Cerca nel blog

2016/06/17

Antibufala: Zuckerberg compra casa a Milano!

È approdata su molti giornali e siti d’informazione la notizia dell’acquisto, da parte di Mark Zuckerberg, boss di Facebook, di un mega-attico nel centro di Milano.

Non mancano i dettagli: 21 milioni di dollari, due attici uniti per formare l’abitazione da 800 metri quadri complessivi, con “un salone da 300 mq e una cameretta per la figlia da 150 mq”, una sala cinema privata e una piscina da 50 metri. La casa sarebbe centralissima, addirittura nel “quadrilatero della moda” del capoluogo lombardo.

Ma la fonte originale è, secondo le indagini di Bufale un tanto al chilo, il sito di gossip Novella 2000, che ne ha parlato il 13 giugno scorso; a sua volta, questo sito cita come unica fonte Alessandro Proto, CEO della Proto Group Ltd, descritta come “società specializzata nella vendita di immobili a divi di Hollywood e calciatori di fama mondiale”. La società, dice Proto secondo Novella 2000, avrebbe anche venduto a Zuckerberg “un castello in Piemonte” e “un attico in centro a Robert Downey Jr”.

Ma secondo i fatti raccolti dal giornalista di Repubblica Riccardo Staglianò, il signor Proto sarebbe in realtà “uno dei più grandi illusionisti della storia recente”, abituato a fare annunci che hanno ben poco a che fare con la realtà e molto a che fare con l’autopromozione e coinvolto anche in questioni giudiziarie piuttosto gravi, sia in Italia, sia in Canton Ticino.

Le sue numerose prodezze mediatiche sono documentate dal Fatto Quotidiano, da Ticino News, dall’Espresso e da molti altri siti d’informazione. Addirittura, dice Nerve, Proto ha dichiarato di essere l’ispirazione per il personaggio di Christian Grey in Cinquanta sfumature di grigio.

Di conferme di quello che dice Proto, finora, manco l’ombra: per cui è prudente, specialmente per i giornalisti, considerare qualunque sua affermazione come bufala autopromozionale fino a prova contraria, in modo da non diventare megafoni involontari di un personaggio che indubbiamente sa usare il marketing virale per apparire nei media.

6 commenti:

Il Lupo della Luna ha detto...

A Milano un personaggio del genere lo chiamano banfone...

Che cosa triste.

Francesco ha detto...

Recentemente, intesto come poche settimane fa, aveva anche detto di aver venduto una villa a Johnny Depp a Vacallo nel Canton Ticino.

L'unica cosa che non gli manca a questo è la fantasia. Per le cellule cerebrali mi sa invece che non c'è più niente da fare.

franto ha detto...

800 mq , una piscina da 50 metri in centro a milano.....

Si come no!

granmarfone ha detto...

Facendo due conti:

- 800 metri quadri complessivi
con
- salone 300 mq
- cameretta 150 mq
- sala cinema privata
- piscina da 50 metri / per la piscina non dice "mq" per cui si presume sia la lunghezza, e la larghezza? diamogli almeno 6 metri e fanno 300 mq

per cui: salone 300 + cameretta 150 + piscina 300 + cinema minimo 50 mq = totale complessivi 800 mq

In pratica una casa senza bagno, senza cucina, né corridoio, né sgabuzzino.
Una baracca da pezzenti, da morti di fame.

ST ha detto...

Ma che si tratta di una bufala lo si capisce dalla descrizoone dell'appartamente. Almeno pe rchi il centro di Milano lo vede tutti i giorni (per lavoro!) Dove trovi 2 attici di quelle dimensioni adiacenti? perchè si parla di un totale di 80 metri x 10!
Ma se anche fosse, oltre a quello ci dovrebbe essere lo spazio per una piscina di 50 metri...
A meno che non sia stile "fichi d'india" soggiorno in pza Duomo, salone a San babila, piscina in Crocetta e cameretta a Missori (stazioni della metro, per chi non conosce Milano)

Guastulfo (Giuseppe) ha detto...

@grammarfone
In pratica una casa senza bagno, senza cucina, né corridoio, né sgabuzzino.

E vabbè dai, intendevano 800mq + servizi no? :-D

Oppure il bagno è un angolo della piscina, la cucina è nel salotto e il corridoio nel cinema :-)