skip to main | skip to sidebar
18 commenti

L’asteroide 2014 DX110 stasera passerà a 350 MILA km dalla Terra. Non la colpirà e non si brucerà nella sua atmosfera

Questo articolo vi arriva grazie alla gentile donazione di “annasp*” e “rejetto” ed è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2014/03/05 22:00.

L'asteroide 2014 DX110 passerà stasera, intorno alle 21 UTC, dalle parti della Terra, standosene però tranquillamente a una distanza di poco inferiore a a quella che ci separa dalla Luna.

Non c'è nessun pericolo che si schianti su di noi o faccia danni, e di certo non si “brucerà a contatto con l'atmosfera” come scrivono invece quelli del TGcom24 (anche qui). Sentire un astronomo, prima di scrivere certe bestialità, proprio no, vero?

I fatti, disponibili presso siti specialistici come l'apposita sezione della NASA o le pagine divulgative dell'ente spaziale statunitense o nell'articolo dell'astronomo Phil Plait, sono questi: le dimensioni stimate dell'asteroide sono intorno ai 30 metri. La sua distanza minima dalla Terra sarà pari a 350.000 chilometri: scrivere che “accarezzerà” la Terra è come dire che se Scarlett Johansson agita una mano a Hollywood, allora mi sta accarezzando la guancia.

Incontri di questo genere vengono osservati, con gli strumenti attuali, in media una ventina di volte l'anno. Questo asteroide non sarà visibile a occhio nudo, ma sarà possibile seguirne il passaggio tramite telescopi di buona potenza, come quelli accessibili online tramite Virtual Telescope o Slooh.

Si tratta insomma di un evento di ordinaria amministrazione, ma purtroppo ci sono gli incompetenti che trasformano qualunque cosa in catastrofe e hanno anche la presunzione di scriverne in una testata giornalistica. Vergogna.


Aggiornamento (18:35) -  Phil Plait segnala che anche un altro asteroide, 2014EC, passerà a mezzanotte UTC a 56.000 km dalla Terra. Ha un diametro stimato di una decina di metri e non comporta nessun pericolo significativo.


Credit: Gianluca Masi
Aggiornamento (22:00) - L'asteroide 2014 DX110 è appena passato senza problemi alla distanza minima di circa 344.000 chilometri. L'immagine qui accanto è presa dalla diretta condotta da Gianluca Masi. L'asteroide è il puntino al centro.

Maggiori informazioni sono disponibili su The Register e Discover.

Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (18)
E quello non è nulla, guarda il titolo che è stato online tra le 16.15 e le 16.45 sempre su TGcom (poi fortunatamente lo hanno cambiato)
https://dl.dropboxusercontent.com/u/66543113/Screenshot%202014-03-05%2016.27.28.jpg
Questa storia degli asteroidi sta veramente cominciando a rompere i cosiddetti...

p.s. e tanto per polemizzare in compagnia ;) Neil de Tyson Grasse non ha fatto un buon servizio scrivendo le inesattezze che ha scritto poco tempo fa...
Il solito giornalismo becero che, anziché cercare di fare divulgazione seriamente, deve inventare titoli semicatastrofisti e notizie oltremodo imprecise per attirare la gente. Vergogna.
I mean... Neil deGrasse Tyson - scusate.
> Sentire un astronomo, prima di scrivere certe bestialità, proprio no, vero?

Se è per questo "basterebbe" anche un astrofilo! ;-)
... e tanto per precisare, sei un po' ottimista su Scarlett: la distanza dell'asteroide mentre "accarezza" la Terra è di 350.000 km. Il raggio della Terra è ~6000 Km. Hollywood dista circa 10.000 km da te. Quindi, scalando:

10.000 km / 350.000 km * 6.000 km = 0.171 km = 170 m.

Non credo che la tua capoccia abbia un raggio di 170 m. O mi sbaglio? :)
Domandona: i nomi dati agli asteroidi seguono qualche regola o codice oppure no?
Grazie a chi vorra' rispondermi
E quando cu sarà una minaccia reale, ce ne fregheremo grazie a tutti gli "al lupo!" con cui si divertono i """""giornalisti""""" per avere qualche click in più.
io ho ascoltato la notizia questa mattina al giornale radio di rairadiodue (ero in macchina). hanno detto che sarebbe passato a circa 350mila km (tra la terra e la luna) e che viaggia a circa 54.000 km/h. non hanno detto che si sarebbe bruciato nel'atmosfera, ma non ricordo se hanno citato le dimensioni (mi pare di no, ma non ci giurerei), particolare peraltro scarsamente rilevante, direi, visto che l'impatto non era previsto nella scaletta/eventi. il tutto con toni per niente allarmistici, forse perché dovevano passare a elogiare il papa, renzi, e parlare di calcio, calcio, calcio e calcio. quindi ho cambiato canale, ho messo su un'emittente che trasmette solo musica.
@giocasa
http://it.wikipedia.org/wiki/Nomenclatura_astronomica
Mah, Paolo: 'stavolta ti è andata bene... e io che avevo già ritirato fuori vinavil, carta di giornale, cemento a presa rapida e mattonelle da rompere rubate al condominio...
:-)
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Per chi non avesse capito la frecciatina di Epsilon...

http://attivissimo.blogspot.it/2013/07/qualche-foto-dalla-cena-dei.html


E soprattutto
http://www.flickr.com/photos/84970278@N07/sets/72157634529683452/


Inutile, Paolo, non te ne liberi finchè campi :-)
Ci sono cose che non vogliono farci sapere: primo a contatto con le scie chimiche che fluttuano nell'esosfera c'è il serio rischio di un effetto rimbalzo che lo faccia entrare nell'atmosfera. Tanto che gli americani gli hanno già puntato delle testate nucleari contro, l'ho saputo da una fonte sicura che lavora al Ministero. I topi albini giganti delle fogne di New York stanno risalendo in superficie, l'ho letto su un blog, e questo è un segno chiaro delle vibrazioni negative, e dell'aumento del radon che sarà generato dai terremoti che seguiranno all'impatto.
Certo Yossarian, certo... peccato sia già passato il 5 sera...
Stu, forse Yossarian era ironico
Dici? Mah...
il team di sviluppo SQUAD, ideatore del videogioco Kerbal Space Program, sta collaborando con la NASA per implementare un mission pack che contiene uno scenario dove il giocatore è protagonista in una missione per deviare un'ipotetico asteroide in rotta di collisione con Kerbin, il pianeta analogo alla Terra nell'ipotetico sistema solare, scenario di questo incredibile gioco. Secondo le prime notizie il sistema (spero non sia solo uno ;)) utilizzato per compiere l'obiettivo dovrebbe essere proprio quello di raggiungere l'asteroide con un sistema di motori per deviarlo dalla sua traiettoria di collisione.