Cerca nel blog

2010/09/23

Gli UFO bloccarono missili nucleari? Lo sapremo il 27 (UPD20100930)

Ex militari USA annunciano prove finali degli UFO. Di nuovo


Sta proliferando la notizia della conferenza stampa indetta per il 27 settembre prossimo da parte di un gruppo di ex militari statunitensi e britannici che dicono di aver assistito a interazioni fra UFO e siti nucleari, causando malfunzionamenti dei missili atomici.

Reuters dice che durante la conferenza stampa, che si terrà al National Press Club a Washington, gli ex militari dovrebbero distribuire "documenti governativi americani desegretati" che "forniscono prove della realtà dell'attività di UFO presso siti di armi nucleari fin dal 1948". Roba che scotta.

Il capitano Robert Salas, uno di questi ex militari, afferma che "l'aviazione degli Stati Uniti sta mentendo a proposito delle implicazioni per la sicurezza nazionale degli oggetti aerei non identificati presso le basi nucleari, e lo possiamo provare." Va bene. Aspettiamo allora lunedì 27 e vediamo che cosa hanno da mostrare, poi valuteremo queste "prove". Abbiamo aspettato finora, qualche giorno in più non cambierà le cose, che diamine.

Anche perché non è la prima volta che il capitano Robert Salas racconta la propria storia: una rapida ricerca fa emergere una sua intervista data 2008 a Larry King Live, nella quale racconta lo stesso episodio che sta raccontando ora, avvenuto alla base missilistica di Malmstrom, nel Montana, nel 1967. A suo dire, mentre lui era sottoterra nella base, la vedetta in superficie disse di aver visto "un oggetto ovale rosso e luminoso che fluttuava al di fuori del cancello principale" e i missili nucleari assegnati a Salas si disattivarono.


Salas aveva già raccontato la stessa storia anche nel 2000 a Top Secret Testimony. Aspettiamo di vedere quali prove presenterà stavolta. Nel frattempo possiamo fare una riflessione pratica. Se davvero vengono a trovarci dei visitatori spaziali capaci di paralizzare come se niente fosse persino le nostre armi più potenti e sofisticate, forse è il caso di assecondarli e non farli arrabbiare. Quindi se non si presentano pubblicamente, per esempio davanti alla Casa Bianca, è perché non vogliono farsi notare. Andare in pubblico a spiattellare il segreto della loro esistenza potrebbe essere, come dire, controproducente.

Possiamo anche chiederci il perché di tanto interesse per una vicenda già raccontata due volte e per la quale non ci sono conferme di terzi e non c'è neanche uno straccio di fotografia che possa allettare i giornalisti in cerca di vuoti da riempire. La risposta è probabilmente molto semplice: non sono stati i giornalisti ad andare a cercare la notizia, ma è la notizia che è andata in cerca di giornalisti.

Infatti, come correttamente indicato da Reuters con la dicitura "PR Newswire", la fonte dell'annuncio delle nuove prove e della conferenza stampa è un comunicato stampa rilasciato da Salas stesso insieme a Robert Hastings, uno scrittore che ha un nuovo libro ufologico da promuovere. Sarà un caso? ®

Fonti: News.com.au, Arms Control Wonk, Herald Tribune.


2010/09/30


La conferenza stampa c'è stata, ma non è andata come annunciato. Se vi interessano i dettagli, sono qui.

33 commenti:

Unknown ha detto...

Andare in pubblico a spiattellare il segreto della loro esistenza potrebbe essere, come dire, controproducente.Potrebbe sembrare una velata minaccia :-)

E forse PRIMO!

Ciao
VB

Emanuele ha detto...

è davvero umiliante vedere che ancora Salas tenti di tirar fuori soldi e fama dalla vicenda. umiliante.

martinobri ha detto...

UFO davanti alla Casa Bianca?

puffolottiaccident ha detto...

ValterVB
Facciamo un esempio con babbo natale.

Ora, dimostriamo la natura umana di Babbo Natale (Anche se tutte le persone oneste e di buon senso non direbbero mai ad alta voce che aver dimostrato la possibile natura umana di Babbo Natale equivale ad averla dichiarata)

è possibile suscitare in un bambino un sonno profondo? Si, tenendolo alzato più del normale e facendolo mangiare abbondantemente.
Profondo a sufficienza da spostare dei pacchi senza fare rumore tale da svegliarlo?
Suppongo si possano nascondere nella stessa stanza, contando sul fatto che i bambini, in quanto di bassa statura non possono guardare sopra i mobili dall' alto in basso, ad esempio.
Non è difficile assicurarsi che i bambini non entrino nella stanza da soli dal momento in cui si nasconde i colli a quello in cui andranno a dormire.

Questa è la procedura che io userei con i miei ipotetici figli, se non esistesse Babbo Natale.

Anonimo ha detto...

La cosa più seria citata nell'articolo è Gort :)

Unknown ha detto...

E' da 10 minuti che rileggo il tuo commento. L'ho capito semanticamente, ma proprio non riesco a collegarlo al mio commento. :-)

Vittorio ha detto...

Sarà un caso? ®
Noi di Boyager ecc. ecc.
Certo che per vendere due copie in più di un libro non sanno proprio cosa inventarsi.

puffolottiaccident ha detto...

Bravo terrestre. :)
Vuoi una villa in Kamkatchka o preferisci averne una nella meravigliosa Alberta?

Gnome ha detto...

Ad ogni modo da oggi mai più foto sfocate di ufo, yeti o fantasmi: ENHANCE! (How Adobe Will Let You Take Perfectly Focused Images Every Time)

Lardelly ha detto...

Complimenti per l'immagine dell'alieno anni '50. Saranno proprio così dal vivo?

Anonimo ha detto...

Quello nell'articolo in realtà è un robot, Gort, che compare nel film del 1951 "Ultimatum alla Terra".

Nel film, l'alieno Klaatu ha fattezze umane: http://tinyurl.com/kbztp

David ha detto...

Bello Ultimatum alla terra. Uno dei miei film di fantascienza classica preferiti.

martinobri ha detto...

Sì. Peccato che il remake dell'anno scorso fosse una boiata colossate. A parte Jennifer Connelly, ovvio.

Anonimo ha detto...

Per martinobri

Sì. Peccato che il remake dell'anno scorso fosse una boiata colossate. A parte Jennifer Connelly, ovvio.

I remake sono boiate a priori. Se ci fosse un comitato di spettatori per boicottarli sempre e comunque, dopo un po' smetterebbero di girarli. Invece, pare che gli americani non vivano d'altro... Che tristezza.

naturalbodyartist ha detto...

Il fenomeno dei dischi volanti esiste : possono essere terrestri (vedi Avro Vz9 http://www.aviation-history.com/garber/vg-bldg/avro_VZ9V-2_f.html) , o dei falsi, extraterrestri ? Bò, io non escludo niente a priori !
Ma nell'universo gli extraterrestri ci devono essere altrimenti il Bing Bang non avrebbe più senso : che poi questi abbiano la tecnologia o no per farci visita è un'altro paio di maniche!
Tutto da dimostrare !

mogio ha detto...

@FrancoM

Ma nell'universo gli extraterrestri ci devono essere altrimenti il Bing Bang non avrebbe più senso

In che senso non ha senso?

;)

martinobri ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
martinobri ha detto...

Mi associo: che vuoi dire?

PS: un altro senza apostrofo

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

Bing Bang è notevole, proprio notevole

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

Ma poi come diavolo la usa la punteggiatura questo?! :(

Rado il Figo ha detto...

I remake sono boiate a priori.

Dipende. A volte i rifacimenti non sono solo frutto di vuoto pneumatico di idee, ma, specie per la fantascienza, ma non solo, anche il tentativo di usare i mezzi tecnici ora a disposizione. E qualche volta si supera l'originale, come per "La Cosa".
Purtroppo oggigiorno ci si ferma solo agli effetti speciali e finisce tutto lì.

Gwilbor ha detto...

Mi associo: che vuoi dire?

Vabbè, a senso si capisce, voleva dire che se non esistessero alieni, da un punto di vista psicologico sarebbe un peccato avere tutto questo spazio "sprecato". Ovviamente questo non ha nulla a che vedere col senso del big bang...

martinobri ha detto...

voleva dire che se non esistessero alieni, da un punto di vista psicologico sarebbe un peccato avere tutto questo spazio "sprecato".

Sprecato? E noi chi siamo, i più pirla?

martinobri ha detto...

Fermo restando, poi, che un universo che dà origine a Grace Kelly e Ingrid Bergman tutto può dirsi tranne che "sprecato"

Gwilbor ha detto...

Sprecato? E noi chi siamo, i più pirla?

Ma no, diciamo che saremmo la particella di sodio nell'acqua minerale. :-)

naturalbodyartist ha detto...

@ motogio : in che senso ?
Tra miliardi e miliardi di galassie non credo siamo soli !
Che poi ci entriamo in contatto e tutto un'altro paio di maniche ! :-)

mogio ha detto...

@francoM

Allora ha vinto Gwilbor ;)

Ps. anch'io credo che non siamo soli nell'universo ma le possibilità d'incontrarci sono veramente scarsine.

martinobri ha detto...

Un altro senza apostrofo.
Perseverare diabolicum...

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

Ma no, diciamo che saremmo la particella di sodio nell'acqua minerale. :-)

Oppure un maledetto errore di calcolo che qualcuno lasù sta ancora piangendo... Siamo stati veramente un gran brutta sorpresa :D

Unknown ha detto...

spero che questo articolo non sia "abbandonato". Ebbene è giunto il fadidico giorno ed i risultati sono questi:

http://mysterium.blogosfere.it/2010/09/6-veterani-ufficiali-della-aeronautica-americana-e-britannica-gli-ufo-esistono-e-hanno-danneggiato-l.html

da leggere anche i commenti

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

ahahahha mi fa ridere la spasmodico attesa di noi tutti

ho letto l'articolo, sconforto totale...

theDRaKKaR the bloody homeopath ha detto...

spasmodica

Unknown ha detto...

Il titolo del Washington Post è la cosa migliore:
http://www.washingtonpost.com/wp-dyn/content/article/2010/09/27/AR2010092706362.html

Ciao
VB