Cerca nel blog

2011/02/11

Sono a Raidue domattina

Si parla di bufale e complotti a Social King (Raidue, sabato 9:20)


Sono stato invitato da Social King di Raidue/RaiGulp a fare una chiacchierata in video domattina su bufale, complotti e indagini antibufala. Il programma va in onda dalle 9:20. Ci vediamo!

55 commenti:

Stupidocane ha detto...

Complimenti!

Fiz ha detto...

Salutaci tanto Giacobbo! :))

SAL ha detto...

cercherò di vederlo... distruggili :D

Rosa ha detto...

Bene!! Lo guarderò.

Rosa

Rosa ha detto...

Bene!! Lo guarderò.

Rosa

Hedges ha detto...

Bel colpo.
Sono fuori domattina, registro e ti guardo con comodo.

adriespo ha detto...

Mi raccomando la registrazione che voglio vedere il tuo ultimo tuning agli impianti bioplasmatici...

Vecchia Spugna ha detto...

mamma mia sono odiosi i presentatori! spero di resistere finchè non arriva paolo!!

delsa ha detto...

odio il vignettista....

Simone ha detto...

Eccoti, ma dove hai trovato il modello della rampa di lancia che hai dietro?

Mauro Ing ha detto...

Seguito, complimenti come al solito.

Slowly ha detto...

Ma che me frega dei video, avete visto com'è carina la conduttrice!?!?!?

Complimenti al Saturno in perfetta forma.

Jacopo ha detto...

Ovviamente non me lo sono perso... Speriamo solo che qualcuno dei ragazzini che seguono 'sto programma adesso c'abbia la pulce nell'orecchio, e faccia un po' più di attenzione a quello che legge su internet...

P.S.: ho notato solo ora l'etichetta... =)

Guastulfo (Giuseppe) ha detto...

Attento Paolo! Ora Giacobbo farà una puntata su di te.

Si chiederà: da dove provieni? Alcuni pensano che hai degli impianti cosoplasmatici sarà vero?

Ti toccherà passare anni e anni a smentire le sue tesi.

...poi Giulietto Chiesa darà ragione a Giacobbo e così Voyager chiuderà per crollo dell'audience.

Unknown ha detto...

Mamma mia che tristezza... cioè, l'intervento di Paolo interessante come al solito, ma pensare che paghiamo perché questi facciano trasmissioni così... così... insulse, mi fa venire un gran nervoso. Poi non sanno neanche scrivere i nomi dai...

Anonimo ha detto...

Per myrddid73

Mamma mia che tristezza... cioè, l'intervento di Paolo interessante come al solito, ma pensare che paghiamo perché questi facciano trasmissioni così... così... insulse, mi fa venire un gran nervoso.

È la fascia mattutina, bellezza.

Poi non sanno neanche scrivere i nomi dai...

Il titolista sciatto. Grazie se se ne sono accorti e hanno ammesso l'errore, altre volte passano sottotitoli e sottopancia ben più imbarazzanti, e lo veniamo a sapere solo con le segnalazioni a Striscia la notizia.

Paolo Attivissimo ha detto...

dove hai trovato il modello della rampa di lancia che hai dietro?

Alla Sticcon di Bellaria, realizzato da un modellista. Me lo sono aggiudicato all'asta di beneficenza.

Unknown ha detto...

Io non ho trovato i conduttori scarsi.
E' difficile tenere alto il ritmo di una trasmissione che si basa sul niente.
Se ci avessero messo un Bonolis od uno Scotti non sarebbe stato molto diverso secondo me.
Poi bisogna contare che i due sono giovani e non hanno ancora molta esperienza.
Più che altro sono rimasto male per il tuo intervento Paolo, è durato niente!
Comunque bellissimo il modello dell'Apollo dietro le tue spalle! Si può sapere da che casa è/era prodotto? Immagino fosse in scatola di montaggio.
Buon weekend.

Unknown ha detto...

x Accademia dei pedanti

Hai ragione, al mattino la tv langue, ma non è che la sera si possano ammirare programmi granché migliori... Mistero, Voyager, Amici, Grande fratello, ecc ecc... Evviva il satellite, vorrei solo che esistesse un modo per non pagare più l'ennesima tassa iniqua che continuano a propinarci come abbonamento alla tv... bleah!!!

Fiz ha detto...

Ebbravo il giovane Paolo Attivisimo!! (sic)
Un raggio di sole nella melma di Rai2.. Qualcuno è riuscito a capire il senso della trasmissione. Odio profondo al vignettista infantile sempre in ritardo.
Ma tu hai capito perchè ti hanno chiesto di Guerre Stellari e non di sbugiardare una dlle tante teorie complottiste? Non sarà mica che sennò Giacobbo non può più ricamarci sopra??
Bah!
PS: comunque ho registrato, se vuoi ti mando il video!

Anonimo ha detto...

Per myrddid73

Evviva il satellite, vorrei solo che esistesse un modo per non pagare più l'ennesima tassa iniqua che continuano a propinarci come abbonamento alla tv... bleah!!!

Se non ricordo male qualcuno dei commentatori ha detto come fare: bisogna dichiarare alla RAI di non volere più accendere il televisore e aspettare che arrivi l'addetto che mette i piombini all'apparecchio. Ovviamente l'addetto non arriva mai, oppure noi non siamo mai a casa.

Paolo Attivissimo ha detto...

PS: comunque ho registrato, se vuoi ti mando il video!

Sì, grazie, per i miei archivi!

Il Lupo della Luna ha detto...

Purtroppo pare che il canone sia passato da "abbonamento alla TV" a "tassa di possesso di apparecchi radiotelevisivi".

Voce non confermata e possibile bufala anche perchè non trovo una fonte.

DZAladab ha detto...

Dannaz... non lo sapevo e me lo sono perso! T_T

Spero che qualche anima pia possa uploadarlo sul Tubo. XD

spacesurfer ha detto...

Purtroppo pare che il canone sia passato da "abbonamento alla TV" a "tassa di possesso di apparecchi radiotelevisivi".

E' vero, infatti l'hanno fatto per evitare che le persone dicessero che non pagavano il canone perché tanto vedevano solo i canali privati.
Adesso pretendono che lo paghi anche se non hai la TV, ma solo il PC, in quanto 'apparecchio atto alla ricezione'...

Anonimo ha detto...

È considerata tassa sul possesso di apparecchio televisivo almeno dal 1990, anzi, nei primi anni dell'entrata in vigore della nuova legge pretendevano anche che si pagasse in proporzione ai televisori posseduti.

In ogni caso non cambia nulla: si dichiara di non voler più usufruire dell'apparecchio per non pagare più il canone. Sta alla RAI inviare il messo per sigillarlo coi piombini (cosa che non fa quasi mai). La RAI non può pretendere che lo si getti nell'immondizia e si portino due testimoni giurati dell'avvenuta rottamazione. :-)

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

La mia filosofia "pagare le tasse è un gesto etico" vacilla quando sento parlare del canone RAI.

Mercuzio ha detto...

Ciao a Paolo e a tutti,

sono Michele Bertocchi, uno degli autori.

Mi scuserà di nuovo Paolo per il suo nome scritto male però vorrei davvero rispondere a un paio di commenti (non quoto tanto capirete).
Posso capire i gusti personali e il perenne astio verso la RAI che, lo dico anche io che ci lavoro, spesso ha più pregi che difetti ma vorrei teneste a bada che il programma era in diretta e la volontà nostra e della struttura è, e sarà, quella di portare in TV quello che si trova sul web in un modo nuovo.
Anche se sembrerà piaggeria, invitare Paolo (che io per primo considero oltre che un esperto un ottima persona ) a parlare senza filtro e in diretta mi sembra un ottimo segnale.

Poi i conduttori, come il programma potranno non piacere, ma vi inviterei a non fare di tutta un'erba un fascio e di adottare un approccio diverso, magari informandovi nello stesso modo in cui fate per scie, complotti e braccialetti magici, a quello che vedete in Tv.

Scusate la precisazione, ma ci terrei davvero a far sapere che spesso quello che va in onda, per mille motivi burocratici ed aziendali, è solo la punta dell'iceberg dell'idea iniziale.

Una iceberg che, per fortuna, aveva sulla punta il buon Paolone...

oddio detta così è un pò orribile lo so (;

Michele Bertochi (ecco mi metto pure io il cognome con un "C" sola e facci penitenziagite)

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

Ciao Michele, grazie per essere intervenuto.

Penso che molti di noi non comprendono questo paradigma dell'iceberg, che tu hai citato.

Noi desideriamo molto di più da una TV pubblica. Un paio di iceberg sarebbe un ottimo modo per iniziare.

Paolo Attivissimo ha detto...

Ciao Michele,

Mi scuserà di nuovo Paolo per il suo nome scritto male

Ma figurati! Ci abbiamo riso sopra insieme, sono cose che capitano quando si lavora in diretta.

Per i commenti irriguardosi, Internet è fatta così: senza filtri, nel bene e nel male. Poi ci si fa il callo e si capisce che per ognuno che critica ce ne sono altri che magari apprezzano in silenzio. E' il prezzo che si paga per la schiettezza, che è la migliore risorsa per crescere.

In bocca al lupo!

Slowly ha detto...

Io invece trovo i conduttori simpatici e simpaticamente sgambettanti. La ragazza è molto carina, l'ho già detto si?

A mio parere, vista anche la fascia non certo facile della domenica mattina, è molto meglio una cosa come la vostra che un grande fratello a caso.

Come al solito c'è a chi piace e a chi no. Ma chissenefrega. Tutti stiamo simpatici ad alcuni e antipatici ad altri. Ne sono sempre sopravvissuto.

In ogni caso buona fortuna e buon lavoro.

L'importante è e resta, oltre che divertirsi, passare messaggi "buoni". Il vostro è che Internet è anche un mezzo divertente e interessante e allora, dopotutto, va benissimo così.

Michele per piacere, salutami la conduttrice.

A domenica! ;)

Adanedhel ha detto...

Nel mio piccolo posso dire, a parziale giustificazione dell'errore sulle "s", che ho recentemente passato tre ore davanti al compilatore nel disperato tentativo di avviare un programma, senza accorgermi di aver incluso come file header "FunzioneApproSimata.h" invece di "FunzioneApproSSimata.h"...

A parte questa piccola divagazione, avendo "a disposizione" un autore del servizio pubblico, desidererei fare una domanda: perché da anni la Rai ha sostanzialmente rinunciato al pubblico più giovane (bambini e ragazzi)?

Da bambino ero solito vedere "Solletico" e "Go-Kart": un programma direttamente rivolto ai più giovani ed un contenitore "mediato" di cartoni animati.

Adesso il vuoto.

Che vedano Mediaset se vogliono cartoni animati, oppure, se hanno il digitale terrestre, Rai Gulp o Rai Yoyo: tutti cartoni senza alcuna mediazione, senza alcun programma pensato nei loro confronti.

(Stendo un velo pietoso su "Ragazzi c'è Voyager", se questo è il modo di avvicinare i giovani alla scienza poveri noi...)

P.S. So per certo che la Rai ha acquistato il programma francese "C'est pas sorcier", a mio parere un capolavoro di divulgazione scientifica rivolta ai giovani, in onda su France 3 da una decina d'anni, ogni domenica mattina. A parte il doppiaggio ridicolo (Una sola voce sovrapposta a tutte le voci originali [maschi e femmine], che ancora si sentono in sottofondo), mi chiedo per quale motivo non sia mai stato trasmesso sulle principali reti Rai...

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

tre ore davanti al compilatore nel disperato tentativo di avviare un programma, senza accorgermi di aver incluso come file header "FunzioneApproSimata.h" invece di "FunzioneApproSSimata.h"...

:D io una volta impazzii pure più di 3 ore con VisualC++ 5 perché in un progetto C++ si ostinava a tentare di compilarmi in C del codice C++ per scoprire alla fine che avevo salvato per sbaglio in formato .c invece che .cpp il sorgente e quindi quando premevo Compile lanciavo automaticamente (in modo del tutto a me opaco) il compilatore C... sono gioie della vita...

Anonimo ha detto...

Per Slowly

La ragazza è molto carina, l'ho già detto si?

Sì.

A mio parere, vista anche la fascia non certo facile della domenica mattina,

Ehm... ti informo che oggi era, ed è tuttora nel momento in cui scrivo, sabato.

Come al solito c'è a chi piace e a chi no. Ma chissenefrega. Tutti stiamo simpatici ad alcuni e antipatici ad altri. Ne sono sempre sopravvissuto.

A questo sono sempre sopravvissuto ("ne" significa o "da questo", o "di questo").

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

Appunto, di questo ne sono sempre sopravvissuto.

E il resto è giustificabile dall'effetto che ha avuto su di lui la leggiadra donzella :-)

Slowly ha detto...

C'è anche oggi, visto?

Ero semplicemente proiettato nel futuro.

:D

FraNe91 ha detto...

Ciao a tutti!Per chi non avesse visto l'intervento e lo volesse vedere l'ho trovato su rai replay, ecco il link con tinyurl:
http:// tinyurl . com /6josw83

L'intervento inizia più o meno al minuto 17:30, esattametne l'istante in cui la presentatrice tanto cara a Slowly definisce il nostro Paolo un baldo giovine! :D

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

Immagino tu abbia scritto l'URL così per non incappare nell'antispam.

Mi sacrifico io nel tentativo :)

http://tinyurl.com/6josw83

ataru1976 ha detto...

Sbaglio, o la famosa conduttrice ha sbagliato l'indirizzo web del disinformatico?

Mercuzio ha detto...

@Paolo Grazie ^^ immagino che hai sviluppato gli anticorpi necessari ai troll negli anni !

@Adanedhel quel format di cui parli è andato in onda su RAI GULP (dove lavoro come autore e conduttore) l'anno scorso

Michele

fefesoft ha detto...

Mia moglie quando ha visto il Saturno V dietro di te ha capito perché seguo il Disinformatico :-)

Noi abbiamo il molto piu' modesto modellino in scala 1/400 della Dragon Model sulla libreria in salotto :-)

Salutoni

FeFeSofT

Adanedhel ha detto...

@ Michele

È appunto questo il punto. Perchè in Francia sulla rete principale della TV pubblica e da noi su RaiGulp (che oltretutto l'anno scorso si prendeva solo sul satellite)?

Anonimo ha detto...

Per Adanedhel

È appunto questo il punto. Perchè in Francia sulla rete principale della TV pubblica

Non proprio: se davvero è stato trasmesso su France 3, non è il canale principale. Dopo la privatizzazione di TF1, il canale principale di France Télévisions, la Rai francese, è France 2.

e da noi su RaiGulp (che oltretutto l'anno scorso si prendeva solo sul satellite)?

Come farebbero a trasmettere l'Isola dei famosi, Don Matteo, Agrodolce e il gioco dei pacchi se facessero spazio anche a C'est pas sorcier? Anche per i palinsesti tv le giornate sono composte di 24 ore.

martinobri ha detto...

Per essere esule in Danimarca sulla TV italiana ne sai un sacco...

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

Devo dire la verità, sono deluso dal comportamento di Michele in questi commenti.

È venuto per lamentarsi delle critiche. Non ha risposto, se non ha Paolo facendo riferimento ai troll (siamo troll?) ed è sparito di nuovo.

Sono sicuro che avrà pochissimo tempo, ma anche un solo messaggio con scritto che in questa sede non avrebbe potuto risponderci sarebbe stato gentile.

Non capisco perché tale comportamento corretto, che, giusto per fare un esempio, Paolo mantiene ai limiti della paranormalità (ha un tasso di risposta altissimo, non parlo di animali), lo abbiano in così pochi, tra quelli che si occupano di comunicazione...

Adanedhel ha detto...

@ Accademia.

In linea di principio avresti ragione, anche la numerazione peraltro favorisce France 2. Tuttavia la situazione è un po' più complessa. Mi spiego: se la maggior parte dei film in prima visione, dei programmi sportivi di maggior interesse ed i maggiori avvenimenti politici andassero in onda su RaiDue, si potrebbe considerare questa rete come l'"ammiraglia" Rai. Allo stesso modo in Francia il grosso dei programmi di maggior interesse e share della TV pubblica sono trasmessi su France 3: ad esempio la maggioranza delle manifestazioni sportive (il 90% delle partite non trasmesse da TF1 ed M6 erano visibili su France 3) o delle trasmissioni politiche.

Ecco perchè sin da bambino ho sempre considerato France 3 la principale rete pubblica francese.

oui, c'est moi ha detto...

Come farebbero a trasmettere l'Isola dei famosi, Don Matteo, Agrodolce e il gioco dei pacchi se facessero spazio anche a C'est pas sorcier?

D'accordo per L'isola dei famosi e il gioco dei pacchi (non conosco Agrodolce) ma cos'hai contro Don Matteo? Guarda che don Spencer si potrebbe offendere :-)

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

È Don Spencer, mica Don Hill :-)

Anonimo ha detto...

Per ué

Come farebbero a trasmettere l'Isola dei famosi, Don Matteo, Agrodolce e il gioco dei pacchi se facessero spazio anche a C'est pas sorcier?

D'accordo per L'isola dei famosi e il gioco dei pacchi (non conosco Agrodolce)


Io ne avrò viste due o tre puntate. È stata ribattezzata "la fiction di Stato".

ma cos'hai contro Don Matteo?

Sarebbe ridicola anche su Telepace.

oui, c'est moi ha detto...

È Don Spencer, mica Don Hill :-)

Lo so, ma non sono più amici?

Per Accademia dei pedanti:

Ridicola o no è una fiction simpatica e a tratti divertente, garbata e pacata. E poi a me piacciono tanto i paesaggi umbri.

oui, c'est moi ha detto...

È stata ribattezzata "la fiction di Stato".

Da chi? E poi, chissenefrega? Vuoi vedere che mò ciò che non piace a te non deve piacere a nessuno?

Anonimo ha detto...

Per ué

È stata ribattezzata "la fiction di Stato".

Da chi? E poi, chissenefrega? Vuoi vedere che mò ciò che non piace a te non deve piacere a nessuno?


La definizione è del critico televisivo Aldo Grasso. Al progetto Agrodolce hanno contribuito Rai, Regione Sicilia, Ministero Istruzione, Università e ricerca scientifica, e sono stati attinti fondi della Comunità europea. Ecco il motivo della definizione fiction di Stato.
Vedere Giovanni Minoli dietro la macchina da presa nella sigla iniziale, il Minoli ex direttore di Raitre e direttore di Rai Scuola, fa automaticamente includere questa soap opera nel gruppo di trasmissioni realizzate per compiacere la vanità di un pezzo grosso, più che per il loro valore intrinseco.

oui, c'est moi ha detto...

Ma ti riferivi ad Agrodolce? Ripeto che non ho idea di cosa sia e manco mi interessa.
Pensavo di riferissi a Don Matteo.

Anonimo ha detto...

Per ué

Ma ti riferivi ad Agrodolce? Ripeto che non ho idea di cosa sia e manco mi interessa.
Pensavo di riferissi a Don Matteo.


Certo che mi riferisco ad Agrodolce.
Di Don Matteo ho solo scritto che farebbe ridere anche su Telepace un parroco detective. Comunque guardalo pure, se ti piace, mica è degradante. Però non venire a dire che questa canzone di Toto Cutugno, che fa leva sugli stessi facili sentimenti, è il capolavoro della letteratura del Novecento:

Rivoglio il mio paese, la chiesa le case
e la maestra che coltiva le sue rose.
[...]
Rivoglio il mio paese, la giostra il barbiere,
e il dottore di tutti, il prete e il carabiniere.

oui, c'est moi ha detto...

Però non venire a dire che questa canzone di Toto Cutugno, che fa leva sugli stessi facili sentimenti, è il capolavoro della letteratura del Novecento:

Che c'entrano i sentimenti e chi ha parlato di capolavoro?
Bah!