Cerca nel blog

2010/05/15

Stazione spaziale in 3D

La Stazione Spaziale Internazionale vista da terra. In 3D. Senza occhialini




Thierry Legault si conferma un artista della fotografia aerospaziale. Dopo le spettacolari foto già segnalate a suo tempo, arriva questo suo video della Stazione Spaziale Internazionale, fotografata mentre sorvola la Francia a circa 360 km di quota in orbita intorno al nostro pianeta, è in 3D grazie a un trucco geniale: siccome la ISS si sposta rispetto all'osservatore, basta duplicare il video e ritardare una delle sequenze di immagini rispetto all'altra e si ottiene un effetto 3D, non fittizio, ma reale.

Per vedere l'effetto non occorrono occhialini: basta saper incrociare gli occhi come si fa con gli stereogrammi.

Il video è stato ottenuto usando tecniche di stacking e accelerandolo 2,5 volte. La ISS non ruota su se stessa mentre orbita: la rotazione apparente è dovuta al cambiamento di posizione dell'osservatore. I dettagli dell'attrezzatura usata sono qui sul sito di Legault, dove trovate anche il file video scaricabile.

23 commenti:

bastian contrario ha detto...

WOW!!!

p.s.
con cosa ha filmato, con un telemetro per calcolare le altezze degli aerei 'schiachimisti'???
(ROTFL)

Luigi Rosa ha detto...

Funziona! Anche se dopo 30 secondi ho un principio di emicrania ;)

Fozzillo ha detto...

Ieri ci ho provato mezz'ora con scarsissimi risultati, avete qualche dritta su come ottenere la visione 3D incrociando gli occhi?

gg ha detto...

Senza un telemetro da 1561 gigaBAIT di euro non puoi vedere in 3D ma solo in 3F

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@Fozzillo

guarda credo che sia un problema di chi è miope/astigmatico eccetera, perlomeno io lo sono e non c'è verso per me di vedere gli stereogrammi: mi si moltiplicano le immagini invece di sovrapporsi

Gwilbor ha detto...

No, non bisogna incrociarli come negli stereogrammi, bisogna incrociarli nel senso letterale della parola, cioè l'occhio destro deve guardare l'immagine di sinistra e il sinistro quella di destra. Io ci ho messo un sacco ad imparare: il trucco è di posizionare un riferimento (diciamo una penna, oppure un dito) tra voi e lo schermo, in modo che esso si trovi in linea fra ciascun occhio e l'immagine dal lato opposto (lo so che non è chiaro, ci vorrebbe un disegno), poi guardate la penna, così facendo dietro la penna vedrete sfocata la ISS, a questo punto bisogna riuscire a mettere a fuoco la ISS e non la penna senza però muovere gli occhi. Lo so è un casino... dopo un bel po' di tentativi ci si riesce.

Jotar ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
astars ha detto...

Fantastico, veramente un ottima idea.

Ale ha detto...

@theDrakkar
Io sono miope E astigmatico e vedo tranquillamente gli stereogrammi

Alessandro ha detto...

Che peccato...non riesco a vederlo...

Sheldon Pax ha detto...

Non riesco a guardare gli stereogrammi e ho già un leggero mal di testa, passo.

Stefano ha detto...

Funziona!!

Credo sia il caso di dire anche due parole sull'Atlantis, al suo ultimo glorioso viaggio...

Stepan Mussorgsky ha detto...

"Per vedere l'effetto non occorrono occhialini: basta saper incrociare gli occhi come si fa con gli stereogrammi."

Noi ipermetropi siamo tagliati fuori... -_-

lufo88 ha detto...

Aggiungiamo anche chi ha gli occhi fuori asse (oltre che ipermetrope). Per me niente immagini stereoscopiche, non le vedo proprio :-(

dani1967 ha detto...

Premettendo che io uso le foto stereoscopiche, senza stereovisore proprio non ci riesco. Sarà un mio limite fisico ...

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

@Ale

Io sono miope E astigmatico e vedo tranquillamente gli stereogrammi

probabilmente allora il problema è un altro, forse ipermetropia come dice usa

in ogni caso non credo sia il caso di andare dall'oculista a lamentarmi che non vedo gli stereogrammi :D

Fozzillo ha detto...

Il metodo proposto sa Gwilbor al commento #6 e quello che funziona meglio con me.

Si guarda il dito, o la penna, messo tra lo schermo e gli occhi, dietro al dito si vedranno le immagini sfuocate e sdoppiate, quindi 4 ISS sfuocate.

Bisogna trovare la distanza giusta del dito per far sì che le 2 ISS centrali si sovrappongano facendo percepire 3 ISS in tutto, quella centrale è quella 3D.

Così ci riesco ma tutto quello che vedo è un dito con qualcosa di tridimensionale dietro, sfuocato. :(

Appena mi passa il mal di testa ci riprovo!

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

io se provo col dito vedo tutto doppio, in pratica vedo 4 stazioni spaziali e non c'è verso di sovrapporle

Fozzillo ha detto...

Ci sono riuscito!!!!
FUNZIONA!

@ theDRaKKaR
Prova a spostare il dito avanti ed indietro.

Alcuni dicono anche di ridurre la dimensione del video, ma io ci sono riuscito anche a schermo intero (allontanandomi un po' dallo schermo).

Per avere più tempo a disposizione metti in pausa il video nel punto dove l'immagine è più nitida.

Una volta acquisito il trucco posso togliere il dito e godermi li spettacolo a fuoco!

Marcopie ha detto...

Per me la cosa più semplice non è incrociare gli occhi ma mantenerli paralleli, come per la visione all'infinito.
Il difficile sta nel mantenerli paralleli mentre si mette a fuoco a breve distanza, il cervello non è abituato a farlo.
Io uso questo sistema: prima va zoomata l'immagine finché la distanza tra le due immagini è pari a quella tra i due occhi, poi sfuoco tutto come se dovessi guardare all'infinito, così riesco a sovrapporre le due immagini (ovviamente restano le due immagini fantasma non mescolate ai lati), quindi lentamente, senza perdere la sovrapposizione, le rimetto a fuoco. Garantisco che l'effetto 3D funziona.

P.s.: è un trucco utile anche per risolvere i giochi del tipo "trova le 10 piccole differenze" sulla settimana enigmistica, coi due disegni affiancati... una volta sovrapposti le differenze spiccano come se fossero tridimensionali! ;-)

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

Prova a spostare il dito avanti ed indietro.

effettivamente così ho fatto progressi, aggiungo che è utile usare invece del dito un qualcosa di più sottile che se non messo a fuoco "sparisce"

purtroppo però oltre all'immagine sovrapposta e quindi 3D rimangono un po' le due immagini a destra e sinistra e non riesco a farle sparire

meglio che niente però

granmarfone ha detto...

Tanto di cappello per la professionalità

Spettacolare la resa stereo a video: avevo provato sino a ora solo con gli stereogrammi stampati su carta

Per chi sta tentando la visione stereo:
credo non siano i problemi di vista a opporsi.
Occorre imparare una certa tecnica, poi è come dopo aver imparato ad andare in bici: non si disimpara.

Per provare può essere utile mettersi davanti a una rete piuttosto fitta, comunque non troppo larga, e ben visibile, non troppo sottile, tenendosi a circa 50-70 cm di distanza; dietro, più lontano, deve esserci un paesaggio piuttosto uniforme;
e poi lasciare "andare" gli occhi (non saprei come definire), verso una visione all'infinito, non preoccupandosi di tenere a fuoco, anzi.
L'effetto è prodotto dalla ripetizione uniforme degli elementi, in questo caso, della rete.
Dopo un po' si dovrebbero percepire entrambi gli elementi vicini e lontani (rete e paesaggio) a fuoco e molto incisi con una esasperazione della profondità.

Non garantisco, ma con me ha funzionato.

Gian_Ibanez ha detto...

proprio non riesco. di solito gli stereogrammi classici riesco a vederli, ma qui non ce la faccio.