Cerca nel blog

2006/08/06

Attivissimo.net riparte (ridotto)

Attivissimo.net riparte, in versione mini


In attesa che si sistemino i casini del mio server abituale, ho attivato Paoloattivissimo.info e vi ho fatto convergere Attivissimo.net. È hosting a pagamento su Yahoo, ma piuttosto che niente, meglio piuttosto. Ho ricevuto alcune gentilissime offerte di hosting, ma questa tutto sommato è quella che mi offre il compromesso migliore in fatto di spazio, banda e manutenibilità.

Ora che ho a disposizione una ADSL grazie ai miei preziosissimi ospiti a York, sto ricaricando l'intero sito (un paio di giga), con l'eccezione dei file più grandi (dai 10 Mega in su), che piazzerò altrove appena possibile per non consumare troppa banda. Ci tenevo a ripristinare al più presto perlomeno la funzionalità di base del sito: in particolare, il Servizio Antibufala (già pronto) e la sezione 11 settembre. Durante la notte dovrei riuscire a caricare tutto il resto.

Ci saranno file mancanti, link dispersi e alcune pagine con le accentate balorde: segnalatemele e le correggerò man mano. Scusatemi in anticipo se non risponderò a ogni singola segnalazione (ne prevedo a caterve).

61 commenti:

Casper ha detto...

Nelle (rare, per fortuna) occasioni in cui mi sono trovato a dover porre rimedio a qualche disastro di questo genere, durante gli after hour trascorsi a smanettare maledicendo tutte le entità maledicibili, sono sempre finito a domandarmi perchè mai lo facciamo. Voglia di esserci, di comunicare, di partecipare? Per curiosità... tu perchè lo fai?

Paolo Attivissimo ha detto...

Bella domanda. Non in ordine d'importanza:

-- perché mi piace scrivere e raccontare le cose che scopro
-- perché scrivere mi salva dal diventare alienato con il mio lavoro "normale"
-- perché ai lettori, tutto sommato, sembra piacere quello che scrivo, e a me piace chiacchierare con loro
-- perché aiutare il prossimo (informaticamente) è una forma di "volontariato sociale"
-- perché vengo invitato in posti dove conosco gente interessante, scopro idee nuove, metto alla prove le mie e mangio tanta, tanta focaccia :-)

Anonimo ha detto...

... è perchè vieni pagato (focaccia=soldi). Ti apprezzo molto ma è inutile ignorare il lato economico della cosa. NON è una lamentela o critica, tutti dobbiamo pur campare, ma un po' di venale sincerità non guasta mai e un po' da te me la sarei per lo meno aspettata! ;)

Paolo Attivissimo ha detto...

>un po' di venale sincerità non guasta mai e un po' da te me la sarei per lo meno aspettata! ;)

Beh, parlando molto sinceramente, se ne facessi una questione di soldi, sarei in perdita secca, per cui non m'è venuto neppure in mente.

Intendiamoci, le donazioni sono una bellissima gratificazione proprio perché sono volontarie, ma se ragionassi in termini puramente economici non ripagherebbero certo le innumerevoli giornate (e notti) spese a scrivere e manutenere blog e sito, andare gratuitamente a conferenze, pigliarmi gli insulti dei complottisti e gli attacchi di Valentin, eccetera.

Non scrivo per denaro: quello che ricavo dalle donazioni lo reinvesto in spese di gestione, in acquisto di libri, software e hardware per poter scrivere altri articoli (il prossimo obiettivo è Final Cut per iniziare a produrre video)... e anche in focaccia :-)

Anonimo ha detto...

ma non per farmi gli affari tuoi... ma allora il tuo lavoro "vero" inc osa consiste? è da un pezzo che non vedo più tuoi libri, quindi?
è solo una odmanda dettata da pura curiuosità verso una persona che stimo molto (tu!)

Luca ha detto...

Ciao Paolo :-)

Da un paio di giorni sta girando una notizia riguardante il presunto uso di cani San Bernando come "prelibatezza" nei ristoranti cinesi in centro a Milano.

Ne parla il Corriere della Sera, Beppe Grillo e il sito dell'AIDAA

A me e ad altri conoscenti puzza un po' di bufala.. te che ne pensi?

Ciao e buon lavoro :-)

Paolo Attivissimo ha detto...

Lavoro per la CIA^H^H^H^H^H^H^H^H E' tutto spiegato qui.

Paolo Attivissimo ha detto...

La struttura è quella della classica diceria-bufala: mancano nomi e luoghi, è tutto un "si dice", "pare che", e poi c'è il fattore psicologico dell'"altro", lo "straniero", il diverso da noi che ha abitudini abiette (e notare che non solo mangia i cani, ma se li fa ammazzare sotto gli occhi).

Nulla di tutto questo permette di capire se si tratta di bufala o meno, ma il sospetto che lo sia è forte. Il giornalista che ha pubblicato l'articolo potrebbe andare a fare un'indagine, o fare dei nomi, se è sicuro di quel che dice, altrimenti sta soltanto facendo cattivo pettegolezzo da portinaia spacciandolo per giornalismo.

Pietro ha detto...

Eheheheh Paolo, diciamocelo, la maggior parte dei giornalisti fanno le portinaie, salvo eccezioni.

Francesco Pinna ha detto...

Ciao Paolo,scusa una domanda mi nasce spontanea:
Ma tra server,adsl,banda,ecc..ecc....che tu ovviamente pagherai, come accidenti fai ad andare avanti senza guadagnarci?
Cioè alla fine per tener su questo bellissimo e utile servizio (senza guadagnare nemmeno una lira..pardon euro)ci stai perdendo almeno economicamente parlando.....sai ti invidio...forse io solo per la gloria non lo farei!!!
Un abbraccio e grazie ancora per tutto quello che fai.

Blutriskell ha detto...

>-- perché ai lettori, tutto sommato, sembra piacere quello che scrivo, e a me piace chiacchierare con loro
Confermo: a me piace molto questo blog
>-- perché aiutare il prossimo (informaticamente) è una forma di "volontariato sociale"
Io apprezzo molto e ho imparato tanto quindi colgo l'occasione per ringraziarti. Continua cosi.

Paolo Attivissimo ha detto...

>Ma tra server, adsl, banda, ecc..ecc....che tu ovviamente pagherai, come accidenti fai ad andare avanti senza guadagnarci?

Le donazioni e Adsense mi coprono le spese vive: di tasca mia ci metto il tempo e il piacere di scrivere senza i freni di un editore e della gabbia di lunghezza della carta stampata.

Me lo posso permettere perché mi mantengo principalmente grazie all'altro mio lavoro, anche se il giornalismo online e radiotelevisivo sta cominciando a contribuire (e ci saranno novità a settembre).

Senza fare retorica, per me non è un investimento monetario: dalla mia attività online ho ricavato molte soddisfazioni e imparato moltissimo, e queste cose non si contano in termini di denaro.

Francesco ha detto...

Interessante questa notizia:

Madrid, 7 ago. - (Adnkronos) - Il sito web ufficiale dell'ex giocatore dell'Atletic Bilbao, Julen Guerrero, (julenguerrero.com) è stato 'attaccato' da un 'hacker' . La prima pagina del sito dell'ex giocatore è stata manipolata e vi sono stati inseriti messaggi islamici, in lingua turca, e immagini del conflitto arabo-israeliano.
Non si conoscono i motivi del gesto del pirata informatico, denominato AMD e proveniente dalla Turchia, come è scritto in alto sulla pagina web trasformata, e come e perchè abbia scelto proprio il sito dell'ex giocatore dell'Atletic.

Rodri ha detto...

È semplicemente un defacement fatto in un server trovato fallato. Tutto qui. Sono cose che si vedono ogni giorno, ma per l'Adnkronos dev'essere una cosa mai vista.

casper ha detto...

Grazie per la risposa, Paolo. Il cenno al network pubblicitario di Google mi ha ricordato che io navigo fra le premurose braccia di AdMuncher, non mi ero accorto che per le tue pagine avessi adottato AdSense. Dovrò ricordarmi di disattivare il filtro, sui siti che meritano sostegno economico 'indiretto'...

Buon proseguimento ;)

ericotto ha detto...

ahhahahhahahahahahhahha ho letto quello che dice Mazzucco su di lei!!!
e' una gag!

bravo, cosi' si fa!

Guido ha detto...

Ah, solo un appunto per paolo: in quel di pisa la focaccia si chiama "schiacciata".
Giusto per dirtelo (anche perchè focaccia mi "suona male"...) :)))))
Grande Paolo!!! :D

Anonimo ha detto...

Una modesta segnalazione: il sito http://www.attivissimo.net/antibufala/index.htm
che adesso hai girato per i noti motivi, viene segnalato dalla barra di Netcraft come tutto rosso (cioè, se non ho capito male, ad alto richio)

Paolo Attivissimo ha detto...

Si', è giusto, perché dal punto di vista di Netcraft è un sito nuovo (anche se i contenuti sono vecchi, ma lui non lo sa) e questo è uno dei suoi criteri d'allarme.

Rodri ha detto...

Fico! Il sito di Attivissimo col bollino rosso! La sezione per adulti dov'è? ;-D

ataru1976 ha detto...

Ciao Paolo!
Ti volevo segnalare che, nell'indice della sezione 11 settembre, il link al blog undicisettembre è sbagliato.

Paolo Attivissimo ha detto...

Sistemato, grazie!

Daniela ha detto...

http://paoloattivissimo.info/security/security.htm

non funziona

http://paoloattivissimo.info/diritti/copia_p2p/i_miei_diritti.htm

questa pagina ha ancora problemi con le accentate,

Non è possibile con qualche programma tipo find and replace rimettere a posto tutte le accentate su tutti i file?

casper ha detto...

@ guido: voglio ben sperare che Paolo si riferisca alla focaccia genovese, dubito che qualsiasi altra località italiana possa accampare diritti sul nome :D
se la 'schiacciata' di Pisa è la stessa che si mangia a Livorno, che gli indigeni mi hanno propinato per mesi durante un soggiorno di lavoro, non ci siamo proprio. da lasciarci la dentiera attaccata ;)

Anonimo ha detto...

vergognati.
trovati un buon psicologo, che cazzate come queste
http://undicisettembre.blogspot.com/2006/08/complottista-sar-lei.html
le vedevo solo all'asilo.

Paolo Attivissimo ha detto...

Io sono quello che viene insultato e minacciato, e dovrei essere io a vergognarmi?

C'è gente che crede che i complottisti siano tutto sommato persone ragionevoli con le quali si può discutere. Lo credevo anch'io, ma mi sono dovuto ricredere. Quelli con i quali si può discutere sono i dubbiosi: con un Vero Complottista no.

Anonimo ha detto...

ho, poverino, tutti ti danno addosso?
mai passato per l'anticamera del cervello che forse la gente trova molto irritante il tuo modo di fare?
o la tua saccenza?

vergognati.
punto e basta.

Paolo Attivissimo ha detto...

>mai passato per l'anticamera del cervello che forse la gente trova molto irritante il tuo modo di fare?

A giudicare dal numero di lettori, gli irritati sono ben pochi, altrimenti non continuerebbero a leggere.

>vergognati.
punto e basta.

Mi sa che ho toccato un nervo.

Se hai altri argomenti più costruttivi di un "punto e basta", parliamone.

Anonimo ha detto...

"argomenti piu...."?

ma fai finta o cosa?
ma pigli per il culo anche il tuo cervello?

rileggiti
http://www.blogger.com/comment.g?blogID=7421441&postID=115091774243997530

di argomenti ne trovi quanti vuoi
(e il mio ip lo sai)

non hai cambiato di una virgola, di una semioscillazione il tuo modo di ragionare e di confrontarti con gli altri.

toccato un nervo? si, ma mi sa che è il tuo!

ogni volta che qualcuno ti manda a quel paese (essenzialmente a causa della tua testardaggine e di come ti comporti con gli altri) tu ti senti in obbligo di "vendicarti":
lo hai fatto con la storia della terra cava
lo hai fatto pure questa volta con quel post (che sul blog in questione non c'entra niente, sei andato OT su di un tuo sito!)

ripeto: all'asilo vedevo queste cose!

..."ecco, lo dico alla maestra" è la tua tattica migliore?

bha...

Rodri ha detto...

I complottisti vanno a dirlo alla maestra. Si coprono la faccia con un Anonymous per vergognarsi di meno e si consolano con la coperta-Mazzucco quando pestan loro i piedi.

Paolo non deve andare a dirlo a nessuno dato che LUI è capace di pensare con la propria testa.
Il che, a me e a tantissimi altri, va benissimo.

Anonimo ha detto...

zut!

sto parlando con PP e non con un "rodri" qualsiasi...
se ti disturba l'anonimato....

r0dri ha detto...

posso firmarmi anche così.

e cmq il mio ip ce l'ha, quindi sa con chi sta parlando.
se uso l'anonimato è perchè non voglio perdere tempo con i vari fan, che nn sanno nemmeno di che si parla.

L'agnostico vittimista Stefano ha detto...

Si', l'anonimato mi disturba.
Sai com'e', non riesco a rintracciare i difensori della verita' per impiccarli ad un portaasciugamani.
Magari sarebbe interessante per sapere chi insultare; non vorrei confondere gli anonimi; si potrebbero offendere.

Comunque "anonimo che ha dato del saccente a Paolo Attivissimo", sono d'accordo.
A volte Paolo e' indisponente ma forse perche' usa troppo una tecnica chiamata ragionamento che puo' essere scambiata con la dissimulazione.
Quest'ultima tecnica viene anche chiamata "nascondi una foglia dentro una foresta".
Funziona bene se si vogliono certezze e se si ha paura dei dubbi.
Comunque e' chiaro che Scott Bingham e' un altro stipendiato CIA.
Come fai Paolo per i versamenti previdenziali? Sei loro dipendente o lavori da libero professionista?

Anonimo ha detto...

vi piacciono le fonti?
allora leggetevi questi:
http://www.journalof911studies.com/
sono ben documentati.

adios

Anonimo ha detto...

Il prof. Steven E. Jones è ben documentato. Non la pensano allo stesso modo altri suoi colleghi: "Jones' paper has been met by widespread indifference, and general dismissiveness, in the larger scientific community. Since Jones' paper has not been published in a scientific journal, there are many academicians, including some from Jones' own university, who question whether the article has been properly vetted by other experts in the field. [10]

The BYU physics and mathematics departments have issued a statement in which they distanced themselves from Jones' research. A similar statement was issued by BYU's structural engineering faculty, the "Ira A. Fulton College of Engineering and Technology". These statements noted that Jones' hypotheses and interpretations of evidence were being questioned by scholars and practitioners, and that his analyses and hypotheses had not been "submitted to relevant scientific venues that would ensure rigorous technical peer review." [11]

D. Allan Firmage, Professor Emeritus, Civil Engineering, BYU [12], responded to an article from the Provo Daily Herald which detailed a presentation that Steven Jones had recently given, and remarked that after reading reports from FEMA, the ASCE and from other professional engineering organizations, as well as Jones' paper, he found the thesis that planted explosives (rather than fire from the planes) had caused the collapse of the Towers, "very unreliable". Dr. Firmage further added: "Before one (especially students) supports such a conspiracy theory, they should investigate all details of the theory. To me, a practicing structural engineer of 57 continuous years, Professor Jones' presentations are very disturbing.".[13]
Fonte: http://en.wikipedia.org/wiki/Steven_E._Jones

Anonimo ha detto...

come si suol dire,

"lo sciocco guarda il dito..."

Anonimo ha detto...

Ciao Paolo,
ti seguo da un po' e vorrei dessi un parere a me ed agli amici che ti seguono sull'iniziativa http://www.abbassalamusica.it/ è una bufala o è veramente fattibile?

rodri ha detto...

sto parlando con PP e non con un "rodri" qualsiasi...
se ti disturba l'anonimato....


Non mi disturba l'anonimato, mi disturbano quelli col cervello tenuto in stand-by dalla nascita.

Per il resto, apro bocca in qualsiasi momento che mi pare su qualsiasi cosa che mi pare. Se non ti sta bene scrolla e non leggere.

Prima che Paolo cominciasse ad analizzare le informazioni diffuse dai complottisti, non pensavo che avrei trovato persone più instabili di Valentin... A sto punto bisognerebbe andarlo a intervistare per sapere cosa ne pensa lui dell'11 settembre :-D

Paolo Attivissimo ha detto...

L'idea di abbassare l'IVA sui CD al 4%, equiparandola ai libri, gira da tempo, ma viene sistematicamente ignorata. Lo Stato ha fame e non osa rinunciare agli introiti dell'IVA.

La petizione proposta dal sito in sé non ha valore legale, ma solo simbolico.

Certo che sarebbe interessante se la legge abbassasse l'IVA soltanto per il compact disc propriamente detto: cosi' i dischi protetti con sistemi anticopia (che non sono compact disc, in quanto non rispettano le specifiche di questo formato e infatti non portano il logo "compact disc") finirebbero per costare più di quelli normali. Si pagherebbe di più per avere un prodotto meno funzionale e fruibile. Il sogno di ogni feticista dell'anticopia e del DRM :-)

Anonimo ha detto...

il discorso che sta alla base della richiesta dell'abbassamento dell'iva, e da non ignorare però è di rendere più fruibile il prodotto culturale al pubblico, attraverso un prezzo politicamente più corretto! Ed è da estendere a tutto il prodotto culturale, non solo i libri come ora ma anche la musica e i film, indipendentemente da sistemi anticopia o meno mi pare! Perchè un libro è considerato prodotto culturale e viene avvantaggiato con una tassazione ridotta (4%) e un disco di musica classica rock o che vi pare no? E perchè non i dvd? Forse che il cinema e la musica sono le sorelle di serie b? Non sono cultura? Anche perchè non è solo un fatto di potere d'acquisto da parte dei fruitori ultimi, il settore commerciale di questi supporti è in crisi, i commercianti presi per il collo... e il problema è che se non viene agevolata la commercializzazione di questi supporti, anche con agevolazioni fiscali, si arriverà a veder chiudere uno ad uno i negozi, ed a non trovare più imprenditori disposti ad investire in questo settore, e allora ne verrà penalizzata la distribuzione, e di conseguenza anche la produzione... insomma dare un po' di ossigeno alla base serve a riavviare un meccanismo drammaticamente inceppato, se in futuro vogliamo avere ancora la possibilità di scegliere che musica acquistare tra una gamma più vasta dei soliti quattro bovini commerciali, e se vogliamo avere ancora un cinema se non indipendente almeno semi-indipendente, e se vogliamo poterci copmprare un disco sotto casa, o andare a noleggiarci un bel dvd... rinunciare a questa battaglia significa, secondo me, rinunciare alla nostra libertà culturale futura!

grazie per lo spazio

Tirtha

Anonimo ha detto...

Una piccola segnalazione: nel nuovo sito tutte le pagine che hanno l'iconcina del w3c non sono veramente validate, contengono numerosi errori, non mi sembra molto corretto mettere il simbolino se poi non è vero che la pagina è validata ^^'

Federico D'Ambrosio ha detto...

Mah, quello dell'abbassare l'IVA è l'idea che gira ma che considero sbagliata perché ricordate quanto costava un vinile (che, ricordiamo, è più costoso da produrre che un CD e, perlomeno nel primo periodo, garantiva una qualità superiore)? Ricordate quanto è aumentato il prezzo per "misure anticopia" e successivamente per i Ticket TV?

E' un buon metodo affinché le case discografiche continuino a vendere anche con rincari smisuratamente alti (io ho smesso da tempo di prendere CD nuovi: salvo eccezioni, vivo di Ebay e di vinili usati).
E lo Stato ha i conti in rosso, non può pagare per l'avidità degli altri.


Comunque supporto l'idea di chiedere a Valentin un parere sull'11 settembre

Paolo Attivissimo ha detto...

Si', il sito nuovo non è validato W3C, ma il logo di validazione è ancora presente nelle pagine; ora pero' sono di corsa e non ho tempo di toglierlo, anche perché si tratta di una sistemazione provvisoria. Ho comunque presente il problema e non lo trascurerò.

Andrea Occhi ha detto...

perlomeno nel primo periodo, garantiva una qualità superiore
a detta degli audiofili (e anche a mio parere), il vinile, soprattutto se ascoltato con apparecchiature di qualità e tenuto in maniera corretta garantisce una migliore qualità e una durata paragonabile.
Anche i CD, spacciati come eterni, dopo alcuni anni diventano inutilizzabili...

Anonimo ha detto...

Buongiorno italiani.
Mr Altivissimo ha sempre diffamare me, quando chiede aiuto a italiani per mandare a me e mia mamma cieca soldi qui a Kaluga per comperare medicine, coperte (qui temperatura è -50 °C inverno).
E lui anche mente su attentato 11/9 america! Lui piazato bombe su torri il giorno prima (10/9/2001), e poi scrive su sua pagina web che non è vero, così lui si discolpa e a lo stesso tempo tutti gli danno donazioni.
Vi saluto ora, mia mamma è sbattuta contro frigorifero un altra volta.

Valentyn

Anonimo ha detto...

Un anonimo ha detto...

Buongiorno italiani.
Mr Altivissimo ha sempre diffamare me, quando chiede aiuto a italiani per mandare a me e mia mamma cieca soldi qui a Kaluga per comperare medicine, coperte (qui temperatura è -50 °C inverno).
E lui anche mente su attentato 11/9 america! Lui piazato bombe su torri il giorno prima (10/9/2001), e poi scrive su sua pagina web che non è vero, così lui si discolpa e a lo stesso tempo tutti gli danno donazioni.
Vi saluto ora, mia mamma è sbattuta contro frigorifero un altra volta.

Valentyn


Sei solo un fake molto patetico.... Nessuno ci casca... ciao!

Anonimo ha detto...

Oh, no. Ho beccato un genio che ha scoperto che era un "fake" (evviva i fighetti che usano le parole inglesi). Il mio piano è fallito.
Patetica è casomai la tua spocchia e la tua convinzione che io volessi passare per fake.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Paolo Attivissimo ha detto...

Il commento è stato cancellato perché era un insulto.

Daniel ha detto...

Molto saggio come persona. Stimo molto;)
pensa ad altri invece che sè stesso.
Tanti comlpimenti! E auguri per i prossimi libri!

Gian Piero Biancoli ha detto...

Scusate l'OT.
Qualcuno sa dirmi dove posso trovare lo spot della SIAE "La pirateria cancella il mondo che ami" in versione AVI (non in SWF)
Riconoscente in anticipo a chiunque sappia darmi una dritta, porgo uno "State benone" a tutti

Anonimo ha detto...

>Scusate l'OT.
>Qualcuno sa dirmi dove posso trovare >lo spot della SIAE "La pirateria >cancella il mondo che ami" in >versione AVI (non in SWF)
>Riconoscente in anticipo a chiunque >sappia darmi una dritta, porgo uno >"State benone" a tutti

Io l'ho catturato con camtasia dal loro sito (alta qualità) e ne ho fatto un divx .avi da 5mb. Se lo vuoi te lo invio per mail.

Gian Piero Biancoli ha detto...

Anonymous said "Io l'ho catturato con camtasia dal loro sito (alta qualità) e ne ho fatto un divx .avi da 5mb. Se lo vuoi te lo invio per mail."

Saresti molto gentile, grazie. Il mio indirizzo è reperibile cliccando sul mio nome

P.S.
Esiste una versione di Camtasia (o software analogo ben funzionante) freeware ?

Anonimo ha detto...

@ Gian Piero Biancoli

Ti ho inviato una jumbomail col video.
Programmi freeware che facciano la stessa cosa e bene come Camtasia non ne conosco, anzi, farebbe piacere anche a me che qualcuno ci indicasse un software freeware alternativo. Ho provato una sola volta l'alternativa opensource "camstudio" ma ho avuto problemi con l'audio. Ciao.

Gian Piero Biancoli ha detto...

@ anonymous
Grazie mille (come disse Garibaldi ai suoi), ho ricevuto tutto.
Molto, molto gentile.

Metterei l'AVI scaricabile dal mio blog per chi volesse cimentarsi in modifiche parodistiche, con un link diretto per evitare spedizioni by email, se sei d'accordo.

Grazie anche a Paolo per lo spazio OT concesso per questo siparietto.

P.S.
Per convertire gli SWF in AVI ho trovato un programma free :
http://www.avi-swf-convert.com/

Salutoni a tutti e state benone

Anonimo ha detto...

@ Gian Piero Biancoli
"Metterei l'AVI scaricabile dal mio blog per chi volesse cimentarsi in modifiche parodistiche, con un link diretto per evitare spedizioni by email, se sei d'accordo."

Più che d'accordo...anche se quello spot è già di per se ridicolo ;-)))) mi piacerebbe vederne una versione parodistica.

Ciao, grazie anche da parte mia a Paolo, sempre gentilissimo.

Gian Piero Biancoli ha detto...

Bon !
Per chi volesse sbizzarrirsi a renderlo, se possibile, più ridicolo, il filmato in AVI zippato è scaricabile da :

http://www.bitmobile.com/perblog/siae.zip

Pesa 5,18 Mb circa

La conversione da SWF ad AVI è gentile opera di Nexus

Salutoni a tutti e state benone

giorgio ha detto...

Paolo... ma il server è tuo, vero? stai attento alla risposta: se rispondi no ti lascio stare, se mi dici si ti arriverà una mail di tre pagine di domande...

grazie

ciao

Paolo Attivissimo ha detto...

>Paolo... ma il server è tuo, vero?

E' mio nel senso che è un mio PC e io sono root e ne curo in parte l'amministrazione, ma non è fisicamente presso di me. Comunque per ora è uscito di scena, Attivissimo.net è in hosting su Yahoo.

giorgio ha detto...

si, dell'hosting su yahoo ho letto... ma... se è tuo... dove lo hai messo? è di qualche società? hai capito il problema, vero?

ciao

Antrino ha detto...

Mi sono sempre chiesto per quale motivo nessun complottista ha cercato di verificare se sulle colonne dei grattacieli crollati vi era o meno tracce di esplosivo. Per abbattere degli stabili di quelle dimensioni ne sarebbero serviti dei quantitativi spropositati....vuoi vedere che l'esplosivo non c'era?