skip to main | skip to sidebar
62 commenti

Sam nella Cupola: la sua prima foto dalla Stazione Spaziale. Il primo post: “Wow, wow, wow!”

Pochi minuti fa Samantha Cristoforetti ha tweetato la sua prima foto dalla ISS.

AstroSamantha
Amazing being in #space, better than anything I ever imagined. Saw my 1st sunrise from the Cupola today! #HelloEarth http://t.co/iAnzJpZ9MV
25.11.14 01:46

L'ho ruotata per comodità:


Meravigliosa.

Giusto per evitare equivoci: i puntini nell'oblò circolare dietro di lei non sono stelle: l'oblò è chiuso dalla copertura esterna, probabilmente per evitare che la luce intensa della Terra illuminata a giorno dal Sole causasse un controluce ingestibile. I finestrini laterali sono invece aperti.

Aggiornamento: poco dopo è arrivato il suo primo post su Google+ (in inglese). Inizia con “Wow, wow, wow!” e descrive con passione le sue prime esperienze nell'avamposto spaziale.
27 commenti

Sam arriva a bordo della Stazione: secondo voi è contenta?

Che bello poter assistere in diretta a momenti di gioia come questo.







1 commento

Video dell'avvicinamento e attracco di Samantha alla Stazione



Questa è la Stazione Spaziale Internazionale: la Soyuz di Samantha è la TMA-15M, attraccata al di sotto della Stazione.


6 commenti

Samantha Cristoforetti: un razzo, un cuore e un sorriso

Le prime riprese video del decollo di Samantha Cristoforetti, Anton Shkaplerov e Terry Virts cominciano ad apparire online mentre il loro veicolo spaziale sta ancora compiendo le complesse manovre di rendezvous con la Stazione Spaziale Internazionale.










Su Flickr compaiono le prime foto:


Credit: ESA–S. Corvaja, 2014




Credit: Roskosmos

E soprattutto spopolano le immagini del sorriso di Sam mentre vola verso lo spazio pilotando trecento tonnellate di metallo, cherosene e ossigeno liquido lanciati a venticinquemila chilometri l'ora:



Samantha è riuscita a portare con sé nello spazio non solo la sua passione, bravura e determinazione, ma anche la gioia e l'entusiasmo di tutti coloro che amano l'avventura e l'esplorazione.
18 commenti

Lancio di Samantha, la scaletta degli eventi di oggi

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale ed è reso possibile dalle gentili donazioni di “robyv73”, “luca.lup*” e “zuccaro.ni*”.

Questi sono gli orari previsti per le principali fasi dei preparativi e del volo che trasporterà nello spazio Samantha Cristoforetti, Terry Virts e Anton Shkaplerov, basati su queste fonti (e queste e queste). L'ora è quella italiana salvo indicazioni differenti. Alcune conversioni sono opera mia, per cui controllatele e segnalatemi eventuali errori.

Gli orari dei tweet degli astronauti e cosmonauti sono quelli di pubblicazione: le foto possono risalire a parecchio tempo prima.

Il razzo Soyuz è arrivato alla rampa di lancio venerdì scorso. Ieri è stato benedetto (foto) da un sacerdote ortodosso, secondo una tradizione che risale al 1994, quando la introdusse il cosmonauta Aleksandr Viktorenko.

La traiettoria prevista per il lancio di oggi è quella rapida, che consente di arrivare all'attracco in meno di sei ore dalla partenza, compiendo quattro orbite intorno alla Terra.

Gli astronauti dormiranno per buona parte della giornata fino a circa nove ore prima della partenza: li aspetta un tour de force.


Prima fase: preparativi e decollo


13:00 (T -9h; 18:00 ora di Baikonur). Sveglia degli astronauti. Ultima doccia sulla Terra per i prossimi mesi, fino al ritorno, seguita da disinfezione completa del corpo per evitare di contaminare l'ambiente della Stazione. Colazione (in questo caso cena) all'Albergo dei Cosmonauti e preparazione degli effetti personali da consegnare alle famiglie e da riportare a casa (gli effetti personali da portare a bordo sono già sulla Stazione o dentro la Soyuz).

AstroSamantha
Just had what was probably my longest shower ever. Good Russian wisdom to leave plenty of time for it on the schedule! #NoRushOnLaunchDay
23/11/14 13:43

14:00 (T -8h; 19:00 Baikonur). Al sito di lancio 31/6 (diverso da quello tradizionale, che è in manutenzione) si svolgono le fasi finali dei preparativi per il rifornimento di propellente.

AstroTerry
Awesome shepherd's pie for dinner- last home cooked meal, last shower, etc. I'm going to miss these things! http://t.co/MSHbuhia0w
23/11/14 14:19

AstroSamantha
We just had our final meal. I was really hungry! Soon time to head to the cosmodrome. #Launchday #Futura42 http://t.co/f0eeMGo9M1
23/11/14 14:35
La foto associata al tweet di Sam citato qui sopra.


15:30 (T -6h30m; 20:30 Baikonur). Partenza dall'Albergo dei Cosmonauti dopo aver firmato la porta delle rispettive camere e aver ricevuto la tradizionale benedizione pre-volo. Da qui l'equipaggio raggiunge a piedi il proprio autobus, fra i saluti degli amici e dei familiari. Venti minuti di percorso in autobus per arrivare al Sito 254, dove avviene l'esame medico.

AstroSamantha
(IT) Grazie a tutti del supporto e dell'entusiasmo, è tempo di andare. Ci sentiamo dallo spazio! #Futura42
23/11/14 15:51


16:30 (T -5h:30m). La Commissione di Stato Russa esamina la situazione generale e, se opportuno, approva l'inizio del rifornimento di propellente. Nel giro di due ore vengono caricati nel razzo 274.000 kg di cherosene e di ossigeno liquido a -183°C.

17:40 (T -4h:20m). L'equipaggio indossa la tuta di volo. Ultime conversazioni con parenti e amici nella sala stampa del Sito 254.

18:55 (T -3h:05m). L'equipaggio si presenta ai funzionari dell'Agenzia Spaziale e poi risale sull'autobus per andare alla rampa di lancio.

19:00 (T -3h; 00:00 Baikonur). Termine delle operazioni di rifornimento e inizio del conto alla rovescia.

19:20 (T -2h40m). Arrivo dell'equipaggio alla rampa di lancio. L'equipaggio vede il proprio razzo sulla rampa per la prima volta (è di cattivo auspicio, secondo tradizione, vederlo prima). Foto con i funzionari presenti, salita alla scaletta per i saluti finale e poi ingresso nell'ascensore che li porta in cima al razzo. Da qui, l'equipaggio si cala dentro l'abitacolo passando attraverso il modulo orbitale ed entrando nel modulo di rientro dal suo portello superiore. Entra per prima Samantha, che occupa il posto a sinistra, seguita da Anton (che sta al centro) e da Terry (a destra). Inizia una lunga serie di verifiche e di configurazioni.

21:00 (T -1h; 1:00 Baikonur). Viene attivato il sistema di guida.

21:15 (T -45m). I computer di bordo ricevono il software di volo.

21:20 (T -40m). I due bracci della Struttura di Servizio vengono allontanati dal razzo. 

21:30 (T -30m). Viene attivato il sistema di emergenza e soccorso al lancio (Launch Abort System).

21:45 (T -15m). Tutto il personale si allontana dalla rampa. I tre astronauti sono soli.

21:47 (T -14m). Il razzo Soyuz passa all'alimentazione interna.

21:51 (T -10m). Viene configurato il sistema inerziale di guida.

21:55 (T -6m). Inizio del conto alla rovescia automatizzato. Nel bunker presso la rampa viene inserita la chiave di lancio. Un minuto dopo si attivano i sistemi di telemetria della Soyuz e i comandi del comandante Shkaplerov a bordo. L'equipaggio chiude i caschi e inizia a respirare l'aria della tuta.

21:58 (T -3m). Iniezione di azoto per spurgare i motori, seguita dalla pressurizzazione del propellente.

22:00 (T -1m; 2:00 Baikonur). Il veicolo spaziale Soyuz passa all'alimentazione interna e attiva il sequenziatore automatico di lancio che gestisce tutti gli eventi per il decollo.

22:00:24 (T -50s). Sgancio dei cavi di alimentazione e rifornimento del terzo stadio.

22:00:34 (T -40s). Allontanamento della torre di servizio.

22:00:49 (T -25s). Sgancio del cavo di alimentazione e rifornimento dello stadio centrale.

22:00:54 (T -20s). Inizio della sequenza di accensione dei motori. Le turbopompe iniziano ad alimentare propellente e i motori si accendono, raggiungendo progressivamente la spinta massima.

22:01:14 (21:01:14 UTC). Decollo dalla rampa 31/6. Tolleranza di 10 secondi. I motori verranno tenuti accesi per 528 secondi.


22:02:24 (T +1m:10s). Il razzo supera la velocità del suono. Massima pressione aerodinamica.

22:03:12 (T +1:58). Separazione dei booster laterali alla quota di 42 km e alla velocità di 6100 km/h, 39 km dal punto di lancio.

22:03:47 (T +02:33). Separazione del razzo d'emergenza e della carenatura del veicolo spaziale Soyuz. 85 km di quota, 8300 km/h, 109 km dal punto di lancio. Finalmente l'equipaggio potrà guardare fuori dagli oblò, ma sarà probabilmente troppo impegnato a guardare gli strumenti.

22:05:59 (T +04:45). Spegnimento dello stadio centrale. Due secondi dopo, separazione e accensione del terzo stadio. 176 km di quota, 13.500 km/h, 500 km dal punto di lancio.

22:09:59 (T +08:45). Spegnimento del terzo stadio, sgancio del terzo stadio e inserimento in orbita iniziale ellittica con un'altitudine media di 220 km e con angolo di fase di circa 25° dietro la Stazione, a 25.000 km/h e 1640 km dal punto di lancio. L'equipaggio è ora in assenza di peso.


Dopo l'inserimento in orbita iniziale si aprono i pannelli solari e le antenne del sistema di attracco KURS. Viene verificato il KURS per controllare che sia possibile la traiettoria veloce; eventuali problemi comportano il ripiego sulla traiettoria lenta (due giorni di viaggio). Viene dato il permesso di aprire i caschi e allentare le cinghie.


Seconda fase: incontro nello spazio


Dopo aver raggiunto l'orbita terrestre iniziale prende il via un complesso balletto di manovre per sincronizzarsi con la Stazione Spaziale Internazionale.

22:46 circa (T +45m circa). prima accensione del motore per 90 secondi per alzare l'orbita di circa 56 km.

23:30 circa. Seconda accensione del motore per variare l'orbita alzandone l'apogeo di circa 21 km.

00:05 (23:05 UTC; 5:05 Baikonur). Terza accensione del motore per portare la Soyuz a un'orbita di 325 x 358 km.

00:35. Quarta accensione per portare l'orbita a 345 x 362 km.

1:46 circa. Inizio della sequenza automatica di rendezvous con la Stazione. La Stazione ruota di 180° per posizionare in avanti il segmento russo, dove attraccherà la Soyuz utilizzando l'attracco Rassvet.

3:53 (2:53 UTC; 5:53 ora di Mosca; 8:53 ora di Baikonur). Attracco alla Stazione Spaziale Internazionale, che si troverà al largo della costa occidentale del Sud America.


5:30 Apertura dei portelli e ingresso dell'equipaggio nella Stazione Spaziale Internazionale.