Cerca nel blog

2014/01/05

Giove visto dalla sonda Cassini. Direttore della fotografia, Stanley Kubrick

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Un'immagine reale di Giove, scattata nel 2000 dalla sonda Cassini e ripresa di recente dal sito del progetto In Saturn's Rings. Sembra presa di peso da 2001: Odissea nello spazio (1968), di Stanley Kubrick.

19 commenti:

Squasato ha detto...

Quanto ci manchi Stanley...

Mars4ever ha detto...

Paolo suggerisco di specificare per i non addetti che la foto non è recente (come molto del materiale che mostri) ma è del flyby del 2000.

Anonimo ha detto...

E'fantastica!

Anonimo ha detto...

E'fantastica! Ha tutte le peculiarità presenti in "Odissea dello spazio".

brain_use ha detto...

Ecco... adesso diranno che Paolo Attivissimo ammette la mano di Kubrick nei filmati spaziali... ;-)

Paolo Attivissimo ha detto...

Mars4ever,

ottima idea. Fatto.

Giuseppe ha detto...

Jupiter and Beyond the infinite.
I miss you, Stanley.

Kruaxi ha detto...

Solita battuta del cavolo ad uso complottisti… 'E le stelle ?'

Vincenzone ha detto...

Perdonami la curiosità Paolo, ma perché "direttore della fotografia" e non "regia di"?

holer ha detto...

divertente video parodia delle tesi lunacomplottiste sul sito satirico "the onion"

http://www.theonion.com/video/slowwitted-conspiracy-theorist-convinced-governmen,34750/

Roberto Montaruli ha detto...

Giusto per completezza di informazione, quelle due lune nella foto, quali sono?

ajeje32 ha detto...

Scusa l'OT, Paolo, ma non mi funziona più il motore di ricerca del Disinformatico. E' un problema solo mio?

Stupidocane ha detto...

Ajeje,

Purtroppo no. Non sei il solo.

martinobri ha detto...

Perdonami la curiosità Paolo, ma perché "direttore della fotografia" e non "regia di"?

Provo io: perchè si riferisce alla foto, non al film :-)

edo ha detto...

Nel suo piccolo, questa immagine è una ulteriore prova di che cosa straordinaria fosse il film di Kubrick, uno dei pochissimi (o più probabilmente l'unico) ad aver saputo cogliere l'immensità e la poesia dello spazio. Immensità, perchè è oggettivamente troppo, troppo grande per poter essere anche solo immaginato da mente umana e, proprio per questo motivo, estremamente affasciante e poetico.
P.S. L'immagine è già diventata il mio sfondo desktop.

Vincenzone ha detto...

@martinobri:
Scusa, non voglio fare il polemico a tutti i costi, ma il direttore della fotografia è la figura professionale che collabora alla realizzazione di un film decidendo e organizzando, d'accordo con il regista, l'illuminazione del set. Allora piuttosto avrei scritto "fotografia di". Ipotizzavo "regia di" perché parlando di Kubrick è l'appellativo che viene più naturale, anche se come sappiamo il grande artista cominciò come fotografo. Non so se sono riuscito a spiegare il motivo della mia perplessità. :)

Colgo l'occasione – scusate il fuori tema – per esprimere il mio indignato rammarico dopo aver visto un documentario su Sky, del quale non ricordo il titolo, che faceva varie bizzarre ipotesi sul modo di lavorare di Kubrick, fino ad arrivare alla trita e ridicola tesi dell'allunaggio del 1969 ricostruito e da lui diretto in uno studio cinematografico.

martinobri ha detto...

non mi funziona più il motore di ricerca del Disinformatico.

Stupidocane ha commentato:

Purtroppo no. Non sei il solo.



Stu, le nostre preghiere sono state ascoltate!
Pare che abbia ripreso a funzionare.

Stupidocane ha detto...

Stu, le nostre preghiere sono state ascoltate!

Preghiere? Chi, io?

...Orticaria...

martinobri ha detto...

Preghiere? Chi, io?
...Orticaria...



Orticaria? Allora dovete indirizzare le vostre preghiere a San Faziolo