skip to main | skip to sidebar
149 commenti

SpiderTruman sbugiardato, che pena

Spidertruman l'anti-casta è un politico. Aggiornamento: forse


E così Spidertruman, l'eroe internettiano del momento, venerato dalle mandrie di boccaloni su Facebook, è in realtà un politico che ha avuto la bella pensata di abusare di Internet per i propri comodi autopromozionali. Così, almeno, risulta a Valigiablu e al Fatto Quotidiano (grazie a Carlo per la segnalazione).

Non ho altro da aggiungere.

Aggiornamento (20:00) O forse sì. Wired raccoglie una smentita: “il portavoce... smentisce che si tratti di un'operazione orchestrata dal Popolo Viola. 'E' errato', chiarisce dopo una lunga chiacchierata, 'dire che è stata una nostra iniziativa'”. Però il Fatto è piuttosto chiaro: definisce SpiderTruman “la prima operazione online del Popolo Viola in vista di un autunno di mobilitazione politica”. Chi ha ragione? Importa poco. Tanto rumore, nessuna sostanza: come al solito.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (149)
Questo dimostra una sola cosa, semmai ce ne sia bisogno: i politici italiani non sanno usare la Rete.
Sto Mascia ha fatto un grande favore ai suoi "esimi" colleghi perché così avranno elementi in più per sapere fino a che punto potranno spingersi con la loro faccia tosta.
Da Vita di Galileo, di Bertolt Brecht:

Sarti: "Sventurata la terra che non ha eroi".
Galileo: "Felice il paese che non ha bisogno di eroi".

E con questa trovata di Mascia, possiamo esclamare: "Felice il paese che non ha bisogno di Facebook". Perché per indignarsi, l'Italia ne ha avuto bisogno. Non è felice.

Completate a piacere la frase "Sventurata la terra...".
Caro Paolo hai proprio ragione. La politica Italiana è un fiume di liquami.......
Ecco, siamo arrivati al punto che temevo. Francamente non mi sembra rilevante, più di tanto, che il personaggio fosse inventato (cosa peraltro ovvia, mi chiedo come così tanti illustri giornalisti si siano mostrati convinti della sua esistenza). Infatti solo il giornalismo spazzatura si fermava a interrogarsi sulla sua identità, mentre l'effetto 'indignazione' (parola diventata obbrobriosa in Italia) voluto è stato ottenuto. L'unico (grande) rischio era l'effetto opposto alla fine che si poteva ottenere era la deligittimazione di questa campagna una volta scoperto il falso autore. Io, che mi illudo sempre, ho sperato che il protagonismo non rovinasse tutto, cosa che è accaduta.
Se l'identità di SpiderTruman fosse confermata e questo fosse veramente un politico, mi troverei invece sorpreso, questo non me l'aspettavo. Sarebbe veramente un'azione che definirei almeno disonorevole. Non si sa mai quanto in basso possa arrivare la politica italiana.
Segnalo una possibile smentita:

http://daily.wired.it/news/politica/2011/07/19/spider-truman-identita.html
Segnalo una possibile smentita:

http://daily.wired.it/news/politica/2011/07/19/spider-truman-identita.html
Piu' che sulla veridicita' della sua identita' bisogna approfondire su quella delle sue affermazioni.
E' quella la cosa importante.
A me quello che fa incazzare è che noi italiani abbiamo sempre bisogno di qualcuno che salga agli onori della cronaca per venire a sapere di certe cose che sono sotto gli occhi di tutti (quelli che si vogliono informare) da anni.
Un'ottima prova della rete, lo dico senza ironia. I nodi vengono al pettine, le bufale vengono sbugiardate, i boccaloni vengono scovati.
facepalm,e non aggiungo altro
cavoli sto giro sono anch'io un boccalone:-(
Se si vuole essere precisi non si tratta di un politico, ma di un attivista.
Gianfanco Mascia (http://www.gianfrancomascia.it/index.php/chi-sono/) fa attivismo da moltissimi anni in varie formazioni e movimenti. Attualmente è un dipendente IDV (ma non ha incarichi politici). Lo conosco personalmente, non nutro particolare stima, ma le precisazioni prima di tutto.
PS: E' la prima volta che scrivo ma ti seguo nei vari media dai tempi del rimborso di windows :)
Neanch'io non ho nient'altro da aggiungere. -.-
"Sventurata la terra..."

che soffre cronicamente di "sindrome del balcone".

Un'ottima prova della rete, lo dico senza ironia. I nodi vengono al pettine, le bufale vengono sbugiardate, i boccaloni vengono scovati.

Vero, anche se purtroppo fanno molto più "volume" le bufale rispetto agli sbufalamenti...
Questi ora manco governano, quando lo faranno chissà cosa combineranno.
Scusate il tono poco formale, ma secondo me il fatto che si tratti di un politico militante in un partito tra i più votati in Italia, e non di un barbiere di vigevano o un autentico "cane sciolto" apartitico che sfrutta - a questo punto vilmente - le più abusate tattiche di marketing virale fa tutta la differenza di questo mondo. questo è esattamente il più pericoloso populismo, poi non so...
E io che credevo che fosse un ragazzino di 15 anni con manie di protagonismo. Invece, è molto peggio.
[quote-"Luigi Rosa"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c4934636444905407592"]
Questo dimostra una sola cosa, semmai ce ne sia bisogno: i politici italiani non sanno usare la Rete.
[/quote]

E nemmeno gli internauti che pensano di poter fare controinformazione. Si sono nuovamente fatti tutti bidonare da un anonimo che stavolta, anzichè raccontare delle palle, ha solo copiato notizie vere.
Ma con questa metodologia del "se mi piace ciò che dice, mi fido di lui" tutte queste persone sono potenzialmente bidonabili...ma non lo ammetteranno mai.
Lo conosco personalmente, non nutro particolare stima, ma le precisazioni prima di tutto.

Allora chiedigli per cortesia di chiarire la situazione in parole semplici e non ambigue.
Per sc

Scusate il tono poco formale, ma secondo me il fatto che si tratti di un politico militante in un partito tra i più votati in Italia, e non di un barbiere di vigevano

Di Vigevano.
No, adesso non esageriamo. Come ha scritto Red Cloud si tratta di un militante dell'Idv, ammesso sia stato davvero Gianfranco Mascia, che non è mai stato parlamentare, e nemmeno consigliere comunale, e non ha cariche politiche all'interno del partito.

Certo, possiamo fare illazioni su eventuali manovratori all'interno dell'Idv, loro sì, membri della casta che fingono di essere al di sopra del loro incarico. Ma senza prove rimangono solo illazioni, dietrologie e nulla più.

L'Idv ha il 4,4% di voti alla Camera, il 4,3% al Senato, il massimo storico: io proprio non lo definirei "un partito tra i più votati in Italia"

o un autentico "cane sciolto" apartitico che sfrutta - a questo punto vilmente - le più abusate tattiche di marketing virale

Io un po' di ammirazione la provo. Senza il minimo sforzo, con un pigro copia & incolla, ha creato un caso nazionale. Probabilmente ha anche incamerato qualche spicciolo con la pubblicità contestuale. ;-)

L'iniziativa non avrà alcuna conseguenza politica. Anzi, non illudiamoci, non l'avrebbe avuta nemmeno se il personaggio fosse stato reale, e se avesse fatto rivelazioni scottanti su alcuni deputati: in Italia va così, tutto si arrangia. Però non è escluso per Mascia un futuro nella pubblicità. :-)
Chiedo scusa per il doppio post.
L'ho scritto dal cellulare e non so come mai si sia sdoppiato.Chiedo scusa per il doppio post.
L'ho scritto dal cellulare e non so come mai si sia sdoppiato.
Be', intanto, per uno Spider falso, i riflettori si sono accesi - e mi auguro lo rimangano - per un altro caso che ha basi un po' più solide. Quello di Leonida Maria Tucci, che credo meriti davvero attenzione.


Comunque lo ammetto, sono stato un po' gonzo ("ma no, amico mio, togli quell'un po'", per citare Fantozzi). Pazienza, nessuno è perfetto. :)

Ciao a tutti.
[quote-"Accademia dei pedanti ♂"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c2505871490440048397"]
Però non è escluso per Mascia un futuro nella pubblicità. :-)
[/quote]

SONO UNA MARIONETTA IA-IA-OH :-))
La cosa peggiore di tutta questa storia è che ci si è esaltati per qualcuno che, almeno fino a ieri, non aveva detto nulla che non si sapesse già o che non fosse possibile scoprire scomodando due dita a fare un paio di ricerche in Rete o in libreria/biblioteca.
E ha anche pensato bene di riscrivere il monologo di Tom Joad con toni alla V for Vendetta pur avendo un'idea molto vaga e della lingua italiana e dell'ortografia.
[quote-"By-Tor"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c6988499293004622147"]
Be', intanto, per uno Spider falso, i riflettori si sono accesi - e mi auguro lo rimangano - [/quote]

Tempo una settimana e tutto tornerà come prima.
O quantomeno: RESTERA' tutto come prima...tutti indignati, ma nessuno fa nulla.

[quote]
Comunque lo ammetto, sono stato un po' gonzo ("ma no, amico mio, togli quell'un po'", per citare Fantozzi). Pazienza, nessuno è perfetto. :)

Ciao a tutti.[/quote]

L'importante è fare più attenzione la prossima volta. Ora non faccio previsioni su di te -perchè non ti conosco- ma sono sicuro al 1000% che le persone che hanno abboccato a Spidertruman domani si faranno infinocchiare con qualche altra bufala.
Il caso Spidertruman oggi era presente anche nella sezione di politica internazionale del quotidiano spagnolo La Vanguardia.
E vai che aggiungiamo rumore a rumore.. Ogni passaggio di questa faccenda, secondo me, è un chiodo che si aggiunge alla bara della serietà della politica italiana che si basa solo ed esclusivamente sugli scandali e non sulle idee o le soluzioni.
serieta'.... politica italiana.... che c'azzecca?
Falso o no ciò non toglie che lo stipendio dei politici e parlamentari sono tra i più pagati in Europa !
Per francoM

Falso o no ciò non toglie che lo stipendio dei politici e parlamentari sono tra i più pagati in Europa !

Che lo stipendio dei parlamentari sia tra i più alti in Europa.
Ci sono politici che non sono parlamentari, e che non percepiscono alcuno stipendio.
Ho già avto modo di occuparmi del cazzaro in questione e ritengo che ci siano ottime ragioni per poter affermare che anche stavolta possa trattarsi di lui: stesse tecniche, stesso eloquio e, soprattutto, stessa disperata ricerca della visibilità a tutti i costi. Cacciato per la propria pochezza dagli ambienti di sinistra, che ha frequentato per un lungo periodo, è approdato a IDV, dove si è ricavato un ruolo di esperto in marketing e comunicazione.
Dal momento che rispetto la volontà di Paolo mi fermo qui. Se ne avete voglia potete leggere ciò che penso di SpiderTruman sul mio blog.
Ciao
Falso o no ciò non toglie che lo stipendio dei politici e parlamentari sono tra i più pagati in Europa !

Ci si preoccupa sempre dello stipendio dei parlamentari italiani, e va bene.
Ma perché nessuno si preoccupa degli stipendi dei dirigenti della pubblica amministrazione? Ci sono decine di migliaia di persone con poca responsabilità e stipendi fuori dalla norma (e, a differenza dei parlamentari, nessuno sa chi siano). Senza dimenticare che spesso ruoli di dirigenza non sono propriamente slegati dalla politica....
Sbugiardato perchè? Le affermazioni sono la parte rilevante del messaggio di "Spidertruman" e non chi sia in realtà Spidertruman.
L'identità segreta o meno non smentisce ciò che ha detto,anzi in verità, come più volte notato, le cose che dice erano già ben note, e lui ha avuto il merito di fare da cassa di risonanza.
Come fidarsi di chi mente perfino sulla propria identità? Alcune delle cose che ha scritto saranno anche vere ma altre no tipo la 'persecuzione' da parte di facebook
@ Replicante cattivo
"O quantomeno: RESTERA' tutto come prima...tutti indignati, ma nessuno fa nulla."

http://www.youtube.com/watch?v=UmKufgXHItQ

E come?

TV e giornali da noi sono ancora il maggior organo di informazione (si dovrebbe dire "rimbecillimento"); anno zero, ballarò, porta a porta et similia... quando un politico va ospite in una di queste trasmissioni, dovrebbe essere incalzato dal giornalista vero con domande tipo "perché non andate in pensione come tutti gli altri?" ed esigere risposte concrete.
Ma non succede: domande e risposte sono già tutte preordinate sin dal pomeriggio. E la gente, la stragrande maggioranza, continua a guardare questa spazzatura morbosamente.
Ci vorrebbe una rivolta Gandiana, ma è troppo facile imbonire gli italiani con "pallonem et culensem". Non accadrà mai, ognuno può sperare in qualche risultato solo a livello comunale.
un'operazione orchestrata dal Popolo Viola?
perche i gay dovrebbero prendere una posizione cosi'?
boh
IL mio commento lo hai censurato, mentre altri offensivi come questo "un'operazione orchestrata dal Popolo Viola? perche i gay dovrebbero prendere una posizione cosi'? boh"
li posti tranquillamente?
Questo dimostra una sola cosa, semmai ce ne sia bisogno: i politici italiani non sanno usare la Rete.

Ma anche no. L'affermazione è vera, tolte le eccezioni.
Per la serie di "chi si vanta che il suo letame puzza meno di quello altrui.", esempio:

Roberto Cicciomessere
Nel 1989, a Roma, in pieno periodo pionieristico per la telematica italiana, crea, assieme a Gianni Sandrucci (già direttore di Radio Radicale), "Agora' Telematica". Una BBS, raggiungibile in fonia ma, in tempi rapidi, anche tramite la rete di commutazione a pacchetto basata su X.25 (Itapac, in Italia).

Ricerca in Archivio storico dei Radicali
contiene i testi (documenti, interventi, notizie) dal 1955 al 1998, comprese le conferenze più significative della BBS radicale Agorà Telematica, uno dei primi e più riusciti esperimenti di comunità telematica in Italia

Agorà telematica, chi siamo
Nata da una costola del partito radicale, è poi divenuta indipendente nel 1994 ed ora è parte del gruppo industriale Dedagroup.

1992, dopo anni di lavoro, la realizzazione concreta di un progetto di comunicazione transnazionale:
Sistema telematico multilingue

Michele.
Emeneprando,

Sbugiardato perchè?

Perché asseriva di essere un precario.
Fuzzy,

IL mio commento lo hai censurato, mentre altri offensivi come questo "un'operazione orchestrata dal Popolo Viola? perche i gay dovrebbero prendere una posizione cosi'? boh"
li posti tranquillamente?


Non mi risulta nessun tuo commento "censurato".

Non mi risulta che definire "gay" una persona o un gruppo sia offensivo, se non per i bigotti.
[quote-"francoM"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c3607813007662603113"]
Falso o no ciò non toglie che lo stipendio dei politici e parlamentari sono tra i più pagati in Europa ![/quote]

Che barba, che noia (cit.)
Questa frase ormai è diventata una scusa per giustificare qualsiasi comportamento idiota o irresponsabile del popolo italiano.

Ogni volta che veniamo pizzicati a violare il codice della strada o a non rispettare una scadenza amministrativa, ce la prendiamo coi politici che "fanno cose ben peggiori e nessuno dice niente".
Sarà anche vero, ma di fatto questa frase viene usata come un tentativo di assoluzione dalle proprie colpe: siccome c'è gente che fa peggio di noi, allora nessuno ha il diritto di farci notare e pagare gli errori.
Poi non lamentiamoci se i politici usano lo stesso metodo (ovvero: davanti a una loro colpa, iniziano a sputarsi addosso dicendo "quelli dell'altro schieramento sono peggio di noi").

Siccome i politici sono tutti ladri, farabutti e incapaci, allora qualsiasi azione in nome di questa "rivelazione" diventa lecita. Quindi diventa lecito anche spacciarsi per un'altra persona (abusando della creduloneria della gente e facendo leva sul malcontento generale) e diventa lecito gettarsi nelle braccia di un anonimo che ripete cose risapute, senza preoccuparsi di chi sia e quali intenzioni abbia.

Risultato: la "casta" ne è uscita rafforzata! Da un lato il popolo di internet ha fatto la figura di una mandria di fessi; dall'altro lo stesso meccanismo della contro-informazione via internet ha dimostrato, non solo i suoi limiti, ma anche la sua capacità di "comandare" le masse esattamente come un qualsiasi mass-media governato da un partito.
Ok, Spidertruman ha detto cose risapute...ma intanto si è alzato un polverone che le farà nuovamente cadere nel dimenticatoio.
@ Paolo
Non mi risulta che definire "gay" una persona o un gruppo sia offensivo, se non per i bigotti.

Vediamo se così ti risulta:
un'operazione orchestrata dal Popolo Viola?
perche i
[ ] negri
[ ] ebrei
[ ] comunisti | fascisti
[ ] altro (specificare)
dovrebbero prendere una posizione cosi'?

Non è il termine in sé ad essere offensivo, è il contesto in ui è utilizzato che lo rende tale.
Per Gian Piero Biancoli

quando un politico va ospite in una di queste trasmissioni, dovrebbe essere incalzato dal giornalista vero con domande tipo "perché non andate in pensione come tutti gli altri?" ed esigere risposte concrete.

Mah, uhmm... non mi pare proprio questa "LA" domanda che fa saltare sulla sedia un parlamentare. Se io lo fossi, risponderei tranquillamente: "Sono gli elettori che mandano in pensione i politici, non i regolamenti INPS".

La prima lezione per un virgulto aspirante politico è incentrata su come eludere le domande. Infatti in nessuna intervista rispondono fedelmente alla domanda dell'intervistatore. Fanno premesse, distinguo, per poi parlar d'altro. Ci sono rari casi di conduttori che fanno notare: "Lei non ha risposto alla domanda". Ma tutto resta come prima, continuano a sviare. Non è sbagliato in sé: un'intervista non è una deposizione in tribunale in cui il testimone deve dire solo la verità e non omettere fatti rilevanti. L'intervistatore non è un commissario di PS. Basta che sia chiaro al pubblico che il politico non intende rispondere a quella domanda; questo passaggio, purtroppo, non tutti lo sanno compiere da sé. Hanno bisogno del suggeritore: perlappunto "Lei non ha risposto alla domanda".

Ma non succede: domande e risposte sono già tutte preordinate sin dal pomeriggio. E la gente, la stragrande maggioranza, continua a guardare questa spazzatura morbosamente.

Be', le trasmissioni che hanno il primato di ascolti televisivi secondo l'Auditel, il famoso share per intenderci, non sono i talk show politici.

...ognuno può sperare in qualche risultato solo a livello comunale.

C'è anche il rovescio della medaglia: i risultati negativi producono il fallimento del Comune. È accaduto a Taranto nel 2006. Non vorrei che questo esempio si propagasse all'Italia tutta.
Intanto NON fa nomi. Non c'è modo di schiodarlo. Ignora tutte le richieste. Ha annunciato inoltre che cancellerà l'account il giorno prima della manifestazione a Roma.

Vediamo se in questi 3 mesi dirà qualche cosa di concreto, sennò la mia idea (è solo un pagliaccio) non cambia.

The Rebel Ekonomist
Si sta continuando ostinatamente a guardare il dito che indica la Luna: e con cio' non voglio dire che la Luna sia l'arroganza di una classe politica iper-privilegiata (visto che QUI non si fa politica, altrimenti al nostro gentile ospite vengono le convulsioni), ma la possibilita' che la rete offre di agitare le acque con pochissimi mezzi: un pc, qualche notizia gia' nota, la scelta oculata del momento giusto. Altri mezzi non lo consentono certo: provate a farvi pubblicare un libro o un articolo da un quotidiano che abbia una risonanza dello stesso ordine di grandezza di cio' che ha pubblicato il sor coso (importa poco chi sia e cosa voglia).
[quote-"Gian Piero Biancoli"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c7979072906751842978"]
E come?

TV e giornali da noi sono ancora il maggior organo di informazione (si dovrebbe dire "rimbecillimento"); anno zero, ballarò, porta a porta et similia... quando un politico va ospite in una di queste trasmissioni, dovrebbe essere incalzato dal giornalista vero con domande tipo "perché non andate in pensione come tutti gli altri?" ed esigere risposte concrete.
Ma non succede: domande e risposte sono già tutte preordinate sin dal pomeriggio. E la gente, la stragrande maggioranza, continua a guardare questa spazzatura morbosamente.
Ci vorrebbe una rivolta Gandiana, ma è troppo facile imbonire gli italiani con "pallonem et culensem". Non accadrà mai, ognuno può sperare in qualche risultato solo a livello comunale.
[/quote]

Certo, ma infatti dal "popolo della tv" non mi aspetto niente. Il problema sono gli "indignati della rete", quelli che ogni giorno postano decine di link su FB e che dicono "dobbiamo fare qualcosa", ma poi sono i primi a disertare le urne alle elezioni.
[Ok, ora tu dirai: perchè mai uno dovrebbe andare alle urne se è convinto che i politici sono tutti uguali?
E io rispondo: con che diritto una persona si lamenta di chi ci governa, se non si è mai preso la responsabilità di fare la propria scelta? E con che diritto criticano le scelte altrui?]

Io guardo cosa succede in giro.
Le manifestazioni in piazza ci sono solo quando viene toccato il proprio cortile o la propria squadra di calcio.
Vogliono retrocedere la nostra squadra? Manifestazione.
Vogliono costruire una discarica vicino a casa nostra? Manifestazione.

Ora qualcuno potrebbe far notare le percentuali bulgare degli ultimi referendum. Certo. Ma io allora mi chiedo: come mai in passato non si è mai raggiunto il quorum? Sappiamo benissimo che gli anziani sono molto ligi al loro dovere elettorale, mentre la discriminante sui dati d'affluenza sono i giovani. E allora come mai queste cifre? La paura del nucleare? La voglia di sbattere Mr.B. in galera? Probabilmente sì...ma allora dimostra come la gente alzi il sedere dalla sedia solo se ha un motivo che lo tocca più o meno direttamente e MAI in nome di un bene comune.
Qualcuno diceva che i referendum sono passati perchè la gente passava le ore a spammare su internet; pur non condividendo i termini utilizzati, non riesco a dargli completamente torto. Mi sembra che molta gente abbia votato solo perchè il tam-tam su FB ha toccato livelli mai visti e la gente si sia recata alle urne non per dovere verso la propria patria e verso se stessi, ma per dovere verso i propri contatti FB.
Non venitei a dire che prima di FB la gente non andava ai referendum perchè non sapeva della loro esistenza...la verità è che non gliene fregava nulla e non c'era quel senso di oppressione e quella paura di essere giudicati per non essere andati alle urne.

L'unico momento in cui ho pensato che l'Italia stesse davvero alzando la testa è stata durante il "Scilipoti day" (quando Mr. B. è riuscito a ottenere la fiducia con una manciata di voti "sospetti"), quando una manifestazione è quasi arrivata ad espugnare Montecitorio.
Fino a quando quei pagliacci lì dentro non vivranno con la paura dei propri elettori (perchè gli elettori sono un po' più di loro...) continueranno a fare ciò che vogliono e prenderci in giro.
Purtroppo, in questo momento, non riesco a concepire nella mia mente una modalità che non implichi un buon grado di violenza nei confronti di queste persone...spero che qualcuno possa avere in mente modalità diverse. Ma tanto, fin quando la gente continuerà ad abbaiare la proria rabbia in rete, utilizzando frasi e immagini tratte da "V per Vendetta", gente come Scilipoti continuerà a girare indisturbata, utilizzando le corsie preferenziali e parcheggiando davanti al nostro cancello.
[quote-"Accademia dei pedanti ♂"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c5954697011835800770"]
Per francoM

Falso o no ciò non toglie che lo stipendio dei politici e parlamentari sono tra i più pagati in Europa !

Che lo stipendio dei parlamentari sia tra i più alti in Europa.
Ci sono politici che non sono parlamentari, e che non percepiscono alcuno stipendio.
[/quote]
ci sono politici nei consigli comunali, provinciali, regionali (tutti stipendiati lautamente), nei consigli di amministrazione delle aziende pubbliche (tutti stipendiati lautamente), nei partiti e nei sindacati (tutti stipendiati lautamente): mi dici dove ci sono politici non stipendiati? (NB: stipendiati con soldi nostri, tratti dalle tasse, o dalle quote associative a partiti e sindacati, per quei meschini che, credendoci, le pagano.)
Ah, per la precisione: lo stipendio dei parlamentari italiani e' di gran lunga il piu' alto d'europa.
[quote-"Accademia dei pedanti ♂"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c5646176454742340706"]
La prima lezione per un virgulto aspirante politico è incentrata su come eludere le domande. Infatti in nessuna intervista rispondono fedelmente alla domanda dell'intervistatore. Fanno premesse, distinguo, per poi parlar d'altro. Ci sono rari casi di conduttori che fanno notare: "Lei non ha risposto alla domanda". Ma tutto resta come prima, continuano a sviare. Non è sbagliato in sé: un'intervista non è una deposizione in tribunale in cui il testimone deve dire solo la verità e non omettere fatti rilevanti. L'intervistatore non è un commissario di PS. Basta che sia chiaro al pubblico che il politico non intende rispondere a quella domanda; questo passaggio, purtroppo, non tutti lo sanno compiere da sé. Hanno bisogno del suggeritore: perlappunto "Lei non ha risposto alla domanda".
[/quote]

Ti consiglio di guardare le puntate di "Blob" del sabato, in cui vengono mostrati dei collage televisivi a tema. Uno dei temi più frequenti è quello dei salotti televisivi in cui i politici usano la tecnica del "parliamoci addosso" per buttare tutto in ciaciara.
Frasi tipiche:
- io non l'ho interrotta, ora lei non interrompa me
- mi lascia parlare?
- eh, ma lei continua a interrompermi!
- ma per favore! ma mi faccia il piacere!ma va' là!

Usando questa tecnica, qualunque politico è in grado di zittire un avversario che lo sta mettendo alle strette. Spesso si nota come queste persone RIDANO in certi momenti, dimostrando che loro sanno benissimo di usare una tecnica fastidiosa e irritante. Della serie "lo so che tu, da casa, vorresti prendermi a sberle. Ma non puoi!".
Il giornalista dovrebbe, in quel caso, spegnere i loro microfoni. Ma in alcuni casi questi idioti hanno continuato a berciare a microfoni spenti, rendendo impossibile la prosecuzione del programma. That's Italy!

[quote-"al55"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c2770203959090040967"]
Si sta continuando ostinatamente a guardare il dito che indica la Luna: [/quote]

Veramente qui il dito sta indicando un'altra cosa: il fatto che una persona si è spacciata per un'altra persona, spacciando per rivelazioni notizie già note...e che tutti si sono bevuti la sua storia. Ma si continua a parlare d'altro, perchè, appunto, la gente non vuole ammettere che ha preso l'ennesima cantonata.

[quote]e con cio' non voglio dire che la Luna sia l'arroganza di una classe politica iper-privilegiata (visto che QUI non si fa politica, altrimenti al nostro gentile ospite vengono le convulsioni), ma la possibilita' che la rete offre di agitare le acque con pochissimi mezzi: un pc, qualche notizia gia' nota, la scelta oculata del momento giusto. [/quote]

Ok. Vogliamo vedere tra due mesi cosa sarà cambiato? Dai, smettiamola di prenderci in giro. Internet ce l'abbiamo da diversi anni, Facebook c'è da tre...è cambiato qualcosa? NO. Tant'è che le notizie riportate da Spidertruman risalgono a 4 anni fa e da allora niente è cambiato.

[quote]Altri mezzi non lo consentono certo: provate a farvi pubblicare un libro o un articolo da un quotidiano che abbia una risonanza dello stesso ordine di grandezza di cio' che ha pubblicato il sor coso (importa poco chi sia e cosa voglia).[/quote]

E questa ti sembra una vittoria? Il libro "La casta" è uscito regolarmente, senza nessun veto o censura. Se poi la gente legge poco i libri e legge tanto i blog su internet, non c'è da vantarsi. Soprattutto perchè -e questo blog ce lo ricorda sempre- per un blog che dice cose vere (anche se copiate) ce ne sono cento che dicono fesserie.
[quote-"Paolo Attivissimo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c8882206692181030595"]
Lo conosco personalmente, non nutro particolare stima, ma le precisazioni prima di tutto.

Allora chiedigli per cortesia di chiarire la situazione in parole semplici e non ambigue.
[/quote]

Credo che l'ambiguità sia voluta. Questa persona prende spesso delle iniziative e le rivendica a nome del popolo viola (di cui in qualche modo fa parte, ma il quale spesso non è a conoscenza di queste faccende).

In tutti i casi non credo che si possa definire uno sprovveduto, in IDV si occupa di comunicazione web.
Il libro La Casta di G. A. Stella è un bel mattone che non tutti leggono e lui ha usato questo strategemma per riportare gli argomenti alla cronaca.

Non lo sto giustificando assolutamente. Do solo una spiegazione.

@MrSatanasso

Guarda che San Precario non è lui, ma un gruppo di persone non ben definito.

So queste cose perchè ho fatto parte del movimento. Da cui ora si è formata una scissione (http://reteviola.org), proprio a causa di atteggiamenti come questi, a Mascia, San Precario e altri motivi.

Anche io concordo con la visione di Paolo sulla politica italiana. Ma credo anche che stare a guardare e lamentarsi è solo qualunquismo (http://it.wikipedia.org/wiki/Qualunquismo). Credo che per non essere tale bisogna o manifestare la propria indignazione o emigrare.
Per al55

Ci sono politici che non sono parlamentari, e che non percepiscono alcuno stipendio.

ci sono politici nei consigli comunali, provinciali, regionali (tutti stipendiati lautamente),


Oh sì, mi immagino già che con quello che prende un consigliere comunale di Pompu (OR) si compri il panfilo da diporto!

nei consigli di amministrazione delle aziende pubbliche (tutti stipendiati lautamente),

No, attenzione: nei consigli di amministrazione delle aziende pubbliche ci si entra per nomina, o per altri meccanismi (non sempre limpidi). Non sono cariche elettive, e non è scritto da nessuna parte che debbano essere i politici a ricoprirle.

: mi dici dove ci sono politici non stipendiati?

Certo: sindaci che lavorano gratis (da Report, 21 marzo 2010):

http://tinyurl.com/3vvkzxz

Visibile anche su Toutube:

http://tinyurl.com/3r9wrmy .

Per la serie: basta informarsi, ed è più difficile abboccare ad attacchi populisti confezionati a suon di erbe messe tutte in un fascio.

(NB: stipendiati con soldi nostri, tratti dalle tasse, o dalle quote associative a partiti e sindacati, per quei meschini che, credendoci, le pagano.)

Soldi pubblici e quote associative sono due cose diverse. Non si può smettere di pagare le tasse, ma si può smettere di pagare le quote associative. Fai molta confusione.

Ah, per la precisione: lo stipendio dei parlamentari italiani e' di gran lunga il piu' alto d'europa.

Grazie della notizia in esclusiva. Integro: nel 1492 Cristoforo Colombo ha scoperto un continente fino ad allora sconosciuto agli europei. Mettendo acqua in un pentolino e accendendo il fuoco sotto, la temperatura sale, e otteniamo acqua calda. Anche se per definizione è di forma piatta, un piatto da destinare a pietanze liquide come zuppe e minestroni esiste anche nella versione concava: il piatto fondo.

P.S.: Se avessi letto con più attenzione la mia correzione, commento n° 30, avresti capito che riguardava l'espressione "parlamentari e politici", che è fuorviante: tutti i parlamentari, a parte pochi senatori a vita, sono politici. Ma non tutti i politici sono parlamentari: i militanti di base non lo sono. Alcuni segretari di partito non lo sono, o non lo sono più. I tesserati di organizzazioni giovanili di partito non lo sono.
@ Red Cloud
Guarda che San Precario non è lui, ma un gruppo di persone non ben definito.

San Precario è un nome collettivo - al pari di Luther Blissett - venuto alla ribalta conla performance di Serpica Naro (anagramma di San Precario) in occasione della Settimana della Moda di Milano nel 2005.
Ho partecipato all'organizzazione del No B Day (5 novembre 2009) e sono tra i primi ad aver sputtanato Mascia, se avessi avuto l'accortezza di seguire il link che ho postato sopra te ne saresti reso conto. Mascia si è impossessato del brand San Precario a suo esclusivo tornaconto. Ancora oggi stiamo aspettando la rendicontazione dei centomila euro impiegati nell'organizzazione del NBD.
Per Replicante Cattivo

Vogliono retrocedere la nostra squadra? Manifestazione.
Vogliono costruire una discarica vicino a casa nostra? Manifestazione.


Aperta parentesi fru fru: nel libro, e nel film da cui è stato tratto, c'è una manifestazione spontanea per protestare contro l'annunciato matrimonio di un cantante. Un gruppo di amiche si mette d'accordo, e sfila per Corso Vittorio Emanuele a Milano urlando "Simon non sposarti, Simon non spostarti!". Ovviamente sto parlando di Sposerò Simon Le Bon, di Clizia Currado, un caso letterario dell'epoca. Non è mai stato chiarito se era un'invenzione romanzesca, o questa scena Clizia Currado l'abbia interpretata davvero.
Chiusa parentesi fru fru.

Ma io allora mi chiedo: come mai in passato non si è mai raggiunto il quorum?

Esagggggggerato! Forse non si era mai raggiunto il quorum dal giorno in cui tu sei maggiorenne.
Delle 16 volte in cui è stato tenuto un referendum di iniziativa popolare in Italia, solo 7 volte non è stato raggiunto il quorum (talvolta per un pelo, come il 18 aprile 1999: il calcolo del corpus elettorale è verosimilmente sbagliato, gli elettori reali sono di meno). Le altre 9 volte, è sempre stato raggiunto.
L'argomento della luna e del dito va per la maggiore. Però quelli che senza alcuna immaginazione continuano a riproporlo, stufi della curiosità altrui su SpiderTruman, fissano la luna e non si rendono conto di ciò che li circonda. Visto che le "denunce" di ST sono note da tempo e anzi talvolta sembrano copiate dal libro di Stella, magari ci si potrebbe chiedere perchè riproporle per l'ennesima volta. Ma ovviamente non è questo il punto. Quelli che fissando la luna perdono di vista il resto e non realizzano che, comunque, ricorrere alla menzogna per appoggiare questa o quell'altra "giusta" istanza, non è un modo di fare diverso di chi con un buon mix di menzogna e verità cerca di plagiare le persone. Ma tutti questi che fissano ben bene la luna si fidano di un politico (parlamentare o no non ha importanza) che mente sulla propria identità? Si fidano di qualcuno che con tutta evidenza lavora per un progetto politico, quello di sostituire un elite con un'altra, e per far questo raggira le persone facendosi passare per uno dei tanti, proprio per non suscitare diffidenza? Questo modo di fare non pare molto democratico e ricorda anzi lo stesso modo di fare di quelli che mantenendo segrete le loro identità e i loro rapporti, appoggiando le loro "giuste" istanze condizionano la vita politica. E' lo stesso sitema usato dalle dittature per convincere la gente che certe cose accadono per volere del popolo e non per volere del sanguinario di turno.
E' insomma un brutto sistema che dovrebbe suscitare in una mente appena appena educata alla democrazia, non solo perplessità ma anche diffidenza. Il problema con quelli che vogliono guardare solo la luna è che il dito non lo vedono proprio, probabilmente perchè bello infilato nel buco di dietro.

Pius
Per Replicante Cattivo

Ti consiglio di guardare le puntate di "Blob" del sabato, in cui vengono mostrati dei collage televisivi a tema. Uno dei temi più frequenti è quello dei salotti televisivi in cui i politici usano la tecnica del "parliamoci addosso" per buttare tutto in ciaciara.
Frasi tipiche:
- io non l'ho interrotta, ora lei non interrompa me
- mi lascia parlare?
- eh, ma lei continua a interrompermi!
- ma per favore! ma mi faccia il piacere!ma va' là!


Lo so bene. Ma io parlavo delle trasmissioni in cui il conduttore, in genere giornalista, rivolge domande precise a singoli politici in studio sul loro operato. Esistono anche trasmissioni in cui il conduttore è solo un vigile urbano sfigato, che tenta di dirigere il traffico selvaggio; ma non parlavo di quelle.
Non è il termine in sé ad essere offensivo, è il contesto in ui è utilizzato che lo rende tale.

A me è sembrata una battuta
L'argomento della luna e del dito va per la maggiore

Letta su Facebook: Quando la donna indica la luna, l'uomo le guarda le tette
@ martinobri
A me è sembrata una battuta

Anche a me. Ma non mi ha fatto ridere.
Per pius

Si fidano di qualcuno che con tutta evidenza lavora per un progetto politico, quello di sostituire un elite con un'altra, e per far questo raggira le persone facendosi passare per uno dei tanti

Proprio "uno dei tanti", non direi. Spidertruman si è spacciato per portaborse precario per 15 anni. Non è invidiabile la condizione del precariato; del resto quando un parlamentare non è più tale, il portaborse o se ne trova un altro, o rimane disoccupato: è un lavoro precario per natura, come la badante. Però gli stipendi e i fringe benefit che questo lavoro garantisce non sono "come gli altri", decisamente no. :-)

Questo modo di fare non pare molto democratico

Nulla è democratico su feisssbuccc.
Se lo sono messi in testa quelli che lo usano. E solo loro.
"E' insomma un brutto sistema che dovrebbe suscitare in una mente appena appena educata alla democrazia, non solo perplessità ma anche diffidenza."

Concordo al 100%. La cosa peggiore è che ben pochi su FB fanno questo ragionamento.
[quote-"Accademia dei pedanti ♂"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c8431108204173027731"][/quote]
sei inutilmente pedante:
gli esempi dei sindaci che citi, (sindaci benemeriti) non sono di politici senza stipendio, ma di politici che usano le loro indennita' per scopi sociali, e non se la mettono in tasca.
Quanto al resto: io faccio confusione? Veramente tu hai parlato di "politici che non percepiscono alcuno stipendio", non hai detto "stipendio finanziato da danaro pubblico".
Non sono uno che mette tutte le erbe in un fascio: in diversi commenti ho sottolineato che bisogna saper distinguere tra politico e politico; ne' penso che i politici non debbano essere stipendiati.
La 'notizia in esclusiva' (ironia fuor di luogo) che gli stipendi dei parlamentari italiani sono i piu' alti e non tra i piu' alti in europa era destinata all'interlocutore cui tu stavi rispondendo, ma forte della tua inutile pedanteria non hai notato l'errore e lo hai riproposto nella tua replica.
E' vero, e mi scuso, non leggo con attenzione (ma dai!) i tuoi commenti perche' sono inutilmente pedanti.

P.S. essere inutilmente pedanti e' come avere la fronte inutilmente spaziosa
[quote-"Replicante Cattivo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c9093381070062534285"][quote-"al55"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c2770203959090040967"]
Si sta continuando ostinatamente a guardare il dito che indica la Luna: [/quote]

Veramente qui il dito sta indicando un'altra cosa:[quote]
continuo a ritenere che la Luna non sia la bufala (ce ne sono ben altre).
[quote]Ok. Vogliamo vedere tra due mesi cosa sarà cambiato? Dai, smettiamola di prenderci in giro. [/quote]Emigra.
"Letta su Facebook: Quando la donna indica la luna, l'uomo le guarda le tette "

Se meritano, l'uomo le guarda a prescindere di cosa faccia la donna :D
[quote-"MrSatanasso"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c886062463757963107"]
@ Red Cloud
Guarda che San Precario non è lui, ma un gruppo di persone non ben definito.

San Precario è un nome collettivo - al pari di Luther Blissett - venuto alla ribalta conla performance di Serpica Naro (anagramma di San Precario) in occasione della Settimana della Moda di Milano nel 2005.
Ho partecipato all'organizzazione del No B Day (5 novembre 2009) e sono tra i primi ad aver sputtanato Mascia, se avessi avuto l'accortezza di seguire il link che ho postato sopra te ne saresti reso conto. Mascia si è impossessato del brand San Precario a suo esclusivo tornaconto. Ancora oggi stiamo aspettando la rendicontazione dei centomila euro impiegati nell'organizzazione del NBD.
[/quote]

Ho letto il tuo post e condivido. Ma il San Precario del No Berlusconi Day ha solamente usurpato il nome dagli attivisti del 2005. Se hai preso parte alla organizzazione del NDB, avremo sicuramente conoscenze in comune.

Comunque, ti sbagli. Anche se su alcune cose sei bene informato. San Precario non è Mascia (con cui ha avuto anche aspre polemiche) ma altri soggetti.

Se vuoi saperne di più contattami, altrimenti qui andiamo OT e non è il caso.
Mi permetto di riportare qui un'opinione che ho scritto altrove: la bufala del povero tapino “Licenziato dopo 15 anni di precariato in quel palazzo”, che calamita l’attenzione del popolo facendo leva su sentimenti di compassione e solidarietà, toglie valore alla nobiltà di intento e alle potenzialità di comunic azione offerte dalla Rete ai suoi utenti. Perché la prossima volta che un “vero” precario licenziato – o un’altra persona in una situazione particolare – tenterà di alzare la propria voce in Rete per farla sentite a quanta più gente possibile, rischierà di ottenere innanzitutto diffidenza.
Ma tutti questi che fissano ben bene la luna si fidano di un politico (parlamentare o no non ha importanza) che mente sulla propria identità? Si fidano di qualcuno che con tutta evidenza lavora per un progetto politico, quello di sostituire un elite con un'altra, e per far questo raggira le persone facendosi passare per uno dei tanti, proprio per non suscitare diffidenza?

Francamente mi pare che si esageri un po'. Mentire non è bello, tuttavia in questo caso la menzogna mi sembra un peccato "veniale". Non mi pare che ci siano falsità nel contenuto della denuncia, piuttosto sulla forma...quasi un artificio letterario (intendiamoci, non voglio dire che Mascia è un artista incompreso). Tirargli la croce addosso per questo motivo mi sembra eccessivo.
al55: stavolta la penso come Replicante. Tra due settimane nessuno si ricorderà più della faccenda perchè saranno tutti impegnati a discurere su qualche altra non-notizia priva di importanza.

Soprattutto in rete.
Per al55

sei inutilmente pedante:

Non ci sono pedanti qui sul Disinformatico.
E iniziare una risposta accusando con un aggettivo negativo a scelta, equivale a dire: "non ho argomenti per controbattere".

gli esempi dei sindaci che citi, (sindaci benemeriti) non sono di politici senza stipendio, ma di politici che usano le loro indennita' per scopi sociali, e non se la mettono in tasca.

Non vedo la differenza. Loro lavorano gratis. Se poi abbiano scelto di stornare lo stipendio e reinvestirlo nel Comune stesso, anziché approvare una legge che prescrive al sindaco di lavorare gratis, è una questione che non mi interessa.

Quanto al resto: io faccio confusione? Veramente tu hai parlato di "politici che non percepiscono alcuno stipendio", non hai detto "stipendio finanziato da danaro pubblico".

Quei politici citati da Report non percepiscono stipendio in quanto politici. E anche i politici in generale che non hanno cariche pubbliche. Tutti svolgono un regolare lavoro, e vivono degli stipendi di quelli.
Se intendi dire che tu vivi d'aria, ti faccio i miei complimenti: la maggior parte delle persone deve mangiare per non morire.

Non sono uno che mette tutte le erbe in un fascio: in diversi commenti ho sottolineato che bisogna saper distinguere tra politico e politico;

Non basta. Non insultare il politico che si è votato in sé non è indice di distacco super partes.

ne' penso che i politici non debbano essere stipendiati.

Strano. Dal tipo di critica che hai fatto, dal tipo di articolo dal weblog de Il fatto quotidiano che hai linkato, si sarebbe detto proprio il contrario.

La 'notizia in esclusiva' (ironia fuor di luogo) che gli stipendi dei parlamentari italiani sono i piu' alti e non tra i piu' alti in europa era destinata all'interlocutore cui tu stavi rispondendo, ma forte della tua inutile pedanteria non hai notato l'errore e lo hai riproposto nella tua replica.

Allora la prossima volta rispondi all'interlocutore che ha commesso questo terribile errore. Io mi ero limitato a correggere la frase zoppicante. Per me, francamente, definirli "fra i più alti d'Europa" oppure "i più alti" è una sfumatura irrilevante. Se fossero secondi o terzi in classifica, cambierebbe molto?

E' vero, e mi scuso, non leggo con attenzione (ma dai!) i tuoi commenti perche' sono inutilmente pedanti.

Affari tuoi. Fai delle figuracce con tutti i lettori.
Per Matz

Francamente mi pare che si esageri un po'. Mentire non è bello, tuttavia in questo caso la menzogna mi sembra un peccato "veniale".

— Io sono Epimenide di Creta: tutti i politici sono bugiardi.

— Ma tu non sei Epimenide di Creta: tu sei Accademia dei pedanti.

— Beccato! Vabbè... è un peccato veniale. L'importante è che sia vera la denuncia.

Capito l'antifona, o devo approfondire il concetto?
La risposta dell'addetto stampa della camera ai punti sollevati da spidertruman è agghiacciante.
In pratica conferma tutto e anche con un certo orgoglio.

http://www.linkiesta.it/la-camera-dei-deputati-risponde-al-precario-spider-truman
[quote-"il Lupo della Luna"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c6392023862693239778"]
al55: stavolta la penso come Replicante.
[/quote]
padronissimo, d'altra parte nemmeno io penso che siamo alla vigilia della rivoluzione.
Per Gian Piero Biancoli

La risposta dell'addetto stampa della camera ai punti sollevati da spidertruman è agghiacciante.
In pratica conferma tutto e anche con un certo orgoglio.


Veramente contesta punto per punto le affermazioni di Spidertruman. Che non sono false in senso stretto, ma fuorvianti, oppure inficiate da premesse sbagliate. La fonte è qui, e il capo ufficio stampa che lo ha redatto si chiama Giuseppe Leone.

Sia chiaro, contestare le cifre guadagnate dai deputati è impossibile. Sono tutti dati ufficiali, che si leggono sul sito della Camera dei deputati (o del Senato della Repubblica, quando sono riferite a questo ramo). Ma, appunto, se si leggono sul sito della Camera, che bisogno c'era di un copia-incolla su feissbucccc?
[quote-"al55"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c6404591249964311175"]
[quote-"il Lupo della Luna"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c6392023862693239778"]
al55: stavolta la penso come Replicante.
[/quote]
padronissimo, d'altra parte nemmeno io penso che siamo alla vigilia della rivoluzione.
[/quote]

Qui non si tratta di opinioni, ma di fatti.
Negli anni, denunce del genere ne abbiamo viste a decine. Abbiamo visto politici inquisiti e condannati, alcuni beccati andare a pu**ane/transessuali, altri che direttamente se le portavano in albergo (dicendo che era un modo per sopportare la mancanza della famiglia). Abbiamo visto politici andare al lavoro strafatti di coca e piagnuccolare per la difesa della loro privacy. Alcuni probabilmente andavano con le minorenni.
Politici che si sputano addosso, che dicono "handicappata di m...." e si fanno i gestacci. Si lanciano i fogli, stappano lo spumante e tirano fuori la mortadella.

Sono ANNI che vediamo queste scene. E che succede? NULLA. Giusto qualche pugno in faccia a Borghezio, ma forse in quel caso arrivano da parte degli extracomunitari e non dagli italiani.

Ogni volta ci diciamo di essere arrivato al colmo della sopportazione e che "finalmente gli italiani hanno aperto gli occhi". Lo si diceva anche quando gli spettacoli di Grillo hanno iniziato a circolare via internet (e quindi non erano più vincolati dalla censura televisiva).

Oggi, grazie all' "attivismo in pantofole" delle petizioni on line, dei "mi piace" su FB e dei link condivisi, la gente si sente a posto con la coscienza non facendo nulla.

Se poi la tua soluzione è un laconico "emigra" (#61) sembra quasi voler dire "a noi va bene così e se non va bene a te levati dalle scatole". Lo farei molto volentieri. In tanti lo farebbero molto volentieri. Ma è l'ennesima dimostrazione che non ci si fida più della propria nazione, a partire dagli stessi connazionali. I politici li usiamo solo come scusa. Anzi, il fatto che ci sia qualcuno peggio di noi, a cui dare la colpa di tutto, è solo un motivo per continuare a comportarci come ci pare.
@ Accademia
"Veramente contesta punto per punto le affermazioni di Spidertruman..."

Si, ma se contesta l'accusa che ci siano 11 barbieri che percepiscono 11000 euro al mese, rispondendo che sono solo 7 e che percepiscono in media 2400 euro netti al mese ciascuno, conferma :
1) che esistono i barbieri a Montecitorio, privilegio di cui non si vede ragione.
2) che percepiscono 2400€ netti mensili, cifra tutt'altro che esigua per un barbiere dipendente (e non in proprio), considerato anche che non si ammazzerà di lavoro.

Poi certo le "illazioni" potranno essere fuorvianti, ma le precisazioni fornite sono grottesche. Non era certo il fatto che fossero stati raccomandati da Casini a darmi il fastidio maggiore.

E' come se Hitler (con buona pace di Godwin), in un improbabile processo, si fosse difeso dall'accusa di genocidio precisando "che non erano 6 milioni di ebrei, ma solo 5.678.677"
[quote-"Gian Piero Biancoli"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c2056148125397116154"]E' come se Hitler (con buona pace di Godwin), in un improbabile processo, si fosse difeso dall'accusa di genocidio precisando "che non erano 6 milioni di ebrei, ma solo 5.678.677"[/quote]

Perche' un "improbabile" processo? A Norimberga non c'e' stata mica una pizzata, e per Hitler allora non sussistevano le condizioni che hanno portato alla morte di Osama.

Inoltre la proporzione tra 2400 euro (che e' uno stipendio altissimo) e 7000 euro (che e' uno stipendio fuori da ogni logica) e' molto diversa da quella tra 5678677 e 6000000.
Beh poi ancora piu' grottesca e' la contestazione circa l'affitto di palazzo marini...
La tipica replica ambigua e fumosa (al limite della presa per il c**o) che, leggendo tra le righe, conferma tutto anziche' smentire.
Esiste palazzo marini 1 che costa 14milioni l'anno che risparmieremo a partire dal 2012 (ma questa rescissione del contratto immagino sia conseguenza della rivelazione di questo ennesimo spreco), e poi si citano gli altri uffici di palazzo marini per cui il contratto non prevede possibilita' di rescissione e quindi ce li dobbiamo tenere a carico, il tutto senza pero' precisare quanto costa la locazione di questi altri uffici (magari sommando ai 14milioni prima confermati si arriva ai 25 contestati).

Una replica da manuale la definirei...

Si da manuale di presa per il c**o di chi legge!!
Per Gian Piero Biancoli

"Veramente contesta punto per punto le affermazioni di Spidertruman..."

Si, ma se contesta l'accusa che ci siano 11 barbieri che percepiscono 11000 euro al mese, rispondendo che sono solo 7 e che percepiscono in media 2400 euro netti al mese ciascuno, conferma :
1) che esistono i barbieri a Montecitorio, privilegio di cui non si vede ragione.


Tu no. Ma non sei il centro del mondo.
Magari altri ne vedono la ragione.

2) che percepiscono 2400€ netti mensili, cifra tutt'altro che esigua per un barbiere dipendente (e non in proprio), considerato anche che non si ammazzerà di lavoro.

Tutte le professioni che guadagnano più di noi hanno stipendi tutt'altro che esigui. Il docente universitario, il medico di base, il traduttore giurato... Non nascondiamoci dietro il dito: è pura invidia. Semplice e banalissima invidia.
Se ci tieni a guadagnare circa 2400 € al mese netti per spulciare gli onorevoli, partecipa anche tu al concorso di barbiere parlamentare.

Poi certo le "illazioni" potranno essere fuorvianti, ma le precisazioni fornite sono grottesche.

Se uno è vittima di una bugia e si difende con una smentita ufficiale per spiegare come stanno le cose in realtà, è grottesco. Andiamo bene...
Però la cosa non mi stupisce: gli italiani quando parlano di politica hanno tabelle di verità cucite su misura.

E' come se Hitler (con buona pace di Godwin), in un improbabile processo, si fosse difeso dall'accusa di genocidio precisando "che non erano 6 milioni di ebrei, ma solo 5.678.677"

Non farei tanto lo spiritoso: nei processi seri, quindi non quelli celebrati in Italia, e nemmeno a Norimberga, uno scivolone dell'accusa a cui non si riesce a porre rimedio in tempo equivale a un'assoluzione. Il processo a Orenthal James Simpson ne è l'esempio più famoso, ma non l'unico.
In principio è pure giusto: se l'accusa è convinta della colpevolezza, perché deve barare e usare carte truccate? Perché deve raccontare il falso?
La domanda va estesa anche agli indignati nostrani: se sono davvero convinti dell'iniquità del trattamento economico dei parlamentari, perché inventarsi i dati di sana pianta? Perché mandare in giro un appello che aumenta del 50% circa lo stipendio reale?
Per Pablo

Beh poi ancora piu' grottesca e' la contestazione circa l'affitto di palazzo marini...
La tipica replica ambigua e fumosa (al limite della presa per il c**o) che, leggendo tra le righe, conferma tutto anziche' smentire.


Quella è una puntualizzazione. Ma se esistono inesattezze anche a proposito di quella vicenda, non vedo perché non chiarire. Stare zitti sarebbe peggio.

Esiste palazzo marini 1 che costa 14milioni l'anno che risparmieremo a partire dal 2012 (ma questa rescissione del contratto immagino sia conseguenza della rivelazione di questo ennesimo spreco), e poi si citano gli altri uffici di palazzo marini per cui il contratto non prevede possibilita' di rescissione e quindi ce li dobbiamo tenere a carico, il tutto senza pero' precisare quanto costa la locazione di questi altri uffici (magari sommando ai 14milioni prima confermati si arriva ai 25 contestati).

Probabile. Altrimenti lo avrebbe scritto.

Una replica da manuale la definirei...

Si da manuale di presa per il c**o di chi legge!!


Se poi questi cani da guardia a orologeria controllassero i contratti di affitto prima che vengano stipulati e firmati, e non solo quando ci si accorge che sono un salasso per lo Stato, si eviterebbero anche molte altre prese per il culo. Non tutte, ma moltissime.
Un contratto d'affitto non è un atto coperto da segreto di Stato.
@ Paolo [servizio]
Il javascript di google-adsense mi fa piantare tutti i browser (Epiphany, Iceweasel, Opera su Debian Lenny)

Oggi, grazie all' "attivismo in pantofole" delle petizioni on line, dei "mi piace" su FB e dei link condivisi, la gente si sente a posto con la coscienza non facendo nulla.

E' proprio cosi', siamo diventati un popolo vile e stordito, incapace di reagire a qualsiasi nefandezza. Ohssignùr... Voglio citare qui Paolo Barnard che, con queste parole - che ho scelto di mettere nella testata del blog - esprime megli di chiunque altro il concetto:
Il dramma non è l'esistenza di Berlusconi o di Putin, del Fondo Monetario o di Wall Street. Il dramma non è che ci manca l'informazione, non è infatti che non sappiamo quanto brutali, corrotti, avidi essi siano.

Il dramma è che non sappiamo più spazzarli via. E siamo i primi nella Storia a essere così pavidi.
Il javascript di google-adsense mi fa piantare tutti i browser (Epiphany, Iceweasel, Opera su Debian Lenny)

Non c'è nessun javascript di Adsense in questo blog, che io sappia, ma dammi qualche dettaglio in più.
@ Paolo

Hai ragione, non è adsense, credo che sia friend connect, qui il codice.
Epiphany 2.22.3 (gecko-1.9)
Iceweasel|Firefox [Mozilla/5.0 (X11; U; Linux i686; it; rv:1.9.0.19) Gecko/2011070117 Iceweasel/3.0.6 (Debian-3.0.6-3)]
Opera/9.80 (X11; Linux i686; U; it) Presto/2.9.168 Version/11.50
OS Debian Lenni 5.0.8 [2.6.26-2-686]
@ claudio
"Perche' un "improbabile" processo? A Norimberga non c'e' stata mica una pizzata..."
Perchè al tempo del processo di Norimberga, Hitler era già morto e non avrebbe potuto difendersi, da cui l'improbabilità dell'evento.

Inoltre la proporzione tra 2400 euro (che e' uno stipendio altissimo) e 7000 euro (che e' uno stipendio fuori da ogni logica) e' molto diversa da quella tra 5678677 e 6000000.
Il weblog (piccolo omaggio ad Accademia) di spider truman fa questa affermazione:
"i 9 barbieri che lavorano nella barberia di montecitorio, guadagnando 11.000 euro al mese sudati tagliando in media 2 o 3 cape gloriose al giorno, come mai parlano tutti lo stesso accento???"

Non parla di 7000, ma di 11000 però non specifica che siano pro capite. Ad una possibile interpretazione (a mio avviso la più naturale) risultano quindi circa 1200€ al mese a testa. Difendersi affermando che invece ne prendono 2400 netti a testa a mio avviso è un clamoroso autogol.
Effettivamente la proporzione che ho fatto non era corretta, ma in base a questo ragionamento, nel mio esempio di dubbio gusto, Hitler, a fronte di un'accusa di 6 milioni di morti, avrebbe dovuto correggere il dato precisando che la cifra esatta era di 12 milioni invece di 5678677.

Ciao
@ Accademia dei pedanti
"Tu no. Ma non sei il centro del mondo.
Magari altri ne vedono la ragione."


Innanzitutto quando affermi che io non sono il centro del mondo, fammi il favore di citare la fonte :-), poi, a giudicare dai commenti che si possono leggere ovunque, a parte i deputati che fruiscono del servizio, non trovo tutte queste persone convinte della necessità di avere dei barbieri stipendiati dallo Stato a Montecitorio.
@ Accademia dei pedanti
"Tutte le professioni che guadagnano più di noi hanno stipendi tutt'altro che esigui. Il docente universitario, il medico di base, il traduttore giurato... Non nascondiamoci dietro il dito: è pura invidia. Semplice e banalissima invidia.
Se ci tieni a guadagnare circa 2400 € al mese netti per spulciare gli onorevoli, partecipa anche tu al concorso di barbiere parlamentare."


Ok, metto da parte l'invidia per un attimo e faccio due conti:
2400€ netti per 7 barbieri fanno 16800€ netti (non immaginiamo il lordo) mensili.
L'affermazione "sudati tagliando in media 2 o 3 cape gloriose al giorno" non è stata smentita nella precisissima risposta di Leone, per cui la posso prendere per vera. Facciamo pure 3 tagli per 31 giorni (massì anche i sabati e le domeniche)... mumble mumble.... fanno qualcosa come 180€ a taglio 8sempre ragionando sul netto).
Ora, non so il tuo, ma il mio barbiere, che in realtà è un parrucchiere, hair stylist ecc..., me ne chiede 18.
Mi sembra un po' tantino, ma se non sei dello stesso avviso, sono contento per te.

Per quanto riguarda l'invito a fare il barbiere, posso dire che è un po' puerile?
@ Accademia dei pedanti
"Se uno è vittima di una bugia e si difende con una smentita ufficiale per spiegare come stanno le cose in realtà, è grottesco. Andiamo bene...

Se le cose stanno peggio di quanto asseriva l'accusa, si. ma se non ti piace cambio l'aggettivo in patetica.

Però la cosa non mi stupisce: gli italiani quando parlano di politica hanno tabelle di verità cucite su misura.

Stavi parlando con me, non fare il politico. Non tirare in ballo "gli italiani", sii più preciso e non generalizzare, please.
@ Accademia dei pedanti
Non farei tanto lo spiritoso: nei processi seri, quindi non quelli celebrati in Italia, e nemmeno a Norimberga, uno scivolone dell'accusa a cui non si riesce a porre rimedio in tempo equivale a un'assoluzione. Il processo a Orenthal James Simpson ne è l'esempio più famoso, ma non l'unico.

Accetto critiche perché ho fatto dello spirito sull'olocausto. Sul resto, no.
Comunque mi hai dato uno spunto: nel processo da te citato, da parte della difesa, ci fu forse il più eclatante esempio di presentazione tendenziosa delle statistiche e la grande incapacità dell'accusa, fu di non accorgersene e di non utilizzarla per sostenere le proprie tesi. Domani ci scrivo su un articolo.
[quote-"Paolo Attivissimo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c5059672316194892998"]
Il javascript di google-adsense mi fa piantare tutti i browser (Epiphany, Iceweasel, Opera su Debian Lenny)

Non c'è nessun javascript di Adsense in questo blog, che io sappia, ma dammi qualche dettaglio in più.
[/quote]

Camino 2.0.7 su Mac OSX 10.4.11:

"A script on this page may be busy, or it may have stopped responding. You can stop the script now, or you can continue to see if the script will complete.

Script: http://5333448060874389725-a-1802744773732722657-s-sites.googlegroups.com/site/axldisinformatico/js/disinfo.js?attachauth=ANoY7cqEFZyRy-usxcT4P261ZGn8QINgUmFKxD6xGC0YfQgxZGPG1vbkroWkcz-GzKPVCUVqS4vDu1tk_u2jYMkSIm9cTTBHjMArFXpCgliIsN7RRZp0FNT_4nAWPCFdLq24KJlu0bjAZOhbrafEdrsjwkd6NvzAiOqsq8MkVqdp_s51SunJkP8z3pRHXNg2P70KiIbqXdat4wHMo98_vMI7u9NEbsicaA%3D%3D&attredirects=0:65"
@Accademia dei pedanti


— Io sono Epimenide di Creta: tutti i politici sono bugiardi.

— Ma tu non sei Epimenide di Creta: tu sei Accademia dei pedanti.

— Beccato! Vabbè... è un peccato veniale. L'importante è che sia vera la denuncia.

Capito l'antifona, o devo approfondire il concetto?


Beh qui non si accusa i politici di essere bugiardi con una bugia. Con una (a mio avviso abbastanza innocua) bugia si accusano i politici di raccogliere privilegi eccessivi. Mi sembra diverso dal paradosso del mentitore
Per Gian Piero Biancoli

Il weblog (piccolo omaggio ad Accademia) di spider truman fa questa affermazione:
"i 9 barbieri che lavorano nella barberia di montecitorio, guadagnando 11.000 euro al mese sudati tagliando in media 2 o 3 cape gloriose al giorno, come mai parlano tutti lo stesso accento???"

Non parla di 7000, ma di 11000 però non specifica che siano pro capite.


Questo significa "dare i numeri".
A meno che qualche particolare della contabilità mi sfugga, guadagno netto, guadagno lordo, guadagno complessivo, guadagno pro capite non danno mai 11 000 € al mese. Da qualunque parte la si guardi, è una bugia.
Ma ripeto, non mi stupisco: la politica di base vive di bugie. Ancor di più della politica dei professionisti.

"Tu no. Ma non sei il centro del mondo.
Magari altri ne vedono la ragione."

Innanzitutto quando affermi che io non sono il centro del mondo, fammi il favore di citare la fonte :-),


Io stesso. Lo so, perché il centro del mondo sono io.

poi, a giudicare dai commenti che si possono leggere ovunque, a parte i deputati che fruiscono del servizio, non trovo tutte queste persone convinte della necessità di avere dei barbieri stipendiati dallo Stato a Montecitorio.

Che propongano un referendum per l'abrogazione dei barbieri a Montecitorio, allora. Così possiamo veramente contare le persone a cui interessa il servizio, e quelle che lo vogliono abolire per far quadrare i conti dello Stato.
N.B.: Vedrete che risparmione, senza i barbieri!

L'affermazione "sudati tagliando in media 2 o 3 cape gloriose al giorno" non è stata smentita nella precisissima risposta di Leone, per cui la posso prendere per vera.

Come no: l'anonimo Spidertruman era lì, giorno dopo giorno, a tenere una statistica degli onorevoli rasati e acconciati.
Beato chi ci crede.
[segue]

fanno qualcosa come 180€ a taglio 8sempre ragionando sul netto).
Ora, non so il tuo, ma il mio barbiere, che in realtà è un parrucchiere, hair stylist ecc..., me ne chiede 18.


Piaccia o no, in Italia funziona così: quando il committente è il pubblico, il fornitore applica tariffe a cui aggiunge, in genere, uno 0. Vale per comuni, province, regioni, Stato, e anche per istituzioni dipendenti da questi. Che sia un idraulico, un tapparellista, o, come in questo caso, un barbiere.
Le gare d'appalto sono state create anche per questo, ma non sempre si possono fare, ed esistono metodi per aggirare la gara al ribasso.

Per quanto riguarda l'invito a fare il barbiere, posso dire che è un po' puerile?

Anche le disquisizioni su quanto guadagnano gli altri lo sono: è una foglia di fico per mascherare l'invidia.
Di' subito: sono invidioso. Il discorso ne guadagna in franchezza.

"Se uno è vittima di una bugia e si difende con una smentita ufficiale per spiegare come stanno le cose in realtà, è grottesco. Andiamo bene...

Se le cose stanno peggio di quanto asseriva l'accusa, si. ma se non ti piace cambio l'aggettivo in patetica.


Siamo in un weblog che si occupa di bufale. Ogni errore è da condannare, non esistono quelli veniali, come qualcuno ogni tanto cerca di affermare (e se la vede con me). Quasi tutte le bufale hanno alla base un errore, piccolo o grande che sia, e che porti acqua al proprio mulino oppure al mulino della controparte, poco importa. L'attendibilità è pari a zero in entrambi i casi, e si estende alle altre affermazioni.

Però la cosa non mi stupisce: gli italiani quando parlano di politica hanno tabelle di verità cucite su misura.

Stavi parlando con me, non fare il politico. Non tirare in ballo "gli italiani", sii più preciso e non generalizzare, please.


Conosco i miei polli.
Un contribuente che "sbaglia" la dichiarazione dei redditi, riceve una visita della Guardia di finanza.
Una società di capitale che "sbaglia" i bilanci, viene indagata ed eventualmente condannata per falso in bilancio.
Un maturando che sbaglia il compito di matematica, non viene dichiarato maturo.
Un anonimo che su facebook spara cifre a casaccio riceve oltre duecentomila "mi piace", mentre l'addetto stampa di Montecitorio che corregge e precisa (e non è parte in causa, viene pagato per questo) è "patetico". Siamo sempre tutti lì, inutile far tanto i distaccati.
Per Matz

— Io sono Epimenide di Creta: tutti i politici sono bugiardi.

— Ma tu non sei Epimenide di Creta: tu sei Accademia dei pedanti.

— Beccato! Vabbè... è un peccato veniale. L'importante è che sia vera la denuncia.

Capito l'antifona, o devo approfondire il concetto?

Beh qui non si accusa i politici di essere bugiardi con una bugia. Con una (a mio avviso abbastanza innocua) bugia si accusano i politici di raccogliere privilegi eccessivi. Mi sembra diverso dal paradosso del mentitore


Insomma, i politici guadagnano troppo e hanno troppi privilegi anche quando le cifre di Spidertruman sono in gran parte errate. Spidertruman dice la verità anche se in realtà non è un ex portaborse precario licenziato, ma un esponente del popolo viola politicamente attivo da anni. Due pesi e due misure.
Ma ci siamo abituati: la politica di base, senza le sparate e le bugie e le esagerazioni, che cosa sarebbe?
Accomodatevi: a questa fetenzia la gran parte dei commentatori del Disinformatico non è interessata, per fortuna.
A meno che qualche particolare della contabilità mi sfugga, guadagno netto, guadagno lordo, guadagno complessivo, guadagno pro capite non danno mai 11 000 € al mese. Da qualunque parte la si guardi, è una bugia.

Eh ??
Chiarisci, per favore.
E ti ricordo che una cosa è il guadagno netto del singolo barbiere (che prende 2400€ netti, altissimo rispetto agli standard), e un'altra cosa è la spesa sostenuta dallo Stato per assumerli (altissima specie se raffrontata all'inutilità, a detta di molti ma non di tutti, del servizio).
Se per bugia ti riferisci all'esattezza della cifra, certo che è errata: sono molti di più. 2400x7=16800 netti (poi ci vanno i contributi), che lo stato sborsa mensilmente, per questo servizio quindi ben più di 11000, da cui la pateticità della difesa.

"Di' subito: sono invidioso. Il discorso ne guadagna in franchezza."
Al limite solo del fatto di poter stare in piedi dietro a certi politici e avere in mano un bel paio di forbici... ma poi non credo che mi sporcherei le mani per così poco. (verranno a sequestrarmi il PC per questa affermazione?)
Però applicando questo tuo ragionamento, tu sembreresti proprio essere invidioso di Francesco Ronco.

"Siamo in un weblog che si occupa di bufale. Ogni errore è da condannare, non esistono quelli veniali, come qualcuno ogni tanto cerca di affermare (e se la vede con me)."

Mettere tutti gli errori sullo stesso piano è illogico. Pensala come credi.
Interessante che la parola gay sia stata considerata offensiva!
Dopotutto il gay pride quando pitturano di luci viola l'empire in onore, appunto, della popolazione viola deve risultargli assai indigesta!
:-)

Devo ancora capire cosa ci azzecchi la popolazione non etero (va meglio cosi'?) con la casta politica.
Di solito le manifestazioni che fanno sono o molto piu' gogliardiche o molto $$.
@Accademia

Se leggi bene il mio intervento, non dico che "i politici guadagnano troppo e hanno troppi privilegi anche quando le cifre di Spidertruman sono in gran parte errate"

Dico che "fingersi" un precario è un artifizio per ottenere più visibilità alle proprie sparate. Questo è ben diverso che sparare cifre errate o false. Questo sì lo condannerei fortemente.

Un commento alla tua conclusione: Accomodatevi: a questa fetenzia la gran parte dei commentatori del Disinformatico non è interessata, per fortuna.

un po' altezzoso, se permetti. Anche perché visto che a questa fetenzia non interessa, non ci sarebbe stato questo post. Ma tu non sei l'amministratore del blog (non mi risulta).
Per Gian Piero Biancoli

Eh ??
Chiarisci, per favore.


Se nelle voci, anzi, nelle poste, delle buste paga dei barbieri di Montecitorio la cifra 11 000 € non compare mai, questa cifra è una bugia. Non c'è nulla da discutere.

E ti ricordo che una cosa è il guadagno netto del singolo barbiere (che prende 2400€ netti, altissimo rispetto agli standard), e un'altra cosa è la spesa sostenuta dallo Stato per assumerli

Ma guarda un po': oggi Gian Piero Biancoli ha scoperto il cuneo fiscale: vale a dire la differenza fra introito lordo e netto.
Ti giuro che se non me lo avessi detto, non lo avrei mai scoperto da solo.

Se per bugia ti riferisci all'esattezza della cifra, certo che è errata:

Finalmente! Dopo quattro commenti, ammetti che è errata.

sono molti di più. 2400x7=16800 netti (poi ci vanno i contributi), che lo stato sborsa mensilmente, per questo servizio quindi ben più di 11000, da cui la pateticità della difesa.

Ma di quale difesa parli? Non c'è alcun processo, e Giuseppe Leone non è un avvocato, è l'addetto stampa.
Qui si sta ristabilendo la verità; un esercizio che nella politica italiana è visto come una cosa da perdigiorno, un pretesto per seccatori sfigati. Ma qui sul Disinformatico è l'alfa e l'omega di ogni affermazione.

Al limite solo del fatto di poter stare in piedi dietro a certi politici e avere in mano un bel paio di forbici... ma poi non credo che mi sporcherei le mani per così poco. (verranno a sequestrarmi il PC per questa affermazione?)

No. Le forbici, casomai.

Però applicando questo tuo ragionamento, tu sembreresti proprio essere invidioso di Francesco Ronco.

Non so nemmeno chi sia.

"Siamo in un weblog che si occupa di bufale. Ogni errore è da condannare, non esistono quelli veniali, come qualcuno ogni tanto cerca di affermare (e se la vede con me)."

Mettere tutti gli errori sullo stesso piano è illogico.


Illogico? E che logica dovremmo seguire per costruire un crivello degli errori?

Pensala come credi.

Non è questione di pensare in modo diverso. Il metodo per capire se una notizia è una bufala o meno è uno solo: cercare i dati e le testimonianze alla fonte, quelli originali. E sottolineare tutti quelli sbagliati.
Se per te il metodo invece passa attraverso le simpatie politiche, non vedo cosa frequenti a fare il Disinformatico.
[quote-"Replicante Cattivo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c5050410759049342036"]
Se poi la tua soluzione è un laconico "emigra" (#61) sembra quasi voler dire "a noi va bene così e se non va bene a te levati dalle scatole".
[/quote]
emigra vuol dire: lasciaci in pace a cercar di cambiare le cose. e almeno non cercare di metterti in pace la coscienza con la scusa che non fai nulla perche' tanto non cambia nulla.
[quote-"Accademia dei pedanti ♂"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c4550332724712533930"] Per me, francamente, definirli "fra i più alti d'Europa" oppure "i più alti" è una sfumatura irrilevante. Se fossero secondi o terzi in classifica, cambierebbe molto?
[/quote]
rispondo solo a questo: certo che farebbe differenza: guadagnerebbero poco piu' della meta' se fossero al secondo posto. alla faccia della sfumatura irrilevante.
Il Corriere di oggi pubblica una intervista a Spider Truman. Ho solo visto il titolo e non so cosa ci sia scritto: l'occhiello ribadisce che si tratta di "un precario".

Mah. Potrebbe anche dire di essere Berlusconi, a questo punto non ci crederei.
Per al55

Per me, francamente, definirli "fra i più alti d'Europa" oppure "i più alti" è una sfumatura irrilevante. Se fossero secondi o terzi in classifica, cambierebbe molto?

rispondo solo a questo: certo che farebbe differenza: guadagnerebbero poco piu' della meta' se fossero al secondo posto. alla faccia della sfumatura irrilevante.


Questa non l'ho capita del tutto. Forse ti riferisci a una classifica dei Paesi europei in base alle indennità dei loro parlamentari, e questa classifica indica che al 2° posto c'è uno Stato che paga i suoi parlamentari poco più della metà dell'Italia? Io non l'ho trovata.

È una sfumatura irrilevante, perché l'Italia non è il secondo o terzo Paese per reddito nominale pro capite (né, ovviamente, il primo) all'interno dell'UE. È il dodicesimo (ripeto, solo Unione Europea: se includiamo anche Norvegia Islanda e Svizzera, l'Italia scivola ancora più giù). Sarebbe uno scandalo comunque, quindi: non c'è proporzionalità fra il livello di ricchezza generale della popolazione e il livello di ricchezza dei parlamentari.
Aggiungo che molti di loro hanno un doppio o un triplo stipendio, che ne aumenta il reddito, e che in molti Paesi europei questa circostanza non è ammessa. Andare a cavillare sull'espressione "i più alti" o "fra i più alti" è una questione solo di slogan; non certo di sostanza.

Carino il "rispondo solo a questo": implica che sul resto non hai nulla da eccepire?
[quote-"al55"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c2682503869952265891"]
[quote-"Replicante Cattivo"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c5050410759049342036"]
Se poi la tua soluzione è un laconico "emigra" (#61) sembra quasi voler dire "a noi va bene così e se non va bene a te levati dalle scatole".
[/quote]
emigra vuol dire: lasciaci in pace a cercar di cambiare le cose. e almeno non cercare di metterti in pace la coscienza con la scusa che non fai nulla perche' tanto non cambia nulla.
[/quote]

Ah certo, perchè adesso sono io che "mi metto in mezzo" e quello che "si mette la coscienza a posto".
Di grazia, io non ho la coscienza a posto.
Di grazia, gran parte delle persone che in questi giorni stanno condividendo questo link sono persone che -per loro esplicita ammissione- NON VANNO A VOTARE (ma si sentono a posto con se stessi perchè hanno crocettato i quattro SI' dei referendum) e poi passano intere legislature a lamentarsi.

Dammi pure del disfattista. Io mi definisco realista. La storia dell'ultimo 20ennio ci ha insegnato che da una classe politica disastrata ne è uscita una ancora peggiore. Tutti indignati, tutti "al limite della sopportazione", ma intanto sono ancora tutti lì. E mentre la gente a casa si lamenta, altra gente li vota e li fa vincere.

Di grazia, come stareste cercando di cambiare le cose? Non mi dirai che vi siete tutti svegliati l'altro giorno (grazie a Spidertruman) e quindi "è ancora presto per agire"? Ma la storia dei privilegi dei parlamentari è stravecchia...tant'è che ogni tanto torna la famosa mail sugli "stipendi dei parlamentari" che, sebbene sia etichettata come una bufala di almeno 10 anni fa, ogni volta accende la luce su questo argomento.
E che succede? NULLA di nulla. Qualche condivisione via Facebook, qualche proclama, e tutto torna come prima.
E' colpa mia se la gente si comporta così? O la mia colpa è solo quella di farlo notare e far svanire l'illusione?

Ecco, se proprio c'è qualcuno che deve emigrare dall'Italia, sono proprio gli attivisti in pantofole che sollevano solo un mucchio di polvere, che dopo qualche giorno cade a terra, lasciando tutto sporco come prima.
Per Replicante Cattivo

Di grazia, come stareste cercando di cambiare le cose?

Giusta domanda. Gli era già stata posta qui. E in seguito io l'ho chiesto di nuovo. Ancora aspettiamo.

Una dedica musicale è d'obbligo, anche perché si sta parlando con Replicante Cattivo :-)

Sei un fiume di parole
dove anneghi anche me.
Che bravo che sei,
ma questo linguaggio da talk show
cosa c'entra con noi?
Provo l'unico rimedio
che adotto da un po':
la mia testa chiude l'audio,
la storia la so.
[...]
Fiumi di parole,
fiumi di parole...


Stavolta però non rivelo né autori, né interpreti. Qualcuno non la conosce? Peggio per lui!
Tana!

http://tech.fanpage.it/spidertruman-la-rete-smaschera-francesco-caruso/
@ Accademia dei pedanti

Finalmente! Dopo quattro commenti, ammetti che è errata.
Se tu ammetti che la precisazione di Leone è ancora peggio dell'accusa di spider-truman, non ho nessun problema a farlo.

"Non so nemmeno chi sia."
Strano, perché lo hai citato tu.
Comunque è curioso che se dico io che 2400€ netti mensili sono tanti per un barbiere, divento automaticamente invidioso del barbiere, mentre tu puoi bellamente affermare che "quando il committente è il pubblico, il fornitore applica tariffe a cui aggiunge, in genere, uno 0". Cosa direbbe Freud? Chiediamolo a Francesco Ronco.

No. Le forbici, casomai.
Meglio così. A Valeria Rossi è andata decisamente peggio.
Se dovesse comunque succedermi, ti invoco come avvocato: saresti capace di far annullare il processo di Norimberga per vizi procedurali. :-D

Non è questione di pensare in modo diverso. Il metodo per capire se una notizia è una bufala o meno è uno solo...
Ma io non ho mai affermato che tutto quanto detto da spidertruman sia vero. Ho scritto che la precisazione di Leone (fatta a tutela dell'immagine della Camera, checchè tu dica che non si tratti di una "difesa") è agghiacciante (o patetica) perché conferma o addirittura amplifica buona parte delle accuse. Ci aggiungerei ridicola ma poi mi diresti che non devo fare troppo lo spiritoso.

Se per te il metodo invece passa attraverso le simpatie politiche, ...
Ebbene si, maledetto Carter, mi hai scoperto: sono militante attivo del partito dei capelloni che mira a sopprimere tutti i barbieri.
Scusa ma mi sono perso il passaggio in cui esprimo simpatie politiche; alla Camera ci sono deputati di tutti gli schieramenti (sapevi anche questa?), io non ho criticato solo i barbieri che sbarbano quelli di destra o quelli di sinistra, ma se il tuo metodo deduttivo ti ha portato a questa conclusione dev'essere senz'altro vera.

"...non vedo cosa frequenti a fare il Disinformatico"
Ma per disquisire con te. Cos'altro? :-D
"Stavolta però non rivelo né autori, né interpreti. Qualcuno non la conosce?"

Il fatto che googlando si arrivi facilmente alla risposta (ma la sapevo!) mi fa formulare il seguente quesito un po' OT:

E' possibile ideare un quiz giocabile su web ma che non si possa risolvere con l'aiuto di un motore di ricerca?
(a meno che qualcuno non abbia pubblicato su una pagina la soluzione al gioco ovviamente)

Al momento mi vengono in mente solo i ditloidi ma mi interesserebbe conoscere delle alternative anche solo a livello di idea.

La metto anche tra le segnalazioni in modo da non intasare questa discussione con ulteriori OT. Grazie a tutti.
Però c'è da dire che se al barbiere di turno tocca riassettare Berlusconi gli 11000 euro sarebbero anche meritati.
Per ritornare in topic, l'identità non parrebbe ancora certa:
http://daily.wired.it/news/politica/2011/07/21/spider-truman-e-francesco-caruso.html
"E' possibile ideare un quiz giocabile su web ma che non si possa risolvere con l'aiuto di un motore di ricerca?"

No. :D
Su questa pagina di FB c'è uno screenshot... prima che l'email incriminata fosse stata rimossa :) https://www.facebook.com/notes/vecchietto-nostalgico-che-ti-parla-del-duce/ho-scoperto-chi-%C3%A8-spider-truman-e-la-cosa-non-vi-piacer%C3%A0/232382546796036
E' possibile ideare un quiz giocabile su web ma che non si possa risolvere con l'aiuto di un motore di ricerca?

Oddio, volendo potrei citarti qualche azione di calcio (fuori dalla casistica presente nel regolamento) e chiederti cosa dovrebbe fare l'arbitro. Con un motore di ricerca potresti individuare dove scaricarti il regolamento ma dubito che troverai subito una risposta.
Spider Truman è Francesco Caruso, ex leader No-global ed ex-parlamentare di Rifondazione Comunista. A scoprirlo, sfruttando una clamorosa falla nella procedura di recupero della password di libero, è stato il blogger "Il mio pensiero".
Ad indurmi in errore - e con me sono caduti nella trappola decine di altri blogger - un'intervista di Mascia al Fatto Quotidiano, in cui si legge tra l'altro: "Se avessimo fatto una conferenza stampa sui privilegi della Casta, chi ci avrebbe ascoltato? Nessuno. Metterci la faccia in questo caso non sarebbe servito a nulla, così abbiamo attirato l'attenzione in maniera diversa".
E' possibile ideare un quiz giocabile su web ma che non si possa risolvere con l'aiuto di un motore di ricerca?

Sì. Per assurdo, però, il motore di ricerca è al centro del gioco, ma non può in alcun modo aiutare nella soluzione.


Sì tratta del Googlewhack: il gioco consiste nel trovare due parole che, immesse su Google senza le virgolette, diano un solo risultato.

Capite che cercare su google può solo servire a verificare il vostro tentativo, ma non può in alcun modo aiutarvi.
Per Gian Piero Biancoli

Finalmente! Dopo quattro commenti, ammetti che è errata.

Se tu ammetti che la precisazione di Leone è ancora peggio dell'accusa di spider-truman, non ho nessun problema a farlo.


Mi tocca mettere i puntini sulle i, di nuovo. Quanto dice Spider Truman non è un accusa in nessun modo: sono fatti e circostanze noti da tempo, la maggior parte dei quali facilmente verificabili andando sul sito della Camera o del Senato. Non vi è alcun risvolto né di reato, né di illecito civile. Perfino la storia (tutt'altro che nuova) di inviare a sé stessi lettere minatorie per avere la scorta, non essendo riferita a persone precise, non è facilmente utilizzabile per una querela per diffamazione. Chi dovrebbe sporgerla? 630 deputati con un'azione collettiva?
Non essendoci un'accusa, non esiste nemmeno una difesa. La nota di Giuseppe Leone è l'equivalente del diritto di rettifica sancito dalla legge sulla stampa, a cui tutti hanno diritto se ritengono che siano state scritte inesattezze.

"Non so nemmeno chi sia."

Strano, perché lo hai citato tu.


Be', a parte quella surreale testimonianza su Repubblica, non esiste nulla di rilevante da parte sua. Ha scritto due libri, ma chi ne ha mai sentito parlare? Non interviene con costanza come opinionista a Porta a porta o a Matrix, non ha un weblog. È tornato nell'oblio da cui era emerso per quel giorno. Ho diritto di dimenticarlo.

Comunque è curioso che se dico io che 2400€ netti mensili sono tanti per un barbiere, divento automaticamente invidioso del barbiere, mentre tu puoi bellamente affermare che "quando il committente è il pubblico, il fornitore applica tariffe a cui aggiunge, in genere, uno 0". Cosa direbbe Freud? Chiediamolo a Francesco Ronco.

Chiedi in giro: le tariffe vengono decuplicate, anche quando si tratta di cambiare una lampadina. Non vedo perché non potrebbero farlo dei barbieri.
Io ho riportato ciò che sapevo (se ancora funziona così). Non ho detto che fanno bene, o che diventano ricchi per questo, o che vorrei essere al posto loro.

Se dovesse comunque succedermi, ti invoco come avvocato: saresti capace di far annullare il processo di Norimberga per vizi procedurali. :-D

Ci sono illustri giuristi che sostengono che il tribunale di Norimberga non aveva nessuna legittimazione giuridica. In quella forma, non avrebbe mai dovuto operare. Ma non usciamo dal seminato.
[segue]

Ma io non ho mai affermato che tutto quanto detto da spidertruman sia vero. Ho scritto che la precisazione di Leone (fatta a tutela dell'immagine della Camera, checchè tu dica che non si tratti di una "difesa")

Checché significa "qualuncque cosa che": la frase scritta così non sta in piedi.
Forse intendevi dire "malgrado tu dica".

è agghiacciante (o patetica) perché conferma o addirittura amplifica buona parte delle accuse.

Lo è per le "anime belle", per quelli che sono rimasti all'oscuro di tutto perché non hanno mai voluto informarsi. Per chi sapeva, sono solo dettagli in più di un quadro generale già conosciuto.
Non credo che lo scopo di Leone fosse quello di convincere qualcuno, di fare in qualche modo propaganda politica: gli avranno detto di scrivere una rettifica, e lui l'ha scritta. Punto. Le cifre e i dati della gestione di Montecitorio sono pubblici, impossibile modificarli strada facendo.

Ci aggiungerei ridicola ma poi mi diresti che non devo fare troppo lo spiritoso.

Non c'entra nulla. Lo spiritoso lo hai fatto paragonando Hitler a un addetto stampa alla Camera, e facendo un parallelo fra i campi di sterminio e le spese disinvolte di Montecitorio.

Se per te il metodo invece passa attraverso le simpatie politiche, ...

Ebbene si, maledetto Carter, mi hai scoperto: sono militante attivo del partito dei capelloni che mira a sopprimere tutti i barbieri.


La tendenza è quella, infatti: neo-hippie.

Scusa ma mi sono perso il passaggio in cui esprimo simpatie politiche; alla Camera ci sono deputati di tutti gli schieramenti (sapevi anche questa?), io non ho criticato solo i barbieri che sbarbano quelli di destra o quelli di sinistra, ma se il tuo metodo deduttivo ti ha portato a questa conclusione dev'essere senz'altro vera.

Non proprio: anche se i cosiddetti indignati — calco dalla spagnolo indignados — non costituiscono un partito, fanno movimento politico a tutti gli effetti; smandrappato, approssimativo, irritante, sicuramente trasversale al centro alla destra e alla sinistra. Ma comunque politico.
E chi si insozza con le appartenenze politiche, perde l'obiettività quasi subito. Ad esempio, scambia un banale appello su Facebook come un atto d'accusa e la rettifica come una difesa.

"...non vedo cosa frequenti a fare il Disinformatico"

Ma per disquisire con te. Cos'altro? :-D


...O per fare figuracce. Che è quasi la stessa cosa.
Errata corrige: "qualunque cosa che".
Ultimissime: il Corriere della sera ha parlato con Francesco Caruso, e a mezza bocca, obtorto collo, ha ammesso di essere l'autore di gran parte dei contenuti su feissbucc, anche se l'idea era di un disgraziato che lui ha aiutato con la lingua.
E questo conferma ancora una volta che tutta la faccenda è stata strumentalizzata, per non dire costruita ad arte per creare clamore. Dò sempre più ragione a Paolo quando accomuna certa politica e il letame.
@ Accademia dei pedanti
Ho anche una vita sociale, per cui quoto tutto quello che dici.
http://www.corriere.it/politica/11_luglio_21/spider-truman-francesco-caruso-leonard-berberi_6306892e-b3c1-11e0-a9a1-2447d845620b.shtml

leggete!!sarebbe caruso,il no global bolscevico!!
Quanto dice Spider Truman non è un accusa in nessun modo: sono fatti e circostanze noti da tempo, la maggior parte dei quali facilmente verificabili andando sul sito della Camera o del Senato.

Accademia distratto? Un errore, forse due, nella stessa frase?
Per Rado il Figo

Quanto dice Spider Truman non è un accusa in nessun modo: sono fatti e circostanze noti da tempo, la maggior parte dei quali facilmente verificabili andando sul sito della Camera o del Senato.

Accademia distratto? Un errore, forse due, nella stessa frase?


È saltato l'apostrofo in un'accusa. :-/
L'altro?
Anzi no.
@ Accademia dei pedanti

"Chiedi in giro: le tariffe vengono decuplicate, anche quando si tratta di cambiare una lampadina. Non vedo perché non potrebbero farlo dei barbieri. Io ho riportato ciò che sapevo (se ancora funziona così). Non ho detto che fanno bene, o che diventano ricchi per questo, o che vorrei essere al posto loro"
Ma non era questa la domanda. Noto che eludi con piacere o fai finta di non capire quando ti fa comodo: nemmeno io ho mai detto che vorrei essere al posto di quei barbieri, o che fanno bene o che diventano ricchi. E' un affermazione che con molta supponenza e superficialità mi hai messo in bocca tu. Io ho fatto notare che 2400€ netti per un barbiere sono tanti, esattamente come tu hai fatto notare che le tariffe vengono decuplicate*; solo che poi tu hai detto, su non si sa quali basi, che io sono solo un invidioso, mentre tu, paladino della verità, ovviamente no.

La tendenza è quella, infatti: neo-hippie.
Visto che sei tanto preciso, se fai delle battute chiariscilo con un'emoticon o, per te e solo per te, con una riproduzione stilizzata di quelle principali espressioni facciali umane che si manifestano in presenza di un'emozione quali sorriso, broncio, ghigno, ecc..
Perchè se non è una battuta, è un'altra di quelle tue [sarcasmo mode on] "brillanti" [sarcasmo mode off] deduzioni che, alla lunga, annoiano l'interlocutore.

Non proprio: anche se i cosiddetti indignati non costituiscono un partito, fanno movimento politico a tutti gli effetti; smandrappato, approssimativo, irritante, sicuramente trasversale al centro alla destra e alla sinistra. Ma comunque politico.
Ti chiarisco per l'ennesima volta quello che ho espresso:
spider-truman ha formulato una serie di accuse** nei confronti di presunti sprechi e abusi che vengono perpetrati nel Parlamento. Leone ha scritto una nota in cui smentisce alcune accuse ma ne conferma, o addirittura corregge in eccesso, altre. E io affermo semplicemente che questa risposta è ridicola perchè, checchè tu ne dica, è stata redatta per rispondere alle accuse di spider-truman con l'intento di smorzarle, non come tema libero con argomento a piacere, ed invece ha l'effetto quasi opposto. Poco importa che fossero cose note, il tam-tam mediatico che ne è scaturito ha spinto la Camera a dover fare delle precisazioni.
Tutto il resto è fuffa che hai montato tu per sfoggiare qualche termine desueto e, mia deduzione, perchè ti correggo gli errori grammaticali :-). Mi hai corretto "checchè" e dovresti quindi aver soddisfatto il tuo ego per un po'.

"Ma per disquisire con te. Cos'altro? :-D
...O per fare figuracce. Che è quasi la stessa cosa."

Disquisire con te = fare figuracce? Dopo aver letto la prima legge del dibattito di Arthur Block, potrei anche convenire su questo punto. :-D
[continua]
[segue]
(*) con una differenza: tu parli di fornitori e professionisti esterni che vengono pagati a prestazione, io ho parlato di lavoratori dipendenti che

percepiscono regolare stipendio.
(**) ribadisco "accuse":
1) non è necessario che ci siano risvolti di reato per formulare un accusa, bastano azioni che vadano contro la morale o l'etica o il buon costume. Ad esempio tu con spocchio, alterigia e prosopopea, mi accusi di essere invidioso
2) spider-truman ipotizza e denuncia anche il favoreggiamento come reato che, difatti, è stato smentito elencando la provenienza dei barbieri. Stai solo cavillando inutilmente per cercare supporto alle tue tesi basate sul nulla.
3) "Quanto dice Spider Truman non è un accusa in nessun modo: sono fatti e circostanze noti da tempo, la maggior parte dei quali facilmente verificabili andando sul sito della Camera o del Senato."
A parte l'apostrofo mancante, confermi che la Camera dovrebbe emettere una nota al giorno visto che queste cose circolano e continuano a circolare da tempo su internet.
Sembrerebbe che Spider Truman sia in realta' Francesco Caruso, precario si ma per propria volonta' :

http://tinyurl.com/3zh45es
È saltato l'apostrofo in un'accusa. :-/
L'altro?


Avevo scritto "forse" non per niente, ma secondo me dovrebbe essere corretto "verificabile" perché riferito a "maggior parte", anche se più di qualcuno in casi simili sostiene essere corretto "verificabili" perché ci si può riferire anche a "dei quali".
scoperto chi è Spider Truman: Caruso.
Paolo, leggi qui:

http://www.facebook.com/note.php?note_id=232382546796036&comments
Per Gian Piero Biancoli

Ma non era questa la domanda. Noto che eludi con piacere o fai finta di non capire quando ti fa comodo: nemmeno io ho mai detto che vorrei essere al posto di quei barbieri, o che fanno bene o che diventano ricchi. E' un affermazione che con molta supponenza e superficialità mi hai messo in bocca tu.

Spiegati meglio, anziché tirar fuori sconosciuti psicanalisti come Francesco Ronco.

Io ho fatto notare che 2400€ netti per un barbiere sono tanti,

E questo l'ho capito.
Faccio solo notare che se tu fossi Michele Ferrero ti parrebbero pochi. Il peso percepito del denaro dipende dalla situazione patrimoniale personale.

esattamente come tu hai fatto notare che le tariffe vengono decuplicate*;

Puntualizzo: quando si lavora per un ente pubblico, rapportate alle tariffe applicate per un privato.

solo che poi tu hai detto, su non si sa quali basi, che io sono solo un invidioso,

Quando uno è fissato con i soldi e i privilegi degli altri, altra spiegazione non c'è. Spiacente, non credo alle favole.
Chiaramente non sei solo tu: tutti quelli che si indignano, o fanno finta di indignarsi, per questo segreto di Pulcinella che sono gli stipendi dei parlamentari, sono innanzitutto invidiosi.
Non c'è problema: basta ammetterlo subito.

mentre tu, paladino della verità, ovviamente no.

Paladino dei fatti reali e documentati, prego. La verità in senso metafisico non mi interessa.

La tendenza è quella, infatti: neo-hippie.

Visto che sei tanto preciso, se fai delle battute chiariscilo con un'emoticon


Uffa, che guastafeste, togli il gusto al lettore di capire i sottintesi.
neo-hippie :-D
Contento ora?

Ti chiarisco per l'ennesima volta quello che ho espresso:
spider-truman ha formulato una serie di accuse** nei confronti di presunti sprechi e abusi che vengono perpetrati nel Parlamento.


Gli sprechi non sono presunti: sono reali, e noti dal 21 novembre 1965.
Peccato che i dati e le cifre a corredo fossero in gran parte errati.
[segue]

Leone ha scritto una nota in cui smentisce alcune accuse ma ne conferma, o addirittura corregge in eccesso, altre.

Esatto. Un addetto stampa di più non può fare.

E io affermo semplicemente che questa risposta è ridicola perchè, checchè tu ne dica, è stata redatta per rispondere alle accuse di spider-truman con l'intento di smorzarle,

Di rettificare le bugie, non di smorzarle.
Se a te basta così poco per ridere, accomodati.
C'è gente che per divertirsi nei vecchi libri andava a leggere l'errata corrige, per vedere quanti errori erano scappati al tipografo; e rideva di quelli. Lo spirito è lo stesso.
A me fa più ridere chi crede alle inesattezze di Spider Truman, e le prende per oro colato.

Poco importa che fossero cose note, il tam-tam mediatico che ne è scaturito ha spinto la Camera a dover fare delle precisazioni.

Siamo nell'epoca della politica spettacolo. Impossibile far finta di niente, con i giornali e alcuni tg che parlavano della vicenda.

con una differenza: tu parli di fornitori e professionisti esterni che vengono pagati a prestazione, io ho parlato di lavoratori dipendenti che percepiscono regolare stipendio.

Capisco la differenza, che non è da poco. Ma quando si fa un concorso pubblico nazionale per un ruolo che mette quotidianamente a contatto queste persone con onorevoli che guadagnano tanto, fornitori e artigiani impiegati a Montecitorio che guadagnano tanto, commessi parlamentari che guadagnano tanto, non è pensabile pagarli il minimo sindacale.

1) non è necessario che ci siano risvolti di reato per formulare un accusa, bastano azioni che vadano contro la morale o l'etica o il buon costume.

Fin qui sono d'accordo.
Ma percepire stipendi e privilegi stabiliti molti anni fa, e da persone che in molti casi non sono più parlamentari o sono decedute, non vedo in quale delle tre categorie rientri.

2) spider-truman ipotizza e denuncia anche il favoreggiamento come reato che, difatti, è stato smentito elencando la provenienza dei barbieri.

Il reato ipotizzato non è favoreggiamento: è abuso d'ufficio (art. 323 del codice penale). Nel linguaggio comune: favoritismo.
L'accusa era molto vaga: diceva che avevano tutti lo stesso accento. Avesse indicato una città precisa, una provincia, e il potente di turno indiziato: figurarsi, neanche per idea...
Io questa, più che accusa, la chiamo illazione.
[segue]

3) "Quanto dice Spider Truman non è un accusa in nessun modo: sono fatti e circostanze noti da tempo, la maggior parte dei quali facilmente verificabili andando sul sito della Camera o del Senato."
A parte l'apostrofo mancante, confermi che la Camera dovrebbe emettere una nota al giorno visto che queste cose circolano e continuano a circolare da tempo su internet.


Non sempre contengono gravi inesattezze, non sempre vanno a finire sui giornali quotidiani e su alcuni telegiornali, e non sempre sono corredati dalla storiella improbabile di un portaborse licenziato che promette di fare rivelazioni scottanti. La differenza è tutta qui.

"Ma per disquisire con te. Cos'altro? :-D
...O per fare figuracce. Che è quasi la stessa cosa."

Disquisire con te = fare figuracce?


Già la tua intenzione di abbandonare la discussione, per tornare il giorno dopo, la dice lunga. Ricorda il punto 28 del Credo del fuffaro, lo conoscerai già.
Se poi aggiungiamo anche la confusione tra favoreggiamento e abuso d'ufficio...
"Visto che sei tanto preciso, se fai delle battute chiariscilo con un'emoticon o, per te e solo per te, con una riproduzione stilizzata di quelle principali espressioni facciali umane che si manifestano in presenza di un'emozione quali sorriso, broncio, ghigno, ecc.. "

ROTFL :D
Per Rado il Figo

Avevo scritto "forse" non per niente, ma secondo me dovrebbe essere corretto "verificabile" perché riferito a "maggior parte", anche se più di qualcuno in casi simili sostiene essere corretto "verificabili" perché ci si può riferire anche a "dei quali".

Non è il "dei quali" a fare la differenza. Dopo la virgola c'è una espressione con valore di attributo, e non una diversa proposizione, e si concorda al plurale maschile.
"C'è gente che per divertirsi nei vecchi libri andava a leggere l'errata corrige, per vedere quanti errori erano scappati al tipografo"

Ravviso, sicuramente sbagliando, un nonsoché di autobiografico in questa frase :D
1) E te dai! (non correggerlo, è dialetto) Non mi sono indignato. Ho detto che a fronte di un'accusa di spese eccessive e favoritismi da parte di SpiderTruman, la "precisazione" della Camera è comica ("no, non sono 11000€ mensili per 9 barbieri, ma sono 16800€ per 7"). Poi penso anche che Michele Ferrero non avrebbe un patrimonio di 18 miliardi di dollari se avesse sempre pagato a tutti ai suoi dipendenti stipendi a partire dai 2400€ netti mensili, ma è un altro discorso. Binario morto, fine discussione.

2) Uffa, che guastafeste"
Miii (è dialetto anche questo), mi sono preso anche questa! Da Accademia, poi! Forse ho davvero esagerato! :-)

3) La decisione di non rispondere punto per punto in maniera esaustiva, nel mio caso, era dovuta a
- la netta e concreta sensazione di starci rendendo ridicoli di fronte altri fruitori del weblog. (chiedo scusa)
- la mancanza di tempo (come specificato). Poi stamattina mi si è liberato uno spiraglio e ho ripreso.
La spiegazione, come vedi, è abbastanza semplice; non è che sei un po' troppo diffidente? Sarai mica un complottista? :-)
Ti citerei il rasoio di Occam, ma suppongo che tu lo conosca già.
Purtroppo non avevo ancora letto quella pietra miliare letteraria che è il Credo del Fuffaro, però adesso l'ho stampato e messo sul comodino (per far posto ho buttato via la Bibbia) e, tempo permettendo, lo imparerò a memoria.

4) divergenze a parte, mi sei simpatico. Sei cocciuto (come me, o più) ma simpatico.

Non mi sembra che questa nostra scaramuccia abbia sbocchi costruttivi, ma prima di lasciarti ad un'eventuale replica, ti invito a leggere l'ultima frase del capitolo 28 del Credo del Fuffaro.
Poi fai tu! ;-)
Per ǚşå÷₣ŗẻễ

"C'è gente che per divertirsi nei vecchi libri andava a leggere l'errata corrige, per vedere quanti errori erano scappati al tipografo"

Ravviso, sicuramente sbagliando, un nonsoché di autobiografico in questa frase :D


Se anche fosse, non vado a vantarmene in giro. Ci sono divertimenti privati che vanno tenuti per sé, non fanno fare una gran figura in società.
Che gusto c'è a ridere di un errore che lo stesso editore ha voluto rendere pubblico? Il bello è trovarli da sé, gli errori.
Per Gian Piero Biancoli

1) Non mi sono indignato.

Le frasi che parlavano di attentati agli onorevoli a base di forbici, e la recriminazione sugli stipendi troppo alti, non indicavano un rapporto sereno e spensierato con la materia.
Accolgo questa come una smentita ufficiale.

Ho detto che a fronte di un'accusa di spese eccessive e favoritismi da parte di SpiderTruman, la "precisazione" della Camera è comica ("no, non sono 11000€ mensili per 9 barbieri, ma sono 16800€ per 7").

La bellezza è negli occhi di chi la guarda, secondo gli antichi.
E lo stesso è per la comicità: è negli occhi di chi legge una rettifica.
Non trovo nulla di strano o anomalo in un addetto stampa che rettifica, siano errori per eccesso o per difetto. Ma siamo in un Paese libero, puoi ridere di quel che vuoi.

3) La decisione di non rispondere punto per punto in maniera esaustiva, nel mio caso, era dovuta a
- la netta e concreta sensazione di starci rendendo ridicoli di fronte altri fruitori del weblog. (chiedo scusa)


Non ci credo molto: ormai c'eri dentro fino al collo: i messaggi precedenti erano lì, non potevi cancellarli. Non è un messaggio in più o in meno che rende la conversazione ridicola.

La spiegazione, come vedi, è abbastanza semplice;

Spiega pure, ma ai lettori dei commenti, non a me. Io non bado ai motivi per cui uno non risponde, bado a cosa risponde.

non è che sei un po' troppo diffidente? Sarai mica un complottista? :-)

No.

Ti citerei il rasoio di Occam, ma suppongo che tu lo conosca già.

E perché mai? Proprio la volta buona che non avevo fatto ipotesi sul motivo del tuo ritiro e poi del tuo rientro. Non c'è nessun ente da tagliare.
Avevo solo fatto notare che era un atteggiamento poco serio.

Purtroppo non avevo ancora letto quella pietra miliare letteraria che è il Credo del Fuffaro, però adesso l'ho stampato e messo sul comodino (per far posto ho buttato via la Bibbia) e, tempo permettendo, lo imparerò a memoria.

Hai tempo da perdere.

Non mi sembra che questa nostra scaramuccia abbia sbocchi costruttivi, ma prima di lasciarti ad un'eventuale replica, ti invito a leggere l'ultima frase del capitolo 28 del Credo del Fuffaro.
Poi fai tu! ;-)


Credi che non l'avessi letta?
Non sono solo i fuffari ad avere la compulsione per l'ultima parola. Ci sono, udite udite, anche quelli che ritengono di avere argomentazioni valide. Questi, a differenza dei fuffari, non se ne vanno sbattendo la porta per ricomparire il giorno dopo.
[quote-"Accademia dei pedanti ♂"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c5827309459678184854"]
Per Replicante Cattivo

Di grazia, come stareste cercando di cambiare le cose?

Giusta domanda. Gli era già stata posta qui. E in seguito io l'ho chiesto di nuovo. Ancora aspettiamo. [/quote]
dovrei spendere pagine e pagine di spiegazioni: mi limito a quello che segue e se non ti basta peggio per te, non ti diro' altro perche' non ho tempo da perdere. Premesso che il sindacato e' un'altra casta come quella dei politici (anzi in parte si sovrappongono), i militanti di base hanno pure l'occasione di agire e di ottenere risultati. Per quanto mi riguarda dovrei enumerarti in quanti e quali punti sono migliorati contratti aziendali che abbiamo ottenuto per merito mio e di altri colleghi, quanti posti di lavoro abbiamo salvato, quanta conoscenza dei meccanismi di 'casta' si e' diffusa tra i lavoratiori e conseguentemente quanto potere e' stato tolto alla medesima casta (poco, pochissimo, ma non nulla). Eccetera. Quanto alla vostra boria di chiacchieroni inconcludenti, vi paragono a quelli che si lamentano delle cartacce buttate per terra ma non ne raccolgono una: io ogni tanto lo faccio. Ottengo qualcosa? si': per qualche minuto c'e' un pezzettino di citta' meno sporco: se tutti facessero lo stesso tutta la citta' sarebbe piu' pulita alla faccia degli sporcaccioni che buttano la carta per terra. Ma e' piu' facile lamentarsi, nausearsi e farsi gli affari propri. Cosi' pero' si conttinua a vivere tra le cartacce.
Per al55

[quote]
[quote]
[quote]Di grazia, come stareste cercando di cambiare le cose?[/quote]

Giusta domanda. Gli era già stata posta qui. E in seguito io l'ho chiesto di nuovo. Ancora aspettiamo.[/quote]

dovrei spendere pagine e pagine di spiegazioni: mi limito a quello che segue e se non ti basta peggio per te, non ti diro' altro perche' non ho tempo da perdere. [/quote]

Tempo da perdere per leggere le storie inventate su Facebook ne hai, però. Interessante contraddizione.

Per quanto mi riguarda dovrei enumerarti in quanti e quali punti sono migliorati contratti aziendali che abbiamo ottenuto per merito mio e di altri colleghi, quanti posti di lavoro abbiamo salvato, quanta conoscenza dei meccanismi di 'casta' si e' diffusa tra i lavoratiori e conseguentemente quanto potere e' stato tolto alla medesima casta (poco, pochissimo, ma non nulla).

Hai capito.
Quindi l'indice di disoccupazione in Italia attuale, l'8,1 % secondo l'Eurostat, è merito tuo e dei colleghi? Se non ci foste stati voi sarebbe il 16,2 %?

Eccetera. Quanto alla vostra boria di chiacchieroni inconcludenti,

Questo è il linguaggio e il tono utilizzato durante le trattative sindacali con il rappresentante dei datori di lavoro. Immagino che successi...

Ma e' piu' facile lamentarsi, nausearsi e farsi gli affari propri.

È quello che accade in Italia da almeno 40 anni. Solo che c'è chi ha gli occhi per vederlo, e chi si perde nei proprio sogni e si sente chissà chi a raccogliere una cartaccia da terra ogni tanto.

Al55, i problema non sono le cartacce a terra e quante riesci a raccoglierne tu. Il problema è chi le getta, e non le raccoglierà mai.
[quote-"al55"-"http://attivissimo.blogspot.com/2011/07/spidertruman-sbugiardato-che-pena.html#c1853797941200214915"]
Quanto alla vostra boria di chiacchieroni inconcludenti, vi paragono a quelli che si lamentano delle cartacce buttate per terra ma non ne raccolgono una: io ogni tanto lo faccio. Ottengo qualcosa? si': per qualche minuto c'e' un pezzettino di citta' meno sporco: se tutti facessero lo stesso tutta la citta' sarebbe piu' pulita alla faccia degli sporcaccioni che buttano la carta per terra. Ma e' piu' facile lamentarsi, nausearsi e farsi gli affari propri. Cosi' pero' si conttinua a vivere tra le cartacce.
[/quote]

E invece ti sbagli di grosso. Perchè io (ovviamente parlo per me) faccio esattamente la stessa cosa che dici tu. Ovvero: anzichè lamentarmi delle cartacce per terra, evito per primo di buttarle, sperando che gli altri facciano lo stesso.
Però ho una notizia da darti: quello che tu intendi come "fare qualcosa per cambiare la situazione" io invece la chiamo "fare il minimo indispensabile". Cosa che molta gente non fa...però si lamenta lo stesso.
Anzi, parlando di roba buttata a terra, il giorno in cui vedrò un fumatore gettare la propria cicca in un contenitore apposito (anzichè lanciarla in terra senza nemmeno spegnerla) forse sarà davvero il segno che qualcosa è cambiato. Ma per ora continuo a vedere gente indignata, ma che è la prima a insozzare la propria nazione.
Perchè è facile lamentarsi dell'auto blu che percorre la corsia d'emergenza, ma è un po' ipocrita che a lamentarsi siano quelle persone che passano col rosso "tanto non c'è nessuno", che superano i limiti di velocità "ingiusti" e che si vantano di non pagare il canone Rai (che per quanto sia ridicola e mal gestita, è comunque una tassa come le altre).

Tutta gente che poi però si indigna davanti a certe notizie...e magari non va nemmeno a votare almeno per PROVARE a cambiare le cose.
"Tanto sono tutti uguali" si dice. Bravi, bravi...così ci sarà sempre chi deciderà per voi, perchè mentre voi vi lamentate, altra gente va a votare e a SCEGLIERE. E se non vi piacciono le loro scelte, cavoli vostri! Avevate solo da alzarvi dal divano, anzichè rimanere a condividere link su Facebook e proporre petizioni on line.

Fare il proprio dovere di cittadino perbene (rispettare l'ambiente, rispettare le altre persone, adempiere ai propri doveri civici) in teoria dovrebbe essere un comportamento alla base di tutti. E non deve certo essere un vanto. Infatti io non me ne vanto, tantomeno mi metto a posto la coscienza nel vedere che faccio qualcosina in più degli "attivisti in pantofole" che bruciano i semafori rossi. Però arrivo a dire che forse sono proprio quelle persone che dovrebbero emigrare dall'Italia. Magari per andare in un paese dove le regole vengono fatte rispettare (e quindi dove ci si aspetta che anche i politici le rispettino).
Per al55

Ritiro la battutaccia sul tasso di disoccupazione: mi sono pentito.
Aggiungo solo che è un po' fuori tema rispetto alla situazione descritta da Spider Truman, che in base a ciò che dice (ma sappiamo che non è vero) ha lavorato come portaborse: il sindacato in senso stretto c'entra poco, con questo tipo di collaborazioni uomo a uomo.
Il collettivo di Caruso nel caso del G8 di Napoli fece un finto sito dell'OCSE con cui raccolse dati ed email di cetinaia di giornalisti italiani ed internazionali.

In altre parole sono avezzi a simili pratiche.
@ mother
"Il collettivo di Caruso nel caso del G8 di Napoli fece un finto sito dell'OCSE con cui raccolse dati ed email di cetinaia di giornalisti italiani ed internazionali."

Mmmh, interessante... puoi fornire le fonti?
dopo 10 anni vuoi una fonte... ok, l'impossibile è il mio pane quotidiano (+ o -)...

http://it.groups.yahoo.com/group/noomc-it/message/3752

di meglio non trovo con tanto ritardo, anche perchè nel 2001 pochi giornali avevano archivi online o mettevano news online (ci son sempre i siti di archivio del corriere della sera e della stampa o del manifesto se non ricordo male con le pubblicazioni dagli anni '50).

Però dall'articolo di Paolo non capisco una cosa: ma alla fine gli sconti sull'uso dei cellulari (unica cosa che mi pare avesse postato Spider Truman) sono realistici o no, a meno della frode di identità?

Oddio far passare l'idea che i politici di montecitorio siano dei precari perchè ogni 5 (emm 3) anni possono perdere la poltrona d'oro....emm lavoro a Montecitorio, potrebbe far incazzare molti.
@ Accademia dei pedanti
Non sono solo i fuffari ad avere la compulsione per l'ultima parola. Ci sono, udite udite, anche quelli che ritengono di avere argomentazioni valide. Questi, a differenza dei fuffari, non se ne vanno sbattendo la porta per ricomparire il giorno dopo.

Ma tu c'hai il legittimo impedimento sul Credo del Fuffaro? Si applica solo a me? Allora vado avanti anche io.

"Le frasi che parlavano di attentati agli onorevoli a base di forbici, e la recriminazione sugli stipendi troppo alti, non indicavano un rapporto sereno e spensierato con la materia. Accolgo questa come una smentita ufficiale."

Smentita di che? Questo era il mio commento che poi tu hai frainteso (o molto liberamente interpretato). Se metti agli atti delle tue deduzioni anche le battute, non è un problema mio. O forse ignoravo di essere collegato ad una macchina della verità di cui tu possiedi il tracciato e da cui hai desunto un mio rapporto con la materia poco sereno e spensierato. A voi paladini della verità non si riesce a nascondere proprio nulla. :-)

"Non trovo nulla di strano o anomalo in un addetto stampa che rettifica, siano errori per eccesso o per difetto. Ma siamo in un Paese libero, puoi ridere di quel che vuoi."
Grazie, adesso sono più tranquillo. :-)
Per Gian Piero Biancoli

Questi, a differenza dei fuffari, non se ne vanno sbattendo la porta per ricomparire il giorno dopo.

Ma tu c'hai il legittimo impedimento sul Credo del Fuffaro? Si applica solo a me?


No, si applica a tutti, come vedi qui.

"Le frasi che parlavano di attentati agli onorevoli a base di forbici, e la recriminazione sugli stipendi troppo alti, non indicavano un rapporto sereno e spensierato con la materia. Accolgo questa come una smentita ufficiale."

Smentita di che? Questo era il mio commento che poi tu hai frainteso (o molto liberamente interpretato). Se metti agli atti delle tue deduzioni anche le battute, non è un problema mio.


Mah... si fa presto a dire che erano battute. Quella dell'assassinio con le forbici, poteva anche passare come tale. Questa al commento n° 73 no:

[quote]1) che esistono i barbieri a Montecitorio, privilegio di cui non si vede ragione.
2) che percepiscono 2400€ netti mensili, cifra tutt'altro che esigua per un barbiere dipendente (e non in proprio), considerato anche che non si ammazzerà di lavoro.
[/quote]

E questa nemmeno, al commento n° 83:

[quote]Facciamo pure 3 tagli per 31 giorni (massì anche i sabati e le domeniche)... mumble mumble.... fanno qualcosa come 180€ a taglio 8sempre ragionando sul netto).[/quote]

Accolgo la smentita ufficiale, dicevo. Ma uno che non ha una forma di indignazione verso i deputati italiani, dello stipendio dei loro barbieri se ne impipa. Non va a chiedersi quanto costano allo Stato annualmente, né il loro grado di efficienza.

O forse ignoravo di essere collegato ad una macchina della verità di cui tu possiedi il tracciato e da cui hai desunto un mio rapporto con la materia poco sereno e spensierato. A voi paladini della verità non si riesce a nascondere proprio nulla. :-)

Non capisco quest'ironia su chi apprezza le cifre reali e guarda con sospetto chi difende i bugiardi, ma me la spiegherai un'altra volta.
Una cosa che forse ancora non ti è chiara la dico qui: chi spara una cifra a casaccio sullo stipendio dei barbieri, come è quella di 11 000 €, non la passerà liscia fra i commenti del Disinformatico finché ci sono io. Ha detto una bugia, e come tale va trattato.
Sulle sfumature, possiamo anche fare battute.

Grazie, adesso sono più tranquillo. :-)

E allora tranquillizza anche me, e rispondi alla domanda del commento n° 94: che logica dovremmo seguire per costruire un crivello degli errori?
@mother
"dopo 10 anni vuoi una fonte... ok, l'impossibile è il mio pane quotidiano (+ o -)...

http://it.groups.yahoo.com/group/noomc-it/message/3752


Ti ringrazio, non ne sapevo nulla (in quegli anni per lavoro trascorrevo l'inverno molto lontano dall'Italia e da Internet). Sono riuscito a documentarmi e ne ho ricavato l'impressione che quella fosse un'operazione di natura diversa, una sorta social-phishing con obiettivi mirati e di alto livello (i media mainstream), mentre ST mi ricorda più una specie di Superciuck, l'anti-eroe di Alan Ford che rubava ai poveri per donare ai ricchi.
Per MrSatanasso

... mentre ST mi ricorda più una specie di Superciuck, l'anti-eroe di Alan Ford che rubava ai poveri per donare ai ricchi.

Superciuk, con la sola K.
A me, per la goffaggine mostrata (l'intestatario della e-mail s'è fatto scoprire subito) ricorda più Cattivik.
"E allora tranquillizza anche me, e rispondi alla domanda del commento n° 94: che logica dovremmo seguire per costruire un crivello degli errori?"

Non ho visto faccine, per cui desumo che tu stia dicendo sul serio. Ma visto che mi sembra lapalissiano, devo esserne sicuro: vuoi davvero che risponda seriamente a questa, chiamiamola pure così, "domanda"?
tu metti sullo stesso piano Mazzucco che taglia di proposito le interviste per plasmarle ai suoi complotti, con Attivissimo quando disse che la terza torre è citata nel rapporto della Commissione come “Salomon Building” invece che “7 WTC”. Sono due errori (quello di Paolo ammesso e corretto) e per te sono sullo stesso piano?
Chiariscimi prima dove stanno i tuoi paletti.
Per Gian Piero Biancoli

"E allora tranquillizza anche me, e rispondi alla domanda del commento n° 94: che logica dovremmo seguire per costruire un crivello degli errori?"

Non ho visto faccine, per cui desumo che tu stia dicendo sul serio.


Assolutamente serio.
Visto che sostieni che mettere tutti gli errori sullo stesso piano è illogico (commento n° 91).

Ma visto che mi sembra lapalissiano, devo esserne sicuro: vuoi davvero che risponda seriamente a questa, chiamiamola pure così, "domanda"?

È una domanda, non un chiamiamola così.
Sì, rispondi, e per cortesia senza tante circonlocuzioni.
@Satanasso, sull'argomento ti possono interessare anche l'invenzione degli account multipli (vedi il più famoso italiano, Luther Blissett) e volendo anche la requisitoria a Sud Ribelle del PM Fiordalisi al processo di Cosenza a Caruso et Al.
Per Gian Piero Biancoli

Aspetto ancora una risposta, sono passati due giorni.

Dovresti conoscermi, lo sai che non mollo; e soprattutto che rispondere a una domanda con un'altra domanda con me non serve a nulla. Sono talmente refrattario a questo espediente, che nemmeno la leggo, intravedo il punto interrogativo alla fine e passo oltre.

Quindi: che logica dovremmo seguire per costruire un crivello degli errori?