skip to main | skip to sidebar
21 commenti

La letterina di scuse di Facebook

Come dicevo nella puntata di stamattina del Disinformatico alla Radio Svizzera, un difetto nella gestione dei dati degli utenti di Facebook ha fatto sì che nei mesi scorsi chi scaricava una copia dei propri dati usando l'apposito servizio di Facebook poteva trovare nel file scaricato anche dati altrui, in particolare numeri di telefono e indirizzi di mail, che gli utenti avevano affidato al social network fidandosi delle sue promesse di custodirli diligentemente. Le promesse non sono state mantenute.

Uno dei circa sei milioni di account Facebook ai quali il social network non ha custodito correttamente i dati mi appartiene. È uno dei miei account di test. Su quell'account ho ricevuto questa mail di scuse da parte di Facebook. Magari vi interessa conoscerne il testo.


Ciao [nome utente],

La privacy degli utenti è importantissima per tutte le persone che lavorano in Facebook: la nostra priorità è proteggere le tue informazioni. Nonostante il nostro impegno sia costantemente rivolto a evitare o risolvere eventuali problemi prima che interessino concretamente le persone, di recente si è verificato un problema tecnico a causa del quale un'altra persona ha potuto vedere il tuo numero di telefono o il tuo indirizzo e-mail.

Il bug ha interessato un numero limitato di utenti e, con tutta probabilità, ha esposto il tuo indirizzo e-mail o numero di telefono solo a persone che conosci già al di fuori di Facebook. Nonostante ciò, ci rendiamo conto di quanto sia grave questo errore da parte nostra.

La spiegazione del bug è altamente tecnica, ma desideriamo spiegare cosa è successo. Quando le persone caricano una lista di contatti o una rubrica telefonica su Facebook, cerchiamo di stabilire una corrispondenza tra tali dati e le informazioni di contatto pubblicate da altre persone su Facebook per generare suggerimenti di amicizia. Il bug ha fatto in modo che gli indirizzi e-mail e i numeri di telefono usati per generare questi suggerimenti di amicizia e ridurre il numero di inviti mandati indesiderati venissero memorizzati negli account Facebook degli utenti, accanto ai contatti da loro caricati. Di conseguenza, quando una persona scaricava un archivio delle informazioni presenti nel suo account Facebook mediante l'apposito strumento che mettiamo a disposizione, tale archivio includeva i suoi contatti scaricati. È durante questo processo che le persone potrebbero aver ottenuto indirizzi e-mail o numeri di telefono aggiuntivi.

Ecco le tue informazioni di contatto condivise per sbaglio con 3 utenti di Facebook al massimo:

*******[ultime quattro cifre di un mio numero di telefonino]

Secondo le nostre stime, gli utenti che hanno visto queste informazioni di contatto aggiuntive accanto al tuo nome sono stati 3 e tale errore si è verificato nella copia scaricata delle informazioni del loro account. Non è stata mostrata nessun'altra informazione su di te ed è probabile che le persone che hanno visto queste informazioni siano persone che conosci nonostante non siate amici su Facebook.

Ci rendiamo conto che condividere per sbaglio le informazioni di contatto di qualcuno sia inaccettabile, anche quando l'utente interessato conosce le persone che hanno potute vedere queste informazioni, e ti assicuriamo che abbiamo preso le misure appropriate per evitare che si ripeta una situazione del genere. Per ulteriori informazioni sul problema, leggi il nostro post sul blog.

Per tutti noi che lavoriamo in Facebook, questo problema è serissimo. Ti ringraziamo per la fiducia che hai sempre dimostrato in qualità di utente di Facebook e ti assicuriamo che, giorno dopo giorno, facciamo del nostro meglio per assicurarci che il servizio che ti forniamo soddisfi le tue aspettative.

Grazie,

Il team di Facebook
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (21)
Quando un'azienda che e' appena stata trapanata scrive un comunicato inizia con "la sicurezza per noi e' importantissima"

Quando un'azienda che ha appena fatto una figuraccia con il supporto clienti scrive un comunicato inizia con "Il supporto clienti per noi e' fondamentale"

Quando il lupo parla della sua ultima strage di ovini inizia con "Le pecore per me sono fondamentali".

La "letterina" citata da Paolo inizia con "La privacy degli utenti è importantissima per tutte le persone che lavorano in Facebook"
Ecco perché uso dati falsi su libbbrofaccia. Dovrebbero fare tutti così.
chissà perché le peggio cose son fatte in php ;)
Alla luce di quanto dice Luigi Rosa, mi domando come inizierebbe la letterina di un proctologo...
Luigi Rosa: concordo: come dirla in linguaggio forbito: un sacco di fregnacce. Hanno fatto un errore davvero grossolano perchè ci tengono davvero tanto! La lettera è un po' amara e un po' spassosa. Forse grottesca è la parola giusta!
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Non è questione di linguaggio di programmazione, è questione di essere programmatroti(cit.).

Ma comunque, se io metto un numero di telefono su Facebook, presumo di farlo perché voglio che gli altri lo trovino, altrimenti non ce lo metto. Oltretutto, se ce lo DEVO mettere, posso benissimo metterlo sbagliato.
Il Lupo,

se io metto un numero di telefono su Facebook, presumo di farlo perché voglio che gli altri lo trovino, altrimenti non ce lo metto

Forse non hai considerato coloro che ce l'hanno messo per poter avere l'autenticazione a due fattori e rendere più difficile il furto di account.
A proposito di comunicati aziendali, in questi giorni, al lavoro, ci siamo trovati davanti a un uso davvero "surreale" della lingua italiana.
Eravamo in attesa di un pacco che ci doveva consegnare UPS, per cui siamo andati sul sito per tracciare la nostra spedizione: risultava che il pacco, anziché a Ravenna era arrivato a Cattolica dopo aver girovagato per mezza Emilia Romagna, ma la dicitura era alquanto anomala: "C'è stata un'eccezione nello smistamento del vostro pacco..."
"Eccezione"??? A casa mia si chiama ERRORE (o, se volete utilizzare dei sinonimi, sbaglio, abbaglio, svista, malinteso, inesattezza, imprecisione... Ma da dove hanno tirato fuori la parola "eccezione"? Dal traduttore di Google?).

Questo tanto per sottolineare che le aziende, Facebook compresa, quando cercano di giustificare delle falle, fanno sempre la figura delle cialtrone.
Nessuno ha notato che:
1) è stato pubblicamente ammesso un errore
2) è stato indicato il dato diffuso
3) è stato valutato il danno (=quante persone hanno ricevuto il dato riservato)

La gestione degli errori di molte aziende non arriva nemmeno al punto 1. Se queste sono le reazioni degli utenti, non stupitevi se la prossima volta FB non vi dica nulla.
(Uno che non è iscritto a FB)

@ Maria Rosa

http://it.wikipedia.org/wiki/Eccezione_(informatica)
@Maria Rosa
"C'è stata un'eccezione nello smistamento del vostro pacco..."

Sempre i soliti, it dicono che c'è stata un'eccezione e non ti mandano il dump binario o almeno un abbozzo di stack trace!

(scusate il nerdese...)
Sempre i soliti, it

Van Fan... typo o automatismo per scrivere ".it"?

P.S. Riguardo il problema commenti con Chrome, sembra che sia risolvibile cancellando i dati di navigazione con ctrl+shift+canc. Ricarico la pagina e la casella di testo torna attiva.

Rimane comunque un mistero perché dopo aver inserito il primo commento, quando clicco sulla casella di testo per inserire il secondo, anziché apparire il cursore al suo interno, si evidenzia il tasto di FB "Invia, quello accanto a "Mi piace". Tasto che dopo la cancellazione dei dati di navigazione sparisce anch'esso...

Ho ispezionato il suddetto tasto con Chrome e, nella mia ignoaranza informatica, ho notato che è composto da un'assurda e lunghissima sequela di righe di comando. Ai programmatori l'hard sentence :D...
OT1: Con Firefox 22.0 a volte funzionano entrambi i link per i commenti, a volte solo quello in alto, sopra il titolo

OT2: Ci ha lasciati Margherita Hack

Ci ha lasciati Margherita Hack

:( Un mio grande rimpianto. Per motivi di lavoro, non sono potuto andare ad ascoltarla come ospite di una libreria, poco tempo fa. Mi ero ripromesso di scambiarci due chiacchiere prima o poi, anche solo per i convenevoli nel stringerle la mano... Mi dispiace davvero tanto.
Ho visto solo ora il NOTA BENE per chi ha problemi con i commenti. In effetti ho sia i cookie disabilitati che AdBlock attivo. Strano però. Non l'aveva mai fatto... Sicuri che il problema non sia proprio quel tasto "Invia"?
Ah, giusto, l'autenticazione col numero di cellulare.

Mi piaciuoe* che gli uomini e i bot più potenti, temibili ed influenti sulla faccia della terra, si attacchino alla mia manica implorando, piangendo, per avere il mio numero di telefono, e nella stizza della perdita di tempo a cercare fra 1000 mari, 1000 monti, 1000 oceani il pulsante "Non me ne frega un gurko" che dato il tono dubitativo della patetica spiegazione dovrebbe esserci, godo quando lo trovo...

...Mi sento come Kenshiro Kasumi quando dice con aria e voce impassibili: "Mi dispiace. Non si può." rivolto al brigante di turno che implorava venia, a cui il guerriero nero di cui sopra ha appena mandato le arterie a pallino con un sapiente colpo di karatè, al punto che in un tempo dichiarato queste provocheranno un'emoraggia tanto forte da sfondare il cranio del brigante.**


*"Mi piace"^3

**Noto fumetto giapponese, noto in italia come "Ken il guerriero"
O.T:
@Stupidocane

Io Margherita Hack, nell'aldilà, me la immagino così:


La SUPREMA ENTITA' CREATRICE chiede a Margherita Hack, appena arrivata:

"Allora ?
Che ne dici ?
Sei ancora convinta che dopo la morte NON c'è nulla ?

Non sai la soddisfazione, tutte le volte, nel vedere le facce sbalordite di voi atei dogmatici..."


MARGHERITA HACK, senza scomporsi di un micron, le risponde:

"Infatti, caro i'mi aggeggio, te lo ridico:
Dopo la morte UN C'E' NULLA.

Se sono ancora qua, vol dire che sono ancora viva."


SUPREMA ENTITA' ecc :

"ma porc.."
[quote:-"Stupidocane"]Ci ha lasciati Margherita Hack[/quote]

Una vera tragedia. Purtroppo neppure a me è mai capitato di incontrarla o di chiederle un autografo su un suo libro e mi dispiace molto. Adesso chi potrà mai dire a tanti fuffari e cialtroni vari "Le son tutte bischrate!!!" con la stessa autorevolezza di Margherita Hack?
[quote-"Stupidocane"] @ Maria Rosa

http://it.wikipedia.org/wiki/Eccezione_(informatica) [/quote]

Questo solo se un microprocessore o un programma non funzionano correttamente... Ma non mi pare che a guidare i furgoni UPS ci sia un droide (se poi quello che mi ha consegnato il pacco lo era davvero, beh, perdiana, è riuscito davvero bene!!! ;-) )
Ora la sicurezza degli account su FB è DECISAMENTE migliorata. Ho appena provato a scaricare l'archivio delmio account e tutto ciò che ho trovato è un file zip di 0 (zer) kb, ovviamente impossibile da aprire.
Direi che da "ti diamo i dati di mezzo mondo" a "non ti diamo neancher i tuoi" il miglioramente è da definire epocale!!!