skip to main | skip to sidebar
4 commenti

Le foto intime rubate alle celebrità sono diventate esca per infettare computer

Credit: Trend Micro Labs
Come da copione, l'interesse diffuso per le foto intime che sono state sottratte alle celebrità e diffuse recentemente su Internet viene ora utilizzato dai criminali informatici per infettare gli utenti.

Trend Micro segnala che sui social network, in particolare Twitter e Facebook, circolano messaggi che contengono link che promettono le foto in questione. Ma cliccando su questi link si viene portati a siti che invitano l'utente a installare un “software di conversione video” che in realtà è malware per Windows.

Un aspetto particolarmente sgradevole della versione Facebook di questa trappola è che per accedere alle immagini promesse (in realtà assenti) è necessario condividere il link mandandolo ai propri amici, che quindi si vedono arrivare da un utente fidato un invito che è invece una trappola.

Come regola generale, non installate app di provenienza non sicura e non credete alle promesse di chi vi propone collezioni di immagini. E se vi viene la malaugurata idea di andare a cercare queste collezioni di foto intime (ce n'è più di una) su Anon-ib o 4chan, i siti dai quali sono state diffuse inizialmente, preparatevi a uno slalom fra immagini di morti ammazzati, smembramenti, malattie sfiguranti, pornografia estrema e altri contenuti scioccanti, e non credete alle promesse dei membri di questi siti: se vi avventurate nei bassifondi della Rete, vi serve uno stomaco forte e vi esponete alle burle e cattiverie dei loro frequentatori abituali.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (4)
E' tutto vero!
Il mio pc sono giorni che (da solo, eh?) sta girando per internet alla ricerca di quelle foto e io sono due giorni che ho il raffreddore (questo e' vero).
Maledetti virus!!!! :-O
Non sapevo dell'esistenza di 4chan / b (manco di 4chan) e l'ho aperto per curiosità e chiuso dopo pochi secondi alla prima foto macabra. Era tipo una decina d'anni che non incorrevo in certe immagini e m'ero dimenticato che la Rete fosse anche questo. Più che le immagini in se mi turbano, e anche tanto 1) la testa di chi le fa / le fa girare / le guarda 2) la tremenda mancanza di rispetto nei confronti del morto.
Fx, 4chan può essere divertente, raccapricciante, orribile, o tutte e 3 le cose insieme. Quella chatboard per definizione è...... un ricettacolo che accoglie un colorito campionario di pendagli da forca, diciamo così :D

Comunque, vorrei sapere in quanti sono cascati in quella trappola. Andiamo, per scaricare un benedetto archivio .rar dovresti: condividere su facebook (!), installare un software di conversione video (!!!) e poi le scarichi? Ma andiamo!

Comunque Paolo, vorrei segnalarti questo:
preparatevi a uno slalom fra immagini di morti ammazzati, smembramenti, malattie sfiguranti, pornografia estrema e altri contenuti scioccanti

Ora, certo 4chan non brilla certo per contenuti, ma è appositamente diviso in diverse imageboard apposta. Il vero rischio che si corre (naturalmente dando per scontanto un minimo di capacità di comprensione dell'inglese da un eventuale utente) è andare a finire nella imageboard di 4chan deputata alla pornografia, dove lo standard è diventata veramente la pornografia estrema, di quella che solo a guardare rischi di vomitare tutto...
Link strani, avventurarsi in anon-ib e 4chan, hanno per caso chiuso tumblr?