Cerca nel blog

2010/05/07

2012 a Bari

È ufficiale: nel 2012 moriremo tutti. Dalle risate


Preoccupati per la fine del mondo nel 2012? Niente panico. Nell'ambito del ciclo di conferenze "Acchiappamisteri", martedì 11 maggio Stefano Bagnasco, fisico dell'INFN di Torino e membro del CICAP, terrà a Bari una conferenza intitolata "2012 e altre storie. Il breve passo tra divulgazione scientifica e leggenda metropolitana".

La conferenza si terrà alle ore 16.00 nell'aula 4 del Palazzo delle Aule, presso il Campus Universitario, via Orabona 4, Bari, ed è organizzata dal gruppo di studenti "Rational Minds" con il contributo del fondo per le attività culturali e sociali autogestite dagli studenti dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro.

I dettagli sono su Facebook e su www.cicap.org/puglia. Per informazioni potete scrivere a rationalminds.cicap chiocciola gmail.com.

23 commenti:

yos ha detto...

Che peccato non esserci , sigh :(

oscar ha detto...

OT
Paolo
a proposito di giornalismo attento e serio.
Qua su repubblica sostengono che iPad negli usa costi 392 euro senza citare il fatto che da noi c'è un IVA del 20% inclusa mentre negli Stati Uniti il prezzo di listino non comprende le tasse che in usa variano a seconda dello stato (es. a NY sono dell'8% circa e in california del 17 e rotti).
Senza contare che noi abbiamo la bondi tax.

Tyltyl ha detto...

Sono moderatamente sicuro che il 22 dicembre 2012 i grandi arrampicatori di specchi ci racconteranno che non è mai stato scritto che il mondo sarebbe finito improvvisamente il 21 dicembre, ma sarà solo l'inizio di un tracollo che ci porterà alla fine. E via, si ricomincerà...

Anonimo ha detto...

se non ci fossero i complottisti, chi prenderemmo in giro? :D

Giovanni Pili ha detto...

Azz... non so che vestito mettermi!!

Anonimo ha detto...

mi piacerebbe venire ma Bari dè è veramente troppo lontano e tra lavoro e famiglia proprio nun ze pole

Francesco Frank ha detto...

ci sarò anche stavolta.

Gianni ha detto...

Magari è possibile esserci, vediamo un pò. Paolo ci sarà?

John Wayne jr. ha detto...

A proposito di 2012, ho sentito la nuova pubblicità della Fiat Panda: Chiambretti annuncia che la Fiat la si pagherà dal 2012, ma siccome nel 2012 il mondo finirà, la FIAT ha fatto male i conti! :-D
Se non fosse che è una Fiat Panda, la comprerei subito!!

Paolo Attivissimo ha detto...

No, non ci posso essere, mi spiace.

lazarillo de tormes ha detto...

Scena: oratorio parrocchiale. Un bimbo si avvicina al parroco (allergico a internet) e gli chiede: "Don, tu che ne pensi del 21.12.2012?" il Don gli ha risposto: "Che farà freddo e che la gente andrà di corsa in giro a spendere soldi... qui in parrocchia avremo già finito il presepio e voi aspetterete le vacanze scolastiche. Ma perché mi chiedi questo?" RISPOSTA: "PERCHE' LA MAESTRA CI HA DATO UN TEMA SULLA FINE DEL MONDO NEL 2012". Il parroco ha deciso di fare un ciclo di conferenze sui c.d. "Novissimi" e ha come sottotitolo la frase del vangelo "Quanto a quel giorno e a quell'ora, nessuno lo sa, né gli angeli del cielo né il Figlio, ma solo il Padre." Mt 24,36. So bene che non è un commento scientifico ma solo per porre un dubbio: è più laica la scuola pubblica o l'oratorio?

Francesco Sblendorio ha detto...

Qualcuno ha già spostato l'orologio dell'apocalisse al 4006

Anonimo ha detto...

Per Francesco Sblendorio

Qualcuno ha già spostato l'orologio dell'apocalisse al 4006

Anche se i commenti ad articoli in altre sedi andrebbero fatti in altre sedi: l'introduzione del calendario gregoriano avvenne, in Spagna, Portogallo, nella Confederazione Polacco-Lituana, e nella maggioranza degli Stati italiani, il 15 ottobre 1582. Nel 1753 ci fu l'introduzione del calendario gregoriano in Svezia, ma Leonardo mica era svedese :-)

Quanto al servizio del tg1: ormai sono più credibili come giornalisti gli "ausiliari del tg1", cioè il Trio Medusa, che fanno approfondimenti a "Parla con me", rispetto a Minzolini & Co.

Anonimo ha detto...

Per lazarillo de tormes

...Ma perché mi chiedi questo?" RISPOSTA: "PERCHE' LA MAESTRA CI HA DATO UN TEMA SULLA FINE DEL MONDO NEL 2012".

È un caso che è finito sui quotidiani, o ne sono al corrente solo pochi genitori di quella scuola? Sarebbe interessante approfondire: io non ne ho sentito parlare.

So bene che non è un commento scientifico ma solo per porre un dubbio: è più laica la scuola pubblica o l'oratorio?

Non è questione di essere più o meno laico: ma più o meno influenzabile da discutibili mode del momento. E la scuola italiana in questo senso è ormai una nave non dico senza timoniere, ma senza nemmeno il timone.

Gianni ha detto...

@Paolo - Spiace anche a me, sperando ci sarà occasione futura non solo per il Libro e la ringrazio ancora per lo stesso, che non mancherò di acquistare a questo punto online, come per il progetto Moonscape.

Nicola ha detto...

Paolo, devo ammettere che fai dei titoli ad effetto! :=)

Salvatore ha detto...

Paolo, ci sono mai iniziative del genere a Roma?

Gio ha detto...

E' buffo vedere come la fine di un calendario di un popolo sia stato preso come nuovo 1000 e non più 1000, ma ancora più buffo è il fatto che molti cosidetti studiosi o scettici o antibufalatori ci perdano sempre tempo per dire che non è vero nulla....ignorare no eh! comincio a pensare che fa comodo a tutti quest'argomento ;-)

Salvatore ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Salvatore ha detto...

@Paolo
Ho un dubbio ma non sono assolutamente un esperto di fotomontaggi... ti linko un articolo del Corriere
è normale che quel cane sia ovunque? a me alcune foto sembrano strane, mi riferisco proprio all'ambientazione... tu (e voi) che ne dici?

Salvatore ha detto...

@Gio
ma come ignorare? cioè uno deve ignorare la cattiva informazione e non contrastarla spiegando come stanno le cose? ora capisco come si arriva al punto in cui siamo...

Ma tu sei il Gio dei cerchi nel grano? se è così comincio a capire molte cose...

Ufo1 ha detto...

Sarebbe interessante capire come dopo l'annuncio del 2012, poco a poco anche tutte le altre "fini del mondo" si sono allineate alla data. E così il pianeta gigantesco, arriverà per .. il 2012, il collasso delle risorse energetiche.. 2012 e così via.
Curioso il fatto che non se ne rendano conto i catastrofisti. Questo si che pare un bel complotto

Gio ha detto...

@Salvatore
"Ma tu sei il Gio dei cerchi nel grano? se è così comincio a capire molte cose..."
Si salvatò sono quello dei cerchi nel grano, quello che si pone domande e vaglia più risposte possibili e non fa parte dei "fanatici al contraio" (cit.)....mi raccomando seguimi che magari tra un bicchiere di latte e l'altro magari cresci ti svegli e capisci molte cose.
E ora rispondiamo alla tua domanda:
"ma come ignorare? cioè uno deve ignorare la cattiva informazione e non contrastarla spiegando come stanno le cose? ora capisco come si arriva al punto in cui siamo..."
Il punto in cui siamo è frutto di gente come te ( o quelli che speculano su cose simili), di quelle persone cioè che continuano a battere su un argomento sviscerato, analizzato, sputtanato da anni oramai ma che ogni volta che si ripresenta fa audience e quindi fa vendere giornali o cambiare canale o vendere libri...
Riportare per l'ennesima volta la stessa notizia non fa altro che alimentare questo circo su un argomento che potrebbe essere molto interessante, cioè la fine di un calendario dei maya, per chi è un archeologo o studioso o altro...ma siccome tale cosa non frega a nessuno visto che è normale (come i calendari cinesi, e di altri popoli) allora si punta sul sensazionalismo e continuare a fomentarlo non fa altro che far guadagnare punti a chi ne parla che sia su internet, tv o libri.
Una cosa se sconfessata va messa in un angolo per far si che si dimintichi....non riproposta ogni 2x3, non mi pare difficile da capire, ;-)