skip to main | skip to sidebar
614 commenti (ultimi)

HAARP causa i terremoti? È idiota come chiedersi se le scoregge causano gli uragani

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2011/03/24.

Due righe veloci a commento di tutte le assurdità senza pudore che mi state segnalando a proposito del presunto ruolo dell'installazione scientifica HAARP nel causare terremoti: una tesi idiota che solo un cretino o una persona in malafede può proporre per speculare sulla paura e sulla pelle dei morti in Giappone.

La ragione è molto semplice: le quantità di energia in gioco non sono nemmeno lontanamente paragonabili. HAARP ha una potenza di emissione di circa 3,6 megawatt: un dato che chi sostiene queste teorie potrebbe benissimo verificare, se davvero volesse fare chiarezza, andando nelle vicinanze dell'installazione con un po' di strumentazione facilmente acquistabile. È poco più della potenza di emissione massima di Radio Montecarlo in onde lunghe (trasmettitore di Roumoules; dati riferiti alla potenza dei trasmettitori).

Un terremoto come quello avvenuto in Giappone (9 sulla scala Richter) ha un'energia equivalente a 475 milioni di tonnellate di tritolo. Chiunque pensi che si possa scatenare con un trasmettitore radio come HAARP una catastrofe paragonabile all'esplosione simultanea di venticinquemila bombe atomiche come quelle che distrussero Hiroshima e Nagasaki è un illuso tanto quanto chi pensa di poter muovere le nuvole facendo una scoreggia.

Per chi volesse documentarsi con i fatti tecnici, invece di ripetere le chiacchiere degli sciacalli, c'è un ottimo articolo su HAARP dell'astronomo Gianni Comoretto.

Quindi, cari complottisti, cari Roberto Quaglia, Edoardo Capuano e altri menagramo assortiti, piantatela e abbiate un briciolo di rispetto. Non per la scienza, che dimostrate di non essere in grado di capire, ma almeno per le migliaia di morti.


2011/03/24


Roberto Quaglia ha replicato indirettamente al mio articolo additando un mio presunto errore fondamentale: l'aver usato il sito ufficiale di HAARP come fonte per il dato sulla sua potenza di emissione (“con quale geniale investigazione il Nostro ha scoperto che HAARP consuma solo 3,6 Megwatt [sic]? Consultando il sito ufficiale di HAARP”). Purtroppo omette di precisare che nel mio articolo avevo già ricordato ai dubbiosi che la potenza di HAARP è facilmente verificabile andando in loco con strumenti facilmente reperibili.

Quaglia preferisce citare come fonte della potenza di HAARP un articolo della rivista Popular Science, a suo avviso più affidabile di un sito ufficiale. Può anche darsi, e in effetti Popular Science gode di ottima reputazione fra le riviste scientifiche divulgative. Mi viene il dubbio che se HAARP fosse davvero un'arma top-top-top secret capace di generare terremoti, chi la comanda troverebbe il modo di manipolare anche Popular Science. Ma sorvoliamo.

L'articolo citato da Quaglia attribuisce a HAARP una potenza molto maggiore di quella indicata dal sito ufficiale: 1,7 gigawatt. Questo sembra contraddire il dato ufficiale. Purtroppo Quaglia non ha specificato che – come peraltro detto nel medesimo articolo di Popular Science – 1,7 gigawatt è la potenza irradiata effettiva, che semplificando è il prodotto della potenza alimentata all'antenna e del guadagno fornito dall'antenna stessa (dettagli). I 3,6 megawatt che ho citato io sono la potenza ai generatori (e quindi, sempre semplificando, ai trasmettitori). Quaglia sta confrontando pere con mele, insomma.

Non solo: la potenza ai generatori è indicata anche nell'articolo di Popular Science citato da Quaglia: “A bank of six 2.5megawatt, 3,600-horsepower diesel generators powers the IRI prototype”. Megawatt, non gigawatt.

Forse Quaglia ha preferito citare il dato dei gigawatt di potenza irradiata effettiva perché è più sensazionale e giustifica la sua argomentazione. Infatti scrive che “Se HAARP è in grado di sparare 1,7 Gigawatt nella ionosfera, non si può più considerare triviale la discussione se questo possa avere effetti di tipo sismico.” Invece la discussione è e resta triviale. Anche moltiplicando per circa 500 volte la potenza in gioco, come fa Quaglia, e dando per buone le sue cifre, il discorso non cambia: rispetto alle energie necessarie per scatenare un terremoto i gigawatt sono niente. Poi ci sarebbe da spiegare come un segnale radio in Alaska possa muovere la crosta terrestre in Giappone, ma questa è un'altra storia.

Per restare nel triviale, è come se qualcuno dicesse che l'idea di spostare le nuvole con un peto è un'evidente baggianata, ma magari cinquecento peti tutti insieme potrebbero farcela.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (614)
Be', con un'adeguata quantità di birra e pistacchi...non dico un uragano...ma una tromba d'aria sì :D
"...e nuove facendo una scorreggia".
Ma che, le nuvole?

Poveri piccoli complottisti, un così grande cervello, poche istruzioni su come usarlo...
@ǚşå÷₣ŗẻễ

...ed elli avea del cul fatto trombetta.
Così per curiosità chi ha detto tirato in ballo HAARP? Probabilmente far risalire ogni catastrofe o cataclisma a una causa volontaria è una forma di difesa psicologica. La forza della natura fa paura, forse è un modo per esorcizzarla, come se potessimo controllarla. Un po' come quando tuonava e si faceva risalire la causa a Zeus, che si poteva poi calmare con le preghiere o i sacrifici. Ora i capricci divini sono stati sostituiti nella mente di alcuni da associazioni segrete, corporazioni del male, etc.
@ ǚşå÷₣ŗẻễ

Forse da solo non hai la "potenza di fuoco" sufficiente... Semmai vorresti causare un petocataclisma in modo da dar da mangiare ai soliti menagramo della domenica, conta pure su di me, se no possiamo aprire la strada al domani con le prime centrali elettriche alimentate a metano... basta poi pagare la bolletta in birra e nachos :-))
Nachos e birra?

Dobbiamo puntare su fonti alternative!

Tonno, fagioli e cipolla.

Alé.
Ciao, non solo l'Haarp. Da venerdì scorso in internet gira anche un articolo secondo cui sono gli esperimenti nucleari a causare i terremoti. A me è sembrata subito un'enorme stupidaggine, ma non ho le competenze per sostenere scientificamente che sia una cosa inverosimile. A queso link trovi l'articolo http://affaritaliani.libero.it/cronache/terremoto_giappone_prove150311.html
Non è la fonte originale, l'avevo già letto su un altro sito che non riesco più a trovare.
Ciao e complimenti per il tuo lavoro!
Ma come si fa? Persone intelligente, che reputavo tali, che tirano fuori baggianate come questa senza vergogna e senza rendersi conto... mah!
indubbiamente la mente di certe persone è così ridotta da pensare cose simili. schifo.
grazie Paolo per avermi risposto
Tommaso.
@ neofitismi

Sono veramente imbarazzanti le spiegazioni del sito linkato. La frase poi "sarà solo casualità?" in tutte le sue varianti è un must di questo genere di articoli. Poi faccio notare che National Center of Atmosferic Research è scritto sbagliato. Ma soprattutto chi è Adam Kadmon, l'Uomo del Mistero, a parte essere un archetipo dell'uomo universale?
Io auguro a queste persone che venga loro un cancro di quelli brutti che portano lentamente alla morte tra dolori strazianti.
Saluti dal Giappone.
Scusate ma non sarebbe meglio includere nell'articolo il link a questa famosa spiegazione che è quanto di più chiaro esista su HAARP e terremoti:

http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=273694

http://tiny.cc/mq54r

così diffondiamo anche una adeguata informazione in merito
Quoto Gnome e aggiungo una riflessione tecnica: i terremoti si scatenano a decine di km di profondità. Io basta che entri in un tunnel autostradale e mi muoiono radio, navigatore e cellulare. Come fa il segnale radio di HAARP a raggiungere le viscere della Terra?
Il bello è che c'è chi ci crede!
Ancora che non tirano in ballo pure il CERN.
Trovo rivoltante la mancanza di rispetto che queste persone mostrano verso il prossimo.
Grazie del link, Domenico, l'ho aggiunto subito.
I complottisti citano con fierezza il fatto che il parlamento europeo ha definito HAARP un'arma... mi sono letto la famosa relazione e mi sono cascate le braccia! Ma con che coraggio l'UE può sostenere certe cose?
Ma tu guarda la coincidenza! Vado a vedere la mia bacheca e mi ritrovo che sia tu che Perle Complottiste parlate più o meno della stessa cosa! Adesso a chi li vado a fare i complimenti per il lavoro svolto?

Facciamo così: visto che solo tu hai i commenti abilitati, li faccio ad entrambi!
In realtà come è chiaramente descritto nell'ultimo romanzo di Valerio Evangelisti "Rex Tremendae Maiestatis" l'effetto del HAARP è ben più profondo e terribile per le sorti dell'umanità di quello descritto dai complottisti! Purtroppo essendo controllato (SPOILER) dal Magister Eymerich, 'reincarnato' in un futuro distante mille anni, ci possiamo fare molto poco!
Nell'articolo linkato "imbecillità" si parla di "... un programma di studio con lo scopo di perfezionale l'energia fredda".

È intesa l'energia prodotta dalla fusione nucleare?

Ma non l'aveva vinto la Francia l'appalto per la costruzione della centrale-prototipo?

C'è qualcuno che può inserire dei link per sapere a che punto sono questi esperimenti?

grazie 1000
@Mattia

Capisco la tua rabbia e vi siamo tutti vicini in questo momento, tuttavia l'augurio che hai fatto è totalmente da censurare: il rispetto per le persone non lo si deve mai perdere, altrimenti dove sta la differenza tra noi e loro?

Un abbraccio.
Mi chiedo se sia giusto indignarsi o se sia più opportuno passare ai fatti. Questi "signori" sono da arresto, da revoca della libertà di opinione. Come si fa ad esordire con "Vi ricordate di avere mai sentito parlare di tsunami prima del film americano 'The day after tomorrow'?" e continuare con "se fate un breve esame di coscienza, vi renderete conto che neppure voi sapevate di questa parola sino a qualche anno fa."
Suvvia, mai sentito parlare dei maremoti prima di quel film? Ridicolo. Questo è terrorismo, non solo i piani di Al Qaeda. L'intero articolo, insieme all'altra spazzatura prodotta, rappresenta una minaccia. Non tutti sono in grado di difendersi, questo è ciò che mi preoccupa di più.
Eh... Paolo... “imbecillitá senza pudore”... sei un signore, io avrei scritto ben altre cose...

La cosa che continua a sorprendermi dei complottisti è che si lanciano in affermazioni assurde che non fanno che dimostrare l’incredibile ignoranza degli argomenti basici che stanno trattando... aprono bocca, e dimostrano di non avere la minima idea di cosa stanno dicendo. Quindi non se ne rendono nemmeno conto. Perció questa gente parla di argomenti che non conosce, e non si rende conto di stare facendo figure di palta di proporzioni elefantiache.
Davvero imbarazzante.

Un esempio (dai commenti di uno di quegli articoli):

“Cioè 40 megawatt sono poca cosa?
Ma forse non sai che la Russia ne possiede uno tutto suo di impianto tipo quello di gakona...
e forse non sai che lo stesso GIAPPONE detiene il suo.
come noi il nostro (muos a Niscemi. Caltanissetta)
oppure la francia con il suo PAMIR
etc etc ect.
ma forse nemmeno sei a conoscenza che trovano oro e localizzano petrolio (e ci fanno profitti) con l'uso di quell'arma sismica.
insomma stai dicendo solo qualcosa di molte che non sai.
si perché forse nemmeno sai che il sistema di risonanza detto di Shumann penetra tutto. anche l'uomo stesso.
e penetra anche fino a 50 km nella crosta terrestre... insomma è vero!
[b]Dicendo cose che non si sanno si rischia di dire solo cazzate.[/b]” (paole sante)

Localizzano oro e petrolio grazie ad haarp
La risonanza di shumann (ma che c’entra? E poi “penetra tutto”? che è, Siffredi?)
E poi cosa diavolo vuol dire che anche il giappone ha il suo equivalente di haarp? Se lo son fatti da soli, il terremoto?

Si, insomma, solo uno con una profondissima ignoranza di cosa sia e faccia Haarp e di come funzioni puó credere a vaccate simili. Ma allo stesso tempo non si sta rendendo conto della mole colossale di... ehm... “imbecillitá” che sta dicendo. Ha una preparazione tecnica e scientifica pari a zero, eppure sta sentenziando come se fosse il piú grande esperto vivente. Un po’ di senso del ridicolo farebbe tanto bene a ‘sta gente...
@Mattia

Capisco la tua rabbia e vi siamo tutti vicini in questo momento, tuttavia l'augurio che hai fatto è totalmente da censurare: il rispetto per le persone non lo si deve mai perdere, altrimenti dove sta la differenza tra noi e loro?

Un abbraccio.


Guarda, non sono il tipo da scrivere queste cose.
Se lo faccio è perché siamo arrivati al limite del sopportabile.
Ci sono persone sotto le macerie, gente che ha perso tutto... qui la gente si dà da fare, si fa la fila per donare il sangue, si raccolgono fondi ovunque. Si sta cercando di sistemare la baracca con le mille difficoltà che ci sono.
E che della gente scherzi su queste cose non lo sopporto.
Perché, ti dirò, mio papà con la quinta elementare è stato in grado di capire che era una boiata pazzesca, ma c'è gente che ci crede.
E l'ultima cosa di cui abbiamo bisogno adesso è l'allarmismo di gente che ti continua a ripetere "scappaaaaa". Basta, non ce la faccio più, sono giorni che sopporto questa tensione, i nervi mi stanno scoppiando.
Ha una preparazione tecnica e scientifica pari a zero, eppure sta sentenziando come se fosse il piú grande esperto vivente.

Già Galileo osservava:
Estrema temerità mi è parsa sempre quella di coloro che voglion far la capacità umana misura di quanto possa e sappia operar la natura, dove che, all'incontro, e' non è effetto alcuno in natura, per minimo che e' sia, all'intera cognizion del quale possano arrivare i piú specolativi ingegni. Questa cosí vana prosunzione d'intendere il tutto non può aver principio da altro che dal non avere inteso mai nulla
Per Valentino

Mi chiedo se sia giusto indignarsi o se sia più opportuno passare ai fatti. Questi "signori" sono da arresto, da revoca della libertà di opinione.

C'è la costituzione, non dimenticarlo.

Questo è terrorismo, non solo i piani di Al Qaeda. L'intero articolo, insieme all'altra spazzatura prodotta, rappresenta una minaccia.

Adesso farò un esempio puerile: se un adulto dice ad un altro adulto "gettati nel pozzo", e l'invito viene accolto, deve essere arrestato per questo?
@mattia e tutti gli altri

Io invece sono con Mattia. D’altra parte, siamo su un blog scettico, quindi in teoria non ci sono superstiziosi (mi astengo dalle mille battute che mi vengono in mente e vado avanti).
Augurare male a qualcuno non vuol dire niente. È come augurargli di trasformarsi in un rospo. Non ha alcun effetto. Allo stesso tempo, aiuta a scaricare la tensione. Nel caso di Mattia direi che serve proprio. Quindi – tralasciando la sensibilitá personale, che comunque è, appunto, personale – dire che l’augurio di Mattia sono solo parole scritte su un blog, non hanno effetti reali sui destinatari della “maledizione”.
Si puó tirare in ballo l’educazione, ma bisogna davvero essere educati con chi ti insudicia di sterco, quando tu stai solo cercando di farti i fatti tuoi? Che la imparino loro per primi, l’educazione.
@Accademia
Se l’altro adulto era mentalmente instabile, si. L’istigazione al suicidio è ancora reato penale a quanto ne so.
(scusate per il triplo post)
Inoltre:
“Chiunque, annunziando disastri, infortuni o pericoli inesistenti, suscita allarme presso l'autorità, o presso enti o persone che esercitano un pubblico servizio, è punito con l'arresto fino a sei mesi o con l'ammenda da euro 10 a euro 516.”
Se la gente crede a ste cagate e va dalla polizia, non è procurato allarme? Se si aprono interrogazioni parlamentari per minacce inesistenti, non è procurato allarme?
Just sayin’
Nel frattempo, una utente di youtube posta un video dove ringrazia Dio con le lacrime agli occhi per avere esaudito le sue preghiere punendo gli atei col terremoto. L'utente ha tentato poi di autocensurare il video, ma altri account l'hanno subito ricaricato.
Che squallore.
@mattia, tenete duro, ce la potete fare.
E noi siamo tutti con voi, anche a 10000 km di distanza.
E affanculo le persone a cui ti riferisci!
"Nel frattempo, una utente di youtube posta un video dove ringrazia Dio con le lacrime agli occhi per avere esaudito le sue preghiere punendo gli atei col terremoto."

Eh sì, perché son morti soltanto gli atei, i religiosi si son salvati tutti...
Ah, come non detto, a quanto pare tamtampamela era un troll.
Attenti a dire: "Chi sostiene che HAARP crei i terremoti è un mentecatto" o cose simili, che poi arriva Ciccio Brutto a dire che ce la prendiamo coi minus habens, che siamo tutti dei cattivoni, etc. etc. etc.
Chi sostiene che HAARP crei i terremoti è un mentecatto.
Io preferisco 'pirla' :D
Per Alexandre

Se l’altro adulto era mentalmente instabile, si.

Parlavo in generale. E il diritto di parola si applica anche con i mentalmente instabili, quando questi sono a piede libero.

L’istigazione al suicidio è ancora reato penale a quanto ne so.

Non credo esistano casi concreti in giurisprudenza. Esistono casi per quanto riguarda l'aiuto al suicidio, ma non l'istigazione.
In ogni caso, parlavo di un ordine dato a chi non ha nessuna intenzione di morire, non a una persona già fragile, depressa di suo, e con propositi suicidi.
Se la persona non capisce da sé che gettandosi nel pozzo muore, il problema non è certo di chi, incautamente, la invita a farlo.
[segue]

“Chiunque, annunziando disastri, infortuni o pericoli inesistenti, suscita allarme presso l'autorità, o presso enti o persone che esercitano un pubblico servizio, è punito con l'arresto fino a sei mesi o con l'ammenda da euro 10 a euro 516.”

Ora saranno tutti rannicchiati nella ritirata a mingere ed evacuare, dal timore di comparire di fronte a un giudice e multati di 516 euro. -___-

Se la gente crede a ste cagate e va dalla polizia, non è procurato allarme?

No. Il procurato allarme alle autorità si configura quando qualcuno inventa un'emergenza e chiama le autorità per intervenire.

Se si aprono interrogazioni parlamentari per minacce inesistenti, non è procurato allarme?

No. Si chiama "Pubblicazione o diffusione di notizie false, esagerate o tendenziose, atte a turbare l'ordine pubblico" (art. 656 del codice penale). Pena fino a tre mesi o ammenda fino a € 309. Anche questa, da far andare tutti quanti a mingere ed evacuare dalla paura.
"Non credo esistano casi concreti in giurisprudenza. "

Accademia, va a morì ammazzato! :D
Per ǚşå÷₣ŗẻễ

"Non credo esistano casi concreti in giurisprudenza. "

Accademia, va a morì ammazzato! :D


Ma perché? Ho solo riportato ciò che so riguardo a un reato anche abbastanza grave.
Non vorrei che qui si difendesse la libertà di parola quando torna comodo, ad esempio per le azioni compiute da Julian Assange, e la si volesse comprimere quando mette in pericolo la vita dei creduli.
@ Accademia
Il diritto di parola è una cosa. Fingersi esperti di un argomento e dispensare consigli che possono rivelarsi controproducenti è un’altra. Fingersi un sito di “informazione” e dare informazioni false ed allarmistiche – oltre che accusare esplicitamente delle persone di aver causato la morte di altre persone – non credo rientri nella “libertá d’espressione”.

Per quanto riguarda l’istigazione al suicidio, mi viene in mente il caso piú recente che ricordi, Vanacore. Non si aprí un’inchiesta per istigazione al suicidio? O quei casi di bullismo in cui si ipotizzava anche il reato di istigazione al suicidio, ad esempio?

Per il resto, 500 euro non saranno tanti. O si? Ti ricordo della ridicola messinscena che qualcuno di nostra conoscenza ha attuato per duemila e rotti euro, mostrando ricevute contraffatte per l’acquisto di qualcosa che in realtá non era mai stato acquistato. E poi dopo che devono pagare 500 euro una volta, magari la prossima si astengono dal dire cazzate. O 300 euro, o quello che è. Non si tratta del denaro da solo, ovviamente. Ma se dovessero pagare 300 euro ogni volta che pubblicano notizie false che causano allarme, certe persone sarebbero in strada a mendicare, a mio parere.
@Accademia

credo che ǚşå÷₣ŗẻễ ti stesse appunto fornendo un
"caso concreto" :-)
"Ma perché?"

Anzitutto perché se tu ci andassi io non rischierei nulla con la giustizia.

E poi perché, mandandotici, ho scatenato l'applauso di almeno un centinaio tra commentatori e lurkers :D
Per ǚşå÷₣ŗẻễ

Ma vi siete tutti alcolizzati contro di me?
alcolizzati è un lapsus per coalizzati?
hmmm interessante... mi chiedo come mai...

(a me "coalizzati" fa venire in mente della gente che si trasforma in koala... "attenti! si stanno koalizzando! fuggite!)
(mi sto facendo ridere da solo, scusate, la smetto qui.)
Per Alexandre

Il diritto di parola è una cosa. Fingersi esperti di un argomento e dispensare consigli che possono rivelarsi controproducenti è un’altra.

"Esperti"? Mah. Ogni giorno leggiamo esperti che sulle pagine "scientifiche" o "mediche" dei quotidiani buttano giù stupidate pescate qua e là senza capirle. Si chiamano giornalisti. Stanno attenti a non destare allarme, ma quando vedo tanti incompetenti che pensano di essere esperti in tutti i rami dello scibile umano, so chi sono i loro maestri putativi.

Se si trattasse di persone che sostengono di essere medici, sismologi o fisici nucleari con qualifiche precise in istituzioni, capirei. Il fatto che qualsiasi matto con lo scolapasta in testa possa creare il suo sito web credo che oggi sia noto a tutti, no?!?
Fingersi un sito di “informazione” e dare informazioni false ed allarmistiche – oltre che accusare esplicitamente delle persone di aver causato la morte di altre persone – non credo rientri nella “libertá d’espressione”.

Il secondo no. Ma sono le persone accusate che possono denunciarle, non i lettori.

Per quanto riguarda l’istigazione al suicidio, mi viene in mente il caso piú recente che ricordi, Vanacore.

So che è stato aperto un fascicolo contro ignoti. Ma qualcuno è stato indagato?

O quei casi di bullismo in cui si ipotizzava anche il reato di istigazione al suicidio, ad esempio?

Non ne ho sentito parlare. Un link?
[segue]

Ma se dovessero pagare 300 euro ogni volta che pubblicano notizie false che causano allarme, certe persone sarebbero in strada a mendicare, a mio parere.

Tieni anche presente che reati cosi lievi vanno in prescrizione dopo 6 anni. Difficile che si arrivi a sentenza definitiva prima di 6 anni, se l'avvocato sa traccheggiare.
@Alexandre

Non ho capito bene la storia della superstizione, mi riferivo solo al desiderio di voler soffrire il proprio antagonista, che è sempre sbagliato.
Tra l’altro si potrebbero creare slogan interessanti
“tutti alcolizzati contro la guerra”
O partiti
“alcolizzazione per un’Italia migliore”
La famosa “alcoholization of the willing”
...Eh, bei momenti...

Tornando a noi...
Nessuno dá retta al matto con lo scolapasta in testa. Perché vedi che ha uno scolapasta in testa. Alcuni di questi siti sono l’equivalente dello scolapasta, ti rendi subito conto che stanno dicendo cagate. Ma metti caso che, non so, un europarlamentare dichiari stronzate a destra e a manca... per alcuni potrebbero avere senso, vuoi che un europarlamentare non sappia di cosa parla? (è un esempio assolutamente a caso).
Per alcuni, meno preparati, esiste ancora il principio di autoritá. Per altri, il semplice fatto che una cosa sia pubblicata in internet la rende credibile, perché non ha una percezione completa del fenomeno internet.
Non dimentichiamo che qua siamo fra privilegiati, scettici che hanno imparato a distinguere le cagate dalle cose plausibili, e a chiedere prove delle affermazioni straordinarie. Altri non hanno questa fortuna. Le truffe e le frodi varie hanno successo perché i meno preparati ci credono. E a volte non si tratta neppure di questioni di intelligenza, ma di preparazione. Avere la sfortuna di non aver ricevuto un’istruzione non è una colpa. Quindi, se uno con lo scolapasta in testa ti dice che i cattivi causano i terremoti, hai elementi esterni alla sua dichiarazione che ti permettono di capire che è un cretino. Se un signore in completo si spaccia per scenziato e ti dice che casa tua si trova sopra una faglia e ti mostra documenti e grafici, e ti dice che ci sará presto un terremoto, e tu non hai la presenza di spirito per cercare prove indipendenti, non è completamente colpa tua, e le affermazioni di questo signore non rientrano nella “libertá d’espressione”. Questo volevo dire.
HAARP ha una potenza di emissione di circa 3,6 megawatt:
Per dare un altro termine di confronto a chi non è esperto, mi permetto di ricordare che ognuna delle due locomotive elettriche di un treno ETR500 "Frecciarossa" ha una potenza di 4,4 MW. Quindi un ETR500 ha potenza più che doppia rispetto a H.A.A.R.P. Ha ragione Paolo: chi pensa che un treno possa provocare lo sconquasso che è successo in Giappone è un imbecille. Senza se e senza ma.
Ma non lo so, cose tipo
http://archiviostorico.corriere.it/2005/maggio/06/Istigazione_suicidio_Inchiesta_una_scuola_co_8_050506018.shtml

io dicevo semplicemente che mi ricordo che, in alcuni casi, l’ipotesi dell’istigazione al suicido esiste, e che comunque è un reato penale. Poi ovviamente è un argomento complesso, ma facciamo un altro esempio piú “netto”. Ti ricordi heaven’s gate, la congrega di matti che si sono suicidati in tuta da ginnastica a e scarpe da corsa Nike?
Ecco, mettiamo che succeda una cosa simile in Italia. Ma che il “capo” del gruppo invece di morire resti vivo, per qualche motivo – ha bevuto troppo poco veleno, o che ne so.
Secondo te non sussiste l’istigazione al suicidio? Ora, teniamo a mente la “dottrina” di questo gruppo di persone: un’astronave aliena stava dietro la cometa Hale-Bopp, e suicidandosi sarebbero stati in grado di salirci a bordo, cosa necessaria visto che la terra stava per essere distrutta.
Ora, siamo d’accordo un po’ tutti, credo, che si tratta di... uh... senza essere volgare, enormi sciocchezze? Eppure c’é chi ci ha creduto. Non solo, uno dei sopravvissuti, che aveva ricevuto la “missione” di restare in vita per mantenere attivo il sito internet e diffondere il “verbo” si è suicidato qualche anno dopo. Costui quindi non aveva nemmeno la scusa della “pressione psicologica” dell’essere parte del gruppo nel momento del suicidio.
Eppure fra questi c’erano anche adulti, laureati, persone che apparentemente non avevano motivo di credere a cotante cagate. Eppure a volte l’instabilitá emotiva ti porta a fare cose che normalmente non faresti. O a credere a palesi... sciocchezze...
E siamo d’accordo che un’astronave che ti porta in salvo se ti ammazzi è un po’ meno credibile di un apparecchio che causa terremoti? (per quanto entrambi siano... sciocchezze).
Ripeto, il punto è che qua siamo fra scettici allegri e pedanti, che vogliono precisione nelle affermazioni e prove di quanto si sostiene.
Se tutto il mondo fosse cosí, non esisterebbero truffe, non esisterebbero religioni, non esisterebbe la politica fatta da certi cialtroni e non esisterebbero gli oroscopi. Eppure esistono. Sará che qualcuno ci crede.
@Drakkar (scusate, giornata lenta in ufficio)
Se il mio antagonista è uno che gioca sulla pelle dei morti, altroché se spero che soffra. Ma anche tanto. Anche qua, è ovviamente soggettivo. Tu probabilmente non vuoi veder soffrire nemmeno i tuoi nemici. A me non è che freghi piú di tanto. Ci sono ovviamente gradi e casi. Ma – esempio – un ex medico condannato per omicidio colposo che ruba soldi ai disperati che stanno morendo di cancro? O cavolo, ma io spero che soffra ma non hai nemmeno idea quanto. E poi, cosa vuol dire “diversi da loro”. Io personalmente sono diverso dai complottisti e da certi furboni che usano l’altrui credulitá perché: 1) non credo a palesi stronzate 2) non sfrutto la debolezza del prossimo a mio vantaggio.
Giá questo mi rende diverso, augurare loro tutto il male possibile 1) non lo fará accadere solo perché lo auguro 2) sicuramente non mi rende uno che sfrutta l’altrui debolezza. Rimango comunque diverso.
Io non voglio che i miei nemici soffrano, vorrei soltanto che sparissero, preferibilmente detonando :D
Se i tuoi nemici sono i fondamentalisti islamici, alcuni di loro sicuramente lo faranno!
Vi segnalo inoltre questo video geniale di "Mistero" che su Facebook sta spopolando:

http://www.youtube.com/watch?v=wivUHEcQy3c

Da non credere come la gente abbocchi a tutto.
Dalla pagina ciatata da neofitismi

Ad esempio, il 5 aprile 2009 la Corea del nord lancio il suo primo missile atomico di media gettata, il 6 aprile un forte terremoto di magnitudo pari a 5,9 della scala Richter colpì l'Aquila

Questi idioti pensano che un missile sia sempre dotato di una testata nucleare. Tra l'altro il Nord Corea la bomba atomica non ce l'ha ancora.
Che manica di coglioni e quanti babbei pronti a bere le più assurde idiozie. Tra l'altro non sanno nemmeno scrivere in un italiano corretto ...
"Se i tuoi nemici sono i fondamentalisti islamici, alcuni di loro sicuramente lo faranno!"

ROTFL! In realtà non vorrei una detonazione pericolosa per gli altri, ne vorrei una simile a quella prodotta dalle palline dei ninja :D
Conosco personalmente Quaglia, credo di non sbagliare se dico che le sue fantasiose ipotesi vengano dalla sua passione per la fantascienza e sicuramente non sbaglio se dico che non aveva assolutamente l'intenzione di offendere o mancare di rispetto ad un popolo che in questi giorni sta provando grandissime sofferenze.

Capisco peraltro chi sostiene questa chiave di lettura, ma prendete per buona l'assenza di intenzionalità in tal senso.

Per inciso tuttavia quando si parla di sciacallaggio il mio primo pensiero va a un certo tipo di giornalismo che non ha alcuna dignità e viene fermato unicamente dal calo di interesse (quanti telegiornali e speciali su Cogne / Sara Scazzi / Yara? Incassi miliardari per i vari media).

Il problema è chi ci crede. Il problema è chi fa si che Matrix faccia ascolti alla 30esima puntata di fila che parla di uno dei casi sopracitati.

Detto questo aggiungo che continuo a ribadire: ognuno dev'essere libero di dire la sua OPINIONE, non dev'essere libero di dire il falso. La libertà costituzionale tanto cara ad Accademia di dire balle per me è estremamente dannosa. Un conto è censurare, un conto è poter pubblicare e diffondere notizie oggettivamente false.

La soluzione equilibrata è la possibilità di poter diffondere comunque ipotesi squinternate ma con UN DISCLAIMER GROSSO COSI', in modo che chi legge è avvertito. Chi fuma è avvertito dei rischi del fumo, e chi legge cazzate non dovrebbe esserlo altrettanto?

Il progresso non è andare da tutti i macellai e selezionarli sulla base di quelli che ti vendono la carne che non ti fa stare male. Il progresso è andare da un macellaio qualsiasi e avere la certezza che rispetta delle norme. Allo stesso modo il progresso non è ricevere informazioni e dover verificare sulla propria pelle (per lo meno perdendo del tempo) per verificarne l'attendibilità: il progresso è ricevere informazioni che, se rese pubbliche sui media, sono già "sicure". Se non lo sono, disclaimer a manetta.

Si può parlare di come applicare questo principio in modo corretto, difatti non sto parlando di censura, ma mi sembra inconfutabile che la libertà di dire cazzate sui media è paragonabile alla libertà di danneggiare il prossimo: è una libertà FALSA.

Accademia: per inciso se dici a uno di buttarsi dalla finestra e questo si lascia convincere ti danno il carcere o per istigazione al suicidio o per circonvenzione di incapace. Se trovi un avvocato che riesce a dimostrare che una persona che si suicida su tuo suggerimento è nel pieno delle sue facoltà mentali beh dammi il suo numero al volo.
Haarp e Terremoti ?
Sono andato un pò a curiosare sul sito di Roberto Quaglia e, personalmente ,ci credo poco , con tutte le onde radio che emettiamo nel mondo ogni giorno saremmo già sull'orlo dell'estinzione ! :-D
Però sui terremoti ho trovato questo !
http://tv.repubblica.it/tecno-e-scienze/la-teoria-un-legame-con-il-terremoto-di-sumatra-2004/64302?video
Io quando sento le stupidagini dei complottisti ho voglia di invitarli a passare un fine settimana con me. Li porterei in un bosco e mi diverterei a srotolare le loro interiora fra muschi e sottobosco affinché essi possano comprendere l'enormità delle loro idiozie. Dopo aver frollato le loro carni battendole contro le cortecce degli alberi me ne ciberei condendole con pepe di Cayenna e sale grosso. Mi diverterei quindi a consumare tutto il resto allo spiedo, sotto un sole tiepido, di fine inverno, crogiolandomi come un moscone che svolazza sugli escrementi di cinghiale dei boschi.
Per livio

Io quando sento le stupidagini dei complottisti ho voglia di invitarli a passare un fine settimana con me. Li porterei in un bosco e mi diverterei a srotolare le loro interiora fra muschi e sottobosco affinché essi possano comprendere l'enormità delle loro idiozie. Dopo aver frollato le loro carni battendole contro le cortecce degli alberi me ne ciberei condendole con pepe di Cayenna e sale grosso. Mi diverterei quindi a consumare tutto il resto allo spiedo, sotto un sole tiepido, di fine inverno, crogiolandomi come un moscone che svolazza sugli escrementi di cinghiale dei boschi.

Hai visto troppi film di Dario Argento. :-D
@Fx

Non capisco il tuo ragionamento: Quaglia vende un libro complottistico sull'Undici Settembre. Cerca di specularci sopra o no?
@Acca

livio è il solito trollone multinimo :)
Ciao ragazzi sono nuovo!
Premetto che la storia di haarp mi sembra una stupidaggine,comunque non pensate che gli USA possano aver sviluppato o perlomeno studiato armi che possono in qualche modo influenzare il clima?
Qualcuno ha una spiegazione per cio' che afferma Chavez?
http://www.youtube.com/watch?v=Q9QtZkT8OBQ&feature=player_embedded
Per Alexandre

Nessuno dá retta al matto con lo scolapasta in testa. Perché vedi che ha uno scolapasta in testa. Alcuni di questi siti sono l’equivalente dello scolapasta, ti rendi subito conto che stanno dicendo cagate.

Ecco, appunto: mettiamo dei punti fermi.

Ma metti caso che, non so, un europarlamentare dichiari stronzate a destra e a manca... per alcuni potrebbero avere senso, vuoi che un europarlamentare non sappia di cosa parla? (è un esempio assolutamente a caso).

Diciamo che questo è un problema solo ed esclusivamente del partito che lo ha sostenuto. Raramente un parlamentare con le sue iniziative danneggia al di là del suo dominio politico.

Avere la sfortuna di non aver ricevuto un’istruzione non è una colpa.

Per me sì. Una colpa rimediabile. Ma non faccio testo.
Se un signore in completo si spaccia per scenziato
Scienziato
Confesso che lo riterrei più credibile in camice da laboratorio: mica è un travet, o un orchestrale. :-)

e ti dice che casa tua si trova sopra una faglia e ti mostra documenti e grafici, e ti dice che ci sará presto un terremoto, e tu non hai la presenza di spirito per cercare prove indipendenti, non è completamente colpa tua, e le affermazioni di questo signore non rientrano nella “libertá d’espressione”. Questo volevo dire.

Non tutto ciò che è riprovevole costituisce reato.
[segue]
Ma non lo so, cose tipo
http://archiviostorico.corriere.it/2005/maggio/06/Istigazione_suicidio_Inchiesta_una_scuola_co_8_050506018.shtml

io dicevo semplicemente che mi ricordo che, in alcuni casi, l’ipotesi dell’istigazione al suicido esiste, e che comunque è un reato penale.


Mi tocca ripetermi: non si dice reato penale! Se sentite questa espressione in bocca a un avvocato o a una persona con deleghe e responsabilità, cercate di revocargliele entrambe. Esiste il reato. Punto. E poi ci sono gli illeciti civili.
Tornando all'istigazione al suicidio, sostenendo che non c'è giurisprudenza io dicevo proprio questo: tante indagini partite, ma nessuna che si sia tramutata in processo. Nessuno sa esattamente in che cosa consisterebbe nel concreto, insomma, perché nessuno è stato rinviato a giudizio, almeno non negli ultimi 60 anni.
[segue]
Ti ricordi heaven’s gate

Sono fra quelli che sostiene che andrebbero incoraggiate di più queste pratiche, all'interno di sette simili. Chi ci crede ha una perspicacia tale che riuscirebbe a far danni anche lavando i pavimenti...

Ecco, mettiamo che succeda una cosa simile in Italia. Ma che il “capo” del gruppo invece di morire resti vivo, per qualche motivo – ha bevuto troppo poco veleno, o che ne so.
Secondo te non sussiste l’istigazione al suicidio?


Non lo so, non ho studiato giurisprudenza e non ci sono precedenti, come detto. Ma il guru di quel gruppo è morto.

Non solo, uno dei sopravvissuti, che aveva ricevuto la “missione” di restare in vita per mantenere attivo il sito internet e diffondere il “verbo” si è suicidato qualche anno dopo.

Pochi mesi dopo.
Qualcuno ha una spiegazione per cio' che afferma Chavez?

Ma soprattutto, qualcuno ha una spiegazione per l'uomo Chavez? :D
[segue]

Costui quindi non aveva nemmeno la scusa della “pressione psicologica” dell’essere parte del gruppo nel momento del suicidio.

Non credo che quel "sopravvissuto" avrebbe mai potuto condurre un'esistenza normale, dopo quello che avevano scritto i media sulla setta e dopo aver perso gli unici amici.
Non so se si sia suicidato per andare sulla cometa o per la pressione sociale su di lui, ma avrei voluto vedere chiunque altro nei suoi panni.

Ripeto, il punto è che qua siamo fra scettici allegri e pedanti,

Solo il primo.

Se tutto il mondo fosse cosí, non esisterebbero truffe, non esisterebbero religioni, non esisterebbe la politica fatta da certi cialtroni e non esisterebbero gli oroscopi. Eppure esistono. Sará che qualcuno ci crede.

Eh sì. E qualcuno dà libero accesso a certi figuri attraverso la tv pubblica. Cominciamo da lì.
Certi complottisti hanno padri putativi molto in vista.
Per Fx

Detto questo aggiungo che continuo a ribadire: ognuno dev'essere libero di dire la sua OPINIONE, non dev'essere libero di dire il falso. La libertà costituzionale tanto cara ad Accademia di dire balle per me è estremamente dannosa.

Lo è, ma un diritto civile non è condizionato dalla buona fede di un cittadino. Vale per bugiardi e per sinceri. Per sgrammaticati e per grammatici.

Un conto è censurare, un conto è poter pubblicare e diffondere notizie oggettivamente false.

Se violano alcune disposioni di legge (diffamazione, minacce, diffusione di notizie false e tendenziose), sono punibili. Ma a posteriori.

Accademia: per inciso se dici a uno di buttarsi dalla finestra e questo si lascia convincere ti danno il carcere o per istigazione al suicidio o per circonvenzione di incapace.

I morti non parlano.
E io non andrei a vantarmi in giro della circostanza.
Vedi discussione con Alexandre: non si sa bene in che consista l'istigazione al suicidio, non ci sono precedenti.
L'unica cosa che mi viene da dire è: come sempre i complottisti non hanno la più pallida idea della forza della natura.

Una bomba atomica (vedere nagasaki) aveva una potenza di 30 kilotoni, il terremoto giapponese ha una potenza sui 475 megatoni. Queste persone sopravvalutano l'uomo secondo me...
theDRaKKaR: cerca di specularci nello stesso modo in cui cerca di speculare dai suoi libri di fantascienza. C'è da stabilire se a monte c'è l'intenzione di specularci, o una propria passione. Se un meccanico è appassionato del suo lavoro e lo fa con gioia, non è che se ne trae un guadagno allora ci specula. Per me Quaglia non lo fa per arricchirsi (anche perché in tal caso avrebbe sbagliato qualcosa) ma per una sua passione. Poi è uno scrittore e scrive, così come se io volessi divulgare una mia idea mi farei un sito web.
Queste persone sopravvalutano l'uomo secondo me...

Assolutamente sì. Un po' come la storia che saltando tutti quanti assieme si sposta l'asse terrestre e minchiate varie.

Eppure proprio i video dello tsunami del Giappone obbligano a considerare l'uomo e la sua civiltà assolutamente incommensurabili alle potenze messe in gioco dalla natura.

Boh.
@Fx

Tra un suo romanzo di fantascienza e un suo articolo sullo HAARP o sull'Undici Settemnre c'è una piccola differenza: il primo non inganna il lettore.
Hmmm Accademia, le cose si stanno facendo inutilmente complesse.

Riassumendo: tu chiedi, se dico a uno di buttarsi nel pozzo, e quello lo fa, è colpa mia? E l’ovvia risposta è “a volte si”. Certo, nella maggioranza dei casi no. Ma alcune volte si. Per lo stesso motivo, sarebbe meglio non dire alla gente di buttarsi nel pozzo. Perché se nel 99% dei casi non lo faranno, esiste la possibilitá che lo facciano. E se tu ogni giorno dici a qualcuno di buttarsi nel pozzo, prima o poi qualcuno che lo fa lo trovi. Cosí come, se tu scrivi cagate in internet, vista l’accessibilitá e la diffusione del mezzo, prima o poi qualcuno che crede a ‘ste cagate lo trovi.
E se scrivere “Berlusconi nano e pelato” è libertá d’espressione (per ora), scrivere “Berlusconi nano e pelato ha causato la morte di 10.000 persone” non lo è, a meno che tu non lo dimostri con fatti inoppugnabili. Ecco tutto.
Sulla mancata educazione come colpa, magari lo sará fra X anni, quando saremo una societá evoluta e l’ignoranza sará possibile solo se volontaria. Ma per ora, con certi professori e certi “educatori” – per l’appunto – anche in TV, non me la sento di dare completamente la colpa al cittadino medio.
Che tu consideri chi crede a queste vaccate indegno di vivere puó essere condivisibile in certi casi, ma non in tutti.
Accademia: quando si parla di giurisprudenza l'"ignoranza non è ammessa". Pertanto così come se io vengo punito se in buona fede picchio la moglie perché sono convinto che sposandola sia diventata di mia proprietà, allo stesso modo dovrei essere punito se in buona fede dico che Venezia entro l'anno finirà sott'acqua generando apprensione e allarme nella sua popolazione.

Per quanto riguarda la tua istigazione al suicidio... è ovvio che se siete gli unici due presenti la questione all'atto pratico non si pone, ma da come avevi posto l'interrogativo mi sembrava che il quesito fosse un altro (meno lapalissiano): di fronte alla legge se dico ad uno di buttarsi di sotto e questo lo fa sono punibile (implicando che, ovviamente, la legge venga a conoscenza dei fatti così come li hai descritti)?

La mia risposta è che le leggi ci sono e possono essere applicate, le due che ti cito sono: circonvenzione di incapace o per istigazione al suicidio. Non entro nel merito se poi vengono, e come, applicate.
@Acca

Occhio che prima o poi ti beccano... cold case :D
theDRaKKaR: difatti sono a favore di una legge che non permetta di pubblicare congetture, fatti non verificati o non verificabili, ipotesi, manipolazioni o quant'altro e spacciarli come dati oggettivi. Vedi il mio primo post. Non ho detto che condivido che pubblichi certi libri, ho detto che per me non lo fa con l'intento di specularci o con la consapevolezza di mancare di rispetto al prossimo. Per questo servirebbe disperatamente una legge: per permettere anche a chi agisce in buona fede e con le migliori intenzioni di non fare del male.
Certa gente il rispetto non lo conosce.
Speculare sulle morti e sulle tragedie per portare avanti le loro stupide crociate e teorie..
/disprezzo totale
Per Alexandre

Hmmm Accademia, le cose si stanno facendo inutilmente complesse.

A me non sembra.

Riassumendo: tu chiedi, se dico a uno di buttarsi nel pozzo, e quello lo fa, è colpa mia? E l’ovvia risposta è “a volte si”. Certo, nella maggioranza dei casi no.

Io vorrei certezze, non probabilità.

Ma alcune volte si. Per lo stesso motivo, sarebbe meglio non dire alla gente di buttarsi nel pozzo.

Fin da quand'ero bambino mi hanno strillato "e se lui ti dice di gettarti nel pozzo, tu lo fai?". Ora non posso nemmeno dirlo a mia volta, ad adulti vaccinati. :-/
Oltre al discorso di Chavez, sul sito del parlamento europeo c'e' questo che parla di Haarp.

E' un po lungo ma piuttosto interessante


http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubRef=-//EP//TEXT+REPORT+A4-1999-0005+0+DOC+XML+V0//IT
Il sito di Quaglia

I grafici portati a sostegno della tesi che i terremoti di una certa magnitudine sarebbero aumentati notevolmente negli ultimi anni.....non
Quagliano.

Il primo e' preso da un sito piuttosto scarno, dove accanto alle foto del camping sul lago c'e una sezione dedicata a un "earthquake projekt".
Nelle parole dell'autore:
"The Earthquake Project is my effort at summarization, presentation, and analysis of earthquake trends."

Il secondo grafico, quello a barre verdi, presenta nell'immagine un link al USGS (United States Geological Survey) ma, in realta,' porta a un sito commerciale che vende DVD: The Horizon Project.
Nel primo episodio (a soli 24,99 $), il "Team di Ricerca dell'Horizon Project identifichera' alcuni dei segni sparsi per tutto il pianeta e rivelera' una verita' sconvolgente". Appunto.

Per finire, guardando i veri grafici dell'USGS si trovano numeri completamente diversi, e nessun aumento drammatico di terremoti.

Decisamente non Quaglia.
@Fx

Non ho detto che condivido che pubblichi certi libri, ho detto che per me non lo fa con l'intento di specularci o con la consapevolezza di mancare di rispetto al prossimo.

Davvero non capisco. Perché allora scrive articoli come quello sull'HAARP, citando tra l'altro dati falsi? O libri sull'Undici Settembre, citando altri dati falsi? Non capisco proprio.
“Io vorrei certezze, non probabilità.”

Uh? Cioé? Se tu dici a qualcuno di ammazzarsi, e questo lo fa perché tu glielo hai detto, e si dimostra dopo regolare processo che è colpa tua, certo che si, sarai ritenuto responsabile. Con certezza.
Ma sicuramente sai che quando si parla di legge, specie in Italia, certezze non ce ne sono poi tante...

Anche a me da piccolo dicevano l’equivalente del pozzo nella mia zona (se si butta dalla “spalla” dell’argine, detto argine essendo quello del Piave), e ovviamente la risposta è no. Per noi scettici allegri (e pedanti) (segretamente pedanti, ovvio). Per qualcuno, purtroppo, la risposta è si. Altrimenti non esisterebbe la legge.
Per Fx

Accademia: quando si parla di giurisprudenza l'"ignoranza non è ammessa". Pertanto così come se io vengo punito se in buona fede picchio la moglie perché sono convinto che sposandola sia diventata di mia proprietà, allo stesso modo dovrei essere punito se in buona fede dico che Venezia entro l'anno finirà sott'acqua generando apprensione e allarme nella sua popolazione.

La legge non funziona così.
Nel primo caso, hai commesso un'azione prevista e punita dalle leggi italiane come reato, indipendentemente dai tuoi legami con quella persona.
Nel secondo caso, fai un'affermazione che è coperta dal diritto di espressione: art. 19 della Costituzione della Repubblica, art. 10 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo.
Nessuna legge moderna impone al cittadino di dire la verità quando si esprime. E aggiungo io, per fortuna.
[segue]
di fronte alla legge se dico ad uno di buttarsi di sotto e questo lo fa sono punibile (implicando che, ovviamente, la legge venga a conoscenza dei fatti così come li hai descritti)?

Ci sarebbe al limite un rinvio a giudizio, ma verrei assolto. "Istigare", secondo me, è qualcosa di più e di peggio che dire una sola volta "buttati nel pozzo".

La mia risposta è che le leggi ci sono e possono essere applicate, le due che ti cito sono: circonvenzione di incapace

Non credo proprio: la circonvenzione di persona incapace presuppone un vantaggio, che io non avrei se questa si tuffasse nel pozzo. E si richiede che il circonventore abbia almeno subodorato che l'altra persona è incapace di intendere e di volere: cosa che nel mio esempio non era: me ne accorgerei solo a morte avvenuta.
Quello a cui pensi tu si chiama "plagio": reato dichiarato incostituzionale il 9 aprile 1981.
Scusa Fx: è l'art. 21 della costituzione italiana di cui parlavo.
Eh no, Accademia, un momento. Prima stavi cavillando nelle zone di confine, ma adesso stai dicendo delle inesattezze. Certo, nessuna legge impone di dire solo la veritá quando ci si esprime, ma qui nessuno sta contestando questo.
Queste affermazioni non sono “l’inter ha perso 3 a 0” quando invece ha perso 2 a 0.
Queste affermazioni sono “un governo e suoi collaboratori – e quindi degli esseri umani, ad esempio quelli che ogni giorno lavorano all’HAARP – stanno causando sismi e la morte di migliaia di persone”.
Qua la libertá di espressione cessa di essere il problema, e si passa ad un livello ulteriore, dove tu stai lanciando accuse specifiche, che dovresti essere in grado di dimostrare.
Esempio banale: “Accademia dei Pedanti si guadagna da vivere truffando gli anziani e privandoli dei loro risparmi di una vita, costringendoli a vivere nelle strutture della Caritas”.
Questa mica è libertá di espressione, caro il mio pedofilo cannibale assassino in serie, qua si tratta di accuse precise che uno deve dimostrare.
Che poi i diretti interessati non sporgano denuncia è un conto e su questo hai ragione, ma la diffusione di notizie false e tendenzione eccetera rimane un reato, non mi interessa se se la ridono perché tanto 300 euro non fanno la differenza, è un reato e tale resta. La libertá di espressione non tutela gli allarmisti, e questo è un fatto.

p.s.
ovviamente quanto sopra, nelle parti offensive, è detto a titolo di esempio e senza alcuna intenzione seria, ‘ché siam scettici allegri qua, ohibó.
Per Alexandre

“Io vorrei certezze, non probabilità.”

Uh? Cioé? Se tu dici a qualcuno di ammazzarsi, e questo lo fa perché tu glielo hai detto, e si dimostra dopo regolare processo che è colpa tua, certo che si, sarai ritenuto responsabile. Con certezza.


Una processo del genere sarebbe degno di Kafka. Le parole volano, non sono ordini superiori né catene che piegano la volontà delle persone a cui sono rivolte.
Se lo dicessi a un minorenne, il caso sarebbe diverso. Ma diventare maggiorenni implica dovere pensare a sé. E saper dire di no.

Ma sicuramente sai che quando si parla di legge, specie in Italia, certezze non ce ne sono poi tante...

Su questioni simili, in tutta Europa. Non si può finire dietro le sbarre per una battuta improvvida.
@Cristian

quel documento del Parlamento europeo mi sembra una testimonianza del ridicolo del quale si copre quotidianamente lo stesso. Parliamo di un'assemblea ricca di fenomeni da baraccone quali Giulietto Chiesa o Borghezio - che in quei banchi esalta Oranja come esempio da seguire.
Vorrei capire su quali basi il Parlamento europeo possa sostenere che HAARP sia un'arma per modificare il clima!
Per Alexandre

Queste affermazioni sono “un governo e suoi collaboratori – e quindi degli esseri umani, ad esempio quelli che ogni giorno lavorano all’HAARP – stanno causando sismi e la morte di migliaia di persone”.

Affermazioni punibili a posteriori. Non credo che in nessun Paese democratico esista un automatismo, per cui se si scrivono affermazioni molto gravi su organi di governo o gruppi si viene arrestati.
Esiste la calunnia in Italia, ma attenzione: è tale solo quando l'accusa di un reato è comunicata a un pubblico ufficiale. Non basta il web.

ma la diffusione di notizie false e tendenzione eccetera rimane un reato, non mi interessa se se la ridono perché tanto 300 euro non fanno la differenza, è un reato e tale resta.

Finché i limiti edittali saranno questi, è come se non ci fosse.
Comunque alcuni mesi orsono avevo proposto a un utente di fare un esposto per tale reato. Male non fa.
“è come se non ci fosse” non vuol dire che non ci sia.
Una considerazione in margine.

Il 4 gennaio 2004 viene portato alla Procura di Parma l'ex direttore finanziario della Parmalat, Fausto Tonna. Le sue uniche parole ala capannello di videoooperatori e giornalisti: «Auguro a voi e alle vostre famiglie una morte lenta e dolorosa». Una reazione al di sotto di ogni disprezzo.

I giornalisti avrebbero potuto denunciarlo per ingiurie (una recente sentenza della Cassazione potrebbe dar loro ragione). I parenti dei giornalisti per diffamazione. Ma ne valeva la pena?
Similmente, mi chiedo, nel caso dei gufi di HAARP e terremoti: una volta effettuate le indagini e appurato che dietro questi allarmi c'è un disoccupato non coniugato nullafacente senza vita sociale che non ha mai avuto nulla dalla vita, avrebbe senso portarlo in tribunale e multarlo per una somma che non sarebbe in grado di pagare (la pagherebbero i genitori)?
Talvolta bisogna anche chiedersi se le azioni legali rispettino il principio di proporzionalità.
A proposito di idiozie, non sono pochi i siti astrologici che legano il terrempoto in giappone al fatto che "urano sia entrato in ariete".
Cercate "terremoto giappone urano ariete" con google.
Quanto ad HAARP, mi meraviglio che nessuno abbia pensato al noto "effetto farfalla" :-)
F.
Si, ma tutto questo non è rilevante con quello che si stava discutendo.
La legge esiste per proteggere i piú “deboli” (definizione che si puó applicare in vari modi, ma credo che il senso sia chiaro).
Nessuna legge tutela la libertá di creare allarmi ingiustificati.
Se uno nel cuore della notte si mette a gridare “al fuoco, al fuoco” senza che ci siano incendi, e tu scendi in strada in mutande e ciabatte, non è colpa tua per averci creduto, è colpa sua per aver causato un allarme ingiustificato. E non è libertá di espressione.
Questo, indipendentemente dalle tue credenze o teorie sull’argomento.
Verrá multato e/o incarcerato per questo? Difficilmente. L’esistenza di una legge in proposito comunque non viene meno. Né che quanto ha fatto sia illegale.
Quanto ad HAARP, mi meraviglio che nessuno abbia pensato al noto "effetto farfalla" :
Pensato magari ci abbiamo anche pensato, ma cosa c'entra? L'effetto farfalla si riferisce ad una variazione delle condizioni iniziali, ma qui le condizioni iniziali hanno cominciato a crearsi milioni di anni fa...
e non si può neanche pensare che HAARP sia il "trigger" del fenomeno, perché con la potenza che ha sarebbe forse riuscito ad anticiparlo di una frazione di secondo, non di più. Sempre che le onde radio potessero causare terremoti, il che sappiamo che non è vero.

Per quanto riguarda i siti astrologici, è bello vedere che tutti danno la colpa ad Urano, non ce ne fosse uno che lo avesse detto il 10 marzo...
Pensato magari ci abbiamo anche pensato, ma cosa c'entra?
Si dice che il minimo battito d’ali di una farfalla sia in grado di provocare un uragano dall’altra parte del mondo.
Quindi anche un peto. Quindi anche un HAARP.
Sto scherzando, naturalmente, ma mi chiedo come "loro" non ciabbiano pensato.

http://it.wikipedia.org/wiki/Effetto_farfalla
@Francesco53:
non banalizziamo alla maniera dei giornalisti ignoranti la teoria del caos... Il fatto che i complottisti non abbiano tirato in ballo l'effetto farfalla dimostra solo che, nella loro ben nota ignoranza, non sanno cosa sia. Altrimenti, credimi, ne avrebbero parlato. Ma se lo avessero fatto, non ci sarebbe voluto molto per dimostrargli che in questo caso parlarne sarebbe, appunto, una immane cavolata.
Un peto forse non fa muovere le nuvole, ma le persone sì. In direzione centrifuga.

scrivere “Berlusconi nano e pelato” è libertá d’espressione

Sì, ma fa girare le palle a quelli più bassi di Berlusconi. Il sottoscritto, per esempio.
Un terremoto come quello avvenuto in Giappone (9 sulla scala Richter) ha un'energia equivalente a 475 milioni di tonnellate di tritolo.
A mettere i puntini sulle "i" il sisma è stato di 8.9 Magnitudo momento, anche perché taluni siti di quotidiani giapponesi parlavano già di "8.9Mw". Tralasciando che i giapponesi usano anche la scala d'intensità per zona del loro ufficio meteorologico (www.jma.go.jp) per indicare l'energia scatenata luogo per luogo; ma sono stati i media europei che quando hanno visto le cifre automaticamente si sono riferiti alla scala Richter, ma dato che in Italia il 99% dei giornalisti parla anche di profondità dell'epicentro anziché dell'ipocentro...
Scorrendo i commenti mi rendo conto, tutto ad un tratto, di essere circondato da tanti Einstein...

Mi pare che Quaglia sia un autore di fantascienza (lo leggo oggi per la prima volta), non ha sentenziato scientificamente, ha fatto semplicemente il suo lavoro! e se Attivissimo usa certi toni mi fa sospettare che ci sia maretta tra i due.

Quello che mi fa specie è che uno che scrive sul suo blog "Critiche e correzioni sono ben accette e anzi incoraggiate, purché espresse in modo civile. Gli insulti personali, a me o ad altri, no." e poi parla di scoregge riferendosi al post che analizza non mi sembra di grande esempio.

Paolo, abbiamo amici in comune, a Torino nel Cicap, ma mi spiace, questo modo di chiarire una propria posizione perde di autorevolezza, anche se a ragione (senza acca).
Giusto per aggiungere un altro chiodo nella bara delle potenze: un concerto come quello della Pausini a San Siro due anni fa, consumava, solo di luci (escluso audio, schermi led e file di led sparpagliate ovunque) circa 800kW di elettricità, sommando le potenze di tutte le luci installate (quindi senza contare le dispersioni sui cavi).
Aggiungendo audio e tutte le altre cose, l'impianto superava tranquillamente 1,5 MW, quindi metà di quello che emette HAARP.

Un altro esempio è l'illuminazione del GP di Formula uno a Singapore: 1600 proiettori da 2000 watt l'uno, fanno 3,2 MW, contando che ogni generatore era ridondato, si arriva a una produzione totale di 6,4 MW.
Il doppio di HAARP...
A quanto vedo diversi siti che trattano di misteri, come il centro ufologico di taranto:
http://centroufologicotaranto.wordpress.com/2011/03/16/il-terremoto-in-giappone-e-colpa-delluomo-le-prove/

stanno riprendendo la notizia diffusa da testate giornalistiche on-line apparentamente serie come affari italiani:
http://affaritaliani.libero.it/cronache/terremoto_giappone_prove150311.html


Dove si afferma che il terremoto in Giappone è colpa dell'uomo, con tanto di fantomatiche prove.
Purtroppo lo vedo diffondersi sempre di più, sopratutto sui forum e nei commenti sotto gli articoli
Accademia: l'articolo della convenzione da te citata è più interessante in quanto si compone di due punti. Nel secondo punto rientrano anche quei doveri che fanno capo a quanto dico io. La libertà d'opinione è sacrosanta; c'è tuttavia da aggiungere che un conto è l'OPINIONE ("sono a favore dell'energia nucleare") e un conto è LA DISINFORMAZIONE, magari volta a condizionare il prossimo ("le nuove centrali nucleari sono certificate per resistere a terremoti mille volte più intensi di quelle del Giappone e nell'arco di 5 anni ci permetteranno di avere tutti bollette meno care del 50% a parità di consumi").

Continuo a sostenere che legittimare la seconda in virtù del - ripeto - sacrosanto diritto che tutti abbiamo di esprimere la nostra opinione sia grave e logorante per la società intera.
"Fin da quand'ero bambino mi hanno strillato "e se lui ti dice di gettarti nel pozzo, tu lo fai?""

E tu rispondevi: "Se lui ti dicesse. Tu lo faresti." :D


"Si dice che il minimo battito d’ali di una farfalla sia in grado di provocare un uragano dall’altra parte del mondo.
Quindi anche un peto."

Questa è la prova evidente che l'effetto farfalla non esiste, almeno per ciò che concerne i peti :D
Piccolo disclaimer: non sono un complottista. Anzi, proprio per smentire una mia amica che parlava di HAARP, sono andato a vedermi l'articolo di Roberto Quaglia.

http://www.megachip.info/tematiche/guerra-e-verita/5829-siamo-proprio-sicuri-che-tutti-questi-terremoti-e-tsunami-siano-di-origine-naturale.html

Nell'articolo si parla di un legame tra piccole interruzioni dell'attività di HAARP e grossi terremoti in arrivo. In effetti per cinque grandi terremoti recenti (L'Aquila, Sumatra, Haiti ecc.) viene osservata un'interruzione nella raccolta di dati di HAARP pochi giorni (da 1 a 8) prima.

Ho controllato sul sito ufficiale di HAARP e le immagini sono effettivamente come riportate dall'articolo di Quaglia; per non cadere in trappole stupide ho anche controllato le date dei terremoti e anche quelle sono riportate correttamente.

Ovviamente la prima cosa che ho pensato è che queste interruzioni siano frequenti: data la serie di coincidenze mi aspettavo che ci fosse un'interruzione ogni 5-6 giorni. In realtà ho controllato a mano tutto il mese di dicembre 2010 e non ci sono interruzioni in nessun giorno. (In realtà non ce ne sono nemmeno nei giorni prima del terremoto in Cile.)

Adesso è un po' tardi, ma domani scriverò un piccolo programmino che individui esattamente tutte le date in cui ci sono state queste interruzioni. Da quel poco che ho potuto vedere a mano, però, esiste una correlazione (attenzione: non vuol dire un rapporto di causa-effetto!).

Qualcuno di voi è in grado di offrire qualche spiegazione della correlazione?
@"Scettico"

Mi pare che Quaglia sia un autore di fantascienza (lo leggo oggi per la prima volta), non ha sentenziato scientificamente, ha fatto semplicemente il suo lavoro!

Ti pare male, non è un articolo di narrativa, ma informativo.

@Pallavolo

Carissimo, vorrei che mi si spiegasse come faccio a leggere un articolo che comincia con una falsità e cioè che è aumentata la frequenza delle catastrofi. Anzi visto che il pianeta si sta raffreddando la tendenza è verso la diminuzione anche se probabilmente è così lenta da non essere individualmente percettibile.

Comunque, visto che lo chiedi, andiamo avanti lo stesso, dotandoci di una buona dose di antiemetico, e concentriamoci sull'aspetto che citi: quelle colonne bianche sono semplicemente interruzioni nell'attività di raccolta dati, di solito causate da problemi con l'energia elettrica: in questa pagina viene spiegato tutto, anche questo aspetto. Notare che si tratta di RACCOLTA dati.

Per quanto riguarda la correlazione, foss'anche solo casuale, essa non è ancora stata dimostrata. (E infine, il terremoto de L'Aquila non è un terremoto raro, ma abbastanza comune, ne avvengono parecchi di quella intensità in anno, circa 1400, dove sono gli altri 1399 segni?)
Per Fx

Accademia: l'articolo della convenzione da te citata è più interessante in quanto si compone di due punti. Nel secondo punto rientrano anche quei doveri che fanno capo a quanto dico io.

Ma certo, la libertà d'opinione è sempre sotto la personale responsabilità. Tuttavia non esiste automatismo: non c'è l'autovelox della bufala né il tutor delle teorie catastrofiche, che spediscono l'ammenda a casa del colpevole.
E spesso per accertare reati di modesta gravità, almeno in Italia, si impiegano più risorse di quelle ragionevolmente necessarie.
[segue]
La libertà d'opinione è sacrosanta; c'è tuttavia da aggiungere che un conto è l'OPINIONE ("sono a favore dell'energia nucleare") e un conto è LA DISINFORMAZIONE, magari volta a condizionare il prossimo ("le nuove centrali nucleari sono certificate per resistere a terremoti mille volte più intensi di quelle del Giappone e nell'arco di 5 anni ci permetteranno di avere tutti bollette meno care del 50% a parità di consumi").

Qui però entri in un ambito molto più delicato: può il giornalista dipendente scrivere articoli che vanno contro gli interessi del suo gruppo industrial-editoriale? Interessi che spesso hanno partecipazioni anche nel nucleare?
Nessun giornalista vive d'aria...
[segue]
Continuo a sostenere che legittimare la seconda in virtù del - ripeto - sacrosanto diritto che tutti abbiamo di esprimere la nostra opinione sia grave e logorante per la società intera.

Non si è ancora trovata la maniera di salvaguardare l'una e l'altra. La libertà di parola comprende anche la libertà di dire pericolose sciocchezze.
L'unico antidoto è sviluppare il senso critico nella popolazione, e non invocare museruole elettroniche di efficacia molto dubbia.
@Pallavolo:

1. Osservazione statistica: chi esordisce dicendo: "non sono un complottista" in genere lo è. Attendibilità dell'osservazione: sicuramente maggiore delle osservazioni statistiche dei complottisti.
2. Prima di mettersi a giocare a fare il piccolo ricercatore indipendente, sarebbe perlomeno il caso di cercare di capire di cosa si sta parlando. Tu LO SAI CHE COSA SIGNIFICANO I GRAFICI DI CUI PARLI? Sai che cosa sono quei dati? Sai di chi genera quei segnali? No, evidentemente. Stai parlando di cose di cui non capisci un accidente. E come te, non ne capiscono nulla tutti quelli che si riempiono la bocca con "il grafico di HAARP", a cui non sanno neanche dare un nome perché va al di là delle loro capacità. tanto varrebbe metterlo in correlazione con il grafico del PM10 a Milano o con quello delle intenzioni di voto dei cittadini di S. Marino.
3. Se veramente il numero dei terremoti fosse aumentato così come dite voi, qualcuno se ne sarebbe accorto e sarebbero state pubblicate centinaia di articoli sull'argomento. Non mi sembra che sia così, e d'altra parte chi si è preso la briga di contare sul serio terremoti non ha trovato nulla di particolarmente strano rispetto alla variabilità statistica di un fenomeno che, per alcuni aspetti, è legato alla casualità.
scettico,

Mi pare che Quaglia sia un autore di fantascienza (lo leggo oggi per la prima volta), non ha sentenziato scientificamente

Leggi il suo articolo e guarda se c'è indicato da qualche parte che si tratta di fantascienza. Tieni presente che il lettore non è tenuto a sapere che Quaglia è uno scrittore di fantascienza. Non solo: essere scrittori di fantascienza non significa che automaticamente tutto quello che si scrive sia fantascienza. Guarda Isaac Asimov, giusto per fare un nome.


se Attivissimo usa certi toni mi fa sospettare che ci sia maretta tra i due.

Sempre pronti a vedere intrighi dappertutto, voi complottisti, eh? :-)
Accademia: la libertà di andare dove e quando voglio in macchina non si traduce in libertà di andare COME voglio in macchina. Le due cose per me sono perfettamente scisse, io posso andare dove voglio, ma devo rispettare delle regole precise. Allo stesso modo, io posso esprimere qualsiasi mio pensiero, ma non formulare sotto forma di informazione dati falsi come nell'esempio che ho fatto nell'ultimo post. In un mondo ideale uno è liberissimo di pensare e anche di dire sciocchezze ("l'energia elettrica prodotta dalle centrali nucleari veicola le radiazioni che vengono quindi diffuse in tutte le nostre case") MA deve mettere un bel disclaimer prima ("Queste informazioni rappresentano l'opinione di un singolo individuo e non hanno riscontri scientifici") e devono essere poste di conseguenza ("la mia opinione, priva allo stato attuale di riscontri oggettivi accertati, è che [...]").

Le regole attuali incentivano la produzione di sciocchezze che se ben confezionate sono sicuramente più interessanti della verità. Non hai la sensazione che Paolo faccia una lotta contro i mulini a vento? Perché non dev'essere tutelato LUI che cerca di mettere le cose a posto, invece che chi dice sciocchezze?

Chi dice, promuove e divulga sciocchezze confezionandole come verità (i complottisti poi sono degli artisti a formulare centinaia di riscontri che anche solo per ragioni pratiche non ti puoi aspettare vengano verificati uno a uno) è come chi tira i sanpietrini contro le vetrate di una casa: un vandalo. Con la differenza che spaccano le vetrate nelle case di tutti coloro che riescono a convincere. Per me c'è anche un approfittarsi della buona fede delle persone. Più ci penso e più credo che sia un reato grave. Vuoi dire stronzate? Premettilo, dillo a chiare lettere, poi puoi farlo. Fai di tutto per rendere le stronzate credibili e approfitti della buona fede di mia madre, del mio amico, del mio conoscente? Devi venir punito. Forse il reato che più si avvicina non è il vandalismo ma la truffa.
Scusate, un sospetto.

Rileggendo l'articolo pubblicato su megachip mi chiedo se l'autore sia un omonimo di Roberto Quaglia. Davvero non me lo vedo un romanziere che scrive "anche perché quello che succede alle nostre spalle rischia sempre di ficcarcisi prima o poi nel didietro", oppure "qualche benpensante", con benpensante impropriamente inteso come persona che sa fare domande. O ancora "i grafici sono completamente sconcertanti". Questo non è linguaggio da romanziere di fantascienza, ma da attivista di centro sociale.

Lo chiedo perché l'articolo mette un link a un sito, roberto.info, mentre il sito ufficiale del romanziere Roberto Quaglia è robertoquaglia.com. Che senso ha tenere due siti differenti? 0__0
Per Fx

Il fatto che venga costantemente a commentare in questo weblog indica già che io condivido la missione di Paolo Attivissimo. E tuttavia vivo con i piedi per terra, e so che impedire agli sciocchi di dire cose sciocche non è possibile senza revocare le garanzie costituzionali.

Non troverai mai una maggioranza parlamentare che innalzi le pene per reati considerati, fin dal 1931, fra i più lievi del codice penale.

L'idea di obbligare a mettere un'ammonizione (e basta con l'autocolonialismo culturale!) su ogni sito privo di certificazione era venuta anche a me. Ma chi dovrebbe dare questa certificazione ufficiale di qualità? E quanto costerebbe? E chi stabilirebbe i criteri minimi?
La realtà è molto più complessa e sfaccettata delle nostre legittime aspirazioni a vivere in un mondo senza sfruttatori della credulità altrui.
una domanda per gli esperti... premesso che quelle dei complottisti sono palesi sciocchezze, l'obiezione sollevata in questo post, basata sulla quantità di energia e non sulle modalità di trasformazione, è valida? i terremoti si verificano quando l'energia accumulata sottoforma di tensione fra le placche supera la resistenza delle rocce. Per scatenare un terremoto non sarebbe quindi teoricamente sufficiente una quantità di energia relativamente piccola se nel frattempo se n'è accumulata abbastanza?
[segue]

Aggiungo che gli svalvolati, gli scirocccati, i complottisti e i millenaristi sono sempre esistiti, non sono nati con il web. Precedentemente lasciavano messaggi autoadesivi sui muri delle città, pubblicavano su riviste pattume, scrivevano libri per editori a pagamento.
La domanda è sempre la stessa: il problema sono loro, che individualmente non sono nulla, non contano nulla e hanno essi stessi problemi, oppure chi gli dà spazio anche su tv pubbliche?
Per scatenare un terremoto non sarebbe quindi teoricamente sufficiente una quantità di energia relativamente piccola se nel frattempo se n'è accumulata abbastanza?

In linea di principio sì. Ma si tratterebbe semplicemente di far accadere in un momento preciso qualcosa che sarebbe accaduto comunque.

Può bastare un niente per scatenare una valanga, per esempio. Ma l'accumulo di neve si è verificato a prescindere dall'intervento umano che ha generato la valanga.

Allo stesso modo, l'energia del sisma si stava accumulando comunque. Quindi anche nell'ipotesi (tutta da dimostrare) che ci sia stato un intervento umano scatenante, il sisma si sarebbe verificato prima o poi lo stesso.
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Oggi MarcOriginn è in cerca di un'espulsione ufficiale dal forum. C'è gente che considera questo una gloria.
Ah...vedo che sono arrivato tardi....comunque fa piacere vedere come ti smentisci da solo....prima era un vaccata colossale dire che HAARP possa scatenare i terremoti.....adesso che ti hanno sbattuto in faccia quello che avevi omesso, sarebbe POSSIBILE ma cmq dato che prima o poi sarebbe accaduto lo stesso non è poi così rilevante.

Premesso che lascia esterrefatti sentir dire che, nell'eventualità che il terremoto sia stato innescato dall'uomo, non sia poi tanto rilevante. Glielo spiegheresti tu ai minimo 14mila morti giapponesi che la loro vita poteva essere risparmiata e magari il terremoto poteva avvenire in un momento in cui le centrali nucleari non sarebbero più esistite?

E cmq la tua tesi, smentita da te stesso, riguardava il fatto che era assurdo dire che le antenne HAARP possano causare un terremoto perchè le energie non sono paragonabili. Inutile adesso deviare il discorso su "tanto succedeva lo stesso", perchè sembri uno di quei bambini che, messo spalle al muro, inizia a fare i capricci.

Ancora una volta si palesa la tua totale incompetenza, malafede, mendacia e disprezzo per la vita.
C'è un mio commento in coda di moderazione da stamattina. Siccome è pertinrnte, lo riposto qui senza il link che fornirò a chi fosse interessato:

@Pallavolo:

1. Osservazione statistica: chi esordisce dicendo: "non sono un complottista" in genere lo è. Attendibilità dell'osservazione: sicuramente maggiore delle osservazioni statistiche dei complottisti.
2. Prima di mettersi a giocare a fare il piccolo ricercatore indipendente, sarebbe perlomeno il caso di cercare di capire di cosa si sta parlando. Tu LO SAI CHE COSA SIGNIFICANO I GRAFICI DI CUI PARLI? Sai che cosa sono quei dati? Sai chi genera quei segnali? No, evidentemente. Stai parlando di cose di cui non capisci un accidente. E come te, non ne capiscono nulla tutti quelli che si riempiono la bocca con "il grafico di HAARP", a cui non sanno neanche dare un nome perché va al di là delle loro capacità. tanto varrebbe metterlo in correlazione con il grafico del PM10 a Milano o con quello delle intenzioni di voto dei cittadini di S. Marino.
3. Se veramente il numero dei terremoti fosse aumentato così come dite voi, qualcuno se ne sarebbe accorto e sarebbero state pubblicate centinaia di articoli sull'argomento. Non mi sembra che sia così, e d'altra parte chi si è preso la briga di contare sul serio terremoti non ha trovato nulla di particolarmente strano rispetto alla variabilità statistica di un fenomeno che, per alcuni dei suoi aspetti, è legato al caso.

@MarcOriginn: sarebbe meglio se tu tornassi a comprimere liquidi. Prima o poi ce la farai.
@MarcOriginn

Lo sa Attivissimo e lo sanno decine di migliaia di geofisici, geologi ecc... in tutto il mondo.
Questo non rende la teoria dell'HAARP meno assurda.
Per chi fosse interessato, una breve introduzione al problema della previsione dei terremoti:

gravita-zero.org/2009/04/la-previsione-dei-terremoti.html

(aggiungere www. all'inizio)
Riccardo (D.O.C.) ha commentato:

3. Se veramente il numero dei terremoti fosse aumentato così come dite voi, qualcuno se ne sarebbe accorto

A complemento vorrei far notare da dove proviene il grafico che segnala un aumento dei terremoti catastrofici nell'ultimo secolo:

www.thehorizonproject.com/index.cfm

E più precisamente da questa pagina:

www.thehorizonproject.com/news.cfm#quakeupdate

Il massimo dell'attendibilità.

Ps. Info che vale solo per quelli come me che si erano fatti ingannare dal link che portava come riferimento per i dati il sito earthquake.usgs.gov.

:-(
@Accademia

Sul sito roberto.info campeggia la foto di Roberto
Quaglia scrittore.
Sembrerebbe proprio si tratti dello stesso soggetto.
Chiedo scusa se ne avete già parlato, ma mi interessava sapere se sia stata fatta un'indagine su quando e dove nasca il complottismo su Haarp.
Ciao a tutti!!!
Ah! Ah! Ah! Grande Paolo! Ormai i complottisti sono troppo prevedibili: chi di voi non si aspettava che dopo il terremoto qualche psicopatico non tirasse fuori per l'ennesima volta questa tesi?!!!

Questa gente merita il manicomio ma le persone responsabili di certe trasmissioni pseudo-para-scientifiche meritano la galera. La disinformazione (che è molto peggio della non-informazione) deve essere considerato quasi un reato! A maggior ragione se poi queste cose vengono utilizzate per fregare i soldi agli idioti (tipo truffa o circonvenzione di incapace).
@ b1144732

C'è la non trascurabile questione che se fossimo in grado di capire quando questa energia si è accumulata abbastanza da provocare un terremoto, saremmo anche in grado di prevederli. Cosa tuttoggi imppossibile.
MarcOriginn,

a parte che se leggo i due post mi vien da chiederti "Scusa, ma chi è che si contraddice da solo?", dire che l'impiego di una piccola energia possa liberare una grande energia potenziale non significa manco un po' che "HAARP possa liberare l'energia potenziale accumulata per un terremoto".

Anzi sai cosa ti dico? Hai scorreggiato? Maledetto!!! Sei stato tu a liberare il terremoto!! Del resto è automatico: è stata quella scorreggia la goccia che ha fatto traboccare il vaso dell'energia potenziale.
O forse HAARP?
O forse NESSUNA DELLE DUE PERCHE' E' UNA CAGATA COLOSSALE??
@grezzo

per questo ho premesso che queste tesi complottistiche sono comunque delle sciocchezze. i responsabili di haarp dovrebbero "bombardare" a casaccio con radiazioni elettromagnetiche le zone di faglia al fine di anticipare di qualche minuto un terremoto comunque imminente. come assurdità non è male. ma quello che mi sfugge, probabilmente a causa della mia ignoranza nel campo della fisica, è in che modo queste radiazioni elettromagnetiche possano trasformarsi in energia meccanica di tensione. non dovrebbero al massimo trasformarsi in energia termica?
@b1144732

Ma è evidente! quando il "grafico di HAARP" "diventa color fucsia" (Straker dixit). Come fai a non capire una cosa così semplice?

Scherzi a parte, sfugge anche a me. E a parecchi altri.
Grandissimo pistola (e con pistola mi trattengo)!!


Non abbastanza. Il tuo commento verrà quindi cancellato.
@ MarcOriginn

-Se- fosse vero (e sottolineo -se-, vista la portata del volo pindarico) che HAARP scatena -anticipatamente- terremoti che si sarebbero scatenati lo stesso, allora significa che i terremoti che venissero in tal modo innescati prima del tempo sarebbero sempre di intensità (e quindi pericolosità) inferiore a quelli che si sarebbero comunque sviluppati naturalmente nello stesso luogo.

Perché allora detesti HAARP? Dovresti invece avere grande riverenza e gioia per la benemerita opera di chi, scatenando i sismi in anticipo, riducesse in tal modo i danni generati dai terremoti.
Per MarcOriginn

Dato che sono un geologo intendo dire la mia. Ti sbagli le onde radio non possono intaccare in alcun modo ciò che avviene nelle crosta terrestre. L'uomo non può pensare di poter interferire con ciò che avviene sotto i suoi piedi. FORSE SOLO con delle potentissime (ma veramente potenti) esplosioni nucleari ciò può avvenire. Anche se una grande quantità di energia elastica è accumulata lungo un allineamento tettonico e quindi sembrerebbe che manchi solo la goccia che faccia traboccare il vaso, proprio quella goccia richiederebbe cmq una enorme quantità di energia. Men che meno scatenabile con delle onde radio!

Potrei portare molte altre argomentazioni ma preferisco fermarmi qui.

Credere che le onde radio possano "scatenare energie" e anche solo influenzare ciò che avviene a 24,4 km di profondità è davvero da idioti e ignoranti. Ma tu lo sai quanto sono 24,4 km di profondità? Conosci la fisica delle onde elettromagnetiche e di quello che ti sta sotto ai piedi prima di parlare?!!!
MarcOriginn,

Glielo spiegheresti tu ai minimo 14mila morti giapponesi che la loro vita poteva essere risparmiata e magari il terremoto poteva avvenire in un momento in cui le centrali nucleari non sarebbero più esistite?

Subito dopo che tu avrai spiegato le fonti tecniche dalle quali trai supporto per quest'accusa gravissima.
@Pallavolo
Qualcuno di voi è in grado di offrire qualche spiegazione della correlazione?

Michael Shermer lo spiega molto bene in questo video. È un fenomeno che lui chiama "Patternicity" (in italiano reso come "schemicità"), cioè la capacità della mente umana nell'individuare schemi (veri o presunti) in mezzo a dati "rumorosi" o incompleti.
P.S. Il video sopra ha i sottotitoli in italiano attivabili.
Per Riobaldo

Sul sito roberto.info campeggia la foto di Roberto
Quaglia scrittore.
Sembrerebbe proprio si tratti dello stesso soggetto.


Mi sono accorto che c'è un link a roberto.info, il suo weblog personale. Scelta bizzarra, forse soffre di leggera schizofrenia, ma la persona è la stessa. :-)
Per b1144732

Infatti la cosa non è possibile. Per quel che riguarda il calore, non so se con le onde radio si possa ottenere questa trasformazione ma di certo la cosa non potrebbe avvenire a migliaia di km di distanza e in profondità.
Le fonti tecniche? Paolo, per loro queste cose si spiegano da sole, senza bisogno di alcun supporto rigoroso.
Faccio un'ipotesi di fantasia. Il terremoto è colpa degli abitanti della foresta nera e dei loro cucu'. Come sappiamo sono estremamente precisi ed i loro movimenti sono splendidamente sincronizzati. Basta poca energia, ben sincronizzata, amplificata dslla "grande Luna", dall'effetot farfalla e dal fatto che Urano è entrato in Ariete (e che io sono entrato in un supermercato) ed il gioco è fatto.
La prova è sempre li', bella evidente, basta guardare il cielo, se non ci sono scie chimiche.
Sto scherzando, e ci tengo dirlo perché ieri sera qualcuno mi ha preso sul Serio. O sul Mincio.
Verzasoft, a parte il fatto che probabilmente non conosci il significato di "contraddizione" perchè se lo sai, ti invito a copia-incollare le parti dei miei post dove mi sono contraddetto. Attendo ansioso.

Poi volevo commentare questa tua frase
"dire che l'impiego di una piccola energia possa liberare una grande energia potenziale non significa manco un po' che "HAARP possa liberare l'energia potenziale accumulata per un terremoto"".

Come ho già scritto, dire quello che ho detto significa che Attivissimo (che tace, ovviamente) dice una emerita stronzata quando afferma che per fare un grande terremoto ci vuole una energia immensa. No, basta applicare una piccola energia dove è accumulata una grande energia potenziale.
@Tutti: mi dispiace sinceramente di come sia stato interpretato il commento di stanotte. Sono da tempo un lettore del blog, e sono sempre rimasto più convinto dalle spiegazioni di Paolo che dei complottisti su praticamente qualsiasi argomento, dalla Luna all'11 settembre.

Ho letto questo articolo di Quaglia in effetti essendo già prevenuto sul contenuto, ma sono rimasto incuriosito dall'apparente correlazione.

Devo dire che mi dispiace molto vedere che - solo in base ad avere chiesto la vostra opinione su questo punto particolare - vengo trattato da complottista, e in particolare mi vengono attribuite cose che non ho mai sostenuto, come il fatto che il numero di terremoti sia aumentato. È anche spiacevole sentirsi dare del "voi", implicitamente accomunandomi ad un gruppo di persone con le quali non ho niente a che fare.

Non ho la minima intenzione di fare il "piccolo ricercatore indipendente", ma mi farebbe piacere togliermi la curiosità di quando esattamente compaiono queste assenze di dati nella raccolta di Haarp, non foss'altro per poter ribattere, a chi sostiene che Haarp sia un'arma pericolosa, che in realtà avvengono frequentemente e in maniera casuale. Fra parentesi, fare il piccolo ricercatore indipendente è proprio quello che serve quando c'è da sbufalare una tesi.

Mi dispiace anche sentirmi dire frasi come "non capisci niente del funzionamento di Haarp". In effetti è vero, ma chi lo scrive non può saperlo. Mi sono limitato a esporre un'osservazione - per quanto riportata in un articolo non certo attendibile - per la quale non avevo una spiegazione. E ho cercato di farlo in maniera civile - se non ci sono riuscito sarà stata la tarda ora. Non vedo come questo provi che non sono, ad esempio, un geologo.

Per quanto riguarda il fenomeno della schematicità, lo conosco bene e può certo essere alla base di molte cose ma non di tutto. Se ad esempio le uniche interruzioni nell'osservazione dei dati fossero quelle riportate dall'articolo, ci sarebbe un'apparente correlazione. Che poi può essere spiegata in mille modi: non sto assolutamente dicendo che Haarp sia una pericolosa arma.

Di più non so dire, perché mi sono svegliato da poco e non ho ancora scritto uno script per verificare quando appaiono le bande bianche. Spero che il resto della discussione continui in maniera un po' più civile.
Ebbravo Attivissimo, cancella tutto così il mio post "scomodo" non è più tra le palle.

Come da manuale.

Dire, come fai tu, che il terremoto comunque sarebbe avvenuto e quindi non vedi il problema significa che tu giustificheresti una eventuale responsabilità umana nell'innesco dello stesso.

Diciamo che in Giappone i governi abbiano ci abbiano messo lo zampino con la loro tecnologia.
Risulatato: almeno 14.000 morti e un incidente radiattivo.
Immaginiamo invece che la natura fosse stata lasciata a fare il suo corso: magari tra 100 anni (quando "naturalmente" le tensioni della crosta sarebbero sfociate in un terremoto naturale) il giappone non avrebbe più avuto centrali nucleari e avrebbe adottato una serie di contromisure contro gli tsunami.
Risultato: pochi morti o nulla.

Quindi se per te non fosse rilevante il fatto che la faglia abbia avuto "l'aiutino" vallo a dire alle famiglie (se esistono ancora) delle 14mila vittime o alle centinaia di migliaia sfollate, o alle prossime generazioni malformate, o a chi svilupperà tumori in ogni dove.
MarcOriginn, almeno quando volevi comprimere i liquidi eri divertente. Nella veste di invasato vendicatore dei popoli oppressi fai solo pena.

Torna com'eri.
MarcoOriggin, evita commenti da sciacallo quale sei, e ringrazia il cielo che il padrone di casa non ti abbia ancora accompagnato alla porta.
Per fortuna saresti un ingegnere... Mi spiegheresti di grazia come fai a stabilire dove si è accumulata una grande energia potenziale?
Mi spiegheresti come fa un'onda radio a penetrare a 24 km di profondità a 10.000 km di distanza dalla sorgente?
Ancora su Roberto Quaglia:

capisco sempre meno le perplessita' sull'associazione Quaglia/complottismo.
Di fatto sembra essere un complottista DOC, e autore del libro "Il Mito dell'11 Settembre".

Quindi niente di strano che diffonda idiozie del calibro H.A.A.R.P. (che per l'occasione andrebbe ribattezzato B.U.U.R.P.)
Marc,

L' "aiutino" alla faglia gliel'hai dato tu scoreggiando ieri sera.
In fin dei conti è possibile. Quindi è vero.

Non capisci di essere un assassino?
Vittorio,

ma soprattutto ti fai spiegare perchè HAARP sì ha fatto partire il terremoto e il mio cellulare, il mio cane, o le mie scorregge NO??

Domanda retorica, ovviamente. La risposta è perchè HAARP è bruto e cativo e i miei peti invece profumano di rosa.
@Pallavolo

Il problema è il tuo venir colpito da una "correlazione" che è palesemente fuffa. Come mai ti colpisce una cosa del genere?
@Pallavolo

Ti diro', anch'io ho trovato alcune delle risposte al tuo intervento eccessivamente aggressive.
Considerati vittima di "fuoco amico" :-)

@Tutti
Non si potrebbe applicare un po' piu' spesso il
famoso "beneficio del dubbio" ?
Fino a che uno non dimostra la piu' totale impermeabilita' alla ragione, andrebbe trattato
con un certo rispetto.
So che ci sono molto troll, ma in genere si riconoscono subito.
Mhmm, no infatti prima del 2000 lo tsunami non lo conosceva nessuno....

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Tsunami_by_hokusai_19th_century.jpg
MarcOriginn

Sei irrecuperabile e continui a dire stronzate ignorando completamente le argomentazioni che dimostrano i tuoi errori.

100 anni? Come l'hai stabilita questa cifra? Questa è un'altra prova della tua ignoranza! Sai come si calcolano e da che cosa dipendono gli sforzi elastici accumulati?

Ti dico quello che le persone senza problemi cerebrali pensano:
NESSUNO è INTERVENUTO, Nè SI SARà MAI IN GRADO DI FARLO, A SCATENARE QUEL TERREMOTO! I TERREMOTI SONO FENOMENI NATURALI AL 100% PER NULLA INFLUENZABILI DALLE ATTIVITà UMANE MEN CHE MENO TRAMITE ONDE RADIO!!!

Questo è quello che TUTTE le evidenze scientifiche empiriche e teoriche ci dicono!
C'è da dire che "casualmente" ciò che ha presentato Pallavolo è, "guarda caso", identico ad un articolo pubblicato nel blog di un "noto ricercatore indipendente" (indipendente presumo dal suo cervello), tal Corrado Penna, che ha messo in relazione Haarp proprio con i "buchi" del tracciato. Dato che il suddetto Penna è un boccalone che crede e scrive su scie chimiche, terremoti provocati da Haarp, vaccini che causano l'autismo e cose simili, purtroppo il Pallavolo (non sapendo chi sia) si è presentato "male".
@ Pallavolo

di terremoti ce ne sono costantemente in ogni dove. Se guardi solo lo sciame sismico legato a questo ultimo evento giapponese, vedrai, letteralmente, decine di terremoti di intensità elevata, moltissimi più forti di quello che ha distrutto l'Aquila. E sono scosse secondarie. Tutta colpa dell'uomo?

Stai prendendo, anche involontariamente, solo i dati che si adattattano alla tua idea. Se prendi in considerazione i terremoti di magnitudo 6-6.5 Richter, per correlarli con l'attività di HAARP, devi prenderli tutti, non puoi prenderne solo uno. Se però li prendi tutti, non esiste più alcuna correlazione. Ti faccio un esempio: si verificano 150 eventi sopra magnitudine 6 ogni anno (secondo il link postato da TheDrakkar). Se HAARP interrompesse la raccolta dati -un solo giorno all'anno-, la probabilità di avere un sisma che si verifichi -esattamente- quel giorno è del 40%. Se i giorni di interruzione sono di più, la percentuale aumenta. Se consideri un intorno (da 1 a 8 giorni prima del sisma), la probabilità aumenta fino a essere considerabile, ai fini pratici, dal 100%.

E poi, una correlazione con solo 5 eventi in 7 anni, cioè 7 su 750? Come si può fugare il dubbio di aver preso i dati come più faceva comodo per dimostrare questa bizzarra ipotesi?

Inoltre, se togli il terremoto dell'Aquila, o il terremoto di Haiti (molto meno potente rispetto a quello giapponese attuale o a quello del 2004), cosa ti rimane? Due/tre eventi su 80 in 7 anni? Che razza di correlazione è?

@ MarcOriginn

Prima di sbraitare su Paolo, non dimenticare di rispondere alla mia domanda.

Se HAARP rilasciasse davvero l'energia dei terremoti -prima- del dovuto, allora i terremoti sarebbero più deboli. Dovresti essere grato a un sistema in grado di ridurre la potenza di un sisma facendolo scatenare quando ancora l'energia è poca. Perché invece sei così arrabbiato?
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
@MarcOriginn

Mi permetta di rivolgerle alcune domande, nella certezza che difficilmente avranno risposta.
Lei parla di "governi" che ci avrebbero messo la zampino. A quali governi si riferisce? A tutti i governi del mondo, a partire dall'Afghanistan per finire allo Zimbabwe, Italia compresa (magari Berlusconi non potendo dedicarsi più al bunga bunga si diverte ora con lo scatenere terremoti)? Oppure ad un gruppo limitato di governi? E quali sarebbero nel caso i componenti di questo gruppo?
Altra domanda, che ho già posto prima, com'è possibile trasformare l'energia elettromagnetica di haarp in energia meccanica di tensione? E soprattutto, come mi è stato fatto già notare, com'è possibile farlo sotto terra a grandi profondità?
Infine, ha mai provato ad usare la radio o un cellulare in galleria? A lei funzionano?
@Riobaldo:
Ti darei ragione, se non fosse per il fatto che il coefficiente di correlazione fra l'atteggiamento di Pallavolo e quello iniziale di qualunque complottista è pari a uno, e quindi molto maggiore di quello (presunto) fra i terremoti e le interruzione dei diagrammi dell'analizzatore di spettro. Se poi ci mettiamo anche la correlazione notata da Vittorio con le scemenze di Corrado Penna, il coefficiente di correlazione diventa due... come dite? Che non può essere maggiore di uno? Ah, beh, allora...
Per livio

Ummamma, quanto livore per nulla.
Lascia perdere, faresti loro solo un piacere.
Attivissimo (che tace, ovviamente)

Magari perché ho altro da fare, tipo una diretta alla radio. Sono qui. C'è qualche problema?


dice una emerita stronzata quando afferma che per fare un grande terremoto ci vuole una energia immensa. No, basta applicare una piccola energia dove è accumulata una grande energia potenziale.

Davvero? Bene, allora dimostra a questo pubblico di ignoranti come si fa ad applicare quest'energia usando le onde radio e, per favore, quantificaci cosa intendi per "piccola".

Sono certo che la tua profonda competenza nella materia saprà erudire la mia povera mente vuota, bramosa d'essere colmata da tanto sapere.
Colgo l'intervento di Patafrulli per sottolineare un meccanismo fondamentale nei ragionamenti dei complottisti.
Qui sotto riporto un paragrafo dal sito
www . roberto . info

"Vi ricordate di avere mai sentito parlare di tsunami prima del film americano “The day after tomorrow”? Personalmente, nell’intero arco della mia vita non ricordo uno tsunami degno di nota fino a qualche anno fa. Ad essere sinceri non conoscevo neppure il vocabolo e, se fate un breve esame di coscienza, vi renderete conto che neppure voi sapevate di questa parola sino a qualche anno fa. Così rari da non essere neppure degni di menzione, all’atto pratico gli tsunami non esistevano proprio."

E' il modo di ragionare degli sciachimisti: IO non avevo mai visto tante scie, IO non mi ricordo....quindi... c'e' qualcuno (in genere gli Americani) che mi vuole avvelenare/controllare/bioplasmizzare.

Gli ingredienti principali:
egocentrismo (la mia percezione e' la cosa piu' importante), ignoranza (non sapere neanche cos'e' uno tsunami, zero cultura scientifica) e arroganza (non so nulla dell'argomento ma parlo e accuso lo stesso), inquinamento da cultura pop (il film di Emmerich)
Ce ne sono altri ?
Ma sopratutto, se il caso non e' grave, quali sono i rimedi migliori ?

@Riccardo
mmmhhh temo abbiate ragione, d'altro canto ritengo che, fino a che non si dimostra inutile, il rispetto per gli altri sia un buon investimento. Dai Pallavolo, dammi ragione :-)
Dopo, come leggi anche nei miei interventi, non vedo problemi nel dire pane al pane (cioe' idiozia all'idiozia).
Io ho imparato la parola tsunami con relativa traduzione onda del porto alle scuole medie, durante le lezioni di Scienze.

Una coincidenza? Noi di Boyager...
Pallavolo,

Devo dire che mi dispiace molto vedere che - solo in base ad avere chiesto la vostra opinione su questo punto particolare - vengo trattato da complottista

Non ti sorprendere. Qui arrivano tipi d'ogni sorta, come puoi vedere dai commenti qui e in altri articoli. Di conseguenza, la pazienza è poca. Niente di personale: è che quando si è sotto attacco quotidiano (guarda solo le menate che sta facendo MarcOriginn), si sta sul chi vive e la reazione è veloce al primo accenno di possibile trollaggio.
Siamo al festival delle travisazioni, adesso uno dice che in teoria sarebbe possibile dare una piccola spinta (sempre nei casi in cui 1) si riesca a capire in quale punto si sia accumulata l'energia necessaria per scatenare un terremoto 2) anche presupponendo questa rempotissima possibilità che si abbia un modo concreto SUL POSTO, e non WIRELESS, per anticiparli) e arriva un invasato che inizia a urlare che finalmente Paolo ha ammesso il grande complotto di HAARP e che i 14.000 giapponesi sono stati assassinati.

Ma dico io, ma vi leggete quando scrivete certe boiate?
MarcOriginn,

Ebbravo Attivissimo, cancella tutto così il mio post "scomodo" non è più tra le palle.

Il tuo post non era scomodo. Era maleducato e offensivo. Spero non sia necessario spiegarti la differenza.


significa che tu giustificheresti una eventuale responsabilità umana nell'innesco dello stesso

Solo nei tuoi deliri. Mai detto o suggerito un'imbecillaggine del genere.


Diciamo che... Immaginiamo invece...

Suggerirei meno voli di fantasia e un po' di concretezza.
Livio,

niente polemiche interpersonali, grazie. Il tuo commento è cancellato perché offensivo e inaccettabile.
Caro Riccardo DOC, sono sinceramente dispiaciuto della tua reazione. Non sono un complottista, anzi sono un appassionato lettore di chi i complotti li sbufala. Se vuoi crederci, bene, altrimenti non so cosa dire.

Sono ben cosciente che:
- ci sono molti altri terremoti di una magnitudo significativa di cui l'articolo non tiene conto
- la tesi è sostenuta da gente che sostiene anche un sacco di altre cose assurde, dalle scie chimiche all'11 settembre, passando magari per i rapitori misteriosi di Tesla

Detto questo, si può discutere se la correlazione esista o meno: due dati che servono per deciderlo sono la distribuzione dei terremoti - diciamo di almeno 7 sulla scala Richter - e quella dei buchi nelle rilevazioni di Haarp. Alcuni mi hanno risposto in tema, segnalandomi ad esempio la frequenza dei terremoti di magnitudo > 6 - 150 all'anno.

Tu invece preferisci prendertela con me e osservare correlazioni tra il mio atteggiamento e quello dei complottisti. Sinceramente non mi sembra di averne dato prova in alcun modo. Ti prego di spiegarmi perché sostieni il contrario.

@Ilvio: il tuo intervento si commenta da solo. Non mi sembra di avere niente a che fare con MarcOriginn, non ho nemmeno mai sostenuto che ci sia un rapporto di causa-effetto tra Haarp e i terremoti, ho solo chiesto SE ci potesse essere una correlazione (se non sia qual è la differenza, imparala).

A quanto pare la pena per aver sollevato una questione in maniera civile, per quanto discutibile, è di dieci anni, che possono però essere ridotti a zero in caso di manifesta incapacità del soggetto. :-/

@Paolo: Da affezionato frequentatore del tuo blog, mi dispiace tanto vedere che la sezione dei commenti ospita persone come Ilvio, che non dimostrano affatto un'apertura mentale maggiore dei complottisti.

Nel momento in cui chiunque osi fare una domanda qua viene attaccato, il messaggio che passa è che l'apertura mentale degli sbufalatori è pari a quella dei complottisti, e cambiano solo le posizioni. Il rischio è di ridurre complottisti e sbufalatori a due fazioni contrapposte, dopo di che ognuno sceglie la sua, e così pare che ogni posizione abbia lo stesso valore. Un peccato.
Per Pallavolo

Nel momento in cui chiunque osi fare una domanda qua viene attaccato, il messaggio che passa è che l'apertura mentale degli sbufalatori è pari a quella dei complottisti, e cambiano solo le posizioni. Il rischio è di ridurre complottisti e sbufalatori a due fazioni contrapposte, dopo di che ognuno sceglie la sua, e così pare che ogni posizione abbia lo stesso valore.

Mai giudicare un libro dalla copertina.
La differenza sta nei contenuti, gli sbufalatori forniscono dati e date e circostanze per le loro affermazioni, i complottisti no. Sono molto bravi nel citarsi fra di loro, ma fatti, a vedere bene, zero.
In più la sezione commenti è una cosa, gli articoli un'altra. Se temi di scontrarti con qualche commentatore focoso, puoi porre una domanda privatamente all'e-mail di Paolo Attivissimo. :-)
@Accademia:

"La differenza sta nei contenuti, gli sbufalatori forniscono dati e date e circostanze per le loro affermazioni, i complottisti no. Sono molto bravi nel citarsi fra di loro, ma fatti, a vedere bene, zero."

Questo io lo so bene. Purtroppo c'è chi non lo sa, viene nella sezione commenti a discutere e si ritrova attaccato come è successo a me. E il messaggio che passa è che i lettori di Attivissimo sono fanatici tanto quanto i complottisti, solo dall'altra parte.

Alcuni hanno citato fatti nelle risposte che ho ricevuto, altri hanno semplicemente attaccato chi osava mettere in discussione il verbo. Come capisci, arei preferito ricevere soltanto fatti come risposte.

Ciò detto, tutti amici come prima. Ma attenzione all'impressione che lasciano queste discussioni a chi non è familiare con i temi discussi!
Per Pallavolo

Capisco la tua posizione, a volte le reazioni possono essere esagerate. Ma devi cercare di fare uno sforzo anche tu: hai diritto di chiedere SE esista una correlazione tra haarp e i terremoti, ma data la natura della domanda, l'intelligenza e la miopia di coloro che credono a queste cose non ti deve sorprendere se qualcuno reagisce un po' male. Il che non giustifica gli insulti ovviamente.

L'annosa questione dell'apertura mentale è un problema che non esiste. Il metodo scientifico impone di usare il buon senso: la mente si deve aprire a certe teorie solo se ha motivi seri per farlo, basandosi sulle prove oggettive (osservazioni, prove di laboratorio, ecc...). Punto e basta, tutto il resto sono favole.

Quindi ripeto:
NESSUNO è INTERVENUTO, Nè SI SARà MAI IN GRADO DI FARLO, A SCATENARE QUEL TERREMOTO! I TERREMOTI SONO FENOMENI NATURALI AL 100% PER NULLA INFLUENZABILI DALLE ATTIVITà UMANE MEN CHE MENO TRAMITE ONDE RADIO!!!

Questo è quello che TUTTE le evidenze scientifiche empiriche e teoriche ci dicono!
@ Pallavolo


Nel momento in cui chiunque osi fare una domanda qua viene attaccato, il messaggio che passa è che l'apertura mentale degli sbufalatori è pari a quella dei complottisti, e cambiano solo le posizioni. Il rischio è di ridurre complottisti e sbufalatori a due fazioni contrapposte, dopo di che ognuno sceglie la sua, e così pare che ogni posizione abbia lo stesso valore. Un peccato.


E' vero, è un rischio, e d'altronde in questo blog Paolo lascia libertà di espressione molto ampia, quindi trovarsi di fronte un ampio ventaglio di personalità è
normale. Visto l'alto numero di troll, poi, la pazienza non è mai infinita, è visibile a tutti.

Però, non buttarla sul pessimismo cosmico. Di persone che hanno risposto a tono ce ne sono. Parla con loro. in fondo, a te interessa capire se quello che hai letto è vero o no, mica polemizzare. Giusto?

Alla luce delle risposte -concrete- che sono arrivate, passare di qui ti ha aiutato a chiarire fattualmente qualche dubbio, o sei ancora dubbioso? Se sei ancora dubbioso, perché?
mi dispiace tanto vedere che la sezione dei commenti ospita persone come Ilvio, che non dimostrano affatto un'apertura mentale maggiore dei complottisti.

E' stato subito bloccato.
Concordo e mi unisco all'appello di SirEdward...
almeno 14.000 morti e un incidente radiattivo

Si scrive radioattivo.
E gli incidenti non possono essere radioattivi; le sostanze e gli oggetti sì
@Stupor Mundi 83: Continuo a non credere che la natura della mia domanda fosse assurda. Non ho MAI chiesto "pensate che sia HAARP a causare i terremoti?". Ho chiesto se ci fosse una correlazione riscontrabile, e in caso come si potrebbe spiegare.

Ti faccio un esempio, campato in aria, ma per spiegarti la differenza tra causa e correlazione. Metti che HAARP abbia un componente sensibile alle scosse, come un sismografo. E metti che se ci sono scosse anche lievi, questo componente non funzioni bene e i tecnici siano costretti a interrompere le osservazioni. Quello che vedresti è che quando una scossa è sufficientemente forte da essere rilevata da un sismografo vicino a HAARP, apparirebbe un'interruzione (nel momento del terremoto, non giorni prima). Ci sarebbe dunque una correlazione tra le interruzioni di HAARP e i terremoti. Il tutto senza pensare a complotti assurdi ed armi di distruzione di massa.

Quindi è inutile che tu mi spieghi in maiuscolo che i terremoti non sono stati causati dall'uomo. Se avessi la pazienza di leggerti i miei commenti, vedresti che non ho mai nemmeno accennato questa ipotesi.

Per quanto riguarda l'apertura mentale: se una correlazione fra le date dei terremoti e quella delle interruzioni esistesse (e a quanto pare non è così) questa sarebbe una prova oggettiva, sulla quale vale la pena investigare. Magari (faccio di nuovo un'ipotesi campata in aria, tanto per fare un esempio) uno potrebbe scoprire che uno dei componenti di HAARP è in grado di rilevare un fenomeno che avviene prima dei terremoti.

Per il resto non ho molto da contribuire alla discussione: vorrei soltanto che non mi fossero attribuite affermazioni che non ho fatto. :-)
@Paolo: scusa, il suo post è stato cancellato mentre scrivevo il commento.

@Tutti: In mezzo al mare dei commenti ho perso il post in cui ci dovrebbe essere l'elenco dei terremoti di magnitudo alta. Ricordo solo che quelli > 6 sono circa 150 all'anno. Mi farebbe piacere leggere qualche dato più preciso, ad esempio quanti sono quelli di magnitudo 7 o più.

Per il resto sono abbastanza convinto che non ci sia correlazione. Mi farebbe piacere fare l'elenco delle date delle interruzioni, cosa che stando qua a rispondere non ho avuto tempo di fare.

Grazie a tutti quelli che hanno mantenuto la discussione costruttiva. :-)
Non lo trovo più su internet, ho poco tempo, ma se avete pazienza trovate un articolo recente (mi sembra fosse della NASA)che dice che i terremoti generano perturbazioni nella ionosfera.
Ora, sappiamo che HAARP è progettato per perturbare la ionosfera.

Sembra la situazione nella quale il flatulente, dopo aver emesso il gas, dice: "Cos'è questa puzza di merda?"
Per Pallavolo

Non so che dire, hai ragione. Ho letto di fretta i commenti precedenti (perchè eran davvero tanti...) Ti chiedo scusa per aver interpretato male il tuo quisito e se mi sono comportato da saccente arrogante...
Marc,

che dice che i terremoti generano perturbazioni nella ionosfera.
Ora, sappiamo che HAARP è progettato per perturbare la ionosfera


Belle, queste frecce causa effetto.

Sappiamo che Giulio Cesare è un uomo.
Ora, sappiamo che io sono un uomo.
Io sono Giulio Cesare.
MarcOriginn,

Non lo trovo più su internet, ho poco tempo, ma se avete pazienza

Anche noi abbiamo poco tempo, ma abbiamo molta pazienza. Prenditi tutto il tempo che ti serve e chiamaci quando sei pronto con le fonti di quello che dici. Così evitiamo di discutere su una cosa che non si sa ancora se è vera e in che termini è valida.
@martinobri, commento #103
Ehm... vabbé, peró almeno non sei pelato... (giusto?)
E comunque per la statura puoi sempre dare la colpa all’etá! (*ta* *tum* *tschhh*)

@Pallavolo
Hai ragione, la tua era una domanda legittima e come tale avrebbe dovuto essere trattata. Ogni tanto su questo blog sembra di stare fra checche isteriche (con tutto il rispetto per le checche isteriche.) Tu continua a leggere i dati reali, e continua a farti domande, e anche ad essere un “piccolo ricercatore indipendente”, che fa bene al cervello.

@marcoriginn
AHAHHAHAHAHAHAHAHAHA!
No,ma sul serio, forse è meglio se torni a bruciare la sabbia.
Ti hanno fatto delle domande: “come fai a stabilire dove si è accumulata una grande energia potenziale?
Mi spiegheresti come fa un'onda radio a penetrare a 24 km di profondità a 10.000 km di distanza dalla sorgente?”
Come mai non rispondi?
Sei l’esempio lampante di quanto dicevo nel mio primo reply: non sai un’accidenti di niente e ti atteggi a grande conoscitore della materia. Se ti rendessi conto di quanto sei ridicolo ti metteresti a piangere.
Attivissimo non ha mai detto che l’utilizzo di onde elettromagnetiche possa scatenare terremoti, ha detto che anche nell’ipotesi che fosse possibile, servirebbe un’energia tale che sostenere che haarp possa farlo è ridicolo. E se anche fosse possibile farlo con poca energia, vorrebbe dire che comunque si sta attivando qualcosa che nel giro di pochissimo tempo sarebbe successo comunque. Se non conosci la logica e il suo utilizzo (come hai piú volte dimostrato), dovresti lasciarla usare a chi ne è capace. Tu sei ingegnere come stracchino è architetto.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@ Pallavolo

I dati che cerchi li ha postati TheDrakkar, al commento 111.

Per quanto riguarda numero di terremoti, consiglio di aprire il link. E' molto più chiaro e completo.
@ MarcOriginn

che dice che i terremoti generano perturbazioni nella ionosfera.

Sssssiiiii, e tu da questo deduci che vale anche il contrario? Cioè che perturbando la ionosfera causi terremoti? Quindi se io strofino il fuoco ottengo fiammiferi? Oppure che se muovo un pò l'acqua di mare provoco il vento che avrebbecausato le onde? Se cammino all'indietro torna indietro anche il tempo? Se infilo cibo nel c***o defecherò dalla bocca? (cit. South Park) E se scavo un cratere ottengo un meteorite che risale verso l'atmosfera?

Se sono vere tutte queste cose allora sì, Haarp provoca terremoti...........
Innanzitutto un saluto al sedicente ingegnere meccanico con laurea quinquennale megrè guardacheluna.

Infine, una segnalazione: altro che HAARP e terremoti, qui http://tinyurl.com/6554stv (raggioindaco.wordpress.com) sono "OLTRE".

ps: è un link per sdrammatizzare, su certe tragedie gli unici a inventare panzane e specularci sopra sono come minimo dei poveretti. Ovviamente su luogocomune.net (per fare un esempio a caso) questi ultimi abbondano.

ilpeyote bannato e ne sono fiero da una discarica quale LC
Quello che mi lascia davvero di stucco davanti a persone come Marcorigin, è la loro presunzione, pur consapevoli della loro ignoranza, di avere capito tutto. Molto di più di quanto non abbiano capito gli ingegneri Giapponesi ad esempio. O i servizi segreti di quella nazione... o i militari.
Lui ha capito tutto. Lui sa dov'è la verità. E' cosi bravo che se lui fosse stato al posto del primo ministro Giapponese avrebbe probabilmente previsto ed evitato l'attacco (perché di questo si dovrebbe trattare).
Il suo è lo stesso delirio di certi dittatori. Geddafi doveva essere in uno stato molto simile quando ha scritto il libro verde.
Il nesso causa ed effetto per queste persone è assolutamente reversibile.
Se i terremoti provocano perturbazioni alla ionosfera, perturbare la ionosfera può provocare i terremoti..
Ma in fondo a loro interessa assai poco che ciò che dicono sia vero, o perlomeno verosimile. Il loro scopo principale è convincere il maggior numero di persone a credere a ciò che essi raccontano. E' il solo mezzo che hanno per sentirsi parte di qualcosa.

Anche io capisco che è più facile cercare di anticipare un terremoto con un colpo di piccone ben dato, piuttosto che usando HARP, ma questa tesi è certamente meno affascinante e non otterrebbe lo stesso seguito, per questo il complottista tipo nemmeno la prende in considerazione.
Grezzo,

come da mio commento sopra :)

Ma sai quanta gente mi porta questo ragionamento come "logicamente inoppugnabile"?

Al che generalmente vado dicendo che
- Mr Bean è scemo
- Mr Bean è un uomo
- Tu sei un uomo
-> Tu sei scemo

Le reazioni successive sono sempre esilaranti :D
Una riflessione, poi: ma se anche fosse possibile prevedere (e provocare...) terremoti mediante i grafici PUBBLICI relativi a HAARP perché

1) i geni che han fatto questa "scoperta" non hanno avvertito i governi degli stati dove sono avvenuti certi disastri

2) le varie protezioni civili non si collegano al sito di HAARP in modo da non dico evitare queste tragedie (impossibile, ovviamente) ma di ridurre i possibli danni e il numero di vittime.

Forse i geni di cui sopra sono complici di questi stragi?

Forse i governi non possono permettersi di pagare una persona con pc e connessione internet?

Complottisti, a voi il compito di dare risposte, non potete passare tutta la vita "alla ricerca della verità" o a "fare domande".
che l'harp sia una birraccia sono sicuro da tempo e dopo averne abusato per san patrizio non farei tutto questo umorismo sulle conseguenze che possa avere sui moti tellurici.
@la tigre della malora
Innanzitutto un saluto al sedicente ingegnere meccanico con laurea quinquennale megrè guardacheluna.

Volevi forse dire il sedicenNe "ingegnere meccanico". Questo spiegherebbe molte cose...
Chtorrian ha commentato:
@la tigre della malora
Innanzitutto un saluto al sedicente ingegnere meccanico con laurea quinquennale megrè guardacheluna.

Volevi forse dire il sedicenNe "ingegnere meccanico". Questo spiegherebbe molte cose...


Magari (per lui) fosse sedicenne. Se non sbaglio ha 32 anni o giù di lì, e ha "cambiato" laurea un tot di volte.
E` uno schifo gli scacalli si sono scatenati intanto ho dato ad un mio amico 2 taniche di benzina perche deve procedere per sendai e andare dalla famiglia che e` stata colpita dallo tsunami.
Portera giu il nonno 90enne.
Ps hai visto che schifo i giornalisti italiani.
Ti prego leggi il mio blog, troverai i link di altri blogger residenti, ci stiamo spaccando la schiena per dare dati e informazioni corrette sulla situazione in Giappone ma i giornalisti si scantenano in terrorismo mediatico
@la tigre

Esatto, altra cosa assolutamente ridicolmente stupida.
C’é un complottone. HAARP è usato dai governi malvagi per causare terremoti che uccidono le persone. E pubblicano i dati in internet, in modo che qualunque imbecille li possa scoprire.
Ma davvero, dov’é il senso del ridicolo di questa gente?

Marcoriginn, aspettiamo le tue risposte, appena hai finito di comprimere i liquidi.
@MarcOriginn
non lo trovo più [...]
Guarda, ti aiuto io: sarà mica questo?
tinyurl.com/6adxedk
E se sì cosa ne dedurresti? Anzi, prima di tutto: riesci a comprendere cosa c'è scritto?
We, ciao Luca. Ho consigliato (e diffuso) il tuo blog a un po' di gente, anche a una giornalista.

Speriamo che serva a qualcosa.

ps: tuo papà s'è un po' tranquillizzato?
Il buon Roberto Quaglia ha ragione quando parla della non esistenza degli tsunami fino a qualche anno fa. Infatti il mio bisnonno nel 1908 a Messina si è salvato da un maremoto mica da uno tsunami.
Quaglia, MarcOriginn e molti altri soffrono dell'effetto Dunning-Kruger:

http://en.wikipedia.org/wiki/Dunning-Kruger

Sembra la descrizione del complottista medio