skip to main | skip to sidebar
357 commenti (ultimi)

Un altro complottista fifone si dilegua, anzi no [UPD 2011/07/12]

11/9: pagando la differenza, si può avere un complottista che non se la faccia sotto?


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

Ogni tanto qualcuno mi chiede perché non accetto il dibattito faccia a faccia con i vari complottisti. La risposta è semplice: perché in dieci anni di teorie undicisettembrine l'unico che non è scappato a gambe levate rifiutando il dibattito è stato Tom Bosco. Tutti gli altri, da Giulietto Chiesa a Massimo Mazzucco a Roberto Quaglia a Maurizio Blondet, sono stati contattati più volte, anche da loro amici e simpatizzanti, invitandoli a un dibattito di persona con me, ma hanno sempre rifiutato. Fifoni.

Io resto a disposizione, come sempre. Intanto segnalo un altro fine esempio di complottista tutto fumo e niente arrosto: il mitico Sertes, alias Riccardo Pizzirani, che nei commenti a questo mio articolo si proclamava pubblicamente pronto al faccia a faccia. Nei medesimi commenti, Claudio Casonato metteva a disposizione una sala a Novi Ligure per il 30 giugno. Sertes non s'è più fatto sentire. Ho chiesto conferma poco fa anche a Claudio.

Aggiornamento: leggete però gli sviluppi successivi, pubblicati qui sotto.

È per comportamenti come questo che a dieci anni dall'11 settembre il mondo ride dei complottisti, che si atteggiano a impavidi difensori della verità ma se la fanno addosso persino all'idea di dibattere con un blogger di campagna.

Coraggio, fatevi sotto. Ma non nei commenti di questo blog, dove è facile fare i cavalieri senza macchia e senza paura, acquattati dietro il monitor: di persona. Non avrete mica paura di me, vero?


2011/06/19


Dopo che gli ho scritto, finalmente Sertes s'è fatto vivo (dopo oltre un mese di silenzio) ed è partito subito col piede giusto: gli ho chiesto di discutere dei dettagli pubblicamente, in modo da essere trasparenti e facilitare a Claudio Casonato l'organizzazione del dibattito, e Sertes ha iniziato a discuterne privatamente via mail. È bello capirsi al volo. Se vi interessa la cosa, l'intero scambio è nei commenti.


2011/06/21


Ho chiuso i commenti a questo articolo per via dei troppi interventi inconcludenti, maleducati e offensivi dei sostenitori delle teorie alternative. Se volete farvi un'idea di come si comportano sistematicamente i complottisti, leggete i commenti. È deprimente, ma molto educativo.

La trattativa per il faccia a faccia prosegue qui.


2011/07/12


La data il luogo per l'incontro sono stati concordati. I dettagli sono sempre in questo articolo.
Non sono consentiti nuovi commenti
Commenti
Commenti (357)
Paolo, se mi travesto da complottista e mi preparo studiando bene le varie teorie alternative e giocando una settimana filata a "Paranoia", possiamo organizzarlo un incontro?

Sarei veramente deliziato...
Da quanto ho capito i rettiliani sono famosi per mangiarsi un complottista al giorno, a colazione. Ovvio che abbiano paura di te... facciamo così se riesci ad organizzare un faccia a faccia qui a Sahrm el Sheikh pago di tasca mia il biglietto... a te e al complottista. Che ne dici?
Che bellissima giornata quella con Tom Bosco. Ricordo come fosse ieri le sue opinioni sulle automobili distrutte parcheggiate a 900m di distanza. Una scena che da sola valeva la presenza.
Paolo, se mi travesto da complottista e mi preparo studiando bene le varie teorie alternative e giocando una settimana filata a "Paranoia", possiamo organizzarlo un incontro?

Sarei veramente deliziato...


Non basta travestirsi e studiare... DEVI CREDERCI VERAMENTE, devi convincerti delle boiate che dici, ma facendo ciò ti faresti soltanto del male... Matrix docet. Per tutti noi vale soltanto una frase...

"Mazzucco. DON'T TRY THIS AT HOME."
La cosa assurda è che loro affermano che sei tu che temi il confronto.
Massimo Mazzucco ha persino pubblicato dei ridicoli video su youtube criticando il fatto che hai sempre sviato i dibattiti.
Per TizFX

La cosa assurda è che loro affermano che sei tu che temi il confronto.
Massimo Mazzucco ha persino pubblicato dei ridicoli video su youtube criticando il fatto che hai sempre sviato i dibattiti.


Il che è perfettamente coerente. Il complottismo è un atteggiamento psicologico: è uno dei modi con cui si rifiuta la realtà. Nulla di strano che si arrivi a negare l'evidenza, perché quando si comincia a credere alla Terra cava, nulla è più come prima.
"Non avrete mica paura di me, vero? "

Dipende da quanto hai mangiato prima.
Paolo...a Novi Ligure c'è la focaccia buonissima, te lo garantisco!
Spero davvero (anche se ne dubito) che Sertes si faccia vivo!!!
Beh, può andare a Novi Ligure a prescindere da Sertes :D
Per Paolo Attivissimo

Mi raccomando fai prima una revisione degli impianti bioplasmatici. Così non rischi di farti smascherare in pubblico!!!
Ricordati corri il pericolo di far saltare la santa alleanza tra rettiliani, CIA e Mossad!!!

Ma è ovvio che non accettano! Me ve lo vedete Chiesa in pubblico ridicolizzato in maniera pietosa! Dopotutto è semplice dimostrare che non sa fare il suo "lavoro" di giornalista e che ha una cultura inferiore a quella di un bambino di 8 anni!!!

ROTFL!!!
Forse in questa stagione i confronti rovinano l'abbronzatura.

Chi non ha il coraggio di difendere le proprie idee, o non valgono le sue idee, o non vale lui come persona.
Caro Giovani Pili in questo caso: non valgono le loro idee E non valgono loro come persone.
Mi riferisco, non tanto ai fessi che ci credono veramente, quanto a chi campa vendendo bicarbonato ai malati e facendo collette che si intasca)
@Bera
Tipo la colletta di Marcianò per quella "non mi surazione" delle "non scie chimiche"? :D
Ma NON POSSONO presentarsi, hanno troppa paura degli assassini delle multinazionali e del NWO (questa è l'ultima fesseria che mi hanno rifilato: i chimici "ufficiali" -e ridagli con la Scienza Ufficiale- hanno troppa paura per "parlare").

Assassini che, a quanto pare, sono troppo impagnati a far fuori sciachimisti e undicisettembrini vari (anche se poi sono sempre lì a ciarlare) e contemporaneamente non si curano di chi denuncia catastrofi ambientali e porcherie varie delle ecomafie... Come mai? XD
Dopo l'esperienza di Vibravito non mi sorprende che si tirino tutti indietro.
facciamo così se riesci ad organizzare un faccia a faccia qui a Sahrm el Sheikh pago di tasca mia il biglietto... a te e al complottista. Che ne dici?

Io faccio il complottista.
facciamo così se riesci ad organizzare un faccia a faccia qui a Sahrm el Sheikh pago di tasca mia il biglietto... a te e al complottista. Che ne dici?

Io faccio il complottista.


EH, NO!!!!! UN COMPLOTTISTA NON VA MAI LASCIATO DA SOLO!!!!!!!
Lasci che ti accompagni, potrei fare da supporto...
Io ho sempre disponibilità della sala, però non più il 30 Giugno, il 7 Luglio.

Devo ancora fare stampare le locandine per l'appuntamento in programma, quindi siamo ancora in tempo...

E confermo che la focaccia novese è OTTIMA!
È per comportamenti come questo che a dieci anni dall'11 settembre il mondo ride dei complottisti,

Purtroppo e drammaticamente c'è oggigiorno un gran numero di persone che da credito a loro e alle loro strampalate teorie, se così si possono chiamare.
"L'unica cosa che fa pozze di materiale fuso è appunto la termite"

Danilo Coppe


"I didn't personally see molten steel at the World Trade Center site. It was reported to me by contractors we had been working with. Molten steel was encountered primarily during excavation of debris around the South Tower when large hydraulic excavators were digging trenches 2 to 4 meters deep into the compacted/burning debris pile. There are both video tape and still photos of the molten steel being "dipped" out by the buckets of excavators. I'm not sure where you can get a copy."

Mark Louizeux


http://algoxy.com/psych/images2/moltensteelenclose5mt.jpg


http://www.youtube.com/watch?v=3SLIzSCt_cg


Attivissimo, invece di far finta di cercare un confronto con i "complottisti", hai mai pensato (seriamente) a trovare un lavoro vero ? Perchè va bene che tutto il mondo è teatro...ma il "cacciatore di bufale" hahahaha
Mi sembrava strano che nemmeno uno facesse capolino. Questo però è di seconda o terza scelta, ho visto complottisti molto più irritanti di lui.
Attivissimo, invece di far finta di cercare un confronto con i "complottisti", hai mai pensato (seriamente) a trovare un lavoro vero ? Perchè va bene che tutto il mondo è teatro...ma il "cacciatore di bufale" hahahaha

Eccone un altro. Se sei così sicuro delle tue argomentazioni, vieni tu al posto di Sertes. A fare gli spavaldi nei commenti son capaci tutti. Vieni a farlo faccia a faccia. O sei un altro dei tanti fifoni?

In quanto alla tua obiezione, complimenti per aver preso una frase di Danilo Coppe, un esplosivista che afferma categoricamente che le Torri Gemelle non sono state demolite con termite o altro, e averla tolta completamente dal suo contesto per farla sembrare favorevole alle tesi di complotto.

Trucchetto vecchio, squallido e anche un po' patetico. Non hai argomentazioni migliori di questa?
Macché argomentazioni, stanno mandando dei bambini. Questi al massimo ti mettono un link di youtube, possibilmente di un non-argomento diverso da quello che hai appena smontato, senza prima dirti se intanto ammettono di essersi sbagliati nel primo. :)
Mal comune mezzo gaudio...posso dirti che anche io ho chiesto più e più volte un confronto pubblico con gli (pseudo)esperti sui Crop Circles. Niente da fare, ce ne fosse stato uno che mi ha risposto: "si,ok, almeno ti sputtano una volta per tutte caro scetticazzo cicappino borioso saccente ecc ecc ecc"........... :-)
Ciao Paolo, su luogocomune Sertes sostiene di "averti lasciato il suo contatto per chiarire i termini".

Come vedi dalla lettura del thread l'ho informato che ti avrei avvertito.

Ciao.

http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?viewmode=flat&topic_id=6390&forum=7
UN_post = Tubo
Oggi Corriere.it ha inserito questo video http://video.corriere.it/con-jet-un-metro-terra/253d0792-9988-11e0-872e-8f6615df4e68 Secondo voi è vero o falso?
su luogocomune Sertes sostiene di "averti lasciato il suo contatto per chiarire i termini".

Che c'è, adesso ha paura persino a venir qui a dire le cose di persona?

Sertes ha lasciato questo commento, c'è stato un breve scambio di commenti, poi c'è stato l'invito pubblico di Claudio Casonato e ci sono stati alcuni commenti di lettori con domande a Sertes. Alle quali Sertes non ha risposto. Tutto è fermo da più di un mese per manifesta latitanza di Sertes. Sono stato io a scrivere a Claudio per sapere se Sertes s'era fatto vivo.

Questi sono i fatti, pubblicamente verificabili. Se poi qualcuno vuole vantarsi raccontando panzane, è affar suo.

Allora, Sertes, se ci sei, batti un colpo.
Per non lasciare nulla di intentato e non dare alibi o giustificazioni a nessuno, ho scritto poco fa direttamente a Sertes invitandolo in questo thread.

Staremo a vedere.
Paul...
il biglietto vale per un complottista certificato da luogocomune.
eventuali accompagnatori del complottista possono viaggiare come bagaglio al seguito! :-)
Paolo,
il pulsante "quote" non funzione con chrome....

mi sento un po discriminato!!!
Si Paolo, io ho paura di te perchè sei microchippato ;)
[quote -"Capitan A"]Paolo,
il pulsante "quote" non funzione con chrome....

mi sento un po discriminato!!![/quote]

Tranquillo non sei l'unico. Anche con Safari non funziona.
Comunque è piuttosto rapido scrivere il tag manualmente.
Per gg

Si Paolo, io ho paura di te perchè sei microchippato ;)

Hai per caso letto questa notizia:

http://tinyurl.com/3rfnvcf

e stai facendo un riferimento a costui?
Un complottista che non accetta un confronto è un complottista a metà.
Nel mondo non esistono due mezzi complottisti che incollati ne facciano uno serio.

Colpa vostra che chiedete dibattiti a chi non è per definizione capace di intrattenerli pretendendo che accetti e meravigliandosi se scappa.
:D

Ih ih ih.

(Il tasto quote non va manco con Opera).
"Comunque è piuttosto rapido scrivere il tag manualmente. "

Ancora più rapido mettere la citazione tra virgolette :D
eventuali accompagnatori del complottista possono viaggiare come bagaglio al seguito! :-)

Allora devo chiedere a usa-free se ha una valigia abbastanza grande... è meglio se faccio qualche corso di contorsionismo...
Non accettano il confronto perché li costringerebbe ad uscire di casa e, se sopravvivessero al veleno sparso dalle scie chimiche, rischierebbe di essere rapiti dagli alieni o di venire colpiti da un tiratore scelto su una collinetta erbosa, o di rimanere coinvolti in un incidente ed essere sostituiti da un sosia poco somigliante.
@Teodoro Di Stasi

Semmai riuscirai a fare un confronto, puoi chiedere loro se gli risulta un crope circle complesso come quelli attuali, precedente l'ingresso della specifica GPS sul mercato? (più o meno dopo il 1991) Sarebbe interessante anche sapere come mai in Italia arrivano solo "alieni scarsi", che non sono in grado di fare crope circle complessi come quelli inglesi.
Secondo me non si sono nemmeno degnati di vedersi su youtube (strano perché di solito questo sito è la loro principale "fonte di sapere") il convegno con Tom Bosco sull'11 settembre. Credo sia stato un esempio di come si dovrebbe fare divulgazione scientifica, civilmente, tra persone mature, che riservano i sentimenti di odio per questioni ben più personali e gravi.
[quote -"[the blogger formerly known as ǚşå÷₣ŗẻễ]"]"Comunque è piuttosto rapido scrivere il tag manualmente. "

Ancora più rapido mettere la citazione tra virgolette :D[/quote]

Già, ma la grafica del "quote" fa figo!!! Eheheh
Lo ammetto, Attivissimo, sono terrorizzato ! Terrorizzato dal fatto che le cavolete che scrivi potresti ripetermele in un faccia a faccia...


Alison Geyh, who heads a team of scientists studying the potential health effects of 9/11, reports: “Fires are still actively burning and the smoke is very intense. In some pockets now being uncovered, they are finding molten steel.” [Johns Hopkins Public Health Magazine, 2001]


New York firefighters recall “heat so intense they encountered rivers of molten steel.” [New York Post, 3/3/2004]


Public health advisor Ron Burger, a veteran of disasters from the Mississipi floods to Mt. St. Helens who arrives at Ground Zero on September 12, said: "Feeling the heat, seeing the molten steel, the layers upon layers of ash, like lava, it reminded me of Mt. St. Helens [...]."

National Environmental Health Association, 9/2003


According to Greg Fuchek, vice president of a company that supplied computer equipment used to identify human remains at Ground Zero: "Sometimes when a worker would pull a steel beam from the wreckage, the end of the beam would be dripping molten steel."

Government Computer News, 9/11/2002


"Peter Tully, president of Tully Construction of Flushing, New York, told AFP that he saw pools of "literally molten steel" at the World Trade Center. Tully was contracted on September 11 to remove the debris from the site.

Tully called Mark Loizeaux, president of Controlled Demolition, Inc. (CDI) of Phoenix, Maryland, for consultation about removing the debris. CDI calls itself "the innovator and global leader in the controlled demolition and implosion of structures."

Loizeaux, who cleaned up the bombed Federal Building in Oklahoma City, arrived on the WTC site two days later and wrote the clean-up plan for the entire operation.

AFP asked Loizeaux about the report of molten steel on the site. "Yes," he said, "hot spots of molten steel in the basements." These incredibly hot areas were found "at the bottoms of the elevator shafts of the main towers, down seven [basement] levels," Loizeaux said. The molten steel was found "three, four, and five weeks later, when the rubble was being removed," Loizeaux said. He said molten steel was also found at 7 WTC, which collapsed mysteriously in the late afternoon."

American Free Press


“Various metals (most notably iron and lead) were melted during the WTC event, producing spherical metallic particles. Exposure of phases to high heat results in the formation of spherical particles due to surface tension.” [RJ LeeGroup, Inc., 12/2003, pp. 17]


Parlaci un pò dell'acciaio fuso Attivissimo !!!


In no instance did NIST report that steel in the WTC towers melted due to the fires. The melting point of steel is about 1,500 degrees Celsius (2,800 degrees Fahrenheit). [...]. NIST reported maximum upper layer air temperatures of about 1,000 degrees Celsius (1,800 degrees Fahrenheit) in the WTC towers (for example, see NCSTAR 1, Figure 6-36).

Hahahaha

12. Did the NIST investigation look for evidence of the WTC towers being brought down by controlled demolition? Was the steel tested for explosives or thermite residues? The combination of thermite and sulfur (called thermate) "slices through steel like a hot knife through butter."

NIST did not test for the residue of these compounds in the steel.

http://www.youtube.com/watch?v=8_tf25lx_3o

O almeno prova a confutare la scienza prodotta invece di mugolare sulla rivista che ha dato visibilità all'articolo di Harrith e soci, no ?

Ultimo link "bambinesco" tratto da Youtube, il mio preferito ;)

http://www.youtube.com/watch?v=QajDxF9uEf4

Senti cosa ne pensa Coppe dell'esternazione fatta da Jowenko hahaha
Massimiliano,

Lo ammetto, Attivissimo, sono terrorizzato ! Terrorizzato dal fatto che le cavolete che scrivi potresti ripetermele in un faccia a faccia

Se hai delle obiezioni sull'11/9 e vuoi una risposta, presentale di persona. Altrimenti non perdo tempo a ripetere quello che gli esperti hanno già spiegato fino alla noia.
Hahahaha

Stai ridendo della morte di tremila persone. Per voi complottisti l'11/9 è solo un gioco. Vai a parlarne con i vigili del fuoco di New York e vediamo se ridono.

Che squallore.
Il mio sollecito a Sertes di oggi:

Sertes,

dall'11 maggio -- pià di un mese fa -- non hai più risposto all'invito di Claudio Casonato.

Dai forfait?

Proseguiamo la discussione pubblicamente qui:

http://attivissimo.blogspot.com/2011/06/un-altro-complottista-fifone-si-dilegua.html

Per garantire che la discussione resti pubblica, tieni presente che qualunque mail che mi manderai verrà considerata automaticamente pubblicabile.

Ciao,

Paolo.
Sertes, invece di proseguire la discussione qui nei commenti come ho chiesto esplicitamente, ha risposto privatamente.

Lo avevo avvisato che ogni risposta via mail sarebbe stata pubblicabile e quindi la pubblico, visto che rifiuta o non ha capito il mio invito a discutere alla luce del sole:

Uh, veramente avevo lasciato l'email nella speranza di poter concordare alcuni parametri dell'incontro. Nessun problema.

Ok, leggo nei commenti che l'offerta per la sala era per un giovedì sera (il 30 giugno) ed ora è slittato al 7 luglio... ok, sento al lavoro se mi possono dare il venerdì 8 di permesso.
La sala è dotata di proiettore?
La sala ha la connessione internet?
All'incontro con Tom Bosco come eravate organizzati? Ho visto un primo intervento suo, poi uno tuo, poi un intervento breve suo, poi uno tuo, e una chiusura con le domande del pubblico. Tu pensavi a qualcosa del genere?

(Resta inteso che l'accordo minimo prevede che l'incontro sia registrabile su video e pubblicabile su youtube.)

Rix
La mia risposta di poco fa a Sertes:

Forse non hai letto quello che ho scritto: "Proseguiamo la discussione pubblicamente qui". Con link al mio blog.

La discussione prosegue nei commenti del blog, alla luce del sole. Claudio Casonato e tutti devono poter leggere. Non faccio trattative private.

Ciao,

Paolo.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Per Paolo Attivissimo

Segnalazione di servizio: il o i commenti di Massimiliano a cui rispondi non compaiono. Non so se sia voluto, o se ancora giacciono in coda di moderazione.

Un altro suo commento è qui:

http://attivissimo.blogspot.com/2011/05/giulietto-e-le-carte-truccate.html#c6287397254103921321

e non ha avuto risposta.
Grazie, Accademia: ho pubblicato e risposto.
Eh si, per me è un gioco Attivissimo...

"Massimiliano,

Thank you and God bless you friend.

Best,
John Feal"

http://www.fealgoodfoundation.com/
@ Massimiliano

Bravo allora vai a dirlo ai parenti delle vittime, oppure prova a portare delle prove... Già è vero non le hai
@Luca

A chi ? A loro ?

http://www.youtube.com/watch?v=eHo5hNCvLb4
@ Sì, diglielo in faccia
Voglio vedere se non ti prendo a sberle
Con il permesso di Claudio Casonato pubblico questo suo messaggio:

Il videoproiettore c'e'.
La connessione Internet anche MA solo tramite uno dei PC in dotazione
alla biblioteca.
Alla peggio ho la mia chiavetta Vodafone (ma il segnale e' quello che e').
@Luca

Ma proprio loro ? Ne sei sicuro ?

http://www.youtube.com/watch?v=t-yscpNIxjI

http://www.youtube.com/watch?v=5Kj98zFrEsM

http://www.youtube.com/watch?v=qZEBlTtBdiU


Forse un giorno saranno questi > http://www.youtube.com/watch?v=IO1ps1mzU8o che vorranno prendere a sberle te, per essere stato dalla parte di chi ha fatto delle scelte politiche eticamente discutibili.

Saluti.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Bravo scappa come al solito, non hai prove così denigri altre vittime della stessa follia
Hai perfettamente ragione Luca, sono un mostro senza cuore e dignità. Se questo riesce a farti star meglio alora me ne esco col cuore colmo di gioia.

Buona vita.
"a dieci anni dall'11 settembre il mondo ride dei complottisti"
http://www.agi.it/in-primo-piano/notizie/201106151126-ipp-rt10056-bin_laden_morto_ci_crede_solo_50_opinione_pubblica_mondiale
così, tanto per fare un esempio di versione ufficiale che fa ridere il mondo intero...
me ne esco col cuore colmo di gioia.

Non credo che in molti sentiranno la tua mancanza.

Torna pure quando avrai prove scientifiche delle tue tesi.
Eccoci. Ottimo per la sala, il proiettore e la connessione internet.

L'unico dubbio è sulla giornata (giovedì sera), ora vedo se riesco a rimediare una saletta analoga che sia disponibile un sabato o una domenica e a breve giro vi faccio sapere.

Qual'è la deadline per la disponibilità della vostra saletta?

Ovviamente altro materiale lo porto io: ci sarà una persona di mia fiducia che riprende l'incontro e lo pubblicherà su youtube.

Chiedevo a Paolo quale sarà il format dell'incontro...

Infine chiedo scusa se non ho tempo per rispondere a tutti gli interventi, sono qui solo per organizzare l'incontro.
[quote-"amaryllide"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/06/un-altro-complottista-fifone-si-dilegua.html#c2561621690669709356"]
"a dieci anni dall'11 settembre il mondo ride dei complottisti"
http://www.agi.it/in-primo-piano/notizie/201106151126-ipp-rt10056-bin_laden_morto_ci_crede_solo_50_opinione_pubblica_mondiale
così, tanto per fare un esempio di versione ufficiale che fa ridere il mondo intero...
[/quote]

Solo il 53 per cento dell'opinione pubblica mondiale e' convinta che Osama Bin Laden sia davvero morto mentre il 23 per cento crede che l'Emiro di Al Qaeda sia ancora vivo e vegeto.

Da quando un gruppo che arriva al 23% del campione intervistato rappresenta tutto il mondo?

O_o
così, tanto per fare un esempio di versione ufficiale che fa ridere il mondo intero...

Primo, la morte di Osama bin Laden è una tesi di complotto diversa e separata da quella della dinamica degli attentati dell'11 settembre.

Secondo, un conto è dubitare di un'uccisione avvenuta senza testimoni indipendenti. Un altro è dubitare di crolli avvenuti in pieno giorno, in pieno centro a New York ed esaminati da migliaia di soccorritori e studiati da esperti di tutto il mondo.

Comunque sia, i fatti non si decidono a maggioranza. I fatti esistono, che uno ci creda o no.

In concreto, se bin Laden è vivo, perché non si fa vivo e sputtana Obama? Come mai anche i Talebani ne piangono la morte?
l'unica cosa che i complottoboy riescono a produrre non sono prove,ma link a youtube o ad altri siti nei quali si danno ragione a vicenda.pubblicano commenti in inglese banalmente estrapolati alla cazzo di criceto cosi' petr farli sembrare veritieri delle loro tesi.alla fine,non contano un bel niente,ne loro ne le loro "prove".detto questo in questi ultimi anni si sono accavallate le tesi piu' disparate(e ridicole)possibili:ologrammi,demolizioni controllate e altre chicche che ben conoscete/conosciamo.
leggevo poco fa la recensione di un libro su olokaustos dove si riprendeva il senso del "complottone" con piu' o meno queste parole:"e' molto piu' facile credere al/ai complotto/i in quanto non si chiede a noi stessi un gran lavoro(anche minimo ma efficiente)credendo ad un manovratore occulto(israele,la cia,bruce willis)piuttosto che documentarsi,chiedere a chi ne sa un po piu' di noi nelle materie in cui siamo ignoranti..piu' facile perche' molto piu' rassicurante e se vogliamo razionale"
in piu' questi troll del complotto coi loro commenti(dio ti benedica!!)altro non fanno che pisciare contro vento e,fortunatamente non sono nella traiettoria.come dice paolo?penoso?disgustoso?gia',almeno capissero cosa significhi si ritirerebbero nelle fogne a mo' di fascisti ma abbiamo peggio dei negazionisti dell'olocausto qui a commentare.il ridicolo poi,la vetta assoluta la raggiungono qui,sui blog,sulla rete:dichiarazioni di guerra,invettive di ogni genere...per poi tornare nel buio delle camerette(e qui parte "tapparella" di elio..)
grazie al gruppo 9/11 ed al sito/blog relativo per tenerci informati,per aver fatto e fare luce sui quella tragica mattina.
@swans

Sono daccordo su tutto quello che hai detto.
Ma ho paura che Accademia stia per avere un ictus. ;-)
Non c'è più rispetto!
E anche quel daccordo, senza l'apostrofo...
Accidenti, che pollo che sono.
Massimiliano:
"http://algoxy.com/psych/images2/moltensteelenclose5mt.jpg

http://www.youtube.com/watch?v=3SLIzSCt_cg
"

(ma vale anche per i commenti successivi)

Senti, vorrei farti una domanda diretta ma, visto il tono generale del thread, ho paura che sembri la preparazione di un attacco ad hominem od un tentativo di prenderti per i fondelli.
Io ci provo: alla peggio, liberissimo di non rispondere.

Tu, personalmente, hai qualche esperienza diretta di acciaio fuso, possibilmente in grosse quantita'?
Hai mai visto direttamente un fiume od una pozza di acciaio fuso, hai dimestichezza con il suo comportamento, hai presente che aspetto assume quando si raffredda?

Se si, potresti dettaglire meglio cosa nelle immagini del filmato da te linkato ti ricorda dell'acciao fuso?
Perche' io proprio non riesco a vedere nulla che ci assomigli (mentre in un punto si vede della scoria che mi ricorda molto i residui di fusione di una lega leggera, a base di alluminio, ma dura meno di tre secondi e la qualita' fa schifo, quindi non potrei giurarci).
Chiedevo a Paolo quale sarà il format dell'incontro...

Potremmo seguire lo schema di quello con Tom Bosco: 45 minuti di presentazione di un relatore, 45 minuti di presentazione dell'altro, 15 minuti ciascuno per ribattere alle rispettive presentazioni, domande del pubblico (30 minuti a testa).

Servono moderatori di ferro per evitare che le domande si trasformino in comizi e per contenere le intemperanze dei più arrabbiati, come è successo a Milano con Bosco, e per evitare che i relatori si dilunghino o vadano fuori tema (il tema è l'11/9, non la morte di OBL o Ustica o Pearl Harbor).

A questa scaletta proporrei di aggiungere, se il tempo lo consente, due mezzore di domande dirette di un relatore all'altro (30 minuti ciascuno).

Io ho bisogno di poter usare il mio Mac (ha un'uscita DVI/VGA standard per il proiettore) e mi serve un tavolo sul quale mostrare alcuni oggetti.

Anche a me il giovedì non va bene perché l'indomani mattina devo essere a Lugano per la mia trasmissione alla radio.

Per le date in cui sono disponibile vale la mia agenda pubblica, che è nella colonna di destra di questo blog.
Dimenticavo: non ho nessun problema per le riprese. Anzi, porto la mia videocamera, così abbiamo due riprese da proporre.
Infine, chiedo la possibilità di poter far parlare, nel tempo a me assegnato, un tecnico di settore (pilota, ingegnere strutturista, vigile del fuoco) o uno o più testimoni oculari.
Sempre Claudio mi prega di pubblicare questo suo messaggio (è collegato via cellulare):

Il giorno e' Giovedì' perche' quello e' il giorno delle conferenze, ed e' il 7 in quanto e' quello che e' stato dato al CICAP.

Per fissare, ho bisogno di una risposta entro il Lunedì' 27, altrimenti lascio in calendario la conferenza gia' fissata di Luca Antonelli.

Se Sertes vuole trovare lui una sala, meglio. Meno problemi per me. :-))


Gli ho risposto che per me il giovedì sera, con così poco preavviso, è un problema.
@ Massimiliano

Domanda hai mai lavorato in una acciaieria? oppure qualche tuo parente?
Perché ti direbbe che l'acciaio per fondere ha bisogno di una temperatura di 1400 C°.
Ma basta una temperatura di poche centinaia di gradi, 300 C°, per perdere parte delle sue "capacità" tecnologiche (capacità non è il temine tecnico giusto).
Ma per giungere a quella temperatura ha bisogno di molto tempo (leggi fisiche).
Quindi spiegami come può poca termite o nano termite fondere qualche centinaia di chili di acciaio per costruzioni nel giro di due ore, quando dentro un forno preriscaldato per diverse tonnellate di acciaio c'è ne voglio di più?
No Terenzio, la domanda te la pongo io se non ti dispiace.

Secondo il NIST la temperatura massima raggiunta all'interno dell'Edificio 7 è di 600°C. Ecco, saresti così gentile da spiegarmi questo >

http://911research.wtc7.net/wtc/evidence/metallurgy/WTC_apndxC.htm

Sai bene che a 600°C queste cose non succedono, vero ?

"Perhaps the deepest mystery uncovered in the investigation involves extremely thin bits of steel collected from the trade towers and from 7 World Trade Center, a 47-story high rise that also collapsed for unknown reasons. The steel apparently melted away, but no fire in any of the buildings was believed to be hot enough to melt steel outright."

New York Times, 02/02/2002, James Glanz and Eric Lipton.

In compenso però questi strani fenomeni mi ricordano tanto quella cosa che inizia con la T...

http://www.youtube.com/watch?v=5d5iIoCiI8g

:)
"Summary for Sample 1

1. The thinning of the steel occurred by a high-temperture corrosion due to a combination of oxidation and sulfidation.

2. Heating of the steel into a hot corrosive environment approaching 1,000 °C (1,800 °F) results in the formation of a eutectic mixture of iron, oxygen, and sulfur that liquefied the steel.

3. The sulfidation attack of steel grain boundaries accelerated the corrosion and erosion of the steel."

:|
Massimo,

No Terenzio, la domanda te la pongo io se non ti dispiace.

No. Prima rispondi tu alle domande che ti sono già state fatte. E' questione di educazione.
@ Massimiliano dimostri che non conosci la metallurgia, come ti ho detto bastano poche centinai di gradi perchè l'acciaio perda le sue capacità tecnologiche.
Hai mai visto lavorare un fabbro? Il fabbro scalda l'acciaio fino ad temperatura di... 600 C°, questo lo lavora fino alla forma voluta.
Se tu scaldi delle travi di acciaio, portanti, cosa capiterà? Che la struttura cadrà, ma non basta la nanotermite ci vuole come minimo un incendio. Quindi le cose che dice il NIST è vero.
"Domanda hai mai lavorato in una acciaieria? oppure qualche tuo parente?"

No, ma secondo me te un pensierino ce lo dovresti proprio fare...

"Perché ti direbbe che l'acciaio per fondere ha bisogno di una temperatura di 1400 C°."

Si, bravo furbo, e le "maximum upper layer air temperatures" del NIST sono di 1000°C. Saresti così cortetese da prestarmi 400 gradi Celsius per far tornare il tutto visto che la presenza di acciaio fuso, che vi piaccia o no, è confermata dagli appaltatori, i pompieri ed esperti di rimozione detriti che hanno lavorato a Ground Zero ? Sono tutti scemi ? Nel caso fossero tutti scemi, perchè un personaggio come Loizeaux conferma indirettamente le loro testimonianze ?

Per tutto il resto potresti chiedere a loro >

http://www.youtube.com/watch?v=mN68EddrJWk

;)

Occhio però, loro mi sa che le "sberle" le danno forte.
"No. Prima rispondi tu alle domande che ti sono già state fatte. E' questione di educazione."

Una scusa migliore no ?
No, ma secondo me te un pensierino ce lo dovresti proprio fare...

Massimiliano, niente polemiche interpersonali inutili. Attieniti ai fatti. Grazie.
Lo dicevo io, un folletto da quattro soldi: questo si è specializzato in Youtube antologico, e nel rispondere a domande con altre domande.

Prevedo che non si caverà un ragno al buco, e che il gioco stancherà molto presto.
Una scusa migliore no ?

Quella che ti chiami scusa, per gli altri è semplice educazione.

Se vuoi continuare a dimostrare che il complottista è un maleducato attaccabrighe che salta di palo in frasca e ignora le domande che gli vengono fatte, ci stai riuscendo benissimo. Come da copione. Vedi tu.
Massimiliano,

Sono tutti scemi ?

Ben detto. Chieditelo. I vigili del fuoco di New York sono tutti scemi? Gli ingegneri strutturisti sono tutti scemi? Gli ingegneri italiani che studiano il crollo del WTC e non lo trovano misterioso sono tutti scemi?

Se c'era acciaio fuso (ammesso che fosse acciaio e non altro) e agli esperti questo non è sembrato strano o misterioso, non ti viene il dubbio che loro ne sappiano più di te e quindi sappiano che per il fenomeno dell'"acciaio" fuso ci sono spiegazioni più che normali?
"Se tu scaldi delle travi di acciaio, portanti, cosa capiterà? Che la struttura cadrà"

Hahaha forse, ma non certo nel modo in cui è crollato il WTC7 tanto per fare un esempio. O no ?

Una struttura portante in acciaio che aveva all'interno un "oggettino" come l'OEM che "crolla" in quel modo ? State scherzando vero ?

Poi ci sarebbe anche questo > "Prior to September 11, 2001, there was little, if any, record of fire-induced collapse of large fire-protected steel buildings."

Non vi dice proprio niente eh ?
"Attieniti ai fatti. Grazie."

Perfetto, allora smentiscimi tutte le testimonianze di acciaio fuso Attivissimo. Perchè come ben sai, e come ben sa il NIST, la presenza di acciaio fuso vuol dire che la vostra storiellina da quattro soldi non sta in piedi.

"In no instance did NIST report that steel in the WTC towers melted due to the fires. The melting point of steel is about 1,500 degrees Celsius (2,800 degrees Fahrenheit)"
@Massimiliano allora scherzano i vigili e gli ingegneri che hanno stilato i rapporti.
Per te postare dei filmati di YouTube è più facile che leggere dei libri di tecnologia di un istituto professionale.
Massimiliano,

Hahaha forse, ma non certo nel modo in cui è crollato il WTC7 tanto per fare un esempio

Che competenza hai tu di crolli di grattacieli per dire "di certo"? Come sarebbe dovuto crollare, secondo te?


Una struttura portante in acciaio che aveva all'interno un "oggettino" come l'OEM che "crolla" in quel modo ? State scherzando vero ?

No. E neanche i tecnici del NIST e i vigili del fuoco di New York. Pensi di saperne più di loro?


Poi ci sarebbe anche questo > "Prior to September 11, 2001, there was little, if any, record of fire-induced collapse of large fire-protected steel buildings."

Non vi dice proprio niente eh ?


Prima dell'11/9, se è per quello, nessuno aveva mai lanciato degli aerei di linea pieni di carburante contro grandi edifici in acciaio. Quindi il paragone col passato è sbagliato in partenza.

Comunque ci sono vari precedenti di grandi edifici in acciaio crollati o a grave rischio di crollo per incendio. Se hai la cortesia di leggere le FAQ di Undicisettembre.info, saprai quali.

Inoltre ti ricordo che è noto anche ai Vigili del Fuoco italiani che una struttura in acciaio non protetta, se esposta a un incendio incontrollato, cede.
"Lo dicevo io, un folletto da quattro soldi: questo si è specializzato in Youtube antologico, e nel rispondere a domande con altre domande."

Se la tua teoria è così ridicola da poter essere smentita con quattro video su Youtube non è certo colpa mia. Forse dovresti cominciare a rivalutare i tuoi credo e i tuo "messiah" governativi, che ne dici eh ?

PS - Visto che i video su Youtube ti piacciono così tanto, questo per caso l'hai visto ? http://www.youtube.com/watch?v=3SLIzSCt_cg
Hai visto come Gross fa la figura del pagliaccio di fronte ad una persona qualsiasi ? Che sensazione fantastica, dovresti provarla sai ;)
Massimiliano,

smentiscimi tutte le testimonianze di acciaio fuso Attivissimo

Io? Chiedilo agli esperti. Io non faccio che riferire quello che dicono loro. Se non ti sta bene, prenditela con loro.

Forse dovresti chiederti se c'è bisogno di smentirle. Magari esiste una spiegazione non "demolitoria" e non misteriosa. Magari dopo il crollo gli incendi sono andati avanti e hanno raggiunto temperature da altoforno. Non ti vengono questi dubbi?


. Perchè come ben sai, e come ben sa il NIST, la presenza di acciaio fuso vuol dire che la vostra storiellina da quattro soldi non sta in piedi.

Stai accusando il NIST di mentire sapendo di mentire? E i vigili del fuoco di New York, bugiardi anche loro?

E quelli italiani, che concordano con i colleghi di NY?
"se è per quello, nessuno aveva mai lanciato degli aerei di linea pieni di carburante contro grandi edifici in acciaio."

In the wake of the WTC bombing, the Seattle Times interviews John Skilling who was one of the two structural engineers responsible for designing the Trade Center. Skilling recounts his people having carried out an analysis which found the Twin Towers could withstand the impact of a Boeing 707. He says, “Our analysis indicated the biggest problem would be the fact that all the fuel (from the airplane) would dump into the building. There would be a horrendous fire. A lot of people would be killed.” But, he says,

“The building structure would still be there.” [Seattle Times, 2/27/1993]


http://www.youtube.com/watch?v=1pvEge5HPJU
Scusate se glielo dico io a Massimiliano.
@Massimiliano....
Non hai bisogno di far fondere l'acciaio per far crollare un grattacielo. Ti basta farlo diventare molle abbastanza perché si pieghi. E questo succede già, se non ricordo male, attorno ai 500 gradi. Quindi ne hai già almeno altri 500 d'avanzo.
Massimiliano,

Forse dovresti cominciare a rivalutare i tuoi credo e i tuo "messiah" governativi, che ne dici eh ?

non cambiare discorso, non saltare di palo in frasca, non fare polemiche interpersonali e rispondi alle domande. Grazie.

Questo è il mio secondo richiamo di moderazione. Non ce ne sarà un terzo. Regolati di conseguenza.
Massimiliano, non entro nel merito delle tue affermazioni in quanto al di fuori delle mie competenze professionali, ma mi chiedo perchè tu stia tenendo questo tono strafottente, maleducato e inutilmente arrogante.
Non so, lo fai per dare una maggior enfasi alle tue teorie? Hai bisogno di prenderti gioco della controparte per reggere la discussione?
No Terenzio, la domanda te la pongo io se non ti dispiace.

Secondo il NIST la temperatura massima raggiunta all'interno dell'Edificio 7 è di 600°C. Ecco, saresti così gentile da spiegarmi questo

http://911research.wtc7.net/wtc/evidence/metallurgy/WTC_apndxC.htm

Sai bene che a 600°C queste cose non succedono, vero ?


Ma cos'e' uno scherzo?

Perche' come prova dell'esistenza di "pozze di acciao fuso" mi porti un pezzo di rapporto del FEMA che parla di tutt'altro?
Nel rapporto si descrive la corrosione di un trave dovuta a solforazione ad alta temperatura, dicono che il limite superiore della temperatura che deve avere innescato il fenomeno deve essere intorno ai 1000 gradi (e come noti pure tu, ne mancano almeno 400 per fondere quell'acciaio).
Il rapporto definisce la cosa molto interessante perche' si e' formata una lega eutettica FeO / FeS e non hanno idea da dove sia saltato fuori lo zolfo.
E' forse questo che ti ha fatto gridare alla termite?

E poi, scusa:
1) quel pezzo non e' fuso, e' corroso. Diamine, basta guardare le foto: mantiene ancora la forma! Inoltre, la zona di MICRO fusione e' spessa 50 micron! Sai: dove avviene la tansizione da fase II a fase III e cominci a vedere la segregazione del nickel e del carbonio in tanti cristallini circondati da ferro pressocche' puro...

2) a 600 gradi queste cose possono avvenire e come! Dipende da quanto tempo hai a disposizione, da come e' fatta l'atmosfera in cui lavori e tante altre cose. Per esempio, hai presente le armi da fuoco? La corrosione da zolfo e' un problema non secondario (anche per quello raccomandano di pulirle dopo ogni utilizzo), e la canna e' acciao balistico, non acciaiaccio al carbonio, e nemmeno li vede i 600 gradi. Vero che ci sono anche i nitrati nelle polveri, che una gran mano la danno.

Per finire: non hai risposto alla domanda precedente (hai buttato altra carne al fuoco, se mai). Esattamente, dov'e' che vedi grossi quantitativi di acciaio fuso, nel primo filmato da te linkato?

Ah, non che la cosa abbia una grande importanza, ma ho lavorato in acciaieria e di acciao in vari stadi di lavorazione ne ho visto un bel po'.
"Non hai bisogno di far fondere l'acciaio per far crollare un grattacielo."

Non è questo il punto, il punto è che nella pila di macerie a Ground Zero c'erano temperature del tutto incompatibili con gli incendi all'interno delle Torri. E questo è un dato di fatto.

Poi se il NIST non fa il suo lavoro mica è colpa mia...

12. Did the NIST investigation look for evidence of the WTC towers being brought down by controlled demolition? Was the steel tested for explosives or thermite residues? The combination of thermite and sulfur (called thermate) "slices through steel like a hot knife through butter."

NIST did not test for the residue of these compounds in the steel.
Per Massimiliano

"Lo dicevo io, un folletto da quattro soldi: questo si è specializzato in Youtube antologico, e nel rispondere a domande con altre domande."

Se la tua teoria è così ridicola da poter essere smentita con quattro video su Youtube non è certo colpa mia.


No guarda, ti sbagli. Se c'è una cosa ridicola, quella sei tu.
Lo saresti anche se le cose che dicono i video di Youtube le esprimessi con parole tue, beninteso. Solo, un ridicolo almeno un po' personalizzato. Saresti uno che parla a pappagallo riportando le sciocchezze altrui, ma almeno non lo dà a vedere.
"quel pezzo non e' fuso, e' corroso."

"This Swiss cheese appearance shocked all of the fire-wise professors, who expected to see distortion and bending - but not H O L E S."

"The 'Deep Mystery' of Melted Steel," WPI Transformations Spring 2002

...
@ Massimiliano

“Our analysis indicated the biggest problem would be the fact that all the fuel (from the airplane) would dump into the building. There would be a horrendous fire. A lot of people would be killed.” But, he says,

“The building structure would still be there.”
[Seattle Times, 2/27/1993]


A essere sinceri, le parole del Seattle times sono:

"Our analysis indicated the biggest problem would be the fact that all the fuel (from the airplane) would dump into the building. There would be a horrendous fire. A lot of people would be killed," he said. "The building structure would still be there."

There is no "but". Non c'è alcun "but". Se dobbiamo citare le fonti, citiamole per bene, no?

Tra l'altro, quel "but", guarda caso, cambia il tenore della frase di Skilling, che non ha detto "nonostante l'incendio, la struttura avrebbe retto", ma "ci sarebbe stato un incendio. (punto) La struttura dell'edificio sarebbe ancora lì (non sarebbe perduta)".

In effetti, Skilling ha previsto tutto.

1) L'edificio è capace di resistere a un 707. Anche a un 767, se per questo, che è più pesante e va più veloce.

2) La struttura dell'edificio sarebbe ancora lì. Vero, l'edificio ha resistito all'impatto e ad almeno un'ora di incendio incontrollato.

3) Ci sarebbe stato un incendio orribile e molte persone sarebbero morte. Vero, purtroppo.

4) Il problema principale è l'incendio (una simulazione del quale era irrealizzabile all'epoca della progettazione delle torri), che infatti ha indebolito una struttura già danneggiata, facendola crollare, come succede a tutte le strutture in acciaio sottoposte al calore di un incendio (è solo questione di tempo).

Le Torri si sono comportate in maniera egregia. Hanno resistito per almeno un'ora a incendi diffusi, violenti e incontrollati, pur essendo i due edifici molto alti e arditi e pesantemente danneggiati. Mica male!
“The building structure would still be there.”

Parlava di un 707, non di un 757, e con meno carburante e a velocità inferiore.

Hai scelto solo la citazione che fa comodo alla tua tesi e l'hai manipolata per adattarla alla tua visione. Ma ti ricordo che esiste anche questa citazione:

"Avevamo concepito il progetto per l'impatto del più grande aereo dell'epoca, il Boeing 707. Il 767 che colpì il WTC era tutt'altra cosa. Prima di tutto, era un po' più pesante del 707; non molto, ma un po'. Ma soprattutto stava volando molto più velocemente. E l'energia che introdusse nell'edificio è proporzionale al quadrato della sua velocità: raddoppi la velocità e l'energia si quadruplica [...] E poi, naturalmente, con il 707, per quel che ne so, il carico di carburante non fu considerato nel progetto, e in effetti non so come sarebbe stato possibile considerarlo. E con il 767 il carico di carburante era enorme in confronto a quello del 707; era un aereo con il pieno di carburante, rispetto al 707 che era un aereo in atterraggio. Non c'è assolutamente paragone fra i due."

– Leslie Robertson, principale responsabile della progettazione della struttura del World Trade Center (BBC, 2001)
Mi piacerebbe che Massimiliano ci dicesse come ha passato quella maledetta giornata dell'11/9. Perché io l'ho passata davanti alla Tv e ricordo piuttosto bene cosa si vide e ricordo molto bene le immagini degli aerei che si schiantavano nelle torri.
E credo che se alla tv lo hanno visto milioni di persone, siano almeno migliaia quelle che lo hanno visto dal vero. Alla faccia dei droni o delle fantasie sulle immagini virtuali.
Non è questo il punto, il punto è che nella pila di macerie a Ground Zero c'erano temperature del tutto incompatibili con gli incendi all'interno delle Torri. E questo è un dato di fatto.

Un "dato di fatto" secondo chi? Citami un esperto che le abbia dichiarate incompatibili, per favore.

Poi chiediti se per caso le temperature della pila di macerie potevano derivare dal fatto che gli incendi proseguirono sottoterra. Senza quindi tirare in ballo termite e altre spiegazioni fantasiose.


NIST did not test for the residue of these compounds in the steel.

Non hanno cercato neanche la salsapariglia, se è per quello. Perché avrebbero dovuto cercare esplosivi o termite o altro, quando è evidente a tutti gli addetti ai lavori che il crollo fu dovuto agli incendi e che solo i complottisti non l'hanno ancora capito, dopo ben dieci anni?
Massimiliano: The combination of thermite and sulfur (called thermate) "slices through steel like a hot knife through butter.

Beh, sarebbe meglio mettere un paio di numeri a quel "come il burro", cosi', tanto per farsi un'idea piu' precisa.

Una torcia al plasma industriale ci mette 4 minuti a tagliare una bramma appena uscita dalla colata continua.
Solo che la bramma e' gia' a circa 1200 gradi.
Se parti da freddo ti servono delle ore, letteralmente. E non e' che la cosa non dia nell'occhio: stavolta lo linko io, un filmatino.
"Hai scelto solo la citazione che fa comodo alla tua tesi e l'hai manipolata per adattarla alla tua visione. Ma ti ricordo che esiste anche questa citazione"

Potrei direi la stessa identica cosa.
Peccato che Skilling non possa dire niente a riguardo visto che è morto nel 1998...
E comunque, nonostante sia morto nel 1998, la sua testimonianza è documentata...

"The analysis Skilling is referring to is likely one done in early 1964, during the design phase of the towers. A three-page white paper, dated February 3, 1964, described its findings: “The buildings have been investigated and found to be safe in an assumed collision with a large jet airliner (Boeing 707—DC 8) traveling at 600 miles per hour. Analysis indicates that such collision would result in only local damage which could not cause collapse or substantial damage to the building and would not endanger the lives and safety of occupants not in the immediate area of impact.” [...]. [Glanz and Lipton, 2004, pp. 131-132; Lew, Bukowski, and Carino, 10/2005, pp. 70-71]

Mentre invece Robertson a cosa si riferisce ? Alle sue chiacchiere ?

>

http://www.youtube.com/watch?v=hLCwq3-RzZs
Sempre per Massimiliano.

Ancora questa storia delle pozze di acciaio fuso?

Ma scusa, se le pozze, amesso che siano esistite come tu pensi che siano, sarebbero state rinvenute addirittura settimane dopo l'attentato, che cosa le avrebbe mantenute a quella temperatura?

La termite? Quella si esaurisce in fretta, non brucia per settimane. Allora cosa?
@Massimiliano.
Guarda che son abbastanza adulto per non cadere in certi giochini da 2 soldi.
[quote] "Non hai bisogno di far fondere l'acciaio per far crollare un grattacielo."

Non è questo il punto, il punto è che nella pila di macerie a Ground Zero c'erano temperature del tutto incompatibili con gli incendi all'interno delle Torri. E questo è un dato di fatto. [/quote]

Guarda che un conto sono le temperature che puoi raggiungere con un incendio dentro l'edificio, un altro quelle che puoi raggiungere sotto le macerie di questo. La stessa differenza che c'è tra la temperatura di un caminetto e quella di un forno.

Sei tu quello che gioca a non capire e non noi.
Scusate, ma visto che le FAQ di undicisettembre.info rispondono già alle domande di Massimiliano perché insistere a rispondergli?
"Mi piacerebbe che Massimiliano ci dicesse come ha passato quella maledetta giornata dell'11/9."

Avevo 13 anni, mi stavo guardando una partita di football americano su Tele+ e ad un certo punto hanno cominciato a diffondere la notizia che a New York era in corso un tremendo attentato. Non mi sono pià staccato dalla TV. Contento ?

"Perché io l'ho passata davanti alla Tv e ricordo piuttosto bene cosa si vide e ricordo molto bene le immagini degli aerei che si schiantavano nelle torri."

Bravo, cos'è ? Una nuova chicca delle visite oculistiche ?

"E credo che se alla tv lo hanno visto milioni di persone, siano almeno migliaia quelle che lo hanno visto dal vero. Alla faccia dei droni o delle fantasie sulle immagini virtuali."

Poi sono io quello che manipola...

Per caso ho parlato di "immagini virtuali" ?

No. Quindi smettila subito di attribuirmi cose che non ho MAI detto.

Grazie.
Paolo, Sir Edward e tutti: scusate se vengo a fare il gradasso in casa d'altri, pero' mi piacerebbe proprio avere una risposta alla mia prima domanda.
Vorrei capire dove sono le tracce di acciaio fuso nel primo filmato che ha postato Massimiliano, ma se continuiamo cosi', non riuscira' mai a rispondere.
Vorrei capirlo perche' sino a questo momento mi pare che si sia su due pianeti diversi: Massimiliano dice che c'era l'acciaio fuso e posta cio' che per lui e' un'evidente prova, noi non riusciamo a vedere cio' che vede lui, Se non ci chiariamo prima di continuare, finisce a torte in faccia come al solito.
Posso suggerire di concentrarsi su di una domanda alla volta, anche se gli argomenti buttati a cuocere da Massimiliano sono gia' una mezza dozzina?
Grazie e scusate l'arroganza.
@ Massimiliano

(andiamo pure avanti)

"The analysis Skilling [...] indicates that such collision would result in only local damage which could not cause collapse or substantial damage to the building and would not endanger the lives and safety of occupants not in the immediate area of impact.” [...]. [Glanz and Lipton, 2004, pp. 131-132; Lew, Bukowski, and Carino, 10/2005, pp. 70-71]

Infatti è tutto correttissimo. L'impatto dell'aereo non ha causato il crollo dell'edificio né un danno talmente esteso da mettere in pericolo la struttura, e non ha messo in pericolo la vita delle persone che non si trovavano in prossimità del punto di impatto.

Ma le torri non sono cadute perché un aereo si è schiantato sopra di esse, sono cadute perché un incendio incontrollato e violento ha devastato per un'ora la parte già danneggiata dall'impatto.
"non brucia per settimane."

Invece un aereo e un incendio da ufficio si ?
E chissà perché sono sicuro che il documento del NIST si riferiva alle temperature dell'incedio sviluppatori dopo l'impatto, e non a quelle che si sono sviluppate dopo.
Non mi piace chi gioca sporco. Chi posta pezzi di relazione manipolati o ne cita una parte che si riferisce ad una cosa, e fa credere si riferisca ad altro.
@SirEdward

“The building structure would still be there.”

?
@ Massimiliano, per favore, siamo seri. Rileggi quello che hai scritto tu e quello che ha scritto Paolo. Robertsono non ha smentito quanto riportato nella parte in inglese che hai postato, ha solo detto che l'impatto che c'è stato alle twin towers è stato molto differente da quello preventivato considerando il 707. Ma la capisci la lingua italiana/inglese?
@ Terenzio

Capisco, ma dubito che Massimiliano riuscirà a mettere insieme tutti i pezzi del ragionamento che vorresti mettesse insieme.

@ Massimiliano

Io non ti ho chiesto cosa avrebbe originato le alte temperature tra le macerie, ma cosa le avrebbe mantenute per così tanto tempo.

Facciamo un passo per volta.

Quanto alla citazione con punto di domanda, ti toccherà spiegarti meglio, non sono abbastanza intelligente per capire messaggi tanto criptici.
No, hai perfettamente ragione, non capisco proprio niente...sennò secondo te starei qui a scrivere ?

Tanti auguri e buonanotte.
Potrei direi la stessa identica cosa.

No. Tu hai scelto di citare quello che ti faceva comodo. Io ho semplicemente ricordato che esiste anche la dichiarazione di Robertson. Su Undicisettembre.info sono riportate entrambi. Si chiama obiettività.

Mentre invece Robertson a cosa si riferisce ? Alle sue chiacchiere ?

Trovo molto interessante che gli ingegneri strutturisti siano infallibili quando dicono quello che fa comodo alla tua tesi, ma ciarlatani quando le negano. Gli ingegneri strutturisti del pianeta confermano che il WTC e il WTC7 sono crollati per incendio. Come mai a loro non credi, ma scegli di credere solo a Skilling? Non ti sembra un approccio poco obiettivo?

Comunque sia, un impatto complesso, con la modellazione del 1964 (pressoché inesistente), aveva un margine d'errore ampio. Lo ha tuttora. Magari Skilling è stato ottimista. Magari ha sbagliato le stime. Sta di fatto che non c'è nessuna ragione di pensare a termite e altre cose: 34.000 litri di kerosene riversati in un edificio innescano un incendio sufficiente ad ammorbidire l'acciaio. E quindi l'edificio crolla.

Questo è quello che spiegano i vigili del fuoco. Anche quelli italiani. Se non accetti la loro esperienza, è un problema tuo: dimostri solo arroganza.
ma visto che le FAQ di undicisettembre.info rispondono già alle domande di Massimiliano perché insistere a rispondergli?

Perché è un ottimo esercizio e permette di affinare le FAQ.
Terenzio,

mi piacerebbe proprio avere una risposta alla mia prima domanda.

Giusto.

Massimiliano, rispondi alla domanda di Terenzio, per favore.

Per incoraggiarti in questo senso, non saranno accettati altri tuoi commenti che non rispondano alla domanda. Grazie.
[quote-"Massimiliano"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/06/un-altro-complottista-fifone-si-dilegua.html#c1234595109066071837"]
No, hai perfettamente ragione, non capisco proprio niente...sennò secondo te starei qui a scrivere ?

Tanti auguri e buonanotte.
[/quote]

Ti assicuro che se lo stanno chiedendo in molti, visto che non fai che sbraitare cose senza senso alel quali è già stato risposto centinaia di volte da persone più competenti di te.
"quel pezzo non e' fuso, e' corroso."

"This Swiss cheese appearance shocked all of the fire-wise professors, who expected to see distortion and bending - but not H O L E S."

"The 'Deep Mystery' of Melted Steel," WPI Transformations Spring 2002

...


Chiedo scusa a Massimiliano: mi ero perso questo commento. Rispondo adesso, e la risposta e' la stessa di prima: ma cos'e', uno scherzo?

Anzitutto, la fonte primaria e' il rapporto del FEMA che hai citato prima, questo e' solo un commento di seconda mano.
Inoltre, cribbio, conferma parola per parola quello che dicevo sopra: niente acciaio fuso, lega eutettica ferro/zolfo e corrosione.

Per citare dal tuo stesso link: This liquid slag corroded through intergranular channels into the body of the metal, causing severe erosion and a loss of structural integrity.

"The important questions," says Biederman, "are how much sulfur do you need, and where did it come from? The answer could be as simple--and this is scary- as acid rain."


E ancora:
Did the eutectic mixture form before the buildings collapsed, or later, as the remains smoldered on the ground. "We have no idea," admits Sisson.

Perche' continui a citare esperti a supporto della tua teoria che dicono l'esatto contrario di quello che vorresti?
Tanti auguri e buonanotte.

Dal Manuale del Perfetto Complottista: "Quando sei alle strette, fai una battuta sarcastica, atteggiati a vittima e dichiara che hai altro da fare o ti sei stancato: questo ti evita di affrontare le domande e i fatti che ti sono stati forniti e hanno messo in crisi le tue idee. In realtà resterai a leggere di nascosto i commenti."
Ho visto alberi bruciare per giorni interi quindi penso che il materiale di un grattacielo lo possa fare per settimane senza nessun mistero.
Allora gli aerei si sono schiantati. Bene. E dopo che un 767 si è schiantato in un grattacielo ti sembra cosi inverosimile che questo crolli?

13 anni? Ne ho almeno 24 più di te. Posso presumere di avere avuto una percezione un po' più realistica, a 37 anni, di cosa stava succedendo, rispetto ad un ragazzo di 13?

Ma credo che questa discussione sia inutile, come tutte le discussioni con i complottisti.
Hai già dimostrato di essere disposto a manipolare i testi, pur di far vincere la tua visione dei fatti.
Non ti interessa la verità ma diffondere il tuo credo. Per te tutto quello che è ufficiale è falso per partito preso.
Credo che potrei fare l'elenco dei complotti a cui credi, indovinandone almeno 8 su 10.
Avevo 13 anni

Quindi adesso ne hai 23. Bella età: pensi di sapere tutto e che tutti gli altri siano cretini.

Poi un giorno ti svegli.
[quote-"Paolo Attivissimo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/06/un-altro-complottista-fifone-si-dilegua.html#c2926127231331682880"]
Avevo 13 anni

Quindi adesso ne hai 23. Bella età: pensi di sapere tutto e che tutti gli altri siano cretini.

Poi un giorno ti svegli.
[/quote]

Standing Ovation Paolo...
Ciao!
Leggevo delle difficoltà della sala.

Eventualmente, posso recuperarne una io, anche abbastanza capiente, qui a Verona.

Carlo
Martini.carlomaria: azz... A Verona? Così mi perdo il confronto dal vivo ? :p
Siamo sicuri che Sertes non si metterà anche lui a confezionare una marea di frasi ritagliate e una compilation di video da Youtube?

Perché se così fosse l'interesse è davvero nullo...
Se non sono via per lavoro vengo.
Invito anche io Sertes a non farci vedere ore di YT ma ad argomentare tecnicamente.
Non capisco coloro per cui il tubo è il verbo.
[quote -"Paolo Attivissimo"]Terenzio,

mi piacerebbe proprio avere una risposta alla mia prima domanda.

Giusto.

Massimiliano, rispondi alla domanda di Terenzio, per favore.

Per incoraggiarti in questo senso, non saranno accettati altri tuoi commenti che non rispondano alla domanda. Grazie.[/quote]

Ho il sospetto che il quesito rimarrà senza risposta.
Vabbeh, sopravviveremo. Vorrà dire che dovremo conviverci. ;-)
Comunque bello vedere che il profilo del complottista non viene mai smentito.
Entrare in casa d'altri, creare un tafferuglio e fuggire lasciando tutto in disordine.
Per TizFX

Ho il sospetto che il quesito rimarrà senza risposta.
Vabbeh, sopravviveremo. Vorrà dire che dovremo conviverci. ;-)


Aspetta a dire: il credo del fuffaro prevede il rientro dopo alcune ore.
Nel frattempo faccio notare che nessuno ha risposto al suo commento da un'altra parte (sì, ne ha disseminati in tutti gli articoli), precisamente qui:

http://attivissimo.blogspot.com/2009/09/119-complottisti-sbufalati-da-national.html#c1617965183162794589
A dire il vero io non vedo disordine... Nemmeno la polvere sotto i tappeti.
Entrare in casa d'altri, creare un tafferuglio e fuggire lasciando tutto in disordine.

O meglio: entrare in casa d'altri, tentare di pisciare sul tappeto ed essere accompagnato alla porta con le mutande calate, intanto che gli abitanti della casa ridono delle sue chiappe al vento :-)

Non direi che c'è stato un tafferuglio, ma una risposta serena e ricca. E non c'è disordine, anzi: ho colto l'occasione per aggiungere dettagli al libro di FAQ sull'11/9 che uscirà per settembre.
Accademia,

fatto, grazie.
entrare in casa d'altri, tentare di pisciare sul tappeto ed essere accompagnato alla porta con le mutande calate, intanto che gli abitanti della casa ridono delle sue chiappe al vento :-)

Ecco, questa sarebbe una scena da immortalare su Youtube... ;)
@Accademia

Piccola curiosità. Come hai fatto a scoprire il post?
Hai fatto una ricerca con il suo nome oppure c'è un opzione di blogspot che ti segnala quando ci sono nuovi commenti?
Per TizFX

Piccola curiosità. Come hai fatto a scoprire il post?
Hai fatto una ricerca con il suo nome oppure c'è un opzione di blogspot che ti segnala quando ci sono nuovi commenti?


Colonna a destra: Ultimi articoli commentati.
Ti ringrazio.
Questo la dice lunga sul mio spirito di osservazione.
Visto che si parlava delle modalità del dibattito, colgo l'occasione per copiaincollare un mio suggerimento che avevo scritto nell'altro post:

Il problema dei dibattiti, purtroppo, è che anche con esperti sia di una parte che dell'altra il rischio di ridursi a uno scambio di battute tipo "gli edifici in acciaio crollano per un incendio di una certa entità e di una certa durata" alla quale la risposta è "non è vero".

Quindi, per fare un dibattito SERIO, si dovrebbe strutturarlo tipo così:

- Affermazione di tesi e controtesi;
- Verifica delle fonti (basandosi su testi e trattati specifici e non su Wikipedia);
- Dimostrazione a tutti della validità, dati alla mano (sul serio stavolta) di una o dell'altra tesi;
- E si passa oltre.

Esempio:

Esperto 1: "Le torri sono crollate perché l'acciaio, a date temperature e per un certo periodo di tempo, perde resistenza strutturale".
Esperto 2: "Non è vero, non è possibile che siano cadute per questo".

ALT! FERMI TUTTI!

Ok, prendiamo:

- Il rapporto del NIST, per verificare non tanto l'attendibilità quanto per esaminare l'esatta affermazione che viene contestata, con dati, grafici e disegni (se no si va a spannometro);
- Manuale e certificazioni ISO;
- Manuale di procedure per emergenze in caso di incendi in edifici costruiti interamente in acciaio;
- Trattato sulla casistica di crolli di edifici in acciaio simili alle Torri Gemelle (ce ne sono decine anche post 11 settembre;
- Progetti delle Torri;

ecc ecc.. (esempi eh, non è detto che questi siano i testi esatti e chi è più esperto di me lo saprà sicuramente quali sono).

Ora, con dati alla mano (non i "dati alla mano" che Mazzucco e company vantano a Matrix), secondo questo passaggio qui, e questo qui, e questo ancora, la tua/la mia tesi è falsa/tendenziosa/imprecisa/tagliata ad arte, abbiamo chiarito una volta per tutte, passiamo oltre.

Mi rendo conto che in 2 ore è un pò difficile un dibattito del genere… tuttavia avrei un suggerimento:

Basterebbe che qualche giorno prima ognuna delle parti stili una lista di tipo 10 (o più) punti chiave PRECISI (non "i crolli delle Torri hanno violato le leggi della fisica", ma "il transponder degli aerei non si può spegnere", per dire, e procedendo per affermazioni così circostanziate potrebbero essere molti di più i punti) e facilmente verificabili di cui parlerà al dibattito, e sulla base di quelli (e SOLO di quelli, per evitare spostamento di paletti) la controparte potrà replicare. Saranno accettate solo fonti "tecniche" (e NON link a "aefortruth", per dire) e su materiale cartaceo, o pdf, o su siti internet chiaramente estranei alla questione 11 settembre, come per esempio quelli di associazioni di professionisti esistenti da parecchio prima il 2001 (il che vuol dire, per par condicio, niente link neanche a Undicisettembre).

Questa, secondo me, è l'unica metodica seria per chiudere, o almeno discutere seriamente, un dibattito che dura da 10 anni. Altrimenti, si rischia che anche con esperti presenti si scada nel "metodo Mazzucco" di affermare una cosa come assolutamente provata (vedi la questione Cheney) senza possibilità di una verifica oggettiva.
Ciao a tutti!

Questo Massimiliano mi ha fatto venire il latte alle ginocchia! Non è possibile che occorra sempre ri-sbufalare gli stessi argomenti! Se continua così tra 20 anni parleremo ancora del WT7 e dell'acciaio fuso. L'onestà intellettuale implica che, una volta sbugiardata, una argomentazione non venga più riproposta. Ma loro fanno come i politici e tutte le volte ricominciano con la stessa filastrocca!!!

Poveracci ignoranti!!!
@Lele

Ho paura che la tua sia un'utopia.
Dopo aver assistito a diversi dibattiti dal vivo o in televisione, non sono ancora riuscito a vedere una sola volta un confronto pulito e senza divagazioni.

L'unica possibilità sarebbe quella di avere un moderatore con le contropalle in grado di mantenere una disciplina ferrea.

Ma se anche il moderatore tende ad essere di parte è finita.
"Anzitutto, la fonte primaria e' il rapporto del FEMA che hai citato prima, questo e' solo un commento di seconda mano."

Di seconda mano ? E' un articolo uscito sul sito della WPI (lo stesso istituto da cui provengono i professori che hanno scritto l'appendice C del FEMA)...

"The important questions," says Biederman, "are how much sulfur do you need, and where did it come from? The answer could be as simple--and this is scary- as acid rain."

"No clear explanation for the source of the sulfur has been identified"

E ti sembra poco ? Io ripeto, qualche idea ce l'avrei...

"Le termiti da demolizione possono contenere anche zolfo che indebolisce il metallo e ne abbassa il punto di fusione."

"Perche' continui a citare esperti a supporto della tua teoria che dicono l'esatto contrario di quello che vorresti?"

"steel members in the debris pile appear to have been partly evaporated"

Barnett - WPI.

Io provo a ripetertelo: lo sai che quattro incendi sparpagliati di cui forse uno ha raggiunto i 600°C in una struttura come il 7, con il "fireproofing" al suo posto, non compromettono l'acciaio in quel modo, vero ?

-

"Poi un giorno ti svegli."

Te quando ti svegli Attivissimo ?

http://www.youtube.com/watch?v=IO1ps1mzU8o

Per caso era il carburante degli aereoplani ?

http://www.youtube.com/watch?v=Epqoa6TJZWI

Erano i condotti del Gas ?

-

Deputy Fire Commissioner Thomas Fitzpatrick: “I remember seeing, it looked like sparkling around one specific layer of the building.… Then the building started to come down. My initial reaction was that this was exactly the way it looks when they show you those implosions on TV.” [City of New York, 10/1/2001]

Assistant Fire Commissioner Stephen Gregory: “I saw low-level flashes. In my conversation with Lieutenant Evangelista… he questioned me and asked me if I saw low-level flashes in front of the building, and I agreed with him… I saw a flash flash flash and then it looked like the building came down.… You know like when they demolish a building, how when they blow up a building, when it falls down? That’s what I thought I saw.” [City of New York, 10/3/2001]

Fire Chief Frank Cruthers: “[T]here was what appeared to be at first an explosion. It appeared at the very top, simultaneously from all four sides, materials shot out horizontally. And then there seemed to be a momentary delay before you could see the beginning of the collapse.” [City of New York, 10/31/2001]

Firefighter Timothy Burke: “Then the building popped, lower than the fire… I was going oh, my god, there is secondary device because the way the building popped I thought it was an explosion.” [City of New York, 1/22/2002]

Firefighter Edward Cachia: “It actually gave at a lower floor, not the floor where the plane hit, because we originally had thought there was like an internal detonation explosives because it went in succession, boom, boom, boom, boom, and then the tower came down.” [City of New York, 12/6/2001]

EMS Captain Karin Deshore: “Somewhere around the middle of the World Trade Center, there was this orange and red flash coming out. Initially it was just one flash. Then this flash just kept popping all the way around the building and that building had started to explode. The popping sound, and with each popping sound it was initially an orange and then a red flash came out of the building and then it would just go all around the building on both sides as far as I could see. These popping sounds and the explosions were getting bigger, going both up and down and then all around the building. I went inside… and I said I think we have another major explosion.” [City of New York, 11/7/2001]
Paolo Attivissimo ha commentato:
Avevo 13 anni

Quindi adesso ne hai 23. Bella età: pensi di sapere tutto e che tutti gli altri siano cretini.
Poi un giorno ti svegli...

...e capisci che avevi ragione!!!!!

PS: non tutti sono cretini, ma Paolo senza ombra di dubbio
@ il lupo della luna
B'è, l'offerta è quella che è, chiaro...
Il commento di Sergio verrà probabilmente cancellato, visto che non è il primo nel suo genere.

Mi riservo un commento in seguito. U_U
Massimiliano,

Te quando ti svegli Attivissimo ?

Ti avevo avvisato che altre provocazioni non sarebbero state accettate. Se hai altri problemi sull'11/9, vai a parlarne con i Vigili del Fuoco italiani. Chiedi lumi agi ingegneri italiani. Vai a New York a parlarne con il FDNY. Qui la conversazione è finita.
@Massimiliano
Posso dirti che argomentare lincando innumerevoli filmati sul tubo equivale al far passare la voglia di discutere con te in modo serio?
Io ad esempio in questo momento ho una connessione a manovella e non capisco niente di cosa vuoi dimostrare.
Però... Tu credi veramente che dal crollo di un palazzo grande come un paese medio italiano, non si sviluppino altri incendi? Credi veramente che in una simile struttura non ci sia null'altro in grado di bruciare oltre al carburante degli aerei?
Perché qui mi viene qualche dubbio sulla tua capacità di comprendere la realtà. Ovvero su cosa fossero davvero le torri e cosa contenessero.
Poi... La termite.
Non essendo la termite un esplosivo... ti pare verosimile che si riesca a controllare cosi accuratamente il processo da far si che tutti i pilastri collassino contemporaneamente?
E ancora.
I pilastri in acciaio delle torri erano quelli esterni. Ovvero quelli che si vedono piuttosto bene nelle riprese televisive.
Mi spieghi come facevano a mettere li della termite, o dell'esplosivo o quel che vuoi tu, senza che nessuno si accorgesse di nulla?
Non ho capito il tuo riferimento ai tubi del gas... be visto cosa contenevano le torri credo che i tubi del gas che servivano i vari ristoranti, centrali di riscaldamento ecc.. avessero il diametro di un autobotte. Poi ci sono i serbatoi per i generatori d'emergenza, gli arredi, un casino di cose che può bruciare e che sotto a tonnelate di macerie le trasforma in un altoforno.
Ed ancora una cosa. Io non posso vedere i filmati... ma chi ha detto che quello è acciaio e non piombo o alluminio fusi?
Tutti,

Massimiliano non potrà rispondervi. Ha ignorato i ripetuti richiami ad attenersi ai fatti e ad evitare le provocazioni.

Come da copione.
Per Sergio

Paolo Attivissimo ha commentato:
Avevo 13 anni

Quindi adesso ne hai 23. Bella età: pensi di sapere tutto e che tutti gli altri siano cretini.
Poi un giorno ti svegli...

...e capisci che avevi ragione!!!!!

PS: non tutti sono cretini, ma Paolo senza ombra di dubbio


Ennesima dimostrazione che non siete in grado di reggere una conversazione civile con chi non si fida a prescindere delle vostre panzane!!!
Invito anche io Sertes a non farci vedere ore di YT ma ad argomentare tecnicamente.
Non capisco coloro per cui il tubo è il verbo.


Perché un tubo lo capiscono, ma soltanto quello e nient'altro ;-)

Spero di leggere una rassicurazione pubblica di Sertes circa la qualità della sua presentazione.
Spero di leggere una rassicurazione pubblica di Sertes circa la qualità della sua presentazione.

Io spero che Sertes si faccia vivo qui per confermare che è ancora disponibile al dibattito faccia a faccia.
Paolo hai detto il falso (come sempre), non mi risulta che Mazzucco nè gli altri siano fuggiti come conigli, ma le proiezioni freudiane sono sempre attive...
a me risulta invece che Massimo Mazzucco più volte abbia sfidato te e Piero Angela su quei temi!
Marina Costa, Roma
Paolo hai detto il falso (come sempre), non mi risulta che Mazzucco nè gli altri siano fuggiti come conigli, ma le proiezioni freudiane sono sempre attive...

È arrivata l'intelligentona.

a me risulta invece che Massimo Mazzucco più volte abbia sfidato te e Piero Angela su quei temi!

So-tutto-io, ho-letto-tutto-io.

Un commentatore un paio di estati fa aveva notato che simili elementi si ripresentano, guarda caso, appena finiscono le scuole. Non sono ancora nei luoghi di vacanza, si annoiano...
Aveva perfettamente ragione. :-D
Bah, aria fritta.

Consiglio a Massimiliano e co. di andarsi a leggere:
- norma SIA 263, Costruzioni in acciaio, § 4.8, Situazione di dimensionamento incendio;
- UNI EN 1991-1-2:2004 Parte 1-2: Azioni in generale - Azioni sulle strutture esposte al fuoco;
- Resistenza al fuoco delle strutture, La sollecitazione termica

almeno la prossima volta sapranno di cosa si parla...

My 2 cents.
a me risulta invece che Massimo Mazzucco più volte abbia sfidato te e Piero Angela su quei temi!

Quale miglior occasione per dimostrarlo una volta per tutte.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Marina: io ho sempre letto di disponibilità di Paolo e ho sempre letto insulti da Chiesa e Mazzucco. Forse non so leggere io.

La cosa che mi indispone verso i complottisti è questa facilità che hanno ad alterare le cose (anche quelle che scrivono loro stessi) a loro uso e consumo.
Martina dice: "Paolo hai detto il falso (come sempre), non mi risulta che Mazzucco nè gli altri siano fuggiti come conigli, ma le proiezioni freudiane sono sempre attive...
a me risulta invece che Massimo Mazzucco più volte abbia sfidato te e Piero Angela su quei temi!"

Per usare il tuo stesso tono, a me risulta l'esatto opposto: più volte Paolo ha "sfidato" Mazzucco, Chiesa ed altri e non ha ricevuto risposta, non si sono resi disponibili oppure hanno dato forfait all'ultimo minuto.
Come la mettiamo? La tua parola contro la mia? Pari o dispari su chi ha ragione e quale parola vale di più? :o)
Inoltre Mazzucco ha bannato Attivissimo dal suo sito, togliendogli così la possibilità di replica in pubblico: troppo facile, in questo modo, visto che così fa leggere solo quello che vuole, senza tema di smentita.
Qui, invece, Mazzucco e chiunque altro ha possibilità di negare, confermare o discutere le parole di Attivissimo, come sta facendo Sertes ed ha fatto Bosco.
Il primo caso si può chiamare "censura preventiva", il secondo "libertà di parola".
C'è n'è abbastanza per pensare dove si nasconda la falsità di cui parli...
@Sergio
"PS: non tutti sono cretini, ma Paolo senza ombra di dubbio"

Ma un discorso civile non siamo proprio in grado di tenerlo?
Un conto è esporre le proprie opinioni e un conto è insultare.

Signori, ma vi rendete conto che l'argomento che state trattando è una cosa seria? E le accuse che muovete sui complotti del 11/9 sono gravissime

A me sembra assurdo che parliate di questa tragedia come se stesse discutendo se l'arbitro doveva dare fallo o meno.
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Errata corrige: Marina dice, non Martina.
Chiedo venia.
my INITIAL reaction was that this was exactly the way it looks when they show you those implosions on TV[..]

because we ORIGINALLY had thought there was like an internal detonation[..]


mah..almeno postassero dichiarazioni a favore delle proprie tesi
Avevo dimenticato un po' di maiuscole per strada :-)

Bah... anche straker ha sempre urlato che sfidava i debunker, poi con una scusa o con l'altra è sempre fuggito a qualunque confronto diretto.

Per Mazzucco lascio sia Paolo a rispondere ma mi pare di ricordare che le cose sono andate ben diversamente.

Ma è inutile discutere. I complottisti vivono in un loro mondo a realtà rovesciata.


Io continuo a cercarne uno per un confronto sulle scie chimiche, ma non si trova nemmeno a pagarlo... anzi forse si. A pagarlo si trova.
@Paolo Attivissimo: ho postato un commento (in coda di moderazione) nel thread che ti ha segnalato Accademia dei Pedanti. E' la citazione da un manuale tecnico del 1990, Potrebbe essere integrato delle FAQ, sebbene i complottardi hardcore potrebbero dire che gli americani son tornati indietro nel tempo per modificarlo.
@TizFX

Non credo possano discuterne in maniera seria.
Per loro, come è stato già detto, discutere di 11/9 è un gioco.

In realtà credo siano pochissimi i complottisti che credono alle loro stesse teorie.
Pensa alle scie chimiche.
Se credessero davvero a tutto quello che raccontano, alla storia dell'avvelenamento globale ecc.. come minimo non dovrebbero più uscire di casa senza la maschera antigas e impedire ai figli di giocare in giardino, altro che venire qui a vantarsi di essere andati in spiaggia (con tanto di tartaruga) come a fatto guardacheluna.

Per loro è un gioco e non capiscono che dietro ci sono tragedie vere.
Per il Lupo della Luna

ho postato un commento (in coda di moderazione) nel thread che ti ha segnalato Accademia dei Pedanti. E' la citazione da un manuale tecnico del 1990, Potrebbe essere integrato delle FAQ...

Uhm... le segnalazioni che hanno per argomento l'undici settembre andrebbero fatte solo per e-mail. Vedi qui:

http://attivissimo.blogspot.com/p/segnalazioni.html?commentPage=3#c712622347258129212

:-)
[quote-"Accademia dei pedanti ♂"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/06/un-altro-complottista-fifone-si-dilegua.html#c5112634761923212821"]
Paolo hai detto il falso (come sempre), non mi risulta che Mazzucco nè gli altri siano fuggiti come conigli, ma le proiezioni freudiane sono sempre attive...

È arrivata l'intelligentona.

a me risulta invece che Massimo Mazzucco più volte abbia sfidato te e Piero Angela su quei temi!

So-tutto-io, ho-letto-tutto-io.

Un commentatore un paio di estati fa aveva notato che simili elementi si ripresentano, guarda caso, appena finiscono le scuole. Non sono ancora nei luoghi di vacanza, si annoiano...
Aveva perfettamente ragione. :-D
[/quote]

Quoto in pieno...
non mi risulta che Mazzucco nè gli altri siano fuggiti come conigli... a me risulta invece che Massimo Mazzucco più volte abbia sfidato te e Piero Angela su quei temi!

Ti risulta male. Mazzucco, come tutti gli altri cospirazionisti, è stato invitato più volte a un dibattito faccia a faccia con me, ma ha sempre rifiutato. L'invito, fra l'altro, è tuttora aperto. Io resto a disposizione. Chiedigli come mai non lo accetta.

In quanto a Piero Angela, ha cose migliori da fare che abboccare alle provocazioni di nullità in cerca pubblicità. Io mi ci diverto.
Da un lato le sensazioni mi dicono che l'amministrazione Bush non ha detto la verità: solo la storia che 3 o 4 aerei dirottati abbiano girato per mezzo Nordamerica indisturbati...è un po' come l'assassinio di JFK...troppe cose non tornano...

Ma dall'altra, vedendo che argomenti si usano per contrastare la versione ufficiale e che persone sono coinvolte (pronti a sposare qualsiasi czata basta che non sia di "regime") mi tengo le mie sensazioni, conscio che Kennedy è oramai morto da 50 anni e il polverone non è ancora calato.

D'altronde, i problemi del pianeta e della razza umana sono ben altri: Ad esempio quando non ci sarà più petrolio (relativamente presto) non si potranno più irrorare sostanze chimiche! E fatevi una bella risata tutti assieme una buona volta :D
Lupo della Luna,

visto, aggiungo e pubblico, grazie!
Orsovolante

Per loro è un gioco e non capiscono che dietro ci sono tragedie vere.

Vorrei incorniciare queste parole.

In effetti è vero, quasi tutti questi personaggi che si presentano in difesa di qualche complotto, lo fanno chiaramente per divertimento, per passare il tempo, per sentire l'adrenalina scorrere. Come quando si guarda un film horror.

La differenza tra chi guarda un film horror e un complottista (non affetto da patologie serie) è che il complottista non si è ancora reso conto di essere andato al cinema. Crede di parlare seriamente (per forza, l'illusione è la fonte del piacere). Se non che, quando si tratta di fare i conti davvero con quello in cui si dice di credere, con i lati negativi, cioè cambiare il proprio stile di vita in peggio, spendere o anche solo fare fatica, in genere nessun complottista agisce davvero. Perché è spiacevole, difficile, faticoso, persino doloroso, e perché comunque procrastinare indefinitamente l'azione vera e propria non comporta alcun effetto negativo, dal momento che i complotti inesistenti non avranno mai alcun impatto reale sulla vita del complottista.

Certo, è ora chiaro che personaggi di questo tipo non possono godere di grande considerazione, dal momento che insultano gente che ha sofferto o sono morte, accusano e diffamano persone innocenti, fanno perdere tempo a un sacco di gente e non generano nulla di positivo per gli altri, il tutto per indulgere in un vizio piacevole di cui non si rendono nemmeno conto.
@Orsovolante
"In realtà credo siano pochissimi i complottisti che credono alle loro stesse teorie"

Pure io non credo che siano realmente convinti d quello che dicono.

Che poi, la cosa assurda, è che spesso questi personaggi (Mazzucco & Co.) non si limitano a costruire panzanate su un singolo complotto, ma ne montano altri contemporaneamente (l'uomo sulla luna o le scie chimiche). Quasi volessero puntare sulla quantità di complotti in modo da sperare di azzeccarne almeno uno.

Un po' il metodo ch usano i cartomanti mi pare.
@Orsovolante
"In realtà credo siano pochissimi i complottisti che credono alle loro stesse teorie"

Sono d'accordo. Penso che questo sia il motivo per cui fuggono dal confronto. Sanno benissimo che i loro ragionamenti non stanno in piedi. Prendete, ad esempio, che so, un fervente sostenitore di questo o quel partito politico.

Se è veramente convinto delle sue idee, non ha paura di difenderle anche in mancanza di argomenti o davanti a gente più preparata di lui.

E' più facile esporre idee in cui non si crede per iscritto piuttosto che di persona davanti a una platea a caldo...
No, beh, ma che Mazzucco non creda a queste boiate è palese, via...
Secondo me ci credono solo i suoi seguaci più giovani, quelli che non hanno niente da guadagnarci se non un risollevamento della scarsa autostima dovuta agli ormoni tardoadolescenziali.
E la cosa è anche meno rassicurante.
"Per loro è un gioco e non capiscono che dietro ci sono tragedie vere."

"Io mi ci diverto."

Solo per loro?
Solo per loro?

Loro giocano con la tragedia. Io gioco con loro.
Per Zaku

Sono d'accordo. Penso che questo sia il motivo per cui fuggono dal confronto. Sanno benissimo che i loro ragionamenti non stanno in piedi. Prendete, ad esempio, che so, un fervente sostenitore di questo o quel partito politico.

Se è veramente convinto delle sue idee, non ha paura di difenderle anche in mancanza di argomenti o davanti a gente più preparata di lui.


Ahimè, il paragone è quanto mai infelice. Un'idea o un'ideologia politica non sono dimostrabili in pratica, e nemmeno se il corrispettivo partito va al potere si può dire qualcosa sulle idee in sé. Men che meno se il partito di riferimento è stato sempre, o quasi sempre, all'opposizione, o addirittura al di fuori del parlamento.

Detto questo, ci sono preoccupanti convergenze fra quello che dicono oggi i complottisti e quello che professavano in anni non molto lontani alcuni politici di primissimo piano, che oggi rinnegano tutto. Ma preferisco lasciare quest'affermazione nel vago: chi vuol capire, capisca.
@Accademia dei pedanti

Hai ragione, paragone infelice... allora gli omeopati? Mi pare che qualcuno a battagliare lo trovi sempre...
"Io gioco con loro."

Sono esseri umani anche loro, non giocattoli.
b1144732, guarda, Paolo Attivissimo ha una squama sulla giacca!

Presto, non farti scappare l'occasione per rompergli le balle! :D
Io spero che Sertes si faccia vivo qui per confermare che è ancora disponibile al dibattito faccia a faccia.

sono molto curioso delle sue risposte, perché ho come il sospetto che il caso Massimiliano fosse una sorta di test effettuato dalla cricca di Luogo Comune per poter dare forfait sostenendo un eccessivo atteggiamento ostile ed offensivo da parte di Paolo nei loro confronti (ovviamente non è stato così, ma lo è nella testa dei complottardi) e quindi il confronto risulterebbe, sempre a loro dire, falsato a danno delle loro tesi; insomma, è tutto un complotto del CICAP :D scommettiamo che si tireranno indietro con questa giustificazione?

p.s: se Sertes non è disposto ad argomentare seriamente e tecnicamente le tesi complottiste glisserò il dibattito per eccesso di noia e reiterato sbadiglio.
Gente che dopo dieci anni continua a ripetere le stesse cose, tutte ampiamente sbufalate. Gente che continua a inventarsi storielle per le quali non ha uno straccio di prova. Gente che dimostra di non capire niente nemmeno delle basi di fisica o chimica necessarie a fare certe dichiarazioni (la velocità di caduta,le temperature degli incendi).
Gente che sputa sul coraggio e l’altruismo dei pompieri morti per salvare gente che nemmeno conoscevano. Gente che mente, spudoratamente, inventa prove e omette dettagli essenziali, taglia i video e, quando non sa spiegare con la logica una propria affermazione, inventa nuove storielle, tutte anch’esse prive di prove.

Prendiamo “Massimiliano”, che sta – a suo parere – dimostrando la presenza di acciaio fuso fra i resti del WTC.

Cita roba giá sbufalata da tempo, ad esempio qui:

http://www.911myths.com/html/wtc_molten_steel.html

Con Loizeaux che dice di non aver mai visto personalmente acciaio fuso, ad esempio.

http://www.911myths.com/html/dr_alison_geyh.html

O qui, dove la Geyh (purtroppo morta di cancro a 52 anni, nel frattempo) dice che LE È STATO DETTO che c’era acciaio fuso.

Insomma, alcuni hanno detto di aver visto acciaio fuso. Forse. O è stato loro detto. Non si sa. Non ci sono citazioni chiare, solo voci e “sentito dire”. Il New York Post non dice – e non ha mai detto - che c’erano “rivers of molten steel”. Il critico cinematografico del New York Post, Lou Lumenick, parlando di una proiezione avvenuta al Film Forum, descrive il film indipendente “UNFLINCHING LOOK AMONG THE RUINS” e, nella descrizione che ne fa, dice che “These candidly shaken macho guys recall scenes still haunting their nightmares two years after 9/11 - a 4-foot-high pile of bodies hurled from the towers, finding faces that were ripped from heads by the violence of the collapse, and heat so intense they encountered rivers of molten steel.”
Quindi è un critico cinematografico che descrive un film che ha visto. Questo critico cinematografico sa riconoscere l’acciaio fuso da altri metalli? Sta citando letteralmente quanto detto dai pompieri? Sta descrivendo quello che ha visto, e usa “molten steel” per descrivere genericamente un metallo? Non si sa. Qualche complottista ha visto il film in questione? Apparentemente no, visto che citano un critico cinematografico che cita una proiezione.

E questo limitandomi alle citazioni messe a casaccio da “Massimiliano”, che dimostra un’ignoranza dei fatti tipica dei gombloddisdi. Una cecità selettiva, una selezione dei testimoni (cosa ne sa uno che vende computer, se è acciaio o qualche altro metallo? ) e soprattutto dimostrando di essere rimasto al 2005. Massimiliano, siamo nel 2011, devi trovare roba nnuova, perché quella che citi è già da tempo sbufalata.



Se bisogna avere a che fare con gente così, anche se non si fa il confronto, pazienza.
@b1144732
Il fatto è che generalmente sono i complottisti a presentarsi con atteggiamenti strafottenti e da perculatori.
Chi viene preso in giro è perché generalmente ci ha provato prima lui.
Chi vuole rispetto ne deve anche dimostrare.
"Paolo Attivissimo ha una squama sulla giacca!"

Non ho nulla da ridire sulle squame e sulle giacche.
Mi trovo invece in dissenso sul considerare altre persone "qualcosa con cui giocare". E pazienza se questo dissenso viene ritenuto una rottura di scatole. Il signor Attivissimo, da padrone di casa, può benissimo mettere al bando anche a me e tenersi solo la folla di commentatori acclamanti.
Detto questo, ci sono preoccupanti convergenze fra quello che dicono oggi i complottisti e quello che professavano in anni non molto lontani alcuni politici di primissimo piano, che oggi rinnegano tutto. Ma preferisco lasciare quest'affermazione nel vago: chi vuol capire, capisca.

Forse ho capito a chi ti riferisci...

Gente che sputa sul coraggio e l’altruismo dei pompieri morti per salvare gente che nemmeno conoscevano. Gente che mente, spudoratamente, inventa prove e omette dettagli essenziali, taglia i video e, quando non sa spiegare con la logica una propria affermazione, inventa nuove storielle, tutte anch’esse prive di prove.

Hai dimenticato solo una cosa: gente che truffa i loro gonzi scroccandogli soldi!!!
Il fatto è che generalmente sono i complottisti a presentarsi con atteggiamenti strafottenti e da perculatori.
Chi viene preso in giro è perché generalmente ci ha provato prima lui.
Chi vuole rispetto ne deve anche dimostrare.


Concordo solo in parte: chi pretende di parlare di un argomento dimostrando la più sconvolgente ignoranza MERITA di essere trattato "con atteggiamenti strafottenti"! Allo stesso modo con cui noi sfotteremmo un amico che non sapesse quale sia la capitale d'Italia!!!
"Il fatto è che generalmente sono i complottisti a presentarsi con atteggiamenti strafottenti e da perculatori."

Mi scusi, lei ha constatato atteggiamenti strafottenti e perculatori da parte del signor Sertes?
"Il signor Attivissimo, da padrone di casa, può benissimo mettere al bando anche a me e tenersi solo la folla di commentatori acclamanti. "

Un conto è acclamare, un conto è cercare pervicacemente ogni minimo appiglio, anche il più ridicolo, per criticare. Che è quello che fai tu.
Peccato che il Signor Attivissimo non mandi via nessuno, se non viene insultato. Certo nessuno ha voglia di stare li a farsi insultare dal primo tizio che viene a postare un po' di link da youtube.
Comunque per chi pensa che non credano alle proprie parole, beh non ci conterei, ho personalmente parlato con qualcuna di queste persone, e una specialmente, ha dimostrato di voler credere a tutti i costi, peggio che un religioso.
"un conto è cercare pervicacemente ogni minimo appiglio, anche il più ridicolo, per criticare"

Se lei ritiene le mie critiche ridicole, è libero di replicare nel merito.
"Peccato che il Signor Attivissimo non mandi via nessuno, se non viene insultato"

Peccato che il signor Attivissimo insulti a freddo il signor Sertes dandogli del fifone e tutti i commentatori trovino corretto ed ineccepibile questo comportamento.
@b1144732
Mi piacerebbe sapere come verrei trattato su LC se usassi il tono che usano qui i complottisti.
In ogni caso mi riferivo a Massimiliano e C. e alla mia quotidiana esperienza, non in particolare a Sertes.

Tra l'altro non mi pare che Sertes sia stato trattato da "giocattolo" (ma non compete a me la difesa.

Trovo un po' ridicolo questo sentirsi offesi, dopo le palate di cacca che il mondo complottista riserva generalmente a tutti coloro che non si allineano al loro credo.

Se vuole un giorno le faccio l'elenco degli insulti che ricevo da quelli che si sentono detentori della verità (qualunque, basta sia diversa dalla versione ufficiale)semplicemente perché, conoscendo il mio lavoro e cosa comporta, metto a nudo la loro ignoranza in merito.
Nemmeno io sono un giocattolo e il mio lavoro non è un gioco.
@b1144732
Peccato che il signor Attivissimo insulti a freddo il signor Sertes dandogli del fifone e tutti i commentatori trovino corretto ed ineccepibile questo comportamento.

Penso che il signor Sertes non abbia bisogno dell'avvocato per difendersi da eventuali insulti o calunnie, vere o presunte che siano.
Altre polemiche sterili?
Spettabile b1144732,

nel merito la sua critica è ridicola in quanto sembra che lei non voglia rendersi conto della differenza che corre tra il prendere in giro, "giocare", con personaggi che entrano nel blog con fare spocchioso e diffamatorio, e ad accusare (con una leggerezza sconcertante, quasi ludica)di mentire i pompieri che sono intervenuti nell'inferno dell'11/9 mettendo a rischio in prima persona la loro vita, quando non l'hanno addirittura persa.

Lei vede e subito cerca di usare la squama sulla giacca di Attivissimo ma glissa sul crostone di letame che ricopre da capo a piedi gli abiti di Massimiliano, tanto per restare nella metafora.

E questo suo atteggiamento è costante e reiterato nel tempo. Fatta salva qualche sporadica eccezione, è l'unico atteggiamento che tiene. Quindi spero mi scuserà per la schiettezza ma non posso definirla in altro modo se non una rompiballe, una rompiballe non costruttiva per giunta.

Cordiali saluti :D
b1144732:

Beh, uno che lancia sfide e poi sparisce la figura del "fifone" inteso come colui che rifiuta il confronto un pò la fa.

Purtroppo la maggior parte dei "complottisti" cerca solo un pò di considerazione, purtroppo sceglie il modo peggiore per ottenerla: sbraita cose false e rifiuta il dialogo con chiunque non gli dà ragione. Sai, della gente c'è morta sotto le macerie del WTC. Metterlo in dubbio ha lòa stessa valenza di mettere in dubbio l'Olocausto. Cari complottardi, se non ci arrivate da soli l'unico modo per farvelo capire è prendervi in giro. Così avete la visibilità che tanto agognate ma per lo meno non fate danni dicendo falsità le cui conseguenze potrebbero sfuggrivi di mano (che so, denunce, pugni in faccia da ex astronauti ottantenni...).

Paolo Attivissimo fa bene a prenderli in giro, l'ironia fa parte della vita e anzi ha la pazienza di un santo con certa gente. Dal mio blog ho bannato gente per molto meno.

Non è certamente un obbligo leggere i commenti di questo blog se non ti sembrano giusti, è perfettamente lecito esprimere delle opinioni, anche diverse da quelle degli altri.
Suvvia, sono sicuro che Sertes risponderà. Dategli tempo, anche lui avrà i suoi impegni. in fondo sono passate solo 24 ore dal suo ultimo messaggio.

Sono siucro che non vuole passare per fifone, e l'unico modo che ha per riuscire in questo è dire sì al confronto.
Sono esseri umani anche loro, non giocattoli.

Oh, poverini. Hai ragione: dovrei essere buono con chi mi accusa di essere complice di genocidi, con chi accusa i vigili del fuoco di New York di essere collusi e corrotti, con chi insinua che i passeggeri dei voli dirottati sono ancora vivi e se la spassano altrove. Dovrei dare loro in sposa la mia primogenita a questi arroganti che credono di sapere tutto e che tutti gli altri siano cretini, porgere l'altra guancia a questi campioni dell'investigazione e correre incontro a loro con un ramoscello d'ulivo ai paladini della verità.

In altre epoche, le loro parole vigliacche sarebbero state punite con un grosso bastone nodoso. Oggi ci si limita a prenderli per i fondelli. Direi che non conviene che si lamentino.
Esperienza personale: sono stato cacciato dal circo massimo mazzucco ufficialmente perché avrei insultato. Chi mi conosce personalmente o in rete sa che alle volte eccedo in modo "colorito" ma con fare ironico, m'arrabbio con i bugiardi sfruttatori di tragedie. Ma in pubblico cerco di contenermi. Ebbene, chi ha letto i miei interventi (che vertevano principalmente sui vaccini) in quel "sito" ha visto quante aggressioni verbali ho dovuto subire, per non parlare delle minacce ricevuto in privato. E c'è gente che si scandalizza se persone che gettano il sasso e nascondono la mano vengono nominati "fifoni"? Senza dimenticare che queste persone passano il loro tempo su certi "siti" a seminare falsità e diffamare le persone col cervello in testa e non sotto la suola delle scarpe. Mi fermo qui.

Dimenticavo: saluti, SirEdward, da me e dalla mia domatrice. Ci sarai anche tu, per caso, sabato a cena?