skip to main | skip to sidebar
517 commenti (ultimi)

Ipotesi di complotto a Matrix stasera, con materiale inedito per riflettere; ci sentiamo alla radio online

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Questa sera, alle 23.15 circa, va in onda su Canale 5 una puntata di Matrix dedicata alle ipotesi di complotto riguardanti gli attentati dell'11 settembre 2001. Insieme al gruppo di ricercatori riunitisi nel blog Undicisettembre, ho collaborato alla preparazione del materiale di risposta alle più diffuse "prove" complottistiche. Il compenso offerto da Canale 5 verrà devoluto in beneficenza.

Gli ospiti in studio saranno Alessio Vinci (CNN), Jas Gawronski (che non ha bisogno di presentazioni), Giulietto Chiesa (idem) e Maurizio Blondet (per il quale ho preparato una collana di perle).

Ci sarà un filmato preparato per l'occasione da Massimo Mazzucco di Luogocomune.net, al quale risponderanno immagini e filmati inediti che vi consiglio di non perdere. Il materiale originale preparato per la trasmissione sarà raccolto e scaricabile nella sezione 11/9 del mio sito Attivissimo.net. Bloggherò la trasmissione stasera in questa pagina dalle 23 in poi.

Sempre questa sera, intorno alle 21.30, sarò ospite telefonico dell'emittente siciliana RMC101, ascoltabile anche in streaming, sempre per parlare di 11 settembre e complottismo. Anche lì porterò del materiale inedito che farà riflettere sia chi crede nelle ipotesi di complotto, sia chi le scarta a priori.

A stasera!

Aggiornamento


Eccoci qua! Con 23 minuti di ritardo, alle 23.38 finalmente comincia Matrix.


Primo blocco

Spezzoni di Loose Change. Piano Northwoods, buco al Pentagono troppo piccolo, demolizione controllata delle Torri Gemelle: repertorio classico. I sottotitoli correggono con sublime discrezione l'errore del B-52 al posto del B-25 all'Empire State Building che c'è nell'audio originale di Loose Change. E non sono un po' miseri gli sbuffi mostrati da Loose Change rispetto a quelli delle demolizioni vere?

La "confessione" di bin Laden è mostrata in una versione di pessima qualità, mentre questa qui sotto è quella originale, tratta da Crono911:



Vinci fa notare che lo spezzone di McIntyre al Pentagono è stato manipolato in Loose Change togliendolo dal contesto. Chiesa dice che la sua "prova" è il crollo dell'edificio 7 al World Trade Center. Dice di andare alla ricerca della verità: benissimo, se davvero vuole una mano, io sono qui e le mie indagini e informazioni sono disponibili su Undicisettembre.info. Specialmente per quanto riguarda il WTC7.

Blondet parla di regime da Quarto Reich riferendosi all'amministrazione USA: ci sarebbe stato un colpo di stato in America. Fa il paragone fra 11 settembre e incendio del Reichstag. Gawronski fa fatica a star serio. Liquida come le teorie complottiste: come tenere segreta una cospirazione colossale come quella teorizzata dai complottisti? Ce lo chiediamo un po' tutti.


Secondo blocco

Il nuovo video di Massimo Mazzucco, La verità di cristallo. Voce di Gaetano Lizzio, musica riciclata da Inganno Globale. I temi sono i soliti, già sbufalati da tempo: il foro troppo piccolo per un Boeing 757 al Pentagono; le finestre intatte (ci credo, antiscoppio da 700 kg l'una, montate su telaio d'acciaio e rete in kevlar). Mazzucco fa un passo avanti: ammette la presenza di rottami d'aereo al Pentagono, cosa che in Inganno Globale non faceva. Ma allora, ha ragione adesso o ce l'aveva prima?

Al Pentagono non ci sono tracce, dice Mazzucco (a parte i cadaveri, certo). Le telecamere di sicurezza, la manovra illogica, anche questi sono temi già discussi e smontati da tempo, non mi soffermo qui a ripeterli. Mazzucco dimentica di dire che Hanjour era pilota certificato e sapeva usare il pilota automatico: ecco come mai ha raggiunto il bersaglio da centinaia di chilometri di distanza.

Sfacciata la sua scelta della fotografia (dal lato più lontano possibile e col grandangolo) per tentare di sminuire la grandezza e visibilità delle torri: chi è stato a New York sa come stavano veramente le cose. Stallo della difesa, militari promossi, Mineta manipolato: le stesse cose già dette (e sbufalate) in Inganno Globale.

Non ci posso credere: siamo ancora fermi al "niente nomi arabi nelle liste dei passeggeri". Torri progettate per 707: certo, ma non per 767 pieni di carburante lanciati a manetta, con violenza risultante sette volte maggiore. Mazzucco dice che il kerosene non scioglie l'acciaio (vero: lo fanno gli incendi del contenuto). Anzi, il calore si disperde nell'acciaio: diciamo anche questo a quelli che si gettavano per non ardere vivi.

Mazzucco si stupisce che diciotto persone siano uscite dalle torri crollate in fiamme: erano ai primissimi piani, in una scala che non è stata colpita dal crollo delle torri (che appunto non è verticale, ma asimmetrico), e ai primi piani non c'erano appunto incendi.

Ancora la tiritera delle esplosioni: stranamente, tutte sentite, nessuna vista. Mazzuco prima fa vedere i rottami che hanno colpito gli edifici circostanti, poi dice che le torri sono crollate senza colpire nessun edificio circostante. Eh?

Si parla ancora del WTC7 e della polverizzazione: ma cosa deve fare, secondo Mazzucco, una soletta di 12 cm che cade da centinaia di metri e viene travolta dalla struttura dell'edificio? Formare cubetti?

Volo 93: Mazzucco dice che ci sono resti umani trovati a distanza di alcune miglia. Da dove ha tirato fuori questa storia? Mostra la foto della nube di fumo sopra Shanksville, dicendo che è tipica di una bomba. Nel controfilmato, la redazione di Matrix mostrerà la foto scattata a Piacenza da Gianluca Pietta dopo la caduta di un C-130 ad agosto 20o6: ecco le due foto a confronto.

Immagine 14.png CIMG1965.JPG

Non mi soffermo su tutti i dettagli del nuovo film di Mazzucco: ci saranno altre occasioni. Dico solo che la tesi di Mazzucco, adesso, è che le foto dei rottami del Volo 93 siano state "inventate" di recente e prima non esistessero. Prove? Non ne ha, ma da quando questo è un problema per un complottista?

Il controfilmato della redazione sulle Torri Gemelle: spiegazione del crollo da impatti e incendi innescati dal carburante. Niente acciaio fuso dagli incendi, ma indebolito. Lo spiegone è un po' tecnico. Il metallo è stato analizzato eccome. Il crollo non è affatto verticale e non è troppo veloce. La struttura non poteva opporre resistenza significativa. La teoria del "pod". Il mistero del lampo all'impatto. WTC7: il filmato inedito dello squarcio prodotto dalle macerie (e un errore di montaggio, nel quale viene mostrato il Marriott/WTC3 invece del WTC7).

Vinci fa un gran casino con l'ipotesi di demolizione del WTC7. Chiesa è ancora fermo alla storia del "pull it" di Larry Silverstein: "del resto, ci sono le testimonianze di Larry Silverstein, che dice a un certo punto al capo dei pompieri 'Beh, ci conviene farlo andar giù'. Quindi vuol dire che questo edificio era già stato prima approntato". Purtroppo né Vinci né Gawronski hanno la risposta pronta: "pull it" non vuol dire demolire un edificio come dice Chiesa, e non vuol dire tirarlo giù coi cavi come dice improbabilmente Vinci. Silverstein stava parlando di ritirare il contingente di pompieri dalla zona del WTC7 pericolante.


Terzo blocco

Dopo la pubblicità, Blondet dice che nei suoi libri (ne ha scritti quattro) non ha parlato del WTC7, perché lui non è un tecnico (e meno male, non ce n'eravamo accorti). Oh, quando lo fa il rapporto della Commissione, è una prova di complotto. Quando lo fa Blondet, va tutto bene. Due pesi, due misure. Di nuovo la teoria del fumo nero che equivale a incendio quasi spento: ma Blondet li ha almeno guardati i filmati degli incendi che durano fino al crollo, o si limita a usare il copiaincolla dai complottisti americani?


Quarto blocco

Viene presentata la ricostruzione dell'impatto al Pentagono realizzata da Mike Wilson. Testimonianze scritte e filmate dell'impatto, compresa quella di Lloyd England (il tassista la cui auto fu colpita da uno dei pali abbattuti dall'aereo.

Blondet risponde dicendo che non se n'è mai occupato, di queste cose tecniche. Fa il paragone con lo schianto del Concorde (poco pertinente, visto che è un impatto esterno). Vinci chiede che fine avrebbero fatto i passeggeri e se le telefonate sono artefatte. "Non lo so" dice Blondet. Chiesa dice di aver parlato con i piloti italiani apparsi nello Speciale TG1 dedicato all'11/9 e che affermano che la manovra al Pentagono è impossibile (con una spiegazione davvero fantasiosa che renderebbe impossibile anche qualsiasi atterraggio).

Anche Chiesa risponde "Non lo so" alla domanda su dov'è finito l'aereo. Chiesa parla di "sei muri maestri" al Pentagono (che non esistono). Persino Mentana nota che il piano Northwoods risale a ben 42 anni fa e non fu mai eseguito. Gawronski chiede "almeno uno straccio di prova" per queste teorie "assurde". Chiesa dice "l'aereo al Pentagono non l'ha visto nessuno" (a parte i testimoni oculari).

Chiesa parla di Amalgam Virgo e di una teoria complicatissima secondo la quale un'esercitazione con un lancio di Cruise sarebbe stata una prova generale dell'11/9. Chiesa afferma anche che gli attentati di Londra furono una messinscena.

Mentana presenta un filmato di ricostruzione sul Volo 93. Chiesa dice che non è caduto a Shanksville. A tutte le domande, Chiesa risponde con "Non lo so". Chiesa elenca una lunga serie di relazioni fra bin Laden e il governo bosniaco. Gli attentatori sarebbero stati agenti al libro paga della CIA in Bosnia.

Quinto e sesto blocco
Gawronski solleva la questione degli interrogatori sotto tortura nella lotta al terrorismo. Chiesa fa un esempio di testimonianza di un interrogato spedito in Siria. Il sesto blocco contiene soltanto i saluti.


Conclusione

Mi fermo qui perché non voglio fare una solfa interminabile: potrei andare avanti a lungo con gli strafalcioni di Chiesa e Blondet (non Ramirez, Chiesa, ma Rodriguez ha sentito le esplosioni al WTC; e Kevin Ryan non ha fatto i test dell'acciaio delle torri come lei afferma, perché Ryan non ha mai lavorato alla Underwriters Laboratories, ma presso una sussidiaria che si occupa di controlli dell'acqua potabile, e di metallurgia non sa un fico secco). Ma, dicevo, mi fermo. A fatica, ma mi fermo.

Sottolineo soltanto la perla comportamentale dei complottisti Chiesa e Blondet, che dall'alto della loro approfondita indagine sull'11 settembre, non sanno che dire "non lo so, non lo so, non lo so" quando Gawronski e Vinci fanno domande del tutto ovvie come "ma allora gli aerei dove sono finiti? E i morti sono finti o veri? E come diavolo si fa a piazzare tutto quell'esplosivo in due grattacieli di nascosto? Quante centinaia di persone avrebbero fatto parte di quest'immane operazione, e come mai nessuno confessa?".
Soprattutto, Blondet e Chiesa non hanno nulla da controbattere quando viene fatto loro notare che tutte le loro teorie non hanno uno straccio di prova. Collezionando i fatti in maniera selettiva e imbastendovi sopra una trama arbitraria, signori Chiesa e Blondet, non si fa indagine e non si scopre la verità: si scrive il Codice da Vinci. Però, come appunto Dan Brown insegna, si vendono un sacco di libri. Anche Mentana ha fatto notare l'insistenza con la quale i due complottisti promuovevano i loro libri e i loro film.

Avrei preferito che le teorie dei complottisti fossero rintuzzate una per una, in tempo reale, e in questo Vinci e Gawronski non si sono rivelati preparati a sufficienza sulla materia; ma forse il linguaggio televisivo non consente di soffermarsi sui singoli punti e mira a un approccio più emotivo e meno tecnico, e in questo senso il loro approccio ha funzionato. E forse quello che più di ogni disquisizione tecnica inchioda i complottisti alla loro vacuità è il fatto che riescono a litigare persino tra di loro: Chiesa si deve dissociare da Blondet quando i commenti di Blondet degenerano nell'antiebraismo più stereotipato. Bei compagni di viaggio.

Attendo con impazienza che Chiesa sforni il suo film sull'11 settembre, al quale parteciperà Dario Fo. Se vuole una consulenza gratuita per evitare di fare la figura del dilettante come l'ha fatta Mazzucco col suo Inganno Globale pieno di errori, omissioni e manipolazioni, non ha che da chiamarmi. Io e i tecnici di Undicisettembre siamo a disposizione. Sa dove trovarci.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (517)
"Anche lì porterò del materiale inedito che farà riflettere sia chi crede nelle ipotesi di complotto, ****sia chi le scarta a priori****."

Wow, colpo di scena!
su maurizio blondet, in uno dei forum a cui partecipo, ho pubblicato qualche mio interventi in cui sottolineavo altre perle scritte lui scritte a proposito di tariffe notarili (ne posso parlare con cognizione di causa dato che per lavoro tengo la contabilità di uno studio notarile) e vacatio legis (a proposito di un articolo in cui blondet accusava i della valle, che personalmente mi stanno parecchio sul groppo, di essere stati "aiutati" da una soffiata prima che fosse introdotta la bersani).
la cosa sconcertante sono poi le fonti da cui blondet trae i suoi articoli e che a volte cita nei suoi pezzi: messaggi di posta, per quanto non anonimi, di persone a lui sconosciute e blog di altri internauti.
per allietarvi la serata, l'ultima ipotesi di complotto di blondet è la seguente: l'italia avrebbe pagato la fifa per vincere i mondiali!! il tutto per aiutare l'economia italiana a riprendersi. per carità, non sono in grado di dimostrarne l'infondatezza, ma le fonti di blondet sono un suo amico ammanicato coi servizi segreti che avrebbe letto il tramaccio...su un quotidiano inglese.

Se vi interessa, posso anche copiare qui i miei interventi su m.b.

Rado il Figo
Ma l'anonimo, sempre pronto a commentare, criticare e sfottere, ha una vita sociale oppure si dedica esclusivamente a rispondere a Paolo?

Giuseppe
Paolo sul sito ufficiale di Matrix si parla anche di GIulietto Chiesa. Ci sarà anche lui?
Secondo me pur essendo legittime le teorie complottiste e non, questo dibattito (legittimo, per carita') sposta l'attenzione da i fatti accaduti dopo l'11 settembre, ovvero la messa in atto delle varie patriot act, gli echelon e la guerra senza quartiere al terrorismo, che di riflesso ha limitato la liberta' di movimento e di espressione degli americani stessi e non, dilapidato le casse del governo (tanto pagano i cittadini) con guerre preventive che hanno prodotto morti civili e di fantto non hanno debellato le organizzazioni terroristiche, adessono sono piu' forti che mai. Semplicemente le torri sono state la miccia per mettere in atto il progetto degli ultracon e delle corporation americane che si sono arricchite come non mai, con il petrolio e le armi. Se vogliamo cercare il pelo nell'uovo, i 3000 morti delle torri, sono circa la meta' delle 7000 persone trucidate a Srebrenica (Bosnia Erzegovina) che ancora sono disseminate nelle fosse comuni nei Balcani, nessuno oggi piu' ne parla e sopratutto non si girano film hollywoodian style e nessuno le piange in mondovisione.

Questa sera saro' sintonizzato, di sicuro.

Ciao

filippo@cryptolife.org (Croazia)
"l'ultima ipotesi di complotto di blondet è la seguente: l'italia avrebbe pagato la fifa per vincere i mondiali!!"
E pensare che ci avevo pensato anch'io (ma come scherzo). Lol
"Se vogliamo cercare il pelo nell'uovo, i 3000 morti delle torri, sono circa la meta' delle 7000 persone trucidate a Srebrenica (Bosnia Erzegovina) che ancora sono disseminate nelle fosse comuni nei Balcani, nessuno oggi piu' ne parla e sopratutto non si girano film hollywoodian style e nessuno le piange in mondovisione."
E' vero. A sentir i media, sembra che negli ultimi anni ci sono stati solo questi avvenimenti:
- scomparsi in italia 3-4 bambini (e dopo un mese sembrano che non esistano più, nonostante alcuni siano ancora scomparsi). Dal sito bambiniscomparsi.it "Ogni anno in Italia le Forze dell’ordine ricevono oltre 3000 denunce per scomparsa relative a minorenni." e per fortuna "Anche se oltre l’80% dei casi si risolvono entro un anno".
- crollo torri gemelle e altri attentati terroristici.
- L'unica guerra in corso, quella contro i terroristi (iraq, ecc...). Come vedete da questa cartina http://www.warnews.it/mappa_interattiva.html, in nigeria c'è una guerra, in algeria pure (anche se dopo 100.000 morti o 150.000 secondo bilanci indipendenti, stanno cercando di tornare alla normalità) ed ecc...
- Le solite notizie di cronaca, che durano un paio di giorni o anche 1 mese, se sono drammatiche (o fanno audience).

Scusatemi se sono andato OT.
Come al solito i complottisti si auto-coprono di ridicolo, con affermazioni che si contraddicono da sole e con teorie davvero strampalate.
Paolo, dovresti esserci tu da Mentana.
E' scandaloso come alcune teorie smentite più e più volte, vengano nuovamente citate senza che nessuno risca a riportare i fatti.
Per esempio, poco fa è tornata la storia che il "padrone" del WTC (che se non sbaglio era solo il locatario), avesse dato l'ordine di buttare giù il WTC7. Ebbene, secondo uno degli ospiti, l'ordine era di usare dei cavi per tirare il grattacielo in modo da evitare il crollo!
E sono letteralmente scandalizzato da quello che dicono Blondet e Chiesa.
E avete notato come per ogni teoria complottista ci sia un film o un libro che viene puntualmente pubblicizzato in diretta?
cavolo, davvero vergognoso! un'altro programma in cui non c'è nessuno che sia in grado di smentire punto per punto le balle dei complottisti! anche questo ridotto a caciara, con l'effetto che chi guarda la tv non capisce nulla!
>Per esempio, poco fa è tornata la storia che il "padrone" del WTC (che se non sbaglio era solo il locatario), avesse dato l'ordine di buttare giù il WTC7. Ebbene, secondo uno degli ospiti, l'ordine era di usare dei cavi per tirare il grattacielo in modo da evitare il crollo!

Vinci ha solamente corretto l'affermazione di Chiesa (che riportava le parole "pull down", corretto immediatamente con il "pull it"): forse non è un esperto, ma almeno ha smentito quella falsa teoria di Chiesa e dei complottisti.

Per fortuna Blondet è riuscito a fare anche il suo intervento contro gli "israeliani danzanti", assolutamente fuori dal contesto…
Oggi non mi sembra proprio il giorno per queste storie incredibili del maxicomplotto, così si manca di rispetto alla gente che 5 anni fa involontariamente si è trovata al centro di uno dei giorni più bui della storia umana solo perché era andata al lavoro (non come quel comunista di Giulietto Chiesa, che ormai sono anni che campa solo con queste porcherie: Mentana continua erroneamente a dargli troppo spazio, che lui è molto bravo a sfruttare per la pubblicità ai suoi vari libri).
Ho avuto la netta impressione che quello con gli occhiali da tiratore scelto era ad un passo dal dire che i corpi fotografati all'interno dell'aereo schiantatosi contro il Pentagono fossero in realtà corpi degli impiegati del Pentagono.

Da lì non son più riuscito a seguire la trasmissione, le ho raccolte da terra e ho spento la TV.

Ma persone come lui e Chiesa, quando poi vengono presi in giro da amici e famigliari, cosa dicono? "Ok forse mi sono sbagliato"?
>Vinci ha solamente corretto l'affermazione di Chiesa (che riportava le parole "pull down", corretto immediatamente con il "pull it"): forse non è un esperto, ma almeno ha smentito quella falsa teoria di Chiesa e dei complottisti.

Si, ma è noto che l'ordine fu di "tirare giù" le squadre di pompieri perchè c'erano forti scricchiolii e danni tali che fecero pensare ad un crollo imminente, non tirare le torri con dei cavi...
A me sembra surreale che si dia tanto spazio a teorie di questo tipo, trite e ritrite e ogni volta puntualmente smentite... all'inizio della trasmissione credevo fosse una replica della puntata di qualche mese fa...

http://cheremone.ilcannocchiale.it
OK, questo è il massimo che le mie orecchie possono sopportare:
secondo Chiesa, gli aerei esistevano e sono caduti, ma non dove ci hanno detto... quando gli viene fatto notare che non avrebbe senso far cadere degli aerei da una parte per poi simularli da un'altra, risponde che lui a questo non sa rispondere...
Le ipotesi complottiste mi lasciano estremamente perplesso... Ma l'intervento di Jas Gawronski che accusa i complottisti di rendere più difficile la cattura di Bin Laden è francamente ridicola, l'opinione che avevo di lui sta crollando... Non st facendo bella figura nessuno degli ospiti, Paolo la prossima volta devi andarci tu! ;-)
quello che mi preoccupa sono le affermazioni di Jas Gawronski quando parla di zone grigie e di metodi non convenzionali per la lotta al terrorismo, quasi un lasciapassare per l'utilizzo dei sistemi di intercettazione di massa. Sono fuori topic ?

filippo@cryptolife.org
Al di là del commento alla trasmissione devo dire che stasera, se un telespettatore neutrale si fosse seduto davanti alla televisione, avrebbe capito una cosa: i complottisti tendono a contraddirsi, a tirare la pietra e nascondere la mano e a farsi semplicemente pubblicità, per vendere libri e DVD. Mi spiego. Il principale "buco" nelle teorie negazioniste è che i morti del Pentagono siano spariti. Anzi che non esistono proprio. Farebbe tutto parte del complotto. Addirittura Giulietto Chiesa afferma: "Io non so dove sono quei morti, scopritelo voi". Ma come? Tu fai le teorie assurde e noi dobbiamo indagare e avvalorare le tesi che fai tu? Troppo comodo così. Non vale. Se affermi un così grande complotto e di possedere verità così sconvolgenti per l'umanità te ne devi assumere tutte le conseguenze. Dove si trovano quelle vittime che non ci sono allora? Perché i parenti non li hanno più visti. Anche i parenti farebbero parte del complotto? Non si sa, ma l'aereo è espolso da un'altra parte dice stasera Chiesa (COSAAAAA????). E dove? Nessuno ha visto l'esplosione? Nessuno sa nulla? L'aereo che fine ha fatto? I radar non hanno visto niente? Finché i complottisti non risponderanno a questo, al di là di tutto il resto, non potranno sostenere null'altro. Poi la spudorata pubblicità ai libri...che vergogna...si sbugiardano in diretta...

Stasera uno spettatore neutrale avrebbe capito tutto, ma proprio tutto: i complottisti, quelli "primordiali" (che poi con le loro manipolazioni controllate, con i loro video costruiti avrebbero "convinto" i dubbiosi), hanno sfruttato l'11 settembre per fare soldi...solamente per questo. Ma la dignità?

Solo complimenti a Paolo e collaboratori per i filmati e il materiale raccolto, un applauso davvero di cuore!!!!
Commenti sui protagonisti (da sinistra a destra).
Blondet, ho guardato principalmente il suo modo di muoversi. Mi pare uno psicopatico, attaccato regiva con dei forti tic della testa.
Chiesa, a tratti moderato e disposto al dialogo, a tratti integralista complottista. Pero' certe affermazioni sono condivisibili. Altre .... bah.
Gawronsky, un po troppo filoamericano. Dava comunque pacatezza con il suo modo tranquillo di parlare. Era l'unico che quando parlava era ascoltato dagli altri e non interrotto ogni 5 secondi.
Vinci, competente e preparato. Anche se con qualche caduta di stile.
Mentana, buon moderatore leggermente (!) schierato con Gawronsky e Vinci.
E ora a letto, ma mai che le facciano ad un orario decente queste trasmissioni?
Ciao
Alberto
Mi auguro che la partecipazione di Dario Fo al film di Chiesa si limiti ad una sonora risata di commento.
intanto: complimenti a matrix per aver dato spazio ad un confronto chiaro per quanto riguarda i legittimi dubbi sulla versione ufficiale che dalla gran massa dei "mezzi d'informazione" sono considerati un tabù.

in linea di principio ritengo che se un'amministrazione avesse voluto eliminare dubbi di questa portata si sarebbe dovuta attivare diversamente, molto diversamente.

a proposito di chi "sa e dovrebbe parlare": non mi pare che nessuno possa sentirsi serenamente sollecitato a farlo, quando il messaggio che passa è: provaci e puoi dire ciao al tuo lavoro...l'ultimo caso è di un prof. universitario...o sbaglio?

poi c'è bin laden, bin laden, bin laden...che funziona benissimo come capro espiatorio mediatico anche se l'FBI non lo considera incriminabile per l'attentato dell'11 sett. ma solo per gli attentati alle ambasciate USA in Kenia; questa notizia è stata riportata anche dal corriere del 29 agosto scorso (pagina 6), ovviamente senza alcun commento, anche perchè per anni (prima) e per altri anni (presumibilmente da oggi in poi), continueranno a ripetere che dietro tutto c'è "l'ombra di al quaida...bin laden!"

finchè l'umanità avrà bisogno di credere all'uomo nero, significherà che ha paura e finchè ha paura, è manipolabile.
avete figli?
ciao paolo, seguo i tuoi lavori da tempo, ci siamo anche scambiati delle mail.
volevo far notare le due finezze della serata da mentana:
1. dopo che i "complottisti" si sono scatenati per mezz'ora contro bush e cheney, mandanti o complici dell'11 settembre, blondet per supportare la sua tesi cita un ex ministro della repubblica federale tedesca (chissà perchè, in quanto tale, attendibile sui fatti) che dice che un attentato del genere si organizza in anni. cioè, da quando al potere c'era clinton

2. giulietto chiesa che sostiene la causa della demolizione controllata ma, sulla questione del "pull it", spara "ma lo sapete che per organizzare la demolizione di un edificio come il WCT7 ci vogliono settimane e mesi di lavoro?". bene, e per le torri allora?...

ciao
luigi cuomo
vuoi leggere?

marina montesano: mistero americano, edizioni dedalo

oppure vai su : fazi editore, ci sono diversi testi interessanti su come funzionano i servizi segreti...
oltre al libro di Griffin

se non vuoi leggere accontentati di quello che sai!
ciao, Edoardo
In gran parte tutte cose già sentite.

L'unica novità (almeno per me) è stata l'informazione che ha dato Chiesa (senza riportarne la fonte) del fatto che la zona di new york era "sguarnita" per un piano di esercitazione di antiterrorismo. Chiesa chiede: "Come faceva bin laden a sapere una cosa del genere?".

A parte il fatto che ciò non prova il complotto, mi piacerebbe sapere se questa storia è vera e fino a che punto
leggi quei libri e saprai quello che vuoi saper più tantre altre cose; poi confronta le informazio pro e contro e arriva alle tue conclusioni.
io faccio l'insegnante, oggi cominceremo con la visione di alcuni documenti video, poi andremo su internet e non mancheremo di venire su questo sito.
Paolo, perché non ci vai tu da Mentana, la prossima volta?
Sarebbe tutto molto più semplice, forse la gente non si metterebbe strane idee in testa.
Blondet era francamente imbarazzante.
Chiesa arrogante come al solito. Parla, parla, parla, poi quando qualcuno mette in evidenza le sue lacune o contraddizioni lo assale e non lo fa parlare.
Diceva "fai domande e aspetta risposte", ma faceva solo le domande che gli convenivano e ascoltava solo le domande che voleva lui.

Gawronsky era poco preparato a ribattere.
Vinci era il meno peggio, ma anche lui avrebbe dovuto documentarsi meglio.

Penso anch'io che la prossima volta è meglio se ci va Paolo Attivissimo di persona.
Ciao.
Errata corrige:
"... faceva solo le domande che gli convenivano e ascoltava solo le domande che voleva lui"
"... faceva solo le domande che gli convenivano e ascoltava solo le risposte che voleva lui"
Dopo avere saputo che il contraddittorio a Chiesa e Blondet era rappresentato da Gawronski e Vinci mi sono detto: ci risiamo, in studio non ci sarà nessuno sufficientemente preparato e competente per smentire le assurdità che verranno riproposte dai complottisti.
Dopo avere visto la trasmissione mi sono dovuto ricredere.
Chiesa con i suoi argomenti triti e ritriti, con i suoi "Io questo non lo so!", "Questo me lo dovete dire voi!" e Blondet con il suo antisemitismo strisciante si sono squalificati da soli.

AndreaS
Paolo,a prescindere dall'ennesima trasmissione che ogni volta mi confonde le idee e mi rende stufo,vorrei farti una domanda semplice:

So che non sei un fisico,non sei un militare,non sei un ingegnere,ma visto che in televisione hanno invitato Chiesa,Vinci,Blondet e l'altro,è possibile pensare che alla Rai o Mediaset comparirai tu prima o poi???

Io,come tanti altri,abbiamo voglia di vederti parlare.

Federico
Un po' di risposte:

>Paolo, dovresti esserci tu da Mentana.

Credo che per un po' l'argomento sia chiuso (tre puntate e mezza in pochi mesi sono tante), ma se pensi che possa essere utile, ditelo a Matrix. Personalmente preferisco la serenità e il tempo di verifica consentiti da un blog, ma ammetto che ieri sera avrei saputo ribattere al volo a tutte le teorie di Chiesa e Blondet senza neppure consultare gli appunti, tanto erano banali.

>Ma l'intervento di Jas Gawronski che accusa i complottisti di rendere più difficile la cattura di Bin Laden è francamente ridicola

L'ha espressa infelicemente (e non condivido le sue teorie sulle "zone grigie" della legge in nome dell'antiterrorismo), ma il concetto è che in certi paesi trasmissioni come quella di ieri verranno presentate per dire "vedi? anche loro dicono che è stato il Mossad/CIA".

>quello che mi preoccupa sono le affermazioni di Jas Gawronski quando parla di zone grigie e di metodi non convenzionali per la lotta al terrorismo, quasi un lasciapassare per l'utilizzo dei sistemi di intercettazione di massa. Sono fuori topic ?

No, assolutamente. Ora più che mai serve un'attenzione particolare a come conciliare sicurezza e diritto a vivere in pace senza ficcanaso. Si può, ma i governi non sembrano voler capire come si debba fare.

>in linea di principio ritengo che se un'amministrazione avesse voluto eliminare dubbi di questa portata si sarebbe dovuta attivare diversamente, molto diversamente.

Si', anch'io condivido l'esigenza di una maggiore trasparenza e di una comunicazione antibufala più chiara, ma non è nello stile dei governi. E' lo stesso problema con i teorici dello sbarco sulla Luna: non ci sono sbufalamenti ufficiali, che farebbero così bene e zittirebbero quelli che dicono "non mi hai smentito quindi quello che dico è vero".

>a proposito di chi "sa e dovrebbe parlare": non mi pare che nessuno possa sentirsi serenamente sollecitato a farlo, quando il messaggio che passa è: provaci e puoi dire ciao al tuo lavoro...l'ultimo caso è di un prof. universitario...o sbaglio?

Credo che il "sa e dovrebbe parlare" fosse riferito a chi avrebbe *partecipato* all'ipotetico complotto; il caso del professore (Steven Jones, ben noto nel settore complottista) riguarda invece una persona che ha abusato della facoltà dove lavora per pubblicare i suoi scritti complottisti. E' stato sospeso con paga e i suoi scritti complottisti (non gli altri) tolti dal sito della Brigham Young University. E' libero di pubblicarli altrove, come ha fatto, ma non di ammantarli dell'autorevolezza dell'università.

>poi c'è bin laden, bin laden, bin laden...che funziona benissimo come capro espiatorio mediatico anche se l'FBI non lo considera incriminabile per l'attentato dell'11 sett

L'FBI non può incriminarlo per l'11/9 perché manca il livello probatorio formale (l'FBI è una burocrazia elefantiaca). Ma il video in cui bin Laden si aggiudica la paternità mi pare piuttosto schiacciante.

>finchè l'umanità avrà bisogno di credere all'uomo nero, significherà che ha paura e finchè ha paura, è manipolabile.
avete figli?

Io ho figli e non li educo ad avere paura dell'uomo nero, ma ad avere paura del buio che sta nell'uomo e che riemerge appena si toglie la patina di civiltà.


>vuoi leggere?

marina montesano: mistero americano, edizioni dedalo

>oppure vai su : fazi editore, ci sono diversi testi interessanti su come funzionano i servizi segreti...
oltre al libro di Griffin

Omissions and Distortions? Mi spiace, m'è bastato il primo capitolo per capire che è l'ennesima compilation di manipolazioni. Spero di poterne scrivere una critica, ma il tempo è poco.

>L'unica novità (almeno per me) è stata l'informazione che ha dato Chiesa (senza riportarne la fonte) del fatto che la zona di new york era "sguarnita" per un piano di esercitazione di antiterrorismo. Chiesa chiede: "Come faceva bin laden a sapere una cosa del genere?".

>A parte il fatto che ciò non prova il complotto, mi piacerebbe sapere se questa storia è vera e fino a che punto

Chiedi a Chiesa: è lui che sa che fonti ha usato.

>io faccio l'insegnante, oggi cominceremo con la visione di alcuni documenti video, poi andremo su internet e non mancheremo di venire su questo sito.

Apprezzo la correttezza: informare fornendo entrambi i punti di vista.

>è possibile pensare che alla Rai o Mediaset comparirai tu prima o poi??? Io,come tanti altri,abbiamo voglia di vederti parlare.

Il problema è farlo nel modo giusto. Andare in uno studio remoto, come la volta scorsa, senza poter avere alcun supporto tecnico (immagini, dati) e con tutte le restrizioni di un collegamento esterno (guarda in macchina, non guardare il monitor, ascolta l'audio sfasato nell'auricolare) è difficilissimo. La Sindrome del Coniglio Accecato dai Fari è sempre in agguato.

Ma non disperare: qualcosa si sta muovendo.
Premetto che non conosco e non ho mai visto Blondet (e per fortuna), ma cosa ci faceva nella trasmissione?
Quarto reich? Colpo di stato? Cosa succede se gli diciamo che esistono i computer TCPA, dirà che Bill Gates è il nuovo hitler?
Se volevano qualcuno che sparava cazzate, potevano far parlare un comico.
Paolo ha detto:Ma non disperare: qualcosa si sta muovendo.

è quello che mi sarei aspettato dopo 5 anni da parte dei "giornalisti"...invece, matrix a parte, ho letto visto sentito solo retorica celebrativa.

un fatto come questo va sviscerato in tutti i suoi aspetti oscuri; questa è la democrazia!
se la difficoltà attuale è ancora legata a:"ho ragione io-hai ragione tu" spero che l'atteggiamento calcistico perda significato di fronte all'importanza dell'analisi.
p.s. anch'io ho figli e li educo a grattare la patina di civiltà perchè sappiano su cosa è appiccicata quella patina.

ciao, Edoardo
leetah:
>Paolo, perché non ci vai tu da Mentana, la prossima volta?
Sarebbe tutto molto più semplice, forse la gente non si metterebbe strane idee in testa.

Francamente non credo che chi fa televisione abbia interesse a realizzare programmi chiarificatori con ospiti in grado di ribattere prontamente alle varie tesi complottiste.

I "grandi misteri", gli intrighi, i sospetti fanno più audience e garantiscono argomenti e incassi futuri.

Per questo motivo temo che in TV non assisteremo mai ad un contraddittorio serio in cui gente veramente preparata (come Paolo, appunto) possa confutare le teorie strampalate dei complottisti "duri e puri".

Comunque, tralasciando il dibattito in studio (imbarazzanti Blondet e Chiesa, non sufficientemente preparati Gawronski e Vinci) i filmati della redazione mi sono sembrati molto interessanti:

straordinarie le foto dei crolli delle Twin Towers che ne mostrano inconfutabilmente la caduta scomposta e asimmetrica!
Ennesima serie di falsità da debunker, attivissimo.


"E non sono un po' miseri gli sbuffi mostrati da Loose Change rispetto a quelli delle demolizioni vere?"

Dici? Sbuffi da dieci metri uscenti da una struttura larga 60? Praticamente insignificanti. Come se non ci fossero.


"io sono qui e le mie indagini e informazioni sono disponibili su Undicisettembre.info. Specialmente per quanto riguarda il WTC7."

Lascia perdere, ormai hai fatto il pieno di figuracce riguardo il WTC-7. Non essere masochista.


"come tenere segreta una cospirazione colossale come quella teorizzata dai complottisti? Ce lo chiediamo un po' tutti."

Facile: è sufficiente che solo una manciata dei papaveri più alti ne sia a conoscenza. Tutti gli altri uomini necessari perchè la cosa funzioni non conoscono il quadro globale di ciò che stanno facendo, sanno solo che devono fare ciò che gli è stato ordinato di fare. E se anche se ne rendono conto, pensi che possano andare a mettere i manifesti tranquillamente? Io se fossi nei papaveri li ridurrei al silenzio perenne. Tu che faresti se avessi organizzato un terribile crimine contro l'umanità e rischiassi la pena di morte se qualcuno parla?


"I temi sono i soliti, già sbufalati da tempo"

Come al solito affermi una tua opinione (fra l'altro già smentita più volte) come un fatto assodato. Tanto quando qualcuno ti smentisce lo ignori, vero? Comodo.


"Mazzucco fa un passo avanti: ammette la presenza di rottami d'aereo al Pentagono, cosa che in Inganno Globale non faceva. Ma allora, ha ragione adesso o ce l'aveva prima?"

La verità sta nel mezzo, come sai: Mazzucco ha SEMPRE DETTO (e tu lo sai benissimo visto che conosci luogocomune) che la questione non è se ci siano resti o no, la questione è la loro quantità e il loro stato. Ci sono, ma sono troppo piccoli e in alcuni casi non compatibili con un 757 (vedi frammento presunto di motore non Rolls Royce).


"Al Pentagono non ci sono tracce, dice Mazzucco (a parte i cadaveri, certo). Le telecamere di sicurezza, la manovra illogica, anche questi sono temi già discussi e smontati da tempo, non mi soffermo qui a ripeterli."

I cadaveri non sono comprovati. Chi ci dice che ci sono è lo stesso che ci starebbe mentendo, le sue affermazioni si sono dimostrate più volte inaffidabili.
I video di sicurezza sequestrati non puoi averli sbufalati perchè non sono una bufala.
La manovra illogica (e anche impossibile in quelle condizioni di velocità, ambiente e altezza), idem.


"Mazzucco dimentica di dire che Hanjour era pilota certificato e sapeva usare il pilota automatico"

E tu dimentichi (casualmente) di citare i giudizi dei suoi istruttori di volo, visti in trasmissione nel video di IG, facendo apparire Hanjour come un asso dei cieli quando invece non era capace di fare un volo senza l'istruttore accanto.
Ma certo! Ho capito! Gli istruttori di volo mentono! Sono complottisti!


"finestre antiscoppio da 700 kg l'una, montate su telaio d'acciaio e rete in kevlar"

Maddai, fanno pure il caffè?
Smettila di farle sembrare mitiche e invincibili, sono semplici finestre blindate. Progettate per resistere a
qualche proiettile (nemmeno tutti i tipi) e ad ordigni leggeri, non a 100 tonnellate a 800 km orari.
Tipico del debunker ingigantire i dettagli che gli fanno comodo.


"Torri progettate per 707: certo, ma non per 767 pieni di carburante lanciati a manetta, con violenza risultante sette volte maggiore."

Adesso pretendo i calcoli PRECISI, se vuoi affermare una cosa simile, caro il mio insopportabilmente-pignolo-solo-quando-ti-conviene.
Forse ignori che il 707 ha caratteristiche pressochè identiche a quelle di un 767, e che le Torri erano garantite dal manager del progetto Frank de Martini per resistere senza problemi a MULTIPLI impatti di 707.
Un po' diverso da come vuoi farlo apparire tu.


"Mazzucco dice che il kerosene non scioglie l'acciaio (vero: lo fanno gli incendi del contenuto). Anzi, il
calore si disperde nell'acciaio: diciamo anche questo a quelli che si gettavano per non ardere vivi."

Né il kerosene né l'arredamento degli uffici delle Torri potevano scogliere l'acciaio. Prendi un'enciclopedia, prima di sostenere simili vergognose assurdità.
Noto con dispiacere inoltre che insisti nel voler parlare di cose che NON SAI e non capisci, come la capacità di dispersione termica dell'acciaio.
Insomma, rispondi ai fatti con sarcasmo fuori luogo. Come sempre.


"Mazzucco si stupisce che diciotto persone siano uscite dalle torri crollate in fiamme: erano ai primissimi piani, in una scala che non è stata colpita dal crollo delle torri (che appunto non è verticale, ma asimmetrico), e ai primi piani non c'erano appunto incendi."

Ciò è falso e tendenzioso. Se ti informassi meglio scopriresti che ci sono superstiti che sono scesi da SOPRA il punto d'impatto dell'aereo fino a terra, passando per quelle scale, e che c'è perfino uno che si è salvato pur essendo al piano colpito (la sua testimonianza è in Inganno Globale, non puoi non conoscerla).


"Ancora la tiritera delle esplosioni: stranamente, tutte sentite, nessuna vista."

Sia sentite che viste, invece. Gli squibs non li contiamo?


"Mazzuco prima fa vedere i rottami che hanno colpito gli edifici circostanti, poi dice che le torri sono crollate senza colpire nessun edificio circostante. Eh?"

Frase intenzionalmente manipolata al fine di mettere in bocca all'avversario cose che non ha mai detto.
In realtà Mazzucco ha detto innanzitutto che alcune macerie sono state scagliate a grande distanza fino ai palazzi più vicini (fenomeno inoltre non compatibile con il crollo spontaneo), e poi ha detto che ciò stranamente è accaduto nonostante le Torri siano collassate su loro stesse, SENZA CROLLARE ADDOSSO A NESSUN EDIFICIO VICINO. (Perchè le Torri NON sono crollate addosso agli edifici vicino, sai?)
Ora hai capito? Possibile che hai bisogno dei sottotitoli per ogni frase?


"Si parla ancora del WTC7 e della polverizzazione: ma cosa deve fare, secondo Mazzucco, una soletta di 12 cm che cade da centinaia di metri e viene travolta dalla struttura dell'edificio? Formare cubetti?"

Che cosa c'entri questo paragone con il fatto che migliaia di tonnellate di cemento si sono ridotte in polvere e che questo resta ancora un fenomeno inspiegabile (per stessa ammissione dei pompieri alle interviste di quel giorno), è un mistero. Ciò che è certo è che è un paragone erroneo.


"la tesi di Mazzucco, adesso, è che le foto dei rottami del Volo 93 siano state "inventate" di recente e prima non esistessero. Prove? Non ne ha, ma da quando questo è un problema per un complottista?"

Il fatto che siano spuntate fuori PER LA PRIMA VOLTA durante il processo a Massaoui e che prima per anni non fossero mai state pubblicate (a differenza di tutte le altre) non ti fa riflettere, giusto?
Ma già, è perchè c'era un processo in corso e quelle foto dovevano restare segrete. Certo. Altre foto uguali sono sempre state rese pubbliche, quelle invece erano speciali e sono state tenute segrete per anni. Perchè poi non si possano usare fotografie pubbliche per un processo resta un mistero. Ma questo non turba i debunker.


"Niente acciaio fuso dagli incendi, ma indebolito."

- articolo del New York Times del 29 novembre 2001: “Gli ingegneri sono sconcertati sul crollo del WTC 7: gli elementi in acciaio sono parzialmente evaporati”.
- il Dr. Keith Eaton ha ispezionato Ground Zero e ha scritto su The Structural Engineer: “Ci hanno fatto vedere molte diapositive interessanti, spaziando dal metallo fuso che era ancora rovente settimane dopo l’evento alle lastre d’acciaio da 4 pollici tranciate e piegate nel disastro” (Structural Engineer, September 3, 2002, p. 6).
- Leslie Robertson, l’ingegnere strutturale responsabile della progettazione delle Torri del World Trade Center, disse che “Qualcosa come 21 giorni dopo l’attacco, gli incendi ardevano ancora e scorreva ancora acciaio fuso” (Williams, 2001, p. 3).
- Sarah Atlas faceva parte della "New Jersey’s Task Force One Urban Search and Rescue", ed è stata tra i primi sul campo a Ground Zero col suo collaboratore canino Anna. Ha detto a "Penn Arts and Sciences" nell’estate 2002: “Nessuno è sopravvissuto. Gli incendi continuavano e acciaio fuso colava nel cumulo di macerie che ancora si trovava sotto i suoi piedi” (Penn, 2002).
- Allison Geyh faceva parte di un gruppo di ricercatori della salute pubblica della Johns Hopkins che visitò il luogo del WTC dopo l’11 settembre. Nel numero di fine autunno 2001 della rivista della "Johns Hopkins Public Health", scrisse: “In alcune cavità che si stanno scoprendo ora si sta trovando acciaio fuso”.
Ma sicuramente stanno tutti mentendo, vero? I complottisti si sono infiltrati dappertutto per scrivere falsi articoli, vero?
Continuiamo ad ignorare cosa ci smentisce, attivissimo. Continuiamo.


"Il crollo non è affatto verticale e non è troppo veloce."

Tutto spiegato: chiunque abbia visto i filmati dei 3 crolli è cieco o complottista. La fisica e l'ingegneria sono complottiste quando dimostrano che la velocità dei crolli delle Torri è quasi quella della caduta libera. Certo, attivissimo. Certo. Prendi le tue medicine adesso, ok?


"La struttura non poteva opporre resistenza significativa."

Infatti cemento armato e acciaio sono friabili come pavesini, vero?


""pull it" non vuol dire demolire un edificio come dice Chiesa, e non vuol dire tirarlo giù coi cavi come dice improbabilmente Vinci. Silverstein stava parlando di ritirare il contingente di pompieri dalla zona del WTC7 pericolante."

Da crepare dalle risate quella ridicola fandonia di Vinci. Secondo me ha letto il tuo supposto "dossier" e non ha capito bene cosa intendevi. Tuttavia sei scorretto nell'affermare la tua TESI NON DIMOSTRATA come se fosse un fatto. Non lo è. Poi sono i complottisti quelli che si comportano così, vero?


"Blondet dice che nei suoi libri (ne ha scritti quattro) non ha parlato del WTC7, perché lui non è un tecnico (e meno male, non ce n'eravamo accorti). Oh, quando lo fa il rapporto della Commissione, è una prova di complotto. Quando lo fa Blondet, va tutto bene. Due pesi, due misure."

No, non puoi dire sul serio. Non posso credere che tu non veda l'assurdità di questo discorso.
La Commissione d'indagine sul 9/11 aveva il DOVERE di indagare sul WTC-7. Piccolo dettaglio che tralasci. Era un suo COMPITO preciso. Blondet invece non è stato pagato dai contribuenti americani per parlarne, e se non si sente all'altezza del discorso, non essendo un tecnico, non è obbligato.
E' incredibile che paragoni riesci a proporre. Pazzesco.


"Chiesa e Blondet, che dall'alto della loro approfondita indagine sull'11 settembre, non sanno che dire "non lo so, non lo so, non lo so" quando Gawronski e Vinci fanno domande del tutto ovvie come "ma allora gli aerei dove sono finiti? E i morti sono finti o veri? "

Sei alquanto scorretto.
E' logico che rispondano "non lo so": sono domande a cui non è possibile rispondere a meno che i colpevoli non vengano a confessarcelo (cosa che non credo accadrà mai, e tu?). Non possiamo dirti com'è andata perchè non ne abbiamo le prove e fare ipotesi è inutile, ma possiamo dirti come NON PUO' ESSERE ANDATA, perchè di prove su questo ne abbiamo a palate. Possiamo insomma dirti che la VU del Governo USA è falsa. Ti pare poco? Ma naturalmente non conta nulla per te, vero?


"E come diavolo si fa a piazzare tutto quell'esplosivo in due grattacieli di nascosto? "

Forse approfittando di varie occasioni nei giorni precedenti in cui per ore le Torri erano state evacuate per lavori ed esercitazioni?


"Quante centinaia di persone avrebbero fatto parte di quest'immane operazione, e come mai nessuno confessa?"

Per una cosa che si chiama "pena di morte", forse. O credi che gli direbbero: "Be', hai contribuito ad
ammazzare 3000 persone ma almeno hai confessato, bravo. Ti offriamo un gelato."


"Soprattutto, Blondet e Chiesa non hanno nulla da controbattere quando viene fatto loro notare che tutte le
loro teorie non hanno uno straccio di prova."

Affermazione falsa. E' una tua opinione personale che presenti come se fosse un fatto.


"Collezionando i fatti in maniera selettiva e imbastendovi sopra una trama arbitraria, signori Chiesa e Blondet, non si fa indagine e non si scopre la verità"

Per "collezionare i fatti in maniera selettiva" intendi come quando tu ignori le testimonianze che non ti fanno comodo sull'aereo del Pentagono? O la presenza di acciaio fuso nelle fondamenta del WTC? O tutti i fenomeni inspiegabili tranne che con una demolizione controllata?
No, vero?


"Anche Mentana ha fatto notare l'insistenza con la quale i due complottisti promuovevano i loro libri e i loro film."

Veramente Chiesa aveva pubblicizzato un libro scritto da un altro di cui aveva solo scritto la prefazione e che gli serviva come fonte, quando mentana ha fatto quella battutina sulla pubblicità.
Non far sembrare che si siano fatti solo pubblicità per un'ora, è falso.


"il linguaggio televisivo non consente di soffermarsi sui singoli punti e mira a un approccio più emotivo e meno tecnico, e in questo senso il loro approccio ha funzionato."

Con questo hai raggiunto il fondo.
Insomma, al diavolo i discorsi tecnici perchè sai benissimo che ti smentiscono e che lì i tuoi trucchetti non funzionano, e via con la fiera dell'ipocrisia e delle scorrettezze dialettiche (quanti tipi di "fallacia" riesci a collezionare in una sola frase? Me lo sono sempre chiesto).
Guarda che l'unica maniera di scoprire LA VERITA' PURA E SEMPLICE è proprio quella di limitarsi ESCLUSIVAMENTE ai dati tecnici, lasciando fuori dal discorso omissioni di prove scomode, tentativi di screditare qualcuno perchè non si sa smentire ciò che dice, ipocriti appelli alle emozioni, accuse a vuoto, ecc.
Insomma, bisognerebbe eliminare ogni genere di vigliaccheria che intorbida la discussione e fa tutto tranne che aiutare a scoprire la verità!
E tu invece che proponi? Esattamente l'opposto: "Niente dati e discorsi tecnici, è una gara a chi parla meglio e a chi fa la battutina più pungente, non una ricerca della verità".
Dimostri una volta di più che a te interessa solo fare la figura di quello che vince le discussioni (anche se le perdi non importa, basta che non si noti), altro che la verità.


"Chiesa si deve dissociare da Blondet quando i commenti di Blondet degenerano nell'antiebraismo più stereotipato. Bei compagni di viaggio."

Chiesa ha fatto bene a dissociarsi a quel punto. L'avrei fatto anch'io. Blondet è stato osceno. Così come anche Chiesa. Gli elementi peggiori che potessero trovare. Certo anche i debunker non erano il massimo...


"Se vuole una consulenza gratuita per evitare di fare la figura del dilettante come l'ha fatta Mazzucco col suo

Inganno Globale pieno di errori, omissioni e manipolazioni, non ha che da chiamarmi."

Ho perso il conto delle volte che ti è stato ripetuto.
Alcuni piccoli errori come tagliacarte anzichè taglierini e numeri di coda sbagliati per un numero NON INVALIDANO L'INTERO DOCUMENTARIO, semplicemente perchè NON CAMBIANO IL SENSO DELLE SUE AFFERMAZIONI. Le sue tesi restano comunque valide.
E ancora non lo capisci.
Ti diverti troppo a far sembrare degli errori di distrazione come delle "criminali e gravissime manipolazioni di prove", vero?


Hai mai pensato ad un hobby con più dignità? Che ne so, le gare di scarafaggi? Il combattimenti clandestini fra galli? Tutto, purchè la pianti di dire oscenità come queste.
"Ma l'anonimo, sempre pronto a commentare, criticare e sfottere, ha una vita sociale oppure si dedica esclusivamente a rispondere a Paolo?"

Capisco che per voi dev'essere irritante vedersi smentita ogni idiozia, ma lo faccio per il vostro bene, giuro. Non sono un sadico. :-)
penso solo che tutti sti casini facciano male alla memoria di tutte le persone morte
per dovere di chiarezza, sono andato a riesumare l'articolo dove blondet ipotizzava una vittoria della nazionale italiana non proprio cristallina dei mondiali.

l'articolo era a titolo "ingenuo" e datato 10 luglio 2006; "en passant", maurizio blondet definiva forse "aggiustata" la vittoria nei mondiali di calcio, spiegandosi meglio in una nota in calce all'articolo, che riporto integralmente:

"La notizia mi è sfuggita, non essendo tifoso. Ma un amico esperto di calcio e di poteri forti (è stato un interno di un consolato USA) mi assicura che il Financial Times ha assicurato in anticipo della vittoria della nazionale italiana, sostenendo che questa avrebbe portato a un rinnovamento anche dell'economia. Non sono in grado di citare direttamente la fonte come al solito. Ma forse ciò spiega la rabbia di Zidane, che sapeva di essere «costretto» a perdere. ".

insomma, secondo blondet, zidane avrebbe letto il financial times ed avrebbe preso a testate materazzi perchè sapeva di dover perdere.

senza dover aggiungere due dati "tecnici":
- ma se l'italia doveva vincere i mondiali, helizondo ha fischiato il rigore su malouda (assai "largo di manica") ed annullato la reti di toni (in realtà valida) per aumentare la suspence?
- dato che storicamente l'italia di calcio coi calci di rigore non ha mai avuto vita facile, si doveva proprio scegliere quella strada per farla vincere? e se anche fosse, come si pensava di poter aggiustare il risultato in tale frangente?

Rado il Figo
"Vinci, competente e preparato."

ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaah!!! oddio!!! vi prego, continuate!!! siete meglio di zelig!!! ahahahahahahahahahahahahahahaahahahah! preparato! ha bisogno delle istruzioni per allacciarsi le scarpe! ahahahahahahahahahahahahahahah! ahahahahahahahahahahahahahahahahah!! ahahahahahahahahahahahahah!
>Sei alquanto scorretto.
>E' logico che rispondano "non lo so": >sono domande a cui non è possibile >rispondere a meno che i colpevoli non >vengano a confessarcelo (cosa che non >credo accadrà mai, e tu?). Non possiamo >dirti com'è andata perchè non ne abbiamo >le prove e fare ipotesi è inutile, ma >possiamo dirti come NON PUO' ESSERE >ANDATA, perchè di prove su questo ne >abbiamo a palate. Possiamo insomma dirti >che la VU del Governo USA è falsa. Ti >pare poco? Ma naturalmente non conta >nulla per te, vero?


Beh questo è un passo da gigante: quindi ammetti che non siete in grado di dire come è andata! Quindi no siete in grado di affermare che c'è stato un complotto.

O no?
Scadente la trasmissione di ieri sera, anche se da scettico (preferisco questo termine a "complottista") devo dire che Matrix è stato l'unico programma a dedicare ampio spazio alle tesi critiche della verità ufficiale.
Programma pasticciato su ambo i fronti: lasciamo perdere Blondet, mi ha deluso invece Chiesa che stimo ma che ha mischiato un sacco di cose... sull'altro fronte, Gawronski ha fatto il politico superfedelissimo agli Usa perché in realtà s'è capito che delle varie discussioni tecniche sull'11 settembre non sa nulla. Vinci, beh, è stato una comica con la storia dei cavi d'acciaio per reggere l'edificio nunero 7!

Paolo, in un precedente post mi hai detto che avevo il vizio dei complottisti di non informarmi. Però anche gli ufficialisti, te compreso, avete un vizio: quello di presentare gli scettici (v. il sito crono911) come una banda (ma ormai siamo tanti...) di disturbati mentali. E di tirare fuori ogni tanto tesi sugli aerei-ologramma, o sul complotto ebraico: fesserie talmente clamorose che nessun "complottista" serio - lo sai bene -
si sogna di dire.

Infine, tornando alla trasmissione: quello che ci vorrebbe secondo me è una serata nella quale i singoli interrogativi sul 9/11 vengano analizzati, uno alla volta (magari con tempi contigentati per il botta e risposta), da due vere e proprie squadre contrapposte (tesi ufficiale e tesi complottista) con una sorta di "capitano" che porta un proprio team di esperti sulle varie questioni. Dico questa cosa del "capitano" - che forse può apparire una banalizzazione calcistica - per evitare che gli "esperti" vengano scelti dalle redazioni, col rischio di trovare gente che fa confusione o non è preoparata.
Naturalmente, pur da scettico, mi sembrerebbe giusto vedere te come "capitano" della squadra degli ufficialisti
Mi sono sempre chiesto per quale motivo nessun complottista ha cercato di verificare se sulle colonne dei grattacieli crollati vi era o meno tracce di esplosivo. Per abbattere degli stabili di quelle dimensioni ne sarebbero serviti dei quantitativi spropositati....vuoi vedere che l'esplosivo non c'era?
Brutta malattia il complottismo.
Voglio ripetermi perché questo punto forse non è abbastanza chiaro:

Finché i complottisti non spiegheranno al mondo e ai parenti delle vittime dove sono i cadaveri del volo 77 (perché lì non c'è stato nessun aereo vero????), non possono fare alcuna ipotesi e tutte quelle che fanno solo solamente frutto della loro fantasia. Il vostro ragionamento non ha motivo di esistere se non date una risposta a quella e queste domande: dove è finita la nota giornalista Olson (se fosse viva non vorrebbe fare lo scoop del secolo e diventare la giornalista più famosa del globo)? Dove sono finiti tutti i passeggeri del volo 77, le hostess e i piloti? Dove è finito l'aereo (un bestione di quelle dimensioni per giunta)? Non potete, come ha fatto Chiesa ieri sera, dire semplicemente "NON LOS SO" e poi affermare: "SCOPRILO TU". No. Non funziona così, voi fate le ipotesi assurde, voi portate prove "assurde".

Se non rispondente a queste domande con prove certe, incredibili, che permetterebbero di vincere 1000 pulitzer, tutte le vostre ipotesi sono FUFFA, non hanno diritto di cittadinanza!!! Non potete spacciare per verità ciò che non ha prove per esserlo. Lo volete capire o no?

Tutto il resto del vostro ragionamento non ha ragione di esistere se non spiegate per bene questo unico aspetto. Perché da tale elemento dipende tutto il resto. Ne siete consapevoli o no?

Poi scusate, per quale diavolo di motivo si usano due aerei visibili a tutti sulle TORRI (non credo ci siano dubbi su quelli) e sul Pentagono si nasconde tutto? Perchè? Non avrebbe senso. La verità è che se non ci fossero filmati sul primo aereo (ripreso per mera fortuna) anche in quel caso avreste ipotizzato un aereo fantasma. E venduto libri e dvd per arricchirvi ai danni delle vittime.

Dunque ecco svelato il vostro "modus operandi": sfruttate le immagini, le dichiarazioni, i filamati a vostro piacimento per vendere i vostri bei libri e dvd (Giulietto basta fare pubblicità....:-)), ma poi quando si tratta di rispondere a veri dubbi affermate: "Non lo so". Questa risposta è il vostro marchio di fabbrica: costruite "grattacieli" ma senza fondamenta stabili. Poi inevitabilmente crollano...perché le fondamenta (prove) non esistono assolutamente.

Finche i complottisiti non risponderanno a tali dubbi (sul dove sono finiti morti e aereo) non potranno mai essere considerati seriamente e questo al di là del fatto che ogni loro singolo argomento è stato ampiamente sbugiardato da tecnici, fisici, ingenieri ed esperti in balistica. Non da Paolo Attivissimo, ma da scienziati affermati (non teologi o filosofi).

Buonagiornata a tutti.
Francesco Tanilli
Bene so nuovo anche se ho letto un po di cosette sul sito di Paolo, vedo che sarcasticamente commentate un po tutti (compreso me) la comunque pessima impressione che ci hanno fatto sti 4 ieri sera. Io li pijo tutti e 4 perchè non è che anche Gravronski e l'altro giornalista,di cui nn mi ricordo il nome , mi abbiano convinto piu di tanto; Blondet effettivamente è un pò come si dice da noi "all'acqua di rose" tutto cio che ha detto è stato uno strafalcione, Chiesa impreciso anche con i foglietti (come a squola?) però ho simpatia per lui lo perdono. Tuttavia anche se preparati culturalmente Gravr e il "Giornalista" non mi erano simpatici ne convinti nell'esporre tesi anche tecniche per controbattere BENE i 2 dell'apocalisse. Piuttosto ho trovato i filmati piu interessanti sia quello "pro" complotto che quello "contro"....
Ebbene si, perche da entrambi si puo imparare qualcosa no?
Io apprezzo il lavoro di Paolo e lo invidio per come riesce a trovare il cavillo fino all'ultima virgola, pensate gente è stato grazie a lui che ho visitato i siti dei debunker :P
anonimo:
>"E non sono un po' miseri gli sbuffi mostrati da Loose Change rispetto a quelli delle demolizioni vere?"

>>Dici? Sbuffi da dieci metri uscenti da una struttura larga 60? Praticamente insignificanti. Come se non ci fossero.

Forse Paolo intendeva esigui nel NUMERO, non nella dimensione.
Nei filmati delle demolizioni controllate di edifici molto più piccoli quegli sbuffi sono numerosi.
Mi vuoi dire che nella demolizione di un grattacielo del genere gli sbuffi sarebbero così pochi?

>"finestre antiscoppio da 700 kg l'una, montate su telaio d'acciaio e rete in kevlar"

>>Maddai, fanno pure il caffè?
Smettila di farle sembrare mitiche e invincibili, sono semplici finestre blindate. Progettate per resistere a
qualche proiettile (nemmeno tutti i tipi) e ad ordigni leggeri, non a 100 tonnellate a 800 km orari.

Infatti mi sembra che siano rimaste intatte quelle ai piani superiori, non colpite direttamente dall'aereo.
Nel punto d'impatto ci sono vetri intatti?
Vorrei tanto sapere chi è l'anonimo (coniglio) che non ha il fegato di firmare il suo post prolisso che attacca questo blog iniziando con "Ennesima serie di falsità da debunker, attivissimo."
Secondo voi chi può essere? ;)

Luca Z.
"Capisco che per voi dev'essere irritante vedersi smentita ogni idiozia, ma lo faccio per il vostro bene, giuro. Non sono un sadico. :-)"


La risposta adeguata a cotanta affermazione sarebbe:


"Capisco che per te deve essere sconvolgente vedersi smentita ogni idiozia, ma NON lo facciamo per il tuo bene, in quanto sei irrecuperabile, giuriamo! Non siamo masochisti. :-)"


P.S.

Ovviamente la risposta è in stile all'affermazione...perdonatemi!

Andrea
>Paolo, in un precedente post mi hai detto che avevo il vizio dei complottisti di non informarmi. Però anche gli ufficialisti, te compreso, avete un vizio: quello di presentare gli scettici (v. il sito crono911) come una banda (ma ormai siamo tanti...) di disturbati mentali. E di tirare fuori ogni tanto tesi sugli aerei-ologramma, o sul complotto ebraico: fesserie talmente clamorose che nessun "complottista" serio - lo sai bene -
si sogna di dire.

Purtroppo statisticamente i complottisti *sono* così. Negatori dell'evidenza, cocciuti e maleducati. Sono pochi quelli che si salvano, e con loro è un piacere discutere.

Per esempio, nel mio articolo precedente è arrivato uno da Luogocomune (Drjackal) che ha detto che colonne d'acciaio altre tre piani e legate da lastre d'acciaio alte un metro sono piccoli detriti. Questo è negazionismo puro, e di cose del genere me ne capitano in continuazione.

Discuto volentieri con i complottisti "seri". La cosa interessante è che una volta capiti gli errori di metodo e corrette le informazioni distorte sulle quali is basano le loro conclusioni, cessano di essere complottisti: diventano ricercatori. E a furia di ricercare, trovano quello che ho trovato io, ossia che la versione "ufficiale" è molto più robusta delle teorie complottiste, e che dietro il complottismo c'è un giro di bugie e di soldi che fa raccapriccio.

Mi piace la tua proposta per la trasmissione e apprezzo l'invito a capitanarla: tieni presente, però, che il mezzo televisivo non consente una discussione alla pari, perché ci vogliono tre secondi per sparare una teoria complottista (il buco al Pentagono è stato fatto con un'arma a microonde) e ore per sbufalarla.
Si, però ogni tanto parla anche di computer & affini...hanno un po' stancato tutti questi post sull'11 settembre.
Prima ti leggevo spesso, ora mi sta passando la voglia.
Spero torni presto il Paolo Attivissimo di "Acchiappavirus" (che consiglio sempre agli amici).
Cordialmente,
Damiano
Andrea, per favore, non farti provocare in polemiche. Restiamo sulle cose serie.

A proposito, come mai non leggo nessuna reazione alla presentazione televisiva delle prove della breccia alta dieci piani sul lato sud del WTC7?
Ci vorrebbe più giornalismo d'inchiesta (trasmissioni che si preparano in settimane, non in pochi giorni), non cose "alla Mentana"...spero che Rainews24 un giorno o l'altro faccia un'inchiesta sulle tesi complottiste come si deve e coinvolga anche Paolo, magari a Next con Piero Di Pasquale che è un giornalista che ama far parlare i propri ospiti e che fa sempre le domande giuste...ormai nella tv generalista va per la maggiore il sensazionalismo "Vespa_siano" e, tranne Report, non esistono programmi accurati e adatti a parlare dell'argomento con serietà.
Buongiorno a tutti,
ciao Paolo

ieri NON ho visto di proposito nessuno speciale sull' 11/9.
Oggi, tra quello che m'hanno raccontato e quello che ho letto nei blog, mi sono fatto un'idea.

Da "complottista" credo che quella di ieri (da quel poco che ho capito)sia una piccola sconfitta mediatica per le cosidette "teorie alternative"
Continuare ad affrontare i dubbi sull' 11/9 puntando il dito a delle sequenze filmate poco chiare e a fotogrammi pieni di macerie dove si vede solo fumo e fiamme significa solamente perdere tempo oppure guadagnare denaro vendendo libri o Cd su una disgrazia.
Ecco cosa interpreta secondo me un telespettatore non ferrato sui dubbi dell'11/9.

Certo da Chiesa mi sarei aspettato altro che andare in Tv a ripetere quello che neanche lui conosce bene a fondo.
Ha il Parlamento Europero: ma perchè non si muove la, se è sicuro di quello che dice?

I dubbi, se tali li vogliamo chiamare, sono di natura tecnica e scientifica.
Chi li deve presentare, secondo me, può anche essere un buon conferenziere senza necessariamente conoscere a fondo la materia esposta, ma nel caso di un dibattito di settore con domande e risposte la questione è ben diversa.

siccome Matrix prevedeva un contraddittorio, Chiesa per quanto poco paziente si è dimostrato anche poco ferrato in materia 11/9 anche di fronte a semplici esperti dell'informazione televisiva ....oltre alla sua proverbiale capacità di strorpiare i nomi propri e delle cose.

Ripeto: così non si va da nessuna parte.
Se continuiamo così, quel poco di vero che potremmo portare alla luce verrà mano mano eclissato da una verità che non può al momento essere dimostrata.

Salvatore
(nickname HAVEDREAM su Luogocomune)
Secondo me in tutta questa vicenda nessuno ha prove per affermare con certezza quello che è avvenuto. Quindi entrambe le aprti dovrebbe avere almeno il buon gusto di aggiungere una frase all'inizio dei loro proclami: "Secondo me è successo questo...."

Invece no. Nessuno delle due fazioni ha questa minima dose di onestà per affermare che nessuno ha la certezza.

Esempi:

paolo sostiene non vi fossero bombe, ma non lo può provare. Chi sostiene le tesi del complotto afferma che le bombe erano state piazzate, ma anche in questo caso nessuna prova certa. SOLO SUPPOSIZIONI in entrambe le versioni.

Paolo afferma che i rottami al pentagono ci sono, ma non lo può provare...o meglio le foto che pubblica a confutazione della sua versione non sono sufficenti a stabilire di quale velivolo si trattasse. I complottisti affermano che non si tratta di un aereo anche in questo caso MANCANZA di prove.

E così si potrebbe andare avanti all'infinito su tutti i punti.


Piero
QUANDO AVREBBERO SISTEMATO L'ESPLOSIVO NELLE TORRI?
MAH... FORSE IN QUESTA OCCASIONE:

http://www.youtube.com/watch?v=zhauHfDJ4b4

QUANTOMENO CURIOSO, NO? LA STRANEZZA NUMERO 975420/BIS DI QUESTA FACCENDA.
MA NON C'E' NULLA DI CUI DISCUTERE, NO. TUTTO LIMPIDO COME L'ARIA.
Ciao Paolo,
ti confesso che non ho più voglia di aggiungere commenti sul Blog, mi era venuto l'impulso parecchie volte, ma ormai preferisco leggere, rimanendo stupefatto dalla violenza di alcuni attacchi che ti vengono fatti...
Veramente cosa da integralisti religiosi...

Ti contatterò via e-mail perchè gradirei (entro i limiti delle reciproca disponibilità di tempo) parlare più direttamente con te.

In ogni caso spero prima o poi (meglio prima) tu abbia un'occasione di recarti a Milano con quel minimo di tempo in più perchè ci si possa incontrare di persona (e magari ti porto la focaccia!!!)

Ciao e continua il tuo ottimo lavoro!
"Per esempio, nel mio articolo precedente è arrivato uno da Luogocomune (Drjackal) che ha detto che colonne d'acciaio altre tre piani e legate da lastre d'acciaio alte un metro sono piccoli detriti. Questo è negazionismo puro, e di cose del genere me ne capitano in continuazione."

Questo si chiama distorcere le frasi altrui in modo da farle sembrare prive di senso, e di cose del genere me ne capitano in continuazione.
Il vero significato della mia obiezione era che, VISTI i danni che il NIST e le TUE foto mostrano al WTC-7, tutti rigorosamente SUPERFICIALI, il WTC-7 era stato colpito solo da alcuni detriti minori (quelli pesanti solo quintali) anzichè da quelli maggiori (pesanti decine di tonnellate), che avrebbero potuto danneggiarlo seriamente ma che per via del loro peso non sono riusciti ad arrivare fino a lui, cadendo invece ai piedi della Torre, innocui.
In confronto a un grattacielo di 174 metri, una trave come quella è piccola. TROPPO piccola per causare danni alle strutture di sostegno e pregiudicarne la stabilità.
E non lo dico io, ma il grafico preso dal rapporto ufficiale e lo stesso brano di rapporto che TU STESSO CITI nel tuo "dossier".
Invito tutti a verificarlo di persona. Non dico che dovete credermi perchè lo dico io.
QUESTO E' NEGAZIONISMO: avere sotto il naso l'evidenza e TRAVISARNE il senso, MANIPOLARLA perchè si adatti alla propria teoria.
Ora hai capito, mi auguro.
Quando si arriva al punto da manipolare i fatti per adattarli alle opinioni come fai tu, è finita. Ormai è da tempo che hai perso ogni utilità in questa indagine, è da anni che sei dannoso anzichè utile. Ormai smontare le tue favole è solo un divertente passatempo.
"Discuto volentieri con i complottisti "seri". La cosa interessante è che una volta capiti gli errori di metodo e corrette le informazioni distorte sulle quali is basano le loro conclusioni, cessano di essere complottisti: diventano ricercatori. E a furia di ricercare, trovano quello che ho trovato io, ossia che la versione "ufficiale" è molto più robusta delle teorie complottiste, e che dietro il complottismo c'è un giro di bugie e di soldi che fa raccapriccio."

Quindi alla fine per te i "complottisti seri" sono soltanto quelli che si bevono le tue sciocchezze e che alla fine diventano debunker come te.
Molto onesto. Molto imparziale.
E' serio solo chi la pensa come te, insomma.
Forse non te ne rendi conto, ma il ritratto che viene fuori da questo genere di commenti è raccapricciante.
"Beh questo è un passo da gigante: quindi ammetti che non siete in grado di dire come è andata! Quindi no siete in grado di affermare che c'è stato un complotto.
O no?"

No, la questione è diversa, sono anni che cerchiamo di farvela capire.
NO, non siamo in grado di dirvi com'è andata esattamente, ma SI', siamo in grado di dirvi che c'è stato un complotto, perchè le prove che la versione ufficiale dei fatti è completamente falsa le abbiamo, per cui il governo USA ha mentito.
Non sappiamo come è andata, ma sappiamo come NON è andata. Poco? Può essere, ma è un "poco" certo. Molto meglio di un "tutto" fasullo, secondo me. Secondo voi evidentemente no, quindi continuate pure a bervi le frottole ufficiali anche alla mia salute.
"...E a furia di ricercare, trovano quello che ho trovato io, ossia che la versione "ufficiale" è molto più robusta delle teorie complottiste..." non colgo la logica del ragionamento ce nè una o è una tua opinione?

"...che dietro il complottismo c'è un giro di bugie e di soldi che fa raccapriccio..." dopo l'11/9, la popolarità di bush è salita, e a chi sono andati gli appalti di ricostruzione in iraq?

non tutti i "complottisti" scrivono libri o ne ricavano qualcosa, io non mi fido molto delle autorità americane, ma non becco mica sovvenzioni
"Finché i complottisti non spiegheranno al mondo e ai parenti delle vittime dove sono i cadaveri del volo 77 (perché lì non c'è stato nessun aereo vero????), non possono fare alcuna ipotesi e tutte quelle che fanno solo solamente frutto della loro fantasia."

Ah...
Quindi, se anche abbiamo prove di una demolizione controllata, o dell'assenza di un aereo, non hanno valore perchè non sappiamo dove sono i parenti del volo 77... giusto?
Aiutami a capire, è difficile seguire chi non usa la logica, ma secondo te non sono questioni separate?
Io NON SO con certezza dove siano i passeggeri del volo 77. Ma so, e sono in grado di provarlo, che le Torri e il WTC-7 sono stati demoliti. Eppure, siccome non conosco la risposta ad una questione DIVERSA, non posso affermare nemmeno quelle che conosco?
Boh... non ha molto senso. Non che sia una novità, qui dentro, ma mi lascia sempre sconcertato la totale mancanza di logica che aleggia qui.
Non sarà che pubblicizzano i loro libri perché, malgrado siano importanti giornalisti che hanno lavorato per testate nazionali, oggi non li fa lavorare più nessuno?

E come mai ora non li fa lavorare più nessuno, se fino a qualche anno fa erano giornalisti affermatissimi?

Provate a chiedervelo.
"dove è finita la nota giornalista Olson (se fosse viva non vorrebbe fare lo scoop del secolo e diventare la giornalista più famosa del globo)?"

Ecco, ad uno capace di partorire una aberrazione logica simile, nemmeno mi spreco a rispondere oltre. Santo Dio, non c'è limite al peggio... una che magari approfitta dell'occasione per rifarsi una nuova identità che poi dovrebbe rovinare tutto rivelando di essere ancora viva, e perchè? Per fare lo scoop del secolo. Logica, saltami addosso e fai di me quello che vuoi.
Basta per adesso, sto rischiando un'intossicazione da idiozie, devo riprendermi. Vado su Luogocomune.
NON E' ASSOLUTAMENTE POSSIBILE CHE CI SIA ANCORA GENTE CON GLI OCCHI FODERATI DI PROSCIUTTO CHE NON VUOLE AMMETTERE CHE IL WTC-7 SIA STATO DEMOLITO..!!!!! NON VI BASTANO LE IMMAGINI, LE PAROLE DEL PROPRIETARIO ("I remember getting a call from the, er, fire department commander, telling me that they were not sure they were gonna be able to contain the fire, and I said,
'We've had such terrible loss of life, maybe the smartest thing to do is pull it.'
And they made that decision to pull and we watched the building collapse." QUESTE SONO LE PAROLE DETTE DA LUI QUESTE QUESTE LEGGETE NON C'E' NIENTE DA INTERPRETARE NIENTE DI NIENTE)..sapete l'inglese o volete una traduzione parola per parola..? e come mai il signor Attivissimo non vuole parlare di questo benedetto palazzo (anche ieri a Matrix il servizio "ufficiale" ha ribadito che l'argomento sarà disquisito in seguito..cavolo dopo CINQUE anni che cosa aspettate a dimostrare che non è stato demolito..? EVIDENTEMENTE NON CI RIUSCITE e siete pure in imbarazzo)..sembra che la versione ufficiale sia la Bibbia dettata da Dio in persona, guai a dubitarne SIETE RIDICOLI..!!!!!!!!! Non pensate che CHIUNQUE può raccontarvi delle palle gigantesche e sta alla vostra intelligenza credere ai fatti e alla scienza alla FISICA stessa..
Forse non hai controllato bene ma come puoi vedere qui
le indagini sul wtc7 sono state fatte, eccome....

Prima del daldare del "ridicoli" ci penserei un po'...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
A mio dire, l'undici settemmbre è diventato per I COMPLOTTISTI solo un tragico evento per far soldi.Dan Brown insegna!
Compilmenti Paolo, continua così!!!
Flaminio.
anonimo:
>"come tenere segreta una cospirazione colossale come quella teorizzata dai complottisti? Ce lo chiediamo un po' tutti."

>>Facile: è sufficiente che solo una manciata dei papaveri più alti ne sia a conoscenza.

Ti riporto pari pari un articolo di Hammer:

>"Quanto tempo sarebbe servito a preparare le Torri per la demolizione

Il presidente della nota società americana di demolizioni Controlled Demolition Inc, Mark Loizeaux, dà il suo parere sulla fattibilità di una demolizione con esplosivi delle Torri Gemelle e del WTC7 nel libro "Debunking 9/11 Myths: Why Conspiracy Theories Can't Stand Up to the Facts".

Alle pagine 46 e 47 dell'edizione paperback, Loizeaux risponde a Steven Jones, il quale testualmente sostiene che: "Roughly 2,000 pounds of RDX-grade linear-shaped charges (which could have been pre-positioned by just a few men) would then suffice in each Tower and WTC 7 to cut the supports at key points so that gravity would bring the buildings straight down."

Loizeaux ribatte che non esiste modo di demolire edifici così grandi con esplosivo. Le cariche necessarie peserebbero ciascuna centinaia di chili e quindi non sarebbe possibile portarle a mano dentro ai palazzi.
Inoltre le cariche esplosive più grandi che siano disponibili attualmente sarebbero in grado di tagliare l'acciaio fino allo spessore di 3 pollici (7,6 cm). Lo spessore delle colonne delle Torri Gemelle era, invece, di 14 pollici (35 cm).
Ciò nonostante, anche se esistessero cariche esplosive adatte, una squadra di 75 uomini impiegherebbe due mesi, avendo libero accesso ai tre palazzi, per rimuovere le protezioni antincendio e piazzare le cariche e i cavi di innesco.

"There's just no way to do it." conclude Loizeaux. Del resto ce lo si poteva aspettare, dato che (come discusso in un precedente articolo comparso su questo blog) per demolire un centro commerciale in acciaio a Detroit di soli 130 metri, una squadra di 12 operai di Controlled Demolition Inc. impiegò 24 giorni."<


SETTANTACINQUE OPERAI e DUE MESI di libero accesso ai TRE EDIFICI per piazzare TONNELLATE di esplosivo (ammesso che ESISTA un esplosivo adatto...).

anonimo:
>Tutti gli altri uomini necessari perchè la cosa funzioni non conoscono il quadro globale di ciò che stanno facendo, sanno solo che devono fare ciò che gli è stato ordinato di fare.

75 uomini (come minimo e sempre ammesso che sia possibile...) stanno minando TRE grattacieli del WTC (non edifici dismessi o pericolanti) e non si pongono domande?

E questo solo riguardo alla preparazione MATERIALE di una parte dell'attentato.

E tutti quelli intervenuti dopo gli attentati (i pompieri, gli autori dell'inchiesta ufficiale, chi ha sgombrato le macerie, i testimoni oculari)?

Loro il "quadro globale" ce l'avevano eccome!

E i passeggeri del volo 77 dove sono spariti?
Fanno parte anche loro (compresi i loro famigliari) del complotto?

E i passeggeri del volo 93, idem?

E i testimoni oculari dello schianto al pentagono (ricordo, in particolare, il tassista la cui auto è stata colpita dal palo divelto dall'aereo) che interesse avrebbero a testimoniare il falso, sono parte del complotto anche loro?

Mi sembra che "la manciata di papaveri" sia piuttosto ampia....
> Io NON SO con certezza dove siano i passeggeri del volo 77. Ma so, e sono in grado di provarlo, che le Torri e il WTC-7 sono stati demoliti.

No. Non funziona così. Te lo ripeto. Se non sai dove sono le vittime le tue ipotesi di complotto cadono. TUTTE, dalle torri fino al volo su "CLEVELAND"! Affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie. Prima mi devi dire dove sono le vittime e l'aereo (Volo 77) e poi passiamo ad affrontare disquisizioni tecniche sui vari WTC e sul resto degli attentati.

> Ah... Quindi, se anche abbiamo prove di una demolizione controllata...

Quali? Non avete un briciolo di prova. Nessuna. Non esiste la benché minima prova sulla demolizione controllata.


> o dell'assenza di un aereo...

Prove di assenza di un aereo? Cosa dici? L'aereo si è schiantato contro il Pentagono. Non è assente. Lo vuoi capire che qualsiasi prova tu abbia non ha valore se prima non mi dici dove stanno l'aereo e le vittime? Troppo comodo dire che non lo sai e delegare ad altri la ricerca (per la quale ci vuole tanto tempo, mentre per dire una cavolata come quella dell'aereo assente bastano pochi secondi). Non fare come Chiesa da Mentana (che delega ad altri la ricerca...ma come non era lui quello che indaga???), altrimenti non fai che confermare il "modus operandi" dei complottisti. Te ne accorgi che ti contraddici? Dici che hai le prove, ma non sai dove sta l'aereo e le vittime. Che razza di prove sono? Sono solo congetture.

>...non hanno valore perchè non sappiamo dove sono i parenti del volo 77... giusto? Aiutami a capire, è difficile seguire chi non usa la logica, ma secondo te non sono questioni separate?

Esatto. Io, a tua differenza, sono preciso. Dove sono le vittime? Dove sono i piloti? Portami risposte a riguardo e poi comincio a considerarti (visto che tra l'altro neanche fai, come il tuo amico subito dopo, il tuo nome).

>Boh... non ha molto senso. Non che sia una novità, qui dentro, ma mi lascia sempre sconcertato la totale mancanza di logica che aleggia qui.

Il bue che dice cornuto all'asino. Tipico comportamento complottista.

>Ecco, ad uno capace di partorire una aberrazione logica simile, nemmeno mi spreco a rispondere oltre.

Sei libero di lasciare questo blog immediatamente.

>Santo Dio, non c'è limite al peggio... una che magari approfitta dell'occasione per rifarsi una nuova identità che poi dovrebbe rovinare tutto rivelando di essere ancora viva, e perchè? Per fare lo scoop del secolo. Logica, saltami addosso e fai di me quello che vuoi.

Scusa non ho capito perché la Olson non dovrebbe ritornare dal marito e dai parenti (se veramente fosse viva, così come d'altronde tutti gli altri passeggeri, le hostess e i piloti). Perché vorrebbe (vorrebbero) farsi un'altra vita? Mi sembra che il discorso senza logica sia il tuo. Ti ripeto: portami le prove su dove siano aereo e vittime e poi ne riparliamo. Se non lo fai tutte le tue "prove" sono solo congetture. Nulla di più.

>Basta per adesso, sto rischiando un'intossicazione da idiozie, devo riprendermi. Vado su Luogocomune.

Bel modo per disintossicarsi dalle idiozie...:-)
l'anonimo....e' infantile come un bambino saccente, da come scrive si direbbe un nerd di 16 anni. Ma magari ne ha 40.

Non possiamo dirti com'è andata perchè non ne abbiamo le prove e fare ipotesi è inutile, ma possiamo dirti come NON PUO' ESSERE ANDATA, perchè di prove su questo ne abbiamo a palate.

1) Allora, se fare ipotesi e' inutile, basati su quello che vedi: due aerei che vanno a finire in due palazzi. Basta fare ipotesi.

2) Se uno mi dice continuamente "non e' andata cosi'" a me viene da chiedere : e allora dimmi tu la tua proposta. Com'e' andata? Qual'e' l'ipotesi piu' RAGIONEVOLE, secondo te? Ma qui torniamo al punto 1.
anonimo:
>"dove è finita la nota giornalista Olson (se fosse viva non vorrebbe fare lo scoop del secolo e diventare la giornalista più famosa del globo)?"

>>Ecco, ad uno capace di partorire una aberrazione logica simile, nemmeno mi spreco a rispondere oltre. Santo Dio, non c'è limite al peggio... una che magari approfitta dell'occasione per rifarsi una nuova identità che poi dovrebbe rovinare tutto rivelando di essere ancora viva, e perchè?

A proposito di aberrazioni logiche...

>una che magari approfitta dell'occasione per rifarsi una nuova identità che poi dovrebbe rovinare tutto rivelando di essere ancora viva, e perchè?

(!!!)
Stai scherzando vero?
Non mi dire che sei serio perché non ci credo.
> NON E' ASSOLUTAMENTE POSSIBILE CHE CI SIA ANCORA GENTE CON GLI OCCHI FODERATI DI PROSCIUTTO CHE NON VUOLE AMMETTERE CHE IL WTC-7 SIA STATO DEMOLITO..!!!!! NON VI BASTANO LE IMMAGINI, LE PAROLE DEL PROPRIETARIO QUESTE SONO LE PAROLE DETTE DA LUI. LEGGETE NON C'E' NIENTE DA INTERPRETARE NIENTE DI NIENTE.

Con le parole "pull it" Larry Silverstein stava parlando di ritirare il contingente di pompieri dalla zona del WTC7 pericolante. Ma l'hai visto il filmato e l'inchiesta fatta Paolo? Qui non si tratta di opinioni ma di filmati? Il palazzo era compromesso totalmente.
Dai un'occhiata qui:
http://paoloattivissimo.info/11settembre/wtc7/09-silverstein-pullit.htm

>..sapete l'inglese o volete una traduzione parola per parola..?

No, mi accontento di quella di un madrelingua inglese...:-))

> e come mai il signor Attivissimo non vuole parlare di questo benedetto palazzo (anche ieri a Matrix il servizio "ufficiale" ha ribadito che l'argomento sarà disquisito in seguito..cavolo dopo CINQUE anni che cosa aspettate a dimostrare che non è stato demolito..?

Ancora il bue che dice cornuto all'asino. Tipico comportamento complottista.

> EVIDENTEMENTE NON CI RIUSCITE e siete pure in imbarazzo)..sembra che la versione ufficiale sia la Bibbia dettata da Dio in persona, guai a dubitarne SIETE RIDICOLI..!!!!!!!!!

A parte il fatto di insultare e la tua arroganza che confermano la tua oscura provenienza, c'è da dire che non hai capito ancora lo spirito di chi studia e indaga.
Te lo ripeto: "Non accettare la tesi ufficiale come buona a prescindere, ma eliminare dal tavolo tutte le teorie strampalate create ad arte per mero scopo economico (Dvd e libri). Forse, allora, il quadro della situazione sarà più chiaro e quegli aspetti dubbi e strani dell'11 settembre (che in ogni caso ci sono e sui quali sarebbe bello indagare) potrebbero avere finalmente risposta. Fino a che demolizioni controllate, pod sotto gli aerei, e aerei scomparsi la faranno da padrone non si arriverà a nulla e si perde solo tempo in chicchiere da bar. Tutti noi vogliamo capire cosa è accaduto l'11 settembre e se si sgombra il campo dalle idiozie forse lo si può fare più velocemente".

> Non pensate che CHIUNQUE può raccontarvi delle palle gigantesche e sta alla vostra intelligenza credere ai fatti e alla scienza alla FISICA stessa..

Beh, questa è stupenda. Hai ragione CHIUNQUE può raccontare balle gigantesche, CHIUNQUE. Hai altresì ragione che sta alla mia intelligenza capire i fatti, ma molto spesso i miei occhi possono ingannare e la scienza può spiegare eventi che la mia percezione avverte in modo diverso. Esempio: anche a me sembra che il sole gira attorno alla Terra, ma poi la scienza ha dimostrato che non è così. La mia percezione mi aveva ingannato. Allora cosa ho fatto? Ho preso un bel libro di geografia astronomica e ho provato a capire il perché. La stessa cosa devo fare con l'11 settembre. A vista e all'occhio umano tutto può sembrare assurdo, ma la scienza (forza di gravità, energia cinetica, fusione, ingegneria, balistica etc) ci sta dimostrando, attraverso le sue leggi e i suoi pstulati che quello che è avvenuto 5 anni fa è possibile. Dunque ripensa alle tue parole e poi ne riparliamo.

Saluti.
Meno male che l'11 settembre è passato, forse i complottisti ora si calmeranno un po'. Purtroppo fra un anno saranno di nuovo lì a sparare le medesime panzane. Vabbè pazienza, continueremo a sopportarli.
Buonasera a tutti.
>...CHE NON VUOLE AMMETTERE CHE IL WTC-7 SIA STATO DEMOLITO..!!!!!

Calma, calma, fenomeno. In fondo qui siamo tutti convinti che tu hai ragione. Il WTC7 è stato demolito al di là di ogni dubbio. Del resto in quell'edificio c'erano dei documenti scottanti da far sparire ad ogni costo e siccome il tritacarte era guasto e la ditta riparatrice era ancora chiusa per ferie, cos'altro potevano fare se non tirare giù l'intero grattacielo?
Non ti devi preoccupare: qui le ipotesi più semplici sono sempre le prime ad essere prese in considerazione.

Con stima
AndreaS
@ franceso

volevo chiederti se i 77 cadaveri sono stati ritrovati all'interno del pentagono perchè a me le cose non sono chiare: o erano nel pentagono o sono arrivati all'aeroporto come da traffico aereo previsto.
Ahahah, come scopri bufale fai un pò schifo, ma come comico te la cavi.

p.s. Applica lo stesso principio sia alle "teorie cospiratorie" che alla Versione Ufficiale, vedrai che di cose da smontare ne trovi parecchie.

Fabio De Rossi
I due ciarlatani complottisti venditori di DVD di ieri sera avevano la stessa credibilità scientifica di Vanna Marchi che predice il futuro leggendo le carte....

Purtroppo è mancata una persona preparata in grado di ridicolizzarli... e non c'avrebbe messo tanto, viste le cose che ho sentito...
> @ franceso
volevo chiederti se i 77 cadaveri sono stati ritrovati all'interno del pentagono perchè a me le cose non sono chiare: o erano nel pentagono o sono arrivati all'aeroporto come da traffico aereo previsto.

Si sono stati ritrovati. Sia pezzi di cadavere (scusa la franchezza macabra) che DNA delle vittime.

È evidente che non sono arrivati all'aeroporto di destinazione perché all'appello mancano corpi (chiedere ai parenti) e aereo stesso (chiedere alla compagnia aerea.
"Si sono stati ritrovati. Sia pezzi di cadavere (scusa la franchezza macabra) che DNA delle vittime."

Si si, aereo, motori e scatole nere completamente disintegrate, i corpi invece sono rimasti ... alla salute.

Fabio De Rossi
francesco:
>È evidente che non sono arrivati all'aeroporto di destinazione perché all'appello mancano corpi (chiedere ai parenti) e aereo stesso (chiedere alla compagnia aerea.

Probabilmente secondo l'anonimo di prima anche questi farebbero parte del complotto odito "facilmente" da "una manciata dei papaveri più alti"... :-)
Fabio De Rossi:
>Si si, aereo, motori e scatole nere completamente disintegrate, i corpi invece sono rimasti ... alla salute.

Veramente non si parla di corpi interi ma, riporto testualmente le parole usate da Paolo nella sua indagine sulle liste ufficiali del volo 77 (che forse non hai letto):

>i familiari hanno fornito campioni di DNA che hanno consentito l'identificazione scientifica di ogni resto umano (bisogna tenere presente che si tratta di cadaveri maciullati, frammentati e carbonizzati)

RESTI UMANI maciullati, frammentati e carbonizzati.

Anche al WTC l'area era piena di resti umani (e il crollo di grattacieli di quelle dimensioni non mi sembra uno scherzo)
"Con le parole "pull it" Larry Silverstein stava parlando di ritirare il contingente di pompieri dalla zona del WTC7 pericolante."

Ma a Cialtronissimo, qualcuno ha detto che secondo la FEMA, non c'erano pompieri nel WTC7?

Di nuovo alla salute, ma non bevete troppo, che fa male.

Fabio De Rossi
io non ho capito:
1-quanti anonimi ci sono qua dentro; non si capisce chi dice cosa e si perde il filo del discorso: costa tanta fatica identificarsi con una semplice lettera?
2-gabriele: se si sostiene che i tecnici incaricati di preparare la demolizione sapevano solo il minimo indispensabile, non li ha insospettiti il fatto di minare edifici ancora pieni di gente al lavoro? Con aziende che non davano certo l'impressione di stare traslocando? E come si sono presentati "Buongiorno siamo la squadra di demolitori incaricati di piazzare l'esplosivo" "prego, da quella parte"!
3-a chi giova il complotto? Trovo che la risposta "guarda a chi sono andati gli appalti per la ricostruzione in Iraq" sia insoddisfacente;
4- perchè demolire il WTC7? Perchè tirare un missile contro al Pentagono? gradirei che qualche "cospirazionista" fosse in grado di dare una risposta chiara e circostanziata, altrimenti che se ne stiano zitti;
5- mentre capisco, e disprezzo, l'interesse di chi vuole lucrare sui drammi altrui vendendo libri e dvd, non capisco le motivazioni di chi spegne la luce della ragione e sposa una "causa" fatta di scemenze e menzogne. Non si rendono conto che in questo modo fanno il gioco dei terroristi? Temo di no...
andrea_68:
>2-gabriele: se si sostiene che i tecnici incaricati di preparare la demolizione sapevano solo il minimo indispensabile, non li ha insospettiti il fatto di minare edifici ancora pieni di gente al lavoro? Con aziende che non davano certo l'impressione di stare traslocando? E come si sono presentati "Buongiorno siamo la squadra di demolitori incaricati di piazzare l'esplosivo" "prego, da quella parte"!

E' quello che sostengo anch'io.
Forse mi sono espresso male ma, prova a rileggere il post in questione, stavo criticando proprio la tesi dell'anonimo (o uno degli anonimi) di prima.
gabriele: ok, scusa... a dimostrazione del fatto che si genera una gran confusione... :-)
@ andrea 68

di fondo l'11/9 ha portato l'opinione pubblica ad appoggiare la politica di guerra preventiva.

è un fatto che da allora l'occidente apre quasi una guerra nuova all'anno: il fatturato dell'industria bellica statunitense secondo te è in crescita o in ribasso, e vorrei davvero che mi rispondessi (senza alcun atteggiamento di sfida, credimi).
E di vantaggi economici ce ne sono molti altri (puoi chiederne altri se vuoi).
E naturale che gli scribacchini che speculano hanno interesse ad aumentare il polverone ma mi piacerebbe che chi è prevenuto in un senso o nell'altro si ponesse seriamente domande come queste.

Il gioco dei terroristi lo fa chi porta magliette cretine alimentando le parti più irrazionali dei potenziali 'nemici', non chi si pone domande su chi guida i nostri destini che, in fin dei conti, sotto i loro abiti di rappresentanza in doppio petto, sono uomini con i loro miseri interessi proprio come noi.
Sto leggendo tutti i commenti, scusatemi se non rispondo a tutte le domande; grazie, fra l'altro, a chi sta rispondendo per me con link e documenti.

>>"Con le parole "pull it" Larry Silverstein stava parlando di ritirare il contingente di pompieri dalla zona del WTC7 pericolante."

>Ma a Cialtronissimo, qualcuno ha detto che secondo la FEMA, non c'erano pompieri nel WTC7?

Fabio, ti invito a rileggere quello che ho scritto senza la foga che ti ha distratto. C'è scritto "dalla zona del WTC7", non "dal WTC7".

E per favore non fare storpiature puerili, ti fa sembrare infantile.
rispondo a metz: il mio sfogo nasce PROPRIO per aver letto quella bellissima ricostruzione di Paolo ed essermi fatto il sangue marcio..leggi questa http://xoomer.alice.it/911_subito/smentito_dossier_att.htm e guarda quella che ti sembra più realistica..

rispondo a francesco: il palazzo era TOTALMENTE COMPROMESSO..??????? era il più lontano, aveva solo uno spigolo deteriorato (le vedo le foto di paolo) mentre gli altri, messi molto peggio, sono rimasti su direi a questo punto MIRACOLOSAMENTE..!!!

>>>Te lo ripeto: "Non accettare la tesi ufficiale come buona a prescindere, ma eliminare dal tavolo tutte le teorie strampalate create ad arte per mero scopo economico (Dvd e libri).

noi avremo creato teorie strampalate per vendere dvd ma loro hanno UCCISO migliaia di vite innocenti e ingannato il mondo per giustificare più guerre e sollevarsi da una crisi economica eccetera eccetera..fai te chi è più malvagio.

>>>Forse, allora, il quadro della situazione sarà più chiaro e quegli aspetti dubbi e strani dell'11 settembre (che in ogni caso ci sono e sui quali sarebbe bello indagare) potrebbero avere finalmente risposta. Fino a che demolizioni controllate, pod sotto gli aerei, e aerei scomparsi la faranno da padrone non si arriverà a nulla e si perde solo tempo in chicchiere da bar. Tutti noi vogliamo capire cosa è accaduto l'11 settembre e se si sgombra il campo dalle idiozie forse lo si può fare più velocemente".<<<<

stai generalizzando il mio post, io ho parlato escusivamente del wtc-7, la teoria più strampalata a me sembra quella di Paolo (un grattacielo di 130 metri viene giù e si disintegra completamente a causa di piccoli incendi e collisioni di detriti che provenivano da un palazzo a 200 metri di distanza -scagliati da una forza misteriosa che proietta macerie, secondo paolo, visto che non c'erano esplosivi nelle torri- ma secondo le legge di gravità che abbiamo imparato a scuola se non ci sono forze un corpo cade giù dritto e non viene scagliato a 200 metri di distanza) QUESTA E' UN'IDIOZIA GRANDE COME UN GRATTACIELO OLTRE AD UNA BALLA GIGANTESCA..mi sento preso in giro dalla ricostruzione di Paolo è per questo che mi incazzo..aggiungo che, come dici tu, la scienza (forza di gravità, energia cinetica, fusione, ingegneria, balistica etc) ci sta dimostrando, attraverso le sue leggi e i suoi pstulati che quello che è avvenuto 5 anni fà non è come ci hanno raccontato..scusa ma tu credi veramente che un palazzo possa cadere perfettamente verticale e sbriciolarsi in quel modo senza aver subito praticamente danni..? allora siamo tutti in pericolo, allora se scoppia un'incendio è meglio che scappi perchè mi crollerà il pavimento..credi che i progettisti fossero degli incompetenti..? sarebbero da rinchiudere a vita in galera se avessero progettato un palazzo che crolla per un incendio..!!!! Io sono Galileo. Ricordatelo in futuro quando, e se, uscirà la verità SU QUESTO PALAZZO E IPENSERAI ALLE MIE PAROLE..!!!

ad Andrea_68: io affermo che il wtc-7 è stato demolito ma il motivo non posso saperlo..stessa cosa per il pentagono non so perchè hanno usato un missile (bisognerebbe chiederlo a loro) ma IO ti dico che quello che ha colpito il pentagono non era un aereo..ora rispondi tu perchè non ci mostrano un filmato chiaro in cui si vede un'aereo che si schianta sul pentagono..? se sono così sicuri del fatto..finchè non vedrò nessun filmato mi atterrò a ciò che vedo..cioè nessun aereo schiantatosi contro il pentagono..
marco.
ora bestemmio: per creare un miracolo economico non c'è niente di meglio di una crisi o di una guerra. gli stati uniti l'hanno imparato subito dopo il crack della borsa del 29 (NON sto dicendo che anche quella era una cospirazione). per avere persone che comprano, devi avere persone che si muovono e producono, che possono e hanno voglia di comprare, e per avere queste devi avere qualcosa da fare e da costruire: immaginate se tutti avessimo tutto, non compreremmo più nulla e sarebbe crisi economica.
@ andrea_68

Figurati, non c'è problema.

Tra l'altro credo che venire qui a fare confusione sia il vero godimento dei vari anonimi pro complotto. ;-)
@sdraiato:che i gruppi di potere che dici ne abbiano tratto vantaggio è indubbio, ma da qui a dire che tutto quanto è satato preordinato a questo scopo (guerre, aumento del budget della difesa, interessi industriali) ce ne corre un sacco. E aumenterebbe a dismisura il numero di persone coinvolte nella cospirazione.

@marco: le torri NON sono venute giù verticalmente! Si vede chiaramente nei filmati che le sommità si sono inclinate; e mentre il tutto collassava i frammenti più grandi urtandosi in maniera casuale hanno generato spinte orizzontali che hanno proiettato i detriti anche alle distanze citate. E oltre allo spigolo deteriorato in un video si vede anche un bel buco sulla facciata sud del WTC7, nella parte superiore. Danni strutturali gravi uniti agli effetti di un incendio incontrollato. Tutte cose già dette e ridette.
Come te non posso sapere il motivo per cui i filmati del Pentagono non sono ancora stati resi pubblici, posso solo avanzare una ipotesi: indagini ancora in corso? Sicuramente aiuterebbero a spazzare via tanti dubbi e tesi fasulle. Ma la non disponibilità di questi filmati non costituisce una prova contro l'aereo. Ci sono comunque le testimonianze oculari, o fanno parte anche loro del complotto? E già che ci sono: perchè far sparire un aereo con tutti i passeggeri e rischiare di farsi scoprire usando un missile, quando sulle Torri si sono invece usati gli aerei? (Anche questo è già stato detto)
E chi ha dirottato e pilotato gli aerei contro le torri? agenti FBI votati al sacrificio?
Basta sciocchezze per piacere...
anonimo:
>"...ma IO ti dico che quello che ha colpito il pentagono non era un aereo..ora rispondi tu perchè non ci mostrano un filmato chiaro in cui si vede un'aereo che si schianta sul pentagono..?"


e IO ti dico che quello che ha colpito il pentagono non era un MISSILE.
Perché non ci mostri TU un filmato chiaro in cui si vede un missile (o almeno qualche foto che lo dimostri).
In guerra tutto è concesso..e la guerra l'hanno iniziata loro..serviva solo una scintilla..ma bella grossa, non bastava che due aerei colpissero le torri gemelle MA dovevano buttarle giù (perchè distruggere un simbolo è molto diverso da ferirlo colpendolo e basta..questa è la differenza). Poichè NON ERA POSSIBILE buttarle giù solo con due aerei (il pretesto da mostrare alla massa) hanno fatto le cose in grande demolendole direttamente e MALE..gìa che c'erano hanno buttato giù un terzo palazzo appena assicurato esclusivamente insieme alle torri, inventato un attacco al Pentagono così la gente avrebbe detto "oh mio Dio siamo così deboli che ci attaccano al pentagono, meglio dare consensi al presidente e pagare per la difesa"..intanto c'era il sg bin laden che si prendeva le colpe (come ringraziamento per il buon lavoro svolto alla CIA e per gli ottimi affari petroliferi che la famiglia di osama da anni sottoscriveva con bush & friens) e STRANAMENTE mai catturato..e così da quel giorno l'economia americana iniziò a risalire, finalmente erano di nuovo in guerra e si potevano finanziare gli stati nemici come ai bei tempi vendendo armi (d'altronde gli americani sono i migiori a vendere armi) e rubando petrolio (già che erano lì perchè no..!?)..ovviamente per tenere vivo il ricordo di "donare soldi pubblici alla difesa" ogni tot mesi si inventavano fantomatici attentati sventati dai servizi segreti aumentando e abbassando i livelli di allarme..ma ciò che più fa ribrezzo è che le povere vittime (dell'attentato come delle guerre seguite a ciò) sarebbero diventate martiri o addirittura eroi nazionali e le famiglie ancora oggi, e chissà per quanto, aspettano ancora la verità che chissà se un giorno uscirà.
Marco P.
@ andrea 68

scusa ma tu pensi che osama bin laden si sbatta tanto per diffondere l'islam o per trarne qualche profitto personale?

sei sicuro che bush si comporti così perchè gliela detto Dio quando lo ha redento dall'alcolismo?
Gesù approverebbe la guerra preventiva?

soldi e potere fanno muovere gente così, non gli ideali.
non so se chi fa queste cospirazioni siano in cento o in mille, ma per le lobby delle armi, raccogliere qualche dollaro per convincere bush a fare una guerra è impossibile?


@ gabriele

qui c'è un filmato che ho appena trovato e non so commentarti se ti interessa, potrebbe anche essere un boeing in condizioni di luce particolare, per quanto me ne intendo...

http://www.indicius.it/b_757.htm
non ho firmato il post prece

scusate

anche a me sembra strano che il governo non abbia usato un aereo di linea vero per il pentagono, ma non vedo prove inconfutabili che sia così, mi dispiace
a gabriele:
mi sono espresso male:IO dico che quello che ha colpito il Pentagono non è l'aereo dell'american airlines..questo è quello che mi dicono e non mi mostrano nè dimostrano..sono loro che devono dimostrare che era quell'aereo ma finora non mi hanno convinto e non solo a me..!! il mio concetto è che non mi va che mi prendano per il culo..punto..se mi spiegassero da dove esce il buco, dove sono i motori e i resti dei morti i pezzi dell'aereo le scatole nere indistrurribili ecc allora ci crederei..
anonymous (ormai sono diventato velocissimo a scrivere "anonymous") wrote:

QUANDO AVREBBERO SISTEMATO L'ESPLOSIVO NELLE TORRI?
MAH... FORSE IN QUESTA OCCASIONE:

http://www.youtube.com/watch?v=zhauHfDJ4b4

QUANTOMENO CURIOSO, NO? LA STRANEZZA NUMERO 975420/BIS DI QUESTA FACCENDA.
MA NON C'E' NULLA DI CUI DISCUTERE, NO. TUTTO LIMPIDO COME L'ARIA.


Bel video, col tipo che dice che un giorno (1, uno, UNO) sono arrivati i tecnici.

Dopo, dato che "le cose non sembravano andare come dovevano" ha fatto notare alla commissione che un giorno sono arrivati i tecnici (1, UNO, uno).

ssssssssì...

Io direi "LA STUPIDAGGINE NUMERO 975420/BIS DI QUESTA FACCENDA."

Sdraiato wrote:

anche a me sembra strano che il governo non abbia usato un aereo di linea vero per il pentagono, ma non vedo prove inconfutabili che sia così, mi dispiace

Vedi prove inconfutabili che non sia così? Non so, resti di un missile, di un drone, di esplosivo, qualsiasi cosa...

O vedi prove inconfutabili di dove sia finito aa77?

Anche a me sembrerebbe strano se sul Pentagono non ci fosse aa77, ma finora non ho visto prove in questo senso, quindi non mi sembra il caso di pormi il problema.

Perché si afferma che sul pentagono non ci fosse aa77? Finora non c'è nessuna prova a favore di questa ipotesi. Perché quella sì e le mucche volanti no?
sdraiato, scusa il tono del messaggio precedente, è la stanchezza.
Paolo,vorrei farti una domanda indiscreta.Tuttavia,cerca di capire le mie intenzioni,cioè di chi è all'oscuro sui meccanismi economici,legali e tecnici di una trasmissione televisiva.
La domanda è: il compenso di chi come te fornisce materiale e agisce dall'esterno da quale cifra---> a quale cifra ammonta di solito.

Non è una domanda tranello,non sono un complottista,perchè come vedi le domande sono garbate e razionali e non è nemmeno un tentativo di sputtanamento.Se non rispondi,comprendo rinnovando la mia stima.
Saluti,Federico.
Leggo le ipotesi dei complottisti e francamente mi deludono in quanto a fantasia...avanti si puo' far di meglio!

L'aereo del pentagono? era effettivamente quell'aereo...gli 007 seguirono i terroristi, si imbarcarono di nascosto, neutralizzarono il commando e dirottarono il boeing in un hangar dell'area 51. Qui si modifico' il boeing, dotandolo del comando remoto e lo si piloto', dalla base, contro il pentagono. Intanto i passeggeri vennero riuniti tutti insieme e uccisi tramite un'esplosione controllata e compatibile con l'impatto. Fatto ciò, si raccolsero i resti umani e con comodo li si trasporto' a Washington dove vennero sparpagliati nell'edificio.

AVANTI, GIOCATE ANCHE VOI A CHI LA SPARA PIU' GROSSA :-((( primo premio : una battuta di caccia con Cheney
<<..serviva solo una scintilla..ma bella grossa, non bastava che due aerei colpissero le torri gemelle MA dovevano buttarle giù (perchè distruggere un simbolo è molto diverso da ferirlo colpendolo e basta..questa è la differenza). Poichè NON ERA POSSIBILE buttarle giù solo con due aerei (il pretesto da mostrare alla massa) hanno fatto le cose in grande demolendole direttamente e MALE..gìa che c'erano hanno buttato giù un terzo palazzo appena assicurato esclusivamente insieme alle torri, inventato un attacco al Pentagono così la gente avrebbe detto "oh mio Dio siamo così deboli che ci attaccano al pentagono, meglio dare consensi al presidente e pagare per la difesa">>

:-o! Mi piace soprattutto il passaggio "Già che c'erano hanno buttato giù un terzo palazzo, appena assicurato"

Almeno c'è qualche fonte che dice che era stato appena assicurato?
ho speso tutta la sera per "aggiornarmi" sul grado di imbecillità umana... ho visto i vari siti e le teorie del complotto dopo aver sentito l'esposizione tragicomica di Chiesa e Blondet ieri a Matrix (e siamo già a 2 apparizioni per il primo, sic).. mi chiedo a che livelli può spingersi l'ipocrisia di questi personaggi, veramente di uno squallore e ignoranza devastante... sono cmq contento che ci sia chi trova la voglia di replicare a simili individui. Per questo ringrazio sentitamente. Ciao Paolo MASSACRALI
>rispondo a metz: il mio sfogo nasce PROPRIO per aver letto quella bellissima ricostruzione di Paolo ed essermi fatto il sangue marcio..leggi questa http://xoomer.alice.it/911_subito/smentito_dossier_att.htm e guarda quella che ti sembra più realistica..

mmmmhh, se proprio vuoi il mio parere la ricostruzione di paolo mi sembra quella più completa e documentata (e più pacata). Suppongo che penserai che sono anch'io un idiota col prosciutto sugli occhi che fa a pugni ogni giorno con la logica.... ma non so che farci.
marco.
>"mi sono espresso male:IO dico che quello che ha colpito il Pentagono non è l'aereo dell'american airlines..questo è quello che mi dicono e non mi mostrano nè dimostrano.."

Hai tolto la parola "missile" ma la sostanza non cambia.
Se dici che a schiantarsi contro il pentagono non è stato l' aa77 devi (o devono, coloro che ti hanno suggerito questa tesi) portare delle prove.

Che prove ci sono a supportare questa tesi?

Poi dici:
>" il mio concetto è che non mi va che mi prendano per il culo..punto..se mi spiegassero da dove esce il buco, dove sono i motori e i resti dei morti i pezzi dell'aereo le scatole nere indistrurribili ecc allora ci crederei.."

Ci sono diverse immagini che mostrano i resti dell'aereo, ci sono i referti della morgue sulle analisi del DNA delle vittime.
Ci sono testimoni oculari.
Se hai voglia di leggerti il dossier di Paolo ci trovi parecchio materiale.

Che poi tu ci voglia credere o meno è un altro discorso.

Infine (nel post precedente) dici:

>"..finchè non vedrò nessun filmato mi atterrò a ciò che vedo..cioè nessun aereo schiantatosi contro il pentagono.."

Proviamo a invertire il ragionamento:

I complottisti ti hanno mostrato un filmato di un piccolo aereo o di un missile che si schianta contro il pentagono?
caro Matz non so dove ho scritto la parola idioti, sto ancora cercando..per quanto riguarda l'assicurazione informati bene..il proprietario aveva assicurato il wtc1 2 e 7 per un eventuale attacco terroristico proprio un mese prima del fatto..l'assicurazione ha pagato il doppio del valore dei tre complessi..cerca cerca..
all'anonimo vorrei dire che chi cerca la verità analizzando fatti strani ed eventi che non risultano essere come ci sono stati detti non è un imbecille..lo è chi accetta senza fiatare e senza sollevare dubbi..vallo a dire alle famiglie delle vitteme che sono tutti IMBECILLI..se hai le palle..!!!!
"I complottisti ti hanno mostrato un filmato di un piccolo aereo o di un missile che si schianta contro il pentagono?"

Certo: i due filmatini rilasciati dal Pentagono finora.
per gabriele:per me sul pentagono può essersi schiantata anche una di quelle macchine razzo a 800 km all'ora..!!! voglio solo dire che a prescindere di cosa realmente si sia schiantato non si può affermare che sia stato quell'aereo perchè i resti dei cadaveri e delle COSE che un aereo porta non ci sono..neppure i motori, ci sono altri pezzi che assomigliano ma non sono (l'hai visto quello che dicono sia un motore..??? alto come una gamba..!! un motore è alto tre volte un uomo e ti vengono a dire che quel pezzettino è il motore di un aereo di linea mah)..secondo la vers ufficiale l'aereo e i motori sarebbero EVAPORIZZATI ALL'ISTANTE..!!!! non ho parole..questa è la loro tesi..facile dire così, tutto si è vaporizzato mentre in tutti gli altri incidenti aerei del mondo è sempre rimasta una buona parte dei rottami sul posto..allora gli altri incidenti sono tutte farse..???? non credo e mai crederò che tutto sia evaporato..
"non capisco le motivazioni di chi spegne la luce della ragione e sposa una "causa" fatta di scemenze e menzogne."

Com'è vero, piccolo ingenuo debunker. Com'è vero...
"No. Non funziona così. Te lo ripeto. Se non sai dove sono le vittime le tue ipotesi di complotto cadono. TUTTE, dalle torri fino al volo su "CLEVELAND"! Affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie. Prima mi devi dire dove sono le vittime e l'aereo (Volo 77) e poi passiamo ad affrontare disquisizioni tecniche sui vari WTC e sul resto degli attentati."

Ma che idiozia. Se ho la risposta a 99 domande su 100, non hanno valore perchè mi manca la risposta ad un'unica domanda?
non diciamo cazzate. è davvero un tentativo patetico.
dimenticavo gabriele i testimoni oculari:alcuni dicono un grande aereo, altri un piccolo aereo altri qualcosa che sembrava un aereo altri che non era un aereo..valgono ben poco visto che sono confusi..

a matz invece quando ho detto "già che c'erano hanno buttato giù il terzo" ero IRONICO...
"Stai scherzando vero?
Non mi dire che sei serio perché non ci credo."

accendiamo il cervello prima di parlare, per favore.
se barbara olson è sopravvissuta, non è sopravvissuta per caso, ma perchè sapeva cosa sarebbe successo e ha sfruttato l'occasione per sparire dalla circolazione per qualche motivo. di sicuro non è scampata allo schianto di un 757 per caso. quindi, se è scomparsa apposta, perchè ora dovrebbe rivelarsi?
andiamo, ragazzi, avete buchi neri nel cranio?
Vorrei segnalare un bell'articolo di Daniele Luttazzi, pubblicato sul suo blog, da cui, in estrema sintesi, si evince che l'11 settembre è l'estrema conseguenza dei giochi sporchi avvenuti negli ultimi decenni tra la famiglia Bin Laden, i Bush, il Pakistan, i Talebani, gli U.S.A.,i sauditi, ecc...
Come dire che la merda (Osama) si è rivoltata contro il badile (gli U.S.A.) quindi niente complotti fantasiosi e "autoattentati", solo una lunga catena di eventi avvenuti negli ultimi 30 anni culminati nel 9/11 e continuati con due guerre, di cui una (IRAQ) basata su bugie, omissioni, manipolazioni.
all'anonimo: quindi secondo te le vittime sono evaporate insieme all'aereo..!!! secondo me possono essere state uccise in qualsiasi altro posto..visto che non sono lì..
ps:secondo il tu brillante ragionamento visto che la maggior parte degli ebrei sterminati ad auschwitz sono stati cremati allora non è mai esistito l'olocausto..giusto..?
"Perché quella sì e le mucche volanti no?"

non ci sono prove che ci sia stato un 757. l'onere della prova in questo caso spetta a chi fa l'affermazione positiva, che cioè ci sia davvero stato un 757. è lui che deve dimostrarlo, non chi dice che non ci sono prove. il semplice fatto che non ci sono prove della presenza di un 757 è una prova che il 757 lì non c'è stato.
dato che nè i danni nè i resti sono compatibili con questa ipotesi, un 757 non c'era.
un missile non lascia resti.
mucche volanti non possono essere state perchè le mucche non volano. e se vuoi dirmi che volano fai un'affermazione positiva e spetta nuovamente a te dimostrarla. fino ad allora, le mucche non volano, così come, fino a prova contraria, non c'è stato nessun 757. è questo il modo corretto di ragionare, non parlate di "onere della prova" se neanche capite cosa dite.
"Anche lì porterò del materiale inedito che farà riflettere sia chi crede nelle ipotesi di complotto, sia chi le scarta a priori."

chi le scarta a priori significa che le scarta senza ragionare, per pregiudizio.
neanche il significato delle parole conosci.
Come ha detto anche Gulietto Chiesa ieri sera durante un lapsus, minare un edificio come il WTC7 non è una cosa semplice e che si improvvisa.

Ma voi non vi siete mai domandati una cosa? Per quale motivo un edificio come il WTC7, che non è stato colpito da nessun aereo, e nemmeno da nessun detrito (così dicono!) era completamente in fiamme?!?

perchè allora, invece di inventare improbabili demolizioni controllate, non si dice che l'incendio è stato applicato da qualcuno della CIA o direttamente da Silverstein?
è più semplice improvvisare un incendio piuttosto che una demolizione, no?

Aggiungo anche che, visto che la manovra del 757 è impossibile per via della collinetta
antistante, ne deduco che è impossibile anche per un missile
sorvolare la collinetta e centrare direttamente il pentagono.
Un piccolo aereo allora? No, ci sono ancora un sacco di finestre intatte, per non dimenticare del
leggio impossibile. Avete presente che il pirellone colpito da un piccolo aereo aveva un sacco di finestre rotte? Questo quindi dimostra che nel pentagono non si è schiantato nulla, è solo una messa in scena riuscita male perchè qualcuno si è dimenticato di smontare tutte le finestre e di rovesciare il leggio.

:)

bob
cioè, è pazzesco.
attivissimo pur di avere ragione arriva ad affermare che, se avesse voluto, il governo degli stati uniti non avrebbe potuto minare 3 suoi grattacieli.

un po' come dire che io, se voglio, non posso in alcun modo accendere la luce nel mio bagno.

siamo all'assurdo: rispondere a decine di pagine di obiezioni prettamente tecniche con queste rispostine patetiche che non dimostrano un accidenti di niente.
> caro Matz non so dove ho scritto la parola idioti, sto ancora cercando

Effettivamente c'è scritto RIDICOLI, chiedo venia

>.il proprietario aveva assicurato il wtc1 2 e 7 per un eventuale attacco terroristico proprio un mese prima del fatto..l'assicurazione ha pagato il doppio del valore dei tre complessi..cerca cerca..

Cos'è una caccia al tesoro? Posta il link o i riferimenti, no? Comunque, faccio veramente fatica ad immaginarmi i "papaveri" dopo aver programmato la strage delle torri, il missile al pentagono, e l'abbattimento di un quarto aereo, dicono: "Ehi e se in più assicurassimo il wtc7 e buttiamo giù anche quello? così facciamo un po' cassa"

>a matz invece quando ho detto "già che c'erano hanno buttato giù il terzo" ero IRONICO...

Anche l'affermazione che è stato buttato giù per prendere i soldi dell'assicurazione è ironica?
appunto come dice qiù sopra sono loro che devono dimostrare ciò che ci hanno detto (non l'hanno mica fatto anzi sono emersi più dubbi che verità)..non noi che dobiamo dimostrare che ciò che hanno detto è falso..è questa la differenza
"visto che la manovra del 757 è impossibile per via della collinetta
antistante, ne deduco che è impossibile anche per un missile
sorvolare la collinetta e centrare direttamente il pentagono."

e se il missile avesse seguito una traiettoria diversa da quella (assurda) ufficiale?
e se fosse arrivato sul Pentagono dall'alto verso il basso, in linea retta e diagonale, in picchiata, insomma? e se il foro d'uscita fosse stato preparato in precedenza? impossibile buttare giù un muro di una zona in ristrutturazione, vero?
assolutamente impossibile, certo. neanche vi fermate a rifletterci ma decidete a priori che sarebbe stato impossibile.
Matz se vuoi puoi cercarli da solo..scrivi "assicurazione wtc so google" e ne trovi paginate..anche su luogocomune:
http://luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=1409&forum=4&viewmode=flat&order=ASC&start=20
http://luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=1568&forum=4
no non ero ironico sull'assicurazione anzi c'è da piangere visto che è stato uno dei motivi della demolizione..ps:ma secondo te io sono felice a pensare al complotto..? godo a dire queste cose a pensare mal degli americani..? assolutamente no ma da quello che ho visto e lett in questi annio ritengo sia più probabile questo della versione ufficiale..ed è tremendamente agghiacciante..
e se il missile avesse seguito una traiettoria diversa da quella (assurda) ufficiale?
e se fosse arrivato sul Pentagono dall'alto verso il basso, in linea retta e diagonale, in picchiata, insomma?

il foro d'uscita parla chiaro...

e se il foro d'uscita fosse stato preparato in precedenza?
ma se l'hanno creato in precedenza, per quale motivo l'hanno sbagliato, mettendolo su di una traiettoria impossibile? ah questi americani sono proprio deficienti :)

impossibile buttare giù un muro di una zona in ristrutturazione, vero?
assolutamente impossibile, certo. neanche vi fermate a rifletterci ma decidete a priori che sarebbe stato impossibile.

beh qui ero ironico... ho provato a ragionare come voi complottisti e ho visto dove si può arrivare :)
Vi faccio una domanda e poi non rompo più: secondo voi è più plausibile che i servizi segreti americani siano stati talmente ma talmente stupidi da fa passare 19 attentatori al check-in E farsi dirottare senza reagire 4 aerei 4 nel giro di svariati minuti E farsi colpire il palazzo della difesa cioè il luogo più sicuro e controllato del mondo nonostante si fosse già abbattuto un aereo contro la prima torre senza accorgersi assolutamente di niente........oppure è più plausibile che siano stati talmente ma talmente abili da riuscire a nascondere con calma cariche nelle torri e nascondere due aerei (hanno il controllo loro) e far colpire con un missile (o altro non l'aa77) il Pentagono...? io dico la seconda..ma è un mio parere..ciao
@ marco

Guarda questa immagine (rappresenta il traffico aereo usa in un giorno qualunque).

Bene. Ora individua 4 aerei tra quelli.

Ps. Col trasponder chiuso.
@ Marco

Già che ci sono ti metto anche il link al filmato (molto più chiarificatore di una immagine statica)
anonymous: primo non è il mio lavoro, secondo non c'è solo una persona che controlla ma saranno a migliaia ed esperte, terzo OGNI aereo è seguito dal decollo all'atterraggio, quarto se fosse così facile dirottare un aereo ci sarebbeo dirottamenti ogni giorno ma non mi sembra..addirittua 4 contemporaneamente in un solo giorno..!! a mio parere è impossibile che nessuno si sia accorto in tempo della sparizione dei 4 aerei..ps: se un aereo spegne il trasponder teoricamente non se ne accorgerebbero subito..?!?! sì basta farlo colorare di rosso per esempio..!!! di certo non sparisce dal radar altrimenti chi ha progettato il software sarebbe un emerito imbecille..!!!
scusa era per anonimo qui sopra e non per anonymous..meglio che andare dormire.. :)
vabbè sbaglio pure l'italiano..meglio andare a dormire intendevo.. :)
anonimo:
>""I complottisti ti hanno mostrato un filmato di un piccolo aereo o di un missile che si schianta contro il pentagono?"

>>Certo: i due filmatini rilasciati dal Pentagono finora."


Non mi sembra che in quel fimato si vedano missili o aerei di piccola taglia
@ Marco

"a mio parere è impossibile che nessuno si sia accorto in tempo della sparizione dei 4 aerei"

Guarda che se ne accorsero, il problema era individuarli in volo ed intercettarli.

Volo AA11 20 minuti prima dell'impatto:
"...Abbiamo contattato il Controllo Aereo. Stanno gestendo la situazione come dirottamento confermato. Stanno spostando tutti gli aerei lontano dalla rotta di questo... il transponder è stato spento, per cui non abbiamo idea della sua quota... pensano di essere riusciti a vederlo sul radar primario, e sembra che stia scendendo di quota"

Una volta spento il transponder, i controllori per individuare l'aereo devono switchare sul radar primario, in cui dovrebbe comparire come un piccolo puntino...in mezzo a 4000.
aggiungo che i radaristi militari si misero a cercarlo, avvertiti dai civili, solo alle 8.38. A soli 6 minuti dall'impatto.
anonimo:
>"non ci sono prove che ci sia stato un 757."

Ci sono ancora meno prove che NON sia stato un 757.
Quanti rottami d'aereo avete visto alle Twin Towers?
Senza le immagini sono sicuro che si sarebbe dubitato anche dell'esistenza di quegli aerei.

poi dici:
>"l'onere della prova in questo caso spetta a chi fa l'affermazione positiva, che cioè ci sia davvero stato un 757."

In base a quale regola?
paolo ma le famosi fonti sulla presunta sincornizzazione dei voli dirottati ti sono arrivate da parte dell'autore di Inganno Globale?
anonimo:
>"accendiamo il cervello prima di parlare, per favore.
se barbara olson è sopravvissuta, non è sopravvissuta per caso, ma perchè sapeva cosa sarebbe successo e ha sfruttato l'occasione per sparire dalla circolazione per qualche motivo. di sicuro non è scampata allo schianto di un 757 per caso. quindi, se è scomparsa apposta, perchè ora dovrebbe rivelarsi?"

Certo. Anche lei fa parte del complotto.
Guarda, non l'avrei mai pensato, ma sono d'accordo con te... sulla tua prima frase concordo al 100%.
Certo , se si guarda quella simulazione, può essere impressionante. In realtà il sistema è molto localizzato proprio perchè si possano seguire i voli.

Questo doveva essere più realisticamente lo scenario che si presentava ai controllori di volo.

Il problema è che non sapevano di cosa si sarebbe trattato. Per cui anche quando si sono resi conto che non era una anomalia ma un dirottamento, immaginavano di avere un margine di tempo più ampio perchè nel dirottamento classico i dirottatori fanno cambiare rotta ai piloti, richiedono di atterrare in un altro areoporto , magari in uno stato confinante, non prendono i comandi per farlo schiantare.

Ma poi queste benedette esercitazioni e simulazioni ci sono state o no? Quante? E se prevedevano attacchi con aerei commerciali, hanno istruito anche i controllori di volo? Sono state emanate direttive di comunicazione tra controllo aereo civile e difesa aerea militare?

Sapevano e si sono fatti fregare sul tempo? Non immaginavano nulla e non erano minimamente predisposti ad un attacco di questo tipo? Lo sapevano solo loro e se ne sono stati zitti dimodochè l'apparato si sarebbe trovato impreparato e incapace di neutralizzare l'attentato?

Paolo se hai già svolto indagini sull'argomento esercitazioni, mettimi qualche link, grazie.

Hai anche fatto qualche analisi sulle affermazioni contenute in Farenheit 9/11? Intendo dire, sui dati, tipo sauditi partiti il giorno dopo ecc ecc

Stefano
"Quanti rottami d'aereo avete visto alle Twin Towers?"

Paragone non calzante: le Torri sono crollate seppellendo completamente gli aerei. E comunque non so se lo sai, ma perfino in quel caso si ritrovarono nelle macerie grandi pezzi di fusoliera e gli immancabili motori.
Questo perchè gli aerei NON SCOMPAIONO. Lo sapevate?


"Senza le immagini sono sicuro che si sarebbe dubitato anche dell'esistenza di quegli aerei."

No, perchè in quel caso i danni alle Torri erano compatibili (le brecce hanno la sagoma di un aereo), e sono stati ritrovati i resti dei velivoli.
Se fosse successo ciò anche al Pentagono, allora avreste ragione voi.


"poi dici:
>"l'onere della prova in questo caso spetta a chi fa l'affermazione positiva, che cioè ci sia davvero stato un 757."

In base a quale regola?"

Alle misteriose e a voi sconosciute regole del ragionamento logico.
E' sempre stato così: è chi fa un'affermazione POSITIVA (chi cioè afferma l'esistenza di qualcosa) che deve provarlo. Questo perchè provare la non-esistenza è concettualmente impossibile. L'unica prova possibile della non-esistenza di qualcosa è L'ASSENZA DI PROVE DELLA SUA ESISTENZA.
Rileggi prima di rispondermi, cerca di capire.
"Per esempio, nel mio articolo precedente è arrivato uno da Luogocomune (Drjackal) che ha detto che colonne d'acciaio altre tre piani e legate da lastre d'acciaio alte un metro sono piccoli detriti. Questo è negazionismo puro, e di cose del genere me ne capitano in continuazione."

Per evidenziare al meglio il vergognoso lavoro di manipolazione dei fatti, allego un'immagine eloquente, affinchè si capisca di chi è DAVVERO il negazionismo:

http://img177.imageshack.us/img177/2364/rottamienormiwj5.jpg

Giganteschi, questi detriti. Colossali. Mastodontici. Immensi. Già...
L'immagine mostra chiaramente CHI sta davvero modificando le dimensioni dei rottami affinchè confermino ciò che dice: la trave citata da attivissimo è enorme confrontata ad un essere umano, certo, ma accanto al WTC-7 sembra un fiammifero.
Dai, attivissimo, piantala. Sul WTC-7 ti stai davvero rendendo ridicolo oltre ogni precedente record. Perfino il NIST ammette di non poterlo spiegare, e PRETENDI DI FARLO TU con un paio di foto prese da Google??
Vola più basso e fatti una dose di umiltà. Il realismo delle tue teorie ne trarrà giovamento.
Paolo said:

"E come diavolo si fa a piazzare tutto quell'esplosivo in due grattacieli di nascosto? "


Anonymus said:
Forse approfittando di varie occasioni nei giorni precedenti in cui per ore le Torri erano state evacuate per lavori ed esercitazioni?


Ecco, questa e' una cosa che verametne non ho mai capito.
Allora, ammettiamo che sia possibile in queste esercitazioni di poche ore (ma poi ci sono prove che si siano state?) e che sia possibile effettivamente svuotare completamente un palazzo (poi qualcuno mi spiega come si fa a staccare un dealer dalla sua postazione quando la borsa e' aperta) ed ammettiamo pure che sia possibile in poche ore minare un palazzo come il WTC ve la immaginate la scena al ritorno?

L'impiegato torna nel suo ufficio e telefona alla sicurezza:

"mi scusi, ma qua durante la nostra assenza e' successo un gran macello: prima di tutto l'intonaco e' tutto rotto (hanno dovuto scoprire le colonne), le scrivanie sono piene di polvere (hanno dovuto fare le tracce nelle colonne per mettere le mine), e poi dalle colonne che adesso sono scoperte vedo uscire qualcosa ... non so... mi pare abbia pure dei fili..."

cosa avrebbe risposto l'addetto alla sicurezza? facile, no?

"guardi, non si preoccupi, ma se fossi in lei non utilizzerei il telefonino... puo' fare interferenza...."




Saluti,
Marco
non preoccupatevi tanto la verità, anche aspettando 50 anni verrà fuori, allora tutti quelli che come Paolo la hanno negata, verrete messi alla gogna e vi verrà data associazione a delinquere da pagare penalmente.

Qui siete solo dei fantocci in mano al potere occulto, non vedo l'ora che paghiate la vostra irresponsabilità.
"Le Torri sono crollate come dovevano farlo secondo natura. I grattacieli non crollano riversandosi interi di lato come tronchi d'albero. Non è mai successo."

Senza parole:

http://xoomer.alice.it/911_subito/Immy11settembre/crolli_spontanei.jpg

Una raccolta di foto che dimostra il contrario di quello che dici.
E ringrazia che non ti chiedo la fonte per una simile castroneria. Se un complottista si permettesse di dire una idiozia simile gli chiederesti la laurea in ingegneria. Ma a te non serve, vero? Quello che dici tu è Verbo anche se fatichi a fare le addizioni.
Paolo ho elaborato una mia teoria sul crollo delle torri gemelle.
L'ho chiamata teoria di penetrazione forzata in spazio vuoto.

Sappiamo benissimo che l interno delle torri era vuoto ed era l anima delle costruzioni stesse,con dei grossi piloni che reggevano la parte centrale.
La struttura esterna era ancorata ai pavimenti mediante travature di acciaio.

La parte centrale era a tenuta stagna e vi aloggiavano scale e ascensori.

Ora se un aereo di quell dimensioni colpisce il palazzo, la sua forza penetrante fà in modo di tranciare le strutture esterne, ma anche all interno qualcosa succederà..o no?

Io penso dopo che ho osservato gli schemi di costruzione che il punto debole della struttura era proprio la parte centrale.
L aereo una volta dentro non ha trovato la benchè minima resistenza e quindi è andato a intaccare e forse a danneggiare seriamente anche i piloni centrali indebolendoli, oltretutto l esplosione e la fuoriuscitadi gasolio si è propagata in tutte le direzioni e l aria che è entrata nel vano ascensore ha creato uno stantuffo è stata risucchiata verso il basso e l' alto incendiandosi progressivamente creando una palla di fuoco,il che rende compatibile la possibilità di altre esplosioni sentite dopo l impatto degli aerei fino alle fondamenta dell'edificio(Sicuramente generatori,condensatori, e vari motori di ascensori incendiati,oltretutto nei vani ascensori cè un enorme quantità di grasso,il quale è infiammabile),
altri ascensori si sarano staccati e saranno precipitati a terra creando altre masse infiamabili ai piani terra.

Quando è iniziato il crollo delle torri questo è chiaramente partito dalle parti più danneggiate,le parti soprastanti si sono in buona parte infilate nella parte centrale vuota dell edificio,non incontrando così nessun ostacolo, lenorme massa ha premuto verso l'esterno i piloni centrali i quali dovevano reggere un carico statico soprastante e non una forza di apertura laterale,questa ipotesi rende plausibile il fungo che si apre delle macerie, con oltretutto proiezione verso l alto di polvere che essendo più leggera ha disegnato in aria la parte centrale dell'edificio, man mano che scendeva verso il basso la massa aumentava,maggior peso, maggior carico laterale sui piloni,e il gratacielo si è sbriciolato,in questo modo si rende compatibile anche lo sbriciolamento del cemento dei solai,i quali venivano colpiti violentemente dai piloni , come delle enormi mazze sbriciolando tutto.

Con questo non voglio ecludere che tutto ciò poteva essere aiutato da altri fattori di diversa natura.

chiedo ai fisici di studiare un evenienza del genere.

Ciao a tutti, ora se qualcuno mi fà avere gli schemi del 7 elaboro una teori in merito
Un paio di filmati su cui riflettere riguardo la velocità di caduta reale delle Torri e del WTC-7:

http://www.youtube.com/watch?v=EeZAN5wn-eA

http://www.youtube.com/watch?v=Ml_n5gJgQ_U


P.S.
Wolf, ma che senso ha che senza nessuna conoscenza in merito arrivi tu ed elabori una tua teoria? Basata su cosa? Sull'aver dato un'occhiata ai progetti delle Torri?
Ah, se un complottista si permettesse di dire una cosa simile verrebbe lapidato. Perchè voi potete farlo?
A questo punto elaboro anch'io una mia teoria: l'interno delle Torri era così resistente da non aver subito danni sensibili dall'aereo, quindi non doveva crollare, quindi il crollo totale si spiega solo con una demolizione.
Facile così.
Caro anonimo,non sono schierato da una parte o dall'altra,oltretutto quasi 16 anni di esperienza in campo costruttivo,mi permette di elaborare la mia teoria,oltretutto come tante è solo una teoria,infatti ho chiesto ai fisici di studiare la possibilità di caduta di macerie verso l'interno e a quale velocità si potevano allargare i piloni centrali, non mi arrogo il presupposto che sia andata davvero così e infatti non ho escluso che altri fattori possono aver concorso al crollo,per schemi intendo progetti costruttivi, e non filmati visti e rivisti del crollo del 7.

RIBADISCO NON SONO UN ANTICOMPLOTTISTA O UN COMPLOTTISTA,MA UN ASSETATO DI VERITA',MI SONO AUTODEFINITO DELLA SCHIERA DEI DUBBIOSI.

Ciao a tutti
P.S.

I piloni centrali non erano un corpo unico da terra fino in cima, ma dei segmenti SALDATI, ho scritto saldati in maiuscolo, in quanto i punti di saldatura anche fatti a fiamma ossidrica hanno una resistenza minore alle sollecitazioni(Altra cosa che posso affermare essendo nel campo delle costruzioni),quella parte oltretutto è studiata per reggere un carico statico di compressione da peso dall alto verso al basso e solleccitazioni tettoniche, ma escludo pienamente che un aereo di 100tonnellate lanciato a 800km h non abbia danneggiato in modo considerevole i piloni se colpiti lateralmente.
Altra serie di risposte, scusate la concisione:

>il compenso di chi come te fornisce materiale e agisce dall'esterno da quale cifra---> a quale cifra ammonta di solito.

Non frequento il mondo televisivo abbastanza da poterti dire a quanto ammonta _di_solito_. Io posso dirti che per i miei interventi a Matrix non ho chiesto compensi e ho detto alla produzione di devolvere in beneficenza l'importo che avrebbero dato (o di darmelo che lo giro io in beneficenza d'accordo con gli altri autori di Undicisettembre).



>paolo ma le famosi fonti sulla presunta sincornizzazione dei voli dirottati ti sono arrivate da parte dell'autore di Inganno Globale?

No, niente. Resta un mistero, e la documentazione delle fonti promessa da Mazzucco entro fine agosto non s'è ancora vista.


>Paolo se hai già svolto indagini sull'argomento esercitazioni, mettimi qualche link, grazie.

Non ancora; sto lavorando ad altri aspetti, ma la mia impressione fin qui è che le esercitazioni siano frequenti e quindi coincidano per caso con l'11/9. Anche Chiesa ne ha elencate decine.



>Hai anche fatto qualche analisi sulle affermazioni contenute in Farenheit 9/11? Intendo dire, sui dati, tipo sauditi partiti il giorno dopo ecc ecc

Sono partiti il 13, se non ricordo male, insieme agli altri voli commerciali man mano che venivano autorizzati i vari aeroporti. Non so cosa dica Moore in proposito.



>Una raccolta di foto che dimostra il contrario di quello che dici.

Pere con mele. Ho detto grattacieli. Mostrare delle foto di palazzi di una quindicina di piani, fatti in cemento armato, e paragonarli a una torre di 110 piani a struttura tubolare in acciaio, dimostra soltanto una cosa: ostinazione nel voler ignorare i fatti. Trovami dati di grattacieli (da 150 m in su, 50 piani circa, come il WTC7) crollati spontaneamente e rimasti interi: questo sarebbe un confronto serio.


>L'immagine mostra chiaramente CHI sta davvero modificando le dimensioni dei rottami affinchè confermino ciò che dice: la trave citata da attivissimo è enorme confrontata ad un essere umano, certo, ma accanto al WTC-7 sembra un fiammifero.

Il WTC7 non è stato investito da una colonna, ma da molte colonne e macerie, legate fra loro in blocchi. Riguarda i filmati. Stai confrontando un fiocco di neve con una valanga e ti arrabbi se ti fanno notare che non sono la stessa cosa e non hanno i medesimi effetti.
"Mostrare delle foto di palazzi di una quindicina di piani, fatti in cemento armato, e paragonarli a una torre di 110 piani a struttura tubolare in acciaio, dimostra soltanto una cosa: ostinazione nel voler ignorare i fatti."

Non capisci neanche quello che ti esce di bocca, secondo me. Primo: il WTC era anche in cemento armato, non solo in acciaio. Secondo: più è alto l'edificio, più è alta la probabilità che cadendo si sbilanci di lato. Il fatto che perfino edifici bassi e tozzi crollando spontaneamente si sbilancino e cadano di sbieco non ti dice proprio niente? Non ti accende nessuna lampadina? Se un edificio quasi cubico cade di lato, secondo te un'altissimo grattacielo che fa? Cade in verticale dritto come un fuso? E che mi dici del cemento totalmente polverizzato? Nei crolli spontanei ti pare che succeda? Voglio vedere se hai la faccia tosta di dirlo. Avanti, dillo. Dì che nei crolli spontanei gli edifici in acciaio e cemento armato si riducono in polvere finissima come farina.
Ragiona prima di scrivere.


"Il WTC7 non è stato investito da una colonna, ma da molte colonne e macerie, legate fra loro in blocchi. Riguarda i filmati. Stai confrontando un fiocco di neve con una valanga e ti arrabbi se ti fanno notare che non sono la stessa cosa e non hanno i medesimi effetti."

Smettila di ignorare i fatti. Ti devo ripetere per la centesima volta che la SCARSISSIMA GRAVITA' dei danni riportati dal WTC-7 è provata sia dalle foto che dal rapporto NIST che TU STESSO CITI (e che poi contraddici in continuazione per far stare in piedi la tua teoria)?
Non farmelo ripetere di nuovo, su. Le foto dicono che i danni erano superficiali. Perfino i rapporti ufficiali dicono che erano superficiali. Anche nei filmati si vede benissimo che si tratta di detriti troppo piccoli per fare danni gravi. Tu invece arrivi e dici che non è così, e secondo te io dovrei darti retta?!
Certo...
>Primo: il WTC era anche in cemento armato, non solo in acciaio.

La struttura fuori terra (non i vasconi di contenimento, ma i grattacieli, WTC1 e 2) era in acciaio. Colonne di acciaio centrali e perimetrali; solai in acciaio sui quali era poggiata per colata una soletta di calcestruzzo non armata (non contenente rinforzi metallici). Ti invito a leggere la documentazione prima di dire cose di questo genere e poggiarvi i tuoi ragionamenti.

>Secondo: più è alto l'edificio, più è alta la probabilità che cadendo si sbilanci di lato.

Trovami delle documentazioni di grattacieli caduti sbilanciandosi di lato a supporto di questa tua affermazione. Per favore non rispondere con "ma è ovvio" e simili.

>Il fatto che perfino edifici bassi e tozzi crollando spontaneamente si sbilancino e cadano di sbieco non ti dice proprio niente?

Stai confrontando edifici bassi e tozzi che hanno ceduto alla base con edifici alti e snelli che sono stati indeboliti alla sommità. Confronti un calcio agli stinchi con una coltellata alla gola.

>E che mi dici del cemento totalmente polverizzato? Nei crolli spontanei ti pare che succeda?

Noterai che una demolizione controllata è un crollo innescato tramite esplosivi (il palazzo non viene distrutto dagli esplosivi, ma dalla gravità). Nelle demolizioni controllate si assiste alla polverizzazione (non sempre totale) delle parti in cemento non armate. Il crollo del WTC è stato innescato dagli impatti e dagli incendi. E', in un certo senso, una particolare "demolizione controllata" innescata mediante forza meccanica tranciante (aerei) e calore (incendi) anziché esplosivi. Se in una DC innescata da esplosivi si ha polverizzazione, è logico che in una "DC" innescata in altro modo si abbia la medesima polverizzazione.

>Voglio vedere se hai la faccia tosta di dirlo. Avanti, dillo. Dì che nei crolli spontanei gli edifici in acciaio e cemento armato si riducono in polvere finissima come farina.
Ragiona prima di scrivere.

Sei inutilmente aggressivo.

>la SCARSISSIMA GRAVITA' dei danni riportati dal WTC-7 è provata sia dalle foto che dal rapporto NIST che TU STESSO CITI

DrJackal, se vuoi negare l'evidenza delle immagini e delle testimonianze dei pompieri, se per te uno squarcio di almeno dieci piani è "scarsissima gravità", questa conversazione non ha più senso. Addio.
A proposito del Pentagono, una proposta: nel fotogramma dove si vede qualcosa che potrebbe essere un'aereo, facendo le proporzioni tra le dimensioni (ben conosciute) della facciata del Pentagono e quelle della fusoliera, anche basandosi sui pixel, si potrebbe stabilire approssimativamente la dimesione di tale fusoliera (min / max) ?
Almeno si potrebbe sapere se era un caccia F16 o di simile dimensioni, o un aereo di classe 757 (ben più grande)

Ciao
@ gabriele

"...I complottisti ti hanno mostrato un filmato di un piccolo aereo o di un missile che si schianta contro il pentagono?..."

nel post non lo citi quindi deduco che non hai visto:
ieri ti ho indicato un sito che mostra un filmato con un aereo che non so se sia grosso, ma non sembra ne grosso ne chiaro,anche se prospettiva e luci possono ingannare, te lo scrivo ancora:

http://www.indicius.it/b_757.htm

ripeto che, anche in caso di complotto, l'ipotesi più probabile per me sarebbe usare un altro aereo effettivamente dirottato: perchè rischiare che un qualsiasi testimone veda il caccia?
@ siredward

non preoccuparti, neanch'io sono un santo e non mi sei nemmeno sembrato così offensivo.

premessa: leggi se vuoi il mio post precedente su cosa penso del pentagono: non ripeto più

per me dei resti non sono una prova inconfutabile,e nemmeno delle perizie ufficiali (scegli tu un esempio: ustica, caso calipari, ecc...). Quello che mi chiedo è come si può pensare che non sia un aereo di linea quando a testimoniarlo dobrebbero esserci le famiglie di 70 persone scomparse, il calendario e la documentazione dei voli. questi documenti ufficiali esistono per forza: dove si possono vedere e controllare?
"Guarda questa immagine (rappresenta il traffico aereo usa in un giorno qualunque)."

carina l'immagine, ma davvero la torre di controllo di los angeles ha lo stesso ingrandimento e la stessa visione di new york? mi sa che non farò mai un volo interno negli stati uniti!
>si potrebbe stabilire approssimativamente la dimesione di tale fusoliera

Ci sarebbero troppe approssimazioni. Il filmato è troppo sgranato; non conosciamo (se non per estrapolazione) la lunghezza focale dell'obiettivo di ripresa; l'obiettivo è un grandangolo, per cui la distorsione è elevatissima; e l'aereo non è inquadrato di lato, ma di sbieco.

Il filmato di Mike Wilson è un buon tentativo rigoroso di valutare se vi sono perlomeno incompatibilità vistose, e in effetti non ne risultano: ma è comunque basato su assunti e approssimazioni che limitano quello che si può dire con certezza. Dimostra che il filmato non è incompatibile con la dinamica presunta; ma non sarebbe corretto spingersi più in là.
Effedieffe edizioni
13/09/2006

"Ciò che non si è riusciti a dire a Matrix, si potrà ascoltare a Bologna.
«Undici settembre, menzogna globale» è il titolo della prima conferenza internazionale organizzata dal movimento d'inchiesta italiano sugli eventi di quel giorno.

Domenica 17 settembre, al teatro Arena del Sole, dalle 14 alle 23, una decina di ricercatori americani e italiani, presenti o in videoconferenza, parleranno della «verità proibita».

Ci saranno Giulietto Chiesa e Webster Tarpley, Maurizio Blondet e Massimo Mazzucco, Steven Jones (il fisico sospeso dall'insegnamento per aver ipotizzato un'esplosione controllata a base di termite), ed Eric Hufschmid, uno dei primi a mettere in dubbio su basi scientifiche la versione ufficiale.

--------------------------------
Informazioni, prenotazioni e pre-vendita al numero del Teatro Arena del Sole (via Indipendenza 44, Bologna, 40121) telefono: 051.2910911, fax 051. 6486051.
Il biglietto si può acquistare online al sito www.arenadelsole.it.
Al teatro, la biglietteria sarà aperta domenica dalle ore 13.
Si potranno comprare i libri degli autori e dei ricercatori che partecipano al convegno.

L'ingresso è a pagamento - da 10 a 13 euro - per ovvii motivi: la conferenza non è sponsorizzata da alcuna istituzione o entità «politica». Né dal Comune di Bologna né dalla Regione, e nemmeno da Mediaset.

===============================
Paolo, domenica hai impegni? ;)
>Paolo, domenica hai impegni? ;)

Sì, una grigliata con costine alla quale non vorrei proprio mancare, anche per staccare un po' da questo tormentone, ma sarei disponibile per una videoconferenza.

Direi che il fatto che non abbiano invitato me o altri debunker la dice lunga sull'obiettività dell'iniziativa. E il biglietto d'ingresso e le bancarelle di libri la dicono lunga sull'intento economico della manifestazione: altro che ricerca della verità.

Boh, prova a propormi, poi raccontaci cosa ti rispondono.
non per appoggiare il post antecedente, ma in linea di massima comparare un edificio basso con l'ultimo tratto di un edificio alto (tutti e due sono vincolati ad incastro a ciò che sta sotto) non è così insensato come paragonare "...un calcio agli stinchi con una coltellata alla gola...". giusto per analizzare le sottigliezze delle metafore 'ufficialiste' come di solito vengono analizzate quelle complottiste...

Inoltre mi sembra che quando fa comodo le differenze vengono minimizzate come nel paragone penta/amsterdam, ad esempio di altezza: 24m/quasi40, tipologia: civile/militare(probabilmente più 'fortificata') traiettoria: dritta/in forte virata

è tutto preso dal sito undicisettembre.

Se si esige della elasticità, credo sia dìobbligo anche concederne.
"Direi che il fatto che non abbiano invitato me o altri debunker la dice lunga sull'obiettività dell'iniziativa. E il biglietto d'ingresso e le bancarelle di libri la dicono lunga sull'intento economico della manifestazione: altro che ricerca della verità."

sul fatto che vogliano evitare il contradditorrio hai perfettamente ragione e leggendo questo blog si capisce perchè! Però sul fatto che vogliano rientrare nelle spese (affitto locali, pagamento spese di trasferta specialemte per chi viene da lontano) hanno ragione loro!

buone costine!
AGB
anonymous wrote:

non ci sono prove che ci sia stato un 757. l'onere della prova in questo caso spetta a chi fa l'affermazione positiva, che cioè ci sia davvero stato un 757. è lui che deve dimostrarlo

il danno è compatibile (dopo ci torno), i rottami sono compatibili, e ci sono, l'aereo non si trova più, altri due aerei sonos stati schiantati in maiera analoga lo stesso giorno, i resti dei passeggeri sono stati ritrovati.

Non sono prove? Certo, non saranno mai una prova definitiva se uno non la vuole vedere. Tuttavia rappresentano delle prove valide per dare una teoria coerente e credibile.

La teoria del missile ha altre prove altrettanto valide?

Se sì, quali? Se no, a chi spetta davvero l'onere della prova, a questo punto?

non chi dice che non ci sono prove. il semplice fatto che non ci sono prove della presenza di un 757 è una prova che il 757 lì non c'è stato.dato che nè i danni nè i resti sono compatibili con questa ipotesi, un 757 non c'era.

Le prove i sono. I rottami ci sono, e sono di un 757 della AA. Lo scenario è compatibile, il FDR ha registrato dati di avvicinamento a quell'edificio, i resti dei passeggeri sono stati ritrovati.

Che i resti ci siano e lo scenario sia compatibile non lo dico io, lo dicono anche persone che credono nel complotto, ma cercano e controllano, senza limitarsi a credere di avere già la verità in tasca perché un filmino su internet ha detto loro che è andata in un modo piuttosto che in un altro.

un missile non lascia resti.

ehhh? Ma perché bisogna rispondere anche a queste cazzate?

mucche volanti non possono essere state perchè le mucche non volano. e se vuoi dirmi che volano fai un'affermazione positiva e spetta nuovamente a te dimostrarla.

Attento a giocare con la logica.
Non è che si dimostrano solo le affermazioni positive e non quelle negative.

Tutte le affermazioni vanno dimostrate, ma solo quelle positive lo possono essere davvero.

Colui che deve portare le prove è chi afferma qualcosa, a prescindere da quello che afferma. Se afferma qualcosa di indimostrabile, allora ha commesso un errore.

Nel tuo caso, la situazione è questa:

Qualcosa ha colpito il Pentagono. I danni, i resti e la sparizione di un aereo, il tutto compatibile, fa propendere per l'ipotesi del volo aa77. (lo ripeto, non puoi inventarti che non ci fossero resti solo perché ti fa comodo. Non puoi dire che non è compatibile se non lo dimostri).

Tu dici di no. è legittimo. A questo punto, però, devi dimostrare: a) perché NON può essere aa77, cioè una prova che dimostri senza ombra di dubbio che aa77 non era lì o che non poteva fare quei danni. Ma non hai questa prova. Oppure b) che è stato qualcos'altro.

Queste sono tutte affermazioni dimostrabili, se sono vere, perché si basano sulla dimostrazione della "presenza" di qualche elemento che contraddica la VU.

Potresti anche dirci COSA si è schiantato, portando delle prove (ancora la "presenza")

Dato che di queste prove non ne porti, ti chiediamo: "perché non le mucche volanti?" con chiaro intento provocatorio.

La tua risposta è che le mucche volanti non esistono. Bingo, il ragionamento è sbagliato, perché questa sì che è una affermazione negativa, e non può essere dimostrata. Non puoi escluderla dalla discussione solo perché ti sembra stupida. è come quando dici che non si può escludere il missile solo perché sembra impossibile.

Ma allora, decidiamo cosa divide queste due ipotesi: Perché il missile sì e le mucche volanti no, dato che la presenza di prove, per entrambi, è nulla?

fino ad allora, le mucche non volano, così come, fino a prova contraria, non c'è stato nessun 757.

Le prove contrarie ci sono. Se tu dici di no, dovresti portare una prova che dimostri l'impossibilità o una prova che dimostri qualcos'altro. Altrimenti, come per le mucche volanti, ti si potrebbe dire che non esiste nessun missile al Pentagono perché non ci sono prove, anzi, perchè le prove, come la compatibilità, sono a sfavore.

è questo il modo corretto di ragionare, non parlate di "onere della prova" se neanche capite cosa dite.

Qui di persone che non capiscano cosa dicono non ne vedo, se mi devi proprio costringere a sceglierne una, allora mi dispiace ma scelgo te.

Anonymous wrote: 12/9/06 22:39

Aggiungo anche che, visto che la manovra del 757 è impossibile per via della collinetta
antistante, ne deduco che è impossibile anche per un missile
sorvolare la collinetta e centrare direttamente il pentagono.


La manovra del 757 NON, ripeto NON è impossibile, perché la collinetta NON, ripeto NON impediva una traiettoria compatibilea ad un aereo. Tantomeno ad un missile (nel caso).

Non lo dico io che la collinetta non era un problema, lo dice la VU (bella forza, direte) e lo dicono almeno due persone convinte della presenza di un complotto. Le loro opinioni si possono leggere su LuogoComune (noto sito di anticomplottisti...)

Se si continuano a ripetere queste baggianate, allora possiamo smettere di parlare.

eppure a molti sostenitori di teorie alternative piace molto fare filmini nei quali si spiega che la collinetta qui e la collinetta là... quante idiozie sono state dette fino ad oggi! Quante volte si sono ripetute a pappagallo delle notizie false solo perché la persona che le diceva sembrava affidabile o perchè era piacevole crederle vere!

Ma io dico che è normale che succeda. Capita a tutti. Però, una volta scoperte, dopo lunghi litigi, cerchiamo almeno di imparare.

1) attenzione a dare per scontate cose che potrebbero non esserlo

2) attenzione a credere a chichessia, soprattutto se è un filmino copia e incolla su Internet che comincia a inanellare baggianate come Schumi inanella giri veloci.

3) un po' più di umiltà con chi non è d'accordo

4) controllare e verificare sempre tutto!

Un piccolo aereo allora? No, ci sono ancora un sacco di finestre intatte, per non dimenticare del
leggio impossibile.


Un'altra domanda: e se fosse stato un missile, o qualcos'altro, come avrebbero fatto le finestre a restare intatte e il leggio a rimanere lì? Perché se dovevano cadere con un boeing, perché non avrebbero dovuto cadere con un altro aereo o, a maggior ragione, con l'esplosivo?

Avete presente che il pirellone colpito da un piccolo aereo aveva un sacco di finestre rotte? Questo quindi dimostra che nel pentagono non si è schiantato nulla, è solo una messa in scena riuscita male perchè qualcuno si è dimenticato di smontare tutte le finestre e di rovesciare il leggio.

Quindi il Pentagono sarebbe stato "smontato"? Le telecamere di sorveglianza mostrano una esplosione. Almeno di quello siamo sicuri, no? O non ci sono prove?

Ma se è stata una esplosione, allora vuol dire che nelle esplosioni i leggi si comportano così e le finestre del Pentagono pure. Perché in caso di aereo non avrebbero dovuto, dato che l'aereo è anche meno... "esplosivo", diciamo.

Matz wrote: 12/9/06 22:57

appunto come dice qiù sopra sono loro che devono dimostrare ciò che ci hanno detto (non l'hanno mica fatto anzi sono emersi più dubbi che verità)..non noi che dobiamo dimostrare che ciò che hanno detto è falso..

Non si può convincere nessuno, se quello non vuole farsi convincere.

Vale quanto ho detto poco fa: se la spiegazione che ti è stata data non ti va bene, tocca a te dimostrare che è falsa.

Altrimenti si arriva all'assurdo di una persona che ti deve spiegare le cose non fino a quando non sono vere, ma fino a quando non vanno bene a te.

è questa la differenza

e non è una differenza da poco.
@ sdraiato

>"ieri ti ho indicato un sito che mostra un filmato con un aereo che non so se sia grosso, ma non sembra ne grosso ne chiaro,anche se prospettiva e luci possono ingannare"

Visto.
E' troppo sgranato per capirci qualcosa.
L'unica cosa che riesco a distinguere è la sagoma della coda dell'aereo e mi sembra (sottolineo: mi sembra!) uguale a quella di un 757.
Però, ripeto, è difficile trarre conclusioni da quelle immagini.

>"ripeto che, anche in caso di complotto, l'ipotesi più probabile per me sarebbe usare un altro aereo effettivamente dirottato"

Perfettamente d'accordo!
anonymous wrote:

sul fatto che vogliano evitare il contradditorrio hai perfettamente ragione e leggendo questo blog si capisce perchè! Però sul fatto che vogliano rientrare nelle spese (affitto locali, pagamento spese di trasferta specialemte per chi viene da lontano) hanno ragione loro!

Senti, anonimo, non nego che gli animi si scaldino e che volino parole anche un po' troppo pesanti.

Non sarebbe giusto negare che anche chi è contrario alle posizioni alternative a volte diventa duro, e a volte esagera.

Però, se ritieni utile parlare di tono del discorso, ti invito a leggere gli interventi dei sostenitori di teorie alternative in questo blog e su LC (quelli che frequento) e se sei una persona onesta non avrai difficoltà a notare da che parte si trova PER LA MAGGIOR PARTE la maleducazione, l'ironia, il disprezzo, la sicurezza di aver sempre raigone, la tendenza a estrapolare piccole frasi dal contesto per prendere apertamente per il sedere gli altri.

Tieni conto che ti parlo sempre di questi due luoghi informatici, e che esistono, a fianco ai "fulgidi esempi di correttezza" come certi anonimi urlatori, anche persone con cui è un piacere parlare. Ma, per numeri e percentuali, la maggioranza di loro NON è sostenitrice di teorie alternative.

Se questa realtà la vedi, bene. Se non vuoi o non riesci è inutile punzecchiare e punzecchiarci. In questo modo provochi solo la reazione che dici non piacerti.
Siredward, la tua pazienza come quella di Paolo con l'anonimo Ildebrando Maria Josè è encomiabile (che ha smesso di firmarsi, ricadendo nel più confusionevole anonimato - ma guardacaso i suoi post pieni di insulti e fallace logiche spiccano comunque sugli altri), ma io ho smesso di rispondergli da molto tempo - come dicevo nell'altro post,

DON'T FEED THE TROLL.
"L’11 Settembre i nemici della libertà hanno compiuto un atto di guerra contro il nostro paese e la notte è calata su un mondo diverso, un mondo dove la libertà stessa è sotto attacco” (George W.Bush)

L’11 Settembre i nemici della libertà compirono un atto di guerra contro il nostro paese. Alle prime luci dell’alba truppe corazzate avanzarono contro il nostro palazzo presidenziale, Allende e i suoi ministri consiglieri erano all’interno. Allende non fuggì mentre il palazzo della “Moneda” veniva bombardato: “Loro hanno la forza, potranno farci schiavi ma i progressi sociali non si arrestano né con il crimine, né con la forza, la storia è nostra ed è fatta dal popolo. Viva il Cile! Viva il popolo! Viva i lavoratori!

Fu assassinato. Martedì, anche noi accadde un martedì, l’11 Settembre del 1973, un giorno che cambiò le nostre vite per sempre.



http://guerrillaradio.iobloggo.com/
@ sdraiato: non so se ho capito bene cosa vuoi dire, ma se vogliamo paragonare i palazzoni accasciati che si vedono in quel collage di foto con la sommità della Torre che crolla piegandosi sul punto colpito dagli aerei vedi che c'è qualche analogia: la torre si accascia sul lato colpito, come i palazzoni, ma sotto di essa non c'è niente in grado di sostenerne l'impatto e il tutto continua a crollare sbriciolandosi nella caduta
anonimo:
>"Alle misteriose e a voi sconosciute regole del ragionamento logico.
E' sempre stato così: è chi fa un'affermazione POSITIVA (chi cioè afferma l'esistenza di qualcosa) che deve provarlo. Questo perchè provare la non-esistenza è concettualmente impossibile. L'unica prova possibile della non-esistenza di qualcosa è L'ASSENZA DI PROVE DELLA SUA ESISTENZA.
Rileggi prima di rispondermi, cerca di capire."

Va bene.
Voi affermate l'esistenza di un complotto... a voi l'onere di dimostrarlo.

PS a me non sembra che finora abbiate portato prove schiaccianti.
Ma se siete così convinti di averle perché non vi rivolgete ad un tribunale e denunciate tutto?
@siredward

Guarda che hai fatto un po' di confusione, non ho scritto io quel post
ciao siredward, ho visto che mi hai quotato, ma ho l'impressione che non ci siamo ben capiti, io la penso esattamente come te :)

riguardo alla collinetta: si diche che la manovra del 757 diretto al pentagono è impossibile a causa della collina antistante. Facciamo pure finta di crederci.
Ma se è impossibile per un 757, per quale motivo invece un missile cruise non ha alcun problema a sollevarsi, superare la collina, riscendere, e colpire il pentagono?
ma qui non devi rispondermi tu, devono rispondere i complottisti :)

così come le finestre intatte, ed il leggio impossibile: i complottisti usano questi fatti per dimostrare che un 757 non può essersi schiantato nel pentagono. Beh è curioso che dopo uno schianto di un 757 ci siano ancora delle finestre che sembrano intatte, no? Ma non capisco per quale motivo un 757 deve romprere tutte le finestre e rovesciare un leggio, mentre un missile no.

seguendo i metodi di ragionamento dei complottisti, ne deduco che al pentagono non si è mai schiantato nulla :)
off-topic: anonimo ha detto "L'unica prova possibile della non-esistenza di qualcosa è L'ASSENZA DI PROVE DELLA SUA ESISTENZA." Non è così: l'assenza di prove dell'esistenza di qualcosa NON è una prova della sua non esistenza. Le prove devono essere sempre fattuali in un senso o nell'altro. In assenza di queste l'esistenza o non esistenza di qualcosa ricade nel campo delle IPOTESI, sulla base delle quali è legittimo (e appropriato) sperimentare e cercare le prove a conferma o confutazione. Scusate il linguaggio ampolloso...
[quote] @siredward

Guarda che hai fatto un po' di confusione, non ho scritto io quel post

[/quote]

doh... è vero... Scusami tanto, ho fatto confusione durante la scrittura.

Paolo, si può rimediare a questo increscioso errore cancellando dal mio post di 13/9/06 11:52 il riferimento a Matz, o sostituendolo?

L'autore vero è Marco.
ah ed aggiungo una cosa che avevo già detto, ma che è passata inosservata.

strano che il wtc7, perfettamente integro, non colpito da nessun aereo e da nessun detrito, sia crollato a causa di un piccolo incendio (si si lo so che le premesse sono false, ma facciamo finta di nulla ^_^)
ma per quale motivo c'era un suo incendio al suo interno? non è mica stato colpito dal kerosene ed era lontanissimo dalle due torri! vuoi vedere che l'incendio è doloso, e che serviva a bruciare i documenti segreti della CIA?!?!?

come mai i complottisti, che vedono misteri dappertutto, non si sono mai chiesti questo fatto?
secondo messaggio di scuse dovute, questa volta a Bob.

Scusami anche tu, è l'abitudine...

Comunque è giusto che mi riprenda un attimo, altrimenti continuo con questi strafalcioni. E non mi pare il caso.

Oggi sono un po' troppo di fretta e un po' troppo rapido a leggere. Scusate ancora perché incasino la discussione.
Su Reporter Diffuso hanno segnalato questo filmato forse inedito sul crollo delle torri.

http://skytg24.blogs.com/sky_tg24_pianeta_internet/2006/09/video_inedito_d.html
@ andrea_68
come precisato ("..non per appoggiare il post antecedente...")
il fine del mio post era unicamente"...analizzare le sottigliezze delle metafore 'ufficialiste' come di solito vengono analizzate quelle complottiste..." perchè "Se si esige della elasticità, credo sia dìobbligo anche concederne"

in particolare, credo che se i palazzi di quel collage non avessero avuto (per assurdo) il terreno di fianco, avrebbero continuato a rotolare per inerzia, invece i due blocchi della twin mantengono per tutta la caduta una inclinazione leggera, come se sotto di loro avessero quasi sabbia (anzi nemmeno quello, ma è una mia sensazione). la parte bassa delle twin avrebbe dovuto avere (secondo ME) una resistenza strutturale quasi intatta essendo sostanzialmente una camicia di calcestruzzo armato circondata da un reticolato d'acciaio.
forse è meglio precisare che i miei ragionamenti derivano dagli studi che ho fatto (in costruzioni e statica), anche se non sono un professionista.
Mi rendo conto che per chi non ha mai letto nulla nel campo, anche se le torri fossero cadute come una pila di monete (sparo a caso per carità!!) sarebbe parso plausibile, ma penso che ad un progettista, di fronte alla domanda "non avrebbe dovuto resistere un pò di più la struttura sottostante?" almeno qualche dubbio e l'istinto di fare qualche calcolo per prova venga.
Se volete farvi due risate e sapete l'inglese, leggetevi questo articolo del noto sito di satira americano The Onion:

http://www.theonion.com/content/node/51367

In esso si annuncia la trama di un (finto) nuovo film che propone la teoria dell'unico aereo che ha colpito entrambe le torri Nord e Sud, il Pentagono e la Pensyllvania!
Da leggere :)
Senza ombra di dubbio, al pentagono è stata lanciata una mandria di mucche volanti piene di esplosivo.
E' infatti noto che ci sono 300.000 specie di organismi viventi ancora da classificare; anche se la maggioranza di questi organismi è rappresentata da insetti e germi, questo non esclude completamente l'esistenza di mucche volanti, conosciute solamente dal governo americano.
Inoltre, la struttura ossea di questa specie di mucca dovrebbe essere simile a quella degli uccelli a noi noti, quindi ossa cave e perciò fragili (questo spiega l'assenza di resti di mucca volante al pentagono).
Naturalmente, perchè le mucche si possano schiantare contro il pentagono, vanno prima addestrate allo scopo. Questo dimostra che il governo americano ha anche squadre segrete di addestratori di mucche volanti, presumibilmente nascoste nell'area 51 (dove esistono allevamenti intensivi di mucche volanti).
Quindi, i fatti non si sono svolti come vogliono farci credere, ma è andata così:
Il volo AA77 è stato dirottato da agenti della CIA, che erano a bordo dell'aereo, e portato nell'area 51.
Qui era stata preparata preventivamente una mandria di mucche volanti, già cariche di esplosivo e dipinte coi colori AA (i testimoni danno versioni diverse, perchè ognuno ha visto una mucca diversa, alcune grandi, altre piccole).
I passeggeri furono addormentati e caricati sulle mucche.
Per rendere tutto più credibile, alcune mucche avevano addosso pezzi metallici riconducibili a quelli di un boeing AA.
Ovviamente non era un'azione suicida, quindi gli agenti non sono risaliti a bordo delle mucche e non si trovano nelle liste ufficiali.
A questo punto la mandria è stata fatta partire contro il pentagono.
Il boeing, invece, è stato riconvertito in UFO e viene ora usato per mettere false prove di allunaggio sulla luna, in previsione di future missioni che potrebbero altrimenti sbugiardare la NASA.
Paolo, come è noto, è un agente della CIA, esperto in addestramento di mucche volanti (ecco perchè le conosce), ma ha tradito e ora è ricercato e si nasconde.
Ora che anche io ho tradito, dovrò guardarmi continuamente le spalle, ma lo faccio per voi, in modo che vi possiate togliere le fette di prosciutto dagli occhi e usarle in mezzo al pane. SVEGLIA!!!
Mitico!
Buongiorno a tutti

..oramai non commento più l'11/9.
Se finora m'ero limitato a leggere per poi eliminare ciò che ritenevo di scarso approfondimento, adesso devo per prima cosa eliminare e poi leggere....operazione assai difficile.

Comunque, ho ritrovato un link interessante sui uno dei punti poco chiari sull' 11/9, e cioè che "qualcuno poteva forse sapere"(dico poteva e forse, perchè ovvio non è dimostrato).

Scusate se non ho altro da dire, ma il "mio" 11/9 non è fatto di immagini ufficiali o complottiste. E' fatto di dubbi e di domande che non hanno avuto risposte o come nell'articolo del link "le risposte NON DEVONO essere date" Questo è il "mio" modo di vedere l'11/9, come il caso Moro, Ustica, Peteano, Calipari, Ilaria Alpi, Sgrena & Baldoni, Calvi, Piazza Fontana, Piazza della Loggia, Battipaglia.

Il "complottista" è anche questo, e scusate se è poco.

Salvatore
(nickname HAVEADREAM su Luogocomune)
ooops, il link

http://www.peacereporter.net/dettaglio_articolo.php?idart=2998
Chiarisco meglio il mio modo di pensare.
Ammesso e non concesso che le teorie alternative siano vere, non possono essere però il punto di partenza.
Una verità se è tale va quanto meno dimostrata o deve avere una valenza logica.
Può essere una verità anche conseguenziale a fatti di geopolitica, di fantaeconomia, ecc ma bisogna prima dimostrare almeno il movente, almeno l'esecutore materiale e soprattutto il mandante.
Sarò ripetitivo, ma è necessario, da quanto leggo.
Però anche alcune ironie sui complottisti sono discutibili, perchè non credo che avvalorare una teoria ufficiale significa aver sempre ragione, anche se la logica e soprattutto i fatti portano a crederlo.
Per esempio: oggi è facile dire che a Ustica il DC non è caduto per avaria tecnica, come ho letto anche proprio in questo blog.
Ma nessuno mi pare che ha alzato però la voce venti anni fa quando era evidente che l'aereo NON era caduto per incidente, come invece ERA EVIDENTE che la data del decesso del pilota libico caduto con il suo Mig nella Sila era stata "taroccata" e che c'era un inquietante legame con il suo effettivo decesso e l'incidente di Ustica.

Sospetti circostanziali-verità celata-verità smentita-verità dimenticata-insabbiamento-assoluzione.Fine.
Però per fortuna sappiamo chi POTREBBE essere stato.

Meno male che il blog non esisteva allora...

Salvatore
(nickname HAVEDREAM su Luogocomune)
sono marco di ieri (Marco P.) rispondo qua e là:

@anony ore 00:46:ma secondo te appena scompare l'aereo nel radar inizia il gioco trova l'aereo scomparso e tutti si mettono davanti alla mappa degli usa che mi hia mostrato e cercano l'aereo..? mi sembra un po' assurdo credi..io dico che appena scompare l'aereo viene subito visulalizzato ISTANTANEAMENTE a meno che non siano tutti degli incapaci (da chi ha creato il software a chi controlla i voli)..diciamo che se ne sono accorti ma sono rimasti impallati non sapendo cosa fare e questo è grave

@paolo che ha chiesto come sia possibile piazzare le cariche negli edifici: beh quando si hanno SOLDI POTERE AUTORIZZAZIONI DALL'ALTO, TUTTO MA PROPRIO TUTTO E' POSSIBILE..possono esserci svariati modi per esempio manutenzione ascensori, o traslochi, o affitti temporanei, esercitazioni temporanee anche solo a determinati piani..e di certo le cariche le avrebbero nascoste mica, come dice l'altro Marco, devono per forza distruggere intonaci e lasciari buchi a vista (per il tuo ragionamento allora anche al check-in è successo questo:"salve sono un terrorista e vorrei dirottare un aereo,ho un taglierino una bomba e solite cose, passo..?" "sì passi pure".."Grazie mille..")..

@paolo attivissimo:dici che la forza di gravità ha fatto crollare le torri, bene allora mi spieghi come ha fatto la forza di gravità a LANCIARE a parecchi metri di distanza "molte colonne e macerie, legate fra loro in blocchi" di svariate TONNELLATE contro i palazzi vicini tra cui il wtc-7..? SPIEGAMELO perchè da quello che ho studiato la forza di gravità agisce verso il basso e quindi i pezzi giganti sarebbero dovuti cadere di fianco alla torre e non schizzare via come scheggie impazzite (serve una gran bella forza per far cambiare la traiettoria). Ancora vorrei sapere, visto che come si vede e come dici anche tu la parte superiore delle torri si èleggermente inclinata, come sia possibile che questa non sia caduta oltre il palazzo, lasciando intatto per lo meno la metà o un terzo dello stesso..? come sia possibile che non siano rimasti almeno una decina di piani visto che come affermi tu stesso ha ceduto prima la parte superiore..? invece TUTTO MA PROPRIO TUTTO si è completamente distrutto..da quello che dici sul wtc-7 con uno sputo si può abbattere un albero..!!!

In generale vorrei dire che la definizione di complottista può avere diversi significati..voi mi chiamate complottista solo perchè non credo a quello che mi hanno detto, perchè sono convinto che ciò che è successo non stata opera di terroristi ma è stata una macchinazione molto più raffinata e complessa sviluppatasi all'interno degli stati uniti..io le prove di ciò non le ho, ho solo visto filmati, letto molto al riguardo, studiato la fisica..anche voi che credete parola per parola ai documenti ufficiale avrete fatto ciò e mi stupisco veramente che non abbiate alcun dubbio su niente..nemmeno quando è tanto evidente come il wtc-7 nessun dubbio..? Vorrei che un'altro aereo (vuoto) si schiantasse veramente sul pentagono (evacuato) con una bella telecamera che riprenda tutto per farvi vedere come è diverso un impatto di un aereo di linea rispetto a ciò abbiamo visto (cavolo ma non avete mai visto un disastro aereo nella vostra vita..?!?!) e non ci hanno fatto vedere, vorrei incendiare un grattacielo di 130 metri (vuoto) e vedere se ci mette poche ore a venire giù (verticalmente e disintegrato) anche colpito da missili (che sarebbero le "molte colonne e macerie, legate fra loro in blocchi"), vorrei ricostruire nel deserto una torre identica e mostrarvi che non poteva venire giù solo per una collisione di un aereo..ma non posso, posso solo dubitare delle "verità" che vogliono farci credere..
Marco P.
Per marco p
il fatto è che non puoi dimostrare nulla, e anche se fosse possibile, l'evento è forse non ripetetibile nella misura in cui si è manifestato.
Quello che può portare a far diventare "teoria" un "valido ragionamento" è una prova a supporto, anche l'ostacolo stesso p.e. degli agenti Fbi incaricati di indagare su elementi legati al terrorismo presenti sul territorio Usa.

L'indagine si deve effettuare sull'evento accaduto.
Non si possono prendere spunti su un potenziale esperimento già di per sè complesso e ricostuire una verità su un fatto dalle dinamiche ancora più complesse.

Purtroppo..

Salvatore
(nickname HAVEADREAM su Luogocomune)
Marco P.

Non è che qui ci sia gente che non si è informata. Io, per esempio, mi sono letto parecchia roba anche su siti complottisti, ho assistito a parecchie discussioni in cui i non complottisti erano minoranze, ho ascoltato discorsi a livelli tecnici talmente alti che onestamente non saprei dire, alla luce delle mie sole conoscenze in materia, se fossero vere o false.

Ma tutto questo mi ha lasciato ancora più forte di prima la convinzione che le torri siano cadute per cause... diciamo aeronautiche, e al Pentagono si sia schiantato aa77.

Perché gli articoli complottisti sono spesso pieni di ragionamenti ridicoli, perché sono spesso pieni di errori madornali, perché accusano senza aver controllato bene quel che dicono.

Perché nelle discussioni tecniche le spiegazioni e i discorsi organici li danno quasi sempre i non complottisti, mentre i sostenitori di teorie alternative si limitano a fare domande e a citare qualche altro articolo.

Perché spesso la maggior parte dei sostenitori di teorie complottiste continuano a citare vere e proprie castronerie che basto addirittura io a smontare (anonymous xommerista, ad esempio).

Perché in tutte le discussioni a cui ho partecipato, la maggior parte delle volte i sostenitori di teorie alternative rispondevano a spiegazioni lunghe e tecniche, ad argomentazioni complesse e a toni calmi con un misto di ironia, disprezzo e chiusura.

Perché, per quel che è la mia esperienza, la maggior parte dei non complottisti, quando sbaglia, si scusa. La maggior parte dei sostenitori di teorie alternative, quando sbaglia, dileggia, o accusa gli altri di scorrettezza, o sfida a cercare risposte ancora più cervellotiche, macchinose o impossibili da trovare.

Perché spesso i sostenitori di teorie alternative fanno delle affermazioni e pretendono risposte ad un livello di dettaglio enormemente superiore, tale per cui diventa difficilissimo rispondere. (dimostrami che il foro è abbastanza grande. Ora dimostrami che ci sono i rottami. Ora dimostrami che sono di un 757. Ora dimostrami che non sono stati messi lì apposta, ora dimostrami che un aereo può fare quei danni. Ora dimostrami che un aereo lascia quei detriti. Ora fammi vedere delle foto che confermano quello che dici. Ora dimostrami che l'aereo poteva fare quella manovra. Ora dimostrami che l'ha fatta davvero. Ora dimostrami che i pali... Ora dimostrami che le bobine... Ora dimostrami che i testimoni... ora dimostrami che il quadrifoglio... Ora dimostrami che gli alberi... Ora diostrami che la telecamera... E il frame rate... E l'obbiettivo...

E dimostrazioni precise, non basta dire sommariamente che poteva andare così, come fanno i sostenitori di alcune teorie quando dicono che il Boeing del Pentagono è stato sostituito...

Eppure, nonostante questa disparità nel dialogo, nonostante la difficoltà intrinseca di dover dimostrare ogni affermazione, ogni dettaglio, nonostante la facilità di commettere errori, quando un non complottista commette un errore minimo, le accuse piovono come pietre, e tutta la sua linea di pensiero è immediatamente invalidata. Quando invece un sostenitore di teorie alternative sbaglia e ripete gli errori di altri prima di lui, compiendo azioni come raddoppiare la distanza tra quadrifoglio e Pentagono (un errore di misura del 100% in più), allora queta cosa non è che un dettaglio, una quisquiglia, che non intacca minimamente nessuna supposizione, nessun punto delle teorie alternative, e che anzi battere troppo su quel punto significa che non si vuole davvero dialogare, che si vuole difendere a tutti i costi la VU, che si è in mala fede.

Succede anche, cosa strana, che quando un sostenitore di teorie alternative si prende il tempo e la briga di studiare a fondo la questione, come è successo e succede, scopre incredibilmente che la scena del Pentagono è perfettamente compatibile con un Boeing 757. E allora viene sferzato dalla stessa ironia riservata ai "difensori" della VU.

Che poi difensori della VU non sono, perché molti di coloro che sostengono che le torri non siano state demolite non afferma affatto che gli Stati Uniti siano dei santi o che siano innocenti o che non ci fossero trame dietro.

Ma un conto è fare accuse precise, un conto è ascoltare gente come Meyssan e i suoi rivoltanti deliri sul Pentagono, che sicuramente non hanno aperto gli occhi al mondo, però in compenso lo hanno riempito di bai soldoni e di uno stuolo di fans adoranti che gli permettono di far sentire la sua voce.

Questa è la mia esperienza. Dovrei pensarla diversamente?
beh l'esperimento aiuterebbe a chiarire certe cose..per esempio che un grattacielo di 400 metri non cade e si disintegra come pastafrolla per uno schianto (non so se l'avete viste dal vivo magari non avete idea di quanto fossero imponenti)..e un altro per un incendio..questi sono dati oggettivi che possono essere analizzati a parte..e su questo non si discute..poi possiamo parlare ore sul come o sul perchè della mia tesi complottististica ma è un altro paio di maniche..(infatti su questa ho molti più dubbi perchè molto più complessa da comprendere ed accettare)
marco p. e altri: a questo punto è già stato ripetuto fino alla nausea che tutti e tre i grattacieli sono crollati per effetto combinato degli schianti (di aerei o grosse macerie) e degli incendi. Ed è anche già stato detto che le Torri NON sono cadute perfettamente verticali, ma hanno proiettato frammenti fino a 200 metri di distanza. LO VOGLIAMO CAPIRE O NO? Io proporrei di scriverlo in stampatello maiuscolo sull'intestazione della Home Page :-P
a sideward: >>>Perché gli articoli complottisti sono spesso pieni di ragionamenti ridicoli, perché sono spesso pieni di errori madornali, perché accusano senza aver controllato bene quel che dicono.>>>
questo è relativo perchè la stessa versione ufficiale contiene articoli, spiegazioni a dir poco ridicole, errori madornali ecc..non si può fare di tutta un'erba un fascio se uno mi dice che sul pentagono è caduta una navicella aliena beh questa è una versione alternitava ma non puoi paragonarla a chi dice "sul pentagono non so cosa è caduto perchè i dati oggettivi e le prove (tanto più i filmati nascosti)non dimostrano che sia caduto QUELL'AEREO." Ancora la versione ufficiale può essere falsa quanto un filmino su internet, quando dopo 5 anni non c'è una versione ufficiale sul wtc-7 qualche dubbio sorgerà o no..?
>>>Perché in tutte le discussioni a cui ho partecipato, la maggior parte delle volte i sostenitori di teorie alternative rispondevano a spiegazioni lunghe e tecniche, ad argomentazioni complesse e a toni calmi con un misto di ironia, disprezzo e chiusura.

>>>Perché, per quel che è la mia esperienza, la maggior parte dei non complottisti, quando sbaglia, si scusa. La maggior parte dei sostenitori di teorie alternative, quando sbaglia, dileggia, o accusa gli altri di scorrettezza, o sfida a cercare risposte ancora più cervellotiche, macchinose o impossibili da trovare.>>> questa è la TUA esperienza, a me sembra che paolo per dimostrare che il wtc-7 sia crollato spontaneamente abbia fatto ipotesi oggettive molto ma molto più cervellotiche di uno che la pensa come me..quindi il tuo discorso vale anche per i non complottisti..
>>>Succede anche, cosa strana, che quando un sostenitore di teorie alternative si prende il tempo e la briga di studiare a fondo la questione, come è successo e succede, scopre incredibilmente che la scena del Pentagono è perfettamente compatibile con un Boeing 757. E allora viene sferzato dalla stessa ironia riservata ai "difensori" della VU.>>> per quanto mi sia sforzato non sono ancora riuscito a trovare la compatibilità scena-boeing..vogliamo parlare del wtc-7 allora..? la vostra teoria è completamente incompatibile..
Salve
premesso che non sono un "complottista" vorrei sapere perchè ci si accanisce(da una parte e dall'altra) solo sull'undici Settembre.
Vero che la nascita di siti "complottisti" e la proliferazione di alcune tesi bislacche è un buon motivo per confutare,ma ci vorrebbe una sorta di par condicio :).

Sollevo tre dubbi:
per quale motivo,appurato che ad aver ideato e commesso i fatti incriminati sono Sauditi,ci si è mossi verso l'Afghanistan e non verso l'Arabia Saudita o il Pakistan (dove spesso si sentono notizie di campi di addestramento)?.
Perchè si è andati in Iraq,se perfino recentemente è stato esclusa
la collusione fra Bin Laden e Saddam Hussein.

Proporrei questo per chi ha a cuore la "verità"...perchè non indagare anche sui famosi rapporti che Powell
ha presentato al consiglio di sicurezza della nazioni unite.
Vi ricordate?
Quelli con tanto di localizzazione delle armi di distruzioni di massa,i disegnini fatti al pc ecc.ecc.!!!
Sarebbe una buona indagine antibufala.
Sia per il Sig Attivissimo che per il sig Mazzucco,tanto per prendere due personaggi molto attivi in queste ricerche.
Non è certo da meno condurre una guerra su prove relativamente false.

Sull'undici Settembre ho poco da dire,sono quasi sulla linea di M.Moore(il suo documentario è stato riproposto ieri).
L'attacco è stato condotto sicuramente da forze "esterne e nemiche",ma anche l'amministrazione Bush ha molto da rimproverarsi,
fra legami economici con i potentati dell'oro nero e la pessima conduzione del dopo attentanto.
E qui si ritorna al discorso di prima:l'undici settembre non è una bufala,ma tante cose che sono venute dopo si.
Anche i parenti delle vittime innocenti delle guerre,avrebbero diritto di sapere se sono morti per delle "bufale"
Christian..
Scusa Andrea ma dire che sono cadute non verticalmente mi sembra un'insulto alla mia intelligenza..ho visto come sono cadute (perfettamente verticali) e quanto ci hanno messo (sui 10 secondi)..se non fossero cadute verticalmente ma inclinate avrebbero fatto ben altri danni in molto più tempo..voi confondete il fatto che la parte superiore si sia leggermente inclinata dal fatto che siano cadute completamente inclinate..è normale che si sia inclinata C'ERA UN BUCO PROVOCATO DA UN AEREO..!!!! e spiegami ancora secondo te l'inclinazione da sola ha sparato pezzi di cemento e acciaio di svariate tonnellate a 200 metri senza che una forza agisse su di esse..?
Ti faccio i miei complimenti Paolo, ho trovato tutte le vostre argomentazioni piu' che ragionevoli e ben documentate... soprattutto son stato felice di vedere come smontassero pezzo per pezzo quelle di Chiesa e Blondet.

Quando qualche giorno fa ho visto la pubblicità della trasmissione Matrix, che annunciava lo speciale, memore di quella del passato anno, ho scommesso con un amico che ci sarebbe sicuramente stato Chiesa.
Ridicola la propaganda che han fatto ai loro libri, film in prossima uscita o di cui han scritto le prefazioni.

L'anno prossimo sarebbe bello vedere in studio qualcuno come te e quelli del blog di 11 settembre...
Lo spero davvero!
Piu' brutta figura fanno... meglio è!

Ciao, e continuate cosi'...
BUON LAVORO!
@ siredward

hai fatto bene a precisare che è una tua esperienza perchè la mia è diversa, anche se sostituirei in entrambi i casi il termine esperienza con 'impressione'.

quando nei blog di politica discuto con persone di destra o sinistra a volte trovo più maleducati gli uni, a volte gli altri: è umano minimizzare i difetti di chi o cosa 'a pelle' ci attrae e aumentare quelli degli avversari: solitamente non si crede ma si desidera credere (lo faccio anch'io, non mi tiro fuori)

Semplicemente non trovo i complottisti così statisticamente peggiori; quando poni una teoria alternativa, anche gli ufficiali ti chiedono di dimostrare una miriade di particolari

certo gli scribacchini per i quali creare confusione vuol dire far più soldi esistono ma proprio perchè 'urlano' le loro teorie, sono più statisticamente 'evidenti' di chi spara cazzate con tono pacato e sorriso sarcastico (ce ne sono molti in televisone).
>>>>Massimo Rabbi ha detto...
Ti faccio i miei complimenti Paolo, ho trovato tutte le vostre argomentazioni piu' che ragionevoli e ben documentate... soprattutto son stato felice di vedere come smontassero pezzo per pezzo quelle di Chiesa e Blondet.

Eh sì le ha smontate proprio bene soprattutto quelle sul wtc-7 che è stata rimandata ai posteri (in matrix)..complimenti per la serietà complimenti anche a Vinci convinto che il palazzo l'avessero tirato con delle funi di acciaio e al pelato che continuava a chiedersi il perchè e non analizzava i fatti..vomitevole..
marco p. : la forza che ha agito su di esse è sempre la gravità. E' un problema di scomposizione delle forze nelle loro componenti verticali e orizzontali. I frammenti cadendo rimbalzano gli uni contro gli altri e contro la struttura sottostante lungo superfici di contatto orientate a caso. Il vettore movimento, che già all'inizio del collasso non era perfettamente verticale (ricorda la rotazione della parte sommitale della torre), viene deviato obliquamente da queste collisioni. Parte dell'accelerazione di gravità è stata deviata in orizzontale: è per questo stesso motivo che le torri sono cadute più lentamente che in caduta libera, la parte sottostante frenava quella che crollava sopra di essa.
Secondariamente, se si attribuisse il crollo allo scoppio di cariche esplosive, queste per proiettare frammenti così grossi avrebbero dovuto dar luogo ad esplosioni evidenti. Purtroppo non sono in grado di dimostrarlo, ma mi sembra ragionevole. Un'altra cosa che ho sempre notato nelle demolizioni controllate è che le esplosioni si concentrano in basso: si minano i "piedi " dell'edificio e si lascia che la gravità faccia il resto.
Un appunto sul film all'interno dello speciale di la7: sorta di miscela tra romanzo e documentario (che è il sistema migliore per propagare balle).

Due che stanno scappando dalla torre, scendendo le scale, si parlano e gli autori si sono inventati dei dialoghi, per forza, ma in alcuni casi sono particolari: il più scioccato dei due, ad un certo punto dice all'altro: "al qaeda... per me è stata al qaeda" e uno dei pompieri, che sono abituati a darti poche spiegazioni, mandarti via dal pericolo e, al limite, a tranquillizzarti, dà una spiegazione gratutita al fuggitivo: hanno colpito anche il pentagono... siamo in guerra!.
I protagonisti non possono confermare perchè non sono sopravvissuti.
La prima reazione normale di fronte a scene così è del tipo: "gliela dobbiamo far pagare ai quei bas...".
ahh... la sottigliezza della propaganda!
una domanda a marco p:

secondo te che tipo di esplosivo (e in che quantità) servirebbe per: "sparare pezzi di cemento e acciaio di svariate tonnellate a 200 metri"?
grazie Andrea finalmente qualcuno prova a fare un ipotesi su come i pezzi di svariate tonnellate siano finiti a 200 metri di distanza..purtroppo non mi hai convinto nel senso che tu dici I frammenti cadendo rimbalzano gli uni contro gli altri ma come possono fare questo..? due oggetti che cadono da una altezza diversa, in questo caso i rottami, non si incontreranno mai perchè la velocità di caduta non dipende dalla massa e quindi è la stessa e le torri non avevano particolari terrazzi tipo l'empire state building su cui potevano "rimbalzare" i pezzi..secondo principio della dinamica..le esplosioni erano nascoste primo da un grattacielo secondo da una bella nuvola di fumo e polveri che abbiamo visto tutti..
a gabriele:sicuramente meno di quanto ne è servito per abbattere un edificio..se una quntità diciamo standard in un piano x è riuscita distruggere il piano stesso allora può benissimo lanciare detriti, molto meno pesanti di un piano, a lunga distanza..se vuoi i chili precisi non saprei risponderti visto che non me ne intendo..
ad andrea:Un'altra cosa che ho sempre notato nelle demolizioni controllate è che le esplosioni si concentrano in basso: si minano i "piedi " dell'edificio e si lascia che la gravità faccia il resto.
beh non è proprio vero, le esplosioni iniziano dall'alto verso il basso quasi contemporaneamente con l'aggiunta di una detonazione alla base, poi la gravità fa il resto..anche qui non sono esperto..secondo me non è stata una demolizione come le altre ma molto più particolare e sofisticata viststa l'altezza del palazzo (più o meno hanno distrutto le fondamenta e poi varie esplosioni hanno distrutto i piani in successione..la gravità ha fatto il resto)..
marco: il grattacielo è crollato dall'alto verso il basso. Le parti sottostanti erano ferme finchè non sono state colpite da quelle che cadevano dall'alto. E ripeto che il crollo sommitale non era perfettamente verticale fin dal principio, e nemmeno le varie porzioni successive si può supporre che abbiano iniziato una caduta perfettamente verticale, in un fenomeno caotico come quello. Vorrei comunque farti notare che la maggior parte della massa delle Torri è caduta in effetti sulla sua base o nelle sue immediate vicinanze e solo relativamente pochi frammenti, equivalenti sempre a molte tonnellate, sono arrivati alle distanze maggiori. Altrimenti oltre al WTC7 ci sarebbe stata piazza pulita su mezza Manhattan.
Le esplosioni: le nuvole di polvere sarebbero SUCCESSIVE alle esplosioni, non ti pare? E c'erano migliaia di persone che guardavano, fotografavano e filmavano le torri da tutte le angolazioni. Vuoi proprio dire che neanche uno è riuscito a vederle? 'mmazza che jella!
@ marco p :

se dici di non essere un esperto come fai a sostenere con tanta sicurezza che i tre grattacieli sono stati abbattuti da una demolizione controllata?

Mi sai spiegare come avviene la preparazione di un edificio per una demolizione di questo tipo?
In che punto (e come) vengono piazzate le cariche?
Che dimensioni avevano le travi portanti delle Twin Towers e, di conseguenza, quanto esplosivo (e quale) e su quanti piani sarebbe servito per abbatterle?
Quanti piani avevano le Twin Towers (e di che dimensioni)?
andrea tu dici: il grattacielo è crollato dall'alto verso il basso. Le parti sottostanti erano ferme finchè non sono state colpite da quelle che cadevano dall'alto.
io dico: il grattacielo è crollato dall'alto verso il basso. Le parti sottostanti erano ferme finchè non sono state detonate da esplosivi, per questo hanno ceduto..altrimenti le torri sarebbero ancora lì.
poi dicile nuvole di polvere sarebbero SUCCESSIVE alle esplosioni, non ti pare?
no,dimentichi che c'era già tanto bel fumo nero provocato dall'impatto e dall'incendio..
marco p.: quindi l'esplosivo sarebbe stato piazzato esattamente in corrispondenza di dove si SAREBBE schiantato l'aereo? e sarebbe sopravvissuto con tanto di detonatori e fili all'impatto e all'incendio? Anche di questo si è già parlato.