skip to main | skip to sidebar
209 commenti (ultimi)

Rapita e fecondata ripetutamente da ET si lamenta: “Devo sbattere sul tavolo l’alieno per farmi credere?”

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2011/08/30.

Un lettore (dal modesto nick dio) segnala questa chicca del TGcom: “Racconta in tv di essere stata rapita dagli alieni e la sua vita diventa un incubo”.

Diventa? Nel senso che prima, quando la rapivano gli extraterrestri, la inseminavano e la trattavano da cavia, tutto sommato non era malaccio?

L'articolo di TGCom si riferisce a Giovanna, quarantenne protagonista di una puntata storica di Mistero nella quale fu presentata la sua storia di pendolare del sequestro spaziale e fu mostrato addirittura un “feto alieno” che risultò essere un leprotto scuoiato e tagliuzzato.

Sempre che tutta la faccenda non sia una finta e che l'articolo del TGCom non sia semplicemente uno spot promozionale, ora Giovanna “ha perso il lavoro e ha dovuto trasferirsi, allontanandosi dalla sua famiglia” perché dopo la sua apparizione a Mistero non ne poteva più di sentirsi “sghignazzare dietro le spalle”. Pensarci prima di andare in televisione no, vero?

Ma non voglio infierire su una persona che sembra avere un forte bisogno di sostegno psicologico: i veri colpevoli, qui, sono quelli di Mistero, che non hanno avuto alcun pudore nell'abusare e mettere alla gogna la povera Giovanna sapendo che sarebbe stata derisa a prescindere dall'autenticità della sua storia.

C'è anche un altro aspetto di questa vicenda che mi sembra molto emblematico: secondo TGCom, la signora si lamenta perché non le credono e sbotta innervosita: "Devo sbattere sul tavolo l'alieno per farmi credere?"

Ebbene sì. Si chiamano prove. Quando qualcuno dice qualcosa di incredibile, non gli si crede sulla parola. Gli si chiedono dimostrazioni. Ne ha? Bene, allora le presenti e le faccia esaminare. Non ne ha? Le raccolga e si ripresenti. Tutto qui. Purtroppo, invece, in gran parte dell'ufologia i credenti accettano senza alcuna critica tutto quello che sembra sostenere la loro visione del mondo.


Aggiornamento 2011/08/30. Un lettore, Domenico, mi segnala che la signora parteciperà a un convegno pubblico di “rapiti” e di “esperti” di questi rapimenti. A questo punto ogni sua pretesa di voler sfuggire alle luci della ribalta va a farsi benedire.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (209)
Diventa? Nel senso che prima, quando la rapivano gli extraterrestri, la inseminavano e la trattavano da cavia, tutto sommato non era malaccio?

Probabilmente le misure contano... Da lì alla Sindrome di Stoccolma è un attimo...
Gli Alieni che la sfruttavano erano la redazione del programma televisivo.

Per quanto riguarda chi deve fornire le prove, io credo che vi siano delle teiere di Russel in orbita.
http://it.wikipedia.org/wiki/Teiera_di_Russell
Aggiungerei:

ha dovuto trasferirsi, allontanandosi dalla sua famiglia

Se ne deduce che le prime sghignazzate che sentiva sono proprio quelle della famiglia.
"Ben svegliata! Com'è andata stanotte? Rapita di nuovo?"

Ma cosa ben più importante, trasferendosi gli alieni non la troveranno più. Problema risolto.

(Vuoi vedere che non trovando più lei torneranno da Zanfretta? Pattera, tienilo d'occhio e facci sapere!)
Oh my god!

Nella biblioteca vicino a casa c'è una tipa che sostiene più o meno le stesse cose; ha scritto un libro pubblicato - ovviamente - per mezzo di una delle tante vanity press, che non riesce a vendere, così ha pensato bene di regalarne le copie alla biblioteca. Sempre OVVIAMENTE, la direzione della biblioteca non ha battuto ciglio, accogliendo con gioia la donazione.

Ma c'è di più, perché questa tipa ha l'hobby di partorie "alieni marroni" nel bagno della biblioteca, completamente ignara di strumenti tecnologici come "lo spazzolone per wc". (giuro ch'è tutto vero) così un giorno un amico che lavorava lì le disse cortesemente: "scusa, potresti riprenderti l'alieno che hai lasciato in bagno?".
Sempre che tutta la faccenda non sia una finta e che l'articolo del TGCom non sia semplicemente uno spot promozionale

Infatti. Se voi non sopportaste l'idea di essere derisi dalla gente perchè [inserire motivazione imbarazzante] andreste a dirlo ai quattro venti, col risultato che a prendervi in giro siano ancora più persone?

Le persone fragili, si chiuderebbero nel silenzio. Quelle più intelligenti, si rivolgerebbero ad un esperto (un avvocato, un medico, uno psicologo) per tentare di risolverlo.
Solo i mitòmani vanno a piagnuccolare in tv o sui siti internet.

Perchè potrà avere perso lavoro e gli effetti, ma, evidentemente, ciò che non sopporta è aver perso il centro dell'attenzione. Ed ora ha cercato di recuperare almeno quella.
Piccola nota: "dio" è effettivamente un nick modestissimo, se sei ateo :D
Ma non voglio infierire su una persona che sembra avere un forte bisogno di sostegno psicologico: i veri colpevoli, qui, sono quelli di Mistero, che non hanno avuto alcun pudore nell'abusare e mettere alla gogna la povera Giovanna sapendo che sarebbe stata derisa a prescindere dall'autenticità della sua storia.

No, aspetta!
Questo sarebbe giusto se quelli di Mistero avessero preso una persona che ha REALMENTE subito un trauma e l'avessero messo in piazza, senza preoccuparsi delle conseguenze.
In tal caso sarebbe stato un comportamento prossimo alla circonvenzione di incapace o comunque alla "fiera del cattivo gusto".

Qui invece si parla di una persona che, secondo il rasoio di Occam, si è INVENTATA una storia ed ha cercato di venderla ai media. E se non se l'è inventata lei, è comunque complice consapevole di chi ha montato tutto il teatrino, con tanto di coniglio scuoiato.
Ho avuto uno scambio di messaggi in Fb con lei, è fortemente disturbata, concordo: la trasmissione Mistero è spazzatura. A breve riprenderà la messa in onda, pare che "can de raz" non ci sia più. Al suo posto la bella Jane Alexander.
questa tipa ha l'hobby di partorie "alieni marroni" nel bagno della biblioteca

Che bella immagine, grazie :-)

Comunque LOL per la battuta dell'amico.
Comunque LOL per la battuta dell'amico.
Uahahahah

Ad essere sinceri la battuta dell'amico me la sono inventata... ma l'episodio del bagno è tragicamente vero! Così per "dovere di cronaca" ho pensato di informarti. Mi fa piacere che hai apprezzato il gesto. :D
si parla di una persona che, secondo il rasoio di Occam, si è INVENTATA una storia

Non ne sarei così sicuro. Ho conosciuto personalmente persone che si sono costruite deliri strutturati come quello di Giovanna e anche più complessi.
Ci sono persone che hanno visioni della madonna e dei santi, altri che hanno visioni di rapimenti alieni e altri che hanno visioni di shiva o vishnu.
Forse questa donna ha fatto un sogno spinto solo che crede che non lo sia.
La mente umana è molto strana.
Una sola cosa rimane certa: Deve andare da uno specialista che possa aiutarla, sperando che sia solo un problema di tipo psicologico e non sia una cosa ben più grave (tumore che comprime qualche area del cervello)
Io non capisco come la famiglia le permetta ancora di coprirsi di ridicolo.
Prima che accademia mi corregga mi correggo da solo:
Lei pensa che il sogno spinto sia una cosa che le è realmente accaduta
Piccola osservazione: molti complottisti usano la derisione come "simbolo del martirio", necessario per l'iniziazione di ogni guru che si rispetti. Io credo che prendere per buone affermazioni straordinarie non supportate da straordinarie spiegazioni, argomentate e dimostrate, (leggasi sciocchezze allucinanti)non sia sinonimo di apertura mentale, bensì di predisposizione all'autorità in modo acritico e sottomesso.

Le dittature che si fondano proprio su questo (cfr. la "teoria delle falene e delle lanterne" di Richard Dawkins)e se ci fate caso, tutti i regimi totalitari della storia sono preceduti da un banco di prova costituito da speculazioni mistiche ed esoteriche, condite coi soliti pregiudizi ancestrali; tutta roba divertente e innocua, finché non la fai leggere a pittori mediocri dotati di pittoreschi baffetti.

Se proprio non si riesce a trattenere la paranoia, la si focalizzi su questo "piccolo" dettaglio storico.
Segnalo l'articolo de "La Nuova" in cui i parla della vicenda ;) http://lanuovasardegna.gelocal.it/sardegna/2011/08/27/news/sarda-40enne-racconta-rapita-dagli-alieni-4854596
Io mi domando come mai la gente quando deve inventare panzane sugli alieni, descrive comportamenti che sono veramente assurdi.

Voglio dire ci sarà anche stato qualche essere umano pervertito che nella storia dell'umanità ha tentato di accoppiarsi con altri animali (senza naturalmente partorire nulla...), ma a sentire le storie sugli alieni, questi non farebbero altro che accoppiarsi con esseri umani, infilare sonde anali dentro delle povere vittime e fare altri esperimenti sessuali al solo scopo di creare degli ibridi e non si sa bene per quale motivo.

Io parto dal principio che ogni civiltà si trova ad affrontare gli stessi problemi sia di fisica, sia di chimica e anche, soprattutto, di economia.

Anche per le civiltà aliene infatti vale il principio economico di scarsità meglio conosciuto con il detto "nessun pasto è gratis".

Pertanto una civiltà aliena che "giungesse" sulla Terra lo farebbe in base al principio costi-benefici che dal principio di scarsità discende e non certo per far partorire "conigli scuoiati" a Giovanna.

Se una civiltà aliena decidesse di arrivare sulla Terra sarebbe perché per la civiltà aliena il beneficio associato è maggiore del costo associato all'impresa.

Faccio fatica a pensare che l'ibridazione possa essere considerato un beneficio maggiore del costo associato.
Quelli di Mistero, più che intervistarla, avrebbero dovuto accompagnarla da uno psichiatra. Così come la redazione del TGcom.
Scusatemi, qual è la differenza tra un alieno e dio? E non parlo dell'utente che ha segnalato la notizia. Ci sconvolgiamo tanto per questa storia che ci sembra assurda, ma non dimentichiamo che ci sono milioni di credenti convinti che ci sia un uomo invisibile che veglia su di loro... Mi chiedo quale sia il limite della pazzia. Forse il consenso della massa? E allora perché lei è pazza e i milioni di credenti in no? Perché sono di più? Quindi se i rapiti dagli alieni fossero milioni, la massa inizierebbe a portare rispetto a questi casi umani e quindi sarebbe più propensa a pensare che agli alieni piace rapire gli umani?
[quote-"Paolo Attivissimo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c78631976653854651"]
Non ne sarei così sicuro. Ho conosciuto personalmente persone che si sono costruite deliri strutturati come quello di Giovanna e anche più complessi.
[/quote]

Chiaramente non escludevo tale ipotesi. Diciamo che quella del "mi invento una storia per farmi vedere" sembra la più probabile, considerando la qualità media delle testimonianze che vengono presentate dai pendolari spaziali nelle varie trasmissioni spazzatura.
La signora in questione è da molti anni che si prodiga in questo mestiere. Infatti mi ricordo che nnon poche persone all'epoca della figuraccia del "coniglio alieno" ricordarono che la donna nel 2003 riuscì a farsi intervistare dal tg2 rai farneticando sempre di rapimenti alieni.
[quote-"Roberto"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c1709284225726224390"]
Io mi domando come mai la gente quando deve inventare panzane sugli alieni, descrive comportamenti che sono veramente assurdi.

Voglio dire ci sarà anche stato qualche essere umano pervertito che nella storia dell'umanità ha tentato di accoppiarsi con altri animali (senza naturalmente partorire nulla...), ma a sentire le storie sugli alieni, questi non farebbero altro che accoppiarsi con esseri umani, infilare sonde anali dentro delle povere vittime e fare altri esperimenti sessuali al solo scopo di creare degli ibridi e non si sa bene per quale motivo.
[/quote]

La fantascienza è un genere letterario che riflette a pieno la cultura del periodo storico in cui una determinata opera viene realizzata.
Per capire le speranze e le paure di una società, basta vedere in che immaginavano il futuro o l'incontro con una civiltà superiore.

L'idea degli alieni perfettamente identici tra di loro, che arrivano sulla Terra ad armi spianate e che fanno esami dolorosi e umilianti agli esseri umani, è un clichè ormai vecchio, ma purtropo terribilmente di moda e -a livello commerciale- ancora tremendamente funzionante.

Oggi, con le nostre conoscenze, sarebbe più coerente immaginare che gli alieni sappiano tutto di noi (sia a livello fisico che comportamentale) senza nemmeno dover entrare nell'orbita terrestre. Altro che sonde anali. Oggi gli alieni, per scoprire come funzioniamo, ci chiederebbero l'amicizia su Facebook.
"Devo sbattere sul tavolo l'alieno per farmi credere?"

Visti gli scopi dei rapimenti, mi verrebbe da chiedere: "sbattere sul tavolo" in che senso?
Ma poi ripensandoci dovrei anche evitare "scopi dei rapimenti"
:-)
Ricordo di aver visto la puntata di Mistero. E' possibile recuperarla da qualche parte? Potrebbe infatti essere interessante realizzare un filmato di una "autopsia" parallela, quanto più simile all'originale, utilizzando una lepre e con l'aiuto di un amico macellaio (dubito che un veterinario sia disposto a colaborare)in modo da evidenziare al massimo la somiglianza tra i due corpi.
Scusatemi, qual è la differenza tra un alieno e dio?

Sicuramente non sarà così, ma a me pare una sciocca provocazione.
E' ovvio che Dio, se esiste, è posto in un piano metafisico, e quindi la sua esistenza (come del resto quella dello stesso piano metafisico) è empiricamente indimostrabile. Quindi credere in Dio come non crederci è un atto di fede.
Gli alieni invece farebbero parte del piano fisico, e quindi la loro esistenza può essere scientificamente indagata.
@brontolo: è esattamente così. la normalità data dai comportamenti della minoranza più numerosa, dalla maggioranza, o dal senso comune.

se miliardi di persone nel mondo cominciassero a dire di essere stati rapiti da alieni, di esserne stati testimoni, e via dicendo, questo diverrebbe normale, e nessuno batterebbe ciglio. così come si crede ai miracoli, alla madonna vergine svolazzata in cielo da viva, agli zombie, agli amici invisibili.
@ Bartolo.

Per quanto riguarda Dio o un qualsiasi essere divino o anche più di uno, la scienza non se ne occupa poiché non è possibile fare alcun esperimento che ne possa falsificare la definizione.

La conclusione più giusta riguardo al problema è che non possiamo sapere se la/le divinità esiste/esistono oppure no.
Non è possibile arrivare a una soluzione né per via induttiva (a causa della fallacia del tacchino induttivista) e né per via deduttiva (a causa dell'impossibilità di falsificarne la definizione).

Quindi anche se ti può sembrare assurdo, la scienza non dà né torto e né ragione a quelli che pregano l'essere invisibile, semplicemente perché la scienza non può dare una risposta.

Per quanto riguarda le civiltà aliene, la loro esistenza è ritenuta altamente probabile data la grande vastità dell'universo. È possibile fare strumenti che scrutano l'universo in cerca di segnali artificiali, con il problema di dover escludere tutti i segnali dei vari strumenti terrestri.
Data la vastità dell'universo noi riceviamo segnali dal passato. Tieni presente che il fatto che non riceviamo segnali non vuol dire che civiltà aliene non esistono. Potrebbero essere meno evolute e non avere ancora strumenti per captare o per trasmettere, oppure potrebbero essere più evolute e trasmettere segnali che noi non siamo in grado di captare con la nostra tecnologia. Può anche darsi che nel momento in cui noi dovessimo captare un segnale di una civiltà aliena, quella civiltà potrebbe essersi anche estinta in seguito a un cataclisma.

Le civiltà aliene quindi possono rientrare nello studio della scienza e possono essere fatti esperimenti per verificarne o meno la presenza.

Al momento non abbiamo evidenza, ma abbiamo appena cominciato a esplorare l'universo intorno a noi, figurati quanti miliardi di anni luce abbiamo da controllare...

Sulla base di queste considerazioni, se i "rapiti dagli alieni" diventassero milioni le cose sono due:
1) O ci sarebbero milioni di persone impazzite.
2) Oppure il campione sarebbe così significativo da indicare che qualcosa succede davvero (che poi potrebbe trattarsi di un virus che fa venire le allucinazioni...)

Non sottovalutare il valore della statistica.
Se lanciando una moneta per venti volte di seguito ottieni 20 teste, puoi pensare che il risultato è del tutto casuale, ma è molto più probabile che la moneta è truccata e ha due teste.

Finché i "rapiti dagli alieni" sono 4 gatti rispetto al resto della popolazione è difficile pensare che sia una cosa seria, dal momento che non abbiamo alcuna evidenza di civiltà aliene.
Ma se fossero milioni, pur in assenza di evidenze dovremmo cercare di capirne il fenomeno con serietà per stabilire se si tratta dell'abuso di qualche farmaco, di qualche nuovo virus oppure di un fenomeno che, nonostante le evidenze suggerirebbero il contrario, è reale.
Replicante: mi viene in mente un certo telefilm.. Tipo il "nuovo" Battlestar Galactica.
@ Replicante Cattivo.

Quindi mi stai dicendo che se non mi faccio il profilo su Facebook rischio la sonda anale?
Anche Zuckerberg è rettiliano?
Altro che pubblicità virale, questa è molestia sessuale... ^___^
Mike,

E' ovvio che Dio, se esiste, è posto in un piano metafisico

A dire il vero non è ovvio. Non tutte le divinità delle varie religioni sono metafisiche. Secondo molte religioni passate e presenti, hanno manifestazioni molto concrete.
Piero,

Potrebbe infatti essere interessante realizzare un filmato di una "autopsia" parallela, quanto più simile all'originale, utilizzando una lepre

Sarebbe uno spreco di un'ottima lepre.
Replicante,

a sentire le storie sugli alieni, questi non farebbero altro che accoppiarsi con esseri umani, infilare sonde anali dentro delle povere vittime e fare altri esperimenti sessuali

Certo. Nell'epoca moderna gli alieni hanno preso il posto degli angeli e dei demoni, ma le fantasie sessuali non sono cambiate. Sono state semplicemente riconfezionate in chiave moderna.
Per quanto riguarda Dio o un qualsiasi essere divino o anche più di uno, la scienza non se ne occupa poiché non è possibile fare alcun esperimento che ne possa falsificare la definizione.

Dipende da cosa intendi per "essere divino" (agente, interagente, indifferente).

Devo sbrigarmi a ultimare il mio trattato di Teologia Statistica for Dummies :-)
Un po' duro, ma quel che è giusto. Questa gente va o ricoverata o presa a pesci in faccia.
"Quindi credere in Dio come non crederci è un atto di fede."

Non credo che non credere ad un teorema di speculazioni che per definizione è indimostrabile sia una fede!
Anche se ho sentito Margherita Hack (un mito vivente!)affermare qualcosa del genere!
Ne parla anche L'Unione Sarda
http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/233429
...
tsk
@ Paolo Attivissimo

Indipendentemente da come io la possa vedere, il concetto di "divinità" viene continuamente aggiornato dalla filosofia e le religioni rapidamente si adeguano al nuovo concetto che è più "logico" e meno "falsificabile".
È una battaglia che non vale la pena di portare avanti.
Non sappiamo e non possiamo sapere. Scelta più saggia.
scrivo come mi viene:
PRIMO: dopo la finta terremotata di L'Aquila a Forum, possibile che si dia ancora un minimo di credito ai programmi Mediaset? (anche la Rai non è messa tanto meglio... ) È chiaro che è FICTION e la signora è un'attrice che percepisce un compenso per la sua prestazione. Il fatto che anche a telecamere spente continui a sostenere quelle cose non è rilevante... la pagnotta prima di tutto: anche la finta terremotata ci ha provato, ma è stata rintracciata nella sua casa intatta nel suo paesello. Purtroppo non esiste un sistema analogo per sbugiardare la Sig.ra Giovanna (lepre a parte, che non è poco).
SECONDO: cosa c'entra con E.T. inseminator l'avere fede o meno in Dio? Cosa toglie, ai fini della Scienza, credere che esista un Creatore? -Grazie a Dio, per chi ci crede- sono sempre meno quelli che contrappongono Scienza e Fede e si stanno rivalutando figure di scienziati credenti (se non addirittura preti e consacrati) come ad es. P. Angelo Secchi, pioniere dell'Astrofisica, senza i quali oggi la Scienza (che per noi cattolici è un dono di Dio), sarebbe molto più povera... altro che inquisizione. E ora, cari atei militanti, as usual, SCATENATE L'INFERNO!!! Ho già pronta una ricca granita al limone da suggere mentre leggo le vostre ripicche.
E non vogliamo parlare dell'ibridazione umano-alieno? Ho l'impressione che chi fa queste affermazioni pensi più o meno "se si può fare con asini e cavalli, perché non si dovrebbe poter fare fra umani e alieni?"
Il problema è che difficilmente un qualsiasi ecosistema extraterrestre avrà sviluppato un sistema di memoria cellulare identico nella chimica e nel funzionamento a quello terrestre, il DNA, così come difficilmente si useranno gli stessi identici amminoacidi per costruire le proteine, eccetera.
Secondo molte religioni passate e presenti, hanno manifestazioni molto concrete.

Sono caduto nel solito vizio di concepire la "entità metafisica" con il Dio della Bibbia. Non è per nulla scontato che la divinità sia una o che sia una entità metafisica.

Almeno per quanto riguarda le religioni abramitiche, l'unico punto di incontro tra religione e scienza riguarda, come dici tu, le manifestazioni "terrene" che possono essere dimostrate o smentite.

Per quanto riguarda il caso in questione, la cosa che mi fa impressione non è tanto che la signora parli di essere stata violentata dagli extraterrestri, quanto il fatto che abbiano trasmesso il caso su Italia 1 senza porsi il dubbio che questa persona non stesse bene.
Anche se quello che ha visto fosse vero, nella nostra società chi dice di avere avuto a che fare con gli alieni viene automaticamente preso per pazzo con tutte le conseguenze sociali del caso, quindi eviterebbe di dire certe cose in televisione poiché equivarrebbe a dire "sono fuori di testa" in diretta nazionale. Se lei invece ha acconsentito, le possibilità sono due: ha ricevuto un lauto compenso per l'auto-diffamazione oppure non è completamente lucida.
Se è la puntata di Mistero di circa un anno fa, è vecchia! Vidi quel filmato: la donna recitava in modo del tutto maldestro, fingeva di piangere, tanto da riuscire poco credibile anche ai più creduli tra gli appassionati di misteri. E appunto, la "creatura" risultò essere un povero animaletto... La tipa sarà scappata per la vergogna di essersi piegata a un falso scoop!
Ha decisamente bisogno di un supporto psicologico
non cè molta differenza tra le sue difficoltà e quelle di crede di avere sotto pelle impianti governativi per essere spiato
Ce l'ha ancora il coniglio scuoiato?
in effetti non ha alcuna prova...anche perchè quale prova potrebbe dare a conforto del suo racconto?
ci sono stati però tanti racconti di abduction...
Prima che accademia mi corregga

Non c'è più pericolo. Potete ricominciare a scrivere in modo da affaticare inutilmente chi legge.
Contenti?
Lazarillo: i programmi RAI invece sono sinonimo di serietà e affidabilità, mentre quelli Mediaset no.
E certo! Sulle reti Mediaset c'è Studio Aperto e Mistero, invece sulla sono SERISSIMI.
Sulla RAI c'è Voyager e abbiamo appena visto lo schifo che ha mandato in onda Minoli spacciandolo per giornalismo. E poi, volendo c'è il clone di Forum, e i Fatti Vostri che ogni tanto invitano quello che vede i santi nelle macchie di muffa o la Madonna nelle luci dei riflettori.

Tutta la TV è uguale, lo scopo e fare ascolto con le cavolate.
@martinobri
Non c'è più pericolo. Potete ricominciare a scrivere in modo da affaticare inutilmente chi legge.
Contenti?


Perchè? Che è successo ad Accademia?
Sono rimasto fuori dal blog per un po quindi forse mi son perso qualcosa.
Siete incontentabili.
Siete davvero incontentabili.
Cosa c'è di male a sfornare un coniglio?
Non avete qualche patata, un forno e un pò di rosmarino?

Dai che se magna!

"Articolo deI TGCom" è voluto?
Prima che accademia mi corregga

Non c'è più pericolo. Potete ricominciare a scrivere in modo da affaticare inutilmente chi legge.
Contenti?


Cosa mi sono perso? L'uomo di Copenaghen è stato allontanato/espulso/ostracizzato (in sua memoria non uso il termine bannato) da Paolo, per eccesso di correzioni?
In tal caso no, non sono contento.
L'ennesimo caso di turismo sessuale alieno
Mia sorella è stata rapita dagli alieni quando eravamo piccoli.
Ora sono nell'FBI con l'unico obiettivo di cercare la verità.

F. Molder
Lazarillo,

scienziati credenti (se non addirittura preti e consacrati) come ad es. P. Angelo Secchi, pioniere dell'Astrofisica, senza i quali oggi la Scienza (che per noi cattolici è un dono di Dio), sarebbe molto più povera..

La tua è una congettura. Non puoi sapere cosa sarebbe successo senza il contributo di Secchi. Magari si sarebbe fatto avanti qualcun altro.

Per contro, si potrebbe dire che senza le ingerenze delle religioni, oggi la medicina delle cellule staminali potrebbe essere molto più avanti. E se non si fosse perso tempo a processare Galileo e far prendere paura a Copernico, forse avremmo guadagnato un secolo.

Purtroppo la scienza non è un dono divino per tutti i cattolici. Potrei citarti alcune simpatiche dichiarazioni creazioniste di cardinali cattolici che sono l'esatta negazione della scienza.
Roberto,

Non sappiamo e non possiamo sapere. Scelta più saggia.

A mio avviso possiamo. Ma molte persone hanno paura di farlo.
Lasker,

ci sono stati però tanti racconti di abduction...

Ci sono stati tanti racconti di gente posseduta carnalmente da Satana. Vuol dire che quindi sono veri?

Un racconto non basta. Servono prove tangibili. Che so, un pezzetto di pelle aliena sotto le unghie, un oggetto proveniente dall'astronave, un'informazione scientifica prima sconosciuta.

Non succede mai. Chiediamoci perché.
com'è che qui si finisce sempre per tirare fuori Dio, anche quando si parla di lepri? :D

@ Martinobri
non c'è più pericolo
Inquietante. Che è successo a Accademia? E' stato rapito anche lui?
Slowly,

Cosa c'è di male a sfornare un coniglio?

Niente. È il vilipendio di cadavere che mi disturba.


"Articolo deI TGCom" è voluto?

No. Adesso correggo, grazie.
Marcov,

L'uomo di Copenaghen è stato allontanato/espulso/ostracizzato (in sua memoria non uso il termine bannato) da Paolo, per eccesso di correzioni?

No. L'ho invitato a prendersi una settimana di pausa. La pausa è finita ieri. Accademia è libero di commentare come chiunque, con le medesime libertà e limitazioni di buon senso.
don Spencer,

com'è che qui si finisce sempre per tirare fuori Dio, anche quando si parla di lepri? :D

Il sapore del buon cibo induce a momenti di contemplazione dei grandi misteri dell'esistenza.

Qualche anno fa ero a Milano con Kate Mulgrew (la capitana di Star Trek Voyager). In un bar c'era dell'ottima mortadella a dadini, e quando l'ha assaggiata, la Mulgrew ha esclamato con aria beata che la mortadella era la prova dell'esistenza di Dio. Adorabile :-)
@ Paolo Attivissimo
Questo mi ricorda l'affermazione di Martinobri sul filetto al pepe verde (che peraltro condivido) :-)
Ma rischiamo di finire nella diatriba tra vegani e carnivori, davanti alla quale qualunque disquisizione religiosa impallidisce :D
Ma poi sti alieni perché per ibridare devono inseminare sempre e solo le nostre donne? Ci portassero le loro, che ci pensiamo noi a ibridare le specie. Sia chiaro! In nome della pace intergalattica.

Fra l'altro io sono già stato contattato da una aliena che dice di chiamarsi Svetlana, che vuole venire a trovarmi per tentare esperimenti di ibridazione. Quello che mi è poco chiaro è il perché mi chieda di mandargli 600 € per il viaggio. Mhà, saranno usanze del loro pianeta d'origine. Andrò a documentarmi su luogo comune.
[quote-"Replicante Cattivo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c8316805576973639418"]
Ma non voglio infierire su una persona che sembra avere un forte bisogno di sostegno psicologico: i veri colpevoli, qui, sono quelli di Mistero, che non hanno avuto alcun pudore nell'abusare e mettere alla gogna la povera Giovanna sapendo che sarebbe stata derisa a prescindere dall'autenticità della sua storia.

No, aspetta!
Questo sarebbe giusto se quelli di Mistero avessero preso una persona che ha REALMENTE subito un trauma e l'avessero messo in piazza, senza preoccuparsi delle conseguenze.
In tal caso sarebbe stato un comportamento prossimo alla circonvenzione di incapace o comunque alla "fiera del cattivo gusto".

Qui invece si parla di una persona che, secondo il rasoio di Occam, si è INVENTATA una storia ed ha cercato di venderla ai media. E se non se l'è inventata lei, è comunque complice consapevole di chi ha montato tutto il teatrino, con tanto di coniglio scuoiato.
[/quote]


Evidentemente non conosci malattie come la schizofrenia (purtroppo mia madre ne soffre) che ti va vedere e sentire cose che non esistono. Puoi anche sbatterle la testa contro il muro, se un malato schizofrenico è convinto di essere stato rapito dagli alieni non c'è modo di convincerlo del contrario - a parte ovviamente - una mirata e lunga cura.
Da pseudo-credente non praticante e fondamentalmente scienziato il mio parere è che casi come questo e "la religione" vadano separati. Con questo non voglio dire che se uno dichiara di esser stato posseduto da Satana, visto che è religione, bisogna crederci, e se è un alieno allora no.
Parlo della distinzione tra "religione" in quanto "argomenti e convenzioni delle più famose confessioni" e "religione" come "spiritualità interiore", le proprie credenze personali.
Un po' come amare qualcuno, o tifare una squadra di calcio, ognuno ha i propri motivi per farlo e andare pro o contro qualcosa è a mio avviso insensato: uno può tirarmi via tutte le argomentazioni del mondo per dimostrarmi che non dovrei amare la mia fidanzata o non dovrei tifare il Cagliari o non dovrei credere in Dio, ma alla fine i sentimenti sono irrazionali e nessuna argomentazione può scalfirli.

Ma d'altro canto io sono il primo a non andare a tentare di "convertire" gli altri, né alla religione né al calcio (né tantomeno alla mia fidanzata!). Quindi, IMHO, le guerre ideologiche non han motivo di esser portate avanti, né da una parte né dall'altra.

Se invece parliamo di rapimenti alieni o possessioni o gente che vede Gesù nelle tortillas, beh, allora è qualcosa di diverso a mio avviso. Vuoi credere che nel 2012 il mondo finirà? Buon per te, se vuoi crederci fallo, basta che non vieni a rompermi le scatole col fatto che a fine Settembre ci sarà un terremoto devastante e la Sardegna verrà sommersa da uno tsunami.
@Paolo

"Devo sbrigarmi a ultimare il mio trattato di Teologia Statistica for Dummies :-) "

Dimmi che e' vero e che lo stai davvero scrivendo! :-)
Roberto.
Potrei citarti alcune simpatiche dichiarazioni creazioniste di cardinali cattolici che sono l'esatta negazione della scienza.

Purtroppo le persone mediocri esistono ovunque, anche ad alti livelli e non solo ecclesistici.
Per quanto riguarda il passato, Galileo&Co venivano fermati più per ragioni politiche che religiose. Non dimenticare che all'epoca il Vaticano era una grande potenza basata sull'influenza sulle masse principalmente (nessun "villano" avrebbe obbedito all'ordine di colpire neppure un fraticello), e sull'intreccio di potere che si generava dal fatto che ogni nobile famiglia aveva un figlio prelato. Il suo grado dipendeva dalla potenza della sua famiglia. Più era potente una famiglia, più alto era il "grado" del figlio e, viceversa, la potenza di una famiglia si misurava dal "grado" dei figli nella Chiesa. In tal modo i nobili esercitavano il loro potere sulle masse e il cerchio si chiudeva.

Per quanto riguarda la "rapita", vi immaginate una civiltà, in grado di compiere viaggi interstellari, che perde tempo (per tanti anni!) dietro a un essere umano e che nessuno si sia mai accorto delle sue "assenze"? Che senso avrebbe? Gli alieni non farebbero prima a rapire alcuni di noi e farli sparire per sempre? Sparisce tanta gente ogni giorno, i rapiti avrebbero fatto parte parte di quel numero.

Lessi in un libro, tanti anni fa (se qualcuno lo ha letto e lo ricorda mi direbbe gentilmente il titolo? lo vorrei recuperare), che noi e gli alieni potremmo essere diversi quanto si vuole, potremmo anche essere talmente differenti da non poter comunicare, ma una cosa in comune la avremmo lo stesso: la logica. Il racconto di quella signora non ha nulla di logico.
Leggermente OT, ma non troppo... L'altra sera ero ad ascoltare Caparezza dal vivo, e mi sono imbattuto in questa canzone. Il testo merita di essere letto, in riferimento a questo post (e molti altri blog)

http://www.angolotesti.it/C/testi_canzoni_caparezza_1135/testo_canzone_la_fine_di_gaia_1159236.html
[quote-"Mike J. Lardelly"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c660752865416668057"]E' ovvio che Dio, se esiste, è posto in un piano metafisico,
[/quote]

Mi spiace, non è ovvio, dipende dal dio.

[quote-"Mike J. Lardelly"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c660752865416668057"]la sua esistenza (come del resto quella dello stesso piano metafisico) è empiricamente indimostrabile.
[/quote]

Vero, come non lo è :
http://it.wikipedia.org/wiki/Invisibile_Unicorno_Rosa
Oppure
http://it.wikipedia.org/wiki/Pastafarianesimo
(di cui io mi onoro di essere un discepolo)

[quote-"Mike J. Lardelly"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c660752865416668057"]
Quindi credere in Dio come non crederci è un atto di fede.[/quote]

Sei in torto, a mio avviso, l'atto di fede è nel credere non nel NON credere.
@ Paolo Attivissimo

Io non penso che il coraggio sia in grado di scardinare delle costruzioni logiche infalsificabili, quindi non penso che la gente abbia paura di "sapere".

Immaginiamo che al mondo esista la dea Fortuna, che si tratti di un entità metafisica e che però intervenga ogni tanto nel mondo decidendo chi deve vincere il superenalotto, il bingo, la lotteria, eccetera.
Probabilmente tu mi dirai che non c'è bisogno di ricorrere alla dea Fortuna, quando possiamo attraverso il rasoio di occam spiegare il tutto come una casualità.
E io ti rispondo anche che è vero.

Il problema è che il rasoio di occam è un sistema metodologico, non è un processo dimostrativo (deduttivo o induttivo).

Con il rasoio di occam, puoi scegliere di preferire l'ipotesi che ha meno elementi, quindi quella del caso, ma questo non dimostra la non esistenza della dea Fortuna.

Tante persone danno al rasoio di occam un valore dimostrativo che non ha.

Se ci rifletti bene, ti accorgerai che ci sono tante cose che si pensano "dimostrate" ricorrendo al rasoio di occam, quando questo, non dimostra nulla essendo semplicemente un metodo di scelta tra ipotesi.
[quote-"il Lupo della Luna"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c1423731610273265388"]
Replicante: mi viene in mente un certo telefilm.. Tipo il "nuovo" Battlestar Galactica.
[/quote]

Ma basta anche solo pensare ai Visitors (sia la serie originale che il -terribile- remake). Loro, anzichè ficcarci le antenne nel sedere, studiavano e controllavano gli esseri umani attraverso il controllo dei mass-media e infiltrandosi nei vari livelli della società: avevano, infatti, inviato i loro esploratori tra le forze dell'ordine, tra i politici e addirittura (questo solo nel remake) al Vaticano.
[quote-"Giuseppe"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c5846667397152437648"]Per quanto riguarda il passato, Galileo&Co venivano fermati più per ragioni politiche che religiose.[/quote]

No, venivano fermati per questioni religiose... almeno nel caso di Galileo questo è lampante (su altri, come Giordano Bruno, sono meno informato e non discuto). Poi è chiaro che se il potere temporale è fondato sulla religione, allora una sconfitta della religione implica anche un danno politico. Ma il problema è appunto la presenza della religione: se chi deteneva il potere allora non avesse fondato tale potere su di essa (che, come riconosci, è molto comoda per controllare le masse), non ci sarebbe stato nessuna autorità interessata a condannare Galileo, mentre invece i religiosi (privi di potere in questo esempio ipotetico) avrebbero ostracizzato comunque Galileo; insomma Galileo non sarebbe condannato non per mancanza di motivazioni, ma per mancanza di autorità da parte di chi vorrebbe condannarlo.
@Riccardo Deserti

Il testo di Caparezza e' bellissimo!! Non lo conoscevo, ora mi tocchera' cercare la canzone :)

Tra l'altro, con cosi' tanti riferimenti precisi, non e' che Caparezza e' un lurker di questo blog? :-)

"con alieni adepti che scuoiano coniglietti
e li mostrano alle TV spacciandoli per feti extraterrestri. "

LOL e OT di brutto :-)
Roberto.
[quote-"Pietr82"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c7948528019578291290"]
Evidentemente non conosci malattie come la schizofrenia (purtroppo mia madre ne soffre) che ti va vedere e sentire cose che non esistono. Puoi anche sbatterle la testa contro il muro, se un malato schizofrenico è convinto di essere stato rapito dagli alieni non c'è modo di convincerlo del contrario - a parte ovviamente - una mirata e lunga cura.
[/quote]

Come avevo già detto, non escludevo in partenza la malattia mentale: la davo meno probabile rispetto al caso della mitomane che, in cerca di celebrità e ospitate pagate, è disposta a buttare nel cesso la propria dignità raccontando storie "imbarazzanti" davanti a milioni di persone.
Anche perchè, se è vero che hai una famiglia, non credo che questa le lo lascerebbe fare per poi abbandonarti al tuo destino.
[quote-"Mike J. Lardelly"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c7936736313410533816"]
Per quanto riguarda il caso in questione, la cosa che mi fa impressione non è tanto che la signora parli di essere stata violentata dagli extraterrestri, quanto il fatto che abbiano trasmesso il caso su Italia 1 senza porsi il dubbio che questa persona non stesse bene.[/quote]

Magari se lo sono posti, ma poi hanno scoperto che la signora sta benissimo e soffre solo di manie di protagonismo :)
Oppure hanno intuito che qualcosa non andava in lei, ma hanno pensato che non era compito loro farla esaminare da un dottore (e di fatti non lo è).
Probabilmente non hanno nemmeno creduto ad una sua parola, ma (come nel caso di Voyager) non importa che il conduttore ci creda o meno: basta che piaccia alla gente.

Oppure avranno ragionato secondo la filosofia del "non so se è vero, ma nel dubbio condivido". E qui mi piacerebbe sapere quanti degli indignati sono i primi a seguire questa filosofia ogni volta che leggono una cretinata su internet.
[quote-"martinobri"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c6091189031798095129"]Potete ricominciare a scrivere in modo da affaticare inutilmente chi legge.
Contenti?
[/quote]

Sarà, ma a me sembra che i commenti siano molto meno faticosi da leggere, da una settimana a questa parte. Finora la temuta invasione dei bimbiminkia o di gente che si esprime in dialetto stretto non si è ancora verificata :)
[quote-"Roberto"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c6866589842463471522"]
Con il rasoio di occam, puoi scegliere di preferire l'ipotesi che ha meno elementi, quindi quella del caso, ma questo non dimostra la non esistenza della dea Fortuna.
[/quote]

Non ho tempo per fare un dibattito religioso in piena regola (anche se una volta o l'altra bisognerà organizzare un simposio religioso del blog, ho ancora tanti punti in sospeso con Martino ed altri :-) ). Comunque, provo sinteticamente a fare un'osservazione. Quello che dici è giusto, ma in genere quanto si parla di esistenza o non esistenza di qualcosa non ci si basa su una dimostrazione rigorosa, o perlomeno non sempre. Credo infatti che siamo tutti d'accordo che non si può dimostrare l'assenza di qualcosa (l'assenza della prova non è prova dell'assenza, si dice, oppure per gli inglesi you can't prove a negative). Ciò nonostante ci sono diversi enti per cui non ci facciamo problemi a dire che non esistono: babbo natale, unicorni*, spettri, fatine dei denti, gnomi, elfi... eppure a rigore dovremmo essere agnostici su ciascuno di questi enti. Ma nessuno in realtà è così cauto: tutti riteniamo del tutto lecita la proposizione "la fatina dei denti non esiste". Ed è giusto così! Dopotutto la certezza assoluta non è di questo mondo, tutte le nostre certezze in realtà sono relative.

Casomai si dovrebbe discutere del fatto che dio rappresenta un'eccezione a questa regola. Ma qui le cose diventano complicate e lunghe da discutere, per cui mi fermo prima.

*la variante petomane è un caso a parte :-)
Come altro commentatore ha accennato qualche commento fa la signora esita a sbattere l'alieno sul tavolo.
Ma l'alieno non ha esitato a sbattersi lei. Sul tavolo.
Creazionismo esclude evoluzionismo?
Essere credente in Dio esclude essere uomo di scienza?
Personalmente non lo credo.
Ma penso che l'errore più grande sia quello di generalizzare discorsi di singoli esponenti adattandoli a tutta la categoria: "siccome Zichichi ha detto così, tutti gli scienziati cattolici devono essere così" "Visto che quel cardinale ha detto colà, tutti i cattolici sono crezionisti".
Ci sono stati Papi che scomunicavano chi utilizzava i numeri arabi e ci sono stati Papi che furono gli unici a riconoscere a Ruffini il merito delle sue scoperte quando anche il mondo accademico voltava le spalle (due esempi da poco, ma sono i primi a essermi venuti in mente sui Papi)
Salutoni a tutti.
[quote-"Paolo Attivissimo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c78631976653854651"]
si parla di una persona che, secondo il rasoio di Occam, si è INVENTATA una storia

Non ne sarei così sicuro. Ho conosciuto personalmente persone che si sono costruite deliri strutturati come quello di Giovanna e anche più complessi.
[/quote]

Vero, un po' come quell'altra ragazza -sempre a Mistero- che sosteneva di essere stata rapita e portata su Sirio, e che al comprensibilmente scettico Cecchi Paone non era in grado di rispondere niente di meglio che "Ma lei come fa a dirlo, c'è stato?".
@ Gwilbor

Naturalmente per quanto riguarda la "fatina dei denti" e "Babbo Natale", sappiamo che non esistono per il semplice motivo che sono personaggi inventati per "tenere buoni i bambini" e che quindi vengono usati a scopo educativo. Sono talmente comodi che il loro uso continua a essere tramandato.

Per tutti gli altri esseri "infalsificabili" l'unica risposa valida rimane quella agnostica.

Poi non è che tutti questi esseri siano "infalsificabili". L'unicorno, gli elfi e altri esseri di questo tipo sono falsificabili perché a loro non vengono attribuite proprietà metafisiche o definizioni che ne impediscano appunto di fare esperimenti o ricerche di tracce o di altre evidenze.
@ Roberto

Con il rasoio di occam, puoi scegliere di preferire l'ipotesi che ha meno elementi, quindi quella del caso, ma questo non dimostra la non esistenza della dea Fortuna.

Per la verità il rasoio di Occam dice diversamente, cioè che -a parità di fattori-, la soluzione più semplice è da preferire.

Se i dati sono quantitativamente e qualitativamente superiori per una delle due teorie, il problema nemmeno si pone.

Questa "distorsione" del pensiero critico in cui sei caduto, tra l'altro, è la stessa con cui Urbano VIII si era opposto inizialmente a Galileo; non perché la teoria eliocentrica fosse eretica, ma perché era "temerearia". Urbano VIII riteneva infatti che, anche se la teoria copernicana spiegava i dati di fatto in maniera più semplice, Dio, essendo onnipotente, avrebbe potuto creare il mondo come gli pareva, ed era un atto d'orgoglio contro Dio presumere di potere conoscere quali vie Egli evesse effettivamente usato.

Questo disattende il rasoio di Occam travisandolo nella maniera erronea che hai proposto tu; non come se "a parità di fattori (cioè, "se proprio non hai altro modo pratico per decidere"), ma come se "ogni teoria vale quanto ogni altra", che è, tra l'altro, uno dei leit-motiv dei fuffari e dei complottisti, che cercano in tutti i modi di dare un qualche valore alle proprie assurde teorie.

Nel seicentesco caso in questione, sappiamo tutti benissimo che Urbano VIII si sbagliava, che Occam e il suo rasoio, ancora una volta, sarebbero stati i migliori alleati della conoscenza umana se fossero stati ussati, che l'orgoglio in quei giorni non albergava certo in Galileo e che per causa di quell'orgoglio una quantità incredibile di tempo è stata perduta e una serie di ingiustizie si sono verificate; e a tutt'oggi c'è chi non si rassegna al fatto che Galileo fu condannato ingiustamente. E' un caso particolare, ma mostra chiaramente i danni provocati a tutti dall'orgoglio e dalla negazione del pensiero critico, anche in ambito religioso.
Io non penso che il coraggio sia in grado di scardinare delle costruzioni logiche infalsificabili

In realtà molte sono falsificabili eccome. Prendi per esempio il creazionismo. Ci sono persone che credono che il mondo sia stato creato nel 4004 AC.

Falsificazione: fossili e rocce databili scientificamente a milioni di anni fa.

Se il creazionista si difende dicendo che il suo Dio ha truccato le rocce e i fossili per ingannarci, allora il suo Dio è un folletto infantile indegno di essere venerato.

L'opposizione a Darwin o al Big Bang o alle scoperte della neuroscienza deriva dalla paura di scoprire che l'universo non ha un senso o uno scopo e che il nostro ruolo in esso non ha nulla di speciale.
Replicante,

Ma basta anche solo pensare ai Visitors (sia la serie originale che il -terribile- remake)

Invoco la Regola di Firefly: nulla con Morena Baccarin è veramente terribile.

Però il finale di V era veramente orrendo.
Replicante,

se è vero che hai una famiglia, non credo che questa le lo lascerebbe fare per poi abbandonarti al tuo destino

E' maggiorenne e quindi libera di fare quello che crede, a meno che venga dichiarata incapace d'intendere e volere. I familiari non la possono fermare.
Gian Piero,

Creazionismo esclude evoluzionismo?

Sì.

Essere credente in Dio esclude essere uomo di scienza?

Dipende dal dio. Zeus? Thor? Manitù? Il Dio dell'Antico Testamento? Di quello Nuovo? Del Corano?

Mi sembra che ci sia un diffuso default nel pensare "Dio = quello cristiano cattolico". Mi permetto di ricordare che una buona fetta del pianeta dissente rumorosamente mentre una piccola fetta assiste sgranocchiando popcorn.
[quote-"gwilbor"]... Ma nessuno in realtà è così cauto: tutti riteniamo del tutto lecita la proposizione "la fatina dei denti non esiste". ...[/quote]
:D Mica vero: esiste, e come che esiste! :D
@ Gian Piero Biancoli

Creazionismo esclude evoluzionismo?

Beh, la domanda è inutile, perché evoluzionismo non esclude la presenza di un dio. Ma bisognerà cercare di capire che dio possa essere a partire dai dati di fatto, non cercare di adattare i dati di fatto alla propria teoria di cosa è dio (che tra l'altro è una condizione un pelo superba).

Se si è convinti che tra la nostra idea di dio e il mondo attorno a noi prevalga la nostra idea, si diventa creazionisti.
@ Paolo Attivissimo.

Ma il "creazionismo" non è una definizione della divinità (di cui stavamo discutendo), ma una teoria che pretende di essere l'unica verità del mondo, non solo ponendosi contro la scienza ma anche contro il buon senso (non si capisce perché Dio dovrebbe voler ingannare l'intelligenza degli uomini "truccando" le roccie).

Ma non è dimostrando che il creazionismo è una falsa credenza, che rendi falsa l'esistenza di una qualsiasi divinità.
SirEdward,

evoluzionismo non esclude la presenza di un dio

Giusto; dipende dal dio. Però la domanda di GPB era inversa. A mio parere, chi sostiene il creazionismo (nell'accezione di "Terra creata nel 4004 AC, animali creati come sono adesso, fossili collocati sottoterra dal Diluvio universale o da un dio dispettoso per prendere per i fondelli gli scienziati miscredenti") non può conciliarsi con l'evoluzionismo.
Roberto,

non è dimostrando che il creazionismo è una falsa credenza, che rendi falsa l'esistenza di una qualsiasi divinità

Sono assolutamente d'accordo. Infatti non è quello lo scopo della dimostrazione.
@ Paolo Attivissimo
Intendo Dio come creatore e, di conseguenza, la vita non come frutto del caso (il rasoio di Occam escluderebbe questa improbabilissima ipotesi) ma con uno scopo e un fine. Le mie convinzioni personali non importano, il discorso è molto più a monte.

Ammetterne l'esistenza ne giustifica la ricerca e a quel punto, come hai fatto notare, le strade si diramano e non è detto che la verità sia esclusivo appannaggio di una sola dottrina o che una singola dottrina sia l'infallibile depositaria della verità.

Creazionismo e evoluzionismo esclusivi l'un l'altro?
Mi chiedo allora come spiega l'evoluzionismo la scintilla che ha dato origine a quella che chiamiamo "vita"? Vado a informarmi, ma qualche link sarebbe gradito.
"Terra creata nel 4004 AC, animali creati come sono adesso, fossili collocati sottoterra dal Diluvio universale o da un dio dispettoso per prendere per i fondelli gli scienziati miscredenti"

Oh cos'è 'sta robba.
No no, io intendevo creazionismo come vita che è stata creata.
Anche solo l'infondere nell'uomo (probabilmente ancora più scimmia che uomo) la scintilla dell'amore, della compassione, del provare sentimenti, della consapevolezza, ecc... può essere considerato come evento non spiegabile e non dimostrabile ma comunque innegabile.
@ SirEdward

Perché mi attribuisci cose che non ho detto? Io non ho dato alcuna definizione del rasoio di occam.

Ho detto che il rasoio di occam non è una regola che serve a dimostrare qualcosa, ma è una regola metodologica che serve a "scegliere" quale teoria è da considerarsi migliore nello spiegare un dato fenomeno.

Nel fare un esempio, quello della vincita al superenalotto, bingo, etc... ho messo sul piatto due ipotesi. Quella del caso e quella della dea Fortuna.
È ovvio che la prima tesi spiega il fenomeno senza dover ricorrere a elementi aggiuntivi quale l'esistenza di un piano metafisico, l'esistenza di una dea Fortuna e la sua volontà.
Tuttavia il rasoio di occam non dimostra che la dea Fortuna non esiste, ma che è inutile usare la dea Fortuna per descrivere un fenomeno che può essere spiegato con il caso.
[quote-"Paolo Attivissimo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c7266097466467204292"]
Invoco la Regola di Firefly: nulla con Morena Baccarin è veramente terribile.

Però il finale di V era veramente orrendo.
[/quote]

Invocazione accettata :)
Per la cronaca: la Baccarin e la Mitchell erano assolucamente strepitose, non solo per la bellezza, ma anche per la bravura.
E aggiungerei anche la rediviva Jane Badler (la Diana della serie originale), che sarebbe stata una molto-piacente-signora se il suo volto non fosse stato stravolto dal botox.

Il problema di quella serie erano i terribili effetti speciali (ti ricordi la puntata in cui arrivano al Vaticano, con Piazza San Pietro che sembrava ripresa da Googgle Earth), la recitazione scadente di alcuni attori e alcune cadute nel cattivo gusto, come quella della "ricerca dell'anima" attraverso la tortura fisica (ma almeno non infilavano i tubi nel sedere).

LOL mi ricordo anche il fatto che alla bambina-rettile veniva "spruzzata" la pelle umana...che però aveva già il pannolino annesso!

La serie originale, invece, è ancora terribilmente attuale e valida, nonostante gli effetti speciali e la recitazione non fossero tanto meglio (anche per l'epoca).
[quote-"Paolo Attivissimo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c2111103719250269404"]
Replicante,

se è vero che hai una famiglia, non credo che questa le lo lascerebbe fare per poi abbandonarti al tuo destino

E' maggiorenne e quindi libera di fare quello che crede, a meno che venga dichiarata incapace d'intendere e volere. I familiari non la possono fermare.
[/quote]

Appunto. In più commenti è stata invocata l'ipotesi del disturbo mentale o della schizofrenia. Ma in quel caso, la persona non viene dicharata incapace di intendere e di volere (o qualcosa di simle)?
Possibile che una persona in preda alle visioni o convinta di false memorie, sia in grado di andare in giro a raccontare le sue storie senza che ci sia qualcuno che abbia l'obbligo di controllarla?
@ replicante cattivo

Il problema è che ci vuole la decisione di un giudice per definire una persona incapace di intendere e volere, dietro il parere di uno specialista.
Quindi la domanda è: Perché i suoi parenti più prossimi non hanno avanzato questa domanda? Se sì perchè non è ancora scattata l'interdizione?
Ancora, perché non l'hanno ancora fatto? Ci guadagnano qualcosa dalle sue "esternazioni"?
@ Biancoli:
Creazionismo E' quella roba lì. L'origine della vita è tutt'altro.

prima che qualcuno me lo chieda: è più geniale un Dio che fa organizzare la prima cellula con un gesto della mano o un Dio che pone tutte le condizioni chimico-fisico-astronopmico-temporali perchè la materia si organizzi da sola, seguendo le sue stesse leggi?
Mi sembra che ci sia un diffuso default nel pensare "Dio = quello cristiano cattolico".

Ma certo, dipende dal fatto che in Italia c'è una religione e una chiesa maggioritaria, per cui si pensa automaticamente a quella.
Lo stesso errore che ho visto molte molte volte sui giornali (su cui poi la gente si fa un'opinione), in cui si intervistano allegramente prelati senza specificare di che confessione siano; così poi affermazioni fatte da un arcivescovo protestantevengono riportate come se fossero dette da uno cattolico.
Per contro, si potrebbe dire che senza le ingerenze delle religioni, oggi la medicina delle cellule staminali potrebbe essere molto più avanti.

Giusto per evitare equivoci (del resto, sempre grazie ai giornali, diffusissimi), ricordo che la Chiesa Cattolica è contraria solo all'uso delle staminali embrionali. Di quelle adulte no, anzi.

Su Galileo metteremo i puntini sulle i quando terminerò di mettere ordine nei miei appunti (2012 permettendo).

anche se una volta o l'altra bisognerà organizzare un simposio religioso del blog, ho ancora tanti punti in sospeso con Martino ed altri


Mmm...Chi paga la birra?
Cosa mi sono perso? L'uomo di Copenaghen è stato allontanato/espulso/ostracizzato (in sua memoria non uso il termine bannato) da Paolo, per eccesso di correzioni?
In tal caso no, non sono contento.


Non vuole più intervenire.
Il motivo, da quello che ho capito, non è la sospensione in sè.
Io ho provato a citargli Genesi 18, 23-32, ma sembra che non funzioni.
@tutti e @Attivissimo
Ritorniamo un attimo alla donna rapita dagli alieni che si lamenta, perché la vicenda trasuda ipocrisia da tutti i pori!
La donna per ben 2 giornate parteciperà ad "convegno mondiale" sugli alieni!
http://tinyurl.com/4y5xttv
All'anima della mitomania!
@ Domenico

30€ per 2 giorni... ecco perché la famiglia non chiede l'infermità mentale... ^___^
[quote-"Gian Piero Biancoli"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c5920829989414066344"]
"Terra creata nel 4004 AC, animali creati come sono adesso, fossili collocati sottoterra dal Diluvio universale o da un dio dispettoso per prendere per i fondelli gli scienziati miscredenti"

Oh cos'è 'sta robba.
No no, io intendevo creazionismo come vita che è stata creata.
[/quote]

Il "Creazionismo" di cui si parla è quello che cita Paolo, anche detto Creazionismo della terra giovane.

[quote-"Gian Piero Biancoli"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c5920829989414066344"]

Anche solo l'infondere nell'uomo (probabilmente ancora più scimmia che uomo) la scintilla dell'amore, della compassione, del provare sentimenti, della consapevolezza, ecc... può essere considerato come evento non spiegabile e non dimostrabile ma comunque innegabile.
[/quote]

E perché ritieni che l'amore, la compassione ed il provare sentimenti sia ad esclusivo appannaggio dell'uomo?
Cosa non sarebbe spiegabile?
Stiamo parlando di "emozioni" che si sviluppano in un bio-computer (il nostro cervello, quello animale) che lavora (probabilmente) con eventi continui e non discreti, il continuo di suo porta errori nelle percezioni e nell'elaborazione dei dati che a loro volta portano a rappresentazioni risultati che noi umani identifichiamo come "amore", "compassione", "egoismo".
Ci sono tanti esempi di animali che (evitando di antropomorfizzare) dimostrano sentimenti compatibili con la definizione che noi diamo di essi.

Come si porrà la religione Cattolica Romana e Apostolica (giusto per non tirar dentro le altre decine di simili confessioni tutte detentrici della Verità) se mai un computer supererà il test di Turing o il più moderno test di consapevolezza?
E se questo computer dimostrasse sentimenti umani?
Vuol dire che dio ha dato l'anima anche a lui?

A mio avviso, credere che l'uomo sia diverso da ogni altro essere vivente (o in qualche modo superiore o detentore di un di più, vedi anima) è un esempio classico di chi non vuole rassegnarsi ad essere solo un uomo, cioè una fragile creatura immersa in un insieme incontrollabile di variabili, che fatica a sopravvivere dignitosamente e che non ha ancora capito come cercare e dove trovare la "happyness".

Come la povera donna rapita, forse non si è mai rassegnata di essere solo una "donna" ma voleva essere la Donna e ci ha costruito sopra una storia che un gruppo di simpatici squali ( e qui antropomorfizzo, mi scuseranno gli squali per il paragone indegno!) sfrutta per i propri portafogli.
Secondo me il contatto con gli alieni non va a finire smepre male ...
Questo film verità ne è un esempio

http://filmup.leonardo.it/sc_hosposatounaliena.htm
[quote-"martinobri"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c7588740676887643464"]
@ Biancoli:
Creazionismo E' quella roba lì. L'origine della vita è tutt'altro.

prima che qualcuno me lo chieda: è più geniale un Dio che fa organizzare la prima cellula con un gesto della mano o un Dio che pone tutte le condizioni chimico-fisico-astronopmico-temporali perchè la materia si organizzi da sola, seguendo le sue stesse leggi?
[/quote]

Quiz: quale famoso non credente italoangloelvetico ha detto:
"l'evoluzione non è incompatibile con un disegno divino. Anzi, personalmente trovo molto più affascinante e grandiosa l'idea di un Creatore talmente bravo da creare un universo primigenio che già contiene tutto il necessario (leggi fisiche, energia, materia) dal quale scaturirà la vita in infinite varietà, piuttosto che un Dio che crea il mondo e gli animali direttamente (e mette i fossili nelle rocce per farci un dispetto?). Immaginate un giocatore di biliardo che con una sola, magistrale stoccata iniziale manda tutte le palle in buca, e uno che invece le prende una per una e le infila a mano nelle buche. Qual è più grandioso e ammirevole?"
[quote-"martinobri"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c1221884962149469692"]
Per contro, si potrebbe dire che senza le ingerenze delle religioni, oggi la medicina delle cellule staminali potrebbe essere molto più avanti.

Giusto per evitare equivoci (del resto, sempre grazie ai giornali, diffusissimi), ricordo che la Chiesa Cattolica è contraria solo all'uso delle staminali embrionali. Di quelle adulte no, anzi.
[/quote]

Chissà perché anche qui mi viene da citare quel famoso non credente italoangloelvetico di cui sopra, che ha anche detto:

"Attenzione, siamo drasticamente off topic. Intervengo giusto per dire che la discussione sarebbe interessante, che anch'io (pur non teista) ritengo che l'aborto debba essere considerato una forma di infanticidio per mancanza di una linea di demarcazione tangibile fra embrione, feto e neonato, ma che appunto siamo off topic e quindi l'argomento deve essere qui. Attenzione, comunque, a non usare le parole per disumanizzare: anch'io sono un mero ammasso di cellule, e neanche totipotenti. Ma che c'entra Totti, poi? :-) "
Su Galileo metteremo i puntini sulle i quando terminerò di mettere ordine nei miei appunti (2012 permettendo).

Attendo con ansia!

Mmm...Chi paga la birra?

io qualche giro lo offro volentieri ;-)
@ Van Fanel:

ha copiato
[quote-"dani1967"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c4661683730427150339"]
Secondo me il contatto con gli alieni non va a finire smepre male ...
Questo film verità ne è un esempio

http://filmup.leonardo.it/sc_hosposatounaliena.htm
[/quote]

Certo, solo se le aliene... "Sono tutte il ritratto della Principessa Stefania!!!!"

Do, re, mi, fa, so, la, si, do. I'll go. I'll staaaayyyyy!!!
Ma perché ultimamente qualsiasi argomento si tratti si finisce a parlare di creazionismo?

Per la domanda, comunque, "Devo sbattere sul tavolo l'alieno per farmi credere?", la risposta più ovvia è "se come prova ti metti a scuoiare un coniglio e dici che è un alieno che hai partorito, di sicuro troverai poca gente sana di mente disposta a crederti"
[quote-"martinobri"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c456363496709271163"]
@ Van Fanel:

ha copiato
[/quote]

Ah! Allora fuori la fonte originale! Se Accademia non vuol più partecipare, qualcuno le dovrà pur chiedere, 'ste belin di fonti!
[quote-"Grezzo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c2397101361030977259"]
Ma perché ultimamente qualsiasi argomento si tratti si finisce a parlare di creazionismo?[/quote]

Io ho fatto la mia ipotesi...
Paolo Attivissimo ha commentato:
"

Non ne sarei così sicuro. Ho conosciuto personalmente persone che si sono costruite deliri strutturati come quello di Giovanna e anche più complessi.
"

Anch'io.
Sfortunatamente, oggi ho dovuto portarne uno in produzione.
[quote-"Paolo Attivissimo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c2092003994585106134"]
La tua è una congettura. Non puoi sapere cosa sarebbe successo senza il contributo di Secchi. Magari si sarebbe fatto avanti qualcun altro.(...) E se non si fosse perso tempo a processare Galileo e far prendere paura a Copernico, forse avremmo guadagnato un secolo. [/quote]

A proposito di congetture, contro-congetture e "guadagnare secoli", mi dispiace, ma nessuno di voi batte il libro che mi pose sul cammino per diventare il geek che sono: Con un computer, Napoleone avrebbe vinto a Waterloo. Con un un computer, Leonardo sarebbe andato sulla Luna. Ed Einstein, forse, avrebbe costruito la macchina del tempo" (Luca Novelli, "Il mio primo libro sui computer")

Alla faccia della congettura! :D
Ahahahahahahahahah!!! Come al solito la TV italiana racconta cavolate immani. E' vero che la tizia è stata sfruttata, ma forse un po' se lo merita... :-))
[quote-"Luca Favro"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c2688232390658771838"]
@ replicante cattivo

Il problema è che ci vuole la decisione di un giudice per definire una persona incapace di intendere e volere, dietro il parere di uno specialista.
Quindi la domanda è: Perché i suoi parenti più prossimi non hanno avanzato questa domanda? Se sì perchè non è ancora scattata l'interdizione?
Ancora, perché non l'hanno ancora fatto? Ci guadagnano qualcosa dalle sue "esternazioni"?
[/quote]

Domanda: una persona non può essere definita incapace di intendere e di volere anche se la famiglia che dovrebbe farsene carico non è d'accordo o non avanza domanda?
Purtroppo, persone del genere, possono diventare pericolose per se stesse e per gli altri (non a caso, tale incapacità è la prima forma di difesa giuridica invocata in caso di reati violenti) e sinceramente non piacerebbe dover dipendere dalla famiglia affinchè la persona venga riconosciuta in quel modo.

Anche perchè, magari, la famiglia non ha alcuna voglia di dover essere dichiarata responsabile delle azioni di tale persona. Oppure pensa che sia un'offesa fare una domanda che ufficializzi la "pazzia" del loro famigliare, e non vogliono affrontare questa procedura.
La legge non può scavalcare la famiglia, ad esempio in seguito ad un trattamento sanitario obbligatorio?
Altra cosa: la schizofrenia rientra nella casistica dell'incapacità di intendere e di volere?

Voglio precisare che le mie sono domande da perfetto ignorante in materia! Non sto cercando di avere ragione o di imporre il mio punto di vista :) E' proprio qualcosa che mi interessa capire.

Comunque, il commento 100 fa intuire che l'ipotesi della ricerca di pubblicità resta quella più probabile :D
[quote-"Van Fanel"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c1225125609630722254"]
[quote-"Grezzo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c2397101361030977259"]Io ho fatto la mia ipotesi...
[/quote]

Mi stai mettendo il dito nella piaga, quest'anno nulla ferie :-(
è un piacere ritrovarvi tutti a dibattere :-)
(quasi tutti. Mi spiace se Accademia non interviene più. Spero cambi idea)
Riguardo al simposio religioso, sarebbe interessantissimissimo. Ma dovremo prenderci almeno un mese di tempo full immersion per sviscerare tutte le questioni, sperando di non fare la fine di Gabundus e Terentius che 'per quindici giorni e quindici notti discussero sul vocativo di ego, e infine vennero alle armi' (cit.), considerando che 'ben più di ego c'è qui' (altra cit.).
Nel qual caso la quantità di birra da procurare dovrà essere notevole assai :-)
Ma il povero alieno deriso dalla sua gente per essersi sbattuto sul tavolo una come lei? poveraccio anche lui...
Per un attimo mi sono immaginato Paolo che strilla invasato:

"Devo sospendere il Trio Carbone all'unicorno per dimostrarvi che è petomane !? "
Come ho perfettamente dimostrato, c'è molta confusione sul termine "creazionismo"... anzi, mi correggo, ho fatto molta confusione nell'usare il termine creazionismo.
Io lo intendevo come "l'ipotesi di un creatore", non la Terra creata nel 4004 AC e tutte le altre fandonie che certamente aborro.
Chiedo scusa per il fraintendimento che ho generato.
Da questo punto di vista, penso che l'ipotesi di un creatore non sia affatto inconciliabile con l'evoluzionismo.

@ Manuel
"E perché ritieni che l'amore, la compassione ed il provare sentimenti sia ad esclusivo appannaggio dell'uomo?"

Mi spiego meglio.
L'ipotesi del creatore e l'evoluzionismo, sono conciliabili in due modi:
1) a un certo punto il creatore ha dato origine alla vita (anche solo una cellula) e poi si è evoluta dando origine a quanto vediamo oggi.
2) la vita c'era ma a un certo punto una specie, l'uomo, si è distinta da tutte le altre: cosa ha generato questo cambiamento? Cos'ha l'uomo in più degli altri animali?
Anche questa viene vista come sorta di scintilla divina.

Poi, se mi chiedi di definire la vita avrei qualche problema, ma la vita esiste.
E se mi chiedi come mai l'uomo è così differente dalle altre specie animali, non saprei rispondere: non è più intelligente, non è più forte, non è più numeroso, non è meglio organizzato, non è più dotato... ma è innegabile che sia incredibilmente diverso.
martinobri ha commentato:

Non vuole più intervenire.
Il motivo, da quello che ho capito, non è la sospensione in sè.
Io ho provato a citargli Genesi 18, 23-32, ma sembra che non funzioni."

questa notizia mi rattrista non poco.
[quote-"Manuel"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c2566308366318014379"]
Cosa non sarebbe spiegabile?
Stiamo parlando di "emozioni" che si sviluppano in un bio-computer (il nostro cervello, quello animale) che lavora (probabilmente) con eventi continui e non discreti, il continuo di suo porta errori nelle percezioni e nell'elaborazione dei dati che a loro volta portano a rappresentazioni risultati che noi umani identifichiamo come "amore", "compassione", "egoismo".
[/quote]

Non solo, c'è un problema di fondo con questo tipo di ragionamento: è il classico argumentum ad ignorantiam, e più precisamente è il buon vecchio dio delle lacune, ovvero "in non so spiegare come sia possibile questa cosa, ergo dio". In pratica, si commette lo stesso errore dell'uomo dell'antichità che, non sapendo spiegare il fulmine, concludeva che si doveva trattare di "dardi divini".

A proposito, poco prima più di una persona aveva detto che dio si pone al di fuori della ricerca scientifica in quanto non interagisce col mondo empirico, ora invece c'è chi sostiene che è necessario postulare dio per spiegare cose come l'amore o la compassione... beh, decidetevi, dato che i sentimenti si manifestano nel mondo empirico, le due affermazioni si escludono a vicenda.

[quote-"Van Fanel"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c488471227855445066"]Immaginate un giocatore di biliardo che con una sola, magistrale stoccata iniziale manda tutte le palle in buca, e uno che invece le prende una per una e le infila a mano nelle buche. Qual è più grandioso e ammirevole?"
[/quote]

Per rendere ancora più realistico l'esempio, supponiamo che le palle del biliardo siano senzienti, e che provino una incredibile sofferenza ogni volta che si urtano fra di loro o con le sponde del biliardo. Certo, il dio giocatore-di-biliardo sarà sicuramente molto più gradioso del dio che imbuca le palle spostandole a mano, ma è forse infinitamente buono al pari del primo? O non dovremmo piuttosto concludere che è un sadico narcisista? Dopotutto, è disposto a sacrificare il benessere delle palle, e per ottenere cosa? Il premio di miglior giocatore di biliardo dell'universo! Se fossi una palla da biliardo, non credo proprio che adorerei un dio che dimostra di essere così insensibile al mio dolore...
[quote-"Brontolo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c4777091406697343190"]Scusatemi, qual è la differenza tra un alieno e dio? E non parlo dell'utente che ha segnalato la notizia. Ci sconvolgiamo tanto per questa storia che ci sembra assurda, ma non dimentichiamo che ci sono milioni di credenti convinti che ci sia un uomo invisibile che veglia su di loro... Mi chiedo quale sia il limite della pazzia. Forse il consenso della massa? E allora perché lei è pazza e i milioni di credenti in no? Perché sono di più? Quindi se i rapiti dagli alieni fossero milioni, la massa inizierebbe a portare rispetto a questi casi umani e quindi sarebbe più propensa a pensare che agli alieni piace rapire gli umani? [/quote]




trollolololol

(e se lo dico io...)
"don Spencer ha commentato:
è un piacere ritrovarvi tutti a dibattere :-)"

Pensa che stamattina, nel dormiveglia, mi sei venuto in mente, a proposito di quelle fantastiche parodie in dialetto piemontese... ero lì nel letto che sghignazzavo come un pirla :D

Ma come si chiamavano, dannazione? :D
[quote-"Gian Piero Biancoli"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c208430521786652637"]
Come ho perfettamente dimostrato, c'è molta confusione sul termine "creazionismo"... anzi, mi correggo, ho fatto molta confusione nell'usare il termine creazionismo.
Io lo intendevo come "l'ipotesi di un creatore", non la Terra creata nel 4004 AC e tutte le altre fandonie che certamente aborro.
Chiedo scusa per il fraintendimento che ho generato.
Da questo punto di vista, penso che l'ipotesi di un creatore non sia affatto inconciliabile con l'evoluzionismo.


@ Manuel
"E perché ritieni che l'amore, la compassione ed il provare sentimenti sia ad esclusivo appannaggio dell'uomo?"

Mi spiego meglio.
L'ipotesi del creatore e l'evoluzionismo, sono conciliabili in due modi:
1) a un certo punto il creatore ha dato origine alla vita (anche solo una cellula) e poi si è evoluta dando origine a quanto vediamo oggi.
2) la vita c'era ma a un certo punto una specie, l'uomo, si è distinta da tutte le altre: cosa ha generato questo cambiamento?
[/quote]

E' un modo di pensare, quello che verrebbe descritto come "laico" immagino, non concordo ma rispetto.
Per quanto mi riguarda, non c'è bisogno di usare divinità per spiegare quello che vediamo.

[quote-"Gian Piero Biancoli"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c208430521786652637"]
Cos'ha l'uomo in più degli altri animali?
Anche questa viene vista come sorta di scintilla divina.

Poi, se mi chiedi di definire la vita avrei qualche problema, ma la vita esiste.
E se mi chiedi come mai l'uomo è così differente dalle altre specie animali, non saprei rispondere: non è più intelligente, non è più forte, non è più numeroso, non è meglio organizzato, non è più dotato... ma è innegabile che sia incredibilmente diverso.
[/quote]

Beh sinceramente, ogni volta che credo o ho creduto di vedere una certa superiorità nei Sapiens mi giro e vedo che qualche altro vivente fa la stessa cosa, magari diversamente... certo noi costruiamo tante cose belle, veloci, capaci di fare "miracoli" ma poi? Siamo felici? Siamo contenti? Non lo so, una cosa è certa, tanta gente soffre per mantenerne poca.
Certo è che siamo una specie piuttosto curiosa e di questo vado orgoglioso.
Da piccolo ed inutile umano, venuto al mondo senza uno scopo preciso e senza divine motivazioni "son contento che facciamo tante cose che io ritengo belle", mi piace la scienza e la sua capacità di spiegare quello che non so' e non conosco, mi piace la musica e l'arte, mi gongolo e mi inorgoglisco. Ma sono cose da sapiens, li le lascio.
I miei gatti che hanno vegliato per venti giorni (senza lasciarlo mai solo) il mio cane paralizzato ha dimostrato molta più "umanità" di tanti sedicenti umani.

Un giorno sbarcheremo su Magrathea e i committenti ci accoglieranno dicendoci che stanno ancora cercando la domanda alla risposta fondamentale.
Per ora mi limito a basare i miei ragionamenti sulle Teorie scientifiche ( che per fortuna sono sempre vive!) e sul ragionamento scientifico, rattristandomi quando loschi figuri spacciano per informazione scientifica comunicazioni che stanno alla scienza come la mia cacca sta alle lasagne (usando pure soldi miei!).
@ ǚşå÷₣ŗẻễ
diggita 'ciau bale' su gogòl e te li ritrovi tutti, dal gladiatore in giù :)
Ciau Bale, ecco come si chiamavano, trovati! :D
@ Manuel
Beh sinceramente, ogni volta che credo o ho creduto di vedere una certa superiorità nei Sapiens mi giro e vedo che qualche altro vivente fa la stessa cosa, magari diversamente... certo noi costruiamo tante cose belle, veloci, capaci di fare "miracoli" ma poi? Siamo felici? Siamo contenti?

Siamo in grado di porci queste domande (e anche altre). E probabilmente questo è ciò che ci differenzia dal resto degli animali. ;-)
@ Roberto

Perché mi attribuisci cose che non ho detto?

beh, hai ragione.

Dannata lettura veloce... :-)

Sorry!

@ Martinobri

prima che qualcuno me lo chieda: è più geniale un Dio che fa organizzare la prima cellula con un gesto della mano o un Dio che pone tutte le condizioni chimico-fisico-astronopmico-temporali perchè la materia si organizzi da sola, seguendo le sue stesse leggi?

Applause, direi.

Se solo tutte le persone che incontro fossero permeabili a questo semplice pensiero...
@Gian Piero Biancoli
Anche solo l'infondere nell'uomo (probabilmente ancora più scimmia che uomo) la scintilla dell'amore, della compassione, del provare sentimenti, della consapevolezza, ecc... può essere considerato come evento non spiegabile e non dimostrabile ma comunque innegabile.


Ma non rende necessario un intervento divino, è sufficiente un monolito nero... :-P
"Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia." Arthur C. Clarke
Ma che han fatto di male le lepri agli alieni? Anche la scatola di Zanfretta ne ha fatta fuori una!
@ Paolo Attivissimo: io intendevo dire che NON E' VERA l'equazione Credente=Antiscientifico. Il metodo scientifico NON ATTIENE alla fede, così come non si indaga la psiche umana con la trigonometria. Il metodo scientifico applicato alla conoscenza dell'universo potrà anche essere stato osteggiato dalle autorità religiose ma ormai è più di un secolo che questo non avviene, mentre gli scettici sono terribilmente noiosi e ripetitivi (persino Mussolini pare che abbia fatto la famosa sfida dell'ultimatum dei 5 minuti a Dio... ora lui lo sa, per citare Gerry Scotti). Per conoscere l'opinione UFFICIALE dei cattolici ti consiglio di leggere ad es, qui

http://tinyurl.com/3mkvh8u

I dubbi etici sulle staminali embrionali non li hanno solo i cattolici e le parole in libertà di qualche cardinale non fanno testo. Cmq grazie per l'interessante confronto: sei da tutelare, non come i poveri gatti randagi svizzeri (la notizia di Corriere.it puzza di bufala... peggio di una stalla, MA DAVVERO...?)
"Cos'ha l'uomo in più degli altri animali?"

L'intelligenza, la logica, la matematica, la creatività, la capacità di costruire attrezzi per costruire attrezzi (anche altri animali usano attrezzi, ma costruire attrezzi per fare altri attrezzi, solo l'uomo), il linguaggio più complesso che esista.
Sul piano fisico, il più complesso sistema fonatorio del mondo animale.

Per quanto riguarda il linguaggio umano, alcuni scienziati hanno provato a dimostrare che gli animali se opportunamente addestrati possono costruire delle frasi del linguaggio umano, in particolare gli scimpanzè. Tuttavia nessun animale è in grado di costruire frasi ridondanti teoricamente all'infinito come sa fare l'uomo.

Un animale può costruire una frase del tipo: "io sono felice" e oltre non va.
L'uomo può costruire una frase del tipo: "Io sono felice e rido e saltello e faccio capriole e grido di gioia e..." teoricamente all'infinito.
"Cos'ha l'uomo in più degli altri animali?"

Un desiderio (di bellezza, giustizia, felicità) che non si esaurisce mai.

"Voi, pecore mie, quando avete mangiato e bevuto siete contente e soddisfatte. Io no."
(Giacomo Leopardi)
(citazione a memoria: forse non è alla lettera...)

"Hai fatto il nostro cuore inquieto, Signore, finchè non riposi in te"
(Sant'Agostino, citazione alla lettera)
:-)

"E adesso che abbiamo la libertà, cosa ce ne facciamo?"
(Vasco)

"Certi giorni ci chiediamo: e' tutto qui? E la risposta e' sempre si'"
(Liga)

Ecc ecc ecc
[quote-"Roberto"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c7941040845398787093"]
"Cos'ha l'uomo in più degli altri animali?"

L'intelligenza, la logica, la matematica, la creatività, la capacità di costruire attrezzi per costruire attrezzi (anche altri animali usano attrezzi, ma costruire attrezzi per fare altri attrezzi, solo l'uomo), il linguaggio più complesso che esista.
Sul piano fisico, il più complesso sistema fonatorio del mondo animale.

Per quanto riguarda il linguaggio umano, alcuni scienziati hanno provato a dimostrare che gli animali se opportunamente addestrati possono costruire delle frasi del linguaggio umano, in particolare gli scimpanzè. Tuttavia nessun animale è in grado di costruire frasi ridondanti teoricamente all'infinito come sa fare l'uomo.

Un animale può costruire una frase del tipo: "io sono felice" e oltre non va.
L'uomo può costruire una frase del tipo: "Io sono felice e rido e saltello e faccio capriole e grido di gioia e..." teoricamente all'infinito.
[/quote]
Sinceramente, non nego che noi come uomini ci troviamo un gradino sopra al resto degli animali terrestri per quanto riguarda l'intelligenza... ma la cosa si ferma lì: siamo fatti di carne, abbiamo una vita di media lunghezza, veniamo al mondo al solo e unico scopo di riprodurci (salgo un attimo sul gradino del cinismo e dico: fondamentalmente l'amore serve solo a questo, nient'altro che stimoli chimici) e alla fin fine come individui siamo alcuni tra gli animali più deboli esistenti. Insomma, come lo scorpione per vivere ha sviluppato l'aculeo noi abbiamo portato avanti il più possibile l'intelligenza, non siamo migliori di nessun altro animale, abbiamo solo preso strade differenti, o almeno, io la vedo così.
@ spacesurfer
"Ma non rende necessario un intervento divino, è sufficiente un monolito nero..."

Certo, ma non può nemmeno escluderlo.

"Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia." Arthur C. Clarke

Questo implicherebbe l'esistenza di un meccanico che quella tecnologia/magia l'ha progettata e costruita.

:-P
Trovo piuttosto pittoresco come queste persone, una volta messe in difficoltà anche dal più superficiale degli scettici, manifestino la sindrome da "bambini scoperti con le mani nella marmellata" e ricadano nel vittimismo più patetico. Direi che la parola "credenti" è piuttosto adeguata al contesto.
@Martinobri (frasi di vasco e altri)

Temo tu sia ricaduto in una sorta di razzismo linguistico, se mi concedi termine.

Prendi queste altre affermazioni:
"Muu Muu"
"Miao Miao"
"Cip Cip"

Se riuscissimo a tradurle, che ne sappiamo che non siano equivalenti alle frasi dei nostri grandi pensatori (e cantanti)?

Esasperando il concetto, sarebbe come se io mi mettessi a parlare con un coreano (non capendo un'acca) e concludessi che io sono molto piu' intelligente di lui, nonche' superiore, per il motivo che IO capisco cosa dico mentre non capisco cosa dice lui (cip cip bau bau...).

Poi e' altamente probabile che gli umani siano molto piu' evoluti dal punto di vista di intelligenza e comunicazione rispetto alle altre specie, ma da qui a sentirsi diversi o "eletti tra i tanti", beh... ognuno di noi poteva essere altre migliaia di persone a seconda di quale cellulina vinceva un certo giorno un tot di anni fa quando siamo stati concepiti, tutto predeterminato? :-)

Probabilmente, pensare a entita' superiori o pensare di essere superiori e' semplicemente piu'... facile che pensare alla realta' dei fatti.
Roberto.
@Gian Piero Biancoli
@Roberto
@martinobri

Rispetto il vostro modo di pensare, ma credo siate in errore.
Voi antropomorfizzate "l'intelligenza" dandole una definizione "umana" (errore che in etologia animale, sistematica e filogenesi, biologia viene ripreso dalla prima lezione e che si tende "naturalmente" ed inconsciamente a fare).
Anche sul linguaggio credo siate in errore.
Vero che il sapiens ha l'apparato vocale più elastico e complesso che al momento si conosce ma molti animali producono suoni complessi che permettono di esprimersi con un numero elevatissimo di quello che a noi appaiono "rumori" che non abbiamo ancora decodificato se non in minima ed irrisoria parte (vi ricordo che i delfini si "chiamano" per nome, una sorta di firma sonora univoca, che gli altri usano per rivolgersi ad un solo esemplare).
Se la complessità dell'informazione si misurasse con la complessità e sul numero di seghi che la descrivono allora l'intera informatica che si basa su 0 e 1 non funzionerebbe.
Il fatto che "noi siamo per noi" evoluti significa poco e nulla, il solo concetto di "alto" o "cadere" può non valere nulla per una civiltà acquatica. Figuriamoci allineare i concetti di intelligenza.
Noi "vediamo" la bellezza e la descriviamo, a modo nostro.
Non credo sia corretto affermare che qualsivoglia animale non possa farlo, anzi poiché noi siamo animali e a noi è dato farlo è possibile che anche loro possano "vedere e descrivere" la bellezza a loro modo, a noi per ora incomprensibile.
Come già detto, io parto dall'assunto che non conosco, non conosciamo, a sufficienza il mondo per poter arrogarmi il diritto di dirmi superiore (aggiungo che senza l'uomo il pianeta proseguirebbe probabilmente tranquillo e beato la sua esistenza senza neanche accorgersene...quindi il sapiens è pressoché inutile, come lo sono le zanzare (paragone irrispettoso, per le zanzare ovviamente, ma divertente).
@ martinobri
"Non vuole più intervenire.
Il motivo, da quello che ho capito, non è la sospensione in sè.
Io ho provato a citargli Genesi 18, 23-32, ma sembra che non funzioni."


Se saresti io uno degl' iempi, fa a lui sapere che apprezo i suoi, commenti.
(più di così, per evocarlo, non posso fare) :-)
A proposito di intelligenza:
http://www.youtube.com/watch?v=WnzlbyTZsQY&feature=player_embedded

Divertente...
[quote-"martinobri"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c3356174398474605448"]
"Voi, pecore mie, quando avete mangiato e bevuto siete contente e soddisfatte. Io no."
(Giacomo Leopardi)
(citazione a memoria: forse non è alla lettera...)
[/quote]

Forse s’avess’io l’ale
Da volar su le nubi
,
E noverar le stelle ad una ad una,
O come il tuono errar di giogo in giogo,
Più felice sarei, dolce mia greggia,
Più felice sarei, candida luna
Martinobri dixit:
'"Voi, pecore mie, quando avete mangiato e bevuto siete contente e soddisfatte. Io no."
(Giacomo Leopardi)'

E lo credo bene se è vero quanto qui riportato: http://www.spaghettitaliani.com/Articolo19.html
@ Manuel

(aggiungo che senza l'uomo il pianeta proseguirebbe probabilmente tranquillo e beato la sua esistenza senza neanche accorgersene...quindi il sapiens è pressoché inutile, come lo sono le zanzare (paragone irrispettoso, per le zanzare ovviamente, ma divertente).

Guarda che nessuno qua dice che l'uomo abbia un ruolo fondamentale sul pianeta o che il pianeta non potrebbe vivere senza di noi, nell'universo, se proprio vogliamo dirla tutta, la Terra stessa è abbastanza inutile preso lo spazio nel suo insieme. La peculiarità che ha l'uomo rispetto al resto della fauna terrestre, però, è che noi siamo in grado ci capire l'universo che ci circonda, in virtù degli strumenti scientifici e fisici che siamo in grado di costruire, senza i quali non si può assolutamente ottenere una visione d'insieme nello spazio. Se questa non è una prova del fatto che l'uomo ha qualcosa in più degli altri animali, dimmi tu che cosa è. Anche se gli animali avessero un pensiero complesso e astratto (e in ogni caso non mi pare possa esserlo quanto quello umano) resta questa profonda differenza. Gli animali vedono le stelle, ma non sanno neanche cosa siano. L'uomo stesso non sapeva cosa fossero, finchè grazie al suo ingegno non l'ha scoperto.
p.s. Dimenticavo, la mia citazione è dal Canto errante di un pastore notturno
p.p.s. scritto sbagliato apposta per vedere se Hdemia dei pedanti si imbestialisce e magari ritorna...
Gian Piero,

Intendo Dio come creatore e, di conseguenza, la vita non come frutto del caso (il rasoio di Occam escluderebbe questa improbabilissima ipotesi)

Al contrario. Il Rasoio dice che gli enti non sono da moltiplicare oltre il necessario. Postulando Dio non semplifichi la soluzione, ma introduci un ente ultracomplesso.


Mi chiedo allora come spiega l'evoluzionismo la scintilla che ha dato origine a quella che chiamiamo "vita"?

In estrema sintesi, è sufficiente il caso (e un enorme lasso di tempo) per spiegare la nascita della vita. Le molecole in grado di replicarsi sono abbastanza semplici, e in laboratorio si è visto che partendo da elementi semplici e introducendo energia (calore, elettricità dei fulmini) di producono spontaneamente gli amminoacidi.
[quote-"Grezzo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c7610926570903062060"]
Gli animali vedono le stelle, ma non sanno neanche cosa siano.
[/quote]

Sicuro?!?!!?


- Ti sei mai domandato cosa siano quei lumicini lassù?
- Pumbaa, io non mi faccio domande. Io le cose le so!
- Oh! E che cosa sono?
- Sono delle lucciole. Lucciole che sono rimaste attaccate a quella grande cosa nero-bluastra!
- Oh sì? Io ho sempre pensato che fossero masse gassose che bruciano a miliardi di chilometri di distanza...
- Pumbaa, tutto quello che pensi lo trasformi in gas!
Domenico,

grazie della segnalazione: ho aggiornato l'articolo.
Martinobri,

ha copiato

Certamente: l'esempio del tavolo da biliardo è di Asimov e mi sembrava di averlo già chiarito.
[quote-"Paolo Attivissimo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c3509089012630007939"]
Martinobri,

ha copiato

Certamente: l'esempio del tavolo da biliardo è di Asimov e mi sembrava di averlo già chiarito.
[/quote]

Sapevo che era di Asimov, perché Paolo l'ha detto altre volte, ma non conosco la citazione esatta e il libro da cui è tratta... mi illuminate? (magari poi scopro che è da un libro che ho già letto... in questo caso mi vergogno tantissimo!)
[quote-"Grezzo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c7610926570903062060"]
Guarda che nessuno qua dice che l'uomo abbia un ruolo fondamentale sul pianeta o che il pianeta non potrebbe vivere senza di noi, nell'universo, se proprio vogliamo dirla tutta, la Terra stessa è abbastanza inutile preso lo spazio nel suo insieme. La peculiarità che ha l'uomo rispetto al resto della fauna terrestre, però, è che noi siamo in grado ci capire l'universo che ci circonda, in virtù degli strumenti scientifici e fisici che siamo in grado di costruire, senza i quali non si può assolutamente ottenere una visione d'insieme nello spazio. Se questa non è una prova del fatto che l'uomo ha qualcosa in più degli altri animali, dimmi tu che cosa è. Anche se gli animali avessero un pensiero complesso e astratto (e in ogni caso non mi pare possa esserlo quanto quello umano) resta questa profonda differenza. Gli animali vedono le stelle, ma non sanno neanche cosa siano. L'uomo stesso non sapeva cosa fossero, finchè grazie al suo ingegno non l'ha scoperto.
[/quote]

Perdonami, chi ti da la certezza che "noi siamo in grado ci capire l'universo che ci circonda" e gli "animali" no?
Sarebbe da dimostrare che l'animale (quale?) non ha pensieri complessi.

Con questo non nego l'intelligenza umana se confrontata con la stessa intelligenza umana e secondo caratteri antropomorfi.
Sempre a parità di unità di misura si fanno i confronti... non si confrontano pesi con distanze, mele con pere.
Dico che non possiamo essere contemporaneamente osservatori e punto di riferimento di un esperimento o di un confronto.
E' come se io giudicassi un'altra persona stupida o inferiore perché non la pensa come me. << Ma come, potrei dire io, se la persona non fa ragionamenti complessi come li faccio io e come io mi dimostro di saper fare allora non puo che essere inferiore.>>
Un inglese potrebbe dire di essere superiore perché la sua lingua comprende 500.000 lemmi che rispetto alla nostra che ne conta solo 250.000 ...
Il ragionamento Io sono superiore di X parte secondo me da un presupposto sbagliato, cioè l'abitudine o la voglia di cercare delle differenze che in qualche maniera provino o dimostrino la nostra importanza.

L'uomo è superiore all'animale.
La razza ariana è superiore alle altre.
La mia religione è superiore perché ha la Verità.
Io sono superiore perché ho ragione.

Comunque alla fine gli alieni esistono ed ingravidano le signore :P (tanto per uscire dall'OT)
Sarà un caso che in questi giorni ci sono le pubblicità sulle reti mediaset della nuova stagione di Mistero?

Mah....

Saluti
BES
Roberto,

fra le caratteristiche di presunta superiorità umana hai dimenticato la capacità di costruire strumenti di autodistruzione della propria specie :-)

Considerato che ci massacriamo a vicenda, che inquiniamo il piatto in cui mangiamo, ci andrei piano a definire "intelligente" l'umanità.

Inoltre, se l'intelligenza si misurasse in base alla complessità del linguaggio, i burocrati sarebbero la specie più intelligente del pianeta.
Lazarillo,

io intendevo dire che NON E' VERA l'equazione Credente=Antiscientifico

Sono d'accordo in parte. Dipende dal tipo di credente.



. Il metodo scientifico NON ATTIENE alla fede, così come non si indaga la psiche umana con la trigonometria



Dipende dal tipo di fede. Se una fede asserisce che la Terra è piatta, pi greco è esattamente uguale a 3 o fa altre asserzioni sul mondo materiale, il metodo scientifico si applica eccome.

potrà anche essere stato osteggiato dalle autorità religiose ma ormai è più di un secolo che questo non avviene

Ti riferisci forse alle autorità religiose di alcune versioni del cristianesimo. Ma altre religioni non sono altrettanto concilianti.

Per conoscere l'opinione UFFICIALE dei cattolici ti consiglio di leggere ad es, qui

http://tinyurl.com/3mkvh8u


Io la conosco, grazie. Ma a quanto pare il cardinale Schönborn, che mi pare sia cattolico, no:

"Evolution in the sense of common ancestry might be true, but evolution in the neo-Darwinian sense – an unguided, unplanned process of random variation and natural selection – is not. Any system of thought that denies or seeks to explain away the overwhelming evidence for design in biology is ideology, not science."

Da "Finding Design in Nature", The New York Times, 7 luglio 2005"
Manuel,

Comunque alla fine gli alieni esistono ed ingravidano le signore :P (tanto per uscire dall'OT)

Sarebbe molto peggio se ingravidassero gli uomini, come Ridley Scott ha memorabimente insegnato.

(Ho rivisto Alien pochi giorni fa su grande schermo, resta sempre un capolavoro anche 32 anni dopo)
@ Manuel

Perdonami, chi ti da la certezza che "noi siamo in grado ci capire l'universo che ci circonda" e gli "animali" no?
Sarebbe da dimostrare che l'animale (quale?) non ha pensieri complessi.


Per favore, non continuare a ripetere sempre le stesse cose, io ti ho fatto un esempio concreto su ciò che differenzia l'uomo dal regno animale pur facendone parte, e tu continui a parlare di linguaggio, che con il discorso che ti facevo non c'entra nulla. Per capire l'universo (o almeno iniziare a capirlo, come sta facendo l'uomo) è necessario possedere strumenti adatti e saperli usare. Gli animali sono nelle stesse condizioni in cui era l'uomo prima di costruire questi strumenti: non sanno che cosa ci sia oltre la Terra. E' questo, l'unico dato oggettivo, misurabile e inconfutabile che differenzia l'uomo dagli altri animali terrestri. Senza strumenti vedi solo puntini luminosi, e per quanto astratti possano essere i pensieri animali, finchè non costruiranno questi strumenti o almeno impareranno a usare quelli già costruiti dall'uomo non sapranno mai che cosa sono quei puntini. Non è questione di "noi siamo in grado di capire", ma "noi siamo in grado di VEDERE.
Van Fanel, io me lo ricordo diversamente.

"Timoooon!"
"Sì?"
"Ti sei mai domandato cosa siano quegli antanini lassù?"
"Come!?"
"PUMBAAAAAAAA!"
@ Manuel, dimenticavo

Il ragionamento Io sono superiore di X parte secondo me da un presupposto sbagliato, cioè l'abitudine o la voglia di cercare delle differenze che in qualche maniera provino o dimostrino la nostra importanza.

Assolutamente no, non voglio dimostrare nulla del genere. Il fatto che l'uomo sia in grado di capire cosa ci sia oltre la Terra non ci rende speciali, è il fatto di poterlo fare che è speciale per noi, pur se agli altri animali non importa nulla. Tra l'altro, anche la Terra, pur essendo insignificante, ha comunque un tratto caratteristico le la differenzia da altri pianeti, perlomeno quelli che conosciamo finora: la presenza di vita.
@Grezzo.
Ok, capito il tuo punto di vista.
Purtroppo ho ripetuto le stesse cose perché sono stato incapace di spiegare il mio punto di vista e non sono stato in grado di mostrarti le mie idee oltre il concetto di "linguaggio" e "costruzione degli oggetti", che alla fine erano solo meri esempi.

@Paolo
Credo di aver visto Alien non meno di un anno fa. Ancora fa venire i brividi, conoscendolo! Fantastico

Visto il topic ecco la lista delle candidate per le ibridazioni.
Si accettano prenotazioni.

1) T’Pol (Mia!)
2) LeeLoo (Mia!)
3) Leia Organa (ormai un amore troppo lontano... chi di voi si è preso una sbandata per Leia?)
4) Aeon Flux
5) Sette di Nove (solo per Geek e Nerd)
6) Sil (per i conservatori)
7) Turanga Leela (solo per Nerd)
8) Number Six (solo per Geek e meccanici)
9) Serleena (solo per psicopatici masochisti)
10) Regina di Alien (per gli amanti delle relazioni violente)
Dimenticavo!

Sy Snootles (per gli amanti delle esperienze esotiche)
Padmé Amidala (Mia!)
Aliena ballerina di guerre stellari (NON ricordo il nome ARG!)
@ Paolo Attivissimo

Nel 1927 da Robert Tryon all'università di Berkeley con 142 topi, fece un esperimento per studiare se era possibile isolare i topi più intelligenti e farli riprodurre tra loro e i topi più ottusi e farli riprodurre tra loro.

Tryon faceva percorre ai topi un labirinto per 19 volte e calcolava il punteggio di intelligenza in base al numero di errori (imboccare vicoli ciechi) che facevano. Quindi minore era il punteggio e più alta era l'intelligenza del topo.

Fece accoppiare i topi più intelligenti tra loro e quelli più ottusi tra loro. Dopo 7 generazioni aveva 85 topi intelligenti e 68 ottusi e la differenza negli errori commessi dalle due popolazioni era notevole. I più intelligenti sbagliavano nettamente meno.

Questo dimostra che alcune caratteristiche riguardo all'intelligenza possono essere tramandate geneticamente. Tuttavia di fronte ad altri test di "intelligenza", tra le due popolazioni non si registrava alcuna differenza e questo significa che non esiste un fattore d'intelligenza generico.

Ma c'era una particolarità che distingueva nettamente le due popolazioni. I topi "intelligenti" erano nevrotici, introversi e poco socievoli, mentre esattamente l'opposto erano i topi "ottusi".

Come se l'intelligenza maggiore si legasse a una maggiore "aggressività".

Guardiamo il mondo animale e ci renderemo subito conto che gli animali più intelligenti sono i predatori. Forse perché l'intelligenza aiuta a predare.
Anche questo lega l'intelligenza all'aggressività.

Parliamo dell'uomo. Il nostro livello d'intelligenza è decisamente il maggiore in assoluto del mondo animale. Questo mondo lo dominiamo pur non avendo artigli e zanne affilate.
Dopo milioni di anni di dominio dei lupi è arrivato il nostro momento.
Visto il livello d'intelligenza che abbiamo non mi meraviglia che il nostro livello di aggressività sia talmente elevato da farci arrivare a costruire strumenti di autodistruzione.

Quanto al linguaggio, lol per i burocrati, ma è anche per questo che ci troviamo in cima alla catena alimentare.
Molte specie animali non "insegnano" ai loro cuccioli. I topi per esempio devono imparare tutto da capo a ogni generazione.
Il linguaggio ci ha permesso di scambiarci informazioni complesse e quindi di migliorare rapidamente senza dover fare esperienza diretta ogni volta.
[quote-"Manuel"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c482039197537558995"]

Visto il topic ecco la lista delle candidate per le ibridazioni.
Si accettano prenotazioni.

8) Number Six (solo per Geek e meccanici)
[/quote]

Ehm....lo sai che per i vecchietti che seguono questo Blog Number Six è un Lui? :D

Patrick McGoohan
@ motogio

Credo che per quanto riguarda number six si riferisse alla nuova serie e in particolare a questa: http://tinyurl.com/3fqmuob
Valgono i mutanti? Allora inserisco Mystica. Ovviamente quando "è lei", blu e ignuda! :D
[quote-"motogio"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c8893308730415422822"]
[quote-"Manuel"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c482039197537558995"]

Visto il topic ecco la lista delle candidate per le ibridazioni.
Si accettano prenotazioni.

8) Number Six (solo per Geek e meccanici)
[/quote]

Ehm....lo sai che per i vecchietti che seguono questo Blog Number Six è un Lui? :D

Patrick McGoohan
[/quote]

Yes... non sono così giovincello ... ma non bisogna guardare il presente non il passato :D
[quote-"[the blogger formerly known as ǚşå÷₣ŗẻễ]"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c8511059410184858175"]
Valgono i mutanti? Allora inserisco Mystica. Ovviamente quando "è lei", blu e ignuda! :D
[/quote]

Non no no! I mutati non valgono, qui stiamo parlando seriamente di alieni che si accoppiano con umani, i mutati sono un'altra cosa...
Certo che dopo le ibridazioni per dover di scienza e fratellanza si può pure uscire con qualche mutata blu... :D
Un'altra esponente aliena

Lamù del manga di Rumiko Takahashi
Roberto,

calcolava il punteggio di intelligenza in base al numero di errori (imboccare vicoli ciechi) che facevano. Quindi minore era il punteggio e più alta era l'intelligenza del topo.

Già qui vedo una fallacia sperimentale. L'intelligenza non equivale al sapersi orientare. E meno male, perché io allora sarei un ritardato, visto che sono capace di perdermi persino in casa di amici.


I topi "intelligenti" erano nevrotici, introversi e poco socievoli, mentre esattamente l'opposto erano i topi "ottusi".

Forse, essendo intelligenti, si erano rotti l'anima di fare labirinti! :-)
tra le aliene con cui accoppiarsi come non ricordare la Regina Nera di Phobos?

http://tinyurl.com/43uv4pz

altro che quel tostapane di numero 6! :D
@ Paolo Attivissimo

Ti chiameremo allora Paolo "Ryoga" Attivissimo.

Non credo che il test fosse sulla capacità di orientarsi. Immagino che i vicoli ciechi fossero visibili come tali, eppure alcune volte vi entravano lo stesso. Da qui il numero degli errori.

Comunque credo che all'università di Berkeley esistano ancora le due diverse "colonie" di topi e che vengano usate in esperimenti, ma non ne ho la certezza.
@tutti @Attivissimo : altro MEGA scoop sulla donna che dice di essere rapita sugli alieni!!!!

Giovanna Podda, assieme al padre Pietro, compariva nelle notizie del
lontano 2000, per via della "misteriosa" comparsa di un crop circle proprio di
fronte alla loro casa (ma guarda un pò).

http://tinyurl.com/3ff87x3

Ma delle sue esperienze con i cerchi nel grano me ne ero ricordato anche nel
2003, quando la donna era comparsa in una trasmissione su Rai2.
Grazie a quella apparizione era venuto la ricostruzione di un quadro
abbastanza frammentario sulle notizie riguardanti il crop di Villaspeciosa.
Dalle quali si poteva però ben capire che il tutto era accaduto a persone
come minimo "particolari", che erano riuscite addirittura a prevedere
quella apparizione in anticipo! (Per la serie: le prove non solo ce le
facciamo in casa...ma le annunciamo pure prima del tempo! MiTTico!)

http://tinyurl.com/3qlb93a

da notare che l'ultimo link dimostra come giù dal 2003 su RAi 2 già parlava abbondantemente di rapimenti alieni.

PS: la versione più dettaglia del primo link segnalato è su scribd ed è questa:

http://tinyurl.com/3vtk9e9

Come ciliegina sulla torta segnalo questo video proprio di Giovanna Podda ad un convegno del 2010 che si commenta da sola (anche se inviterei a leggere la descrizione del video)

http://tinyurl.com/3bm6poo

Proporrei ad Attivissimo di mettere qualche riferimento in merito come aggiornamento al suo articolo, perché è bene che certe cose siano note e pubblicate in articoli facilmente linkabili, tanto per ricordare alla gente di cosa stiamo parlando

PSS: La donna dopo la questione di quella sottospecie di crop cirle in qualche modo entrò in contatto con personaggi dell'ufologia estrema promotori anche di storie di rapimenti alieni, siamo davvero sicuri che certe idee non le sono state messe in testa da questi ufologi tramite suggestioni? Secondo me è proprio così e questo chiuderebbe il quadro della faccenda.

Leggete la descrizione del video che ho segnalato, il meccanismo sembra proprio quello....
Paolo: "Già qui vedo una fallacia sperimentale"

Anch'io ho pensato che per esempio potrebbe essere traccia di migliore memoria, o di un olfatto superiore, ma e' difficile che i ricercatori siano riusciti a passare attraverso il fuoco di fila dei reviewer con un errore del genere. Per questo volevo chiedere a Roberto dove ha letto questa notizia. Una rapida ricerca su google non mi ha portato a nulla.

E a proposito, un'amica segnalava su FB questa notizia ANSA:
http://www.ansa.it/web/notizie/specializzati/saluteebenessere/2011/08/29/visualizza_new.html_730634330.html

quando ho controllato le fonti citate ho capito che per lo piu' si trattava di una bufala: o si tratta di riferimenti inesistenti, o l'articolo diceva coses completamente diverse.

saluti
a) se ti aspetti che in Tv ti trattino come una dea solo perchè spari cazzate BANALI, cara mia, mi spiace ma hai toppato;
b) se credi che un'apparizione in TV ti renda famosa e non bersaglio, hai toppato;
c) se pensi che ti si possa credere, hai toppato.

Ridicole queste persone... ma che alieno... questa vuole solo essere famosa con facilità.
Oppure è davvero malata di mente...
Grande questo blog! :D
@ pgc

Allora, Robert Tryon è uno statistico e fece questo studio per verificare alcune teorie che lo psicologo Charles Spearman pubblicò nel 1927 sull'intelligenza.

Le fonti non vengono da internet ma da un libro:

Statistica
David Freedman, Robert Pisani, Roger Purves
McGraw-Hill copyright del 1998.
Scusate, ma sbaglio o si è smesso di misurare l'intelligenza e adesso, al più, si considerano le "intelligenze" (intelligenza matematica, pratica e così via)?
Ci sono tanti esempi di persone tanto geniali in un campo o in pochi campi quanto imbranate in tutti gli altri, come ci sono persone "più bilanciate" che se la cavano senza eccellere quasi in ogni cosa.
Poi c'era Leonardo...
Se riuscissimo a tradurle, che ne sappiamo che non siano equivalenti alle frasi dei nostri grandi pensatori (e cantanti)?

Il linguaggio non è indispensabile: basta guardare al comportamento.

Sarebbe da dimostrare che l'animale (quale?) non ha pensieri complessi.

Con una corteccia cerebrale che nel migliore dei casi è 4 volte minore (rapportata al peso totale), che pensieri complessi vuoi avere? E' già grasso che cola la coscienza del sè.

p.s. Dimenticavo, la mia citazione è dal Canto errante di un pastore notturno

Anche la mia!

Martinobri,

ha copiato

Certamente: l'esempio del tavolo da biliardo è di Asimov e mi sembrava di averlo già chiarito.


Intendevo che ha copiato da me ed era una battuta. Va beh, un tentativo di battuta.
è più geniale un Dio che fa organizzare la prima cellula con un gesto della mano o un Dio che pone tutte le condizioni chimico-fisico-astronopmico-temporali perchè la materia si organizzi da sola, seguendo le sue stesse leggi?

Quello che segue è il pensiero del mio amico gesuita, laureato in fisica con lode, di cui ho scritto qualche tempo fa (mi autocito): "La scienza e le sue scoperte sono un altro modo per lodare la magnificenza di Dio. La complessità dell'universo e delle leggi che lo regolano dimostrano la grandezza di colui che l'ha creato."
Due "fotografie" da angolazioni differenti dello stesso pensiero.
Grazie Roberto, ma se ci fidiamo di quello che dice Wikipedia in merito all'esperimento di Tryon sui topi (http://en.wikipedia.org/wiki/Tryon's_Rat_Experiment#cite_note-2) anche in questo caso le implicazioni dedotte sull'intelligenza dei ratti sono false: "While Tryon's results showed that the “bright" rats made significantly fewer errors in the maze than the “dull" rats did, the question exists of what other sensory, motor, motivational, and learning processes also influenced the results of the experiment. A common misconception of this experiment and other similar experiments is that the observed change in the performance in the maze directly correlates with general learning ability. This is not the case. Rather, it has become a widely accepted belief among behavior geneticists that the superiority of the bright rats was confined to Tryon’s specific test; thus, it is not possible to claim that there is a difference in learning capacity between the two groups of rats. Genetic variation, such as better peripheral vision, can make some rats “bright” and others “dull,” but does not determine their intelligence.[3] Nonetheless, Tryon’s famous rat-maze experiment demonstrated that the difference between rat performances was genetic since their environments were controlled and identical.[4]".

Purtroppo non ho trovato la fonte originale su internet.
Riguardo alla sedicente posseduta dall'alieno, non ci è possibile sapere se ha effettivamente delle allucinazioni o se ha iniziato a raccontare balle per sentirsi qualcuno e ha finito per crederci. Ma in ogni caso non è etico diffondere i suoi deliri per fare audience, non solo perché si fa oggettivamente del male a lei, ma perché si danneggia tutta la società, diffondendo balle (se il coniglio fosse veramente un feto alieno,non credete che a qualcuno sarebbe venuto in mente di far analizzare il DNA?).
Riguardo alle ibridazioni, io mi ibriderei volentieri con Spock (già ibrido per conto suo) o anche con Sarek, meno straordinario del figlio ma comunque assai meritevole.
@ pgc

Quando ho parlato dell'esperimento di Tryon ho detto esplicitamente che i due gruppi di topi se sottoposti ad altri esperimenti di intelligenza (per esempio, riconoscere forme e luci), non mostravano alcuna differenza significativa e che quindi non si poteva parlare di un fattore d'intelligenza generico.

Tieni conto che l'esperimento di Tryon è piuttosto lontano nel tempo. Io non so se sono stati fatti studi successivi in materia.
Quello che dimostra l'esperimento in sostanza è che la capacità di fare meno errori nel percorrere il labirinto è geneticamente trasmissibile alle generazioni successive.

Comprendo perfettamente i dubbi riguardo alla "visione perferica" e altre cose di questo tipo che ovviamente giustificherebbero in altro modo il fatto che alcuni topi sembrassero più "brillanti" e altri più "ottusi".

Quello che dimostra l'esperimento è che incrociando topi con la stessa caratteristica si evita la "regressione alla media".

Se vogliamo però, la questione del labirinto non è banale. Un topo capace di percorrere un labirinto con meno errori ha più probabilità di non finire in "vicoli ciechi" se inseguito da predatori. Quindi teoricamente il topo più "brillante" ha maggiori possibilità di sopravvivere e quindi di riprodursi.
Però la cosa strana è che dopo diverse generazioni i topi più "brillanti" mostrassero un comportamento più aggressivo e meno sociale rispetto ai topi più "ottusi".
[quote-"martinobri"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c7021542527277065210"]
Con una corteccia cerebrale che nel migliore dei casi è 4 volte minore (rapportata al peso totale), che pensieri complessi vuoi avere? E' già grasso che cola la coscienza del sè
[/quote]

Questa è una fatto misurabile, è vero il cervello sapiens ha se non sbaglio la corteccia celebrale più sviluppata del mondo animale.
E' sicuramente un argomento di dibattito, purtroppo non conosco la neuropsichiatria a sufficienza per poter sostenerlo ma mi interesserebbe molto che ci fosse qualche intervento di chi magari si occupa di neuropsichiatria ed intelligenza.

@Roberto
Permettimi, Roberto, nel '27, anni prima e dopo, di esperimenti sulla "presunta" intelligenza ne son stati fatti parecchi e spesso hanno raggiunto risultati quantomeno dubbi ( mi viene in mente almeno un effetto di deriva genetica con "collo di bottiglia" per una popolazione ristretta che può portare ad effetti indesiderati )
Alcuni esperimenti, partendo da ipotesi errate o capziose giungevano a valutare presunte superiorità raziali. Questi esperimenti sono stati usati anche come basi pseudoscientifiche per giustificare schifose leggi.
Questo succedeva sia nella giovane, liberale e scentifica america ( i neri d'America quanche cosa ne sanno!) sia nella vecchia europa.
Inoltre il peer reviewing all'epoca non era neanche così rigido come lo è ora.
La definizione di intelligenza è molto complessa se sempre in aggiornamento.
Come ti ho detto, è una questione di assiomi. Definiscimi intelligenza e tutto quello che rientra in questa definizione è intelligente.
[quote-"Paolo Attivissimo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c1165624366435270276"]
in laboratorio si è visto che partendo da elementi semplici e introducendo energia (calore, elettricità dei fulmini) di producono spontaneamente gli amminoacidi.
[/quote]

Ah, l'esperimento di Miller (questo Urey non me lo ricordavo o non lo conoscevo proprio, ammetto la mia ignoranza). Ma per convincere i creazionisti duri e puri, Paolo, avresti bisogno della Vaschetta della Genesi di Lisa Simpson!


[quote-"Paolo Attivissimo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c5438996061208445024"]
Roberto,

fra le caratteristiche di presunta superiorità umana hai dimenticato la capacità di costruire strumenti di autodistruzione della propria specie :-)

Considerato che ci massacriamo a vicenda, che inquiniamo il piatto in cui mangiamo, ci andrei piano a definire "intelligente" l'umanità.
[/quote]

Chiedi agli appassionati di giochi di ruolo, ti confermeranno che il punteggio di Intelligenza e quello di Saggezza sono completamente scorrelati! :)

[quote-"[the blogger formerly known as ǚşå÷₣ŗẻễ]"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c1341138559368513233"]
Van Fanel, io me lo ricordo diversamente.

"Timoooon!"
"Sì?"
"Ti sei mai domandato cosa siano quegli antanini lassù?"
"Come!?"
"PUMBAAAAAAAA!"
[/quote]

Alè, ci siamo persi anche usa-free... che malattia è, la supercazzolite prematurata da caldo estivo?


[quote-"Paolo Attivissimo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c5820612835944090790"]
I topi "intelligenti" erano nevrotici, introversi e poco socievoli, mentre esattamente l'opposto erano i topi "ottusi".

Forse, essendo intelligenti, si erano rotti l'anima di fare labirinti! :-)
[/quote]

Paolo in realtà conosce bene l'intelligenza superiore dei topi (e delfini) essendo un fan di Douglas Adams!
(Invece Replicante Cattivo e Danilo Salvadori sanno che se il topo si fosse chiamato Eloise...)
[quote-"martinobri"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c7021542527277065210"]
p.s. Dimenticavo, la mia citazione è dal Canto errante di un pastore notturno

Anche la mia!
[/quote]

Lo so... e so che lo sai. Mi è venuto in mente dalla tua citazione e dal commento 125 di Manuel.
Anch'io rubo farina dai sacchi altrui, e tanta anche! ;)
Manuel

ti do un 4 meno meno in futuramologia.

Leela Turanga NON E' un'aliena, ma una MUTANTE!

...tze'.....
[quote-"Capitan A"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c410613030667641402"]
Manuel

ti do un 4 meno meno in futuramologia.

Leela Turanga NON E' un'aliena, ma una MUTANTE!

...tze'.....
[/quote]

ARG!!!!
Chiedo venia e perdono al Robot Edonista!!!
E' verissimo e non solo ho da poco finito di vedere tutte le puntate di tutte le serie :P ... sarà che mi sono perso nel suo meraviglioso occhio :D
[quote-"Manuel"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c6171570568721778531"]
[quote-"Capitan A"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c410613030667641402"]
Manuel

ti do un 4 meno meno in futuramologia.

Leela Turanga NON E' un'aliena, ma una MUTANTE!

...tze'.....
[/quote]

ARG!!!!
Chiedo venia e perdono al Robot Edonista!!!
E' verissimo e non solo ho da poco finito di vedere tutte le puntate di tutte le serie :P ... sarà che mi sono perso nel suo meraviglioso occhio :D
[/quote]

La scusa è accettabile... perdonato,perdonato!!!!
Sarò l'unico in questo quadrante della galassia ma "a me mi" piace Kes (Star Trek Voyager)
http://tinyurl.com/4yoms3y
E di Maia di Spazio 1999 nessuno la vuole? :)
Riguardo alle ibridazioni, io mi ibriderei volentieri con Spock

Corro a comprare una maschera con le orecchie a punta
GianLuigi: io, io. Però mi farebbe un po' paura trovarmela in forma di tigre.
Luca Favro dixit:
"Un'altra esponente aliena
Lamù del manga di Rumiko Takahashi"

Spero che tutti (ma tutti, tutti) qui siano a conoscenza del seguente post:
http://forum.sigletv.net/viewtopic.php?f=1&t=365
che è attivo ben dal 2003! Non sarà un record ma è più vecchio delle mie due bimbe :-)
[quote-"Capitan A"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c994377414912701261"]
[quote-"Manuel"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c6171570568721778531"]
[quote-"Capitan A"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c410613030667641402"]
Manuel

ti do un 4 meno meno in futuramologia.

Leela Turanga NON E' un'aliena, ma una MUTANTE!

...tze'.....
[/quote]

ARG!!!!
Chiedo venia e perdono al Robot Edonista!!!
E' verissimo e non solo ho da poco finito di vedere tutte le puntate di tutte le serie :P ... sarà che mi sono perso nel suo meraviglioso occhio :D
[/quote]

La scusa è accettabile... perdonato,perdonato!!!!
[/quote]

Ad essere pedanti :) anche Leila e Padme in teoria sarebbero umane (c'è anche chi si è arrampicato sugli specchi per giustificare a tutti i costi quel "tanto tempo fa in una galassia lontana lontana...")
[quote-"martinobri"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/08/la-rapita-dagli-alieni-si-lamenta-non.html#c742410262645111478"]
Riguardo alle ibridazioni, io mi ibriderei volentieri con Spock

Corro a comprare una maschera con le orecchie a punta
[/quote]

E dopo Uè e Drak...
Ciao a tutti!
Non ho tempo di leggere tutti i commenti. Mi limito ad un semplice ROTFL!!!

Grazie Paolo per l'ennesima risata che mi hai fatto fare!

E' cmq indecente che in un paese civili si faccia passare una trasmissione come "mistero" per un "documentario"...

Come dico sempre in confronto ad essa "Voyager" è pura scienza (prima che qualcuno mi corregga: è solo una battuta, ovviamente...)
A riprova della voglia della signora Giovanna di stare sotto i riflettori, è appena apparsa a Mistero a riproporre la sua storia, stavolta mostrando come prova di abduction tre segni stranamente simili a bruciature di sigaretta...
La signora non porta prove semplicemente perchè non le può portare. Le esperienze di rapimento dagli alieni avvengono in una realtà trascendente dove la normale percezione, e la percezione dei nostri strumenti di misura, non può arrivare. E' la stessa realtà a cui accedevano, e tuttora accedono, gli sciamani delle popolazioni primitive nelle loro pratiche quotidiane di cura della comunità. E' una realtà che il mondo occidentale ha deciso di ignorare, perchè ha la somma presunzione di voler capire come funziona il mondo semplicemente misurando la realtà ordinaria.

Il livello di violenza gratuita presente in questa pagina, a partire dal linguaggio sprezzante e sghignazzante dell'articolo, è assolutamente inaccettabile. Voi siete liberi di non accettare le spiegazioni della signora, ma dal momento che la stessa non ci guadagna niente e non sta cercando di truffare nessuno, sarebbe bene evitare di invitarla, come sempre sghignazzando, a farsi vedere da uno psichiatra.
E' la stessa realtà a cui accedevano, e tuttora accedono, gli sciamani delle popolazioni primitive

Quindi vuoi dire che anche la signora usa il peyote?
@ Paolo

Scusi quindi le sta dicendo che dovremmo credere alla storia di questa signora come si crede, ed io sono un credente, a Dio?
Peccato che la signora abbia portato come "prova" del suo rapimento un coniglio, pronto per farlo in casseruola, per un feto Homoalieno.
Paolo lei afferma che questa cosa avviene in un altro piano dell'esistenza, peccato che le popolazioni primitive utilizzano, come ha già fatto qualcun altro prima di me, degli "additivi" oppure balli forsennati, tipo la taranta.
Quindi non credo che questa cosa vada molto a vantaggio della cosa che lei cerca di difendere anzi rende la cosa più improbabile
Paolo (il commentatore): Si, ma uno può farsi tutti i viaggi mentali che vuole (nel vero senso della parola, l'alterazione delle percezioni indotta dagli stupefacenti si chiama allucinazione) ma non può lamentarsi se lo prendono in giro dopo che ha partecipato ad un freak show come Mistero. E continua a partecipare ad eventi simili.

Soprattutto non può pretendere che la gente prenda come oro colato il fatto che le sue allucinazioni sono reali. Se mi tiri in ballo le "percezioni alterate" allora parliamo, in termine tecnico, di allucinazioni.

Allucinazioni che possono essere anche provocate da malattie del cervello o disordini psichiatrici.