skip to main | skip to sidebar
153 commenti

11/9, Minoli (ri)spalanca le porte ai complottisti alla Rai: un’ora di teorie di complotto sconclusionate. E il contraddittorio degli esperti dov’è?

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

È terminata poco fa una puntata sconcertante di La storia siamo noi in cui il conduttore, Giovanni Minoli, ha dato spazio esclusivamente a una miscellanea incoerente di asserzioni pescate dal vecchio repertorio dei complottisti.

Non mi soffermo qui a elencare la montagna di errori tecnici dilettanteschi, di traduzioni fasulle e di vere e proprie panzane costruita da Minoli: per questo ci saranno altre occasioni. Pongo solo un dubbio deontologico, da collega a collega. Perché Minoli ha dato spazio solo alle tesi cospirazioniste e non ha interpellato e fatto parlare neanche un esperto del settore per sapere se le tesi presentate sono tecnicamente plausibili? Che so, un vigile del fuoco, un ingegnere strutturista, un esperto di demolizioni? Non si usa più il contraddittorio?

Ma la cosa più patetica è la “verità alternativa” senza capo né coda che emergerebbe dalla narrazione di Minoli se qualcuno avesse il pelo sullo stomaco di collegare i puntini e mettere insieme le varie asserzioni presentate acriticamente da questa puntata di La storia siamo noi.  Io ci ho provato.

Supponiamo che le tesi alternative siano vere e che i complottisti abbiano ragione. Secondo quanto raccontato da Minoli, i terroristi c'erano davvero e il governo Bush li lasciò fare. Usarono davvero degli aerei di linea contro le Torri Gemelle; però, siccome magari colpire un grattacielo con 120 tonnellate d'aereo che lo trapassano e riversarvi dentro 34.000 litri di carburante potrebbe non bastare a innescare un incendio devastante, le Torri erano anche state minate preventivamente di nascosto con la termite da una ditta privata, presso la quale lavorava solo gente omertosissima. La termite produsse esplosioni anche se non è un esplosivo, distrusse per prima cosa le colonne centrali anche se dai video si vede che crollarono per ultime, ed esplose alla base delle torri anche se il crollo iniziò in alto.

Nel terzo edificio crollato, il WTC7, due testimoni udirono esplosioni, ma uno di loro fu eliminato per zittirlo, lasciando invece sbadatamente in vita l'altro. L'edificio fu distrutto per far sparire 4000 pratiche della commissione di controllo sulla Borsa, perché usare un distruggidocumenti pareva poco efficace e nel crollo di un edificio non c'era alcun rischio che qualche documento scottante volasse fuori e venisse ritrovato.

Al Pentagono, invece, i terroristi che prima c'erano (ed erano così fessi da andare negli uffici governativi a chiedere prestiti per comperare aerei) non c'erano, perché non c'era l'aereo di linea dirottato, secondo le tesi raccontate da Minoli. Anche se non ha nessun senso usare aerei alle Torri Gemelle ma non al Pentagono, fu tutta una sofisticata messinscena, nella quale però gli autori pensarono bene di fare un buco nel Pentagono di dimensioni assurdamente insufficienti e si scordarono di lasciare in giro rottami d'aereo identificabili.

La passione per i buchi troppo piccoli contagiò anche la falsificazione del quarto aereo, quello che sarebbe caduto in Pennsylvania. In realtà era tutto finto, tutto falsificato maldestramente facendo una buchetta nel terreno e ficcandoci qualche rottame.

Bush sapeva tutto in anticipo, tanto che vide il primo schianto prima di chiunque altro, ma invece di cogliere l'occasione di atteggiarsi ad eroe impavido perché sapeva di non essere un bersaglio, fece la figura del rimbambito standosene imbambolato in una scuola a leggere la storia di una capretta alla scolaresca.

Non fa una grinza.


Aggiornamenti


I lettori mi segnalano che si tratta di una replica vecchia di almeno tre anni. In tal caso lo slogan della trasmissione, “la televisione da conservare”, sarebbe stato preso un po' troppo alla lettera.

La puntata sembra essere basata, come testi e immagini, direttamente sul video cospirazionista Loose Change - An American Coup, del 2009, dal quale attinge quasi tutto il materiale visivo.

Se qualcuno vuole approfondire l'argomento, Undicisettembre.info è sempre a disposizione, con i dati tecnici e le interviste a chi era sul posto e vide come andarono realmente le cose. Se qualcuno vuole mandare una mail di civile richiesta di un contraddittorio con esperti, l'indirizzo di La storia siamo noi è lastoriasiamonoi@rai.it.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (153)
Minoli... era Minoli... Mica Mazzucco, Chiesa o Giacobbo.
...E il bello è che si fregia del logo RAI Educational.
Avevo stima per Minoli.
Guarda Paolo che hai visto una replica...la puntata di La storia siamo noi dedicata all'11 settembre ha non meno di 3 anni (io personalmente l'ho vista almeno 2 volte in due distinte occasioni in TV).
Molto meglio la replica del David Letterman show su Rai5.
Ma non hai neanche il minimo dubbio che alcune cose non chiare ci siano??Penso che sia normale che qualcuno nutra qualche dubbio su come siano andati veramente i fatti.
Ho inviato questa mail alla Redazione:

...................................
Gentili Redattori,

Ho assistito ad una parte della trasmissione condotta dal Dott. Minoli a proposito degli attentati dell'11/9.
Sono veramente sconcertato dell'esposizione senza alcun senso di teorie campate totalmente per aria e senza la minima prova. Spero tuttavia che nella parte di trasmissione che NON ho seguito sia stato spiegato con la dovuta enfasi che si trattava di mere speculazioni al confine con la fantapolitica (e pure l'assurdo). Spero anche che nella prima mezzora si sia dato il necessario spazio ad un racconto di come andarono realmente i fatti.
Mi ricordo quella giornata, e ricordo molto bene che la copertura mediatica fu assolutamente capillare e so che ci sono anche dei testimoni oculari. Oltretutto, come potete anche vedere dal sito www.undicisettembre.info, sono stati redatti numerosi rapporti sui fatti, alcuni su incarico del Governo USA. Dei vostri colleghi giornalisti poi hanno analizzato e cercato di dare un senso a questa mole di dati, interpellando anche numerosi esperti (progettisti, esperti di esplosivi, piloti e quant'altro); credo che per affrontare a "tutto tondo" l'argomento, sarebbe necessario almeno citare alcuni di questi rapporti.

Mi piacerebbe poter vedere sulla TV pubblica anche la ricostruzione vera di come sono andate le cose, perchè quella che ho visto non è cronaca, è fiction. E abbiamo abbastanza sceneggiatori bravi da poter scrivere tanta bella fantapolitica e farci dei film, senza farla passare per cronaca.

Saluti,

MB
................................

Non servirà a nulla, ma tentare non nuoce.
E poi dicono che il complotto controlla l'informazione della RAI.
Guarda Paolo che hai visto una replica

Sarebbe un'aggravante. Vorrebbe dire che sono stati troppo pigri per aggiornarsi e che hanno ripetuto scemenze già dette.
Gian,

Ma non hai neanche il minimo dubbio che alcune cose non chiare ci siano??

Certo che ce l'ho. Ma i dubbi non sono sulle cretinate senza capo né coda che ha raccontato Minoli. Vai su Undicisettembre.info per i dettagli.
..abbastanza sconcertante sentire argomentazioni abbondantemente evase e alle quali gli stessi complottisti non credono più.
Deludente, più che altro...
Stanno riscaldando i motori prima dell'avvio di una nuova esilarante serie di Boyager...
Oh no, un'altra volta!
Bufala in replica. Ecco perché in Agosto non accendo il televisore nemmeno a parlarne.
L'Economa Domestica
Ma è ovvio!
Minoli è un MIB mandato per screditare le teorie complottistiche sull'11 settembre, per far credere che sono tutte scemenze, quando invece...
:)

MB, ti ho risposto.. ;)
puah! Ancora alla nanotermite siamo?
gian
ps: gian != Gian di sopra (io sono case sensitive :-)
ps2: Qualche giorno fa, non ricordo se su questo blog o un altro della stessa piattaforma ho notato che c'era un commento con un nick identico al mio (g minuscola). Deduco che blogger consenta nick uguali usando lo userid come identificatore univoco: sbaglio?
Segnalazione inviata! :)
che vergogna!

"Gentile redazione Rai, Gentile redazione di La Storia Siamo Noi,
la vostra puntata del 25/08/2011 sul tema dell'attacco alle Torri Gemelle dell'11 Settembre 2001, è stata presentata fornendo informazioni false riguardo i fatti accaduti. I vari assunti e teorie del complotto sono state ormai da tempo smentite, ed i sostenitori delle tali, ridicolizzati.
Ritengo doveroso, dal punto di vista della correttezza morale della redazione Rai e della redazione e di La Storia Siamo Noi, fornire un contraddittorio con esperti del settore, in modo da fornire al pubblico che vi segue le informazioni corrette, o quanto meno, l'opportunità di valutare quale tra le tesi proposte (tesi ufficiale ed alternativa) sia quella più coerente dal punto di vista tecnico e logico. Credo possiate trovare numerose informazioni anche via web, Paolo Attivissimo cura un sito con informazioni molto dettagliate sull'accaduto (è sufficiente inserire le parole "Paolo Attivissimo 11 Settembre" in Google per raggiungere le pagine interessate)


Confido nella vostra correttezza e serietà "
la puntata è andata in onda anche stamattina su RAI3
Copia della mail inviata alla redazione de 'La storia siamo noi':
Cortesi Redattori
Ho assistito molto sorpreso ad una trasmissione(25/08/2011) sui fatti terroristici accaduti l'11 settembre negli Stati Uniti.
Oltre ad una accozzaglia di ipotesi non solo senza senso, ma già da tempo abbandonate perfino dai 'complottisti' più convinti, non ho trovato in un'ora di quasi fantascenza nessun tipo di contraddittorio, che in caso di affermazioni così inquietanti da parte del dott. Minoli arebbe dovuto esserci quasi obbligatoriamente.

Gradirei farvi notare che data la gravità degli eventi di cui si è parlato, sarebbe auspicabile un maggior rispetto da parte vostra per la realtà dei fatti (peraltro già ampiamente verificati nelle opportune sedi) e per le vite umane, anche dei soccorritori, sacrificate dai terroristi.

Ringrazio per l'attenzione.

--
> <
.. forse se ne ricevono tante servirà a qualcosa..
Ciao a tutti!

Ma Minoli tempo fa non aveva dato spazio anche ai lunacomplottari?

Ormai sta diventando un vizio. E si che un tempo i suoi documentari erano interessanti e ben fatti.
Meglio che torni a parlare di seconda guerra mondiale...

Tra l'altro tra un po' comincia la nuova stagione di "Mistero". Tenete pronti un secchio per il vomito! Ahahahahahah!
Ma la tv di stato (pubblica, pagata con le nostre tasse) è la migliore..oh yeah...

The Rebel Ekonomist
Ho scritto anch'io alla redazione, anche se sono convinto che non servirà a niente.

Spett.li Redattori,

Ho visto il programma condotto dal Dott. Minoli sugli attentati dell'11/9.
Sono rimasto senza parole dal fatto che abbiate esposto teorie assurde e senza prove spacciandole per verità ed ingannando il vostro pubblico. Spero tuttavia che in futuro verrà spiegato con chiarezza che non si tratta della verità ma di ridicole fandonie.
Come'è possibile che non sia stato dato spazio ad un contraddittorio o che non si siano interpellati gli esperti del settore (piloti, vigili del fuoco, esperti di esplosivi, ingegneri strutturali)? Come è possibile che non ci si è accorti che i fatti raccontati da voi non solo NON si basano su alcuna prova ma usando la logica cozzano l'uno con l'altro! Generando così un guazzabuglio di fandonie che solo all'apparenza sembra stare in piedi.

Inoltre sui siti www.undicisettembre.info e http://nuke.crono911.org troverete le risposte a tutti i dubbi da voi sollevati con tanto di fonti attendibili e con il parere degli esperti e dei testimoni. Le vostre tesi non sono neanche complottiste ma "paleo-complottiste" perchè avete tirato fuori argomenti già sbufalati da tempo e che nemmeno i cospirazionisti più sfegatati come Massimo Mazzucco avrebbero il coraggio di esporre.

E' incredibile che nella TV pubblica, in un programma che dovrebbe trattare la nostra storia si sia dato spazio al sensazionalismo più becero copiando maldestramente il modo di fare di trasmissioni orribili come "Voyager", "Mistero" e "Rebus" al solo scopo di fare audience. Non è neanche la prima volta che lo fate dato che in passato avete dedicato una puntata sul "finto allunaggio" del 1969.

Cordiali saluti
Sinceramente, la mia indignazione verso il documentario di Minoli è una frivolezza, confrontata a quella di un articolo da allucinogeni, del genere:
http://www.tankerenemy.com/2009/08/superquark-ed-il-controllo-mentale.html
Refuso:
"Supponiamo che le tesi alternative sia vere e che i complottisti abbiano ragione"

Non l'ho mai vista quella puntata, mi spiace per Minoli, che comunque stimo.
@ tutti

Non vorrei fare l'avvocato del diavolo, la trasmissione non l'ho vista. Tuttavia ricordo una puntata della stessa trasmissione che riportava spezzoni di un documentario nel quale si raccontava la vicenda dal punto di vista dei terroristi (soprattutto Mohammed Atta) e non c'era ombra di teorie complottiste.
Credo (temo) che Minoli abbia cercato di "tenere il piede in due scarpe", dando voce alle due "fazioni" per non perdere ascolti.
Va da sé che una cosa del genere fatta da un giornalista è di una gravità disarmante...

Saluti.
Gia' avevo rubricato il Minoli nel file "giornalista senza pudore sempre a caccia di scoop anche fasulli" all'epoca della trasmissione sul lunacomplotto.

Stamattina ho colto solo un passaggio prima di spegnere per uscire ed era qualcosa del tipo "quante probabilita' c'erano che un'esercitazione in grado di distrarre l'aviazione USA avesse luogo proprio quel giorno"...

E ho dovuto raccattare le braccia da terra.

Tipico esempio di come invertendo i fattori il risultato cambia.

Faccio un esempio: quante probabilita' c'erano che un uomo venisse coinvolto nell'esplosine di due bombe atomiche ma non solo, che sopravvivesse ad entrambe?

Gia'...

Eppure e' successo, no?

Evidentemente c'e' sotto un complotto, data l'improbabilita' dell'evento, tra l'altro mai piu replicato (per fortuna...).

Saluti
Michele
La disinformazione di massa di ieri è stata davvero una cosa vergognosa.
Ma qui vedo che nessuno, nemmeno Attivissimo, ha notato un altro aspetto vergognoso dell'operazione: che senso ha intitolare "11 settembre: 10 anni dopo" una puntata realizzata 3 anni fa???? Non solo la trasmissione era piena di inganni, ma anche il titolo era un inganno!

Piccola considerazione: io sull'11 settembre ho abbastanza prove per sapere che la trasmissione de "La storia siamo noi" della rai diceva bugie ed inesattezze di vario genere. Sugli altri argomenti nonsono così preparato, quindi devo presupporre che anche le altre puntate dicano bugie ed inesattezze approfittandosi dell'ignoranza del pubblico?
Quando Minoli faceva Mixer (e non solo allora), dopo il filmato aveva un ospite in studio per approfondire l'argomento, in questo caso sarebbe stato fondamentale.
Trovo che La Storia Siamo Noi sia un bel programma, ma puntate del genere ne fanno perdere la credibilità...
scusate l'OT
http://tinyurl.com/444xnam
Mi sembra un po' lentuccio come meteorite. Pare più la scia di un aereo illuminata dal sole
Voglio aggiungere altre informazioni dalle guide tv, sicuramente utili ad Attivissimo ed a Voi per capire alcune cose tra cui il vero titolo:

Primo appuntamento giovedì 25 agosto alle 23.30 su Rai2 con “Loose Change 9/11 – Un Complotto Americano”, a cura di Andrea Bignami. Le ombre, i punti interrogativi, le domande rimaste ancora senza risposta su quello che è il più grave atto di terrorismo di tutti i tempi. Una minuziosa controinchiesta che, punto per punto, analizza, smonta, ricostruisce verità ufficiali come tesi complottistiche per gettare una luce su un evento drammatico ancora avvolto nel mistero.
E allora: com’è possibile che la nazione più armata e tecnologicamente avanzata al mondo si sia fatta sorprendere in questo modo? Erano credibili gli allarmi che erano stati dati su possibili attentati? E se sì, perché sono stati ignorati? È davvero credibile che si sia trattato soltanto, come sostiene qualcuno, di una gigantesca messa in scena? È solo la fantasia scatenata dei dietrologi, oppure, nella versione ufficiale, c’è davvero qualcosa che non torna? D’altronde, nella storia recente, non sarebbe la prima volta che la versione ufficiale non collima con la realtà e non racconta tutti i veri retroscena. Con un’analisi dettagliata di tutti gli elementi e le ipotesi in campo e attraverso documenti ed interviste inedite, La Storia siamo noi guarda a quel giorno che ancora tiene il mondo col fiato sospeso, guardando a coincidenze, stranezze, contraddizioni, testimonianze che si smentiscono, domande rimaste senza risposta. Un documento ufficiale che viene dal passato prossimo, che sembra una sinistra profezia.
E cosa è Loose Change,, non vi fa venire in mente nulla? A me si perché veniva diffuso sottotitolato in italiano dai seguaci di Giulietto Chiesa, e poi è stato doppiato perfino da dei "volontari" complotisti.

Loose Change è sicuramente uno dei film complottistici più apprezzati dagli seguaci del complotto. L'autore è Dylan Avery, un ragazzo poco più che ventenne, che due anni fa si è messo a raccogliere e studiare l'immensa mole di materiale esistente in rete, e ne ha fatto, insieme al suo amico Korey Rowe - fresco reduce delle guerre in Afghanistan e Iraq - un lavoro che è stato già visto, tramite Google Video, da oltre due milioni di persone nel mondo.
Ritengo quindi che il documentario non sia una replica RAI, in quanto è stato diffuso in italiano solo recentemente, quanto piuttosto la riproposizione di un documentario complottista che girava da tempo, ma mai trasmesso dalla rai
Questo dei documentari "riproposti" sta diventando un problema. Non solo vengono ri-proposti documentari complottisti ampiamente sbugiardati (quello sul complotto lunare l'avranno trasmesso almeno 10 volte), ma anche documentari storici e scientifici "datati" che non tengono conto delle scoperte fatte dal tempo della loro registrazione.
Non solo sulla Rai ma anche su altri canali (tipo Discovery channel). Il problema è che molti formano le loro opinioni solo sulla base di queste trasmissioni
Paolo, ti segnalo questo refuso: "Supponiamo che le tesi alternative siaNO vere e che i complottisti abbiano ragione"
ho scritto anche io alla redazione, e confermo che questa puntata è giurassica... tutti gli anni da un po' la ripropongono una/due volte l'anno, intensificando man mano che si avvicina l'anniversario...
Francesca
____
Gentile Redazione,
ho sempre ammirato il programma da Voi mandato in onda e da voi costruito documento su documento.
Mi duole molto notare che poca attenzione è stata data ieri e oggi mandando in onda una puntata che racconta della terribile strage dell'11 Settembre 2001 delle torri gemelle e del Pentagono. Dico ciò in quanto le informazioni contenute sono incomplete e inattendibili e le ipotesi di complotto mostrate ormai sorpassate e smentite da moltissimi documenti tecnici. Se non sbaglio il servizio è almeno di 3 anni fa e da allora ne è passata di acqua sotto i ponti.
Non mi pare corretto nei confronti delle migliaia di vittime innocenti e soccorritori; è giusto, se informazione si vuole fare, mostrare lo stato delle cose oggi, e permettere un contradditorio tra esperti e non lasciare al telespettatore adito ad ipotesi così gravi come quelle esposte nel vs. programma.

cordialmente, con fiducia nella vs. professionalità

Firmato
____
Piccolo errore:

"Supponiamo che le tesi alternative sia vere e che i complottisti abbiano ragione."

Mi suona meglio: "che le tesi alternative SIANO vere" oppure "che lA tesi altenativA sia verA"..

ciao.
P.S. Accademia deve essere in ferie, ma il suo spirito e' sempre tra noi!!!
Il primo settembre alle 23.40 sempre rai2 ce ne sarà un'altra, "Rudolph Giuliani, il mio 11 settembre" e poi, non ricordo quando ma è nominata insieme a queste prime due nei trailer pubblicitari, ne faranno una terza sui fatti.
Secondo me il problema non è la mancanza di contraddittorio, che sarebbe un confronto simil-politico:
-sono stati i terroristi
--non è vero
-sono crollate per il fuoco
--termite e cosmopavoni..
Il problema serio sta nel fatto che un direttore di una rete nazionale pensi che ci possa essere un numero congruo di persone interessate a tali farneticazioni.
Calcolando che la metà delle 591000 persone(8,8 di share)stavano ridendo e gran parte dell' altra metà stava insultando la tv di stato, mi chiedo se qualcuno è entrato nel suo ufficio e gli ha dato un bello schiaffone dietro il collo.

ps:primo post, un saluto a tutti e un five a Paolo.
Mail inviata...chi supporta le proprie tesi oltre che supportarle deve anche essere pronto a confrontarle...
Refuso corretto, grazie a tutti della segnalazione e delle info aggiuntive.
All'inizio della trasmissione (che ho visto solo fino a quando hanno rinfacciato di scarsa correttezza giornalistica le tv americane...) si citano una serie di (secondo loro) complotti precedenti l'11 settembre. Mi limito a:
Peral Harbour
Nel Settembre del '40 l'America aveva espugnato Porpora, codice diplomatico di alto livello; il 3 Dicembre '41 all'ambasciata nipponica a Washington fu ordinato di distruggere cifrari de una delle due macchine Porpora a loro disposizione. Questo significava guerra prossima. Ma le comunicazioni diplomatiche non sono cumunicazionei militari: non sapevano nè dove nè quando. Infatti Peral Harbour era in allerta come tutte le basi del Pacifico, infatti avevano allineato tutti gli aerei al centro degli aereoporti per proteggerli da sabotaggi dei Giapponesi che viveano alle Hawaii. La realtà è che nessun messaggio JN-25 (AN-1), codice militare operativo, introdotto il 1 Giugno del '39 venne mai decrittato prima del 7 Dicembre del '41. JN-25 venne sfondato il 18 Marzo del 42, in tempo per dare agli USA la prima significativa vittoria a Midway. Tra l'altro la crittanalisi non è affatto un gioco tutto o niente: chi ne mastica sa perfettamente che non basta conoscere l'algoritmo (o il procedimento meccanico), non basta conoscere nemmeno la chiave del giorno se non hai le tabelle di chiavi aggiuntive o la posizione iniziale dei rotori, nel caso di Enigma. L'affermazione che gli USA sapessero di Peral Harbour è una cagata colossale.
Golfo del Tonkino
L'episodio del golfo del tonkino, molto in sintesi, è così riassumibile: dopo numerose "schermaglie", il 2 Agosto 4 motosiluranti NordVietnamite attacca una nave americana con siluri, con risposta al fuoco e distruzione di una delle motosiluranti. il 4, gli americani intercettano ordini di attacco dei nordvietnamiti; successivamente traccie radar vengono interpretate come unità veloci in fase di attacco, e unità americane rispondono al fuoco. Ricostruzioni successive lasciano dei dubbi sulla effettiva natura degli echi radar, ma al momento di prendere la decisione se rispondere al fuoco, visti i precdenti di qui giorni, non ci furno dubbi. Alla richiesta politica da parte di Lyndon Johnson ai militari se c'era stato l'attacco questi non poterono che rispondere di si. Infatti l'analisi dei tracciati fu successiva alla risluzione del congresso del 7 Agosto, che dava mandato al presidente di ampliare l'impegno militare Usa. Quando emersero i dubbi sullo specifico episodio, questo non venne divulgato perchè ormai l'amministrazione si era pubblicamente esposta. Ma se non ci fosse stato questo specifico episodio, il giorno dopo, o quello dopo ancora, ce ne sarebbero stati degli altri veri. Perchè in quel momento tanto Nordvietnamiti quanto SudVietnamiti conducevano operazioni militari lungo i confini. Non c'era alcun bisogno di inventare casi, perchè ce ne erano in abbondanza di veri. Perfino Wikipedia italia riporta l'episodio correttamente.
Caro autore di questo ridicolo articolino, ma chi tenti di difendere, Bush? o la presa per i fondelli nella quale ti senti raggirato da un pezzo? Le prove del complotto sono evidenti, non serve un esperto per capire che la demolizione è controllata, basta un bambino. Se vogliamo continuare a foderarci gli occhi di prosciutto e foderarli alla gente.. è ora di smetterla!
Giovanni,

Caro autore di questo ridicolo articolino, ma chi tenti di difendere, Bush? o la presa per i fondelli nella quale ti senti raggirato da un pezzo? Le prove del complotto sono evidenti, non serve un esperto per capire che la demolizione è controllata, basta un bambino. Se vogliamo continuare a foderarci gli occhi di prosciutto e foderarli alla gente.. è ora di smetterla!

Grazie dello splendido promemoria dei motivi per i quali è impossibile discutere con i complottisti.

Non hai argomentazioni, ma solo insulti personali, e hai la pretesa di saperne di più degli esperti.

Non ho altro da aggiungere. Ti lascio alle tue certezze assolute.
Per Giovanni

Le prove del complotto sono evidenti

E' arrivato il folle di turno... Se le prove fossero così evidenti perchè l'unica cosa che siete riusciti ad ottenere in 10 anni di "ricerca" è di avere riempito il web delle vostre str.. tesi?

A già! Dimenticavo ci sono i cattivoni potentissimi che controllano tutto e vi hanno impedito di diffondere la verità e di mettere sul banco degli imputati i veri criminali...

non serve un esperto per capire che la demolizione è controllata, basta un bambino

Certo, solo un bambino potrebbe interpretarla così ma lui ha una giustificazione plausibile...
Solo un presuntuoso come te può affermare che per capire una cosa non occorre sentire il parere di un esperto in materia.
Continuate a far vedere i video delle demolizioni controllate e li confrontate con in crollo delle TT e dite che sono uguali. Sono completamente diversi e solo chi vede quello che vuol vedere può affermare il contrario.

Altro che fette di prosciutto... Poveracci...
Voto troll: 0/10 :D
Giovanni ha commentato:

Lui... Minoli in persona?...
ciao Paolo.
Ho voluto parlare di questo articolo ad una mia amica (ex amica dopo quello che è successo)che dice di essere giornalista proprio alla Rai (a livello locale, si occupa saltuariamente di servizi regionali).
Inizialmente mi ha detto di non dar retta a menagrami e blogger poi si è mostrata interessata al tuo articolo.
Dopo averlo letto mi ha aggredito come una iena sostenendo che tu scrivi solo un mare di idiozie e che andresti denunciato per il tuo modo di mettere in ridicolo il giornalismo italiano.
Ha detto che sei fortunato che nessuno della rai prende sul serio quelle che chiama "farneticazioni" altrimenti rischieresti diversi anni di prigione e risarcimento danni.
Ha concluso poi mandandomi all'inferno e facendo altrettanto con te e con il tuo blog.
Dopo la crisi isterica mi ha invitato a non guardare più i tuoi articoli e mi ha anche diffidato dal leggerli altrimenti - dice - passerò un brutto guaio.
Non ho potuto far altro che dirle di trovarsi qualche altra amica o un bravo psichiatra.

cosa ne deduci?
io che alcune persone sono da camicia di forza.
@ Lucy

Una persona che parla di un "modo di mettere in ridicolo il giornalismo italiano" è evidente che non ha in chiaro come viene visto il giornalismo italiano dal resto del pianeta.

Suggeriscile di informarsi e dormirci sopra. E cambiare professione, già che c'è.
Stupor,

Solo un presuntuoso come te

Evitiamo gli attacchi personali, per favore.
[quote-"lucy"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/119-minoli-spalanca-le-porte-ai.html#c1850609440604267901"]
cosa ne deduci?
[/quote]

Io direi questo: mi immagino questa giornalista che per anni le è stato imposto un certo modo di intendere il giornalismo, dove per "imposto" intendo "o fai così o tanti saluti". Adesso arriva un tizio (Attivissimo) che di punto in bianco mette in ridicolo proprio quel tipo di giornalismo. Ovviamente si è sentita chiamata in causa. Ed ovviamente è andata su tutte le furie, perché in pratica è stata criticata per aver agito nell'unico modo a sua disposizione per non essere licenziata in tronco.

Direi che è una reazione di difesa istintiva. Non lo dico per giustificarla, perché la penso esattamente come paolo. Però la reazione è abbastanza comprensibile, date le circostanze.
lucy ha commentato:

"ciao Paolo.
Ho voluto parlare di questo articolo ad una mia amica [...]

cosa ne deduci?
io che alcune persone sono da camicia di forza.
"

Presentamela: avrei questo immobile da vendere piuttosto urgentemente, anche senza ricavarci nulla, sai. Prestigioso, nel centro di Roma, costruzione antica...
per Paolo Attivissimo

Su Giovanni sono d'accordo con il commento di Stupor Mundi, non è un insulto personale, uno che pensa di capire più di un esperto solo vedendo un video è un presuntuoso, e non da poco! :-)

comunque a proposito di giornalismo spazzatura...
articolo di la repubblica su socmacher
"Il casco, inizialmente rosso, è stato ricoperto di 100 lamine d'oro di 5 cm di spessore" ... quanto pesa quel casco, 100 Kg???? :D
Sono dell'idea che non si deve rispondere (e dare corda) a chi sentenzia senza portare prove. Quando non sono troll sono persone non equilibrate (usando un eufemismo).
L'ho visto anch'io e sono rimasto veramente sconcertato, non mi aspettavo questo da un giornalista come Minoli che reputavo uno dei più seri... :-(
È la Rai, che in periodo estivo raggiunge un livello di pochezza ancora più basso rispetto a quello già incredibile dell'inverno. Hanno buchi da riempire e zero voglia d'inchieste serie. La crisi vale anche per loro...purtroppo.
Però, c'è da dire che questa è solo la prima di tre parti, a quanto pare:

"“La Storia siamo noi” presenta un ciclo di tre puntate per ricordare, indagare, rivivere il giorno che ha tenuto il mondo con il fiato sospeso, il giorno del più grave atto di terrorismo di tutti i tempi. 19 terroristi dirottano tre aerei di linea e li lanciano contro le Torri Gemelle a Manhattan e il Pentagono a Washington. Un quarto aereo, presumibilmente diretto contro la Casa Bianca, si schianta invece in Pennsylvania in circostanze mai chiarite del tutto.

Tre puntate, tre punti di vista:

- Le indagini: i dubbi sulle verità ufficiali in una minuziosa controinchiesta.[quella andata in onda ieri]

- La voce istituzionale: il sindaco di New York Rudy Giuliani, il protagonista politico di quei giorni, che ha preso le redini della città.

- Il ricordo delle vittime che hanno pagato: i passeggeri degli aerei e quelle che si trovavano nelle torri; la ricostruzione della giornata attraverso l’audio originale di telefonate e comunicazioni, ma anche le storie umane che si nascondono dietro queste voci."

dal blog di Rai.tv

Io non ricordo di aver già visto le altre due, ma può darsi siano anch'esse delle repliche.
Francamente non capisco tutto questo stupore per questo "scoop" di Minoli. "Uno dei giornalisti più seri"? Ma stiamo parlando dello stesso Minoli, quello che faceva Mixer? A me è sempre sembrato il classico giornalista a caccia di sensazionalismo. Quali sarebbero i meriti giornalistici di Minoli? Era oltretutto asservito ad un ben noto politico... in modo quasi imbarazzante, direi.
Sono dell'idea che non si deve rispondere (e dare corda) a chi sentenzia senza portare prove.

Purtroppo non sono solo complottisti. Il mondo è pieno di gente così.
Ma stiamo parlando dello stesso Minoli, quello che faceva Mixer?

Intendi questo:

http://www.youtube.com/watch?v=mY02YoeqQHg

ROTFL!!!
Minoli ha annunciato tre puntate: la prima dedicata ai dubbi, la seconda a Rudolph Giuliani e la terza ai familiari delle vittime.
Mi sembra che vengano rispettati tutti i punti di vista.

Inviare a Minoli delle mail contenenti minacce e offese varie non mi sembra una bella cosa; è una dimostrazione di scarso rispetto per la libertà di opinione, qualunque essa sia.
Santana,

Mi sembra che vengano rispettati tutti i punti di vista.

Questa dei "punti di vista" è una delle più grosse ipocrisie del giornalismo.

E' materialmente impossibile rispettare e presentare tutti i punti di vista.

Per esempio, Minoli non ha presentato il punto di vista di chi sostiene che le Torri furono colpite da locomotive a vapore. Gli sbuffi sono una prova inequivocabile di questo fatto.

Minoli non ha presentato il punto di vista di chi dice che il Pentagono fu trapassato da una mandria di rinoceronti. Ecco perché non ci sono rottami d'aereo.

Un giornalista non presenta tutti i punti di vista. Se lo fa, è un passacarte e la sua funzione è inutile.

Cosa ancora peggiore, conferisce pari dignità alle argomentazioni serie e alle cretinate. Non si può dire "ho lasciato parlare l'esperto in demolizioni, ho lasciato parlare un dentista che dice di essere posseduto da un unicorno che gli ha detto che le Torri si sono sciolte con le microonde di HAARP, quindi ho fatto il mio dovere".

Un vero giornalista presenta i punti di vista significativi. Se qualcuno gli viene a dire "torri demolite con locomotive", valuta la credibilità della tesi e poi la scarta.

Le tesi di complotto presentate da Minoli ieri sono idiote, dal punto di vista logico e tecnico, tanto quanto la tesi delle locomotive al World Trade Center. Non c'era alcun motivo di presentarle.

E in ogni caso presentarle senza contraddittorio esperto è deontologicamente vergognoso.
Santana,

Inviare a Minoli delle mail contenenti minacce e offese varie

Hai visto qualcuno qui mandare minacce e offese? Se sì, cita, per favore, perché vuol dire che mi sono sfuggite.
Sui punti di vista:

la prima dedicata ai dubbi (teoria di complotti)
seconda a Rudolph Giuliani (una disamina sul sindaco)
la terza ai familiari delle vittime. (carramba)

...e il punto di vista di chi smonta pezzo a pezzo le puttanate espresse al punto primo???
quella puntata è il classico "prodotto per famiglie", una narrazione di ipotesi che deve ammaliare lo spettatore medio più per l'idea di mistero che per plausibilità. Alla gente piace staccare la spina, le persone preferirebbero negare l'evidenza pur di continuare a sognare. Pensate alla storia di Titor: lui torna indietro nel tempo per trovare un vecchissimo pc e salvare così il suo futuro da un bug informatico. Uao. Il concetto fonde tratti epici e hi-tech, riporta alla mente le avventure cui tutti credevamo da piccoli, quando era bello leggerle, ascoltarle e quindi viverle; però le presenta aggiornate e, in fin dei conti, ciò le rende dannatamente intriganti. Ecco cosa conta: sentirsi coinvolti. Avvertire che una parte di noi è parte stessa di quel racconto, o quanto meno vorrebbe davvero esserlo. Poco importa se, soffermandoci a riflettere, dovremmo concludere che una civiltà avanzata abbia preferito costruire una macchina del tempo piuttosto che un simulatore del vecchio codice IBM, tra l'altro sapendo che il problema era noto dal 1970.

E coi complottisti la somma dei fattori è uguale. L'unica distinzione è che si esprime con un valore negativo, perché per loro la realtà fa schifo, il mondo fa schifo, tutto quanto è da buttare, e quindi se vai alle poste DEVE ESSERCI uno scanner ottico che ti riconosce, e se compri un libro DEVE ESSERCI qualcuno da qualche parte che cataloga i tuoi gusti, e se vai al gabinetto DEVI STARE ATTENTO che non sbuchi un rettiliano dalla tazza, e se nessuno ti crede DEVE ESSERCI per forza un complotto mondiale, mosso da forze implacabili che sono in grado di uccidere i personaggi scomodi ma non sono altrettanto brave da chiudere i siti che ne parlano. Tutte queste cose DEVONO esserci perché l'ipotesi di essere semplicemente un pirla non è altrettanto affascinante. Quindi sentirsi parte di una storia che giustifica i tuoi dubbi e le tue frustrazioni vince sulla verità.

Insomma, se fossi a capo di una qualsiasi rete televisiva, e dovessi scegliere tra mandare in onda un crudo elenco di fatti o una favola che lascia decine di dubbi, beh, ovviamente opterei per quello che piace alla gente, e che quindi mi fa lavorare, no?
Buon finesettimana a tutti, innanzitutto.

Segnalo questo incredibile articolo (parola grossa) apparso su luogocomune dal titolo

11 settembre : Caro Attivissimo, non piangere

E, sin qui, solita roba. Ma (tenetevi forte) nel delirio trovo che la frase più sconcertante sia questa:

Caro Paolo, forse eri così agitato da non accorgerti nemmeno di aver appena assistito ad un’ora intera di contraddittorio: da una parte la versione ufficiale, dall’altra gli argomenti di chi la contesta.

Non commento se no penso che sarei passibile di denuncia quantomeno per ingiurie.

Il link: http://tinyurl.com/3fwk93h (roba per stomaci forti).
"Un giornalista non presenta tutti i punti di vista. Se lo fa, è un passacarte e la sua funzione è inutile."

Sono sostanzialmente d'accordo con te. Forse "passacarte" è eccessivo, diciamo "riorganizzatore" :D

Temo che, almeno per quanto riguarda Minoli, sia l'effetto collaterale di alcuni eventi delittuosi svoltisi nel passato in Italia, mai completamente chiariti, come ad esempio la strage di Bologna e quella di Ustica.
@Santana

una dimostrazione di scarso rispetto per la libertà di opinione, qualunque essa sia.

Sulla TV pubblica? No, dico, ma pensi prima di scrivere?
Mazzucco scrive:

[quote]Nel frattempo, caro Paolo, te la rivolgo io una domanda di tipo “deontologico” (*): dov’era la tua indignazione quando Alberto Angela – questo sì, senza nessun contraddittorio – è andato in televisione, su una rete pubblica nazionale, a "dare spazio solo alla versione ufficiale", mentre ci raccontava che le “Torri Gemelle erano come dei parallelepipedi vuoti”?[/quote]

Ma ve lo vedete Angela a parlare di missili e termite senza ridere? E poi, le Torri non erano in effetti praticamente parallelepipedi vuoti? Mah...
L'altro ieri sera, appena ho cominciato a vedere le immagini e a sentire i commenti del servizio sono rimasta esterrefatta e ho subito pensato a questo meraviglioso sito e mi sono precipitata a cercarvi un riferimento. Grazie all'articolo e ai vostri commenti, ho capito quanto fosse vecchio e superato. Purtroppo, insegnando agli adolescenti, so che per loro qualsiasi cosa vedano per la prima volta è nuova di zecca. Per cui di nuovo mi toccherà sentire teorie del piffero da settembre in avanti.
Oh, una domanda che vorrei fare perchè c'è un fatto che mi lascia assai perplessa: perché in molti documentari di attualità o "storici" non si usano i sottotitoli ma un interprete parla sopra gli originali? Non è in diretta, fatto un giorno o due prima, non ve n'è bisogno. Non si potrebbe sapere esattamente cosa dicono le persone intervistate?
Concludo questo intervento sconclusionato, ;-) be', sì, insomma, con un grande ringraziamento a Paolo Altissimo e ai commentatori: grazie per la difesa del raziocinio che portate avanti, malgrado sia una lotta impari! Denk iù!
Puss in cream
Lievissime contraddizioni.

"Inoltre, dovresti smettere di fingere che il Movimento “sostenga tesi” di qualunque tipo [...]. Lo so che ti è caro il giochino del capovolgimento delle regole, perchè ti permette di “costruire” tu stesso tesi che metti disinvoltamente in bocca ad altri, per poi “dimostrare” che magari non stanno in piedi. Nel frattempo questo giochino ti toglie graziosamente dall’imbarazzo di dare risposte che, a dieci anni di distanza, ancora non sono state date." (M.M.)

"il Movimento dice che lì dentro (buca di Shanksville, ndr) non c’era nulla che assomigliasse a un Boeing." (M.M. poche righe prima)
"be', sì, insomma, con un grande ringraziamento a Paolo Altissimo e ai commentatori: grazie per la difesa del raziocinio che portate avanti, malgrado sia una lotta impari! Denk iù!"

Prego, ma permettimi di precisare che Renato Altissimo e Paolo Attivissimo sono due soggetti distinti, anche se entrambi rettiliani, lo si evince dalla forma oblunga della testa :D
@Puss in cream
Non so se "Paolo Altissimo" fosse voluto o un refuso, ma non è male!
Mazzucco scrive:

Che scriva pure. Non conta più nulla: il suo spazio mediatico se l'è giocato tempo fa.

Se poi non capisce che una descrizione giornalistica non è un rapporto tecnico pedante, peggio per lui: dimostra solo difficoltà di comprensione.
buongiorno, grazie a tdm ora devo fare i conti con la solita crisi intestinale, dovuta al dopo lettura di lc. ma quello e' il meno. un fatto che mi colpisce particolartmente, in questi giorni, e' che sia stata indetta una manifestazione per il "popolo libico" in assedio da parte dei "mercenari euroamericani" e, sostanzialmente in difesa di Gaddafi. A suddeta manifestazione, ops, il 30 agosto, Il presidio/sit-in (quindi una dimostrazione stanziale, in cui non è previsto nessun corteo) avrà luogo a Roma, vicino alla Farnesina.
questo il sito che promuove l'appello http://30agosto2011.wordpress.com/
Grazie anche a Mazzetta, autore del buon articolo sui rossobruni, viene fatta un pochino chiarezza sull'ambiguita' che circonda tali soggetti. infatti, tra l'altro, firmano l'appello alla manifestazione da Freda (il revisionista-negazionista che scrive su olotruffa e che ha il suo "bel" blog, blogghete, amante di ogni dittatore sanguinario) ad Alternativa di Chiesa, Coordinamento Progetto Eurasia(tutto un programma) piu' Terra Santa Libera. Fra i singoli aderenti abbiamo Claudio Moffa (autore revisionista) e Caracciolo Antonio (un altro genio della storia revisionista), manca solo la fantastica redazione di Olotruffa-Olocash, la quale forse viene messa da parte perche' effettivamente impresentabile, qui abbiamo le "facce pulite", pulite poi, quanto..
Dunque, perche' mi schifo tanto? Innanzitutto perche' troviamo l'ambiguita' all'ennesima potenza, armatevi di maalox e fate un giro su questi blog: antisemitismo mascherato da antisionismo ed una strana "voglia di liberta'" pel popolo palestinese, Karl Marx, Norman Finklestein, comunismo e anarchia, nuove e vecchie teorie di complotto[ne] (l'importante e' mettere ogni tre righe Israele,Sionismo, stragi a Gaza e Freedom Flotilla). Proprio per questo, presto sara' possibile leggere un blog dove tutte queste "teorie" (in fondo, il "pensiero unico" che fa da collante presso questi blog e' un non troppo velato antisemitismo) verranno criticate, chiarendo i collegamenti, fittizzi o reali fra i vari blog complottisti.
Ai vari commentatori che si limitano a pubblicare un link a qualche articolo (di solito complottista): è spamming. Fate almeno lo sforzo e la cortesia di descrivere l'argomento del link, per evitare alla gente di doverselo andare a scoprire. E' questione di educazione. Grazie.
[quote-"gian"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/119-minoli-spalanca-le-porte-ai.html#c2761678654421087800"]
@Puss in cream
Non so se "Paolo Altissimo" fosse voluto o un refuso, ma non è male!
[/quote]

Guarda, ti dirò che nei primi tempi in cui leggevo il Disinformatico e ne parlavo agli amici, "Altissimo" era un lapsus più che frequente!
"Di fronte ad una novità, la gente dice: non è vera. In seguito, quando la sua verità diventa palese, la gente dice: comunque non è importante. Infine, quando la sua importanza appare innegabile, la gente dice: però non è nuova."
William James


Questa sarà, con molte probabilità, la fine che farete tutti voi debunker.

;P

Ciaoo, Nyko
Questa sarà, con molte probabilità, la fine che farete tutti voi debunker.

Grazie, Nico, per questa dimostrazione della rabbia e dell'astio che anima i cospirazionisti. Invece di discutere serenamente dei fatti, vi date subito agli attacchi personali.

Purtroppo sei arrivato tardi, perché un altro fantastioso ti ha preceduto.

Direi che a questo punto non servono altre conferme in questo thread. Se hai fatti sui quali discutere senza aggredire, sei il benvenuto. Altrimenti ti invito a non sprecare tempo a inviare altre polemiche inconcludenti. Fai solo fare brutta figura ai sostenitori delle tesi alternative.
caro attivissimo

quella della necessità del contraddittorio è una tesi reazionaria inventata e usata dai potenti di turno per mettere la mordacchia a chi osa parlare di argomenti a loro sgraditi.

dedicare quindi un documentario a tesi che lei non condivide o che ritiene false è del tutto legittimo,fra l'altro lungi dall'essere considerate verità assolute, presentate da minoli con copiosi "alcuni sotengono" o "dà adito ad alcuni a pensare che", e non "giornalismo spazzatura" come lei arrogantemente tagga.

quindi oltre che lagnarsi dell'assenza del contraddittorio avrebbe potuto aggiungere che "l'uso che minoli ha fatto della tv pubblica pagata coi soldi di tutti è un uso criminoso"

saluti.
@ Tony Merda

quella della necessità del contraddittorio è una tesi reazionaria inventata e usata dai potenti di turno per mettere la mordacchia a chi osa parlare di argomenti a loro sgraditi.

Quindi posso tranquillamente invitare in studio un negazionista dell'olocausto a parlare per due ore senza che nessuno possa contestare le sue affermazioni?

Oppure in un programma di approfondimento politico posso invitare solo esponenti di uno schieramento ed ignorare l'altro, giusto?
qualche commentatore di passaggio dovrebbe ripassarsi le basi del giornalismo:

«Journalism’s first obligation is to the truth. Journalism is the pursuit of truth, accuracy and fairness in the telling of a story.» — Bill Kovach, The Elements of Journalism
[quote-"Paolo Attivissimo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/119-minoli-spalanca-le-porte-ai.html#c4623684112891561057"]
Questa sarà, con molte probabilità, la fine che farete tutti voi debunker.

Grazie, Nico, per questa dimostrazione della rabbia e dell'astio che anima i cospirazionisti. Invece di discutere serenamente dei fatti, vi date subito agli attacchi personali.

Purtroppo sei arrivato tardi, perché un altro fantastioso ti ha preceduto.

Direi che a questo punto non servono altre conferme in questo thread. Se hai fatti sui quali discutere senza aggredire, sei il benvenuto. Altrimenti ti invito a non sprecare tempo a inviare altre polemiche inconcludenti. Fai solo fare brutta figura ai sostenitori delle tesi alternative.
[/quote]

Paolo, a proposito di astio: il sig. Mazzucco ripropone per l'ennesima ennesima ennesima (non è un refuso) volta, a capo dei suoi sproloqui, il video "la demolizione controllata di Paolo Attivissimo" nelle sue 4 parti.

Ri-riporto il link http://tinyurl.com/3fwk93h e un commento di "redazione", i neretti sono miei:

Re: Caro Attivissimo, non piangere
INCREDULO: "Quando Ulisse fece quella trasmissione con lo stile ormai consolidato del cicap, su questo sito si sono levate alte le proteste e la richiesta di inondare il sito di Angela di e-mail di protesta, oggi tocca all'altra SQUADRA operare nella stessa maniera in una partita infinita senza mai vincitori ma solo SCONFITTI."

C'è una differenza FONDAMENTALE fra le due trasmissioni. Minoli HA presentato un contraddittorio, punto per punto. Alberto Angela ha presentato SOLTANTO la versione ufficiale, dandola per valida e scontata.

Se poi vogliamo guardare le umane diatribe da un punto di vista più alto, hai certamente ragione. Ma quello è tutto un altro discorso.

***

Cirocat 4 Prez


Serve commentare?
[quote-"Tony Merda"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/119-minoli-spalanca-le-porte-ai.html#c365339984371826461"]
caro attivissimo

quella della necessità del contraddittorio è una tesi reazionaria inventata e usata dai potenti di turno per mettere la mordacchia a chi osa parlare di argomenti a loro sgraditi.

dedicare quindi un documentario a tesi che lei non condivide o che ritiene false è del tutto legittimo,fra l'altro lungi dall'essere considerate verità assolute, presentate da minoli con copiosi "alcuni sotengono" o "dà adito ad alcuni a pensare che", e non "giornalismo spazzatura" come lei arrogantemente tagga.

quindi oltre che lagnarsi dell'assenza del contraddittorio avrebbe potuto aggiungere che "l'uso che minoli ha fatto della tv pubblica pagata coi soldi di tutti è un uso criminoso"

saluti.
[/quote]

Si chiama Paolo Attivissimo, Tony Merda, non Silvio Berlusconi.
@ Tony Merda

Alcuni sostengono che la terra a 6000 anni di età, cos'è dobbiamo dare spazio a queste persone?
No, mio caro non è una cosa reazionaria è Scienza se non si da spazio a queste idiozie.
Un documentario del genere non va fatto vedere perchè non rispetta i dettami della Scienza.
Posso capire due scienziati che portano due ipotesi della materia oscura ed uno che invece porta la MOND (sono due teorie per spiegare la massa che manca nell'universo) entrambe però sono supportate da prove più o meno forti.
Le ipotesi complottiste non superano il rasoio di ocrham, che dice che fra due ipotesi è preferibile quella con meno variabili.
quella della necessità del contraddittorio è una tesi reazionaria inventata e usata dai potenti di turno per mettere la mordacchia a chi osa parlare di argomenti a loro sgraditi.


Ma pagando un supplemento si potrebbe avere qualche complottista che non sia incazzato col mondo?
La tigre,

Si chiama Paolo Attivissimo, Tony Merda, non Silvio Berlusconi.

Per favore, possiamo evitare la politica? Grazie.
La tigre,

Paolo, a proposito di astio: il sig. Mazzucco ripropone per l'ennesima ennesima ennesima (non è un refuso) volta, a capo dei suoi sproloqui, il video "la demolizione controllata di Paolo Attivissimo" nelle sue 4 parti.

Non è astio, è ossessione d'amore.
La tigre,

Paolo, a proposito di astio: il sig. Mazzucco ripropone per l'ennesima ennesima ennesima (non è un refuso) volta, a capo dei suoi sproloqui, il video "la demolizione controllata di Paolo Attivissimo" nelle sue 4 parti.

Non è astio, è ossessione d'amore.

------------------------------------------------

Almeno fosse una bella donna invece.....
[quote-"Paolo Attivissimo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/119-minoli-spalanca-le-porte-ai.html#c6027487835516923136"]
La tigre,

Si chiama Paolo Attivissimo, Tony Merda, non Silvio Berlusconi.

Per favore, possiamo evitare la politica? Grazie.
[/quote]

Paolo, per carità: mi riferivo alla frase citata da Tony Merda sull'"uso criminoso" eccetera.
La tigre,

Paolo, per carità: mi riferivo alla frase citata da Tony Merda sull'"uso criminoso" eccetera.

Appunto. È off topic, e il solo nominare la politica italiana mi produce un'orticaria frattale.
@dr alzheimer
ma lol! questa gente lo nega l'olocausto, chi, come freda, con un aria di "intelligenza"(lol) chi come quei grezzoni di revisionismo in maniera diretta. complimentoni poi a nyko e al suo noiosissimo blog, non si fa mancare niente, manco il blog che ossessivamente parla di paolo attivissimo. eh beh, una boccata d'aria fresca nel "panorama" cospirazionista ;p
È off topic, e il solo nominare la politica italiana mi produce un'orticaria frattale.
Calma e sangue freddo: cosa è una orticaria frattale???
@ attivissimo. io nel mio commento mi sono limitato a criticare la sua pretesa del contraddittorio. non ho detto che avallo o meno la tesi ufficiale. da dove deriva il termine "complottista" che mi affibbia? per caso per esserlo basta essere in disaccordo con lei e non con la versione ufficiale?

per quanto riguarda il contraddittorio è storia che programmi televisivi sono stati chiusi o sospesi qui in italia con la scusa che mancava il contraddittorio. perfino un documentario di carlo lucarelli sulle bombe del '92-'93. evidentemente per garantire il contraddittorio ci dovevano essere riina e provanzano a dare la loro versione. sono esempi, non OT.

@ luca: che le tesi complottiste non superino il rasoio di occam è una sua personale opinione, come quella che "non rispetti i dettami della scienza" (forse voleva dire "il metodo scientifico"?). cmq anche se avesse ragione ciò non conta. la regola è che in una democrazia si tollerano tutte le idee, anche le più trasgressive (quindi anche che la terra ha 6000 anni o che le camere a gas siano un'invenzione della propaganda sionista, cosa che io non condivido, purchè si argomenti civilmente, anche solo per un gioco dialettico), tranne quelle violente (es idee o propaganda fasciste).
il suo atteggiamento di voler censurare tesi perchè lei le ritiene assurde ricorda da vicino quello di chì bruciò giordano bruno e fece abiurare galileo.

p.s. qualche commento prima attivissimo dice "non si parla di politica, grazie". bene questo è un altro ritornello reazionario. infatti parlare di 11 settembre è parlare di politica, per esempio. perchè sono fatti che riguardano la poleis, cioè tutti noi cittadini. non c'è nulla di male a farlo, anzi, è cosa nobile. esempio fu quando per zittire il papa che si dichiarò contrario all'invasione dell'iraq gli interventisti de noantri lo accusarono proprio di far politica!
@ Max Cady

ma lol! questa gente lo nega l'olocausto

Si, per tanti è così, ma era il primo esempio che mi è venuto in mente :)
@Tony Merda:

Guardi che le maiuscole a inizio frase sono gratis.
[quote-"Tony Merda"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/119-minoli-spalanca-le-porte-ai.html#c3327978892465200438"]
@ attivissimo. io nel mio commento mi sono limitato a criticare la sua pretesa del contraddittorio. non ho detto che avallo o meno la tesi ufficiale. da dove deriva il termine "complottista" che mi affibbia? per caso per esserlo basta essere in disaccordo con lei e non con la versione ufficiale?

per quanto riguarda il contraddittorio è storia che programmi televisivi sono stati chiusi o sospesi qui in italia con la scusa che mancava il contraddittorio. perfino un documentario di carlo lucarelli sulle bombe del '92-'93. evidentemente per garantire il contraddittorio ci dovevano essere riina e provanzano a dare la loro versione. sono esempi, non OT.

@ luca: che le tesi complottiste non superino il rasoio di occam è una sua personale opinione, come quella che "non rispetti i dettami della scienza" (forse voleva dire "il metodo scientifico"?). cmq anche se avesse ragione ciò non conta. la regola è che in una democrazia si tollerano tutte le idee, anche le più trasgressive (quindi anche che la terra ha 6000 anni o che le camere a gas siano un'invenzione della propaganda sionista, cosa che io non condivido, purchè si argomenti civilmente, anche solo per un gioco dialettico), tranne quelle violente (es idee o propaganda fasciste).
il suo atteggiamento di voler censurare tesi perchè lei le ritiene assurde ricorda da vicino quello di chì bruciò giordano bruno e fece abiurare galileo.

p.s. qualche commento prima attivissimo dice "non si parla di politica, grazie". bene questo è un altro ritornello reazionario. infatti parlare di 11 settembre è parlare di politica, per esempio. perchè sono fatti che riguardano la poleis, cioè tutti noi cittadini. non c'è nulla di male a farlo, anzi, è cosa nobile. esempio fu quando per zittire il papa che si dichiarò contrario all'invasione dell'iraq gli interventisti de noantri lo accusarono proprio di far politica!
[/quote]

Tony Merda, per caso hai mangiato peperonata con stracchino a colazione, acciughe con olive ascolane e gorgonzola a pranzo e ti appresti a cenare con pasta col pesto e bruschette iperagliate e brie con contorno di carne umana frollata?

Capisco certi pseudonimi.

ilpeyote permettetemi un po' d'ironia e buon appetito a tutti
@ Tony Merda

per quanto riguarda il contraddittorio è storia che programmi televisivi sono stati chiusi o sospesi qui in italia con la scusa che mancava il contraddittorio. perfino un documentario di carlo lucarelli sulle bombe del '92-'93.

Se tu mandi in onda un documentario che, secondo l'intenzione dichiarata dal programma, serve a porre delle domande sugli eventi "non chiari" dell' 11 settembre, da giornalista hai l'obbligo di fornire ai tuoi ascoltatori le risposte migliori. In soldoni se Minoli espone le tesi complottiste in formula dubitativa, come tu hai detto ("alcuni sostengono che", "da adito ad alcuni pensare che"), poi dovrebbe dire che i tutti i tecnici e gli ingegneri del mondo sostengono che esiste un' altra spiegazione. Tutto qua, poi lo spettatore decide chi gli sembra più affidabile.

Il contraddittorio è inteso come una "mordacchia" quando lo si fa sui FATTI (es." oggi è sabato" "No, oggi è venerdì!"), ma i compolttisti dell'11 settembre non espongono i fatti ma per l'appunto una teoria, che si può (deve) criticare.

Ti faccio notare inoltre che dire "il programma di Minoli fa schifo, inviate delle mail di protesta" non è la stessa cosa che bruciare Bruno in Campo dei Fiori.
È diritto di critica, nessuno chiede di esiliare Minoli.
@ Tony Merda

"cmq anche se avesse ragione ciò non conta. la regola è che in una democrazia si tollerano tutte le idee"

Le idee sono una cosa, i fatti un'altra. I fatti si analizzano secondo il metodo scientifico. Non c'è democraticità nel metodo scientifico.
Le conclusioni scientifiche sono quasi assolute, nel senso che sono valide finché non si riesce a fare un esperimento che ne falsifichi la tesi.

Il metodo scientifico ci dice che le teorie alternative sono campate per aria, mancano di logica e di riscontri oggettivi. E questa non è un'opinione, è un fatto.
"replica vecchia di almeno tre anni"

"puntata basata, come testi e immagini, direttamente sul video cospirazionista Loose Change - An American Coup, del 2009"

mm.. allora, vediamo se ho capito bene: la puntata è una replica del 2008 basata su un documentario del 2009..

..che pena, almeno comprati/evi una calcolatrice.
Un nuovo medioevo, inevitabile.
Paolo, a questo punto o si spera in una estinzione di massa (e l'idea non nascondo mi accarezza) oppure ci si organizza come le fondazioni Hari Seldon... e, purtroppo, per qualche secolo, ci si pone in attesa ai margini; a mio parere, lo spirito critico è già ai margini... si poca fatica quindi.
@Paolo
un altro fantastioso ti ha preceduto.

LOL.
Meriterebbe il: (c)2011 - Paolo Attivissimo



@max cady
freda, con un aria di "intelligenza"

Immagino sia sarcastico.



@Fabio
Un nuovo medioevo, inevitabile.

E' anche la mia (tristissima) opinione.
Citazione, Mazurco scrixit:

... mentre ci raccontava che le “Torri Gemelle erano come dei parallelepipedi vuoti”?

Battuta:

Evidentemente Mazurco non abita in una casa con ampi spazi per potersi muovere. Probabilmente alla sera si inietta in un parallelepipedo solido e ne diventa parte integrante. Ciò spiegherebbe l'elasticità mentale che è quella, appunto, di una putrella.

Varie:

"Di fronte ad una novità, la gente dice: non è vera. In seguito, quando la sua verità diventa palese, la gente dice: comunque non è importante. Infine, quando la sua importanza appare innegabile, la gente dice: però non è nuova."

Pochi post dopo, altro utente:

@ luca: che le tesi complottiste non superino il rasoio di occam è una sua personale opinione, come quella che "non rispetti i dettami della scienza" (forse voleva dire "il metodo scientifico"?). cmq anche se avesse ragione ciò non conta.

Commento:

Manca solo che "non sia nuova" e dimostriamo quanto disse W.James. Che, per inciso, si attaglia più al complottismo che alla realtà dei fatti. Se un fatto è reale, non ha altre interpretazioni. Chi non riconosce la realtà ed interpreta ad libitum, rientra in pieno nella descrizione di James. Non molti giorni fa qualcuno disse che era ora di smetterla di pensare a droni, ologrammi, missili ed altre fesserie. Fu un aereo a colpire il Pentagono. E chi sosteneva che non lo fosse che fa? Sguscia come un'anguilla urlando istericamente "Tanto non è importante! E' importante che ci sia la rotta a Nord!!!". Patetico.

Altro, sempre l'utente Tony Merda:

la regola è che in una democrazia si tollerano tutte le idee, anche le più trasgressive (quindi anche che la terra ha 6000 anni o che le camere a gas siano un'invenzione della propaganda sionista, cosa che io non condivido, purchè si argomenti civilmente, anche solo per un gioco dialettico), tranne quelle violente (es idee o propaganda fasciste).

Ma come? Difendiamo i negazionisti dell'olocausto ed i fascisti no? E la democrazia che fine fa? Che male possono fare dei fascisti? Hanno anche loro diritto ad esprimere le loro idee, no? Sempreché le manifestino con garbo e le argomentino civilmente, che diamine!

Commento personale:

Disgustorama. Disgustomatico. Non solo per l'idea di democrazia da elementari, ma per la palese contraddizione nel medesimo periodo. Come si può "accettare" un confronto pacato con un negazionista dell'olocausto e non pensare, magari, di parlare proprio con un fascista?
Ma soprattutto, dove sta la linea di demarcazione tra la democrazia e l'anarchia, nella visione sopra esposta? Nel fatto che si può parlare di negazionismo ma il primo che si dichiara fascista lo si riempie di botte? Assurdo. Secondo me basta il buonsenso, cosa di cui questo utente sembra essere scevro.

Ancora:

il suo atteggiamento di voler censurare tesi perchè lei le ritiene assurde ricorda da vicino quello di chì bruciò giordano bruno e fece abiurare galileo.

ROTFL! Ma che mirabile logica! Mettiamo sul banco degli imputati un'istituzione dogmatica che brucia i filosofi e gli scienziati in nome della cieca fede per cercare di dimostrare che qui si faccia la stessa cosa...

Proprio un ottimo esempio da riportare su un blog di razionalisti che fanno di tutto perché la cieca fede non faccia altre vittime! Complimentoni per la sagacia!!!

Ed aggiungo, casomai pungesse vaghezza di insinuare il binomio fede=scienza, che nella scienza non c'è fede. La scienza dimostra, non crede. Al limite teorizza, ma cerca di portare prove della propria teoria. Se viene dimostrato che il pentagono è stato colpito da un aereo, è stato un aereo. Non un ologramma di un drone mascherato da missile e colorato come un Boeing della American Airlines.

Ora chiudo il sacchetto di cibo per troll. Bocconcini di fatina al pollo e fagiolini. Sono della FreeSkies... :D
@Tony Merda:

In Rete esite una cosa che si chiama Netiquette, che corrisponde grossomodo a quella cosa che il mondo reale chiama educazione. Introdurre in un dibattito argomenti non pertinenti (in internettese "off-topic") è contro le regole della Netiquette, ovvero è maleducazione.

E siccome questo è di fatto un dibattito e Paolo Attivissimo ne è il moderatore, può tranquillamente dire di non parlare di politica se non è pertinente.

Ma l'educazione ed il saper discutere son diventate merce rara.
@ daniele di luciano:

Questo è un estratto della prima riga della pagina in inglese di Wikipedia dedicata a "loose change":

"Loose Change is a series of films released between 2005 and 2009

e per trovarla mi ci è voluto meno tempo che per scrivere questo post.

Dovresti provare a informarti un po' di più prima di scrivere qualcosa, ti evita brutte figure poi.

Che tra l'altro è il consiglio che viene sempre dato a tutti i complottisti o presunti tali che passano da queste parti.

Saluti, Enrico.
No so da quale versione Minoli abbia attinto ma Loose Change è in giro dal 2005, ci sono state diverse modifiche e riedizioni fino al 2009.

Da Wikipedia: Loose Change
Meriterebbe il: (c)2011 - Paolo Attivissimo

No. Non è mio il conio di "fantastioso", ma non ricordo chi me l'ha segnalato. Forse era su Undicisettembre.info.
Daniele,

..che pena, almeno comprati/evi una calcolatrice.

Invece di prendere in giro, magari fai una ricerca, documentati e segnala come correggere l'errore. Prova a essere costruttivo, invece di limitarti a criticare. Ti rende meno negativo.
"... la regola è che in una democrazia si tollerano tutte le idee, anche le più trasgressive..."

Non si tratta di idee, si tratta di dati scientifici. Verità scientifiche.

Già scritto in precedenza, ma giova ricordare: «Journalism’s first obligation is to the truth. Journalism is the pursuit of truth, accuracy and fairness in the telling of a story.» — Bill Kovach, The Elements of Journalism.

Minoli è un giornalista.

Poi se qualcuno, nel buio della sua cameretta, vuol credere a Babbo Natale, liberissimo.
@brain use
lol! certo che lo ero, sarcastico
ho presente anche io l'articolo di perle...il personaggio e' di quelli infimi infimi eh.
Paolo,

No. Non è mio il conio di "fantastioso", ma non ricordo chi me l'ha segnalato.

"Fanastioso" è una mia invenzione, ma involontaria. Lo avevo scritto per sbaglio nel 2006, agli albori di Undicisettembre, e ti era piaciuto e allora lo avevi riutilizzato ;-)
Grazie Hammer!
@ Gian
refuso, ma ...
se non è "voluto" è comunque ben trovato!
Mi scusi,Paolo Attivissimo, me ne sono accorta solo adesso, che figura!
@ DomCosmos Grazie. mi sono sentita meno imbarazzata!
be kind to me, I'm a newbie!
puss in cream
Scusate, OT, ma solo per rispondere e chiarire.
Puss,

Mi scusi,Paolo Attivissimo, me ne sono accorta solo adesso, che figura!

Nessun problema, figurati, non è certo la prima volta :-)
Cosa c'entra il contradditorio! E' già sufficiente citare TUTTE le omissioni e le vere notizie volutamente taciute dalla "Commissione Governativa" che ha relazionato sull'accaduto. NON si è MAI voluto parlare del crollo della Torre 7, non intaccata dagli aerei. Il fatto che le torri siano "implose" e che si siano trovati residui di TERMITE (esplosivo esclusivamente militare) cioè esplosivo con componenti a base di polvere d'alluminio e ossido di ferro, significa che i 47 pilastri interni delle torri erano stati in qualche modo minati precedentemente nella zona underground a circa 20 metri sotto le torri cioè negli scantinati.
Come ad iniziare la guerra vietnamita è stato un falso siluramento simulato dagli USA, così il crollo delle Twin Towers è stato il "casus belli" per iniziare una guerra di ritorsione contro IRAQ, Afghanistan, Al Qaeda ecc. ecc.
La Lobby neoconservatrice degli armamenti aveva bisogno di creare nuovi business e con la guerra un dollaro speso, ne fa guadagnare 3 in borsa.
Beppe,

il tuo commento contiene almeno sei errori tecnici fondamentali:

1. "Commissione Governativa". Errato.

2. "NON si è MAI voluto parlare del crollo della Torre 7". Falso.

3. "Il fatto che le torri siano "implose"". Falso.

4. "si siano trovati residui di TERMITE". Falso.

5. "esplosivo esclusivamente militare". Falso.

6. "i 47 pilastri interni delle torri erano stati in qualche modo minati precedentemente nella zona underground". Falso.

Non posso spendere tempo a chiarirti ben sei errori basilari come questi. Ti invito quindi a documentarti meglio. Puoi cominciare da Undicisettembre.info.
Agli evidenti errori tecnici aggiungo qualche notarella sulla "geopolitica da bar-sport":

ad iniziare la guerra vietnamita è stato un falso siluramento simulato dagli USA

Inesatto.
E' già stato fatto notare persino in un commento.


il crollo delle Twin Towers è stato il "casus belli" per iniziare una guerra di ritorsione contro IRAQ, Afghanistan, Al Qaeda ecc. ecc.

La guerra in Iraq iniziò nel 2003, con un casus belli completamente diverso: le presunte WMD.

Già che ci sono, colgo l'occasione per sottolineare che non sarebbe costato gran sforzo fingere di trovare un bell'ape-car carico di sarin nel deserto iraqueno.
Eppure gli sporchi complottatori della CIA non l'hanno fatto. E si sono tenuti una figuraccia davanti al mondo intero.

con la guerra un dollaro speso, ne fa guadagnare 3 in borsa.

Interessante. Fonti?
Le migliaia di morti fanno parte della simulazione d'offesa? Bhè si, potrebbe starci come rafforzativo... è certamente più convincente. Potrebbe essere una strada da indagare.
Certo che poi si son trovati solo pezzi di corpi... non è che hanno simulato anche quelli con rimanenze d'ospedale? Cosa si è trovato? Cistifellee? Cancri asportati? Reni infetti? Arti amputati? Appendiciti? Scarti da liposucchioni? Potrebbero essere valide conferme...
Un leitmotiv sillogistico di chi crede a panzane e balle è quello che recita più o meno "in democrazia tutte le idee hanno egual diritto di esistere".

È stupefacente constatare come ancora tali difensori delle balle di internet ancora non abbiano imparato le basi della retorica.

Vale infatti appena la pena ricordare che l'argomentazione fallace è già stata elencata tanti anni fa ne Il credo del fuffaro, punto 12.
Siliconi usati e pezzi di ossa nasali...
significa che i 47 pilastri interni delle torri erano stati in qualche modo minati precedentemente nella zona underground a circa 20 metri sotto le torri cioè negli scantinati

47 e 20. Coincidenza? Noi di Boyager...
Se ci fosse AdP, chiederebbe (probabilmente) se gli "scarti di liposucchioni" sono quello che si sputa quando si è finito di limonare un pezzo di sego.

In mancanza de titolare, lo chiedo io: di grazia, gli "scarti di liposucchioni" sono quello che si sputa quando si è finito di limonare un pezzo di sego?

Saluti, Enrico
Quando ti fanno un liposucchione te lo ricordi! (solitamente è pratica aliena/bolognese)
hihihihi
Ma dopo quello che hanno avuto il coraggio di raccontare sulla Libia, difendete ancora i governi, media...Boh?
Eh, i governi cattivelli, gombloddoooooooooo
@ Tommaso
Allora spiegami cosa avremmo dovuto fare? Stare a guardare come stiamo facendo con la Siria?
Qui non si difendono i mass media, qui si dice che un giornalista, se vuole essere chiamato tale, deve rispondere alle regole delle 5 W (Why, What, Where, Who, When), di attenersi ai fatti e controllare le fonti (non si possono pubblicare le farneticazioni del primo venuto ma nemmeno credere ciecamente alle veline del governo se non sostenute da fonti terze)
Tommaso,

Ma dopo quello che hanno avuto il coraggio di raccontare sulla Libia, difendete ancora i governi, media...Boh?

Io non difendo nessun governo. Difendo i fatti tecnici, che sono una cosa ben diversa. Non è il governo a decidere come brucia un edificio o come vola un aeroplano.

E tu, dopo le cretinate che hanno avuto il coraggio di raccontare, difendi ancora i complottisti? :-)
Ma LOL!
Ok, allora vorrà dire che sarà questa la fine che farete voi "debunker":

"Di fronte ad una novità, la gente dice: non è vera. In seguito, quando la sua verità diventa palese, la gente dice: comunque non è importante. Infine, quando la sua importanza appare innegabile, la gente dice: però non è nuova."
William James

Ariciaoo, Nyko
zzzzzzz
@ Nico

ti rispondo con il titolo di una canzone di Mina:
Parole, Parole, Parole.
Avete perso dieci anni dietro al nulla, quindi per piacere basta mettetevi il cuore e l'anima in pace.
E' stato Bin Laden, con dei dirottatori, con degli aerei
Nico,

Ok, allora vorrà dire che sarà questa la fine che farete voi "debunker":

"Di fronte ad una novità, la gente dice: non è vera. In seguito, quando la sua verità diventa palese, la gente dice: comunque non è importante. Infine, quando la sua importanza appare innegabile, la gente dice: però non è nuova."
William James


Invece di citare aforismi che vanno bene per qualunque occasione, attieniti al tema e ai fatti, grazie.

Se hai considerazioni concrete sull'11/9, esponile pure. Altrimenti, per favore, trattieniti. Grazie.
Con tutto il rispetto secondo me lei non ha mai visto nessuna puntata del programma "La storia siamo noi". Infatti il format prevede che il servizio si limiti ad esporre fatti e circostanze poco chiare e Minoli interviene per porre domande e abbozzare risposte peraltro senza farsele sue ma solo proponendole allo spettatore. Non vengono proposte "verità alternative","asserzioni" e non si accusa proprio nessuno tantomeno il citato Bush. Così hanno fatto sui tanti misteri d'Italia e così hanno fatto ora sull'11 settembre. La invito a guardarsi la puntata (la trova su youtube) e a confutarla nel merito (basta risporre alle domande).
fatti e circostanze poco chiare

Ecco appunto, è questo il problema: sono poco chiare solo per voi!

Basta andarsi ad informare per capirlo...
Ascar,

Con tutto il rispetto secondo me lei non ha mai visto nessuna puntata del programma "La storia siamo noi"

E' sbagliato. Infatti ho visto la puntata che cito. Ho anche visto quella sullo sbarco sulla Luna, altrettanto infarcita di fandonie.


il format prevede che il servizio si limiti ad esporre fatti e circostanze poco chiare e Minoli interviene per porre domande e abbozzare risposte peraltro senza farsele sue ma solo proponendole allo spettatore

Non è così: sono state proposte solo tesi cospirazioniste senza capo né coda. Non sono state presentate "circostanze poco chiare", ma bufale già smontate da tempo.

Inoltre il giornalismo non consiste nel proporre domande allo spettatore, che è capacissimo di farsele da solo, ma nel vagliare i fatti e proporre risposte chiedendo agli esperti. Questo non è successo nel programma.


La invito a guardarsi la puntata (la trova su youtube) e a confutarla nel merito (basta risporre alle domande).

Lo hanno già fatto meglio di me i tecnici di settore. Tutti i dettagli sono su Undicisettembre.info.
Paolo, mi sai dire dove posso trovare i documenti in cui Skilling afferma che le twin erano progettate per "resistere" all' impatto di un 707 in fase di atterraggio ?

Fin adesso nelle mie ricerche ho trovato solo le affermazioni di Robertson.
@Didodebunk

Per quanto ne so io non esiste documentazione che attesti che le torri dovevano resistere all'impatto, ma solo affermazioni.
Ma Paolo magari può smentirmi.
@SkyBuck
Vi sono documentazioni di Robertson che dicono che avevano pensato all' impatto di un 707 in fase di atterraggio. Vi è modo di trovare anche le affermazioni di Skilling che dicono la stessa cosa ? O sono affermazioni che non possiamo recuperare ?
Didodebunk,

Vi sono documentazioni di Robertson che dicono che avevano pensato all' impatto di un 707 in fase di atterraggio. Vi è modo di trovare anche le affermazioni di Skilling che dicono la stessa cosa ?

Io in archivio ho un "draft for public comment" dell'NCSTAR 1-2, pag. 302, che è una fotocopia di un documento d'epoca che dice "The buildings have been investigated and found to be safe in an assumed collision with a large jet airliner (Boeing 707 - DC-8) travelling at 600 miles per hour. Analysis indicates that such collision would result in only local damage which could not cause collapse or substantial damage to the building and would not endanger the lives and safety of occupants not in the immediate area of impact."

Cerca anche "skilling" su Undicisettembre.info, mi sembra che ci sia qualcosa di pertinente.
Ma sbaglio o un 707 o un DC-8 sono molto più piccoli (e lenti a quanto ho capito) degli aerei che hanno abbattuto le torri?

In ogni caso l'impatto "puro" ha solo contribuito al crollo, mi pare d'aver letto che gli esperti sono tutti concordi nell'attribuire il grosso della colpa all'incendio.
in pratica gli aerei entrando negli edifici hanno indebolito strutturalmente le colonne portanti, non in modo da far crollare il palazzo, ma in ogni caso non le hanno lasciate indenni, il carburante presente nei serbatoi poi ha preso fuoco. L'incendio ovviamente s'è diffuso nei piani colpiti, bruciando tutto ciò che poteva, in questo modo, la temperatura dell'incendio è divenuta tale che l'acciaio delle colonne di sostegno divenisse sufficentemente moribido da non reggere più il peso dei piani sovrastanti.

Il resto è semplice fisica, tanto per fare un esempio, se su una sedia carichi 200 kg di cemento questa li regge, se invece fai cadere 200 kg di cemento sulla sedia da 2 mt questa si sfonda.
"Ma sbaglio o un 707 o un DC-8 sono molto più piccoli (e lenti a quanto ho capito) degli aerei che hanno abbattuto le torri?"

Certamente. Del 20% più piccoli ad essere precisi.
Nyko,

non pubblico il tuo commento perché la tua tesi è in ritardo di soli dodici anni sulla realtà e non desidero regalare pubblicità all'ennesimo sito cospirazionista ammuffito.

Se pensi davvero che qualcuno possa scambiare un caccia per un aereo di linea, forse stai misurando gli altri con il tuo metro.

Cresci. Fai qualcosa di utile della tua vita. Aiuta i bisognosi, raccogli le cartacce dalla strada, dai da mangiare agli anziani soli, invece di seguire quest'ossessione dell'11 settembre. Basta. Davvero.
Paolo, spero prima o poi ci siano le condizioni per una pubblicazione, anche in forma di "sintesi aneddotica", del meglio del tuo cestino dei commenti... :)
Paolo
Mi chiedo come fai a celarti dietro sta corazza del" sono cosi sicuro di quello che dico"
Non ti occupi piu di 11settembre
Dai confronti con mazzucco sei uscito maluccio, diciamo che x essere gentili ti ha arato
Tra teorie dell'aereo camion bomba
Transponder puntino che sparisce dal radar, aspetta che corro giu a vedere che fine ha fatto l'aereo
Ronan point portato come esempio attinente TT
E altre cento simili che mi fa una fatica...
Eppure ste cose le hai dette davvero
A dispetto del tuo metodo fritfo e rifritto, te ne propongo un altro: La verita e un lampo. Ci si mette 3 secondi a capire che mentre parli di 119 non credi a quello che dici. Lascia perdere le robe automotivazionali: non avete portato nessuna prova, non ci sono teorie, mazxucco mi ama. Il mondo va avanti, i complotti ci sono sempre stati, fanno parte dell a nostra storia di esseri umani. Con questo non voglio dire che non si debba approfondire, ma credimi che se proprio vuoi iniziare ad essere un giornalista serio, dovresti avere un minimo di umilta e riconoscere i tuoi errori, prenditi le tue responsabilita su tutte le cose inesatte che hai detto in merito, e sono tante.
TANTI SALUTI E BUONGIORNO"!!!

@sa90mu
Non meriti una risposta, ma così non sapresti che non ti ho risposto. Quindi ti rispondo che non meriti una risposta, anche se è un paradosso, termine che dovrebbe esserti assolutamente familiare. Tutti meritano una risposta, ma fino ad un certo punto. Se un malato grave di Alzheimer continua a farmi la stessa domanda all'infinito perchè non ricorda che gli ho già risposto, c'è un limite alla mia pazienza: non ho diritto di trattarlo male, ma ad un certo punto di ignorarlo, sì, anche se lui non ha colpe. Se un complottista continua ad ignorare qualsiasi risposta e anche il buon senso, c'è un limite alle risposte e alla pazienza, quindi ad un certo punto lo si ignora e basta, senza essere scortesi.
TANTI SALUTI E BUONGIORNO"!!!
Ne è uscito maluccio? Dio ma in che mondo di illusioni vivono...!
Non ci si occupa più di 11/9 solo perché ormai la questione è CHIUSA! Piuttosto chiediti com'è possibile che dopo tutti gli sbugiardamenti e le falsificazioni del tuo idolo questo possa ancora godere di una qualche credibilità da parte di certi sprovveduti... -_-
Sempre che tu non sia solo un troll venuto a passare il tempo in cerca di attenzioni! ;-)
sa90mu,

Mi chiedo come fai a celarti dietro sta corazza del" sono cosi sicuro di quello che dico"

Be', è abbastanza semplice da capire: confronta l'elenco degli articoli tecnici che confermano la ricostruzione comunemente accettata con quello degli articoli tecnici che la smentiscono.

Come? Manca il secondo link? Certo. Manca perché in quattordici anni i sostenitori delle tesi alternative non sono riusciti a scrivere un solo articolo tecnico che superasse le verifiche degli esperti.

Io chiedo a te l'opposto: con che coraggio vai dietro a tesi che non hanno alcun avallo tecnico e preferisci credere alle fantasie di registi e fotografi?



Non ti occupi piu di 11settembre

Al contrario. Il link qui sopra è un articolo che ho scritto proprio pochi giorni fa.


Dai confronti con mazzucco sei uscito maluccio, diciamo che x essere gentili ti ha arato

Così maluccio che adesso Mazzucco rifiuta ulteriori confronti. Chiediglielo, se è onesto te lo confermerà. Ho date e dettagli degli inviti che ha ricevuto e dei rifiuti che ha fatto.


Ci si mette 3 secondi a capire che mentre parli di 119 non credi a quello che dici

Se pensi che io sia in malafede, perché perdi tempo a scrivermi?

Buona giornata.
che mi fa una fatica...

... mettere la punteggiatura?
@Guido Baccarini
un malato ha diritto di farti la stessa domanda all'infinito e di ricevere risposta senza che tu ti spazientisca. Un complottista no perché si presume che non sia malato e che si ricordi quello che gli hai pazientemente spiegato. Se ignora la risposta perche' non e' quella che si voleva sentire dire... beh affari suoi...
@gian
un nick identico al mio (g minuscola).
OT:
questo e' il problema delle pk autogenerate e non naturali ;)
fine OT
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Il vero negazionista sei tu.
Per controbattere allo spessore del commento di Franco Coste ci starebbe bene un "Specchio riflesso!", ma non essendo il padrone di casa, mi limito ad un sonoro "BAH!"...
Franco,

Il vero negazionista sei tu.

Grazie per l'argomentazione esauriente e sottile. Ora che ti sei sfogato scrivendo il centocinquantesimo commento in un articolo vecchio di quattro anni, ti senti meglio? Buon per te. Lieto di esserti stato utile.