skip to main | skip to sidebar
19 commenti

Le cose che non colsi - 2011/06/29

Le cose che non colsi: asteroidi e astronauti, citazioni ed eccitazioni


L'asteroide 2011MD che stava per “abbattersi” sulla Terra il 27 giugno scorso secondo certi giornali catastrofisterici è stato osservato e misurato dagli astronomi. Immagini e dettagli sono su Astronomy Now.

Nel giro di un mese, Buzz Aldrin divorzia, subisce una causa di lavoro dalla moglie e partecipa alla prima di Transformers 3. A 81 anni. Andare sulla Luna, in confronto, dev'essergli sembrato un gioco da ragazzi (Complotti lunari).

Grazie a tutti coloro che mi hanno segnalato che sono citato da Umberto Eco. E grazie a Eco per la citazione, naturalmente (L'Espresso).

Adam Savage di Mythbusters interpreta Gollum cantando I Will Survive di Gloria Gaynor. Bonus: Neil Gaiman (Youtube).

A Lazise (Verona) lo schermo municipale informativo nella piazza centrale proietta video porno presi da Youporn. Una bella lezione di sicurezza informatica per chi ha allestito l'impianto, ma non ho capito come fa l'autrice dell'articolo, Annamaria Schiano, a sapere che gli autori della lezione sono “un gruppetto di sedicenni” (Corriere della Sera).

Perché si trova sempre una sola scarpa sul ciglio della strada? Uno dei misteri che mi attanaglia da anni viene indagato da The Straight Dope.

Volete fare uno scherzo e spaventare i vostri amici? Mandateli a Narc.oti.cz. Se sono particolarmente bisognosi di una lezione di sicurezza, invitateli a verificare presso IsMyCreditCardStolen.com che la loro carta di credito non sia stata rubata dagli hackeracci cattivi. Buon divertimento.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (19)
Una cosa simile a quella di Verona era successa a Cuneo un po' di tempo fa. Ingredienti: un totem informativo alla base dell'ascensore pornoramico (pardon, panoramico) della citta', a cui qualcuno aveva dimenticato di bloccare l'accesso a internet; alcuni buontemponi; e un filmato preso da YouPorn.

Poi la polizia si e' accorta dell'inghippo a causa della luuuuunga colonna di macchine che si era fermata sulla strada, ed e' riuscita ad individuare i buontemponi, accusati di una serie di reati quali interruzione di pubblico servizio e atti osceni in luogo pubblico.

Inutile dire che invece nessuno ha pensato a dare (anche) la colpa a chi avrebbe dovuto chiudere l'accesso a internet...
Carino "ismycreditcardstolen"! Non ho resistito a voler vedere come andava a finire e così ho fornito una Visa fasulla il cui titolare è tale Ottone Erminio.
Per gli amici, Er-miniottone...
http://ismycreditcardstolen.com/

sai quanta gente ci casca... ne conosco una decina solo tra parenti e conoscenti...
Come faceva la giornalista del Corriere a sapere che è stato un gruppetto di sedicenni? Il paese è piccolo, la gente mormora... Nel giornalismo italiano di rado si citano le fonti anonime come tali, si scrive la notizia e basta. In un giornale anglosassone avrebbe scritto "sources say that the system was hacked by a group of sixteen year olds".
A proposito dello scherzo a Lazise.. come fareste ad impedire l'accesso ad altri siti che non siano quelli "consentiti" ?
Maledetti gatti, stanno imparando a camminare eretti... tra poco faranno evolvere anche i pollici opponibili e saranno guai!
Lupo,

dipende da quanto/come vuoi filtrare.

Whitelist manuale, blacklist manuale, firewall/weblocker per contenuti tipo watchguard...
Visto che è citato l'articolo di Umberto Eco sulle coincidenze, vorrei fare un piccolo appunto a una diffusa credenza che si trascina dal 1991, e che riecheggia (scusate il calembour) anche nella sua frase:

[quote]Tutte coincidenze divertenti ma che non valgono proprio nulla (tranne il parallelo Berlusconi-Craxi). [/quote]

Bettino Craxi disse qualcosa di molto peggio a quattro settimane dal referendum del 9 e 10 giugno 1991: lo definì incostituzionale, antidemocratico, inquinante, che spreca 700 miliardi di lire e antisociale. Lo scrisse anche in un corsivo sull'Avanti!, a firma Ghino di Tacco.
Non era un mistero per nessuno, nel 1991, che Craxi aveva fatto accordi (poi saltati) per abbinare la data del referendum alle elezioni politiche dell'anno successivo.

Sì, ci fu anche l'episodio in cui, a una domanda di un giornalista, rispose qualcosa come "gli italiani vadano al mare". Lì per lì nessuno ci fece caso. La frase venne enormemente amplificata solo dopo i risultati del referendum, manco fosse un messaggio alla nazione a reti unificate. :-) Per completezza, fra coloro che invitarono i propri elettori a disertare le urne, in quel giugno 1991 c'era anche un certo Umberto Bossi.

Non è fuori luogo ricordare che Bettino Craxi nel 1991 era solo un segretario di partito: non era presidente del consiglio (era il periodo dell'Andreotti VII: DC, Psi, Psdi, Pli), né ministro, né presidente di uno dei rami del parlamento, e non possedeva televisioni. Solo l'Avanti!, come detto.

Gli elettori socialisti non accolsero l'invito vacanziero del loro capo? Può darsi. Purché si tenga presente che all'ultima consultazione il partito di Craxi aveva il 14,2 % alla Camera e il 13,2 % al senato. Se anche il 14,2 % degli italiani fosse andato al mare il 9 e 10 giugno 1991, l'affluenza alle urne sarebbe stata sufficiente, basta il 50 % +1.

Spiace fare appunti a un articolo peraltro ben argomentato, ma il parallelo è decisamente troppo semplificato.
Ma come si fa a sapere se quelli di ismycreditcardstolen.com non fanno il doppio gioco? (Ovviamente io ho messo un numero inventato.)

Pensateci: sarebbe un social engineering sublime!

Io volevo mettere il link su facebook ma nel dubbio ho soprasseduto.
La coincidenza finale tra Lincoln e Kennedy citata da Eco è fenomenale:D
Riguardo i dubbi su ismycreditcardstolen.com, non è necessario inserire un numero di carta di credito, chi conosce un po' di HTML può rendersi conto immediatamente che i dati inseriti nella pagina non vanno a finire da nessuna parte, il pulsante invia al sito una form vuota.
Ismycreditcardstolen fara' sfracelli.

Sarebbe carino che fosse collegato almeno a una statistica, tipo contare i dati di carta plausibili sul totale dei dati inseriti.

Secondo me tra gli utenti normali che ricevono il link, TANTISSIMI inseriranno i dati della loro carta. Ci fosse un campo "more info" inserirebbero di loro volonta' anche il numerino scritto sul retro.

Creiamo il sito "raddoppioituoisoldi" in cui spieghiamo "mandaci 50 euro sulla postepay, domani te me mandiamo 100"? :-DDDD

Grande Paolo!!
Roberto.
@Il lupo della luna.

Un modo che mi pare relativamente semplice sarebbe quello di far scaricare alla macchina le pagine che le servono ed attivare la navigazione online solo dopo 10 minuti in cui la tastiera è stata toccata da qualcuno.
@ Il lupo della luna

Per me basta chiudere la macchina a internet (banalmente con un firewall o levando il default gateway) e installare un proxy che consente tramite whitelist solo le pagine ammesse.
Naturalmente bloccare tutto l'accesso a internet tramite firewall a eccezione del proxy è l'approccio migliore.
Il proxy può essere di tipo transparent o meno...
@ Roberto Camisana

se hai un budget di 1000€ per iniziare, puoi anche farlo per 2-3 settimane e poi sparire. È la truffa più classica sugli investimenti.
Siccome che l'inglese tecnico non lo comprendo bene, qual è la spiegazione in soldoni del mistero della scarpe sulle banchine stradali?
Eco dixit: Il gioco delle coincidenze affascina da tempo immemorabile paranoici e complottardi

Questo gergo è troppo da blog di Paolo Attivissimo. OK, forza, Umberto, che nick usi qui? :D
Scusate ma ismycreditcardstolen.com è un sito per rubare dati di carte di credito. Qualcuno mi dimostri il contrario! :D
Ottone Erminio.
Per gli amici, Er-miniottone...


Riprova con Rafone Oscar