skip to main | skip to sidebar
19 commenti

Radio: 240 dollari per IE, Echelon, Googletrucchi

Disinformatico radio: torna l'offerta di oltre 240 euro per promuovere IE; Echelon e spie nei cellulari; trucchi per usare meglio Google

Come ogni martedì, anche stamattina il Disinformatico va in onda in diretta dalle 11 alle 12 sulla Rete Tre della RSI (radio svizzera di lingua italiana), ricevibile anche in streaming e scaricabile come podcast. Ecco i temi della puntata, espansi in tempo reale qui nel corso della diretta.

Antibufala classic: Bill Gates ti paga più di 240 euro se promuovi Internet Explorer

Può sembrare incredibile, ma c'è ancora gente che non sa della bufala dell'appello secondo il quale Bill Gates pagherebbe circa 240 euro a tutti coloro che promuovono Internet Explorer inoltrando un particolare invito. La bufala ha ripreso a circolare massicciamente in questi giorni dopo un lungo periodo di quiescenza.
Cari Amici,

Leggete questa lettera ed agite velocemente. Io vi invio questa lettera, in quanto tale informazione mi è stata inviata da un professionista e caro amico. La Microsoft e AOL, al giorno d'oggi le più grandi compagnie della rete, per assicurare ad Internet Explorer il posto di programma più usato, hanno testato la versione beta di questo programma.

Quando invierete questa lettera ai vostri amici, Microsoft la controllerà (sempre che essi usino Microsoft Windows) per 2 settimane. Microsoft vi pagherà € 245 per ogni persona a cui manderete questa comunicazione. Microsoft pagherà € 243 per ogni vostra lettera forwardata e per ogni terza persona che riceverà la vostra comunicazione, Microsoft pagherà € 241. Tra due settimane, Microsoft si metterà in contatto con voi via e-mail vi spedirà l'assegno.

Io all'inizio ho dubitato fino a quando, due settimane dopo che ho mandato tale comunicazione, non ho ricevuto per posta elettronica la comunicazione e alcuni giorni dopo l'assegno di €24800.00. Dovete assolutamente mandare tale comunicazione prima che termini il test della versione beta di Internet Explorer. Colui che si può permettere tutto questo è il signor Bill Gates. Tutte le spese di marketing sono da lui sostenute.
L'appello è falso: zio Bill non manda soldi e non traccia gli inoltri, e AOL non ha alcun interesse a promuovere IE, dato che il suo sito indica chiaramente che sponsorizza un prodotto concorrente, Netscape.

L'appello diventa forse più plausibile perché ha un garante di tutto rispetto: nientemeno che l'Agenzia delle Entrate italiana. In realtà si tratta semplicemente di una dipendente dell'Agenzia, che ha ricevuto l'appello e l'ha inoltrato senza considerare che i suoi dati sarebbero finiti automaticamente in coda al messaggio, come potete leggere nell'indagine antibufala completa, dove potrete scoprire anche il nome dell'autore di questa bufala. Ebbene sì, una volta tanto sappiamo chi ha iniziato la catena nel lontano 1997.

Echelon in TV, spie nei cellulari?

Dopo la messa in onda alla TSI di una puntata di Storie (prima parte, seconda parte, disponibile in streaming) che parla di Grande Fratello informatico, intercettazioni e supersistemi di sorveglianza delle comunicazioni, vale la pena di fare il punto su Echelon e sulla realtà delle tecniche di intercettazione. Stando alle migliori informazioni disponibili (rapporto UE), è una sofisticata rete di radioascolto, ma è meglio non mitizzarla troppo. Infatti le tecniche di intercettazione sono molte, e Echelon è soltanto una delle risorse a disposizione. Non solo; anche i paesi non affiliati a Echelon hanno le proprie centrali di intercettazione. Tutti spiano tutti, insomma.

Ben più semplice, ma forse ancora più efficace, è la tecnica di intercettazione utilizzata dall'FBI: è possibile attivare a distanza e di nascosto il microfono di un cellulare, secondo questo articolo di ZDNet. Vengono specificate anche le marche e i modelli particolarmente facili da intercettare. La soluzione? Durante le conversazioni private importanti, lasciare il cellulare fuori dalla stanza e staccarne la batteria.

Trucchi per affinare le ricerche con Google

Siamo abituati a usare Google in un solo, semplice modo: immettere nella sua casella la parola o le parole che vogliamo trovare in Rete. Ma Google offre molte più opzioni, che consentono di scoprire più facilmente quello che ci interessa e di rivelare nuovi nessi e legami fra informazioni apparentemente scoordinate.

Per esempio, racchiudere la frase fra virgolette seleziona le pagine che contengono l'esatta sequenza di parole (senza virgolette, Google seleziona qualsiasi pagina che contenga le parole anche in una sequenza differente); mettere il segno "meno" davanti a una parola ordina a Google di non restituire risultati che contengono quella parola; site: seguito dal nome di un sito limita la ricerca a quel sito; date: seguito da 3, 6 o 12 limita la ricerca a pagine risalenti a non più di 3, 6, 12 mesi; link: pagina elenca le pagine che contengono link alla pagina specificata.

Si rivela preziosissima la funzione cache: quando una pagina scompare dalla Rete per varie ragioni (rimossa dall'autore o sequestrata, per esempio), spesso ne rimane una copia nell'archivio temporaneo (cache) di Google. Per raggiungerla e ripescarne il contenuto, basta precederne il nome con la parola cache:.

Google è anche un ottimo calcolatore e convertitore di unità di misura. Per esempio, immettendo 25*25, si ottiene in risposta 625; immettendo 250 meters in yards, Google restituisce l'equivalente in iarde della misura in metri; lo stesso sistema vale per moltissime unità di misura, a patto di usare la grafia inglese.

Trovate queste e altre tecniche per l'uso avanzato di Google nella Google Guide e nella guida rapida di Google.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione: gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE: l'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo sito. Ciò significa che per poterla visualizzare senza problemi dovete assicurarvi che il vostro browser (tramite l'azione di qualche estensione, tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o altri programmi di protezione (antimalware, tipo Kaspersky) non la blocchino per qualche motivo e inoltre che sia permesso accettare i cookie da terze parti.
Commenti
Commenti (19)
Ciao Paolo, ti risulta che ci sono problemi a scaricare i Podcast da rtsi usando FireFox ?
Quando clicco sul link (che è in realtà una chiamata Javascript) non accade niente.
Stranamente, se riavvio Firefox e ripristino la sessione, compare la finestrella dei download...

PLC, uso FF 2.0 ed un bel po' di estensioni... magari è un conflitto con una di queste???

Grazie e Ciao

PaoloC
bufala dell'ultima ora?
si possono fare richieste in diretta come alle radio?

stamattina mi arriva questa mail (ho modificato i riferimenti):
Oggetto: Re: guarda qui
Da: Vxxxx Bxxxx vxxxx.bxxxx.4x at txxx.it
Data: Tue, 5 Dec 2006 08:51:51 +0100 (CET)
A: pxxxxx at pxxxxx.it

Buongiorno,
lei ed altri della mia lista contatti mi avete inviato la mail che riporto di seguito. Purtroppo temo si tratti di un nuovo worm che si sta diffondendo negli ultimi giorni, le consiglio di eliminarlo al più presto per scongiurare danni peggiori ai suoi dati!
Io ho risolto il problema con il tool che ho trovato a questo indirizzo:
http://www.SpyWareKillerSite.biz
Spero che riesca a rimuoverlo
saluti cordiali
Vxxxx Bxxxx

----- Original Message -----
From: pxxxxx at pxxxxx.it
To: 'Vxxxx Bxxxx'
Sent: November 25, 2006 17:46
Subject: ehehehe
apri lo zip allegato è un gioco gay!
eseguilo e fallo girare!!
a presto
pxxxxx at pxxxxx.it

--------------

google non mi aiuta e siccome il destinatario della mail è una nostra lista, chiedo aiuto all'attivissimo.
a dopo ;)
Commento live:
a proposito del google bombing a natale 2005 fu fatto partire il primo bombing "umanitario": si è riusciti a fare in modo (tuttora funziona) che inserendo la parola di ricerca "regali" si venga indirizzati sul sito di unicef italia.
Scusa Paolo,

ma il link all'articolo di ZDnet sembra errato, o almeno a me non funziona.

Grazie e Ciao

Paolo
X cb:
La mail finta con lo ZIP gay è già stata in parte trattata qui: anche in questo caso si tratta di mail in risposta ad una mail inesistente con un inesistente file zip gay...

Mentre qui Paolo spiega come mai la mail sembra provenire da qualcuno che conosci...
Un saluto!!
ma io mi chiedo come possa ancora circolare spam così... mah... cè gente che riceve le mail del tipo "invia questo messaggio a tutti i tuoi contatti e il nome del tuo amore apparirà sullo schermo" e le inoltra veramente... mah...
Io con Firefox2 non ho nessun problema.
Se proprio non risolvi, prova a reinstallarlo cancellando il profilo.
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Questo sito contiene una guida ai comandi di Google:

http://www.kerouac3001.com/guida-ai-comandi-di-google-47.htm
Riguardo alle intercettazioni tramite cellulare, mi pare una semi-bufala...
Confermo che e' possibile installare software da remoto, ma a cellulare ACCESO. E' credibile che possa attivarsi da solo il microfono, ma a cellulare ACCESO. Effettivamente la frase "which will activate the microphone even when its owner is not making a call" non dice se funziona anche a cellulare spento. Se spegni il cellulare, e' vero che la batteria continua ad alimentare il telefono (altrimenti l'orologio non funzionerebbe) ma il trasmettitore non puo' essere abilitato, altrimenti la batteria del telefono si scaricherebbe a telefono spento, il che farebbe inalberare alquanto l'utente, sospettoso/sospettato o meno.
Quindi ritengo che sia superfluo staccare la batteria, a meno che non si rilevino perdite di energia cospicue tra uno spegnimento e la successiva riaccensione.
Dunque il consiglio ai mafiosi :-) e' il seguente: se non volete essere intercettati tramite cellulare, basta che lo teniate spento. E che non utilizziate il cellulare regalatovi dall'amico poliziotto, in particolare se ha la strana tendenza a scaricarsi anche da spento...

In conclusione, la teoria che mi sembra "bufalina" e' quella che sostiene che i cellulari comuni, quelli per intenderci che troviamo in qualsiasi negozio, possano trasmettere conversazioni da SPENTI. Il resto mi sembra invece credibile.
Ancora riguardo a Google: 55 ways to have fun with google (www.55fun.com)
Ciao Paolo,
ma non hai ancora pubblicato la puntata di ieri?

Grazie!
" Il primo esemplare di M otor e di Sch iett i cla ndesti no è stato consegnato"

Come diceva il buon San Tommaso: ci crederò quando potrò vedere e toccare il motore funzionante.
In effetti trarre fuori energia dal nulla, o meglio dal moto perpetuo, sarebbe una rivoluzione della (pseudo)scienza...
Ah, una cosa: è inutile che mascheri le parole con gli spazi, razza di spammer col cervello in sciopero, qui non ci sono filtri specifici per le parole chiave delle cazzate... la moderazione è umana, ed il filtro che usiamo si chiama "buon senso".

In effetti le funzioni avanzate di google possono fare comodo nele ricerche più particolari, oltre che per divertimento...
Particolare molto divertente: ho guardato su un loro sito, e addirittura incitano a spammare sulla rete su queste cose... direi quindi che è il caso di cancellare il post qua sopra.
Una cosa Paolo: perchè non hai mai fatto un articolo su quella roba? Perchè è un'argomento troppo vasto, per mancanza di tempo, perchè temi di attirare le ire dei vari accoliti (stile complottisti 9/11), perchè sono chiaramente un branco di pazzi lunatici impossibili da convincere..?
"date: seguito da 3, 6 o 12 limita la ricerca a pagine risalenti a non più di 3, 6, 12 mesi"

Non funziona assolutamente... o questa e' una funzione che hanno eliminato, o e' un abbaglio... sta ti datto che inserire date:3 nella ricerca semplicemente cerca "date 3" come termine... e basta...
E provate a chiedere alla calcolatrice di google "the answer to life the universe and everything" (-:

Saluti da Grizzly
A proposito di Googletrucchi mi permetto di segnalare una guida che è stata recentemente pubblicata su WinTricks: Guida ai Motori di Ricerca