skip to main | skip to sidebar
11 commenti

Facebook, come non diventare testimonial pubblicitari inconsapevoli

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Facebook ha un metodo geniale per rendere più convincenti le proprie pubblicità: vi fa comparire il nome dei vostri amici. Se visitate una pagina Facebook o il sito Web di un'azienda o di un prodotto o leggete un articolo su Internet, noterete che ogni tanto compare l'indicazione che quel contenuto piace a qualcuno che conoscete.

Inquietante e molto efficace. Se volete evitare di essere coinvolti in questo giro pubblicitario, seguite queste istruzioni che ho preparato per il Disinformatico radiofonico di ieri. A proposito: il podcast è scaricabile qui.


2014/01/30


NOTA: Dato che i miei articoli sul sito di ReteTre sono al momento tutti irraggiungibili per via dei lavori di aggiornamento del sito, ripubblico qui sotto l'articolo integrale.


Facebook ha un metodo geniale per rendere più convincenti le proprie pubblicità: vi fa comparire il nome dei vostri amici. Se visitate una pagina Facebook o il sito Web di un'azienda o di un prodotto o leggete un articolo su Internet, noterete che ogni tanto compare l'indicazione che quel contenuto piace a qualcuno che conoscete. Come è possibile? Come fa il sito a sapere che quella persona è un mio amico, e come fa a sapere che a quella persona piace quel prodotto o argomento?

Queste sono le cosiddette “inserzioni sociali”. Se cliccate su “Mi piace” in un sito Web (anche fuori da Facebook) o in una pagina di Facebook, il social network prende quel vostro gradimento e lo usa nelle campagne pubblicitarie, facendo comparire il vostro nome come “testimonial” probabilmente inconsapevole. Facebook sa chi sono i vostri amici e usa questa conoscenza per visualizzare il vostro nome quando i vostri amici visitano un contenuto che avete indicato di gradire.

Se non vi piace questo sfruttamento del vostro nome o se non siete sicuri di voler condividere proprio tutti i vostri gusti personali con tutti, c'è un'impostazione da regolare: entrate in Facebook con il vostro account, cliccate sull'ingranaggio in alto a destra e scegliete Impostazioni account. Dal menu a sinistra scegliete Inserzioni e poi cliccate su Modifica alla voce Inserzioni e amici. O se volete un link diretto, usate questo.

Scegliete Nessuno dal menu Associa le mie azioni sociali alle inserzioni e da quel momento nessuno vedrà il vostro nome come testimonial pubblicitario.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (11)
Ciao attivissimo, vorrei precisare che le pubblicità con i nomi degli utenti erano già presenti da molto tempo su facebook, per quanto riguarda app, articoli etc (non pubblicità) google fa lo stesso.
Ti segnalo che il link inserito nel testo porta all'articolo sul tonno radioattivo anziché a quello su facebook.
Alex,

lo so. Non ho scritto che è una novità; volevo solo fornire le istruzioni per gestire questo aspetto di FB.


MR,

grazie della segnalazione, ho sistemato.
Quando apro il nuovo link, si apre una pagina del tipo "non sei autorizzato a visualizzare questa risorsa"; per avere il link corretto basta sostituire 48 con 62 nella parte finale dell'URL.
anche a me succede la stessa cosa che accade ad atomos, Paolo. Visto che mi interesserebbe l'articolo, puoi chiedere ad RTI se è normale?
Atomos,

grazie anche a te. Chiedo scusa, oggi sono più rintronato del solito. Ho corretto anche questo bug.
grazie, era da un po' che cercavo istruzioni del genere.
Grazie!!!
Fatto ...
A proposito di funzioni nascoste di Facebook, che si sappia esiste un modo per contattarne gli "amministratori"?
Sembra impossibile poterli contattare. I pochi moduli di feedback sono generici, ben nascosti e specificano chiaramente che "non leggeranno tutti i feedback".
Ciao Paolo,

purtroppo i link riportati non sono più attivi. C'è modo di ripristinarli o riportare qui nel blog le istruzioni? Grazie
cTux,

ho aggiunto a questo post il testo integrale dell'articolo. Grazie dell'interesse.