skip to main | skip to sidebar
91 commenti

A cena con James Randi

James Randi è ancora the Amazing


James Randi. Still the Amazing
Credit: Paolo Attivissimo. Ripubblicabile citando la fonte.
Ieri sera il CICAP ha organizzato una serata davvero magica con James Randi, che a 83 anni ha dimostrato un'energia e un talento stupefacenti. Praticamente potrebbe intascarsi il milione di dollari messo in palio dalla sua Educational Foundation per chiunque riesca a riprodurre un fenomeno paranormale, perché il fenomeno è lui: un misto di Yoda e Gandalf.

Come tutti i presenti, l'ho visto slegarsi dalle corde in un batter d'occhio con una scioltezza e una verve ironica da professionista assoluto. Ho avuto il privilegio di stare vicinissimo a lui durante la sua presentazione e pur conoscendo le tecniche usate non sono riuscito a vedere nulla. Geniale.

Ma Randi non è solo un grande illusionista: è da decenni un debunker supremo (come Houdini prima di lui, ha dedicato gran parte della propria vita a smascherare ciarlatani) e ha ricordato, nelle parole che ha rivolto al pubblico, che le associazioni scettiche combattono contro cialtroni che guadagnano milioni truffando consapevolmente la gente, stuprandola cinicamente nella mente, nella salute e nel portafogli, per usare l'espressione di Randi, che ha mostrato al pubblico alcune delle tecniche usate per smascherare telepredicatori e guaritori e indovinare disegni in busta chiusa come e meglio di Uri Geller. E ha ricordato come lui stesso è sopravvissuto al cancro non grazie all'omeopatia, alle preghiere o alle pseudomedicine, ma grazie alla scienza medica.

My daughter Lisa and Randi's Million Dollar Challenge
Mia figlia Lisa con una copia del Premio Randi.
Credit: Paolo Attivissimo.
Ripubblicabile citando la fonte.
Durante la cena ho chiacchierato con Randi e il suo accompagnatore, D.J. Grothe, presidente della James Randi Educational Foundation, e insieme al CICAP abbiamo gettato le basi per cose molto, molto interessanti di cui potrò darvi dettagli prossimamente.

Intanto, sensitivi, fatevi sotto: c'è un milione di dollari che vi aspetta se riuscite a dimostrare un singolo potere paranormale qualunque in condizioni concordate e controllate. Non c'è bisogno di andare in America davanti a Randi. Un milione, subito. Cosa aspettate? Di cosa avete paura?
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (91)
Apprezzo al 100% il lavoro di quest'uomo, solo non mi è chiaro cosa si intenda per "paranormale".
Mi spiego: per me anche uno che corre i 100 metri in meno di 10 secondi o corre 42KM in poco più di due ore può considerarsi "paranormale" in quanto fa qualcosa che il 99% delle persone non sono in grado di fare.
Se conoscessi qualcuno realmente in grado di volare o di spostare gli oggetti con il pensiero certo ne rimmarrei stupito, ma sarebbe semplicemente una persona che ha una manifestazione di qualcosa che ai più è sconosciuta; insomma per me tutto ciò che ha effetti misurabili non è per definizione paranormale.
Anche se non c'entra nulla con Randi, noto dalla foto nell'articolo e dalle altre su Flickr che le tue figlie assomigliano sempre più a Elena. Soprattutto Lisa in questa che hai messo con il Premio Randi.

Non che la cosa sia strana, solo una constatazione ;-)
:-)
IMMAGINAVO che il fine settimana fosse una scusa per rispondere alle mie proposte sui test Paranormali dopo aver incontrato James Randi. Ma se pensa che Randi rappresenti la Scienza legga qui: #SCIENZA = Controllo Fenomeni senza "modificare risultato" #JAMES_RANDI = #Modifica_Risultato "invalidando" capacità sperimentato INOLTRE se continuate con la storia del Million dollar allora :
1 MILIONE DI EURO" #ARMANETTI_MAURIZIO SFIDA PUBBLICAMENTE #JAMES_RANDI & CICAP E LE "BUGIE" SUL #PARANORMALE
"E ha ricordato come lui stesso è sopravvissuto al cancro non grazie all'omeopatia, alle preghiere o alle pseudomedicine, ma grazie alla scienza medica."
Same. Preso tra stadio I e II, quindi mooolta fortuna, ma tant'è.
Ribadisco quanto scritto di là: JAMES RANDI E' UN FIGO!!!!

Non so che altro dire. Disponibilissimo, una parola con tutti, semplice, diretto, paziente e divertentissimo. Una gran bella persona. Mi reputo molto fortunato ad avere avuto la possibilità d'incontrarlo personalmente. Parlando con persone come lui, il mondo torna ad essere ancora un bel posto dove vivere.

Approfitto per ringraziare i compagni di tavolo (skeptic con moglie e suoceri, Tripponzio e moglie, "Eugene") per le risate di pancia e per la bella compagnia. Ad majora in Giugno.

Una menzione anche per D.J. molto simpatico e disponibile.

P.S. Io voglio i suoceri di skeptic.
James Randi, un mito

Beh mi sembra che a Gandalf assomigli molto ...
Direi che Maurizio Armanetti qualche prova l'ha già portata ed è visionabile sul suo sito. Francamente io non ho mai creduto alla rabdomanzia e ad oggi la considero ancora una grandissima cavolata, ma è giusto verificare che i documenti di Armanetti siano reali. Se così fossero, dimostrerebbero che comunque lui (per fortuna o per caso? chissà...) l'acqua l'ha trovata senza strumenti elettronici.
Già so della lunga diatriba che è uscita fuori fra lui e voi del Cicap, ma permettimi di dire che una volta tanto, forse non siete voi ad avere pienamente ragione.
Voi avete il vostro modo di fare le ricerche, che però non per questo possono essere effettivamente giudicate come perfette o uniche.
Inoltre, proprio di recente, Armanetti vi ha nuovamente sfidato a fine Aprile 2012 e qui potete leggere le modalità di tale sfida: http://www.altrainformazione.it/wp/2012/04/23/armanetti-sfida-il-cicap-di-piero-angela-con-un-milione-di-euro/
Ora, accetterete oppure no?
sarà possibile rivedere la serata da qualche parte ? sempre che qualcuno l'abbia filmata-
Vinco io: ti leggo nella memoria e rivelo a tutti che in passato eri un PC-ista ma che Massimo Polidoro ti ha convertito al Mac-ismo.
Se e' vera, a me il milione!!
In verita' me l'ha rivelato Polidoro mercoledi durante la sessione di autografi di Randi :-) se e' una notizia falsa, e' colpa sua :-PPP
(primo punto di ogni vero fenomeno paranormale: cercare di cadere sempre in piedi)
Roberto.

PS: me tapino me derelitto ma soprattutto me non previdente, mi sono fatto autografare il programma della serata (come tantissimi altri presenti) ma a pensarci prima avrei potuto portare uno dei suoi libri. Sigh sigh, sarebbe stato molto piu' carino l'autografo sul libro :'|
Cioè, fammi capire la foto, tua figlia ha vinto il premio Randi? Tu sei il padre di un fenomeno paranormale? ;)

Saluti,

Mauro.
@Riccardo Io credo che il paranormale non esista. "Il Paranormale", sono solo quei fenomeni "reali" (anche se rari, probabilmente molto rari) che attualmente la scienza non può o non è in grado di spiegare con le attuali conoscienze scientifiche.
E' possibile che in un futuro lontano molti dei fenomeni che oggi definiamo "paranormali", potrebbero diventare "normali".

Questa ovviamente è solo una mia idea anche se ancora non ho ben capito a cosa servano i corsi del CICAP per distinguere i "fenomeni paranormali" da quelli "normali". Ad oggi, non esistono "fenomeni paranormali" certi al 100%, perciò sarebbe più giusto dire che il CICAP crea dei corsi per smascherare persone come Wanna Marchi o simil e non per insegnare alle persone come distinguere un "fenomeno paranormale" da uno "normale"
@ Ric

L'onere della prova spetta a chi fa le affermazioni. Se Armanetti è così sicuro di vincere il premio, vada in banca a chiedere un mutuo. Magari senza fare dichiarazioni sensazionalistiche mirate soprattutto a pubblicizzare i suoi libri.

@ Armanetti

Impariamo a mettere i link. E' spiegato anche qui.
@Stupidocane Lui porta una documentazione ufficiale, nel quale vengono convalidate le sue ricerche (con contratti se non sbaglio). Domanda: Qualcuno ha mai verificato questa documentazione? Coloro che le hanno firmate? Le prove ci sono, bisogna solo capire se sono "vere" o meno.
Che poi lui venda libri (come tanti complottisti, anticomplottisti, wanna marchi e soci) a me frega zero. Io voglio sapere SE è vero ciò che è scritto in quei documenti. Dopo di che si passa ad altre analisi. A me pare tutto abbastanza logico (e ribadisco, che ad oggi, comunque io non ho preso alcuna posizione in merito... visti i tanti "fasulli" che girano).
Lo adoro, è semplicemente un GRANDE.
Non so quante volte ho visto i video che lo riguardano su YouTube...
10, 100, 1000 di queste cene, Paolo!
Le prove ci sono, bisogna solo capire se sono "vere" o meno.

Questa frase non ha senso, le prove sono qualcosa che dimostra la veridicita' di qualcosa, se non sono in grado di farlo non sono prove ...
Incontrare Randi regala sempre fortimemozioni, è senza dubbio la persona più incredibile e carismatica che abbia mai conosciuto. Da quando ebbi la fortuna di incontrarlo la prima volta, al world skeptic congress del 2004, nel mio ufficio fa bella mostra una foto con lui che, da ieri, è anche autografata. Quoto Stupidocane per quanto riguarda la simpatia e la disponibilità di D.J. e l'allegria della tavolata, è stata veramente una bella serata.
Dimenticavo: è possibile evitare di "sporcare" questo thread con le diatribe su Armanetti?
[quote-"Ric"-"/2012/05/cena-con-james-randi.html#c1515776774153071012"]
Se così fossero, dimostrerebbero che comunque lui (per fortuna o per caso? chissà...) l'acqua l'ha trovata senza strumenti elettronici.
[/quote]

Esattamente come può trovarla un qualsiasi geologo con un minimo di esperienza sul campo.

Il punto è proprio questo ed è su questo punto che gioca Armanetti: su questo punto e sull'ignoranza della gente a riguardo (come fa ogni ciarlatano che si rispetti). Infatti la maggior parte delle persone, te compreso, lo ignora, ma trovare l'acqua senza strumenti elettronici è una pratica che chiunque abbia la giusta preparazione ed esperienza può esercitare con buone/ottime probabilità di successo, senza bisogno di nessun potere paranormale.

Quindi come si fa a dire che Armenetti, invece di usare le giuste conoscenze e un allenato spirito di osservazione, cià i poteri?
Con esperimenti appositi, che escludano che lui non si basa su normale preparazione e osservazione ma su altro. Peccato che tali esperimenti Armanetti li rifiuta e pretende che venga accettato l'erratissimo assioma "trovo l'acqua = ciò i poteri".

Conclusione: Armanetti sarà pure un ottimo geologo (nel senso di conoscenza, non parlo di pezzi di carta) in grado di trovare l'acqua dove c'è, ma lo è esattamente come tanti altri e senza nessun "potere" speciale.
Ric, poco meno di due anni fa ho fatto scavare un pozzo e gli uomini dell'azienda erano molto preparati in... scavare pozzi. Non erano geologi e men che meno rabdomanti. Secondo il tizio che ha fatto il pozzo avremmo trovato l'acqua tra gli 80 ed i 130 metri, con temperature probabilmente intorno ai 21/22 gradi. Risultato: profondità della falda acquifera 125 metri, temperatura 20 gradi. Sapeva anche cosa avrebbe trovato nelle stratificazioni, nella fattispecie ghiaia di varie granature.
E non era nemmeno della zona, in quanto di Padova mentre il mio pozzo si trova in provincia di Verona.

Magia od esperienza?

Per quanto riguarda la presunta rabdomanzia di Armanetti e la presunta riluttanza del CICAP a verificarla, ti esorto ad informati meglio. Alcuni truffatori usano proprio il sistema di sfidare il "nemico giurato" su di un terreno impossibile per chiunque, chiosando che "dato che il nemico rifiuta lo scontro allora significa che ho ragione io". Naturalmente non perdono l'occasione di promuovere il loro nuovo libro... È solo una forma di pubblicità, disgustosa e di bassa lega, ma qualcuno ci casca. Anzi, c'è addirittura chi sostiene il millantatore e chiede a gran voce che sia fatta giustizia della causa del truffatore...
@ Riccardo

Apprezzo al 100% il lavoro di quest'uomo, solo non mi è chiaro cosa si intenda per "paranormale".
Mi spiego: per me anche uno che corre i 100 metri in meno di 10 secondi o corre 42KM in poco più di due ore può considerarsi "paranormale" in quanto fa qualcosa che il 99% delle persone non sono in grado di fare.


Penso che sia un errore di valutazione il tuo. Il solo fatto che esistano persone in grado di correre i 100 piano in meno di dieci secondi, dimostra che è POSSIBILE, non NORMALE. NORMALE è semmai il modo in cui conseguono quei risultati, ossia correndo come lepri, non levitando. Probabilmente la genetica di queste persone unita ad un allenamento eccellente, le trasforma in "macchine" perfette per raggiungere questi risultati. Lascia stare il restante 99% della gente. Non vuol dire nulla. Probabilmente il 99% dei centometristi non saprebbe fare quello che fai tu di lavoro.

Se conoscessi qualcuno realmente in grado di volare o di spostare gli oggetti con il pensiero certo ne rimmarrei stupito, ma sarebbe semplicemente una persona che ha una manifestazione di qualcosa che ai più è sconosciuta;

In linea di principio potrebbe essere corretto, se non fosse che esistono delle leggi fisiche e prima di esse degli assiomi matematici. Un uomo che si libra a mezz'aria dovrebbe essere in grado di infrangere queste leggi/assiomi, ma le stesse leggi che dovrebbe infrangere dimostrano che l'uomo non può infrangerle. Le costanti di natura esistono a prescindere dall'uomo. A quest'ultimo è dato solamente di capirle e di, quando va bene, usarle a proprio vantaggio. Nulla più.

insomma per me tutto ciò che ha effetti misurabili non è per definizione paranormale.

Quindi anche misurare il tempo che un atleta ci mette a percorrere 100 metri di corsa davanti a giudici armati di cronometro, centinaia di altri atleti, 70.000 spettatori diretti sugli spalti e svariate centinaia di milioni in collegamento televisivo. :)
@ Ric (again :D)

Ad oggi, non esistono "fenomeni paranormali" certi al 100%, perciò sarebbe più giusto dire che il CICAP crea dei corsi per smascherare persone come Wanna Marchi ...

O Maurizio Armanetti... :D
Randi è un ciarlatano, io l ho provato in questo mio articolo molto facilmente, prova a smentirmi se ne sei capace! ;)

http://ivabellini.blogspot.it/2012/05/il-ciarlatano-james-randi-e-l-omeopatia.html
Ivabellini,

non condivido i toni di alcuni passaggi del tuo articolo, ma stavolta sono d'accordo con te: Randi stesso si definisce un imbroglione sincero.

Perché ti imbroglia per divertirti e poi ti spiega come ti ha imbrogliato, e così impari a riconoscere gli imbroglioni che ti vogliono fregare per dominarti e spillarti soldi.
Ric,

Lui porta una documentazione ufficiale, nel quale vengono convalidate le sue ricerche

Le ricerche non vengono "convalidate" dai documenti ufficiali. Se così fosse, allora la sentenza del Tribunale di Rimini "convaliderebbe" la tesi idiota che i vaccini causano l'autismo.

Le ricerche vengono convalidate quando viene usato un protocollo di verifica che escluda il dolo, l'autoinganno e l'errore di metodo.
Riccardo,

Apprezzo al 100% il lavoro di quest'uomo, solo non mi è chiaro cosa si intenda per "paranormale"

Wikipedia in italiano ha una buona definizione.
Sig. Armanetti,

la prego di non fare insinuazioni e commenti inutilmente polemici su come io spendo il mio fine settimana.

Visto che lei vuole portare in pubblico la nostra conversazione privata, le rispondo qui: la sua proposta è assurdamente complicata, economicamente insostenibile e logisticamente inapplicabile.

Lei sta cercando di complicare inutilmente una situazione molto semplice. Le ho chiesto una descrizione chiara dei suoi presunti poteri: lei non me l'ha ancora data, preferendo invettive e fiumi di parole non pertinenti.

Partiamo da un test semplice: lei sarebbe capace di distinguere, dentro dieci scatole chiuse, quali contengono un bicchiere d'acqua e quali no?

Vorrei anche sapere perché lei ci tiene tanto a "sfidare" il CICAP (che, sottolineo, non sto rappresentando in questa nostra discussione) se lei ha già in mano abbondanti certificazioni dei suoi poteri.
@Paolo Attivissimo

Infatti io ho detto che prima, intanto, si controllano i documenti (che se sono falsi, lì finisce la storia senza andare oltre)... poi si passa alle prove sul campo.

Per il resto, io non voglio entrare nella diatriba fra voi e Armanetti perchè non è affar mio, però bisognerebbe trovare una giusta "soluzione".

Che il suo caso rimanga "senza risposta", è una fregatura per tutti a prescindere (perchè lui probabilmente continuerà a fare il suo lavoro dicendo di avere tali poteri e porterà i contratti come prova, voi continuerete a dirgli che senza i vostri test è impossibile convalidare tali poteri).

Dividere le spese dell'esperimento che propone lui sarebbe più "fattibile"? O un esperimento meno costoso ma simile a ciò che propone?
@Stupidocane L'esperienza conta, ma se Armanetti "non ha" quel tipo di esperienza il discorso cambia (magari si possono arrivare a due risultati simili, seguendo strade diverse, senza che però l'una debba per forza escludere l'altra). Io poi non ho la documentazione dei tuoi amici scavatori di pozzi, nè quella di Armanetti, perciò mi sembrerebbe assurdo arrivare ad una conclusione seria sull'argomento.

@Supidocane (again) Come detto, su Armanetti (al momento) non mi esprimo nè a favore nè contro (almeno fino a quando non verrà fatto sto benedetto test, magari una via di mezzo fra quello che propone il CICAP e lui). :)
@ Ric

Lei è a conoscenza di questo resoconto: http://tinyurl.com/lsrho6?

Marcoz
@Paolo Attivissimo Quando mi devo curare io in genere vado con i farmaci classici, tipo antibiotici (fortuna che esistono), però va tutto bene fino a quando la stessa scienza non ti rifila farmaci tipo AZT o (in forma meno grave) l' Aulin. Insomma, le "truffe" ai danni delle persone arrivano un pò da tutte le parti (e in alcuni casi non ti rubano solo i soldi, ma forse anche la salute). C'è da dire che, nel caso dell'omeopatia, al massimo ti rubano i soldi. XD
Ric,

Infatti io ho detto che prima, intanto, si controllano i documenti (che se sono falsi, lì finisce la storia senza andare oltre)... poi si passa alle prove sul campo.

No, è un approccio scorretto e inefficiente. L'autenticità o falsità dei documenti non proverebbe nulla (possono essere autentici ma derivanti da autoinganno o incompetenza dei certificatori) e distoglierebbe dalla vera questione: c'è un fenomeno paranormale o no?


Per il resto, io non voglio entrare nella diatriba fra voi e Armanetti perchè non è affar mio, però bisognerebbe trovare una giusta "soluzione".

Per trovarla bisogna volerla trovare in due. Armanetti, finora, non ha dato segni in questo senso.


Che il suo caso rimanga "senza risposta", è una fregatura per tutti a prescindere (perchè lui probabilmente continuerà a fare il suo lavoro dicendo di avere tali poteri e porterà i contratti come prova, voi continuerete a dirgli che senza i vostri test è impossibile convalidare tali poteri).

Pazienza. Non è un problema per me o per il CICAP. E' un problema per chi gli affida incarichi e spende soldi.

In realtà la risposta c'è: Armanetti non è mai stato sottoposto a verifica scientifica esperta dei suoi presunti poteri ed ha, finora, sempre rifiutato di concordare qualunque protocollo di verifica. Il problema di credibilità è solo di chi rifiuta i controlli.


Dividere le spese dell'esperimento che propone lui sarebbe più "fattibile"?

No. Ci si infilerebbe in un tunnel di spese e controspese assolutamente inutile. Prima si definisce un protocollo concordato in condizioni semplici e verificabili. Poi si fa l'esperimento.


O un esperimento meno costoso ma simile a ciò che propone?

Non solo meno costo, ma più semplice. Più è semplice, più è difficile l'autoinganno, l'imbroglio o l'effetto di influenze esterne non escludibili che alterano i risultati.

Chi vuole complicare le cose in genere ha qualcosa da nascondere.
@ilfinegiustificailme Ho letto tutti gli articoli (credo) e i vari botta e risposta (compreso il servizio di striscia). Direi che ad oggi per il Cicap il problema principale rimane questo: "Il problema, allora, diventa l'eccessiva onerosita' di una simile prova: chi ha i mezzi per finanziare una sperimentazione di questo tipo?"

Ecco il perchè dei miei commenti precedenti.
Ric,

nessuno dice che la scienza sia infallibile. Ma ha un tasso di successi superiore a qualunque altro metodo.

Soprattutto, quando emerge che un farmaco è truffaldino o dannoso, viene ritirato. L'omeopatia è una truffa che va avanti da decenni.

La scusa "non fa danni" è fasulla. Fa danni quando qualcuno somministra pseudomedicine a un diabetico e lo fa morire.

Cerca "Clara Palomba".
@PaoloAttivissimo Sia chiaro, nel caso che tu hai citato, sono pienamente d'accordo con te (io parlavo nel caso di sonniferi o altro, cioè quando le consueguenze sono nulle).
Consiglio, come ha già fatto "Ilfine...", di leggere il punto di vista del CICAP sulla sperimentazione nel caso Armanetti.


Ric,

Direi che ad oggi per il Cicap il problema principale rimane questo

Parlo a titolo personale: a me sembra che il problema non l'abbia il CICAP, ma chi si vanta di avere poteri paranormali e paradossalmente vuole usare il nome del CICAP per darsi una patente di credibilità.
@Ric

Sono lieto che ne sia al corrente. Tuttavia, il problema (ammesso che lo sia) principale non è quello che mette in evidenza lei.
Il problema vero e proprio sta altrove e lo si può ritrovare nelle sue stesse parole di qualche commento fa: "Voi avete il vostro modo di fare le ricerche, che però non per questo possono essere effettivamente giudicate come perfette o uniche."
Infatti, non esistono tanti "modi" per fare verifiche scientifiche, ma un SOLO modo (o metodo, se preferische), che è quello già suggeritole da altri commentatori: quello che cerca di escludere - per quanto possibile - qualsiasi bias strumentale o cognitivo (anche se poi si applica con strumenti e in situazioni differenti a seconda dei casi).

Forse lei ha ben chiaro il concetto e magari si è solo espresso male; ma ho voluto cogliere comunque questa occasione per ricordare che è proprio su questo punto che il fenomeno "paranormale" fa leva per sfuggire al giudizio; o affermando che gli si vogliono, col controllo, inibire i "poteri", oppure sostenendo che questi non sono verificabili dai metodi delle "attuali conoscenze scientifiche".

Saluti
Marcoz
@ Ric

L'esperienza conta, ma se Armanetti "non ha" quel tipo di esperienza il discorso cambia (magari si possono arrivare a due risultati simili, seguendo strade diverse, senza che però l'una debba per forza escludere l'altra). Io poi non ho la documentazione dei tuoi amici scavatori di pozzi, nè quella di Armanetti, perciò mi sembrerebbe assurdo arrivare ad una conclusione seria sull'argomento.

Mi sono reso conto che ho omesso un particolare: il responsabile dell'azienda, oltre all'esperienza, ha fatto un corso di geologia, non universitario. Insomma, ha studiato. Come potrebbe fare chiunque. L'orografia e la geologia non sono misteri impenetrabili. Sono materie che si possono studiare e capire. Non mi stupirebbe, andando a casa di Armanetti, di trovare testi che trattino proprio di questo. D'altro canto, data la mia ignoranza chiederei a qualche "pilone-geologo" di passaggio, credo che entro i 600 metri si possa trovare l'acqua ovunque suo suolo pianeggiante italiano.

Come detto, su Armanetti (al momento) non mi esprimo nè a favore nè contro (almeno fino a quando non verrà fatto sto benedetto test, magari una via di mezzo fra quello che propone il CICAP e lui). :)

Infatti è proprio ciò che è stato fatto dal CICAP per "accontentare" le pretese di Armanetti. Sono state avanzate diverse proposte dal Comitato per seguire le restrizioni che Armanetti stesso ha messo alle misurazioni. Senza successo, ovviamente. Ha rifiutato qualsiasi esperimento gli venisse proposto.

Anche da un punto di vista logico, se è davvero così sicuro dei suoi poteri, che faccia lui gli esperimenti a sue spese. Se è davvero paragnosta-sensitivo-rabdomante ha in mano una fortuna. Che saranno mai un milione di euro per uno come lui?
Per rispondere a tutti Attivissimo compreso premetto che sono di formazione scettica e che credo solo in quello che posso verificare, che sono trasparente, concreto e che ogni mua affermazione è SEMPRE supportata di prove verificabili da chiunque. Nel lavoro per ricerche idriche che mi ha dato fama internazionale eseguito per l'ITALGAS sono intervenuto in una situazione definita "impossibile" per 85 anni QUSI UN SECOLO di trivellazioni fallite eseguite dai più famosi Rabdomanti e Geologi del secolo avevano distrutto quasi tutte le speranze, ero Io l'ultima e fu un successo certificato ufficialmente così clamoroso da essere pubblicato anche in America. Altra sfida tutta documentata è quella che mi ha visto vincente sul Luminare della Geologia termale italiana oltre ad aver vinto clamorosamente la SFIDA contro computer ed il meglio della tecnologia scientifica ho previsto con esattezza del 100% le temperature delle acque sotterranee a centinaia di metri dove nessuna trivellazioni si era spinta in precedenza. Mentre è estremamente facile per chi ha esperienza prevedere in certi posti conosciuti profondità e temperatura delle falda acquifera nel caso da me riportato è scientificamente impossibile essendo questa diversa dal valore geotermico di previsione. Altri casi impossibili documentati ne potrei citare ma Vi vorrei invece porre una riflessione: Ho inviato una Sfida-Premio al CICAP da un milione di euro ! Chi di Voi rinuncerebbe senza correre nessun rischio di nessun genere ad incassare un cifra così importante? Chiedete allora al CICAP QUESTA ASSURDA RINUNCIA CHE COINVOLGE ANCHE VOI: rinunciare ad un Milione di Euro e dimostrare nel contempo l'esistenza dei poteri paranormali. Poi Ho offerto ad Attivissimo una sperimentazione del genere eseguita da James Randi ma organizzata in modo scientifico e non da palcoscenico, una sperimentazione che mette i Sensitivi sotto controllo ma in grado di dimostrare la loro abilità. Naturalmente i Sentivi che si allenavano nei mesi prima della prova PAGHEREBBERO LE ORE DI UTILIZZO..La risposta? l'avete letta trovare dei bicchieri di acqua ??? Ma quando mai un Rabdomante è chiamato a cercare dei bicchieri di acqua?? No comment... Mentre Randi, CICAP discutono di esperimenti per me la Rabdomanzia è una attività di lavoro e siccome sono l'unico AL MONDO a garantire le difficili ricerche termali con la "garanzia del successo" chiunque scettico o meno nel Suo terreno da me mai visto prima mi vede a mani nude sotto i suoi occhi scoprire come per miracolo cosa c'è nel suo sottosuolo con profondità e temperature delle acque TERMALI... NEL MIO CASO COME E' POSSIBILE CHE UNO POSSA ESSERE SCETTICO ME LO SPIEGATE ??
Siccome LA MIA PROPOSTA è solo migliorativa di quella già eseguita in Italia da Randi sarebbe interessante che le persone che la seguono ne diano una Loro valutazione Lei dice : "la sua proposta è assurdamente complicata, economicamente insostenibile e logisticamente inapplicabile." BENE ECCO la proposta che Le avevo inviato in alternativa alla Sfida Premio da un Milione di Euro. Inoltre, Lei Attivissimo è in grado di NEGARE che Io non ho MAI risposto negativamente alle proposte del CICAP ad una sperimentazione scientifica, in quanto la mia clausola era la Creazione di una Commissione mista CICAP e Scienziati Indipendenti clausola RIFIUTATA DAL CICAP ..Come mai???
PROPOSTA INDECENTE O SCIENTIFICA?

"Gentile Attivissimo le suggerisco una sperimentazione che sarebbe seria e
scientifica e che il CICAP può realizzare facilmente con qualche sponsor anche
Televisivo che avrebbe l'esclusiva della PROVA FINALE
LA SPERIMENTAZIONE PUO' ESSERE APERTA A SENSITIVI DI TUTTO IL MONDO.

Basterebbe realizzare all'aperto un camminamento di circa 300 metri in cui
passano intersecando il cammino delle tubazioni in cui passa acqua, tipo 4
tubazioni affiancate poi 20 metri liberi e così via per circa dieci passaggi di
acqua che possono essere aperti a sezioni. I sensitivi pagando l'affitto delle
ore di prova possono allenarsi e dopo tre mesi chi ritiene di essere in grado
di dimostrarsi capace di superare il livello del caso si iscrive alla PROVA
FINALE

Naturalmente vanno scritte regole precise che salvaguardino i professionisti,
tipo che non sentire l'acqua nei tubi Non significa non percepirla in natura
etc Tale esperimento avrebbe il solo scopo di verificare se chi sopre l'acqua
in natura ha anche la facoltà di scoprirla nei tubi. In questo caso la scienza
si gioverebbe di un laboratorio di studio molto interessante in quanto
eventuali soggetti che superassero la prova potrebbero ripeterla con
apparecchiature che analizzino il cervello del soggetto all'opera...etc
Un notaio garantirà che non avvengano artifizi che saranno sanzionabili sia
civilmente che penalmente
Mi propongo come ideatore partecipe alla sperimentazione che controfirmerò e
naturalmente al protocollo di sperimentazione possono partecipare anche
scienziati indipendenti di provata esperienza.
Chi daggenerà con notizie tendenziose 'immagine di professionisti che
accettano il periodo di prova con o senza prova finale saranno perseguibili
legalmente ...
MI DICA IL SUO PARERE MA TEMO CHE NON ANDRA' BENE, PERCHE' QUESTA SAREBBE
REALMENTE UNA SPERIMENTAZIONE SCIENTIFICA..."

Maurizio Armanetti
Sig. Armanetti,

sono di formazione scettica e che credo solo in quello che posso verificare

Allora come mai lei non si lascia verificare?


Ho inviato una Sfida-Premio al CICAP da un milione di euro ! Chi di Voi rinuncerebbe senza correre nessun rischio di nessun genere ad incassare un cifra così importante?

Chiunque abbia chiaro il concetto di sperimentazione in condizioni di controllo. Le condizioni della sua "sfida" non consentono alcun controllo serio.

Le ricordo che lei non ha ancora risposto alla mia semplice richiesta di descrivere che cosa lei afferma di essere capace di fare. Non mi sembra una pretesa assurda. È essenziale per proporre una sperimentazione concordabile.

Nelle sue parole, signor Armanetti, finora io ho visto solo tanto autoincensamento e nessuna concretezza.

Proponga lei un esperimento semplice che dimostri che le sue facoltà sono paranormali, oppure lasci perdere queste polemiche.


siccome sono l'unico AL MONDO a garantire le difficili ricerche termali con la "garanzia del successo"

Sono contento per lei. Allora perché ce l'ha tanto con il CICAP?
Sig. Armanetti,

un camminamento di circa 300 metri in cui passano intersecando il cammino delle tubazioni in cui passa acqua, tipo 4 tubazioni affiancate poi 20 metri liberi e così via per circa dieci passaggi di acqua che possono essere aperti a sezioni. I sensitivi pagando l'affitto delle ore di prova possono allenarsi e dopo tre mesi chi ritiene di essere in grado
di dimostrarsi capace di superare il livello del caso si iscrive alla PROVA FINALE



Se per lei questa è una sperimentazione che si "può realizzare facilmente", lei ha evidentemente a disposizione delle risorse tecniche e umane straordinarie.


Tale esperimento avrebbe il solo scopo di verificare se chi sopre l'acqua in natura ha anche la facoltà di scoprirla nei tubi

E si dovrebbe fare tutta questa fatica per scoprire una cosa che non c'entra nulla? Mi sembra perlomeno bizzarro, come approccio.

Sig. Armanetti, le sue non sono proposte indecenti o scientifiche. Sono proposte assurde che danno l'impressione di essere tentativi per complicare e confondere per sottrarsi a una dimostrazione.

Le ricordo, e le continuerò cordialmente a ricordare, che lei non ha ancora definito quale sarebbe il suo presunto potere paranormale. Se non risponde a questa semplice richiesta, non si può proseguire.

La invito pertanto a rispondere senza ulteriori deviazioni e polemiche. Grazie.
Il mio "potere paranormale" certificato anche ufficialmente " è " di individuare in natura (e dove è "scientificamente" IMPOSSIBILE rilevarla) la presenza di Acqua Termale. Faccio questo identificandone i vari scorrimenti alle varie profondità e determinando quello che per la SCIENZA appare l' impossibile nell'impossibile e cioè le varie temperature a centinaia di metri nel sottosuolo che possono variare in media da 15 a 80 gradi.
Personalmente essendo di natura scettica comprendo la necessità di verifiche oggettive dei fenomeni ma chi pur avendo ottenuto da me ogni possibile disponibilità si ostina a trovare espedienti per rifiutare la verifica oggettiva dei fatti guadagnando pure cifre di NOTEVOLE entità sa di essere in torto. L'ostinazione al rifiuto di una Commissione super partes è chiara: si può convincere facilmente un pubblico pronto ad essere condizionato che la Scienza dice ..etc ma ad uno Scienziato indipendente queste affermazioni NON SCIENTIFICAMENTE SOSTENIBILI non verrebbero nemmeno "tentate" e quindi Il CICAP sarebbe obbligato ad abbandonare le sperimentazioni negazionistiche stile James Randi per quelle scientifiche che dimostrerebbero la realtà del fenomeno. Io sono convinto che la strada per dirimere questa questione a questo punto venga tramite una causa penale che i miei avvocati stanno preparando contro una persona (Antenna CICAP) che mi ha diffamato (reato penale) chiederò che venga istituita una Commissione per eseguire una perizia legale che stabilirà come stanno le cose: Io so fare veramente quello che dico e lo faccio con capacità Paranormali quindi non temo nessun giudizio, ne quello dei Tribunali, ne quello della Scienza, ed in attesa che l'ambito scientifico sia pronto una sentenza chiara che approfondisca l'argomento può essere di aiuto. Da molti anni il CICAP conosce tutto di Me e della mia attività tutto è stato straverificato, documenti etc Il fatto stesso che il CICAP accetti confronti pubblici e Televisivi con tutti, (dimostrato) da cartomanti a maghi oppure ricercatori ma li rifiuti sistematicamente con Me e lo fa da da 20 anni, rende chiaro e palese che il CICAP sa perfettamente che il pubblico sentendoci parlare in contraddittorio capirebbe che ho ragione...ma non perché Io sia un abile oratore, in questo CICAP e James Randi mi sono Maestri ineguagliabili, semplicemente perché quello che affermo da umile e semplice Rabdomante ha una FORZA INVINCIBILE la dimostrazione in diretta ed in ogni momento di un fenomeno completamente sotto il controllo della mia volontà Lei stesso Attivissimo avendo un terreno LO POTREBBE VERIFICARE, OPPURE ANCORA MEGLIO dove la scienza esclude come nel Milanese LA POSSIBILITA' DI ACQUA TEMALE CALDA prima dei 2000 metri mi vedrebbe in diretta indicare il punto esatto dove prima dei 600 metri e solo in quel punto l'acqua risalendo dal profondo sgorga calda e TERMALE....
A LEI LA PAROLA
Sig. Armanetti,

Il mio "potere paranormale" certificato anche ufficialmente " è " di individuare in natura (e dove è "scientificamente" IMPOSSIBILE rilevarla) la presenza di Acqua Termale. Faccio questo identificandone i vari scorrimenti alle varie profondità e determinando quello che per la SCIENZA appare l' impossibile nell'impossibile e cioè le varie temperature a centinaia di metri nel sottosuolo che possono variare in media da 15 a 80 gradi.

Grazie. Come vede, non era una richiesta difficile, e mi spiace che ci siano voluti così tanti messaggi per mettere in chiaro questo aspetto fondamentale.

Ora possiamo ragionare sui dettagli: con che grado di precisione e di affidabilità? Per esempio, lei trova sempre quello che "sente"? Qual è il margine di tolleranza su temperatura e profondità? Per esempio, se lei annuncia che l'acqua sta a 350 metri alla temperatura di 60 gradi e viene invece trovata a 400 alla temperatura di 30 gradi, è un successo o no?

Questi sono criteri essenziali per definire i suoi (per ora presunti) poteri.



chi pur avendo ottenuto da me ogni possibile disponibilità si ostina a trovare espedienti per rifiutare la verifica oggettiva dei fatti guadagnando pure cifre di NOTEVOLE entità sa di essere in torto...

La prego, di nuovo, di evitare queste polemiche che riempiono tutto il resto del suo commento. Sono inutili e indisponenti e la mettono in cattiva luce. Se davvero vuole il dialogo, allora si astenga da insinuazioni e accuse e resti ai fatti. Grazie.
Inizio OT

Paolo, stavolta Io vorrei parlare di Me.
Posso?

Fine OT
Attivissimo, ritengo il Suo ultimo commento :ottimo. Mi scuso per quelle che sembrano polemiche e che finiscono qui. Ma siccome sono accusato ingiustamente da anni da una Associazione che vanta migliaia di iscritti ed un potere mediatico enormemente superiore al mio Lei capisce che per potermi difendere devo farlo quando me ne viene fornita la possibilità ma non lancio ingiurie dico le cose per quello che sono. Nemmeno il CICAP "DIRETTIVO" mi ha mai ingiuriato, lo fanno però i sottoposto. Lei dice cosa si può considerare successo.. Questo ha vari gradi dal totale 100% come nel caso ITALGAS e la SFIDA CON IL LUMINARE della Geologia, ma normalmente è variabile anche se potrei dire che non scende sotto l'80%. Ma qui mi fermo perché se giustamente come Lei correttissimamente chiede... Io altrettanto correttamente Le rispondo che il GIUDIZIO spetta alla Scienza, agli scienziati ed i Ricercatori come Lei che magari con opinioni diverse esamineranno i risultati. Come vede Io non pretendo altro che pur dando le MASSIME garanzie del totale controllo scientifico sia poi messo in condizione di operare senza che le mie facoltà vengano MENOMATE, ALTERATE. Tutto quello che è scientificamente possibile senza danneggiare le mie capacità Paranormali va bene. Le faccio un esempio che anche se non è realizzabile Le fa capire: Se Io fossi messo all'interno di una tensostruttura dove non si vede nulla di natura non avrei problemi ad identificare l' eventuale falda termale che però dato il poco spazio ne risulta difficile la presenza. Lei potrebbe dire allora bene Lei identifica una zona poi bendato..etc etc purtroppo queste operazioni alterano la capacità paranormale e se c'è una cosa dove mi sento veramente esperto non è certo nel parlare di Scienza ma definire dove e come funziona la Rabdomanzia certamente Si !!! Comunque entro il 2012 con o senza la collaborazione del CICAP farò dlle dimostrazioni che avranno una risonanza internazionale sull'alto valore del potere mentale della Rabdomanzia, mentre il piegare cucchiaini ha solo prodotto spettacolo e polemiche in questi anni la Rabdomanzia come nel passato ha fornito un grande servizio alla Società, e questo è quello che conta di più. E per terminare Le dico che Io sono contro il concetto alternativo, sono per l'integrazione e pur avendo perciò enorme rispetto ed ammirazione per la Scienza Le ricordo che se ci sono sentenze come da Lei citate, Silvio Garattini (CICAP) Docet che alcune ricerche scientifiche sono abilmente manomesse per motivi economici e ricordiamoci anche del servizio di Report... Quindi se una sentenza dovesse darmi ragione non dica che le sentenze non hanno valore ma analizzi i fatti come faranno gli esperti come Lei chiamati a fornire la perizia scientifica...
http://tinyurl.com/7wjmd5k

Alcune foto dell'evento...
http://tinyurl.com/cgxrydh
Armanetti, il metodo scientifico è uno. Non esiste un "metodo negazionista del CICAP" o altro. Esiste il metodo scientifico e basta.
Stupidocane dice "Armanetti, il metodo scientifico è uno. Non esiste un "metodo negazionista del CICAP" o altro. Esiste il metodo scientifico e basta."
E' verissimo che il metodo scientifico è UNO ma esistono infiniti modi di applicarlo, compreso il metodo NEGAZIONISTA.
Esempio se Noi, NON per la volontà verificare al meglio un fenomeno ma per negarne mascheratamente la realtà, confezioniamo un tipo di sperimentazione "volutamente" diversa da quella naturale della Rabdomanzia e che non tiene conto del mantenimento delle abilità del soggetto durante la prova ALLORA le alterazioni delle presunte capacità del soggetto ne IMPEDISCONO lo studio scientifico corretto.
INOLTRE è risaputo che esistono ALTERAZIONI molto gravi dei dati scientifici come dimostra Silvio Garattini (cicap) quando smaschera la pubblicazione di studi scientifici che manomettono risultato finale pubblicando tutti risultati positivi ed omettendo molti negativi..etc. OPPURE come nel mio caso si potrebbero senza problema alcuno mettere TUTTE le condizioni di verifica scientifica mentre opero facendo quello che NON solo affermo di saper fare ma che è il mio lavoro professionale vedi dichiarazione in video direttore Gruppo ITALGAS, http://www.rabdomanzia.com/tv_leggi.php?id=47
OPPURE mi si può "assurdamente" richiedere a dimostrazione di quello che so fare quello che NON so fare e che non ho mai detto di SAPER FARE. Esempio : ma se Lei dice di saper fare A sicuramente può fare anche B ...questa è deduzione non scienza LA PROVA SCIENTIFICA PRINCIPALE va fatta su A. TUTTE queste sperimentazioni alternative al metodo scientifico corretto e inventate da James Randi a cui non si può negare genio ed ingegno, paragonate ad esempio allo Studio Scientifico del Prof. Betz sono rimanendo in tema "acqua fresca" , giochi di spettacolo con l'autoinganno di illusi sedicenti sensitivi in vana ricerca di scorciatoie per ottenere denaro e gloria. Ne è dimostrazione che in queste prove NON scientificamente corrette il soggetto sedicente sensitivo compie un esperimento MAI tentato prima per il quale non ha nessuna forma di abilità o allenamento. Certo dice di saperlo fare per tentare la fortuna MA QUESTA NON E' SCIENZA, è un modo per applicare il metodo scientifico di tipo come ho detto NEGAZIONISTA in quanto lo scopo non è mettere il soggetto in grado e sotto controllo di ESPRIMERE verificandola la sua presunta capacità paranormale ma di richiedere al soggetto una dimostrazione che non è in grado di sostenere come poi i risultati dimostrano. Il tutto poi viene abilmente Spettacolarizzato. Certo questi soggetti hanno gravissime colpe ma questa non possono e non devono ricadere sulla materia Rabdomanzia che da secoli non fa spettacoli ne piega cucchiaini ma produce importanti ricerche "socialmente" utili .
Sig. Armanetti,

La prego di non confondere la questione buttandosi ancora una volta in polemiche estranee all'argomento.

E la prego di non insistere con frasi come "si potrebbero senza problema alcuno mettere TUTTE le condizioni di verifica scientifica mentre opero", perché non corrispondono ai fatti. In tutti i messaggi che ci siamo scambiati, lei non ha ancora proposto una serie di condizioni praticabili che escludano influssi esterni non paranormali, ma solo "sperimentazioni" complicatissime e costosissime che non escludono affatto influssi esterni. Non è così che si fa scienza. Così si creano solo ostacoli che bloccano le indagini.

Se lei non è in grado di proporre un metodo di verifica praticabile a prova di (auto)inganno, non è corretto dire che i suoi poteri sono stati verificati scientificamente, perché le verifiche finora condotte non hanno escluso rigorosamente le spiegazioni non paranormali. Si può solo dire che i suoi presunti poteri restano presunti perché lei non si sottopone ad alcuna verifica esperta.

Francamente, in queste condizioni, tutta la sua "sfida" a me o al CICAP suona molto come un'operazione meramente pubblicitaria di una persona che non perde occasione per buttarsi in polemica e autoincensarsi. Sta a lei agire in modo da smentire quest'impressione. Trovi un modo di farsi verificare seriamente, se ci tiene veramente.
Armanetti, a me sembra che il CICAP abbia messo in campo più di una soluzione atta a far sì che i suoi (per ora presunti) poteri potessero essere verificati. Lo ha fatto anche seguendo le sue indicazioni di cosa può è cosa non può disturbare i suoi (sempre presunti al momento) poteri.

Ad esempio, le tubazioni: da dove prende l'assunto che "non sentire l'acqua nei tubi non significa non sentirla anche in natura"? Da dove viene questa sicura affermazione tanto da volerla mettere come postilla nel carteggio della prova? Non v'è alcuna prova scientifica di ciò, ergo non dovrebbe (dovrebbe!) inficiare la prova stessa.

Ciò che propone non è scientifico. E non è nemmeno logico. Una prova scientifica su leggi naturali, non deve avere limitazioni imposte da chicchessia. Deve sottostare a dei protocolli che, ripeto, non sono negazionisti a prescindere.

Esistono delle leggi di natura e la scienza si rifà ad esse per le misurazioni. Se lei assicura che ha dei poteri che trascendono queste leggi, l'unico modo di dimostrarlo è appunto trascenderle in condizioni di controllo. Niente di strano.
Per Armanetti:
Se hai una capacita' "speciale", se questa funziona bene e se non stai imbrogliando nessuno nel farla (ovvero non rischi che qualcuno dopo aver pagato un tot di soldi ti denunci perche' li hai imbrogliati millantando chissa' che)... a cosa ti serve avere l'avallo di cicap e altri gruppi di cui, palesemente, non ti fidi?

Forse un chirurgo di fama internazionale desidera ardentemente l'avallo di Wanna Marchi? No eh.

Se sei bravo, fai il tuo lavoro e non scassare le balle al mondo.
Se invece non lo sei e ti serve farti pubblicita', stai gia' lavorando fin troppo. Io nemmeno sapevo della tua esistenza ma alcuni giorni fa sei entrato in un thread su twitter solo perche' avevo parlato del cicap. Nel mio mondo questa e' ossessione.
Se hai una capacita' questa deve essere facilmente dimostrabile, altrimenti e' tutto fumo negli occhi e non vale niente. Tutti noi abbiamo capacita' specialissime fino a quando nessuno ci chiede di cosa si tratta e che prove abbiamo. Io so volare, ma solo quando nessuno mi guarda e nel buio piu' totale. Non vale come capacita' paranormale? Oh che strano.

Smettila di farti tutti questi problemi e, se sei onesto, goditi il frutto delle tue oneste abilita'.

Se invece sei un millantatore (e in questo caso spero che tu almeno lo sappia) smettila, sei solo rumore in un mondo che ne ha fin troppo.
Roberto.
Sig. Armanetti,

come le è già stato fatto notare, per controllo scientifico non si intende stare ad osservare qualcuno fare qualcosa come dice lui, ma impegnarsi ad escludere che non ci sia un'altra ragione per cui il fenomeno accade. Per questo vengono adottate "contromisure": per evitare di scambiare lucciole per lanterne.
Nel suo caso specifico, non è chiaro perché le proposte sperimentali del CICAP dovrebbero inficiare il suo "potere".
Se Paolo Attivissimo è d'accordo, gradirei una spiegazione nel merito.
Perché, ad esempio, se è vero che il rabdomante capta delle "energie" provenienti dal sottosuolo, essere bendati dovrebbe costituire un impedimento a rilevarle?

Marcoz
Tutte le risposte hanno un comun denominatore : l'aspetto "deduttivo" che non è Scienza esatta. Ora esaminiamo i fatti in modo oggettivo e scientifico: Io affermo ed è vero che sia "non ancora scientificamente dimostrato" ma dimostrato in modo "superiore" da numerose certificazioni ufficiali e addirittura da una dico UNA certificazione dei fatti fornita a denti stretti da un Luminare della Geologia Italiana che ha dovuto ammette pubblicamente e cartaceamente la propria sconfitta e che avevo ragione al 100% . Ora Attivissimo dice giustamente che dove la Scienza ha fallito ed io "Indovino" lo potrei fare utilizzando informazioni ambientali ma lo dice TRALASCIANDO ad arte il fatto che NON esiste nessuna informazione ambientale che possa suggerire quei dati straordinari che io prevedo prima della Trivellazione come profondità delle fratture in cui scorre il liquido termale e temperature delle acque termali alle varie profondità. Dato per certo questo fatto, che non esistono dati ambientali per queste informazioni specifiche, diversamente sarebbe vero anche quello che dice Otelma, una sperimentazione in tal senso sarebbe STRAORDINARIA in quanto siamo molto oltre la semplice individuazione di una falda acquifera. Una dimostrata capacità di individuare profondità e temperature si spiegherebbe solamente con una connessione energetica del soggetto con il sottosuolo. INOLTRE anche la sperimentazione con i tubi sotterrati in cui scorre acqua si potrebbe fare ma per farla scientificamente occorrono dei criteri che Attivissmo ha rifiutato. Voi Vi riempite la bocca con termini pseudoscienza ..etc ma è proprio il tipo di sperimentazione che James Randi e CICAP hanno fatto fino ad oggi. INFINE AD ATTIVISSIMO RISPONDO ANCORA Lei dice:
"E la prego di non insistere con frasi come "si potrebbero senza problema alcuno mettere TUTTE le condizioni di verifica scientifica mentre opero", perché non corrispondono ai fatti. " ATTIVISSIMO ho già affermato che NON esiste nessuna e dico NESSUNA indicazione ambientale che possa fornire dati per l'individuazione di dati tecnici precisi quali profondità delle falde termali e TEMPERATURE se Lei però insiste in questa antiscientifica posizione le chiedo di far controfirmare da Margherita Hack garante e fondatrice del CICAP che esiste la possibilità che Io possa individuare quei dati con info ambientali. Se non è in grado fi farlo ognuno capirà da se il perché. Una volta l'ex Presidente del CICAP l'Astrofisico Steno Ferluga disse: ..certo se il Rabdomante fosse in grado di identificare falde acquifere in zone desertiche sarebbe tutt'altra cosa sarebbe credibile...ma quando lo studio del Prof,. Betz lo dimostrò e venne in Italia a divulgarlo e discuterlo scientificamente Ferluga e CICAP si ritirarono di buon ordine..lo so Attivissimo Lei dirà sono polemiche..no è storia !


E la prego di non insistere con frasi come "si potrebbero senza problema alcuno mettere TUTTE le condizioni di verifica scientifica mentre opero", perché non corrispondono ai fatti.
PREMESSA: BATTIVISSIMO, Lei ritiene che sia possibile per l'Uomo ricavare dati quali profondità delle falde termali e che ad esempio a 200 metri la temperatura delle stesse sia a 28 gradi mentre a 300 metri sia ad es. 65 gradi ricevendo informazioni ambientali ??? Se si, faccia cortesemente contro-firmare tale incredibile dichiarazione da Margherita Hack garante e fondatrice CICAP diversamente e sarà così... ne capiremo chiaramente il perché ... ma in questo la smetta con scuse pseudoscientifiche...
In un terreno sconosciuto in doppio cieco sono in grado di fornire informazioni quali: presenza di acqua termale, profondità delle svariate fratture in cui scorre il liquido termale e le varieTEMPERATURE delle acque termali che scorrono a centinaia di metri nel sottosuolo e che sono diverse tra loro e molto diverse dal prevedibile dato geotermico locale. Il tutto naturalmente in una zona dove non esistono ancora scoperte termali.QUINDI ANDANDO NEL PRATICO.. In tutto il Milanese la scienza geologica è concorde che le acque termali scorrono in tutto il territorio in modo molto profondo, "migliaia di metri " MENTRE Io potrei scoprire e lo farò acque termali calde entro i 600 metri in risalita solo in quei punti che Io individuo!!!! QuIndi smettiamola con sterili polemiche Psedo- scientifiche..Io il MIO potere Paranormale lo dimostro IN MODO OGGETTIVO E VERIFICABILE ogni volta che eseguo il mio lavoro CON SCOPERTE CHE LA SCIENZA STESSA RITIENE IMPOSSIBILI
Ed anche un bambino capirebbe che al mio livello di lavoro queste sterili polemiche NON sono buona pubblicità per la mia azienda ho già avuto modo di spiegare che avendo Io la possibilità di dimostrare in modo certo ed inoppugnabile l'esistenza di poteri SPECIALI della Mente Umana ho il dovere sociale di dirlo e di NON nasconderlo per egoismo personale..
Armanetti: i casi sono due, o ti accordi con il cicap per una modalita' che non sia ipercostosa per il cicap da realizzare e vinci il milione di euro visto che hai 'sti poteri, o basta.
O li hai o non li hai, e non esiste che uno che arriva e che dice di avere certe abilita' particolarissime poi non gli vanno mai bene i metodi di test che gli vengono proposti.
O l'acqua la trovi o non la trovi e i test vanno fatti. Niente test, niente poteri, niente credibilita' (e niente mail che inquinano il bel blog di Paolo, almeno IMHO).
Continuo a non capire come mai ti interessa cosi' tanto l'approvazione di gente che, seguendo il tuo ragionamento, non ti serve. A meno che giustamente vuoi il milione di euro ma allora devi accordarti con il cicap per un metodo valido di test, altrimenti il sospetto che non giochi pulito c'e' per forza.
Il discorso vale per qualsiasi capacita' presunta e chiunque sia a proporla, ovviamente.
Roberto.
Io, di mio, IN MODO OGGETTIVO E VERIFICABILE, lascio la discussione. Anche un bambino capisce, a questo livello di dibattito, quando si ha a che fare con un imbonitore. La buriana passerà quando avrà finito di pubblicizzare sé stesso.
Come dimostrato più volte gli iscritti al CICAP ed i rappresentanti di questo Comitato si connotano per avere gli stessi difetti dei Maghi che a parer Loro ma non è dimostrato combattono ho presentato dati precisi e non eseguo esperimenti costosi ma faccio il mio lavoro con la Rabdomanzia..non ci credete? VERIFICATE...non volete verificare? bene è un problema Vostro Io a futura memoria ho dato abbondantemente tempo e disponibilità. Con Rosemary Altea (DI CUI HO UNA PESSIMA OPINIONE) ed altri la dimostrazione che Io chiedo la ritenete scientifica ma è "Rosemary Altea" che non l'accetta e lo stesso dicasi per Uri Geller, e quando era vivo Gustavo Rol..etc quindi la Vs sceneggiata non regge o applicate la stessa logica con tutti o con nessuno ma si sa con Me vi va male perché il fenomeno è genuino e la dimostrazione di due pesi e due misure avviene anche in TV mentre il CICAP fugge i confronti pubblici con Me accetta di farlo con Maghi e Cartomanti (VEDI RAI3)..come mai ??? penso sia facile da capire e Attivissimo non dica che faccio polemica sto rispondendo alle Vs POLEMICHE !!!
Inizio OT

Dimenticavo ...

Fine OT
Egr. Sig. Armanetti
Dal tono delle sue risposte, evinco che non ha le basi comuni sul metodo scientifico come il Sig. Attivissimo.
Quando questi le chiede di circostanziare il “potere” e le da qualche suggerimento come:
«che grado di precisione e di affidabilità? […]Qual è il margine di tolleranza su temperatura e profondità? […]se lei annuncia chel'acqua sta a 350 metri alla temperatura di 60 gradi e viene invece trovata a 400 alla temperatura di 30 gradi, è un successo o no?»,
… le sta cercando di fornire le basi della ricerca scientifica (basata sul metodo galileiano) per circostanziare i fatti.
Se lei, Sig. Armanetti risponde:
« Lei dice cosa si può considerare successo.. Questo ha vari gradi dal totale 100% come nel caso ITALGAS e la SFIDA CON IL LUMINARE della Geologia, ma normalmente è variabile anche se potrei dire che non scende sotto l'80%. »
… SIGNIFICA che non ha la più pallida idea di cosa le ha chiesto il Sig. Attivissimo.

Quest’ultimo le parla con una terminologia tecnica ben precisa, quella delle scienze fisiche, lei intende e risponde con quella “volgare” della Casalinga di Voghera.
Se è stato così per tutto il periodo di scambio epistolare con il CICAP, bè… allora capisco perché non siete mai giunti ad un accordo: NON parlate la stessa lingua!
È come se loro chiedessero il “tasso zuccherino della frutta che vende” e lei rispondesse che ha delle “pere dietetiche”. Non può venire a dire che sono loro che “sbagliano”!
Proviamo a usare un’altra metafora, forse più vicina alla suddetta Casalinga… quella del tiro con il fucile di precisione a lunghe distanze.
Come ben sa, un fucile normale (a canna rigata) ha un calibro che va dai 5 ai 9 mm (più o meno, non stiamo qua a essere troppo pedanti). Le gittate possono arrivare tranquillamente a 3 km.
Se un tiratore vuole capire se è meritevole di attenzione un nuovo “attrezzo”, deve sapere le caratteristiche tecniche del fucile per decidere o meno. Gli servono tante informazioni specifiche ben precise: se le rigature sono sinistrorse o destrorse dato che a secondo di come spara e in che direzione (se il tiratore asseconda o meno la rotazione terrestre), il tiro può spostarsi anche di 30-40 cm a 1.000 metri, che tipo di proiettile usa (la forma della “palla” può stabilizzare o meno il colpo prima o dopo una certa distanza, rendendolo molto preciso a 800 metri, ma mostruosamente fuori bersaglio a distanze più ravvicinate o più lontane), che tipo di canna monta (pesante, leggera, in ferro, in acciaio, flottante, avvitata, etc), che polvere e che inneschi sono stati usati per tararlo e che risultati di rosata hanno avuto i colpi di prova a una certa distanza.
Nei tiri di estrema precisione conta “coprire” con il colpo un puntino (grande come quello che fa una biro su un foglio), al centro di un bersaglio di 10 cm. Un proiettile di 5 o di 9 mm di diametro, può fare la differenza tra colpire o meno quel puntino (motivo per cui spesso si chiede l’ampiezza della rosata contando i centri dei fori e non i limiti delle sfrangiature dei colpi).
Se il Sig. Attivissimo volesse comperare da lei questo “nuovo fucile”, e le chiedesse che rosata fa l’arma a 100 metri, con che munizioni e che rigatura di canna ha, lei NON può rispondegli “tira a 3 km, con tutte le cartucce in commercio e la canna rimane sempre dritta”. Capisce bene che si sentirebbe preso in giro… ma se lei non conosce tutti i tecnicismi balistici necessari, non comprenderebbe nemmeno le sue richieste.
Posso capire perché sono 20 anni che cerca di mettersi d’accordo con il CICAP, non capisce cosa le stanno chiedendo. Lei crede di avere “prove” inconfutabili (per la Casalinga di Voghera), quando invece non lo sono affatto.
Egr. Sign. Xxx che non ha il coraggio di dichiararsi
Io non ho basi comuni sul metodo scientifico ma so distinguere il vero dal falso anche quando questo si maschera o meno di scientifico o filosofico e riconosco sia i NON educati che persone in possesso di una minima educazione. Io non usurpo cariche scientifiche e non ho, non mi do arie di conoscitore delle stesse e visto che Lei si dichiara un impiegato NON uno scienziato esperto in epistemologia mi chiedo come si possano esprimere concetti con tanta assertività non essendosi dichiarato un esperto in materia. Le offese alle casalinghe di Voghera (a questo punto mi chiedo a cosa serva la moderazione dei commenti…) una persona educata e di cultura non le avrebbe scritte ! Uno scienziato, quello si, vero e famoso in tutto il Mondo, l’ Astrofisico Niccolò Dallaporta, criticò e non è il solo il modo pseudoscientifico del CICAP di operare. Quindi abbassi i suoi toni, si renda conto e rimanga nel suo ruolo. Io capisco molto bene i presunti test che ingenuamente Lei chiama scientifici del CICAP, Lei ne è Membro ma le mie conoscenze su questo Comitato sono enormemente superiori alle Sue, desumibili facilmente da quale Lei entusiasta seguace dimostra. I test del CICAP nascono dalla astuta Mente di un ex Mago Canadese naturalizzato Americano James Randi, in arte “Il Grande Randall”
Il CICAP non mi ha mai affrontato pubblicamente in 20 anni per quello che posso dire e raccontare e per quello che posso dimostrare e Lei in totale ignoranza di quanto riguarda la situazione si mette a fare il giudice? No comment Gli esempi di epistemologia gli lasci fare agli esperti. In quanto a J. Randi Padre insieme ad Angela del CICAP ha inviato il primo protocollo al CICAP vedi www.rabdomanzia.com lo legga quando si sente triste e ed ha voglia di sorridere vedrà da dove nasce la pesudoscienza by CICAP. Si potrà sorridere anche delle mie risposte ma Io sono un Rabdomante non mi fingo scienziato.
Parliamo del recente viaggio Randi in Italia: Comizi convinci_popolo, sermoni senza repliche e confronti..questo Lei intende per scienza? Oppure è scienza il Premio Randi del Million dollar sbandierato ai giornalisti come Premio a chi dimostra scientificamente un fenomeno Paranormale ed invece come correttamente evidenzia Attivissimo un PREMIO che si vince SOLO concordando con Randi le regole del gioco… Gioco, si perché non è altro che un abile gioco di prestigio del famoso ex Mago Randi !!! Io ho rilanciato con un Premio da 1 milione di euro da svolgersi in 33 ricerche termali e quello non è un gioco ma una verifica scientifica a tutti gli effetti..il CICAP e Attivissimo dicono di no? Bene Formiamo una Commissione scientifica dove il si o il no vengono discussi con scienziati indipendenti epistemologo compreso Ma il CICAP ha sempre detto no ! e quel no! ad una commissione scientifica super partes del CICAP non apre gli occhi a tutti i soci di questo comitato che si vantano usare ragione e libero arbitrio???. Le faccio Io una domanda Lei è un Socio CICAP o seguace ? Naturalmente Lei risponde inorridito seguace ? nooo!! SOCIO ! Ma a ciò le rispondo: siccome provengo da una cultura scettica me lo deve dimostrare oggettivamente e per ora del CICAP ho avuto modo verificandolo di soli seguaci, che non è necessariamente un offesa basta abbandonare la Bibbia degLi scettici per quella del negazionismo by CICAP
Erg. Sig. Armanetti,
più leggo quello che ha scritto e più rimango incredulo…
1)
« realizzare all'aperto un camminamento di circa 300 metri in cui passano intersecando il cammino delle tubazioni in cui passa acqua, tipo 4 tubazioni affiancate poi 20 metri liberi e così via per circa dieci passaggi di acqua che possono essere aperti a sezioni.»
Da me, per lo sbancamento di un terreno per un poligono di 100 metri di lato, hanno speso €.200.000. Per quello che vuole fare lei (con tubature sotterranee, rubinetti per il controllo, etc) non oso immaginare la cifra. Parliamo di 3 volte un campo da calcio solo come area, poi c’è tutta l’idraulica interrata!!!
E questo solo per “allenarsi”!
Che razza di “strumento” è la Rabdomanzia?
Percepisce acqua a centinaia di metri di profondità, ma non in bicchieri d’acqua a 50 cm?
Già questo è “paranormale”, dato che in natura, più ci si allontana dalla fonte, più il segnale diventa debole, nel suo caso invece è il contrario!?!
Come se non bastasse, per “tarare” il suo strumento per il test di James Randi, servirebbe una procedura e una attrezzatura complicatissima (e costosa fuor di misura)… eppure Lei dice che se va su un campo trova acqua con estrema facilità “tarando il suo strumento rabdomantico” in pochi minuti e senza accorgimenti particolari… quindi, se è sottoposto a controllo, si affievoliscono i suoi poteri?
Altro fenomeno, ancora più paranormale… capisco quando poco sopra il Sig. Roberto Camisana scriveva: « Io so volare, ma solo quando nessuno mi guarda e nel buio piu' totale. Non vale come capacita' paranormale? Oh che strano.»

[CONTINUA]
2)
« Il mio "potere paranormale" […] " è " di individuare […] la presenza di Acqua Termale. […] le varie temperature […]che possono variare [...] da 15 a 80 gradi. […]indicare il punto esatto dove prima dei 600 metri […] l'acqua […] sgorga calda e TERMALE »

Detta così è troppo generica come definizione del “potere”.
Se Lei si definisce un “professionista”, allora mi aspetto un uso corretto e pertinente dei tecnicismi del suo mestiere.
Nella cultura “popolare” della Casalinga di Voghera, Termale “fa il paio” con Calda… ok, ma noi stiamo parlando di professionisti, non di casalinghe…
Per i Geologi, “termale” indica semplicemente una differenza chimico/fisica o di temperatura rispetto a quelle di falda o di superficie… mentre per gli “addetti ai lavori” ancora più “hard”, il termine è ancora più restrittivo…
L’acqua termale, per i tecnici del “mestiere” NON è sinonimo di acqua calda… ma, al limite, di acqua minerale… almeno per i Regi Decreti, le Normative Europee e le circolari del ministero della sanità che hanno legiferato la materia. Per i tecnici, le acque termali, sono acque minerali con una particolare composizione salina.
Sig. Armanetti, se ha usato il termine tecnico “correttamente” senza alcuna specificazione vuol dire che TUTTE le acque che troverà, otterranno il riconoscimento come tali dall'Istituto Superiore di Sanità del Ministero della Salute, come disposto dalla L. 323/2000 e dal Regio Decreto 28/09/1919 n. 1924?
Avranno, cioè, qualche composizione chimica salina tale da avere efficacia terapeutica per curare determinati malanni? Nel qual caso il suo “strumento rabdomantico” percepisce l’acqua o i sali disciolti in essa? Ha provato a fare esperimenti in merito?
Ovviamente NON deve avere determinati tipi di inquinanti, anche se è ammessa una dose di arsenico, bario, boro, etc, superiore a quelle delle acque potabili, dato che l’uso è limitato nella quantità e nel tempo… per cui un’acqua termale potrebbe tecnicamente anche essere classificata come “non potabile”.
Che sia calda o fredda poco importa ai fini del riconoscimento (e in alcune Terme, l’acqua sgorga fredda, ma è comunque classificata Termale).
Una qualsiasi acqua minerale NON è quindi TERMALE, come NON lo è una semplice acqua calda.

Lei quale accezione del termine sta usando?
Quello “vulgaris”? Quindi basta che sia più calda di quella di superficie, indipendentemente che sia potabile o con determinate composizioni chimiche?
Oppure quello dei geologi ovvero quello dei “termalisti” più spinti?
Non è che magari esiste una accezione specifica coniata da i Rabdomanti?
Nel qual caso, potrebbe spiegarla anche a noi, dato che forse è questa mancanza di conoscenza del significato, che rende impossibile capirsi ed arrivare ad un protocollo.

3)
Stando a quanto dicono i geologi, sul territorio Italiano a 600 metri abbiamo SEMPRE dell’acqua… e la temperatura aumenta di circa 3° ogni 100 metri di profondità (rispetto a quella atmosferica superficiale). Quindi se andiamo in un terreno con temperatura esterna di 20° e scaviamo per 600 metri, troveremo dell’acqua a 38-40° SEMPRE.
Per cui la sua sfida è come scommettere che domani sorgerà il sole! Avrà SEMPRE successo, detta in quel modo. Mi pare evidente che la sua controparte non stia al gioco.

4)
Una cosa ben più interessante non mi dice Sig. Armanetti… se è in grado di capire/prevedere la “portata” della sorgente?
Se “produce 0,1 litri al secondo, invece di 5 litri o di 100 litri cambia drasticamente. Nel primo caso, scavare 600 metri sono totalmente anti economici. La quantità d’acqua è si e no sufficiente per una fontanella. Nell’ultimo caso, si sarebbe certamente contattati dalla municipalizzata del comune per impiantarci un acquedotto cittadino. In caso di portata di 2-5 litri al secondo, si potrebbe costruire un impianto per l’imbottigliamento di acqua minerale.
Sig. Armanetti,

vedo che nonostante i ripetuti inviti ad attenersi al tema invece di lanciarsi in polemiche, lei insiste a riversare parole offensive sui suoi interlocutori e anche su persone che non c'entrano nulla con la discussione.

Se lei continua a usare questi modi e soprattutto non vuole precisare con termini oggettivi i suoi presunti poteri o proporre delle modalità di verifica praticabili, questa discussione non può essere serena e costruttiva ed è quindi inutile. O meglio, la sua unica utilità è quella di rendere chiaro, a chi legge, chi è che realmente ostacola l'indagine.

Ma questa utilità è già stata ampiamente raggiunta grazie alle parole che lei ha scritto in questi commenti, per cui concludo qui il nostro scambio.
"l dibattito epistemologico ha raggiunto il suo culmine, delineando pure l'inquadratura filosfica che fa da sfondo all'impostazione operativa del CICAP, quando si è trattato di replicare all'intervento di Nicolò Dallaporta. Questo celebre e anziano scienziato - il padre dell'astrofisica italiana - era stato invitato dal CICAP per ascoltare una voce critica, appunto allo scopo di stimolare una discussione anche di natura filosofica (sono note infatti le sue propensioni per la metafisica). Ma lo stupore ha invaso la sala quando egli ha iniziato a parlare di ... angeli, e infine è prevalso lo sgomento, quando ha concluso dicendo di considerare il guru Sai Baba "probabilmente un santo". Infatti è risaputo che Sai Baba è soltanto un impostore, che opera finti "miracoli" utilizzando dei trucchi comuni fra i prestigiatori di strada diffusi nei vilaggi dell'India. L'insegnamento che quindi ci è parso di poter trarre dallo strano intervento di Dallaporta è che davvero uno scienziato deve astenersi dal farsi influenzare da concezioni metafisiche, per non correre il rischio di mettere a repentaglio la propria buona fede."

Tratto da: http://www.cicap.org/new/stampa.php?id=200157

Saluti
Marcoz
@ATTIVISSIMO Lei fa passare commenti polemici ed anche “offensivi” e pretende che non mi difenda? Che non replichi? Capisco il Suo imbarazzo Lei che è un esperto di Bufale ma già una frase antica diceva scagli la prima pietra..etc Ma ad esempio la mia risposta al Sign x ha funzionato ed ora sempre il Sign. X risponde con dei quesiti interessanti a cui rispondo volentieri... “realizzare all'aperto un camminamento di circa 300 metri …”
Un ESPERIMENTO simile è già stato fatto in Italia da Randi, questo di oggi, fattibilissimo (anche con sponsor) con costi diversi da quelli da Lei indicati rimarrebbe come laboratorio internazionale fisso quindi sarebbe una ottima controproposta al rifiuto della sperimentazione Naturale.
“Che razza di “strumento” è la Rabdomanzia?
Percepisce acqua a centinaia di metri di profondità, ma non in bicchieri d’acqua a 50 cm?” LA RABDOMANZIA professionale funziona così : viene insegnato al cervello con lunghi anni di pratica a reagire ad una radiazione proveniente da un specifica sostanza. Un acquifero naturale ha una carica energetica imponente come imponenti sono le Piramidi in confronto dei modellini fuffa venduti ai creduloni come è difficile per un somellier giudicare un vino con una goccia DELLA BEVANDA al posto di un copioso bicchiere etc senza contare che la radiazione derivante da un bicchiere di acqua termale sono rispetto all’acquifero una dose omeopatica !!! Inoltre mentre ho un allenamento trentennale nella ricerca in natura non ho nessun allenamento nella ricerca di una radiazione collegata al passare dell’acqua nei tubi. Lei dirà ma sempre di acqua si tratta .. Si ad un esame superficiale della cosa ma siccome il cervello non reagisce "NON REAGISCE ALL’ACQUA" ma ad una radiazione specifica per quel “tipo” di acqua ed in quella “condizione naturale”. Es. quando Io effettuo in campo aperto una ricerca di acqua TERMALE il mio cervello NON reagisce più agli stimoli derivanti da un acqua sotterranea NON TERMALE e la differenza come Lei ha ben compreso è minima!!! Una differenza di concentrazione minerale !!! Quindi come vede la materia è complessa e va analizzata seriamente.

“..vuol dire che TUTTE le acque che troverà…
Avranno, cioè, qualche composizione chimica salina tale da avere efficacia terapeutica …”
Si, LE ACQUE TERMALI sono “solo” quelle.. forse Lei non ne è al corrente ma sono stato per tre anni nella Commissione Ministeriale per lo Sviluppo Turismo Termale e Benessere…
“Stando a quanto dicono i geologi, sul territorio Italiano a 600 metri abbiamo SEMPRE dell’acqua… e la temperatura aumenta di circa 3° ogni 100 metri di profondità (rispetto a quella atmosferica superficiale). Quindi se andiamo in un terreno con temperatura esterna di 20° e scaviamo per 600 metri, troveremo dell’acqua a 38-40° SEMPRE. “
MI SCUSIi ma NON si deve far riprendere da un modesto Rabdomante su affermazioni Pseudo-Scientifiche quello che ha scritto dicendo “SEMPRE “ è FALSO .. in quanto alla temperatura le acque termali NON seguono il gradiente geotermico ( anche li Lei è impreciso cerchI meglio) possono essere fredde a mille metri come caldissime a 90 metri quindi come vede prevederne la temperatura in zone sconosciute è un terno al lotto!!!

“Una cosa ben più interessante non mi dice Sig. Armanetti… se è in grado di capire/prevedere la “portata” della sorgente? “
LEGGA LA CERTIFICAZIONE ITALGAS sul mio sito di Rabdomanzia !!! E avrà la risposta.

I
IN quanto a Marcoz rispondo “indecente” attaccare un “Luminare”, così era stato presentato dall’allora Presidente del CICAP l’Astrofisico anche Lui Steno Ferluga.. con polemiche sterili come quando all’arrivo in Italia dello scienziato Hans Dieter-Betz tutti i detrattori del suo studio scientifico sulla Rabdomanzia si sono defilati, oggi sparlare di Dallaporta che non si può difendere non essendo più tra i vivi è una operazione indegna. (non mi riferisco a Lei che ha fatto copia e incolla) Il PARANORMALE “non” e dico NON si approfitta e “potrebbe” in un Paese cattolico come il nostro del Gossip Americano intorno alle scelte sessuali o religiose o altro di James Randi.. questa è la differenza di stile ed educazione.
Sig. Armanetti,

i due commenti che ha inviato poco fa verranno tenuti in coda di moderazione per ventiquattr'ore per stimolarla a una pausa di riflessione. Sta attaccando briga con me simultaneamente via Twitter e qui. Francamente litigare non mi interessa e trovo davvero sciocco il suo tentativo di spingermi alla lite e farmi perdere tempo. Non funziona: ho già visto questi espedienti troppe volte. Si dia una calmata, se vuole il dialogo.

I suoi commenti verranno pubblicati domani.
Io non attacco briga ma mi difendo. Lei fa passare non moderati commenti come questo Faber ha commentato:
Inizio OT Dimenticavo ...Fine OT Commento #60 • 22/5/12 01:10 • “Quote Attacchi alla mia persona perché in quanto Rabdomante un certo razzismo pensa faccia rima con ignorante...Lei attacca giustamente l Bufale ma chiude un occhio su quelle cel CICAP e di Randi e questo NON VA BENE Lei ha una bellissima Bimba che non amerebbe subire ingiuste vessazioni in quanto figlia di una persona che seriamente ed onestamente il proprio dovere, Io lo faccio da sempre e da sempre difendo Me il mio lavoro la mia famiglia e mio figlio dai vili che diffamano per il solo gusto di farlo. Lei ed il CICAP se fornite le armi per questo modo osceno di fare cultura di certi personaggi squadristi e razzisti culturali ne diventate complici Anche Red Ronnie che avevo sentito qualche giorno prima del Terremoto non si rendeva conto di questa situazione culturale che gli avevo indicato ORA HA PROVATO SULLA SUA PELLE cosa significa fare una semplice dichiarazione di una lettura coincidente al terremoto. Non importa se Lei pubblica o meno ma io continuerò sempre a dire la verità ed a combattere le Bufale ed i diffamatori sia da una parte che dall'altra..
Sig. Armanetti,

la citazione di quel brano sottolinea che non è sufficiente nominare en passant uno scienziato (come ha fatto lei in un precedente commento) per dare valore al nostro punto di vista. In assenza di riferimenti a specifiche tesi e dimostrazioni, si tratta di argomento d'autorità. Questo principio vale in qualsiasi caso, non importa quale sia il nome o l'intelligenza della persona chiamata in causa (per dirla con Feynman*), sia che ci dia ragione o torto.

Naturalmente, vale anche il discorso che non si possa invalidare a priori il parere di uno scienziato solo perché egli crede negli angeli (le stravaganze di Pitagora e Newton insegnano): basta che le tesi siano supportate dalla prassi del metodo scientifico.

Quindi, per quel che mi riguarda, sono pronto condividere la tesi secondo cui i metodi del Cicap sono "pseudoscientifici", ma solo a fronte di documentate e non estemporanee argomentazioni. So che potrò apparire un tipo difficile, ma la credenziale «uno scienziato vero e famoso in tutto il Mondo” è un po' troppo poco.

Saluti
Marcoz


*oddio, mica starò usando un argomento ad auctoritatem?
"Quindi, per quel che mi riguarda, sono pronto condividere la tesi secondo cui i metodi del Cicap sono "pseudoscientifici"..."
NIENTE DI PIU' FACILE Gli scettici Europei ed il CICAP criticano lo studio, quello si, veramente scientifico, del Fisico Tedesco Hans Dieter-Betz vedi link http://www.scientificexploration.org/journal/jse_09_1_betz.pdf ma quando ho invitato il Prof, Betz in Italia ad un Convegno Internazionale organizzato con la collaborazione del sindaco di Pontremoli, l'ex ministro Ferri, quelli del CICAP, invece di essere pronti a confrontarsi e dire in diretta le critiche a Betz si "sono ritirati" nonostante la Sfida fosse lanciata tramite Striscia, Vedi link :http://www.rabdomanzia.com/tv_leggi.php?id=29
E' sufficiente paragonare l'imponente studio scientifico del Prof. Betz, sponsorizzato addirittura dalla Fondazione dell'allora capo del Governo Tedesco "Cancelliere Carstens" e dalla GTZ organizzazione Internazionale ..etc CON QUELLE dei test televisivi di James Randi e CICAP che utilizzano come soggetti una sedicenti sensitivi appartenenti ad una ILLUSA e misera umanità in cerca di denaro e fama che oltre a fare a LORO stessi e Famiglie GRAVE DANNO con il loro autoinganno coinvolgono COLPEVOLMENTE materie serie come la Rabdomanzia..Potrei andare avanti tanto da scrivere un libro ma mi fermo rispettando quanto suggerisce Attivissimo ..ma se non basta e mi sarà concesso dirò molto altro !!!
Red Ronnie libero pensatore, CICAP razzista e squadrista, Randi ciarlatano, pseudoscienza usato con l'accezione contraria al suo significato, Attivissimo colluso... Ho un forte sapore di deja vu... Come cercare di ragionare con un complottista.

Per dirla come un noto laureato in giurisprudenza: "Fatti, non pugnette!".

Fortuna vuole che abbia conosciuto Attivissimo e grazie a lui, Randi. Fanno sembrare i vari Red Ronnie Rabdomanti dei poveracci in cerca di fama...

Adesso voglio la Hack! ;-)
Sig. Armanetti,

il documento al link fornito non dirime la questione. Infatti, si tratta di un singolo lavoro la cui sostanziale conclusione (si legge nell'abstract) è che "The high success rates described in this report suggest the design of specific tests for future use which may contribute to a scientific clarification of the dowsing phenomenon.".
Viene naturale chiedersi, quindi, quanti studi indipendenti sono stati fatti dopo questo programma e quali sono stati i risultati; se altri ricercatori, seppur in assenza di comprensione del presunto fenomeno, hanno riscontrato un "alto tasso di successo"; e quali verifiche ai protocolli sono state fatte per escludere errori statistici o bias di altro genere.
Insomma, sig. Armanetti, se devo cambiare idea, ho bisogno di sapere se la comunità scientifica, con esperimenti condivisi, indipendenti e in ogni momento riproducibili, ottiene sempre gli stessi risultati.

Inoltre, che lei attesti l'efficacia della rabdomanzia portando a suo sostegno le dichiarazioni in carta bollata di successi pregressi è superfluo, perché il punto non è tanto la sua capacità di trovare l'acqua con metodi "non consueti", piuttosto la reale causa che la determinerebbe.

Quindi, rimane ancora valida la domanda, che varie volte e in diverse forme è stata fatta in questo thread: se la rabdomanzia è una forma di sensibilità particolare a non meglio precisate "energie" che l'acqua emana, perché essere bendati o essere messi comunque nell'impossibilità di orientarsi dovrebbe rappresentare un impedimento a rivelarne i flussi, naturali o artificiali che siano?

Saluti
Marcoz

P.S.: per farle comprendere il perché del mio scetticismo e della mia scarsa fiducia nei risultati di studi che non sono stati più volte verificati e controllati tra "pari", le porto un esempio molto pratico.
Quando fu introdotto l'uso obbligatorio del casco per i motocicli, ci furono subito entusiastici commenti sulla riduzione del 30% degli incidenti mortali (sulla rete si trovano gli articoli). Beh, a quanto pare, poi è saltato fuori che circa il 30% degli utenti delle due ruote hanno rinunciato all'uso del mezzo per il fastidio che procurava loro il casco.
Questo non tanto per dire che tale protezione sia inutile, ma di come sia facile prendere abbagli.
ATTIVISSIMO ma vale SOLO per me discutere sui fatti e non fare polemica ..SE devo rispondere a post solo polemici di persone non in grado di confrontarsi ...non è possibile !!!
Io ho portato prove, certificazioni ufficiali studi scientifici siete Voi che fate fuffa..solo chiacchiere.. per Voi va bene giusto il confronto che fate volentieri con i Cartomanti o le vare Rosemary Altea ma quando trovate prove serie cercate l'ingiuria e sviate dal confronto in modo SCANDALOSO
ilfinegiustificailme
MARCOZ, ho molto apprezzato il Suo intervento coerente all’argomento e privo di polemica e ingiurie. NON rientra nei miei progetti far cambiare idea a nessuno e nemmeno a Lei ma la mia opera verte a difendere la mia materia da attacchi ingiusti e diffamatori. Io mi occupo di Paranormale ma non mi sognerei mai di costituire un Comitato CONTRO la Scienza solo perché dei ciarlatani scientifici si rendono colpevoli di gravi crimini di malasanità e di vendita di sangue infetto, protesi difettose..etc. Mia Madre come succede in molti casi è morta anticipatamente per malasanità ospedaliera .. allora dovrei colpevolizzare tutta la Scienza?
Il link da me presentato NON deve dirimere la questione ma essendo una base seria di verifiche future può essere la base di ragionamenti interessanti. Ad esempio quando il CICAP critica questo studio vedere a paragone cosa ha presentato il CICAP oppure James Randi. Oppure capire quale sperimentazione ulteriore a quella interessante del Prof. Betz sarebbe utile per una verifica più completa del Fenomeno Rabdomanzia. Interessante è la Sua propensione nell’essere fermo a problematiche come il bendamento del soggetto che semmai ne può rappresentare una interessante ricerca nello Step ulteriore alla dimostrazione rabdomantica naturale, quella dove NON si alterano le capacità del soggetto .. Come si può rispondere scientificamente se la benda influisce se prima non si è verificato il soggetto senza? E’ un non senso.. Certo la benda facilititerebbe certe sperimentazioni che già per il fatto stesso che sono una ipotesi di scorciatoia economica non sono scientifiche e non hanno quindi valore e quindi inutili al primo Step ! Prima dell’ipotesi sperimentativa con le acque termali certe ipotesi legate all’informazione ambientale già erano deboli e non scientificamente accettabili quando si parlava di ricerche acquifere a certe profondità e determinando lo scorrere delle falde alle varie profondità ma ORA tale ipotesi destituita di ogni fondamento logico e scientifico rimarrebbe solo come una scusa infantile. Io so trovare l’acqua e normalmente fornisco e sono l’unico al Mondo a farlo il cliente di un contratto di Garanzia di ricerca e perforazione.. se non c’è l’acqua Termale pago Io il pozzo e si parla di cifre importanti. Sono arrivato a questi risultati dopo 35 anni di studi e solo ORA posso dare la garanzia. Le pongo una riflessione su quanto sia incredibilmente altruista la mia proposta: il CICAP GUADANGA I 33 PROVE 1 MILIONE DI EURO in pratica tutto il mio guadagno, Io rischio se sbaglio di pagare le trivellazioni e di fallire ed uscire totalmente sconfitto..RIFLETTA
DIMENTICAVO ha presente l'alto valore economico di 33 nuove zone Italiane che possono sfruttare la nuova risorsa turistico Termale ? E l'aspetto terapeutico e Benessere di queste acque ? E l'utilizzo gratuito ed ECOSOSTENIBILE del calore termale per riscaldamento gratuito ? A Lei la parola..
"Come si può rispondere scientificamente se la benda influisce se prima non si è verificato il soggetto senza?"
Certo, non avrebbe senso, perché il soggetto potrebbe solo credere - o millantare - un potere che non ha.
Tuttavia, a questo punto, lei mi costringe a chiederle perché uno degli esperimenti proposti dal CICAP, che pare rispondere ai requisiti di verifica preliminare delle capacità del soggetto, da lei non è stata accolta: «Il signor Armanetti sarebbe stato portato su una zona delimitata di un campo sotto il quale era certo ci fosse dell'acqua. Il suo compito sarebbe stato quello di individuare il o i punti nel terreno sotto i quali si trovava l'acqua e altrettanti punti sotto i quali non c'era l'acqua: in corrispondenza di ogni punto sarebbe stata messa una bandierina di colore diverso: bianca=c'e' l'acqua; rossa=non c'e'. Dopo pochi minuti, l'Armanetti sarebbe stato riaccompagnato sullo stesso terreno bendato e, di fronte a ogni bandierina, gli sarebbe stato chiesto se si trattava di un punto sotto cui scorreva l'acqua o no. Se i responsi dati la seconda volta combaciavano con quelli dati la prima, l'esperimento avrebbe potuto considerarsi riuscito. Ma per l'Armanetti anche questo esperimento non andava bene: non lavorava mai bendato, ci spiego', e quindi non si poteva fare.»
Se le cose sono andate così, quindi, il problema non è la verifica delle capacità del soggetto ma proprio l'impedimento della benda (come, tra l'altro, afferma lei in questo thread: "purtroppo queste operazioni alterano la capacità paranormale" - Commento #46 • 19/5/12 22:04).

"per il fatto stesso che sono una ipotesi di scorciatoia economica non sono scientifiche"
Ho letto bene?!? L'attuazione di un esperimento con mezzi economici modesti decreterebbe la "non scientificità" del metodo adottato?
Se è davvero questo il senso, lei commette un errore fondamentale; perché, a seconda del fenomeno da indagare, la ricerca può richiedere oneri molto diversi. L'entità dell'investimento economico di un singolo esperimento non è di per sé indice di scientificità del metodo se, nella semplicità dello svolgimento, il programma messo in atto rispetta i canoni corretti di indagine (ad esempio, per verificare che la caduta di due gravi con peso diverso è effettivamente uguale in assenza d'aria, basta davvero un investimento minimo).

La sua proposta.
Anche a me riesce difficile credere a quanto dirò (in quanto si tratta di esseri umani), ma per il momento mi devo arrendere all'evidenza: penso che al CICAP non siano interessati a guadagnare un (facile?) milione di euro, ma solo proporre o partecipare ad esperimenti che possano avere valore scientifico. Se l'esperimento proposto da lei non ha tutti i crismi della scientificità (e, da quanto scrive, temo che sia così), il Comitato accetterebbe la sua proposta solo per i soldi. Infatti, in assenza di garanzie sotto il profilo del metodo scientifico, l'evento non dimostrerebbe che lei NON ha poteri particolari, così come non potrebbe fare il contrario.

Saluti
Marcoz
Non spetta a me dirlo, ma vorrei far notare al signor Armanetti che è ampiamente fuori argomento.
Armanetti: abbiamo capito. Il CICAP è cattivo e non vuole finanziare il suo progetto. Ma non sembra entrarle in testa che il CICAP non ha nessuna intenzione di farlo perché non gli compete. Il CICAP non mette a disposizione un milione di dollari da utilizzare per testare un fatto paranormale, bensì lo dà in premio a chi gli dimostra oltre ogni ragionevole dubbio ed in ossequio al protocollo di sperimentazione scientifica, che il dato fenomeno esiste.

Il CICAP non ha nessun interesse nello sfruttamento di fonti termali. Non è una società di capitali votata all'investimento lucrativo. E' un organismo che si prefigge di accertare che lei, ed altri come lei, non usino trucchi. Non serve sfidare il CICAP a parole o sminuire Randi diffamandolo per aver ragione. Occorrono fatti incontrovertibili, verificabili e riproducibili. Io non metto in dubbio che lei senta di avere questo potere, tanto meno posso dire con matematica certezza che lei non sia effettivamente in grado di fare ciò che dice.

Ma di una cosa sono sicuro al 100%: non è con questo sistema che riuscirà a dimostrare alcunché. Non è una guerriglia a colpi di dichiarazioni URLATE sui blog. Non è una sfida a dimostrare la malafede del CICAP o di Randi. Esistono dei protocolli di sperimentazione scientifica ed è a quelli cui bisogna far capo. Non bisogna partire dall'assunto che la scienza non possa spiegare tutto. Se qualcosa esiste, ci dev'essere una legge fisica che lo permette. Finora le varie persone testate, si sono dimostrate tutti fenomeni da baraccone, e mi consenta, quello a cui sta mirando lei è appunto una baracconata. Creare tanta confusione cercando di farsi il nome di "colui che ha talmente spaventato il CICAP da farlo ritirare dalla dimostrazione del suo INCONTROVERTIBILE (a parole sue, sempre) potere".

Insomma, il CICAP è solo il Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale, non un'azienda di escavazione pozzi termali. Se qualcuno dice di avere un potere paranormale che per manifestarsi ha bisogno di 200 carati di diamanti, ebbene se li porta da casa. Non li deve chiedere al CICAP. Il CICAP deve avere la possibilità di esaminare quei diamanti e di procedere con le osservazioni del fenomeno. Allo stesso modo, se lei dice che su 33 pozzi ha un successo del 100%, ci deve mettere i soldi di tasca propria sia in caso di insuccesso, come dice, che in caso di successo. Per dirla con parole sue, "ha presente l'alto valore economico di 33 nuove zone Italiane che possono sfruttare la nuova risorsa turistico Termale" e, aggiungo io, che potrebbe sfruttare direttamente lei? Diventerebbe ricchissimo solo con quello ed usare il milione di dollari del CICAP per comprare il collarino al cane (fatto con 200 carati di diamanti).
Mi sembrano quelli che vendono i "numeri vincenti del Lotto" in televisione. E NON LI GIOCANO.
Gentile Attivissimo come vede da buon intenditore i commenti sono caduti in basso ad un livello di polemica irricevibile. Dopo tante parole e spiegazioni Stupido cane non ha nemmeno compreso nulla della sperimentazione eppure è chiara ! Nelle ultime conferenze tanto per fare un esempio Randi ha detto in spagnolo: se uno dice di saper suonare un violino Io voglio ascoltarlo per crederci ..BENISSIMO Io non suono il violino MA IL MIO LAVORO E' DI CERCARE ACQUE TERMALI..lo faccio in modo Paranormale perché non è possibile nessun altro modo..non ci credete BENE, benissimo Io posso operare in condizioni di controllo TOTALE facendo il mio lavoro. Non volete controllare BENE siete in Totale malafede PUNTO. La verità viene sempre a galla e i bugiardi smascherati non resta che attendere se sarò io o se sarete Voi !!!
Gentile Attivissimo come vede da buon intenditore i commenti sono caduti in basso ad un livello di polemica irricevibile. Dopo tante parole e spiegazioni Stupido cane non ha nemmeno compreso nulla della sperimentazione eppure è chiara !

Non posso parlare per Attivissimo, tantomeno per il CICAP del quale non faccio parte in nessuna forma ma credo sia inutile appellarsi al padrone di casa per presunti attacchi personali e millantando chiarezza nell'esposizione quando anche altri lettori capiscono quanto lei stia divagando, vanificando la stessa chiarezza del suo scritto.

Nelle ultime conferenze tanto per fare un esempio Randi ha detto in spagnolo: se uno dice di saper suonare un violino Io voglio ascoltarlo per crederci ..BENISSIMO Io non suono il violino MA IL MIO LAVORO E' DI CERCARE ACQUE TERMALI..lo faccio in modo Paranormale perché non è possibile nessun altro modo..

Falso. Esistono la geologia, le mappe, l'esperienza, i carotaggi ed in parte anche la fortuna. Trovare acque termali è una scienza e già questo dimostra che è possibile trovare acque termali anche senza la rabdomanzia o la mera fortuna.

non ci credete BENE, benissimo Io posso operare in condizioni di controllo TOTALE facendo il mio lavoro.

Non è assolutamente vero. Finora ha sempre dimostrato il contrario sottraendosi ai controlli. Ciò che lei propone non è un controllo dei suoi poteri. Fino ad ora suona più come una trovata pubblicitaria per farsi un nome ed il suo comportamento tendente a svicolare dai controlli rigorosi ne dà la conferma.

Non volete controllare BENE siete in Totale malafede PUNTO.

Questo si chiama ribaltare la frittata. Le sono state messe a disposizione varie tipologie di prova. Le ha rifiutate tutte. Non è chi dovrebbe controllare che non vuole farlo, bensì l'aspirante controllato che rifugge i controlli. Spero che almeno questo le sia chiaro, oppure è davvero convinto che il CICAP non voglia fare le verifiche perché in malafede? Il metodo scientifico è scevro dalla malafede, lo tenga bene a mente. E' una serie di protocolli atti a far sì che non vi siano influenze esterne al fenomeno da verificare, siano esse di natura fisica o morale, come i pregiudizi o la malafede. Se non le va bene il CICAP, scelga lei un team di scienziati e chieda loro di fare delle verifiche rigorose. Ricordi però che non dovrà essere lei a decidere cosa si debba fare o non fare per provare il suo potere. Dovrà essere deciso dagli scienziati.
La verità viene sempre a galla e i bugiardi smascherati non resta che attendere se sarò io o se sarete Voi !!!

Armanetti, di persone che hanno lanciato anatemi contro la verità è pieno il mondo, alcuni dei quali son stati esaminati e sbugiardati ancora prima che nascessimo tutti noi che commentiamo qui. Da sempre, o più precisamente fino ad oggi, chiunque abbia millantato poteri sovrannaturali, alla prova dei fatti ha fallito miseramente.

Di queste persone, in misura leggermente inferiore ma non meno importante, chi è stato sbugiardato o, se più le piace, colui al quale sono state dimostrate le inconsistenze del proprio potere, è rimasto comunque convinto che quel potere ce l'ha veramente. In casi come questo, anche se non è il suo in particolare, questi personaggi si sono scagliati con veemenza contro la scienza sbraitando che "la verità verrà a galla, prima o poi!" ed altre amenità sulla falsariga del "ride bene chi ride ultimo" o "la storia avrà ragione di noi".

Sono ormai anni che si fanno controlli sul paranormale, anche reiteratamente sugli stessi poteri, più e più volte su vari soggetti, trovando sempre gli stessi stratagemmi, trucchi, blandizie ed indisponenza verso il risultato ottenuto.

Lei non fa eccezione, partendo però dal fatto che si è sempre sottratto al controllo, affermando, dall'alto della sua visione personale, che è il controllore che non vuole farlo perché ha paura. Ora, non voglio insinuare che lei non ci arrivi a capire questa semplice trappola logica da cui sembra afflitto, ma più scrive e s'inalbera, più si attaglia alla perfezione alla definizione di imbonitore.

Lo scrivo nel suo interesse. Se pretende serietà dagli altri, si comporti seriamente lei per primo. Si sottoponga ai test e verifichi lei stesso quanto è profonda la tana del bianconiglio. E, se accetta un consiglio, si prepari anche ad accettare il fatto che quel buco non è il passaggio ad un mondo magico, bensì la banale tana di una talpa. Lei dice di essere scettico, tranne sul fatto di avere il potere della rabdomanzia. Questo, mi passi il paragone, non è scetticismo. E' fede.
"Si sottoponga ai test e verifichi lei stesso quanto è profonda la tana del bianconiglio"

Questa frase e' semplicemente stupenda.
Roberto.
Questa frase e' semplicemente stupenda.

Grazie. Commentando sul blog di uno dei migliori blogger, benché di campagna, qualcosa s'impara... :)
Bravo Stu! Ma bravi anche i fratelli Wachowski :P
Bravo Stu! Ma bravi anche i fratelli Wachowski :P

E' vero. Ma bisognerebbe ringraziare prima di tutti Dodgson. Si leggeva già tra le sue righe quanto fosse pauroso ed allettante scoprire dove finiva quel buco. :D
In effetti, da quel che si può leggere in questo thread, sembra che la riluttanza a farsi esaminare del sig. Armanetti sia il risvolto del timore di dover ammettere, dopo anni di "onorata" carriera, di non aver alcun "potere", e che l'acqua la trova per altre e ben più banali cause.
Nel caso, il sig. Armanetti ha tutta la mia comprensione: chiunque, dopo svariati anni di matrimonio, non vorrebbe mai venire a sapere che gli orgasmi di sua moglie sono stati tutti simulati.

Saluti
Marcoz
Ilfine...

, il sig. Armanetti ha tutta la mia comprensione: chiunque, dopo svariati anni di matrimonio, non vorrebbe mai venire a sapere che gli orgasmi di sua moglie sono stati tutti simulati.

Ben detto. Ma "sua" di chi? :-)
Giusta osservazione. Riformulo in un italiano spero più accettabile.

"chiunque, dopo svariati anni di matrimonio, non vorrebbe mai venire a sapere che gli orgasmi della propria moglie sono stati tutti simulati."

Saluti
Marcoz