skip to main | skip to sidebar
0 commenti

Aggiornate Adobe Flash. Di nuovo

Nuovo appuntamento con gli aggiornamenti di sicurezza per chi usa Flash Player: Adobe ha rilasciato un aggiornamento d'emergenza per risolvere una falla che stava permettendo agli aggressori di prendere il controllo dei computer dotati della versione più recente di Flash Player su Windows.

In pratica è sufficiente visualizzare un video o un gioco Flash nel browser per trovarsi infettati o comunque sotto il controllo degli aggressori. Kaspersky ha segnalato che la falla viene usata attivamente, per cui non è il caso d'indugiare. Come al solito, andate al sito di Adobe, scaricate l'originale aggiornato (versione 13.0.0.206 per Windows e Mac OS, 11.2.202.356 per Linux) e non fidatevi di avvisi e inviti che compaiono sullo schermo mentre state navigando altrove: possono essere delle trappole.

Questa falla è separata da quella di Internet Explorer, ma è anch'essa del tipo zero day: in altre parole, anche un utente diligente avrebbe avuto zero giorni di tempo per correggerla prima che venisse utilizzata attivamente dai criminali informatici. Kaspersky sostiene che l'attacco era mirato specificamente per colpire i dissidenti siriani ed era diffuso da un sito dell'attuale governo siriano.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi: siate civili e verrete pubblicati qualunque sia la vostra opinione; gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).