skip to main | skip to sidebar
81 commenti

Sta per scadere il periodo di aggiornamento gratuito a Windows 10

Microsoft ha annunciato che terminerà il 29 luglio prossimo il periodo, durato esattamente un anno, nel quale gli utenti di Windows 7 e 8 possono aggiornarsi gratuitamente a Windows 10.

Dopo quella data l’aggiornamento a Windows 10 sarà a pagamento: negli Stati Uniti la versione Home di Windows 10 costerà circa 119 dollari; si presume che negli altri paesi il prezzo sarà grosso modo simile e che la versione Pro costerà circa 199 dollari (il suo prezzo attuale). Chi compra un dispositivo Windows nuovo troverà Windows 10 preinstallato gratuitamente.

L’offerta di aggiornamento gratuito e la notevole insistenza con la quale Windows 10 tenta di installarsi sopra i Windows precedenti hanno già spinto al grande passo circa 300 milioni di dispositivi, pari al 15-20% circa del mercato secondo alcune stime. Il calo maggiore è stato subìto da Windows 8 e 8.1, ma anche Windows 7 è stato abbandonato in massa. Secondo l’annuncio di Microsoft, i successivi aggiornamenti di Windows 10, come l’Anniversary Update in arrivo quest’estate, saranno gratuiti.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (81)
Windows 10 è "gratis" al netto dell'ora di lavoro che serve a disabilitare (passando per i registri di sistema, dalle opzioni utente è impossibile) lo spyware compreso nel sistema operativo.
Se avessi avuto Windows 7 preinstallato non l'avrei abbandonato ma visto che avevo la ciofeca di 8 sono passata a 10 senza rimpianti...
Il passaggio è stato completamente indolore... ma non mi è ancora ben chiara una cosa: se io fra sei mesi volessi formattare la macchina, come potrei reinstallare Win10 gratuitamente?
buh, windows 10 è un po' come una verginella venale... ma penso che ho fatto bene a prendermelo finchè era a gratis, anche se mi pare leggermente più pesante dell'8.1

Ho dovuto litigarci un po' per continuare ad usare l'emulatore di nintendo DS, il chè non lo menzionerei neanche se non fosse una buffa coincidenza.

Quanto più brevemente possibile, il nintendo DS reale ha oltre ai pulsanti un microfono. Ignoro se si possa usare per parlare con altri giocatori a distanza, ma i videogiochi che possiedo rilevano solo se qualcuno ci sta facendo rumore.

l'emulatore prevede che un utente possa avere un PC privo di microfono, e quindi permette di assegnare sul zubringer(non so come si traduce in italiano, ci metterei un "macchina reale") un tasto, quando viene tenuto premuto la macchina virtuale interpreta l'impulso come "l'utente sta belando nel microfono senza tirare il fiato"

Installato windows 10 l'emulatore sembrava pretendere che ci fosse un vero microfono.

Ora, questo piccolo contrattempo in cui l'emulatore sembrava pretendere un vero microfono mentre invece era windows che faceva i capricci mi ha fatto ripensare alla controversia dell'x-box one.

Credo davvero che la microsoft dovrebbe liberarsi del tutto per questa fastidiosa ossessione per microfoni e videocamere.
Windows 10 preinstallato gratuitamente

... e autografato da Bill Gates. Ma quando mai? Il costo del sistema operativo sarà incluso nel prezzo del dispositivo, no?
Se non vi sta bene Windows con "lo spyware" potete usare altri sistemi operativi, tipo. Ma basta semplicemente non usare Cortona e la ricerca su internet.. In ogni caso se siete preoccupati forse dovreste non usare il PC. :-)
Oliver: dipende dal contratto col produttore. Come ci insegna Paolo si può rinunciare ed avere un rimborso.
Puffolotti: il microfono serve per cortana.
@Francesco
Ciao Francesco, avevo letto che la procedura è questa:
Previo Windows 7 originale e attivato, si procede all'aggiornamento a Win10, Microsoft registra le caratteristiche della macchina (non si sa cosa di preciso, ma probabilmente qualche ID univoco della motherboard e della CPU) e provvede automaticamente ad attivare il prodotto, anche per successive installazioni.
Dato che faccio assistenze sui PC ho voluto fare una prova: dopo l'aggiornamento da 7 a Win10 ho sostituito l'hard disk con uno nuovo e ripetuto l'installazione ex novo da una immagine di Win10 (scaricabile anche dal sito di Microsoft). Effettivamente si è attivata correttamente e senza immettere nessun seriale appena collegata ad internet.
Ovviamente la sostituzione di componenti principali del PC probabilmente non renderà più valida la licenza (come d'altra parte già funziona con le licenze OEM).
Per ottenere una immagine di Win10: http://goo.gl/EW9wDO [chimerarevo.com]
P.S.:Microsoft modifica spesso le pagine di download, quindi non so se i link saranno sempre validi
Stefano
Ciao a tutti, ciao Paolo, primo commento!

Win10 Pro lo uso sul pc al lavoro con software di modellazione 3D, devo dire che si comporta bene, mai un problema. Anche a casa ho Win10 però versione Home, e gira in modo fluido su un laptop mooolto entry level, un Acer es1 512c08.

Una cosa che francamente non capisco però è perchè cavolo devono inserire app precaricate anche nella versione Pro, che per me dovrebbe essere assolutamente immacolata. Spero per chi acquisterà la versione da 200 dollari che non sia così piena di app inutili, alcune impossibili da rimuovere tra l'altro, almeno al primo colpo.
Per disabilitare lo spyware di W10 senza penare troppo esiste un utile programmino: ShutUp10.
@Il Lupo della Luna

Cortana può andare a farsi...

Anzi, sono io che guardo i suoi filmacci col popcorn in una mano e l'africola nell'altra commentando: "yes, yes, ecco una ragazza che rende fieri i suoi genitori."

Io dice a 'sta cortana che fa rima con "settimana" cosa deve fare, e non ho nessuna voglia di sentire la sua opinione. Su queste basi può andare una relazione del tipo: una così si deve vedere (e solo quando lo dico io) ma non sentire.
che sia il tempo di passare definitivamente a linux?
@g_the_b: io, per vicissitudini varie, ho messo Linux (più precisamente XUbuntu) sul portatile della figlia e della moglie. DOpo un mesetto che lo avevo messo la moglie mi fa: "Ah, è Linux e non Windows? Non me ne ero accorta." :)
Entrambe lo usano per navigare in internet, per la mail, col pacchetto LibreOffice (che già usavano su Windows), per Youtube, per vedere le foto e poco altro.
XUbuntu mi ha riconosciuto e configurato al volo la stampante/fax/scanner connessa in rete wireless. Anche lo scanner funziona in wireless. La stessa stampante mi aveva fatto parecchio penare per installare e configurare lo scanner su Win10 del figlio.
L'ultimo Windows che ho installato è stato XP. Ne ho sentito la mancanza talmente tanti che non ero accorto che fosse uscito Windows 10 e un po' di altre versioni in mezzo...
È vero che in ufficio ho Windows 7 ma uso solo Office e Chrome (per varie applicazioni web).
Quindi dopo il 29 luglio Zio Bill non ci frantumerà più le rotule con "Voi aggiornare a Windows 10? Riposte possibili: 1) sì, subito 2)sì, ma dopo 3)sì, ma dimmi cosa devo fare"? Vero? (Un grazie a Roberto per ShutUp10.)
eSSSSe: in ufficio porto la pendrive "double-face": la suite portableapps con Libreoffice, due browser e altre utility, e poi una distro Linux nel caso ci sia da recuperare o avviare windows.
E' questo mi fa arrabbiare: con Linux si può riparare windows ma non viceversa, eppure nessun produttore di PC li installa in dual-boot.
Rico,

Solitamente i fabbricanti non installano un dual boot per precisi accordi commerciali con Microsoft. Ho visto casi in cui Microsoft è arrivata a dire a un fabbricante che se avesse installato e venduto anche Linux gli avrebbe aumentato il costo della licenza di installazione di Windows.
Paolo, lo sospettavo, e quello che chiami accordo commerciale, io lo chiamo ricatto.
Ripensandoci, però: 119 dollari per windows10 non sono male.
Ok, scrivo a Microsoft: se me li danno, il 29 luglio potrei installarlo e mandargli un report.
Vanno bene anche 59$ subito e 60$ a installazione avvenuta. ;-)
Peccato che sul mio computer (win8 comprato originale) non ci sia modo di installarlo. Continua a comparire la frustrante scritta "your drive is locked. Unlock your drive and try again".
Ho visto casi in cui Microsoft è arrivata a dire a un fabbricante che se avesse installato e venduto anche Linux gli avrebbe aumentato il costo della licenza di installazione di Windows.

Prima Acer vendeva pc con limus linux. Quindi ora non lo può fare piu?
Davide,

Prima Acer vendeva pc con limus linux. Quindi ora non lo può fare piu?

Non conosco gli accordi attuali di Acer con Microsoft, quindi non posso dirti niente di specifico. Ma se ha smesso, forse ti sei risposto da solo.

Tieni presente, comunque, che si stava parlando specificamente di dual-boot, non di installazioni alternative.
non vedo l'ora che microsoft smetta di rompere le scatole per obbligarmi all'aggiornamento. io sto bene con win7. perchè con i suoi agggiornamenti mi rompe i coglioni? non sto neanche più aggiornando il resto xchè non me lo permette xchè ho bloccato tutta una serie di aggiornamenti a me non graditi e win update non funzia più. io non voglio win 10. punto. a questo punto userò una distro linux principalmente (che già uso) e in seconda ipotesi windows (quale?) craccata per il resto.
Sono nato col dos, poi win 3.1, poi win 95, 98 ecc. Grazie windows. ma ora non ti sopporto più.
Marcopax: non è ammesso l'aggiornamento da windows 8, ma solo da win8.1 o win7, oppure si può fare un installazione da zero con la .iso di win10 montata su chiavetta o dvd, proprio come si fa con Linux, meglio però scriversi prima il product key della propria copia.
Qui ci sono molti post dedicati: http://www.guidami.info/search/label/Windows%2010
@ Pino Silvestre
"Sono nato col dos, poi win 3.1, poi win 95, 98 ecc. Grazie windows. ma ora non ti sopporto più. "

purtroppo mi sa che siamo nati anche prima del dos :)
comunque è la strada che abbiamo fatto più o meno tutti noi un po' più attempatotti, credo.
in effetti moltissimi programmi collegati a microsoft sono via via diventati sempre più esigenti, obbliganti ed esosi.
per esperienza personale posso testimoniare in particolare l'esiziale progressione dei programmi cad (uno su tutti, senza bisogno di citarlo).
vengono aggiornati i formati di layout e ormai ti chiedono sempre quattrini per il "rinnovo della licenza" o per "l'assistenza" o per i "convertitori di formato", mentre il kernel rimane più o meno identico e con gli stessi limiti da anni.
tra le altre cose, non sento l'esigenza di cambiare la versione su cui lavoro (ormai datatissima, ma più che sufficiente a soddisfare tutte le mie necessità) mentre nelle nuove versioni noto un inutile appesantirsi dei comandi e molte nuove utility completamente "inutility" o quasi.
e dato che anche in prima istanza mica te li regalano, questo genere di monopolio cogente e ricattaorio è, in effetti, molto spiacevole.
Il mercato cinese sta invadendo il mercato con tablet con processore Intel (che con aggiunta di tastiera diventano dei netbook) con dual boot andoid e windows 10. Non direi che quindi manchino i prodotti dual boot.
@dani1967 i cinesi tendono a fregarsene di queste cose, delle ditte che producono periferiche per console più quotate l'unica che produce periferiche che vanno sia su sony che su microsoft è proprio una ditta cinese, le altre hanno accordi di licenza che gli proibiscono di produrre periferiche multicompatibili.
Penso che l'unico win decoroso sarebbe stato win 7 se fosse uscito all'epoca di XP.
Per chi come me giunge da OS/2 win7 e' molto indietro rispetto a PM.

Wi 10 e' una brutta via di mezzo fra 8 e 7. Sicuramente il kernel e' migliore ma la GUI e' malat dalla compatibilita' con 8.
Gli splash screen degni di un cello da 3" e vizi mostruosi della coerenza fra parti diverse della gui e i relativi prg fanno parte dell'archeoinformatica pre SAA (1981)

Cosi i 6 pc che mi trovo in casa stanno passando lentamente a mint: ho i driver, sono pveloce e quando lavoro non vengo distratto dai videogme o facebook. Io mi distraggo facile.
dimenticavo una considerazione che scrissi ma troppo lunga per qui.
http://allarovescia.blogspot.it/2016/03/win10-chimelofafare.html
@blu-flame
Credevo di essere il solo abbastanza vecchio da ricordare le specifiche SAA-CUA di IBM... ;-)
Non ho un gran ricordo di stabilità su OS/2, all'epoca si impallava spesso su un PS/2 IBM originale che avevamo in azienda.

Comunque io ho risolto: qualche mese fa finalmente ho cambiato il mio vecchio PC (che aveva in multiboot XP, Win7, Ubuntu e Mint KDE) e sono passato ad un PC nuovo con il solo Linux Mint KDE, e VirtualBox per le (rare) volte in cui mi capita di dover provare ancora qualcosa in Windows.
In ufficio purtroppo c'è Win8.1, 'addomesticato' con ClassicShell, e lì bisognerà purtroppo decidere se passare a Windows 10 o meno, visto che ci sono dei programmi di contabilità Windows-only.
Acer vendeva PC con Linux preinstallato. Poi ha smesso ma no per presunti "ricatti di Microsoft" ma per il semplice fatto che nessuno comprava i laptop con linux. Vi ricordo che ASUS vendeva i primi eeepc con Linux, ma che la cosa è durata lo spazio di un paio di mesi.
Io ho uno di quegli eeepc e l'ho formattato diverse volte, ora monta Debian che è l'unica distro che bene o male funziona.
Ho anche provato un Acer con linux ma per un utente "normale" era assolutamente inutilizzabile.
"Per chi come me giunge da OS/2 win7 e' molto indietro rispetto a PM." Eh?
No, aspetta, questa me la devi spiegare. In cosa sarebbe "più avanti" un sistema operativo con 15 anni sulle spalle rispetto ad uno recente?

Dimenticavo! Come per tutte le versioni di windows ci sono sempre quelli che restano ancorati alla versione precedente, definendola "la migliore". E' stato così quando è uscito 7: "io XP non lo cambio, è il meglio" ora con 7 "io 7 non lo cambio, è il meglio" (spesso dagli stessi che non volevano cambiare XP).
Con la prossima versione di Windows vedremo "no windows 10 non lo cambio è il maglio".

Io onestamente tutta 'sta "paranoia" per Windows 10 non la vedo. Non volete usare Cortana? Basta disabilitarla (o meglio basta non attivarla la prima volta). Vi preoccupa che Windows usi il microfono del laptop? Due click nel mixer audio e lo disabilitate.
App preinstallate? Per esempio? Ho 10 Pro, di quali stiamo parlando?
Il Lupo della Luna, non è che windows 10 sia "il male", non lo aggiorno perchè non mi serve più.
Tutto quello che uso di win 8.1 sono programmi di terze parti: antivirus, giochi, browser portable, Microsoft non ci ha messo una stilla di sudore in questi, perchè dovrei abilitare l'update?
E quando il mio laptop sarà irreparabile, comprerò un freedos, senza sistema operativo, visto che MS non ammette il dual boot (non avrai altro sistema che windows, forse è scritto nei comandamenti di Mosè).
@ Il Lupo Della Luna "App preinstallate? Per esempio? Ho 10 Pro, di quali stiamo parlando?"

Me ne vengono in mente 2 ora, News (disinstallabile) e XBox (non disinstallabile). Ne ho rimosse almeno altre 3, per non parlare della schermata di start strapiena di roba.

Insomma, io preferirei che in fase di installazione (parlo della verione Pro) ci fosse la possibilità di scegliere cosa mettere o almeno 1_niente extra 2_qualche extra 3_molti extra.

Poi saranno pippe mentali mie eh ;)

In ogni caso sono d'accordo col tuo discorso
Beh sulle applicazioni in più non vedo il problema anche le distribuzioni di Linux ne hanno. Spesso ci sono due o tre programmi che fanno la stessa cosa, tipo emacs, nano e vi...

Riguardo a quelle inutilizzate in Windows non vedo il problema basta non usarle, tanto i dischi moderni sono enormi. Per quanto riguarda la licenza in caso di modifiche hardware pesanti dovete usare il numero di serie della copia di Windows che avete aggiornato. Se non dovesse funzionare dovete chiamare Microsoft e fornirgli un numero di codice che vi spiegheranno come ricavare.

Rico, io problemi di dual boot non li ho mai avuti anzi con UEFI e anche più facile di come era prima impostarlo, avevo un sistema con triplo boot con due versioni diverse di Windows 10 e Debian. http://www.everydaylinuxuser.com/2015/11/how-to-install-ubuntu-linux-alongside.html

Puoi avere pure un menu grafico alla grub2 volendo..
Ho due computer. Su uno sono passato a Win10 ed ho scoperto che il mio lettore ottico che uso per trasferire i dati del computer subacqueo che uso in immersione (non vi fate ingannare dalla parola computer, non tutti i computer hanno l'aspetto di un tablet....) non viene riconosciuto. Ho letto in giro e mi sembra di aver capito che Microsoft non ha messo il supporto ai driver per i lettori ottici. Quindi il secondo computer non l'ho aggiornato per evitare di non poter più scaricare i dati dal computer sub al PC. Qualcuno sa se ci saranno novità al riguardo? Sembra che qualunque lettore ottico non sia riconosciuto da Win10.
@ lupo lunare
Dici quello che dici perche non lo hai provato.

" In cosa sarebbe "più avanti" un sistema operativo con 15 anni sulle spalle rispetto ad uno recente?"

Vedi, la smart e' recente ma, se permetti, una jaguar XJ in alluminio e' favolosa. Cosi' come una corvette o molte citroen.

Comunque l'interfaccia PM permetteva cose che nessun windows ha mai permesso.

Per esempio essendo programmata interamente ad oggetti i programmi ereditavano le caratteristiche.

Per l'utente
vuol dire che tutti i programmi si usano nella stessa maniera (prendete MS office ed edge e ridete).
Vuol dire che se l' strumento color picking non e' diponibile per quel programma o non vi piace potete usare quello del SO o quello di un programma di disegno aperto a lato: funzioera' comunque.

Il drag&drop non e' una roba alla ms che a volte va, altre bohcherobaèuscita e spesso non funziona. FUNZIONA SEMPRE. con tutti i programmi: anche il driver della stampante.

Il riconoscimento vocale non ti obbliga a svendere i tuoi dati: funziona e basta dagli anni 90.

il touch screen (os/2 ver 2.0) era previsto senza problemi e poteva interagire con il riconoscimento vocale. Cosa che cortana (fa rima con P) non fa tanto bene... anzi

Potrei andare avanti per molto. MOLTO.
Ovviamente il kernel di OS/2 2.0 non prevede i pentium, i phenom o le radeon. Non avevano la palla di cristallo!

Quindi si se a win 10 cone GUI diamo voto 5- al PM diamo voto 10 con lode.
Se poi pensiamo che ci sono lustri di distanza viene voglia di dare 2-- a quel coso ibbbbrido malfatto di win10

Poi certo uno puo' andare in giro con la punto e pagarla 30KE (marchionne e' un genio!) ma se permetti una aston martin DB7 e' un'altra cosa.
Il Lupo della Luna, il problema del dual-boot (o multi-boot) è che non è concesso di base, appena compri il PC. Quanti utenti alla prima accensione possono scegliere fra almeno due sistemi operativi? Nessuno.
Inoltre non vedo perchè, sul prossimo PC, dovrei pagare a MS una licenza per un sistema di cui uso LibreOffice, due vecchi giochi e due browser, nessuno dei quali fatto da Microsoft.
Rico et al,

Il bello del mercato informatico è che si possono comprare PC assemblati senza SO. Costano meno, con quello che si risparmia di licenza si può magari mettere una scheda grafica migliore o più RAM o dischi a stato solido.

Non è che perché Microsoft regala Win10 BISOGNA scaricarlo. Ormai ognuno può scegliere quello che va meglio per le proprie esigenze con buona pace dei fanboys e degli haters.

Io sono utente Windows dal 3.1, con qualche trascorso in DOS. A parte Win 95 e Vista li ho passati tutti (compresa quella grandissima me...iofeca di Millennium).

Dal 7 in poi non ho mai capito perché ci sia gente che si ostina a dire che Microsoft fa prodotti scadenti o problematici. Da utente medio che sa almeno tenere il PC pulito (sia come software che harware... non sapete a lavorare il marmo quanta polvere tirano dentro sti cosi) a parte le gravose condizioni esterne di lavoro (polvere di cui sopra trovata fin sotto il socket della PCU) ed un paio di virus (che da quando frequento questo Blog non piglio manco a farlo apposta), mi sono sempre trovato bene.

Win10 mi spia? Shutup10 e passa la paura. Win10 ha una GUI che non è né carne né pesce? Chissene. Lo uso come il vecchio XP o 7... mai usati i piastrelloni. Neanche su 8 o 8.1. Driver? Trovo ancora i driver per chiavette postprocessor su parallela e funzionano ancora. Ho programmi a 16 bit che girano ancora dopo quasi vent'anni direttamente su Win10, ereditati da versioni degli anni 90, senza emulatori da aprire a parte. Fino a poco tempo fa avevo una macchina che aveva solo il floppy per poter caricare i programmi di lavoro (ora venduta) e tutto andava bene.

Boh... sicuramente Apple sarà una gran software house e sicuramente il mondo open source ha fatto passi da gigante, ma non ho mai sentito l'esigenza di cambiare. Anzi. Lavorando con Autocad per anni sono stato "costretto" ad utilizzare Windows.

In sintesi, credo sia anche ora di abbandonare terminologie che si adattavano a prodotti del passato, tipo Winzozz et similia. Negli ultimi anni secondo me stanno lavorando molto bene.

Qualcuno dirà "Seee... e Win 8 dove lo metti?" A me non piaceva la GUI a piastrelle, ma funzionava benissimo anche in modalità desktop. Bastava installare una Classic Shell et voilà, un Windows desktop come piace ai vecchietti come me.
" il problema del dual-boot (o multi-boot) è che non è concesso di base, appena compri il PC. Quanti utenti alla prima accensione possono scegliere fra almeno due sistemi operativi? Nessuno."

Ecco. Sulla base di questa considerazione io mi farei una serie di domande.

Primo, a quanti utenti "normali" e per normali non intendo nerd o programmatori, servono due sistemi operativi sullo stesso computer?

Secondo, a quanti utenti "normali" quello che c'è in windows basta e avanza e anzi è addirittura fin troppo?
Terzo, quanti usano il sistema operativo in maniera più, diciamo approfondita, di un qualcosa che mi mette delle icone che clicco per aprire i programmi?

No perché a me onestamente per l'uso quotidiano del PC basterebbe toh, Openbox.

Tutto il resto sono aggiunte non particolarmente utili..

@Stu, Lupo
il problema e' che le sw house stanno spingendo per l'estinzione del pc perche' il dispositivo "embedded" (aka fasotutomi) e' molto piu' conveniente. Non puoi toccare l'hardware (e' tutto sigillato), non puoi toccare il software (non facilmente almeno). Non puoi installare il sw che ti pare (senza flashare la rom con il rischio di trovarti una mattonella di plastica se qualcosa va storto durante l'installazione). Poi probabilmente esistera' sempre una nicchia per i produttori di hw (si trovano ancora le nvidia agp fatte da nonsochi) quindi chi vuole potra' sempre assemblarsi il pc e installarci quello che vuole ma saranno sempre meno...
Rico: anch'io usavo le portable apps ma l'admin le ha bloccate recentemente.
Quando devo lavorare seriamente porto il mac privato
OffTopic: che ne pensate di questo?
http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/05/10/canada-15enne-scopre-citta-maya-nascosta-nella-giungla-grazie-alle-stelle-premiato-dalla-nasa/2715826/
@Stupidocane: in realtà ti sei risposto da solo, Windows va benissimo... a condizione di non usarlo nel modo in cui è previsto che lo si faccia. 8 funziona? Certo, cambiandogli interfaccia se no non si capisce niente. Trovi i driver di cose vecchissime? Sì, ma altrove, mentre in Windows di per sé ce ne saranno un migliaio già dentro di cose che mai ti passerà per la testa di installare. Non è neanche una questione di "ci sono dentro cose che non mi servono", che al più è un vago fastidio ignorabile, quanto di "per fare le cose come mi serve farle devo girarci attorno ballando la polka". Io onestamente rimpiango ancora il 3.1, anche se mi adatto ogni volta che mi tocca beccarmene uno nuovo (leggasi: ad ogni acquisto di un PC o simili, perché di aggiornare il SO non me lo sogno nemmeno).
Intanto Microsoft mi ha fatto ritrovare con una cartella incancellabile da una decina di gigabyte sull'hard disk sul mio computer fisso, ho provato tutte le soluzioni elencate su google ma rimane lì a occuparmi spazio su un già striminzito hard disk da 250GB (lo so, è poco ma ho preferito spendere qualche soldo in più sulla CPU all'epoca e il budget era quello che era).
Io veramente questa tendenza non la vedo. I produttori di hardware stanno sfornando schede video da ottocento euro per contrastare le console. Le steam machine sono in affanno e chi vende PC completi lo fa come linea secondaria con la vendita di componenti.
Il programmatore non se ne fa niente della scheda video dedicata e si compra un i7 con un sacco di ram. Apple è sempre lì con le sue quote risicate nel mercato desktop..

Io il PC non lo apro finché è in garanzia, dopo non mi faccio problemi.
@eSSSSe: ecco perchè sulla pendrive ho anche la distro Linux, quella non la possono bloccare via windows: il boot e l'ordine di avvio sono sempre accessibili, da qualunque PC, col tasto Fn giusto.
Inoltre Ubuntu o Mint permettono facilmente la persistenza (memoria aggiuntiva su chiavetta) fino a 4 GB, e mi trovano subito le stampanti in rete più vicine.
Certo devo stare attento, in quel momento divento admin del PC, potrei ripristinarlo o "piallarlo" completamente.
insomma, invece del grande fratello, ci ritroviamo il grande fardello.
anzi, tutti e due insieme.
ma ribadisco un concetto che è già stato espresso: senza voler sembrare retrivo, la capacità di elaborazione anche delle "vecchie" macchine e dei sofware "obsoleti" per la maggior parte degli utenti è abbondantemente sufficiente.
quello che vedo peggiorare costantemente invece è il numero di "click" necessari per ottenere un risultato prima raggiungibile con un semplice "invio" o poco più e l'impossibilità di anche solo tentare "aggiustamenti" che prima erano possibili per tutti, a patto di sapere dove mettere le mani.
non me ne importa nulla delle "magnifiche sorti e progressive" promesse da pachidermiche, ingestibili ed oscure applicazioni che servono a null'altro che a non staccarsi mai dalla macchina.
un esempio su tutti: come si faceva prima e cosa si deve fare ora per recuperare un file cancellato per sbaglio? e capita eh... uuuuh se capita anche ora
Recuperare un file? Click sul cestino, lo tiri fuori dal cestino.
Se l'hai già svuotato ci sono mezza dozzina di programmi di recupero di terze parti che c'erano anche prima, dato che nessun sistema operativo fornisce un "undelete" nativo.

Ma per fare un esempio opposto, su Windows 10 basta un click DESTRO sul pulsante start per aprire un menù con collegamenti "da smanettoni" diciamo, ovvero il "vecchio" Pannello di controllo e la console MMC.

rico: anche Windows trova automaticamente le stampanti di rete (se ovviamente non hai disabilitato la ricerca dei dispositivi perché "windows si fa i fatti tuoi"). E ripeto, con UEFI il multiboot è gestibile in modo assolutamente indolore.
@Manuel Voulaz

Per quanto riguarda la notizia della città Maya, qui è chiarito che non si tratta di una città e che quei resti erano già conosciuti dagli archeologi.

wired.com

Per quanto riguarda quel giornale italiano che nemmeno sa distinguera tra NASA e l'agenzia spaziale canadese (CSA/ASC), sono stato abbonato per 4 anni ma ho smesso di leggerlo dopo che ha dedicato seriamente un'intera pagina ad una battuta di Putin sugli alieni e Babbo Natale. Quindi non apro il link da te postato e penso che farlo sarebbe tempo e banda persa.
@ stupidocane
non sono mai stato fra quelli che diceva che MS non doveva esistere ma sono stato fra quelli che chiamave win windode il distruttore.

Perche SICURAMENTE chi non e' esperto non sente l'esigenza di cambiare.
Dopotutto conosce win (essendo preinstallato) ma non puo' conoscere altro se non lo ha provato.

Apple, che citi, ha piu' avuto l'alure "del diverso" piu' che della qualita'. Gli ignoranti pensavano che fosse diversa.

Se ci pensiamo l'unica forza di MS o APPLE e' il preinstallato. E MOLTE bustarelle.

Se facciamo un rapido calcolo vediamo che MS e' sempre rimastra indietro di decenni

MS dos era sostanzalmente a 8bit come logica e compilato a 16 bit monoutente e mono task
Ecco i numeri da circo (XMS LIM EMS deskview)
Ricordiamo i vari *nix, CPM/86, MPM/86 e le decine di SO dell'epoca?

Poi arrivo la GUI da comprarsi a parte (doppia spesa) win 3.X.
Una copia malfatta di quello che era lo standard dell'epoca.
GEOS, GEM e i soliti cosi che fanno X.
Certo uno poteva anche usare un affare con 640MB di ram e schermi della morte a raffica.
Ma forse passare a qualcosa che potesse stampare senza chiodare la macchina (pazialmente risolto col la 3.1).

In quell'epoca os/2 2.0(multitask multitread multicpu OOP) esce. Se leggiamo i commenti dei vari big dell'epoca nessuno pensava che non potesse avere successo.

Esce msdos 95 che ancora usa le extencion ed e' a 16 bit ma viene venduto come 32bit.
Dopotutto quasi tutta la concorrenza e' ha 32 bit.
Ogni anno viene fatta la vesione nuova "finalmente a 32 bit" 95SfigoEnnanced eccetera.

Nel frattempo la versione NT passa dalla alfa alla alfa e viene venduta lo stesso come WIN32.
Quando passa alla beta si chiamera' win 2000.
Vendono anche un server ma e' in realta un os2 senza loghi.

Intanto la concorrenza ha fatto robe fantastiche come BeOS, i vari*nix, warp eccetera

MS esce dal coma 6/16 bit con XP. Per gli utenti una tragedia.
Nonostante WOW16 tanta roba smette di funzionare. Se poi non sei admin (ecco perche ti lasciava esssere stolto) alcuni prg win16 non andavano.
E' multiqualcosa ma se riusciva ad andare una giornata senza piantarsi danzavi. Pendeva i virus solo con la connessione di rete. Click, BANG!
Ci mettono anni a farlo funzionare e il popolino e' contento.
Nel frattempo uccidono tutti i concorrenti desktop a forza di marketing dimenticando ch non e' l'unico ambito.

Arriva vista, finalmente a 64bit (in ritardo cosmico rispetto a concorrenti rimasti), ovviamente in beta e con una necessita di CPU/ram eneorme, Ma i pc sono da 300E e non gira. Con il SP2 (aka Win7) e le nuove CPU funziona ma e' solo in ritardo di 10 anni.

Per combattere android inventano win8 che poi modificano in win 10.

Spiegami come un costoso SO oggi debba avere problemi di driver, di wifi, abbia problemi con piu' core e soprattutto, di fatto, non abbia una interfaccia utente.

Poi uno puo' usarlo. Che poi uno voglia buttare il propio tempo/danaro e' altro.
Blu-flame

Della tua tirata prendo solo questo: "Spiegami come un costoso SO oggi debba avere problemi di driver, di wifi, abbia problemi con piu' core e soprattutto, di fatto, non abbia una interfaccia utente.

Poi uno puo' usarlo. Che poi uno voglia buttare il propio tempo/danaro e' altro."

Win10 è gratis.
@Lupo della luna
"Recuperare un file? Click sul cestino, lo tiri fuori dal cestino.
Se l'hai già svuotato ci sono mezza dozzina di programmi di recupero di terze parti che c'erano anche prima, dato che nessun sistema operativo fornisce un "undelete" nativo."

ti ringrazio del prezioso consiglio.
utilizzo il pc a vario titolo e per i più divesri scopi dal 1982, di sistemi operativi dal DOS 1.1 (se non sbaglio) in poi ne ho snocciolati parecchi.
in effetti, quindi, se non ci fosse chi mi dà una mano come te ora, non saprei che fare.

mettere nel "cestino", ovvero nel magazzino delle "cose obsolete", non significa aver cancellato un file.
la cancellazione di un file, senza procedere anche all'immediata sovrascrittura forzata dei settori, vuol (o voleva) dire assegnare come nuovamente disponibile, per la registrazione di altri dati, lo spazio su disco occupato dal file in parola. cioè segnare come "in affitto" quei settori e togliere o invalidare i riferimenti al file presenti nella FAT.

il problema è appunto che io debba riferirmi a "terze parti" par recuperare i miei dati, mentre un SO gestibile dovrebbe mettere a disposizione questo task già tra i propri comandi, eventualmente con la dizione "usate a vostro rischio e pericolo".

cheers
G-the-b

Maaa... un po' meno sarcastico ed un po' più chiaro nelle richieste?

Dai che ce la puoi fare. :)
@Stu (... vedo che si abbrevia così)

non è una richiesta
è la costatazione di uno stato di fatto
G, senti, hai scritto una roba ridicola (come recuperare un file) come se fosse segno di bontà di un software. Beh io ti rispondo che non c'è mai stato, dai tempi del dos 3.3 un tool nativo nell'os per recuperarlo.

Anche geos lo compravi a parte, sul 64. E gem era la gui di Atari.. Oltre ad esserci anche per PC, contemporaneamente a Windows 2. Lo so, lo usavo. Ma era poco più di una shell alternativa, l'unico programma che ci girava era ventura che era per dtp professionale. E ora chissà come mai l'unico sistema operativo grafico su pc (a parte Linux che è un discorso a se) è rimasto "quella merda di Windows". Se gli altri erano meglio, che fine hanno fatto?

Poi ai detrattori di Windows chiedo quando l'hanno usato per l'ultima volta... E scopri che era 3.11 o 95...

Ah dimenticavo, ntfs è journaled quondi recuperare i file non è complesso come con fat
@g_the_b

Se vuoi eliminare un file, lo metti nel cestino. Se cambi idea, lo puoi ripristinare senza problemi. Questo è quello che offrono i vari sistemi operativi e mi sembra adeguato.
Quando svuoti il cestino, il file è eliminato definitivamente dal punto di vista software. Fisicamente è ancora presente sul disco. Finché non ci scrivi sopra, puoi sperare di recuperarlo con un tool gratuito, ma è una soluzione di emergenza senza nessuna garanzia. È insensato pretendere che il sistema operativo offra questa funzionalità. È come se tu, quando compri un vaso, pretendessi che sia incluso un tubetto di colla per ripararlo quando si rompe.
g_the_b

Quale fatto? Che non sai recuperare un file dal cestino?

;)))
@Stu et aliis

ok. ci rinuncio, ci ri...
giocherò il ruolo che volete:

non so recuperare un file dal cestino. mi dite come si fa? (*)
-----
circa il fatto che altri possano scrivere "cose ridicole", consiglio di vagliare anche la possibilità di leggere tra le righe ed interpretare quelle che sono definite "domande retoriche".
ma forse non hanno sul desktop il collegamento necessario.


(*) è una bufala
g_the_b,

Purtroppo non avendo la possibilità di sentire l'intonazione della voce, è bene ogni tanto fare uso di "faccine". Se non vengono usate si corre il rischio di esser presi sul serio, con conseguenti millemila post di accusa/scusa.

Comunque relax. Tra un po' scatta l'orario birretta.
Nessun sistema operativo lo fa di suo che io sappia. Per Linux c'è http://extundelete.sourceforge.net/ perché non sono certo che debugfs sia nativo. Di sicuro l'operazione non è banale perché anzitutto devi essere robot
*root. Comunque il wall of text di G sui sistemi operativi ha una fila di inesattezze che non starò lì a puntualizzare perché ci sarebbe da scrivere un altro wall of text. Siamo di fronte al classico hater. Non ha ancora, stranamente, tirato in ballo Apple. Ma ha tirato in ballo BeOS che infatti è (curiosamente) fallita n. Haiku che ne condivide parte del codice e dei concetti base è in alpha da tipo 10 anni. E si vede che ha 10 anni. Lascio anche correre tutte le inesattezze sulle architetture dei sistemi windows e sulla loro successione temporale, brutte da uno che si vanta di aver usato DOS 1.0..

Quindi c'è poco da dire, per quanto possa dispiacere ai soliti rosiconi per partito preso, Windows è il sistema operativo più diffuso. Non sarà il migliore, ma quello che deve fare lo fa e non servono né un computer costoso con una mela usata disegnata sopra né il tempo o un diploma di informatica per usarlo.

Caro Lupo, io non sono uno scienziato o un programmatore come qua tutti sembrano essere. Quindi mi scuso in anticipo, ma ... uso da decenni entrambi i sistemi, W e A.
Uno - xp a parte - si reincarna di volta in volta in versioni complesse, invadenti, contro intuitive, in molti casi anche instabili. L'altro si comporta bene, si lascia usare senza obbligarti a contorsioni mentali e di mouse e, francamente, è mooolto più bello.
Se la tira e le relative macchine costano troppo. Vangelo. Indiscutibile.
Ma per un povero utente è meglio. Cioè, io ho bisogno di una macchina per andare in giro. Non godo ad aprire il cofano. Meno me ne devo occupare meglio sto. Forse è questo che sfugge agli Apple haters che qui pullulano :-)
Ah, un esempio. Al lavoro, per spegnere un W devo vagare con il cursore sul lato destro della scrivania sperando che compaia una colonnina di comandi tra i quali "impostazioni".
Ho ormai imparato che ravanandoci con pazienza riesco a cliccare qualcosa tipo arresta il sistema che finalmente fa spegnere la macchina. Da impostazioni.
Sul mio Mac clicco "spegni".
W 8 (o 7 o boh) per vedere la scrivania devo cercare una mattonella che risponde al nome di desktop. Geniale.
Il mio vecchio MacBook mostra la scrivania se lo accendi con il tasto on.
Banale, ma estremamente efficace.
Tra parentesi. Costoso? Uhm, ha quasi 8 anni e mai un problema.
Quanti laptop Windows based avrei dovuto cambiare in 8 anni?
Quando il solito brillante viene a sfottere (fanboy, mela marcia et cetera et cetera) penso alle piastrellone di W e ai percorsi di spegnimento. E non rispondo male.
Usare Windows mi sembra già una punizione sufficientemente crudele.
Marco, la favola che gli Apple non si inchiodano, non rallentano e non si rompono mai è vecchia.

Tutti i componenti elettronici prima o poi saltano ed i Mac non fanno eccezione dato che condividono buona parte dell'hardware con tutti gli altri.

A livello software sono sicuramente un gradino sopra a tutti, ma uno soltanto. Basta scorrere le pagine di questo stesso Blog dove il nostro anfitrione, che ci lavora, ha speso "qualche" parola sulle inefficienze e magagne dei SO della mela morsicata. Per dire che se per un utente medio andrebbe benissimo qualsiasi SO, quando ci devi lavorare e li metti alla frusta cominciano a venire a galla le magagne. Apple ne è tutt'altro che scevra.

Discorso usabilità, che è ciò di cui parli, ha senso parlarne al bar. È solo una questione di abitudine. C'è chi si trova bene con un sistema, chi con un altro. Basta imparare dove mettere le mani e la produttività dei vari sistemi si livella. Servono competenze maggiori o minori per saper usare i vari SO, ciò non toglie che sia più una questione di chi sta davanti alla tastiera che della macchina in sé. L'hardware aiuta non poco questo è lapalissiano, ma lo è altrettanto volere un i7 con 32gB di RAM ed una Geforce da 4 Gb per guardare i video su YT e far finta di non sapere che è come andare a caccia di moscerini con un autoblindo. Parimenti voler gestire programmi complessi e pesanti con macchine poco performanti significa mal di testa assicurati e perdite di tempo.

Fortunatamente, come dicevo, il mercato è ancora aperto a tutti ed a tutte le tasche ed esigenze. Ci sono in commercio computer che a parità di prezzo fanno le scarpe ai Mac, ma anche PC dai prezzi più contenuti con prestazioni simili.

Tutto dipende dall'uso e dalle esigenze.
[quote]*root. Comunque il wall of text di G sui sistemi operativi ha una fila di inesattezze che non starò lì a puntualizzare perché ci sarebbe da scrivere un altro wall of text. Siamo di fronte al classico hater. Non ha ancora, stranamente, tirato in ballo Apple. Ma ha tirato in ballo BeOS che infatti è (curiosamente) fallita n. Haiku che ne condivide parte del codice e dei concetti base è in alpha da tipo 10 anni. E si vede che ha 10 anni. Lascio anche correre tutte le inesattezze sulle architetture dei sistemi windows e sulla loro successione temporale, brutte da uno che si vanta di aver usato DOS 1.0..

Quindi c'è poco da dire, per quanto possa dispiacere ai soliti rosiconi per partito preso, Windows è il sistema operativo più diffuso. Non sarà il migliore, ma quello che deve fare lo fa e non servono né un computer costoso con una mela usata disegnata sopra né il tempo o un diploma di informatica per usarlo.[/quote]

... e menomale sono io che rosico.

e qui la chiudo, dato che evidentemente "the wall (with no text) is harder than you can ever imagine"
Mia piccola esperienza: uso giornalmente per lavoro il computer. Sono passato da XP a Vista Seven senza problemi, a parte che Vista come tutti sapete è piuttosto pesante rispetto agli altri due. Seven è stato solo un miglioramento e nessun peggioramento nella mia esperienza. Ho infine provato a installare W10 e me ne sono subito pentito perché ho un vecchio computer non in grado di stare dietro alle esigenze hardware di W10 e poi perché lo spinto orientamento al web mi disorientava, ma forse questo sarebbe stato un problema passeggero che avrei risolto con i giusti settaggi, forse. Comunque sul breve periodo la produttività è calata. Per esempio faccio un uso intensivo del Cerca per avere immediatamente i file a portata di mano. Cortana invece di essere più veloce e immediata era lenta e andava sempre a cercare prima nel web.... risultato: aspetterò un po' prima di "aggiornarmi".
Marco, si vede che non hai mai usato windows, fine del discorso, tanto che non sai se parli del 7 o dell'8.
In Windows 8 bastano DUE click per fare in modo di avere all'avvio la familiare "scrivania". E si, lo so che se usi il Mac i tasti diventano entità aliene, ma per vedere il desktop di Windows basta premere il tasto col logo Windows + D.
Windows 10 invece, sui PC ha abbandonato l'idea dell'interfaccia "da tablet" in luogo di una più familiare col desktop normale. Ma anche Linux con Unity ha abbandonato di fatto il concetto di desktop e menù start, così come gli ultimi mac con l'icona del lanciatore applicazioni o come si chiama (quella col razzo).
E sono circa 15 anni che un PC si spegne premendo brevemente il tasto di alimentazione.

G: io non ho bisogno di scrivere inesattezze sui sistemi operativi per darmi ragione e dire che "gne gne gne fanno schifo". Qualcun'altro si. :)

Jotar: Anche io mi ci sono rotto la testa un po' col "cerca". Alla fine ho risolto disabilitando "mostra i risultati sul web" nelle opzioni di Cortana. Per farlo, clicca su Cortana, poi sull'icona dell'ingranaggio e l'opzione è verso la metà della finestra. Esiste anche una scorciatoia per il "cerca" molto pratica, clicca su Start e inizia a digitare quello che ti serve. Poi se vuoi andare oltre, scarica Launchy (http://www.launchy.net/) che è praticissimo.
ma questi in forma di gaussiana limite
ovvero più di distribuzione alla delta di dirac, infiniti ma solo in un punto
che sanno tutto di nulla e ostinatamente provocano da un pulpito alto quanto una cassetta per la frutta, sono così tollerati?

se è così preferisco di gran lunga restare nella cerchia di coloro che sanno nulla di tutto, socraticamente.

[IMG]http://i68.tinypic.com/mj6048.jpg[/IMG]
@Il lupo della Luna

Il modo in cui le nuove versioni di windows "nascondono" le funzioni basilari è oggettivamente buffo, anche se non mi sembra particolarmente tragico.

In realtà nel manuale c'è tutto; Io lo ho tralasciato "senza ritirare le 20'000 lire." pensando che ritrovare il pannello di controllo, le applicazioni e il comando per spegnerlo mi avrebbe preso meno tempo che cercarli sul manuale, e così è stato.
Sta roba che il "cerca", se avviato da quella buffa console che sembra il computer di grande puffo, va ad aprire internet... proprio non capisco cosa potessero avere in testa... Forse han pensato: "chi ha l'irriferibile arroganza di usare cartelle fuori da quelle predefinite per salvare archivi la sfangherà in pochi secondi."
caro lupo
" non c'è mai stato, dai tempi del dos 3.3 un tool nativo nell'os per recuperarlo."
In microsoft.
Se usavi DrDos e' mooolto diverso.Almeno dalla versione 3.X alla 7.


"Anche geos lo compravi a parte, sul 64."
Su Msdos funzionava regolarmente e stavano cercando di fare un porting altrove

E gem era la gui di Atari..
Non e' cosi': era la GUI di Digital e girava ANCHE su TOS come fai notare ma anche su DrDos e Msdos dove era nettamente superiore a win2 e sucessivi.
L'idea era quella di win10: fai un programma e lo fai girare ovunque.

"Ma era poco più di una shell alternativa"
Beh, allora win98 e' una shell e win 10 e' una versione alternativa.

"Se gli altri erano meglio, che fine hanno fatto?"
Si potrebbe questionar sul fatto che fiat sta' molto bene e gente come rolls o jaguar siano fallite.
Telefunken, che ha inventato tutto, e' scoppiata e roba pessima come samsung, irradio o funai stiano benone

"Poi ai detrattori di Windows chiedo quando l'hanno usato per l'ultima volta"
Tutte le versioni e devo risolvere i problemi che presentano come lavoro.

"Ah dimenticavo, ntfs è journaled"
Stendiamo un velo pietoso sulle insalate di bit che provoca il FS in unione a WIN. Mi e' appena andato giu' un server e il 90% dei files era andato. Anche il rotolo di carta igienica e' giornalato.

Il fatto che per anni hanno avuto un OTTIMO marketing e dato bustarelle alle persone giuste. Vatti a vedere cosa e' successo allo stock exchange.

Il problema e' che da un costoso SO pretendo che in caso di problemi mi rispondano almeno al telefono senza scaricare la responsabilita' su altri.
Inoltre ha troppi problemi e SENZA una GUI definita. Siamo tornati negli anni 80.
Lupo, chiarisco (ce ne fosse mai la necessità :-) che non sono un esperto, ma un semplice utilizzatore di pc, tablet etc.
Come utilizzatore mi piaceva xp, prima e dopo in pratica nulla di W.
Ho avuto ME per un annetto, ad esempio, e ricordo ancora un messaggio che compariva spesso usando una suite da ufficio: "il sistema sta perdendo stabilità". Davvero.
Della versione piastrellata mi hai già informato che è roba del passato. Me ne rallegro.
Purtroppo W l'ho usato e lo uso ancora eccome, dato che al lavoro abbiamo quello o Linux (ubuntu, può essere?) che non è malissimo, ma non mi entusiasma.

Quanto sopra per dire che conosco ciò di cui parlo. Certo, da user. Non faccio l'ingegnere informatico e giudico un sistema in base a criteri personali: semplicità, immediatezza, pulizia, prevedibilità del comportamento, velocità ... Ma di tutti i misteriosi acronimi che trovo nei vostri commenti non capisco nulla, o quasi.
Da ragazzo avevo amici che smontavano e rimontavano la moto. A me piaceva correrci. Comodo.
Ma sto divagando. Al dunque: intervengo pochissimo ma leggo spesso ed i tuoi commenti, se posso permettermi dopo tutti questi anni una valutazione personale, mi sembrano sempre educati, intelligenti e pieni di buon senso.
Ma io ho commesso l'errore di citare Apple. E tu:
"La favola...è vecchia"
"Ha senso parlarne al bar"
"Fine del discorso"

È dai tempi del buon vecchio Accademia che non mi metto a polemizzare.
Non ricomincio certo ora. Solo che in questo posto di solito le regole (argomentare, citare le fonti, criticare le opinioni altrui in modo pacato) "saltano" regolarmente quando si tira in ballo Cupertino.
Chissà perché.

Niente di grave. Tu continuerai a preferire Windows, io nella mia ignoranza non abbandonerò le macchine con la mela mozzicata.

Che non solo sono tanto chic, ma nemmeno si beccano virus
:-) :-) :-)

Ok, questa me la sono cercata. Però in tanti anni senza antivirus e con pochi o nulli aggiornamenti, i miei cari device Apple non si sono beccati mai nulla. Non proprio una cosuccia da poco se si parla di SO.
Al lavoro sento spesso parlare di virus, antivirus e problemi creati da entrambi.
Il mio MacBook mai. Si vede che sono fortunato.
Ho acquistato un nuovo PC in data 8 aprile 2016 so wuindos 10 . In data 28 aprile va in crisi e si blocca lo porto in assistenza perché in garanzia. Oggi mi chiamano per ritirarlo arrivo a casa rimonta il tutto perché cancellati tutti i programmi e mi accorgo che è stato istallato wuindos 8,1 ma secondo voi è normale. Domani vado e chiedo immediatamente la sostituzione .
qualcuno può aiutarmi?
ho dovuto installare windows 10 poiché un aggiornamento di win 7 non andato a buon fine mi ha costretto a riformattare tutto e a sto punto ho deciso di passare a win 10.
Il problema è che windows 10 non ama molto i file exe creati da me, le patch e i livelli aggiuntivi che di solito creo per alcuni giochi.
quando salvo un file exe questi, se lo avvio, sparisce dal desktop, idem con tutti i file modificati di giochi o di programmi vari.
non riesco a capire come mai. con win seven non mi capitava mai.

@juventin87
hai provato a chiedere a tuo cugino (quello che imparava a programmare in C#/java in una settimana)?
So che pochi pc non fanno statistica e, probabilmente è un caso, ma, a proposito di filesystem, sembrerebbe che windows 7 sia particolarmente vulnerabile in fase di arresto. Tutte le volte che ho avuto problemi, infatti, è accaduto quando è andata via la corrente quando il pc era in fase d'arresto. Lo stesso è capitato ad altri colleghi.

Se, invece, la corrente mancava in fase di avvio o quando il sistema era completamente avviato non è mai accaduto nulla, al più, si è perso il file su cui sui si stava lavorando.


PS: Servizio Risposte Preventive:

- Sì, la corrente mancava molto spesso (ora va molto meglio perché l'ENEL ha rifatto le cabine);

- No, non non abbiamo gruppi di continuità per i pc dell'ufficio (il capo dice che sono uno spreco) ma un gruppo elettrogeno molto grosso perché serve principalmente all'officina e che parte coi tempi suoi con procedura manuale (so che ce ne sono alcuni che si avviano in automatico)

- No, secondo il capo, non ci costa di più chioamare il tecnico che, tanto, paghiamo un canone "flat" e, sempre secondo lui, c'è sempre tanto altro da fare quando non funziona il pc, quindi, non c'è nessuna perdita di soldi per avere un dipendente fermo.
:-)

@juventin87

Probabilmente è l'antivirus incorporato in Windows 10 (credo si chiami defender) a cancellare i tuoi file modificati.
Beh vengono banalmente riconosciuti come malware. A me succede con un filemamager. Purtroppo succede con molte patch o con programmi che fanno letture alla memoria in modi strani. Dovrebbe apparire un avviso in basso a destra che ti avvisa della rimozione. In caso accanto all'orologio c'è un fumetto, lo premi e appare la barra delle notifiche. Comunque devi aprire Windows defender e levare i tuoi exe dalla quarantena. Prima che antivirus usavi?
Beh che MacOS non sia immune ai crash è vero. Come è vero che Windows sia altrettanto stabile (ho avuto una schermata blu da quando uso Windows 7 e tre o quattro casi in cui ho dovuto levare la spina per spegnere.. Lavoro 8 ore sull'uno e passo il tempo sull'altro e so un minimo di cosa parlo.

E comunque Windows 3 richiedendo il DOS non si può definire sistema operativo dato che faceva solo da interfaccia ai programmi.

A chi lamenta il fatto che "Windows contiene driver a cose che non installerai mai" rispondo solo con "Linux e i moduli del kernel". Se non sapete di cosa parlo va bene lo stesso.

:-)

@ Guido Pisano

TAAAK!

:D
Guido, in generale è più pericoloso levare la corrente all'arresto (in tutti i filesystem, non solo in Windows) in quanto è più probabile che ci siano operazioni di scrittura rispetto all'avvio in cui i file vengono praticamente solo letti da disco e caricati in Ram. Nessun filesystem la prende particolarmente bene a lasciare una scrittura a metà. Ai tempi del dos persi gran parte dei dati perché saltò la corrente mentre stavo salvando, caso vuole durante la scrittura del primo settore della FAT.
Salve, oggi(29 luglio 2016) mi mancano solo 12 ore all'aggiornamento di windows 10. Questo aggiornamento sarà ancora gratuito ?