Cerca nel blog

2014/11/03

Lezioni di Internet

Questo è quello che ho tweetato poco fa.

disinformatico
Lezioni di Internet: quando si Googla "MPEG", fare estrema attenzione a non digitare "MPREG". Not. Safe. For. Work.
03/11/14 23:21


Qualche minuto più tardi:

disinformatico
Ora avete foto di uomini gravidi nella cache del vostro browser.
03/11/14 23:28


E qualche istante più tardi:

disinformatico
Dimenticavo: la lezione di Internet di oggi era intitolata "Cos'è il social engineering?"
03/11/14 23:28


A volte il folletto che c'è in me scappa e prende il sopravvento. Scusate.

29 commenti:

Gio ha detto...

La curiosità uccise il gatto.....ma la soddisfazione lo riportò in vita :)

Lucicoss ha detto...

Come poter resistere al social engineering di Paolo Attivissimo? Non ne sono stata capace, ma almeno ho fatto la ricerca su una tab di navigazione in incognito.
Un buon sei me lo merito?

Massimo Musante ha detto...

La mia cache sopravviverà anche a questo :-)

Reiuky ha detto...

Uomini gravidi? O__o ok, lo voglio sapere

Reiuky ha detto...

Aaaahhhh fiction porn story. Ok. Mi chiedo solo perché continuo a meravigliarmi.

Andrea F ha detto...

Interessante anche se non ho googlato :-)
All'università l'avevo chiamato "il lato oscuro della forza". Le conoscenze che abbiamo per cosa le utilizziamo? Siamo abbastanza forti da non cedere alla tentazione di fare danno? Nel mio caso sto parlando dei primi virus che circolavano nel centro di calcolo (quelli che si trasmettevano per floppy) e che mi stavo appassionando a debellare a volte con successo. Il lato oscuro della forza era la tentazione di mettersi a produrre virus e passare dall'altra parte della barricata.

Claudio ha detto...

ma vaff.... :))))))

Infinity ha detto...

#EPICWIN! :D

Lezione n.2

Se proprio devi curiosare su internet per cercare materiale potenzialmente pericoloso, almeno usa una sessione anonima di Firefox.
Meglio ancora: esegui TOR Browser all'interno di una sandbox. :)

Anonimo ha detto...

Ma MPREG alla fine che vor dì? Non posso cercarlo perché altrimenti sarei vittima del "social engineering", ma la curiosità persiste onestamente?

Riccardo (D.O.C.) ha detto...

A me non è successo nulla. Che sia perché non sono su twitter?

Guastulfo (Giuseppe) ha detto...

Non c'entra tantissimo con la "lezione", ma "l'errore" MPEG-MPREG mi ha ricordato l'impresa di un prete, anni fa, all'avanguardia nella lotta alla pedofilia.
Gli venne in mente, infatti, di utilizzare Google con i più classici errori d'ortografia commessi dai bambini nel cercare fiabe. Così facendo scovò alcuni siti contenenti materiale pedopornografico.

Certo si trattava d'altri tempi: parlo di prima dell'arrivo di Facebook e questi delinquenti non erano smaliziati come oggi, purtroppo.

Guastulfo (Giuseppe) ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Roberto Camisana ha detto...

Ci sono andato al volo con il telefono pero' con Dolphin Browser, vale uguale?
Troppa curiosita' :-))))
Roberto.

Stupidocane ha detto...

@ La Haine

M(ale) PREG(nancy). Maschi incinta.

Roberto Camisana ha detto...

Tra l'altro, la keyword indicata da Paolo offre un ulteriore livello di interpretazione alla biblica frase "partorirai con dolore"... :-OOOOOOOOOOOOOOOO

Jeby ha detto...

Lezione di Storia di Lezioni di Internet: "digita Lemon Party e clicca 'mi sento fortunato' "

contekofflo ha detto...

Maschi incinti ;-)

"incinta" è un aggettivo... donna incinta, donne incinte!

Stupidocane ha detto...

incinta[in-cìn-ta] agg. (solo f.)

Anonimo ha detto...

@Stu: grazie.

Stupidocane ha detto...

Incinta poi sembrerebbe derivare da "in cinta", ovvero "non cinta", ovvero dal fatto che le donne in gravidanza non portano la... cinta. Ergo, essendo la cinta femminile, dovrebbe rimanere femminile anche se chi è in gestazione è un maschio.

martinobri ha detto...

Ah, i dialetti con le loro perifrasi!
Incinta = La spècia un bagài

Guastulfo (Giuseppe) ha detto...

[...]dovrebbe rimanere femminile anche se chi è in gestazione è un maschio.

Qui abbiamo toccato le più alte vette dell'assurdo :-D

mastrocigliegia ha detto...

Ma MPREG alla fine che vor dì?

Che da qualche parte il Ministero delle Pari Opportunità è molto efficiente.

Stupidocane ha detto...

Incinta = La spècia un bagài

Nel mio dialetto, quella frase lì vuol dire "Lei specchia un bagaglio".

Roberto Camisana ha detto...

Che mega domandone in questo thread! :-)
"Incinta" e' femminile, voglio ben sperare che nel vocabolario non sia previsto la versione maschile di quella parola :-O
Roberto.

B'Rat ha detto...

E intanto c'è chi pensa di sfruttare i Magici Meccanismi della Rete per il Bene con Tette per la Scienza"!

IMHO, con un minimo di prospettiva è una trovata altamente autolesionista.
Non dico per questioni di decenza, serietà, femminismo o chissà cos'altro.
Il punto è che possono farlo anche LORO.
Non gli costa assolutamente nulla e cattura altrettanta attenzione (dopotutto il messaggio ci combina ben poco).

Quello che separa un'idea sensata da una baggianata è la profondità e il tempo impiegati ad esaminarla: in una comunicazione ad argomenti quella sensata vince sulla baggianata, magari a fatica, magari non fra i fanatici (ma nella maggioranza silenziosa di gente tutto sommato di buon senso sì). E lì di argomenti si vede ben poco.

Finora se un complottista se ne usciva con roba del genere veniva deriso, così lo si legittima a fare lo stesso. Porre i presupposti per un'escalation "seno contro seno" significherebbe mettere sullo stesso piano argomenti che sullo stesso piano assolutamente non sarebbero, rendendo più facile credere in quel che pare.

(Just saying, eh. Sono il primo ad aspettarmi che la cosa, per fortuna, non abbia chissà che successo, a parte che fra persone con strani feticismi)

Replicante Cattivo ha detto...

Allo stesso modo, se state cercando i famosi video con le capre che urlano, evitate di googlare "GOATse", altrimenti rischiate di imbattervi nelle foto intime rubate a Jennifer Lawrence e Kaley Cuoco.

Nobile ha detto...

@Roberto Camisana e.a.
Ovviamente non esiste, ma l'aggettivo deriva da una vernacolarizzazione del participio presente latino inciens-incientis, che nel medioevo fu sostituito nell'uso da quello passato, incinctus, usato ovviamente solo al femminile incincta. Come tale, quindi si accorderebbe al nome. Nell'attesa che scienza trovi soluzioni per dividere equamente le gioie della genitorialità, l'unico uso a me noto è quello del titolo italiano del film "Niente di grave, suo marito è incinto" con Mastroianni e Deneuve, film che in francese ha un titolo molto più creativo e sottile.

Nobile ha detto...

A margine, noto come Paolo abbia tentato di prevenire la questione usando il termine "gravido". Non c'è riuscito. :-)