Cerca nel blog

5. Google: ricerca selettiva per tipo di pubblicazione

Questo capitolo fa parte della guida Motori di ricerca: uso avanzato per giornalisti, debunker e investigatori digitali di Paolo Attivissimo. Ultimo aggiornamento: 2022/02/13. Distribuzione libera sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. I dettagli legali di questa licenza di distribuzione sono disponibili in italiano qui. Segnalate eventuali errori, link obsoleti, aggiunte o aggiornamenti scrivendo a paolo.attivissimo@gmail.com.

Link breve all’indice: tinyurl.com/guida-motori-ricerca.

_____

Google ha dei “sotto-motori” di ricerca specialistici estremamente preziosi:

  • Google Libri (books.google.com) limita la propria ricerca al vastissimo catalogo di libri e riviste che Google ha scansionato*;

*Per la letteratura francese c’è anche il sito Gallica (gallica.bnf.fr).

  • Google Scholar (scholar.google.com) è dedicato alle ricerche all’interno della letteratura accademica;
  • Google News (news.google.com) è dedicato alla ricerca nelle notizie pubblicate dai siti che Google ritiene testate giornalistiche e consente di scegliere la zona, il paese e la testata da seguire.

Google Scholar offre un menu di ricerca avanzata, ricco di parametri di filtraggio, cliccando sulle tre barre orizzontali in alto a sinistra nella sua schermata principale; queste tre barre portano anche alle opzioni che permettono all’utente di crearsi un profilo personalizzato (per monitorare le citazioni relative ad un articolo di una persona), di crearsi una biblioteca di riferimento, di generare avvisi automatici e di consultare le metriche di pubblicazione.

Google News consente di selezionare le aree linguistiche e geografiche andando nelle Impostazioni, nelle quali si possono anche scegliere delle fonti da nascondere.

Per la ricerca di notizie, inoltre, si può usare la sezione Notizie che compare nella pagina iniziale di Google dopo aver immesso un argomento di ricerca; questa sezione permette di selezionare, cliccando su Strumenti, le notizie usano criteri cronologici (Ultima ora, Ultime 24 ore, Ultima settimana, Ultimo mese, Ultimo anno, Archivi e Intervallo di date).

Tutti e tre questi sotto-motori di ricerca accettano quasi tutti i principali operatori di ricerca di Google.

_____


Nessun commento: