skip to main | skip to sidebar
16 commenti

Antibufala: la pubblicità di MTV sull’11/9 “bandita” dal governo USA

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Ha ripreso a circolare una vecchia conoscenza che al suo primo giro era passata abbastanza inosservata: una presentazione Powerpoint che afferma di essere una serie di immagini di una campagna pubblicitaria televisiva promossa da MTV e "annullata" dal governo USA.

"Questa pubblicità di MTV è stata annullata su ordine del governo americano" dice la presentazione. "E’ stata trasmessa una sola volta....".

Compaiono poi le seguenti immagini, con le rispettive didascalie in italiano:



Testo a lato delle torri: “2.863 persone sono morte”
Testo a lato del ragazzo: “40 milioni infettati dall’HIV nel mondo.”
“Il mondo s’è unito contro il terrorismo. Dovrebbe unirsi anche contro l’AIDS”.


Testo a lato delle Torri : “2.863 persone sono morte”
Testo a lato del bambino: “824 milioni soffrono la fame nel mondo”.
“Il mondo si è unito contro il terrorismo. Dovrebbe unirsi anche contro la FAME.”


Testo a lato delle Torri : “2.863 persone sono morte”
Testo a lato del vecchio: “630 milioni di senza tetto nel mondo.
“Il mondo si è unito contro il terrorismo. Dovrebbe unirsi anche contro la POVERTA’ ”.

occorre solidarietà.
- Aiutate, donate,sponsorizzate –
Questa pubblicità è stata censurata, ma grazie a Internet può circolare. Grazie per aiutarci a diffonderla... MTV


Di quest'appello esiste anche una versione Youtube, promossa da un sito, Menphis75.com, che parla di "UFO - ALIENI - MISTERI - PROFEZIE - ASCENSIONE - 2012 - RELIGIONE - TUTTOGRATIS". Un bell'abbinamento, soprattutto il "tuttogratis" finale, che trasuda serietà da tutti i pori. Grazie a igorchco per la segnalazione.

Non sorprende, quindi, che la storia sia ben diversa da come la raccontano la presentazione e il sito degli alieni spilorci. Innanzi tutto, basta guardare le immagini per capire che non può trattarsi di una campagna televisiva, per il semplice fatto che le scritte originali sono troppo piccole per essere leggibili su un televisore normale.

Non è neppure un appello recente. Infatti tracce di quest'appello circolano almeno dal 2005, come documenta per esempio un post di quell'anno (curiosamente resosi irreperibile, ma ancora presente nella cache di Google, pochi minuti dopo che ho iniziato a scrivere quest'indagine: sarà un complotto?). Circolano per esempio in versione inglese, con questo testo, che sembra citare correttamente le microscopiche diciture delle immagini:

This MTV advertisement was canceled by the US government. It was aired only ONCE....

MTV 9-11 advertisement - HIV
The text next to the WTC Manhattan twin towers: "2.863 people died"
(the cardboard sign the sitting man is holding: HIV+ PLEASE HELP)
The text next to the sitting man: "40 million infected worldwide"
"The world united against terrorism. It should do the same against AIDS"

MTV 9-11 advertisement - HUNGER
next to the towers: "2.863 people died"
next to the kid: "824 million people starving in the world"
"The world united against terrorism. It should do the same against HUNGER"

MTV 9-11 advertisement - POVERTY
next to the towers: "2.863 people died"
next to the old man: "630 million poor homeless people in the world"
"The world united against terrorism. It should do the same against POVERTY"

Solidarity is needed.
- Help, donate, sponsor -
This advertisement was forbidden, but not everything can be hidden

Thank you...MTV


La versione italiana riporta, nei metadati, una data ancora precedente: la presentazione risalirebbe al 7 gennaio 2004 e sarebbe opera dell'utente "BEL WAY"; l'ultima modifica è datata 18 marzo 2008, e sarebbe stata fatta dall'utente "Mimma".

La stessa datazione è riportata, con nomi utente differenti, dalla versione in inglese.

Questi aspetti dell'appello sono dunque sballati. Ma c'è qualche fondamento per le due asserzioni principali, ossia che la campagna fu effettivamente preparata da MTV e che fu annullata dall'intervento del governo statunitense?

Finora non sono emerse tracce né della realizzazione della serie di immagini da parte di MTV, né di una loro censura. L'unica testata che ne parla, almeno per quanto trovato fin qui, è il sito sudafricano News24.com, qui, ma a giudicare da come ne parla (le scambia per una campagna anti-AIDS) non è molto affidabile.

Nessuno dei siti dedicati alle migliori campagne pubblicitarie, come Adsoftheworld, ne parla. Non ne parla neppure il sito di MTV. I siti antibufala tacciono: Snopes.com ha solo una richiesta d'informazioni, ma nessuna indagine.

Un commento su Reddit ipotizza che si tratti di una campagna di sensibilizzazione realizzata da un attivista con talento grafico, tale Ferdinand F. Zebua: il suo nome compare infatti nei metadati del Powerpoint originale che però stranamente afferma di aver ricevuto da altri.

Può darsi che sia un equivoco, ma una cosa è certa: il livello qualitativo della grafica delle immagini non è quello solito di un'agenzia pubblicitaria professionale, come quelle alle quali MTV affiderebbe una campagna del genere. A parte la vistosa sovrapposizione delle persone, l'immagine delle Torri Gemelle è identica nelle tre foto; ha un'ombra sbagliata (quella della palla di fuoco della torre di sinistra, proiettata sulla torre di destra); e soprattutto nella terza immagini le Torri sono in una posizione differente rispetto agli altri edifici.

Le Torri sono infatti identiche e riprese dalla medesima angolazione nelle tre immagini, ma gli edifici circostanti cambiano. In particolare, nella terza foto l'edificio all'estrema sinistra, quello con la punta piramidale, è il World Financial Center, ma è nella posizione sbagliata rispetto alle Torri: dovrebbe stare dietro di esse.

Al di là delle sue origini, si tratta comunque di un messaggio che fa riflettere, per cui non è da bloccare in assoluto: andrebbe però purgato delle sue affermazioni, con tutta probabilità fasulle, sulla presunta "censura" e della presunta paternità di MTV.

Aggiornamento (2008/05/13)


Le ricerche di una lettrice, Leetah, che ringrazio, hanno aperto una nuova pista: il Luerzers Archive, un mensile dedicato alle pubblicità più interessanti nel mondo, ospita le immagini circolanti nell'appello e ne fornisce la fonte in una pagina che non è accessibile pubblicamente in forma completa ma di cui Leetah, che ha accesso all'Archive, ha gentilmente fornito una cattura dello schermo:



L'agenzia alla quale è attribuita la serie di immagini è la brasiliana Age, di San Paolo, il cui sito è qui: l'ho già contattata per avere ulteriori dettagli. Il fatto che si tratti di un'agenzia brasiliana rende improbabile che vi possa essere stata un'azione di censura da parte del governo statunitense. A giudicare dal nome del committente, "MTV Magazine", non si tratterebbe di una campagna televisiva ma di una serie di immagini pensate per una campagna sulla carta stampata, come del resto suggerito anche dalle dimensioni dei caratteri delle diciture.

Aggiornamento (2008/05/27)


Ho ricevuto risposta dall'agenzia pubblicitaria brasiliana Age: la campagna fu effettivamente approvata dal cliente dell'agenzia e pubblicata in Brasile. Gli spot furono usati anche come forma di marketing virale inviandoli via mail a molte persone in Brasile e in altri paesi. Gli spot, dice l'agenzia, non furono mai banditi negli Stati Uniti, soprattutto perché non furono pubblicati in quel paese. La campagna, inoltre, era esclusivamente a mezzo stampa, quindi nulla di televisivo, e la versione inglese fu realizzata dall'agenzia per inviarla a varie pubblicazioni, come la rivista Archive, e per partecipare ai festivali delle pubblicità.

Il caso sembra dunque chiuso definitivamente, ma con una correzione rispetto alle mie ipotesi iniziali: pensavo che le immagini fossero troppo raffazzonate per essere il prodotto di un'agenzia professionale, ma mi sbagliavo. Il resto, ossia l'inesistenza di un divieto di pubblicazione da parte del governo USA e il fatto che non si trattava di uno spot televisivo, si è invece rivelato esatto.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione: gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo sito. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti.
Commenti
Commenti (16)
Tra l'altro con i suoi 1015 iscritti il canale di menphis75 è il 35° canale italiano di youtube con più iscritti. E' molto seguito.
sarà anche un falso...ma il messaggio non mi sembra sbagliato...
Incredibile! Oggi una mia amica si è laureata con una tesi che parlava di messaggi pubblicitari, e alla commissione ha parlato proprio di questa mail, dicendo che fosse una cosa vera.. la commissione però se l'è bevuta! Fantastico :D
waranqa, sara' anche un messaggio giusto... ma e' esposto e diffuso in maniera sbagliata....
Ciao Paolo. Lavoro in pubblicità e ricordo di aver visto quell'annuncio stampa sul Luerzers Archive, un mensile che raccoglie le migliori pubblicità uscite nel mondo.
Il sito è questo: http://www.luerzersarchive.us
e facendo una ricerca si trovano tutti e tre i soggetti della campagna:
http://www.luerzersarchive.us/workinarchive.asp?person=40118

Per accedere a ulteriori informazioni serve la password, ma ho fatto uno screenshot della pagina:

http://img177.imageshack.us/img177/624/immagine1ie5.png

Dunque, la campagna sembrerebbe essere vera e si tratta di un'agenzia brasiliana (dubito quindi che il governo degli Stati Uniti possa aver bloccato le uscite).

Certo, c'è la possibilità che la campagna sia effettivamente uscita una sola volta. Purtroppo è una prassi frequente in pubblicità quella di far uscire certi annunci troppo forti o anticonformisti una sola volta, per evitare sanzioni e al tempo stesso essere in regola per potersi iscrivere ai premi di creatività.

Se rintraccio una password, posso cercare anche tra le shortlist del festival di Cannes.

A presto (ci vediamo sabato a Torino).

Leetah
Interessantissimo, Leetah, grazie!

A 99 dollari è un po' caro iscriversi soltanto per sapere l'origine di questa campagna di spot, ma se non riesci a recuperare un accesso, potrei fare l'investimento. E' anche a questo che servono le donazioni dei lettori.

Detesto i misteri irrisolti :-)
Ho scritto subito alla Luerzer's.
Paolo, in realtà nellp screenshot che ti ho linkato c'è già quasi tuttp: il nome dell'agenzia, dei copywriter, degli art director e del fotografo.

L'unica cosa che manca è la data di uscita, ma dal sito non si può evincere, neanche con la password.

Scrivere alla rivista mi sembra la soluzione migliore. lieta di averti aiutato, dopo anni che ti seguo. ;)
Ok, non era una pubblicità televisiva. E ALLORA? Vuoi dirmi che quello che dice è sbagliato?
Vuoi dirmi che quello che dice è sbagliato?

No. L'ho anche scritto, se hai la bontà di frenare la tua indignazione e leggere tutto: "Al di là delle sue origini, si tratta comunque di un messaggio che fa riflettere, per cui non è da bloccare in assoluto: andrebbe però purgato delle sue affermazioni, con tutta probabilità fasulle, sulla presunta "censura" e della presunta paternità di MTV."

Semplicemente, trovo stupido abbinare panzane come la "censura" del governo USA a fatti profondamente veri come quelli sottilineati dalla campagna pubblicitaria. I fatti veri vengono sporcati e sminuiti quando viaggiano in compagnia di fandonie.
Chiedo venia, mi ero perso l'ultima parte. In ogni caso lo trovo un escamotage abbastanza innocuo per dare più risalto alla cosa.
Non credo che accusare di censura uno stato sia un escamotage innocuo. E' un'accusa gravissima che non va seminata a cuor leggero: una censura del genere sarebbe un affronto alla democrazia.
Paolo, perdonami: a suffragio della pista brasiliana, ti segnalo che nei metadata, guardando in Contenuto, appare "Design padrao", che pare proprio portoghese.
Paolo, segnalo anche il sito della famoza MTV Magazine, ex Glide Magazine: mtvglide.com. Hanno un numero di telefono (512-292-7501), e una mail (info@mtvglide.com). Dato che da qui non posso chiamare all'estero, ho prontamente spedito una mail... let's wait and see :)
mha, io ricordo che in quel periodo 2004 apparve questa slide su un sito in lingua francese da cui si poteva scaricare la slide in formato pdf, che riportava che mtv fosse stata costretta a non mettere in onda la slide, su pressioni del gov us.
Aggiungo che il sito[quello francese che riportava la slide] fu segnalato su digg, qualche mese dopo la sua apertura credo primi mesi del 2005