skip to main | skip to sidebar
2029 commenti (ultimi)

Si può morire di antiscienza a sedici anni?

Perché si combattono le pseudoscienze e le credenze idiote? Perché la gente ne muore. A sedici anni


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Clara Palomba. Clara. Palomba. Non dimenticate questo nome. Scanditelo bene. Scanditelo ogni volta che incontrate venditori di acque magiche, terapie miracolose e pastiglie curatutto, veggenti a raggi X e tutti quelli che promuovono questo schifo. Clara. Palomba.

Perché Clara è morta a sedici anni a causa della pseudoscienza e dell'ignoranza dei suoi genitori e degli amici che li hanno consigliati. Clara aveva il diabete. Il diabete, non una malattia esotica. Che si tratta benissimo. È morta perché i suoi genitori hanno sospeso le cure mediche che funzionavano e si sono rivolti a una ciarlatana, Marjorie Randolph, detta Maya. Non si sa bene se fosse una naturopata o omeopata o guaritrice o specialista in antroposofia. Importa poco: sono solo parole pompose per imbellettare una cloaca letale di scemenze.

Anche la Randolph è morta. Soffriva di ulcera gastrica e si è curata con le sue stesse stronzate. L'ulcera perforata che si è provocata l'ha fatta crepare di emorragia. Ben le sta. Spero sia stata una morte lenta e dolorosa. No, non ho pietà per i morti. Sono troppo incazzato e comunque non sono un ipocrita. Una deficiente in meno sulla Terra è sempre una buona cosa. Leggete tutti i dettagli nel blog Medbunker di WeWee, che è medico, e ditemi se non v'incazzate anche voi.

A volte mi chiedono perché mi accanisco contro le pseudoscienze. Perché spendo tempo e soldi a sbugiardare ufologi, astrologi, guaritori, sensitivi e chiaroveggenti. Perché sono così acido e tagliente nei miei giudizi. Mi chiedono "Ma che male fa? Sono credenze innocue...".

No. Non sono innocue. Perché tutto questo clima di rifiuto della scienza, del buon senso, della ragione, per abbracciare fantasie esoteriche gestite da una manica d'incoscienti e pubblicizzate da uno stuolo d'irresponsabili è quello che ha generato due imbecilli come i genitori di Clara e quegli altri imbecilli dei loro amici che hanno dato il consiglio di rivolgersi alla ciarlatana. Il processo a carico dei genitori, Dario Palomba ed Elisabetta Ontanetti, è terminato ieri, a due anni di distanza dalla morte di Clara, con la condanna per omicidio colposo aggravato per entrambi.

A tutti quelli che pubblicano oroscopi, vendono macchinette che producono acqua miracolosa, vanno in TV a parlare di alieni stupratori e di piramidi friulane, rifilano braccialetti per migliorare le prestazioni sportive, propinano pastigliette che contengono il nulla cosmico, diagnosticano le malattie guardando l'aura, a tutti quelli che dicono che la medicina è un grande complotto delle multinazionali e le cure mediche si possono sospendere e sostituire con parole magiche, talismani e pozioncelle, dico solo questo: Clara Palomba.

Voi, tutti voi ciarlatani e seminatori di paccottiglia, avete contribuito a uccidere una ragazzina di sedici anni. Possa il suo nome perseguitarvi per sempre. Io non vi darò il lusso di dimenticarlo.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati manualmente da un moderatore a sua discrezione: è scomodo, ma è necessario per mantenere la qualità dei commenti e tenere a bada scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui e/o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (2029)
Con il tuo permesso, Paolo, sottoscrivo ogni singola parola di questo post. Non c'è altro da aggiungere
Concordo parola per parola ma terrei fuori l'omeopatia dal calderone delle pseudoscienze. non che ne sia un assertore convinto ma la differenza fra un medico omeopata (ovvero laureato in medicina) e un venditore di piramidi friulane non può essere trascurata.
è tristissimo sentire che nel 2010 è possibile morire di stupide credenze.
e come diceva Einstein:
"solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
No, Dottor Divago, Paolo ha ragione in tutto e per tutto e non ci sono se e ma che tengano!
niente da aggiungere, in questo post c'è già tutto quello che serve. è arrivata l'ora di dire basta, e sottoscrivo anche il tono aggressivo, è perfettamente opportuno in questo caso (oltre a essere quello che uso anch'io molto volentieri).

grazie Paolo.
Io penso che sia necessario tenere un senso della misura. Personalmente vedo molte persone che ricorrono a cure omeopatiche e simili, ma si fermano, secondo me giustamente, a casi patologici banali, come mal di testa e raffreddore, non esitando a ricorrere a dei medici veri quando ce n'è bisogno. E' dunque impensabile utilizzare queste cure alternative per una malattia estremamente grave come il diabete, anche per chi fa uso di queste stesse cure.
Io direi che bisognerebbe combattere anche i medici che fanno cinque anni di chemio per un tumore che non c'era.
E che hanno il coraggio di dire che avevano ragione.
Abbiassiamo le ali anche a quelli.
Paolo, il diabete non si cura, attualmente ci si convive tranquillamente.
Mi domando perché la natura consente a certe persone di fare figli, prime vittime della stupidità dei genitori.
Quoto il tuo articolo Paolo. Non sono il solo a incazzarmi come una belva per queste cazzate. Devono morire tutti, questi maledetti ciarlatani.
Ho il diabete mellito da 25 anni: ringrazio i miei genitori (mia madre, sopratutto) per non aver creduto all'ennesima cogliona che ci avevano propinato.

Genitori, un figlio diabetico non e' una maledizione e se curato a dovere avra' una vita normale!
Esistono medici omeopati "laureati"?
La medicina ufficiale riconosce l'omeopatia?

Che poi voglio dare un mio piccolo contributo, spesso sento dire "ma funziona" quando parlo di antiscienza al credulone di turno, e allora gli spiego il semplicissimo metodo scientifico del doppio cieco.
Non c'e' bisogno di capire come funziona un farmaco per farlo diventare "ufficiale", cosa che invece molti creduloni danno per scontato.

La stessa aspirina si è capito solo recentemente come funziona nei dettagli, ma come farmaco "ufficiale" è riconosciuto dalla Royal S. addirittura dal 1700!!!
Io non terrei fuori l'omeopatia Divago. Al contrario, la laurea necessaria per potere praticare la medicina omeopatica la ritengo un indice di malafede per quei medici che pur conoscendo la reale medicina decidono di fare i ciarlatani.
Dottor Divago, l'omeopatia è una pseudoscienza a tutti gli effetti. Il suo inventore, Samuel Hahnemann, poteva anche essere in buona fede, visto che nel 1796 la teoria molecolare della materia non era ancora pienamente sviluppata e accettata, ma almeno da centoquarant'anni a questa parte non ci sono più dubbi a riguardo. I medici omeopati (ovvero laureati in medicina) sono o ignoranti, o ciarlatani, a seconda. E in entrambi i casi bisognerebbe ritirargli la laurea.

Guido
Interessante la frase contenuta in un articolo del Quotidiano di Firenze di due anni fa:

I Palomba sono arrivati alla studiosa, appartenente alla corrente di pensiero del filosofo austriaco Rudolf Steiner, attraverso un medico bolognese specializzato in medicina alternativa.

"Specializzato"
in
"medicina alternativa".

Uno stupido al quadrato!
Paolo, sono d'accordo con tutto.

Solo non capisco proprio il senso di cambiare strada, da parte dei genitori di Clara.

Ha un senso? No. E' come se qualcuno gettasse il figlio dalla finestra commentando poi "volevo solo credere che l'uomo potesse volare" [cit. un commento del padre di Clara]

Davvero. Non capisco.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Io penso che sia necessario tenere un senso della misura

Giusto. Diamo ai nostri figli soltanto un cucchiaino di letame, non tutto il mestolo.
Ciao Paolo, concordo totalmente con il tuo post.
E' ora di dare un taglio a tutte queste cazzate!

Denis
Intendevo dire ai creduloni, perchè i farmaci omeopatici non superano il semplice test del doppio cieco?
bisognerebbe combattere anche i medici che fanno cinque anni di chemio per un tumore che non c'era.

Una cosa non esclude l'altra. Anzi, educando la gente diventa più facile combattere anche su quel fronte.
Paolo, il diabete non si cura, attualmente ci si convive tranquillamente

Vero. Correggo.
Mi domando perché la natura consente a certe persone di fare figli, prime vittime della stupidità dei genitori.

Se qualcuno avesse bisogno di smentite all'Intelligent Design, questa è una delle più atroci.
@Paolo

Ti segnalo un refuso: 'Soffriva di ulcera gastrica e si è curata le sue stesse stronzate', credo manchi un 'con'.

Inoltre, nel link all'articolo di WeWee manca la prima 't'.
Paolo ha pienamente ragione a evidenziare che Clara è morta di un male curabilissimo e che dunque non giustificava minimamente il ricorso a pratiche alternative alla normale scienza medica.
La cosa sarebbe stata diversa (nel senso di umanamente comprensibile e anche giustificabile) se la malattia fosse stata incurabile: finite le strade "possibili" si tentano quelle "impossibili".

C'è una sola cosa che non condivido nell'articolo di Paolo: la fede assoluta, religiosa direi, nella scienza. Non la merita.
E` indubbiamente il meglio che abbiamo. Ma l'elenco dei suoi fallimenti (anche criminali) è comunque lunghissimo.
Clara Palomba. Lo citerò.

Refusini:
1) si è curata le sue stesse stronzate -> si è curata con le sue stesse stronzate

2) La parola "tutti" è in parte linkata a l blog MedBunker e in parte no.

@mattia:
Hai ragione anche tu. Gli errori medici sono tra le prime 5 cause di morte nei paesi industrializzati.
Però cerchiamo di non cadere nel benaltrismo.

@Il Dottor Divago:
No. Leggi qui (compresi i 460 commenti) e poi ne riparliamo.
Accipicchia, credo di non aver mai visto Paolo cosi brutalmente incazzato.
Refusi sistemati, grazie.
la fede assoluta, religiosa direi, nella scienza. Non la merita

Non confondere il metodo scientifico con la sua implementazione.
Io concordo pienamente, anzi, mi vengono i brividi perché potrei essere morta anche io.
Anch'io sono diabetica e quando il medico mi disse che dovevo passare dalle pastiglie all'insulina stupidi amici mi consigliarono di andare dall'omeopata che, ovviamente, mi fece sospendere tutto.
Morale della favola: sono finita all'ospedale dopo aver sofferto in vari modi per più di un anno...
Non so dire quanto mi senta scema, adesso vivo felicemente con il microinfusore e odio gli omeopati.
Raccapriccio, desolazione e incazzatura per la notizia.

Sostegno, ammirazione e rispetto per Paolo e il suo impegno.
Non voglio mettere il suo nome per questioni di privacy, ma oltre a quello di Clara Palomba queste persone dovrebbero ricordare anche quello di mia cuguna, morta a 38 anni di polmonite perchè insisteva a curarsi con l'omeopatia!
>>Mi domando perché la natura consente a certe persone di fare figli, prime vittime della stupidità dei genitori.

>Se qualcuno avesse bisogno di smentite all'Intelligent Design, questa è una delle più atroci.

purtroppo quel "qualcuno" sono MILIONI di persone...
Questo, caro Paolo, è un ottimo esempio di pessimo giornalismo, che punta tutto sull'emotività che scaturisce da una tragica vicenda per caldeggiare la censura verso tutto quello che non è ritenuto ufficialmente "buono".
Premetto che credo nella scienza, che ho una laurea scientifica, ma il popolo coi forconi e il qualunquismo non mi sono mai piaciuti, ed è ciò che stai facendo in quest'articolo.
Parliamo di omeopatia: l'omeopatia non ha mai avito la pretesa di sostituirsi alla medicina "ufficiale"...
Parliamo di agopuntura? Ah, non ne parli. Beh, se questo articolo fosse stato scritto vent'anni fa sarebbe nel calderone. E magari qualche giustiziere sarebbe andato a cercare di impalare gli agopunturisti. Peccato che oggi anche dalla medicina ufficiale sia tenuta in gran conto.
La mia conclusione è: la ciarlataneria è da combattere. I venditori di illusioni sono da combattere. Ma anche chi, con cieca furia, si scaglia contro tutto ciò che non è stato "ufficializzato", è da combattere.
Con immutata stima, ma quest'articolo è pessimo!
stupidi amici mi consigliarono di andare dall'omeopata che, ovviamente, mi fece sospendere tutto

Ma guarda. E dire che quelli delle associazioni di omeopati affermano che loro queste cose non le fanno.

Denuncia quell'imbecille per esercizio abusivo della professione medica, prima che ci scappi un altro morto.
@ Paolo
Non confondere il metodo scientifico con la sua implementazione.

Non confondo: saranno anche separati ma noi viviamo (o moriamo) degli effetti ossia dell'implementazione. In altre parole l'unico modo che abbiamo per valutare è "a posteriori" (astenersi doppi sensi, grazie). Dunque la mia affermazione sui "fallimenti della scienza" credo resti valida.
Ma non voglio innescare una polemica: non mi sembra proprio il giorno adatto. Ciao.
Parliamo di omeopatia: l'omeopatia non ha mai avito la pretesa di sostituirsi alla medicina "ufficiale"...

Evidentemente gli omeopati non lo sanno, a giudicare da quello che dicono i lettori nei commenti precedenti.


Parliamo di agopuntura? Ah, non ne parli.

Classico giochetto: sviare l'attenzione parlando d'altro. No, Tonizzo, qui non attacca.

Anche per te ho solo due parole. Clara Palomba.
@Tonizzo

Il tuo commento anche.
@Il Dottor Divago

Concordo parola per parola ma terrei fuori l'omeopatia dal calderone delle pseudoscienze.


Hai ragione, l'omeopatia non merita di stare nemmeno tra le pseudoscienze, dovrebbe stare a ben più basso livello.

@Paolo, permettimi un piccolo appunto.
Non sono solo due parole. Sono un nome ed un cognome. Sono il nome ed il cognome di una ragazza che non ha potuto coltivare i propri interessi e ha visto i propri sogni infrangersi, per finire uccisa dai suoi stessi genitori.
Tonizzo,

un metodo o funziona, o non funziona. I metodi omeopatici non funzionano (non più dell'acqua fresca), e sappiamo anche perché: perché sono acqua fresca. Non c'è nessuna furia cieca in questa affermazione. Non si osteggia ciò che non è ufficializzato per principio, ma perché si è fatta la prova e si è visto che non funziona.

Guido
"Denuncia quell'imbecille per esercizio abusivo della professione medica, prima che ci scappi un altro morto."

Purtroppo la cosa risale a diversi anni fa. Il problema che di imbecilli ne ho uncontrati due, prima una omeopata, che ad un certo punto gettò la spugna (dicendomelo per telefono), poi un altro omeopata che faceva anche l'agopuntore....
Direi che con le medicine alternative ho chiuso definitivamente.
Con il tuo permesso, Paolo, sottoscrivo ogni singola parola di questo post. Non c'è altro da aggiungere
Ci sono diverse cose che mi convincono poco:
1)Non si tratta di un'omeopata (in Italia devono essere laureati in Medicina e Chirurgia)
2)Il diabete è una malattia "misurabile" attraverso il glucometro, la famiglia non sembra essere del tutto ignorante (almeno questa è la sensazione della ragazza che suona l'arpa). Forse fanatici ?
3)Attenzione a difendere a spada tratta le multinazionali del farmaco. Basta ricordare i casi recenti dell'H1N1.
Come sempre occorre equidistanza e buon senso.
Non sono solo due parole. Sono un nome ed un cognome.

Vero. Non le voglio sminuire. Correggo.
>Parliamo di omeopatia: l'omeopatia non ha mai >avito la pretesa di sostituirsi alla medicina >"ufficiale"...
>
>Evidentemente gli omeopati non lo sanno, a >giudicare da quello che dicono i lettori nei >commenti precedenti.

Il fatto che ci siano dei ciarlatani non significa nulla. Mi sembra piuttosto qualunquista questo commento, ne converrai...
Come qualcuno ha già fatto notare, non si mescoli il metodo scientifico con gli operatori.

>Parliamo di agopuntura? Ah, non ne parli.
>
>Classico giochetto: sviare l'attenzione >parlando d'altro. No, Tonizzo, qui non attacca.

No, affatto. Voglio solo farti notare che anche l'agopuntura era ritenuta ciarlataneria. Probabilmente anche perchè fatta, in vari casi, da ciarlatani. Non parliamo di secoli fa. Ovvio che se un medico di consiglia l'agopuntura per un tumore alla prostata... Ma non stiamo parlando di questo.
Molte persone traggono giovamento dall'omeopatia. E' un fatto, di per sè innegabile. Dipende da come e per cosa viene prescritta, ecc ecc...

>Anche per te ho solo due parole. Clara Palomba.

Troppo comodo, perdonami. E' una tragica vicenda, e alla grande ci stai speculando, scusami. Non te lo direi se non ti stimassi.
3)Attenzione a difendere a spada tratta le multinazionali del farmaco.

Nessuno lo sta facendo.
Paolo...fa uno strano effetto leggere un post del genere, pieno di rabbia e molto esplicito nel linguaggio. Fa effetto perchè sono cose che da te non ci si aspetterebbe, sempre pronto a trattare i fatti con molta freddezza.

Questo vuol dire che l'argomento ti ha toccato davvero profondamente, arrivando a farti sfoderare le unghie. E quindi è tutto pienamente giustificato. Quando si leggono certe cose non si può trattenere la rabbia. E davvero ci si augura che le persone capaci di queste azione possano un giorno sparire dalla faccia della Terra.

Faccio mia ogni tua singola parola.
Il fatto che ci siano dei ciarlatani non significa nulla.

Da cosa si distingue un omeopata non ciarlatano rispetto a uno ciarlatano?


anche l'agopuntura era ritenuta ciarlataneria

E lo è tuttora.
Molte persone traggono giovamento dall'omeopatia. E' un fatto, di per sè innegabile

Correzione: Molte persone traggono giovamento dall'effetto placebo. E' un fatto, di per sè innegabile
Non posso che, come da Weewe, quotare in toto e accodarmi alla speranza di una morte dolorosa per la ciatrona.

Una cosa pero' posso dire a quelli che continuano a stracciare gli attributi con la menata della "ufficializzazione".

Volete essere "ufficializzati"?

Producete studi sulla efficacia (o meno) della teoria propagandata.
Solidi.
Inattaccabili.
Verificabili.
Riproducibili.

Altrimenti andare a remengo e state zitti, una volta per tutte.

Saluti
Michele
@Tonizzo
Seguo Paolo dall'inizio, dal 2004. Prima volta che è FURENTE e si lascia andare a insulti e auguri di morte dolorosa.
Perchè lotta gratuitamente da anni contro la stupidità. Quella che ha fatto l'ennesima vittima (ennesima: quante non arrivano in cronaca?).
Questo è il SUO blog, la SUA passione, la SUA voglia di giustizia e anche il SUO senso di frustrazione, un'altra morte che poteva benissimo essere evitata...
Questo non è Paolo Attivissimo dell'ordine dei giornalisti che scrive: è Paolo. Paolo padre, Paolo uomo, Paolo assetato di verità, Paolo che lotta contro l'ignoranza. E ha un mezzo straordinario per farlo, per sua fortuna (e fatica).
Sottoscrivo ogni sua parola, incazzature comprese.
Con tanta rabbia, Guido.
@Tonizzo
L'omeopatia è una stupidaggine. Lo si può affermare tranquillamente perché è stato ampiamente dimostrato. Intendo dire Dimostrato attraveso sperimentazioni scientifiche, con metodi e risultati consultabili da tutti e che non lasciano ombra di dubbio sull'assoluta inefficacia di questa pratica. Il miglior articolo che uno si possa leggere in merito è stato pubblicato pochi anni fa su Lancet. Cercalo e leggilo e vedrai che ti ricredi.
Se vuoi, c'è anche una storiella
divertente sull'omeopatia che fa capire bene a cosa serva l'omeopatia: a fare soldi! Maledetti vigliacchi!.
Se permetti cito qualche riga sul mio tumblr
>Il fatto che ci siano dei ciarlatani non >significa nulla.
>
>Da cosa si distingue un omeopata non >ciarlatano rispetto a uno ciarlatano?

Come si distingue un medico incapace da uno bravo?

>anche l'agopuntura era ritenuta ciarlataneria
>
>E lo è tuttora.

Non ho altro da aggiungere allora. Sappi che è accettata anche dalla medicina "ufficiale" e praticata da molti fisioterapisti (medici, veri).

C'è troppa emotività in questa discussione, non si arriva a nulla.
Credo che "manica d'incoscienti" e "stuolo d'irresponsabili" sia poco. Qui c'è tutta una suinitudo umana (e chiedo scusa ai porcellini veri) che su ignoranza, stupidità, dabbenaggine, superstizione, debolezza, disperazione, credulità popolare guadagna MILIARDI.
Complimenti, caro amico: ti aggiungo subito al mio blog roll!
@mattia:
Hai ragione anche tu. Gli errori medici sono tra le prime 5 cause di morte nei paesi industrializzati.
Però cerchiamo di non cadere nel benaltrismo.


Non è benaltrismo. Il problema è che la fiducia incondizionata verso la medicina ufficiale fa spesso molto male come l'affidamento all'antiscienza.
Siamo cresciuti con l'idea che il signor dottore non si contesta. Che siccome è laureato ha sempre ragione, anche quando ha torto.
E loro ci campano di questa autorevolezza. Non ti è mai capitato di contestare un medico e di sentirti dire: ma cosa ne vuol sapere lei che è un ignorante?
Ecco, sentendosi intoccabili e incontestabili, si permettono di scaricare sui malati i risultati della loro ignoranza. Senza che nessuno si posso permettere di scrivere articoli come questi.
Sono sicuro che non era nell'intenzione dell'autore, ma questo articolo rischia di spingere la gente in una fiducia incondizionata verso la medicina ufficiale, che non va bene.
Dobbiamo sentirci in diritto e in dovere di criticare anche i medidici ufficiali, quando fanno cazzate.
Cerchiamo di usare sempre il nostro senso critico, ed evitiamo di buttarci a peso morto da una parte se l'altra sbaglia.
Sarebbero da incarcerare anche chi ha permesso a sta mezza maga di fare pubblicità (tv, giornali ecc..). La società è colpevole della morte della bimba. Perché questa mezza fattucchiera non è stata arrestata prima?
Quello che più mi sorprende in questo tragico fatto è che i signori Palomba non sono due poveri analfabeti che vengon giù dalle montagne, ai quali si può far credere, come si dice a casa mia, che "Il Signore è morto dal freddo"; mi sembrano anzi due persone quanto meno istruite, quindi mi chiedo come diavolo abbiano fatto a credere ad una ciarlatana simile. Giustamente, se si fosse trattato di una malattia rarissima e incurabile, uno le tenta tutte, ma il diabete si può tenere perfettamente sotto controllo! Ho un'amica diabetica da molti anni che va in vacanza, fa sport, è sposata e ha due bambini, insomma una donna normale sotto tutti i punti di vista tranne l'iniezione quotidiana di insulina che ormai fa parte della sua vita.
Non riesco a togliermi dalla testa quella povera bambina vittima della creduloneria delle persone che più avrebbero dovuto proteggerla, e le pene cui sono stati condannati secondo me sono troppo lievi.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@mattia

Guarda che tu stai parlando semplicemente di malasanità, e quindi, assodato questo, sono d'accordo con te: è bene stare all'erta, non è detto che il nostro medico abbia sempre ragione.

Tuttavia i tuoi interventi sono pienamente condivisibili solo se accostati al teorema che la scienza (ovvero il metodo scientifico) è l'unica strada che puà portare a soluzioni in ambito medico.
Come si distingue un medico incapace da uno bravo?

Fammi indovinare. Dal fatto che non fa morire i pazienti somministrando loro trattamenti di fantasia?


Sappi che è accettata anche dalla medicina "ufficiale" e praticata da molti fisioterapisti (medici, veri).

Certo che è accettata. È un placebo.

Sempre che tu non sappia indicarmi degli studi in doppio cieco che confermino l'efficacia (non l'accettazione) dell'agopuntura.
Paolo, questa notizia arriva a rattristare una bella giornata di primavera e non si può che essere d'accordo con le tue parole, però una mia idea sul perchè sempre più persone cadono nelle mani di questi ciarlatani nel mio piccolo ce l'ho: penso che dipenda anche dal fatto che abbiamo sempre più a che fare con medici ('veri', laureati) impreparati ed inadeguati al loro ruolo, ridotti a semplici burocrati. WeWee è in gamba, non è il solo e non so come è la situazione in Svizzera, ma in Italia è così.

Seguo il blog di WeWee, non credevo e non credo all'omeopatia, però dopo diversi tentativi con la medicina tradizionale per risolvere un piccolo disturbo che negli anni diventava sempre più fastidioso mi sono prima affidato a più medici tradizionali senza successo, ormai rassegnato, per il solito e tanto vituperato 'sentito dire' di parenti ho fatto una cura omeopatica con discreti successi (i sintomi mi si riducono). A me va bene così (mi costa 12 euro ogni anno se non ricordo male), certamente per una malattia seria non mi affiderei a cure alternative.
Sottoscrivo tutto, stavo per farci un post anche io.
Non mi piacciono i distinguo che leggo nei commenti.

Anzi mi piacerebbe che si ridesse un senso alle parole.

Le cure alternative esistono e possono essere scientifiche.
Una malattia la posso curare con un farmaco di marca o con uno generico (anche io sono contro lo strapotere delle case farmaceutiche, ma non è con il can can che si fa attorno alle "finte cure" che lo si combatte). Chirurgicamente o farmacologicamente.

Ma quasi sempre quelle che ci vengono spacciate come cure alternative sono appunto finte cure.

E' mia opinione che anche l'omeopatia sia una finta cura, ma non sono un medico o uno scienziato per cui lascio parlare loro.
ma per favore non venitemi a dire che vi curate con l'omeopatia per combattere lo strapotere della case farmaceutiche o che queste osteggiano l'omeopatia per conservare il loro potere.

Intanto anche tra i produttori di prodotti omeopatici c'è chi ha la sua bella fetta di strapotere, vedi la Boiron, e poi sai che festa farebbe la Bayer se tutti gli comprassero delle pilloline di zucchero a prezzi che sono 4 volte almeno quelli dei farmaci comuni?

Il problema è la cultura di ostilità nei confronti della scienza. Il potere delle case farmaceutiche e anche i loro comportamenti scorretti sono un altra cosa.

Curarsi con lo zucchero invece che con l'aspirina perché ci sta antipatica la Bayer è fare come quel marito che si prende a martellate gli zebedei per fare dispetto alla moglie.
Classico giochetto: sviare l'attenzione parlando d'altro.

Fuor di giochetto.
Bazzicando nel mondo del podismo, posso porre il tema dei chiropratici, molto frequentati da chi corre per mettersi a posto dopo i traumi.
La chiropratica non è considerata dalla medicina ufficiale e i chiropratici sono sul confine dell'illegalità.
Eppure tanti podisti ne traggono giovamento.
E non venite a dirmi che si tratta di effetto placebo, perché quando macini decine di chilometri alla settimana conosci bene il tuo corpo e impari a capire i suoi segnali.
Se c'è qualcosa che non va, non puoi far finta di niente, se ti devi portare il problema in un allenamento di venti km, poche storie.
Quindi, ancora una volta, calma col buttare via tutto quello che non è ufficiale.
Mattia,

Siamo cresciuti con l'idea che il signor dottore non si contesta. Che siccome è laureato ha sempre ragione, anche quando ha torto.
E loro ci campano di questa autorevolezza. Non ti è mai capitato di contestare un medico e di sentirti dire: ma cosa ne vuol sapere lei che è un ignorante?
Ecco, sentendosi intoccabili e incontestabili, si permettono di scaricare sui malati i risultati della loro ignoranza. Senza che nessuno si posso permettere di scrivere articoli come questi.


Fai bene a criticare i medici incapaci. Ma non è vero che nessuno si possa permettere di scrivere articoli come questi su un medico incapace. Capita che anche medici capaci vengano trascinati in tribunale per errori che non hanno commesso. Andiamoci piano con la generalizzazione.

E comunque il punto della questione non è questo: il punto della questione è che se hai il diabete devi prendere l'insulina, non le vitamine. Che chi pretende di tenere sotto controllo il diabete con le vitamine è un pazzo o un criminale o entrambe le cose. E l'articolo di Paolo spinge verso questa consapevolezza, non verso l'accettazione spassionata della medicina ufficiale.

(Che poi, a chiamarla così, "medicina ufficiale", ricorda tanto la "scienza ufficiale" contro cui si scagliano sciachimisti, lunacomplottisti, negazionisti undicisettembrini, ecc. Sarà un caso.)

Ciao,
Guido
@crespo. Io difendo la possibilità di ognuno di curarsi come meglio crede. Innumerevoli sono le persone che, deluse dalla medicina tradizionale, si sono rivolte a forme di cura alternative (alcune di queste, come l'agopuntura, si sono rivelate, dopo anni, più fondate di quanto non si credesse). Ma, aldilà di questo, se anche ti fan bere acqua zuccherata, e stai bene perchè te ne sei autoconvinto, ben venga.

La vicenda è tragica. L'omeopata un idiota, che si becchi il carcere. I genitori un po' boccaloni. Ecc. Siamo tutti d'accordo su questo

Quel che serve è informazione vera. Non articoli emotivi e la folla infuriata...

@Guido BH. Sempre seguito Paolo, da ben prima, quando era una mailing list. Ma questo articolo, per come è formulato, per me non è condivisibile...
questo articolo rischia di spingere la gente in una fiducia incondizionata verso la medicina ufficiale, che non va bene.

Questo articolo spinge la gente a dire "Se non sono convinto di quello che dice un medico, non vado da un ciarlatano: chiedo il parere di un altro medico".

Se ti si guasta l'auto e il tuo meccanico di fiducia dice che c'è da cambiare un pezzo, per sapere se è vero vai da un rabdomante o da un altro meccanico?
@Mattia e gli altri
Io non credo che i lettori di questo Blog credano che la medicina "ufficiale" è Dottor House. I medici sono uomini, la medicina non è esatta ed in continua evoluzione, il metodo scientifico non è sempre applicato, ci sono logiche economiche e non umanitarie dietro a tante decisioni.
Ma è il meglio che abbiamo, siamo a livelli totalmente diversi dalle altre "medicine" ed è giusto continuare con tutti gli sforzi possibili per rendere la medicina sempre più scienza e sempre meno improvvisazione, lottando per estirpare l'ignoranza e aumentando il senso critico che ognuno di noi deve avere.
Clara Palomba è morta e non tornerà in vita per le nostre chiacchiere. Ma la consapevolezza e quelli come Paolo possono evitare altre morti. Capisco il puntiglio e l'amore per i distinguo, ma qui il punto è che è morta una ragazza perchè "al massimo l'omeopatia male non fa".
"Anche la Randolph è morta. Soffriva di ulcera gastrica e si è curata con le sue stesse stronzate. L'ulcera perforata che si è provocata l'ha fatta crepare di emorragia. Ben le sta. Spero sia stata una morte lenta e dolorosa. No, non ho pietà per i morti. Sono troppo incazzato e comunque non sono un ipocrita. Una deficiente in meno sulla Terra è sempre una buona cosa."

*5 minuti di applausi
Attenzione a non far diventare anche la scienza un oggetto di fede però.
La chiropratica non è considerata dalla medicina ufficiale e i chiropratici sono sul confine dell'illegalità.
Eppure tanti podisti ne traggono giovamento.


Non mi sorprende. C'è un'azione di massaggio. Un chiropratico non è come l'omeopata. Altrimenti dovrebbe curarti muovendo un suo mignolo a Cantù mentre tu stai a Cosenza.
@Tonizzo:
i genitori un po' boccaloni mi sembra l'understatement dell'anno.
Scusa sai, ma da madre di due ragazze più o meno della stessa età non riesco proprio a mantenermi fredda ed obiettiva.
>Come si distingue un medico incapace da uno >bravo?
>
>Fammi indovinare. Dal fatto che non fa morire >i pazienti somministrando loro trattamenti di >fantasia?

Fantasia o ignoranza o perchè c'hai una casa farmaceutica che ti spinge a sbolognare farmaci alla "cazzodicane", hai c'entrato il punto. Quindi, che differenza c'è?

>Sappi che è accettata anche dalla medicina >"ufficiale" e praticata da molti >fisioterapisti (medici, veri).
>
>Certo che è accettata. È un placebo.
>
>Sempre che tu non sappia indicarmi degli studi >in doppio cieco che confermino l'efficacia >(non l'accettazione) dell'agopuntura.

Ti sbagli di grosso, non è un placebo:
http://www.lswn.it/biologia/articoli/da_una_ricerca_italiana_conferme_capacita_agopuntura_di_intervenire_sui_meccanismi_percezione_dolore

Placebo è un'altra cosa!
calma col buttare via tutto quello che non è ufficiale.

Non è questione di "ufficiale". Sarebbe ora di smetterla di usare questo termine. Qui si tratta non di "ufficiale", ma "che funziona".
@Paolo
Io penso che sia necessario tenere un senso della misura

Giusto. Diamo ai nostri figli soltanto un cucchiaino di letame, non tutto il mestolo.

Sono d'accordissimo, infatti io non ho parlato di figli ma di quello che le persone fanno su di se'. Il discorso in realtà è assai banale: ponendo come presupposto che non c'è alcuna differenza tra prendere un prodotto alternativo e non prendere niente (almeno a livello chimico, quello psicosomatico è altro), in casi in cui il farmaco non è indispensabile non ci sarà danno. Se uno ha un lieve mal di testa e invece di non prendere niente prende un prodotto alternativo non subirà altro danno di quello economico. L'abuso di farmaci da banco non è dietrologia. Per questo la tua risposta non è del tutto appropriata (a parte il fatto che hai decontestualizzato la frase).
Concordo in toto con l'articolo, il tono, il disprezzo e tutto il resto ma credo che la colpa principale non sia di questi ciarlatani ma dell'ignoranza! Un medico è pur sempre un medico, si spera che abbia studiato e sia in grado di avere la soluzione se non giusta, almeno ottimale; perchè affidarsi a persone del genere...la disperazione? Non stiamo parlando di nuove terapie, di nuovi rimedi...stiamo parlando del NULLA contro una strada certa. Che oscenità.
@tonizzo: anche l'omeopatia è praticata da medici veri, per legge. La cosa non cambia: è acqua. Inoltre i fisioterapisti non sono medici, ma è un altro discorso.

Per quanto riguarda l'agopuntura, leggi qui e qui
Paolo, quoto integralmente le tue parole. Per il flame, mi trovate sul post precedente sullo stesso tema. Qui solo un minuto di silenzio per Clara. Palomba.
Bene hai fatto Paolo ad incazzarti cosi, quando ci vuole ci vuole, morire in questo modo nel 2010 lascia veramente tanta rabbia dentro.Clara Palomba
Volevo solo ringraziare Paolo per la passione che mette nel suo blog e gli utenti che lo rendono ancor più interessante con i loro commenti.

Purtroppo anche nella mia esperienza quotidiana, tanti preferiscono credere ciecamente a qualcosa di inspiegabile piuttosto di dover venire a patti con la ragione e con la logica.
Non so quale sia la base psicologica di tutto ciò, ma credo abbia a che fare con le religioni e le superstizioni. Fa comodo, in qualche modo.
Bah.

Un saluto a tutti.

Zerofilter
@ Da un altro mondo

>i genitori un po' boccaloni mi sembra >l'understatement dell'anno.
>Scusa sai, ma da madre di due ragazze più o >meno della stessa età non riesco proprio a >mantenermi fredda ed obiettiva.

Ma perdonatemi, cazzo, volete ora farmi credere che la volevano morta? Io capisco la rabbia e tutto il resto, ma stiamo parlando del fatto che hanno sbagliato, non che la volessero torturare. Non pensate quanto stiano soffrendo sia per la morte della figlia, sia perchè ne sono stati la causa, pensando invece di farle del bene? Giusta la condanna, e che serva da monito, ma cerchiamo di inquadrare il problema.
Tanto per essere chiari:

Ciarlatani, agopuntura, effetto placebo, omeopatia... ma ha senso parlare di tutto ciò? Una persona che muore non è un esperimento, una prova, un doppio cieco, una questione di molecole. E' una persona che non c'è più. E la colpa è solo dell'ignoranza. Se quei genitori avessero studiato a fondo e non si fossero fermati alla superficialità avrebbero saputo che il diabete si tratta in maniera efficace con cure mediche ufficiali e basate a loro volta su studi seri. punto.
Inutile elencare cosa è bene e cosa è male. Alla fine purtroppo ha vinto l'ignoranza e hanno vinto le persone che se ne approfittano.
E mi stupisco dal fatto che ci sono addirittura lettori di questo blog che difendono l'agopuntura e l'omeopatia.

Finché ci sarà l'ignoranza ci saranno persone che muoiono inutilmente...
@tonizzo:
Hai scritto:"Innumerevoli sono le persone che, deluse dalla medicina tradizionale, si sono rivolte a forme di cura alternative (alcune di queste, come l'agopuntura, si sono rivelate, dopo anni, più fondate di quanto non si credesse)."

No, l'agopuntura è un'altra pratica del tutto priva di fondamento e del tutto inefficace.

Resta valido il resto del tuo commeto: ognuno è libero di scegliere come curarsi, anche con cure inefficaci. Bisogna infatti ricordare che l'effetto placebo può essere potente. Quello che è però inaccettabile è che si dica che l'agopuntura, l'omeopatia ecc ecc abbiano un valore di per se. Non è vero, è un dato di fatto, non sono più efficaci di un placebo.
Ti sbagli di grosso, non è un placebo

Ci andrei perlomeno cauto:

Acupuncture for Treatment of Persistent Arm Pain Due to Repetitive Use: A Randomized Controlled Clinical Trial, The Clinical Journal of Pain:
March/April 2008 - Volume 24 - Issue 3 - pp 211-218.

Cito: "Sham acupuncture reduced arm pain more than true acupuncture during treatment, but the difference did not persist after 1 month."
Post fantastico, da incorniciare.
in casi in cui il farmaco non è indispensabile non ci sarà danno

Salvo quello di alimentare la pseudoscienza. "Visto? M'è passato il mal di testa! L'omeopatia / cristalloterapia / petoterapia funziona!"
Per l'agopuntura vorrei segnalare quest'
articolo del bravissimo Wewee.

Per Paolo tutta la mia stima condivido ogni aprola del post (e anche il tono)
Condivido ogni aprola ed anche ogni parola
Se quei genitori avessero studiato a fondo e non si fossero fermati alla superficialità avrebbero saputo che il diabete si tratta in maniera efficace con cure mediche ufficiali e basate a loro volta su studi seri. punto

Aspetta: non è questione di aver studiato. Quei genitori sono stati avvisati esplicitamente. Hanno ignorato intenzionalmente le raccomandazioni mediche degli esperti riguardo a una malattia che è ben conosciuta e gestita dalla medicina.
@Tonizzo:
per la carità, credo che nessuno qui stia dicendo che i genitori l'hanno uccisa volontariamente e credimi, pensare a quello che stanno soffrendo mi fa star male, ma sono andata a leggermi il blog di WeWee: la ragazza non è morta in poche ore, ma dopo giorni e giorni di sofferenza: un pensierino tipo "ma perchè soffre così? Non sarebbe meglio farla vedere al Meyer?" proprio non gli è venuto?
Come dice il mio modesto medico generico: ciò che cura DEVE far anche male (effetti collaterali). Non esiste oggi una medicina, una cura di qualche tipo che sia efficace e non abbia effetti collaterali.
Questa considerazione esclude automaticamente tutte le cure alternative e miracolose
"rifilano braccialetti per migliorare le prestazioni sportive"

Ti riferisci al Power Balance?
Mi sembra una vaccata e cercavo proprio una tua indagine al riguardo, ma non l'ho trovata. C'è, per caso?
L'unica analisi un po' seria che ho trovato è questa.Per il resto, anche su internet è tutto tam tam mediatico a favore del bracciale con tanto di testimonial eccellenti (persino giocatori di poker, deve giovare anche al culo).
@ Da un altro mondo

Scusa, mi son lasciato trasportare. E' che l'impressione che se ne ha qui è che i genitori siano due pezzidim*. In questa tragica vicenda quel che ne evinco io è la cecità (e probabilmente anche l'avidità) dell'omeopata. Che, di fatto, ha ammazzato una ragazzina di 16 anni, prescrivendole una cura assolutamente inutile e, quindi, dannosa.
Io comincerei a togliere a queste pratiche la parola cura.

Una cura, appunto, ti cura. Quindi anche la medicina "classica" può avere cure alternative.

Queste sono al limite pratiche alternative ma non cure.

Tutto il rumore che si fa attorno a queste pratiche impedisce poi alle persone di vedere quali alternative vere gli offre la scienza e di scegliere in modo veramente consapevole.
Beh dovrebbero dare 20 anni di galera ai genitori altro che palle.
Non serve essere laureato in medicina per sapere che se uno ha il diabete INSULINO-dipendente ha bisogno di INSULINA per vivere. Non ci sono santoni o altri caxxi, ci sono fior fiori di dimostrazioni.
I genitori sono delle grandissime teste di beep e devono essere punito non come omicidio COLPOSO, ma come omicidio VOLONTARIO dato che NON potevano NON sapere che senza insulina la figlia sarebbe morta.

Idem il santone
La tesi dell'articolo è ovviamente sacrosanta. Il tono, personalmente, no, e mi ha sorpreso molto. Ho pensato addirittura ad un attivissimo fake, che si augura morte lunga e dolorosa per un essere umano. Il tono "iperemotivo" è esattamente quello da cui dobbiamo stare alla larga: è il brodo in cui sguazzano ciarlatani, sciachimichisti, santoni e compagnia.
Attenzione anche alla fiducia cieca nei metodi ufficiali, specie in campo medico. La medicina "ufficiale", accanto ai grandi successi, ha il suo lungo elenco di dolore seminato nel mondo. Non dimentichiamoci della lobotomia (per la quale egas moniz prese addirittura il nobel), dei focomelici da Talidomide, dell'elettroshock. NOn tutte le persone che si rivolgono alle medicine alternative sono ignoranti: a volte sono disperate o deluse da casi di malasanità.
Cerchiamo di mantenere un po' di equilibrio, insomma. Il tutto detto da un ammiratore e lettore di Attivissimo.
Mi domando perche' mai si cerchi qui verita' e certificazione di autorevolezza di alcune pratiche discutibili ed ancora in discussione.

Qui una diabetica e' morta per colpa di due genitori ottusi (condannati gia' alla piu' atroce delle pene per due genitori) e una terza ottusa morta sotto le sue stesse mani.

Basta, il resto francamente e' fuffa.
Grazie Paolo...per aver espresso il mio stesso sentimento di rabbia nei confronti di tanti ciarlatani. Faccio mia ogni tua parola ad esclusione della speranza o augurio di morte lenta e dolorosa. E' un augurio che non farei mai neanche al mio peggior nemico. La strega Maya è morta, tutto sommato del suo stesso male, la disumanità, e della morte di Clara (e di chissà quante altre persone di cui non siamo venuti a conoscenza) dovrà rendere conto a qualcun altro. Grazie Paolo
Vi sono aspetti e accadimenti della e nella vita che non possono essere trattati con freddezza e distacco.
E può e deve essere accettata, in uno scambio di pareri e commenti, anche l'emotività.
E queste rispettabilissime e utili pagine non sono però le pagine di una prestigiosa rivista medica internazionale che riporta solo scritti di premi Nobel invitati a commentare.

@ pme60
La cosa sarebbe stata diversa (nel senso di umanamente comprensibile e anche giustificabile) se la malattia fosse stata incurabile: finite le strade "possibili" si tentano quelle "impossibili".
[...]
la fede assoluta, religiosa direi, nella scienza. Non la merita.
E` indubbiamente il meglio che abbiamo. Ma l'elenco dei suoi fallimenti (anche criminali) è comunque lunghissimo.


Vorrei commentare, con cognizione di causa, senza alcuna pretesa di suggerire comportamenti:
molti anni fa è morto, giovane, mio fratello.
Malattia in stadio avanzato, cure applicate ma assolutamente inefficaci all'Istituto dei tumori di Milano.
Abbiamo scelto di curarlo con l'unica medicina che ritenevamo "impossibile": il nostro affetto, la nostra vicinanza, la nostra assistenza, a casa, giorno e notte, fino alla fine.
Abbiamo avuto la fortuna (intesa nel senso letterario di vicenda, caso, destino) di incontrare solo medici molto seri e coscienziosi che ci hanno raccomandato di non interrompere la terapia del dolore e, soprattutto, di non cadere in trappole eventualmente proposteci.
Raccomandazione comunque inutile in quanto nessuno di noi avrebbe accettato.

Per la scienza e i suoi fallimenti(?):
anche qui parlo per conoscenza diretta (è casistica e non statistica, ma è questo il caso che io conosco);
la stessa patologia che trent'anni fa ha colpito mio fratello, morto nel giro di 10 mesi, ha colpito anche me, cinque anni fa.
Da cinque anni però io vivo, dopo essere stato operato e curato, e vivo bene.
Ho confrontato le cartelle e le terapie applicate e con l'aiuto del mio medico, per capire, ho visto differenze enormi; se ne sono uscito e se ho buone prospettive future lo devo solo al progresso scientifico e alla ricerca medica/sanitaria.

- - -

Medici omeopati:
non ci sono solo i medici che vogliono curare anche con l'omeopatia.
Nel passare degli anni anche le persone possono cambiare e proprio attraverso un familiare 'cambiato' ho conosciuto un tizio (non medico) che ha "studiato" ed è diventato "cristalloterapeuta", cioè cura il 'malessere' con pietre e cristalli (se non altro non dice di curare direttamente le malattie).
Uno dei fatti sconcertanti è che questa persona opererà in un locale messogli a disposizione da un 'centro medico-sanitario' diretto da un medico.
Questo medico in pratica concede una copertura scientifica a un tizio che pretende di curare con i sassi!

Credo sia pericoloso anche questo, no?
"Scusa, mi son lasciato trasportare. E' che l'impressione che se ne ha qui è che i genitori siano due pezzidim*."

No, ma temo siano due cretini incurabili. Perché?

Perché essere ignoranti non é un delitto. Ma rifiutare di riconoscerlo e affidarsi pervicacemente alle proprie credenze, è cretineria.

Perché essere disperati non è un delitto. Avrei potuto capire se Clara avesse sofferto di un mare incurabile, e se avessero provato ogni tipo di trattamento convenzionale.

Clara soffriva di diabete. Il diabete si cura con l'insulina. Dagli anni Venti. Un diabetico curato con l'insulina può vivere una vita dignitosa.

Toglierle l'insulina e affidarsi a una maga per guarire il diabete, è cretineria.
è paradossale che nel xxi° secolo, al culmine di un periodo con il più alto indice di scoperte scientifiche e invenzioni che la razza umana ricordi, nell'opulento e iper-tecnolocizzato mondo occidentale possano accadere fatti simili. ma non è solamente una questione di cultura (o meglio di assenza di cultura) perché conosco personalmente laureati e professionisti che si curano abitualmente con farmaci omeopatici e guai a fargli notare che si tratta di fandonie, ti tirano fuori la storia delle multinazionali del farmaco e della lobby dei medici tradizionali che hanno tutto l'interesse a screditare le cure alternative. le superstizioni sono dure a morire e in italia in particolare, dove la cultura scientifica non gode di particolare credito (sia di fatto che in senso lato!), la diffusione di certe scemenze è trasversale in tutti gli strati sociali. è un mix letale di pregiudizio, presunzione, ignoranza e pigrizia mentale, poiché credersi più furbi degli altri perché non si è vittime dei complotti delle lobbies internazionali essendo a conoscenza di “verità” che ai più sfuggono e facendosi irretire da affascinanti quanto comode teorie alternative che “sgravano” dal peso di dover studiare, documentarsi e quindi investire fatica, tempo e denaro, non può che portare a tragici epiloghi quali la perdita di grosse somme di denaro o addirittura la perdita di una vita umana.
certo che strumentalizzare la morte di una povera ragazzina per attaccare ufologia e astrologia, che non hanno mai ucciso nessuno...
@gwings

Verissimo che anche la medicina ufficiale ha commesso e commette i suoi errori.

La differenza sta nel fatto che grazie ai controlli scientifici oggi sappiamo che ha commesso quegli errori. Invece nessuno sa quante persone sono morte perché hanno cercato di curare un cancro dal pranoterapeuta o con l'acqua fresca e la pillolina di zucchero.
@gwis Concordo in toto!
@Tonizzo.

Quante scempiaggini.

>>ora farmi credere che la volevano morta?

No, infatti son stati riconosciuti colpevoli di omicidio colposo, ergo non la "volevano" morta. Sappiamo leggere.
Semplicemente, volevano poter dimostrare al mondo e alla figlia quando stupidi fossero. Un desiderio peraltro completato con successo.

>>stiamo parlando del fatto che hanno sbagliato

No. Stiamo parlando del fatto che sono idioti.
Chi toglie l'insulina a un diabetico per curarlo con vitamine non "fa uno sbaglio". È un idiota.
Se rifletti bene sui contenuti della storia, vedrai che la cosa ti diverrà chiara.

>>Non pensate quanto stiano soffrendo sia per la >>morte della figlia

No, non ci penso minimamente. Se stan soffrendo tant pis, io dormo lo stesso. Dato che non hanno usato il cervello prima, possono usarlo ora per trovare il loro modo ideale di fare i sofferenti, invece che avercelo soltanto per separare le orecchie.

>>cerchiamo di inquadrare il problema.

Infatti, per questo ti invito alla riflessione. Ripassa di qua tra 48 ore e facci sapere.
Anche gli auguri di morte lenta e dolorosa… Attivissimo sta perdendo colpi!
Ma nessuno pensa a Clara? Sapete cosa ha pensato? Lo sapete che quando si va in coma diabetico (ipoglicemico ed iperglicemico) ci si rende esattamente conto di cosa sta accadendo ma si e' incapaci di reagire? Un po' come precipitare su un aereo...

Si entra in uno stato di sospensione, non si ha idea di cosa fare, si e' nel pieno della confusione, si vorrebbe avere insulina (o zucchero) perche' si e' consci che questo aiuta, ma il passaggio da pensiero ed azione e' occluso da qualcosa di inspiegabile. E' TERRIBILE. Si ha consapevolezza di fragilita', si e' consapevoli che si sta cadendo in un baratro.

E voi vi "lamentate" perche' qualcuno incazzato ha augurato a chi ha regalato questa esperienza, finita male, ad una 16enne che tutto voleva furche' finire cosi' (leggetevi il carteggio postato da altri, e' abberrante) ?

Ma toglietevi questa maschera di ipocrisia moderato-democristiana e guardate in faccia alla realta': e' morta una cogliona senza speranza: evvai, il mondo ha demograficamente una testa di caxxo in meno.

Se esiste un dopo, spero che s'incontrino per un regolamento di conti.
Possibile che nessun amico di famiglia o amico della ragazza non si sia adoperato per aiutarla? Bisognava chiamare i carabinieri: ricovero coatto per Clara e denuncia ai genitori. Denunciare all'autorità sarebbe stato un gesto di amore anche nei confronti dei suoi genitori. C'è un detto che dice che se il tuo amico non ha cervello tu ne devi avere 2 (forse sulla bibbia, non so..).
"Perché essere ignoranti non é un delitto. Ma rifiutare di riconoscerlo e affidarsi pervicacemente alle proprie credenze, è cretineria."

Verissimo. Ed è ciò che fan tutti. Mia zia, per anni, andò da un medico di base (i quali, per mia esperienza, sono facilmente sostituibili con ADSL+google) che le prescriveva dei bombardoni incredibili (cortisonici ecc ecc) contro il dolore alle ginocchia.

Il quale non solo non passava, ma di fatto le dava enormi problemi allo stomaco.

Non c'è MAI stato verso di farla desistere dal credere a questo CIARLATANO. Perchè di questo parliamo. Anche se aveva l'autorità che la medicina ufficiale gli conferisce...
b1361489 ha commentato:
certo che strumentalizzare la morte di una povera ragazzina per attaccare ufologia e astrologia, che non hanno mai ucciso nessuno...


Ne sei sicuro? Almeno sull'astrologia qualche dubbio mi viene.
In ogni caso ad uccidere è anche la sfiducia che certi siti/ambienti instillano nelle persone verso la scienza.
Scommetto che se multinazionali farmaceutiche complottassero un po’ meno, le teorie fantasiose di "tutti quelli che dicono che la medicina è un grande complotto delle multinazionali" avrebbero meno credito. Come potrebbero fare dei comuni mortali, magari anche poco istruiti, a distinguere in campo medico tra ciò che è plausibile e ciò che è certamente una stronzata?
A meno che non si creda che lo scorso anno il mondo sia stato prossimo all’estinzione causata da una pandemia universale di influenza, credo che si dovrebbe rivedere il giudizio nei confronti dei genitori della povera Clara. A mio avviso vittime a loro volta.
@Paolo
in casi in cui il farmaco non è indispensabile non ci sarà danno

Salvo quello di alimentare la pseudoscienza. "Visto? M'è passato il mal di testa! L'omeopatia / cristalloterapia / petoterapia funziona!"


mmm hai ragione non ci avevo pensato. Come al solito ho riposto troppa fiducia nell'intelligenza delle persone.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
@Tonizzo

L'Agopuntura ha la stessa efficacia dell'omeopatia e dell'Acqua Fresca(TM), ossia solo come placebo.

Alcuni Medici ci credono come alcuni medici credono nell'omeopatia.

Se tu (tu ipotetico) sei maggiorenne puoi decidere di curarti anche con lo sterco, se poi muori vinci un Darwin Award; Se inveci ci curi tuo (sempre ipotetico) figlio, dovresti essere accusato di omicidio, punto.

Umby9000
@tonizzo:
In questa tragica vicenda quel che ne evinco io è la cecità (e probabilmente anche l'avidità) dell'omeopata. Che, di fatto, ha ammazzato una ragazzina di 16 anni, prescrivendole una cura assolutamente inutile e, quindi, dannosa

Aveva alternativa?

Ecco una delle differenze che cercavi tra omeopata e medico buoni e cattivi.
Un medico cattivo potrebbe arrivare a comportarsi come un omeopata prescrivendo cure inuili e quindi dannose, un omeopata non ha alternativa. L'omeopatia E' inutile, e quindi dannosa
C'è poco da dire, è semplicemente assurdo!
Nel 2010, una ragazza giovane...come si fa ancora a credere in certe stupidate? A discapito della nostra salute poi...
@Gwiz, Tonizzo
Anche io sono sorpreso dal tono di Paolo, anche io sono un suo fan sfegatato e anche io stavo per criticare la forma quotando il contenuto.
Credo, però, che questa volta la forma forte sia strumentale al raggiungimento dell'obbiettivo: parlarne il più possibile. Spero che questo thread raggiunga vette da "epico".
E augurare la morte dolorosa sarà eticamente e moralmente inaccettabile (Paolo comunque non ha fatto nessun giuramento di Ippocrate!), ma gli riconosco tutte le attenuanti possibili fino ad assolverlo perchè il fatto (l'ira) è solo un peccato capitale e non un reato.
"Verissimo. Ed è ciò che fan tutti. Mia zia, per anni, andò da un medico di base (i quali, per mia esperienza, sono facilmente sostituibili con ADSL+google) che le prescriveva dei bombardoni incredibili (cortisonici ecc ecc) contro il dolore alle ginocchia."

Anche io sono incappato in qualcosa di simile. Il mio medico di base per tre anni mi ha fatto soffrire di tonsillite riempiendomi di antibiotici.

Lo ammetto: ci ho messo un pò a capire.

La differenza è che quando ho capito mi sono rivolto a un centro diagnostico che mi ha fatto operare all'istante.

Non sono certo andato dal mago di Segrate a chiedergli di togliermi la negatività dalle tonsille!
Sottoscrivo parola per parola l'articolo. Specialmente gli ultimi 3 capoversi.
Chiedo scusa se ho trasceso...

Non volevo offendere le ortiche.

Saluti
Michele
Alcune cose, in ordine assolutamente random.

1) Standing ovation per Paolo - quando ci vuole ci vuole.A lle volte è necessario essere sanguigni ed incazzarsi. Se non ci si incaza di fronte ad una morte di fronte a che cosa ci si incazza ?

2) Al diabete non c'è cura (per ora - teniamo d'occhio le ricerche genetiche) ma c'è terapia. Alle volte con stimoli al pancreas per la produzione di insulina, alle volte con l'insulina stessa.

3) L'insulina ti cambia la vita. Parlo per esperienza diretta: dopo la prima iniezione sono riuscito a dormire una notte filata (di solito mi svegliavo 5/6 volte per andare al bagno)

4) Di medici da fucilare ve ne sono parecchi (li manderei a far compagnia alla cialtrona di cui sopra): io posso portare cartelle di analisi (a distanza di 6 mesile una dalle altre) con la glicemia che aumentava da 116 (ampiamente normale) a 420 (!) e fino a quest'ultimo dato il medico non ha fatto uuna piega (al 420 sono stato chiamato in emergenza dall'unità chimica dell'ospedale)
(a latere potrei citare una prescrizione di diuretici che mi ha eliminato così tanto potassio da causarmi 3 episodi di fibrillazione)

5) La scienza va applicata (e già questo è un problema - vedi punto 4), figuriamoci se poi si sceglie la stregoneria ...

6) Un paziente medio non ha le competenze per valutare un medico, però dovrebbe avere del buonsenso. Se il medico è riconosciuto dal SSN dovrebbe essere un primo segnale incoraggiante (almeno non dovremmo aver problemi se ci prescrive delle aspirine), se abbiamo dei dubbi possiamo chiedere un consulto o parlare con altri medici.
Ma se mi si presenta un tipo con un osso nel naso ed uno scopino in mano che inizia a saltellarmi intorno non dovrei aver problemi ad evitare di fidarmi ...

7) Esistono cure alternative: io sto seguendo una di queste che mi sta evitando l'insulina, però:
a) non è acqua fresca
b) è stata prescritta da un endocrinologo
c) è stata validata dalla compagnia assicurativa (commissione medica)
d) io mi continuo a misurare la glicemia (che sta tra 95 e 115)

Ancora complimenti per il post

Giovanni
Sono d'accordissimo con te che nella medicina alternativa s'aggirano molti ciarlatani e che parecchia gente ne subisce anche gravi danni.
In ogni caso in quel campo è da applicare il buon senso, da ragazzo ho subito circa una volta al mese di un emicrania da rimanere a letto, con l'omeopatia mi è passata, se è semplicemente un placebo o usa un altro meccanismo non lo so, quel che importa a me come individuo è che non ho più l'emicrania.

Questa era la mia testimonianza da semplice individuo, se adesso guardo la situazione sotto la mia ottica di studente di biologia molecolare vorrei annotare alcune cose:
-Non c'è alcuna (o estremamente poca) evidenza che le cure alternative funzionino
-Non c'è alcuna evidenza nella letteratura scientifica che le cure alternative in generale non funzionino.

Date queste premesse vorrei ricordare un frase che ogni ricercatore deve tenersi in mente:
"Absence of evidence is not evidence of absence".

Può darsi che fra una decina di anni si scoprirà un meccanismo a livello molecolare che viene guidato da chissà quale caratteristica (a livello molecolare o energetico) dei preparati omeopatici.

Chiederei quindi di non fissarsi su posizioni che non esistono, da nessuna parte.
Se poi qualcuno muore perché rifiuta dei metodi funzionanti, quella è una scelta, che a livello personale mi fa arrabbiare, come in questo concreto caso, ma viviamo in una società in cui la libera scelta viene elogiata, e questi sono gli effetti secondari.
@Orsovolante, sì ne sono sicura, visto che nè ufologia nè astrologia danno consigli medici.

@hanmar, sì, il tuo è un ottimo argomento a sostegno della tesi che di ufologia e astrologia si muore. il più valido che si può concepire.
Tre grandiose teste di *****! Una è morta, le altre due condannate. Una persona, invece, non tornerà più. Questo è il riassunto di queste storia SCHIFOSA!

Appunti:
Augurare la morte è sempre sbagliato, a me sarebbe piaciuto vederla dietro le sbarre a *marcire* per il resto dei suoi giorni, che è molto peggio.

Per l'omeopatia e altre pratiche:
non bisogna solo dimostrare che fanno qualcosa, ma che fanno qualcosa di più dell'effetto placebo, viceversa sono truffe.

Per l'attacco alla pseudo-scienza:
Correttissimo. Copa di ufologi ed astrologi se si instaura un clima di dubbio nella scienza. Dubbi privi di fondamento.
@Toniozzo:

> Verissimo. Ed è ciò che fan tutti. Mia zia, per anni, andò da un medico di
> base (i quali, per mia esperienza, sono facilmente sostituibili con
> ADSL+google)

Eccerto: mi autodiagnosticavo il diabete, l'ADSL m'istruiva sul cosa fosse l'emoglobina glicosilata, mi diceva cosa sono i corpi chetonici e perche' sono rischiosi. Lo cercavo io con Google, perche' sono onniscente.

Attenzione a scrivere certe panzane.

Poi riguardo alla povera zia, nessuno e' esente da un medico incapace, ma e' MIO dovere preservarmi cercandone un'altro se mi procura dolore. Qualunque forma di asservimento psicologico e annientamento di giudizio critico e' male.

Ma ti prego, ADSL e Google contro Medico di Base fanno cadere tutta la stima che si poteva avere nel leggerti.
(scusate la nota personale)
@granmarfone1950:
Ci sono passato anch'io. Capisco e condivido ogni tua parola. Anche noi abbiamo agito esattamente come te
Tanto per rinfrescare la memoria (dato che l'avevo scoperto in questo stesso blog): e vogliamo ricordarci della onorevole Melania Rizzoli (PDL), medico e scampata da un cancro, e la sua crociata contro i ginecologi perché praticando troppi parti cesarei impediscono ai neonati di nascere "quando dovrebbero" facendo così risultare fallaci gli oroscopi, con conseguente disaffezione delle nuove generazioni verso l'strologia?

Cioè, tanto per chiarire che una tipetta del genere è in parlamento ed in grado di fare leggi.
b1361489 ha commentato:
@Orsovolante, sì ne sono sicura, visto che nè ufologia nè astrologia danno consigli medici.


perché non ti è mai capitato di sentire in TV o leggere sui giornali pubblicità del tipo

"astronoma, cartomante e guaritrice?"

Ripeto, il problema non è se diano consigli medici o meno. Il problema è che cercano di togliere credibilità alla scienza.
Per Timothy

Beh dovrebbero dare 20 anni di galera ai genitori altro che palle.[...]
I genitori sono delle grandissime teste di beep e devono essere punito non come omicidio COLPOSO, ma come omicidio VOLONTARIO dato che NON potevano NON sapere che senza insulina la figlia sarebbe morta.


Anche nel weblog di WeWee molti sostengono che si tratta di omicidio volontario, e non di omicidio colposo. Attenzioni, signori forcaioli: se la legge italiana considerasse omicidio volontario interrompere una cura per una malattia potenzialmente mortale, sia il diabete o altro, si rischierebbe per analogia di vedere condannati per omicidio volontario tutti i medici che sbagliano diagnosi sottovalutando la gravità di una situazione. Si rischierebbe, sempre a colpi di analogia, di vedere condannati i farmacisti "obiettori" che si sono rifiutati di vendere preservativi a una coppia, di cui uno affetto da Hiv, se contagia il o la partner (questa personalmente non mi dispiacerebbe, ma proposte di legge in tal senso non ve ne sono).

La pena per il padre e stata di 3 anni e 6 mesi, quindi non rientra nella sospensione condizionale. So per esperienza che i forcaioli diventano improvvisamente garantisti e minimizzano le accuse quando ad essere accusati sono i prossimi congiunti a cui si vuole più bene. Invocare pene draconiane per gli sconosciuti è facile: pensate se fosse coinvolta vostra madre, o vostro figlio che ha appena compiuto 18 anni.
"Tanto per rinfrescare la memoria (dato che l'avevo scoperto in questo stesso blog): e vogliamo ricordarci della onorevole Melania Rizzoli (PDL), medico e scampata da un cancro, e la sua crociata contro i ginecologi perché praticando troppi parti cesarei impediscono ai neonati di nascere "quando dovrebbero" facendo così risultare fallaci gli oroscopi, con conseguente disaffezione delle nuove generazioni verso l'strologia?"

Cristo santo. Ti prego, dimmi che te lo sei inventato.
Magari. Ci avevo aperto anche un post apposito sul forum di Crono911 ("Il centro destra ce l'ha coi ginecologi")

http://space.crono911.net/forum/viewtopic.php?f=25&t=1127
@ Accademia:
ti assicuro che direi e farei le stesse identiche cose.

@ b1361489:
si si, ciao

Saluti
Michele
@guidobh
Non sono d'accordo sul fatto che i toni forti ed accesi siano "strumentali al raggiungimento dell'obbiettivo: parlarne il più possibile".
Questo blog è sempre tra le mie letture in quanto è un costante appello alla logica e alla ragione. Se ci mettiamo a urlare per farci notare (il famoso "metodo sgarbi") perdiamo 2 volte: primo perchè "gli altri" (gli antiscientifici) urlano più forte, meglio e da sempre, secondo perchè è un modo in sè antitetico allo spirito della scienza, all'idea stessa del pensiero critico e del postulato di oggettività.
Almeno così credo.
Cristo santo. Ti prego, dimmi che te lo sei inventato.

Secondo me dovremmo avere una lista, unica, un singleton con i nomi di tutti i rimarcabili idioti della terra.
Mi piacerebbe vedere questa notizia replicata su tutti i media nazionali, TG vari compresi...
... e poi mi chiedono perchè bestemmio...
@Gwis
Vero, gli "altri" urleranno sempre più forte. Vero è anche che è contrario allo spirito.
Vero è però che Paolo deve pur fare vedere quanto è arrabbiato, non lo è mai così tanto. Se facesse come certi giornalisti che considerano "polare" un inverno con -3, non avremmo notato la differenza.
Ma capisco il tuo punto: ti è crollato un po' il mito...
Per lufo88

Appunti:
Augurare la morte è sempre sbagliato, a me sarebbe piaciuto vederla dietro le sbarre a *marcire* per il resto dei suoi giorni, che è molto peggio.


Be', puntualizzo come sempre: la signora è già morta, e sappiamo anche la causa e le circostanze. Paolo Attivissimo ha fatto un augurio sui dettagli di un evento passato.
@Accademia dei Pedanti
Gli esempi che fai non sono corretti, secondo me. Perché qui è "non poteva non sapere" gli altri no (un medico può sbagliarsi) qui non c'errore c'è, una volontà nel sospendere le cure.

Detto questo concordo sul fatto che non è omicidio volontario, perché non c'era alcuna volontà di uccidere la figlia, ma una colpa estremamente grave. L'entità della pena non mi torna, ma se alla pena giudiziaria, ci aggiungiamo il fatto che i giudici hanno detto in faccia ai genitori "è colpa vostra, SOLO colpa vostra", credo possa essere sufficiente.

ciao
@Accademia dei pedanti
Scusa ma temo che, almeno in Italia, la legge non possa procedere per analogia.
Ad esempio prima di trattare i furti di soldi per via informatica si è dovuta fare una legge.
Per il resto concordo con te: occorre capire bene quando un omicidio è volontario e distinguerlo da quando è per dolo grave o quando per dolo o per disgrazia.
Se avvitando un bullone qusto mi sfugge e rimbalzando esce dalla finestra e cadendo ammazza uno è sfiga.
Se sposto i vasi di fiori dalla finestra senza precauzioni e va a finire come prima è dolo (avrei dovuto usare delle protezioni)
Se vado a duecento in autostrada con la nebbia ed ammazzo qualcuno è dolo grave: ci sarei dovuto arrivare.
Se sparo a qualcuno in testa è omicidio volontario.
Ora, secondo me, il caso dei due disgraziati genitori è quello del dolo grave: dovevano accertarsi delle cure che facevano subire ad una minorenne.
E sarebbe bastato una misurazione della glicemia ...

Giovanni
Per coloro che non si sono ritrovati nelle parole di Paolo.

Personalmente, se c'è qualcosa che mi dà fastidio come la volgarità gratuita, è la pacatezza a tutti costi.

Ad esempio, ho seguito la vicenda di Wanna Marchi e l'epiteto più rispettoso che posso affibiarle è "troia maledetta".Idem per la figlia.

Arrivavano a minacciare le madri di figli malati di cancro. "Se non paghi tuo figlio muore!"

Troie maledette. Che possano lasciare questo mondo il più presto possibile.

E qui mi fermo perché sono già andato oltre ed è un blog per famiglie.

Certo è che se avessi un figlio, e mi chiedesse lumi, non gli risponderei certo con "quella è una persona che sbaglia".
Per Hanmar

ti assicuro che direi e farei le stesse identiche cose.

Attenzione, che se non hai più una madre in vita, o non hai mai avuto un figlio di diciotto anni, l'identificazione non scatta.

Comunque parlavo della mia esperienza, di quanta gente passi disinvoltamente da posizioni forcaioli a garantiste; non voglio generalizzare e dire che proprio tutti siano così.
Sono d'accordo su tutta la linea, tranne quando dici:
"A tutti quelli [...] che dicono che la medicina è un grande complotto delle multinazionali [...]"

Io ricordo che a settembre si parlò su tutti i giornali di una pandemìa in arrivo... tutti gli stati a comprare il vaccino. Vaccino che pare procurasse anche dannni, specie ai bambini. Chi ci ha guadagnato? le multinazionali. La medicina non è un grande complotto delle multinazionali ma le medicine in molti casi lo sono.

Saluti
Non so quanto io possa essere imparziale, ma per me questi genitori andrebbero carcerati per lungo, lungo, lungo tempo. Ma proprio lungo. E con una foto della figlia sulle pareti a ricordare loro quanto siano stati imbecilli.

Aggiungo poi che nel 2008 fu richiesto il rinvio a giudizio per un MEDICO ayurvedico di Bologna che fece sospendere le cure ad un bambino di sei anni con la fibrosi cistica. Il bambino è morto di polmonite poco dopo. Il medico ha avuto il coraggio di dire qualcosa come:"Tanto sarebbe morto presto lo stesso".
Peccato che ormai le persone con la FC hanno una sopravvivenza anche di 40 anni e più.
Per gfranza

Scusa ma temo che, almeno in Italia, la legge non possa procedere per analogia.

Ti sarai accorto che il mio era un ragionamento per assurdo. Nella realtà la legge considera questo tipo di comportamenti omicidio colposo, con tutte le aggravanti del caso, siamo d'accordo, ma sempre colposo. Se si chiama volontario, è proprio perché ci deve essere la volontà di interrompere la vita di un'altra persona, con qualsiasi mezzo, anche interrompendo le cure: cosa che qui, leggendo il carteggio, è da escludere.
@b1361489:
strumentalizzare la morte di una povera ragazzina per attaccare ufologia e astrologia, che non hanno mai ucciso nessuno...

E' vero il contrario.
Come ho appena scritto sul blog di WeWee, mia moglie, insegnante elementare sta avendo a che fare con bambini che non credono nello sbarco sulla Luna, grazie ai boyager e ai misteri assortiti.
Ricordo, fra parentesi, che il primo è trasmesso su un canale pubblico, con i soldi del canone, come "servizio pubblico"

Qualche annetto e arriveranno alle scie cOmiche e i complottoni sull011 settembre.

Da lì ai ciarlatani il passo è breve.

E' ora che i Venditori di Falsità e i ciarlatani tacciano. Tutti.
Perché questa non è "libertà d'opinione".
@gfranza
Dolo = volontà! Non colpa.
Due piccole riflessioni:

1) Condivido anche io il post di Paolo, pero' onestamente mi avvilisce - e anche mi spaventa - come lo "strumento" blog possa alterare il modo di comunicare (e magari anche di pensare): a me sinceramente fa paura una massa di gente che augura morte e festeggia sul decesso di chicchessia... intendiamoci, sulla morte della truffatrice ho poco da dire, mi pare comunque un cattivo esempio stappare bottiglie di spumante, ma ovviamente non ci spenderei una lacrima sopra... pero' diavolo, tutta l'acredine verso i genitori mi pare davvero troppo rabbiosa sopratutto perche' posso immaginare che le loro (enormi) colpe le stiano gia' scontando dentro i loro cuori...

2) Nonostante sia chiaro - e corretto - il ragionamento per cui esempi come questo spieghino bene perche' sia importante sputtanare (pardon) tutte le forme di fuffologia (dalle scie chimiche in giu'...) e perche' anche le baggianate apparentemente piu' inoffensive possano contribuire a portare morte e sofferenza a degli innocenti... pero' temo che ci sia da cercare un'altra strada perche' se si porta un esempio di morte causata da rimedi "alternativi" (sic), ci si trovera' contro gente che denuncia (anche giustamente, intendiamoci) morti causata da medici incompetenti, cattiva sanita' etc... e allora nella mente di chi difende tutto cio' che viene etichettato "alternativo" (C) c'e' una situazione di "pareggio" (tipo: si, questa e' morta mentre si curava con l'omeopatia, ma mio cugino e' morto "a causa" della chemioterapia, quindi non avete dimostrato nulla... e cosi' via...) e non credo possano attivare ragionamenti nelle loro menti...

A presto, nerd::a
"Copa di ufologi ed astrologi se si instaura un clima di dubbio nella scienza."
già... guai a dubitare nella scienza. sappiamo bene che non sbaglia mai.
guai a non fidarsi di quanto prescrive la medicina ufficiale. mi raccomando, fatevi praticare salassi, elettroshock e lobotomie.

@Orsovolante: astroNOMA cartomante e guaritrice? e che c'entra, scusa? ad uccidere è la presunzione di guarire, mica l'astroNOMIA!
@b1361489
Guarda che la scienza si basa sul bubbio.
La malasanità non ha nulla a che vedere con la scienza.

Sinceramente non riesco a capire come si faccia a confondere i due piani.
guai a dubitare nella scienza. sappiamo bene che non sbaglia mai.

Sbaglia eccome.
Dalle mie parti si dice che solo chi non fa un ...zo non sbaglia mai.

Dunque?
A te sembra un buon motivo per affidarsi alla fantasia, alla falsità, alla superstizione, ai ciarlatani?
Per ǚşå÷₣ŗẻễ

Personalmente, se c'è qualcosa che mi dà fastidio come la volgarità gratuita, è la pacatezza a tutti costi.

Ad esempio, ho seguito la vicenda di Wanna Marchi e l'epiteto più rispettoso che posso affibiarle è "troia maledetta".Idem per la figlia.

Arrivavano a minacciare le madri di figli malati di cancro. "Se non paghi tuo figlio muore!"


Personalmente non condivido questo atteggiamento, fermo restando che non è che nel weblog di Palo Attivissimo dobbiamo pensarla tutti allo stesso modo sui ciarlatani. :-)

Mi spiego: come te, non concedo attenuanti a chi ha speculato sul dolore e sulla disperazione di malati e parenti di malati. Ma non provo alcuna pena per le vittime, perché, se non fosse stata Vanna Marchi ― questa la grafia corretta, non Wanna ― ci sarebbe stata la fattucchiera, l'aromaterapeuta o la profetessa dell'aruspicina a spillare soldi. E se anche, per pura fortuna, le vittime non avessero incontrato questi loschi figuri, sarebbero ricorse a impiastri preparati in casa sull'onda dei ricordi delle tisane della nonna.
Una persona disperata che non ha i mezzi culturali per affrontare problemi di tale gravità sbaglierà comunque.
segnalo solo questa discussione su FF, sull'articolo di Paolo: http://friendfeed.com/francescocontini/96a399b8
@gfranza:

7) Esistono cure alternative: io sto seguendo una di queste che mi sta evitando l'insulina, però:
a) non è acqua fresca
b) è stata prescritta da un endocrinologo
c) è stata validata dalla compagnia assicurativa (commissione medica)
d) io mi continuo a misurare la glicemia (che sta tra 95 e 115)


Specifica che tipo di diabete hai. Immagino tu abbia il tipo 1, che non è insulinodipendente e appunto si può curare con altri metodi (pastiglie, solitamente).

Il tipo 2, o mellito, è insulinodipendente, e a quanto ne so (sono diabetico da più di 15 anni), non ci sono altri sistemi diversi dall'insulina (che si può solo iniettare tramite siringhe o le più moderne "penne iniettori").
@b1361489

lo ripeto.
La scienza sbaglia, ma siccome la scienza dubita e verifica prima o poi si accorge di avere sbagliato.
le pratiche alternative tutto questo non lo fanno e cosi accade che mentre elettroschok e lobotomia non sono più ritenute cure valide dalla scienza, la pranoterapia o il siero di bonifacio vengono ancora venduti dalla fuffologia mondiale.

Se ho scritto astronoma (astronomia) e tu ti riferivi a quella ho commesso un errore. Io mi riferivo all'astrologia e a chi predice il futuro con gli astri.

Ma usare gli errori della medicina ufficiale per giustificare le pratiche alternative è un abominio logico.

Per quanti errori possa fare la medicina nella ricerca di nuove cure, l'acqua fresca ed il bicarbonato non cureranno mai il cancro, cosi come le vitamine non cureranno il diabete e le palline di zucchero non mi fanno passare il mal di testa.
@lufo88
grazie per la correzione.
Comunque il senso rimane quello: non prevedere una protezione si si fanno lavori potenzialmente pericolosi o, peggio, mettere a rischio la vita degli altri ...

@accademia dei pedanti
si, avevo intuito che il tuo ragionamento era per assurdo, ma ha senso ricordare che una cosa che ci sembra ragionevole come quella in realtà non esista.

Giovanni
"fatevi praticare salassi, elettroshock e lobotomie"
Ma se ne rende conto di cosa scrive?
Cito una frase: "Non discutere con un idiota, la gente potrebbe non notare la differenza".
Nel senso: per contrabatterti, dovremmo metterci al tuo livello (e ti faccio notare che non ho scritto "scendere", non abbiamo la presunzione di essere più in alto), cosa della quale la maggior parte di noi non intede fare. E' uno spreco di tempo: il fanatismo non può morire.
Ah, aggiungo: un diabetico di tipo 2 non ha spese, né per i controlli periodici (circa ogni 3 mesi), né ovviamente per l'insulina. L'unica cosa che deve comprare è al limite il glucometro (ma a volte anche quello viene regalato dalla ASL), una spesa di (se non ricordo male) circa 30 euro.

Mi chiedo invece quanto abbiano speso i genitori di Clara per comprare gli integratori e le vitamine prescritti dalla Randolf.
"Copa di ufologi ed astrologi se si instaura un clima di dubbio nella scienza."
già... guai a dubitare nella scienza. sappiamo bene che non sbaglia mai.
guai a non fidarsi di quanto prescrive la medicina ufficiale. mi raccomando, fatevi praticare salassi, elettroshock e lobotomie."

Hai dimenticato la frenologia.

C'è un però. La scienza, grazie ai suoi sbagli, evolve.

Il mago di oggi è uguale a quello del Medioevo: ti legge le carte, ti prescrive o prepara filtri e pozioni, ti dice che hai il malocchio, ti cura con pietre e amuleti.
Quello degli errori della medicina ufficiale è uno degli argomenti prediletti dai venditori di fuffa alternativa.

Però quello che non dicono è che gli errori della medicina si scoprono proprio perché nella medicina si usa il metodo scientifico.
Un affermazione viene messa in discussione e i risultati controllati e discussi.
Tutto questo non avviene praticamente mai con le medicine alternative che spesso si limitano a dire... ieri è venuto da me un paziente con il mal di gola, gli ho fatto bere questo, e oggi sta benissimo. (magari sarebbe guarito anche senza bere il rimedio alternativo).

Proprio nella scoperta e nella denuncia degli errori sta la forza della medicina ufficiale.
@b1361489
Sei riuscito a citare proprio dei metodi che vengono considerati fuffaggine!

@Wannabe Nerds
Fai un po' di confusione. Tra malasanità e pseudoscienza c'è l'abisso. La prima è un'applicazione sbagliata, ovvero il metodo corretto c'è ma c'è un errore. La seconda è "applico un metodo che si basa sulla fantasia e sulla più totale ignoranza"!
@Obi-Fran-kenobi
a ma il misuratore lo ha dato l'asl e mi passavano insulina, strisce di misura e aghi per pungdito.
La cosa su cui dovevo battagliare erano glli aghi per la penna: darto ache facevo 4 iniezioni al giorno non riscivo a far capire che 4x30 (o 31, ma anche 28) > 100 (numero di aghi in una scatola - scatole al mese 1) [grazie Formigoni].
La cosa scocciante erano piuttosto i documenti dato che tutto doveva essere rividimato dall'ASL (ma visto che pagavano era in fondo giusto anche se mi faceva perdere del tempo)
Ora sto in Svizzera ed il tutto lo paga l'assicurazione sanitaria (franchige a parte)
Quindi non è un problema di soldi.
Poi va detta una cosa: all'inizio hai parura per le iniezioni ma poi scopri che sono assolutamente banali.
Piuttosto ho scoperto quanto fosse improprio usare i bagni dei locali pubblici: spesso igiene sotto zero.

Giovanni
E che è, vogliamo sfondare il record di tempo necessario a girare pagina nei commenti? Il record precedente è 16 ore.

Mi unisco ad Accademia nel deprecare la forcaiolità di chi invoca l'omicidio volontario. Omicidio colposo aggravato mi sembra più appropriato (un po' come uno che beve 8 birre medie, 1 litro di vino e 2 grappe e poi dà un passaggio alla figlia in auto).

@b1361489:
Ma che sei parente di F7428476? :-D

@lufo88:
Augurare la morte è sempre sbagliato, a me sarebbe piaciuto vederla dietro le sbarre a *marcire* per il resto dei suoi giorni, che è molto peggio.

Ehm... è già morta. L'augurio dei nostri simpatici amici era "solo" che la morte fosse avvenuta con sofferenza.
@lufo88

Non mi hai capito. Io non faccio confusione, stavo solo dicendo che per "loro" (mi si perdoni questa - un po' triste - semplificazione) la situazione puo' essere vista cosi'. E quindi, anche di fronte ad esempi tragici come quello riportato in questo post, le idee non cambiano...
Sarebbe bene precisare che TUTTI i ciarlatani, sopratutto quelli in campo medico, sono CONVINTI che loro hanno ragione e stanno nel giusto.
E' uno spreco di tempo: il fanatismo non può morire.

infatti i fanatici siete voi. nessun astrologo o nessun ufologo credo abbia mai preteso di vietare la divulgazione della scienza ufficiale. e siete così acceccati dal vostro fanatismo che, non potendo accusare l'astrologia e l'ufologia di causare direttamente delle morti, le accusate di contribuire a quel clima di sfiducia nella scienza ufficiale. salvo poi ammettere che, effettivamente, avere fiducia totale nella scienza è sbagliato e quindi un po' di diffidenza è giusta.
Accidenti, proprio ieri, mentre stavo sclerando col digitale terrestre, son capitato su un canale sconosciuto dove un tizio reclamizzava un aggeggio per facilitare le iniezioni di insulina.

La mia capacità mnemonica purtroppo si ferma qui.

Adesso vedo se San Google mi fa la grazia...
@b1361489: Certo, Wanna Marchi di certo si prodigava dicendo "mi raccomando, però, cerchi altre spiegazioni pratiche a quello che le succede"
Inoltre forse ti sfugge la sottigliezza: non esiste scienza ufficiale o non ufficiale: esiste la scienza, il resto è fantasia
Errori della medicina ufficiale?
Sì, certo, ma come è già stato detto la medicina alternativa non può che sbagliare, non ha speranza di azzeccare.

C'è chi attacca gli errori dei medici, se le cure alternative fossero valide i medici alternativi non sarebbero soggetti allo stesso tipo di errori? Che sono superuomini?

C'è chi difende i chiropratici,
ANCHE QUELLI SBAGLIANO, E LASCIANO LE PERSONE PARALIZZATE!
Se permettette preferisco rischiare di farmi paralizzare da un medico che agisce secondo scienza!

A tutti quelli che difendono
OMEOPATIA
AGOPUNTURA
CHIROPRATICA
PRANOTERAPIA
ASTROLOGIA
MAGIA
"MEDICINA" OLISTICA
TUTTE LE "MEDICINE" NON PROVATE CON IL METODO SCIENTIFICO

oltre a
UFOLOGIA
SPIRITISMO
POTERI DELLA MENTE
POTERI DELLE PIETRE, PIRAMIDI, AMULETI

E TUTTO QUELLO CHE NON SI PUò PROVARE SCIENTIFICAMENTE


ASSASSINI
Oggi avete tutto il mio disprezzo, vergognatevi di continuare a sostenere queste stronzate oggi che la prova della vostra colpa ha un nome e cognome:

CLARA PALOMBA
>>@Toniozzo:
>>
>> Verissimo. Ed è ciò che fan tutti. Mia zia, per anni, andò da un medico di
>> base (i quali, per mia esperienza, sono facilmente sostituibili con
>> ADSL+google)
>
>Eccerto: mi autodiagnosticavo il diabete, >l'ADSL m'istruiva sul cosa fosse l'emoglobina >glicosilata, mi diceva cosa sono i corpi >chetonici e perche' sono rischiosi. Lo cercavo >io con Google, perche' sono onniscente.

Piano, stai capendo quel che vuoi capire. Il mio medico di base (i miei medici di base, sono stati molti... Ciò non toglie che ancora ce ne possano essere di validi, presumo e spero) non mi ha MAI diagnosticato NULLA. Si limita a:
1. scrivere ricette.
2. mandati da uno specialista.
"Dottore ho mal di gola"
1. "ah vai da un (google) otorino!
2. Prendi un (google) antinfiammatorio!
FINE
Diverso il discorso per gli specialisti...

>Attenzione a scrivere certe panzane.

Scrivo quel che mi è successo. Ed è sentimento diffuso tra molti medici specialisti anche (disistima verso il medico di base).

>Poi riguardo alla povera zia, nessuno e' >esente da un medico incapace, ma e' MIO dovere >preservarmi cercandone un'altro se mi procura >dolore. Qualunque forma di asservimento >psicologico e annientamento di giudizio >critico e' male.

Esattamente. La mia risposta era dettata da questo. E' più comune di quanto non si creda essere acritici e credere ciecamente nel "luminare" che si ha davanti. A prescindere che lo sia o meno... medico o medico alternativo...

>Ma ti prego, ADSL e Google contro Medico di >Base fanno cadere tutta la stima che si poteva >avere nel leggerti.

L'unica utilità che ha il mio medico di base negli ultimi 10 anni è di scrivere ricette. UNICA!!!!
E non sono il solo. E la cosa non è inutile, è fastidiosa. Già so da chi mi manderà, potrei benissimo andarci da solo evitando di prendere permesso dal lavoro e farmi file infinite...

E ti prego di sforzarti di capire COSA scrivo...
Credo fosse questo , mi ha colpito lo slogan particolarmente ridicolo.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Gentile Paolo Attivissimo, il suo mi pare un articolo palesemente fazioso.
Se ha un momento, mi piacerebbe proprio spiegarle il perché.
Premetto che trovo abominevole speculare sulla malattia di una povera ragazza, e credo senza dubbio che la sedicente guaritrice fosse una criminale.
Detto questo, non trovo deontologicamente corretto nemmeno sparare a zero con la classica tecnica del "do cojo cojo" di chi ha poco da dire verso tutto ciò che non è scientificismo occidentale.
Per "rifiuto della scienza", esattamente, cosa intende?
Perché è ovvio che l'omeopatia non può curare il cancro, ma il fatto che non sia ancora riconosciuta completamente dal nostro sistema sanitario, ne fa automaticamente una sonora cazzata?
Non mi pare che questa sia un'analisi profonda e degna di un giornalista si spera intelligente.

Ripeto, non vorrei essere fraintesa: concordo assolutamente con il suo giudizio riguardo la ciarlatana, e verso i genitori della ragazza e il loro gesto folle.
Ma allo stesso tempo credo che il suo giudizio, privo di precisazioni secondo me necessarie, non possa far altro che contribuire all'egocentrismo di un sistema scientifico che non ammette altri meriti all'infuori di sé.
Con questo, naturalmente non mi riferisco a pozioni e maghi con la partita Iva, ma alla medicina orientale, ad esempio.

Riguardo al complotto delle multinazionali, probabilmente saprà che le lobby farmaceutiche speculano senza ritegno sulle persone malate.
Ma con questo non voglio dire che tutto il sistema di medicina occidentale sia marcio e vada distrutto.
Al contrario di quanto ha fatto lei.

Cordialmente,

Juno
@tonizzo

http://www.ted.com/talks/lang/ita/james_randi.html
le prescriveva dei bombardoni incredibili (cortisonici ecc ecc)

Sembra la fotocopia del mio caso di cui dicevo in un precedente post, anche io ero stato curato con cortisonici, l'unica differenza tra lo specialista del SSN e quello a pagamento è che nel primo caso era tramite iniezioni, nel secondo tramite un (carissimo) spray nasale.

Sui 'medici della mutua' poi è il caso di stendere un pietoso velo di silenzio ...
Ormai, per paura o per ignoranza, non forumlano più una diagnosi, ti mandano dallo specialista o a fare analisi anche per un semplice mal di pancia.

Nel decidere di non fare la vaccinazione anti influenzale d questo inverno è stato più utile dcumentarmi su Internet (compreso il blog di WeWee) che il mio medico di famiglia, quindi chi parla di ADSL+Google dal mio punto di vista ha ragione.
"Esattamente. La mia risposta era dettata da questo. E' più comune di quanto non si creda essere acritici e credere ciecamente nel "luminare" che si ha davanti. A prescindere che lo sia o meno... medico o medico alternativo..."

Parafrasando lo psicologo di "Altrimenti ci arrabbiamo":

"Nein, nein, nein!"

Non esiste il medico alternativo, se non nell'accezione di "un altro medico". Ma comunque un medico!
@Giuliano, ma che c'entra Wanna Marchi con chi si interessa gli avvistamenti non immediatamente spiegabili nei cieli e chi cerca di capire se gli astri hanno un'influenza sulle nostre vite?
Molti portano l'argomento degli errori dei medici,

ma nessun sostenitore di pratiche alternative ha mai nemmeno ipotizzato che il curatore alternativo (omeopata, chiropratico, olistico, orientale ecc...) possa sbagliare "cura" e ammazzare o danneggiare il paziente.

E poi accusano noi di fiducia cieca nella medicina "ufficiale".

IPOCRITI
"Detto questo, non trovo deontologicamente corretto nemmeno sparare a zero con la classica tecnica del "do cojo cojo" di chi ha poco da dire verso tutto ciò che non è scientificismo occidentale."

"Con questo, naturalmente non mi riferisco a pozioni e maghi con la partita Iva, ma alla medicina orientale, ad esempio. "

Ad esempio alla medicina tradizionale cinese, che fa scempio di ogni sorta di animale, soprattutto quelli rari e in via di estinzione, e di fossili di grande valore?
@Juno

Si, l'omeopatia è una sonora cazzata.
Questa non è un'opinione: è un dato di fatto ampiamente dimostrato da una selva di studi scientifici, pubblicati in riviste prestigiose con montagne di dati ed esperimenti riproducibili ed in doppio cieco. Inoltre questi studi sono stati sottoposti a referee.
Poi c'è anche da considerare che è veramente da sciocchi pensare che l'acqua ricordi cosa un tempo conteneva; questo è misticismo, medioevo, pazzia, insomma, come diceva Fantozzi "L'omeopatia è una cagata pazzesca!"

Ovviamente, nel caso qualcuno mi dimostri che ha più effetto di un placebo, sono pronto a rimangiarmi tutto in pubblica piazza, nudo con incollate penne di gallina sulla schiena che compongono la scritta "sono un cretino"
è un episodio davvero triste.

Ho una domanda su quello che possiamo fare, come cittadini.

È possibile mettere su una petizione per cui l'ordine dei medici non possa più accettare omeopati?

O in alternativa, che un omeopata possa essere riconosciuto dall'ordine dei medici, ma allora si elimino i corsi di chimica dalle università di medicina (a questo punto che la si studia a fare)?

Che tipo di pressione si può esercitare in tal senso?
@ǚşå÷₣ŗẻễ

E' evidente che hai totalmente traviato il senso del mio intervento.

NON ho detto che la medicina orientale sia perfetta. Ho detto che è QUALUNQUISTA e CIECO dire che è SOLO ciarlataneria.
A proposito, anche la medicina occidentale usa cavie, coniglietti, gattini, cavalli, scimmie e quant'altro per fare esperimenti.
Immagino tu lo sapessi.
E sulla base di quanto detto da Fozzillo, provate a impostare nella ricerca di siti come omeopatia .net o omeopatiaitalia. org il nome di Clara Palomba. Zero risultati!
A tutti quelli che difendono
...
TUTTO QUELLO CHE NON SI PUò PROVARE SCIENTIFICAMENTE

ASSASSINI

quindi anche chi credo in Dio (che non è stato ancora scientificamente provato) è un assassino.
e allo stesso modo era un assassino chi credeva che la terra non fosse piatta, quando non era stato ancora provato scientificamente?
e poi gli intolleranti fanatici siamo noi?
@pKrime:

Una risposta indiretta in questo post di WeWee.
@b1361489 perché TUTTI gli astrologi sono truffatori come Wanna Marchi.
Dimmi un astrologo che con documentazione inoppugnabile abbia previsto correttamente un fatto prima che questo accada. Puoi metterci anche cento anni, non abbiamo fretta, ma gli astrologhi e i cartomanti fanno pena da come sbagliano le previsioni.
Per ufologia, chiunque creda che gli "alieni" siano arrivati sulla terra per visitarci, ha bisogno di una cura psichiatrica. Questo non vuol dire che non esita l'ufologia seria, ma questa è ancora più critica degli scettici verso gli idioti che credono di aver visto un alieno o siesser messi incinta da lui
@Crespo

http://www.sciencedirect.com/science?_ob=ArticleURL&_udi=B6WXX-4Y5H4MM-9&_user=10&_coverDate=01%2F31%2F2010&_rdoc=1&_fmt=high&_orig=browse&_cdi=7170&_sort=d&_docanchor&view=c&_ct=1&_refLink=Y&_acct=C000050221&_version=1&_urlVersion=0&_userid=10&md5=977fba333bd7d6471e0c789eb4dcc763

Ti riassumo le conclusioni, se non mastichi l'inglese:

L'omeopatia nel trattamento dell'insonnia è stata efficace, paragonata al placebo.
L'omeopatia è una modalità di trattamento possibile per questa condizione e giustifica ulteriori ricerche.

Come questo articolo ce ne sono tanti altri sullo stesso sito e su siti diversi che riportano pubblicazioni scientifiche ufficiali.

Io comincerei a radunare le galline... :)
@Juno: concordo su tutto! Scienza è, in primo luogo, libertà di ricerca.

@Explobot: grazie, hai compreso quel che volevo dire.

@ǚşå÷₣ŗẻễ: il senso è questo, proverò a non usare parole che non vanno bene altrimenti ti sofefrmi su questo: l'avversione alla critica da parte dell'uomo medio è indipendente dall'autorità che si trova davanti.
va meglio così?
"A proposito, anche la medicina occidentale usa cavie, coniglietti, gattini, cavalli, scimmie e quant'altro per fare esperimenti."

Appunto, per fare esperimenti. Mentre la medicina tradizionale cinese prescrive "ossa di drago" (leggi: fossili di dinosauri e altri animali preistorici) grattuggiate come rimedio ad una certa tipologia di disturbo.

O che mantengono gli orsi in gabbia, li legano e gli estraggono la bile da vivi.
Visto che siamo in tema, con b1361489 vale il proverbio: un folletto al giorno toglie il medico di torno.

Non state a perderci tempo....
ORRORE! (come esclamava il compianto Enzo Tortora)
Qui siamo di fronte un una disgrafia collettiva.

Scrivete tutti con me, 100 volte, sul quaderno

Vanna Marchi
Vanna Marchi
Vanna Marchi
Vanna Marchi
Vanna Marchi
Vanna Marchi
Vanna Marchi
Vanna Marchi
Vanna Marchi
Vanna Marchi

Non so perché vi piaccia tento il v doppio....
Io e un mio amico siamo allergici e asmatici. Da anni mi curo con ottimi risultati presso il centro di Allergologia del mio ospedale, ma il mio amico (stessi sintomi e gravità del mio caso) ha cercato per anni, e nonostante le mie raccomandazioni, di curarsi con l'omeopatia.

Mentre io non avevo più niente e addirittura andavo a correre, G. peggiorava di anno in anno. Quando è giunto al punto di rischiare delle crisi respiratorie (a proposito: perché non esiste un equivalente omeopatico del Ventolin?) si è finalmente deciso a curarsi presso Allergologia. I medici lo hanno giustamente cazziato, ma ora G. sta bene.

Se gli fosse successa una grave crisi respiratoria e ne fosse morto, sui giornali avremmo avuto un altro caso di una persona morta di pseudoscienza. E io sarei andato ad ammazzare di botte quelle s*****e p*****e che continuavano a dirgli di seguire l'omeopatia.

E sì che la cosa è semplice: o passa il doppio cieco, o non funziona. Possibile che la gente non capisca? Ma tra certi propugnatori dell'omeopatia temo di intuire che non c'è solo ignoranza, ma anche malafede.

Guido
@ǚşå÷₣ŗẻễ

Se mi trovi nel testo dove ho scritto che sono convinta che le "ossa di drago" siano benefiche, sei un fenomeno.

Le tue comunque sono argomentazioni capziose attraverso cui ti allontani dal vero argomento, ovvero: il qualunquismo con cui si afferma che TUTTO ciò che non è MEDICINA UFFICIALE è SBAGLIATO.
@tonizzo
Anche io avevo capito male il tuo "ADSL+GOOGLE" relativo al medico, chiedo scusa.
Anche il mio nel 90% dei casi è solo uno scribacchino di ricette e un sistema di smistamento a specialisti (che poi prescrivono qualcosa che tu devi farti ri-prescrivere dal medico di famiglia)

@b1361489 l'astrologia la si liquida velocemente con la statistica e tutte le prove cieche che sono state fatte (e te lo dovrebbe dire il buon senso...), l'ufologia, quella seria, è sempre stata difesa qui. L'ufologia. Non i rapimenti alieni, embrioni di conigli spellati e svolazzamenti vari. E adesso dirai: chi siete voi per dare il bollino di serio a questo o quello? Nessuno, ognuno è libero di pensarla come vuole, ma finchè non esiste UNA SOLA PROVA DOCUMENTATA E DOCUMENTABILE della validità di astrologia e ufologia intesa come rapimenti/avvistamenti etc., quella è fuffologia.
@Usa: e non dimenticare le tigri.
b1361489,

Tutto quello che non si può provare scientificamente.

Se una cosa, PER DEFINIZIONE, non si può provare scientificamente, vuole dire che non ha alcun effetto sul nostro mondo, altrimenti sarebbe rilevabile.

Quindi è INUTILE a noi, proprio per definizione.

Quindi la mia risposta è sì.

C'è pure chi sostiene di guarire per intercessione di varie divinità, e UCCIDE.

Intollerante? Certo, soprattutto oggi.

Almeno io ho un motivo valido per la mia intolleranza, tu che sei meglio di me tolleri tutto? Qualsiasi bassezza? Non avrai anche tu un limite?
Beh, nel complesso posso anche condividere l'articolo di Paolo (concordo che in generale e "pseudoterapie": agopuntura, omeopatia ecc... siano completamente inutili salvo per l'effetto placebo) però non mi piace per niente il fatto che vengano assimilate persone LAUREATE che fanno uso ANCHE di medicinali omeopatici per curare alcune patologie con CIARLATANI che fanno leva (consapevoli o no) sull'ignoranza della gente.
Nessuno ha impedito a quei genitori di chiedere un parere medico, anche non vincolante.
@Juno

Sì, sono capzioso, ma d'altra parte l'hai tirata fuori tu la storia della medicina orientale. Potrei andare avanti a citarti esempi insulsi e aberranti di medicina orientale, e alla fine saresti costretta ad ammettere che gli unici "rimedi" validi della medicina orientale sono quelli della compagine erboristica.

Ovvero siamo tornati alla scoperta dell'acqua calda: se non fai la cacca da un giorno o due, è chiaro che è più salutare tentare di risolvere con una tisana o con delle prugne piuttosto che prendersi un farmaco. Se però la cacca non la fai da 10+ giorni, rischi di avere un blocco intestinale e di andartene all'altro mondo. A quel punto non c'è medicina alternativa che tenga, devi rivolgerti alla medicina che tu chiami "ufficiale", ovvero quella che vanta metodo scientifico e studi moderni e avanzati.
@Fozzillo

"Se una cosa, PER DEFINIZIONE, non si può provare scientificamente, vuole dire che non ha alcun effetto sul nostro mondo, altrimenti sarebbe rilevabile."

Hai mai considerato che potrebbe NON essere rilevabile adesso?
Così come germi e batteri erano sconosciuti nell'800?
Quando uno dei principali modi per curare (nel nostro occidente!!) era prelevare il sangue dai malati con le sanguisughe?
Non credi che sia altrettanto cieco (tanto quanto credere ad un Dio onnisciente e onnipotente) credere nelle infinite possibilità della scienza?

Proprio la scienza dovrebbe insegnarti che il progresso nella conoscenza non ha mai fine e nulla dovrebbe essere dato per scontato.
Ma a quanto pare tu ti accontenti di credere senza porti domande, come un qualsiasi religioso.
La medicina non la definirei propriamente "scienza", o la definirei una scienza particolare. Si basa su scienze sicuramente (fisica, chimica, biologia...) ma il suo oggetto rimane pur sempre l'uomo. Da non dimenticare una peculiarità della medicina che spesso si dimentica: l'interpretazione.
Filippo