi del pentagono ve ne siano molte di più), abbiamo:

1) HOTEL SHERATON - 1270 METRI DAL PUNTO D'IMPATTO : ripresa del Pentagono da una angolazione perfettamente in linea con la traiettoria del presunto aereo, da un'altezza di 16 piani

2)STAZIONE DI BENZINA - 483 METRI DAL PUNTO D'IMPATTO, ripresa frontale del lato del Pentagono colpito, in linea con la traiettoria di discesa del presunto aereo

3)TELECAMERA DEL VDOT (dipartimento trasporti della Virginia) - 317 METRI DAL PUNTO D'IMPATTO, ripresa della I-395 west, sopra la quale sarebbe transitato il presunto aereo

4)TELECAMERA DEL GABBIOTTO- 206 METRI DAL PUNTO D'IMPATTO, questa è la telecamera da cui è stato estrapolato il primo video rilasciato

5)TELECAMERA DELLA COLONNINA-200 METRI DAL PUNTO D'IMPATTO, questa è la telecamera da cui è stato estrapolato il secondo video rilasciato.

Ragionando per difetto e supponendo che le telecamere di sheraton, stazione di benzina e vdot montassero obiettivi con angolo visuale di 45° (cioè corrispondete a quello dell'occhio umano), mentre le telecamere di gabbiotto e colonnina montavano obiettivi grandangolari, e congiungendo le traiettorie dei campi visuali, si ottiene che queste sole 5 telecamere coprivano una vasta area in cui era ricompresa tutta la traiettoria finale del presunto Boeing, da centinaia di metri prima sino al punto d'impatto.

Da ciò si deduce che nonostante la velocità elevata del velivolo, lo spazio coperto dalle telecamere è ampiamente sufficiente per inquadrare il velivolo in avvicinamento, anche a 1 frame al secondo.

Siccome le registrazioni di sheraton, vdot e stazione di benzina sono state SEQUESTRATE E SECRETATE dalle autorità, (così come presumibilmente è stato fatto per eventuali altre telecamere, di cui è sicura ma non dimostrabile l'esistenza), l'amministrazione Americana E' COLPEVOLE DI AVER NASCOSTO ( E DI CONTINUARE A NASCONDERE ) ALLA POPOLAZIONE STATUNITENSE E ALL'OPINIONE PUBBLICA MONDIALE, REGISTRAZIONI E PROVE CHE COME SI E' VISTO SONO IN GRADO DI DIMOSTRARE COSA HA COLPITO IL PENTAGONO L'11/9. SONO E RESTANO COLPEVOLI DI COVER UP SINO A PROVA CONTRARIA!

C'è chi addirittura si spinge oltre, fornendo un'analisi secondo cui le sole 2 registrazioni rilasciate sono sufficienti a chiarire perlomeno che il velivolo non può essere un Boeing perchè:

1) considerate le dimensioni del Boeing, la distanza e l'angolazione rispetto alla telecamera, l'ampiezza della colonnina che "copre" l'oggetto lasciando invece intravedere alla propria destra i gas di scarico delllo stesso, tale ampiezzza della colonnina non sarebbe stata sufficiente a nascondere per intero un Boeing 757 : in altre parole nel fotogramma si dovrebbe vedere sia la parte anteriore del Boeing spuntare dalla sinistra della colonnina, sia l'impennaggio della coda spuntare dall'alto della colonnina;

2)ragionando per assurdo,cioè prendendo per buona l'ipotesi secondo cui la velocità dell'oggetto sia tale da sfuggire alla telecamera, si è calcolato che l'oggetto dovrebbe viaggiare a circa 3060 km/h

per queste ultime 2 affermazioni la fonte è : http://www.earth-citizens.net/english.html

Ultima considerazione, ma questa è solo per istigare i più tranquilli tra gli anticomplottisti: a 3200 metri in linea d'aria dal Pentagono c'è la Casa Bianca,anche quello sarebbe stato un bel simbolo da abbattere per gli islamici, se non IL SIMBOLO.E' piccola? Beh , parco compreso mica tanto piccola, provare per credere con Google Earth, eppoi se la casa è piccola bisogna anche dire che un 757 non è una mosca :P

Stefano
anonimo : (i nick ! i nick !) ben detto !

e per chi tira fuori sciocchezze tipo "le immagini non vengono mostrate per problemi di sicurezza nazionale" bisognerebbe chiedergli perchè viene mostrato l'impatto e l'interno squarciato del Pentagono ma NON viene mostrato un solo fotogramma del Boeing in avvicinamento (anche senza pentagono tanto sappiamo benissimo come è fatto l'edificio )

Ora che ci hanno anche spiegato la traiettoria resterebbe solo da vedere il video ma non lo mostrano, perchè ?
FIGLI DI UN DIO MINORE, E DEL '68, COLORO CHE CERCANO I COMPLOTTISTI?

I MILANESI HANNO AVUTO SOTTO GLI OCCHI IL DISASTRO DI LINATE, IL PROCESSO E' ANCORA IN CORSO,
LE FOTO MOSTRANO I DANNI PROVOCATI DALL'INCENDIO DEL CARBURANTE DELL'AEREO.
QUANTE ORE DI LAVORO PER SPEGNERE
L'INCENDIO?
QUANTE TON. DI SCHIUMOGENI?
L'OPERAZIONE SI E' POTUTA SVOLGERE
CELERMENTE PERCHE'
FAVORITA DAL FATTO CHE E' ACCADUTA ALL'INTERNO DELL'AEROPORTO ED A LIVELLO STRADALE.
PERCHE' NON HANNO USATO L'ACQUA?
EH SI, QUALCHE IGNORANTE DICE ANCHE CHE IL SISTEMA ANTINCENDIO AVREBBE POTUTO SPEGNERE LE FIAMME ECC.ECC.
QUESTA E' CHIMICA E CHIMICA-FISICA, MENTRE IL CROLLO E' MECCANICA STRUTTURALE, FISICA E MATEMATICA;
IL VOLO : CHIUNQUE SALGA A BORDO DI UN JET, DEVE SAPERE CHE IL MOMENTO CRUCIALE E' IL DECOLLO
SERBATOI PIENI
TURBOLENZE
UCCELLI
GUASTI DI REATTORI
POSSONO COMPROMETTERE LA PORTANZA DELL'AEREO E FARLO PRECIPITARE
SIAMO PRIGIONIERI DELLA FORZA DI GRAVITA'.
MENTRE E' MOLTO PIU' COMPLICATO GUIDARE UNA MOTO GP O UNA FORMULA 1
A TERRA CHE UN AEREO IN VOLO.
PERCHE' NON IL CONGRESSO?
O LA CASA BIANCA?
CHI SE LO CHIEDE?
COLORO CHE CERCANO I COMPLOTTI
DOVREBBERO VERIFICARE I MOTIVI CHE HANNO INDOTTO I SUICIDI A PUNTARE
SU ALTRI OBIETTIVI!!

O SIETE FIGLI DELLA DISINFORMATJA
DI STALINIANA MEMORIA?
NAPOLITANO, IL NS.PRESIDENTE NE E' UN FULGIDO ESEMPIO ALLORCHE' I NS.FRATELLI UNGHERESI VENNERO BOMBARDATI DAI FRATELLI SOVIETICI, LORO, VOLEVANO SOLO TOGLIERE I PIDOCCHI DAI LORO CERVELLI, PIDOCCHI AMERICANI!
PECCATO ABBIANO USATO I CARRIARMATI!!
PECCATO ABBIANO USATO I CARRIARMATI!!

Questo non è un blog politico. Evita, per favore, i commenti politici e resta in tema.

E tieni presente che scrivere in maiuscolo equivale a URLARE.
Scusatemi se vi sembro ripetitivo ma è la terza volta che lo scrivo, nessuno mi da retta e comincio a incavolarmi pò! Dove sono i link per la storia del possibile attentato a Bush di cui hanno parlato Mazzucco e Attivissimo' Qualcuno gentilmente, se lo sa potrebbe dirmelo? Grazie!
Truthsearcher.
MENTRE E' MOLTO PIU' COMPLICATO GUIDARE UNA MOTO GP O UNA FORMULA 1
A TERRA CHE UN AEREO IN VOLO.

seee come no

----------------------------------

Truthsearcher.

Scusatemi se vi sembro ripetitivo ma è la terza volta che lo scrivo, nessuno mi da retta e comincio a incavolarmi pò! Dove sono i link per la storia del possibile attentato a Bush di cui hanno parlato Mazzucco e Attivissimo' Qualcuno gentilmente, se lo sa potrebbe dirmelo? Grazie!

san google ?
Truthsearcher wrote:
Scusatemi se vi sembro ripetitivo ma è la terza volta che lo scrivo, nessuno mi da retta e comincio a incavolarmi pò!
Ehmmm... Io non so nulla della cosa. Se sapessi risponderei. Faccio questo inutile intervento solo per dirti che non è che nessuno ti c*ghi, ma che è una cosa nuova; nuovissima per me (ma non faccio testo) e forse per altri.
Mi associo a te per dire "chi sa parli" (o, meglio, scriva!)

saluti
mc
A dire il vero l'avevo postato prima sotto il link "san google" ...

riposto il link e ne aggiungo altri

- Cooperative Research

- Cooperative Research

- History Channel
ma questo fatto non andrebbe nella direzione di un 11 Settembre "islamico"?
a quando un programma tv antibufala?
e poi bisognerebbe anche sbufalare la storia complottista che in irak non ci fossero le armi di distruzione di massa e le testate nucleari già pronte per essere lanciate sugli USA !!!
scusate : volevo aggiungere :

dove sono allora le prove che non ci fossero le armi ?
messi alle strette questi complottisti non riescono neppure a dimostrare che quello che non c'è non esiste !
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
e per chi tira fuori sciocchezze tipo "le immagini non vengono mostrate per problemi di sicurezza nazionale"

Non so chi lo abbia detto: io lo sostenevo in un altro post in risposta a qualcuno che diceva che il Pentagano aveva decine e decine di telecamere interne e che non venivano mostrate... non mi pare di averlo letto in riferimento ai video secretati.

Per le videocamere provo a ipotizzare: sono mie idee plausibili e per alcune non ho prove... in ordine sparso:

4 e 5 Già ampiamente dibattuto perchè non si veda l´aereo salto alle altre

STAZIONE DI BENZINA - 483 METRI DAL PUNTO D'IMPATTO, ripresa frontale del lato del Pentagono colpito, in linea con la traiettoria di discesa del presunto aereo

Ho visto una immagine di quella telecamera in un link postato nel blog che riguarda Grillo, mi pare. E mi sembra che la traiettoria dell´aereo sia nascosta dalla collinetta dell´autostrada per quasi tutto il tragitto.

TELECAMERA DEL VDOT (dipartimento trasporti della Virginia) - 317 METRI DAL PUNTO D'IMPATTO, ripresa della I-395 west, sopra la quale sarebbe transitato il presunto aereo

Appunto... sopra... potrebbe essere che sia sopra l´inquadratura e non si veda...comunque qui si dovrebbe valutare la frequenza dei filmati.

1)HOTEL SHERATON

Qui invece vorrei sapere se si tratta di telecamera di sorveglianza o webcam: mi sembra strano una telecamera di sorveglianza a 16 piani di altezza... per cui propenderei per una webcam... che ha un refresh più basso... Però mi sembra l´unica che abbia l´inquadratura giusta per vedere la traiettoria.

Per quanto riguarda le telefonate da cellulari:Articolo di Repubblica Quarto paragrafo... quando l´aereo è a bassa quota si riesce a chiamare...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Non dice questo : in primo luogo i decolli e gli atterraggi si fanno dagli aereoporti quindi da zone coperte.
Diverso il caso di un aereo in quota sopra l'aperta campagna a velocità di crociera.
SirEdward ha detto...
ma questo fatto non andrebbe nella direzione di un 11 Settembre "islamico"?

Non necessariamente.
La presenza di arabi poteva servire a rafforzare l'idea dell'origine islamica proprio perché non lo era, e dal punto di vista complottistico questa mi sembrerebbe una posizione molto sensata.
Semmai il fatto indebolirebbe la fantasia che Bush abbia visto schiantarsi anche il primo aereo grazie ad una tv a circuito chiuso. L'impianto sarebbe rimasto inutilizzato con conseguenti rischi, dato che il sistema di protezione del presidente non avrebbe avuto ragione di essere alla scuola, e sarebbe stato impegnato in tutt'altre faccende.

saluti
mc
airone76 ha detto...
Per quanto riguarda le telefonate da cellulari:Articolo di Repubblica Quarto paragrafo... quando l´aereo è a bassa quota si riesce a chiamare...

Il problema può essere un altro (sempre dal punto di vista di alcuni complottisti).
Come mai i passeggeri hanno chiamato con il cellulare quando era espressamente vietato farlo?

saluti
mc
Grazie Max Piano e Mastrociliegia, scusatemi il tono un pò polemico ma mi sembrava che sull'argomento non ci fosse nessuno che aveva notato le mie domande.
L'intervista 7possibile attentato mi pare un fatto abbastanza dimostrato (citano ben cinque quotidiani), quindi non una bufala. In effetti dà da pensare.
Se l'attentato era Made in AlQaeda, è abbastanza strano che avessero tentato di far fuori Bush in 2 modi lo stesso giorno(Il commando\intervista, simile all'attentato a Massud, e il quarto aereo). Interessante l'idea delle mele marce, visto che il signor Cespuglio non è un aquila...
Ci potrebbe anche essere una spiegazione "ufficiale" e abbastanza coerente: il quarto aereo non era diretto alla Casa Bianca ma alla centrale nucleare lì vicina...
Truthsearcher.
Se l'attentato era Made in AlQaeda, è abbastanza strano che avessero tentato di far fuori Bush in 2 modi lo stesso giorno(Il commando\intervista, simile all'attentato a Massud, e il quarto aereo).

Non è strano. Penso che si sapesse che Bush sarebbe andato in visita alla scuola, quindi l'attacco alla casa bianca non avrebbe dovuto uccidere il presidente comunque assente, ma distruggere uno dei simboli dell'america.

Anche se fosse provato il tentato assassinio di Bush, non si confermano nè si smentiscono le versioni filocomplottistiche; men che meno il modo in cui i fattisono avvenuti.
Chiunque abbia voluto attaccare il wtc non avrebbe avuto molti scrupoli ad ammazzare il presidente. Al massimo si allegerisce la posizione dello stesso Bush, che è poco verosimile che avesse consapevolmente autorizzato la propria eliminazione nonostante l'america sia un popolo di eroi.

mc
Risposta per @Airone76

Primo: se vedi un cadavere e un uomo con le mani sporche di sangue vicino a lui cosa fai lo arresti per omicidio? Perchè questo è quello che si evince dal tuo discorso causa-effetto. Un discorso molto di comodo costruito (non so se consapevolmente o meno) per tirare l'acqua al tuo mulino. Come investigatore non saresti granchè se mi fai un discorso del genere.

Secondo: Faccio molta fatica a discutere con una persona che travisa ad ogni riga quello che dico e che quando non travisa mi prende alla lettera. Io penso di non aver mai offeso nessuno. Ho sempre discusso in buona fede e scritto esattamente quello che pensavo in quel momento, senza peli sulla lingua, ma anche senza cattive intenzioni. Se mi vuoi credere bene, altrimenti fai come vuoi. Non mi cambia la vita. Sai com'è, mi scoccia un pò essere accusato di aver offeso quando non mi pare di averlo fatto.

Terzo: Purtroppo da questo tuo ultimo post non posso altro che avere alcune spiacevoli conferme sulla tua personalità. Ma mi censuro dal dire quali sono queste conferme perchè altrimenti mi dirai di nuovo che ti offendo.

(Quarto e Quinto sono collegati)

Quarto: Continui a parlare di sensazioni cercando di girarmi contro quella che a te sembra essere un arma. Il punto è che dei tre grattacieli non è rimasta traccia. Tutto polverizzato. Le macerie residue sono state portate via in fretta e furia. Anche se ci fossero state delle bombe ormai non potrà appurarlo più nessuno. Io mi posso anche sforzare di credere che gli incendi abbiano indebolito l'acciaio dei grattacieli. Sarebbe già dura da ceredere, ma ammettiamo che sia successo. Un grattacielo con una struttura indebolita non crolla all'iprovviso ma gradualmente. Tutti e tre i grattacieli sono venuti giù in un tempo che si aggira intorno ai 10 secondi. Queste tempistiche stanno scritte nei rapporti ufficiali (visto che mi accusi continuamente e molto offensivamente di non averli letti senza sapere niente della mia persona. Se fossi un altro ti dovrei dire "ma come ti permetti?)
10 secondi non sono un tempo da crollo accidentale.
Ora se un tecnico assoldato dall'FBI o dalla CIA mi dice che sono crollati per cedimento struttrurale o indebolimento dell'acciaio o quant'altro permetti che io desidero sentire il parere di un tecnico che ai miei occhi sia affidabile e super-partes? O ti sembra una pretesa assurda? Cioè secondo te mi dovrei mettere l'anello al naso e credere ciecamente a tutto quello che mi raccontano? Ma per chi mi hai preso scusa?!?
Detto questo, il discorso della sensazione che tu vai tanto decantando era per avvalorare il fatto che fin dalla prima impressione io ho pensato che c'era qualcosa che non andava. Non è la sensazione in se una prova, ovviamente, era semplicemente per confutare il fatto che secondo la tua idea io avrei dovuto essere uguale molti altri e averci pensato solo successivamente perchè a caldo è impossibile.


Quinto: Tu chiedesti letteralmente: "Quanti di voi (risposte serie, per favore) non hanno previsto il crollo e sono rimasti scioccati perchè è avvenuto?" Io ti ho risposto che io ero una di queste personè alchè tu, siccome non ti stava bene che qualcuno fosse diverso dalla tua strana idea di umanità generalizzata, hai cominciato ad aggrapparti al fatto che non avevo visto la diretta e che quindi non era la stessa cosa. E ora, da più di 3 post, stai tentando di far passare tutto questo discorso per un tentativo, da parte mia, di provare qualcosa "a sensazione". Ma la tua domanda che ho appena riportato ha un valore scientifico? Cioè secondo te umanamente tutti si aspettavano il crollo e quindi questa è una dimostrazione scientifica? Io ti ho dimostrato che non rietro in questa tua idea di umanità. Posso essere diverso dagli altri oppure devo chiederti il permesso? O hai una prova sicentifica per confutare anche le mie emozioni?
Sei tu che hai impostato il discorso in questo modo e ora mi vuoi rigirare la frittata facendo passare me per uno che da alle sensazioni il valore di una prova? Sai com'è anche gli investigatori sono esseri umani e se una cosa non gli quadra "a sensazione" cercano di vederci chiaro e di verificare la veridicità di tutte le prove. Se non altro per non rischiare di incarcerare degli innocenti. O ti sembra tanto assurdo sto discorso?
Il fatto è che tu rigiri continuamente la frittata cercando di aggiustarti il discorso come ti fa comodo e perdendo completamente la coerenza del discorso che fai. Se volessi, come ho appena fatto per questo punto delle sensazioni, ti potrei trovare un sacco di altri punti in cui ti sei contraddetto dicendo prima una cosa e poi il contrario. Ma non ho tempo ne voglia di mettertmi a fare le pulci a quello che scrivi, anche perchè ho da lavorare e il discorso tra me e te sta assumendo un carattere personale andando completamente fuori da quello che era lo scopo della discussione.
Evidentemente sei tu il primo a non voler mettere in discussione le tue idee e cerchi di ribaltare questa cosa sugli altri quando io ho ampiamente dimostrato di non avere una idea precisa e di essere pronto a ricredermi. Io mi voglio concedere almeno il dubbio, che è la chiave dell'esistenza. Ma a te neanche questo sta bene e vuoi trasformare a tutti i costi quello che per me è un dubbio legittimo per un tentativo di prova o di coercizione. Se non vuoi discutere perchè non te la senti, perchè non vuoi mettere in discussione nulla, ben venga. Basta dirlo. Sono un essere umano, comprensivo, tranquillo. Basta dirle le cose se uno ha un desiderio lo rispetto. Non c'è bisogno di alzare tutto sto casino per tentare di avere ragione.

Infine: con SirEdward ritengo di avere avuto un dialogo molto costruttivo e di avere scambiato molte più idee di quanto sia riuscito a fare con te, verso cui invece continuo a trovare un muro di incomunicabilità. Se a SirEdward non ho più risposto è solo perchè forse siamo arrivati ad un punto di stallo o perchè da parte mia ho sentito lo scambio con lui come un arricchimento. Ci sono anche momenti in cui uno si ferma a riflettere. Quindi ti chiedo per favore di lasciare esprimere le opinioni su quello che scrivo ai diretti interessati anzichè farlo al posto loro. Se quello che ho detto a te ha offeso mi dispiace profondamente. Per fortuna non siamo tutti uguali. Magari anche per SirEdward è stato uno stimolo di discussione, che ne so!? Per me lo è stato. E questo mi basta. Con te invece la cosa è sempre dolorosa e pesante. Nessuno ci obbliga a parlare se non ti va.

Un saluto
il quarto aereo non era diretto alla Casa Bianca ma alla centrale nucleare lì vicina...
Per quello che può valere la mia impressione, la casa bianca era preferibile.
Gli altri attacchi erano mirati più a far danni psicologici che materiali (niente ponti, stazioni ecc.) sebbene la centrale nucleare potesse diventare un' "arma nucleare sporca".
E poi siamo sicuri che una centrale nucleare non avrebbe retto all'impatto? In proporzione sicuramente e forse anche in termini assoluti era più resistente del wtc.

mc
Caro MC

Ti ringrazio per aver operato la missione Attivissimo anche tra gli utenti (separare il grano dal loglio come dice lui) infatti l"appunto era diretto al fatto che spesso si etichettano i complottisti come gente solo ed esclusiavemnte convinta delle proprie idee , maleducati e censori) .
Purtroppo ce ne sono altri che si comportano anche in modo corretto senza insultare nessuno proprio per non confondersi con questi ignoranti. Che ci sono un po' dappertutto .
Per quanto riguarda l'ironia che usi nel terzo punto non volevo mettere in dubbio la tua professionalità di esperto in esplosivi e/o incendi basata sulla tua personale esperienza sul campo, facevo solo notare che una persona non è detto che muoia per lo scoppio di una bomba , puo' anche solo rimanere ustionata(risposta a 3d precedente dove mi contenstavi le bombe incendiarie).
Per la traduzione di Rodriguez sto cercando in rete ma , se vuoi fare in fretta , fra poco sarà disponibile l'intervista con sottotitoli in italiano nel documentario "Inganno Globale" by M.Mazzucco (per la serie e ora pubblicità) che dovrebbe averla inserita.
Se trovo qualcosa prima te la posto.

Bye

Jimbo72
vi prego di ignorare il mio post precedente. L'ho scritto qui per errore. Chiedo scusa per il disguido.
Sto provvedendo a ricopiarlo nel thread giusto

Un saluto
Hai ragione ,Mastrociligia, errore mio che non ho pensato ai movimenti di Bush. La storia resta comunque un punto interessante, al pari della difesa antiaerea in tilt. (ci tengo a precisare che interessante non significa minimamente che provi alcunchè)
Truthsearcher.
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
La questione è ancora tutta aperta.
E l'opinione pubblica è ormai divisa.
Su Razblog.org si è aperta una discussione con SONDAGGIO.
11 Settembre: Attentato o complotto?

Vedremo tra qualche giorno i risultati del sondaggio.

http://www.razblog.org
Ho messo online su Attivissimo.net il materiale inviato a Matrix per la puntata precedente, compreso quello non utilizzato.
scusatemi tanto se la domanda e' idiota. ma se quello che si e' schiantato contro il pentagono era un boeing, ma dove sono i familiari delle vittime? basterebbe che alzassero la mano per testimoniare che un loro parente o amico e' morto in quell'aereo. c'e' un comitato delle vittime di quell'aereo? io questo non lo so. voi ne avete notizia? mi sembra una cosa importante da verificare...
Il movimento per la verità del 911 raggruppa non solo decine di migliaia di persone attivamente impegnate nelle inchieste ma anche gli stessi familiari delle vittime.

Non è nato oggi ma sono quasi cinque anni che cerca di cavare un ragno dal buco.

L'associazione ha redatto una lista di 100 domande tutt'ora senza risposta.

Non si tratta di complottisti ma di persone, che avendo perso i propri cari, vorrebbero almeno sapere chi ringraziare.

Queste sono alcune delle domande.

Si tratta di una traduzione in italiano con relative fonti da cui sono state prese.

100 domande senza risposta
http://news.nationalgeographic.com/news/2001/09/0912_disasterngs.html

è solo un esempio.
A proposito delle opere cinematografiche e televisive "profetiche" nominate da elios (commento del 4/6/06 ore 12:21) e Max Piano (commento del 4/6/06 ore 13:09).

Credo che tali opere potessero essere tanto ISPIRATE (come dite voi) da un "presentimento" o "consapevolezza" di cio' che stava per succedere quanto ISPIRATRICI dei fatti del 911... in fondo, la prima cosa che è venuta alla mente quel giorno, vedendo quelle immagini, in molti casi è stata: non è possibile, devono essere le scene di un film.

Un film trasposto in realtà. Da chi? Perché? Questo dibattito lo lascio a voi, volevo solo ricordare che PRIMA del 911 era la REGOLA che la fantasia superasse (o anticipasse e regalasse nuove idee) la realtà.

Basti pensare alla fantascienza, o anche al puro fantasy, al geniale George Orwell, e a tutto ciò che hanno anticipato, previsto, immaginato. Perché oggi gli scienziati si ostinano su scoperte, ricerche, invenzioni un tempo puramente letterarie come il teletrasporto, o l'invisibilità? Keplero, scrivendo Somnium Lunae, poteva scommettere con certezza sui primi viaggi spaziali che sarebbero avvenuti solo tre secoli più tardi?

Per me, la mente umana è di per sé feconda di fantasie che sconfinano persino nell'utopia, nell'irrealizzabile. E da sempre cerca di precorrere gli eventi reali, riuscendoci, perché ha sete di infinito.

Il 911 sembrava un'eccezione a questa regola, ma i vostri commenti mi hanno fatto capire che, in fondo, anche quegli attentati hanno seguito un copione gia' ipotizzato...