Cerca nel blog

2015/05/15

Meerkat arriva su Android

Creare app che permettono di usare in modo semplice lo smartphone per trasmettere video in diretta streaming a un numero molto grande di utenti è un po' la tendenza del momento. Tutti si sono innamorati di Periscope, che però è disponibile soltanto per i dispositivi iOS. Chi ha Android s'è sentito tagliato fuori dalla nuova mania, ma adesso è arrivata la versione Android di Meerkat (termine inglese che indica il suricato), un'app gratuita che era già disponibile per iOS.

L'app va associata a un account Twitter e quando si avvia uno streaming provvede a postare automaticamente su Twitter un avviso che contiene un link allo streaming, che gli utenti possono commentare.

In Meerkat tutto è in diretta: non ci sono repliche o registrazioni, salvo quelle che chi avvia la trasmissione può conservare sul proprio telefonino. Inoltre lo streaming è visibile a chiunque ne conosca il link, per cui è importante evitare di pubblicare video potenzialmente imbarazzanti.

Sul mio vecchio telefonino (Samsung Galaxy S3) i risultati delle prove non sono stati molto incoraggianti: l'immagine è risultata completamente distorta e l'audio ha avuto ritardi anche di una trentina di secondi, nonostante l'uso di una connessione Wi-Fi invece della trasmissione dati su rete cellulare. Su un tablet Samsung Galaxy Tab 3 da 8 pollici, non proprio recente, le cose sono andate molto meglio. In entrambi i casi, comunque, il consumo di batteria è spettacolarmente alto, per cui se pensate di usare Meerkat per fare dirette streaming di eventi lunghi vi conviene tenere a portata di mano un alimentatore.

Il potenziale di queste app è straordinario: in pratica chiunque abbia uno smartphone recente e una connessione veloce a Internet (Wi-Fi o cellulare) può diventare reporter in tempo reale, eludendo censure e oscuramenti dei canali televisivi tradizionali. Mi sa che ne vedremo delle belle, soprattutto in campo giornalistico.


6 commenti:

Stupidocane ha detto...

... ma anche delle brutte... purtroppo se si da un mezzo potente ad uno stupido, questo non ne fa automaticamente un grande reporter. E' molto probabile che prima o poi si dimostri un immane strEQUIMIFERMO.

Vittorio ha detto...

Sul mio vecchio telefonino (Samsung Galaxy S3) ...

VECCHIO? Si vede che sono antiquato, il Samsung Galaxy S3 è il mio telefonino ufficiale di punta! :D

Giskard Reventlov ha detto...

Volevo segnalare solo un piccolo refuso: "Chi ha Android s'è sentito un PO' tagliato fuori''.

Paolo Attivissimo ha detto...

Refuso sistemato, grazie!

Stupidocane ha detto...

@ Vittorio

Piccola parentesi geektelefoninistica (mammamiachebuttaparola).

Il mio vecchio Galaxy S2 (classe 2011) svolge ancora egregiamente il suo lavoro, tanto che l'ho adibito proprio a telefono da... lavoro.
Avendo anche installato una delle ultime Cyano per questo modello, fa ancora la sua figura in termini di velocità e durata batteria.

Alla faccia di tanti Iphone 4 e 4S che hanno la batteria alla frutta (il 3G invece dura ancora) e dei Blackberry (smartphnoe che avevo prima dei Samsung) ai quali è s-ciupà la batteria...

Alessio ha detto...

Non mi è molto chiara la differenza con UStream, http://www.ustream.tv/platform/broadcast-anywhere/new ?