skip to main | skip to sidebar
14 commenti

I media italiani annunciano blitz egiziano in Libia: 155 combattenti ISIS uccisi, 55 catturati. Fonte: un sogno postato online

Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alla gentile donazione di “dicome*”, “atbianco*” e “michol*” e con il contributo di @mrdaltri ed è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Se vi piace, potete incoraggiarmi a scrivere ancora.

I media italiani annunciano un importante raid egiziano contro l'ISIS, fornendone dettagli e cifre:

Blitz egiziano via terra a Derna: "uccisi 155 miliziani" [...] Incursione via terra a Derna - In Libia l'Egitto continua ad attaccare e forze speciali egiziane hanno compiuto un'incursione terrestre a Derna, la città dichiaratasi Califfato dell'Isis nell'Est del paese. Il bilancio dell'incursione sarebbe di "155 combattenti dell'Isis uccisi e 55 catturati". Lo riferiscono numerosi media egiziani citando le informazioni diffuse da Moustafa Bakry, un influente editorialista. Per il momento l'Esercito egiziano non conferma. (Sky TG 24)


"155 miliziani uccisi in blitz Egitto a Derna" - Intanto continuano le azioni dei militari egiziani. Secondo quanto precisato da Moustafa Bakry, un influente editorialista, è di "155 combattenti dell'Isis uccisi e 55 catturati" il bilancio del blitz via terra delle forze egiziane a Derna. Per il momento l'Esercito egiziano non conferma. Il blitz "è stato condotto da truppe elitrasportate". (Tiscali.it)


I commandos delle forze speciali uccidono “155 miliziani” nella roccaforte dell’Isis [...] L’attacco di terra in Libia è già arrivato. Un blitz nella tana del lupo dell’Isis, a Derna, capoluogo in terra libica del califfato. Condotto ieri all’alba dalle forze speciali egiziane, la «task force 999», un’unità speciale per operazioni all’estero. Un raid perfetto, secondo fonti del Cairo: condotto «da 30 militari», con 155 miliziani dello Stato islamico uccisi, altri 55 catturati, nessun soldato egiziano ferito. (La Stampa)


[...] le forze egiziane hanno compiuto anche un’incursione via terra, fino a Derna. Secondo alcune fonti, avrebbero ucciso 155 combattenti dell’Isis e ne avrebbero catturati altri 55. (il Giornale)


Forze speciali egiziane hanno compiuto un'incursione terrestre a Derna, la città dichiaratasi Califfato nell'est del paese. E' di "155 combattenti dell'Is uccisi e 55 catturati" il bilancio del blitz via terra delle forze egiziane. (Repubblica)


[...] forze speciali egiziane elitrasportate hanno compiuto un’incursione terrestre a Derna, la città dichiaratasi Califfato dell’Isis nell’est del Paese. Lo riferiscono fonti libiche ed egiziane concordanti. Martedì media egiziani e uno saudita avevano riferito che, dopo i raid aerei, l’Egitto stava prendendo in considerazione attacchi di terra. In particolare era stata evocata la task force 999, un’unità speciale per operazioni internazionali tra le dieci migliori al mondo, da inviare in coordinamento con le forze di sicurezza libiche. Si è poi appreso che è di «155 combattenti dell’Isis uccisi e 55 catturati» il bilancio del blitz via terra delle forze egiziane a Derna. Lo riferiscono numerosi media egiziani citando le informazioni diffuse da Moustafa Bakry, un influente editorialista. Per il momento l’Esercito egiziano non conferma. (Il Secolo d'Italia)


Il bilancio sarebbe di “155 combattenti dell'Isis uccisi e 55 catturati”, secondo quanto riferiscono numerosi media egiziani, citando le informazioni diffuse da Moustafa Barky, un influente editorialista. Per il momento l'Esercito egiziano non conferma. (Avvenire).


Dopo i raid aerei di lunedì e martedì, le forze egiziane hanno compiuto anche un'incursione via terra, fino a Derna, e secondo alcune fonti "hanno ucciso 155 combattenti dell'Isis e ne hanno catturati altri 55". (ANSA)


Ma il giornalista Daniele Raineri del Foglio si è chiesto come mai nessun canale d'informazione al di fuori di quelli italiani parlasse della notizia di un raid così significativo (e in effetti anch'io non ne trovo traccia altrove):

DanieleRaineri
Checking on Arabic channels: Al Masriya, Al Arabiya, Al Jazeera, BBC Arabic, Tunis 7, Canal Algerie. Nothing. International media: zero
19/02/15 08:03

Raineri ha scoperto l'origine della notizia: un sogno. Sì, un sogno.

DanieleRaineri
The case gets even better. It was a "patriotic dream", made by controversial Egyptian commentator Mohammed Bakri: http://t.co/jVgWWmGdHC
19/02/15 08:06

Sarà forse per questo che l'esercito egiziano non conferma?

Questo è quello che ha scritto Mostafa Bakri, come segnalato da Raineri:


Google Translate concorda con Raineri nel tradurre il post dicendo che si tratta di un sogno (se qualcuno che legge quest'articolo sa tradurre meglio, me lo scriva nei commenti): in sintesi, Bakri (che si chiama Mostafa, non Mohamed: Raineri si è corretto) immagina che il portavoce militare abbia annunciato un raid effettuato all'alba a Derna, uccidendo “155 terroristi e catturando 55 degli assassini [...] Ho aspettato che il portavoce militare mi spiegasse quel sogno”.

Se qualcuna delle testate giornalistiche che ha pubblicato la notizia ha voglia di smentire Raineri, di fornire fonti meno oniriche o di spiegare come ha fatto un sogno a diventare un dato di fatto, siamo tutt'orecchi.


Aggiornamento (2015/02/19 22:40). Il Post ha pubblicato un articolo che compila anche le fonti cartacee che hanno pubblicato la “notizia” e segnala un tweet di scuse di Raffaella Menichini di Repubblica e la difesa della veridicità della notizia da parte del direttore dell'ANSA.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (14)
Non ci posso credere...
I donotlink ad Avvenire e Il Secolo d'Italia non funziano.
Parola endré: sono solo leeeeeenti a caricare....
Certo che i media italiani non si smentiscono mai. La verifica delle notizie che spammano (pubblicano e' un termine esagerato) e' una fatica eccessiva...
Stavo per consigliare per l'articolo di repubblica l'uso di "Capre di guerra". Però questo lo merita ancora di più. Anzi, ne inaugurerei un altro di tag "puttane dei clic".
Sono schifato! E questi sono gli stessi che si lamentano che in Italia si leggono pochi giornali!
Io ci andrei cauto: l'esercito egiziano è senza dubbio capace di tanto (in fondo l' Egitto è una semi-dittatura militare) e il "sogno" di Mostafa non è detto che non si sia avverato.
Queste operazioni, con tanti fondamentalisti alle porte, non le sbandierano ai quattro venti.
La giornalista di Repubblica si scusa e dice che è un errore grave, ma l'articolo sul loro sito rimane ancora là, come se nulla fosse accaduto.
Nè scuse, nè edit, nè la classica rimozione.
L'errore grave è stato dell'ANSA all'inizio, ma poi i giornali che 1 non verificano e 2 non correggono a posteriori fanno la stessa figura caprona e deontologicamente scorretta.
L'ordine dei giornalisti è sempre lì, con le sue spallucce, a fregarsene fin quando qualcuno non inizia a dire "beh, sarebbe anche l'ora di cambiarlo/rimuoverlo sto benedetto OdG". Allora sì che si svegliano.
D'ora in poi non crederò più ad alcuna notizia che vede l'isis in crisi.
Sono estremamente ignorante in materia, ma qualcuno mi saprebbe spiegare come potrebbero fisicamente 30 militari uccidere 155 persone e soprattutto catturarne altre 55?
ma qualcuno mi saprebbe spiegare come potrebbero fisicamente 30 militari uccidere 155 persone e soprattutto catturarne altre 55?

Beh, ne "Il Sergente York" Gary Cooper ne catturava da solo un plotone intero :-)
Anche i video dell'Isis postati sui quotidiani, che riprendevano i copti in procinto di essere uccisi dai terroristi, si son rivelati dei falsi. Compreso il mare rosso di sangue.
Mi son sempre chiesta perché nelle immagini, in cui compare il jihadista vestito di nero e davanti il prigioniero in arancione, l'abbigliamento fosse così pulito e stirato, oltre che le riprese così patinate.
Lungi da me il complottismo, avrei tuttavia un'opinione sul metodo di comunicazione.
Nemaesis,

i video dell'Isis postati sui quotidiani, che riprendevano i copti in procinto di essere uccisi dai terroristi, si son rivelati dei falsi

No. C'è una singola fonte, peraltro notoriamente incline a dire cretinate epiche (Fox News), che teorizza che siano stati manipolati (non che siano completamente falsi). Non ci sono prove oggettive, e "manipolato" non significa "quella gente è morta per finta".
@ Paolo
Grazie per la tua correzione. L'avevo letta in fretta prima di scappare al lavoro e ne è nato un pio desiderio.
Lezione appresa! Tacere quando è il caso.
@Neamesis

Scusa se mi intrometto, ma talvolta un argomento relativamente ingenuo offre lo spunto per spiegare un aspetto di una questione.

Si può dire di molti rivoluzionari che "l'unica pistola pronta a sparare che han visto nella loro vita è quella che indossano nelle interviste per farsi belli."
Una persona acuta non può che notare dalle interviste a certi presunti rivoluzionari che spiegano cosa starebbe succedendo, che molto difficilmente possono trovare parrucchieri, stilisti e truccatori tanto abili nella situazione che essi stessi descrivono.
Il chè è vero, in generale essi si trovano a molti chilometri di distanza perchè... bè, c'è abbondanza di hombres sul campo di battaglia, quindi possono permettersi di starsene fuori e coordinare.
Perchè non si imbrattano di fango e non indossano un paio di cerotti per essere più realistici? perchè dovrebbero farlo? hanno un target ben stabilito, che quando si infatua di quello che crede essere un pirata di bella presenza non vuol sentire nessuna ragione.
Son [cattivi], ma non stupidi.
Il fatto che siano "bellissimi" suggerisce che possono inventarsi delle cose, ma non ci dice cosa sta succedendo nel posto in cui il giornalista di turno vuol farci credere si trovino. (talvolta nell'articolo in questione è specificato "Il famoso ribellone taldeitali si trova in esilio alle Maldive ma vorrebbe tanto essere sul posto con mazza da baseball.")