skip to main | skip to sidebar
30 commenti

Photobuster: The Movie :-)

Pronti i video della conferenza di Photobuster


Ecco finalmente i video dell'intera conferenza del fototecnico Paolo "Photobuster" Bertotti, raggruppati in una playlist, e un paio di foto veloci della conferenza e del post-conferenza:


DSC_0051 - Version 2
Credit: PA.

IMG_1767 - Version 2
Credit: Camilla B.

Altre foto, un po' più formali di queste, sono qui su Andreatedeschi.ch.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (30)
Bellissima la maglietta!!
Bello ma non dovrebbe essere "no proof, no party"?
Ok chiedo l'aiuto del pubblico.
Il primo simbolo sulla maglietta dovrebbe essere un disco volante, il secondo una mano con emissioni (pranoterapia?), il terzo è una croce rovesciata o trocata (religione? satanismo?) il quarto, facile, è il fantasma di pacman e si riferisce a spiriti ed esoterismi vari, il quinto pare un atomo (?) il sesto è forse un alieno?
Voglio quelle t-shirt!
Ciò che non condivido del "debunkerismo" e del "cospirazionismo" è questa contrapposizione selvaggia che chiude le porte a qualunque altra possibilità; anziché schierarsi in modo manicheo, o di qua o di la, bisognerebbe ammettere con un po' di sincerità che fidarsi è bene e non fidarsi è meglio.

Come mai nessuno parla del nuovo materiale diffuso da Wikileaks da cui risulta che, in base a delle e-mail provenienti da Stratfor, il corpo di Bin Laden si troverebbe negli USA (all’Istituto di Patologia delle Forze armate USA a Bethesda, nel Maryland) e non sul fondo del mare?
Si tratta di e-mail con tanto di nome e cognome (Fred Burton, vicepresidente di Stratfor); e non mi sembra che Burton sia proprio l'ultimo arrivato.

I cospirazionisti dicono che Bin Laden è ancora vivo oppure è morto da anni; i debunkers hanno preso per oro colato le panzane raccontate dalle fonti ufficiali USA.
Tutto ciò dimostra che, come ho scritto prima, meglio tenere sempre gli occhi aperti ...
il paragone (a 11.24 del primo video) migliore pellicola-fotocamera a più alta risoluzione è a dir poco un'imprecisione
Intanto, zitto zitto, il record di articoli consecutivi senza foto di gatti, che resisteva dal giugno 2010, è stato infranto. Con questo, se non ho contato male, siamo a 43 (sob).

Urge provvedere... questa siccità è fastidiosa.
secondo video dal minuto 11.36 a 12.05 -->???
[quote-"Ippo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2012/03/photobuster-movie.html#c6983474437839341027"]Bello ma non dovrebbe essere "no proof, no party"?[/quote]

Infatti sono rimasto perplesso per 5 minuti, poi ho realizzato: la scritta è in italiano! XD

P.s. è possibile acquistare magliette come quelle? In alternativa, è possibile scaricare lo stencil per farle stampare?
Ops, non avevo notato che in un commento sul blog Photobuster c'era la risposta alle mie domande:

[quote-"Skure"-"http://photobuster.blogspot.com/2012/03/gli-scettici-allegri.html?showComment=1331110433770#c8650846532974995662"]beh volevamo (la "mente" dello slogan è Orsetto) tenere una certa linearità, può andare bene anche "no proof, no party" eheheheh

Le magliette son disponibili, puoi fare stampare la grafica "NPNP" fronte o retro e scegliere cosa stampare sull' altro lato, 30€ spese spedizione comprese.
scrivimi a info(chiocciola)fotobertotti.it per le info su taglie e colori

Il ricavato viene devoluto agli orfani degli agenti NWO caduti sul campo.

(per i complottari: è una battuta)[/quote]
Santana,

ome mai nessuno parla del nuovo materiale diffuso da Wikileaks da cui risulta che, in base a delle e-mail provenienti da Stratfor, il corpo di Bin Laden si troverebbe negli USA (all’Istituto di Patologia delle Forze armate USA a Bethesda, nel Maryland) e non sul fondo del mare?

Fammi pensare....

Forse perché una diceria, nel mondo reale, non vale nulla?

Forse perché se tu ti informassi prima di parlare, scopriresti che la mail di Stratfor descrive una mera ipotesi di uno che non c'entrava nulla con l'operazione OBL?

Forse perché se si ipotizza che la versione di Stratfor sia vera, allora tutte le tesi complottiste che blateravano di OBL già morto nel 2001 dovrebbero essere abbandonate?

Forse perché il mondo s'è stufato di sentire le cretinate degli imbecilli e ha di meglio da fare?

A te la scelta :-)
Parlando di foto truccate o malinterpretate con malizia...
http://9gag.com/gag/3256897#comments
Io devo smetterla di frequentare tutti questi siti in inglese... non riconosco più nemmeno la mia lingua :D
Forse perché il mondo s'è stufato di sentire le cretinate degli imbecilli e ha di meglio da fare?

Standing ovation! :-)
Stupor Mundi 83, ma standing ovation de che?

Bello rispondere con insulti per aggirare la domanda.
Chiunque ponga quesiti imbarazzanti viene fatto passare per cretino; pure quelli di Stratfor ora sono diventati complottisti.

Scrivere che "se un aereo spegne il transponder scompare dai radar", invece, non è una cretinata!
Standing ovation anche da parte mia al vostro rigore scientifico.

Sono qui per farvi divertire; sfogatevi!
Mannaggia a me che non sono riuscito a venire!!!
Sarà per la prossima
Santana,

Bello rispondere con insulti per aggirare la domanda.

Nessuno, qui, ti ha insultato. Non fare la vittima.


Chiunque ponga quesiti imbarazzanti viene fatto passare per cretino

No. Semmai chi pone quesiti stupidi senza informarsi e senza riflettere viene invitato a informarsi e riflettere. Se informarsi e ragionare per te sono azioni da cretino, è un problema tuo.


pure quelli di Stratfor ora sono diventati complottisti.

Au contraire, Santana. Ti ho anche fatto notare che qualora fosse vera la diceria che riportano, i sostenitori delle tesi "OBL morto nel 2001" sarebbero sbugiardati.

Il fatto che tu dia credito a un'affermazione che (per bocca di Stratfor stessa) è solo un'opinione personale la dice lunga sul tuo metodo d'indagine.

Scrivere che "se un aereo spegne il transponder scompare dai radar",

Già non ti basta che stai facendo polemica sull'11 settembre in un articolo che parla di inganni fotografici, adesso vuoi anche allargare la discussione?

E' un trucco vecchio, Santana, qui non attacca.


Sono qui per farvi divertire; sfogatevi!

So di darti un dispiacere, ma personalmente preferisco divertirmi con ben altro, grazie. Trovo i tuoi interventi tediosi e stantii. Sono passati undici anni dall'11/9. Sono ormai storia. Fattene una ragione.
Molto interessante, soprattutto la prima parte relativa ai classici problemi; un po' meno quella sui led kites e lanterne, su cui forse ci si è dilungati troppo.
Osservo una piccola imprecisione, quando all'inizio si parla di difetti della foto digitale (pixelizzazione).
In effetti anche la foto analogica soffriva di problemi simili, perché sul piano fisico atomico esisteva la granularità dovuta ai granuli d'argento ed al processo di sviluppo chimico che li agglomerava (e lo si vedeva molto nelle foto con poca luce e con pellicole "tirate"), inoltre anche da un punto di vista ottico (che rimane) esiste un fattore limite (il circolo di confusione "c") che impedisce di discriminare due punti separati oltre una certa soglia.
"Scrivere che "se un aereo spegne il transponder scompare dai radar", invece, non è una cretinata!"

Santana, puoi spiegare per favore che intendi?
Il transponder viene "interrogato" da un tipo particolare di radar, e invia un segnale codificato che fornisce alcuni dati identificativi aggiuntivi. Ma il radar in ogni caso identifica la posizione dell'aereo (RADAR = radio detection and ranging). A meno che non si tratti di stealth aircraft che non e' il caso degli aerei dell'aviazione civile e generali.

Quindi mi pare che scrivere che un aereo scompare dai radar quando spegne il transponder e' una sonora fesseria.
Beh, si ma la grana della pellicola diventava visibile solo se si voleva realizzare una stampa MOLTO grande. Io ho un 35x50 di un girasole scattato anni fa con una Praktica 35mm piuttosto scarsa. E la grana non si vede.

Se tento di rifare la stessa cosa con una fotocamera bridge (che mi pare equivalente come classe di prezzo e prestazioni) mi ritrovo un mosaico. O un acquerello se uso una Lumix prima serie.
pgc,

Quindi mi pare che scrivere che un aereo scompare dai radar quando spegne il transponder e' una sonora fesseria.

Infatti Santana sta travisando il concetto. Il concetto esatto è che spegnere un transponder fa scomparire l'aereo non dai radar, ma dagli schermi dei controllori di volo che negli USA, all'epoca, visualizzavano solo il segnale del transponder e potevano mostrare il segnale radar solo ricorrendo a metodi complessi e scomodi.

Il succo è che lo spegnimento dei transponder degli aerei dirottati rese più difficile l'identificazione e il tracciamento dei velivoli dirottati. Tutto qui. È un concetto spiegato e straspiegato da anni dai tecnici e anche in italiano su Undicisettembre.info, ma il buon Santana sembra riluttante ad applicarsi alla lettura.

Ora possiamo tornare in topic? :-)
Tubo"il paragone (a 11.24 del primo video) migliore pellicola-fotocamera a più alta risoluzione è a dir poco un'imprecisione"

A dire la verità NON è un paragone come tu lo intendi.

Ho solo detto che "una volta" per "migliorare" la qualità ed i colori della foto bastava cambiare pellicola. (tenendosi la fotocamera, sto parlando chiaramente di fotocamere reflex)

Ora invece DEVI acquistare una nuova fotocamera, digitale. (perchè NON puoi cambiare il CCD e tenere il corpo macchina)

ora, che cosa c'è di "errato"?
Sarei particolarmente interesato all'analisi dell'immagine che riprende La Piramide di Kukulkan a Chichen Itza.

Potrei cortesemente chiedervi di indicarmi (anche approssimativamente) a quale minuto della conferenza viene discussa l'immagine suddetta?

Grazie in anticipo.
tadness,

Potrei cortesemente chiedervi di indicarmi (anche approssimativamente) a quale minuto della conferenza viene discussa l'immagine suddetta?

Non è stata discussa durante la conferenza, ma nei commenti qui sopra trovi i commenti di Photobuster. In estrema sintesi: senza l'originale non si può fare una diagnosi seria.
@lupo
Credo sia più giusto paragonare i due sistemi realivamente al proprio supporto di visualizzazione. La foto analogica andava per forza stampata oppure proiettata (DIA oppure cinema) mentre le foto digitali (che pure possiamo occasionalmente stampare) vanno su uno schermo (oggi attorno ai 17" o 19"). E su uno schermo a 19" io di "grana/pixelizzazione" non ne vedo, con 5Mp (che oggi sono anche su certi telefonini).
@skure
Non è sbagliato cio' che dici ma è opinabile dire che il risparmio è relativo, quasi a sminuire i vantaggi del digitale. (ultimi secondi del primo filmato). Tutto è relativo, naturalmente :-) ma sui piatti della bilancia dobbiamo mettere tre cose: 1) i vantaggi per la migliore qualità che l'innovazione consente. Nel settore della foto analogica si era arrivati al limite e già si cominciava a giocare con l'elettronica (sistemi multi spot) e ricordo che la mia Olimpus OM-4 necessitava di un cambio di batterie piu' volte l'anno. E non erano ricaricabili.
2) il risparmio di pellicola, che è maggiore per chi usa tanto la fotocamera (chi fa 20 o piu' rullini-equivalenti) mentre il prezzo della fotocamera rimane lo stesso. Quindi per un normale utilizzatore che magari scattava due o tre rullini all'anno (ferie, natale, pasqua e compleanni) il risparmio è ridotto ma compensabile con una fotocamera digitale normale o con un buon telefonino e con la possibilità di fare tanti scatti, anche inutili, a costo quasi zero. Per il professionista invece il risparmio è tale che puo' benissimo permettersi di cambiare macchina (o solo il corpo) ogni due o tre anni o anche meno. 3) L'altro vantaggio è che alcune macchine digitali consentono anche piccoli filmati ( se vuoi anche le videocamere consentono scatti singoli) anche qui senza piu' dover sviluppare, montare, proiettare filimini ogni morte di papa per farli vedere agli amici e parenti che non hanno saputo trovare una scusa brillante per defilarsi :-)
Paolo: "senza l'originale non si può fare una diagnosi seria".

Probabilmente lo sai gia', ma qui segnalavo una foto che dalla risoluzione e dal contenuto sembrerebbe "l'originale" non "tagliato" (tra virgolette perche' come fatto notare, e' probabile si tratti di una copia di una copia etc.). La foto e' questa: http://bit.ly/wcPYGH. e mostra altri elementi interessanti come la scarsa luminosita' ambientale al momento dello scatto.

Vorrei anche segnalare un'altra imprecisione di Bortotti. Al minuto 11 il relatore dice "le nostre fotocamere... non sono delle fotocamere. Son delle videocamere a fermo immagine... perche' non hanno una pellicola".

Be', non e' proprio cosi'. Qualsiasi sistema ottico deve necessariamente integrare l'acquisizione di fotoni per un certo intervallo di tempo. Che si usi come sensore una pellicola, una ccd, la retina o un tubo fotomoltiplicatore non c'entra nulla.

saluti
beh diciamo che non sminuisco i vantaggi della fotografia digitale, ma dico che la fotografia (in relazione con il mio lavoro) è cambiata. Se vogliamo paragonare ad esempio una fotocamera entry level a pellicola (circa 45€) ad una fotocamera digitale con le stesse caratteristiche (filmati esclusi naturalmente) la cifra si aggira attoro ai 90-150€.
Oltre a questo si deve anche considerare il fatto che l' utente medio scattava 20 rotoli all' anno circa (10-20 di range medio) e non cambiava la fotocamera fino alla rottura della stessa (non contiamo naturalmente gli appassionati dell' epoca, che acquistavano attrezzatura continuamente) questo era il paragone: solitamente una fotocamera digitale low-mid range resta in mano per due anni, poi arriva il modello nuovo e scatta la competizione all' acquisto dell' ultimo modello come con i cellulari e le console da gioco. in breve, una fotocamera analogica durava mediamente 10 anni di più di una digitale, in mano al possessore iniziale. Oltre a questo hai riportato altri vantaggi (giustamente) che io non avevo compreso nella presentazione per soli motivi d' argomentazione ma credimi, non volevo dare l' idea che la fotografia digitale è svantaggiosa in generis: è svantaggiosa sopratutto per l' analisi, che richiede molto più tempo e ha più variabili (e vantaggi) della fotografia analogica.
[quote-"Cristofaro"-"/2012/03/photobuster-movie.html#c6044110741473146784"][quote-"Ippo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2012/03/photobuster-movie.html#c6983474437839341027"]Bello ma non dovrebbe essere "no proof, no party"?[/quote]

Infatti sono rimasto perplesso per 5 minuti, poi ho realizzato: la scritta è in italiano! XD

P.s. è possibile acquistare magliette come quelle? In alternativa, è possibile scaricare lo stencil per farle stampare? [/quote]

Puoi ordinarle tramite l' indirizzo infochiocciolafotobertottipuntoit, oppure richiedermi il file di stampa in formato jpg, il ricavato viene devoluto alle figlie degli agenti NWO in missione speciale (e cioè io.) ;P
Citazione: "Non è stata discussa durante la conferenza, ma nei commenti qui sopra trovi i commenti di Photobuster. In estrema sintesi: senza l'originale non si può fare una diagnosi seria. "

Ringrazio comunque per l'interessamento e la celere risposta.

Saluti, buon lavoro.