Cerca nel blog

2012/12/28

Disinformatico radio, il podcast di oggi

L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale. Ultimo aggiornamento: 2012/12/30.

La puntata di stamattina del Disinformatico radiofonico è pronta da scaricare. Ecco i temi e i rispettivi articoli: il mercato nero delle password vendute a 2 dollari, le ragioni dell'apparente immunità Apple ai virus, l'allerta per la vulnerabilità degli smartphone e tablet Samsung e Facebook troppo difficile per la sorella di Mark Zuckerberg. La parola di Internet di questa puntata è underweb. Buon ascolto e/o buona lettura.

Aggiornamento (2012/12/30): Gizmodo ha pubblicato altri dettagli della scenata di lesa maestà di Randi Zuckerberg.

8 commenti:

MR ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Stepan Mussorgsky [ ǚşå÷₣ŗẻễ] ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Giuseppe ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Claudio ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
spacesurfer ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Paolo Attivissimo ha detto...

Scusatemi,

ho rimosso per errore i seguenti commenti:

Spacesurfer:

OT per Paolo: magari questi ti possono interessare... ;-)
http://blog.norphil.co.uk/2012/12/doctor-who-stamps-will-be-royal-mails.html


Claudio:

10 anni di mac, mai avuto un virus, un trojan, un malaware.
Tutto il resto non mi interessa.


Giuseppe:

A proposito della sicurezza di Apple, e dei pc in generale, vale sempre il vecchio (in base al "tempo informatico") detto secondo cui l'unico pc sicuro è un pc spento.


Rigel:

LOL per Paolo che si è incartato di brutto nel cercare di dire vulnerabilità! :D


Stepan:


ROTFL per la sorella di Zuckerberg! :D


MR:

deeppeep sembra essere down.


Sorry!

spacesurfer ha detto...

In effetti avevo sbagliato a inserire qui il commento, era più corretto metterlo nel thread sul TARDIS...