skip to main | skip to sidebar
91 commenti

11/9, i complottisti confermano: Pentagono colpito da aereo

Ci hanno messo dieci anni, ma ci sono arrivati: anche per i complottisti il Pentagono fu colpito da un grosso aereo


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

“La credenza, diffusa fra coloro che mettono in dubbio la versione ufficiale dell'11/9, che un aereo di grandi dimensioni non colpì il Pentagono l'11/9, non è supportata dalle prove. Il fallimento del movimento per la verità sull'11 settembre nel raggiungere un consenso su questa questione dopo quasi un decennio è dovuto in gran parte alla mancata applicazione rigorosa del metodo scientifico alle prove nella loro interezza. Il presente articolo, applicando secondo questo metodo le prove a ciascuna tesi proposta, mostra che la tesi di gran lunga più plausibile è che un aereo di grandi dimensioni abbia colpito il Pentagono.”

Indovinate chi ha scritto questa frase. Il solito prezzolato disinformatore al soldo dei poteri forti? Un malefico occultatore rettiliano comandato dagli Illuminati? Nooooo. La frase è presentata sul sito pro-complotti 9/11 Blogger da parte di Frank Legge, esponente di spicco del cosiddetto “movimento per la verità”.

Non solo: è presentata sotto il titolo “È ora d'ingoiare il rospo a proposito del Pentagono” ed è accompagnata da un altro paragrafo molto interessante, sempre a firma di Frank Legge:

Ci sono due articoli che hanno bisogno di una revisione per essere sottoposti al Journal of 9/11 Studies [rivista pro-complotti edita da Steven Jones e altri].

Uno è di David Chandler e del sottoscritto. Fornisce prove che i testimoni della rotta dell'aereo diretto verso il Pentagono che avevano dichiarato che era passato a nord della stazione di servizio Citgo devono essersi sbagliati. L'articolo conclude che l'unica descrizione plausibile dell'avvicinamento è che l'aereo non deviò intorno alla stazione di servizio ma volò sostanzialmente diritto e colpì il Pentagono, come descritto dalla stragrande maggioranza dei testimoni oculari.

Questa tesi della “rotta a nord” è quella sostenuta con tanto vigore da Riccardo Pizzirani, detto Sertes, di Luogocomune.net, nel recente dibattito di Bologna. Era, secondo Pizzirani, una delle dieci argomentazioni migliori a favore della falsità della ricostruzione comunemente accettata, e ora è stata ripudiata dagli stessi cospirazionisti. Peggio ancora: è stata liquidata proprio da quel David Chandler che Pizzirani ha mostrato di considerare così autorevole durante il dibattito.

Come se non bastasse, fra coloro che hanno respinto la tesi della “rotta a nord” c'è anche Richard Gage, leader dell'associazione di architetti e ingegneri favorevoli alle tesi di complotto, tenuto in altissima considerazione nel “movimento per la verità”. I dettagli sono su Undicisettembre.info: qui sotto trovate la schermata dell'annuncio, il cui link diretto è accessibile solo agli iscritti a 9/11 Blogger.


Chissà, forse con un po' d'impegno fra altri dieci anni capiranno che le Torri Gemelle non sono state distrutte da esplosivi o nanotermite o minibombe atomiche o microonde spaziali. E fra altri dieci capiranno di essere stati presi per i fondelli dai loro guru. Ma con trent'anni d'interessi sui proventi delle vendite di paccottiglia si vive bene e il pelo sullo stomaco cresce rigoglioso.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (91)
Finalmente. Aspettiamo con ansia un articolo del Giulietto nazionale in proposito… :)
HAAAA! Non ci sono parole per esprimere il sentimento di liberazione, ilarità e generale euforia determinata da questa fantastica notiza. Quella che è stata sganciata sulla testa dei complottisti è una vera e propria bomba atomica.

Ora vediamo come se la cavano quando la critica non viene dai cattivissimi debunker ma da altri buonissimi complottisti.

Era ora!

Tra parentesi. Sì, i complottisti non hanno usato il metodo scientifico. Se lo avessero fatto, avrebbero scoperto queste due fondamentali verità almeno 4 o 5 anni fa, quando ce ne siamo accorti noi.

Quanto tempo perso dai complottisti correndo dietro a farfalle inesistenti solo per dare retta al proprio ego e ai propri pregiudizi!
Quando MM & C. riprenderanno i sensi, dopo il coccolone che li avrà presi alla notizia, vedrai che s'affretteranno a spiegare che Chandler e Legge hanno ceduto alle lusinghe e si sono lasciati comprare dall'NWO. Ma loro no: i "duri (di comprendonio) e puri" quali essi sono resisteranno sempre ad ogni tentativo di Scilipotizzazione della verità...

("...Quanto? ...Mmmmhhh! Inizia a diventare interessante... Ma senta, se ci mettiamo d'accordo per $ *******, posso anche dimostrare che non esiste neppure la termite normale, altro che ritrattare sulla nano!")
Immagino che i guru fra 15 anni, quando inizierà a tirare una brutta aria, scapperanno con la cassa sotto falso nome.
Forse è la volta buona che non leggeremo più di questa noiosissima telenovela sul disinformatico? Rivoglio il disinformatico di un tempo!
Ma va???? Ci sono arrivati anche loro?????
Quanto ci vorra' prima che MM e GC li definiscano prezzolati venduti allo SMOM?
Goberlin,

non ti preoccupare: è una fase passeggera legata al decennale degli attentati.
Alleluia!
Per come la vedo io ora passeranno dal sostenere le loro tesi per avvalorare le loro affermazioni all'usarli come prova del fatto che i servizi segreti stanno facendo di tutto per zittire chi SA.

Sono certo che non ammetteranno mai la sconfitta, anzi già mi vedo commenti tipo "Certo che questo loro comportamento è strano... ci dev'essere qualcosa sotto" postati sui soliti lidi.
A cosi' breve distanza dal 10mo anniversario degli attentati, suona ancora piu' come una sconfitta.

Ma forse non dovrei parlare di sconfitta: se anche dei complottisti sono in grado di riconoscere i propri errori e passare sopra i livori, gli attriti e le arrabbiature per riconoscere la realta' oggettiva e' finalmente una vittoria del buon senso.
Potrebbe essere stato un peto molto, molto forte ;)
Come si dice, meglio tardi che mai!
Tra altri dieci anni:

“La credenza, diffusa fra coloro che mettono in dubbio la versione ufficiale dell'11/9, che le twin towers furono demolite con la nanotermite, non è supportata dalle prove. Il fallimento del movimento per la verità sull'11 settembre nel raggiungere un consenso su questa questione dopo quasi un decennio è dovuto in gran parte alla mancata applicazione rigorosa del metodo scientifico alle prove nella loro interezza. Il presente articolo, applicando secondo questo metodo le prove a ciascuna tesi proposta, mostra che la tesi di gran lunga più plausibile è che siano cadute a causa dell'impatto degli aerei e del successivo incendio.”
Tutto e' stato fatto a norma di Legge!

Che volete di piu'?
Mi hanno fatto sempre tenerezza e rabbia le persone che per principio (o per loro problemi psicologici, e ce ne sono...)tendono a negare sempre l'evidenza, ma un pragmatico come il sottoscritto, non riesce a schierarsi completamente dalla parte degli anticomplottisti, in quanto troppe cose, non mi sono mai tornate...Forse, signor Paolo, sarebbe il caso di ritornare alla sua idea iniziale, quella che contemplava "la mezza bufala" o almeno quella difficile da provare. Potrei essere tacciato di complottista, ad esempio se avanzo dubbi in merito al "funerale" di Bin laden? Tornando a Frank Legge, ritengo gli abbia fatto onore l'ammissione dei dubbi affioratogli, ma cio' dovrebbe indurre tutti a riconcentrarsi su quello che successe veramente quel giorno al Pentagono, le cui foto in circolazione, non (mi) spiegano un bel nulla.
Non vorrei che nella foga di screditare a priori qualche complottista in malafede si perdesse di vista il fine ultimo: LA VERITA'!.
Concordo pienamente sulla conclusione dell'articolo. Purtroppo la speculazione sulle tragedie altrui paga ed appaga...
I complottisti sono diversamente pensanti.
Hanno la lentezza mentale di bradipo addormentato
Ma come? Qualcuno non aveva ripetuto fino alla nausea che non esistevano testimoni oculari che dicevano cose contrarie a quanto riferiva Sertes? Boh............

E ora a cosa si attaccheranno? Al tram?
le cui foto in circolazione, non (mi) spiegano un bel nulla.

Ecco, vedi, è quel (mi) la chiave di tutto. Forse non hai visto tutte le foto in circolazione, forse non ti interessa davvero vederle, forse non ti rendi conto che le foto da sole non potrebbero comunque toglierti nessun dubbio anche se ce ne fossero a milioni.
Non è la foto che prova il fatto. Non da sola, almeno.
Ci sono montagne di documentazioni a supporto delle poche foto in circolazione che spiegano per filo e per segno quello che successe quel giorno.
Ma è tutto inutile se parti dal presupposto che la VERITA' sta da un'altra parte. La REALTA' dei fatti è già stata spiegata. Se non l'accetti ha più a che fare con la tua personalità che con la realtà delle cose.

Sei un complottista? Non sono certo io a dovertelo dire. Ti posso dire che il complottista crede che dietro ad ogni fatto più o meno importante, ci sia una macchinazione, un complotto, appunto. Di solito parte da un semplice dubbio, cerca di scioglierlo senza mai trovare una spiegazione che LO soddisfi, fino a casi estremi in cui comincia ad alimentarlo con tesi più o meno fantasiose. Pur di non accettare la realtà dei fatti.

E questo perché? Forse perché le fonti non sono sufficientemente autorevoli? Forse la fisica degli elementi è una cospirazione? Forse esiste un governo ombra a livello mondiale che muove i fili di tutto ciò che accade? Forse c'entra una specifica ideologia politica? Mah.

A livelli diversi, questa viene definita paranoia. Chiaro che i complotti ci sono stati, ci sono e ci saranno. Ma bisogna anche sapere distinguere quali essi siano per poterli combattere. La caccia ai mulini a vento porta solo alle ossa rotte. Smascherare un complotto vero, invece, aiuta la società a crescere.

Buona caccia.
"— Aslan, potresti... vorresti fare qualcosa per i poveri nani? — Lucy lo pregò con le lacrime agli occhi.
— Cara — disse Aslan — ti mostrerò adesso ciò che posso e non posso fare.
Si avvicinò ai nani ed emise un piccolo ruggito: piccolo per modo di di-re, visto che fece tremare l'aria. Ma i nani non si scossero: — Avete senti-to? Devono essere quei birbanti dall'altra parte della stalla. Vogliono spa-ventarci con qualche meccanismo infernale... Non fateci caso, questa volta non ci cascheremo.
Aslan sollevò la testa e scosse la meravigliosa criniera. Come per incanto, ai piedi dei nani apparve una tavola imbandita con delizie di ogni genere: carni arrosto, salse prelibate, frutta, torte e gelati dai mille gusti. E, come se non bastasse, nelle mani di ognuno dei nani c'era un grosso calice divino rosso. Non servì a niente: cominciarono a mangiare e bere con voracità, ma si capiva che non riuscivano ad assaporarne il gusto. Credevano di mangiare e bere quello che di solito si trova in una stalla. Uno disse che stava cercando di inghiottire del fieno, un altro che aveva trovato una vecchia rapa, un terzo sosteneva di aver messo sotto i denti foglie di cavolo marce.
Quando sorseggiarono quel nettare di vino, aggiunsero: — Come si può mandar giù quest'acqua sporca e fetida? Non avrei mai creduto che saremmo finiti così. Ben presto ogni nano cominciò a sospettare che il suo vicino, raspando il terreno, avesse trovato qualcosa di più buono e cominciarono a litigare fra loro. Dopo pochi minuti erano passati alle vie di fatto: volarono botte e schiaffoni, finché tutto il ben di Dio che era sulla tavola finì sui vestiti o, peggio, fu scaraventato per terra. Ma quando alla fine, esausti, sedettero di nuovo per leccarsi le ferite e riprendere fiato, qualcuno disse: — Comunque siano andate le cose, stavolta non ci siamo fatti imbrogliare. Hip, hip, urrà! Viva i nani! Che forza siamo, ragazzi.
— Avete visto? — chiese Aslan. — Non si lasciano aiutare. Hanno scelto la via della perdizione, non la via della fede e del perdono. La loro prigione è nella loro mente, ed è una prigione inespugnabile. Hanno così paura di essere imbrogliati che si imbrogliano da soli. Ma venite, ragazzi, altre cose ci aspettano.
"
[le cronache di narnia: l'ultima battaglia]

finalmente dopo 10 anni qualcuno comincia a farsi un esame di coscienza, perchè non di altro si può trattare.
posso solo immaginare come ti senta, Paolo, se ci volessi descrivere in modo compiuto le tue sensazioni ti sarei grato :)
Che mondo...
Non ci sono più le persone di una volta.

Anche Chandler e Gage sono passati al nemico.
Ovvio.. anche loro vittime del progetto MKULTRA, non c'è altra spiegazione ad un dietrofront del genere.
:)
Secondo me non finirà un bel niente per questi motivi:
1. Come tu stesso hai affermateo, ci sono
persone che ci lucrano.

2. Ci sono persone che, in buona fede, credono
ai "signori" del punto 1. che comprano le
loro pubblicazioni.

3. Ci sono persone che vedono complotti ovunque
e che comprano le pubblicazioni di quelli
del punto 1.

Accadrà che quelli del punto 1. cominceranno a lanciare fango contro Frank Legge e Richard Gage dicendo, ad esempio, che sono stati comprati dalla CIA o qualche altra organizzazione supersegreta.
Al più quelli del punto 2. (e non tutti) non crederanno più al complotto mentre quelli del punto 3. estremizzeranno le loro posizioni.
@ Mauro

Tornando a Frank Legge, ritengo gli abbia fatto onore l'ammissione dei dubbi affioratogli, ma cio' dovrebbe indurre tutti a riconcentrarsi su quello che successe veramente quel giorno al Pentagono, le cui foto in circolazione, non (mi) spiegano un bel nulla.

Colgo il messaggio che già Stupidocane ti ha scritto per ampliare il concetto.

Ci si è già concentrati su quello che successe quel giorno al Pentagono. Solo che a te non va bene la risposta che è stata data.

Nulla da eccepire, per carità, puoi pensare quel che ti pare. Ma il problema è tuo, non altrui.

Come Stupidocane ti ha detto, se hai già deciso che la verità sta da un'altra parte, non c'è niente da fare; se non ascolti la realtà, la realtà non basterà mai.

Per conto mio la questione complottista nasce in maniera ancora più semplice di quello che si crede. Si dice: "un evento particolare! Chissà come sono andate davvero le cose, sono sicuro che c'è qualcosa di strano sotto, devo stare attento a non farmi fregare". Ma se quell'aspettativa di tentativo di inganno non si risolve a sufficienza, magari perché è appena troppo alta, qualcuno la continua a cercare, fino a dire: "non è possibile che sia andata così, è evidente che ci deve essere qualcosa sotto, non ho ancora trovato il modo in cui cercano di fregarmi, devo continuare a cercare".

A questo punto il complottismo è già cominciato, perché è cominciato il pre-giudizio. Si è già deciso che "c'è qualcosa che non torna", e lo si deve trovare, e a quel punto nessuna realtà basterà mai a convincere del contrario, perché tutto potrebbe essere finto, costruito, erroneo. Non c'è limite alle possibili speculazioni mentali.

Benvenuto nella gabbia autocostruita dalla quale non puoi più uscire.
A furia di tramvate in faccia pure un complottista capisce la verita'.

Saluti
Michele
Ecco le prime reazioni: alla domanda "Cosa ne pensa Pizzarani dell'articolo" il diretto interessato ha risposto (grassetti miei):

"Che Paolo Attivissimo ancora non ha risposto, e che cerca in tutti i modi di nascondere questo semplice fatto.
Ahimè, ha trovato 2 (due) truthers che sul pentagono hanno delle opinioni discordanti? Esticazzi?
Io ancora aspetto una risposta da lui: è vera la V.U. che dice che l'aereo è passato a sud e ha abbattuo i pali e si sono sbagliati 13 testimoni? Oppure i 13 testimoni hanno ragione e i pali sono stati abbattuti da qualcos'altro?
Se Paolo ha risposto, segnalatemelo, se non ha risposta, prendete atto e tirate avanti."

Reazione oserei dire prevedibile.
Inoltre scopro che l'opionione di Attivissimo sulla questione NoC-SoC è talmente misteriosa da far supporre che Giacobbo dedicherà una puntata speciale di Voyager sulla questione. Non so se Paolo vorrà scrivere a chiare lettere la sua opionione a riguardo (possibilmente stampatello, così anche i ciechi potranno leggere) e scinderà finalmente la Verità dalla Menzogna, in modo che Sertes possa dormire sogni tranquilli (almeno su questo punto del dibattito): sono curioso di leggere un eventuale (anche se evidentemente superfluo) commento.

Per chi ha un account Facebook, la discussione è qui.
@Mauro
Chiedo scusa, ma quale sarebbe l'idea iniziale di Paolo?
io direi che questo dimostra una sola cosa: paolo attivissimo è davvero in alto nell'organigramma dell'NWO. sertes ha portato in palmo di mano un'argomentazione e le due persone che la sostenevano al dibattito con paolo? e poco dopo queste persone hanno ritrattato, EVIDENTEMENTE sotto pressione dell'NWO, lo SMOM, google e soprattutto della bocciofila di vergate sul membro. sarà un caso? per noi di boyager, direi proprio di no.

ridiamo e scherziamo, ma sinceramente se fossi soggetto ad atteggiamenti paranoici, io sarei in grado di sostenere questa tesi. lo può confermare anche la sonda aliena che mi è stata impiantata l'ultima volta che sono stato addotto.
Ciao Paolo,
potresti postare il link diretto all'articolo?
Non riesco a trovarlo su 911blogger.

Grazie
Gero,

trovi il link nel mio articolo su Undicisettembre.info. L'annuncio su 9/11 Blogger è accessibile soltanto agli iscritti, ma ne pubblico una schermata.

Comunque adesso aggiorno anche l'articolo qui sopra.
[quote-"Sertes"-"http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3814&com_id=195369&com_rootid=195368&com_mode=flat&com_order=0#comment195369"]Devo proprio anticiparvi questa: durante il dibattito ho chiesto a Paolo se ha ragione la V.U. nel dire che l'aereo è arrivato da sud ed ha abbattuto i pali, oppure se hanno ragione i 13 testimoni oculari a dire che l'aereo è arrivato da nord e quindi i pali li ha abbattuti qualcos'altro.
(L'unico modo per dire che la V.U. è vera è dire che 13 testimoni oculari si sono sbagliati tutti allo stesso modo)

Anche se era informato da 15 giorni dell'argomento Paolo al dibattito non ha risposto, e ad un mese di distanza non ha ancora risposto, il silienzio si è fatto così assordante che è andato a ripescare un vecchio articolo in cui ha scovato due truthers che si dicono dubbiosi sulle testimonianze.
Cioè, pur di non rispondere mostra che anche due truthers hanno dei dubbi, e che ovviamente adesso diventano affidabilissimi.

Link

Beh, alla salute. [/quote]
@ Andrea

La cosa notevole è che si focalizzano ancora su "cosa pensa Paolo Attivissimo".

Che importerà a loro, cosa pensa Paolo? Hanno problemi a chiarire tra loro stessi cosa sarebbe successo, e focalizzano l'attenzione su "cosa pensa Attivissimo".

Ma che importa? Al complottista dovrebbe interessare che le persone li ascoltino e siano d'accordo con loro, per salvare degli innocenti dalla condanna per attentati che, secondo i complottisti, non avrebbero compiuto.

Per fare questo, è più importante avere una idea precisa e coerente di cosa è accaduto, piuttosto che domandarsi cosa pensa Attivissimo, no?

A meno che i complottisti in realtà non siano dediti a una serie infinita di onanismi mentali, e distogliere l'attenzione è un modo per non dover rinunciare al piacere derivatone.

Più questa storia va avanti e più diventa ilare!
Anche se era informato da 15 giorni dell'argomento Paolo al dibattito non ha risposto

Uhm, non direi. La mia risposta è nel video del dibattito.

è andato a ripescare un vecchio articolo

Vecchio? E' datato 18 agosto 2011. Quattro giorni fa.


in cui ha scovato due truthers che si dicono dubbiosi sulle testimonianze.

Non sono "due truthers" qualunque. Uno è il suo beniamino David Chandler. L'altro, Legge, è braccio destro di Steven Jones.

Ah, e non sono "dubbiosi". Dicono chiaro e tondo che i testimoni della "rotta nord" devono essersi sbagliati.

Pizzirani sta costruendosi una realtà alternativa, pur di non affrontare i fatti.

Inoltre trovo bizzarro questo suo dialogo a distanza. Se ha delle critiche da farmi, venga qui a farle, invece di parlare a nuora perché suocera intenda.

Fra l'altro, gli ho mandato una mail d'invito ieri sera, subito dopo la pubblicazione del mio articolo, per chiedergli un parere pubblicabile. Non ha ancora risposto. E' ironico che sia lui a parlare di "silenzio assordante".

Scarseggiano anche le reazioni di Mazzucco, Chiesa, Bosco e altri sostenitori di spicco delle teorie alternative. Pare strano che non abbiano niente da dire.
Alleluja!
Certo che è incredibile come certa gente, dico quella senza interessi economici, non solo non si informa come si deve, ma davanti a tutte le argomentazioni logiche e ragionevoli ed evidenze, smascheramenti, non solo non si ricrede, ma invece insiste e replica, fissandosi sulle sue cose prive di fondamento e logica, anche in modo arrogante, dando invece agli altri degli scellerati e dissennati. Rigirano la frittata, sviano le discussioni ed insistono fino all'esaurimento. Su questo e qualsiasi altro argomento.
Leggendo di questi due, forse c'è ancora speranza.

Oltretutto ottengono esattamente l'effetto opposto: fanno perdere credibilità su un argomento, si impuntano su questioni che non stanno in piedi, mentre eventuali questioni reali finiscono sepolte sotto una montagna di fumo e d'immondizia. Un decennio ad insistere su fuffa ampiamente smentita dall'evidenza, quando le critiche dimenticate erano che c'è stata poca trasparenza e anche volontaria omissione d'informazioni (come scriveva una volta Paolo Attivissimo in un commento su undicisettembre) o eventuali negligenze, inefficacia dei servizi e impreparazione delle autorità (tutte cose comunque che non implicano un complotto): chi googla per cercare i fatti reali, ora deve scavare un bel po' nell'immondizia. Oppure polarizzano la discussione, come se fosse una questione di fede credere ad una cosa o al suo contrario, mentre invece un sano scettico si pone giustamente dubbi e domande, ma poi cerca risposte e chiarimenti informandosi (possibilmente senza sentire solo una campana, possibilmente non quella meno attendibile, possibilmente cercando di capire quel che legge e non capendo quello che fa comodo) e quindi accetta la realtà per quella che è e non quello che fa comodo credere fino alla morte, né ci mette 10 anni per ricredersi, ma meglio tardi che mai.
Paolo, secondo me ogni volta che citi Gage dovresti mettere la foto di lui che spiega la fisica di due torri d’acciaio con le scatole di cartone. Tanto per ricordare chi è Gage.
Tutto ciò ha dell'assurdo.

Decalagon, nella stessa discussione linkata di facebook, ha il coraggio di dire:
"Curioso che adesso Chandler e Legge siano diventati improvvisamente credibili per il nostro Attivissimo."

La cosa rasenta l'assurdità....
qualcuno dovrebbe fargli notare che forse è il contrario: non che due truthers sono diventati affidabili per i debunker, ma che i debunker sono diventati affidabili per alcuni tra i "guru" dei complottisti.
la questione è semplice, ma naturalmente si sposta l'attenzione (quello che fanno da sempre i complottisti): se prima la tua teoria aveva come fondamento solamente il fatto che tizio la supportava, allora quando tizio ritratta, la tua teoria resta senza fondamenta.
mah. e in effetti, come qualcuno ha detto, la gente si ferma a cercare di dimostrare l'indimostrabile e nessuno si sofferma a guardare l'elefante che si trova di fronte: la nazione che vantava la migliore sicurezza è stata "uccellata" (o, se vogliamo metterci il dubbio, si è "fatta uccellare") subendo un simile attacco terroristico.
"Scarseggiano anche le reazioni di Mazzucco, Chiesa, Bosco e altri sostenitori di spicco delle teorie alternative."

Anche l'assidua ricerca della Verità va in ferie! :D
Trovo invece penoso che adesso che sono stati messi alle strette persino da coloro che citavano come fonte, si attacchino al "parere di Paolo".

Cosa che, come già detto da lui stesso, è già stato espresso.

Memoria corta + dita da geko + sindrome da Attivissimo = utente di luogocomune...

Bah, ritiro tutte le buone parole spese per Pizzirani. E' un quaqquaraquà come tutti gli altri. Via, nel calderone!
Ciao Paolo, ci sara' qualcosa questo 11 settembre tipo il dibattito a Milano (bellissimo, sono contento di esserci stato!) dello scorso anno?
Roberto.
Scarseggiano anche le reazioni di Mazzucco, Chiesa, Bosco e altri sostenitori di spicco delle teorie alternative.

Bisogna che qualcuno di loro abbia il coraggio e la faccia di tolla di dire che coloro che essi stessi citavano sono in realtà degli infiltrati e/o traditori che si son fatti corrompere...

Diamogli un po' di tempo vedrete che diranno la loro... E noi ci faremo come al solito delle grasse risate: ahahahahahah!

Bah, ritiro tutte le buone parole spese per Pizzirani. E' un quaqquaraquà come tutti gli altri. Via, nel calderone!

Concordo in pieno è ottuso ed illogico come tutti gli altri e lo maschera con un velo di "professionalità"; ma alla luce dei fatti dimostra di avere intere soppresse venete negli occhi. Per non parlare della "logica" con cui elabora le sue ipotesi...
Qui da me si dice "Hamdullah" che si potrebbe tradurre in soldoni con un "alla buon'ora".
pero' ho veramente paura che non cambiera' nulla, ed in effetti la reazione di Sertes lo dimostra.
Continueremo a prenderli per i fondelli da queste pagine e loro continueranno a fare le loro figure di m****a. Ed ovviamente a far soldi sulla pelle dei morti dell'11/9.
A proposito di 11 settembre e di circo massimo mazzucco, segnalo questa sua ennesima mistificazione su Shanksville http://tinyurl.com/43ruph3 e l'ennesima demistificazione del buon Trystero http://tinyurl.com/4xgj2h3 pubblicata anche su luogocomune (è uno degli ultimi commenti).

Che dire? Certi personaggi hanno più pelo sullo stomaco di un grizzly, sono addirittura quasi "adorati" dai loro seguaci anche quando sono colti in fallo palesemente quando mentono spudoratamente. Sapendo di mentire.

Onore a Trystero (e ad un paio di altri utenti) per aver smascherato il tutto con documenti e fatti, disonore (e son fin troppo gentile) a Mazzucco e agli spettatori estasiati del circo omonimo.
la mente umana e' pazzesca! Quale recondita parte del mio inconscio mi spinge a divertirmi nel leggere le contorte menti dei complottisti? Dovrei deprimermi, giusto?
Se pensiamo al fatto che sono passati 60 anni dall'omicidio Kennedy (e' un fatto storico ormai), e tra la gente comune c'e' ancora tanta confusione al riguardo.
@ Charles

Il fatto che ti venga da ridere dei complottisti è normale, non ti preoccupare. E' una reazione naturale di fronte alla stupidità. Anche quando non si tratta affatto di ciò.

Come ho già sostenuto altrove, il complottista non è stupido. Si comporta come tale senza avvedersene. Il che è peggio, non solo per il suo stato di salute mentale, quanto perché ingenera nei normopensanti reazioni, tanto becere quanto naturali, come quella di irridere una persona che si comporta da stupida.

Il che porta invariabilmente ad una chiusura a riccio sulle rispettive posizioni, preconcette o meno. Ma è un problema dei complottisti, mica degli altri.

Dal punto di vista del complottista, il fatto di essere considerato "stupido" da una parte dei normopensanti e di conseguenza preso bellamente per i fondelli, lo fa sentire ancor più fiero di credersi un'intelligenza superiore. Dato che sa benissimo di non essere stupido, questo atteggiamento irridente verso di lui alimenta il suo delirio e conseguentemente la sua determinazione.

Nel pieno delle sue* facoltà mentali, il complottista crede di essere SOGGETTIVAMENTE ridicolo, ovvero preso per i fondelli solo da una parte della popolazione pagata per metterlo in ridicolo (!!!). Nella fattispecie i debunkers, primo gradino del delirio.

Qualsiasi voce intonata, quindi fuori dal suo dissonante coro, diventa non un "demistificatore" come il significato del termine stesso suggerirebbe, ma un suo contrario, ossia un "insabbiatore". Seppur chiamato sempre "demistificatore", anche se in una lingua diversa. Non male come logica, no?

Comunque sia, dicevo che a lui sembra che sia solo il debunker a prenderlo in giro. SOGGETTIVAMENTE.

Finché non si renderà conto da solo di essere OGGETTIVAMENTE ridicolo, ossia ridicolo di fronte a tutto il resto del mondo, compreso lo specchio in cui si guarda tutte le mattine, non farà mai marcia indietro.

Cosa di cui abbiamo avuto una mirabile dimostrazione con i protagonisti di quest'articolo.

Il solo fatto che il complottista medio (tra i quali arriveranno anche MM e l'irsuto Chiesa dal brusco cipiglio) s'ingegni a trovare una razionalizzazione INESISTENTE al fatto che Chandler e Legge abbiano cambiato bandiera, fa pensare. Mi riferisco al fatto "Curioso che adesso Chandler e Legge siano diventati improvvisamente credibili per il nostro Attivissimo."

Quoto in toto la riflessione del buon tripponzio che mette in evidenza la fallacia logica di cui è spesso vittima il complottista:
qualcuno dovrebbe fargli notare che forse è il contrario: non che due truthers sono diventati affidabili per i debunker, ma che i debunker sono diventati affidabili per alcuni tra i "guru" dei complottisti. Interessante, no?


*questo non presuppone in alcun modo che le "facoltà mentali" siano equilibrate. Per quanto possa essere incredibile, molte persone vivono e muoiono senza mai aver avuto il sospetto di essere psicotiche, in quanto la loro vita si è svolta in totale equilibrio tra il delirio e la realtà. Senza scompensi che ne abbiano slatentizzato la psicosi.

Tranne l'ultima parte con *, il resto è IMHO
Il complottista non e' stupido, e' pazzo, diciamo cosi'. Chiaro. (Anche se Chiesa mi pare piu' stupido che pazzo).
Trovo affascinante che chi dice che "dubita ormai di tutto" sia poi cosi' pieno di certezze. 3 dubbi fanno una certezza. L'intera psicosi e' affascinante.
Purtroppo aldila' del complottista attivo, come dicevo con l'esempio di JFK, sono proprio tante le persone che, forse per pigrizia, credono passivamente nel complotto e lo danno come assodato.

Io vedo una certa somiglianza tra il modo di ragionare del complottista e quello del inquisitore medievale. Gli inquisiti, quelli si che avevano poco da ridere.
@La tigre della Malora

Sto leggendo le risposte di MM a Trystero:
MM
quali sarebbero le "falsità" che io avrei scritto,

Trystero Citando l'articolo di MM
Quel documento è quindi incontestabilmente un falso
....
ma QUELLO resta un documento falso.
...
Quel documento non può esistere in quanto tal


MM
Quelle che hai elencato non sono "falsità", ma RAGIONAMENTI

Non so se ridere o piangere .

Meglio ridere e citando MM
mi vergogno per te
Ed anche degli utenti di elleci che danno credito a MM.
Sono solo riuscito a vedere ieri il dibattito e un po' di commenti, e subito questa notizia.
Io ho notato che già Sertes ha tagliato molte argomentazioni dei "complottisti". Alla fine se volessimo evitare la fatica di sbufalare, ho l'impressione che, a parte l'infame stupidaggine della nanotermite, se anche le altre osservazioni uno le prendesse per buone, non dimostrerebbero un bel niente. Al massimo che al NIST sono una manica di scansafatiche e hanno preso soldi per nulla. Cosa mi cambia del quadro generale se un aereo ha avuto una rotta un poco diversa, le torri hanno messo qualche secondo in più a cadere o se dei ministri hanno voluto coprire un qualche movimento nei momenti dell'emergenza ? Ma questo davvero dimostrerebbe un complotto ? Io non credo proprio.
Io francamente potrei anche accettare, se non fosse che poi vi sono molte prove del contrario, che quella rotta fosse diversa, ma questo non toglierebbe la sostanza dei fatti. Ovvio che invece scambiare un aereo per un missile è problematico ...
[quote-"yos"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/119-i-complottisti-confermano-che-il.html#c43404188722794836"]
@La tigre della Malora

Sto leggendo le risposte di MM a Trystero:
MM
quali sarebbero le "falsità" che io avrei scritto,

Trystero Citando l'articolo di MM
Quel documento è quindi incontestabilmente un falso
....
ma QUELLO resta un documento falso.
...
Quel documento non può esistere in quanto tal


MM
Quelle che hai elencato non sono "falsità", ma RAGIONAMENTI

Non so se ridere o piangere .

Meglio ridere e citando MM
mi vergogno per te
Ed anche degli utenti di elleci che danno credito a MM.
[/quote]

yos, sono appena tornato da una cena a casa di amici e ho letto le farneticazioni su luogocomune. Voglio dire: il sig. MM sono anni che sproloquia di complotti, giorni che straparla di documenti falsi, gli viene spiattellata la realtà e come se ne esce?

Curiosa, questa tua risposta.

Tu vieni sul mio sito ad accusarmi di dire falsità, basandoti sui contenuti di uno scambio che dici essere avvenuto, ma poi ti rifiuti di pubblicare i dati integrali di quello scambio.

Davvero interessante, la cosa.

Ti invito nuovamente a pubblicare lo scambio integrale, completo di indirizzi email escluso il tuo. (Mi sembra il minimo che tu possa fare, se vuoi dare un pò di credibilità a quello che sostieni).

Altrimenti sarò costretto a trarre le mie conclusioni, che sono purtroppo molto diverse dalle tue.


Poi

Se è vero che "ce l'ha fatta un comune cittadino italiano" perchè dovrebbe rifiutarsi di dimostrarlo?

E' questo che non capisco.

Perchè invece di rivolgerti a me, non lo convinci a pubblicare lo scambio integrale? Che problema c'è, scusa?

Così almeno posso fare la "rettifica" a cui tieni tanto, no?


E' tanto difficile ammettere "ho detto delle vaccate"? Sì, quando si mente sapendo di mentire (con l'aggiunta di tonnellate di malafede). Adesso dovrebbe essere Trystero, a ri-ri-ri-ridimostrare le scemenze affermate nel circo massimo mazzucco? Per favore...

Per gli stomaci forti: leggete interamente il topic, se non vi verranno attacchi di rabbia inconsulta verso certi personaggi, riderete amaramente. Perché - senza retorica - realmente 'sta gentucola specula sui morti in modo ignobile.
Vado off topic, ma in questi giorni gira molto la notizia che le immagini dei festeggiamenti dei libici nella piazza verde sia un falso, c'è qualcosa di vero oppure è la solita teoria alternetiva?
Mi duole di non essere riuscito a spiegarmi, e forse, rileggendomi posso capire di aver prestato il fianco a un'interpretazione errata in merito al mio modo di pensare. Io, antecedentemente alla tragedia delle torri, ho sempre individuato e compatito le persone paranoiche che vedevano un complotto in tutto, e continuo (peccando a volte di presunzione)anche oggi; figuriamoci se, come afferma Stupidocane,io voglia scientamente guardare da un'altra parte, rifiutando la verita' che e' lì, sotto gli occhi di tutti, anzi, rischio la psicoanalisi in diretta (gratuita mi auguro)con diagnosi alle vongole stilata da SirEdward che sul tracciato di un "qualcosa non mi torna" sfuggitomi come intercalare forse a sottolineare qualche dubbio su certe zone d'ombra, mai chiarite completamente mi dà il benvenuto in una gabbia autocostruita dalla quale non potrò (?)piu' uscire.Ecco, e' questo che un po' mi stranisce; leggendo e apprezzando Attivissimo, mi ero fatto l'idea, che chi lo seguiva assiduamente, fosse predisposto all'analisi pacata, arguta, ma rispettosa delle (leggere)differenze di veduta, confutando senza enfasi i dubbi espressi da chi approda a questi Vostri lidi, e non essere piu' o meno velatamente gia' analizzato e giudicato con pre-giudizio (giusto SirEdward?). Penso esista una terza via, che esula dalle guerre di religione che si perpretano, da quello che vedo tra complottisti e anticomplottisti, che preveda l'osservazione dei fatti e la loro interpretazione in base alla propria intelligenza, sensibilita', pragmatismo, prove emerse, che possono indurre anche ad un cambio d'opinione in corso d'opera, che possono essere o non essere conformi alla verita' ufficiale rilasciata dall'autorita' costituita, senza per questo scatenare furie (represse?)verbali che sfociano in analisi psicoanalitiche da docenti della domenica.Rilassatevi...
P.S. Bellissima la citazione di Zifnab.

Dato che i complottisti fanno sempre il segno delle virgolette quando si riferiscono a loro stessi con questa definizione, propongo di passare a chiamarli iNani. Singolare iNane.

Una sorta di essere ipertecnologizzato ed omologato, ma appunto vuoto di contenuti realmente utili alla crescita sociale.

Jobs mi fa un baffo.

Domani vado a depositare il copyright...
@ Mauro

che possono essere o non essere conformi alla verita' ufficiale rilasciata dall'autorita' costituita

La china verso la gabbia autocostruita è molto scivolosa. Come vedi parti già dal presupposto che "qualcuno" molto in alto abbia "rilasciato" una "verità ufficiale" alla quale "credere o non credere".

Non è così. E se non hai o il tempo o la voglia di approfondire questa fondamentale visione delle cose che sembra tu abbia già preconcetta, che fare? Io assolutamente nulla. Posso solo augurarti di non scivolare verso il basso della suddetta china.

Quella che ti vedi come una "guerra" tra thruthers e debunkers in realtà non esiste. Per spiegarmi ti faccio un esempio pratico:
100 persone colorano una casa di rosso. 1 di loro è convinta di averla colorata di blu e cerca di convincere altri che è blu... Gli altri 99 gli fanno notare che è rossa, ma niente, l'1 che si ritiene più intelligente, è convinto che quel rosso sia in realtà un blu olografico che dà l'impressione di essere rosso e cerca di far aprire gli occhi agli altri 99.

Questo è il complottista. Un mistificatore della realtà che utilizza le più assurde e disparate teorie a supporto del suo preconcetto. A volte anche lucrando. Il debunker invece è colui che, per amore della verità, dimostra che la casa è rossa. E togliere così profitti ai ciarlatani. Se poi ci sono persone che la casa la vedono comunque blu-ologramma, beh, i ciarlatani (ma sarebbe meglio uno psicologo) sono lì per loro.

Ed il bello di tutto ciò, è che i ciarlatani, sono convinti che tutti i debukers siano pagati dal quel fantomatico qualcuno "molto in alto" che ha "rilasciato" la "verità ufficiale" e per questo, da combattere per la VERA VERITA' VERISSIMA che credono di sapere solo loro a suon di ologrammi blu-che-sembrano-rossi.

E tu li vorresti difendere? Pazzesco...
"P.S. Bellissima la citazione di Zifnab."

ringraziamo il grande Lewis per le sue bellissime parole.

la somiglianza incredibile tra il comportamento dei nani (che in questo passo della storia fantastica di narnia incarnano un aspetto della religione) e quello dei complottisti rimarca ancora di più, a mio parere, la vicinanza tra il modo di pensare complottista ed il modo di pensare tipicamente dogmatico.
Tra l'altro se non sbaglio nessuno su LC ha fatto menzione del "rospo da ingoiare".
Emblematico.

Mi chiedo una cosa:
è così semplice decretare se un aereo che sta andando tra gli 800 e i 90 km/h stia passando a nord o a sud di una stazione di servizio?
Secondo me potrebbe essere fattibile se una persona si trovasse esattamente nella stazione di servizio. A quel punto guardi su e puoi pronunciarti (ma avrei anche qualche riserva sul fatto che una persona "comune" possa sapere dove è il nord e dove è il sud").
Ho idea però che, per una persona che non si aspetta di sicuro un aereo in quella zona, non sia così semplice decretare se è passato a nord o a sud, di qualcosa.
Voi cosa ne pensate?
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Scusate...
Errore di digitazione: ovviamente intendevo dire che l'aereo andava tra gli 800 e i 900 Km/h.
@SkyBuck

di certo per non è stato facile capire se è passato di qqua o di la della stazione di servizio, ma se c'è un posto dove è possibile che la maggior parte dei tstimoni sappia indicare Nord e Sud è proprio negli USA, dove la gente comune usa moltissimo i punti cardinali per orientarsi perchè usano molto il sistema a griglia per le strade che in genere nominano in base all'orientamento ed alla posizione (Eeast Roosevelt Boulevard, 12th Street NW, le stesse avenue e street di NY ecc)
questo sistema comporta che anche nelle indicazioni stradali sia abitudine indicare la direzione e i tempi di percorrenza, contrariamente all'abitudine nostra di dare punti di riferimento e distanze
un americano ti dirà "vai verso ovest per 20 minuti" e un italiano "vai verso Venezia per 30 km"

detto ciò visto appunto che le condizioni in cui si trovavano i testimoni erano per forza di cose diverse tra loro, è del tutto naturale che le numerose testimonianze non coincidano, anzi, una loro eventuale perfetta coincidenza sarebbe sospetta in quanto sembrerebbero testimonianze costruite a tavolino

ovvio che per i complottisti entrambe le opzioni sarebbero valide x i loro scopi (o le testimonianze sono troppo coincidenti, e quindi costruite, o non coincidono tutte, e quindi si sbaglia/mente chi sostiene la VU.......)
[quote-"Mauro"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/119-i-complottisti-confermano-che-il.html#c2157063404828668484"]
Penso esista una terza via, che esula dalle guerre di religione che si perpretano, da quello che vedo tra complottisti e anticomplottisti, che preveda l'osservazione dei fatti e la loro interpretazione in base alla propria intelligenza, sensibilita', pragmatismo, prove emerse, che possono indurre anche ad un cambio d'opinione in corso d'opera, che possono essere o non essere conformi alla verita' ufficiale rilasciata dall'autorita' costituita, senza per questo scatenare furie (represse?)verbali che sfociano in analisi psicoanalitiche da docenti della domenica.Rilassatevi...
[/quote]
Scusate se riscrivo ma avevo eprso un pezzo ...
Secondo me la terza via, quella della diplomatica mediazione si può avere sulle opinioni. Uno la pensa così, uno colà, cerchiamo un accordo, una via di mezzo.
Ma i fatti sono fatti, non ci può essere una via di mezzo, come sulle idee, sulle opinioni.
Però se uno dice il contrario di quento evidenziano le prove, non si può avere una "mezza" verità che acocntenti tutti tanto per trovare una via di mezzo. La terza via è molto complessa sui fatti, perche i fatti sono solo quelli che sono avvenuti.
Tutte le ricostruzioni dei fatti, in quanto ricostruzioni, saranno sempre affetti dalla umana fallibilità. Però bisogna andare a vedere a quale livello di approssimazione.
Io credo che nessuno metta in dubbio che nella ricostruzione ufficiale ci possano essere degli errori. Però in primo luogo bisogna trovarli e dimostrarli, e poi se ne discute.
Ma qualche errore può davvero cambiare un quadro generale ? Io ne dubito davvero.
Ho letto sistematicamente undicisettembre.info; prima di arrivare a forti opinioni, ho trovato una miriade di dati a comprovare i FATTI. Mi pare che questo sia quello che conta, anche nel senso che dici te.
Che poi ci siano persone nel blog dei partecipanti un po' animosi nessuno lo nega, ma se guardi i video del dibattito con Sertes, mi pare che non sia mancata correttezza e cortesia.
@Skipper 1971

In effetti la mia affermazione sul fatto di non indicare con sicurezza dove è il nord l'ho aggiunta a rafforzare la mia idea.

Quando ero piccolo facevo un gioco: guardavo il cielo, vedevo una nuvola all'orizzonte, e mi chiedevo sopra quale città si potesse trovare in quel momento.
Sparavo delle città quasi a caso, ma ovviamente non ne avevo la più pallida idea.

Ora, se vedo all'orizzone un aereo (anche un orizzonte vicino) che sta andando a forte velocità, sinceramente sarei molto in difficoltà se dovessi indicare dove la proiezione dell'aereo andrebbe a posizionarsi sul terreno.

Ed hai ragione: un'uniformità di opinioni desterebbe forti sospetti.
Quello che Mauro non capisce e che lo induce a far lo spiritoso col suo "rilassatevi" + che sono dieci anni che personaggi umanamente deprecabili insultano intelligenza e onestà di chi "segue assiduamente" Attivissimo, dei soccorritori dell'11 settembre, dei parenti delle vittime, dei professionisti che hanno indagato sul caso, del Nist, della CIA, dell'FBI, e di ogni persona che in qualunque modo sia coinvolta in qualcuno degli aspetti dell'11 settembre. Poi arriva lui, il simapticone di turno e ci piazza un "sapete che c'è? perchè non facciamo una bella discussione sui punti oscuri?" Cosa c'è, non sai leggere? Non sai fare click sull'elenco connessioni e leggerti, oh, mica il documento ufficiale del Nist, ma almeno una manciata dei centinaia di post disponibili sui siti elencati? E poi lamentati se qualcuno, dopo dieci anni di Mauri ultimi arrivati che, senza l'umiltà di essersi precedentemente documentati, pretende di aprire un dibattito sulla verità ufficiale vs verità reale. Come minimo ti mandano a cagare...
@ Mauro

parte 1

Mi duole di non essere riuscito a spiegarmi, e forse, rileggendomi posso capire di aver prestato il fianco a un'interpretazione errata in merito al mio modo di pensare.

Ti duole? Sicuro? Cito:


[...]rischio la psicoanalisi in diretta (gratuita mi auguro)con diagnosi alle vongole stilata da SirEdward che sul tracciato di un "qualcosa non mi torna" sfuggitomi come intercalare forse a sottolineare qualche dubbio su certe zone d'ombra, mai chiarite completamente mi dà il benvenuto in una gabbia autocostruita dalla quale non potrò (?)piu' uscire.Ecco, e' questo che un po' mi stranisce;


Per la verità non mi sembra che ti doglia, ma che ti dia parecchio fastidio, più per l'idea di essere stato sottoposto a una psicanalisi alle vongole che per il motivo reale che per il fatto che ho centrato in pieno il bersaglio (dopo mi spiego meglio).


leggendo e apprezzando Attivissimo, mi ero fatto l'idea, che chi lo seguiva assiduamente, fosse predisposto all'analisi pacata, arguta, ma rispettosa delle (leggere)differenze di veduta, confutando senza enfasi i dubbi espressi da chi approda a questi Vostri lidi, e non essere piu' o meno velatamente gia' analizzato e giudicato con pre-giudizio (giusto SirEdward?).


Giustissimo. Ma ti dimentichi un pezzo.

Torno appena un attimo indietro, per spiegarti che la mia "psicoanalisi alle vongole" non nasce dal nulla, nasce dall'esperienza diretta di una lunghissima serie di personaggi diversissimi accomunati tutti dall'idea che "qualcosa non mi torna". Fin qui tutto bene.

Se non che abbiamo un dato di fatto: le teorie complottiste sono scemenze. C'è un blog con centinaia di articoli a sostegno di questa mia affermazione, ma se vuoi possiamo parlare di qualsiasi degli argomenti inerenti. E' lì proprio per dare la possibilità a qualunque persona di orientarsi.

Chiaramente, alla luce di tutto questo, chiunque arrivi con dei "dubbi" sull'11 Settembre come quelli che hai portato tu, o è un complottista, o non ha studiato abbastanza, perché quei dubbi sono sbufalati. Puoi averne altri, ma non quelli.

Ora, dal momento che cerco di scegliere, con le persone, sempre la possibilità più onorevole, ne deduco che non hai studiato abbastanza, che probabilmente dell'argomento sai poco e che dovresti approfondire.

[continua]
parte 2

Sono confermato in questo proprio da un tuo atteggiamento, tipico di chi cerca di essere giusto e onesto, ma senza avere le competenze adatte per parlare: l'equidistanza. Che è una caratteristica molto buona, quando effettivamente non si sa cosa sia successo, ma che diventa sinonimo di supponenza, di eccessiva sicurezza in sé stessi o di pigrizia quando incappa in situazioni come queste.

Il motivo è sempre quello: non esiste un dibattito su cosa è successo al Pentagono su cui dovremmo "riconcentrarci". I fatti sono chiari e approfonditi. Se vuoi lo puoi riaprire, ma devi passare attraverso l'analisi dettagliata del materiale, non puoi dare per scontata l'esistenza di qualcosa che non esiste.

E invece lo fai. Quando ti ho risposto non ho fatto una psicoanalisi alle vongole, sono passato per questi passaggi, che tu non vuoi o non sei in grado di riconoscere.

E non è finita: la tua risposta è infastidita. Perché? Se io avessi sbagliato mi avresti corretto e mi avresti detto cosa pensavi realmente, con tutta calma, soprattutto se, come hai messo all'inizio del tuo ultimo messaggio, tu pensassi a una possibile incomprensione e cercassi un dialogo. Invece... risposta infastidita.

Beh, dal mio punto di vista, obiettivo centrato in pieno.

Ora te la faccio io una proposta: vieni tu a rilassarti con noi. Abbandona per un attimo la tua convinzione che "qualcosa non quadra" e approfondisci l'argomento. Tutto il materiale sul blog undicisettembre è pensato per essere fruibile a tutti. Fatti un giro, confronta i tuoi "dubbi" con quelle che noi pensiamo essere le risposte, e se dopo hai ancora dei dubbi concreti, chiedi pure. Ma lascia da parte l'equidistanza di comodo, perché è fallimentare, visto che le sue stesse implicazioni logiche ti infastidiscono.
Ma la storia degli ologrammi ancora regge?

Dai, ma dopo 10 anni, esiste ancora qualcuno che pensa a nanotermite e sbuffi dai grattacieli? Beh d'altronde questo è il paese in cui, tanto per quotare mio padre, "se nun ce stanno gli scemi, i furbi nun campano mica".

Saggezza di un tempo ormai andato, ma sempre d'attualità...
potrebbe essere fattibile se una persona si trovasse esattamente nella stazione di servizio.

Che è il caso dei sergenti Lagasse e Brooks.

Il problema della cosiddetta NOC (North of Citgo) theory non è tanto la posizione dei testimoni interessati quanto il fatto che:
- Le testimonianze divergono in diversi momenti, avvalorando l'ipotesi che la percezione del momento abbia lasciato ricordi imprecisi e/o "pilotati" dagli intervistatori.
- La cosidetta Rotta nord non rende conto di evidenze fisiche (pali divelti ecc...)
- La totalità dei presunti testimoni "a favore" afferma anche che l'aereo impattò sul Pentagono.

La North Path è una delle teorie più ridicole nate suul fumo dell'esplosione di AA77.
Mazzucco, in preda al panico nel quale vive costantemente, questa volta ha perso le staffe ed è diventato se possibile ancora più troll e provocatore di quanto sia di solito.

Trystero lo ha sbugiardato pubblicamente (come al solito) e Mazzuccone lo ha espulso dandogli malcelatamente del...:
"Figlio di putt..." !
Non ci sono parole per Mazzuccone, in compenso c'è lo screenshot qui sotto, nel caso l'investigatore della vergogna cambiasse idea e editasse il suo vergognoso post.

screenshot
Questa affermazione di AfMcrime:E poi lamentati se qualcuno, dopo dieci anni di Mauri ultimi arrivati che, senza l'umiltà di essersi precedentemente documentati, pretende di aprire un dibattito sulla verità ufficiale vs verità reale. Come minimo ti mandano a cagare... " Pur nella sua crudezza mi ha fatto riflettere in merito ai miei interventi. In effetti,che titoli ho io nella mia beata (o beota?)seraficita' per ergermi a censore di persone che hanno dedicato anni alla comprensione di una tragedia? Di SirEdward devo comunque convenire, che pur non sottoscrivendo alcuni passi della sua lucida disamina, ne ho apprezzato la dotta compostezza, e accetto l'invito di approfondire insieme a Voi l'argomento, in Relax...Stavolta...
@Tubo

Ho guardato lo screenshot.
Sono senza parole.
Ma, purtroppo, non sono stupito.
E via.
Beccato in castagna Mazzucco sbatte la porta in faccia alle persone e se ne va.
Ecco cosa dice:
"I COMMENTI A QUESTO THREAD SONO CHIUSI. E' PROIBITO APRIRE NUOVI THREAD SULLO STESSO ARGOMENTO ALTROVE."
Evviva!!

Che tristezza...
E dimenticavo.
La cosa buffa è che il thread che Mazzucco ha chiuso è il thread che lui stesso ha aperto in home intitolato:
"Trystero, se ci sei batti un colpo" dentro al quale ha annunciato il ban a Trystero.
Non ci sono parole.
E ovviamente il "figlio di.." rivolto a Trystero è stato tolto.
Ed il commento di Mazzucco è semplicemente diventato "Ti chiedo scusa, Trystero. Ti facevo molto più intelligente.", epurato da ogni attacco ad personam, che tanto aborrisce lo stesso Mazzucco.
Ribadisco, non ci sono parole.
E infatti, come volevasi dimostrare, Mazzucco ha cancellato il suo post!

@ skybuck: Su Crono911 anni fa abbiamo freezato decine di "ripensamenti" mazzucchiani. Non devi stupirti, è Mazzucco.

E' pietoso, ha chiuso tutti e due i thread immolando la logica e il senso della ragione in onore della sua falsità.

E i cojones abboccano uno dopo l'altro e lo sostengono.

Bravo Mazzucco, bel lavoro!
[quote-"SkyBuck"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/119-i-complottisti-confermano-che-il.html#c1551424657956797119"]
@Tubo

Ho guardato lo screenshot.
Sono senza parole.
Ma, purtroppo, non sono stupito.
[/quote]

Purtroppo non riesco a postare l'intero delirio, compresa cancellazione a cura di circo massimo mazzucco.
@Tubo
L'ha editata :o)
@Tubo
Ha editato il messaggio togliendo il "figlio di puttana", ha sbattutto fuori uno che gli ha detto che non gli pareva giusto parlare di persone dopo averle bannate e poi ha chiuso il thread vietando di aprirlo altrove.
Ha capito di avere torto marcio ed ha sbroccato.
@Tubo
Hai fatto bene a salvare lo screenshot: come prevedibile MM ha cancellato l'insulto. E ovviamente ha chiuso il thread, sia mai che i seguaci comincino a chiedergli conto del fatto che abbia perso le staffe di fronte all'ennesima eclatante figura di m.
Aggiornamento finale: ha chiuso anche l'altro thread, perché stava nascendo una mezza rivolta. Non si parlerà mai più della patente, almeno questo fatto rende il mondo un luogo più felice.
Patente: kaput.
Tubo,

mi mandi una copia non ridotta dello screenshot?

Vorrei incorniciarla. La prossima volta che Mazzucco si affaccerà in televisione a fare il finto garbato, si troverà quello screenshot.

E tutti gli altri.

È giusto che si sappia, finalmente, chi è in realtà Massimo Mazzucco.
@Paolo: hai posta
Non si parlerà mai più della patente

Lui non ne parlerà più... ;-)
Ciao a tutti!!!

Per Tubo

Grazie per lo screenshot! E' l'ennesima volta che MM si comporta così. Cmq è la dimostrazione che lui ci fa e non ci è. Perchè si innervosiscono così solo coloro che vengono beccati sul fatto, coscienti della malafede e l'unico modo che hanno di difendersi è sbraitare e chiudere la porta.
Uno che "ci è" avrebbe fatto orecchie da mercante o si sarebbe inventato una balla per coprire quella precedente in puro stile "rosicario".

Vi ricordate come reagì (sempre con Trystero...) all'inizio MM nel caso SHON = NASA?
http://complottismo.blogspot.com/2008/05/missioni-apollo-le-foto-truccate-e-gli.html

Quindi Trystero entra a far parte della "nave dei bannati" di LC, caspita deve essere un onore per lui.

E poi: "Ti chiedo scusa Trystero. Ti facevo più intelligente."
Ma cos'è siamo alle elementari? E poi se non sei d'accordo con lui non sei intelligente? Per non parlare dell'insulto che per fortuna è rimasto fossilizzato...

Voglio proprio vedere che cosa ha da dire Sertes sulla democrazia di quel sito e sugli errori di MM (che per la precisione sono molto più di 5...).
Se MM (Minchione Maximo) sbrocca dando del "figliodi" ad un utente con un cerebro funzionante, non oso immaginare come si sentirà l'occhialuto-dallo-sguardo-di-ghiaccio-secco.

Avrà la schiuma ai baffi...
Ho tirato fuori il topic dove Mazzucco insulta, in realtà più che insultare, per me, dimostra semplicemente di essere una persona estremamente volgare.

Per giunta la frase rimossa dimostra tutta la fallacia della sua logica, perché se c'è qualcuno che deve dimostrare che quella patente è falsa è lui, non è il contrario.

Un post più interessante è quello un po' più sotto, dove riporto il seguente scambio di battute:
"utente LordBob: Non mi sembra corretto continuare a parlare di persone dopo averle bannate..
Risposta di Mazzucco: LORD BOB: Invece è corretto accusare di mentire senza poterlo provare.
Vai a farti un bel giretto, Lord Bob!"

In sintesi:
1. Educazione ai massimi livelli
2. Visto che gli altri sbagliano, sbaglio anch'io.

Ho freezato la pagina se interessa.
http://www.freezepage.com/1314186562APROVDWWJN
Mi sono letto tutta la pagina freezzata...E' incredibile! Quel signore nega l'evidenza!Ci sarebbe veramente da sbellicarsi dalle risate se non si trattasse di una tragedia che coinvolse migliaia di vittime.Sono basito...
Attenzione! Rai due giovedì 25 agosto ha mandato in onda il documentario della serie "La storia siamo noi" alle 22.40 intitolato "11 settembre 10 anni dopo" che si è rivelato essere un clamoroso caso di DISINFORMAZIONE DI MASSA in quanto sembrava fatto da un complottista della peggior specie: sono stati tirati in ballo dubbi inesistenti perché la spiegazione di quei dubbi sono già disponibili da anni, sono state fatte molte omissioni, sono state fatte domande apparentemente senza risposta nonostante le risposte ci fossero e sono disponibili da anni! Ora tutte le persone che hanno visto quel documentario rai hanno subito un vero e proprio lavaggio del cervello complottista, vai a spiegare loro che sono stati avanzati dubbi inesistenti!
BEH MI SPIACE ROMPERVI LE UOVA NEL PANIERE RAGAZZI MA IL PUNTO NON è TANTO SE UN AEREO O MENO ABBIA COLPITO IL PENTAGONO. LA DOMANDA PRINCIPALE è: "COME HANNO POTUTO PERSONAGGI CON ZERO DI ESPERIENZA SU UN BOEING PILOTARLO CON UNA PRECISIONE TALE CHE GLI STESSI PROFESSIONISTI NON SAPREBBERO IMITARE?"
LA SFIDA LANCIATA DAGLI STESSI PROFESSIONISTI E ED EX MILITARI CONVINTI DELLA TEORIA COMPLOTTISTA è DI TROVARE ALMENO UN "FENOMENO" DEL VOLO CHE CON LE STESSE ESPERIENZE DEGLI ATTENTANTORI DELL'11 SETTEMBRE COLPISCA ALMENO UNA VOLTA SU CINQUE UNA DELLE DUE TORRI CON UN SIMULATORE DI VOLO... BEN MENO DEL FANTASTICO 2 SU 2 FATTO DURANTE IL FATIDICO ATTTENTATO (LA PROVOCAZIONE NON è ANCORA STATA RACCOLTA DA NESSUNO).
IO NON PILOTO AEREI MA MI FIDO DELLE OPINIONI DI CHI LO FA PER PROFESSIONE E MI GARANTISCE CHE CERTE PRESTAZIONI SAREBBERO IMPOSSIBILI ANCHE PER LORO... NON SOLO PER DEI NOVIZI.
Alberto,

le regole di Internet dicono che scrivere tutto in maiuscolo è scortese perché equivale a URLARE.

Le tue obiezioni hanno già avuto risposta da tempo. Leggi almeno le FAQ di Undicisettembre.info.
è crollato un altro edificio nelle vicinanze delle torri gemelle senza essere stato colpito ne da un aereo ne da qualsiasi altro oggetto , cosi dal nulla , ed è crollato in maniera tale da non danneggiare nessun edificio circostante , è crollato prima nel centro e le parti sono crollate all'interno , come in una demolizione controllata eseguita in maniera perfetta , forse devi dedicarti a qualcos'altro oltre alle cagate , apri gli occhi , le torri gemelle erano costruite in maniera tale da reggere anche dopo lo schianto di dieci aerei di linea , se guardi bene la scena al rallentatore vedrai lo scoppio sincronizzato di un piano alla volta da sopra a sotto
Michele,

ti sei mai chiesto come mai gli esperti e i vigili del fuoco non vedono nulla di misterioso in quei crolli ma tu sì?

Provo ad azzardare una risposta: perché loro sono esperti e tu no.
Per michele

senza essere stato colpito ne da un aereo ne da qualsiasi altro oggetto , cosi dal nulla , ed è crollato in maniera tale da non danneggiare nessun edificio circostante , è crollato prima nel centro e le parti sono crollate all'interno , come in una demolizione controllata eseguita in maniera perfetta

Queste sono argomentazioni che sostieni tu, non sono comprovate da nessun dato o prova ma sono solo delle interpretazioni alla membro di levriero di video trovati su youtube!
Rispondi a questa domanda: perché mai i cattivoni avrebbero voluto distruggere anche il WTC7?

le torri gemelle erano costruite in maniera tale da reggere anche dopo lo schianto di dieci aerei di linea

Hai una fonte per questo dato che non provenga da quei noti contaballe/truffatori e totalmente inesperti di mazzucco e chiesa?
Scommetto che non ce l'hai e che hai creduto in modo acritico a quello che ti dicono i venditori di libri e DVD...

se guardi bene la scena al rallentatore vedrai lo scoppio sincronizzato di un piano alla volta da sopra a sotto

Sei ormai l'unico che tira in ballo ancora gli "sbuffi". Neanche MM lo fa più perché si è reso conto di cosa sono in realtà. E poi tu che parli di "demolizione controllata perfetta" da quand'è che si demoliscono edifici facendo saltare un piano alla volta e senza farlo implodere???

Dovresti aprirli davvero tu gli occhi perché hai dimostrato una cecità totale!

Per Paolo Attivissimo

Sei troppo moderato... Quando vengono a fare gli arroganti saputelli con velati insulti devono essere bacchettati duramente come si fa con un giornale arrotolato sul muso quando un cane fa una cavolata che sa di non dover fare... XD (Confermi Stupidocane?)
@Michele
Aggiungo un paio di domande a cui ho sempre ricevuto "non risposte", vediamo se mi rispondi tu:
- In un attentato tipo quello alle torri gemelle che senso aveva studiare una demolizione controllata? Non sarebbe stato più "spettacolare" provocare il massimo danno possibile? O pensi che gli americani avrebbero avuto problemi di soldi nel fare troppi danni?

- Perché mai dei gretti assassini senza scrupoli si sarebbero dovuti curare di non danneggiare le strutture vicine fino al punto da rischiare di farsi "scoprire"?
"COME HANNO POTUTO PERSONAGGI CON ZERO DI ESPERIENZA SU UN BOEING PILOTARLO CON UNA PRECISIONE TALE CHE GLI STESSI PROFESSIONISTI NON SAPREBBERO IMITARE?"

Al di la' delle varie altre considerazioni, pensa a quando si atterra con un aereo su una pista. In quel caso bisogna controllare 6 parametri:
- quota
- direzione x ed y (bisogna atterrare ad inizio pista)
- velocita' verticale
- velocita' orizzontale (vx e vy)
il tutto in prossimita' della velocita' di stallo, quindi in condizioni non ottimali per il volo. Eppure basta avere un brevetto per saperlo fare senza errori migliaia di volte nella propria carriera.

Nel caso del WTC, la cosa era molto piu' semplice: bastava azzeccare due coordinate, x ed y. In quale direzione, a quale quota, a quale velocita', non aveva alcuna rilevanza. Questo senza considerare tanti altri aspetti gia' sottolineati altrove e sui quali e' inutile tornare.

Metodologicamente parlando, comunque, e' sempre sbagliato evidenziare alcuni singoli aspetti di un fenomeno per avvalorare una tesi, trascurando tutti gli altri. Bisogna piuttosto fare una somma e vedere da che parte pende l'ago della bilancia, cercando di trovare una spiegazione per quei fenomeni che non sembrano confermare quello che sembra l'evidenza. E' raro trovare fenomeni complessi nei quali almeno qualche elemento sembra contraddire tutte le altre, piu' numerose e corpose evidenze.

Succede nella giurisprudenza e succede nella fisica. Per fare un esempio, per anni e' stato notato un eccesso di neutrini di origine solare, rispetto a quanto richiesto da quel che e' noto dalla fisica. Questo non ha significato dire che il sole andava a carbonella invece che a idrogeno. Poi qualche anno fa si e' capito dov'era il problema, e non c'e' stato bisogno di buttare TUTTA la fisica teorica a mare (come qualcuno aveva suggerito basandosi su un'analisi parziale della cosa e sul principio del "cappello sulla sedia"...). E' una cosa che succede spesso nella ricerca, molto piu' di quel che si creda.

Il punto e' che in casi come il WTC non e' facile accumulare nuove evidenze e quindi bisogna lavorare su quel che si ha a disposizione, il che lascia ampio spazio alla "creativita'" della gente.

pgc
Salve
Vado leggermente OT, ma visto che non sono riuscito a trovarlo da nessuna parte lo chiedo qui: ma Frank Probst, testimone oculare dell' impatto al pentagono, è un testimone della rotta NoC o Soc ?
Penso che visto che descrive l' impatto con il generatore e i lampioni tranciati a metà vada a far parte dei testimoni SoC di cui i complottisti negano l' esistenza, ma non ne sono sicuro, visto anche che dice :"As he approached the heliport he noticed a plane flying low over the Annex and heading right for him".