skip to main | skip to sidebar
111 commenti

Davvero Neil Armstrong è seguace di Sai Baba?

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2011/04/28.

La Stampa ha pubblicato un articolo intitolato “I Beatles, Craxi, e Neil Armstrong Stregati dal guru”, dal quale sembrebbe che l'astronauta che insieme a Buzz Aldrin mosse i primi passi dell'umanità sulla Luna sarebbe stato fra gli adepti del ciarlatano indiano (sì, ciarlatano: avrà anche fatto opere benefiche, ma resta un imbroglione che usava trucchetti da prestigiatore; questa, però, è un'altra storia). L'asserzione viene ripresa anche in un altro articolo dello stesso giornale e dal TGCom: “E perfino il primo uomo sulla luna, l'astronauta Neil Armstrong, non e' sfuggito al fascino del guru indiano”.

Ma nel testo degli articoli de La Stampa e di TGCom non ci sono riferimenti ad Armstrong né tanto meno fonti o conferme. Non ho trovato nessun accenno a Neil Armstrong sul sito pro-Sai Baba Sathyasai.org. Varie fonti critiche dell'operato di Sai Baba indicano che l'asserzione è priva di fondamento. Essendo un'affermazione bizzarra che fa il paio con le asserzioni-bufala di conversione all'Islam di Armstrong che circolano in alcuni paesi, il rischio che si tratti di un'invenzione per aumentare il prestigio di Sai Baba è molto alto.

Ho già contattato i colleghi de La Stampa, gli affiliati di Sai Baba in Svizzera, i veterani delle missioni Apollo e il biografo di Armstrong per sapere come stanno le cose, possibilmente dalla viva voce dell'interessato. Se sapete qualcosa in merito, segnalatemelo via mail o nei commenti.

14:00. Da La Stampa mi segnalano che c'è un'unica notizia d'agenzia, specificamente un'ANSA delle 8:00 del 24 aprile, che cita l'astronauta in relazione al santone: “E perfino il primo uomo sulla Luna, l'astronauta Neil Armstrong, non è sfuggito al fascino del guru indiano.”

17:00. James Hansen, il biografo di Neil Armstrong, mi ha scritto che questa storia gli giunge nuova. La probabilità che si tratti di una bufala propagata dall'ANSA senza verificare continuano a salire. Ho quindi contattato anche l'ANSA per chiedere lumi.


2011/04/28


Mi ha scritto Neil Armstrong: non sapeva neppure dell'esistenza di Sai Baba, non ha mai comunicato in alcun modo con i suoi associati o seguaci, e non è sorpreso dell'asserzione che lo riguarda, dato che molte organizzazioni religiose l'hanno indicato come loro membro. Caso chiuso.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (111)
Addirittura lo scambiava con Gagarin:
"Swami armeggiò per un attimo a ricordare il nome del primo uomo a sbarcare sulla luna. Immediatamente uno dei suoi studenti universitari, seduta in prima fila, ha dato il nome di Yuri Gagarin e Swami ha ripetuto. Ma era sbagliato. Gagarin fu il primo uomo a viaggiare intorno alla terra in un satellite. E 'stato Neil Armstrong che fu il primo a sbarcare sulla luna. " (Ra. Ganapati, Parte II: 145)

Intero articolo in inglese qui:
http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:godSmE4oFcsJ:bdsteel.tripod.com/More/storyman.htm+neil+armstrong+sai+baba&cd=3&hl=it&ct=clnk&gl=it&source=www.google.it

saluti
Chucara2000
e se ben ricordo, nemmeno i Beatles erano seguaci di queto guru, bensì di un altro 'santone', Maharishi.

Ma, sinceramente, son tutti uguali.
comunque un articolo approfondito sul ciarlatano mi interesserebbe
Magari si sono sbagliati con Lance Armstrong :P
Maharishi Mahesh era lo yogi dei più famosi beatles non di certo sai baba,quando si parla dei guru Indiani si tende a fare un po di confusione.Non c'è niente da meravigliarsi se un astronauta o meno sia stato seguace delfamoso guru altretante persone molto conosciute lo sono state e continuano ad esserlo perchè la vita non finisce con la morte del corpo come si e potati a credere.Saluti a tutti voi!
La Stampa? Quelli che han dimostrato di non aver capito niente sul primo sbarco lunare? Ah beh!
Carlosbhang,

Non c'è niente da meravigliarsi se un astronauta o meno sia stato seguace delfamoso guru altretante persone molto conosciute lo sono state e continuano ad esserlo

Appunto. Chiedo solo che il fatto, se reale, sia documentato. Tu hai delle prove?


perchè la vita non finisce con la morte del corpo come si e potati a credere

Sei in grado di dimostrarlo o è una tua opinione?
Secondo questo sito, la fonte della diceria, risalente al novembre 2002, è un sostenitore di Sai Baba:

http://bdsteel.tripod.com/More/evangelism.htm

ma nel sito indicato (www.exbaba.com), non ho trovato riferimenti ad Armstrong. Forse sono stati cancellati nel frattempo.
ti suggerisco questa "bufala" di origine ticinese di cui tu probabilmente sai già da parecchio tempo...

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/04/12/%E2%80%9Cgli-italianiin-svizzeravia-a-calci-in-c-%E2%80%9D/103778/
@ivabellini

Quella è facile; è nata da un articolo apparso su Repubblica.it già segnalato a suo tempo da Accademia:

La Lega Ticinese alla prova del voto con uno slogan chiaro: "Via gli italiani"

Una visione un po' distorta della realtà.

:-(
come si e potati a credere
Tipo piante?
stamattina mi pare di aver letto stesse identiche parole su repubblica.it
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Ho rimosso io il troll.
livio: e cioè cosa dovrebbe succedere il 21 dicembre 2012? La fine del mondo? Se vuoi dire quello, non capisco la tua affermazione "vedremo chi riderà ancora"... se moriremo tutti, almeno noi avremo riso, tu avrai passato gli ultimi anni della tua vita nella tristezza per colpa dell'ANSIA (ogni riferimento all'ANSA è puramente casuale).
Neil Armstrong a parte, si resta sconvolti nel vedere quanti VIP abbiano dato credito nel corso degli anni a questo collega di Vanna Marchi; possibile che nessuno si accorgesse dei grossolani taroccamenti durante la materializzazione di collane, rosari, ceneri magiche e altro?

I video presenti nel sito http://www.exbaba.it parlano da soli; certi trucchetti sono veramente ad un livello di dilettantismo assoluto. Al momento di materializzare qualcosa, Sai Baba distraeva i presenti con qualche frase o gesto ad effetto; ma più che di distrazione, in casi del genere bisognerebbe parlare di vero e proprio ebetismo.

In uno di questi video, ad esempio, viene illustrato chiaramente il trucchetto della capsula da schiacciare con le dita per liberare la "vibuthi" (la polvere magica):

http://www.exbaba.it/movies/cheating_baba07.wmv
Uno dei motivi per cui ho smesso di leggere il sito dell’ANSA è soprattutto la marea di cagate che pubblicano, specie per quanto riguarda scienza e tecnologia.
Vi ricordate qualche anno fa, quando ANSA pubblicó che Gates aveva rilasciato il codice sorgente di non ricordo quale windows? Era ovviamente una put****ta ma non ricordo alcuna rettifica successiva. Per non parlare dell’altro santone indiano, quello che non mangia da 75 anni. E che usare google inquina, e mille altre porcherie pubblicate senza evidentemente fare nemmeno mezza indagine in merito sull’affidabilitá delle fonti. Ormai per me ANSA ha la stessa attendibilitá della homepage di libero, l’unica differenza è che libero almeno ha tette e culi.
Una volta l'ANSA era sinonimo di sicurezza dell'informazione... o almeno si pensava che lo fosse...
Neil Armstrong fan di Sai Baba?

Mi stupirebbe di meno se fosse vero. La cosa stupefacente è il modo con cui si è generata questa diceria molto probabilmente falsa.

Tra i seguaci di Sai Baba vengono citati con un pressapochismo disarmante anche i Beatles, che in realtà furono seguaci di Maharishi Yogi, un altro guru. Forse, tramite una folle associazione di idee, l'ignoto articolista è giunto ad Armstrong passando per la passione di Edgar Mitchell per la parapsicologia.
@Alexandre.

Beh, se ti interessa una fonte di informazione veramente autorevole, lascia perdere l'ANSA e rivolgiti a Studio Aperto!

Qualche giorno fa hanno mandato un servizio sul disastro di Fukushima annunciando uno scoop clamoroso: la notte successiva al terremoto, è stata avvistata in cielo una sfera luminosa.
Nello stesso servizio hanno anche citato H.A.A.R.P. come principale sospettato per il disastro.

Sino a qualche anno fa, davanti ad affermazioni del genere sarebbero subito intervenuti i Carabinieri.
Ma è vero che è stata avvistata una sfera luminosa! È apparsa sul finire della notte, a est, proprio pochi minuti dopo l'alba (o contemporaneamente, a seconda della definizione di alba)...

Comunque oltre a Studio Aperto consiglio anche TG5: le analisi dei periti grafologi sulle stampate del computer di RaiTre sono un apice della scienza.

S*
io non sono un troll e i miei commenti potresti pure pubblicarli.
non capisco tutto questo accanimento.sapere che Neil Armstrong non era un fan del guru cambia qualcosa?forsemostra quanto sono scarsi gli altri giornalisti quanto sei bravo TU..............
hai delle prove per dimostrare che Sai Baba era un imbroglione?
io non sono un troll e i miei commenti potresti pure pubblicarli.

Dipende da cosa scrivi e come lo scrivi, Jean. Invece di lamentarti di non essere pubblicato, prova a inviare commenti costruttivi.
mario,

non capisco tutto questo accanimento.sapere che Neil Armstrong non era un fan del guru cambia qualcosa?

Sì. Se non lo è, i giornali hanno pubblicato una bufala e qualcuno ha cercato di usare il nome di Neil Armstrong per farsi bello. A te non interessa tutelare la reputazione di uno dei protagonisti positivi del ventesimo secolo? Pazienza. A me sì. Perché è una persona che stimo non solo per la sua preparazione tecnica, il suo coraggio e la sua impresa lunare, ma per come ha saputo gestire la propria fama, con sobrietà e dignità, per oltre quarant'anni. Non ne fanno molti così.

forsemostra quanto sono scarsi gli altri giornalisti quanto sei bravo TU..............

Se pensi che io sia così stupido da fare a gara a chi piscia più lontano, hai sbagliato blog.

hai delle prove per dimostrare che Sai Baba era un imbroglione?

A parte il fatto fondamentale che è lui che doveva dimostrare i suoi poteri e non il contrario, sì. Ragiona un attimo: Sai Baba diceva di essere capace di materializzare acqua in abbondanza. Allora come mai non collegava il vaso (dal quale faceva sgorgare l'acqua magica) all'acquedotto e regalava metri cubi d'acqua a tutti?

Non ti viene il sospetto che si trattasse del classico trucco del vaso con lo scomparto aggiuntivo per l'acqua? Io l'ho visto fare di persona a un santone indiano, bravissimo anche a materializzare la polverina magica come Sai Baba. Per un'intera sala gremita di gente. Ma era un santone debunker. Si chiamava Basava Premanand. Prova a informarti su cosa faceva e poi fatti qualche domanda.
Si certo, i Beatles erano così fan dei santoni indiani che hanno scritto Sexy Sadie ... http://en.wikipedia.org/wiki/Sexy_Sadie
Ecco cosa diceva John Lennon a proposito della sua esperienza in India:
"That was inspired by Maharishi. I wrote it when we had our bags packed and were leaving. It was the last piece I wrote before I left India. I just called him, 'Sexy Sadie,' instead of (sings) 'Maharishi what have you done, you made a fool...' I was just using the situation to write a song, rather calculatingly but also to express what I felt. I was leaving the Maharishi with a bad taste. You know, it seems that my partings are always not as nice as I'd like them to be."
John Lennon poi cambiò il titolo del pezzo in Sexy Sadie, che invece in origine doveva chiamarsi proprio "Maharishi" per non urtare George Harrison che invece era rimasto più colpito dal lato spirituale indiano.
@ivabellini e motogio
Scusate,

a me che vivo all'estremo sud e sono un appassionato del tema, piacerebbe tanto sapere in cosa gli articoli in questione sono una bufala.

Non e' quindi vero l'astio (al limite del razzismo) degli svizzeri doc nei confronti dei "frontalieri" italiani?
Non e' quindi vero l'astio (al limite del razzismo) degli svizzeri doc nei confronti dei "frontalieri" italiani?

Io abito vicino a Lugano e in più di cinque anni che sono qui non ho mai visto o subito astio o razzismo. E' vero che sono un residente, non un frontaliero, ma chi t'incontra per strada non lo sa e giudica tutt'al più dall'accento.

Bisogna distinguere fra le sparate fatte ad arte dai giullari per far parlare di sè e i sentimenti generali della popolazione.

I pragmatici sanno benissimo che senza i frontalieri il Ticino cesserebbe di vivere in una settimana.
A Silvio
Comunque oltre a Studio Aperto consiglio anche TG5: le analisi dei periti grafologi sulle stampate del computer di RaiTre sono un apice della scienza

Non conosco l'episodio, racconta ti prego che sembra divertente.
Quindi e' un po' simile alla situazione in cui e' nata e' si e' sviluppata diversi anni fa nostra Lega Nord, ma con un piccolo spostamento di latitudine...

Anche nel nord Italia gran parte della popolazione, se si ferma a riflettere senza ascoltare chi fomenta le loro paure, sa bene che ormai gli immigrati sono necessari per la loro (e nostra) economia.
Bisogna sperare che poi queste poche voci non prendano sempre piu' piede magari in conseguenza di periodi di vacche magre.

Comunque mi rimane il dubbio su dove stia effettivamente la bufale negli articoli in questione di cui parlavano ivabellini e motogio.
Ognuno ha i suoi guru, chi i santoni, chi gli astronauti, chi i papi , i pope o i rabbini . Non ho compreso se il problema sia l' inattendibilita delle notizie stampa o di Sai Baba, peraltro fra i cattolici che saranno certamente presenti qui a commentare compreso il sottoscritto va bene che ai tempi non ci fossero astronauti a cui addebitare insesistenti proselitismi e che a rendicontare ci sia stata la ANSA-BIBBIA , indiscutbile organo di informazione poiche ai tempi non vi era nessuno di noi.
Luke,

Ognuno ha i suoi guru, chi i santoni, chi gli astronauti, chi i papi , i pope o i rabbini

C'è una certa differenza fra il rispettare chi sa fare e ha fatto cose magnifiche e il venerare chi si limita a dire di farle.


Non ho compreso se il problema sia l' inattendibilita delle notizie stampa o di Sai Baba,

Rileggendo l'articolo dovrebbe essere tutto chiaro.
Ho trovato l'episodio citato da Silvio: un'esperta grafologa ha analizzato uno scritto riprodotto da "chi l'ha visto", presumibilmente con programma di scrittura o di grafica. Rotfl
un mio amico di Verona, da anni fan di Sai Baba (non è mai andato in India ma è pieno zeppo di libri) si è sempre rifiutato di GUARDARE i video dove il santone opera trucchi da prestigiatore. Va beh, pazienza.
Questo mio amico è convinto e mi ha sempre ripetuto che Sai Baba guarisce tutte le malattie, non ha bisogno di cibo e acqua e soprattutto MORIRA' NEL 2026 a 100 anni, in un tripudio di feste e colori, perché Sai Baba sa queste cose da quando è nato.

Ok.
Dopo lunga malattia, Sai Baba ha CHIESTO ai dottori di curarlo, e questi gli hanno detto che i reni sono da togliere. Dialisi.
Poi ha smesso di respirare autonomamente, l'hanno attaccato a una macchina.
Poi è morto.

Il mio amico non risponde ai miei sms dal giorno della morte del Baba.

Altra osservazione: sai chi è che dice "LA VITA NON TERMINA CON LA MORTE DEL CORPO?"
Chi solitamente poi aggiunge "E ORA ABBIAMO BISOGNO DEI TUOI SOLDI".
[the blogger formerly known as ǚşå÷₣ŗẻễ] ha commentato:
Piedone VS Sai Baba

No, dico: ma proprio la versione tedesca dovevi tirar fuori? :P
Già è ridicolo (nel senso che fa ridere) sentire Bud Spencer in "napoletano", in tedesco che manco muove le labbra poi ... LOL
"No, dico: ma proprio la versione tedesca dovevi tirar fuori? :P"

Non ho trovato quella italiana :D
Il mio amico non risponde ai miei sms dal giorno della morte del Baba.
Sará in lutto. ROTFL.
Ognuno ha i suoi guru, immagino. Il mio guru sará chi riesce a prendersi il milione di dollari offerto da Randi.
A proposito di Randi, qui ( http://www.randi.org/encyclopedia/Sai%20Baba.html ) dice che il produttore dei film di James Bond era un fan del cialtrone/ciarlatano, e qui ( http://www.randi.org/site/index.php/swift-blog/1290-another-baba-leaves-the-scene.html ) Randi scrive un articolo sulla morte dello spennapolli.
Ancora una volta l'ANSA si dimostra una fonte di notizie campate per aria. E non parlo solo di informazioni fasulle, ma pure di refusi geografici e persino di carattere grammaticaele e ORTOGRAFICO!
@Paplo

Comunque mi rimane il dubbio su dove stia effettivamente la bufale negli articoli in questione di cui parlavano ivabellini e motogio.

Non voglio innescare un flame politico quindi ti rispondo brevemente:

Non è vero che quel partito citato da Repubblica aveva come cavallo di battaglia lo slogan "Via gli italiani dalla Svizzera" o altri slogan più volgari.

È vero che sono stati affissi dei cartelloni xenofobi in cui compariva anche un personaggio che rappresentava un operaio italiano ma lo scopo di quei cartelloni, deprecabili e deprecati, non era quello di incitare all'odio razziale (difficile in Ticino visto che siamo italiani per lingua, cultura e origini) ma sensibilizzare l'opinione pubblica sui problemi del lavoro in Ticino.

Fine OT-politico.

:-)
rispondo sulla storia della sopravvivenza dell'anima e le prove.

questo signore http://www.victorzammit.com/
offre un milione di dollari per chi riesce a confutare le sue prove sull'aldilà.
offre 500 mila dollari per chi smaschera il suo medium di fiducia. questo medium dovrebbe materializzare i morti. una facile sfida per Attivissimo e i suoi amici............
mario,

una facile sfida per Attivissimo e i suoi amici............

Ma le hai lette le condizioni della "facile sfida"?

Per la scommessa da 500.000 dollari devo versare 500.000 dollari? Bella pretesa.

Per partecipare al premio da 1 milione devo debunkare una lista interminabile di fenomeni? Bella pretesa anche questa.

Confronta con il Premio Randi: dimostra UN SOLO fenomeno paranormale in condizioni controllate CONCORDATE.
Ah, dimenticavo: per il Premio Randi non è necessario nessun anticipo o deposito, men che meno uno da mezzo milione di dollari.
anticipo?????
io da quello che ho capito ,il perdente versa 500mila dollari (quindi nessun anticipo) .....quindi solo se dovessi perdere la sfida sborsi la cifretta.....ma tanto è così semplice!! sono tutti trucchetti ,che ci vuole a smascherare questo medium da quattro soldi....forse la paura di perdere può portare brutti scherzi e quindi un trucchetto così semplice( E CHE CI VUOLE a dimostrare che non materializza Gandhi, tizio o caio) diventa impossibile da smascherare?

infinita lista ????sono 22 aree (quindi ne' cento ,ne' mille )che il cicap nel corso della sua storia ha già "mascherato"centinaia di volte...quindi basterebbe recuperare il materiale da voi raccolto in questi anni ,presentarsi in un tribunale e vincere la sentenza....sono un milione di dollari + 500 senza anticipo...
per un milione di dollari mi sembra normale dover debunkare una lista di "22 aree di prova",la maggior parte già affrontante e discusse dal cicap...
mario,

o da quello che ho capito

Temo che tu ci abbia capito poco.

,il perdente versa 500mila dollari (quindi nessun anticipo) .....quindi solo se dovessi perdere la sfida sborsi la cifretta.

Ah, certo, così è facilissimo. Dimmi, tu ce li hai 500.000 dollari a disposizione?

E sei disposto a rischiarli, perché sono gli organizzatori a decidere chi vince e se li intasca?


Ti consiglio di leggere meglio le condizioni della "sfida".

Gente onesta non porrebbe ostacoli così ridicoli. Vogliono dimostrare che esiste la vita oltre la morte? OK: uno di loro si uccida e porti dall'aldilà un messaggio concordato che è noto soltanto a un notaio e al suicida.

Se crede veramente a quello che dice, non ha nulla da perdere.
comunque per la sfida da un milione non serve nessun anticipo ,deposito o altro...potreste(voi del cicap) benissimo accettare questa sfida, forse avete paura che da un punto di vista giuridico le vostre debunkerate,smascherate,spiegazioni,teorie o altro siano fuffa?
non è
per quanto riguarda la storia del suicidio(credo sia una battuta),queste persone hanno una loro visione dell'aldilà. esistono tante dimensioni alle quali credono, il suicido li porterebbe in una che da loro è considerata infernale. in ogni caso nessun medium è in grado di "richiamare" chiunque dall'aldilà
Dai su! Chi è che si è inventato mario per prendere in giro Paolo? é mai possibile che tutti quelli che lanciano provocazioni siano appena iscritti a blogger?

In ogni caso, la sfida è talmente farlocca che non da via di scampo. Basti pensare che è sufficiente il dubbio di un componente della giuria per definire la prova nulla.
"Because of the very high cash offer, the applicant has to rebut the substantive objective evidence presented in Victor Zammit's A Lawyer Presents the Case for the Afterlife (http://www.victorzammit.com/book/ 4th version) (see chapters 3 to 25) which includes: Materialization, Electronic Voice Phenomena, Instrumental Transcommunication, the Scole Experiments, Professor Gary Schwartz' Experiments, Mediumship - Mental, Physical and Direct Voice, Xenoglossy, the Cross-Correspondences, Proxy Sittings, Automatic Etheric Writing, Laboratory Experiments, Poltergeists, Apparitions together with the evidence provided by Near Death Experiences and Out of Body Experiences which psychics claim are supportive of and are directly linked with the afterlife."

Ok, da oggi la teoria della Montagna di Merda non è più una teoria :D
@mario
fatto sta che il milione di dollari di James Randi sia sempre lì, e la sfida è molto chiara.
@ antoniomeopata

mentre il premio Randi è una passeggiata vincerlo! come no!
cosa cambia o cosa importa da quanto tempo sono registrato sul blogger?per favore illuminami,voglio saperlo.......
il premio Randi è considerato una bufala dai sostenitori del paranormale nello stesso modo in cui il premio Zammit è considerato da voi.
mario, evidentemente ti sfugge la differenza tra il dimostrare la paranormalità di UN SOLO fenomeno in condizioni controllate rispetto a dimostrare che TUTTE le cose citate in quell'elenco sono boiate.

Si può fare, per carità, ma ci vorrà molto tempo.

Nel frattempo, Zammit potrebbe inserire nuove teorie nel suo già lungo elenco, magari nella quinta, sesta, ennesima edizione del suo libro :D
Il solito discorso del metodo scientifico e dei metodi dei ciarlatani.
Caro mario, siamo arrivati dove siamo arrivati (ma dove siamo arrivati? :-)) grazie al metodo scientifico che consiste, succintamente, nel raccogliere dati e elaborare una teoria che li spieghi nel loro insieme senza considerare solo quelli che fanno comodo.
Il signore di cui parli fa il contrario: vuole che qualcuno confuti le sue affermazioni, altrimenti vere.
Allora tanto vale che io faccia una lista di 100.000 ....nzate e offra 1.000.000 di euri a che me le smonta tutte, magari a condizione che lo faccia da solo. Se, poi non ce la fa mi versa 1.000.000 di euri. Un bel modo per far soldi direi.
500 mila dollari per chi smaschera il suo medium di fiducia. questo medium dovrebbe materializzare i morti

Digli di materializzarmi qualsiasi cosa, e i soldi glieli pago io.

Ma la mamma incinta non si riposa mai?
Caro Mario,
Il premio Randi ha delle caratteristiche semplici e logiche: ci si mette d’accordo su cosa si vuole dimostrare, ci si mette d’accordo sulle condizioni della dimostrazione, e se riesci a riprodurre il tuo “potere paranormale” sotto queste condizioni i soldi sono tuoi.

Il signor Zammit invece fa delle affermazioni strampalate e poi richiede un’impossibilitá logica, ovvero dimostrare un negativo.

Mario, quando si muore si va tutti a esistere in un universo alternativo fatto interamente di cioccolata. Dimostra che non è vero. Se ci riesci, ti do 500.000 dollari. Visto com’è facile?



p.s.
se volete farvi due risate

http://www.aaskolnick.com/dammit/
Sullo starnuto grafologico del TG5:
in pratica sono state definite le caratteristiche psicocaratteriali di un individuo esaminando grafologicamente un testo scritto e stampato da computer credendo, i grafologi, fosse stato invece scritto manualmente dall’individuo in questione.

A questa pagina si legge la "divertente" vicenda grafologica.
mario,

comunque per la sfida da un milione non serve nessun anticipo ,deposito o altro...potreste(voi del cicap) benissimo accettare questa sfida, forse avete paura che da un punto di vista giuridico le vostre debunkerate,smascherate,spiegazioni,teorie o altro siano fuffa?

Premesso che parlo a titolo personale e non a nome del CICAP, dico subito che il tuo tono è inutilmente strafottente. Datti una calmata.

Detto questo, ripeto: leggi le condizioni. Bisognerebbe essere imbecilli per spendere mesi a fare un debunking che verrà valutato a insindacabile giudizio di una sola delle parti.

Magari ti sbatti per un anno a leggerti tutte le loro scemenze, poi fai un debunking con le contropalle, e loro ti liquidano in tre secondi dicendo "Non ci convince".

Debunker sì, scemi no.
mentre il premio Randi è una passeggiata vincerlo! come no!

Lo è. Fai un qualunque fenomeno paranormale definito in anticipo, e fallo in condizioni controllate e concordate, e il milione è tuo.

Levita. Materializza un oggetto. Indovina sistematicamente il contenuto di una busta chiusa. Fai previsioni sistematiche non banali del futuro. Leggi ripetutamente il pensiero di un soggetto. Teletrasportati da una stanza all'altra. Torna dall'aldilà. Fai venire il cimurro a distanza un commentatore ostinato. La lista è lunga.
i miei toni sono sempre pacati....in ogni caso sono gli stessi toni usati da te su persone, fatti o cose di cui sbeffeggi ,deridi , fai ironia o tratti seriamente...gli stessi toni di tutti gli utenti che commentano i tuoi articoli( in alcuni casi conditi con qualche parolina di troppo)..quindi non vedo dove sia il problema...
la leggera ironia è consentita solo allo scettico?

grazie per i chiarimenti. ora scriverò alla controparte e vedermo cosa dirà...

saluti
ah! a proposito di chiaroveggenza,quando smonterete il recente studio?

http://www.repubblica.it/scienze/2010/11/12/news/veggenti-9050929/

salutissimi
innanzitutto, che si dimostri che quello studio ha senso. secondo, se anche si rivelasse vero, non cambia il fatto che TUTTI i veggenti del mondo hanno una percentuale estremamente piu alta di fallimenti che di successi, studi o non studi.
mario,

quando smonterete il recente studio?

Dovremmo smontare uno studio non ancora pubblicato? Mica siamo chiaroveggenti :-)

A costo di essere noioso, siccome vedo che il concetto non ti è ancora chiaro, è chi fa l'affermazione straordinaria a doverla dimostrare.

Si ripeterà l'esperimento e si vedrà chi ha ragione. Tutto qui. Senza pregiudizi.
Sarò monotono ma questo Mario mi sembra un burlone. Alza i toni, poi appena Paolo lo fa presente si ridimensiona. Non penso che creda veramente ai santoni, se fosse un complottista duro non proverebbe a discutere con noi. Credo che sia un modo divertente per farci conoscere la storiella del premio assurdo.
Mario, se ti dicessi che sono in grado di prevedere le estrazioni del lotto e ti portassi a prova di ciò un manoscritto in cui sono annotate le estrazioni dell'ultimo anno tu cosa faresti per smontare la mia affermazione?
Presumo, mi chiederesti di provarlo scrivendo una previsione in presenza di testimoni.
Ti risponderei che non si può fare perché le onde alfa generate dal cervello dei testimoni disturberebbero le mie che, per fare una previsione, devono andare in risonanza con le radiazioni di fondo dei tachioni i quali, essendo più veloci della luce, vengono dal futuro.
Mi chiederesti, allora, di fare la dimostrazione filmato da una telecamera.
Ti risponderei che, per gli stessi motivi addotti per le persone, non ci possono essere disturbi di natura elettromagnetica per avere una previsione.
Potresti propormi di scrivere le previsioni su dei fogli con data apposta in precedenza da un notaio.
Ti potrei trovare un'altra scusa. Per esempio che la carta deve essere completamente bianca e che sono le radiazioni tachioniche a farmi scegliere la carta e la penna adatti nel momento, non prevedibile, in cui si materializza la previsione.
Perderesti, insomma, un sacco di tempo per correre dietro alle mie stramberie.
Quando si ribalta l'onere della prova come fanno questi "signori", e come ho fatto io in questo esempio, si può dimostrare inconfutabilmente qualsiasi cosa, anche che la terra è piatta alla faccia delle foto satellitari.
@Paolo Attivissimo:
Levita. Materializza un oggetto. Indovina sistematicamente il contenuto di una busta chiusa. Fai previsioni sistematiche non banali del futuro. Leggi ripetutamente il pensiero di un soggetto. Teletrasportati da una stanza all'altra. Torna dall'aldilà. Fai venire il cimurro a distanza un commentatore ostinato. La lista è lunga

Paolo, ma se tu sapessi davvero prevedere il futuro, teletrasportarti, leggere il pensiero, eccetera... lo diresti in giro? Ci sarà un motivo per cui i supereroi portano una maschera...
@Joe

Sai Baba guarisce tutte le malattie, non ha bisogno di cibo e acqua e soprattutto MORIRA' NEL 2026 a 100 anni, in un tripudio di feste e colori, perché Sai Baba sa queste cose da quando è nato.

Si vede lontano 1 litro che è tutto un trucco, è una macchinazione, Sai Baba è stato ucciso dal Governo Occulto, su mandato dell'NWO.

Il santone, durante un momento di trance, aveva capito il segreto delle scie chimiche, e da quel giorno non è più riuscito a portare a termine un miracolo senza mettersi a ridere.
Abbiamo dovuto eliminarlo prima che spifferasse tutto ai sciacomicisti.

Il segreto è mantenuto. Dormite sonni tranquilli, al resto pensiamo noi.
lo diresti in giro?

Certo che no. Infatti non sono io ad andare in giro a gridare di avere poteri paranormali. Sono i paranormalisti a farlo.
Sono i paranormalisti a farlo.
... ad andare in giro a dire che sei "paranormale"? :-D
@Motogio

Beh, ho capito che non condividi il contenuto dell'articolo, ma da qui a definire la questione "bufala" ce ne vuole...

Vero' e' anche che non sei stato tu a definirla tale, resta comunque il fatto che parlare di bufala in situazioni come queste mi pare eccessivo.
@Giuseppe
ad andare in giro a dire che sei "paranormale"? :-D

Bah, sul suo pianeta, gli impianti bioplasmatici sono assolutamente normali!

@Paolo
Certo che no. Infatti non sono io ad andare in giro a gridare di avere poteri paranormali. Sono i paranormalisti a farlo

Appunto! Se davvero uno prevede il futuro... non ha bisogno dei soldi del Premio Randi!
Per Pablo

resta comunque il fatto che parlare di bufala in situazioni come queste mi pare eccessivo.

Se il partito che ha vinto le elezioni non ha mai avuto come programma politico "Via gli italiani dalla Svizzera", e se i quotidiani italiani glielo attribuiscono, tu come la chiami? Verità sacrosanta? Informazione accurata e obiettiva?

A volte si usa "bufala" per evitare termini non ammessi in un weblog per famiglie...
replica di zammit


Hello Mario,

Clearly, the skeptic does not appear to understand simple English when I explained that Randi’s challenge is the biggest fraud in paranormal history:

On YOUTUBE VIDEO I gave TEN areas of EVIDENCE whey Randi’s challenge is ridiculous and the biggest fraud – and no skeptic, not Randi, no CICAP nobody has been able to rebut – see James Randi's Challenge Exposed ... Lawyer Explains

Obviously, you were talking to someone who does not understand my challenge.

SKEPTIC SAYS; for a $ 500,000 bet I must to pay $ 500,000? There were those who wasted my precious time about the challenge, the skeptic now has to show where, when, how and why there is fraud in David Thompson’s materializations. If he can do that he will get $500,000 – it’s as simple as that. But if the skeptic fails, as will inevitably he will, he has to pay us the $500,000. The challenge is clear to the skeptics: PUT UP OR SHUT UP!

Notice very carefully: if CICAC was absolutely sure, was absolutely certain, was 100% no doubt the paranormal does not exist, CICAP will take me on. But remember, if they call themselves ‘skeptics’ – the true and original meaning of skeptic is ONE WHO DOUBTS. This means CICAP and all closed minded skeptics are NOT SURE that the paranormal is invalid – otherwise they would take me on. If the CICAP thinks they are 100% the paranormal does not exist THEN they should call themselves ‘MATERIALISTS’ (those who state they are 100% there is no paranormal, no afterlife) - not ‘skeptics’. They use ‘skeptics’ to fool to try to fool the people. They show they are in doubt – but I show I am 100% certain about the paranormal and produced the evidence no one in 11 years has been able to rebut.

And I make skeptics in my challenge to rebut some twenty three areas of the paranormal because these closed minded skeptics claim each aspect of the paranormal I have for them to rebut is not valid. So, the technical onus is on the closed minded skeptics ON EACH ASPECT OF THE PARANORMAL why they don’t accept the paranormal.
Next time get a professional to talk to me not some just dilettante.
That is exactly what Randi does with his challenge – he is the ONLY one to assess the psychic test!!! And have you NOT understood my ten technical objections why Randi’s challenge is the greatest fraud in paranormal history? That was one of them.. Again, he is the only authorized party to assess any psychic test!!!!!!!!!!!!! And that is why nobody passed his initial test in some 30 years ---- that speaks volumes!!!!!!!!!!!!!! Wake up whoever is objecting!!

In MY challenge it is a ‘shared’ assessment – including the applicant!!!!

I’ve had enough of this dealing with dummies … my time is too precious to continue with those who cannot understand the fundamentals
PUT UP OR SHUT UP!

Basta questa frase, tra l'altro di olimpionica eleganza, per descrivere la mentalità dei credenti nel paranormale. C'è bisogno di commentarla?
mario,

dal tono che usa il signor Zammit, che lancia subito accuse e offese a destra e a manca, direi che spendere tempo nella sua sfida sarebbe decisamente inutile.

Per tua e sua informazione, sono madrelingua inglese. Ho letto quello che ha scritto nelle sue condizioni. Non è quello che sta dicendo adesso.

Tu gli hai tradotto male dicendo che devo pagare 500k dollari. No, lui nelle condizioni dice che li devo depositare come garanzia. Concetti ben diversi.


the skeptic now has to show where, when, how and why there is fraud in David Thompson’s materializations. If he can do that he will get $500,000 – it’s as simple as that.

Non è quello che ha dichiarato nelle condizioni. Se fosse solo questione di dimostrare la frode in una materializzazione, sarebbe una passeggiata.

Francamente non me la sento di perdere altro tempo con chi cambia idea sulle regole così disinvoltamente.

Inoltre Zammit travisa la posizione degli scettici come CICAP e Randi: nessuno di loro sostiene che il paranormale non esiste. Sostiene semplicemente che per ora non ci sono prove della sua esistenza. Se qualcuno le ha, si faccia avanti: verranno esaminate e, se confermate, verranno accettate. Tutto qui. Serenamente e senza alzare la voce o scrivere tutto in maiuscolo.

Quindi Zammit non deve fare altro che produrre in condizioni controllate un qualunque effetto paranormale. Senza caparre e senza anticipi da mezzo milione di dollari.

Se comunque preferisci fidarti di lui, non c'è problema.
X accademia dei... ora non facciamo di tutta l'erba un solo fascio. non è che tutti quelli che credono al paranormale usano un linguaggio "colorito". più che altro Zammit ha espesso quello che molti pensano con toni più "alti".

x Paolo Attivissimo, in alcuni aspetti la penso come voi. su questa sfida(ma anche su quella di Randi) rimango molto dubbioso. mi sono sempre chiesto se fosse possibile raggiungere un'intesa fra le due parti . magari prendere un appuntamento solo per verificare il fenomeno, senza accettare alcun tipo di sfida.
magari rendendo l'iniziativa pubblica, in modo da avere una chiave anche critica( dopo averlo osservato il fenomeno e non prima)e capire la loro reazione quando il "nemico tende la mano".
mario,

mi sono sempre chiesto se fosse possibile raggiungere un'intesa fra le due parti . magari prendere un appuntamento solo per verificare il fenomeno, senza accettare alcun tipo di sfida.

Già si fa. Per esempio, lo si fa ai corsi CICAP: si invita un sensitivo disponibile e si concorda un protocollo di test. Comunque vadano le cose, poi si mangia una pizza e si brinda con una birra.


capire la loro reazione quando il "nemico tende la mano".

Le persone di buon senso non si fanno problemi e non parlano di "nemico". La reazione, di solito, è "ma non siete cattivi come dicono" e noi rispondiamo "lo sappiamo, è che ci disegnano così".
@Pablo

Beh, ho capito che non condividi il contenuto dell'articolo, ma da qui a definire la questione "bufala" ce ne vuole...

Ti ha già risposto Accademia e non ho molto d'aggiungere ma ti segnalo una parte dell'articolo di risposta a Repubblica che il partito vincitore delle elezioni in Ticino aveva pubblicato a suo tempo:

Via gli Italiani. Questo lo slogan della Lega secondo un giornalista di Repubblica.it. Inoltre in Svizzera ci sarebbe il Canton Vallone e tutti i cantoni si recherebbero all'urne questo week-end. Questi alcuni dei clamorosi errori in un articolo pubblicato oggi da Paolo Casicci.

Come vedi le bufale erano tre.

;)

Ps: Non ti linko l'articolo perché non condivido i toni e il linguaggio usato da quel partito e non voglio fargli pubblicità, specialmente sul blog di Paolo.
Mi intrometto per correggere un’inesattezza: Mario, Randi NON fa personalmente il test. Riporto dal sito di Randi:

“At JREF, we offer a one-million-dollar prize to anyone who can show, under proper observing conditions, evidence of any paranormal, supernatural, or occult power or event. The JREF does not involve itself in the testing procedure, other than helping to design the protocol and approving the conditions under which a test will take place.”.

Il signor Zammit racconta balle, insomma.

Ecco la pagina (le pagine) di quelli che hanno fatto richiesta di applicare al premio di Randi, se hai tempo da perdere e voglia di leggerteli, c’è roba interessante (per uno psichiatra).
Soprattutto, puoi vedere come sia chi vuole partecipare a stabilire le condizioni iniziali per i test preliminari, e a meno che non siano grossolanamente ridicole, queste vengono accettare.

http://forums.randi.org/forumdisplay.php?f=43

Cosi si fanno le cose, ci si mette d’accordo e si fa la dimostrazione preliminare. Se la dimostrazione preliminare funziona, si passa al test vero e proprio. Nessuno è mai riuscito a passare il test preliminare, pur decidendo in che modo si sarebbe deciso un successo.

Zammit si inventa le favole, e vuole che altri dimostrino che sono favole, depositando peró prima dei soldi, e poi lui e la sua combriccola decidono se sei stato convincente o no. Cazzate.
che *NON sono favole, errore.
Per mario

ora non facciamo di tutta l'erba un solo fascio. non è che tutti quelli che credono al paranormale usano un linguaggio "colorito".

Usino.

più che altro Zammit ha espesso quello che molti pensano con toni più "alti".

Diciamo pure che ha alzato la voce. Dove crede di arrivare con quel tono? In italiano sarebbe "o mangi questa minestra, o salti questa finestra". Lecito, per carità, i soldi sono suoi. Ma questa alternativa secca non è invitante per nessuno.
@Accademia
Se il partito che ha vinto le elezioni non ha mai avuto come programma politico "Via gli italiani dalla Svizzera",
Nell'articolo citato (da Motogio) io ho letto il termine slogan, in quale articolo tu hai letto "programma politico"?

Se il leader, seppur pittoresco, di un partito utilizza in occasioni pubbliche o anche in semplici interviste espressioni del tipo "Via gli italiani" (io non so se e' vero che le abbia usate, so che tanti quotidiani le hanno riportate), anche se poi un quotidiano semplifica dicendo che quel partito va alle elezioni con lo slogan "via gli italiani" io non parlerei proprio di bufala.
Chiamamola semplificazione, banalizzazione, superficialita', malizia, giornalismo schierato, etc... ma bufala mi sembra eccessiva.

Non dimentichiamo che anche in Italia, la Lega ha fatto e forse fa politica, campagne elettorali e quant'altro su un doppio binario.
Espressioni colorite dei vari leader politici del tipo "con il tricolore mi ci pulisco il ****", esponenti di primo piano che parlano alla base elettorale ed alla piazza di secessione mentre poi nel programma ufficiale diventano moderati e parlano di federalismo.
In fondo sono quelli che hanno inventato il famoso slogan senza senso che parla di movimento di lotta e di governo.
Sembra che la lega ticinese stia esattamente copiando questa strategia, solo che la applica non solo agli extracomunitari ma anche agli italiani di frontiera.
E ti assicuro che io conosco parecchi italiani "frontalieri" che non possono vedere gli svizzeri proprio per questo sentimento, a loro dire diffuso, di velata intolleranza.
@motogio
Via gli italiani
Lo ha detto o non lo ha detto?
Non si e' capito ancora...
Il fatto che non sia uno slogan "ufficiale" non vuol dire che la sintesi/semplificazione giornalistica che glielo attribuisce come tale sia una bufala per i motivi sopra citati (mio commento precedente).

Il Canton Vallone poi in quell'articolo da te linkato non l'ho visto proprio, ed inoltre si parla si elezioni imminenti solo per il Canton Ticino e non per tutti i cantoni.

Sono questi gli errori clamorosi di cui parla questo tizio o si riferisce ad un altro articolo?

Sono quindi 3 le bufale o nessuna?
@Pablo

La bufala è una ed è quella che asserisce che il partito vincitore nelle ultime elezioni in Ticino voglia espellere dalla Svizzera tutti gli italiani.
Ora fin che la falsa notizia appariva solo nell' articolo di repubblica la si poteva considerare una bugia ma dal momento che questa è apparsa anche su altre testate giornalistiche e su vari blog entra di diritto nella categoria bufale.

:-)
@motogio

prima le bufale erano 3 poi no, quelle erano bugie ma la bufala e' una sola...
Non ho ben capito come classifichi tu le bufale e come le distingui dalle bugie, ammesso che si possa parlare di bugie in casi ambigui come questo.

Mi sa che abbiamo visioni un po' diverse sull'argomento.
:-)
Saluti
conosco parecchi italiani "frontalieri" che non possono vedere gli svizzeri proprio per questo sentimento, a loro dire diffuso, di velata intolleranza.

Non è vero. Gli svizzeri adorano i frontalieri.

http://www.youtube.com/watch?v=fsuwQTtd0i0
http://www.youtube.com/watch?v=w7UyYzsk0HI
http://www.youtube.com/watch?v=Yx9GqlGdgWY
Paolo,
sappi che il fatto che Neil Armstrong ti scriva direttamente provoca in me un moto di invidia "buona" nei tuoi confronti senza parimenti! :-)

Senza piaggeria, direi che te la meriti tutta!
Per Pablo

prima le bufale erano 3 poi no, quelle erano bugie ma la bufala e' una sola...

Allora distinguiamo: la bufala è una sola, come mostrerò fra poco. Le altre due sono inesattezze gravi che suscitano forti dubbi sulla licenza media conseguita dal giornalista di Repubblica Paolo Casicci:

http://tinyurl.com/3bhwwob

(si impara là che il cantone si chiama Vallese; e che in uno Stato federale le elezioni cantonali sono cosa assolutamente autonoma rispetto a quelle nazionali). La questione riguarda il rapporto di lavoro fra la proprietà e il giornalista ignorante, certo. Ma un lettore abituato difficilmente darà credito al resto, difficilmente penserà a errori in buona fede, viste le premesse.

[segue]
[segue]

Il fatto che non sia uno slogan "ufficiale" non vuol dire che la sintesi/semplificazione giornalistica che glielo attribuisce come tale sia una bufala per i motivi sopra citati

No: è una bufala senza ombra di dubbio. Se il giornalista avesse voluto riportare gli slogan usciti dalla bocca di un segretario o un singolo esponente della Lega dei Ticinesi, non aveva che da citare data, luogo e circostanze. Quando aveva detto "via gli italiani dalla Svizzera"? In una riunione di partito? Durante una festa di carnevale in cui aveva bevuto un po' troppo? Magari come lettore giudicherò queste circostanze ancora più gravi che se le avesse messe nero su bianco; solo, il giornalista doveva darmi gli strumenti per esprimere questo giudizio. Invece del programma politico della Lega dei Ticinesi non sappiamo nulla. Uno slogan isolato ne prende automaticamente il posto. Se non è bufala questa.

P.S.: altro errorino: Lega dei Ticinesi, non Lega Ticinese.
Una cosa non mi è del tutto chiara. Se Neil Armstrong fosse stato definito cristiano cattolico, si sarebbe sentita l'esigenza di indagare ugualmente? I preti che nella settimana della Pasqua hanno parlato della resurrezione di Cristo sono da considerarsi ciarlatani che vendono una storia di fantasia come vera? Non considerate normale che chi racconta di fede ricorra alla narrazione dei miracoli come metafore del percorso della vita della fede stessa? I soldi raccolti dalle offerte durante la messa sono da considerarsi soldi estorti a dei creduloni al pari di quelli raccolti da Sai Baba ai suoi fedeli?


Grazie a chi avrà la pazienza di rispondere
elio,

ti ho già risposto altrove, dove avevi fatto le stesse domande: link.
@Accademia

Allora distinguiamo: la bufala è una sola, come mostrerò fra poco. Le altre due sono inesattezze gravi che suscitano forti dubbi sulla licenza media conseguita dal giornalista di Repubblica Paolo Casicci:

http://tinyurl.com/3bhwwob

(si impara là che il cantone si chiama Vallese;


Potresti spiegarmi dove, nell'articolo da te "linkato", si parla di Canton Vallone o Vallese che sia?

e che in uno Stato federale le elezioni cantonali sono cosa assolutamente autonoma rispetto a quelle nazionali).

Non mi sembra che lo stesso articolo dica una cosa diversa rispetto a cio' che scrivi tu.
Li' si parla di elezioni imminenti nel Canton Ticino per rinnovare il parlamento e l'esecutivo locali.

Dove hai letto che si volesse far credere diversamente?

Sarebbero queste le 2 inesattezze gravi a cui ti riferivi?
No: è una bufala senza ombra di dubbio.
Continuo a non essere d'accordo.

il giornalista doveva darmi gli strumenti per esprimere questo giudizio. Invece del programma politico della Lega dei Ticinesi non sappiamo nulla. Uno slogan isolato ne prende automaticamente il posto. Se non è bufala questa.

Il fatto che non ti abbia dato gli strumenti che chiedi lo puoi criticare quanto vuoi ma (secondo me) non lo rende un "bufalaro"

Quanti sono gli articoli dei quotidiani (di tutte le parti) che vanno a sviscerare i programmi dei partiti e non si fermano agli slogan?
Secondo me pochissimi o zero.
Per diversi motivi che vanno dalla poca professionalita' al fatto di fare parte di giornalismo schierato con in mezzo mille sfumature di grigio, ma per gridare alla bufala occorrerebbero altri elementi.
Lo slogan e' stato presentato come tale e mai spacciato come parte del programma politico (che e' cosa ben diversa) come hai lasciato intendere tu.
Se sia mai stato pronunciato lo slogan in quanto tale "Via gli italiani dalla Svizzera" forse rimarra' un enigma non risolto, ma per questo aspetto non saprei se tutto quanto riportato dai giornali possa essere sempre documentato, mica stiamo parlando di lavori scientifici con tesi da discutere!
Se qualcuno lo ritiene davvero importante e si sente danneggiato da un eventuale slogan inventato puo' chiedere la rettifica o querelare la testata.

Poi in generale ognuno di noi si qualifica da come si esprime o comporta in occasioni pubbliche.
Se, per fare degli esempi, il partito IDV e' etichettato dai quotidiani come "giustizialista", il M5S come "populista" e la Lega Nord come "razzista" e qui mi fermo, non sara' colpa delle sparate pubbliche che fanno i loro leader?
Non credo che qualcuno si preoccupi di andare a cercare le tracce di questi comportamenti nei programmi ufficiali, ne' tantomeno ho mai sentito etichettare come bufale tutte queste varie sintesi/semplificazioni giornalistiche.

P.S.: altro errorino: Lega dei Ticinesi, non Lega Ticinese.

Errorino molto veniale, tra l'altro io ho scritto lega ticinese come semplice riferimento della discussione.

Molto piu' grave sarebbe il tuo, quando confondi slogan con programma politico riferendoti a cio' che riporta il giornalista di repubblica.

Ma, a quanto sembra, presti molta attenzione agli errori di forma (degli altri) e un po' meno a quelli di sostanza (i tuoi).
Per Pablo

(si impara là che il cantone si chiama Vallese;

Potresti spiegarmi dove, nell'articolo da te "linkato", si parla di Canton Vallone o Vallese che sia?


Sono stato io a segnalare lo sfondone fin dal 7 aprile, lo saprò bene.

Gran bella invenzione per i giornalisti la correzione postuma: si cancellano le scivolate sulle bucce di banana senza darlo a vedere. Purtroppo per loro l'articolo è stato copiaincollato da troppe parti (ad esempio qui) per evitare la figuraccia a futura memoria.
[segue]

e che in uno Stato federale le elezioni cantonali sono cosa assolutamente autonoma rispetto a quelle nazionali).

Non mi sembra che lo stesso articolo dica una cosa diversa rispetto a cio' che scrivi tu.


Non direttamente. Ma gli accordi bilaterali sui ristorni li può fare solo il governo di Berna, non i singoli cantoni. Una vittoria di un certo partito in un cantone non ha alcun contraccolpo sulla politica federale (in Italia è diverso). Parlare di quest'argomento alla vigilia di elezioni cantonali era insomma un modo per rendere invisa ai lettori una nazione tutta, anziché un singolo partito oppure un singolo cantone.
[segue]

Dove hai letto che si volesse far credere diversamente?

So leggere le righe, e fra le righe. Uno che va a chiedere a due piccoli Comuni confinanti cosa succederebbe nel caso l'accordo del 1974 venga riveduto, nel momento in cui nemmeno c'è una proposta di legge, non fa informazione. Fa istigazione all'antipatia fra nazioni, e all'antipatia verso un certo tipo di partito presente anche in Italia, e incidentalmente al governo. Strano, neh?

Sarebbero queste le 2 inesattezze gravi a cui ti riferivi?

Sì.
Per Pablo

il giornalista doveva darmi gli strumenti per esprimere questo giudizio. Invece del programma politico della Lega dei Ticinesi non sappiamo nulla. Uno slogan isolato ne prende automaticamente il posto. Se non è bufala questa.

Il fatto che non ti abbia dato gli strumenti che chiedi lo puoi criticare quanto vuoi ma (secondo me) non lo rende un "bufalaro"


Molte bufale confutate su questo sito consistono in piccole omissioni, piccoli scambi di parole in testi per il resto assolutamente veri.
La bufala non è solo una lepre in salmì spacciata per aborto di alieno da una trasmissione Mediaset.
[segue]

Quanti sono gli articoli dei quotidiani (di tutte le parti) che vanno a sviscerare i programmi dei partiti e non si fermano agli slogan?

Pochi. Ma per l'Italia si possono dare per scontate alcune cose della politica che per quanto riguarda uno Stato estero invece bisogna specificare. Sempre che l'intento sia informare, cosa che in quell'articolo non è.
A un italiano non è necessario spiegare cosa significa cavaliere, premesso al cognome Berlusconi, perché è un'onorificenza nota. Nei paesi all'estero in cui la figura del "Cavaliere del lavoro" non esiste, è indispensabile.
[segue]

Se qualcuno lo ritiene davvero importante e si sente danneggiato da un eventuale slogan inventato puo' chiedere la rettifica o querelare la testata.

Non è una cattiva idea. Ma ora che si arriva alla sentenza definitiva, nel canton Ticino saranno già state tenute nuove elezioni. Ne vale la pena?

P.S.: altro errorino: Lega dei Ticinesi, non Lega Ticinese.

Errorino molto veniale, tra l'altro io ho scritto lega ticinese come semplice riferimento della discussione.


Siamo d'accordo: io e te non siamo giornalisti iscritti all'ordine, e non siamo pagati per scrivere. Paolo Casicci sì. Attaccavo la sua professionalità.
[segue]

Molto piu' grave sarebbe il tuo, quando confondi slogan con programma politico riferendoti a cio' che riporta il giornalista di repubblica.

Il giornalista non voleva proprio parlare di politica ticinese. Parlava di suocera perché nuora intenda.
Faccia pure, ma non pretenda che gli si dica che il suo è un resoconto secondo l'aurea regola del chi? cosa? quando? dove? perché? Il quando e il chi mancano, il cosa, limitatamente al programma politico, pure.
E davvero sono così interessanti gli slogan da corteo dei partiti esteri?

Ma, a quanto sembra, presti molta attenzione agli errori di forma (degli altri) e un po' meno a quelli di sostanza (i tuoi).

Quali errori?
Neil armstr. usato dai devoti di sai Baba per pubblicità? E' più verosimile che Sting usi Gigi D'alessio.-Ma quanti studentelli spocchiosi che sono appena usciti dal bingo e si sentono all'altezza di cimentarsi con la gnosi antropologica di sai Baba.-Guarda cosa ci tocca sopportare.Si sentono protetti, perchè oggi l'istituzione culturale è rozza incolta e materialista,come loro.
Io vado da sai Baba dal 96.Sul mio blog non ne ho mai parlato, perchè è un fatto talmente esagerato e personale, che non lo si chiama in causa, buttandolo sotto gli occhi del primo scemo(universitario) che passa, e turisti di blog.-Ma siccome sul sito degli scettici UAAR mi cancellarono il post, allora li ho messi nei miei commenti, vai a studiare studentello spocchioso quì salvatoretesta myspace
Epifonema non si vuole bene.
Un altro delirio del giorno scodellato.
E' vero quello che dicono molti studentelli spocchiosi scettici, ossia, che la mamma dedi cretini è sempre incinta.-L'acume e l'ingegno di questi esseri si vede già dal fatto che usano una frase fatta e obsoleta come questa, ma comunque, nel senso che esprime, è qualcosa che noi devoti di Sai Baba diciamo molto spesso, nei confronti di chi lo giudica, senza averlo mai conosciuto.-Siete ragazzi, ma questo non vi obbliga ad essere delle amebe.Io a 18 anni avevo scritto già 50 aforismi,3 romanzi filosofici, fatto centinaia di dipinti e disegni,composto 7-8 sinfonie, conoscevo la biografia di decine di luminari come Einstein o Leonardo.-Continuo a parlare delle amebe quì salvatoretesta myspace ---vedi nei commenti
[quote]Io a 18 anni avevo scritto già 50 aforismi,3 romanzi filosofici, fatto centinaia di dipinti e disegni,composto 7-8 sinfonie, conoscevo la biografia di decine di luminari come Einstein o Leonardo[/quote]

Così giovane, e già pronto per la neurodeliri.
Quando si nasce sfortunati....
studentello spocchioso

A me? Ma almeno sai quanti anni ho? :-)

Comunque puoi fare l'anti-materialista finché ti pare, ma stai usando Internet: uno strumento materialista, fatto da quei rozzi incolti che studiano scienza. Disprezzi, ma usi. Tipico.
[quote-"epifonema"]... Io a 18 anni avevo scritto già 50 aforismi,3 romanzi filosofici, fatto centinaia di dipinti e disegni,composto 7-8 sinfonie, conoscevo la biografia di decine di luminari come Einstein o Leonardo.
...[/quote]
Scusate non riesco a trattenermi ...
... -ROTFL-ROTFL-ROTFL-ROTFL-ROTFL-ROTFL-ROTFL- ...
Ma quanti blog hai ? su quello del complotto lunare ho già fatto.Quì voglio dire solo questo-intanto, tu chiami tranquillamente ciarlatano Sai Baba per i giochini che lui faceva,
mostrandosi come un prestigiatore maldestro.Di conseguenza offendi milioni di devoti.e se questi poi si adeguano ai tuoi toni usando per te gli aggettivi giusti ? gli cancelli il post capisco, le invettive le dovete usare solo voi persone dell'istituzione.-Come hanno fatto i tuoi amici del sito UAAR che sanno scrivere solo invettive e presunte idee
logico da bancarella Cicap.

Comunque i giochini maldestri Sai Baba li faceva per essere sicuro che gli INCREDULONI come te, stessero alla larga.
E mi pare che non poteva trovare un espediente più efficace.-Ho visto uscire centinaia di persone sconvolti dall'interview privata con sai Baba.Ad esempio,dei fachiri che andarono lì per smascherarlo,e cominciarono a materializzare piccoli oggetti.Gli chiesero allora perchè dici che tu sei di un altra natura rispetto a noi ?
Sai Baba gli materializzò una scimmia che diventava adulta man mano che lui allargava le mani.-E poi la fece sparire nel nulla.
-E molto altro ancora che non spreco quì.-Poi dico -BENE lo studioso Attivissimo ha smentito la notizia di Armstrong.Oddio i devoti sono sconvolti.--Ma non può smentire quella di centinaia di altri scienziati di tutto rispetto che seguono Sai Baba o altri maestri mistici.----Il più noto è il fisico Nobel David Bohm, devoto di Krishnamurthi.---
Scrivi così-Teoria dell'ordine implicato, Krishnamurthi e David Bohm.Pauluccio smentisci pure questa, dopo te ne mando altre 340, di verità che disturbano i tuoi scaffali mentali materialisti.-Il sussudiario del cicap.

-Finchè ve la cantate tra di voi avete sempre ragione, ma con i ricercatori senza dogmi come me, perdi sempre 10 a zero. Perchè tu non cerchi la verità cerchi la menzogna,
Per epifonema (salvatoretestamyspace)

-Finchè ve la cantate tra di voi avete sempre ragione, ma con i ricercatori senza dogmi come me, perdi sempre 10 a zero. Perchè tu non cerchi la verità cerchi la menzogna,

Mi hai dato un'idea: il confronto fra i sostenitori di Sai Baba e Paolo Attivissimo. Tu ci stai?
Visto che quello con Massimo Mazzucco e con Sertes per ora non si fa...
[quote-"epifonema"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/04/davvero-neil-armstrong-e-seguace-di-sai.html#c5317305727829351214"]
Io a 18 anni avevo scritto già 50 aforismi,3 romanzi filosofici, fatto centinaia di dipinti e disegni,composto 7-8 sinfonie, conoscevo la biografia di decine di luminari come Einstein o Leonardo.[/quote]

Figo. E quante di queste tue opere sono uscite dalla tua stanza/cantina?

Perchè pure io posso dire di avere un amenìcolo che, quando lo appoggio sul tavolo, riesco a sparecchiare un servizio da 24 persone.
Ma se vado a dirlo in giro (per poi continuare a rimirarmelo) poi non posso certo permettermi di andare a dare dello spocchioso a quel famoso attore che, pur riuscendo a sparecchiare solo un tavolo da colazione, almeno ci ha fatto su un film.
Di conseguenza offendi milioni di devoti

Pazienza. Se è per quello, la tua religione offende la mia, che considera abominio tutte le altre il cui nome inizia con una consonante. Ma non per questo mi arrabbio. Si chiama "tolleranza religiosa".

.e se questi poi si adeguano ai tuoi toni usando per te gli aggettivi giusti ?

Dimostreranno la loro intolleranza.


Comunque i giochini maldestri Sai Baba li faceva per essere sicuro che gli INCREDULONI come te, stessero alla larga.

Sì, sì, bella scusa. E David Copperfield, quando non lo guarda nessuno, vola davvero senza fili.