Cerca nel blog

2012/04/19

Weekend spaziale alla Astronauticon di Lecco

Sabato a Lecco c'è Sandra Magnus, astronauta Shuttle


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Questo sabato la convention nazionale di astronautica Astronauticon 6 avrà come ospite l'astronauta Sandra Magnus (foto qui accanto), che ha volato nello spazio cinque volte fra il 2002 e il 2011 con lo Shuttle ed ha vissuto a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. La sua conferenza si terrà a Lecco alle 20.30 ed è a ingresso libero.

Il programma della manifestazione con tutti i dettagli è qui e include molti altri eventi a tema, compresa una mia chiacchierata, venerdì sera alle 21, al Planetario di Lecco, sul tema delle bufale spaziali (Dal complottismo sugli UFO all'“Occhio di Dio”). Avrò con me, come consueto, qualche copia del mio libro “Luna?”. Come per tutti gli eventi dell'Astronauticon, l'ingresso è libero, ma se vi piace quello che vedete, fate una donazione agli organizzatori oppure diventate soci. Ci vediamo!

18 commenti:

Barze ha detto...

http://news.nationalgeographic.com/news/2011/07/pictures/110721-final-space-shuttle-mission-sts-135-atlantis/#/last-space-shuttle-mission-landing-sts-135-atlantis-cupola_37712_600x450.jpg

Mancano solo un buon libro, un caminetto ed un gatto che ti ronfa sulle ginocchia...

martinobri ha detto...

Una precisazione: l'ingresso di venerdì sera è a pagamento? Dal programma ufficiale non si capisce.

Paolo Attivissimo ha detto...

Martinobri,

no, è libero come tutto il resto. Ho aggiunto la precisazione.

Unknown ha detto...

I capelli a gravità zero ! Affascinanti, salutala e ringraziala da parte mia di quelle immagini, sue e dei suoi capelli. Ci ho visto il futuro dentro !

Vittorio ha detto...

Stavolta ci sono, CI SONO!!!! Ci vediamo lì venerdì, sabato e domenica (per chi ci sarò, naturalmente).

Elenalo ha detto...

Venerdì mi sa che dovrò arrivare un'ora prima dell'inizio...prevedo un super affollamento! :)
(consiglio per chi arriva "da fuori" non c'è molto parcheggio, ma ci sono due piazzette nelle vicinanze che, di solito, un po' di spazio lo offrono. se no ci vogliono davvero 5 minuti a piedi dal centro al planetario!)

luigi ha detto...

Ottima cuoca!


(ovviamente non solo questo)

L ha detto...

Domani Paolo Nespoli al Politecnico di Milano
http://www.polimi.it/uploads/media/Nespoli__2_.pdf

paolox ha detto...

Messaggio di prova

paolox ha detto...

Massaggio di prova. Grazie

Roberto ha detto...

L'ultimo volo del Discovery, lacrimuccia...

http://www.theatlantic.com/infocus/2012/04/space-shuttle-discoverys-final-flight/100281/

pgc ha detto...

Paolo,

vorrei invitare te e tutti gli appassionati a vedere le foto del retirement della flotta di Space Shuttles scattate da Jon Brack, un mio vecchio amico con cui ho passato un inverno a South Pole. Alcune di queste sono prese con una GigaPan, una panoramic camera non facile da manovrare in uno spazio angusto.

Jon faceva il magazziniere a South Pole. Fu uno dei 3 winterover che si iscrissero al corso di italiano che tenni durante tutto l'inverno. Dopo varie esperienze lavorative ed anni di viaggi per tutto il mondo e' riuscito a diventare un fotografo professionista. Quando lo conobbi (meno di 10 anni fa) non aveva nemmeno una macchina fotografica con se, ora e' autore di gran parte delle foto degli Space Shuttle durante il decommissioning. Foto secondo me interessantissime in quanto invece di dedicarsi alle viste di insieme tende a fotografare gli interni e i dettagli, dando veramente l'idea di cosa si prova a operare al suo interno.

Sono affascinato da questa capacita' di certe persone di rimettersi completamente in gioco a 30 e passa anni. Una bella lezione. Bravo Jon, te lo meriti!

http://www.jonbrack.com/ (cliccare su Portfolio)
http://science.nationalgeographic.com/science/space/spaceflight-hd/ (queste secondo me sono realmente spettacolari)

Il Lupo della Luna ha detto...

Ma hanno dei ThinkPad sulla ISS ?? O_o

Van Fanel ha detto...

OT Paolo Attivissimo è stato nominato, senza esser nominato!
Hi Test, supplemento "tecnologico" di Altroconsumo, consiglia il sito antibufala.info per informarsi su catene di S.Antonio e altro ciarpame che circola in rete. E a cosa rimanda antibufala.info? A questo blog ovviamente!

pgc ha detto...

@Lupo,

vero, ho notato anch'io. Quei Lenovo Thinkpad sono certificati military standard (come tutti) ma non sembra includano componenti speciali perche' li usano solo per applicazioni non critiche. Mentre CPU e memorie usati in ruoli critici sono speciali, per evitare che i raggi cosmici possano danneggiarli o cambiare lo stato delle memorie come accaduto piu' volte. E chissa' che anche Envisat...

Ho letto che ce ne sono stati fino a 21 di ThinkPad nello stesso momento nella ISS.

pgc

Buon Vecchio Archivio ha detto...

Caro Paolo, ecco una catena di Sant'Antonio nuova nuova. Tratta direttamente da Facebook, profilo personale.

"Spero non sia vero, ma passo
Vi passo il messaggio così come mi è arrivato, Ciao a tutti...


Oggetto: FW: I: ci arriva dalla questura e vi giriamo subito, fatelo passare il più possibile
Invio quanto mi è arrivato, mi sembra importante!
Un saluto a tutti!
Se nel vostro quotidiano vi capita di incrociare per strada o in altri luoghi comuni bambini che piangono e vi dicono : "mi sono perso,portatemi a questo indirizzo...!!"
Non lo fate, ma andate con il bimbo al comando di polizia o carabinieri perchè è un sistema nuovo che i maniaci o i violenti usano per adescare donne e violentarle.
PASSATE PAROLA - E' IMPORTANTE SOPRATTUTTO PER LE DONNE.
Una sera, mentre percorrevo una via secondaria per tornare a casa, ho notato, sul seggiolino di un'auto ferma a bordo della strada, un bambino coperto da un panno.
Non so spiegare perché - e la ragione poco importa - ma non mi sono fermata...
Quando sono arrivata a casa, ho telefonato alla polizia che mi ha assicurato che sarebbe andata a vedere.
Nel contempo, però, ecco quello di cui la polizia mi ha informata: le bande di malviventi, i Rom e i ladri stanno escogitando vari stratagemmi perché gli automobilisti (soprattutto donne) fermino il proprio veicolo e ne scendano (in zone isolate).
Il metodo praticato da certe bande consiste nel posizionare una macchina lungo la strada con un falso bebè seduto dentro, aspettando che una donna si fermi per andare a vedere quello che lei crede essere un bimbo abbandonato.
Da notare che la macchina è solitamente messa vicino a un bosco e ad un campo con l'erba alta: la persona che ha la malaugurata idea di fermarsi sarà trascinata nel bosco, violentata, picchiata e derubata...
Non fermatevi mai, ma chiamate il 113 appena possibile, raccontando quello che avete visto e dove l'avete visto,
MA CONTINUATE LA VOSTRA STRADA !
Altro espediente:
Se, mentre state guidando, vi 'arrivano' delle uova sul parabrezza, non fermatevi, ma soprattutto non azionate il lavavetri, perché le uova miste all'acqua diventano collose e vi oscurerebbero il parabrezza fino a più del 90%!
Sareste allora costretti a fermarvi al bordo della strada, diventando potenziali vittime di criminali.

Ecco qualcuna delle nuove tecniche utilizzate dalle gang.
Informate i vostri amici, per favore."

Grazie per il tuo servizio! Se l'utilità avesse un valore economico, con questo blog saresti già miliardario.

Vittorio ha detto...

Un losco figuro si è aggirato venerdì e sabato per la convention, e quando sabato sera un incauto a teatro ha posto una domanda "estrema" a Sandra Magnus si è pure sporto dalla balconata tamburellando nervosamente sulla medesima ... :D

pgc ha detto...

vorrei segnalare questa perla di saggezza trasmessa, a quanto pare, da Radio Padania:

«Purtroppo chi passa tutto il giorno a vedere programmi cretini come il Grande Fratello poi non gliene frega niente se in cielo vede un UFO».

da http://bit.ly/Juq8xz.