skip to main | skip to sidebar
14 commenti

Ritrovata Grazia Lorenzini. Fermate la catena di Sant’Antonio

Ritrovata Grazia Lorenzini


Grazia Lorenzini, la ragazza scomparsa a Brescia pochi giorni fa e oggetto di una catena di Sant'Antonio su Internet che ho segnalato qui qualche giorno fa, è stata ritrovata a Napoli dalla Polizia, secondo quanto riporta il Giornale di Brescia.

L'appello che la riguarda non è più necessario ed è importante fermarlo affinché non intasi la Rete di falsi allarmi che annacquano quelli (pochi) autentici.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (14)
Come si dice... vedi Napoli e poi muori.

Anche Habtamu era lì. Tanto vale cercarli tutti a Napoli! :)
Felice della buona conclusione.
Non saprei se è una buona notizia. Se le persone scompaiono... non ci sarà un motivo?
Il dubbio è ancora più forte perché ha cercato di cambiare i capelli per avere un'aspetto diverso. Se è così, non scappava da qualcosa?
E a questo punto ma siamo sicuri che TUTTI quelli che scompaiono hanno voglia di essere ritrovati?
betaversion: certo, non tutti quelli che scompaiono vogliono essere ritrovati ma un conto è se una persona adulta, sana e autonoma decide di rifarsi una vita lontano da chi la conosce 8e in questo caso lo può fare, nessuno obbliga un meggiorenne sano a ritornare a casa) ma qua stiamo parlando di una sedicenne! dove mai può andare una sedicenne da sola e presumibilmente senza soldi? come può vivere? di cosa? qunato facilmente può finire in mani sbagliate? quindi, in questo caso, direi che si, è decisamente un bene. e poi se la sua fuga sarà frutto non di una ragazzata ma di un disagio più grande i servizi sociali indagheranno e interverranno di conseguenza mi auguro...
Andrò controcorrente, ma il fatto che sia minorenne non dovrebbe essere discriminante per le scelte di vita. La maggiore età è solo una convenzione, nemmeno uguale in tutto il mondo.

Capisco il pensiero che sta alla base di tutto ciò, ovvero che a sedici anni non si può essere considerati del tutto responsabili e maturi, lo siamo stati tutti ed oggi ne siamo ben consci.

Tuttavia resto dell'idea che un sedicenne che decide "che ne ha abbastanza" credo abbia cognizione che ciò che gli accade attorno non possa essere giusto per lui, in quel momento.

Il genitore cerca sempre il meglio per il figlio, purtroppo anche quando questo "meglio" implica delle serie e gravi limitazioni alla libertà dell'individuo.

Non posso sapere quale sia la ragione per la quale Grazia sia scappata, spero non si tratti del fatto che non le hanno preso l'iPhone. Ma allo stesso modo posso comprendere la scelta di un minorenne quando si trovi nella condizione tale per cui la sua vita non possa essere condotta in maniera normale.

Spero per lei che non sia un brutto caso di abusi. Magari solo una madre troppo apprensiva che la tiene costantemente sotto una campana di ghisa. Il che, per me, è sufficiente al comprendere la sua ribellione.
[quote-"Stupidocane 58"-"/2012/01/ritrovata-grazia-lorenzini-fermate-la.html#c4649361345225688217"]
Tuttavia resto dell'idea che un sedicenne che decide "che ne ha abbastanza" credo abbia cognizione che ciò che gli accade attorno non possa essere giusto per lui, in quel momento.
[/quote]

È sbagliato e basta; scappare da casa e vivere nella clandestinità, a sedici anni, non è una soluzione, qualsiasi siano i suoi motivi.

Senza soldi, senza la possibilità di trovare un lavoro equamente retribuito e tutelato, senza la possibilità di affidarsi a enti di assistenza pubblici quante possibilità ha una sedicenne che frequenta il liceo di sopravvivere? In pieno inverno poi.
@Motogio

In un mondo perfetto una sedicenne scappata di casa non potrebbe andare a rifugiarsi dagli amici carinissimi, creativi incompresi dalla società... d'altra parte in un mondo perfetto una sedicenne non avrebbe motivo di lasciare la casa prima di essere divenuta indipendente grazie all'educazione impartitale
Quoto Stupidocane 58.
@Puffolotti

In un "mondo perfetto" tutto è possibile e sarei il primo a quotare Stupidocane ma noi non viviamo in quel mondo.
Quoto entrambi i commenti di Motogio.

E aggiungo
Anche in piena estate.
Senza soldi, senza la possibilità di trovare un lavoro equamente retribuito e tutelato, senza la possibilità di affidarsi a enti di assistenza pubblici quante possibilità ha una sedicenne che frequenta il liceo di sopravvivere? In pieno inverno poi.

Non molte in effetti. Ma non nessuna.
[quote-"Stupidocane 58"-"/2012/01/ritrovata-grazia-lorenzini-fermate-la.html#c6031475772178551318"]
Non molte in effetti. Ma non nessuna.
[/quote]

Quante possibilità gli dai di restare immune?

Anzi fai una prova tu stesso; addentrati nelle vie più scure della città a te più vicina trasformandoti in un "invisibile" e poi pensa se al posto di un marmista trentenne dal fisico forgiato dalla fatica della cava ci fosse una sedicenne che fino al giorno prima dormiva con Hello Kitty al suo fianco.
Anzi fai una prova tu stesso; addentrati nelle vie più scure della città a te più vicina trasformandoti in un "invisibile" e poi pensa se al posto di un marmista trentenne dal fisico forgiato dalla fatica della cava ci fosse una sedicenne che fino al giorno prima dormiva con Hello Kitty al suo fianco.

[Premesso che] Ti rispetto troppo per entrare in aperta polemica con te[Continuo] ma vorrei farti notare la trappola mentale nella quale è rinchiuso il tuo ragionamento:

Stai dando per scontate molte cose che non sai se corrispondono a verità, oltretutto le metti in relazione al peggio scenario possibile.

Ovvio che parlare di una minorenne da sola fa subito pensare al peggio, a Hello Kitty, alle strade buie e tempestose, alla preoccupazione di un genitore che teme sempre il peggio.

Ma non è detto che sia proprio così. A sedici anni sei già abbastanza intelligente da organizzarti un minimo, Hello Kitty è nell'armadio già da quattro anni ed eviti come la peste le strade "buie e tempestose".

Magari chiedi aiuto ad amici più grandi, magari hai già un lavoro, magari non è proprio tutto così catastrofico come te lo immagini.

La realtà non è sempre come la immaginiamo. Se il tuo modo di vedere questa fuga ti porta a pensare subito al peggio, non è detto che debba essere necessariamente così.

Magari sarei messo peggio io, un marmista trentOTTENNE grande e panzuto con la "tara" che il mondo, magari, non è così brutto come lo si dipinge anziché una sedicenne già "sgamata"...

:)
Comunque vedo che il mio dubbio è stato ampiamente compreso. Una cosa è recuperare una persona col morbo di Alzaimer. Una cosa diversa è rintracciare una ragazza che aveva già come piano di scappare.
Comunque l'articolo qui spiega i dettagli
http://www.giornaledibrescia.it/in-provincia/sebino-e-franciacorta/grazia-lorenzini-ritrovata-a-napoli-1.1048119
Ma poi il 50enne, era stato incaricato... da chi? Perché la sua situazione era insostenibile? Ma anche: non rischiava di cadere dalla padella alla brace?