skip to main | skip to sidebar
60 commenti

Le cose che non colsi - 2010/11/19

Facebook bandisce le donne false, scherzi cinesi, Harry Potter piratato e altre in breve


L'articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale.

L'Italia dalla Stazione Spaziale Internazionale: molte fonti hanno pubblicato una versione a bassa risoluzione di questa magnifica foto notturna dell'intera penisola italiana vista dallo spazio, risplendente di luci (e di conseguente inquinamento luminoso, lo so). Godetevi la versione ad alta risoluzione.

Ecco in breve i temi del Disinformatico radiofonico di oggi, scaricabile in podcast. I primi 36 minuti del nuovo film della saga di Harry Potter sono stati piratati prima della presentazione al pubblico. Ad aprile scorso, il 15% dell'intero traffico mondiale di dati su Internet è stato dirottato attraverso la Cina: errore o complotto? Invece un complotto governativo indiscutibilmente vero è stato scoperto e reso pubblico nel Regno Unito, dove per trent'anni i medici statali hanno espiantato segretamente gli organi dai cadaveri degli ex dipendenti. Facebook ha assimilato Myspace e ha bandito le donne che riteneva fossero impostori: per sbloccare gli account ha addirittura chiesto una scansione di un documento d'identità.

Avete presente l'antivirus gratuito per Mac di Sophos? Comincia a raccogliere le prime statistiche sulle infezioni (o contaminazioni) dei Mac.

Utilissimo: un navigatore per auto che si esprime in Na'vi, la lingua di Avatar. Non dico altro.

Come fotografare dietro un angolo: facile, basta usare un impulso laser da un femtosecondo e misurare la differenza del tempo di tragitto dei singoli fotoni. Il flusso canalizzatore è venduto a parte. Impressionante.

Porn Stick: una penna USB che scandisce il computer e snida qualunque immagine pornografica presente o cancellata. Almeno così dice il suo produttore e credono quelli che lo comprano. Problemino: non riconosce i video. Altro problemino: distinguere fra arte e pornografia basandosi su "dettagli del viso, colori della pelle, sfondi delle immagini, forme delle parti del corpo, e altro". Che spasso che dev'essere stato il collaudo.

Guglielmo Marconi era convinto di aver intercettato segnali radio dai marziani: già allora c'erano credenti e debunker. Un pezzo di storia ben raccontato da Lorenzo Andrioli su Query.

Synergy: come far convivere Mac e Windows con due computer, due monitor, una sola tastiera e un solo mouse. Bonus: si può trascinare il puntatore del mouse dal monitor che mostra Windows a quello che mostra Mac. Bonus supplementare: è software libero e gratuito. ZDNet ne ha pubblicato una prova pratica.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (60)
"Godetevi la versione ad alta risoluzione."

Nuovo sfondo desktop caricato, GRAZIE! :D
Uhm però sembra dalla foto che l'Italia sia sproporzionata (troppo estesa) rispetto alla curvatura della Terra: effetto della relativamente bassa quota della ISS? Spiegone domandansi :D
Utilissimo: un navigatore per auto che si esprime in Na'vi, la lingua di Avatar. Non dico altro.

Se ci fosse ancora la rivista Cuore, gli spetterebbe di diritto un posto nella rubrica "Mai più senza". :-D
invece di scrivere scandisce non è meglio esamina o esplora?
Mi piace Synergy !!!!
Ma anche la macchina fotografica che fotografa oltre gli angoli :)
L'altro ieri ho installato da un cliente un Mac che sostituiva un PC. E' stato il cliente per primo a chiedere di mettere un antivirus perche' sempre in meno persone credono alla favola che il malware colpisce solamente Windows.
Uhm però sembra dalla foto che l'Italia sia sproporzionata (troppo estesa) rispetto alla curvatura della Terra: effetto della relativamente bassa quota della ISS? Spiegone domandansi :D

A giudicare dalle deformazioni prospettiche (particolarmente visibili a sinistra, la struttura in basso dovrebbe essere verticale invece è tutta curvata verso destra) direi che è il classico effetto grandangolo.
Stupenda la foto dell'Italia. Da notare come anche lo strato di atmosfera risulti illuminato.
Domanda: cosa sono quei riflessi verdi che si vedono dalle parti della Sardegna? L'insegna del Billionaire di Flavio Briatore? :D

Quanto a Facebook, per una volta vorrei citare una catena inutile, ma quantomeno divertente: attraverso il proprio status, si chiedeva a tutti di cambiare il proprio avatar nei giorni dal 15 al 20 novembre (22 in alcuni casi) e di sostituirlo con l'immagine un nostro eroe dei cartoni animati. In questo modo, per una settimana, anzichè vedere facce umane, FB sarebbe stato virtualmente "popolato" dai nostri ricordi d'infanzia.

Ovviamente c'è stato qualcuno che, con questo gesto, voleva "sensibilizzare" la gente riguardo una fantomatica campagna per i diritti dell'infanzia che ovviamente non esisteva.
Ma poco importa: in questi giorni FB era coloratissimo, e se uno apriva la chat si vedevano solo cartoni animati. Senza contare che a volte gli avatar dei nostri amici aprivano cassetti della memoria che pensavamo di aver chiuso per sempre.
Insomma: se ogni tanto, anzichè pretendere di fare gli "attivisti da tastiera", ci si ricordasse che FB è principalmente il regno del cazzeggio disimpegnato, forse ci si potrebbe divertire davvero e in maniera innocente.
Volevo sottolineare anch'io che la curvatura apparente della Terra in realtà è determinata quasi esclusivamente dall'ottica utilizzata (e non escludo sia complice, o magari unico responsabile, l'oblò).

Sono stato anticipato anche sull'atmosfera illuminata: mai avrei pensato di poter ammirare una foto della Terra in cui l'atmosfera fosse chiaramente visibile.

In ogni caso facciamo colletta e regaliamo alla NASA una reflex seria e un cavalletto così da avere foto qualitativamente accettabili? :)

No, non è il movimento della ISS: in tal caso si vederebbero le strisce al posto dei puntini, così come si vedono nelle foto del cielo stellato a lunga esposizione. Quello è il classico effetto "foto a mano libera".
Anche a me non piace "scandire" ... ma tutto il resto dell'articolo sì; strano che Accademia non abbia ancora espresso il suo parere ... o forse vige il "silenzio /assenso" ?
PS: stasera ad Azzate avrai qualche copia del tuo libro, vero?
Uso Synergy (ora Synergy+) da anni, ha ancora qualche piccolo glitch ma nel complesso è una figata.
"L'Italia dalla Stazione Spaziale Internazionale"

Il mio nuovo sfondo :)
"Scandire" già dal 1959 ha il significato tecnico di "analizzare mediante un fascio elettronico tutti i punti in sequenza di un'immagine da trasmettere". Il significato informatico di "effettuare una scansione" è più recente, non saprei esattamente da che anno, ma è registrato sullo Zingarelli, fra l'altro. E mi sembra che quella chiavetta USB faccia proprio una scansione, a modo suo.

Mi preoccuperei di più di "embeddato", francamente.
@repli

Brutto l'articolo che citi, è pieno di inesattezze. Innanzitutto la "campagna" si chiama "Settimana dei diritti dell'infanzia". L'iniziativa di cambiare l'immagine per celebrare la settimana è partita privatamente da un utente e si è diffusa viralmente. Anche Google celebra la Settimana cambiando il doodle. La Settimana è organizzata dall'ONU e non c'è collegamento tra questi e gli utenti che partecipano alla pubblicizzazione della Settimana. La pagina Camorra and love non ha fatto altro che "condividere" qualcosa che già c'era, così come hanno fatto decine di migliaia di pagine FB.
L'ha fatto anche in ritardo, giovedì, mentre già martedì il fenomeno era in pieno svolgimento.

Insomma, l'articolo che hai lanciato è quasi una bufala: a questo punto sarebbe interessante se Paolino ci facesse un pezzo :)
L'effetto curvatura è del grand'angolo ( anche i pannelli solari sembrano "curvi"). A me invece tutte queste luci fanno tristezza: da appassionato del cielo stellato, constato che la rifrazione della luce "sprecata" verso l'alto è così tanta da rendere visibile l'atmosfera e, di conseguenza, invisibili le stelle. Servisse almeno come riferimento per le navi reptiliane... Invece è un puro spreco.

Chi ha avuto la fortuna di guardare il cielo nel mezzo del deserto o la notte del blackout (29/9/2003) sa cosa significa. Ci sono anche foto satellitari dell'Italia in quella notte. Non è meno bella!
@theDRaKKaR
Brutto l'articolo che citi, è pieno di inesattezze. Innanzitutto la "campagna" si chiama "Settimana dei diritti dell'infanzia". L'iniziativa di cambiare l'immagine per celebrare la settimana è partita privatamente da un utente e si è diffusa viralmente.

Guarda...quando ho letto l'articolo la prima volta, ho notato altre cose che mi hanno fatto storcere il naso: a partire dalla descrizione eccessivamente "moralistica" del gruppo camorra and love (che è effetivamente una delle pagine più vergognose di FB, ma loro ne hanno dato una descrizione completamente sbaglita) e dalla certezza che sia stato proprio quel gruppo a far partire l'iniziativa...quando invece potrebbe benissimo essere stata un'idea di un utente privato, subito imitato da 10 amici, a loro volta imitati da altri 100.

Diciamo che l'ho postato per altri motivi (v. paragrafo successivo)

Anche Google celebra la Settimana cambiando il doodle. La Settimana è organizzata dall'ONU e non c'è collegamento tra questi e gli utenti che partecipano alla pubblicizzazione della Settimana. La pagina Camorra and love non ha fatto altro che "condividere" qualcosa che già c'era, così come hanno fatto decine di migliaia di pagine FB.
L'ha fatto anche in ritardo, giovedì, mentre già martedì il fenomeno era in pieno svolgimento.


Io, per mia natura, non ho mai dato peso alle giornate/settimane di sensibilizzazione: per quanto nobili, le ritengo inutili, il classico modo per lavari la coscienza. Quindi non avevo idea che ci fosse davvero, probabilmente ho rimosso la notizia.
Però appunto il mio cambiare l'avatar non aveva alcun collegamento con questa campagna. Invece gli "attivisti da tastiera" che hanno abboccato, non si sono nemmeno preoccupati di verificare che fosse la settimana giusta. Tanti l'hanno fatto esclusivamente per spirito di cazzeggio e per divertimento.
Altri si sono bevuti la nobile motivazione e l'avrebbero fatto anche se qualcuno avesse scritto "cambiate avatar per combattere la lapidazione nella settimana contro la pena di morte" (senza preoccuparsidi verificare che questa campagna esista davvero)

Un po'come quel giochino in cui le donne divevano scrivere dove tenevano appoggiata la borsa, preceduta dalle parole "mi piace" (e quindi si leggevano status del tipo "mi piace sul tavolo del salotto"). Carino, simpatico, malizioso...fino a quando non si è scoperto che questa fesseria doveva servire a sensibilizzare le donne per la prevenzione (mi pare) sul cancro al seno. Quante di queste persone hanno prenotato una visita dopo quella settimana?

Insomma, l'articolo che hai lanciato è quasi una bufala: a questo punto sarebbe interessante se Paolino ci facesse un pezzo :)

Sarebbe uno delle centinaia di articoli che parla (male) dei fenomeni della rete prendendo delle cantonate e con fini moralistici. Uno più, uno meno... :)
A proposito.... ho letto su FB uno che rispondeva in buona fede "perché è la Settimana dei cartoni"

LOL!
A proposito.... ho letto su FB uno che rispondeva in buona fede "perché è la Settimana dei cartoni"

LOL!


Ennesima dimostrazione che, nel regno del cazzeggio supremo, se la gente non sa le motivazioni di qualcosa se le inventa. Ergo: MAI crederci! :D
Quindi queste cose vanno prese per quello che sono...passatempi. E questo, nel suo piccolo, è stato uno dei più divertenti.
Sì, ma ti sfugge l'aspetto della questione più importante: grazie a questa iniziativa virale si parla di più di questa Settimana dei diritti dell'infanzia. L'idea era buona e il risultato è stato molto buono.
Sì, ma ti sfugge l'aspetto della questione più importante: grazie a questa iniziativa virale si parla di più di questa Settimana dei diritti dell'infanzia. L'idea era buona e il risultato è stato molto buono.

Perdona la mia diffidenza...ma una volta che "se ne parla" cosa cambia?
Ribadisco: forse il problema è a monte in quanto dipende dalla mia scarsa fiducia in queste iniziative (conta che io ho ancora dei dubbi sulla reale utilità di eventi come Live Aid e Live Earth).

Settimana della lotta contro il fumo...contro i tumori...della prevenzione...del rispetto femminile...mi sembra abbiano la stessa utilità di San Valentino o della festa della donna/mamma/papà (che almeno servono a far arricchire i commercianti): terminate queste settimane -se non durante- tutto procede esattamente come prima.
Sulla settimana dei diritti dell'infanzia concordo con Replicante, così come concordo che tuttavia è stato bello rivedere tanti personaggi dei "violenti e diseducativi cartoni animati giapponesi che vi fanno il lavaggio del cervello".
In un account che gestisco ho messo la foto della mitica Aphrodite A, senza andare su google immagini vi ricordate qual era la caratteristica di questo mecha?
Alla faccia loro io i cartoni animati li guardo sempre, ( sottotitolati)ed infine come non ricordare i grandi maestri dell'animazione giapponese : Miyazaki, Leji Matsumoto, Go Nagai, Tomino, Shoji Kawamori ?
Quando ho notato quest'ultima iniziativa di cambiare le immagini profilo con una dei cartoni animati ho pensato proprio "ma guarda te...con questa iniziativa virale FB è proprio andato a p.... Però intanto per qualche giorno l'ho cambiata pure io l'immagine profilo. :D

A parte questa iniziativa, il social network prolifica di spam. Per esempio, l'ultima che ho visto è questa. Le persone più attente (non come la maggior parte che segue quel programma :) ) capisce in 2 millisecondi che è un metodo fraudolento per reperire numeri di cellulare ad ignare persone.
Ah, dimenticavo: il bello è che guardando il WHOIS di questi siti fasulli hanno tutti i dati anagrafici della persona che ha registrato il dominio.
Insomma, se rubi, non farti sgamare! :)
Comunque la foto dell'Italia è sfocata.
Vuoi vedere che qualcuno si è mosso?
:-D
Scusate l'ingenuità, ma una persona cosa se ne fa dei numeri di cellulare altrui? Non riesco a capire la truffa implicita...
Io sarò in minoranza ma voto per scandire, sia che si tratti di uno scanner, di un software o di una persona che vuole pronunciare una lettera alla volta.

@Claudio
In ogni caso facciamo colletta e regaliamo alla NASA una reflex seria e un cavalletto così da avere foto qualitativamente accettabili? :)

Stai scherzando spero! Usano delle Nikon D3S con un parco ottiche da far impressione! Purtroppo certe foto le fai solamente tirando su gli ISO a valori assurdi. Per quanto riguarda il cavalletto mi sa che è un problema appoggiarlo. :-) Ma quei ragazzi quando vogliono sanno come risolvere il problema, guarda cosa hanno realizzato tempo fa per fare foto di notte in questo filmato (da 0:30 a 0:50).
Ah, dimenticavo: il bello è che guardando il WHOIS di questi siti fasulli hanno tutti i dati anagrafici della persona che ha registrato il dominio.
Insomma, se rubi, non farti sgamare! :)


E' un peccato che il form chieda l'inserimento di un numero di cellulare e non quello di un indirizzo e-mail, altrimenti mi sa che il povero Nicola Giongi si sarebbe beccato la sua stessa spam :D
a me invece stupisce quanto più illuminata sia l'italia rispetto a tutti i nostri vicini!
d'accordo, minor densità di popolazione... non pensavo così tanto però :)
Anche a me non piace "scandire"

Io dico "scannare"
Quel bordo verdastro attorno alla Terra non credo sia l'atmosfera; è troppo spesso per esserlo. L'atmosfera è ben più sottile, e poi non ha limiti così netti.
@Repli

Perdona la mia diffidenza...ma una volta che "se ne parla" cosa cambia?

La tua domanda è "a cosa serve la pubblicità?" o "a cosa serve pubblicizzare la Settimana etc.?"

In entrambi i casi lascio ad altri più competenti la risposta :)
@marcov

ho messo la foto della mitica Aphrodite A, senza andare su google immagini vi ricordate qual era la caratteristica di questo mecha

Ammetto che ho dovuto guardare su Google Immagini ma una volta vista la prima immagine mi sono ricordato, hahahaha bellissimo :)
eheheheheh un mito per tutti i maschietti :D
La foto dell'Italia è purtroppo (malamente) mossa.
Nella parte centrale (sotto alla parte terminale del pannello solare) si riconosce la costellazione della Lira mentre all'estrema destra le tre stelle sono "il manico" dell'Orsa Maggiore.

@lazarillo de tormes:
> Chi ha avuto la fortuna di guardare il cielo nel mezzo del deserto o la notte del blackout (29/9/2003) sa cosa significa. Ci sono anche foto satellitari dell'Italia in quella notte. Non è meno bella!

Ah si? Mai viste!
Se ricordo bene quelle foto erano una bufala
@theDRaKKaR:
> Se ricordo bene quelle foto erano una bufala
www.attivissimo.net/antibufala/blackout_italia_foto/foto_del_blackout.htm
Synergy: come far convivere Mac e Windows con due computer, due monitor, una sola tastiera e un solo mouse. Bonus: si può trascinare il puntatore del mouse dal monitor che mostra Windows a quello che mostra Linux.

Paolo, è un refuso oppure con Mac non è possibile farlo?
Credo sia un refuso, Synergy supporta MacOSX
Credo sia un refuso, Synergy supporta MacOSX

Era un refuso. Sistemato, grazie!
ho sempre usato synergy per controllare diversi computer linux. Molto pratico!
L'unico difettuccio è che ti occorre un monitor per ogni computer. Per fare la stessa cosa con un solo monitor e Linux basta un client/server X (ne esistono di free e ottimi anche per windows e Mac). Certo sono più difficili da configurare ma ti fanno risparmiare un monitor :D
Io ho creato ben 3 profili di persone inesistenti su Facebook, tra cui due donne, e nessuno mi ha disattivato niente.
@Elena

=_=' ma a che scopo?
Per Elena (quella del 3D epico)

Io ho creato ben 3 profili di persone inesistenti su Facebook, tra cui due donne, e nessuno mi ha disattivato niente.

Se ho ben capito, la cancellazione non è stata decisa per stanare profili femminili falsi. È stato un errore. Siccome ormai la notizia era di dominio pubblico, Librofacce ha preferito chiedere un documento di identità per riattivare profili preesistenti. Lo ha fatto, sempre secondo quanto ho capito, per evitare che certi impostori fossero più veloci, e chiedessero la riattivazione prima delle legittime intestatarie.
Io ho creato ben 3 profili di persone inesistenti su Facebook, tra cui due donne, e nessuno mi ha disattivato niente.

Creare dei fake su Facebook (o comunque utilizzare un nome falso e/o un'immagine non riconoscibile come avatar) non implica la cancellazione immediata del profilo.

Semplicemente date una giustificazione ai moderatori di FB per cancellare il vostro account SE vengono inviate delle segnalazioni per comportamenti scorretti da parte vostra.
Se avete un account del genere, vi conviene non andare a discutere con perfetti sconisciuti nei gruppi o nelle fan-page, perchè chiunque (anche solo per ripicca) potrebbe decidere di segnalarvi solo per il fatto di avere un nome inventato o utilizzare la foto di un personaggio del cinema...e voi sareste nel torto.

Se invece vi comportate bene, non dovreste avere problemi. Tra i miei amici ho un sacco di fake (anche se conosco personalmente le persone che li gestiscono) e sono ancora lì da anni.
Rischiano di più quelli che creano un account col nome del proprio locale/impresa/negozio: in quel caso la cancellazione è molto più facile, probabilmente anche senza che partano segnalazioni.
Sono andato a vedere l'ultimo film su Enrico Vasaio, maghetto della scuola di Verrucadiporco...

Mi sono abbioccato alla grandissima...

Secondo me hanno voluto fare due film quando potevano benissimo farne uno solo, per motivi spudoratamente commerciali. Aspettiamo la seconda parte, che prevedo sarà come il terzo capitolo del Sig. Delli Agnelli: guerra, squartamenti, bumbammano e trikkettrak...

Mah... al momento posso solo dire una cosa: deludente...
Mah... sulla "bellezza" del cambio icona personale di facebook con i cartoni dell'infanzia si potrebbero fare molte considerazioni.
La prima che mi viene in mente è che in 10 giorni praticamente quasi tutti i miei amici sono stati soggetti a questo cambio di look quando, se non ci fosse stata questa moda, nessuno ci avrebbe pensato. E' lo specchio di una società in cui qualunque cosa abbia un minimo di seguito diventa immediatamente desiderabile. Nel mio piccolo non ho aderito al cambio non tanto per fare il bastian contrario ma perchè non ne ho sentito alcuna esigenza. Spero di mantenere questa lucidità mentale anche in futuro.
@Franci

Dovevi cambiare l'immagine solo se volevi far risaltare l'iniziativa ONU, come ho fatto io.

O non cambiarla per non partecipare alla pubblicità virale.

Ma la lucidità francamente non c'entra una gran mazza, scusa l'espressione ofxordiana.
Per Franci

Mah... sulla "bellezza" del cambio icona personale di facebook con i cartoni dell'infanzia si potrebbero fare molte considerazioni.
La prima che mi viene in mente è che in 10 giorni praticamente quasi tutti i miei amici sono stati soggetti a questo cambio di look


Essere soggetti significa essere sottoposti, oppure avere una predisposizione a malattie, disturbi, a danni, a calamità. Forse intendevi dire "si son fatti prendere la mano da questo cambio di look".

quando, se non ci fosse stata questa moda, nessuno ci avrebbe pensato.

Non ho capito bene questa frase: si può pensare ad una moda prima che questa moda si diffonda? Si può far nascere una moda su feissbucc involontariamente, senza pensarci?

E' lo specchio di una società in cui qualunque cosa abbia un minimo di seguito diventa immediatamente desiderabile. Nel mio piccolo non ho aderito al cambio non tanto per fare il bastian contrario ma perchè non ne ho sentito alcuna esigenza. Spero di mantenere questa lucidità mentale anche in futuro.

Su questo forum c'è gente che la lucidità la mantiene ancora meglio: non si iscrive al servizio.
@ franci
La prima che mi viene in mente è che in 10 giorni praticamente quasi tutti i miei amici sono stati soggetti a questo cambio di look quando, se non ci fosse stata questa moda, nessuno ci avrebbe pensato. E' lo specchio di una società in cui qualunque cosa abbia un minimo di seguito diventa immediatamente desiderabile.

No, è semplicemente lo specchio di un gioco fatto giusto per regalare un po' di colore a quel porcile chiamato FB; un motivo per dirsi tra amici "dai che bello quel cartone, lo guardavo anche io" e farsi prendere dalla nostalgia.

Chi voleva giocare l'ha fatto.
Chi non voleva giocare, non l'ha fatto.
In teoria entrambe le cose si potevano fare senza rompere le palle agli altri, ma tra gli "attivisti in pantofole" e gli "anticonformisti a tutti i costi", in molti casi nessuna delle due fazioni è stata rispettosa degli altri. E infatti nelle bacheche leggevo di gente che criticava gli altri perchè avevano/non avevano partecipato all'iniziativa.

QUESTO è lo specchio della società: il fatto che si riesca a discutere e litigare per qualsiasi cosa, specialmente se si è aiutati da un monitor e una tastiera.
C'è un detto riguardo alle "discussioni via internet", ve lo lascio cercare da soli perchè non è 'politicamente corretto', ma è sicuramente efficace.

Nel mio piccolo non ho aderito al cambio non tanto per fare il bastian contrario ma perchè non ne ho sentito alcuna esigenza.


Sacrosanto. Ma nel momento in cui si sente il bisogno di raccontarlo, come se fosse un vanto, allora c'è qualcosa che non va.

Spero di mantenere questa lucidità mentale anche in futuro.

Parlare di "lucidità mentale" in questa situazione è un po' esagerato. La lucidità mentale è quella che si usa davanti alla foto di un bambino spelacchiato o un cane mutilato ci impedisce di abboccare nell'ennesimo appello bufala o di diffondere l'ennesima iniziativa inutile.

@theDrakkar
Dovevi cambiare l'immagine solo se volevi far risaltare l'iniziativa ONU, come ho fatto io.

Oppure potevi farlo semplicemente per gioco, come ho fatto io e tanti altri miei amici. Anche perchè praticamente NESSUNO, nel proprio status, ha fatto alcun cenno all'iniziativa dell'ONU e provabilmente l'hanno saputo solo dopo (magari aggiungendo "no no, ma io lo sapevo")
A me sta cosa di FB mi sembra come Berlusconi, tutti ne parlano male poi vince semper lu.
Per accademia.

Hai centrato tutti i punti anche se nel tuo intento volevi sottolineare ciò che non ti sembrava logico del mio discorso.
Volevo dire esattamente quello che hai capito tu.

Essere soggetti = avere malattie, disturbi danni (sì, considero l'accettazione di quella moda una sorta di malattia).

Sulla moda:
Se i tuoi amici cambiano immagine significa che cambiare l'immagine è di moda, quindi anche non ci avevi pensato lo fai perchè è la moda del momento.

Sulla terza considerazione, ossia non iscriversi, possiamo anche essere d'accordo. essere su FB può avere una sua utilità per accordarsi tra amici. Viverci è meno bello, usarlo è però utile.
@ replicante cattivo
QUESTO è lo specchio della società: il fatto che si riesca a discutere e litigare per qualsiasi cosa, specialmente se si è aiutati da un monitor e una tastiera.
- - - - - - - - - - - -

Coltivo una teoria basata sull'osservazione.
La mia osservazione suggerisce che se tanta gente litiga al pc è perchè quella stessa gente è più "vera" picchiando sulla tastiera piuttosto che parlando dal vivo.
Pensa che io invece sono convinto che non si litighi abbastanza nella vita di tutti i giorni! I ruoli sociali e mentali costringono ad assumere comportamenti non naturali sia in fase di attacco che di difesa. Davanti alla tastiera siamo senza classe sociale, senza conto in banca, senza ruoli chiusi e spesso senza nome. E' quello il momento dove qualcuno finalmente riesce ad essere "coglione" (non per forza con accezione negativa) come vorrebbe essere ogni tanto a 4 occhi. Questo spiega i futili litigi su internet e -forse- li rivaluta un pochino rispetto alle maschere che normalmente si indossano nella real-life.
(la prego, dopo di lei, pago io, no... mi offendo, carissimo, come sta? , ecc...)

Si litiga poco e poco lealmente nella real-life. Cominciamo a dirci anche questo.
@ Franci
La mia osservazione suggerisce che se tanta gente litiga al pc è perchè quella stessa gente è più "vera" picchiando sulla tastiera piuttosto che parlando dal vivo.
Pensa che io invece sono convinto che non si litighi abbastanza nella vita di tutti i giorni!
I ruoli sociali e mentali costringono ad assumere comportamenti non naturali sia in fase di attacco che di difesa.


Anche nella vita reale si litiga fin troppo. O quantomeno siamo costretti a sopportare i litigi altrui (veri o "costruiti" che siano).
E' vero che a volte bisognerebbe tirar fuori le palle e alzare la voce e non lo si fa...ma a volte questo comportamento fa parte delle leggi non scritte della convivenza civile.
Se in un gruppo di amici, uno racconta una barzelletta che non mi fa ridere, non dirò mai "è vecchia // non fa ridere // la sapevo già", così come se si parla di argomenti scottanti come politica o religione a volte si preferisce glissare il discorso per evitare di litigare e scannarsi.
Invece se vai su una qualsiasi immagine divertente pubblicata su F (esempio i Demotivational), leggerai sempre di gente che si scanna e si insulta. Sei sicura che queli "leoni da tastiera" siano in grado di avere la stessa grinta di persona? Io penso che la gente che arriva a litigare su un'immagine, non ha molti amici con cui fare discussioni serie.

Davanti alla tastiera siamo senza classe sociale, senza conto in banca, senza ruoli chiusi e spesso senza nome. E' quello il momento dove qualcuno finalmente riesce ad essere "coglione" (non per forza con accezione negativa) come vorrebbe essere ogni tanto a 4 occhi.

E' vero, davanti alla tastiera siamo tutti uguali. Ma siamo anche iperprotetti, sappiamo che nessuno può farci abbassare lo sguardo e nessuno può dirci niente se decidiamo di sparire nel momento opportuno. Troppo comodo così. Infatti tanta gente che conosco, su FB fanno i "leoni", pubblicano link altisonanti...ma poi dal vivo non sanno nemmeno intervenire quando si parla di futilità, immagina quando si parla di cose serie.
E qualunque cosa decida il gruppo, loro sanno solo abbassare la testa.
La vita reale è un altro mondo con altre regole.

Questo spiega i futili litigi su internet e -forse- li rivaluta un pochino rispetto alle maschere che normalmente si indossano nella real-life.
(la prego, dopo di lei, pago io, no... mi offendo, carissimo, come sta? , ecc...)


Chiamansi "convenzioni sociali". Alcune forse sono esagerate, ma se non ci fossero? Ci sarebbe troppa libertà, come su internet. E quindi preferisco dire "prego dopo di lei", piuttosto che rischiare di sentirmi mandare a stendere solo perchè per qualcuno 'è più giusto così'.

Si litiga poco e poco lealmente nella real-life. Cominciamo a dirci anche questo.

Non so dove abiti tu, ma ci vengo ad abitare al volo :)
@ Franci
Essere soggetti = avere malattie, disturbi danni (sì, considero l'accettazione di quella moda una sorta di malattia).

Sicuramente è un comportamento sbagliato, perchè implica l'accettazione passiva di una convenzione decisa (ma non imposta) da qualcun'altro e, quindi, dimostra che il proprio comportamento è facilmente influenzabile.

Ma non usiamo termini come "malattia", perchè chi segue le mode può essere una persona insicura, una persona che ha necessità di ottenere l'approvazione altrui o che, non avendo ben chiara la propria "identità", tenta di adeguarsi a quella della massa. Tutti comportamenti che non possono essere ricondotti a qualche problema "fisico", ma semplicemente dovuti al tipo di educazione ricevuta.

Sulla moda:
Se i tuoi amici cambiano immagine significa che cambiare l'immagine è di moda, quindi anche non ci avevi pensato lo fai perchè è la moda del momento.


Scusa, ma è una cazzata!
Un po' come quelli che dicono "se ami il calcio, lo fai perchè è di moda", oppure "se festeggi Halloween sei un pecorone".
No, uno può apprezzare o partecipare ad un comportamento collettivo, non perchè "lo fanno tutti", ma semplicemente perchè gli piace.

E' così difficile pensare a questa ipotesi?
Possibile che il mondo, per certa gente, sia solo bianco o nero?
C'è solo una cosa più patetica di chi è -effettivamente- un pecorone: quelli che vogliono a tutti i costi essere contrari alle masse: - quelli che hanno festeggiato quando l'Italia è uscita dai mondiali
- quelli che ad Halloween non escono di casa (nemmeno se è sabato sera)
- quelli che fino a ieri hanno indossato un certo capo di vestiario, ma poi se lo sono tolti quando hanno visto che è diventata una moda
- quelli che ascoltano una certa band, ma appena questa passa sulle radio o Mtv, la rinnegano perchè ormai è un gruppo "per le masse".

Anche loro, di fatto, seguono la moda, perchè lasciano che sia la massa a decidere come NON devono comportarsi.

Sulla terza considerazione, ossia non iscriversi, possiamo anche essere d'accordo. essere su FB può avere una sua utilità per accordarsi tra amici. Viverci è meno bello, usarlo è però utile.

Se una persona utilizzasse il ragionamento che hai fatto prima, dovrebbe dire che anche tu hai seguito la moda di chi si è iscritto a FB.
Invece hai la dimostrazione che, ogni tanto, la gente può avere lo comportamento delle masse, ma PER LIBERA SCELTA e non per il timore di esserne tagliato fuori.
@ Replicante
Scusa, ma è una cazzata!
Un po' come quelli che dicono "se ami il calcio, lo fai perchè è di moda", oppure "se festeggi Halloween sei un pecorone".
- - - - - - - - - -

Infatti penso esattamente che molti amanti del calcio lo siano in quanto cresciuti in un ambiente che ama il calcio. Questo lo deduci dal fatto che se cresci negli USA hai molte probabilità di considerare il calcio noioso mentre consideri straordinariamente avvincente il football americano (sport al quale preferisco le torture medievali).
Non è nulla se non il contesto in cui si vive a definire per noi se siamo amanti del football o del soccer. Non è preciso chiamarlo "moda"? No, forse non è preciso ma tecnicamente le motivazioni psicologiche sono identiche.

Perciò tornando a FB insisto... se uno dei miei amici non avesse cominciato a cambiare immagine del profilo con un cartone animato non lo avrebbe fatto il secondo, poi non lo avrebbe fatto il terzo, ecc... Quando tutti cambiavano immagine lo hanno fatto anche i "duri a morire". Io non l'ho fatto perchè la cosa per me non aveva alcun senso. Non ne aveva seguire gli amici e non ne aveva nemmeno la motivazione tirata per i capelli di rifarsi alla settimana dell'infanzia.
Per me sono mode. Mode in quanto azioni che denotano il bisogno di fare ciò che stanno facendo anche gli altri.
Non vedo un errore logico nel mio ragionamento ma discutiamone, non è detto che non ci sia.
Infatti penso esattamente che molti amanti del calcio lo siano in quanto cresciuti in un ambiente che ama il calcio. Questo lo deduci dal fatto che se cresci negli USA hai molte probabilità di considerare il calcio noioso mentre consideri straordinariamente avvincente il football americano (sport al quale preferisco le torture medievali).

Potrebbe anche essere vero, ma solo in parte. Mio padre era un appassionato di tutti gli sport, in particolare calcio, ciclismo e pugilato. Io amo il calcio come lui (ma odio il pugilato ed il ciclismo mi annoia), mentre alle mie sorelle non gliene frega niente di niente. Come lo spieghi?
@ Franci
Infatti penso esattamente che molti amanti del calcio lo siano in quanto cresciuti in un ambiente che ama il calcio.

Molti, ma non tutti.
Insomma, possibile che non esista più il libero arbitrio anche nell'ambito dei propri gusti personali?
C'è gente che ama il calcio perchè -effettivamente- pensa che esista solo quello. C'è gente che lo apprezza come sport, ma non fa il tifo per nessuno.
Ci sono quelli che apprezzano il gioco, ma nè disprezzano il teatrino fatto di moviole, risse e dibattiti inutili.
C'è gente che non lo trova divertente e magari preferisce altri sport.

E poi ci sono quelli che lo disprezzano solo perchè è lo sport delle masse (e che se fossero nati negli USA disprezzerebbero il baseball, il basket o il football americano) e magari si vantano di guardare il rugby...ma solo e rigorosamente quando c'è il Sei Nazioni trasmesso su La7.

Questo lo deduci dal fatto che se cresci negli USA hai molte probabilità di considerare il calcio noioso mentre consideri straordinariamente avvincente il football americano (sport al quale preferisco le torture medievali).

Opinione PERSONALISSIMA :)
Probabilmente è così perchè football americano e baseball sono due sport che -quando si capiscono- sono straordinariamente più avvincenti di una partita di calcio :)
Ripeto: è un'opinione personale.
Al di là del fatto che in campo -e sugli spalti- quello che si vede è VERO sport: mai un fischio, mai un insulto, raramente una rissa...(scusate se ho fatto un briciolo di demagogia)

Non è nulla se non il contesto in cui si vive a definire per noi se siamo amanti del football o del soccer. Non è preciso chiamarlo "moda"? No, forse non è preciso ma tecnicamente le motivazioni psicologiche sono identiche.

Io direi che i cosiddetti sport nazionali fanno parte della CULTURA di ogni popolo. Ora non facciamo i soliti giochi del tipo "se questa è cultura...", perchè la cultura di un popolo è data dall'insieme delle sue abitudini, dei suoi comportamenti, della sua arte...e dei suoi passatempi :)

Perciò tornando a FB insisto... se uno dei miei amici non avesse cominciato a cambiare immagine del profilo con un cartone animato non lo avrebbe fatto il secondo, poi non lo avrebbe fatto il terzo, ecc... Quando tutti cambiavano immagine lo hanno fatto anche i "duri a morire".

No, io ho visto tanta gente che non l'ha fatto. E, di questi, solo alcuni hanno sentito il bisogno di ribadirlo, come se fosse un vanto.
Se io chiedo a qualcuno "Vuoi giocare con noi", mi aspetto che questo mi dica "no, grazie" e non "no, perchè non voglio partecipare alla vostra omologazione comportamentale" :D