skip to main | skip to sidebar
77 commenti

Rimborso Windows, Garante sancisce diritto

Rimborso per Windows preinstallato, il parere dell'Aduc


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di “foucault66” e “f.graniglia”.

L'Aduc ha pubblicato oggi un comunicato a proposito della controversia sul diritto negato al rimborso per Windows preinstallato e non utilizzato, come previsto da una poco nota clausola della licenza Microsoft. La questione (e il mio successo nell'ottenere il rimborso, seguito da quello di pochi altri testardi) è raccontata in dettaglio nella mia pagina apposita.

L'associazione di consumatori aveva denunciato Microsoft all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per abuso di posizione dominante, proprio perché è praticamente impossibile acquistare un PC senza Windows preinstallato (specialmente nel settore dei portatili e la clausola di rimborso prevista nella licenza viene sistematicamente boicottata da rivenditori e produttori. In questo senso, anzi, Aduc ha citato in giudizio HP e ha predisposto un modulo per la richiesta di rimborso.

Il comunicato Aduc di oggi cita la risposta dell'Autorità Garante, che non sono riuscito a trovare sul sito del Garante ma che secondo ADUC è in una "lettera 28300/06 del 27/7/2006" nell'ambito del procedimento DC/5073 (sarebbe interessante leggerla per intero, ho già chiesto all'Aduc):

...L'Autorità, dopo la seduta dello scorso 20 luglio 2006, ci ha comunicato che secondo lei questo abuso non c'è: per Microsoft l'Autorità ritiene che quanto da noi segnalato non vi è riferibile, ma lo sarebbe per le imprese produttrici di hardware che pre-installano Windows nei computer. "Dalle informazioni raccolte –continua l'Autorita' garante della Concorrenza e del Mercato- è inoltre emerso che sul mercato vi sono imprese che offrono prodotti che non installano tale sistema operativo e che comunque i consumatori possono rifiutare l'installazione di Windows e ricevere un rimborso".

Microsoft non è colpevole, insomma, ma lo sono i rivenditori e i produttori che non consentono l'applicazione corretta della licenza. Al tempo stesso, le parole del Garante ribadiscono il diritto del consumatore a ricevere un rimborso.

Aduc riassume lucidamente il problema del rimborso. A parte la faccenda di arricchire ulteriormente Microsoft con un prodotto che il consumatore non vuole (perché vuole installare Linux o ha già una licenza valida di Windows) ma è costretto a pagare,

i consumatori vorrebbero poter scegliere “UN PC SENZA SISTEMA OPERATIVO" alla stregua di "UN VASO SENZA FIORI”; o perlomeno, i fiori vorrebbero poterli scegliere da soli!

Parole sante.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati manualmente da un moderatore a sua discrezione: è scomodo, ma è necessario per mantenere la qualità dei commenti e tenere a bada scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui e/o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (77)
Vabbè quesya è vermente grossa ... Farsi rimborsare i soldi di windows specie su di un pc di ultima generazione mi pare proprio un pò tirata per i capelli ( per non dire francamente un'idiozia ).Che ci installi al posto di windowz ? Linux che ti vedrà si è no un terzo delle periferiche ? OsX ? Le patate lesse ? Lo usi come oggetto di arredamento ? I Pc sono fatti per funzionare con windows punto e basta,quindi non è questione di comprare un vaso di fiori ma una macchina senza motore nè benzina,perchè l'unica benzina che lo fa andare è quella di zio Bill.Non a caso su tutti gli ultimi pc c'è il logo "designed for windows xp".Per la serie se non ti sta bene comprati un mac o stai senza ( di linux non discuto neppure perchè nessun utente normale lo sa neppure configurare altro che usare ... ).Ripeto è un concetto che mi pare francamente assurdo ( per non dire da fuori di testa ).
Anonymous, non è un'idiozia se hai già pagato fior di soldi per una licenza full di Windows (quella che puoi migrare da un PC all'altro, non la OEM) e non vuoi buttarne via altri (la licenza del Windows preinstallato non è in regalo, guarda i cataloghi dei produttori con e senza Win).

Non è un'idiozia se la tua azienda ha una Site License che la autorizza a installare Windows su tutti i suoi computer, ma si deve comunque pagare di nuovo la licenza di Windows su tutti i computer che compera.

Come vedi, non sto parlando di Linux o OS X, ma di questioni di licenza per utenti Windows.
>(la licenza del Windows preinstallato non è in regalo, guarda i cataloghi dei produttori con e senza Win).

Dai Paolo lo sappiamo benissimo che il window preinstallato è praticamente regalato.Ti faccio un esempio : guarda quanto costa un portatile apple e un pc con le stesse identiche caratteristiche.Chi è il vero ladro ?
Detto questo NON sono un sostenitore del signor Gates,ma un felicissimo utente Apple però sui prezzi non mi trovo proprio d'accordo con te se parliamo di computer di marca.Se vogliamo parlare di accozzaglie taiwanesi o marche cinesi potresti anche avere ragione ma tutti i produttori più importanti windows te lo danno già installato a un prezzo simbolico ( praticamente regalato ) a differenza di Apple che si fa strapagare pezzi hardware assolutamente standard ( come del resto fanno Sony e Canon tanto per fare due esempi ),facendo finta di regalarti il sistema operativo ...
Non so se ridere o piangere........"I Pc sono fatti per funzionare con windows punto e basta"... ... ...è uno scherzo vero?
... bada che windows non è nè la benzina nè il motore di un pc....e poi le macchine non hanno differenti carburanti e differenti motori?
E poi il logo "designed for windows xp" non è messo dalle case che hanno un accordo con microsoft per vendere il loro software?
Mah...si è partiti da una buona notizia secondo la quale non devo comprare una licenza per ogni pc che possiedo, oppure che sul pc ci posso mettere il software ed il sistema operativo che voglio, e arriva il solito windowsiano che mi dice che sul pc funziona solo windows...ma va.....
ti faccio un favore e ti do un pò di cultura informatica visto che ti serve:
-Mac OsX non funziona sul pc, serve un'architettura differente...potrebbe funzionare sui nuovi CoreDuo, ma c'è proprio una limitazione all'interno di del sistema operativo;
-Linux tuttora riconosce perfettamente tutto l'hardware, gli unici problemi si avevano con i softmodem (i modem 56k interni per capirci), ma proprio adesso sto scrivendo da un PC con suse e con softmodem della conexant (i più problematici) e non c'è il minimo problema;
-Cosa più importante se io ho comprato una licenza windows mi spieghi xè ne devo comperare un'altra per un nuovo pc, se il software c'è l'ho già???
Non è bello che nel 2006 ci siano ancora tutti questi pregiudizi nel mondo del pc....ci mancava solo che veniva fuori che linux è il software utilizzato dagli hacher e quindi illegale.....MA DAI!!!

Un'ultima nota....è vero che windows è quasi regalato...si parlava tempo fa di una ottantina di euro, ma io sono dell'idea che 80 euro stanno meglio in tasca a me che in tasca ad altri!
Che ci installi al posto di windowz ? Linux che ti vedrà si è no un terzo delle periferiche ?

a parte il fatto che come dice Attivissimo il punto non e' "ma poi cosa ci installo" ma piuttosto "perche' devo pagarlo se non lo voglio", mi sa che sei rimasto un attimino indietro per quanto riguarda il riconoscimento hardware da parte [di alcune distribuzioni] di GNU/Linux, cosa che e' comunque verificabile prima di comprare eventualmente il PC/Notebook
>Dai Paolo lo sappiamo benissimo che il window preinstallato è praticamente regalato.

Il tuo è evidentemente un animo generoso. Secondo quanto mi risulta (lo puoi vedere nella mia pagina dedicata al rimborso, linkata nell'articolo), il Windows preinstallato può costare anche 150 euro. Io, nel 1999, risparmiai centomila lire dell'epoca.

Se per te questo è un regalo, allora ti chiedo cortesemente di rivolgere la tua prospera generosità nei miei confronti oppure, qualora me ne ritenessi indegno, verso un ente benefico di tuo gradimento piuttosto verso l'uomo più ricco del mondo.
"Francamente assurdo"?

Uso XP.

Supponiamo che tra 6 mesi mi si schianta il PC, e supponiamo che io debba arrivare al punto di doverne comprare uno nuovo.

Supponiamo che trovi da acquistarne uno che mi interessa a cui (però) hanno messo su Vista, di cui non mi frega nulla ora figuriamoci in futuro: ho già (pagato) una licenza per XP, e mi va benissimo. Scelta magari opinabile ma di cui sono convinto.

Per quale motivo dovrebbe essere assurdo che io a quel punto voglia chiedere il rimborso di un Vista che non userò?
Sì, sono d'accordo con Rodri. A me è capitato davvero tre anni fa. Avevo bisogno di un nuovo PC ma mi serviva con su Win 2000 professional, non XP. E ho dovuto comprare la licenza Win 2000 (OK) ma non ho avuto sconti per XP OEM preinstallato, e non è giusto. Se mi avessero venduto la nuda macchina avrei risparmiato qualcosa.
Tuttavia, tanto per par condicio, com'è il discorso per Apple? Se voglio comprare una macchina Apple nuda me la danno? Penso che mi direbbero che tanto il SO è gratis, ma come dice anonimo mi pare che questo sia un banale trucco commerciale, perché me lo fanno pagare caro sull'hardware a esso obbligatoriamente legato. O le cose sono cambiate?
Prova a guardare le statistiche e verificare quanti utenti al mondo utilizzano Linux... Perchè tutte quelle persone dovrebbero pagare Windows per poi disinstallarlo?

...perchè nessun utente normale lo sa neppure configurare altro che usare...
Io conosco diverse persone che utilizzano Linux; a me sembrano "normali"... anzi, a giudicare dal tuo post, più normali di te. :-)
Paolo,
Dell mi ha comunicato telefonicamente che la mia richiesta di rimborso per n. 2 licenze di Windows XP (se ipoteticamente fosse stata accolta, e ne dubito) mi avrebbe consentito di risparmiare 10-15€ a notebook.
A questo punto ho desistito...
Per 15€ preferisco tenermi la licenza e togliermi la soddisfazione di formattare tutto.
Ciao
Io ad esempio ero un utonto di windows e poi per vari motivi sono diventato untonto di linux.

Da notare che assieme alla distribuzione (Mepis) ho avuto (gratis ovviamente) un sacco di applicazioni: OpenOffice, un image editor potente come Gimp, svariati media player.

Le periferiche non solo vengono riconosciute ma neppure serve installare i driver (almeno le periferiche che uso io, stampanti e maachine digitali).

Insomma senza essere un genio dell'informatica uso linux con un certo successo, quindi non serve essere "anormali"

Matz
Il proprio PC basta farselo da soli, comperando tutti i componenti necessari e poi assemblandoli in proprio, come ho fatto io. D'altra parte oggigiorno non è più molto difficile capire come montare un personal computer partendo dai singoli componenti e riuscire ad acquistarli negli innumerevoli negozi di informatica e hardware. A questo punto, la scelta del sistema operativo che maggiormente soddisfa sarà solamente più una questione di gusti e/o esigenze di utilizzo. Tuttavia, libera da ogni vincolo imposto dai venditori di sistemi già assemblati e/o dall' "imperialismo" delle varie case software...
Potresti fare un post con le istruzioni per assemblare un portatile per cortesia (è pieno di fenomeni quà...)???
«I Pc sono fatti per funzionare con windows punto e basta»

Il primo calcolatore con le caratteristiche del personal computer fu l'Apple II (1977); il sistema operativo era il ProDOS.
I primi computer ad essere chiamati "PC" sono stati inventati dalla IBM nel 1981 e funzionavano con il sistema operativo PC-DOS, sviluppato dalla Microsoft per IBM.
Solo in seguito la Microsoft sviluppò la serie dei Windows, soppiantando de facto quasi completamente gli altri sistemi.
I PC non sono "fatti per funzionare" con questo o quel sistema operativo, casomai il contrario: sono i sistemi operativi che "sono fatti" per funzionare con questo o quell'hardware.
Questo è ampiamente dimostrato dalla storia della stessa serie Windows.

Non c'è quindi nessuna ragione per ritenere che i PC debbano funzionare solo con Windows; al contrario, pensare che un qualunque sistema operativo possa diventare quello "definitivo" è in aperta contraddizione con l'esperienza fin qui acquisita.
Quello che era vero ieri non lo era l'altroieri e potrebbe non esserlo più domani, se non addirittura già oggi.


«Non a caso su tutti gli ultimi pc c'è il logo "designed for windows xp"»

I loghi vengono applicati per ragioni di marketing, non tecniche. Non è l'etichetta del contenitore a determinare le possibilità dell'hardware e software contenuti!
Inoltre, anche dal punto di vista letterale, "designed for Windows XP" significa che quei PC sono ottimizzati per WinXP, non che WinXP sia il migliore sistema operativo per farli andare.
(Uno può essere l'uomo più adatto per la propria ragazza ma questo non significa che la sua vita non possa essere migliore con un'altra...)


«di linux non discuto neppure perchè nessun utente normale lo sa neppure configurare altro che usare»

La semplicità d'uso deriva (anche) dall'esperienza. Va evitato il rischio di considerare Windows "facile" solo perché sono anni che lo si utilizza. Sarebbe come se dicessimo che l'italiano è più semplice dell'inglese, solo perché lo parliamo dalla nascita.
Questo non impedisce il fatto che Linux richieda, per partire, più tempo e risorse di quante ne servano per continuare con Windows. Il cambiamento costa!
Quindi - diamine - rimanere su Windows può benissimo essere la scelta migliore date le circostanze, in un gran numero di casi; senza però che ci sia il bisogno di invocare altre motivazioni rispetto alla semplice resistenza al cambiamento.
Infine (e non è cosa da poco) per avere aiuto nell'uso di Linux sono reperibili in rete molte più risorse, gratuite e mediamente più qualificate, rispetto a quanto avvenga con Windows.

Conclusione: l'«idiozia», l'«assurdo» e il «fuori di testa» stanno più dalla parte di chi crede che nulla possa cambiare, di chi afferma che il meno adatto sopravviverà solo perché (oggi) ha i tentacoli più lunghi...
Sì, ma ribadisco: perché il discorso non vale anche per Apple? Perché l'Authority stabilisce che si deve poter comprare un vaso senza fiori se i fiori sono MS, ma non dice nulla se i fiori sono Apple?
E' perché ancora nessuno è riuscito a far girare decentemente un altro SO su Apple, e avere una macchina Apple nuda non avrebbe senso? (Ma non è monopolio?)
O è perché i SO Apple, ogni volta che cambia l'hardware, sono obsoleti e inutilizzabili? (Ed è cosa buona e giusta?)
O è perché te lo spacciano per gratis? (Siamo sinceri, la Apple non fa nulla gratis, anzi...)
Non sono un esperto di cose di Cupertino, e queste cose mi piacerebbe saperle. Se qualcuno può aiutarmi è benvenuto.
Non credo che la Apple sia stata denunciata all'Autorità per la Concorrenza, di qui credo il fatto che quest'ultima non se ne sia occupata. La risposta dell'Autorità citata da Paolo non ha comunque messo sotto accusa la Microsoft, ma i costruttori di PC che preinstallano Windows obbligando i consumatori a pagarlo.

Per quanto ne so (lo ammetto, non molto) OS X non è affatto gratis, visto che viene venduto anche a parte (lo compra chi vuole installare la nuova versione su una macchina più vecchia). Come è ipotizzabile un'azione legale contro i costruttori di PC che preinstallano Windows (facendolo pagare), così è ipotizzabile un'identica azione legale contro la Apple che preinstalla OS X (facendolo pagare). Gli effetti pratici sono tuttavia assai diversi visto che, a quanto ne so, non ci sono in pratica altri sistemi operativi in grado di girare sui Mac.

Non è d'altra parte ragionevole pretendere dalla Macintosh che produca computer "compatibili" con altri sistemi operativi, per le ragioni addotte sopra: sono i produttori di software che dovrebbero, eventualmente, scrivere sistemi operativi adatti ai Mac. Se non lo fanno è probabilmente perché avrebbero un mercato estremamente ristretto; ragione questa per cui non si può accusare la Apple nemmeno di "abuso di posizione dominante" (che in ultima analisi è ciò di cui si deve occupare un'Autorità per la Concorrenza...)
Gm ha detto:

E' perché ancora nessuno è riuscito a far girare decentemente un altro SO su Apple, e avere una macchina Apple nuda non avrebbe senso? (Ma non è monopolio?)

stai scherzando spero?
Sull'hardware "Apple" è da una vita che ci girano le distribuzioni linux
non solo il sistema operativo della apple è di derivazione *nix, come linux!

Addirittura le prime versioni di NT (3.11 e 3.51) potevano andare anche su power PC
Al''estero è possibile assemblare anche i portatili. Potete vedere http://tinyurl.com/fbc76 (uno dei primi risultati di Google che mi è capitato). Se esistesse un servizio del genere in Italia mi ci fionderei di colpo!
L'osservazione sulla Apple è giusta in quanto su queste macchine si può installare Linux, e di recente con i procesori Intel anche Windows.

La differenza tra Apple ed il binomio costruttore+Microsft comunque è comunque di base importante.

Apple costruisce il sistema e lo vende come tale nelle veci di costruttore hardwre e produttore software. I vari produttori di hardware come HP/Compaq, Dell, Toshiba, Acer, (...) non sono produttori di software. Oltretutto, Apple non ha una posizione dominante come avviene con Microsoft.

Comunque in effetti questo non giustifica che Apple debba, come esigiamo per gli altri costruttori di computer, separare il sistema operativo dalla macchina... ma sappiamo tutti che chi compra Apple, non lo fa per l'hardware...

=)
>Per 15€ preferisco tenermi la licenza e togliermi la soddisfazione di formattare tutto.

Allora chi aveva ragione ? Quanto costa la licenza Windows per compuer di marca ?
e chi si trova il norton preistallato? :)
L'anon8imo ha TORTO MARCIO
infatti basta andare sul sito della dell per vedere scritto:

Windows® XP Professional autentico, SP2 (con CD di ripristino)
[aggiungi 82,80 € o 4 €/mese]
Raccomandato da Dell
Sito dell: http://configure2.euro.dell.com/dellstore/config.aspx?c=it&cs=itdhs1&kc=305&l=it&oc=N08XP12105&s=dhs&sbc=xpsnb_m1210

Ma perché la gente si beve tutte le stupidaggini, senza nemmeno informarsi?
E' in questo modo che poi si crede alle teorie più strampalete, quelle di luogo comune e Mazzuco per intenderci
Ma chi ha detto che non funzionano altri sistemi operativi su mac!?! Ormai basandosi su processore intel windows gira eccome. Anzi, apple stessa distribuisce ormai gratuitamente per u suoi utenti un programma per installare ambedue i sistemi sulle nuove macchine con processore intel.
Siamo sicuri, robbiestorm? O è tutto sulla carta? Perché a me risulterebbe che il processore Intel usato dai nuovi Mac non fa uso di Bios ma di Efi, dunque per poterci installare Win occorre aspettare Vista.
Sono un felice utilizzatore di GNU/Linux da piu di un anno, malgrado non abbia mai avuto nessun insegnamento di informatica oltre a quello che nei grigioni viene insegnato a scuola (-per applicare l'effetto "sottolineato" al testo, word offre... etc.-). L'hardware del mio laptop (Inspiron 6000 della Dell) viene riconosciuto da praticamente tutte le distribuzioni attuali, e mi è quindi permesso scegliere fra Ubuntu, Mandriva, Fedora etc...

Da utente Linux mi sento offeso per quanto affermato in precedenza da persone che non nutrono rispetto per le minoranze e che credono di sapere tutto sulla tecnologia (cosa impossibile ovviamente per tutti). Spezzo una lancia aggiungendo che gli "hacker" sono delle buone persone, e a questo vi linko wikiepdia http://it.wikipedia.org/wiki/Hacker , mentre i pirati molto spessono sono dei cracker.

Inoltre mi farebbe piacere se Paolo facesse il punto della situazione su Linux fra il desktop, che è cresciuto nell'ultimo mese di un numero incredibile, grazie anche a www.ubuntu.org
Il problema vero è che le architetture delle macchine sono fatte per Win, perche Microsoft si è imposta nel mercato globale del software. Per un produttore rilasciare una macchina vuota sarebbe una sciocchezza che gli farebbe calare drasticamente le vendite, e tanto varrebbe vendere solo componentistica e assemblabili.
Microsoft ci ha messo del suo a costringere i produttori a montare Win ed ora i produttori non si possono sganciare dall'abbraccio fraterno. ci provò Ibm, sappiamo come è finito. Tutto qui.

sto scrivendo questo commento da un iMac G5 Os apple X 10.4.7
Vero, ma anche se windows ha sfruttato la sua posizione dominante sul mercato, ciò non toglie che hanno lavorato bene anche i linuxiani a rendere compatibili le varie distribuzioni con pc "designed for windows"

Se il pc non è nuovissimo non ci sono particolari problemi di riconoscimento delle periferiche. Io ho un portatile nuovo e ci ho installato Mepis 6.0, e l'unico problema che riscontro è con la scheda audio (intel), ma immagino che nel giro di poco tempo l'ALSA riuscirà a mandare l'aggiornamento giusto

Da qui a dire che i PC sono fatti per funzionare con windows ce ne corre....
Un altro esempio molto chiaro in cui NON C'E' MOTIVO DI NON FARSI RIMBORSARE WINDOWS è il mio:
essendo io studente universitario e afferendo al Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione ho la POSSIBILITA' OFFERTA SPONTANEAMENTE E VOLONTARIAMENTE DA MICROSOFT DI SCARICARE E USARE GRATUITAMENTE E LEGALMENTE (sotto un'apposita licenza) buona parte del software da essa prodotto, tra cui anche Windows.
Potete verificare che non vi sto raccontando balle all'indirizzo:
http://msdn60.e-academy.com/elms/Storefront/Home.aspx?campus=msdnaa_hx4579
All'estero è possibile assemblare anche i portatili. Potete vedere http://tinyurl.com/fbc76 [cut]

Configurare non è la stessa cosa di assemblare a manina... riusciresti a comprarti separatamente CPU, LCD, ram, piastra madre, chassis ecc di un notebook e a montarli?
Comunque siamo OT.

Siamo sicuri, robbiestorm? O è tutto sulla carta? Perché a me risulterebbe [cut]

Informati meglio... l'amico google esiste da un pezzo. Cmq quello che intende robbie esiste da un pezzo e si chiama Boot Camp:
http://www.apple.com/it/macosx/bootcamp/
Anche qui un po' di OT.

Il problema vero è che le architetture delle macchine sono fatte per Win, perche Microsoft si è imposta nel mercato globale del software.

Il fatto che alcuni componenti hw siano stati progettati per funzionare sotto Win non è un impedimento al funzionamento degli stessi in altri SO specialmente visto che molte interfacce e alcuni pezzi hw si stanno standardizzando ed uniformando (con lo scopo primario di abbattere i costi, e come desiderabile effetto secondario di velocizzare lo sviluppo dei driver).

Per un produttore rilasciare una macchina vuota sarebbe una sciocchezza che gli farebbe calare drasticamente le vendite, e tanto varrebbe vendere solo componentistica e assemblabili.

E infatti l'argomento è come farsi rimborsare Win rapidamente e senza dover diventare ebeti (o senza dover far causa all'HP (società per cui lavoro) come nel caso dell'ADUC) non la vendita di PC senza SO.
Un altro motivo è non farsi raccontare balle del tipo Dell mi ha comunicato telefonicamente che [cut] avrei risparmiato 10-15€ a notebook visto che Paolo nel '99 è riuscito a farsi dare 100.000£ da Acer (che non è Babbo Natale).
All'estero è possibile assemblare anche i portatili. Potete vedere http://tinyurl.com/fbc76 [cut]

Configurare non è la stessa cosa di assemblare a manina... riusciresti a comprarti separatamente CPU, LCD, ram, piastra madre, chassis ecc di un notebook e a montarli?
Comunque siamo OT.

Siamo sicuri, robbiestorm? O è tutto sulla carta? Perché a me risulterebbe [cut]

Informati meglio... l'amico google esiste da un pezzo. Cmq quello che intende robbie esiste da un pezzo e si chiama Boot Camp:
http://www.apple.com/it/macosx/bootcamp/
Anche qui un po' di OT.

Il problema vero è che le architetture delle macchine sono fatte per Win, perche Microsoft si è imposta nel mercato globale del software.

Il fatto che alcuni componenti hw siano stati progettati per funzionare sotto Win non è un impedimento al funzionamento degli stessi in altri SO specialmente visto che molte interfacce e alcuni pezzi hw si stanno standardizzando ed uniformando (con lo scopo primario di abbattere i costi, e come desiderabile effetto secondario di velocizzare lo sviluppo dei driver).

Per un produttore rilasciare una macchina vuota sarebbe una sciocchezza che gli farebbe calare drasticamente le vendite, e tanto varrebbe vendere solo componentistica e assemblabili.

E infatti l'argomento è come farsi rimborsare Win rapidamente e senza dover diventare ebeti (o senza dover far causa all'HP (società per cui lavoro) come nel caso dell'ADUC) non la vendita di PC senza SO.
Un altro motivo è non farsi raccontare balle del tipo Dell mi ha comunicato telefonicamente che [cut] avrei risparmiato 10-15€ a notebook visto che Paolo nel '99 è riuscito a farsi dare 100.000£ da Acer (che non è Babbo Natale).
Linux impossibile da usare?
Allora cosa sarà mai quella strana cosa chiamata gentoo che gira sul mio laptop "designed fro windows xp"? :P

Scherzi a parte, l'unico motivo per restare a winzozz è la necessità di usare programmi molto particolari e non avere i soldi per il mac.

Quando sotto linux giraranno programmi all'altezza di Giga Studio, Cubase, Adobe Auditio e Adobe premiere, sarò felice di killare la partizione conn xp e bruciare il cd di installazione.

Mi spiace dirolo ma è proprio verq questa vecchia battuta:
Un utente windows si siede e inizia bestemiare, un utente *nix si siede e inizia a lavorare.

Windows, per i miei gusti è troppo instabile e poco sicuro. Anche l'office suite no è il massimo, meglio open office che mi consente di leggere e scrivere una marea di formati e di esportare in pdf con una sola applicazione.
@anonymous

D'accordo, tu avrai una sacco di buoni motivi per non chiedere il rimborso windows. molti altri utenti (ripeto non necessariamente marziani) che usano linux, invece, perché dovrebbero regalare 15-80-100 euro alla microsoft?
sono Federico di Segrate.
posso confermarvi che windows NON è regalato!
Tutt'altro
chi ha osato dire che il computer senza windows è come una macchina senza motore ha proprio sbagliato.
Perchè windows e il computer sono due cose COMPLETAMENTE DIVERSE, perchè il compute quando lo acquisti diventa tuo, windows quando lo acquisti NON DIVENTA TUO!!!! rimane sempre di microsoft e tu puoi utilizzarlo alle loro condizioni: se non ti sta bene anche una sola delle condizioni (come quella che windows funziona solo per 90 giorni e poi nulla è piu' garntito) non puoi utilizzarlo!!!
quindi se tu non lo accetti devi essere rimborsato quanto pagato
Io ho acquistato un PC e mi hanno chiesto se volevo o no windows e se volevo Windows Xp Pro mi hanno chiesto 150 euro (saro' un taccagno ma...).
E al supermercato il tizio mi ha confermato la possibilità di rimborso!!
"(di linux non discuto neppure perchè nessun utente normale lo sa neppure configurare altro che usare ...)"

E da quanto windows può definirsi configurabile?
non so se questo commento verra' mai letto in mezzo al marasma che c'e' qua comunque...
e se la clausula non c'e' ?
cioe' ho preso un asus ho letto tutta l'eula ma della clausula nemmeno l'ombra poi qualcuno mi ha detto che asus si fa fare un eula apposta x non dover rimborsare windows
cmq va beh ho rifiutato l'eula e cancellato windows preinstallato
alla faccia di chi dice che il pc lo usi solo con windows
Dopo avere letto qui che "i pc sarebbero fatti per andare con Windows e basta" posso dire di avere veramente visto di tutto in quanto a ignoranza informatica.
Oltretutto conferma il palese plagio e abuso di Microsozz, dovuto (e chi lavora nel settore lo sa) solo ad abili mosse commerciali e alla totale disinformazione e ignoranza informatica dell'utente medio, che non si rende conto di quante alternative ci siano.

Christian, informatico, 31 anni, utente Apple e Linux FELICE
La mia ragazza e' africana.
Non aveva mai usato un computer.
Quando ha iniziato con il mio PC ha imparato subito, non sapeva neanche cosa fosse Linux, ma lo stava usando!
-
Licenze:
Ci vuole una legge (magari europea) che imponga ai produttori/rivenditori di vendere hardware senza software.

Ma dove siamo? E' possibile che per ogni PC che compro devo rompermi i coglioni e spedere soldi per rifiutare qualcosa che non voglio, e che alla fine dovro' tenermi lo stesso???
E chi ha detto che 100 euro sono pochi? Fate 100 euro x i milioni di PC venduti ogni anno, e ottenete centinaia di milioni di euro che vanno in tasca al signor Gates, regalati!
Ma dove siamo? Dove e' l'Unione Europea? Dove sono i governi del mondo? Dove sono le multinazionali? E' possibile che stiano tutti a leccare i vetri di quelle Finestre???
Dove e' il libero mercato e la concorrenza?
La cosa piu' assurda e' che tutto il mondo si e' fatto mettere sotto da una sola persona, da una sola azienda.
RIBELLIAMOCI, CAZZO!!!

...scusate, mi sono lasciato un po' andare...
FLATLANDIA è un racconto di Edwin A. Abbott che dovrebbe essere letto da chi afferma l'ASSOLUTEZZA delle proprie convinzioni senza però conoscere null'altro delle proprie convinzioni. Per carità usate quelle che volete o che preferite ma affermare che "Linux che ti vedrà si è no un terzo delle periferiche ? OsX ? Le patate lesse ?" può farlo solo chi nella sua vita ha usato solo Windows e assolutamente niente altro. Per quanto riguarda l'installazione posso dire solo che con l'associazione di cui faccio parte abbiamo fatto una presentazione di Linux facendo fare l'installazione a degli utenti ed è stata la cosa più semplice di questo mondo. Questo presso una scuola (elementare)... se poi si parla di asili non posso dire niente perchè non lo abbiamo ancora provato. Installare una Suse, Mandrake o una Ubuntu è assolutamente semplice a prova di bambino (solo chi non lo ha mai fatto o parla per sentito dire può affermare il contrario). Sfido chiunque ad affermare il contrario e s se vi servono altre indicazioni non esitate a scrivere all'associazione (www.hopfrog.it) e vi saranno date tutte le informazioni possibili e l'aiuto se necessario.
Il primo anonimo Windowsiano ha dimostrato il concetto assoluto di ignoranza. Complimenti. Io che sono abituato a Linux, momentaneamente sono costretto ad usare il mio nuovo computer con Windows (ma reinstallerò presto Ubuntu) e mi viene sinceramente da piangere. Per fare delle cose banali con Linux ho dovuto installare 8000 programmi diversi...
fujitsu-siemens questo è quello che mi hanno risposto:
Gentile cliente,
quando Lei ha acquistato il nostro prodotto, che è un pc di fascia consumer e come tale, venduto con sistema operativo OEM incluso, era chiaramente indicato che il pc era configurato in quel modo e che insieme alle varie dotazioni hardware era fornito anche il sistema operativo della Microsoft. Avendolo ormai acquistato non è quindi possibile fare nulla. Se questa era la sua esigenza, avrebbe dovuto acquistare un nostro pc di fascia professional in cui è possibile, su richiesta del cliente, avere o meno il sistema operativo in fase di configurazione e di successivo acquisto. Siamo pertano spiacenti ma non ci è possibile in alcun modo rimborsarle la licenza.

Cordialmente

Customer Satisfaction
FSC Global Service
Fax ++ 39 02265934633
mailto:customersat@fujitsu-siemens.com
Sito Internet: www.fujitsu-siemens.it
La mia recente esperienza: da ottobre sono responsabile IT di una azienda che lavora in campo creditizio. A febbraio, valutando il rapporto costi/vantaggi, di concerto con l'amministratore delegato, si è decisa la migrazione a GNU/Linux in tutte le sedi.
Il lavoro ha richiesto materialmente una settimana per scegliere la configurazione standard aziendale ed installarla.

Nessuno degli utenti aveva mai usato altro da Windows. Problemi? Nessuno. Inaspettatamente, confesso, ma ad oggi ho ricevuto soltanto qualche telefonata per sapere con quale programma aprire quel dato file. Compatibilità completa e riutilizzo di vecchie macchine obsolete per WinXP.

La dirigenza è già talmente soddisfatta da avermi chiesto una personalizzazione di Ubuntu con i loghi aziendali.

PS: alcune applicazioni che avevo sviluppato in Delphi per Windows, grazie a Wine girano senza problemi anche con Linux.

E scusate se è poco.
ciao a tutti, posso sapere se posso usare lo stesso modulo per il rimborso anche avendo preinstallato windows Vista?! Visto che è un OS nuovo e poco compatibile penso che una richiesta di rimborso per questo OS sia la cosa più giusta da fare visto che mi ci girano la metà dei programmi che mi servono per lavoro!!!
allora.. sul DVD di windows vista ho trovato questo:
licenza _Default (che non so che vuol dire) e Val:

CONTRATTO DI LICENZA PER IL SOFTWARE MICROSOFT
WINDOWS VISTA HOME BASIC
WINDOWS VISTA HOME PREMIUM
WINDOWS VISTA ULTIMATE
Utilizzando il software, il licenziatario accetta le presenti condizioni. Qualora il licenziatario non le accetti, non potrà utilizzare il software e dovrà restituirlo prontamente al rivenditore per ottenere il rimborso del prezzo.



licenza OEM
Utilizzando il software, il licenziatario accetta le presenti condizioni. Qualora il licenziatario non le accetti, non potrà utilizzare il software e dovrà contattare il produttore o l’installatore per conoscere le modalità di restituzione allo scopo di ottenere il rimborso del prezzo.
Come descritto di seguito, l’utilizzo del software funge anche da consenso alla trasmissione di determinate informazioni relative al computer durante l’attivazione, la convalida e per i servizi basati su Internet.
Confermo la faccenda dei 10€-15€.
Ho telefonato questa mattina alla Dell, e mi hanno detto che loro il notebook lo vendono con una configurazione predefinita, e che poi i prezzi dei singoli componenti li fanno "così", simbolici. Il prezzo al quale vendono la licenza di Windows Vista è 10€.
E mi hanno inoltre detto che chiedendo il rimborso dovrei pagare 17€ di corriere per ridargli il CD.

Qualcuno mi spiega cosa spinge un'azienda a vendere licenze Windows Vista Bundle a 10€+iva?
ragazzo secondo me devi incazzarti e citarli in giudizio...vedrai, altro che 15 euro :D
comunque, io ora passerò a ubuntu, era da tempo che volevo farlo ma non sono mai riuscito...tenete a mente questo:
"COLTIVATE LINUX, CHE TANTO WINZOZ SI PIANTA DA SOLO."

Nix88
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
paolo attivissimo ti ringrazio per il tuo impegno, meno male che c'è gente così.

avrei una domanda al riguardo ma dopo aver spedito il modulo che succede? si prenderanno il mio portatile per levare il sistema operativo? o semplicemente non mi funzionerà più? o magari funziona sempre ma mi arriva comunque il rimborso?

Enrico Furnari

grazie per l'attenzione
Ragazzi, vi confermo che la politica della Asus è sempre la stessa: io ho ottenuto il rimborso di Windows Vista Home Premium preinstallato sul mio portatile senza problemi (28/10/2007). Ciao a tutti!
Vabbè questa è vermente grossa ... Farsi rimborsare i soldi di windows specie su di un pc di ultima generazione mi pare proprio un pò tirata per i capelli ( per non dire francamente un'idiozia ).Che ci installi al posto di windowz ? Linux che ti vedrà si è no un terzo delle periferiche ? OsX ? Le patate lesse ?...

voglio solo dire che chi ha scritto questa cosa è un ignorante pazzesco e merita di stare nel suo brodo...si si bravo continua ad usare windows che te lo meriti proprio...ahhahhaha!!!
sei proprio uno sfigato di dimensioni inimmaginabili...e mi fermo qui,anche perchè gente come te non merita nemmeno di essere calcolata...
scusa GAB come hai ottenuto il rimborso e qual è la cifra ottenuta. grazie
Molti portatili HP hanno disponibile anche la configurazione con FreeDOS e alcuni anche con Suse Linux.
Nella versione inglese del sito è possibile customizzarsi il pc e installare FreeDOS al posto di Vista risparmiando circa 75 euro. Qualcuno ha provato?
Qualcuno è riuscito a farsi avere il rimborso dalla Dell?
Vorrei far notare a tutti quelli che dicono "perchè farsi togliere Windows?" che da alcuni anni Microsoft e le principali Università sono associate per la distribuzione dei software Microsoft (non voglio entrare nell'etica della questione). Agli studenti viene data la possibilità di avere Windows XP, Office, e altri applicativi con regolare licenza a prezzo zero. Avere un rimborso di 100,00 euro per tali software vuol dire che li posso utilizzare per altri scopi ;)

Regards!

-ThePanz-
Da due anni uso un PC IVS Empire, acquistato senza Sist. Operativo in un supermercato (Leclerc-CONAD di Arma di Taggia, IM) ad un prezzo veramente eccellente (difatti la richiesta è stata enorme e dopo pochi giorni il prezzo era già aumentato di 30 Euro).

Al posto del solito Win$ veniva offerto un CD-ROM di Kubuntu, ma ho preferito usare Puppy Linux (che continuo a usare quotidianamente e che consiglio caldamente a tutti!) perché è velocissimo, non richiede nessuna installazione, viene aggiornato con frequenza e non richiede particolari conoscenze per usarlo al meglio.

Peccato che, nonostante il successo dell'operazione, non siano più stati offerti PC senza S. O. in quel supermercato né la IVS Multimedia offra più dei PC senza Win$ preinstallato.

E peccato soprattutto che si continui a credere di non poter usare un PC senza Win$, come emerge da qualche commento qui sopra...

Grazie Paolo Attivissimo, vai cosi' e non mollare -- ma non farti illusioni: non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.
ciao

relax

relax

relax

...

ho ubuntu da 1 mese su disco usb
sto sputando sangue esattamente da un mese

quella persona che ha scritto "coltivate linux che tanto windows si pianta da solo" vale tutta la pagina... :-)
sì, è vero, linux va voluto, va seminato, va coltivato...

per una persona che vuole lavorare seriamente, e quindi al di fuori delle tecnologie dotnet, linux è essenziale...

per chi crede di lavorare seriamente, in buona fede, con le tech dotnet, windows è essenziale

dotnet, asp.net in particolare, si vende molto, non sto a spiegare i motivi malati del perchè, quindi windows io non lo butterei via

in effetti serve a poco, ma purtroppo tutti i produttori decenti, io dopo aver visto una dozzina di marche, parlo praticamente solo di

- toshiba (come dire volvo vs fiat, l'unico che comprerei visto che si tratta di 15% in + della media con una assistenza capillare)
- hp (ottimo prezzo/(qualità+prestazioni)
- lenovo (fu ibm)

...sono partner m$ e quindi il sistema operativo lo pagano poco, e ti scalano poco, con grande fatica;

io non ho solditempovoglia per avvocati solo per affermare un principio di cui frega a me e a pochi come voi

quindi individuo il pezzo, mi tengo windows perchè anche se effettivamente sono sempre in crisi di soldi non mendico 50 euro, non ne ho mendicati ben di più

ricordate che i soldi sporchi si pagano cari, io preferisco lasciarli pagare a "loro"

ora diciamo una cosa: anche se non volessi lavorare con dotnet, windows preinstallato non è un problema:

- il fatto di non poterlo trasferire su altra macchina non importa, perchè comunque la prossima macchina l'avrò fra almeno 2-3 anni, quando i requisiti di sistema operativo saranno cambiati, quindi avrò comunque bisogno di un sistema operativo nuovo
- accendo, e installo le periferiche e ho già risparmiato un mese di lavoro
- posso utilizzare molti servizi web che spesso sono disponibili solo per m$ie (lo so, posso installare ie anche in linux, calma)
- conosco talmente bene il mondo windows che faccio quello che mi serve senza pagare un centesimo di software (non pago utilities efficaci e costose per tenere in piedi una macchina vacillante perchè...
- ...quando il computer win inevitabilmente si rallenta, formatto e ripristino la *mia* immagine del pc (relax: il tempo di un buon the bianco)
- se ho bisogno di qualunque software, driver, periferica, servizio web *davvero* particolari al 99% esistono solo per windows
- a dispetto delle falle di sicurezza di win io non ho mai preso un virus nè subito un'intrusione di rete, senza pagare un centesimo

quando dico senza pagare un centesimo intendo *a posto con le licenze* anche come professionista

insomma è come pagare il pizzo alla mafia, perchè una lobby è una mafia

lo stesso purtroppo vale per intel: potete cercare e fare tutti i benchmarck che volete, potete obbiettarmi che 4mb (fra un po' 8) di cache l2 sono solo per compensare la mancanza di hypertransport, che costa un po' tanto, che scalda come una bestia, ma purtroppo non c'è paragone: intel è più veloce, decisamente più veloce, e io sono più veloce del processore, quindi ho bisogno di intel

bene, e ora il rovescio:

- linux è la meritocrazia, è questo è bene: chi produce il prodotto migliore (debian, ubuntu, openoffice, firefox) potrà vendere meglio i suoi servizi e fare comunque business
- se conosco linux posso configurare qualsiasi tech m$ e non m$ su un server remoto, posso sviluppare in qualsiasi linguaggio meglio che in windows, posso fare molte cose meglio e con prestazioni maggiori e richieste hardware inferiori: la grafica, java, le suite office, i database, il web, l'imaging, l'ocr, la lettura di ebook, la visione di film...
- mi costa coraggio, fatica, tempo, esperienza (che non condivido perchè nessuno la condivide con me), ma alla fine è un buon investimento

in questo secondo scenario io ho il controllo della situazione, anche se all'inizio non sono esperto di shell posso utilizzare la gui linux, e piano piano imparare a controllare

se produco con linux posso offrire un prodotto migliore in minor tempo, e a minori costi, con minori preoccupazioni di licenze

*soluzione*

faccio girare windows *dentro* linux con qemu, e sono a posto, salto da un mondo all'altro, senza puttanate di dual boot, e ho il meglio di tutti e due...

*sintesi*

è meglio fare i nazionalisti e parlare solo la propria lingua *e* quella di un'isola dove la natura è ancora intatta, e lo rimarrà perchè sicura e protetta, dove le *persone* (non i consumatori/contribuenti/fornitori/avvocati...) si parlano, e non poter comunicare con il resto mondo?...

...oppure...

parlare le due lingue di cui sopra *e* l'inglese americano e poter comunicare con tutto il mondo?

ne vogliamo fare una questione di principio?

vogliamo fare i duri, gli integralisti?

vogliamo perdere l'occasione di aiutare chi parla solo l'inglese perchè crede che sia l'unica lingua esistente, oppure imparare la sua lingua inglese per insegnargli la nostra e fargli conoscere la nostra isola, che crescerà insieme a lui?

ditemi voi...

io sono stanco di postare...
sono stanco di discussioni...
voglio soluzioni pratiche, non filosofia come in questo post...
non lo farò più... adesso questa mia attività di posting è agli sgoccioli perchè mi è servita per chiarirmi le idee...
postare il mio post sul sito di paolo attivissimo è simbolico vista la grande stima che ho per lui..

torno alla mia vita, che sto ricostruendo, intorno a mia moglie, a mio figlio, alle mie gatte... e perchè no, intorno a linux debian-based...

(comments appreciated)
... se ho bisogno di qualunque software, driver, periferica, servizio web *davvero* particolari al 99% esistono solo per windows ...

Guarda che al giorno d'oggi linux ha una compatibilità hardware di oltre il 95%.
Sempre di più le case madri producono direttamente driver per le proprie periferiche, vedi ati, nvidia, realtek, ralink, ...
Un mio ex collega lavora in una ditta di multimedia tedesca, loro lavorano esclusivamente su linux, su più di 200 prodotti hardware nuovi ogni mese e ti posso assicurare che molti di questi sono "davvero" particolari.
La maggior parte delle volte, un prodotto hardware che non funziona è perchè l'utente non conosce realmente linux. Se si conosce linux, l'aggiunta di una nuova periferica è estremamente semplice.

Parli di windows dicendo che è semplice: si per i task di base. Prova a voler realizzare qualche cosa di realmente avanzato. Con linux cambi e configuri il sistema secondo le tue necessità, con windows spesso devi realizzare degli accrocchi e in molti casi non riesci ad arrivare al risultato voluto.
Non parliamo della cofigurazione di server e servizi: in linux editi un file di testo (spesso molto commentati e di facile comprensione anche senza conoscere la sintassi), con windows hai decine di finestre in cui cercare.
Non parliamo dei task di automazione. In linux con un seplice script mandi comandi di shell ed esegui ciò che vuoi. In windows il prompt dei comandi è così limitato e i programmi sono quasi sempre esclusivamente solo con interfaccia grafica che per automatizzare hai spesso bisogno di scriverti un programma vero e proprio.
In conclusione, se conosci veramente linux, spesso ci lavori con molta più semplicità rispetto a windows.

Per quanto riguarda HP e IBM, anche se sono partner microsoft sono enormi finanziatori di progetti open source e sviluppatori di soluzioni linux.

Per quanto riguarda asp.net si vende molto, anche se comunque il mercato web rimane comunque in mano a php e il mercato delle applicazioni web a jsp.
il .net in generale non è in crescita come framework mentre altri linguaggi come python per esempio stanno venendo utilizzati sempre più anche a livello enterprise a livello internazionale. In italia, dove siamo ancora all'età della pietra e la professionalità informatica è spesso carente, probabilmente questi effetti si avranno tra qualche anno...

Per quanto riguarda la sicurezza:
chi ti ha detto di non aver subito intrusioni?
Tenendo conto che la maggior parte delle intrusioni spesso non comporta effetti visibili...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
caro giorgio

avevo scritto due pagine di roba...
le ho cancellate..

sono stanco, basta scrivere nei forum per dire... chiedo e aspetto che qualcuno mi risponda, ma nessuno è mai capace di farlo...

non ho più voglia di rispondere a nessuno, e in particolare a te e al tuo tono da "io conosco realmente linux" e quelli che non lo conoscono realmente non contano...

bene, mi arrangio, alla faccia delle "community"... ognuno fa da sè e si tiene ben stretto il suo know how..

ma sai, dopo essere stato calpestato e truffato da tutto e da tutti, quando conoscerò realmente qualcosa penso che avrò il forte dubbio di non aver capito un cazzo della vita
Per le intrusioni, io mi occupo di sicurezza e ogni giorno entro in computer protetti da firewall... D'altra parte i firewall si occupano di livello network e trasporto, non di livello applicativo. Oggi giorno la maggior parte degli attacchi avvengono a livello applicativo.

Per il resto:
Tu hai avuto problemi, non conosci linux abbastanza per risolverli e quindi ti trovi in difficoltà. Hai mai provato ad avere problemi con l'installazione di hardware in windows? io si, con driver non aggiornati o periferiche molto recenti e ti posso assicurare che, anche se conosci veramente bene windows, puoi fare ben poco.

stampanti, webcam e scanner funzionano alla perfezione. Molte marche rilasciano i propri driver, per gli altri provvede la comunità opensource. Per le stampanti, basta installare i pacchetti foomatic (presenti nei repository di tutte le distro) per avere tutti i driver delle stampanti (su windows non esiste un equivalente, se perdi/si rovina il cd del produttore devi andare su internet alla ricerca dei driver). Puoi configurare a mano o mediante semplici interfacce grafice (gnome-printer-manager o foomatic-gui).

Per quanto riguarda le performance della wireless probabilmente c'è qualche cosa di sbagliato nelle tabelle di routing. Molte schede di rete sono sviluppate direttamente su linux, la maggior parte dei dispositivi embedded (router, firewall, access point, ecc.) usano linux come so al loro interno (spesso busybox).

Per installare i programmi ci sono i repositori che spesso contengono quasi tutti i programmi necessari. E direi che il concetto di repositori: cerca, scarica, controlla le dipendenze, scarica le dipendenze, installa e configura il software richiesto e le dipendenze, il tutto lanciato con un unico comando è molto più comodo ed intuitivo che cercarti tutti i programmi free, scaricarteli ed installarteli uno ad uno.

yoxos e myeclipse funzionano su linux, come quasi tutti essendo scritti in java. Sono anche distribuiti con la versione linux.

...la compatibilità hardware di cui parli è molto lontana dalla mia esperienza.... La compatibilità è elevatissima, se però non sai dove mettere mani c'è poco da fare. Anche se spesso le cose si configurano "da sole" (kernel con tutti i moduli + udev). Fammi sapere quali sono le periferiche che non ti funzionano.

...devo studiare come configurare antivirus e firewall, mentre in windows dal primo giorno era un click... esistono anche interfacce grafiche semplicissime anche per neofiti. Così come per assisterti nella configurazione di tutti i task. Quanto pensi che ti possa comunque proteggere un firewall configurato con un click?

...per usare windows dentro ubuntu come macchina virtuale ho bisogno di una quantità di memoria e di capacià di calcolo spropositata... Io ho un lapdop vecchi pentium 4 mobile, 1 gb ram. Gira linux come primario, 2 altri linux su qemu e windows xp su vmware. Mi pare però di non disporre di un calcolatore della Nasa :)
Se ti gira così lento hai sbagliato le impostazioni / non stai usando il modulo del kernel kemu.

...non riesco a masterizzare manco morto... Ancge i masterizzatori funzionano benissimo. Non a caso il leader di mercato per i software di mesterizzazione, ovvero nero, ha portato il suo software anche su linux.


non è possibile sottoporre richieste di funzionalità o altro a nessuno. Assolutamente falso. Hai un problema con un software, ti rivolgi alla comunità che l'ha sviluppato i quali generalmente sono sempre molto attenti a critiche e richieste di nuove features. Hai mai provato a chiedere una nuova funzionalità alla microsoft?

Le macchine linux che fai le installi e poi te ne dimentichi. Ho server che girano da anni senza che nessuno debba metterci mani per gestirli.


io comunque non sono un sistemista. Sono uno sviluppatore c++/python e mi occupo di sicurezza.

la documentazione è obsoleta? dipende, in alcuni casi si, ma generalmente no. Comunque su linux e prodotti open source esiste un numero spropositato di libri.

...devo fare un giro della madonna per entrare come root perchè alcune installazioni altrimenti non posso farle... Apri una finestra di terminale, digiti su, metti la password e sei root. Quale è il giro della madonna?

la gente insolente purtroppo esiste, ma da tutte le parti.

La comunity esiste e non credo si tenga tutto per se. Certo dipende dai forum che utilizzi.

Chi ha mai detto che quelli che non lo conoscono realmente non contano... Ho solo corretto alcune tue affermazioni dettate principalmente da inesperienza. E a dire questo non credo ci sia nulla di male.
Io non so pilotare gli elicotteri. Allora domani devo andare all'Augusta e dire che i loro elicotteri non funzionano perchè non conosco neppure come si accendono. E poi devo prendermela con un pilota se mi spiega che gli elicotteri dell'Augusta funzionano ma magari sono io che non conosco come usarli?

Ciao.
caro giorgio,
spero che il sasso che ho lanciato e le tue utili osservazioni su linux servano agli altri lettori

innanzitutto ci siamo messi a parlare di cose tecniche e non specifiche di linux, mentre qui il problema è scegliere se rinunciare definitivamente a windows, come e se ne vale la pena: siamo out of scope

inoltre è un "forum" per gente comune come me, non per esperti, a meno che questi diano soluzioni invece che giudizi

nonostante la sanguinose difficoltà che sto incontrando continuo a sostenere linux e gnome, non sono abbastanza stupido da non farlo

accetterò le conseguenze, studierò linux, e molto altro

ho mandato affanculo tutto e tutti perchè sulla partita iva c'è scritto consulenza blah blah informatica, e non prostituta al servizio della mafia

meglio morire per qualcosa che vivere per niente, come dice rambo

sono solo, voglio essere solo, gli amici mi hanno solo tradito, danneggiato, calunniato, umiliato, insultato, derubato, abbattuto con tutta la forza del branco...

continuerò questa strada, nessuno mi ha mai insegnato niente, mi hanno fatto perdere 28 anni della mia vita ad ascoltare cretini che leggevano su un libro

woody allen dice alla nipote orfana "Lezione del giorno: a scuola, se vuoi imparare qualcosa, non ascoltare i tuoi insegnanti, tu non li ascoltare... tu guarda solo come si comportano, guarda come si comportano... ok? e adesso andiamo a prendere un taxi... se diamo un calcio al bastone di quella vecchietta quel taxi dovrebbe essere nostro..."
più o meno era questo il senso...

anche adesso nessuno mi può e mi vuole insegnare niente...

ho passato la mia vita in buona fede, e adesso sono senza lavoro e professionalmente a pezzi, dopo aver subito maltrattamenti ottocenteschi perchè vedevo i problemi, proponevo la soluzione, e venivo isolato a fare lavoro sporco in cui per anni mi è stato impedito di imparare e crescere...
alla fine non sono stato neanche pagato...

dopo avermi insultato e non avermi pagato mi hanno detto che però forse avevo ragione, hanno fatto come dicevo io

eppure tutti quelli con cui collaboravo mi dicevano che sono stato il migliore, che avevo messo in linea progetti impossibili... che era la prima volta per tante cose, che ho insegnato molto sapendo poco... e che i migliori sono sempre quelli presi più di mira...

per restare "inside scope" tenetevi windows e non perdete tempo... un bel notebook toshiba con 4 giga, 200 hdd 7200 rpm, screen 17" WXGA+, intel core 2 duo (x86_64, 64 bit) 800 fsb, il clock non importa molto.. un 1600 basta e avanza... e tenetevi windows, che non val la pena di fare le battaglie contro i mulini a vento...

lasciate che la guerra la faccia qualcun altro, coltivate il vostro giardino, e ivi meditate e imparate nella serenità del verde, dei colori, della nebbia, della neve, della sabbia... date un nome a tutto nel vostro giardino, e ogni cosa sarà più vostra, più vera..ù

adieu

Inspecteur Capo de la Sureté Narionale, Jacques Clouseu
mi correggo: quando avrò la convinzione di conoscere realmente qualcosa, e poi di saperla o non volerla spiegare a pagamento a chi non l'ha mai vista in modo che anche lei o lui la possa realmente conoscere, allora non solo avrò il forte dubbio di non aver capito un cazzo della vita, ma avrò anche la forte convinzione di essere uno stronzo che ruba i soldi per recuperare da qualcuno che non c'entra niente, quei soldi che gli sono stati in precedenza da qualcuno che credeva di conoscere realmente qualcosa e credeva di farla franca confondendo le idee invece di insegnare
e ripeto...
a meno che non siate dei professionisti esperti anche di linux, tenetevi windows,

non fate le pulci per un po' euro, tanto sarebbe una goccia nel mare, non fate gli eroi, non vi dirà bravo nessuno,

vi dirà: "però, ne ha di tempo da perdere... 100 euro.. ha speso una settimana di tempo per recuperare quello che io guadagno in un ora"

e non vi incazzate mai... la rabbia domina voi, non domina il vostro avversario...

aspettate sulla riva del fiume
non ci vuole questa grande scienza per utilizzare Linux, e l'utenza Desktop comune non è che fa molto altro oltre a navigare, scrivere testi, ascoltare musica o giocare.

Una distribuzione Ubuntu (o una a caso tra le più semplici) la metti ed è pronta all'uso.

cosa devi fare l'utenza home su Windows che non può fare su Linux? mi sfugge.

ed i problemi che ha un novizio dell'informatica con windows li ha anche su Linux... dove clicco per vedere la memoria? cos'è una cartella? ma io quanto spazio ho di memoria? ma quante canzoni ci stanno in 40 GB? come converto il video per la psp?
...
su windows la soluzione di questi problemi non è lo stesso immediata
Dell (che spaccia una buona quantità di licenze MS) si è rifiutata di distribuire Vista finchè non fosse ststo affidabile.
In alternativa forniva l'opzione XP o Ubuntu.
Ho fatto 18 mesi di beta tester prima di poter dormire sonni tranquilli con le installazioni di Vista, non ho speso niente ma neppure mi hanno pagato; è solo passione che (spero) vada a vantaggio degli utenti MS che pagheranno la licenza

Non è neppure vero che le preinstallazioni sono gratuite.
Provate a sostituire qualche HD o a fare alcuni formattoni e presto il S/N di Windows sarà rifiutato.
Se poi chiamate l'assistenza come minimo tenteranno di farvi acquistare una nuova licenza.

E quando avviate il PC e vi appare Boot Disk Failure?
Non andrete da un tecnico perchè vi chiederebbe un centone ma chiamerete l'amico che lo fa ne più ne meno per lavoro ma che non viene mai pagato; riavvierà il PC con un CD di utilities che gira sotto Linux e (gratis!!) nel 90% dei casi riuscirà a riparare l'HD o perlomeno a salvarvi i dati.

E tutti i server, firewall, periferiche VOIP e proxy in linux che hanno costi di installazione e gestione praticamente limitati al solo hardware e manodopera ??
Se sul Web ci sono ancora servizi gratuiti (tipo quello che state leggendo) è perchè qualcuno ci mette del suo e se dovesse sborsare soldi probabilmente non lo farebbe.

Si... forse non vale la pena di chiedere il rimborso della licenza di qindows ma se il mondo informatico girasse solo sotto MS probabilmente gli utenti finali avrebbero al massimo il 5% dei servizi che hanno adesso.

Se poi in alcune scuole si insegna ancora il COBOL non vuol dire che non esistano ragazzini sgamati al punto da utilizzare qualsiasi applicazione senza doversi preoccupare sotto quale SO giri.

L'utente finale non vede (forse) tutto ciò e usa windows perchè è "comodo e costa poco".

Per fortuna c'è in giro gente talmente avanti che se guarda indietro vede il futuro !
caro anonimo, dunque bill è tuo zio....
Ma è possibile che uno debba obligatoriamente pagare un qualcosa che non usa? Nel nostro paese c'è la democrazie mi risulta...
Se io sono ingrado di utilizzare un SO open source (e molto più potente di windows) vorrei avere la libertà di farlo e non essere costretta a pagare qualcosa che a me risulta inutile!Certo è vero che non tutti sanno utilizzare Linux ma non per questo si debbano dire eresie su di esso!!Il fatto che non sia semplice configurare le periferiche e il suo utilizzo non implica il fatto che non sia possibile!!Si tratta solo di esserne ingrado in quanto è più a basso livello e più potente, dunque meno facile.Se la maggior parte non lo sà usare non è giusto che ci rimetta chi ne è ingrado anche se è in minoranza!!!
primo, vista fa schifo punto e basta.
secondo, i PC venduti oggi giorno hanno tutti vista.
terzo, io non voglio vista (che è lento come la morte e altre grosse gabole che tralascio altrimenti vado avanti delle pagine) e perchè dovrei essere costretto a usarlo visto che non lo voglio?
io ci installo xp (che non è il massimo ma meglio che niente) e il PC funziona benissimo ugualmente (faccio notare che la storia che il PC è fatto per funzionare con un determinato sistema operativo, prima di vista erano compatibili solo con xp, poi è arrivato vista e magicamente i PC sono diventati compatibili SOLO CON VISTA!!!!)
Io dico solo che usavo windows fino a 5 mesi fa, poi sono passato a linux (e sono un utente normale) e mi sono trovato benissimo.
All'inizio ho dovuto spendere un pò di tempo per capire le linee generali per usarlo, ma poi si rivela estremamente più facile di windows (senza contare che è tutto gratis).
Prendendo come esempio Ubuntu, la distro più semplice e user-friendly, l'installazione è semplicissima (al contrario di quella di un windows a caso), i programmi per installarli basta mettere una V su quello da installare e cliccare "Applica", e per i driver dell'hardware e delle periferiche riconosce quasi tutto da solo senza installare niente, senza contare che le case di schede grafiche (vedi Nvidia e Ati) rilasciano sistematicamente driver e aggiornamenti per gli stessi, che per installarli basta all'inizio cliccare sul messaggio di "rilevati driver per componenti hardware" e cliccare su "Attiva".

Pensiamoci bene: è davvero così difficile Linux o siamo noi a ritenerci "stupidi" da soli?
già è una vergogna che anche oggi nel 2009 devi girare diversi negozi per trovare un pc che non abbia windows installato.o lo assembli tu che è pure meglio o provi nei piccoli negozi,che quasi sicuramente ti vendono il pc,assemblato e con qualsisi s.o
io è da quasi 2 anni che ho il pc,lo avevo comprato con xp,dopo 3 mesi circa mi accorgo che era l'edizione pirata :),
poi conosco per caso ubuntu lo prova su windows,poi in dual boot,nel frattempo stanco di fare scansioni con antiuvirus,antispyware,installare programmi per la pulizia,poi ancora un 2° antivirus senza scansione in tempo reale,dovevo navigare blindato,usavo poco e niente xp solo per nero e messenger.un giorno becco uno spyware che non vuole andarsene,non mi restava che formattare e così ho fatto.
ho installato solo ubuntu che vale 2 volte xp e vista messi insieme,ha riconosciuto tutto l'hardware del mio pc senza problemi,la webcamere appena la collego funzione senza andare a cercare driver x la rete,uso la chiavetta bluetooth senza problemi,e
addio virus,spyware,e cosa piu' importante ADDIO BACKDOOR E CRASH DI SISTEMA

W LA LIBERTÀ
@anonimo che ha scritto il primo commento
tu dici che linux vede solo un terzodelle periferiche. mi immagino che tu sia un grande esperto di informatica, e che lo usi regolarmente installando tutti gli aggiornamenti del kernel per poter dire una cosa del genere.
ma magari preferisci spendere 200 euro in windows vista e restare il classico utilizzatore stupido del pc.
comunque, tu dici che di linux non discuti neppure, perchè un utente "normale" non lo saprebbe usare... infatti ubuntu è difficilissimo da installare -.-""
per piacere, un pò di elasticità mentale prima di postare stronzate
Io uso linux tranquillamente sul mio portatile. Avrei bisogno di un nettop che mi funga da server (http, ssh, ftp, ...) su cui ovviamente installerò linux.
Ero orientato sull'asus eebox perchè lo vendono a poco vicino a casa mia ma pagare la licenza di vista proprio non mi va.
Ottima documentazione! Finora mi ero sempre assemblato da me computer fissi, e mi piaceva avere un portatile, ma sono sempre stato trattenuto dal costo... ora che so che posso scalare 90€ di licenza di windows 7, mi sembra più proponibile... pensavo all'Acer 5740G-334G32MN che, stando così le cose, lo andrei a pagare solo 400€, non male per un core i3 :) Con Ubuntu 10.04 dovrebbe essere una scheggia =D
Ciao! Ho letto un po'di commenti (compreso il primo idiota) e la domanda mi sorge spontanea.. Come posso fare praticamente questa magnifica cosa? Basta andare dal rivenditore e dirmi di vendermi il computer nudo? .. Non penso che basti.. A chi dovrei rivolgermi? Risp grazie!
1) Esiste una lista UFFICIALE dei costi delle licenze OEM di Windows?

2)Qualcuno sa quali sono i produttori di notebook che accordano senza troppe difficoltà il rimborso di Windows?

3) Perché alcuni di loro quando rispondono in merito a tale procedura fanno notare che il risparmio sarebbe di appena una quindicina di euro circa se invece il costo della licenza del più basico Windows 7 preinstallato si aggirerebbe intorno alle 100 euro?
In risposta all'ultimo utente (Niki) posso verificare che Acer mi ha prontamente rimborsato 80 euri a mezzo bonifico dopo avermi disinstallato Windows da un notebook appena comprato (certo, ho dovuto andare 2 volte di persona al loro customer care a Rho).
I desktop si trovano ovunque e lo sanno tutti che si possono assemblare senza windows.
Il problema sono i notebook, nei negozi è molto difficile trovare una scelta di notebook senza windows (e non per chissà quale complotto della microsoft, semplicemente perché non si vendono... ho visto in un negozio piuttosto grande che aveva provato a comprarne qualcuno con linux, ma ne vendeva uno ogni 50 con windows... rimanevano sullo scaffale per mesi e dopo un po' ha smesso di prenderli)

Però basta guardare ebay e se ne trovano moltissimi, con risparmi dalle 50 alle 150 euro rispetto ai pc con licenza...

Comunque diciamoci la verità, "compro un pc con linux" significa nella stragande maggioranza dei casi "appena arrivo a casa chiamo il mio amico nerd che me lo formatta e ci installa windows cra ckato" e lo so per esperienza diretta :)
@the_nuts: ci sarebbe anche il caso dell'amico geek, per il quale "compro un pc con linux" significa semplicemente "evito di pagare qualcosa che non userei comunque", e che appena arrivato a casa pialla il disco e installa la sua distro preferita (a meno che non ci sia ubuntu e la cosa sia gradita).
Infatti, forse 10 anni fa' mettevano la versione crackata di windows, ora ho più di un dubbio a riguardo.
Il fatto che ci siano tante persone che si interrogano sul perchè installare altri sistemi operativi è il motivo per cui ci troviamo in questa situazione assurda. Probabilmente la maggior parte delle persone potrebbe anche pensare che Windows è l'unico sistema operativo che vale la pena usare, ma questo non toglie che tanti altri possono vederla in altro modo. I casi del resto sono diversi: per esempio potrei già aver comprato una licenza retail e volerla riutilizzare in un nuovo pc una volta dismesso quello vecchio (non tutti hanno la smania di mettere su l'ultimo nato degli OS windows vista l'involuzione degli stessi); conosco tantissime persone che continuano a voler utilizzare Windows XP; oppure potrei avere l'idea di installare Ubuntu, o CentOS, o qualsiasi altro OS, visto che sono in grado di farlo ed utilizzarlo al meglio.
A volte si ha come la sensazione che dobbiamo tutti ringraziare Bill Gates per averci portato il suo sistema operativo. Io credo che pur avendo degli innegabili meriti, il mercato dei computer è stato complessivamente danneggiato da un sistema che ha copiato in lungo e in largo dai concorrenti, e che la propria posizione dominante impone soluzioni tecniche spesso molto meno valide di altre. Per questo motivo voglio avere la possibilità di scegliere.