Cerca nel blog

2012/03/18

Facebook spiegato da The Onion

The Onion: Facebook fa risparmiare soldi. Alla CIA



Finalmente qualcuno dice le cose come stanno. Geniale.

29 commenti:

MR ha detto...

Stupendo!

:D

MR ha detto...

(OT: Impressionante l'opzione "trascrivi audio")

Il Lupo della Luna ha detto...

A The Onion sono degli autentici geni!

googjoob ha detto...

"Deranged mathematician commits first truly random shooting"

sto ancora rotolando!!

finlandheart ha detto...

impressionante!!! Però credo che chiudere il proprio profilo come descrive il titolo del video serva a poco. Dal momento che utilizziamo internet, email o il cellulare....con o senza facebook se hanno bisogno di voi vi trovano comunque i big della terra.

Claudia ha detto...

Ricordarsi di leggere il titolo prima di vedere il filmato. Per un attimo ho pensato che il mondo dei complottisti si fosse finalmente confermato. Onion e' fantastico!

Camicius ha detto...

Personalmente non fa paura che la CIA usi Facebook per la raccolta delle informazioni.
Mi fa paura che la CIA abbia RIMPIAZZATO (replaced) quasi tutti i progetti di infiltrazione. Ché se uno usa una mailing list al posto degli eventi di facebook per trovarsi la CIA non ne viene a conoscenza.

Mah...

Elena ha detto...

Scherzi a parte, un maresciallo dei Carabinieri mi ha raccontato che a volte Facebook è molto utile e di aver individuato grazie ad esso il complice di un rapinatore.

Turz ha detto...

Paolo, forse è il caso di mettere una piccola nota in fondo al post spiegando cos'è The Onion.

Quelli che capitano qui per caso (e forse anche alcuni lettori assidui) potrebbero crederci. [Non che in questo caso sia particolarmente nocivo, eh.]

Turz ha detto...

Notevole anche il sito wanbee.org, che esiste davvero e contiene anch'esso molta ironia.
Probabilmente il nome Wanbee è un gioco di parole sul visto 1B che è quello necessario per i lavoratori cinesi che vogliono lavorare negli USA.

Oluś ha detto...

Scusate, qualcuno potrebbe spiegarmi dove sta l'ironia del programma?
Forse è per il mio pessimo inglese che non la capisco ma... non la capisco.

E poi, non vorrei apparire il Giulietto Chiesa della situazione, ma non ci trovo nulla di strano se la CIA o la Polizia in generale usi i dati presenti su facebook... negare che lo si faccia, e negarne la relativa utilità, è come negare che la polizia effettui le intercettazioni telefoniche.

Playrom ha detto...

per chi non l'avesse capito the onion è un tg satirico sparacavolate xD

Rudy ha detto...

Ho ignorato la scritta "The Onion", per un attimo ho pensato che fosse vero, dopo i primi 10 secondi quasi svengo.

Paolo ha detto...

e quindi questa sarebbe satira su facebook?
Boh...

Paolo Attivissimo ha detto...

Paolo, forse è il caso di mettere una piccola nota in fondo al post spiegando cos'è The Onion.

O forse no. Forse è proprio questo lo scopo del mio post.

arkantos84 ha detto...

Facebook ha inchiappettato tutti... Sei controllato e rintracciabile costantemente, ma se non ce l'hai o ti cancelli sei fuori dal mondo... Twitter & co. non arrivano tuttora (in Italia) ai livelli del social di Zuckerberg... C'è un sacco di gente che ha imparato a usare internet e ha imparato a comunicare via web solo grazie a Facebook... La maggior parte della popolazione web è cascata nella trappola... :(

Il Lupo della Luna ha detto...

Nota tecnica: c'è qualcosa che non va nei commenti, non appare il numero corretto ma NaN... Dev'esserci un problema di javascript da qualche parte.

Ippo ha detto...

Questo video verrà usato sul mio facebook per alzare il QI medio dei miei contatti... :D

Gianni Comoretto ha detto...

A me ha colpito come Facebook sia popolare. È una conferma di come la capacità di scrivere e di leggere della maggior parte delle persone si limiti a frasi di 1-2 righe,
Sulla privacy. Chiaro ce la vanità tira brutti scherzi. Ma è così difficile avere account farlocchi? Molte delle persone che conosco hanno 3-4 accounts, e li usano per cose differenti (parlare delle cose di sé che racconteresti tranquillamente ad un agente della CIA, cercare di imbroccare, giocare a giochi cretini...)

martinobri ha detto...

Abbiate pietà e sottotitolateci anche questo.

Giovanni Pili ha detto...

Pare che oltre il 70% del lavoro di intelligence consista nell'analisi delle fonti aperte. Non solo la CIA "risparmia". In questo senso tutti i media - da sempre - fanno risparmiare le agenzie di intelligence.

Giovanni Pili ha detto...

@Olus'
Scusate, qualcuno potrebbe spiegarmi dove sta l'ironia del programma?
Forse è per il mio pessimo inglese che non la capisco ma... non la capisco.

E poi, non vorrei apparire il Giulietto Chiesa della situazione, ma non ci trovo nulla di strano se la CIA o la Polizia in generale usi i dati presenti su facebook... negare che lo si faccia, e negarne la relativa utilità, è come negare che la polizia effettui le intercettazioni telefoniche.


Be' forse è in questo che consiste la burla. Nel far vedere come è facile trasformare delle banalità in "oscuri segreti inconfessabili".

phantoz ha detto...

"That's how they got my brother" LOL

verme ha detto...

privacy, la grande paranoia del XXI secolo

lucy ha detto...

aiuterebbe molto sapere cosa sia the onion e avere dei sottotitoli in italiano visto che questi pronunciano 200 parole al secondo.
Io non conosco l'inglese e quel poco che ricordo dei tempi delle scuole è totalmente diverso da questa specie di american english nasale di questi signori qui.

puffolottiaccident ha detto...

buh, mark zuckerberg potrebbe tranquillamente mettersi a cantare "with artillery" di infected mushroom alla sagra del vino bianco senza che nessun sensabrettelle lo accusi di far parte degli illuminati, dell'NWO o del mossad... il chè è buffo considerando il suo formidabile cognome da patriarca biblico.

Ora che ci penso non ho mai sentito un sensabrettelle ventilare l'ipotesi che facebook sia uno strumento dell'NWO per il controllo della gente.
Nessun guru si è mai permesso di dire ai vermi che facebook potrebbe essere usato dalla cia o dal mossad.

Facebook è anche un eccellente muro di gomma che assorbe un mucchio di energie spese in cazzate; una specie di zoo dal quale molte delle bestie non son capaci di uscire, per quanto ruggiscano e sbraitino.

Bytho ha detto...

Usare internet per indagare sulla popolazione? e cosa c'è di strano? Se pensiamo che ogni tanto c'è qualche idiota che si riprende lanciato oltre i limiti di velocità e posta il video su youtube.... non mi stupirebbe trovare gruppi facebook dediti alla falsificazione di valuta, eversione, terrorismo, associazione mafiosa, etc. con tanto di raduno annuale!! Per fortuna che anche nel crimine ci sono imbecilli egocentrici!! Non mi fa tanto paura la grande mente del grande fratello ma la colossale stupidità del resto del gregge!! saluti!!!

Oluś ha detto...

@puffolottiaccident
Ora che ci penso non ho mai sentito un sensabrettelle ventilare l'ipotesi che facebook sia uno strumento dell'NWO per il controllo della gente.
Nessun guru si è mai permesso di dire ai vermi che facebook potrebbe essere usato dalla cia o dal mossad.

mi dispiace deluderti...
prova a seguire quello che spara il guru di Taranto "Coscienza Sveglia" su youtube. In un video parla anche di questo... tutto da ridere.

puffolottiaccident ha detto...

@Oluś

A quanto pare ho commesso un errore di valutazione.

Di solito i complottisti, con la stessa energia con cui mannaggiano contro i complotti, (e nello stesso modo) scagionano le cose da cui sono accaniti consumatori.

Tipo che la cocacola ammazza sindacalisti in Colombia, ma la marijuana e la cocaina sono coltivate da simpatici gnomi blu che rispettano pedissequamente i diritti dello gnomo, in un clima di amore e fiducia reciproca.

Questa considerazione mi ha fatto pensare che facebook e youtube sono considerati innocenti dai complottisti.

Battuta finale:

Chiamami pure complottista ma Per me quel tipo è pagato dalla "supreme daiabolicheal conspiration" per far fare ai complottisti la figura dei pirla.