skip to main | skip to sidebar
46 commenti

Antibufala: “Luna di sangue” il 28 settembre, ciarlatani annunciano la fine del mondo

Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alle gentili donazioni di “bertor*” e “luca.imh*” ed è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Se vi piace, potete incoraggiarmi a scrivere ancora (anche con un microabbonamento). Ultimo aggiornamento: 2015/09/01 9:30.

Senza il minimo accenno di vergogna, Il Messaggero pubblica l'ennesima fesseria astronomica catastrofista. “Il 28 settembre la luna dovrebbe tingersi di rosso.
Il fenomeno è definito "Luna di sangue" e si verificherà perchè intorno alle 2 di notte, tra la domenica e il lunedì, la luna si avvicinerà particolarmente alla terra... La spiegazione scientifica non ha convinto molte persone e in rete si sta diffondendo la convinzione che quella notte succederà qualcosa di misterioso e pericoloso”. Addirittura il titolo parla di “fine del mondo”.

Lo stesso articolo, praticamente parola per parola, viene pubblicato da MSN.com, nientemeno che nella sezione “tecnologia e scienza”.

No, no, no, no e ancora no. Semplicemente, il 28 settembre ci sarà una normale eclissi di luna, durante la quale, come al solito, la Luna assumerà un colore rossastro perché la luce solare che la illumina passerà attraverso l'atmosfera terrestre e ne verrà filtrata (una descrizione più dettagliata di questo fenomeno è in fondo a questo articolo). La distanza fra la Terra e la Luna non c'entra nulla.

Oltretutto questa distanza non sarà affatto particolare: il 28 settembre prossimo la Luna sarà infatti a 356.000 chilometri dalla Terra, ossia grosso modo alla distanza minima che raggiunge una volta ogni 27 giorni.

Variazione periodica della distanza Terra-Luna
in migliaia di km (WolframAlpha)
Il grafico può trarre in inganno, perché la sua scala verticale è compressa e la differenza fra distanza massima e minima può sembrare enorme: senza compressione, la variazione è questa:



Mentre orbita intorno alla Terra, infatti, la Luna varia la propria distanza fra circa 407.000 km e circa 356.000 km. Lo fa sempre, da tempo immemorabile, ogni 27 giorni e spiccioli (se volete essere precisi, lo fa ogni 27.3217 giorni, con un apogeo medio di 405.000 km e un perigeo medio di 363.000 km). Questa volta il momento di minima distanza coincide con una Luna piena e con un'eclissi, ma la cosa è assolutamente normale e per niente rara: per saperlo basta consultare per esempio siti di astronomia come Timeanddate oppure Earthsky o anche semplicemente un giornale generalista decente come The Independent.

Non si capisce perché mai una comune eclissi di Luna debba essere segno di catastrofe. O meglio, lo si capisce se si bazzica il bizzarro mondo di quelli che ancora non si sono resi conto che la Bibbia non è un manuale di astronomia ma hanno capito benissimo che è un ottimo pretesto per spillare soldi alla gente.

Ci sono infatti vari predicatori cristiani ed ebrei, come John Hagee della Cornerstone Church in Texas e Mark Blitz degli El Shaddai Ministries nello stato di Washington (ma non solo loro), che secondo l'Express stanno annunciando ai propri fedeli che il 28 settembre ci sarà un evento portentoso, forse la fine del mondo o forse il secondo avvento di Cristo. Loro, che sono più furbi, dicono che l'hanno capito perché l'eclissi del 28 settembre è la quarta di una tetrade biblica, ossia di una sequenza di quattro eclissi lunari totali consecutive che coincidono con festività del calendario ebraico. E siccome nelle altre occasioni recenti nelle quali ci sono state tetradi bibliche (1493-1494, 1949-1950, 1967-1968) sono successi eventi importanti per il mondo (in particolare per gli ebrei), allora anche stavolta deve succedere qualcosa di grosso.

Guarda caso, Hagee e Blitz hanno appena pubblicato due libri sull'argomento. Libri che naturalmente si fanno pagare. Cosa se ne farebbero dei soldi incassati vendendoli, se davvero dovesse arrivare Gesù Cristo a proclamare la fine del mondo terreno, non si sa ed è meglio non chiedere. Sembra quasi che siano loro i primi a non credere alle cose che dicono.

Io non sono un televangelista, ma faccio lo stesso una profezia, anzi ne faccio quattro, così creo anch'io la mia tetrade disinformatica: il 28 settembre 2015 ci godremo una bella eclissi di Luna, non ci sarà la seconda venuta di Cristo, i telepredicatori faranno una figura da cialtroni che verrà prontamente perdonata e dimenticata dai loro seguaci e i giornalisti continueranno a pubblicare queste cretinate, che verranno prontamente perdonate e dimenticate da quell'Ordine dei Giornalisti che in teoria dovrebbe vigilare sul rispetto della deontologia professionale.

Se “in rete si sta diffondendo la convinzione che quella notte succederà qualcosa di misterioso e pericoloso”, è anche colpa del giornalismo irresponsabile come quello del Messaggero, che invece di far scrivere qualcosa di sensato e interessante a un astronomo preferisce fare copiaincolla da giornali come Metro o Leggo, favorire i ciarlatani e menar gramo pur di attirare qualche clic in più. Che pena.


Appendice: ma perché la Luna si tinge proprio di rosso?


Dopo la pubblicazione iniziale di questo articolo, Paolo G. Calisse, astronomo colpevole di frequentare questo blog e di contribuirvi, mi ha mandato questi grafici e questa spiegazione, che spiegano anche perché il cielo è azzurro e il sole è giallo:

Quando la radiazione solare colpisce una particella di polvere, subisce lo scattering Rayleigh. La componente blu viene deviata a grandi angoli, quella rossa viene deviata di poco. Se il Sole è prossimo all'orizzonte (alba o tramonto), la luce rossa, dopo avere attraversato una grande quantità di polvere, può raggiungere l'osservatore; quella blu viene invece dispersa. Di conseguenza il cielo vicino all'orizzonte apparirà di colore rossastro.




Anche quando il Sole è alto sull'orizzonte la radiazione solare, colpendo una particella di polvere o una molecola, subisce lo scattering Rayleigh, anche se la quantità di atmosfera attraversata, e quindi la quantità di polvere, è inferiore. Tuttavia come prima la componente blu viene deviata a grandi angoli e può raggiungere l'osservatore, quella rossa viene deviata di poco e si disperde. Il risultato finale è curiosamente inverso al caso precedente (1).

Lo stesso fenomeno è all'origine del colore giallastro della luce solare quando osservata da Terra. Guardando nella direzione del Sole infatti (2) – cosa che va fatta con opportuna protezione per non danneggiare la vista! – la componente blu risulta deviata più di quella rossa. Non a caso, dallo spazio il Sole appare totalmente bianco e il cielo appare completamente nero.


Durante un'eclissi lunare, ancora una volta la luce blu si disperde, mentre quella rossa, solo leggermente deviata, dopo aver colpito in parte il disco lunare che si trova nel cono d'ombra terrestre, viene riflessa, conferendo alla Luna la caratteristica tonalità rossastra per chi osserva il fenomeno da Terra.



2015/09/01


Bufale un tanto al chilo ha pubblicato un ottimo articolo di approfondimento su questa bufala.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (46)
Stavo per segnalarti la notizia ma vedo che hai l'occhio di falco :)
Luna rossa, blu, verde... ogni volta un colore diverso ma sempre associato a "presagi oscuri" altrimenti non si vende.
Questa gente e' ferma ancora a Vega che attacca la Terra quando c'e' la luna rossa. Digli di chiamare Goldrake.
E pensare che si tratta di un fenomeno talmente vecchio e noto che esistono canzoni popolari che la celebrano: "E 'a luna rossa mme parla 'e te..."
La spiegazione scientifica non ha convinto molte persone

io continuo a dire che si sbaglia strategia.
si cerca sempre di convincere tutti della realtà scientifica, ma il punto è che questi alla realtà scientifica non ci VOGLIONO credere.
bisognerebbe spingere invece sulla loro convinzione.
succederà qualcosa di terribile? sì, terribilissimo. e lo dettagliamo completamente. sangue, teste tagliate, cavallette, dragoni e invasori spaziali.

pensate che pace e tranquillità al supermercato quando tutti sti fessi saranno chiusi dentro i loro bunker anti-luna.
e se poi qualcuno, dopo due anni nello scantinato finisce le scatolette e ci resta, beh, è selezione naturale...
Più che del perché la Luna si tinge di rosso, io indagherei sul perché diavolo negli ultimi decenni la razza umana è così attratta dal catastrofismo. Soprattutto gli americani che in ogni film non perdono occasione di distruggere mezza New York o i nostri cari giornalisti che appena chiudono un'autostrada per 3 ore parlano di "Italia spezzata in due" oppure appena in inverno c'è una serie di giornate più fredde del solito subito "l'Italia stretta nella morsa del freddo". E non parliamo del termine "ecatombe" attribuito a omicidi di 3-4 persone. Forse è passato troppo tempo da una vera Catastrofe e ne sentiamo la mancanza ? Che ne pensi ?

p.s. Comunque ormai la fine del mondo sta diventando un evento settimanale, potresti scriverci un libro che le riassume
Il brutto è che, secondo me, msn (home page predefinita in windows internet Explorer e forse anche edge, ma tanto io uso mac) ripubblica, senza controlli, tutte le notizie delle testate. Pertanto Microsoft (giusto per non impegnarsi a creare pezzo a pezzo una vera redazione per ogni nazione, e anche per preservare il patrimonio) aiuta a diffondere queste notizie fasulle. Dovrebbero prima controllare questo sito e magari pubblicarti su msn (Se non lo fanno, ma credo di no)
Grazie da parte mia a Paolo e Paolo Calisse. In particolare per la spiegazione semplice ed efficace dell'apparente luce gialla del sole e blu del cielo. Me lo sono sempre chiesto ma per colpevole pigrizia non ho mai indagato...
Io la luna piena, rossa, grossa e bassa sull'orizzonte l'ho vista tante volte... ma non ho mai fatto caso che fosse sempre associata ad un eclissi (anche perché, vi prego di correggermi se sparo una castroneria, se c'è un eclissi che copre la luna non la si dovrebbe vedere completamente piena, ma, appunto, coperta?) e confesso che quando ne ho cercato il motivo su internet ed ho trovato da più fonti (italiane, anche wikipedia) la spiegazione legata al "perigeo" (come lo chiamate voi), c'avevo... eehmmm... creduto.
Ciò che dimostra la malafede di chi mette in giro tali fesserie (e la stupidaggine di chi ci crede) é che per prevedere un simile fenomeno bisogna conoscerne la spiegazione. Non può "non convincere" la spiegazione che é stata usata per prevedere il fenomeno, altrimenti vorrebbe dire che il fenomeno potrebbe non verificarsi!
http://attivissimo.blogspot.it/2013/02/domani-la-terra-verra-colpita-da-un.html

Paolo, te lo chiedo in ginocchio, evita accuratamente di fare profezie. Grazie =)
Ma il procurato allarme vale solo per le persone fisiche?
Comunque non è vero che la luce del sole sia giallastra, in pieno giorno ha una temperatura di colore di ~5000 K che è quella che tutti definirebbero "luce fredda".
Fx,

Paolo, te lo chiedo in ginocchio, evita accuratamente di fare profezie. Grazie =)

So che una volta ho peccato d'imprecisione, ma stavolta sono stato preciso :-)

E comunque è una situazione win-win: se arriva Gesù Cristo, facciamo contenti i credenti cristiani e leviamo ogni dubbio agli altri credenti e agli atei; se non arriva, prendiamo a pernacchie i telepredicatori! :-)
@andy
Io la luna piena, rossa, grossa e bassa sull'orizzonte l'ho vista tante volte... ma non ho mai fatto caso che fosse sempre associata ad un eclissi

Ed infatti nel tuo caso non c'entra nulla l'eclissi. La luna bassa sull'orizzonte ti appare grossa perchè, stando più vicina ad eventuali oggetti al quale paragonarla, tipo palazzi o alberi, hai modo di apprezzarne le dimensioni reali; cosa che non puoi fare quando sta sola soletta in alto nel cielo. Per quanto riguarda il colore rosso, invece, si tratta dello stesso fenomeno di "filtraggio" della componente blu della luce, effettuato dall'atmosfera, che avviene anche col sole quando si trova basso sull'orizzonte.
Talvolta la luna appare rossa quando c'è un elevato tasso di umidità.
Vihai,

Comunque non è vero che la luce del sole sia giallastra, in pieno giorno ha una temperatura di colore di ~5000 K che è quella che tutti definirebbero "luce fredda".

Credo che Pgc intendesse dire non tanto che la luce del Sole ci appare giallastra, ma che il disco del Sole ci appare così. La luce che illumina la Terra è la somma di tutte le frequenze emesse dal Sole, sia quelle che subiscono uno scattering elevato (blu), sia quelle che ne subiscono uno modesto (rosso). La temperatura di colore che citi, da quel che ho capito, è la risultante della luce che proviene dal disco del Sole più quella proveniente da tutta la volta del cielo azzurro.
Unknown grazie della spiegazione, ma quindi il fatto che sia bassa sull'orizzonte non c'entra nulla con il fatto che in quel momento sia più vicina alla terra?
Cioè, sembra vicina perché è grossa ma in realtà potrebbe essere più lontana che in altri momenti?
Credo che Pgc intendesse dire non tanto che la luce del Sole ci appare giallastra

Esatto. Intendevo l'immagine del disco solare. E' questo il motivo per cui i bambini disegnano il sole come "giallo", perché effettivamente appare come giallo, contrariamente a quello che sostengono alcuni che è bianco visto che la luce del Sole è bianca.

Non a caso nel mio sketch (caso (2)) si vede che è la luce diretta quella in cui il blu è scatterato più del rosso, non quella indiretta proveniente dal cielo, per il quale vale il fenomeno opposto (caso (1)).

Grazie comunque per la precisazione Vihai.
io indagherei sul perché diavolo negli ultimi decenni la razza umana è così attratta dal catastrofismo. Soprattutto (...) i nostri cari giornalisti che appena chiudono un'autostrada per 3 ore parlano di "Italia spezzata in due"

E' sempre stato così. Non ricordo se era proprio G.B. Shaw che diceva "I giornali sembrano incapaci di distinguere tra uno scontro di biciclette e il crollo della civiltà."
ma quindi il fatto che sia bassa sull'orizzonte non c'entra nulla con il fatto che in quel momento sia più vicina alla terra?
Cioè, sembra vicina perché è grossa ma in realtà potrebbe essere più lontana che in altri momenti?


Rispondo io.
Sì, è così. Non è del tutto chiaro come mai si verifichi questa illusione, che riguarda anche altri oggetti sulla volta celeste come le costellazioni, ma la spiegazione fornita è una delle più gettonate.
E siccome nelle altre occasioni recenti nelle quali ci sono state tetradi bibliche (1493-1494, 1949-1950, 1967-1968) sono successi eventi importanti per il mondo (in particolare per gli ebrei),

Ohibò.
Supponendo che la prima data si riferisca alla scoperta dell'America e la seconda alla guerra... cosa diamine è successo di importante per gli ebrei attorno al 1968?
E poi, che razza di avvertimento profetico è quello che si realizza DOPO l'avvenimento di cui vuole avvertire?
Un paio di incongruenze logiche che indeboliscono l'argomentare di quei predicatori, direi (come se ce ne fosse bisogno).
cosa diamine è successo di importante per gli ebrei attorno al 1968?

La guerra dei sei giorni; ok è del giugno '67 ma la profezia a posteriori parlava del biennio 67/68
E siccome nelle altre occasioni recenti nelle quali ci sono state tetradi bibliche (1493-1494, 1949-1950, 1967-1968) sono successi eventi importanti per il mondo (in particolare per gli ebrei),

Ho controllato le date e le ho confrontate con le teorie che girano in rete:

Tetrade Lunare del 1949-1950: Si riferiscono al 31 marzo al 1492 - Ferdinando II d'Aragona ed Isabella di Castiglia firmano il decreto che espelle tutti gli Ebrei dalla Spagna e inoltre, sempre nel 1942, alla scoperta dell'America

Tetrade Lunare del 1949-1950: Fondazione dello stato di Israele (14 maggio 1948) e prima guerra d'indipendenza arabo - israeliana (il giorno dopo).

Tetrade Lunare del 1967-1968: La guerra dei sei giorni del '67

Tutte profezie che ci avvisavano di qualcosa che era già successo.
a leggere certe notizie (notizie si fa per dire) potrei supporre che la luna e la terra siano unite con un elastico.
e anche marte, ora che ci penso.
il sole no, l'elastico si brucerebbe...
A memoria mia, nel 68 non è successo niente che c'entrasse con gli ebrei.
so, why it isn't violet?

http://xkcd.com/1145/
A onor del vero alcuni siti affidabili sostengono che la storia del sole che appare giallastro non sia vera (per es.: http://solar-center.stanford.edu/SID/activities/GreenSun.html) e che la colorazione dei bambini sia di origine culturale.

Ho letto gli argomenti portati da costoro ma francamente non mi convincono molto. Intanto la percezione del colore dipende dall'interazione complessa tra spettro della radiazione e fisiologia dell'occhio, non solo dalla prima. Secondo, è abbastanza evidente che il Sole al tramonto bianco non sia. Quindi non si può escludere che il fenomeno, per quanto blando, non si possa verificare anche quando il Sole è alto sull'orizzonte. Terzo, il fatto che gli astronauti dicano che il Sole dallo spazio appare bianco, significa che qualcosa di vero ci può essere nella diversa percezione a Terra. Altrimenti sembrerebbe giallo anche da lì...

Oggi mi sono quasi accecato per capirlo, nonostante i miei avvertimenti... Comunque la cosa è interessante e sicuramente merita un supplemento d'indagine.
Paolo: tutto bello però nel dubbio una grattata me la sono data =) cmq è interessante che giudichi una condizione di win la venuta di Gesù, bravo, sai che gli piace chi si pente =)

Cmq io la giudico una condizione di win anche perché porrebbe una fine alla discussione nell'altro thread =)

Pgc: se posso banalizzare il problema, è perché quando si vede di un colore (alba / tramonto) ha colori caldi (gialli, arancioni, rossi), mentre non capita mai di vederlo distintamente bluastro.

Poi è anche vero che il parametro legato alla temperatura di colore è un parametro di sintesi che ha tutto sommato un valore modesto, conta lo spettro nel suo complesso - prendete un led bianco cinese di bassa qualità (CRI basso) e una alogena di pari temperatura di colore e ditemi.
E basta fare una ricerca immagini per sunset per vedere perché i raggi vengono raffigurati gialli: hai un disco bianco, un'area gialla, e poi arancioni / rossi. Una questione culturale, 'tse :D
Insomma al massimo avremo una luna di formaggio!
e c'è pure l'aperitivo: http://genova.repubblica.it/cronaca/2015/08/30/foto/la_grande_luna_incanta_genova-121907774/1/#1
qui ci starebbe bene come sottofondo la canzone "luna rossa" cantata da Renzo Arbore e l'Orchestra Italiana
La freccia blu della figura 2 non è sbagliata?
Non dovrebbe andare verso lo spazio?

Se la luce blu andasse verso la Terra, allora il cielo dovrebbe essere rosso durante il giorno, o sbaglio?
Guastulfo,

forse non mi sono spiegato bene...

La luce viene scatterata ad un certo angolo, non in una direzione precisa. Ho disegnato un solo raggio per colore ma ogni singolo fotone viene scatterato lungo un "cono" la cui ampiezza dipende dalla sua lunghezza d'onda, quindi dal colore.

Nel caso del blu questo cono è... una sfera: un fotone viene scatterata in ogni direzione. Per convincersene basta ricordarsi che il cielo è blu in ogni direzione, anche per esempio in quella opposta all'alba.

Nel caso del rosso invece questo cono è relativamente stretto. Infatti il tramonto è rosso solo in un angolo di poco più di una decina di gradi intorno al Sole.

Bisogna inoltre tenere presente che lo scattering multiplo (stesso fotone che incontra più particelle di polvere sul suo cammino) "allarga" la dimensione del cono.
pgc

Puoi chiarirmi un dettaglio? Questo scattering dipende dalla lunghezza d'onda del fotoni e dalle dimensioni della particella che incontra? Mi sembra che Phil Plait in Bad Astronomy a proposito dello scattering Rayleigh non faccia riferimento alla polvere e comunque suggerisce di riprodurre il fenomeno aggiungendo poche gocce di latte in un bicchiere d'acqua. Io ho provato a vedere il sole attraverso tale bicchiere ed in effetti appare bello rosso, invece puntando una buona torcia a pile contro il bicchiere ed osservandolo di lato c'è la netta impressione di vedere un chiarore blu.
@pgc
forse non mi sono spiegato bene...

No, ti eri spiegato bene. Mi sono fatto fuorviare dal disegno che mi ha indotto a pensare che lo scattering fosse qualcosa di simile alla rifrazione.
Questo scattering dipende dalla lunghezza d'onda del fotoni e dalle dimensioni della particella che incontra?

Certamente.

Il colore della radiazione come sai dipende dalla lunghezza d'onda, e l'angolo di scattering va con l'inverso della quarta potenza della lunghezza d'onda. Poiché la luce rossa ha una lunghezza d’onda di circa 620-750 nm (nanometri) e quella blu di circa 450-475 nm, l’angolo di scattering della seconda risulta 4-5 volte maggiore di quello della prima. Questo spiega anche perché I tramonti siano più rossi vicino a città e deserti, dove il contenuto di polvere atmosferica può essere molto elevato.

Lo scattering della luce blu, come dicevo prima, è causato sia da polvere che dalle molecole dell'atmosfera. In realtà un fotone blu proveniente dal sole viene scatterato diverse volte prima di raggiungere l'occhio. E' questo che, come dicevo, causa l'uniformità del colore del cielo indipendentemente dalla distanza dal sole.

BTW, bellissimo l'esperimento suggerito... :)
Se avviene un'eclissi di luna il giorno del compleanno di Paolo Attivissimo (in cui compie un numero di anni "intoccabile"), come minimo mi aspetto che arrivi l'Anticristo.
Per la diversa percezione della dimensione della luna all'orizzonte e allo zenit, ho una volta letto una spiegazione che ho trovato più convincente di quella basata sul confronto con oggetti fisici.
Secondo questa ipotesi, la percezione della volta celeste non è di una semisfera, ma un ellissoide di rotazione in cui lo zenit è molto più vicino dell'orizzonte; ovvero la volta celeste ci appare schiacciata. Se l'angolo di visione è uguale, gli oggetti vicini all'orizzonte, sono percepiti prospetticamente più lontani di quelli allo zenit, e quindi sembrano quindi più grandi.
Naturalmente a questo punto rimane da spiegare come mai la volta celeste appaia schiacciata: a mio parere questo aspetto apre alcuni interessanti problemi scientifici (è vero che appaia schiacciata? se sì, dipende dalla visione stereoscopica orizzontale? o magari, dipende dalle nostre origini nella savana? ecc.)
Comunque, un rischio reale c'è, e quelli della mia generazione avrebbero dovuto accorgersene subito.
Sempre attentato e scrupoloso ... Bravo Paolo Attivissimo!
...in mezzo al deserto di fesserie che i ciarlatani propinano, questo blog è davvero un oasi di scienza...complimenti sinceri !
Chapeau !
Dichiaro pubblicamente l' eclissi del 31 Gennaio 2018 "Amethyst Moon" ©Carson, in quanto Blue Moon + Bloody Moon.
Inoltre come Ciarlatamo Massimo del Cerchio Supremo della Amethyst Moon ©Carson, rendo noto che la luna d' ametista ©Carson porterà sciagura (nella fattispecie emorroidi), a chiunque perpetrerà catene di Sant' Antonio annunciando per la stessa fortuna o sfiga.
Coloro che prevederanno la fine del mondo in concomitanza con la Amethyst Moon ©Carson inoltre riceveranno visita dai testimoni di Geova (nei soli giorni di riposo) ogni mattina alle 7:00, ma solo fino alla fine del mondo.
Potranno tuttavia inventare/diffondere/falsificare catene di Sant' Antonio sulla Amethyst Moon ©Carson senza temere alcunchè coloro che abbiano collezionato almeno 10000 anni di sfiga per avere interrotto altre catene.

Ciao

Carson
scusate il ritardo, ringrazio Paolo G. Calisse per la spiegazione, ma ho ancora un dubbio. Guardiamo la figura 3, il disegno e la spiegazione della luna rossa va bene quando la luna è nella penombra, perché qualche raggio arriva... ma quando la luna entra completamente nell'ombra terrestre perché appare rossa? i raggi rossi vengono deviati poco, quindi non devono arrivare sulla luna perché questa è completamente nell'ombra della terra... quindi perché la luna è rossa? manca questo dettaglio. Grazie
Paolo, mi spiace ma non capisco la tua obiezione.

Quelli indicati nelle figure sono direzioni PROBABILI. In realtà lo scattering può avvenire, con probabilità diverse, a diversi angoli. Il punto è che il "cono" di scattering della luce rossa è molto più "stretto" di quella della luce blu, ma largo abbastanza da raggiungere la Luna dopo un viaggio di 350,000 km. Un po' come il tramonto: non è rosso in una certa direzione soltanto, ma in un'area del cielo.

In realtà ci sarebbe anche da aggiungere che nel caso della luce blu lo scattering di ogni fotone avviene molto più spesso, così che l'effetto è ancora più intenso perché dopo diversi scattering la memoria della direzione originale si perde come nel caso di una palla lanciata a caso contro tante altre (multiple scattering). La luce rossa invece risulta "scatterata" molto più di rado. E' questo a rendere il cielo quasi uniformemente blu in qualsiasi direzione.
Grazie Paolo G. Calisse!! ora mi è completamente chiaro! La ringrazio infitamente!! Sono in debito con lei di una birra/brioches/pasticcino. Spero di sdebitarmi presto :)
caro omonimo,
ma ti pare... grazie a te per avermi permesso di chiarire meglio, piuttosto.