Cerca nel blog

2005/12/11

Videoproiettore autocostruito

Videoproiettore fai da te


Questo articolo vi arriva grazie alle gentili donazioni di "bgmailbox", "tartam2002" e "skidonet".

State pensando di acquistare un televisore gigante per Natale? Pensateci due volte, specialmente se avete considerato l'ipotesi di un videoproiettore. Ho fatto qualche indagine sull'argomento, visto che anch'io avevo pensato di sistemare l'impianto di casa, che uso sempre più spesso (con i figli piccoli è difficile poter uscire per andare al cinema, per cui ricorro ai DVD), e ho una soluzione decisamente originale e a basso costo da proporvi.

Ci sono vari modelli di videoproiettore, e i centri commerciali ne sono pieni: sono molto compatti e ricordano i proiettori per diapositive. I prezzi sono abbordabili, specialmente se confrontati con quelli di un televisore al plasma o LCD di pari dimensioni; anzi, i videoproiettori sono l'unica vera soluzione se volete un "effetto cinema", ossia uno schermo gigante (oltre il metro). Richiedono però di poter oscurare la stanza anche di giorno, e non sono comodi da usare per uno zapping improvvisato, per cui non possono realmente sostituire un televisore, ma per le visioni-evento, tipo i film in DVD, sono impareggiabili.

Tuttavia c'è una fregatura: la lampada dei videoproiettori dura poco e costa quasi quanto metà del proiettore. È insomma una situazione simile a quella delle stampanti: costano poco, ma le cartucce e le testine hanno prezzi da capogiro e autonomie molto modeste. I costi a lungo termine di un videoproiettore, insomma, sono molto più elevati di quel che potreste pensare.

Durante le mie ricerche mi sono imbattuto in una soluzione davvero originale, da veri smanettoni: autocostruirsi un videoproiettore migliore di quelli in commercio e spendere molto, molto meno.

Un videoproiettore, fondamentalmente, è composto da una fonte luminosa, da una "diapositiva" composta da un piccolo schermo a cristalli liquidi che visualizza l'immagine, e da una lente che focalizza e proietta quest'immagine sullo schermo. Per ottenere dimensioni compatte, i videoproiettori in vendita usano lampade molto piccole e schermi altrettanto minuscoli, che hanno costi molto elevati. La compattezza impone di concentrare tanta luce in poco spazio all'interno del proiettore, e questo è difficile e quindi costoso.

Ma al posto del carissimo minischermo con minilampada si può usare un normale schermo LCD di un monitor: basta togliergli la retroilluminazione, in modo che diventi trasparente appunto come una diapositiva, e poi appoggiarlo su una lavagna luminosa. I risultati sono strabilianti, e oltre alla soddisfazione di autocostruirsi un videoproiettore c'è il piacere di risparmiare moltissimo sia come investimento iniziale (una lavagna luminosa di seconda mano costa poco) sia a lungo termine, perché le lampade delle lavagne luminose sono molto più a buon mercato e durevoli di quelle dei videoproiettori.

Certo le dimensioni non sono compatte, e ci vuole un po' di attenzione e spirito pratico, ma se vi piace questo genere di sfide, ho trovato su Tom's Hardware le istruzioni e le foto che mostrano come procedere. Mi raccomando, è importante assicurare il raffreddamento dello schermo LCD tramite una ventolina e proteggere lo schermo dalla polvere.

Buon divertimento!

18 commenti:

Il bottegaio ha detto...

Ecco....lo sapevo, adesso mi tocca cercare i pezzi per provare!

Come idea e' grandiosa..

Anonimo ha detto...

Il problema è che la soluzione con la lavagna luminosa non è ottimale.. infatti la dispersione luminosa è molto grande.. date un occhiata a questo link per vedere progetti migliori:

http://www.diyprojectorcompany.com/index_it.htm

Personalmente ci terrei molto a realizzare un progetto simile.. ma sono fermo perchè non so stabilire che tipo di obbiettivo usare come lente di proiezione..
Ho un dubbio atroce che non ho mai verificato.. ho una vecchia telecamera rotta vhs-c.. se smontassi la sua ottica potrebbe essere utile come gruppo ottico di proiezione? boh?

Anonimo ha detto...

Chiedo scusa in anticipo per il lungo commento...

Avendo fatto proprio questo weekend il mio primo tentativo (ahimé miseramente fallito) per costruirmi un proiettore in casa secondo le istruzioni di Tom's Hardware, ho pensato di condividere alcune considerazioni.

1 - il risparmio può essere potenzialmente notevole, io ho comprato lo schermo LCD e la lavagna su Ebay (entrambi usati) e mi sono costati circa 100 euro ognuno esclusa la spedizione.
2 - Attenzione alla lavagna luminosa: esistono i modelli "a valigetta", sottili e pieghevoli, senza il vano sotto il vetro: la tentazione di comprarli è forte, ma poiché la luce a questo punto non proviene da SOTTO il vetro ma da una lampada montata in alto sul braccio (viene poi riflessa da uno specchio montato sotto al vetro) la soluzione va benissimo per dei lucidi, temo non altrattanto per uno schermo LCD (che verrebbe di conseguenza attraversato due volte dalla luce con conseguente riduzione della luminosità).
3 - Come sottolineato più volte nella guida di TH, il disassemblamento del monitor spesso NON è un'operazione semplice, e il rischio di rovinare involontariamente il cavo piatto che porta il segnale dal circuito di controllo al display è MOLTO alto.
4 - In caso di non accensione del display una volta smontato, le possibilità di risalire alle cause (a meno di essere un appassionato di elettronica) sono molto limitate... capire l'errore da una singola lucina che lampeggia non è proprio semplice :)
5 - Il rischio più grande di questo approccio, e temo insormontabile, è che i collegamenti tra circuito e display LCD (entrambi elementi indispensabili) non sempre consentono un riposizionamento come quello illustrato nella guida. Nel mio caso, i cavi piatti che portavano il segnale VGA erano due, uno per il lato inferiore del display e uno per il lato sinistro, e la lunghezza era tale per cui NON c'era modo di spostare il circuito dalla sua posizione dietro al display. Per cui, sarebbe sempre rimasto visibile (e non stiamo parlando di un pezzo piccolo) nella proiezione. Purtroppo, questa è un'informazione che difficilmente è possibile reperire PRIMA di acuistare il monitor... è solo una questione di fortuna.

In definitiva, il risparmio PUO' essere notevole, ma il rischio di ritrovarsi in casa un monitor inservibile e una lavagna per la maggior parte dei casi inutile (io ho la fortuna di avere una moglie insegnante) è - a mio giudizio - elevato. Un suggerimento può essere quello di cercare monitor nei quali si sia rotta la retroilluminazione, che costano meno ma vanno benissimo per questo scopo.

Stefano

luigim ha detto...

ho trovato su ebay dei kit
che consentono di
proiettare su una parete le
immagini di uno schermo.
L'oggetto non costa tanto ed e' formato da una scatola contente
delle lenti.
eccone l'indirizzo:
http://cgi.ebay.it/KIT-Costruisci-Proiettore-150-e-gioca-su-MaxiSchermo_W0QQitemZ8737820772QQcategoryZ3762QQssPageNameZWDVWQQrdZ1QQcmdZViewItem

Anonimo ha detto...

L'ho provato, e ti posso dire che non è niente di che.. praticamente sfrutti una lente di fresnell come ottica di proiezione, quindi non ti aspettare alta qualità, anzi..
devi applicare questa lente al tuo schermo tramite una sorta di scatola nera per "racchiudere" la luce..
Il risultato è deludente.. sicuramente non quello delle foto che fanno vedere.. per quello stai tranquillo..
tuttavia è piacevole da costruire..

Anonimo ha detto...

Dopo la pubblicazione della guida su tom's vi e' stata una escalation di questa “roba” che necessita di qualche precisazione:

1)Il pastrugno era esistente da 10 anni almeno, quando arrivarono i primi lcd intorno ai 14" un' azienda costrui' un affare fatto in maniera specifica per l' uso sulle videolavagne.

2) uno dei motivi che fanno costare le lampade dei videoproiettori e' la tecnologia usata: al posto dell' incandescenza usano, in genere, la scarica. Il rendimento e' almeno il doppio (vedi catalogo philips lampadine ad idruri, la serie H emette 5 volte tanto!) con conseguente RISPARMIO energetico (o preferendo maggior luce). Effetto collaterale dell' uso di tali lampade a gas e' che sono bianche anziche' gialline, una correzione del colore porterebbe con se un ulteriore abbassamento quantitativo.

3) per evitare di non vedere un tubo le lavagne usano la strategia della lente grossa ma supersemplice: coma apocromatismo e RISOLUZIONE vanno a pallino.

4) Gli LCD non hanno la velocita' per vedere immagini a 50fps.... ma questo peggiora per un vecchio pannello ancor + lento. Alcuni costruttori hanno dichiarato che per il 2007 ci darano dei pannelli da 4ms (in salita la discesa' e' il doppio o il triplo) risolvendo almeno uno dei problemi degli lcd

In pratica l' orpello ti consegna una grossa immagine, sballata di colori, sfragiata e lenta.

Non so se convenga il caso in virtu' che un videoproiettore da 600 euri puo' offrire un' immagine sicuramente migliore.

Una volta esistevano delle lenti di fresnel da mettere di fronte a normali tv per trasformarli in videoproiettori, forse come idea era meno malsana di questa.

Infine la luminosita' tanto abusata tom's:
"Despite daylight flooding the room, the luminous efficiency of 3,500 ANSI lumens made it possible to screen DVD films and images onto a white wall "

Mediamente le lavagne erogano 1800/2000 ansi lumen con stufette da 300/400W (fatto salvo l' uso di costose lampade ad idruri... come quelle dei videoproiettori.... )

A questo 2000 va sottratto:
il 30% perche' il formato delle lavagne e' QUADRATO (1:1 non 4:3)
1400
il 50% perche' il primo "coso" che la luce incontra e' un polarizzatore... e' si, e' un lcd....
700
un altro 20/30% perche' fra una cella ed un altra ci sono zone nere
500
Un altro 30/40% perche' le lampade ad incandescenza sono gialle: la sottrazione di parte del rosso (che e' la parte + consistente) e' appunto una sottrazione. Vedi catalogo Hoya (o kodak) dei filtri serie A (1A...). Poi che tu lo faccia con il pannello stesso non cambia nulla se non la diminuzione della dinamica.
350
Ops, dimenticavo il filtraggio a mosaico!!!! togli il 70% ancora!!!

Dove l' articolista riesca a trovare 3500 lumen rimane un mistero, si ok la lavagna senza sopra niente spara cosi' ma forse dopo aveva una lampada da 5KW da discoteca!
Anche ammettendo l' uso di lampade a idruri nuove di pacca (alias 200 euro almeno) puo' sperare di raggiungere i 600 lumen.

E' vero che essendo l' occhio logaritmico 300 e 3000 non sono cosi' lontani.

Dimenticavo, sarebbe interessante misurare anche la risoluzione ottenuta, si potrebbe scoprire che se il pannello e' sollevato dalla lente di fresnel e si misura fuori centro che non sia sufficiente neppure per vedere il telegiornale (pal trasmesso: 350 linee=735pixel) e tutto il set di normali misure indichi un apparecchio da classificare fra i guasti.

I videoproiettori usano strategie diverse: i pannelli sono piccoli per queste ragioni:
Un condensatore (di luce) vero anziche' una lente di fresnel ed e' studiato per un singolo formato. un condensatore per un 14" dovebbe essere spesso una spanna e avere un diametro maggiore del pannello: 10 Kg di vetro. In oltre il condensatore serio e' spesso fatto da due lenti.
Il diametro delle lenti rimane piccolo perche' il cerchio di copertura rimane piccolo e le lenti, anche 4 o 5, sono estremamente ottimizzate.
Le lenti sono dotate di trattamento antiriflessi: la trasmissione della luce aumenta del 20/30% per ogni superficie, specchi compresi.
La possibilita' di usare microlenti
La possibilita' di usare, attraverso specchi dicroici, 3 pannelli senza l' impiccio del filtro a mosaico (si guadagna anche il 200%)


In questa pagina e' apprezzabile l' enorme distorsione a cuscino, la lente senza antiriflesso e di scarsa qualita' ed infine lo specchio, brobabilmente senza coat, da contare 2 volte.
http://www.denguru.com/2004/11/13/supersize_your_tv_for_/page2.html

Ripeto, un proiettore da 600 euri e' migliore, e non di poco. (http://it.kelkoo.com/b/a/ps_14215412/127201.html)

Che sia MOLTO divertente e' un' altra cosa =:-)
Bye
Claudio

Anonimo ha detto...

Ho un dubbio atroce che non ho mai verificato.. ho una vecchia telecamera rotta vhs-c.. se smontassi la sua ottica potrebbe essere utile come gruppo ottico di proiezione? boh?

Assolutamente no:

il cerchio di copertura e' adatto ad una superfice di 1/4"

e' un obbiettivo studiato per un' alta qualita' e un rendimento basso

Gli obbiettivi da proiezione hanno rendimenti massimi (il valore f) ma risoluzioni inferiori.

Quell' obbiettivo potrebbe essere utile per diverse cose ma non questa

Bye
Claudio

Anonimo ha detto...

Avete dato un'occhiata al sito:
http://www.allinbox.com/ ?
Ci sono progetti di vario genere.
Per farsi un'idea delle possibilità, e un buon punto di inizio.

Anonimo ha detto...

Ho visto ALLINBOX, è fenomenale... Girando su internet ho trovato un negozio italiano che vende i vari pezzi: www.hallonwall.com e poi ho trovato un forum italiano che parla di autocostruzione di videoproiettore www.vpfaidate.com

Postate un pò di link, perchè questi progetti sono stupendi.
ciaoooooo

Anonimo ha detto...

Vi segnalo questa interessante guida sulla videoproiezione (clicca quì).
Ciao a tutti Andrea

Anonimo ha detto...

ciao ho costruito con pochi soldi un retroproiettore e' garantisco che e' una bomba fantastico:ho speso all'incirca sui 230-250 euro e' tutto ok :ho comprato una lavagna luminosa 3m con lampadina da 82 volts 4000 lumen (140 euro usata su ebay)ma e'come nuova ,60 euro per monitor con tv da 7 pollici 16/9 lcd,collegabile al computer(ebay germania) poi il resto
lo speso per fare la tavoletta da appoggiare sulla lavagna perche' non mi si brucia lcd (il falegname me l'ha fatta su misura) 7 euro la spesa,vernice nera opaca 1 bomboletta 3 euro, 6 euro di ventola da 12 cm per tenere freddo lo lcd :risultato strabiliante collaudato nemo su muro
3m x 2m devastante e con monitor da 7
i mondiali sembravo di essere nello stadio i giocatori enormi da spettacolo ora sostituiro il 7 con un 13-15:la cosa importante e che lcd sia ben ventilato la lavagna lo surriscalda tantissimo
tutto grazie ad http://www.allinbox.com/ consiglio molti progetti validi da guardare poi
uno ne fa da modding e se ne inventa uno

Anonimo ha detto...

anche io con alcuni amici ne ho costruito uno, spesa totale 250€. il gioco è divertentissimo, la qualità non mi fa fare i salti di gioia ma a noi serve per un esperimento con luci di wood (luce-nera), quindi potrebbe essereci sufficiente.
segnalo un sito interessantissimo per quanto riguarda l'autocostruzione di proiettori, tanto che oggi vende anche un modello costruito a basso costo. ma la cosa interessante è ovviamente il loro forum:

http://lumenlab.com/forums/

Ercole parampini ha detto...

Diciamo che per hobby si può fare anche questo, ma non è di certo un risultato cinematografico. Se dopvete acquistare monitor e lavagne usate, credo sia meglio cercarsi un prodotto proiettore usato, magari crt.

Anche se le lampade, a dir la verità, non costano quanto quelle di una lavagna luminosa.

La motivazione per cui alcuni utenti cambaino il videoproiettore, è proprio il costo allucinante delle lampade di ricambioa.

Ciao
marco

fede ha detto...

io comunque le lampade di ricambio le compro qui htttp://www.lampada-proiettore.com

penso che i prezzi siano i più bassi in giro.....

fede ha detto...

in effetti non costano mica poco....

Unknown ha detto...

Ciao volevo condividere un link di un progetto che promette di costruire una lavagna digitale con un proiettore, un wiimote e software libero e gratuito

Un video dimostrativo
http://code.google.com/p/ardesia/wiki/CreateWiimoteWhiteboard

Lo screenshot del software
http://code.google.com/p/ardesia/wiki/Screenshot

L'homepage
http://code.google.com/p/ardesia/

Unknown ha detto...

A chi interessasse dopo essersi autocostruiti il proiettore o se avete già
un proiettore potete costruire una lavagna interattiva con un wiimote

Istruzioni:
http://code.google.com/p/ardesia/wiki/CreateWiimoteWhiteboard

Screenshot del software

http://code.google.com/p/ardesia/wiki/Screenshot
Homepage
http://code.google.com/p/ardesia/

Guido ha detto...

In realtà (ti parlo da tecnico informatico per esperienza diretta) basta resettare il counter del proiettore senza dover sostituire la lampada ogni qualvolta il proiettore lo chiede... La cambi solo se si brucia e fidati succede MOLTO di rado ;)