Cerca nel blog

2008/05/27

Antibufala: spot MTV “bandito” sull’Undici Settembre, la soluzione

Risolto il caso della pubblicità di MTV


Adoro quando succedono queste cose: sono la dimostrazione di uno dei miei concetti internettiani prediletti, il cosiddetto "motore di ricerca umano". Google e soci sono una gran bella cosa, ma comportano il rischio che ci si dimentichi che fra i nostri amici e colleghi molto spesso c'è una serie vastissima di competenze e conoscenze alle quali potremmo rivolgerci per saperne di più su tanti argomenti, molto più efficacemente che tramite Google.

Un esempio di efficacia di questo motore di ricerca umano viene dall'indagine che ho avviato qualche tempo fa su un appello che circola sotto forma di presentazione PowerPoint e dice di essere una serie di immagini tratte da uno spot di MTV, che sarebbe stato bandito dal governo USA perché toccava un argomento politicamente sconveniente come l'11 settembre, paragonandolo ad altre tragedie che affliggono il mondo e per le quali non ci si mobilita altrettanto efficacemente.

Ero arrivato a un punto morto: poi una lettrice ha scoperto, grazie ai propri contatti di lavoro, quale agenzia pubblicitaria aveva preparato lo spot e mi ha così permesso di contattarla per sapere come stanno le cose. L'indagine completa è dunque qui e contiene una correzione alle mie prime impressioni.

6 commenti:

Gian Piero Biancoli ha detto...

Più che "motore di ricerca umano" sembra la conferma della teoria dei sei gradi di separazione... ;-)

Dan ha detto...

Errata corrige: terz'ultima riga, "di un'agenzia professione". Penso tu intendessi "professionale"...
Per il resto, sono contento che la storia sia chiarita.

Paolo Attivissimo ha detto...

Grazie, Dan, sistemato.

Michele ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Paolo Attivissimo ha detto...

Il commento qui sopra è stato eliminato perché era pubblicità non attinente al tema di questo blog.

Dannazione, ma è così difficile capire che lo spazio per i commenti non è uno spazio dove spammare pubblicità di concorsi letterari e quant'altro?

Dan ha detto...

Beh consolati, perlomeno non erano cose più stupide come viagra o siti-esca...(si spera)