Cerca nel blog

2012/03/13

Affaritaliani e le astronavi giganti

Astronavi giganti in rotta verso la Terra, garantisce Affaritaliani.it. Come no


Questo articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Affaritaliani.it ha pubblicato un articolo, a firma di Fabio Arrigoni e intitolato “Tre gigantesche astronavi, si dirigono verso la Terra” che non si limita a violentare l'italiano con quell'infame virgola fra soggetto e verbo, che già da sola evoca le anime dannate di generazioni d'insegnanti d'italiano che gridano vendetta rincorrendo il titolista con un cappello d'asino, ma infierisce pubblicando una stupidaggine vecchia di almeno due anni e già sbufalata all'epoca.

La notizia (se posso sporcare questa parola per una perla di questo calibro), stando a quanto scrive Arrigoni, è che

stando a ciò che mezzi stampa specializzati e non solo, [notate la virgola] hanno riportato su scala internazionale, pare proprio che la notizia sia fuoriuscita da esperti che collaborano con il noto istituto di ricerca SETI (Search for Extraterrestrial Intelligence), che hanno fatto un importante annuncio: "Tre astronavi giganti si stanno dirigendo verso la Terra. La più grande risulta essere di 240 km di larghezza. Le altre due sono leggermente più piccole. Al momento, gli 'oggetti non identificati' si stanno muovendo oltre l'orbita di Plutone e, a giudicare dalla loro velocità, dovrebbero arrivare sulla Terra per i mesi di novembre/dicembre 2012 ". Le astronavi sono state rilevate dal sistema di ricerca HAARP. Il sistema, che ha base in Alaska, è stato progettato per studiare il fenomeno delle aurore boreali. Secondo i ricercatori SETI, gli 'oggetti' sarebbero proprio astronavi extraterrestri. Saranno visibili con telescopi ottici non appena raggiungeranno l'orbita di Marte. Anche il Governo degli Stati Uniti sarebbe stato informato circa l'evento. La data del presunto contatto con le civiltà extraterrestri porta in primo piano nuovamente le profezie inerenti il calendario Maya, che termina il 21 dicembre 2012. E 'solo una coincidenza?

No: è solo una cazzata. Non c'è altro termine per definire quest'accozzaglia di panzane. Mi ci sono voluti due minuti scarsi di ricerca per trovare l'origine di questa storia (Examiner.com), il suo sbufalamento da parte di Hoax-Slayer e l'analisi della presunte prove fotografiche da parte dell'astronomo Phil Plait.

Aggiornamento: c'è anche la smentita del SETI Institute. Grazie a @TheOppositioner per la segnalazione.

Per farla breve: lo scienzato Craig Kasnov del SETI Institute che avrebbe fatto l'annuncio secondo l'articolo originale copiato da Arrigoni non esiste e le “astronavi” sono semplicemente difetti e graffi su lastre fotografiche che risalgono al 1990. È l'invasione degli alieni lumaca?

Tutte queste informazioni sono datate 2010 e reperibili in men che non si dica, ma Fabio Arrigoni non ha avuto la decenza di cercarle. Complimenti, quindi, all'autore dell'articolo per il rigore giornalistico e ad Affaritaliani per la scelta dei propri collaboratori.

Questo articolo vi arriva grazie alla gentile donazione di “LuX”.

92 commenti:

martinobri ha detto...

...la notizia è fuoriuscita...????

SaraS ha detto...

L'immagine dei professori che rincorrono il titolista con il cappello d'asino mi ha fatto venire in mente L'Inferno di Topolino.
Anche lì non ce lo vedrei male, il tipo.

Max Enrico ha detto...

Ma perché non è possibile condividere il pezzo su facebook senza scegliere per forza un gruppo?

lufo88 ha detto...

Penso che un "No comment" sia il massimo dell'educazione. Paolo non utilizza quasi mai il torpiloquio, dovrebbe bastare per far capire quanto certe persone siano semplicemente braccia tolte per i campi.

martinobri ha detto...

Vogliamo parlare di giornalismo? Domenica in prima pagina sul Corriere, sotto la foto della nostra saltatrice in alto, scrivevano che ha saltato fino a un'altezza di 195 centimetri sul mare!!

Qebehut ha detto...

...e poi c'è lo studio legale del SETI, che a star dietro alle panzane nelle quali l'Istituto viene citato, ormai conta 2000 dipendenti e 2miliardi di fatturato l'anno :D

sreafea ha detto...

affaritaliani.it l'anno scorso aveva pubblicato un articolo (non firmato( nel quale ci si chiedeva se il terremoto e lo tsunami giapponesi potessero essere stati provocati artificialmente. L'articolo era un delirio degno dei peggiori siti di fantagossip e si concludeva con una citazione delle teorie di "Adam Kadmon, l'uomo del mistero" eccolo qua: http://affaritaliani.libero.it/cronache/terremoto_giappone_prove150311.html

Qualche giorno dopo ho scritto una mail alla redazione chiedendo se il loro sito fosse stato hackerato: nessuna risposta... mah...

Andrea ha detto...

ma se ci mettono da marzo a dicembre per fare da plutone a qui.. da quanto diavolo sono in viaggio questi??? auhauhauha.. da un sistema solare all'altro ci vorranno secoli...

Grezzo ha detto...

Sì, la notizia è proprio fuoriuscita, con molto sforzo. La perla migliore è che un'installazione per lo studio delle "aurore boreali" abbia intercettato delle astronavi aliene. Pensavo fosse il 1° di Aprile quando ho letto queste panzane...

Propongo di fornire una risposta standard ogni volta che leggiamo queste scemenze.

http://i.imgur.com/u0FBI.jpg

Rina ha detto...

la cosa piu' grottesca di tutto questo articolo resta cmq la gallery con foto di astronavi di star wars e star trek, e la didascalia sulla foto con scritto "Astronave Enterprice, la più famosa della serie di telefilm Star Trek". E meno male che è famosa!

TizFX ha detto...

Fantastica!!!
Ecco come iniziare bene la giornata XD

Giovanni Pili ha detto...

Cazzenger, Cazzenger, Cazzenger...

Gavagai ha detto...

Penso che la fonte della notizia non sia The Examiner, ma piu' prosaicamente il Weekly Wordl News (noti inventori di bufale):
http://www.queryonline.it/2011/11/23/gli-alieni-stanno-per-arrivare-davvero/

Strano comunque che qualcuno prenda sul serio notizie cosi' palesemente inventate... Ci vorrebbe un'indagine sociologica, secondo me. :)

Massimo ha detto...

"la notizia sia fuoriuscita da esperti"
immagino da quale parte

Pieru ha detto...

Cosa non si fa per qualche click e qualche condivisione su fb...

Yuri'70 ha detto...

però: EXTRATERRESTRI + SETI + HAARP + MAYA + fine del mondo...
ad Arrigoni è sfuggito che migliaia di Chupacabras (per festeggiare l'evento) sono stati visti mentre formavano cerchi nel grano di notte, gentilmente illuminati da sfere di luce a basso consumo (per salvaguardare il pianeta).

jst ha detto...

Caro Paolo, hai portato un sorriso nella mia giornata.
L'articolo di Phil Plait è spassoso.
"Those spaceships must really suck. If they’re invading, I suspect we could shoot them down with a garden hose."

pgc ha detto...

E-mail appena inviata a direzione@affaritaliani.it:

Caro Direttore,

non saro' certo il primo a scriverle ma trovo assurdo che una testata "giornalistica" pubblichi articoli come http://affaritaliani.libero.it/rubriche/confini_realta/tre-gigantesche-astronavi-si-dirigono-verso-la-terra.html?refresh_ce. Sono un astronomo professionista e credo che rincorrere una presunta audience con "articoli" di questo genere, infarciti di errori e falsita', ponga una seria ipoteca sulla credibilita' del vostro giornale. No, il problema non e' che si tratta di un articolo di costume, ma che veicola notizie spudoratamente *false* (sarebbe bastata una verifica di 2 minuti per verificarlo) al solo scopo di diffondere ancora piu' scempiaggini come il Calendario Maya bla bla e la fine del mondo nel 2012.

C'e' una smentita di SETI, il presunto scienziato citato (tale Kasnov) NON ESISTE, la notizia e' vecchia di anni, HAARP si occupa di atmosfera terrestre e non rivela un bel niente nello spazio e no, non e' ancora il 1 Aprile... Per favore, rimuovete questo orrore dall'internet (scusandovi per l'errore) e quando assumete qualcuno prima leggete con attenzione il suo cv. Ci sono cosi' tanti giovani professionisti in cerca di un impiego e di collaborazioni che potete certamente trovare qualcuno piu' serio di questo Fabio Arrigoni. Se pubblicare su internet significa ripetere il dilettantismo tipico dei quotidiani su carta, ingigantito al quadrato, grazie, ma non se ne avvertiva proprio il bisogno.

Alcuni riferimenti:
smentita ufficiale dell'istituto SETI: http://www.seti.org/node/825
articolo in italiano che esamina questa "notizia": http://attivissimo.blogspot.com/2012/03/affaritaliani-e-le-astronavi-giganti.html
altro articolo che sbufala questa assurda storia: http://www.hoax-slayer.com/giant-spacehips-seti-hoax.shtml.

Saluti

Adriano Esposito ha detto...

> quell'infame virgola fra soggetto e verbo, che già da sola evoca le anime dannate di generazioni d'insegnanti d'italiano che gridano vendetta rincorrendo il titolista con un cappello d'asino

Parole sante.

> Ma perché non è possibile condividere il pezzo su facebook senza scegliere per forza un gruppo?

Come sarebbe a dire? L'ho condiviso tranquillamente sulla mia bacheca. Non è che devi per forza usare i pulsantini sotto agli articoli per condividere un link su Facebook, eh... Anche perché che fai quando non ci sono tali pulsantini in un sito, non condividi?

> sul Corriere, sotto la foto della nostra saltatrice in alto, scrivevano che ha saltato fino a un'altezza di 195 centimetri sul mare

Non è ignoranza, è idiozia. Evidentemente quando va da Ikea a prendere i mobili chiede quanto è alto l'armadio "sul livello del mare"...

-----

Comunque i commenti lasciati sotto all'articolo attraverso Facebook sono un delirio di prese per il culo, c'è una manciata di idioti che parlano di questa cosa con serietà, ma è diventata una specie di succursale di Spinoza dove c'è gente che fa a gara a sparare la battuta più spassosa =D

sreafea ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=OsDP98sToYY ecco chi è Fabio Arrigoni...

sreafea ha detto...

La galleria fotografica dedicata alle astronavi è troppo: passi per l'ENTERPRICE, ma la uss Atlas con Goldrake photoshoppato sopra dà all'intero articolo il sapore della farsa!

Gavagai ha detto...

Apro la galleria di immagini, e...
Astronave Enterprice
?????

No, direi che l'italiano non è l'unico problema. :D

pgc ha detto...

"http://www.youtube.com/watch?v=OsDP98sToYY ecco chi è Fabio Arrigoni..."

"come giornalistaaaa... cerco di non essere... un esaltato".

Certo come no... adesso pero' siediti e prendi la medicina.

ok - ho buttato 10 minuti del mio tempo a mandare una mail al direttore di Affari Italiani - vedi sopra. Sarebbe stato piu' utile e redditizio iniziare una partita a monopoli col mio labrador o fissare l'angolo in alto a destra di un foglio bianco formato A4 per lo stesso periodo di tempo.

Un'occhiata rapida al sedicente "quotidiano on-line" Affari Italiani e mi sono accorto che non vale l'entropia della schermata. Peccato. Il problema dei "quotidiani online" e' notoriamente che nemmeno i due piu' popolari by-product del giornale cartaceo, di cui il confezionamento di specie ittiche e' quello che menzionerei di fronte a mia madre, sono disponibili.

Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ] ha detto...

È proprio, una cazzata :D

Paolo Attivissimo ha detto...

gavagai,

Penso che la fonte della notizia non sia The Examiner, ma piu' prosaicamente il Weekly Wordl News

A giudicare dalle date, no. L'Examiner esce con l'articolo l'8/12/2010. Il WWN ne parla il 16/1/2012 e il 2/10/2011.

A meno che gli articoli di WWN siano stati ridatati, è comparso prima quello di Examiner.

Smiley1081 ha detto...

[quote-"Gavagai"-"/2012/03/affaritaliani-e-le-astronavi-giganti.html#c4481448115088229784"]
Apro la galleria di immagini, e...
Astronave Enterprice
?????

No, direi che l'italiano non è l'unico problema. :D
[/quote]

$1.95 ma non un centesimo di piu'...

Anche la stazione orbitante di 2001 e' bella, dato che in verita' e' la Discovery One...

Tra parentesi, il 2001 e' passato, l'abbiamo trovato il monolite? Potrebbe illuminare molti, se iniziassero a prenderlo a craniate!

Manu ha detto...

Paolo non so se mi ha fatto ridere di più la notizia o il tuo spassoso commento.

Ora una domanda seria: tu che sei giornalista, non ti senti in qualche modo offeso dal fatto che lui è un tuo "collega"?
Metto le virgolette perché spero che sia solamente una persona che scrive per hobby, sia per l'assoluta mancanza di metodo, che per l'italiano (la notizia "fuoriuscita" è strepitosa ahahahah)

martinobri ha detto...

Ma è stata tolta la moderazione dei commenti? Quelli nuovi appaiono di continuo.

Gavagai ha detto...

@Paolo Attivissimo
Sì, hai ragione, scusa, non avevo letto bene le date. :)

Tra l'altro, mi pare che Examiner.com sia un sito di articoli scritti da cittadini, senza molti controlli di veridicità. Insomma, non è una buona fonte da cui scopiazzare una notizia.

Puce72 ha detto...

da: http://www.fabioarrigoni.com/

FORMATORE
GIORNALISTA
RICERCATORE



da: http://www.fabioarrigoni.com/ricerche.html

"Studioso di scienze Metapsichiche, Paranormale, Ufologia"



da: http://www.fabioarrigoni.com/formazione.html

"Nella società di oggi "COMUNICARE" è certamente tra le cose più importanti che ci competono."



da: http://www.fabioarrigoni.com/chi_sono.html

"Esperto in COMUNICAZIONE e FORMAZIONE
[...]
Tecniche di persuasione"

Paolo Attivissimo ha detto...

Martinobri,

Ma è stata tolta la moderazione dei commenti? Quelli nuovi appaiono di continuo.

No, semplicemente sono un po' meno lento del solito nel moderarli.

Sapessi che fogna sarebbe questo blog se togliessi la moderazione. Un giorno pubblicherò la roba che respingo.

Paolo Attivissimo ha detto...

Manu,

tu che sei giornalista, non ti senti in qualche modo offeso dal fatto che lui è un tuo "collega"?

Non offeso. Schifato. Non per lui, che ha evidentemente una percezione molto soggettiva della realtà e della deontologia, ma per chi gli offre spazio.

Stupor Mundi 83 ha detto...

Ahahahah! Sto morendo dal ridere... Questi pensano che ci sia una autostrada con uscite "Urano" "Saturno" ecc... E che quindi se qualcuno cercasse di raggiungerci passerebbe per forza accanto agli altri pianeti messi fila indiana...! Ahahahahah! XD

Non hanno la minima idea di quello che dicono...!

Sapessi che fogna sarebbe questo blog se togliessi la moderazione. Un giorno pubblicherò la roba che respingo.

Non vedo l'ora! ;-)

marcovale ha detto...

@ Smiley1081
..."Tra parentesi, il 2001 e' passato, l'abbiamo trovato il monolite? Potrebbe illuminare molti, se iniziassero a prenderlo a craniate!"
ROTFL, super ROTFL

Alex ha detto...

Io, sono basito e, anche divertito.

, e che altro dire,.. :D

,
.
;

PS: bella l'idea di astronavi larghe 240Km. Ma quanto saranno lunghe queste navi...neanche lo immagino. Wowwwwww

oui, c'est moi ha detto...

Un giorno pubblicherò la roba che respingo.
Finalmente un nuovo "Delirio del giorno"? :-)

Claudio ha detto...

@lufo88
No, braccia rubate all'agricoltura no. Non gli affiderei nemmeno un ravanello in un frigorifero. Piuttosto cervelli rubati alla neurologia, materiale rubato alla vivisezione...

Francesco ha detto...

Ecco altre "perle" fuoriuscite ...
http://affaritaliani.libero.it/rubriche/confini_realta/index.html

Il Lupo della Luna ha detto...

Il problema non è la fuga dei cervelli dall'Italia. E' la qualità di quelli che rimangono.

Io devo essere sincero, quando ho visto l'articolo per la prima volta ho pensato a una presa in giro. Poi mi sono reso conto che si, lo era, ma dell'intelligenza dei lettori.

Certo che uno che nel suo curriculum scrive le cose in MAIUSCOLO per farle sembrare PIU' IMPORTANTI non ha proprio capito un TUBO.

puffolottiaccident ha detto...

@Il lupo della luna

il termine "fuga" talvolta viene stiracchiacciato per implicare che i corpi contenenti suddetti cervelli hanno fatto una scelta egoistica, abusiva, o addirittura criminale.

Non che la cosa mi disturbi ma se ci fermiamo a pensare un pochino, se i cervelli rimasti vanno considerati invalidi allora ci sono dei doveri nei loro confronti.

Non mi va di soffermarmi su tali doveri, per tanto ho stabilito che sono tanto intelligenti quanto sostengono di essere, quindi marcatamente più intelligenti di chi ha lasciato il paese.

La loro condizione di crisi è evidentemente un hobby coltivato liberamente e senza alcuna coercizione, e in quanto persone libere, capaci e valide, hanno il diritto di coltivare tale hobby, ed io che sono stupido non devo meravigliarmi di un hobby che mi appare tanto bizzarro e autolesivo, ma anzi invidiare la loro superiorità spirituale.

Pertanto non è avvenuta nessuna fuga di cervelli, semplicemente i poveri di spirito non hanno l'integrità spirituale di vivere serenamente l'hobby degli italiani.

souffle ha detto...

Ma com'è che a me quelli che si firmano anteponendo il cognome al nome come in caserma, che si vestono come dei venditori Tecnocasa con tanto di cravattoni e collettoni e che si rasano la crapa non m'ispirano alcuna fiducia e - in fondo in fondo - mi stanno pure sulle gònadi?
Sarò razzista?

xyz ha detto...

uhmm... Ma la virgola in questo caso non potrebbe essere intesa come separazione tra parte del titolo indicante l'oggetto dell'articolo e parte del titolo che ne specifica il contenuto - parti che solo casualmente possono anche essere unite in una frase sola?

Alessio ha detto...

240km ?!? spero non atterri in Emilia o mi schiaccerebbe casa

Gnome ha detto...

Una domanda forse ingenua, ma chi diffonde queste notizie secondo voi ci crede veramente oppure e' semplicemente un modo per attirare l'attenzione? Da un punto di vista antropologico e sociale sarebbe sicuramente interessante cercare di capire le motivazioni di queste persone e magari fare un documentario.

Gnome ha detto...

@ a cosa piu' grottesca di tutto questo articolo resta cmq la gallery con foto di astronavi di star wars e star trek, e la didascalia sulla foto con scritto "Astronave Enterprice, la più famosa della serie di telefilm Star Trek". E meno male che è famosa!

L'Astronave Enterprice direttamente da Ok il Prezzo e' giusto ...

Gino Selva ha detto...

Il compenso medio per un articolo è di 5 euro.
www.odg.it/files/rassega%20stampa.pdf
Per i post 'giornalistici' si va da 1 euro a 50 centesimi.
Cosa ci si può aspettare da un articolo che costa meno di una girella (nel senso di dolce)?.

Gwilbor ha detto...

[quote-"xyz"-"/2012/03/affaritaliani-e-le-astronavi-giganti.html#c4030106799360922899"]
uhmm... Ma la virgola in questo caso non potrebbe essere intesa come separazione tra parte del titolo indicante l'oggetto dell'articolo e parte del titolo che ne specifica il contenuto - parti che solo casualmente possono anche essere unite in una frase sola?
[/quote]

No.

Bytho ha detto...

Olà! Gente!! Ma non siete preoccupati? Se queste astronavi arrivano di sicuro ci mangiano a colazione. Avrei un'idea.....se facciamo un bel bidone con dentro questi giornalisti più un bel pò di complottisti (poi li schiacciamo bene bene, tanto l'assenza di ossigeno non rovinerà il loro coriaceo encefalo), lo spariamo verso lo spazio con un cartello "simpatici gadget dalla Terra" risolviamo due problemi. Gli alieni fanno una sgommata galattica a tornano da dove sono partiti e ci liberiamo di sta massa di fenomeni paranormali (qui però voglio il premio del CICAP, sti soggetti sono veramente paranormali e in più non c'è bisogno di dimostrare la loro esistenza, si palesano da soli!!!). Saluti!

Peppe Croce ha detto...

Vabbè affari italiani....

EpSiLoN74 ha detto...

Uffa...per un attimo ci avevo sperato sul serio :-)

Manuel ha detto...

@Paolo

mi dispiace contraddirti, ma la notizia è verissima, è stato anche inviato un team di esperti per analizzare la questione.

http://media.photobucket.com/image/recent/ArtDomino_6/February%252026/spaceball_03.jpg

zio Feng ha detto...

@Gwilbor

E` lo stile nominale tipico dei titolisti, frasi ellittiche, il verbo e` sottinteso: "Ci sono tre ...".

Aggiunge suspense e drammaticita` rispetto, ad esempio, alla frase: "Ci sono tre navi e si dirigono verso la terra", che sembra un bollettino del Anas.

Manuel ha detto...

@Il Lupo della Luna

Lupo, il problema non è la qualità dei cervelli che rimangono ma quelli che rimangono senza i cervelli che sono emigrati.

Stupidocane ha detto...

Considerazione puramente speculativa (leggasi "pistolotto superfluo ed un po' palloso")

Una cosa che mi fa ridere, già fatta notare da qualcun altro, è che sti benedetti alieni seguono sempre delle rotte che coincidono con il piano del Sistema Solare.

Mai che arrivino perpendicolari a Roma o a Sidney o al Polo Nord. No. Devono sempre sfiorare la Luna, Marte, Plutone... naturalmente per nascondevicisi... civisici... dietro. Come se i pianeti non orbitassero permettendo una rotta rettilinea (o rettiliana che dir si voglia) quando invece le astronavi "nascoste" dovrebbero avvicinarci alla Terra seguendo rotte a spirale sempre più strette ed a velocità inimmaginabili oltre una certa distanza...

Questo denota, secondo un mio modestissimo parere, la nostra concezione di spazio in generale ed in particolare dello Spazio Siderale, sempre rapportato alla nostra concezione di spostamento nello spazio percepita come un moto prevalentemente bidimensionale.

Per andare da A a B sulla Terra dovrò seguire un percorso sviluppato sulla superficie di una sfera e solo il mezzo di trasporto che sto usando potrà permettermi di raggiungere B in due o tre dimensioni.

Nel caso dell'aereo abbiamo una terza dimensione spaziale molto importante, ma che serve sempre per raggiungere un luogo B attraverso delle coordinate bidimensionali.

Anche con i trasporti terrestri avremmo una terza dimensione che ricalcherà l'orografia del terreno su cui ci spostiamo, ma non è apprezzabile quanto il volo aereo.

Nello Spazio Siderale, invece tutto questo non ha molto senso, dato che non esiste un "piano spaziale" definito su cui far scorrere eventuali rotte astronautiche.

La percezione comune dello spazio viene messa a dura prova, dato che anche la sola "triangolazione" di un punto in uno spazio a tre dimensioni diventa poco intuitiva, in quanto servono tanti punti quanti sono gli angoli di un esaedro per "esaedrare" il punto B.

Siamo troppo abituati ad avere punti di riferimento noti ed irremovibili, ma non solo per la loro fattuale immobilità, siano essi stelle o promontori, ma anche in rapporto ad altri punti di riferimento più generali, quali la linea dell'orizzonte ad esempio, oppure il piano dell'eclittica oppure ancora il piano galattico su scale ancora più grandi.

Ma che fare quando anche questo punto di riferimento sparisce? Sono quasi sicuro che se Paolo facesse un post su un fantomatico esopianeta simile alla Terra con tanto di foto (naturalmente della Terra ma da un'angolazione diversa rispetto a quella "mappamondistica") in pochi si accorgerebbero di guardare proprio il nostro amato pianeta.

Ciò che questo articoletto da quattro soldi mette in luce, in maniera subliminale, è l'inadeguatezza della mente umana a ragionare in tre dimensioni. Almeno per la maggior parte delle persone.

presidente tiber ha detto...

E' sconcertante vedere notizie simili, ma se ne potrebbero citare di peggiori riguardanti veline, calciatori, figli legittimi e no di vips ecc. Con questa hanno comunque insultato l'intelligenza dei lettori una volta in più.

Anonimo ha detto...

E che dire della riposta alle critiche?
http://affaritaliani.libero.it/rubriche/confini_realta/tre-gigantesche-astronavi-si-dirigono-verso-la-terra.html

MR ha detto...

L'autore risponde:

http://affaritaliani.libero.it/rubriche/confini_realta/tre-gigantesche-astronavi-si-dirigono-verso-la-terra.html

(box verticale verdognolo a destra del testo).

Secondo me avreebbe fatto meglio a non rispondere proprio...

Daniele ha detto...

E 'solo una coincidenza?
No: è solo una cazzata.

*Cade dalla sedia*
You made my day! Ahahahah

Claudio ha detto...

@Lupo e Puffolotti:
quando citavo i cervelli rubati alla neurologia, non mi riferivo ai cervelli in fuga ma a quelli che dovrebbero stare si in un laboratorio, però come cavie.

In particolare i lettori che credono veramente alle sparate di Arrigoni, e i datori di lavoro di Arrigoni (se lo pagano per quello che scrive hanno problemi seri!).
Arrigoni lo vedo come trainatore di risciò per coppie di turisti obesi.

A suo modo però quel delinquente comune di Arrigoni è geniale: ha infilato in un grande sacco di fuffa tutte le keyword che possono intercettare le ricerche dei creduloni (Maya, 2012, Alieni, Apocalisse) e ha mescolato grossolanamente. Se avesse scritto correttamente il nome dell'Enterprise, avrebbe intercettato qualche visita in più anche da parte dei fan di Star Trek.
Così si fa girare il contatore dei contatti su un sito!!!

Gavagai ha detto...

Probabilmente te lo avranno gia' segnalato, ma ora di fianco all'articolo c'e' un trafiletto intitolato "Fabio Arrigoni risponde alle critiche" (in cui, per la verita', non risponde proprio a nulla).

Mai che ammettano di aver scritto una ca**ata... :)

antonio64 ha detto...

http://affaritaliani.libero.it/rubriche/confini_realta/tre-gigantesche-astronavi-si-dirigono-verso-la-terra.html

affari italiani ha pubblicato una risposta di arrigoni alle critiche (in altro il link) !... sembra più allucinante dell'articolo !!!

Fanfurlio Farolfi ha detto...

Per Paolo Attivissimo:
Faccio notare che Arrigoni ha aggiornato l'articolo con una "Risposta alle critiche", ma non so quanto possa essere utile, considerandone il contenuto...

Zaku ha detto...

Ohi!

L'autore risponde!
http://affaritaliani.libero.it/rubriche/confini_realta/tre-gigantesche-astronavi-si-dirigono-verso-la-terra.html

A ha detto...

Arrigoni ha pubblicato una sorta di smentita:

http://affaritaliani.libero.it/rubriche/confini_realta/tre-gigantesche-astronavi-si-dirigono-verso-la-terra.html

"Da studioso della materia, ci tenevo a chiarire, per coloro che avessero inteso diversamente, che non ci sono fonti che confermano da parte del SETI (Search for Extraterrestrial Intelligence) questa notizia; che ho voluto riportare, in quanto ne hanno parlato molti media su scala globale".

Peró l´utilizzo della punteggiatura é estroso e fantasioso...

Claudio ha detto...

Ma avete letto la "replica" di Arrigoni sul suo stesso sito? Esilerante.

Francesco ha detto...

La rettifica della rettifica:

"Da, studioso, della, materia, ci tenevo, a chiarire, per coloro, che avessero inteso diversamente, che non, ci sono, fonti che confermano, da parte del SETI, (Search for Extraterrestrial Intelligence) questa, notizia; che ho, voluto riportare, in quanto ne hanno parlato molti, media, su scala, globale".
Se non si fosse capito: virgola.

oui, c'est moi ha detto...

Certamente, rimane nostro compito, seguire attentamente le novità intorno a questa faccenda, se ci saranno. Ora stiamo ad attendere, si sa mai che Craig Kasnov (o Kasnoff), si faccia vivo.
Ma allo' si' scem'? :-)

Zaku ha detto...

Bit rubati ai gestionali per fattorie...

Grezzo ha detto...

Ma che razza di risposte sarebbero quelle di quel cialtrone? Non ci sono fonti SETI che confermano? E allora perché nell'articolo le riporta? La verità è che questo qua non solo è un cialtrone, ma uno che fa copia e incolla e basta. Sono i fuffari peggiori.

Gwilbor ha detto...

[quote-"zio Feng"-"/2012/03/affaritaliani-e-le-astronavi-giganti.html#c9039087229617740957"]
@Gwilbor

E` lo stile nominale tipico dei titolisti, frasi ellittiche, il verbo e` sottinteso: "Ci sono tre ...".

Aggiunge suspense e drammaticita` rispetto, ad esempio, alla frase: "Ci sono tre navi e si dirigono verso la terra", che sembra un bollettino del Anas.
[/quote]

Ma "Tre gigantesche astronavi si dirigono verso la Terra" è un titolo legittimo, quindi in questo caso il titolista non avrebbe eliso nulla, anzi ha sprecato spazio per una virgola che va contro le regole della punteggiatura.

Gwilbor ha detto...

@Zio Feng

Inoltre, a quanto pare Arrigoni non è molto bravo con le virgole: nel suo articolo di risposta alle critiche si legge: "Certamente, rimane nostro compito, seguire attentamente le novità intorno a questa faccenda, se ci saranno"

Il Lupo della Luna ha detto...

Praticamente il genio dice che siccome non ci sono conferme - ma una smentita, non ditelo troppo forte - ma ne hanno scritto altri ALLORA la notizia diventa vera. Credo.

kappe ha detto...

giulietto chiesa stasera dalla guzzanti

Skipper 1971 ha detto...

Arrigoni, risponde, alle, critiche, sostanzialmente, smentendosi;)

e per di più ripetendo più o meno quanto scritto da Phil Plait
cmq il fatto che Krasnov non esiste mentre Krasnoff si ma non c'entra nulla non lo ha capito (o voluto capire)

Santino83 ha detto...

Tutto questo viaggio per nulla poi: per dicembre saremo tutti morti e sepolti per via della fine del mondo.... ah, ecco la verità!!! I Maya avevano predetto la fine del mondo per colpa di questi alieni, che giustamente se la sono presa comoda perché sapevano di dover arrivare a dicembre 2012!!!!

Io comincio a pregare....

Unknown ha detto...

dalla replica:
"..ci tenevo a chiarire, per coloro che avessero inteso diversamente, che non ci sono fonti.."

eh, io in effetti avevo inteso diversamente!
Sono stato forviato dalle parole che componevano il titolo e l' articolo, che sembravano messe in un ordine specifico per avere un significato, ma evidentemente mi sbagliavo (su scala internazionale).

Falloppio ha detto...

affari italiani e' bellissimo, come quei giornali di cose irreali, come "il mostro della laguna nera etc".

Qualche giorno fa c'era un articolo su un alieno di 4 metri visto a Udine.

Winnie ha detto...

"... non ha mai ne lavorato ne collaborato per la loro organizzazione..."

Anche la grammatica della smentita lascia parecchio a desiderare.

Smiley1081 ha detto...

[quote-"kappe"-"/2012/03/affaritaliani-e-le-astronavi-giganti.html#c7996531460248162512"]giulietto chiesa stasera dalla guzzanti[/quote]

Dio li fa e poi li accoppia...

Fulgenzio il Trolley ha detto...

"Tre astronavi giganti si stanno dirigendo verso la Terra. La più grande risulta essere di 240 km di larghezza. Le altre due sono leggermente più piccole."

Pare proprio che siano a forma di piramide.
OMG, i Goa'uld! Fate decollare la Pegasus, chiamate l'SG1!

Il Lupo della Luna ha detto...

e c'era pure Michael Moore. Di cui vidi "bowling at columbine" e mi sembrò un ottimo documentario di denuncia. Poi mi sono documentato e ho scoperto che è un misto di poche cose sensate e molta fuffa complottista.

Da un altro Mondo ha detto...

Non conoscevo Affaritaliani, grazie Paolo per avermelo reso noto! E' da mettere negli annali del cabaret!
Segnalo un roboante articolo sul mistero delle Bermuda che si "addensa": le famose isole sono state riprese nientemeno che in levitazione... che si trattasse dei bermuda di Arrigoni stesi ad asciugare?

Alexandre ha detto...

articolo di Michele Serra sui cattivi giornalisti

http://triskel182.wordpress.com/2012/03/15/lamaca-del-15032012-michele-serra/

puto ha detto...

Poi mi deve anche spiegare come si fa a calcolare la velocità di un oggetto nello spazio da una foto. C' era anche un video(?) di Andrew Wozny che è stato rimosso insieme al suo account in seguito a ripetute segnalazioni da parte dell' Alto Consiglio di Klingon.

Scusate il commento 76 mi è scappato unknown (,)anche se non frega niente a nessuno.

Gabriele ha detto...

Oltretutto è una bufala del gennaio 2011 (qui) che nel frattempo è stata riciclata già una volta (qui).

harlequin ha detto...

@ Smiley1081

Dio li fa e poi li accoppia...

Perchè? è caduta così in basso la Guzzanti?

Adanedhel ha detto...

@ Stupidocane

In merito al tuo interessante intervento,che in larga parte condivido, volevo fare una piccola precisazione.

Certamente, per alieni provenienti da sistemi planetari o galassie lontane, il piano dell'eclittica avrebbe un valore del tutto relativo, ed essi potrebbero arrivare sulla terra praticamente da qualsiasi direzione.

Tuttavia se si trattasse, ad esempio, di marziani o venusiani (dotati di tecnologie paragonabili alle nostre) le cose sarebbero ben diverse.

Infatti, con le nostre attuali tecnologie, è estremamente complesso uscire dal piano dell'eclittica, piano peraltro decisamente vantaggioso per un gioco di moti relativi tra astronave e pianeti.

Una volta usciti dalla sfera di influenza terrestre, si dispone normalmente di un eccesso iperbolico di velocità alquanto basso, sufficiente al massimo per porsi su un piano inclinato di circa 10° gradi rispetto all'eclittica, consumando, nella manovra, tutte le proprie risorse.

Si preferisce pertanto ricorrere a fenomeni gravitazionali (del tipo della famosa "fionda") qualora si desiderasse uscire dal piano dell'eclittica.

Quindi, non fosse altro che per ragioni di economia, per un alieno risulterebbe comunque conveniente avvicinarsi al nostro pianeta sul piano dell'eclittica.

In conclusione un link alla pagina della "malefica" (wikipedia per i non nonciclopediani), dedicata alla sonda Ulysses, che per l'appunto, per fotografare il sole, è uscita dal piano dell'eclittica sfruttando fenomeni gravitazionali (sempre la solita "fionda").

http://it.wikipedia.org/wiki/Ulysses

Il Lupo della Luna ha detto...

Come mai è così complesso uscire da quel piano?

Stupidocane ha detto...

@ Adenedhel

Hai fatto una considerazione interessantissima, alla quale obbietto con una domanda: secondo te, un'ipotetica civiltà aliena, con tecnologie in grado di fare viaggi interstellari (e forse intergalattici) in tempi ragionevolmente rapidi in rapporto alla durata di una vita biologica, quanto vantaggio potrebbero ricavare dall'uso di lentissime fionde newtoniane?

Vero che una tecnologia "arretrata"come la nostra non ne può fare a meno, ma con essa non possiamo andare molto lontano... Né potrebbero farlo gli alieni... :)

Stupidocane ha detto...

@ Lupo

Penso sia riferito al fatto che le forze gravitazionali che si usano per la "fiondata" siano più efficaci se sfruttate sul piano dell'eclittica che perpendicolarmente. O almeno, uscendo perpendicolarmente (o a qualsiasi altra angolazione diversa dal piano dell'eclittica) sfrutti una sola accelerazione gravitazionale, mentre sul piano, se ci si "organizza un attimo" si possono usare più fionde di più pianeti...

Commento basato solo sul ragionamento, senza alcuna cognizione di causa. Più probabile che abbia scritto una cavolata... :)

Stupidocane ha detto...

Mi si permetta una domanda: comai (lic. poet.) quando posto da PC il blog riconosce che c'è un commento nuovo e lo annovera tra gli "ultimi commentati" mentre se posto da asciugacapelli intelligente (smartphone) no? Mh? Chissacchilossà... :)

antonio ha detto...

VERO! DOV'È LA VERITÀ? GOOGLE ALERT A CUI SONO ISCRITTO HA "PASSATO" LA NOTIZIA TANTE VOLTE "VESTENDOLA" DI VOLTA IN VOLTA COME "VERITÀ'" O COME "COSA DA RIDERE"...