Cerca nel blog

2010/05/09

Idrofobia al rallentatore

Acqua + superficie idrofobica = scienza magica


Sarà capitato sicuramente anche a voi di essere assillati dalla domanda "che cosa succede se una goccia d'acqua cade su una superficie superidrofoba?". Ecco l'ipnotica risposta. I dettagli sono nel video su Youtube.

43 commenti:

L'economa domestica ha detto...

Altro che Robapazza che Srumpallazza!!! Fantastico!

Anonimo ha detto...

Per L'economa domestica

Altro che Robapazza che Srumpallazza!!! Fantastico!

Strumpallazza.
Ci mancherebbe altro: non l'ho detto prima per non rovinare l'effetto revival, ma chi l'ha comprata all'epoca ha detto che era una bidonata: una palla di spugna elastica con un baricentro molto spostato che induceva rimbalzi imprevedibili. Nient'altro.

odioillatino ha detto...

Bellissimo *_*

Mousse ha detto...

Strumpallazza: ce l'avevo. Era effettivamente una... palla! :p

Il filmato: O_o

Luigi Rosa ha detto...

Bellissimo e in tema con la meteo attuale :)

Anonimo ha detto...

Per Mousse

Strumpallazza: ce l'avevo. Era effettivamente una... palla! :p

Lo è anche la biowashball, se è per questo: la forma sferica ha grandi vantaggi su quella prismoidale.
Be', per mia curiosità, puoi scrivere qualcosa di più? Chi te l'ha fatta comprare, quanto è durata in casa prima di rompersi, o di essere messa in solaio...

Anonimo ha detto...

oddio che effetto... è incredibile pare finto... OO

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

waaaaaaoooooooooo! @_@

theDRaKKaR ha detto...

Sarà capitato sicuramente anche a voi di essere assillati dalla domanda "che cosa succede se una goccia d'acqua cade su una superficie superidrofoba?"

ehehheehe

Scuola Guida ABC Dinamica ha detto...

Mi ricorda tantissimo quando, da bambino, guardavo l'acqua piovana cadere sull'asfalto stradale appena messo,le gocce rimbalzavano poi si riunivano con un effetto mercurio in palline sempre piu grosse per di nuovo dividersi in piu piccole.

Orsovolante ha detto...

Molto bello... a dimostrazione che indagare seriamente i fenomeni naturali è infinitamente più affascinante di qualunque teoria pseudoscientifica o complottista.

Anonimo ha detto...

Ho appena detto a mia moglie se vuole sostituire il top della cucina.

In alternativa il rivestimento della vasca.

-)

Giovanni Pili ha detto...

Molto più interessanti i video sulle mentos dentro le bottiglie di coca cola...

martinobri ha detto...

In certi istanti ha proprio la forma del Barbapapà

Domenico ha detto...

Questo video manca di rapimenti alieni, cospirazioni mondiali, scie chimiche, 2012, cerchi nel grano, alieni che vogliano salvarci, maya, planet x, ecc.
pertanto sarà considerato estremamente noioso ed inutile dai creduloni
volete mettere il video di Paolo con questa notizia:
http://www.segnidalcielo.it/timeline2012.html (Dio che perla)
o questa
http://www.segnidalcielo.it/cerchio_nel_grano_wiltshire2010.html
o infine questa
http://www.segnidalcielo.it/scie_chimiche_leylines_campitorsione.html

salvatore ha detto...

è certamente un complotto a causare tutto ciò :)

Nico ha detto...

Se ti piace questo, DEVI seguire questo programma televisivo: http://tinyurl.com/5sosqz

federico ha detto...

"e poi dicono che la scienza è noiosa"

ti eri dimenticato del ritornello?

Domenico ha detto...

non se ne è dimenticato, si sarà reso conto che, come sottolineavo io, chi dice che la scienza è noiosa trova noiosoanche questo video. Certa gente digerisce solo cose a base di alieni, new age, complotti, 2012, scie chimiche, pianeta x, ecc.

Anonimo ha detto...

[i]Sarà capitato sicuramente anche a voi di essere assillati dalla domanda "che cosa succede se una goccia d'acqua cade su una superficie superidrofoba?"[/i]

sinceramente no...però..
oooooooooooooooooooh!!!!!
sembra una magma lamp eterea!
bellissimo!

Filosofo ha detto...

Stupendo!
Ma che materiale è? :)

Anonimo ha detto...

Per Filosofo

Stupendo!
Ma che materiale è? :)


Il famigerato, temibile e allarmante monossido di diidrogeno. :-D

Claudio ha detto...

@Accademia dei pedanti
Penso che Filosofo intendesse in che materiale fosse la superficie idrofobica.

Filosofo ha detto...

@Accademia dei pedanti

Come giustamente ha detto Claudio, parlavo della superficie e non della pericolosissima goccia :P

Reynor Fournine ha detto...

Paolo, scusa l'OT... volevo segnalarti l'ennesimo caso di giornalismo spazzatura:
http://www.repubblica.it/esteri/2010/05/07/news/donna_russia-3875170/
direi che il palmface è d'obbligo...

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

al massimo facepalm... :D

Reynor Fournine ha detto...

@usa free:
no, no, proprio palmface! nel senso che invece di coprire la faccia con la mano, copri la mano con la faccia! :D

Anonimo ha detto...

Per Reynor Fournine e ǚşå÷₣ŗẻễ

Se poi usaste l'italica favella, anziché l'inglese, certi bisticci (in tutti i sensi) sarebbero evitabili. Pensate che mettersi le mani nei capelli sia troppo provinciale?

ǚşå÷₣ŗẻễ ha detto...

"Pensate che mettersi le mani nei capelli sia troppo provinciale?"

No, affatto, solo che non è esattamente la stessa cosa.

Mettersi le mani nei capelli lo vedo più come sconfortarsi di fronte a una situazione intricata, mentre il facepalm è portarsi più o meno violentemente il palmo della mano alla fronte a significare sgomento/amarezza di fronte a una situazione idiota/illogica/surreale :D

lufo88 ha detto...

Scusate l'OT, ma questa che storia è?
http://www.repubblica.it/esteri/2010/05/07/news/donna_russia-3875170/

j-li ha detto...


che cosa succede se una goccia d'acqua cade su una superficie superidrofoba?


Magnifico!
Ora aspetto con ansia il sequel: cadra' un'altra goccia? Se si', sara' ancor piu' grande? Altrimenti, cosa fara' la goccia caduta, barbapapeggera' ancora o se ne andra' sconsolata? E cambiando la temperatura cosa succede, se la goccia si congela come lo fa, o se la goccia entra in ebollizione? Si potra' notare l'effetto delle maree? Se il campo magnetico terrestre si inverte, la goccina in alto variera' la sua posizione?

Tutto questo, o altro ancora, prossimamente su questa rete*

C'

*: internet

44rivax ha detto...

bello! molto bello!

Dove posso trovare materiale super idrofobico?

OT
Ps: RAGAZZI, STASERA C'E' VOYAGER!!!!

Ciao

Anonimo ha detto...

Per j-li

Ora aspetto con ansia il sequel: cadra' un'altra goccia? Se si', sara' ancor piu' grande? Altrimenti, cosa fara' la goccia caduta, barbapapeggera' ancora o se ne andra' sconsolata? E cambiando la temperatura cosa succede, se la goccia si congela come lo fa, o se la goccia entra in ebollizione? Si potra' notare l'effetto delle maree? Se il campo magnetico terrestre si inverte, la goccina in alto variera' la sua posizione?

Tranquillo: le tue domande hanno già ottenuto risposta nel 1981: Dove cade la goccia?

ha detto...

Per Accademia dei pedanti:
"Tranquillo: le tue domande hanno già ottenuto risposta nel 1981: Dove cade la goccia?"

LOL!
Magica Loredana Bertè!

A̘͔̳ͩͭ́͑̽ͪ̉ǹ̖̪̩̯̲̋̽̾ͅo͔̯̙͆ͅń͕͎̫͙̆͂̈͗̽i̪̦̣̞̮̥̹ͦ͐ͪ̚m͚̙̤̝̞̥̌̌̃͌õ̜̜̤̣͊u͊͐ͬ̏͛̀s͍ͬ͛ͤ͒ ha detto...

uffa speravo si mettesse a urlare.
(la superficie super idrofobica intendo)

Giggi ha detto...

@Domenico

Una cosa buona del sito segnidalcielo è non si tirano indietro quando si tratta di pubblicare un articolo che mette in dubbio le loro asserzioni.
Così almeno è capitato a me due anni fa quando ho mandato una mia ricerca che smentiva un loro articolo sul Pianeta X e le sonde Stereo della NASA.

Massimo ha detto...

x J-Li
"...barbapapeggera'..."

F A N T A S T I C O !
Anch'io voglio barbapapeggiare come la goccia!

Bye by SixaM 8-]

mastrocigliegia ha detto...

44rivax ha commentato:
Dove posso trovare materiale super idrofobico?


Dalle parti di Sanremo.
Idrofobico, o almeno rabbioso, lo è sempre, ma per farlo diventarare super- bisogna prenderlo per il fondello quando pubblica qualche video falso.

mc

robelix ha detto...

francamente sono rimasto sorpreso. mi sarei aspettato anch'io che la goccia rimbalzasse ma che la tensione superficiale che la tiene insieme (se sbaglio tipo di forza ditemelo, non sono certo un esperto) lasciasse poi che comunque si scomponesse lateralmente in tante altre goccioline, proprio come la pioggia sull'asfalto, prima che questo la possa assorbire o convogliare. Boh...ogni giorno se ne impara una nuova. comunque la sostanza del ripiano si è capito cosa sia ?

Maria Chiara ha detto...

Bellissimo!

In base alle due cose striminzite che ho studiato sull'argomento, provo a darvi una mini spiegazione senza troppe pretese...

Un materiale idrofobo, come dice il nome, tende a respingere l'acqua perchè, a causa delle diverse tensioni superficiali, l'angolo di contatto tra la superficie e la goccia tende ad essere molto elevato. Ciò significa che l'acqua preferisce stare a contatto con se stessa piuttosto che col materiale, dunque si raccoglie a formare una sfera; il perchè di questo risiede nel fatto che così viene minimizzata l'energia del sistema (e qualsiasi sistema fisico, naturalmente, tende al suo stato di minima energia).

Se consideriamo il caso di una goccia su un piano tutto ciò si trova facendo un bilancio delle forze in gioco (che sono, appunto, le tensioni superficiali). Questo conduce anche a un'importante condizione sul raggio della goccia d'acqua, che deve rimanere entro un certo limite per evitare che la goccia si "spalmi" sul materiale. Tale condizione è facilmente intuibile: infatti se continuiamo ad aggiungere acqua alla goccia, aumentandone il raggio, prima o poi avremo che il "peso" della goccia (più precisamente la pressione idrostatica) sarà tale da sconfiggere anche la repulsione della superficie, e l'acqua si spalmerà su di essa.

Detto questo, nel caso del video direi che la goccia è abbastanza piccola e la superficie così tanto idrofoba da far sì che la condizione migliore per l'acqua sia rimanere unita.
Se facessimo rimbalzare una goccia più grande su una superficie meno idrofoba, come l'asfalto, immagino che la vedremmo scomporsi in goccioline più piccole.
Cercando su Youtube in effetti ci sono vari altri video di gocce fatte cadere e alcune di esse si scompongono prima di rimbalzare...

Per quanto riguarda il materiale...
Lo studio e la sintesi di materiali idrofobi è molto recente ed è partita dall'osservazione della foglia di loto, che è naturalmente idrofoba (infatti si parla di "effetto loto"); in laboratorio si sintetizzano numerose microcere e materiali analoghi tramite tecniche di deposizione anche complicate.
Questo è tutto quello che vi so dire!

Ho un amico che sta lavorando a un progetto proprio sull'effetto loto, magari mi informo meglio.


Spero di aver fornito una risposta almeno plausibile, in caso contrario chiedo venia per gli errori... Sono ancora una scienziata in erba!

Saluti a tutti :-)

Nico ha detto...

In pratica ha lo stesso comportamento di un palloncino pieno d'acqua, solo che in questo caso il "palloncino" è formato dall'aria e dalla superficie idrorepellente.

robelix ha detto...

un enorme sincero grazie a Maria Chiara per l'esauriente e semplicissima spiegazione.

martinobri ha detto...

Spero di aver fornito una risposta almeno plausibile, in caso contrario chiedo venia per gli errori... Sono ancora una scienziata in erba!


Chissà da grande... per il momento, tanto di cappello!