skip to main | skip to sidebar
33 commenti

Ci vediamo stasera a Garbagnate?

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2011/04/10.

Stasera alle 21 sarò alla Biblioteca di Garbagnate Milanese, in via Monza 12, come ospite delle Notti dell'Astrofisica per una conferenza pubblica sulle ipotesi di falsificazione degli sbarchi sulla Luna, che a quanto mi dicono la RAI ha riproposto disinvoltamente in La storia siamo noi ieri sera, nonostante il dettagliato sbufalamento già pubblicato cinque anni fa. Coglierò l'occasione per raccontare anche alcuni retroscena poco conosciuti delle missioni spaziali e avrò con me un po' di copie del mio libro “Luna? Sì, ci siamo andati” con CD di foto incluso.

L'incontro è aperto al pubblico, lunacomplottisti d'assalto compresi. Coraggio, fatevi sotto: non mordo.


2011/04/10


Nella sala piena (stimo 100-120 persone) c'erano giusto tre-quattro lunacomplottisti: degno di nota uno di loro, che ha detto di lavorare nel settore aerospaziale e ha presentato delle obiezioni un po' meno noiose delle solite “ma non ci sono le stelle”, “ma perché la bandiera sventola” eccetera. Però è emerso molto rapidamente che i suoi dubbi (precisione troppo elevata, funzionamento della fotocamera nel vuoto, resistenza del LM) partivano da una profonda mancanza di conoscenza della tecnologia dell'epoca, tanto che pensava che i computer di bordo dell'Apollo fossero analogici (erano invece digitali) e da una certa riluttanza ad informarsi e leggersi un po' di documentazione prima di dubitare.

A parte questo episodio, nel quale l'insistenza del sostenitore delle teorie di messinscena ha irritato non poco il pubblico ed è stata presto bloccata dal moderatore, la serata è stata un'occasione per rievocare le missioni lunari e raccontarne episodi poco conosciuti, alla luce anche dell'imminente anniversario del primo volo di Gagarin (sul quale ho scritto per Le Scienze un articolo che segnala alcuni aspetti poco noti della sua storica missione).

Mi ha colpito l'interesse dei tanti giovani presenti per le avventure spaziali e per il segnale positivo di superamento delle sfide che rappresentano: buon segno, in tempi in cui è facile deprimersi e pensare che l'umanità sia popolata d'incapaci.

Chicca nella chicca, mentre firmavo le copie dei miei libri (una l'ho donata alla Biblioteca, per cui è a vostra disposizione se siete in zona) si è avvicinata una persona con un iPad sul quale c'era il PDF scaricabile gratuitamente del mio libro. Gli ho chiesto, scherzando, come potevo autografargli un libro digitale, e lui mi ha porto l'iPad invitandomi a firmare sullo schermo con il dito. Il software ha seguito i movimenti del dito e ha generato un'immagine della mia “scrittura” incorporata nel PDF. Geniale.

Non perdetevi, se potete, il prossimo appuntamento spaziale organizzato dal Comune di Garbagnate (che sta dimostrano un impegno davvero lodevole nella divulgazione del sapere): il 12 aprile ci sarà la mostra delle magnifiche foto dell'addestramento di Paolo Nespoli scattate da Gabriele Rigon, che sarà relatore della serata, e ci sarà un collegamento diretto in audio con Nespoli sulla Stazione Spaziale Internazionale.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (33)
"Coraggio, fatevi sotto: non mordo."

No no, per carità: ci mangi direttamente! :|
La puntata si può vedere qui:

http://www.youtube.com/watch?v=q4yFRBnP4-s

Ma è solo un riassunto delle tesi complottiste più corrive, illustrate con scarsa convinzione: Giacobbo ha più stile :-). Tito Stagno respinge tutte le obiezioni al mittente.

Giovanni Minoli, giova ricordarlo, è l'autore di un servizio sui brogli nel referendum monarchia repubblica del 1946, a Mixer del 5 febbraio 1990 (al termine della trasmissione venne rivelato che era tutto uno scherzo ben confezionato). Insomma, una persona che da sempre lavora con i tarocchi.
Svista: la puntata di La storia siamo noi che ho citato non è quella di ieri sera, ma una del 2009... :-/

Il resto del discorso fila egualmente.
Primo? Forse ci sono!!
Ciao, scusa se vado off-topic, ma ultimamente sta girando moltissimo sul web, una notizia che denuncia dei presunti portachiavi viventi cinesi ( http://www.tgcom.mediaset.it/magazine/articoli/1005695/cina-un-pesciolino-vivo-come-portachiavi.shtml )

Io " a naso" credo proprio che sia una bufala, ma purtroppo non sono riuscito a trovare nè conferme con prove credibili, nè smentite. Se sai qualcosa, o se riesci a fare qualche ricerca seria sull'argomento, fammi sapere
Grazie
Andrea
Ci vediamo stasera Paolo!

Il prezzo del libro consegnato direttamente da te è sempre 22€?
Per kauto.star

Ciao, scusa se vado off-topic, ma ultimamente sta girando moltissimo sul web, una notizia che denuncia dei presunti portachiavi viventi cinesi

La sezione delle segnalazioni è un'altra. Puoi leggere un commento sull'argomento qui:

http://attivissimo.blogspot.com/p/segnalazioni.html?commentPage=4#c150764441435662608
Il prezzo del libro consegnato direttamente da te è sempre 22€?

Per le copie a colori sì (me ne sono rimaste pochissime); per quelle in bianco e nero è 17. Con un euro ci aggiungi il CD contenente le foto a colori in alta risoluzione.

A stasera, allora!
Ciao Paolo,
Ho per caso visto che dopodomani sarai nella mia Trento. Di cosa parlerai? L'accesso è limitato o potrà partecipare chiunque?

Grazie
Quel servizio a "la storia siamo noi" mi ha convinto definitivamente. Sulla luna non ci siamo mai stati. questione chiusa.
http://26.media.tumblr.com/tumblr_lbzy6tYz381qzsgrno1_500.jpg
Sigh... volevo esserci e far le foto, ma mio figlio ha deciso di dare una craniata contro il tavolo tale da dover andare in Pronto Soccorso per un controllo, niente di che, ma siamo usciti alle 22 :(
Gian,

Di cosa parlerai? L'accesso è limitato o potrà partecipare chiunque?

Parlerò di bufale e scienza; mi risulta che l'accesso sia libero. Porterò un po' di libri, CD e DVD. Ci vediamo!
Quel servizio a "la storia siamo noi" mi ha convinto definitivamente. Sulla luna non ci siamo mai stati. questione chiusa.

Contento tu...
Ciao, grazie per la bella esperienza di ieri sera, e grazie per la dedica sul libro acquistato da Amazon (Non pensavo fosse il primo che vedevi!)
mio figlio ha deciso di dare una craniata contro il tavolo

Mi spiace! Spero che tutto si sia risolto per il meglio.
Non pensavo fosse il primo che vedevi!

Grazie a te di esserci stato! Sì, non avevo ancora avuto l'occasione di vedere la versione Amazon.
Da un commento mandato nell'oubliette della moderazione:

grazie ma ho di meglio da fare...... e comunque approvare i commenti è una grande stronzata

Non direi. Serve proprio a evitare che chi non sa fare altro che criticare a vanvera usi questo blog come palchetto per comizi e si possa vantare di apparirvi con il proprio nome. Un vanto che, fra l'altro, rende bene l'idea della piccolezza di chi se ne bea.

Messa in altri termini, non ci sarebbe bisogno della "grande stronzata" se i commentatori non facessero gli str*nzi.
Paolo, ma in toscana non vieni più ?
Poggello,

vengo volentierissimo se m'invitano!
Grazie per la bella serata di cultura Paolo. E' stata più di una semplice conferenza: una (divertente) lezione su cosa può creare l'ingegno umano con una tecnologia relativamente semplice.

Complimenti anche alle "aiutanti" di famiglia :-D
Ma il particolare più interessante per gli assenti manca: i complottisti sono venuti oppure no?
Due errorini nell'aggiornamento: "una cerca riluttanza" e "aspetti poco noti della sua storia missione".
Refusi sistemati, grazie!
Come fa un computer ad essere analogico? ?__?
Io c'ero :-)

Confermo le sensazioni di Paolo sul lunacomplottista... commovente quando ha detto, sul fatto di portare una certa massa ad una certa distanza dalla terra: "vi garantisco che è difficile"...
Visto che è in grado di "garantirlo" perchè non scrive qualche equazioncina su un foglietto di carta e non lo sottopone alla comunità scientifica? Le possibilità sarebbero solo due: 1) vincere qualche premio 2) fare la figura del pirla (absit iniuria verbis)... se non teme la seconda non ha nulla da perdere :-)

Concludendo: Grazie Paolo!

p.s. ho l'impressione che puoi presentare materiale per una settimana... quand'è che organizzi un evento del genere?
Gli elaboratori analogici sono spiegati qui: http://www.sapere.it/enciclopedia/elaborat%C3%B3re.html (in fondo). In pratica non usano grandezze quantizzate (acceso/spento) ma grandezze che cambiano in continuo (grande/piccolo).

Se scrivo vaccate correggetemi che ho sonno e non è il mio campo di studi :D
Registrazioni video dell'evento?
Analogico... uhm... a stretto rigore di termini un "computer" (o "calcolatore") può essere anche solo meccanico

http://it.wikipedia.org/wiki/Charles_Babbage
Per Mattia Bulgarelli (K. Duval)

Come fa un computer ad essere analogico? ?__?

Esistono, o piuttosto, esistevano. I vari tipi di calcolatori meccanici, in inglese computer, erano analogici. Ma anche nell'era dell'elettronica sono stati costruite alcune macchine del genere. Vedi la voce sulla wikipedia inglese.
Come fa un computer ad essere analogico? ?__?

Non sono un esperto, ma più o meno funziona così: hai dei componenti circuitali in grado di fare operazioni matematiche sulla tensione (somma e moltiplicazione, integrazione e derivazione), li monti insieme in modo da "programmare" una equazione (aritmetica o differenziale, oppure un sistema di equazioni a più variabili), attacchi un voltmetro nel punto del circuito che rappresenta la tua incognita di interesse, alla fine leggi il valore sul quadrante del voltmetro. Ovviamente il computer analogico ha già tutti i componenti in sede, e la programmazione avviene girando interruttori o inserendo componenti discreti sul pannello in modo da personalizzare il circuito.
@Mattia Bulgarelli (K. Duval)

In teoria è possibile creare dei calcolatori elettronici lineari sfruttando gli amplificatori operazionali; si tratta di circuiti che prendono in ingresso un valore di tensione o di corrente e hanno in uscita un valore di tensione e corrente che è il precedente con applicata un'operazione (anche complessa come l'integrale).

Naturalmente hanno un mucchio di limitazioni...
Ieri sera (12/4) su N24 (rete tedesca) hanno fatto uno speciale per i 50 del volo di Gagarin. Oltre a molti interessantissimi servizi (la storia della conquista dello spazio, come si fanno e assemblano i due booster dello Space Shuttle, ecc...) hanno passato "The Truth about the Moon Landing". Probabilmente molti di voi lo conoscono: è fatto veramente bene; portate le tesi dei complottisti e smontate subito dopo. Divertente è il commentatore che continua a ripetere "questa per i complottisti è la prova finale/principale/conclusiva", poco prima di smontarla... tanto che alla fine suona veramente ridicolo. Peccato sia andato in onda su una rete non troppo principale e alle 22.
Qui il link alla pagina dello speciale sul sito della rete (in tedesco).