skip to main | skip to sidebar
108 commenti

Debutto del CICAP Ticino

Il CICAP Ticino è appena nato e già rompe. Gli specchi


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. 

Saletta piena per il debutto di ieri, venerdì 17, del CICAP Ticino. Insieme a Marco Morocutti, del CICAP italiano, abbiamo parlato delle varie attività dell'associazione fondata da Piero Angela e sfatato alcuni miti che la circondano nelle sue indagini sulle affermazioni che riguardano il paranormale e l'insolito.

Ci siamo anche divertiti ad effettuare alcune dimostrazioni pratiche. Alcuni soci del CICAP Ticino, me compreso, hanno ingerito un'overdose (un intero flacone) di sonnifero omeopatico della Boiron, ma sorprendentemente non ci siamo addormentati, nonostante il farmacista ci avesse detto che bastavano due pilloline, quattro per i casi di insonnia peggiori (e già qui la contraddizione dei principi omeopatici del "minore è la dose, più il rimedio è potente" è diventata lampante).


Abbiamo anche piegato cucchiai semplicemente sfiorandoli, esattamente come fanno alcuni sensitivi, ma noi abbiamo usato la scienza. Come? Venite ai prossimi incontri e lo scoprirete, come hanno fatto i presenti.


Scienza divertente, senz'altro, ma nel presentare i metodi e le proposte d'indagine e di collaborazione scientifica del CICAP Ticino non abbiamo dimenticato i guai gravi che possono derivare dall'uso scorretto dei rimedi alternativi, citando il terribile caso di Clara Palomba, morta di diabete perché i genitori le tolsero l'insulina su consiglio di una "curatrice" alternativa.


Le domande del pubblico sono state tantissime, tant'è vero che abbiamo sforato rispetto all'orario di chiusura previsto dell'incontro e il rinfresco è sostanzialmente saltato (e di questo ci scusiamo). Ci sono stati interventi di persone che hanno vissuto eventi apparentemente paranormali che hanno offerto lo spunto per chiarire che il CICAP Ticino non ha le risposte per tutto, ma può proporre un metodo per escludere i fenomeni che hanno un'origine normale ma insolita. E magari scoprire qualcosa di nuovo e reale mentre smaschera ciarlatani e venditori di fumo.


Per la Giornata Anti-Superstizione abbiamo addobbato la saletta con ombrelli aperti, versato del sale, fatto passare i presenti sotto una scala e rotto uno specchio (la martellatrice è mia figlia Lisa). Non è successo nulla, nonostante fosse appunto venerdì 17.



Altre foto del debutto sono su Flickr grazie a Ines Bee.

Bene! Questo è stato il debutto: adesso si comincia a lavorare e investigare sulle segnalazioni locali, dall'ufologia al paranormale passando per i cospirazionismi e le angosce da catastrofi annunciate (2012 e simili). Chi volesse saperne di più o iscriversi al CICAP Ticino può farlo contattandoci via mail a ticino@cicap.org.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (108)
Congratulazioni, e buon lavoro! :)
Complimenti!!!!
Se fossi del ticino mi inscriverei,peccato che son sardo.

A quando un Cicap Sardegna?
Grandi!
Errorino: alcune alcune.
Premesso che il sottoscritto ha una pessima opinione dell'omeopatia e ancor più degli omeopati prova a fare l'avvocato del diavolo.
Lo sbaglio è stato proprio prenderne una dose massiccia del prodotto e il farmacista si è sbagliato. Per i principi omeopatici se ne doveva prenderne una quantità minima, l'overdose vi ha eccitati e siete andati oltre l'orario :-))).
Non avete pensato di effettuare un esperimento in doppio cieco del tipo Tizio prende una dose minima, Caio prende una dose eccessiva, Sempronio prende un placebo e vedere se c'è differenza?
O avete pensato che fosse fatica sprecata perché alla fine i fan dell'omeopatia così come i sostenitori delle ipotesi di complotto, si rifiutano di prendere in considerazione le evidenze che smentiscono le loro tesi?
Autocorrezione prendere e non prenderne una dose eccessiva, se ne doveva prendere e non se ne doveva prenderne
Ombrelli aperti e specchi rotti? Grandissimi! Ahahaha, questo è lo spirito giusto.
Ah, quindi per suicidarsi con il sonnifero omeopatico bisogna assumerne pochissimo e non tantissimo?!?!? =D Buon divertimento al CICAP Ticino!
Molto carina l'idea di addobbare la stanza con oggetti porta-sfortuna (per di più di venerdì 17).
Ma se durante la serata qualcuno fosse inciampato, si fosse versato addosso dell'acqua o avesse perso un bottone della camicia, l'esperimento sarebbe fallito: il superstizioso avrebbe pensato che quell'evento era legato alle vostre azioni e che alla fine la sfortuna vi ha colpito.

Eravate pronti ad un eventualità del genere? No, perchè se mi dite che eravate sicuri che niente sarebbe successo (nemmeno una lampadina fulminata o la corrente che salta), perchè invocare la sfiga è il primo modo per scacciarla, allora vuol dire che anche voi siete scaramantici :D :D :D :D

Ricordiamoci che chi è superstizioso, così come chi crede nei maghi e negli oroscopi, può vedere 100 previsioni andate in fumo; ma se la 101esima ci azzecca -anche solo vagamente- lui punterà il dito verso di voi e dirà "ah ah, visto? lo dicevo io!" (che poi è lo stesso comportamento che hanno gli spargibufala quando, per una volta, diffondono una catena autentica).
Paolo, ma che siete sponsorizzati da Boiron: state sempre a mandare giù la loro roba! :D

bravi splendida iniziativa
Lo so, è un'idiozia, ma...
Essendo il CICAP il Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale, quello del Ticino non dovrebbe chuìiamarsi CSCAP?
Ancora notizie dal fronte delle scie chimiche.

http://milano.repubblica.it/cronaca/2010/09/17/news/oggetti_volanti_non_identificati_la_procura_apre_e_chiude_l_inchiesta-7178246/
A quando un Cicap Sardegna?

Basta che cinque residenti in Sardegna si organizzino e soddisfino i semplici requisiti di qualunque gruppo. Datevi da fare!
refuso sistemato, grazie!
Non avete pensato di effettuare un esperimento in doppio cieco del tipo Tizio prende una dose minima, Caio prende una dose eccessiva, Sempronio prende un placebo e vedere se c'è differenza?

Sì, ma naturalmente non è una cosa fattibile in un incontro come quello di ieri.
Per Antar

Lo so, è un'idiozia, ma...
Essendo il CICAP il Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale, quello del Ticino non dovrebbe chuìiamarsi CSCAP?


In Svizzera l'aggettivo italiano fa riferimento al Canton Ticino. Talvolta a tutta la Svizzera italiana, quindi anche val Bregaglia, Val Mesolcina, val Poschiavo e val Calanca.
Eravate pronti ad un eventualità del genere?

Eravamo pronti a tutto, anche al sacrificio umano :-)
non dovrebbe chuìiamarsi CSCAP?

No, perché "italiano" è nel senso linguistico, non politico.
Eravamo pronti a tutto, anche al sacrificio umano :-)

Nel senso che avreste "sacrificato" il superstizioso che avrebbe provato a muovere obiezioni?

Oppure vuoi dire che non credete ai cornetti, ma non disdegnate di ingraziarvi il fato, offrendogli in dono una bella grigliata di carne umana?

Figo :)
La prossima volta venco anch'io :)

(basta che non venga Ingrid/Federica...a lei le grigliate, effettivamente, portano sfortuna)
Per Replicante Cattivo

La prossima volta venco anch'io :)

No, du no!
Comunque è meglio non rompere specchi e vetri, ci si può tagliare. Pampìni, non fatelo a casa! :D
@Attivissimo

Attenzione non vorrei che adesso ti trovassi ad affrontare le lamentele di quei genitori i cui figli hanno rotto tutti gli specchi di casa !!! (Adducendo la motivazione che stavano conducendo un esperimento scientifico in condizione di controllo :) )

Per la scala: unico problema che può accadere è che chi passa sotto la scala (in caso di urto accidentale), rischia di far perdere l'equilibrio a chi sta sopra la scala !
Ed anche in questo caso ti troveresti davanti una folla di imbianchini imbiancati di bianco incavolati neri (ed incavolati anche con i genitori dei bambini di prima, poiché quei benedetti pargoli stavano conducendo un altro esperimento scientifico in condizione di controllo).


!!ATT: non voglio scatenare un flame!!
Un'ultima cosa sull'omeopatia: nel blog di WeWee c'è un medico-giornalista (Gino Santini), il quale ha affermato che la prova di assumere un flacone di sonniferi omeopatici, non è una prova valida contro l'omeopatia, poichè l'omeopatia è fatta "su misura" per un paziente e la stessa terapia non sarebbe valida per un differente paziente anche se ha sintomi (o malattie analoghe).
Inoltre, per quando riguarda il "sonnifero" assunto da Randi, ha scritto: Si tratta di un "complesso" omeo-fitoterapico, dove, fra l'altro, tutti i rimedi omeopatici sono in decimali: ne consegue che, almeno in questo caso, l'unione di concetti come "dose fatale", "sonnifero" e "omeopatico" costituiscono un insieme totalmente privo di significato.

C'è stato qualcuno che si era offerto di fare da "cavia" in un esperimento che provasse un qualche effetto (anche collaterale) dell'omeopatia (esperimento nel quale Santini avrebbe potuto fare una prescrizione su misura per la "cavia"), ma purtroppo, Santini ha detto che non aveva tempo.

Magari il Cicap del Lazio, potrebbe fare un qualche esperimento...
Stavo utilizzando l'accento tedesco...quello che nei film permette a chiunque, anche ai cinesi o agli afroamericani, di infiltrarsi in mezzo ai tedeschi senza essere riconosciuti.
A proposito di strane credenze. Stamattina prendo il solito caffè al bar prima di andare al lavoro e il barista mi offre una "castagna matta", ovvero una castagna di ippocastano.

"Perché?"

"Tienila in tasca, allontana il raffreddore!"

o_O
Il mio personale contributo alla giornata anti-superstizione di ieri è stato prendere due aerei dietro fila...

buon lavoro!!

Francesca
Bellissima avventura quella del CICAP. Auguri ai ticinesi.
:)
" il quale ha affermato che la prova di assumere un flacone di sonniferi omeopatici, non è una prova valida contro l'omeopatia, poichè l'omeopatia è fatta "su misura" per un paziente e la stessa terapia non sarebbe valida per un differente paziente anche se ha sintomi (o malattie analoghe). "

Questo medico è pericoloso...per la Boiron ^_^
Si tratta di un "complesso" omeo-fitoterapico, dove, fra l'altro, tutti i rimedi omeopatici sono in decimali: ne consegue che, almeno in questo caso, l'unione di concetti come "dose fatale", "sonnifero" e "omeopatico" costituiscono un insieme totalmente privo di significato.

LOL
la prova di assumere un flacone di sonniferi omeopatici, non è una prova valida contro l'omeopatia, poichè l'omeopatia è fatta "su misura" per un paziente e la stessa terapia non sarebbe valida per un differente paziente anche se ha sintomi (o malattie analoghe).

...e allora perchè dicono che l'hanno dimostrata scientificamente, se le cose stanno così la dimostrazione scientifica è (di fatto) impossibile e quindi resta la spiegazione sovrannaturale.
;)
ma a roma non ci viene mai nessuno? :(
congrats & keep up the good work!! :)
Attenzione! A partire da Gennaio 2011 verrà commercializzata una nuova supposta della Boiron a rilascio prolungato....
Chi farà da test? Io mi offro per mangiare l'alga sbirulina..
:)
Ciao Paolo, permettimi un breve off topic:

potresti gentilmente fornirmi un elenco degli edifici distrutti a seguito degli attacchi di New York dell'undici settembre? intendo, oltre ai 7 del WTC anche quelli gravemente danneggiati che sono stati demoliti negli anni successivi. se potessi anche fornirmi informazioni su quando sia avvenuta l'eventuale demolizione sarebbe il massimo.

Grazie in anticipo e complimenti per il tuo lavoro di ricerca. :-)
Ma gatti neri niente? ^_^
Per il commento #17 di Paolo: Grazie, ho scoperto una cosa nuova. Non che volessi fare le pulci, in ogni caso, ma questa non la sapevo. Credevo si dicesse svizzeritaliano o qulacosa di ugualmente impronunciabile.
P.S. Ho scoperto anche un refuso, in effetti [chuìiamarsi]...
assumere un flacone di sonniferi omeopatici, non è una prova valida contro l'omeopatia, poichè l'omeopatia è fatta "su misura" per un paziente e la stessa terapia non sarebbe valida per un differente paziente anche se ha sintomi (o malattie analoghe).
Insomma, quindi io potrei doverne prendere un barile e magari a mio fratello basta una puntina? E in base a quali criteri si applicano queste differenze? Come possono escludere che l'efficacia di un rimedio così sensibile non possa essere influenzata da altre variabili quali la temperatura, gli alimenti ingeriti, l'attività fisica effettuata, lo stress accumulato?
Gli omeopati non dovrebbero per coerenza rifare tutte le volte l'anamnesi per assicurare la giusta dose prima di ogni somministrazione?
"Io mi offro per mangiare l'alga sbirulina.."

Forse perché non l'hai mai annusata...sa di cibo per pesci d'acquario... o_O
@ǚşå÷₣ŗẻễ
Hai fatto il paragone perchè hai già mangiato la razione per i pesci oppure semplicemente dall'odore?
:)
Una supposta a rilascio prolungato... Avrà un timer? Quanto costerà? Sarà riutilizzabile? Di cosa sarà fatta?

Infilatori di supposte di marmo ad orologeria.
Su Rieduchescional Ciannel.
Per kurdt,
(e per paolo attivissimo che evidentemente non ne è a conoscenza...)
Il cicap Sardegna esiste da tempo:
http://www.cicap.org/sardegna/
@Divilinux

Spiritoso...ma devo dire che l'odore della razione per i pesci è ancora preferibile a quello dell'alga spirulina
e allora, evviva la Sardegna! :-)

gemellaggio!!!
Stamattina prendo il solito caffè al bar prima di andare al lavoro e il barista mi offre una "castagna matta", ovvero una castagna di ippocastano.
"Perché?"
"Tienila in tasca, allontana il raffreddore!"


Sì, qui da noi è credenza diffusa
salve,
volevo farvi complimenti per il blog
veramente molto bello
continuate cosi!
Grazie, grazie... ehr scusate a volte tendo un po' a prendere i meriti degli altri :D
Lo sbaglio è stato proprio prenderne una dose massiccia del prodotto e il farmacista si è sbagliato. Per i principi omeopatici se ne doveva prenderne una quantità minima, l'overdose vi ha eccitati e siete andati oltre l'orario

Eh no.
Se minore è la quantità e maggiore è l'effetto, l'overdose del farmaco omeopatico consiste nel non prendere nulla.
Infatti la maggior parte dei presenti che non hanno assunto il sonnifero, nel giro di qualche ora, s'è profondamente addormentata.
E pretendi ancora altre dimostrazioni scientifiche?
esatto, caso mai underdose :)
@Antar

Credevo si dicesse svizzeritaliano o qulacosa di ugualmente impronunciabile.

Credevi (quasi) giusto: si dice Svizzera italiana (Italienischen Schweiz/ Suisse italienne) se si parla della regione italofona e svizzero italiano se si parla di una persona originaria di questa zona.
Infatti la maggior parte dei presenti che non hanno assunto il sonnifero, nel giro di qualche ora s'è profondamente addormentata.

LOL
@motogio
"ItalienischE Schweiz", senza "n" finale a meno che non sia genitivo o dativo.
gian facente le veci di Accademia dei Pedanti in versione teutonica :-)
Bella dimostrazione, mi dispiace solo per lo specchio: che colpa ne aveva lui delle credenze altrui? ;-)
E poi, bisognerebbe evitare gli sprechi...
...e allora perchè dicono che l'hanno dimostrata scientificamente, se le cose stanno così la dimostrazione scientifica è (di fatto) impossibile e quindi resta la spiegazione sovrannaturale.

Magari qui ci vorrebbe Santini :)
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@ MarcoV

Lo sbaglio è stato proprio prenderne una dose massiccia del prodotto e il farmacista si è sbagliato. Per i principi omeopatici se ne doveva prenderne una quantità minima

In realtà ciò di cui parli riguarda la diluizione, non la quantità da ingerire. Infatti del sonnifero avevamo dei 5CH e un 7CH, dove la differenza si misura in diluizione del prodotto. Il 7CH è più potente del 5CH. (uh!)

Ma non è stato un errore prendere tutto il flacone poiché il farmacista (ma anche sul web è riportato) ha avuto la gentilezza di specificare "Se mai non dovesse funzionare, basta prenderne altre 2" :-D

Non avete pensato di effettuare un esperimento in doppio cieco

Non ci hanno pensato in quanto si restava nell'ambito di una semplice presentazione al pubblico del CICAP Ticino. Per un esperimento ben fatto (ce n'è bisogno?) basta organizzarsi in una giornata qualsiasi.


@ Yos

Per me quel che dice Gino Santini non ha nessuna rilevanza ;-)
Grandi! Congratulazioni! :)
@ǚşå÷₣ŗẻễ:

A proposito di strane credenze. Stamattina prendo il solito caffè al bar prima di andare al lavoro e il barista mi offre una "castagna matta", ovvero una castagna di ippocastano.

"Perché?"

"Tienila in tasca, allontana il raffreddore!"

o_O


Il barista aveva il raffreddore? No eh? Vedi che funziona!
Per gian

gian facente le veci di Accademia dei Pedanti in versione teutonica :-)

Sta' attento, ché poi ti sorbisci gli improperi come me... e pure in tedesco.
Scusate se è off topic (ma forse neanche tanto): a me in passato è stato spiegato come tenere un nocciolino di dattero nel portafoglio favorisse magicamente i guadagni. L'ho messo nel portafoglio per accontentare (giuro!) questa persona di una certa età e me ne sono dimenticato.
Tempo dopo ho estratto i frammenti di carta di credito dal portafoglio medesimo (all'epoca avevo l'abitudine di tenere il portafoglio nella tasca posteriore dei pantaloni).
Peccato non esserci... ma avevo un Venerdì 17 da gestire a Novi!
Se non consegno pizze, per gli abitanti di borgopiovoso non è un vero venerdì 17, mwhahahahahahahaha!
La cosa che mi fa più incazzare è che ogni anno in Italia 30.000 gatti neri vengono uccisi o per superstizione o per il satanismo !
Degli animali sacrificati alla stupidità umana ! :-X
Senza parole !
OT downloadblog riporta una bufala "twittata"
http://www.downloadblog.it/post/13069/twitter-e-il-tornado-su-new-york-quando-linformazione-e-un-falso
Per francoM

La cosa che mi fa più incazzare è che ogni anno in Italia 30.000 gatti neri vengono uccisi o per superstizione o per il satanismo !

Il fenomeno è reale, ma dubito sempre molto di simili statistiche, e ancor più di chi le elabora e diffonde. C'è un'anagrafe dei gatti neri? Sono state scoperte fosse comuni?
Anche sull'argomento gatti uccisi c'è una gara a chi la spara più grossa.
Avete letto la notizia Ansa recente? è la dimostrazione che le bufale producono danni mentali alle persone, qui quelli delle scie chimiche hanno fatto diventare allucinato una persona che è andato perfino a fare denuncia. Ecco l'Ansa.

Si e' presentato in Procura a Milano con una denuncia singolare, il cui 'succo' suonava cosi': nel cielo volano gli 'ufo', ossia ''veicoli di colore bianco che non risultano nei radar'', i quali producono ''scie chimiche'' in grado di influenzare e modificare il clima, provocando ''calamita' naturali, come tsunami e uragani''.

All'autore dell'esposto, un direttore tecnico di una societa' milanese, gli inquirenti hanno risposto con una relazione tecnica e, dopo aver aperto l'inchiesta, l'hanno archiviata perche' ''il fatto non costituisce notizia di reato''.

Il denunciante 'ufologo' ha presentato un esposto al procuratore aggiunto di Milano, Nicola Cerrato, sostenendo che ''l'attivita' aerea degli ufo crea scie chimiche capaci di produrre nebulose che provocano danni all'ambiente''.

Secondo l'esposto, ''questa tecnologia ad alta frequenza'' puo' causare ''uragani, tsunami e altri disastri ambientali. In sostanza, crimini contro il patrimonio della popolazione mondiale''.

La Procura, allora, ha risposto acquisendo dall'Agenzia per la Protezione dell'Ambiente e per i Servizi Tecnici una relazione dell'Arpas (Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente della Sardegna), che aveva gia' studiato il fenomeno delle ''scie chimiche di condensazione da cambustibile''.

Nella relazione, i tecnici spiegano che ''da 60 anni la comunita' scientifica studia queste scie chimiche'' che, pero', possono essere causate dal combustibile degli aerei in movimento.

Ci sono anche teorie, si legge nel documento, che parlano di un possibile ''condizionamento del clima'' causato proprio da queste scie prodotte dal carburante degli aerei. Gli ufo, in altre parole, non c'entrano e l'inchiesta e' stata archiviata.

PS:l'ansa l'ho letta inizialmente qui:
http://mysterium.blogosfere.it/2010/09/per-la-prima-volta-gli-ufo-entrano-in-una-procura-un-ingegnere-denuncia-le-scie-chimiche-archiviato.html
Complimenti e buon lavoro!
non dovrebbe chiamarsi CSCAP?

No, perché "italiano" è nel senso linguistico, non politico.

Ossignùr...
Complimenti:-)...non ce pero un video della conferenza?
Un aggiornamento sulla mia segnalazione precendente.

Leggendo qui:
http://strakerenemy.blogspot.com/2010/09/ennesima-sputtanata.html
mi sono accorto che c'è una bufala nella bufala, cioè i giornalisti hanno trasformatogli aerei misteriosi delle scie comiche in UFO, i quli non erano stati citati nella denuncia e nella inchiesta.

Tutti i riferimenti alla denuncia e al disposto della archiviazione fanno riferimento agli aerei, conformemente alle farneticazioni strakkiniane.
Semplicemente il giornalista, tra sè, non ha potuto ammettere l'esistenza di certi paranoici ed ha creduto che si parlasse di alieni, teoria, quella dell'esistenza degli extraterrestri, notoriamente più valida di quella del complottone siacomico
mi picerebbe sapere se nel Ticino ci sono tanti medici omeopati e cosa avete intenzione di fare a proposito dell omeopatia?
Be', non date il benvenuto a MarcOriginn?!?

Potrebbe raccontarci una nuova rivoluzionaria legge della fisica, e noi lo lasciamo passare così?
Una mia personale esperienza con l'omeopatia: in Sardegna, sono entrato in un'erboristeria (almeno mi pareva), e ho chiesto alla commessa una tintura di Erisimo. Mi ha risposto che non ne avevano, ma per le corde vocali avevano svariati prodotti omeopatici, li volevo provare? "No", ho specificato, "preferirei solo prodotti di fitoterapia".

Mi ha proposto comunque il prodotto omeopatico, e intanto mi ha chiesto se poteva sapere come mai avevo questa opposizione all'omeopatia."Vede", ho risposto, "ad esempio in questo prodotto ci sono diluizioni di 30 CH, 80 CH, semplicemente non credo che versare una goccia di principio attivo in una piscina possa produrre qualsiasi effetto". La commessa, visibilmente imbarazzata, ha farfugliato qualcosa tipo "beh, ma funziona in modo diverso...si basa su altri principi". In quel momento, il collega che le era vicino (camice bianco, sembrava un farmacista) dice "beh comunque quello che sta dicendo lui e' vero, le diluizioni sono quelle". La ragazza ha provato a ribattere "si', ma si basa su altri principi magari diversi da quelli della medicina tradizionale, e poi...". Il collega l'ha interrotta con "ok, ma quello che sta dicendo lui e' assolutamente vero."
Ho salutato, sono uscito e ho notato dall'insegna che il negozio era interamente dedicato all'omeopatia. Una specie di "Santuario dell'omeopatia"...proprio nel posto giusto sono andato a chiedere una tintura erboristica!!!
Proporrei a tutti i soci cicap e non solo di recarsi nel gattile piu' vicino e adottare un gatto nero.
se poi nero non c'e', pazienza, vanno bene anche gli altri colori.
Ossignùr...

No! Abbiamo detto italiano. Quindi "oh signore".
Complimenti:-)...non ce pero un video della conferenza?

Grazie. La ripresa video è stata fatta. Una sintesi verrà pubblicata prossimamente sul sito del Cicap Ticino.
mi picerebbe sapere se nel Ticino ci sono tanti medici omeopati e cosa avete intenzione di fare a proposito dell omeopatia?

Sì, ce ne sono molti. Intendiamo fornire informazioni sull'efficacia e sui rischi dell'omeopatia a chiunque sia interessato a sapere come stanno le cose. Non vogliamo convincere nessuno o vietare niente: semplicemente vogliamo che le persone prendano decisioni informate.
Proporrei a tutti i soci cicap e non solo di recarsi nel gattile piu' vicino e adottare un gatto nero.

Io ce l'ho già.
@lucertola

Sei il mio eroe :)

A me è capitato l'opposto: il mio medico mi prescrive un prodotto che lui chiama "omeopatico" e nonostante la mia "scarsa convinzione" (eufemismo) alla fine me lo scrive lo stesso. Per curiosità vado su internet a vedere di che si tratta e scopro che non è omeopatico, ma fitoterapico, e di "alternativo" ha "solo" il fatto che i principi attivi sono estratti mediante la metodologia chiamata "alchimia spagirica".

Non ho trovato grandi informazioni autorevoli al riguardo, ma da quel che ho capito non si tratta di diluire omeopaticamente i principi, bensì di estrarli con metodi un po' strani. Comunque non si rinuncia al principio attivo (anche se bisognerebbe valutare l'efficacia del procedimento caso per caso: qualche principio troppo volatile potrebbe patire il procedimento).

Morale della favola, dicendo omeopatico il mio medico mi stava allontanando, dicendo fitoterapico avrebbe invece perlomeno avuto il mio interesse. Comunque, per la cronaca, non l'ho comprato :)
Sì, ce ne sono molti

Com'è regolata l'omeopatia in Ticino? Come in Italia è praticabile da soli medici?
OT per il sottofilone Apple: apertura del negozio Mac a Torino
Com'è regolata l'omeopatia in Ticino? Come in Italia è praticabile da soli medici?

E' complicato. Scriveremo una scheda informativa con i dettagli, dacci tempo.
Molto bene :)
@ Rodri
In realtà ciò di cui parli riguarda la diluizione, non la quantità da ingerire. Infatti del sonnifero avevamo dei 5CH e un 7CH, dove la differenza si misura in diluizione del prodotto. Il 7CH è più potente del 5CH. (uh!)
Grazie per la spiegazione in effetti non avevo pensato alla differenza tra quantità di prodotto e diluizione.
Quindi anche quando parlano di trattamento personalizzato intendono una diluizione differenziata a seconda del soggetto?
Come fanno a capire se per un soggetto ci vuole un prodotto 5CH (1 parte su 10^10) o 7CH (1 parte su 10^14)? E se la diluizione adatta fosse 1 parte su 10^11 o 10^13? :-)))

@ Paolo
per "l'overdose" di massa avete tratto ispirazione da questo video: http://tinyurl.com/2us3yn7 ?
Per il sottosfilatino apple:

Ho i brividi... tutta quella gente che applaude, che da l'hi five, disposta in due ali, pollici all'insù, grida d'approvazione... non so... mi danno l'idea di un branco d'invasati precari, capeggiati da un motivatore che li addestra al "pensiero positivo"... in una parola: marketing. Anzi due: bieco marketing.

Magari mi sbaglio e sono tutti dei buoni diavoli che credono in ciò che fanno. Il che è quasi peggio...

Mbah...
@kurdt:

A quando un Cicap Sardegna?

--

il cicap in Sardegna esiste gia' da molti anni:

http://www.cicap.org/sardegna/
per "l'overdose" di massa avete tratto ispirazione da questo video: http://tinyurl.com/2us3yn7 ?

Naturalmente!
@Marcov

Quindi anche quando parlano di trattamento personalizzato intendono una diluizione differenziata a seconda del soggetto?

Da quel che ho capito, sì.
Presumo che la persona deve essere assolutamente convinta di aver bisogno solo e soltanto di una diluizione ben precisa. Se fosse contemplato il poter variare a casaccio la diluizione da prendere, il "paziente" avrebbe dubbi sull'efficacia e non potrebbe avere il giusto effetto (sempre placebo) quando è l'omeopata ad imporre un cambiamento nella diluizione da prendere.

Come fanno a capire se per un soggetto ci vuole un prodotto 5CH (1 parte su 10^10) o 7CH (1 parte su 10^14)?

Beh così a spanna direi che l'assegnazione vien fatta proporzionalmente al grado di ipocondria del "paziente".
Mi sembra un buon primo metodo di valutazione.
30 CH = 1 millimetro cubo in un cubo dallo spigolo di 100 trilioni di km.

Ahia! Mi sono intasato la ram cercando un' analogia contemplabile.
@puffo

sembrano diluizioni alla Zio Paperone, crepi l'avarizia...
WeWee wrote:
"...e allora perchè dicono che l'hanno dimostrata scientificamente, se le cose stanno così la dimostrazione scientifica è (di fatto) impossibile e quindi resta la spiegazione sovrannaturale."
yos wrote:
"Magari qui ci vorrebbe Santini :) "

Chiunque stesse guardando Rete4 sa che "Il grande Santini" (Jack Cassidy) è stato arrestato ieri sera intorno alle 20 dal tenente Colombo (Peter Falk).

Ciao

Carson
Chi è il signore seduto in mezzo a Paolo e Marco Morocutti?

Mi sembra un viso noto ma non riesco ad associargli un nome.
Mi sembra un viso noto ma non riesco ad associargli un nome.

Andrea Tedeschi, fotografo, socio fondatore Cicap Ticino. Lo hai visto probabilmente in altre foto di eventi ufologici o sciachimisti.
@Thedrakkar
Diciamo che una bustina di the impiegata da Zio Paperone rilasci il 20 % degli aromi presenti ad ogni utilizzo, ed ipotizziamo che il contenuto contenga 10 milligrammi di aromi, e immaginiamo che nella tazzina ci siano 100 cc di acqua.

Al 50° utilizzo nel the (Anche se più spesso dice 20 volte o 7 volte) ci saranno 143 nanogrammi di aromi, diciamo 100.

quindi parliamo di 1 microgrammo X litro, 1 milligrammo per metro cubo.

Cioè, nel the di PDP c'è circa un millimetro cubo in un cubo dal lato di un metro.

cioè Il the del favoloso Paperon de Paperoni è 100 quadrilioni *100 quadrilioni * 100 quadrilioni di volte più potente di una soluzione a 30 CH

Non riesco in alcun modo ad immaginarmi un paragone.

Il sole pesa 2E30 kg quindi 1 milligrammo in una quantità d'acqua pesante come 5 soli darebbe una sostanza 1E23 volte più concentrata.

Son numeri troppo grandi perchè io riesca a focalizzare la mente su un qualsiasi paragone.
Puffolotti,
Mi stupisce che tu ti sia dimenticato di considerare la memoria del the.
Lo sanno tutti che la memoria del the è elevato millemilanovecentotrentadieci quella dell' acqua.
Per cui il the di Paperone è moltomila etti cubici al minuto più concentrato del tuo medicinale omeopatico.

Ciao

Carson
effettivamente il paragone non calza, Paperone non è poi così taccagno, ma questo lo si sapeva già :)
Bè, potrebbe essere un buon esempio, ma il fatto è che anche "100 quadrilioni elevato alla terza" è un numero da capogiro, il peone di turno lo potrebbe paragonare ad una secchiata in una piscina, invece stiamo parlando di una singola molecola in di miliardi di miliardi di volte tutta l'acqua sulla terra.

"Avete presente il the di Zio paperone? quello che fa con una bustina già usata 49 volte, indistinguibile dall' acqua piovana? è un milione di milioni di milioni di milioni di milioni di milioni di milioni* di volte più concentrato di una soluzione a CH30"

Mi pare si presti bene ad essere veicolato su youtube.

*la parola "milioni" dovrebbe apparire 6 volte
sembrano numeri di distanze siderali...
@ Carson

L'ho visto, l'ho visto! (anche più di una volta)

Con un amico avevo anche fatto il giochetto di "pensa un numero da 1 a 10"

Avevo tappezzato di foglietti, tutti i soprammobili :)
Ma poi ho scordato sotto quale oggetto c'era il numero giusto... 'Na figuraccia ...
Fidandomi del calcolo fatto da puffolottiaccident per la diluizione a 30CH, traslandolo in distanze, equivarrebbe ad 1mm cubo all'interno di un volume grande quanto 1/10 dell'estensione della Via Lattea in lunghezza e profondità e con un'altezza equivalente a circa 10 volte lo spessore della Galassia stessa...

Anche avessi sbagliato le proporzioni di uno zero (ma facciamo anche tre, via) e le dimensioni della Galassia diverse (io ho tenuto buono il dato "medio" di 100.000 AL), stiamo comunque parlando di un volume piuttosto grandicello...
visto che sei tu, ti faccio la battuta: neanche Dio si ricorderebbe dove l'ha messo :D
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@StupidoCane

La lunghezza dell´universo espressa in atomi di elio é convenzionalmente 3E35

Una riga di atomi di elio uno davanti all´altro che esprimesse ´líndice di tale diluizione sarebbe lunga 10´000´000´000´000´000´000´000´000 (diecimila sestilioni) di volte il diametro dell´universo.

(questi tentativi di realizzare l´enormitä del numero cominciano a diventare noiosi?)
basta creare l'omeoliardo siamo a posto
basta creare l'omeoliardo siamo a posto

Avevano già "inventato" il Googol (absit iniuria verbis).
leggo su it.wiki che questo numero e altri (il megistone, il gugolplesso, il numero di Graham) sono inutili perché superano abbondantemente il numero necessario per contare tutte le particelle dell'universo.

Mi stavo chiedendo, non è che abbiamo trovato un uso per questi numeri? Le diluizioni omeopatiche :D
Che mal di testa da numeri.
Vado a curarmi con mezza aspirina sciolta nel lago Maggiore.
Vado a curarmi con mezza aspirina sciolta nel lago Maggiore.

LOL
@theDRaKKaR

Omeoliardo non suona male maaaa...

1E60... dunque, 1 milione è 1E6, poi ogni 10^3 si aggiunge uno, quindi...

-2 + (60/3) = 18

Deca-otta-lione -> "DECOTTilione"